DISCIPLINARE DI GARA CUP G87H CIG ALLEGATO A

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DISCIPLINARE DI GARA CUP G87H CIG ALLEGATO A"

Transcript

1 Servizio tecnico Lavori di manutenzione recinzione a margine del marciapiede lungo strada statale in loc. Capoluogo DISCIPLINARE DI GARA CUP G87H CIG ALLEGATO A 1 PROCEDURA DI AGGIUDICAZIONE E FORMA DEL CONTRATTO 1.1. procedura di aggiudicazione prescelta: contratto di appalto di lavori pubblici aventi per oggetto la sola esecuzione dei lavori la cui scelta del concorrente avviene tramite una procedura aperta asta pubblica o pubblico incanto forma del contratto: il contratto comprende opere da eseguirsi a corpo, misura e economia. 2. LUOGO, DESCRIZIONE, NATURA E IMPORTO COMPLESSIVO DEI LAVORI, ONERI PER LA SICUREZZA E MODALITA DI PAGAMENTO DELLE PRESTAZIONI: 2.1. luogo di esecuzione: Comune di La Thuile (Codice NUTS: IT20 ISTAT: ) descrizione: l appalto consiste nella realizzazione dei lavori di manutenzione del marciapiede lungo la strada in loc. Arly oltre la rotonda 2.3. Nomenclatura CPV Riparazione, manutenzione e servizi affini connessi alle strade ; 2.4. importo complessivo dell opera oggetto dell appalto: Euro ,00 (compresi oneri per la sicurezza e oneri discarica (al netto IVA) per opere a corpo, a misura e in economia oneri per l attuazione dei piani della sicurezza non soggetti a ribasso: Euro 2.800, oneri di discarica non soggetti a ribasso: Euro 410, importo complessivo dei lavori da assoggettare a ribasso al netto degli oneri di sicurezza e oneri discarica: Euro , lavorazioni di cui si compone l intervento e relativi importi: Lavorazione Strade e piazzali Opere rientranti nella categoria prevalente Categoria prevalente (qual. Sì/No) OG 3 Class. I (Sì) Categoria di opere sub. ma non scorp. in quanto < al 10% ovvero a ; > (qual. Sì/No) Categoria lavorazioni scorporabili e subappaltabili in quanto > al 10% ovvero a (qual. Sì/No) - - Categoria lavorazioni scorporabili e NON Subappaltabili SIOS (qual. Sì/No) Importo (Euro) % incidenza ,00 100,00 3. TERMINE PER IL COMPLETAMENTO E INIZIO DEI LAVORI 90 (novanta) giorni naturali e consecutivi (come meglio specificato nel capitolato speciale di appalto) decorrenti dalla data del verbale di consegna dei lavori. I lavori dovranno iniziare immediatamente ed essere obbligatoriamente ultimati entro il tempo utile indicato in capitolato speciale di appalto. L Ente appaltante si riserva la facoltà di procedere alla consegna dei lavori sotto le riserve di legge, in pendenza della stipulazione del contratto. 4. DOCUMENTAZIONE Il presente disciplinare di gara (Allegato A) contiene le norme integrative del bando relative alle modalità di partecipazione alla gara, alle modalità di compilazione e presentazione dell offerta, ai documenti da presentare a corredo della stessa ed alle procedure di aggiudicazione dell appalto, gli elaborati progettuali sono visionabili presso l Ufficio Tecnico del Comune di La Thuile, esclusivamente nei giorni da lunedì a venerdì dalle ore 09:00 alle ore 12:00. La documentazione è inoltre disponibile sul sito Internet nella sezione Bandi di Gara. Resta in ogni caso opportuno il controllo, a cura dell impresa ed alla sua tutela della completezza dello stesso e della sua rispondenza con quello in visione presso l Ente appaltante, il solo valido ai fini contrattuali. 5. TERMINE, INDIRIZZO DI RICEZIONE, MODALITA DI PRESENTAZIONE E DATA DI APERTURA DELLE OFFERTE 5.1. termine di ricezione delle offerte: perentoriamente entro Lunedì ore 12: indirizzo: esclusivamente al Comune di La Thuile, via M. Collomb, La Thuile (AO).

2 5.3. modalità: secondo quanto previsto nel disciplinare di gara apertura plichi: seduta pubblica il giorno Lunedì alle ore presso la sede del Comune di La Thuile; eventuali sedute successive saranno comunicata come previsto al punto 20; 5.5. lingue per la redazione delle offerte: italiano o francese; qualora i concorrenti redigano le offerte in altre lingue dovranno corredarle da traduzione giurata in lingua italiana o francese, pena l esclusione. 6. SOGGETTI AMMESSI ALL APERTURA DELLE OFFERTE I legali rappresentanti dei concorrenti, ovvero soggetti uno per ogni concorrente, muniti di specifica delega loro conferita dai suddetti legali rappresentanti. 7. CAUZIONE Cauzione provvisoria ai sensi del D.Lgs 50/2016, pari al 2% (due per cento) dell importo complessivo dell appalto (cauzione pari a Euro 2.640,00). Cauzione definitiva ai sensi del D.Lgs 50/2016. Sono ammesse riduzioni ai sensi dello stesso D.Lgs 50/ FINANZIAMENTO L opera é finanziata mediante fondi propri. Le modalità di pagamento saranno effettuate ai sensi del Capitolato Speciale d Appalto (pagamenti in acconto, stato di avanzamento lavori e certificato per pagamento di rate). Fatto salvo quanto previsto nel successivo comma 8, l Amministrazione, corrisponderà all appaltatore l importo dei lavori eseguiti dal subappaltatore o cottimista. È fatto obbligo all appaltatore di trasmettere, entro venti giorni dalla data di ciascun pagamento effettuato nei suoi confronti, copia delle fatture quietanzate relative ai pagamenti dall appaltatore via via corrisposti al subappaltatore o cottimista, con l indicazione delle ritenute di garanzia effettuate. In caso di mancato pagamento del subappaltatore o cottimista da parte dell appaltatore, comprovato dall omessa trasmissione delle fatture quietanzate entro il termine e con le modalità richieste, l Amministrazione provvederà senza indugio al pagamento diretto, al subappaltatore o cottimista che ne faccia richiesta, dell importo dei lavori dagli stessi eseguiti, fino alla concorrenza del corrispettivo desumibile dal contratto d appalto, diminuito dell eventuale ribasso stabilito nel contratto di subappalto o cottimo. 