Filo conduttore di progettazione per scale mobili e tappeti mobili Con coerenza verso al soluzione ottimale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Filo conduttore di progettazione per scale mobili e tappeti mobili Con coerenza verso al soluzione ottimale"

Transcript

1 Filo conduttore di progettazione per scale mobili e tappeti mobili Con coerenza verso al soluzione ottimale

2 2

3 Indice Introduzione Tre problematiche, una soluzione Attività commerciali Strutture pubbliche Scale mobili, tappeti mobili e ascensori Pensare al futuro durante la progettazione Posizionamento delle scale / dei tappeti mobili all interno di edifici Scala mobile o tappeto mobile? Quante scale, quanti tappeti mobili? Disposizione reciproca di scale / dei tappeti mobili La giusta inclinazione La migliore larghezza di calpestio La velocità ottimale L esperienza, un valore sicuro per la progettazione Norme Trasporto di disabili, trasporto di carrozzine e passeggini Fabbisogno di spazio Sicurezza in conformità alle norme Modi di funzionamento Applicazioni speciali Il prodotto giusto per le vostre esigenze Dialogo di pianificazione del montaggio Introduzione della scala / dei tappeto mobile all interno di edifici Movimentazione fino al punto di installazione Modalità di fornitura Punti di sospensione a carico cliente Allacciamenti ad altre opere impiantistiche Dall avvio della produzione Autorizzazione alla produzione Controllo preliminare del cantiere Trasporto dalla fabbrica al cantiere Introduzione nell edificio Collocamento sugli appoggi finali Montaggio finale, messa in servizio SchindlerDraw, pianificare semplicemente online I punti più importanti per la pianificazione

4 Introduzione Nessuna invenzione ha influenzato lo «shopping» quanto la scala mobile. Questo semplice mezzo di collegamento tra i piani ha negli ultimi cento anni rivoluzionato l architettura schiudendoci un mondo completamente nuovo in cui oggi ci muoviamo con estrema disinvoltura. La scala mobile è stata l elemento più innovativo di questa svolta architettonica, tant è che nelle realtà commerciali rappresenta oggi il mezzo più diffuso, anche se il meno percepito. Scale e tappeti mobili giocano un ruolo fondamentale nel trasporto di massa moderno. Solo un accurata collocazione di scale e tappeti mobili in centri commerciali, fieristici, grandi magazzini, cinema o strutture di trasporto pubblico assicura il successo dell attività commerciale e la circolazione senza intoppi delle persone. Questa brochure vuole essere la guida che vi condurrà attraverso tutte le fasi della pianificazione, dal progetto alla messa in esercizio. 4

5 Tre problematiche Una soluzione Attività commerciali Nelle strutture adibite ad attività commerciali, l impiego di scale e tappeti mobili ha l obiettivo di incrementare il flusso dei clienti e di aumentare conseguentemente il volume d affari. I seguenti esempi illustrano questa relazione con maggiore chiarezza: Esempio 1: grandi magazzini Un grande magazzino a sei piani, nel centro storico di una capitale europea, disponeva di tre ascensori pilotati da un sistema di manovra comune. L obiettivo era quello di incrementare le vendite ai piani superiori del 20 % grazie ad una maggiore frequenza di clienti. Su raccomandazione dei progettisti il proprietario decise di installare alcune scale mobili. Il risultato? Una moltiplicazione dei clienti e un incremento delle vendite superiore al 30 %. Esempio 2: negozi alimentari Un commerciante al dettaglio valorizzò il piano superiore del suo negozio con due confortevoli ed attraenti ascensori in cristallo. Per motivi di spazio non aveva preso in considerazione l installazione di tappeti mobili. Neppure dopo tempi d esercizio relativamente lunghi riuscì a raggiungere al piano superiore le cifre d affari previste a causa della scarsa affluenza. Solo dopo l installazione di tappeti mobili fu possibile incrementare le vendite in modo consistente. Esempio 3: garage sotterraneo Un grande magazzino in posizione centrale, con un reparto alimentari e un garage sotterraneo a più piani, non riusciva a raggiungere gli obiettivi di vendita previsti. Uno studio evidenziò che l accessibilità con ascensori sarebbe stata insufficiente. La connessione di tutti i piani sotterranei con tappeti mobili, consentendo ai clienti di portare i carrelli portaspesa direttamente alle loro automobili, risolse il problema. L incremento delle vendite ripagò in breve tempo il forte investimento. Le scale mobili aumentano il giro d affari a tutti i piani. Con le scale fisse l affluenza ai piani superiori è piuttosto ridotta. 5

