Percorso Zona Orientale

Advertisement


Advertisement
Documenti analoghi
Tempi di percorrenza 5:00 ore se si va all attacco del sentiero in auto. Aggiungere 40 minuti se si usa il treno

Sci alpinismo nel gruppo di Puez

CLUB ALPINO ITALIANO Sezione U.L.E. Genova

MONTE GREGORIO - MONTE PENNA DEL GESSO Il Sentiero delle Cenge

1 Vernuer Kalmtal Matatz Ulfas I. Obere Obisellalm. Gita nella valle alta e solitaria alla malga pittoresca al lago. percorso

Itinerario n Il Santuario di M.Tranquillo e la Macchiarvana

Ispuligidenìe (Cala Mariolu)

TREKKING IN VAL MASTALLONE

SENTIERO DEGLI ALPINI e BALCONI DI MARTA - Alpi Liguri

Percorso Sardegna Centrale

Rifugio Paolo Barrasso a Monte Rapina

Anello nel bosco di conifere, attorno ai prati di Margherita dei Boschi (1.100 m.). Lunghezza itinerario 3,6 km; tempo di percorrenza 1h e 30.

Itinerario n Dal lago di Bolsena a Tuscania lungo il fiume Marta

Ai piedi della Pania della Croce nelle Alpi Apuane: il rifugio Del Freo Eos Foto di ML 014

Itinerario n La Valnerina fra Arrone e la Cascata delle Marmore

MONT GLACIER 3182 M VAL D'AOSTA VAL DI CHAMPORCHER Sabato 5 e Domenica 6 luglio 2014

La notte è ormai prossima e, a metà percorso, occorre accendere le luci.

Speciale Trentino: Un attraversata d'altri tempi; dal Passo Grostè al lago Tovel - Eos Foto di ML 014 g

Trek Valgrisenche. Percorso "soft"

Itinerario n La Via Francigena, da Bolsena a Viterbo

TREKKING DEL "SELLARONDA"

TREKKING E MOUNTAIN BIKE

Itinerario 13. Orgia, Itinerari del Museo del Bosco: La passeggiata del Conte, Il fiume, il Romitorio, le carbonaie

Itinerario n Fra Rocca Calascio e Campo Imperatore

Totes Gebirge - Austria

AD OGNI PILONE E CHIESETTA DEL PERCORSO, UNA PREGHIERA ALLA MADONNA, IN MEMORIA DEL GRANDE PAPA : "KAROL WOJTYLA".

Tappa TO02 Da Pontremoli ad Aulla

: RONDANINA-MONTE SOPRA PROPATA(pendici)-CASA DEL ROMANO-CAPANNE DI CARREGA-MONTE CARMO-CAPAN NE DI CARREGA-CASA DEL ROMANO-CAPRILE

VALLE PO. Balma Boves (Sanfront)

Fig. 1 : La piazzetta di San Costantino,punto di partenza e di arrivo dell anello 7. Ref. : ap-2217.

visita il nostro sito

C.A.I. PONTE S. PIETRO

Villa Peyron e le botteghe della pietra (Itinerario 1 ANPIL Montececeri)

Trekking nel Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano

SETTEMBRE 2011 SABATO 3 Itinerario ad anello con partenza da Campigna

17 Luglio Monte Croce con traversata val d Ayas Valtournenche

GROTTA BORTOLOMIOL SCHEDA D ARMO. a cura di Federico Battaglin Grotta Bortolomiol. Località: Borri. Valdobbiadene (Tv)

Parco naturale Fanes Senes Braies: escursioni nella natura (1) Col Bechei de Sora (2794 m)

Il programma escursionistico del 2012 ha inizio lungo i sentieri del "Cammino di S.Carlo"

Alta Via dell'adamello

Sabato 02 Domenica 03 Aprile 2011

Tour 2013: Sardegna TAPPE 10 luglio 11 luglio 12 luglio 13 luglio 14 luglio

CASTERINO (valle delle meraviglie e rocca dell abisso)

CIMA MUTTA (2135 m s.l.m.) Interesse: panoramico Dislivello: 781 m Difficoltà: E (E+ per la variante principale di salita) Durata: 2h-2h30

18 Rifugio Nuvolau, 2575 m. Dolomiti d Ampezzo, Pelmo-Croda da Lago. Al nido d aquile dal panorama mozzafiato. 12 km. Lunghezza percorso.

