LE DIOCESI DI RUVO E BITONTO DURANTE IL PONTIFICATO DI PIO XI ( )

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LE DIOCESI DI RUVO E BITONTO DURANTE IL PONTIFICATO DI PIO XI (1922-1939)"

Transcript

1 1

2 2

3 LE DIOCESI DI RUVO E BITONTO DURANTE IL PONTIFICATO DI PIO XI ( ) 3

4 4

5 Capitolo I NOTE BIOGRAFICHE DEI VESCOVI, DEGLI AMMINISTRATORI APOSTOLICI E VICARI CAPITOLARI. 5

6 6

7 MONS. PASQUALE BERARDI, VESCOVO DI RUVO E BITONTO dal dicembre 1897 al 10/10/1921 Il parroco Dott. Francesco Valente, Arciprete di Gaeta nel suo Bollettino parrocchiale, nell articolo Per l ingresso solenne di Mons. Pasquale Berardi nell Arcidiocesi di Gaeta, 30 ottobre 1921, ci offre le notizie biografiche del vescovo fino a quella data. Nato in Duronia, Diocesi di Trivento (Campobasso) il 12 maggio 1861 da Giovanni e Annantonia di Salvo. Il 4 novembre 1873 entrava nel Seminario di Trivento per compiervi il corso ginnasiale. L 8 marzo 1881 espleta il servizio militare a Palermo; va come ufficiale di Complemento a Caserta, dove diventa amico di Mons. De Rossi. Il 19/6/1884 entrava nel Seminario di Lacedonia come professore del ginnasio superiore. Il 19 luglio 1885 fu ordinato sacerdote da Mons. Iorio. E nel Marzo 1886 si reca a Taranto come segretario di Mons. Iorio, ad insegnare nel ginnasio superiore. Nel giugno 1886 Mons. Berardi accorreva a Montemesola (Lecce) per assistere i colerosi. Nel luglio 1891, lasciato Taranto, conseguiva a Napoli la laurea in Lettere e Filosofia, dopo essere stato premiato con borsa di studio, una per I'estero e I'altra per il territorio nazionale. Dal 1891 al 1892 fu professore nel ginnasio municipale di S. Pietro presso Mugnano del Cardinale, e direttore spirituale dell'istituto. Dal 1893 al 1897 fu Rettore e Professore nel Seminario di Trivento. Papa Leone XIII, nel dicembre 1897 nominava Mons. Berardi, vescovo di Ruvo e Bitonto. Il 25/3/1898 fu consacrato dal Card. Satolli. Il 19/3/1899 fece il suo ingresso 7

8 solenne nelle Diocesi affidategli. Nel 1900, Mons. Berardi iniziava la pubblicazione dei periodici "L Era novella" (raccomandato dal 17 Congresso Italiano Cattolico) e Democrazia Cristiana. II 12/2/1900 interveniva al Congresso Regionale di Taranto dove pronunciava il celebre discorso sul Clericalismo. Per opera sua furono istituite nel 1901 Ie Cappelle Catechistiche serali. È del 19/8/1901 la posa della prima pietra dell Istituto Sacro Cuore a Bitonto. Interviene al Congresso Nazionale di Taranto nei giorni settembre 1901, pronunziandovi l applaudito discorso Salviamo la gioventù. Nel gennaio 1902 fece tenere in Diocesi la Missione dei PP. Passionisti e fece erigere la croce d argento nella Cattedrale di Bitonto, in riparazione degli oltraggi recati alla Croce il 5/1/1902. Provvide a una nuova circoscrizione delle Parrocchie di Ruvo nell aprile Conferiva poi la consacrazione episcopale a Mons. Paolo Schirò vescovo titolare di Benola il 20/3/1904. Fondava i Preti Missionari il 22/5/1904, sotto il titolo di San Giovanni Crisostomo. Nel 1905 istituiva il Circolo Giovanile Cattolico Pio X e nello stesso tempo provvedeva alla cassa rurale a Ruvo. Anche a Bitonto il 4/4/1906 provvedeva alla nuova circoscrizione ecclesiastica parrocchiale. Il 4/8/1906 si ricorda la fondazione ufficiale del Circolo ecclesiastico Pio X, con Breve della Segreteria di Stato. Provvedeva il 10/4/1907 ad istituire il circolo operaio Fede e Lavoro. Nel 1908 riunisce Ie forze giovanili in varie sezioni in conformità delle disposizioni della S. Sede sull'azione Cattolica. Anche a Bitonto si tiene il Congresso Provinciale Cattolico per opera di Mons. Berardi il 12/4/1909. L apertura dell Oratorio pubblico del Sacro Cuore annesso all'lstltuto omonimo, porta la data dell 1/11/1909. Al giubileo sacerdotale del Vescovo, il 24/7/1910 interviene Mons. Lamberti, vescovo di Conversano, Mons. Trama, 8

9 vescovo di Lecce, Mons. Staiti, Vescovo di Adria. Non mancò per l occasione un lusinghiero Breve pontificio di Pio X. Mons. Lamberti pronunziò il discorso "Vescovo e Sacerdote". Nel gennaio 1915 istituiva a Mariotto una nuova Parrocchia per i bisogni pastorali di quella frazione della diocesi di Bitonto. Al Vescovo Berardi veniva affidata anche la consacrazione episcopale di Mons. Oronzo Caldarola, bitontino, eletto vescovo di Teggiano e consacrato il 29/6/1916. Non mancava per opera di Mons. Berardi la pubblicazione di un bollettino mensile del Sacro Cuore per incoraggiare nel 1917 la costruzione dell'istituto omonimo. Nel gennaio 1920 si teneva a Bitonto la Missione dei PP. Passionisti. Il vescovo il 10/10/1920 interveniva alle feste di San Gabriele dell Addolorata a Novoli. Teneva un discorso alla presenza del Card. Ascalesi, Arcivescovo di Benevento, di Mons. Orazio Mazzella, Arcivescovo di Taranto e Mons. Angelo Petrelli, vescovo di Venosa. Tale discorso fu dato alle stampe. Nel settembre 1920, Mons. Berardi interveniva al Congresso Nazionale di Bergamo. Il I8/4/1921 partiva per le Americhe, per compiere una importante missione conferitagli dalla segreteria di Stato. Benedetto XV lo promuoveva "per meriti Arcivescovo di Gaeta; e accettava la postulazione del Sacro Pallio, il 21/4/1921. Mons. Berardi ritornava dalle Americhe il 1 settembre 1921 e fissava il solenne ingresso nell Arcidiocesi di Gaeta per il 30/10/1921: era presente per la circostanza, da Bitonto l ingegner Calamita 1. Nella prima Lettera Pastorale a Gaeta, scitta nella f e- sta del SS. Rosario a Pompei, lo stesso vescovo ricorda le circostanze in cui avvenne la nuova nomina: Dopo una 1 Bollettino dell Arcipretura Parrocchiale di S. Maria Maggiore di Lenola, (IV ) 1921 numero speciale. 9