6 Il trasporto di massa I vantaggi Scale e tappeti mobili con bande gradini / pallet in movimento hanno un effetto invitante Scale e tappeti mobili aiutano a convogliare qualsiasi flusso di persone Scale e tappeti mobili hanno una capacità di trasporto elevata Scale e tappeti mobili si distinguono per il trasporto continuo e la sagoma aperta Scale e tappeti mobili assicurano l affluenza omogenea a tutti i piani Scale mobili, tappeti mobili e ascensori Il trasporto di persone in ambienti commerciali è assicurato da scale/tappeti mobili ed ascensori. Gli esperti Schindler sono a Vostra disposizione per scegliere ed abbinare i mezzi più consoni alle Vostre esigenze. Strutture pubbliche Nei trasporti pubblici l efficacia della movimentazione di massa deve avere la priorità assoluta. Schindler propone soluzioni caso per caso. Gli esperti Schindler sono a disposizione per individuare configurazioni specifiche. 6

7 Pensare al futuro durante la progettazione Posizionamento delle scale / dei tappeti mobili all interno di edifici Al fine di raggiungere la «densità» ottimale è necessario agevolare la circolazione delle persone all interno dell edificio. Negli ambiti commerciali, come pure negli edifici adibiti a uffici, è consigliabile evitare tragitti di percorrenza superiori ai 50 metri. I grafici seguenti illustrano alcune disposizioni principali di scale mobili. La circolazione dei clienti negli spazi di vendita dipende da diversi fattori tra i quali l esposizione della merce. La merce facilmente vendibile viene generalmente esposta in zone piuttosto distanti dalla scala mobile. A questo proposito Schindler raccomanda la collaborazione con costruttori e progettisti di spazi commerciali. Scala mobile o tappeto mobile? I tappeti mobili vanno sempre previsti quando sono destinati anche al trasporto di carrelli portaspesa o carrelli portabagagli. Quante scale, quanti tappeti mobili? Per determinare il fabbisogno di trasporto richiesto (persone / h) occorre considerare i seguenti parametri: Tipo di utilizzo dell edificio (ufficio, centro commerciale, cinema, stazione ferroviaria / metropolitana, aeroporto, traffico mono / bidirezionale, edifici monodedicati o polivalenti) Determinazione dei picchi di traffico (inizio / fine lavoro) Determinazione del coefficiente di densità di persone in base alla superficie netta d utilizzo Determinazione del tasso di presenza di clienti per piano nei grandi magazzini Determinazione del comfort desiderato a bordo dell impianto (spazio disponibile per persona largo, medio, strettamente necessario) Possibilità di installazione di scale / tappeti mobili all interno di edifici 7

8 La teoria La base per la pratica Una volta determinato il fabbisogno di trasporto è possibile individuare il numero necessario di scale e / o tappeti mobili. Gli esperti Schindler sono a disposizione per ogni consulenza in merito. Le capacità teoriche di trasporto delle scale mobili dipendono dalla velocità e dalla larghezza di calpestio. A seconda della densità di passeggeri la capacità pratica spazia dal 40 % all 80 % di quella teorica. Per calcolare la capacità dei tappeti mobili si procede analogamente tenendo conto anche dello spazio occupato dai carrelli porta spesa o portabagagli Disposizione reciproca di scale / dei tappeti mobili L impianto singolo L impianto singolo serve a collegare due piani. È un installazione isolata adatta per edifici in cui si ha una circolazione di persone prevalentemente monodirezionale. E possibile un lieve adattamento alle necessità di circolazione (esempio: in salita la mattina, in discesa la sera). Disposizione continua (circolazione monodirezionale) Questo tipo di disposizione, impiegato per lo più in piccoli negozi, serve a collegare tre piani di vendita. Richiede più spazio della disposizione discontinua. Larghezza gradino Capacità di trasporto teorica Capacità di trasporto pratica possibile ad una velocità nominale di v = 0,5 m/s v = 0,5 m/s scarso v = 0,5 m/s medio v = 0,5 m/s affollato v = 0,65 m/s affollato 600 mm 4500 pers./h 1800 pers./h 2700 pers./h 3600 pers./h 4400 pers./h 800 mm 6750 pers./h 2400 pers./h 3600 pers./h 4800 pers./h 5900 pers./h 1000 mm 9000 pers./h 3000 pers./h 4500 pers./h 6000 pers./h 7300 pers./h L impianto singolo Disposizione continua (circolazione monodirezionale) 8

