Trekking nel Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano

Advertisement


Advertisement
Documenti analoghi
Itinerario n Il Santuario di M.Tranquillo e la Macchiarvana

TORNIMPARTE CAMPO FELICE RIFUGIO SEBASTIANI

TREKKING E MOUNTAIN BIKE

Trek Valgrisenche. Percorso "soft"

Traversata dei Sette Fratelli

CLUB ALPINO ITALIANO Sezione U.L.E. Genova

Percorso Zona Orientale

Tempi di percorrenza 5:00 ore se si va all attacco del sentiero in auto. Aggiungere 40 minuti se si usa il treno

MONT GLACIER 3182 M VAL D'AOSTA VAL DI CHAMPORCHER Sabato 5 e Domenica 6 luglio 2014

CLUB ALPINO ITALIANO SEZIONE DI FIUME

1 Vernuer Kalmtal Matatz Ulfas I. Obere Obisellalm. Gita nella valle alta e solitaria alla malga pittoresca al lago. percorso

Sci alpinismo nel gruppo di Puez

Totes Gebirge - Austria

Bergamo e la Val Seriana

CIMA MUTTA (2135 m s.l.m.) Interesse: panoramico Dislivello: 781 m Difficoltà: E (E+ per la variante principale di salita) Durata: 2h-2h30

Rifugio Paolo Barrasso a Monte Rapina

1. Schenna Riffianerweg Saltaus St. Leonhard ritorno. 2. Schenna Castel Goyen Castel Labers Fragsburg Greiterhof ritorno

: RONDANINA-MONTE SOPRA PROPATA(pendici)-CASA DEL ROMANO-CAPANNE DI CARREGA-MONTE CARMO-CAPAN NE DI CARREGA-CASA DEL ROMANO-CAPRILE

MONTE GREGORIO - MONTE PENNA DEL GESSO Il Sentiero delle Cenge

Ispuligidenìe (Cala Mariolu)

PRIMO GIORNO: SENTIERO DA PIAN TREVISAN A PIAN DEI FIACCONI

La notte è ormai prossima e, a metà percorso, occorre accendere le luci.

Descrizione Percorsi Trekking e Passeggiate

TREKKING IN VAL MASTALLONE

Ai piedi della Pania della Croce nelle Alpi Apuane: il rifugio Del Freo Eos Foto di ML 014

La Via Francigena. Tappa TO09 Da Gambassi a S. Gimignano

VAL PESIO. Sentiero Natura Certosa-Pian delle Gorre Cascate del Sault e Gias Sottano di Sestrera

Club Alpino Italiano Sezione di Ascoli Piceno Via Serafino Cellini

17 Luglio Monte Croce con traversata val d Ayas Valtournenche

SCHEDA INFORMATIVA : TREKKING, MOUNTAIN-BIKE E YOGA A POZZI MONACI

Sabato 02 Domenica 03 Aprile 2011

SETTEMBRE 2011 SABATO 3 Itinerario ad anello con partenza da Campigna

TREKKING DEL "SELLARONDA"

LA VALLE DI PALANFRÈ

Anello nel bosco di conifere, attorno ai prati di Margherita dei Boschi (1.100 m.). Lunghezza itinerario 3,6 km; tempo di percorrenza 1h e 30.

SENTIERO DEGLI ALPINI e BALCONI DI MARTA - Alpi Liguri

DA VARESE, CITTÀ GIARDINO, un escursione sulle vie della Fede

C.A.I. PONTE S. PIETRO

SETTIMANA IN VAL VENOSTA

QUATTRO ZAMPE E DUE SCARPONI

Il programma escursionistico del 2012 ha inizio lungo i sentieri del "Cammino di S.Carlo"

visita il nostro sito

DA VARESE, CITTA GIARDINO, un escursione sulle Vie della fede

RITROVO: AGNOSINE CHIESA PARROCCHIALE ORE 9,00 RITROVO SUCCESSIVO CHIESA PARROCCHIALE DI BIONE ORE 9,15 CON MEZZI PROPRI

Sentiero dei Quattro Parchi della Brianza

Inforidea Affiliata Federtrek

Escursione sulla Montagna dei Fiori

AD OGNI PILONE E CHIESETTA DEL PERCORSO, UNA PREGHIERA ALLA MADONNA, IN MEMORIA DEL GRANDE PAPA : "KAROL WOJTYLA".