Azzerare il contachilometri

Pacchetti soggiorno&trekking

42 - MONTI TAIGETO (M. PROFITIS ILIAS) (sosta isolata, tende o rifugio che apre di rado)

Tra Capo Palinuro e Marina di Camerota

Esplorando i Sentieri del Linas in MTB

PALA DI SAN MARTINO (2982 m)

Trekking per la Cima della Neve - Schneespitze

COMUNE DI SAN MARCELLO ASSESSORATO AL TURISMO Le passeggiate di MARESCA. a cura del GRUPPO TREKKING MONTAGNA PISTOIESE

IL MARE E LE COSTE. 1. Parole per capire VOLUME 1 CAPITOLO 3. A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: mare...

Viaggio in macchina circa 4 ore. In auto

TORNIMPARTE CAMPO FELICE RIFUGIO SEBASTIANI

Alice Terasc (Val Bavona), 7a+ (6b+ obbl.)

Rio Storto - Tratto 2 - Laghetti - Confluenza

PRIMO GIORNO: SENTIERO DA PIAN TREVISAN A PIAN DEI FIACCONI

1. Schenna Riffianerweg Saltaus St. Leonhard ritorno. 2. Schenna Castel Goyen Castel Labers Fragsburg Greiterhof ritorno

Come arrivare a Canovella B&B

VAL PESIO. Sentiero Natura Certosa-Pian delle Gorre Cascate del Sault e Gias Sottano di Sestrera

Via Alpinistica del 92 Congresso SAT, ad Arco

Club Alpino Italiano. Monte Rotondo dal Santuario di Macereto. Monti Sibillini. Ussita m 15 km. 5 h (senza soste)

TI04 - L'Ipposidra, la ex-ferrovia a cavallo

CIMA DI PRAMPERET m 2337

ITINERARIO 6. LE MARINE DI GAGLIANO DEL CAPO Baia del Ciolo, Marina di Novaglie

primo avamposto roccioso, spostandosi, al suo termine, a sinistra ove si trova una sosta su chiodi uniti da cordino rosso. Noi abbiamo sostato qui,

Rifugio Alpino Luigi Vaccarone Località Lago dell Agnello - Comune di Giaglione Quota 2743 m s.l.m. (Tel )

Percorso, Marcellise giro delle contrade (lungo)

La Ciclabile Adriatica

DESCRIZIONE PERCORSO Lago Maggiore International Trail (Km 52,6 D /D )

Lombardia. Run The Top. Guida e GPS.

Passeggiandoinbicicletta.it

Pratolungo-Sentiero 299-C. Praga-Sent E1-Sant. Montaldero-Arquata Scrivia. : Arquata Scrivia-Sentiero E1-C. Lavaggi- :

GIOVANE MONTAGNA. Domenica 4 maggio Benedizione degli alpinisti e degli attrezzi in Val Rosandra Carso triestino (per le Sezioni orientali)

che corre sotto le bianche pareti strapiombanti del monte Arbu e in un attimo scendiamo di oltre 100m lungo un sentiero veramente interessante.

TORRE VENEZIA, m 2337 parete O via Castiglioni-Kahn + varianti Soldà e centrale ed uscita Livanos salite del 12/10/1999 e del 22/5/2011

ULTRATRAIL 50 Km m dislivello positivo

Sistemi Informativi Territoriali. Paolo Mogorovich

Escursione dei sette laghi in Val Ridanna

Vesio, maneggio (m 680) bivio Bocca Sospiri (m 1.000) Piazzale con traliccio (m 1.305) Val Cerese (m 1.266).