9 Disposizione discontinua (circolazione monodirezionale) Meno confortevole per l utente, offre un vantaggio al proprietario del centro commerciale perché il cliente che deve prendere la scala successiva, ed a causa della diversa collocazione nell edificio delle scale per salire da quelle per scendere, è obbligato a percorrere tragitti orizzontali ai piani intermedi lungo i quali sono disposti ulteriori spazi d esposizione della merce. Disposizione continua incrociata (circolazione bidirezionale) Questo tipo di installazione, il più frequente, permette al cliente di salire velocemente ai piani superiori senza tempi di attesa. Il progettista dell emporio, attraverso un attenta collocazione spaziale delle scale mobili, può agevolare la vista sul piano di vendita e risvegliare l interesse del passeggero per le merci esposte. Disposizione discontinua parallela (circolazione bidirezionale) Questa disposizione viene impiegata prevalentemente nei grandi magazzini e negli edifici di trasporto pubblico dove si registra un elevata densità di passeggeri. Nel caso le scale/i tappeti mobili in stallati in parallelo siano più di due, c è la possibilità di commutare il senso di marcia in funzione dell afflusso reale dei passeggeri. Disposizione discontinua (circolazione monodirezionale) Disposizione discontinua parallela (circolazione bidirezionale) Disposizione continua incrociata (circolazione bidirezionale) 9

10 Niente è lasciato al caso Il comfort di corsa e la sicurezza La giusta inclinazione Scale mobili Lo standard internazionale per scale mobili prevede inclinazioni di 30 e 35. Inclinazione di 30 Offre il massimo comfort d utilizzo e la massima sicurezza per l utente. Inclinazione di 35 La scala mobile inclinata di 35 rappresenta la soluzione più vantaggiosa in quanto occupa meno spazio e costa di meno. Tuttavia occorre tenere presente che, in caso di dislivelli superiori a 6,00 m, tale inclinazione viene percepita come troppo ripida, soprattutto in discesa. Ai sensi della norma UNI-EN 115, l inclinazione di 35 non è consentita in caso di dislivelli maggiori di 6,00 m. E inoltre vietata nei paesi che impongono lo standard statunitense ANSI. Tappeti mobili Lo standard internazionale per tappeti mobili inclinati prevede inclinazioni di 10, 11 e 12. Il massimo comfort per il passeggero è assicurato con un inclinazione di 10, mentre l inclinazione di 12 è indicata solo quando c è poco spazio a disposizione. Per i tappeti mobili orizzontali le inclinazioni possibili e consentite sono comprese tra 0 e 6. Scale mobili Tappeti mobili 10

11 La migliore larghezza di calpestio Scale mobili Per le scale mobili sono disponibili gradini con larghezza di 600, 800 e 1000 mm. La larghezza più richiesta è 1000 mm. Tale dimensione permette all utente di salire senza difficoltà anche quando trasporta bagagli o borse della spesa. Le altre due larghezze vengono usate soprattutto nei luoghi meno frequentati o più ristretti. Tappeti mobili Per i tappeti mobili inclinati (da 10 a 12 ) sono disponibili pallet con larghezza di 800 e 1000 mm. La più richiesta è 1000 mm. Questa larghezza è adatta al trasporto di carrelli portaspesa e carrelli portabagagli, ed è prevalentemente usata nei centri commerciali e nelle stazioni ferroviarie. Per i tappeti mobili orizzontali inclinati tra 0 e 6 sono disponibili pallet con una larghezza di 800, 1000, 1200 e 1400 mm. Negli aeroporti si tende sempre di più all impiego di tappeti mobili larghi 1200 o 1400 mm, che permettono di sorpassare comodamente i passeggeri con carrelli portabagagli. A questo fine Schindler offre anche tappeti mobili a nastro di gomma. I nastri di gomma sono disponibili nelle larghezze 1000, 1200 e 1400 mm. Se si intende installare più scale o tappeti mobili in disposizione continua all interno di un edificio si consiglia per tutti gli impianti la stessa larghezza di calpestio al fine di evitare eventuali intasamenti locali. Quando il tappeto mobile è destinato al trasporto di carrelli, i pallet devono essere 400 mm più larghi del carrello stesso: in generale si raccomanda una larghezza di calpestio di 1000 mm. 11