10 nobile missione in America durata tre mesi e compiuta felicemente con la gran festa dell inaugurazione d una casa centrale di Maestre Pie in Trenton e con la visita a più di 50 Colonie de nostri emigrati, da Boston a Washington, tornato a Roma a ringraziare il S. Padre e dell onore concessomi di salpar l Atlantico e della grazia di aver imposto sulle mie povere spalle, senza alcun mio merito il Pallio della nobile sede di Gaeta senza rimorsi e senza rancori, volgo le serene pupille al Tirreno della mia nuova sede. 2 Circa la permanenza di Mons. Berardi a Gaeta, come per il suo allontanamento dall Arcidiocesi nel 1925, si rimanda al capitolo che tratta dell Istituto Sacro Cuore. Le ulteriori notizie che qui riportiamo le cogliamo dai ricordi personali dei parenti di Mons. Berardi. Questi fu nominato Assistente anziano al Soglio Pontificio e si trasferì a Roma ove ebbe l incarico di Arcivescovo titolare di Nacolea. A Roma visse prima presso la sede della Parrocchia di Santa Prassede in via Merulana per trasferirsi negli anni successivi a Villa S. Francesco ai Parioli. In seguito trasferì la sua residenza in una abitazione privata, prima a via Mecenate e poi a via Catania, 19. Mons. Berardi moriva a Duronia (CB) il 21/7/ Berardi, P. Lettera Pastorale Spirito di unione, di amore, di Pace, tip. Pontificia, Pompei

11 CARDINAL EUGENIO TOSI, AMMINISTRATORE APOSTOLICO DI RUVO E BITONTO dal 10/10/ al 7/3/1922 Le notizie biografiche sul Card. Eugenio Tosi le ricaviamo da un volumetto edito nel 40 della sua morte 4. Nacque il 6 maggio del 1864 alle ore 12,30 pomeridiane: si legge nei registri dei battesimi di S. Giovanni Battista in Busto Arsizio. Figlio di Luigi e di Teresa Rabolini (che partecipava attivamente alla Conferenza di S. Vincenzo), ultimo di sei figli; fu chiamato Eugenio, Alessandro, Maria. Il cognome Tosi è accompagnato dal soprannome Bilitroù a distinzione di altri rami della famiglia stessa, per esempio da quello dei Tosi soprannominato Muletti a cui appartenne Mons. Luigi Tosi, vescovo di Pavia. I genitori del Tosi erano tessitori e nell atto di battesimo, sono indicati come possidenti. Entrò nel Seminario di S. Pietro martire il 5/11/1875, dopo aver ricevuto l abito clericale per le mani del Prevosto Mons. Giuseppe Tettamanti; per l occasione fece domanda all Arcivescovo Luigi Nazari dei Conti di Calabiana. Passò poi al Seminario liceale di Monza e in seguito, a quello teologico di Milano, a corso Venezia. Quivi dimostrò capacità oratorie con panegirici e prediche, il cui testo era prima riveduto dal professore d eloquenza, Don Achille Ratti, poi Pio XI. 3 In B.V.B. 4 Vari, Card. Eugenio Tosi Arcivescovo di Milano dal 1922 al 1929, 1969 in Archivio Arcivescovile di Milano. 11

12 Fu ordinato sacerdote il 24/6/1887 nella Cappella dell Arcivescovado milanese dal Patriarca Ballerini, storico del Concilio Vaticano I, in sostituzione dell'arcivescovo Calabiana. Fu chiamato a Busto come coadiutore del Prevosto Tettamanti e destinato per due anni all oratorio maschile. Più tardi coprì l ufficio di Prefetto di sacrestia della Basilica di San Giovanni. Uno zibaldone, scritto quasi tutto di suo pugno e conservato presso la Basilica, è preziosa testimonianza di questa sua attività. Dopo due anni di permanenza a Busto Arsizio,il 24 ottobre l889, il Tosi entrava nel collegio dei Missionari di Rho, rimanendo per circa un ventennio in contatto diretto con il Clero e con il popolo dell intera Diocesi. In questo periodo, l Arcivescovo Card. Ferrari, che lo conosceva e lo stimava, incominciò a ben volere Mons. Tosi in modo particolare. Papa Pio XI, già suo professore di eloquenza, fu più volte come Oblato fra i suoi uditori nei corsi di E- sercizi tenuti per i membri della congregazione. Nel I909 fu nominato Vicario Generale della Diocesi di Rimini, dove rimase per un anno. Con una notifica della S. Congregazione Concistoriale, il 5/4/ veniva nominato da Pio X vescovo di Squillace in Calabria. Il 16/5/1911, il Card. Ferrari lo consacrava solennemente nel Duomo con l assistenza di Mons. Giovanni di Dio Mauri Ausiliare di Milano e di Mons. Pietro Viganò Vescovo titolare di Ezani. Come vescovo di Squillace provvide a riformare il seminario. II 22/3/19I7 Papa Benedetto XV lo nominò vescovo di Andria e il 10/10/1921 lo volle Amministratore Apostolico di Ruvo e Bitonto, dopo l elezione di Mons. Berardi ad Arcivescovo di Gaeta. La sua attività principale ad Andria, Ruvo e Bitonto, fu la profonda riorganizazzione del Clero. 5 In Annuario Pontificio

13 Rimasta vacante la sede di Milano, con la scomparsa del Card. Ferrari e col rapido passaggio di colui che doveva salire sulla Cattedra di Pietro, dopo il Vicariato di Mons. Giovanni Rossi, Eugenio Tosi il 7/3/1922 veniva nominato Arcivescovo di Milano e vi prendeva possesso il 23/7 dello stesso anno. Appena eletto Arcivescovo di Milano, nel I922, il Card. Tosi volle compiere una visita alla sua città dove per le solenni accoglienze fu esposto sull'arco di trionfo lo stemma di famiglia formato da una testa di bambino (il Toso lombardo) nel piano inferiore e tre stelle nel piano superiore, diviso dall inferiore da una striscia che sale ad angolo nel mezzo. Nello stesso anno in cui era stato chiamato alla Sede di san Carlo, Pio XI lo nominava Cardinale nel concistoro dell 11 dicembre, assegnandogli il titolo di S. Silvestro e S. Martino ai Monti. A Milano il Card. Tosi vendette Chiese secondarie del centro, illustri per storia e tradizioni, ma che avevano perduto ormai o- gni scopo di funzionalità per la rarefazione di quella popolazione, mentre quartieri nuovi della periferia erano privi di assistenza religiosa. Cosi con le somme ricavate potè aiutare il sorgere di Chiese parrocchiali nei nuovi quartieri. Sorsero così Ie Chiese alla Bicocca, Lambrate, Santa Maria alla Rossa, Santa Maria Beltrade a Greco, San Paolo, San Pio V a Galvairate, alla citta degli Studi, a Valle Olona, a Varese e dei SS. Pietro e Paolo a Busto Arsizio. II programma di Sua Eccellenza dl valorizzare il più possibile le Parrocchie, trovava un'attuazione a larghe vedute: prima di tutto le anime nelle organizazzioni dell Azione Cattolica, le quali sono per Ie Parrocchie il primo centro d'aiuto e d esempio; poi la costruzione di Chiese, di edifici, che si potrebbero chiamare complementari delle Chiese stesse, specialmente oratori, sede di opere parrocchiali. Accanto all Azione Cattolica, si interessò in particolar modo della buona stampa. Si ricordano le sue lettere Pastorali, una delle quali per raccomandare 13