21-22/03 ALTA VIA DELLE 5 TERRE

I MARMI DI ROCCA BIANCA

INDIRIZZO: ASSOCIAZIONE CULTURALE FORZA VITALE - Regione Castignolio 6/A Netro (BI)

SCHEDA INFORMATIVA : TREKKING, MOUNTAIN-BIKE E YOGA A POZZI MONACI

LE TRE CIME DI LAVAREDO Le regine delle Dolomiti

ASD ANTARES SPORTING CLUB Centro Outdoor Green Sport Monti Simbruini

Dal S.Gottardo all Oberland Bernese. di Paolo Castellani

Club Alpino Italiano Sezione di Ascoli Piceno Via Serafino Cellini

Ferrata Siggioli & Pizzo D Uccello

La Via Francigena. Tappa TO11 Da Monteriggioni a Siena

Il Trekking del Supramonte

Descrizione Percorsi Trekking e Passeggiate

sentieri d aspromonte

Percorso Sud Orientale

Traversata dei Sette Fratelli

Domenica 1 Giugno2014 Trekking nell Appennino Reggiano Tra il Passo del Cerreto e l'alpe di Succiso

Attraverso la valle del Cogena- Comunalie interessate : Gorro. Lunghezza: Durata media:4 ore e 30 minuti Livello di difficoltà: Medio

La Via Francigena. Tappa LA06 Da Sutri a Campagnano

Advertisement
Transcript:

Percorso Zona Orientale Indice Cala Luna 1 Il Canyon di Gorroppu 3 Il villaggio di Fiscali 6

Cala Luna Un itinerario dove il bianco del calcare regna sul sentiero e sul monte, per arrivare a una delle più belle spiagge del mediterraneo. Percorso in auto Da Cala Gonone si prosegue verso SUD seguendo il profilo della costa su una strada asfaltata che si interrompe dopo due chilometri sopra Cala Fuili dove è possibile parcheggiare per proseguire a piedi. Percorso a piedi (ST) Dall asfalto si scende su una scala di cemento nella Codula di Fuili (Codula = canalone/letto del fiume che sbuca al mare ) direttamente sul lato opposto poco più a monte si nota il sentiero ben marcato che sale rapidamente, nel primo tratto, a zigzag. Arrivati poco più in alto della quota del parcheggio (sull altro lato) troveremo un breve tratto in piano dove bisogna stare attenti a non prendere il sentiero che continua in quota (A), che porta all uscita di emergenza della Grotta del Bue Marino, ma salire sulla destra su un tratto roccioso ben marcato dal passaggio delle persone. Da qui il sentiero è ben marcato e non ci sono deviazioni che possano confondere. Lungo i tragitto, dopo circa un ora di marcia, si noteranno due sentieri meno marcati sulla sinistra che portano a due calette; rispettivamente Ziu Martine e Oddoana (E) (A/R circa 30 min.). Arrivati sopra Cala Luna il sentiero scende risalendo la Codula di Luna (verso l interno). Arrivati sul letto asciutto del fiume ci dirigeremo verso il lato opposto a quello dell arrivo in direzione del mare per superare una scaletta in legno (che permette di superare una recinzione per il bestiame) che ci porta a passare per il bar ristorante (H) e quindi arrivare al mare finalmente a Cala Luna. Volendo rientrare in barca è bene telefonare al Consorzio Trasporti Marittimi di Cala Gonone 0784 93305. Legenda punti nodali mappa ST A B C D E F G H I Scalette Cala Fuili Deviazione grotte Bue Marino Deviazione Nuraghe Todeitto Grotta Nuova Sentiero per sas Coduleddas Deviazione per caletta Oddoana Punto panoramico Codula Bar Spiaggia Percorso proposto da Keya: www.keya-sardegna.it, +39 348 6530683