9. SOGGETTI AMMESSI ALLA GARA Sono ammessi a partecipare alla gara: a) gli imprenditori individuali, anche artigiani, le società commerciali, le società cooperative; b) i consorzi fra società cooperative di produzione e lavoro costituiti a norma della legge 25 giugno 1909, n. 422 e del decreto legislativo del Capo provvisorio dello Stato 14 dicembre 1947, n. 1577, e successive modificazioni, e i consorzi tra imprese artigiane di cui alla legge 8 agosto 1985, n. 443; c) i consorzi stabili, costituiti anche in forma di società consortili ai sensi dell'articolo 2615-ter del codice civile, tra imprenditori individuali, anche artigiani, società commerciali, società cooperative di produzione e lavoro, secondo le disposizioni di cui al D.Lgs 50/2016; d) i raggruppamenti temporanei di concorrenti, costituiti dai soggetti di cui alle lettere a), b) e c), i quali, prima della presentazione dell'offerta, abbiano conferito mandato collettivo speciale con rappresentanza ad uno di essi, qualificato mandatario, il quale esprime l'offerta in nome e per conto proprio e dei mandanti; si applicano al riguardo le disposizioni del D.Lgs 50/2016; e) i consorzi ordinari di concorrenti di cui all'articolo 2602 del codice civile, costituiti tra i soggetti di cui alle lettere a), b) e c) del presente comma, anche in forma di società ai sensi dell'articolo 2615-ter del codice civile; f) le aggregazioni tra le imprese aderenti al contratto di rete ai sensi dell'articolo 3, comma 4-ter, del decreto-legge 10 febbraio 2009, n. 5, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 aprile 2009, n. 33; si applicano le disposizioni del D.Lgs 50/2016; g) i soggetti che abbiano stipulato il contratto di gruppo europeo di interesse economico (GEIE) ai sensi del decreto legislativo 23 luglio 1991, n. 240; h) operatori economici, ai sensi dell articolo 3, comma 22, stabiliti in altri Stati membri, costituiti conformemente alla legislazione vigente nei rispettivi Paesi. L'offerta dei concorrenti raggruppati o dei consorziati determina la loro responsabilità solidale nei confronti della stazione appaltante, nonché nei confronti del subappaltatore e dei fornitori. Per gli assuntori di lavori scorporabili e, per gli assuntori di prestazioni secondarie, la responsabilità è limitata all'esecuzione delle prestazioni di rispettiva competenza, ferma restando la responsabilità solidale del mandatario. E fatto divieto ai concorrenti di partecipare alla gara in più di un raggruppamento temporaneo o consorzio ordinario di concorrenti, ovvero di partecipare alla gara anche in forma individuale qualora abbia partecipato alla gara medesima in raggruppamento o consorzio ordinario di concorrenti. I consorzi sono tenuti ad indicare, in sede di offerta, per quali consorziati il consorzio concorre; a questi ultimi è fatto divieto di partecipare, in qualsiasi altra forma, alla medesima gara; in caso di violazione sono esclusi dalla gara sia il consorzio sia il consorziato; in caso di inosservanza di tale divieto si applica l'articolo 353 del codice penale. 2

3 10. CONDIZIONI MINIME DI CARATTERE ECONOMICO E TECNICO NECESSARIE PER LA PARTECIPAZIONE: I concorrenti devono possedere pena l esclusione i requisiti di ordine generale e di qualificazione ad eseguire alvori pubblici, da dichiarare secondo quanto indicato nel presente disciplinare di gara. Requisiti di ordine generale: Non è ammessa la partecipazione alla gara di concorrenti per i quali sussiste/sussistono: le cause di esclusione di cui al D.lgs. 50/2016; ulteriori dichiarazioni da fornire secondo le leggi di settore e attinenti al tipologia di appalto. Requisiti di qualificazione per eseguire lavori pubblici: (Nel caso di concorrente stabilito in Italia) I concorrenti devono possedere l attestazione attinente alla natura dei lavori da appaltare rilasciata da società di attestazione (SOA) regolarmente autorizzata, in corso di validità. Le categorie e le classifiche devono essere adeguata agli importi dei lavori da appaltare così come specificato nel Disciplinare di gara allegato al presente bando. E ammessa la partecipazione di soggetti non in possesso della suddetta attestazione, in possesso di idoneità professionale, capacità finanziaria e capacità tecnica adeguati e nello specifico: dimostrazione di aver eseguito lavorazioni nell ultimo triennio attinenti a quelle in gara per un importo pari al doppio di quello a base d asta, possesso di mezzi e maestranze sufficienti all esecuzione delle lavorazioni appaltate. (Nel caso di concorrente stabilito in altro Stato aderente all Unione Europea non in possesso dell attestazione SOA) Gli operatori economici devono essere in possesso dei requisiti prescritti per la partecipazione delle imprese italiane, come sopra descritti da dimostrarsi a mezzo della documentazione prodotta secondo le normative vigenti nei rispettivi paesi. 11. TERMINE DI VALIDITA DELL OFFERTA: L offerta è vincolante per 180 giorni dalla data della sua presentazione. Il termine è interrotto, in caso di notifica di ricorso, fino alla definizione del contenzionso; 12. CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE: Criterio del massimo ribasso con esclusione automatica delle offerte con il metodo prvisto dal D.lgs 50/2016 (sorteggio della modalità delle offerte anomale in fase di gara). Non sono ammesse offerte in aumento o alla pari sul prezzo posto a base di gara. 13. VARIANTI: Non sono ammesse offerte in variante. 14. SUBAPPALTO: E richiesto all offerente di comunicare nell offerta la parte dell appalto che intende eventualmente subappaltare. L affidamento in subappalto o in cottimo è sottoposto alle condizioni previste dal D.Lgs 50/ MODALITÀ DI PRESENTAZIONE E CRITERI DI AMMISSIBILITÀ DELLE OFFERTE: I plichi contenenti l offerta e le documentazioni, a pena di esclusione dalla gara, devono pervenire, a mezzo raccomandata del servizio postale, oppure mediante agenzia di recapito autorizzata, entro il termine perentorio indicato dal bando di gara. È altresì facoltà dei concorrenti la consegna a mano dei plichi, dal lunedì al venerdì (dalle ore 8:30 alle ore 12:00), dal giorno di pubblicazione fino al termine perentorio di ricezione delle offerte, all Ufficio Protocollo del Comune di La Thuile, via M. Collomb, La Thuile (AO). I plichi devono essere idoneamente sigillati con ceralacca o nastro adesivo, controfirmati sui lembi di chiusura, e devono recare all esterno l intestazione del mittente, l indirizzo dello stesso e i codici fiscali e partita IVA, nonché PEC del concorrente o dei concorrenti (nel caso di raggruppamenti di imprese, ogni impresa dovrà indicare i propri dati prima definiti) nonché la dicitura Offerta per la gara di appalto inerente i lavori di manutenzione recinzione a margine marciapiede lungo strada statale in loc. Capoluogo NON APRIRE CUP: G87H CIG: Il recapito tempestivo dei plichi rimane ad esclusivo rischio dei mittenti. Eventuali sigilli sulla ceralacca o timbri sui lembi di chiusura non equivarranno alla controfirma, pena esclusione. I plichi devono contenere al loro interno le buste di seguito definite, pena l esclusione, a loro volta sigillate con ceralacca o nastro adesivo e controfirmate sui lembi di chiusura, recanti l intestazione del mittente e la dicitura, rispettivamente 1 Documentazione amministrativa, 2 Offerta economica e 3 Situazioni di controllo, questa ultima nel solo caso di presenza di situazioni di controllo. Nella busta 1 - Documentazione amministrativa devono essere contenuti, a pena di esclusione dalla gara, i seguenti documenti: 3