14 il giornale quotidiano L Italia fu riportata integralmente dalla stessa Croix di Parigi. Al suo nome è legato lo sviluppo delle opere missionarie, il Congresso del Vangelo e di Etnologia, la sedicesima settimana sociale ecc. Si interessò poi alacremente per il Seminario Lombardo di Roma e per quello che sorse a Venegono Inferiore, il più grande d Europa. Nelle Visite Pastorali diventava l idolo della folla. Non mancano i pochi che non l hanno compreso e l hanno amareggiato. La sua bonarietà bustese, il parlare in dialetto in ogni circostanza, la giovialità costante, la schiettezza, le facezie che gli fiorivano continuamente sul labbro e che sembravano talvolta singolari per un Porporato, costituivano la delizia del popolo e l esasperazione di alcune egregie persone, specie di quelle che vivono di posa. Tra le sue carte c era una busta in cui erano raccolti tutti i foglietti malevoli: sulla busta, la sua mano a- veva scritto le parole del Perdona loro. Nel testamento spirituale letto sul letto di morte, scriveva: Domando innanzi tutto perdono, se avessi o come cristiano, o come sacerdote, o come vescovo di Squillace, di Andria e di Milano offeso qualcuno Posso dirlo con sincerità: non ho fatto se non per isbaglio. E ancora: Al mio immediato successore, ed agli altri che verranno, tutti usino la carità, non solo di obbedirli e rispettarli, ma anche di mai e poi mai interpretare in modo meno che benevolo le loro disposizioni, anche quando avessero l apparenza di meno che giuste e corrette. Fu chiamato il Vescovo della bontà: Dopo un rimprovero o una sgridata data, com era suo dovere di Superiore, ad un sacerdote, gli capitava di terminare la ramanzina a questo modo: Adesso si segga lì e mi confessi. L ultima sua firma, che scrisse tremando, fu per approvare l iniziativa della adorazione notturna in casa, promossa da Padre Matteo e dall opera della Regalità di Cristo. Il 14

15 lunedì 7/1/1929 moriva il card. Eugenio Tosi, minato da malattia fin da quando era vescovo di Andria. Busto Arsizio inviava per i funerali il carro funebre trainato da quattro cavalli. I funerali si svolsero il giorno 10 giovedì alle 10. La sua tomba si trova nel Duomo accanto a quella dei due servi di Dio Ferrari e Schuster. In Diocesi la sua memoria è affidata al tempio di Sant Eugenio vescovo, eretto proprio in suo ricordo dagli uomini cattolici. 15

16 MONS. GIOVANNI NOGARA, VISITATORE APOSTOLICO AL SANTUARIO DEI SS. MEDICI a Bitonto dal 12/7/1921al 30/11/1924 Le notizie biografiche le cogliamo da un opuscolo in morte. 6 Nacque a Bellano (Mi) il 16/9/1876 da Giovanni e da Giulia Vitali; sesto tra nove fratelli. Compì gli studi ginnasiali e liceali nel Seminario Arcivescovile di San Pietro Martire di Milano e in quello di Monza: conseguiva la licenza liceale al liceo Manzoni. Si trasferiva a Roma alunno del Seminario teologico lombardo, retto da Mons. Lualdi, poi Card. Arcivescovo di Palermo a cui fu carissimo; ed il 23/9/1893 veniva ordinato sacerdote nella Basilica di S. Ambrogio in Milano per le mani del card. Ferrari. Celebrava la prima Messa nella Prepositurale di Bellano. Nel 1900 consegue a Roma la laurea in Teologia e inizia il noviziato per essere ammesso tra gli Oblati dei SS. Ambrogio e Carlo. Per disposizione del Card. Ferrari andò ad insegnare nel collegio arcivescovile di San Martino presso il Seminario di San Pietro Martire; fusosi questo col collegio Ballerini di Seregno, egli pure lo seguì e vi rimase fino al 1903, quando passò al collegio Alessandro Volta di Lecce. Quivi fu anche vicerettore, poi maestro dei Prefetti indi Direttore spirituale. Nel frattempo fu predicatore quaresimale nelle Parrocchie circonvicine di Pescarenico, di Rancio, di Acquate, di Maggianico, di O- ginate, di Mandello. 6 Paravi lucernam Christo meo. In memoria di Mons. G. Nogara, tip. Salesiana, Bari 1931, pp

17 Dietro proposta del Card. Ferrari, nel luglio del Fu chiamato dal Card. Boschi Giulio come Rettore del Seminario arcivescovile di Ferrara dove rimase per cinque anni. Nel 1919 passò un anno a Milano, finchè nell agosto 1920 accettò la direzione del Seminario Regionale Appulo-Lucano in Molfetta, sino allora tenuto dal vescovo di Tricarico, Mons. Raffaello delle Nocche. A Molfetta trovò 90 alunni e alla sua morte ne lasciò 360. Nel 25 del suo Sacerdozio fu nominato prelato domestico nel Si prodigò per spostare il Seminario dalla sede vescovile lasciata da Mons. Picone vescovo di Molfetta a nuove fabbriche, la cui prima pietra fu benedetta il 7/6/1925 sempre a Molfetta e il 3 novembre dell anno dopo, fu inaugurato dal Card. Bisleti, Prefetto della S. Congregazione dei Seminari. Il nuovo Seminario dal 21 al 29 aprile 1928, ospitò il Concilio plenario appulo. Il 17/3/1931 Mons. Nogara si ammalava; moriva alle 3,20 a Molfetta il 22 marzo. Seguirono le solenni onoranze funebre con l elogio di Mons. Taccone vescovo di Ruvo e Bitonto. Mons. Nogara fu portato a Bellano dove fu tumulato. Diamo ora un cenno sui suoi fratelli di cui uno S. E. Giuseppe Nogara, fu arcivescovo di Udine, un altro il Comm. Bartolomeo fu direttore generale dei Musei Vaticani, un terzo, il Comm. Bernardino, fu delegato per il tesoro della Città del Vaticano, un quarto Mons. Roberto fu Rettore del Seminario Regionale di Chieti, un quinto Padre Luigi, fu missionario delle Missioni Estere di Milano, in Cina. Ricordiamo anche la sorella Maria, in religione suor Giulia delle Adoratrici. 17

18 MONS. PLACIDO FERNIANI, VESCOVO DI RUVO E BITONTO dal 7/4/1922 al 22/5/1925 Il Maestro di propaganda dell Azione Cattolica dl Faenza, nel Bollettino del Movimento, il 18 giugno, ci dà i dati principali della vita di mons. Ferniani. Nato in Fognano egli dice grazioso paese della vallata del Lamone, a 3 km, dal Comune di Brisighella, da Antonio, oriundo Brisighellese e da Anna Pancrazi di Faenza. Il padre farmacista risiedè sette anni ancora dopo la nascita del figlio fino alla dimora stabile che venne a prendere a Brisighella. Entrato nel seminario di Faenza, celebre focolaio di studi e studiosi il 3 novembre del 1882, vi compiva i regolari corsi di ginnasio, di liceo e di teologia con somma lode e con frutti dl una messe abbondante e soda nella cultura e nella pietà. Fu ordinato sacerdote da Mons. Cantagalli il 23/9/1893. ll consiglio di persone sagge - prosegue il Bollettino - e il desiderio di perfezionare i suoi studi, lo indussero, nel novembre successivo, a recarsi in Roma, ove fece parte della famiglia del Card. Oreglia; e nei cinque anni di permanenza conseguì le lauree di Filosofia all Accademia di S. Tommaso, di Teologia e di Diritto in Utroque al Seminario Romano dell' Apollinare. Nel 1899 fu professore al Seminario di Faenza per l insegnamento della Teologia Dommatica a 80 alunni. L indirizzo nuovo degli studi teologici, bandito dal Pontefice Leone XIII e che il Ferniani aveva appreso nelle scuole di Roma, instillava poi con sodezza di dottrina e vastità di cultura, in centinaia di sacerdoti. Mons. Cantagalli, che potè apprezzare le doti del giovane professore, 18