Anello dal Corno alle Scale alle Cascate del Dardagna

Azzerare il contachilometri

Percorso, Marcellise giro delle contrade (lungo)

10 Maggio 2015 Rapallo (Santuario Caravaggio)

ORGANIZZA. Dal 25 al 29 luglio. Trekking di 4 giorni da rifugio a rifugio nelle Pale di San Martino di Castrozza

ULTRATRAIL 50 Km m dislivello positivo

DOLOMITI FRIULANE. Trekking Agosto 2015

ATTIVITÀ DI ESCURSIONISMO - LUGLIO

42 - MONTI TAIGETO (M. PROFITIS ILIAS) (sosta isolata, tende o rifugio che apre di rado)

5 PERCORSI NORDIC IN MUGELLO solo per associati della Modern Nordic Walking Academy (FI)

2011_09 MERANO IN BICI.doc 1

Sezione di Tivoli Sottosezione di Monterotondo Il Ginepro Sezione di Colleferro

Domenica 1 Giugno2014 Trekking nell Appennino Reggiano Tra il Passo del Cerreto e l'alpe di Succiso

ITINERARIO ANELLO di CASTELFRANCO

Itinerario n Fra Rocca Calascio e Campo Imperatore

Pratolungo-Sentiero 299-C. Praga-Sent E1-Sant. Montaldero-Arquata Scrivia. : Arquata Scrivia-Sentiero E1-C. Lavaggi- :

Trekking per la Cima della Neve - Schneespitze

Da sasso a eremo di San Valentino

ASD ANTARES SPORTING CLUB Centro Outdoor Green Sport Monti Simbruini

21-22/03 ALTA VIA DELLE 5 TERRE

18 Rifugio Nuvolau, 2575 m. Dolomiti d Ampezzo, Pelmo-Croda da Lago. Al nido d aquile dal panorama mozzafiato. 12 km. Lunghezza percorso.

Programma Annuale Escursioni 2015

PROGRAMMA ESCURSIONI BIKE HOTEL ESTATE 2013 AREA COMMERCIALE APT VAL DI FASSA

Tappa TO02 Da Pontremoli ad Aulla

TI04 - L'Ipposidra, la ex-ferrovia a cavallo

Rifugio Alpino Luigi Vaccarone Località Lago dell Agnello - Comune di Giaglione Quota 2743 m s.l.m. (Tel )

Itinerario n La Valnerina fra Arrone e la Cascata delle Marmore

sentieri d aspromonte

Itinerario n La Via Francigena, da Bolsena a Viterbo

Cadini di Misurina e Dolomiti di Sesto-Tre Cime Lavaredo

LE TRE CIME DI LAVAREDO Le regine delle Dolomiti

Ferrata Siggioli & Pizzo D Uccello

Parco tra i due mari. Itinerario 2: Dal Bosco Archiforo alla Pietra del Caricatore

Parco naturale Fanes Senes Braies: escursioni nella natura (1) Col Bechei de Sora (2794 m)

INDICE 7.1) MONTE IGNO ) MONTE PRIMO ) VALLE DELLA SCUROSA ) GAGLIOLE E VALLE DELL ELCE... 8.

Attraverso la valle del Cogena- Comunalie interessate : Gorro. Lunghezza: Durata media:4 ore e 30 minuti Livello di difficoltà: Medio

BOSCHI E UOMINI IN VAL CHIARINO Escursione storico naturalistica Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga

Club Alpino Italiano. Monte Rotondo dal Santuario di Macereto. Monti Sibillini. Ussita m 15 km. 5 h (senza soste)

IN BICICLETTA IN GARFAGNANA

CIASPOLATA NEL PARCO NAZIONALE D ABRUZZO LAZIO E MOLISE

LAGO D ISEO PONTE DI OGNISSANTI IN CAMPER - SULZANO - ISOLA DI MONTEISOLA - PIRAMIDI DI ZONA ottobre 01 novembre 2010

Percorso Sardegna Centrale

PROGRAMMA ESCURSIONI

Trekking Valle Stura di Demonte Alpi Marittime

Villa Peyron e le botteghe della pietra (Itinerario 1 ANPIL Montececeri)

COMPRENSORIO ALPINO PENISOLA LARIANA CONSUNTIVO ISTITUTI A REGOLAMENTAZIONE SPECIALE

VALLE PO. Balma Boves (Sanfront)

MOLISE TRATTURI, CARRESI E ANGELI VOLANTI

DESCRIZIONE PERCORSO Lago Maggiore International Trail (Km 52,6 D /D )