4 15.1 Domanda di ammissione alla gara redatta conformemente all Allegato B) al bando di gara, in competente bollo da 16,00, sottoscritta dal richiedente o dal titolare e/o legale rappresentante nell ipotesi di società. Nel caso di raggruppamento già costituito o costituendo, l istanza dovrà essere sottoscritta dal titolare o legale rappresentante del mandatario, nel primo caso e dal titolare o legale rappresentante di ciascun soggetto componente il raggruppamento, nel secondo Modulo di dichiarazione (Allegato C - Parte prima, seconda e terza, allegate al Bando di gara) debitamente completato e firmato dal legale rappresentante del concorrente. Ai moduli deve obbligatoriamente essere allegata fotocopia di un documento di identità del soggetto firmatario, pena l esclusione. Per ragioni di snellimento ed uniformità delle procedure di gara dovranno essere utilizzati i moduli i forniti dal Comune di La Thuile. In caso di smarrimento, danneggiamento o necessità, copia degli stessi potrà nuovamente, essere ritirata presso l Ufficio Tecnico Comunale (ovvero reperibili sui siti internet indicati nel bando). La modifica sostanziale del testo sui moduli forniti dall Ente appaltante comporterà l esclusione dalla gara. In caso di raggruppamento o consorzi ordinari di concorrenti da costituire o costituiti, i moduli dovranno essere presentati da tutte le Imprese costituenti il Raggruppamento e da tutte le imprese debitamente completati e sottoscritti, fatta eccezione per la dichiarazione subappalti che potrà essere completata dalla sola impresa capogruppo, per l ipotesi che si voglia subappaltare. Il modulo può essere sottoscritto anche da un procuratore del legale rappresentante ed in tal caso va trasmessa la relativa procura in copia conforme all originale (secondo le modalità di cui al D.P.R. 445/2000 e s.m.i.) con allegata una fotocopia di un documento d identità; l apposizione dell autenticazione può essere apposta in calce ai documenti. Il possesso dei requisiti generali indicati, da dichiarare nel modulo (Allegato C), costituisce condizione indispensabile per la partecipazione alla gara di appalto. L assenza dei requisiti richiesti comporta l esclusione dalla gara. (Requisiti di ordine generale) il soggetto concorrente per partecipare alla gara deve dichiarare nel modulo Allegato C) la situazione giuridica con le formalità richieste dal D.Lgs 50/2016, precisamente quanto sotto riportato. SONO ESCLUSI dalla partecipazione alle procedure di affidamento delle concessioni e degli appalti di lavori, forniture e servizi, né possono essere affidatari di subappalti, e non possono stipulare i relativi contratti i soggetti: a) che si trovano in stato di fallimento, di liquidazione coatta, di concordato preventivo, salvo il caso di cui all'articolo 186-bis del regio decreto 16 marzo 1942, n. 267, o nei cui riguardi sia in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni; (lettera così modificata dall'art. 33, comma 2, decreto-legge n. 83 del 2012, applicabile dal termine di cui all'art. 33, comma 3, del predetto decreto-legge); b) nei cui confronti è pendente procedimento per l'applicazione di una delle misure di prevenzione di cui all'articolo 3 della legge 27 dicembre 1956, n (ora art. 6 del decreto legislativo n. 159 del n.d.r.) o di una delle cause ostative previste dall'articolo 10 della legge 31 maggio 1965, n. 575 (ora art. 67 del decreto legislativo n. 159 del n.d.r.); l'esclusione e il divieto operano se la pendenza del procedimento riguarda il titolare o il direttore tecnico, se si tratta di impresa individuale; i soci o il direttore tecnico se si tratta di società in nome collettivo, i soci accomandatari o il direttore tecnico se si tratta di società in accomandita semplice, gli amministratori muniti di poteri di rappresentanza o il direttore tecnico o il socio unico persona fisica, ovvero il socio di maggioranza in caso di società con meno di quattro soci, se si tratta di altro tipo di società; (lettera così modificata dall'art. 4, comma 2, lettera b), legge n. 106 del 2011) c) nei cui confronti è stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato, o emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile, oppure sentenza di applicazione della pena su richiesta, ai sensi dell'articolo 444 del codice di procedura penale, per reati gravi in danno dello Stato o della Comunità che incidono sulla moralità professionale; è comunque causa di esclusione la condanna, con sentenza passata in giudicato, per uno o più reati di partecipazione a un'organizzazione criminale, corruzione, frode, riciclaggio, quali definiti dagli atti comunitari citati all'articolo 45, paragrafo 1, direttiva Ce 2004/18; l'esclusione e il divieto operano se la sentenza o il decreto sono stati emessi nei confronti: del titolare o del direttore tecnico se si tratta di impresa individuale; dei soci o del direttore tecnico, se si tratta di società in nome collettivo; dei soci accomandatari o del direttore tecnico se si tratta di società in accomandita semplice; degli amministratori muniti di potere di rappresentanza o del direttore tecnico o del socio unico persona fisica, ovvero del socio di maggioranza in caso di società con meno di quattro soci, se si tratta di altro tipo di società o consorzio. In ogni caso l'esclusione e il divieto operano anche nei confronti dei soggetti cessati dalla carica nell'anno antecedente la data di pubblicazione del bando di gara, qualora l'impresa non dimostri che vi sia stata completa ed effettiva dissociazione della condotta penalmente sanzionata; l'esclusione e il divieto in ogni caso non operano quando il reato è stato depenalizzato ovvero quando è intervenuta la riabilitazione ovvero quando il reato è stato dichiarato estinto dopo la condanna ovvero in caso di revoca della condanna medesima; (lettera così modificata dall'art. 4, comma 2, lettera b), legge n. 106 del 2011) d) che hanno violato il divieto di intestazione fiduciaria posto all'articolo 17 della legge 19 marzo 1990, n. 55; l'esclusione ha durata di un anno decorrente dall'accertamento definitivo della violazione e va comunque disposta se la violazione non è stata rimossa; (lettera così modificata dall'art. 4, comma 2, lettera b), legge n. 106 del 2011) 4