19 il 6/12/1903 gli affidava la cura della importante Parrocchia del Servi. Chiamato dalla fiducia del vescovo di Cesena a suo Vicario Generale negli anni , pur rimanendo vincolato alle sue mansioni ed in momenti difficili, tenne l ufficio nuovo con fine tatto, nel pieno gradimento del Clero. Nel 1916 nello stesso Seminario di Faenza, passava all insegnamento della Teologia Morale, e le accurate interpretazioni, in seguito alla pubblicazione del Nuovo Codice, e le profonde soluzioni dei Casi, nelle Conferenze mensili, testimoniano della sua vasta cultura anche nelle discipline civili. Oratore elegante, efficace, ispirato alla dottrina dei SS. Padri, consigliere di una prudenza e di una rettitudine singolare, si è sempre reso ricercato ed apprezzato. Tante spiccate doti erano state riconosciute dal Pontefice di s.m. Bendetto XV, che lo nominava suo Cameriere segreto. Il vescovo Bacchi Vincenzo volle affidare a Mons. Ferniani molti e delicati incarichi. Tra i tanti è opportuno ricordare gli uffici di esaminatore prosinodale, parroco consultore, del Consiglio di Amministrazione, Promotore della giusitizia e Difensore del Vincolo. membro della Commissione per gli esami del Clero, Convisitatore per la Diocesi, Censore ecclesiastico, per la revisione del libri, Maestro della scuola femminile superiore di religione e più volte Priore dei Parroci. Assistente ecclesiastico della giunta diocesana dell U.P. e dell U.f.C.I, ove ha profuso con intelletto d'amore, la sua attività e le sue doti migliori" 7. Il giorno 7/4/1922 Pio Xl lo eleggeva vescovo di Ruvo e Bitonto. Il 18/6/1922 nella Chiesa parrocchiale dei Servi, ricevette la consacrazione episcopale da Mons. Vincenzo Bauli, vescovo di Faenza assistito da Mons. Vincenzo Papi vescovo di Macerata e da Mons. Pranzini vescovo Ausiliare di Bologna. Da Bitonto, tra gli altri, sono 7 Il Ramo d Olivo. Organo dell U.F.C.I. di Faenza, (1 ) 1922 n

20 presenti l Arcidiacono Calamita, il Can. Cuccinella e il Sac. Ferrante. Il 25 ottobre avviene a Ruvo il possesso canonico e il 12 novembre 1922, il solenne ingresso. Nei primi tre giomi di permanenza amministra le Cresime nelle tre Vicarie a circa 2000 bambini. Fa visita al sindaco, alle autorità, alle famiglie distinte di Ruvo, al Laboratorio Fenicia, alle scuole elementari, all Ospedale civile e al Ricovero Sant Angelo. Qui alle orfane lasciava. 200; al Patronato scolastico devolveva. 100 e. 400 per tre maritaggi a tre ragazze orfane e povere. Il possesso canonico a Bitonto avvenne il giorno 16/10/1922 nella sacrestia della Chiesa Cattedrale, dove alla presenza del Capitolo, il Segretario Can. Cuccinella lesse la Bolla. L ingresso solenne ebbe luogo il 19/11/ Il manifesto del Comitato per l ingresso di Mons. Ferniani a Bitonto, datato 18/11/1922, così accoglieva il vescovo: Nei tempi critici si legge difficilissimi che attraversiamo, Mons. Ferniani sarà appunto il vescovo,che, prescelto dalla Divina Provvidenza a reggere le sorti, i destini delle due Diocesi di Ruvo e Bitonto, ravviverà la fede, ristabilirà la concordia, la pace, la tranquillità degli animi in mezzo al Clero, al popolo di Ruvo e di Bitonto 9. II sac. Benedetto Lovascio, nell elogio funebre per il vescovo, dirà: Venne povero vendendo tutto in Faenza, dal ricavato sottrasse le prime 2000 lire per i poveri di Ruvo e Bitonto Vita Religiosa, (I ) 1923 N.I, p. 6; (III ) 1925 n. 6/7, pp In B.V.B. 10 Lovascio, B. Orazione funebre per Mgr. P. Ferniani vescovo di Ruvo e Bitonto, tip. Garofalo e Figlio, Bitonto 1925, p

21 Riportiamo ora dal Bollettino ufficiale, la cronaca del 21/5/1925 giornata trascorsa dal Ferniani, prima della morte. Aveva distribuito la prima Comunione alle orfane del R. Orfanotrofio Maria Cristina di Bitonto. Aveva presenziato in episcopio l adunata dei circoli della G.F.C.I. e dei Paggi del SS. Sacramento che recentemente istituiti, per desiderio suo in tutte le parrocchie vedeva per la prima volta attorno a sè, primizie promettenti dell Azione Cattolica Maschile. A mezzogiorno nella Cappella aveva conferito la S. Cresima a molti fanciulli e fanciulle. Nel pomeriggio prese parte alla riunione dei gruppi e circoli per assistere alla conferenza della professoressa Moretti, delegata generale della G.F.C.I. per il Mezzogiorno, sull Azione Cattolica. La sera andò nella chiesa di san Domenico per benedire l altare di S. Antonio, restaurato ed abbellito. Dovunque aveva fatto sentire la sua parola che era quella del bonus miles Christi 11. Il 22/5/1925 moriva Mons. Ferniani. La redazione del Bollettino Ufficiale ci dà questa immagine retrospettiva: Vescovo impareggiabile, uomo dotato della virtù di perfettissimo gentiluomo, infaticabile nelle cure pastorali, non ultima causa della gravissima irreparabile perdita 12. E ancora: Non era in Lui la virtù dell umana sapienza, nè il gioco delle forze umane, ma la potenza che è germinata dalla fede e che si esplica nella carità, per le divine speranze della vita non ebbe dissensi alla sua opera; e se qualche volta fu tacita e singolare discussione, questa fu necessaria conseguenza del lavorio che il bene compie nel suo travaglio Episcopopato breve ma glorioso 13. Attorno al catafalco della salma di Mons. Ferniani, nella Cattedrale di Bitonto si leggono le scitte: Indirizzò, 11 Vita religiosa, (III ) 1925 n. 6/7. pp. 81/ Vita religiosa, (III ) 1925 n. 5, p Vita religiosa, (III ) 1925 n. 6/7, pp