Il Canyon di Gorroppu Immersi nel silenzio inquietante di una natura selvaggia, per scoprire le impressionanti pareti verticale del cosiddetto Gran Canyon d Europa, una profonda fenditura scavata nel corso dei millenni dalle acque del rio Flumineddu tra il supramonte di Orgosolo e quello di Urzulei, con pareti alte fino a 450 metri e il fondo della gola ricoperto da grandi massi levigati e bianchi. Percorso in auto Dalla circonvallazione a valle di Dorgali prendere la ss 125 in direzione di Baunei, superato il bivio per Cala Gonone, dopo circa 3 km, una strada asfaltata a sinistra (in alcuni tratti accidentata a causa dell alluvione del 2004) attraversa la valle di Oddoene per circa 10 km proseguendo fino ai resti del ponte (portato via sempre dalla piena) di S Abba Arva (ST) Cinquecento metri prima del ponte l asfalto finisce e si consiglia di parcheggiare l auto. Percorso a piedi (ST) Dall asfalto si prosegue a piedi sulla sterrata fino al ponte, solo pedonale, che ci permette di superare il Rio Flumineddu. Giunti sull altro lato si prosegue verso sinistra, a destra si va a Tiscali (A). La sterrata va in direzione Sud costeggiando le pareti calcaree del Monte Oddeu. Lungo il percorso si costeggia il rio Flumineddu, dopo un paio di km la valle si restringe improvvisamente e la sterrata attraversa boschi di lecci. La valle piega leggermente a destra uscendo dal bosco, qui il sentiero sale di quota permettendo una vista d insieme della valle di Oddoene attraversata dal Flumineddu, sino a raggiungere l ingresso della Gola di Gorroppu (G) All ingresso della Gola sulla destra si trova una sorgente seminascosta tra i massi. Appena si entra nel canyon si coglie l imponenza di questo luogo dalla verticalità delle alte pareti di P.ta Cucuttos 888 mt e P.ta S Iscopargiu 1020 mt. Il sentiero lungo il rio Gorroppu si sviluppa all interno della gola e, tranne in caso di piena, è percorribile abbastanza agevolmente. In alcuni tratti è morbido perché coperto da sabbia fluviale ma in altri costellato di enormi massi levigati spostati dal rio, e qui serve un po di agilità per poterli superare o passandovi sopra o infilandosi tra gli spazi che hanno lasciato accatastandosi l uno sull altro, in alcuni passaggi può essere necessaria la corda (I). Dopo circa un ora di camminata all interno della gola, si raggiungono i laghetti, lunghi 10-15 metri che segnano la fine del percorso (J). Per il rientro si segue lo stesso percorso fatto all andata.

Legenda punti nodali mappa ST A B C D E F G H I J Ponte S Abba Arva Deviazione per Tiscali Sbarra Incrocio dopo curva Incrocio con sterrata Tornante Fontana Fine sterrata Pozza d acqua Pozza con fune Sifoni Percorso proposto da Keya: www.keya-sardegna.it, +39 348 6530683