5 e) che hanno commesso gravi infrazioni debitamente accertate alle norme in materia di sicurezza e a ogni altro obbligo derivante dai rapporti di lavoro, risultanti dai dati in possesso dell'osservatorio; f) che, secondo motivata valutazione della stazione appaltante, hanno commesso grave negligenza o malafede nell'esecuzione delle prestazioni affidate dalla stazione appaltante che bandisce la gara; o che hanno commesso un errore grave nell'esercizio della loro attività professionale, accertato con qualsiasi mezzo di prova da parte della stazione appaltante; g) che hanno commesso violazioni gravi, definitivamente accertate, rispetto agli obblighi relativi al pagamento delle imposte e tasse, secondo la legislazione italiana o quella dello Stato in cui sono stabiliti; (lettera così modificata dall'art. 4, comma 2, lettera b), legge n. 106 del 2011) h) nei cui confronti, ai sensi del comma 1-ter, risulta l iscrizione nel casellario informatico di cui all articolo 7, comma 10, per aver presentato falsa dichiarazione o falsa documentazione in merito a requisiti e condizioni rilevanti per la partecipazione a procedure di gara e per l affidamento dei subappalti; (lettera così sostituita dall'art. 4, comma 2, lettera b), legge n. 106 del 2011) i) che hanno commesso violazioni gravi, definitivamente accertate, alle norme in materia di contributi previdenziali e assistenziali, secondo la legislazione italiana o dello Stato in cui sono stabiliti; l) che non presentino la certificazione di cui all'articolo 17 della legge 12 marzo 1999, n. 68, salvo il disposto del comma 2; m) nei cui confronti è stata applicata la sanzione interdittiva di cui all'articolo 9, comma 2, lettera c), del decreto legislativo dell'8 giugno 2001 n. 231 o altra sanzione che comporta il divieto di contrarre con la pubblica amministrazione compresi i provvedimenti interdittivi di cui all'articolo 36-bis, comma 1, del decreto-legge 4 luglio 2006, n. 223, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 agosto 2006, n. 248; (disposizione abrogata, ora il riferimento è all'art. 14 del d.lgs. n. 81 del n.d.r.) (lettera così modificata dall'art. 3, comma 1, lettera e), d.lgs. n. 113 del 2007) m-bis) nei cui confronti, ai sensi dell'articolo 40, comma 9-quater, risulta l'iscrizione nel casellario informatico di cui all'articolo 7, comma 10, per aver presentato falsa dichiarazione o falsa documentazione ai fini del rilascio dell'attestazione SOA; (lettera così sostituita dall'art. 4, comma 2, lettera b), legge n. 106 del 2011) m-ter) di cui alla precedente lettera b) che, pur essendo stati vittime dei reati previsti e puniti dagli articoli 317 e 629 del codice penale aggravati ai sensi dell articolo 7 del decreto-legge 13 maggio 1991, n. 152, convertito, con modificazioni, dalla legge 12 luglio 1991, n. 203, non risultino aver denunciato i fatti all autorità giudiziaria, salvo che ricorrano i casi previsti dall articolo 4, primo comma, della legge 24 novembre 1981, n La circostanza di cui al primo periodo deve emergere dagli indizi a base della richiesta di rinvio a giudizio formulata nei confronti dell imputato nell'anno antecedente alla pubblicazione del bando e deve essere comunicata, unitamente alle generalità del soggetto che ha omesso la predetta denuncia, dal procuratore della Repubblica procedente all Autorità di cui all articolo 6, la quale cura la pubblicazione della comunicazione sul sito dell Osservatorio; (lettera aggiunta dall'art. 2, comma 19, legge n. 94 del 2009, poi così modificata dall'art. 4, comma 2, lettera b), legge n. 106 del 2011) m-quater) che si trovino, rispetto ad un altro partecipante alla medesima procedura di affidamento, in una situazione di controllo di cui all'articolo 2359 del codice civile o in una qualsiasi relazione, anche di fatto, se la situazione di controllo o la relazione comporti che le offerte sono imputabili ad un unico centro decisionale. (lettera aggiunta dall'art. 3, comma 1, legge n. 166 del 2009) In riferimento alle cause di esclusione di cui al D.Lgs. 50/2016, si precisa che: 1-bis. Le cause di esclusione previste dal presente articolo non si applicano alle aziende o società sottoposte a sequestro o confisca ai sensi dell articolo 12-sexies del decreto-legge 8 giugno 1992, n. 306, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 1992, n. 356, o della legge 31 maggio 1965, n. 575 (ora artt. 20 e 24 del decreto legislativo n. 159 del n.d.r.), ed affidate ad un custode o amministratore giudiziario, limitatamente a quelle riferite al periodo precedente al predetto affidamento, o finanziario (comma introdotto dall'art. 2, comma 19, legge n. 94 del 2009 poi così modificato dall'art. 4, comma 2, lettera b), legge n. 106 del 2011) 1-ter. In caso di presentazione di falsa dichiarazione o falsa documentazione, nelle procedure di gara e negli affidamenti di subappalto, la stazione appaltante ne dà segnalazione all Autorità che, se ritiene che siano state rese con dolo o colpa grave in considerazione della rilevanza o della gravità dei fatti oggetto della falsa dichiarazione o della presentazione di falsa documentazione, dispone l iscrizione nel casellario informatico ai fini dell esclusione dalle procedure di gara e dagli affidamenti di subappalto ai sensi del comma 1, lettera h), fino ad un anno, decorso il quale l iscrizione è cancellata e perde comunque efficacia. (comma introdotto dall'art. 4, comma 2, lettera b), legge n. 106 del 2011, poi così modificato dall'art. 20, comma 1, lettera d), legge n. 35 del 2012) 2. Il candidato o il concorrente attesta il possesso dei requisiti mediante dichiarazione sostitutiva in conformità alle previsioni del testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa, di cui al d.p.r. 28 dicembre 2000, n. 445, in cui indica tutte le condanne penali riportate, ivi comprese quelle per le quali abbia beneficiato della non menzione. Ai fini del comma 1, lettera c), il concorrente non è tenuto ad indicare nella dichiarazione le condanne per reati depenalizzati ovvero dichiarati estinti dopo la condanna stessa, né le condanne revocate, né quelle per le quali è intervenuta la riabilitazione. Ai fini del comma 1, lettera g), si intendono 5