22 spinse con mirabile alacrità alla difesa del dogma rivelato ; e ancora: Scienza, Fede e Patria i tre ideali della sua mente eletta 14. Fra gli altri giornali del tempo, il Corriere d Italia il venerdì dava un ampio resoconto su Gli imponenti funerali a Bitonto del Vescovo Ferniani. Diamo ora una visione panoramica dell attività del Vescovo Ferniani, facendo riferimento agli elogi funebri pronunziati per la sua morte. Mons. Calamita F.P. il 25.5.l925 tenne il pergamo in Cattedrale. A proposito dell Azione Cattolica disse: In Bitonto Mons.Ferniani è valso ad organizzare 12 circoli e gruppi dell'a.f. con un complesso di 450 ascritte ed ha meritato l onore di avere qui, nel settembre passato, una settimana di studio per dirigenti, assistenti e maestri di propaganda della gioventù femminile cattolica italiana in cui convennero 92 rappresentanti di 23 Diocesi. Egli ha iniziato il movimento maschile con l istituzione dei Paggi del SS. Sacramento. Si ricordano le parole dette dal Ferniani circa l Azione Cattolica alla Moretti, Assistente di Fisica nell Università di Bologna e delegata generale dell U.F.C.I. nel meridione: Se è permesso ad un Vescovo una vanità, permettete che io prenda un pò la vanità di far vedere a voi il miracolo che hanno compiuto imiei preti. Si menziona anche l opera svolta per l istruzione catechistica: Volle si dice portare la sistemazione dell insegnamento religioso, e diede ordini precisi, per l istruzione catechistica dei bambini, promuovendo esami pubblici e generali dei ragazzi portati alla Prima Comunione; aprì una scuola di Religione per gli alunni delle Scuole Medie e del Liceo, volendo pertanto che i criteri dell insegnamento fossero rigidi nella dottrina ed efficaci nella tecnica pedagogica Vita religiosa, (III ) 1925 n. 6/7, p Calamita, F.P., S.E. Ill/ma e Rev/ma Mons. P. Ferniani Vescovo di Ruvo e Bitonto. Elogio funebre, tip. De Bari Bonasia, Bitonto

23 Nell elogio funebre letto nella Chiesa del Purgatorio a Bitonto, nell ufficiatura del giorno , Mons. Ferrante, Rettore del Seminario presenta il Vescovo come figura mite e sorridente col volto sereno e atteggiato a serenità bonaria, dallo sguardo dignitoso, dalla multiforme attività instancabile. A proposito della partecipazione delle Autorità ed Enti civili e religiosi alle onoranze funebri, lo stesso oratore parla di un interminabile corteo che imponentissimo e solenne, per diverse ore, attraversò la città, tra due fittissime ali di popolo Come potè quest uomo, nel breve giro di appena poco più di due anni, guadagnarsi l affetto, la stima, I'anima di un popolo intero?. Soffermandosi sul lavoro pastorale, Mons. Ferrante dice che compiti precipui furono: Il governo della sua famiglia, il Clero, la elevazione del suo seminario, che chiamò sempre la parte eletta del suo cuore; la feconda vitalità del lavoro parrocchiale, cui insisteva con particolare interesse, sicché a molte provvide e nuove ne creò nella sua Ruvo; il regolare armonico funzionamento delle Confraternite religiose, dell'unione delle Dame di Carità; la sapiente amministrazione delle Diocesi con la creazione e la vita di tutte le commissioni prescritte dal Giurecanonico per la vigilanza su tutto ciò che riguarda la Chiesa, gli interessi della Religione, dei beni patrimoniall, del Culto, delle sacre funzioni; la partecipazione a tutte le solennità delle due Diocesi; la predicazione del Vangelo indefessa, instancabile e spesso tre o quattro sacre funzioni nello stesso giorno; la partecipazione cordiale a tutti i riti civili della Patria; l Azione Cattolica in tutte Ie sue forme con la formazione della Giunta Diocesana e la fondazione di ciò che formava l oggetto delle cure, Ie più assidue, le più infaticabili, le più amorose della sua grande anima di apostolo di Cristo, la fondazione dei circoli 23

24 della Gioventù femminile Cattolica, dei gruppi delle donne cattoliche e dei Paggetti del SS. Sacramento" 16. Il Sac. Dott. Benedetto Lovascio nel suo elogio funebre tenuto nella Chiesa del R. Orfanotrofio Maria Cristina di Savoia, il ricorda la medesima attività pastorale del Vescovo, non tralasciando l istituzione di un turno di conferenze religioso-sociali nel gran salone del suo Seminario per gli intellettuali". In ultimo fa menzione della fondazione del Bollettino Ufficiate Vita Religiosa" voluto sempre da Mons. Ferniani 17. Il Vicario Capitolare dl Ruvo Ruta salvatore, nella minuta del suo discorso per la solenne ufficiatura funebre in Cattedrale il , letto alla presenza di Mons. Gioia, Amministratore Apostolico, ricorda così i trenta mesi dl episcopato di Mons.Ferniani. Un indice egli dice della sua attività meravigliosa, è il protocollo del suo archivio privato: a metà maggio, otto giorni prima del decesso, gli atti protocollati contavansi in numero di 986; al 13 maggio Ie corrispondenze d'ufficio raggiunsero la cifra di E continua affermando che: fu prodigo fino ad esaurire le riserve sue e della famiglia accumulate in trent anni di lavoro e di stenti. A proposito dei rapporti con lo Stato, in detto elogio si afferma che in pace, anzi in ottimi rapporti, egli visse con Ie Autorità costituite, nel mutuo rispetto, nella sincera vicendevole intesa, nella unifomità degli intenti, nella volenterosa cooperazione per il bene del popolo. E qui -continua il Teologo Ruta- consentitemi, o signori, che io rievochi e rinnovi un tenero appello di pace da Lui affidatomi tre soli giorni prima della sua morte. Era l'ultima volta che Egli ripartiva da Ruvo per Bitonto la sera del 19 maggio. Sulla via 16 Ferrante, P., Funebre elogio per S.E. Mons. P. Ferniani Vescovo di Ruvo e Bitonto. Elogio funebre, tip. De Bari Bonasia, Bitonto Lovascio, B., Orazione funebre per Mons. P. Ferniani Vescovo di Ruvo e Bitonto, tip. Garofalo e Figlio, Bitonto

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Diocesi di Nicosia Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Largo Duomo,10 94014 Nicosia (EN) cod. fisc.: 90000980863 tel./fax 0935/646040 e-mail: cancelleria@diocesinicosia.it Ai

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO Il presente testo di statuto è stato approvato dal Consiglio Episcopale Permanente nella sessione del 22-25 gennaio 2007. Si consegna ufficialmente

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

AMALFI, 27 MARZO 2013 MESSA CRISMALE

AMALFI, 27 MARZO 2013 MESSA CRISMALE AMALFI, 27 MARZO 2013 MESSA CRISMALE 1 Reverendissimo P. Abate, Reverendi Presbiteri, Diaconi, Religiosi, Reverende Religiose, cari Seminaristi, amati fedeli Laici, siamo convocati nella Chiesa Cattedrale,

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Strutture a disposizione delle Parrocchie

Strutture a disposizione delle Parrocchie ARCIDIOCESI DI MILANO Ufficio Amministrativo Diocesano Strutture a disposizione delle Parrocchie MANUTENZIONE PROGRAMMATA DEGLI IMMOBILI: FASCICOLO TECNICO DEL FABBRICATO E PIANO DI MANUTENZIONE 1 Don

Dettagli

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015 ORDINE DEI SANTI MAURIZIO E LAZZARO Delegazione Gran Magistrale della Sardegna SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

Confessione-Assoluzione censure-decreto 2000

Confessione-Assoluzione censure-decreto 2000 Confessione-Assoluzione censure-decreto 2000 Facoltà di assolvere da tutte le censure non riservate e non dichiarate L.V.D. XCI (2000) pp. 127-131 per tutto l anno Santo L anno giubilare in corso ha come