12 La velocità determina la sicurezza, la capacità di trasporto e il fabbisogno di spazio La velocità ottimale La velocità non solo determina la capacità di trasporto di scale e tappeti mobili ma anche il loro fabbisogno di spazio. Le tabelle sottostanti riassumono le differenti configurazioni in funzione della velocità. 0,50 m / s con flusso continuo di clienti È la velocità ottimale per qualsiasi scala o tappeto mobile installato in ambienti commerciali. La combinazione tra sufficiente capacità di trasporto, massima sicurezza e minimo ingombro fa sì che questa velocità sia lo standard internazionale per questo tipo di applicazione. Scale mobili tabella ai sensi della norma UNI-EN 115 (sono possibili disposizioni nazionale diverse) Dislivello Velocità Inclinazione max. Corsa gradini in piano (mm) H 6 m 0,5 m/s > 0,5 0,65 m/s > 0,65 0,75 m/s H > 6 m 0,5 m/s > 0,5 0,65 m/s > 0,65 0,75 m/s Tappeti mobili tabella ai sensi della norma UNI-EN 115 (sono possibili disposizioni nazionale diverse) Dislivello Velocità Inclinazione Corsa gradini in piano (mm) nessuna restrizione da normative 0,75 m/s* non necessario 400 all estremità superiore > 0,75 0,9 m/s* max in alto / in basso, larghezza pallet 1,1 m 0,5 m/s** * velocità raccomandata: 0,65 m/s ** in caso di funzionamento del tappeto mobile con carrelli portaspesa o carrelli portabagagli 12

13 0,60 o 0,65 m / s con fabbisogno di trasporto nei periodi di punta Questa velocità è raccomandata nel caso di picchi di traffico, per esempio nelle stazioni ferroviarie o nelle metropolitane. È una velocità apprezzata anche nei centri fieristici. Per garantire la massima sicurezza e il migliore coefficiente di riempimento della scala / tappeto mobile, queste velocità impongono l impiego di corse orizzontali più lunghe e raggi di transizione maggiori tra il tratto inclinato ed il tratto in piano. 0,75 m / s per capacità di trasporto elevate Le velocità fino a 0,75 m / s (scale mobili) e fino a 0,90 m/s (tappeti mobili) sono possibili ma non raccomandabili, dato che non aumentano la capacità di trasporto pratica ma solo il pericolo di caduta per bambini e persone anziane nelle zone di accesso e di sbarco. C Capacità di trasporto c (persone/h) in funzione della velocità di marcia c = capacità di trasporto teorica (persone/h) con una larghezza nominale di 1000 mm v = c teorica c pratica velocità di marcia in m/s m/s V 13

14 L esperienza Un valore sicuro per la progettazione Norme La norma europea EN 115 recepita in Italia come norma UNI-EN 115 e la direttiva macchine europea (2006 / 42 / EC) definiscono le regole ed i requisiti di sicurezza per la costruzione e l installazione di scale e tappeti mobili. In Nord America vanno rispettate le norme dell American National Standards Institute (ANSI). Le indicazioni di pianificazione di cui alla presente brochure fanno riferimento a tali norme. Per la conformità alle norme circa la velocità e l inclinazione si rimanda ai precedenti punti La giusta inclinazione e La velocità ottimale. Fabbisogno di spazio Corsa in piano alle estremità Ai sensi della norma UNI-EN 115 o dell ANSI, il numero corretto di gradini/pallet in piano nelle zone di ingresso e d uscita (corsa gradini / pallet) di scale e tappeti mobili dipende dal dislivello, dall inclinazione e dalla velocità nominale. La corsa in piano di gradini / pallet conforme alle norme è indicata nelle due tabelle di cui al punto La velocità ottimale (pagina 12). Trasporto di disabili, trasporto di carrozzine e passeggini Scale e tappeti mobili non sono idonei al trasporto né di sedie a rotelle, né di carrozzine o passeggini. Nelle zone di accesso alle scale e/o ai tappeti mobili è raccomandata l apposizione di una segnalazione che indichi l ubicazione degli ascensori più vicini. Corsa gradini in piano, in basso Corsa gradini in piano, in alto 14