6 gravi le violazioni che comportano un omesso pagamento di imposte e tasse per un importo superiore all'importo di cui all'articolo 48-bis, commi 1 e 2-bis, del d.p.r. 29 settembre 1973, n. 602; costituiscono violazioni definitivamente accertate quelle relative all'obbligo di pagamento di debiti per imposte e tasse certi, scaduti ed esigibili. Ai fini del comma 1, lettera i), si intendono gravi le violazioni ostative al rilascio del documento unico di regolarità contributiva di cui all'articolo 2, comma 2, del decreto-legge 25 settembre 2002, n. 210, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 novembre 2002, n. 266; i soggetti di cui all'articolo 47, comma 1, dimostrano, ai sensi dell' articolo 47, comma 2, il possesso degli stessi requisiti prescritti per il rilascio del documento unico di regolarità contributiva. Ai fini del comma 1, lettera m-quater), il concorrente allega, alternativamente: (comma così modificato dall'art. 1, comma 5, legge n. 44 del 2012) a) la dichiarazione di non trovarsi in alcuna situazione di controllo di cui all'articolo 2359 del codice civile rispetto ad alcun soggetto, e di aver formulato l'offerta autonomamente; b) la dichiarazione di non essere a conoscenza della partecipazione alla medesima procedura di soggetti che si trovano, rispetto al concorrente, in una delle situazioni di controllo di cui all'articolo 2359 del codice civile, e di aver formulato l'offerta autonomamente; c) la dichiarazione di essere a conoscenza della partecipazione alla medesima procedura di soggetti che si trovano, rispetto al concorrente, in situazione di controllo di cui all'articolo 2359 del codice civile, e di aver formulato l'offerta autonomamente. Nelle ipotesi di cui alle lettere a), b) e c), la stazione appaltante esclude i concorrenti per i quali accerta che le relative offerte sono imputabili ad un unico centro decisionale, sulla base di univoci elementi. La verifica e l'eventuale esclusione sono disposte dopo l'apertura delle buste contenenti l'offerta economica. (comma così sostituito dall'art. 4, comma 2, lettera b), legge n. 106 del 2011) 3. Ai fini degli accertamenti relativi alle cause di esclusione di cui al presente articolo, si applica l'articolo 43 del d.p.r. 28 dicembre 2000, n. 445; resta fermo, per l'affidatario, l'obbligo di presentare la certificazione di regolarità contributiva di cui all'articolo 2, del decreto-legge 25 settembre 2002, n. 210, convertito dalla legge 22 novembre 2002, n. 266 e di cui all'articolo 3, comma 8, del decreto legislativo 14 agosto 1996, n. 494 (ora art. 90, comma 9, del decreto legislativo n. 81 del 2008) e successive modificazioni e integrazioni. In sede di verifica delle dichiarazioni di cui ai commi 1 e 2 le stazioni appaltanti chiedono al competente ufficio del casellario giudiziale, relativamente ai candidati o ai concorrenti, i certificati del casellario giudiziale di cui all'articolo 21 del d.p.r. 14 novembre 2002, n. 313, oppure le visure di cui all'articolo 33, comma 1, del medesimo decreto n. 313 del Ai fini degli accertamenti relativi alle cause di esclusione di cui al presente articolo, nei confronti di candidati o concorrenti non stabiliti in Italia, le stazioni appaltanti chiedono se del caso ai candidati o ai concorrenti di fornire i necessari documenti probatori, e possono altresì chiedere la cooperazione delle autorità competenti. 5. Se nessun documento o certificato è rilasciato da altro Stato dell'unione europea, costituisce prova sufficiente una dichiarazione giurata, ovvero, negli Stati membri in cui non esiste siffatta dichiarazione, una dichiarazione resa dall'interessato innanzi a un'autorità giudiziaria o amministrativa competente, a un notaio o a un organismo professionale qualificato a riceverla del Paese di origine o di provenienza. (Requisiti di qualificazione per eseguire lavori pubblici) I concorrenti devono possedere l attestazione attinente alla natura dei lavori da appaltare rilasciata da società di attestazione (SOA) regolarmente autorizzata, in corso di validità. Per partecipare alla gara l impresa dovrà presentare, allegandolo al modulo per le dichiarazioni, l attestazione in corso di validità che qualifichi l'impresa singola o le Imprese associate per categorie e classifiche adeguate a quelle dei lavori da appaltare ai sensi delle vigenti Leggi, indicate nel sottoelencato prospetto: Qualificazione con SOA nella categoria OG3 per l importo a base d asta pari a ,00 Euro, pertanto la classifica richiesta è la I. In luogo della predetta qualificazione, il partecipante dovrà dichiarare il possesso dell idoneità professionale ed economica per l esecuzione dei lavori in oggetto E richiesto all offerente di comunicare nell offerta la parte dell appalto che intende eventualmente subappaltare. Le imprese che intendono subappaltare alcune lavorazioni dovranno, indicarlo, ai soli fini statistici e di comunicazione all Autorità Anticorruzione, contestualmente alla presentazione dell offerta e, quindi con la compilazione della apposita sezione nel modulo per le dichiarazioni Allegato C) al Bando di gara. La dichiarazione subappalti deve essere compilata opportunamente, indicando la percentuale della categoria di lavorazione che si intende subappaltare e la sua descrizione. 6

7 Per ragioni di snellimento e razionalità della procedura di gara, la dichiarazione dei subappalti potrà essere resa dalla sola Impresa Capogruppo Dichiarazione che attesti di essere in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili. La dichiarazione ai sensi dell art. 17 della L. 68/1999 in ordine al collocamento obbligatorio dei disabili è inserita nel modello Allegato C) al bando di gara Dichiarazione che attesti di essere in regola con le norme dettate dall art. 1 bis comma 14 della Legge 18/10/2001, n. 383 così come modificata dal D.L. 25/9/2002, n 210 convertito con Legge del 22/11/02, n 266 e pertanto: di poter partecipare agli appalti in quanto non si avvale dei piani individuali di emersione, inserita nel modello Allegato C) al bando di gara Modello (Allegato - H al bando di gara) ai sensi dell art. 79 e 36, comma 9 del D.lgs 50/2016 di avvenuta presa conoscenza degli elaborati e dei luoghi presso l Ufficio Tecnico Comunale di La Thuile debitamente attestato dal personale incaricato, pena l esclusione. L impresa, a mezzo del suo legale rappresentante munito di idonea documentazione atta a comprovare tale carica oppure dal Direttore Tecnico munito di idonea documentazione, dovrà obbligatoriamente recarsi per la presa visione degli elaborati tecnico-amministrativi presso l Ufficio Tecnico Comunale