Dettagli

Pastorale. Iniziative E proposte alla diocesi 2015/16. Arcidiocesi di Torino

Pastorale. Iniziative E proposte alla diocesi 2015/16. Arcidiocesi di Torino Arcidiocesi di Torino Curia Metropolitana via Val della Torre, 3 10149 Torino (To) Tel. 011 5156300 www.diocesi.torino.it Arcidiocesi di Torino Curia Metropolitana via Val della Torre, 3 10149 Torino (To)

Dettagli

L'ORDINE SECOLARE DEI SERVI DI MARIA (OSSM)

L'ORDINE SECOLARE DEI SERVI DI MARIA (OSSM) L'ORDINE SECOLARE DEI SERVI DI MARIA (OSSM) Un Ordine Secolare, fin dall inizio, è un gruppo di fedeli cristiani che, inseriti e lavorando nella società, vivono la spiritualità di un Ordine religioso e

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Lettera pastorale per la Quaresima 2012 di Mons. Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira Questa Lettera pastorale va letta in chiesa

Dettagli

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen PREGHIERE DEL MATTINO Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Ti adoro Ti adoro, mio Dio e ti amo con tutto il cuore. Ti ringrazio di avermi creato, fatto cristiano e conservato in questa

Dettagli

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*)

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) 1 STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) I - Costituzione dell Accademia Articolo 1 1. L Accademia Nazionale dei Lincei, istituzione di alta cultura, con sede in Roma, ai sensi dell art. 33 della

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO I frati non predichino nella diocesi di alcun vescovo qualora dallo stesso vescovo sia stato loro proibito. E nessun frate osi

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit.

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit. OTTOBRE: Giornata del Carisma Introduzione TEMA: Fede e missione La mia intenzione è solamente questa: che [le suore] mi aiutino a salvare anime. (Corrispondenza, p. 7) Questa lapidaria intenzione, che

Dettagli

CROCIFISSO, 17 - RIMINI - VIA DEL. www.crocifisso.rimini.it. oi viviamo sperimentando continuamente la morte, ma

CROCIFISSO, 17 - RIMINI - VIA DEL. www.crocifisso.rimini.it. oi viviamo sperimentando continuamente la morte, ma ANNO PASTORALE 2014/2015 N 7 - VIA DEL CROCIFISSO, 17 - RIMINI - TEL. 0541 770187 www.crocifisso.rimini.it SS. MESSE IN PARROCCHIA ORARIO (in vigore dal 29 Marzo) Feriali: ore 8 Venerdì ore 8-18 Prefestiva:

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Dai cantieri alle linee diocesane

Dai cantieri alle linee diocesane DUOMO DI MILANO, 28 MAGGIO 2013 Dai cantieri alle linee diocesane Convocazione Diocesana del Clero e intervento dell Arcivescovo Supplemento RIVISTA DIOCESANA MILANESE Mensile della Diocesi di Milano ANNO

Dettagli

Presentazione Prologo all edizione francese

Presentazione Prologo all edizione francese INDICE Presentazione Prologo all edizione francese IX XVIII PARTE PRIMA CAPITOLO I Finché portiamo noi stessi, non portiamo nulla che possa valere 3 CAPITOLO II Non dobbiamo turbarci di fronte ai nostri

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

GIUSEPPE PELLEGRINI VESCOVO DI CONCORDIA-PORDENONE PACE E SALUTE NEL SIGNORE GESÙ

GIUSEPPE PELLEGRINI VESCOVO DI CONCORDIA-PORDENONE PACE E SALUTE NEL SIGNORE GESÙ GIUSEPPE PELLEGRINI VESCOVO DI CONCORDIA-PORDENONE AI PRESBITERI E AI DIACONI AI FRATELLI E ALLE SORELLE DI VITA CONSACRATA AI FEDELI LAICI E A TUTTI GLI UOMINI E LE DONNE DI BUONA VOLONTÀ DI QUESTA NOSTRA

Dettagli

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio 1 Oleggio, 25/12/2009 NATALE DEL SIGNORE Letture: Isaia 9, 1-6 Salmo 96 Tito 2, 11-14 Vangelo: Luca 2, 1-14 Cantori dell Amore Natività- Dipinto del Ghirlandaio Ci mettiamo alla Presenza del Signore, in

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

PROMOSSI ALLA GLORIA. Curtatone, non lontano dalla stazione Termini, ospite il pastore di origine svizzera Herman Parli, Francesco

PROMOSSI ALLA GLORIA. Curtatone, non lontano dalla stazione Termini, ospite il pastore di origine svizzera Herman Parli, Francesco Pagina 1 di 5 Francesco Toppi 1928-2014 di Eliseo Cardarelli PROMOSSI ALLA GLORIA Francesco Toppi 1928 2014 Il pastore Francesco Toppi era nato a Roma il 1 gennaio del 1928, da Gioacchino e Gina Gorietti,

Dettagli

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014 Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita 6 ESSERE GENITORI: TRASMETTERE LA FEDE ED EDUCARE ALLA VITA "I genitori di Paola, 10 anni, sono

Dettagli

Preghiera per le vocazioni. Preghiera per le vocazioni al sacerdozio

Preghiera per le vocazioni. Preghiera per le vocazioni al sacerdozio Preghiera per le vocazioni Ti preghiamo, Signore, perché continui ad assistere e arricchire la tua Chiesa con il dono delle vocazioni. Ti preghiamo perché molti vogliano accogliere la tua voce e rallegrino

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Il rosario è composto da quattro corone. A ognuna di queste sono relazionati 5 misteri della vita terrena di Cristo:

Il rosario è composto da quattro corone. A ognuna di queste sono relazionati 5 misteri della vita terrena di Cristo: universale viva in ogni popolo. Ogni giorno, da soli, in famiglia o in comunità, insieme con Maria, la Madre di Dio e dell umanità, percorriamo i continenti per seminarvi la preghiera e il sacrificio,

Dettagli

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO GRUPPOPRIMAMEDIA Scheda 03 CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO Nella chiesa generosita e condivisione Leggiamo negli Atti degli Apostoli come è nata la comunità cristiana di Antiochia. Ad Antiochia svolgono

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7 NOSTROSIGNORE Is45,1 7 Sal146(145) At2,29 36 Gv21,5 7 Tra gli elementi costitutivi dell'esistenza umana, la dipendenza dell'uomo daun'autoritàè unfattoincontrovertibile. L'aggettivosostantivatokyriossignifica:

Dettagli

PONTIFICIA ACADEMIA PRO VITA

PONTIFICIA ACADEMIA PRO VITA PONTIFICIA ACADEMIA PRO VITA FONDAZIONE VITAE MYSTERIUM NUOVO STATUTO DELLA FONDAZIONE VITAE MYSTERIUM Preambolo La Fondazione autonoma "Vitae Mysterium" è stata eretta canonicamente dall'em.mo Card. Angelo

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO Annuncio della Pasqua (forma orientale) EIS TO AGHION PASCHA COMUNITÀ MONASTICA DI BOSE, Preghiera dei Giorni, pp.268-270 È la Pasqua la Pasqua del Signore, gridò lo

Dettagli

Dicembre 1995 - Dicembre 2005. Parrocchia Santi Gervaso e Protaso Novate Milanese. Don Ugo Proserpio. da anni Parroco a Novate.