Il villaggio di Tiscali Tiscali è un antico villaggio nuragico, le cui origini sono ancora misteriose, costruito all interno di una immensa dolina di origine carsica sulla cima del monte Tiscali. Rimasto inaccessibile e inesplorato sino agli inizi del secolo scorso, il sito presenta al centro una cavità circolare dove trova posto un antico bosco di lecci e lentischi. Percorso in auto da Dorgali Dalla circonvallazione a valle di Dorgali prendere la ss 125 in direzione di Baunei, superato il bivio per Cala Gonone, dopo circa 3 km, una strada asfaltata a sinistra (in alcuni tratti accidentata a causa dell alluvione del 2004) che attraversa la valle di Oddoene per circa 10 km proseguendo fino ai resti del ponte (portato via sempre dalla piena) di S Abba Arva (ST) Cinquecento metri prima del ponte l asfalto finisce e si consiglia di parcheggiare l auto. Percorso a piedi (A) Dall asfalto, quindi, si prosegue a piedi sulla sterrata fino al ponte (oggi solo pedonale) che permette di superare il Rio Flumineddu. Giunti sull altro lato si prosegue verso destra (a sinistra si va a Gorropu). Dopo pochi minuti prenderemo a sinistra per S Issala e Surtana (B), una scala che ci porta dentro il canalone di Surtana. Su questo tratto, dopo circa 20 min., si arriva ad incrociare, da sinistra, il sentiero che poi percorreremo al rientro (C). Si prosegue nel canalone fino a raggiungere la valle di Lanaitho tenendo il monte Tiscali sempre sulla sinistra. Nella valle di Surtana il sentiero/mulattiera in alcuni tratti è stato dilavato dall alluvione e quindi spesso bisogna procedere sul letto del fiume. Dopo circa altri 15 minuti il sentiero diventa una sterrata. Sbucati nella valle di Lanaitho si trova un incrocio dove si gira a sinistra (E) aggirando sempre il M.Tiscali. Dopo un tratto rettilineo di 600 m. si trova una sterrata che sale a sinistra (F) tenendosi sul fianco del monte che permetterà di salire dai 220 m. della valle fino a poco sotto la vetta. Quest ultima sterrata dopo 20 minuti diventa mulattiera lungo la quale si notano delle piazzole dove i carbonai del 800 bruciavano i lecci secolari. Venti metri dopo una di queste piazzole si prende un sentiero chiaramente molto usato che sale in maniera decisa, talvolta su pietraia, sulla sinistra (G) Su questo incrocio si potranno notare diversi segnali colorati tra i quali uno un pò scolorito bianco/rosso del Club alpino Italiano (CAI). Si può anche ovviare a questo percorso ripido e su pietraia proseguendo sulla mulattiera ma stando molto attenti dopo circa 500 m. a sinistra a non perdere un sentiero, ben marcato ma nascosto nella vegetazione, che porta allo stesso punto del precedente ma facendo una grande z e quindi procedendo più regolarmente. Sul secondo incrocio è ben visibile una grande roccia, tipo monolite, che è esattamente all altezza della deviazione (H) ATTENZIONE! Proseguendo diritti si corre il rischio di inoltrarsi in zone poco battute e perdersi come è già successo a diversi camminatori. Quindi, preso a sinistra, si sale sempre in maniera decisa tenendosi leggermente sulla sinistra fino ad entrare in un antico bosco dentro una conca che sulla sinistra presenta una grossa spaccatura nella roccia dove prosegue il nostro sentiero. Superata la spaccatura si è in una bellissima cengia scavata dall azione combinata della pioggia e del vento. Il sentiero da qui è molto chiaro e proseguendo, arrivati quasi a destinazione, è possibile, sulla destra ma facendo attenzione, osservare la dolina dall alto. Si prosegue fino al lato opposto dove c è l attuale accesso alla dolina (I)

Dopo aver pagato l ingresso (5- nel 2005; riduzione dai 65 anni) si può fare la visita guidata di Tiscali. Si ritorna fuori dalla Dolina seguendo il percorso d arrivo e dopo pochi metri dall ingresso si prende un altro sentiero un po più a destra che ridiscende direttamente nella valle di Surtana ben visibile in basso (Da qui è anche possibile distinguere, dentro Surtana, il percorso fatto all andata) (J) Nel primo tratto il percorso è stato ricavato sulla roccia e passa anche a fianco dei ruderi di un Nuraghe. Più avanti diventa sempre più comodo fino a ritrovare una mulattiera con altre piazzole di carbonai. Dopo circa 20 minuti si incrocia un sentiero dove si prende a sinistra (K). Scendere fino a incrociare il sentiero fatto all andata dove si gira a destra fino a ritornare da S Issala e Surtana fino S Abba Arva. Legenda punti nodali mappa ST A B C D E F G H I J K Ponte de S Abba Arva Strada per Gorroppu Deviazione per Scala de Surtana Incrocio a doppia Y Deviazione per grotta Bilinghigios Strada per Lanaitto Parcheggio Pietraia Passaggio fra rocce Villaggio Tiscali Sentiero da destra Sentiero per su Sterru Percorso proposto da Keya: www.keya-sardegna.it, +39 348 6530683