di La Thuile esclusivamente nei giorni dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9:00 alle ore 12:00, previo appuntamento telefonico al n Il progetto deve essere visionato esclusivamente dal legale rappresentante o dal direttore tecnico o da un delegato dell impresa munito di procura notarile ovvero di delega semplice in caso di dipendente. Ogni persona può prendere visione del progetto per una sola Impresa concorrente alla gara. L attestazione, nel caso di raggruppamento, potrà essere presentato dalla sola capogruppo e, nel caso di consorzi di imprese, da una sola delle imprese consorziate cauzione provvisoria, pari al 2% (due per cento) dell importo complessivo dell appalto (cauzione provvisoria pari a Euro 2.640,00) pena esclusione, redatta secondo gli schemi tipo del D.M. 123 del 12/03/2004, costituita alternativamente: da versamento in contanti o in titoli del debito pubblico o garantiti dallo stato al corso del giorno del deposito effettuato presso la Tesoreria del Comune Unicredit Banca con sede in La Thuile Ao; da fideiussione bancaria o polizza assicurativa o polizza rilasciata un intermediario finanziario iscritto nell elenco speciale di cui all art.107 del Dlgs 01/09/1993, n. 385, avente validità per almeno 180 giorni dalla scadenza del termine di ricezione delle offerte, con clausola di pagamento a semplice richiesta; le polizze per garanzie fidejussorie dovranno essere redatte, secondo gli schemi di cui al D.M. 123, del 12/03/2004; da assegno circolare intestato al Comune di La Thuile e riportante la clausola di Non Trasferibilità. Non sono ammessi assegni bancari. La garanzia deve contenere espressamente la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale, la rinuncia all eccezione di cui all art. 1957, comma 2 del codice civile, nonché l operatività della garanzia medesima entro quindici giorni a semplice richiesta scritta della stazione appaltante. Le polizze fidejussorie dovranno essere redatte su moduli o stampati in originale e debitamente firmati in ogni pagina. In caso di allegati gli stessi dovranno riportare i dati identificativi della polizza (beneficiario o Ente appaltante, numero della polizza e oggetto dell appalto, ); Per i raggruppamenti temporanei non ancora costituiti, la cauzione deve essere unica, emessa a nome dell Impresa capogruppo in nome e per conto di tutte le ditte costituenti il raggruppamento. Per gli operatori economici alle quali venga rilasciata da organismi accreditati, ai sensi delle norme europee della serie UNI CEI EN 45000, la certificazione di sistema qualità aziendale UNI EN ISO 9001:2000 Sistemi di gestione per la qualità Requisiti, la cauzione provvisoria prevista è ridotta del 50% (L.R. 12/1996, art. 34, comma 2-bis, lett. a e D.Lgs 163/2006, art. 40, comma 7). Si precisa che: In caso di raggruppamento temporaneo di imprese in forma orizzontale, la riduzione dell importo della garanzia provvisoria è possibile unicamente, pena l esclusione, solo se tutte le imprese facenti parte del raggruppamento risultano in possesso di detta certificazione di qualità. In caso di raggruppamento temporaneo di imprese in forma verticale, la riduzione totale dell importo della garanzia provvisoria è possibile unicamente, pena l esclusione, solo se tutte le imprese facenti parte del raggruppamento risultano in possesso di detta certificazione di qualità. In caso di raggruppamento temporaneo di imprese in forma mista, la riduzione totale dell importo della garanzia provvisoria è possibile unicamente, pena l esclusione, solo se tutte le imprese facenti parte del raggruppamento risultano in possesso di detta certificazione di qualità. La riduzione parziale della garanzia è possibile nel caso in cui solo alcune imprese facenti parte del raggruppamento temporaneo di imprese in forma verticale sono in possesso della certificazione di qualità, la riduzione della garanzia è possibile per la quota parte riferibile all importo delle opere assunte dalle imprese in possesso di certificazione. 7

8 Le imprese dovranno pertanto, obbligatoriamente allegare alla polizza fidejussoria il certificato in originale del sistema di qualità (oppure la fotocopia dello stesso allegata ad una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà che ne attesti la conformità all originale e una fotocopia di un documento di identità; in alternativa l apposizione dell autenticazione in calce alla fotocopia del certificato con allegata una fotocopia di un documento di identità valido; è sempre possibile presentare la dichiarazione ai sensi del DPR 445/2000 con gli elementi contenuti nel certificato stesso (soggetto certificatore, validità, ecc.), pena l esclusione dalla procedura. La cauzione provvisoria sarà incamerata dall Amministrazione in caso di: mancanza dei requisiti dichiarati o mancata produzione, da parte dell Impresa aggiudicataria in via provvisoria o dell Impresa seconda classificata (ed eventualmente dei soggetti individuati mediante sorteggio pubblico) della documentazione richiesta successivamente alla gara (o prima dell apertura delle offerte); mancata costituzione della cauzione definitiva; accertamento della sussistenza a carico dell Impresa provvisoriamente aggiudicataria o dell Impresa seconda classificata di provvedimenti ostativi di cui alle leggi antimafia, o di irregolarità nei confronti degli enti assicurativi ed assistenziali ; mancata sottoscrizione del contratto per volontà o inerzia dell aggiudicatario nei termini previsti. La cauzione provvisoria verrà svincolata nei termini normativamente previsti Dichiarazione di impegno, pena l esclusione, di un istituto bancario, oppure di una compagnia di assicurazione, oppure di un intermediario finanziario iscritto nell elenco speciale di cui all art. 107 del Dlgs 01/09/1993, n. 385, contenente l impegno a rilasciare, in caso di aggiudicazione dell appalto, a favore del concorrente, una fideiussione o polizza relativa alla cauzione definitiva in favore della stazione appaltante. La dichiarazione di impegno potrà anche essere contenuta nella stessa cauzione provvisoria. La documentazione di cui al presente punto deve essere unica, indipendentemente dalla forma giuridica dell unità concorrente. (nel caso di raggruppamenti di imprese, consorzi, o GEIE già costituiti) 15.9 Per le associazioni, procura conferita per atto pubblico alla persona, individuata nominalmente, che esprime l offerta per conto dell Impresa capogruppo e scrittura privata autenticata (mandato) dalla quale risulti: il conferimento di mandato collettivo speciale, gratuito ed irrevocabile, con rappresentanza, a chi legalmente rappresenta l impresa capogruppo; l inefficacia, nei confronti dell amministrazione appaltante, della revoca del mandato stesso per giusta causa; l attribuzione al mandatario, da parte delle imprese mandanti, della rappresentanza esclusiva, anche processuale, nei confronti dell amministrazione appaltante, per tutte le operazioni e gli atti di qualsiasi natura dipendenti dall appalto, anche dopo il collaudo dei lavori, fino all estinzione di ogni rapporto. La procura e il mandato potranno essere contestuali nello stesso atto notarile. (per i consorzi o GEIE costituiti): Si dovrà fornire l atto costitutivo e mandato di rappresentanza, in originale (oppure la fotocopia dello stesso allegata ad una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà che ne attesti la conformità all originale e una fotocopia di un documento di identità; in alternativa l apposizione dell autenticazione in calce alla fotocopia dell atto costitutivo con allegata una fotocopia di un documento di identità valido). (nel caso di raggruppamenti di imprese o di consorzi o Geie non ancora costituiti) È consentita la presentazione di offerte da parte di raggruppamenti di imprese o di Consorzi o Geie, in via di costituzione. In tal caso deve essere prodotta, pena esclusione, una dichiarazione (Allegato - D) di impegno, sottoscritta da tutte le imprese che costituiranno i raggruppamenti, il consorzio o Geie, che, in caso di aggiudicazione della gara, le stesse imprese conferiranno mandato collettivo irrevocabile, con rappresentanza, per atto pubblico, ad una di esse, indicata e qualificata nell offerta stessa come Capogruppo, la quale sottoscriverà il contratto in nome e per conto proprio e delle imprese mandanti. Tale impegno può essere espresso utilizzando il modulo suddetto, in alternativa, nell offerta economica. In ogni caso l offerta, pena l esclusione, deve essere sottoscritta da tutte le imprese che costituiranno i raggruppamenti e i consorzi. E vietata l associazione in partecipazione. Inoltre, si rammenta che è vietata la variazione della composizione dei raggruppamenti rispetto a quella risultante dall impegno presentato in sede di offerta. Le ditte costituenti il raggruppamento dovranno inoltre specificare quale parte di lavori che saranno eseguita dai singoli operatori economici riuniti. (Per le sole cooperative e i consorzi di cooperative - Consorzi) Dovrà essere fornita al fine di dimostrare l iscrizione all Albo delle Società cooperative di cui al D.M. 23/06/2004: 8

9 certificato di iscrizione alla camera di commercio, in originale o copia autentica (D.P.R. 445/2000), emesso nei 6 mesi precedenti la data della gara, che attesti l iscrizione all Albo della Società cooperativa; certificato di iscrizione agli Albi o registri nazionali o regionali equivalenti o sostitutivi di cui ai punti precedenti. In alternativa è sempre possibile fornire una dichiarazione sostitutiva delle predette certificazioni rese (contenente numero di iscrizione, la data e la categoria di appartenenza) ai sensi del D.P.R. 445/2000 e s.m.i., ovvero copia autentica degli atti di cui sopra. Dovrà essere fornita apposita dichiarazione (inserita nell Allegato C), sottoscritta dal legale rappresentante con le modalità di cui al D.P.R. 445/2000 e s.m.i., contenente il nominativo dei consorziati per i quali il consorzio concorre; a questi ultimi è fatto divieto di partecipare, in qualsiasi forma, alla medesima gara (Art. 37, comma 7 D.Lgs 163/2006). Nel caso di consorzi (Consorzio tra Società cooperative di produzione e lavoro e Consorzi tra imprese artigiane; Consorzi stabili) dovrà essere inoltre, presentata, pena esclusione: dichiarazione ai sensi del D.P.R. 445/2005, sottoscritta dal legale rappresentante contenente il nominativo dei consorziati per i quali il consorzio concorre. Tale dichiarazione è inclusa nel modulo Allegato C. La mancata, incompleta e inesatta produzione della suddetta documentazione costituirà motivo di esclusione dalla gara delle imprese omettenti. (Per i raggruppamenti di imprese o consorzi comprendenti imprese associate Imprese cooptate) Le imprese qualificate per categorie e classifiche diverse da quelle richieste nel bando di gara, ma con ammontare complessivo delle iscrizioni, o referenze corrispondenti, almeno pari all importo dei lavori che sono ad esse affidati, devono produrre apposita dichiarazione contenuta nell Allegato - D), attestante l impegno in caso di aggiudicazione ad eseguire i lavori in misura non superiore al 20% dell importo complessivo dei lavori oggetto dell appalto. (Per le imprese che partecipano con incorporo, fusione, conferimento, affitto ramo azienda o variazione) Le imprese che partecipano in caso di incorporo mediante fusione, di conferimento di azienda, di affitto di ramo di azienda o di variazione di ragione e denominazione sociale, dovranno presentare pena l esclusione dalla gara, copia autenticata ai sensi del D.P.R. 445/2000, dell atto di incorporo mediante fusione, di conferimento d azienda, di affitto di ramo di azienda o di variazione di denominazione sociale. Costituisce motivo di esclusione dalla gara anche l incompleta e inesatta produzione della documentazione sopra richiesta. (Per le imprese che partecipano ricorrendo all istituto dell avvalimento) Il concorrente, singolo o consorziato o raggruppato può soddisfare la richiesta relativa al possesso di attestazione della certificazione SOA avvalendosi dell attestazione SOA di altro soggetto. E' ammesso l'avvalimento di più imprese ausiliarie, fermo restando, per i lavori, il divieto di utilizzo frazionato per il concorrente dei singoli requisiti economico-finanziari e tecnico-organizzativi di cui all'articolo 40, comma 3, lettera b), che hanno consentito il rilascio dell'attestazione in quella categoria. A tal fine il concorrente allega oltre alla propria attestazione SOA: a) l attestazione SOA dell Impresa ausiliaria; b) una dichiarazione attestante l avvalimento dei requisiti necessari per la partecipazione alla gara, con specifica indicazione dei requisiti stessi e del nominativo dell Impresa ausiliaria; c) una dichiarazione dell impresa ausiliaria attestante il possesso dei requisiti di ordine generale nonché il possesso dei requisiti tecnici e delle risorse oggetto di avvallimento; d) una dichiarazione sottoscritta dall Impresa