Dicembre 1995 - Dicembre 2005. Parrocchia Santi Gervaso e Protaso Novate Milanese. Don Ugo Proserpio. da anni Parroco a Novate. Parrocchia Santi Gervaso e Protaso Novate Milanese Dicembre 1995 - Dicembre 2005 Don Ugo Proserpio 10 da anni Parroco a Novate Dicembre 2005 10 anni tra noi di don Ugo 11 La comunità delle suore Serve

Dettagli

Le Udienze Rinunce e nomine Attività del Santo Padre nel periodo estivo: alcune informazioni Avviso di Conferenza Stampa

Le Udienze Rinunce e nomine Attività del Santo Padre nel periodo estivo: alcune informazioni Avviso di Conferenza Stampa N. 0438 Sabato 14.06.2014 Pubblicazione: Immediata Sommario: Le Udienze Rinunce e nomine Attività del Santo Padre nel periodo estivo: alcune informazioni Avviso di Conferenza Stampa Le Udienze Il Santo

Dettagli

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI La Parrocchia Art. 1. La parrocchia è una persona giuridica pubblica, costituita con decreto dell Ordinario Diocesano (can. 515,3 ), riconosciuta

Dettagli

di Gesù La Missione Riflessione Biblica Esperienze La nostra eredità spirituale Congregazione delle Suore della SS.ma Madre Addolorata

di Gesù La Missione Riflessione Biblica Esperienze La nostra eredità spirituale Congregazione delle Suore della SS.ma Madre Addolorata portare vita piena agli altri Congregazione delle Suore della SS.ma Madre Addolorata del Terz Ordine Regolare di San Francesco d Assisi Luglio 2013 #2 La Missione di Gesù Carissime/i, dopo aver presentato

Dettagli

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen Modo di recitare il Santo Rosario Segno della Croce Credo Si annuncia il primo Mistero del giorno Padre Nostro Dieci Ave Maria Gloria Si continua fino a completare i 5 misteri del giorno Preghiera finale

Dettagli

Guai a me se non predicassi il Vangelo

Guai a me se non predicassi il Vangelo Guai a me se non predicassi il Vangelo (1 Cor 9,16) Io dunque corro 1 Cor 9,26 La missione del catechista come passione per il Vangelo Viaggio Esperienza L esperienza di Paolo è stata accompagnata da un

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

CARTA COSTITUZIONALE

CARTA COSTITUZIONALE CARTA COSTITUZIONALE DEL SOVRANO MILITARE ORDINE OSPEDALIERO DI SAN GIOVANNI DI GERUSALEMME DI RODI E DI MALTA PROMULGATA IL 27 GIUGNO 1961 RIFORMATA DAL CAPITOLO GENERALE STRAORDINARIO DEL 28-30 APRILE

Dettagli

Cristo, tu ci sei necessario! La responsabilità dei battezzati nell annuncio di Gesù Cristo

Cristo, tu ci sei necessario! La responsabilità dei battezzati nell annuncio di Gesù Cristo DIOCESI DI ROMA Convegno pastorale 2013 Cristo, tu ci sei necessario! La responsabilità dei battezzati nell annuncio di Gesù Cristo Relazione del Cardinale Vicario Basilica di San Giovanni in Laterano,

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

Ad gentes 1 www.olir.it

Ad gentes 1 www.olir.it DECRETO Ad gentes SULL ATTIVITÀ MISSIONARIA DELLA CHIESA PROEMIO 1. Inviata per mandato divino alle genti per essere «sacramento universale di salvezza» la Chiesa, rispondendo a un tempo alle esigenze

Dettagli

Ognuno è libero di contraddirci. Vi chiediamo solo quell anticipo di simpatia senza il quale non c è alcuna comprensione.

Ognuno è libero di contraddirci. Vi chiediamo solo quell anticipo di simpatia senza il quale non c è alcuna comprensione. Ognuno è libero di contraddirci. Vi chiediamo solo quell anticipo di simpatia senza il quale non c è alcuna comprensione. Eugenio e Chiara Guggi (tramite le parole di Benedetto XVI) Il laico dev essere

Dettagli

CREDO DEL POPOLO DI DIO DI SUA SANTITÀ PAOLO VI (30 giugno 1968) Motu proprio Sollemni hac Liturgia

CREDO DEL POPOLO DI DIO DI SUA SANTITÀ PAOLO VI (30 giugno 1968) Motu proprio Sollemni hac Liturgia CREDO DEL POPOLO DI DIO DI SUA SANTITÀ PAOLO VI (30 giugno 1968) Motu proprio Sollemni hac Liturgia Il Credo del Popolo di Dio è una Professione di Fede che Paolo VI ha formulato e presentato il 30 giugno

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

LMC 25 ottobre 2003 - da GRUPPO LMC a COMUNITA LMC pag. 1

LMC 25 ottobre 2003 - da GRUPPO LMC a COMUNITA LMC pag. 1 At 4,31-33 Quand'ebbero terminato la preghiera, il luogo in cui erano radunati tremò e tutti furono pieni di Spirito Santo e annunziavano la parola di Dio con franchezza. La moltitudine di coloro che eran

Dettagli

Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore

Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore Tante volte mi è stato chiesto come si recita l Ufficio delle Ore (Lodi, Vespri, ecc.). Quindi credo di fare cosa gradita a tutti, nel pubblicare questa spiegazione

Dettagli

la comunità educante

la comunità educante la comunità educante angelo Scola cardinale arcivescovo di milano la comunità educante Nota sulla proposta pastorale del triennio 2011-2014 isbn 978-88-6894-017-1 Il bene della famiglia Per confermare

Dettagli

Textum latinum et italicum formularii Missae peculiaris «Pro nova evangelizatione»

Textum latinum et italicum formularii Missae peculiaris «Pro nova evangelizatione» CONGREGATIO DE CULTO DIVINO ET DISCIPLINA SACRAMENTORUM Prot. N.1139/11/L Textum latinum et italicum formularii Missae peculiaris «Pro nova evangelizatione» Probatum. Ex aedibus Congregationis de Cultu

Dettagli

Capitolo primo. Capitolo secondo AMMISSIONE E FORMAZIONE 1. AMMISSIONE. IDENTITÀ MINIMA (Natura - fine - carisma - spiritualità - mezzi)

Capitolo primo. Capitolo secondo AMMISSIONE E FORMAZIONE 1. AMMISSIONE. IDENTITÀ MINIMA (Natura - fine - carisma - spiritualità - mezzi) COSTITUZIONI DEL TERZ ORDINE DEI MINIMI Approvate dalla Congregazione per gli istituti di vita consacrata e le società di vita apostolica il 16 maggio 1990 Capitolo primo IDENTITÀ MINIMA (Natura - fine

Dettagli

DECRETO Inter mirifica SUGLI STRUMENTI DI COMUNICAZIONE SOCIALE INTRODUZIONE

DECRETO Inter mirifica SUGLI STRUMENTI DI COMUNICAZIONE SOCIALE INTRODUZIONE Significato dei termini DECRETO Inter mirifica SUGLI STRUMENTI DI COMUNICAZIONE SOCIALE INTRODUZIONE 1. Tra le meravigliose invenzioni tecniche che, soprattutto nel nostro tempo, l ingegno umano è riuscito,