<> 26 giugno 2 luglio 2010

ESCURSIONI GIORNALIERE

Gruppo del Prosac Tremosine. ITINERARI E PROGRAMMI PER IL 2014

Advertisement
Transcript:

Itinerario di affascinante bellezza per cogliere in pieno le bellezze geologiche e botaniche del luogo, dove il Monte Cervati, il gigante domina da un lato il Vallo di Diano e dall altro la costiera cilentana. Nei percorsi di trekking scelti si attraverseranno luoghi di suggestiva bellezza caratterizzati da boschi di faggio d alto fusto, inoltre, si potranno osservare innumerevoli essenze botaniche (alcune molto rare) e gli interessanti fenomeni di carsismo. Programma Venerdi 1 maggio Ore 6,00 - partenza da Cassino, Piazza S. Benedetto (antistante Chiesa Madre), con auto proprie. Ore 9.30 - arrivo alla partenza dell antico sentiero dei pellegrini da Novi Velia a Monte Gelbison/Monte Sacro. Nel pomeriggio sistemazione in camera e cena presso l agriturismo La Fonte (www.agriturismofonte.com) in località Sala Consilina - Padula Sabato 2 maggio Ore 8.00 - Partenza dall agriturismo La Fonte per l escursione al Monte Cervati, nel pomeriggio rientro all agriturismo Ore 20.00 Cena presso l agriturismo La Fonte Domenica 3 maggio Ore 8.00 - Partenza dall agriturismo La Fonte (con i bagagli) per l escursione al Monte Panormo/Monte Alburno. Al termine dell escursione rientro a Cassino con arrivo previsto alle ore 20.00. Costi: Il costo dell escursione è di 80,00 a persona. Tale quota comprende: - alloggio e colazione in stanza doppia per le notti del 01 e 02 maggio 2009; - le cene dei giorni 01 e 02 maggio 2009. E possibile richiedere di pernottare in stanze triple e/o quadruple riducendo la spesa. Informazioni e Prenotazioni Per ulteriori informazioni e prenotazioni contattare i referenti dell escursione: Alfredo Di Cunto tel. 340 2732073 email: alfredotrek@yahoo.it Claudia Morano tel 339 3300377 email: claudia.morano@tiscali.it Le prenotazioni devono pervenire entro il giorno 15 febbraio 2009. Non è garantita la partecipazione a prenotazioni oltre tale data. All atto della prenotazione è obbligatorio versare l acconto di euro 20,00.

Note - Non sono previsti punti ristoro per i pranzi. - I tempi di percorrenza delle escursioni non tengono conto di eventuali soste. Si consiglia di affrontare le escursioni, solo se si è in buone condizioni di salute e discreto allenamento fisico. E indispensabile abbigliamento e attrezzatura da montagna per un trekking medio-impegnativo.

DESCRIZIONE DETTAGLIATA DELLE ESCURSIONI Antico sentiero dei pellegrini da Novi Velia a Monte Gelbison Lunghezza: 7 km andata e ritorno Tempo di andata: 4 ore Tempo di ritorno: 3,30 ore Dislivello: 800 m Quota massima: 1706 m Difficoltà: media alta (E+) All ingresso del Paese di Novi Velia, una freccia indica a destra la strada che porta al Santuario costruito sulla vetta del Monte Gelbison. Si supera il ponte sul torrente Torna e si segue la sua riva sinistra. Nel fondovalle il Torna scorre tra ontani napoletani e grandi esemplari di castagno, mentre possenti massi stringono le rive del torrente dando vita a continui salti d acqua. La via procede salendo sul fianco sinistro del vallone Caricaturo e, attraversato un castagneto, raggiunge un pianoro, dove si lascia l auto. PERCORSO Si prende a sinistra lo stesso sentiero che anticamente percorrevano i pellegrini per salire al santuario. Di grande bellezza panoramica, è lastricato con pietre locali. Nel primo tratto attraversa un discutibile rimboschimento d abeti, piantati all interno dell ontaneto con una densità eccessiva, che ha compromesso la vegetazione autoctona. Salendo gli abeti lasciano più spazio agli ontani napoletani e a piccole radure segnate da stupendi esemplari di corbezzolo. Verso i 1000 metri di altezza si entra nella faggeta, distesa di alberi maestosi con il tronco rivestito da licheni e le radici che allignano nella pietra, di cui assumono quasi il colore e la consistenza. Il sentiero, qui largo 2 mt, dopo gli ultimi tornanti si immette sulla strada asfaltata che conduce al santuario. La strada termina in uno spiazzo tra i faggi detto Croce di Rofrano, perché qui si congiungevano i due sentieri di pellegrinaggio che portavano al monte ( il primo proveniva da Novi, il secondo da Rofrano). Una breve salita conduce al belvedere, intorno al santuario della Madonna di Novi, da dove è possibile ammirare di fronte gli Alburni, il Monte Vivo e il Motola, la profonda incisione del vallone Scaloppitti che separa il Monte Rotondo dal faiatella, la piramide rocciosa della Raia del Pedale, il massiccio del Cervati e poi, più lontani, il Sirino, il Pollino e le vette dell Orsomarso. Dal belvedere torniamo al punto di partenza.