ausiliaria con cui quest ultima si obbliga verso il concorrente e verso la stazione appaltante a mettere a disposizione per tutta la durata dell appalto le risorse necessarie di cui è carente il concorrente; e) una dichiarazione sottoscritta dall Impresa ausiliaria con cui questa attesta che non partecipa alla gara in proprio o associata o consorziata; f) in originale il contratto in virtù del quale l impresa ausiliaria si obbliga nei confronti del concorrente a fornire i requisiti e a mettere a disposizione le risorse necessarie per tutta la durata dell appalto; g) nel caso di avvalimento nei confronti di un impresa che appartiene al medesimo gruppo in luogo del contratto di cui al punto precedente, l impresa concorrente può presentare una dichiarazione sostitutiva attestante il legame giuridico ed economico esistente nel gruppo. Tali dichiarazioni sono incluse nella modulistica Allegato F, parte prima, seconda e terza. Nel caso di dichiarazioni mendaci, la stazione appaltante esclude il concorrente e escute la garanzia. Trasmette inoltre gli atti all Autorità per le sanzioni previste. 9

10 Il concorrente e l Impresa ausiliari sono responsabili in solido dei confronti della stazione appaltante in relazione alle prestazioni oggetto del contratto. Gli obblighi previsti dalla normativa antimafia a carico del concorrente si applicano anche nei confronti del soggetto ausiliario. Non è consentito, a pena di esclusione, che della stessa impresa ausiliaria si avvalga più di un concorrente e che partecipino sia l Impresa ausiliaria che quella che si avvale dei requisiti PassOE dell Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici: dal 1 luglio 2014, in regime di obbligatorietà, del sistema AVCPass nelle modalità previste dalla Deliberazione del Consiglio dell Autorità n. 111 del 20 dicembre 2012 e s.m.i., per i CIG acquisiti a decorrere da tale data, relativi agli affidamenti nei settori ordinari di importo superiore o uguale a ,00, le stazioni appaltanti dovranno eseguire le verifiche dei requisiti esclusivamente sulla Banca Dati Nazionale dei Contratti Pubblici, attraverso il sistema AVCPass. Per l utilizzo del sistema da parte delle stazioni appaltanti è necessario che ciascun partecipante presenti in fase di gara un nuovo documento detto PASS dell operatore economico (PassOE). Per la generazione di tale documento è necessario che ciascun operatore economico partecipante, assoggettabile alla verifica dei requisiti di carattere generale, tecnico-organizzativo ed economico-finanziario, ai sensi del Codice dei contratti, abbia un proprio amministratore iscritto ed abilitato ad operare sul sistema AVCPOE dell Autorità con profilo di Amministratore dell operatore economico. E pertanto onere dell operatore economico attivarsi tempestivamente e coerentemente con le scadenze delle procedure di gara ai fini dell ottenimento del PassOE. Tale adempimento, in capo agli operatori economici, è indispensabile per consentire alla stazione appaltante di eseguire le verifiche dei requisiti con le modalità di cui all art. 6bis del Codice dei Contratti, onde evitare possibili esclusioni dalle procedure di gara. Nel caso di PassOE non formalmente corretto Si precisa che in fase transitoria, ove non risulti ancora operativa la Banca Dati Nazionale dei contratti pubblici di cui all art.6/bis del precitato Codice degli Appalti, la stazione appaltante si riserva la facoltà di continuare a verificare il possesso dei requisiti dichiarati dal concorrente secondo le previgenti modalità. Nella busta 2 - Offerta economica devono essere contenuti, a pena di esclusione dalla gara, i seguenti documenti: Dichiarazione di offerta (Allegato E). L offerta è formulata mediate ribasso percentuale unico sull importo complessivo dei lavori posto a base di gara al netto degli oneri per l attuazione dei piani di sicurezza e degli oneri per discarica, con le seguenti precisazioni: a) la dichiarazione dell offerta deve riportare l oggetto della gara e i dati identificativi del concorrente e deve essere sottoscritta dal legale rappresentante del concorrente. Nel caso di presentazione di offerte da parte di raggruppamenti non ancora costituiti, l'offerta, a pena di esclusione, deve essere sottoscritta da tutte le imprese che costituiranno i raggruppamenti temporanei o i consorzi ordinari di concorrenti e contenere l'impegno (eventualmente già inserito con modello cui l Allegato D al bando di gara, e inserito nella busta 1 Documentazione amministrativa ) che, in caso di aggiudicazione della gara, le stesse imprese conferiranno mandato collettivo speciale con rappresentanza ad uno di essi, da indicare in sede di offerta e qualificata come mandatario, il quale stipulerà il contratto in nome e per conto proprio e dei mandanti; b) costituiranno motivo di esclusione le eventuali correzioni apportate contestualmente all indicazione in cifre e in lettere del ribasso offerto qualora queste ultime non venissero confermate e sottoscritte dal legale rappresentante. c) non sono ammesse offerte parziali o contenenti uno sconto uguale a zero o in aumento; d) L offerta dovrà contenere, a pena di esclusione, l indicazione dei costi di sicurezza aziendali. e) L offerta dovrà contenere, a pena di esclusione, l indicazione dell incidenza della manodopera. Si precisa inoltre che l Amministrazione riconoscerà, ai fini dei successivi rapporti dipendenti dal contratto d appalto e per tutti i relativi atti, niuno escluso, la sola persona che ha sottoscritto l offerta; l Impresa non potrà mutare tale rappresentante senza l espresso consenso dell Amministrazione appaltante. Nella busta 3 Situazioni di controllo devono essere contenuti, a pena di esclusione dalla gara, i seguenti documenti: Dichiarazione sulle situazioni di controllo (Allegato G). Nel caso in cui è stato dichiarato di essere in una situazione di controllo di cui all'articolo 2359 del codice civile e di aver formulato autonomamente l'offerta, con indicazione del concorrente con cui sussiste tale situazione. Tale dichiarazione è corredata dai documenti utili a dimostrare che la situazione di controllo non ha influito sulla formulazione dell'offerta, inseriti in separata busta chiusa. 16. PROCEDURA DI AGGIUDICAZIONE: Il presidente di gara si riserva la facoltà insindacabile di non dar luogo alla gara stessa o di prorogare la data, dandone comunque la comunicazione ai concorrenti, senza che gli stessi possano accampare alcuna pretesa. L amministrazione si 10