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

IL PROGETTO PASTORALE DI EVANGELII GAUDIUM - INCONTRO INTERNAZIONALE 18-19-20 SETTEMBRE 2014 AULA PAOLO VI INCONTRO INTERNAZIONALE

IL PROGETTO PASTORALE DI EVANGELII GAUDIUM - INCONTRO INTERNAZIONALE 18-19-20 SETTEMBRE 2014 AULA PAOLO VI INCONTRO INTERNAZIONALE IL PROGETTO PASTORALE DI EVANGELII GAUDIUM - INCONTRO INTERNAZIONALE 18-19-20 SETTEMBRE 2014 AULA PAOLO VI INCONTRO INTERNAZIONALE IL PROGETTO PASTORALE DI EVANGELII GAUDIUM CITTÀ DEL VATICANO, 18-19-20

Dettagli

PROFESSORI DELLO STAT

PROFESSORI DELLO STAT PROFESSORI STABILI ORDINARI > Giuliani p. Matteo, ofm Dottorato in Scienze dell Educazione con indirizzo catechetica Catechetica e Didattica della religione Responsabile del Servizio Formazione Permanente

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA Confesso tutta la mia difficoltà a presentarvi questo brano che ho pregato tante volte. La paura è quella di essere troppo scontata oppure di dare troppe cose per sapute.

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

SINODO DEI VESCOVI III ASSEMBLEA GENERALE STRAORDINARIA LE SFIDE PASTORALI SULLA FAMIGLIA NEL CONTESTO DELL EVANGELIZZAZIONE. Documento preparatorio

SINODO DEI VESCOVI III ASSEMBLEA GENERALE STRAORDINARIA LE SFIDE PASTORALI SULLA FAMIGLIA NEL CONTESTO DELL EVANGELIZZAZIONE. Documento preparatorio SINODO DEI VESCOVI III ASSEMBLEA GENERALE STRAORDINARIA LE SFIDE PASTORALI SULLA FAMIGLIA NEL CONTESTO DELL EVANGELIZZAZIONE Documento preparatorio Città del Vaticano 2013 I Il Sinodo: famiglia ed evangelizzazione

Dettagli

Roggi lino. Domenica 26 Aprile 2015 C A L E N D A R I O L I T U R G I C O S E T T I M A N A L E

Roggi lino. Domenica 26 Aprile 2015 C A L E N D A R I O L I T U R G I C O S E T T I M A N A L E Roggi lino Domenica 26 Aprile 2015 Anno VII N. 329 Foglio di Informazione, riflessioni, news e avvisi della Parrocchia S. Eusebio Santuario Madonna delle Grazie/ Santuario della Famiglia Parroco: Don Romano

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Benedetto XVI e i movimenti Il discorso ai vescovi portoghesi

Benedetto XVI e i movimenti Il discorso ai vescovi portoghesi Benedetto XVI e i movimenti Il discorso ai vescovi portoghesi dal Notiziario n. 21/2010 del Pontificio Consiglio per i Laici Negli ultimi mesi il Santo Padre è intervenuto ripetutamente a proposito dei

Dettagli

1. una fede da far crescere nei vostri figli

1. una fede da far crescere nei vostri figli Chiediamo il Battesimo di nostro figlio 3.a tappa: dopo il Battesimo 1. una fede da far crescere nei vostri figli Parrocchia di S. Ambrogio - Via G. Di Vittorio, 23 - Mignanego (GE) Come far crescere

Dettagli

Novena del lavoro. 4a San Josemaría Escrivá

Novena del lavoro. 4a San Josemaría Escrivá Novena del lavoro 4a San Josemaría Escrivá Preghiera a San Josemaría San Josemaría Escrivá Fondatore dell'opus Dei PREGHIERA Oh Dio, che per mediazione di Maria Santissima concedesti a San Josemaría, sacerdote,

Dettagli

ANNUNCIO E CATECHESI PER LA VITA CRISTIANA

ANNUNCIO E CATECHESI PER LA VITA CRISTIANA Conferenza Episcopale Italiana Commissione Episcopale per la dottrina della fede, l annuncio e la catechesi ANNUNCIO E CATECHESI PER LA VITA CRISTIANA Lettera alle comunità, ai presbiteri e ai catechisti

Dettagli

"In ogni cosa rendete grazie, perché questa è la volontà di Dio in Cristo Gesù verso di voi" (I Tessalonicesi 5:18)

In ogni cosa rendete grazie, perché questa è la volontà di Dio in Cristo Gesù verso di voi (I Tessalonicesi 5:18) "In ogni cosa rendete grazie, perché questa è la volontà di Dio in Cristo Gesù verso di voi" (I Tessalonicesi 5:18) Rendere grazie a Dio, sempre, in ogni circostanza, in qualsiasi momento, in qualunque

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

STRUTTURE RESIDENZIALI PER ANZIANI. Indirizzo Telefono e Fax E-mail Tipologia Accreditamento. ilgignoro@diaconia valdese.org. Tel.

STRUTTURE RESIDENZIALI PER ANZIANI. Indirizzo Telefono e Fax E-mail Tipologia Accreditamento. ilgignoro@diaconia valdese.org. Tel. Denominazione Anna Lapini - Povere glie dalle Sacre Stimmate Il Gignoro - C.S.D. Diaconia Valdese orentina L. F. Orvieto - Suore Passioniste Paolo VI - glie della carità di San Vincenzo de Paoli Santa

Dettagli

INCONTRI NEOPROFESSI OSF - MONZA 19 OTTOBRE 2013

INCONTRI NEOPROFESSI OSF - MONZA 19 OTTOBRE 2013 INCONTRI NEOPROFESSI OSF - MONZA 19 OTTOBRE 2013 Interventi -------------------------------------------------------------------------------------------------------- FRANCESCO E LA CHIESA DEL SUO TEMPO

Dettagli

C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO

C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO 1.La nuova creazione come struttura teologica 2.L approccio pneumatologico 3. L alienazione del lavoro in prospettiva teologica 4. La spiritualità del lavoro

Dettagli

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni )

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni ) ORARIO LEZIONI 2 semestre - Anno accademico 2014/2015 2 semestre 1 ANNO GIORNI ORE LUNEDÌ Teologia morale fondamentale Teologia morale fondamentale Psicologia dello sviluppo I Psicologia dello sviluppo

Dettagli

SI APRIRONO LORO GLI OCCHI LO RICONOBBERO E LO ANNUNZIARONO

SI APRIRONO LORO GLI OCCHI LO RICONOBBERO E LO ANNUNZIARONO DIOCESI DI ROMA CONVEGNO DIOCESANO 2009 SI APRIRONO LORO GLI OCCHI LO RICONOBBERO E LO ANNUNZIARONO APPARTENENZA ECCLESIALE E CORRESPONSABILITÀ PASTORALE RELAZIONI DI SINTESI 1 SINTESI DELLE RELAZIONI

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

1. TESTO 2. PER RIFLETTERE

1. TESTO 2. PER RIFLETTERE UNO DEI SOLDATI GLI COLPÌ IL FIANCO CON LA LANCIA E SUBITO NE USCÌ SANGUE ED ACQUA NASCITA DEL SACRAMENTO CHIESA NELLA MOLTEPLICITA DEI SUOI DONI DI SALVEZZA. 1. TESTO

Dettagli