Monte Cervati (1898) da Monte San Giacomo Lunghezza: 6 km solo andata Tempo di andata: 3,30 ore Tempo di ritorno: 3 ore Dislivello: 700 m Quota massima: 1898 m Difficoltà: media alta (EE) Da Monte San Giacomo si raggiungerà la località Vallescura, ai piedi del Vallone dell acqua che suona (mt. 1230) ove verranno parcheggiate le vetture. Da questo punto avrà inizio l escursione. PERCORSO Si imbocca l ampio sentiero nel vallone sormontato da costoni rocciosi, in un bosco di faggio d altofusto. Dopo 40 minuti si prosegue tra due impluvi lungo un breve ed erto sentiero fino al Piano degli Zingari ove è situata una fontana (mt. 1436). Si prosegue lungo la traccia di una sterrata che conduce ad un aperta vallata da cui imboccando la deviazione sulla sinistra, in pochi minuti si incontra una carrareccia proveniente da Piaggine che si percorre sul lato sinistro. La sterrata attraversa il bellissimo bosco dei Temponi e dopo circa un ora sbuca su un pianoro dal quale si scorge la vallata del Rifugio forestale (mt.1597), ai piedi delle pareti nord-est del Cervati. Attraversato il pianoro si risale su sentiero piegando a destra fino ad incontrare il sentiero dei Pellegrini che conduce al Santuario della Madonna della Neve.Il sentiero sale ripido a mezza costa e sbuca sulla cresta sommitale a quota 1844 mt.. Da questo punto si prosegue, con vista spettacolare verso la Cappella e, superata questa, seguendo una sterrata in direzione ovest proveniente da Sanza per circa 800 metri e prendendo all altezza di un tornante un breve sentiero sulla destra, si raggiunge la zona della Nevera (mt.1783) ove è possibile trovare neve all interno di un inghiottitoio carsico in tutti i periodi dell anno.

Monte Panormo o Alburno (1742) da Sicignano degli Alburni Lunghezza: 5 km solo andata Tempo di andata: 4 ore Tempo di ritorno: 3,30 ore Dislivello: 1100 m Quota massima: 1742 m Difficoltà: media alta (EE) Morfologicamente, gli Alburni sono un gruppo montuoso più unico che raro, si tratta di un altipiano calcareo con quota variabile da 1100 a 1700 m. Questa fascia rocciosa poggia su una lunga scarpata che si presenta uniformemente ripida e contribuisce ad esaltare l imponenza della montagna. Va ricordato, inoltre che gli Alburni rappresentano uno dei sistemi carsici più interessanti del meridione, con 245 cavità naturali accatastate. PERCORSO Dal campo sportivo di Sicignano parte una tratta del Sentiero Italia che risale in direzione sud. Il primo Km del sentiero attraversa un castagneto, poi risaliamo su una strada sterrata fino a quota 935, dove possiamo riprendere l antica mulattiera che collegava Sicignano a Castelcivita. Il sentiero serpeggia sul pendio ricoperto da faggi., la fascia rocciosa che cinge l altipiano sommitale viene superata ingegnosamente con numerosi tornanti sostenuti da muretti a secco. Raggiunto l altipiano sommitale in corrispondenza del Vuccolo dell Arena, seguiamo le indicazioni per Monte Panormo. Proseguiamo, quindi su un sentiero più pianeggiante che costeggia numerose doline a imbuto e inghiottitoi. Proseguendo per le numerose essenze botaniche usciamo dal bosco per prendere la Cresta terminale che porta alla cima del monte dove possiamo ammirare la stupenda vista che si apre ai nostri occhi