15 Spazi liberi agli accessi e agli sbarchi Per garantire l utilizzo delle scale / dei tappeti mobili senza pericolo è necessario prevedere spazi liberi adeguatamente dimensionati in corrispondenza dell accesso e dello sbarco (dimensioni minime ai sensi della norma UNI-EN 115: cfr. figura). Nel caso di tappeti mobili per i quali si presume un elevato volume di traffico o che prevedono il trasporto di carrelli portaspesa o portabagagli, gli spazi liberi devono avere una lunghezza minima di 5,00 m. Se i tappeti mobili dovessero trasportare carrelli inseriti l uno nell altro è necessario adattare gli spazi liberi a queste esigenze. (cfr. anche il punto Tappeti mobili per il trasporto di carrelli portaspesa a questo proposito) Sicurezza in conformità alle norme Altezza delle balaustre Le balaustre sono fornibili nelle altezze 900, 1000 e 1100 mm. La balaustra alta 900 mm è vantaggiosa in quanto permette anche ai bambini piccoli di raggiungere il corrimano senza difficoltà. In caso di dislivelli consistenti e quindi con maggiori altezze di caduta si raccomandano balaustre con un altezza continua di 1000 mm. Qualora le disposizioni nazionali lo impongano sono inoltre disponibili balaustre con un altezza di 1100 mm. Altezza libera di passaggio L altezza libera di passaggio sopra il piano di calpestio deve essere ovunque di almeno 2,30 m. Ai sensi dell ANSI questa misura è pari a 7 ft (2130 mm). Distanze di sicurezza La distanza orizzontale tra il bordo esterno del corrimano e le pareti o altri ostacoli non deve essere mai minore a 80 mm. Questa distanza va rispettata fino ad un altezza minima di 2,10 m al di sopra del nastro gradini / pallet. Le scale / i tappeti mobili Schindler, per via della loro intrinseca costruzione, rispettano automaticamente questa distanza (quando sono affiancati da pareti verticali continue). Altezza libera di passaggio min. 0,5 m, altrimenti è necessario prevedere delle protezioni antiimpigliamento 15

16 Senza lacune La sicurezza senza compromessi Protezioni triangolari a soffitto e protezioni antimpigliamento In caso di scale e tappeti mobili disposti in modo incrociato o in presenza di aperture del solaio sussiste il pericolo di impigliamento tra le balaustre e l installazione adiacente e / o il taglio nel soffitto e / o colonne laterali. Se la distanza tra il bordo esterno del corrimano e l ostacolo è inferiore a 0,50 m il cliente è tenuto ad installare protezioni antimpigliamento o protezioni a soffitto. Barriere di protezione È importante impedire l accesso alle balaustre di scale / tappeti mobili dal loro lato esterno adottando idonee misure costruttive. All occorrenza si dovranno installare adeguati sbarramenti. Schindler può offrire barriere di protezione, deflettori per impedire l accesso alle balaustre, protezioni triangolari a soffitto e protezioni antimpigliamento come optional. Ai sensi della norma ANSI, la distanza da rispettare tra il corrimano e le superfici adiacenti è di 102 mm. Barriere di protezione tra le balaustre Protezione antimpigliamento Deflettori per impedire l accesso alle balaustre 1 Protezioni antimpigliamento 2 Protezioni triangolari a soffitto 16

17 Parapetti da installare sul sito a carico del cliente Gli accessi alle scale / ai tappeti mobili vanno attrezzati dal cliente con parapetti laterali di sicurezza. La distanza minima richiesta rispetto al corrimano della scala / tappeto mobile è di 80 mm. Al fine di evitare il prolungamento della balaustra della scala / tappeto mobile si raccomanda di prevedere l appoggio delle installazioni rientrante di 1000 mm almeno rispetto bordo del solaio. Installazione di parapetti a carico del cliente 17

18 Installazione a dipendenza dell applicazione richiesta Modi di funzionamento È possibile adeguare il funzionamento di scale / tappeti mobili al rispettivo campo d applicazione. Sostanzialmente si distingue tra: funzionamento continuo, funzionamento «STOP & GO» e funzionamento continuo con marcia lenta. Le scale e i tappeti mobili Schindler offrono soluzioni ottimizzate di risparmio energetico per ognuno dei funzionamenti qui descritti. ECOLINE Competence Il funzionamento continuo è ideale per settori commerciali dove il cliente deve essere rapidamente trasportato verso i piani superiori. ECOLINE Plus Il funzionamento «STOP & GO» è raccomandato quando si alternano periodi significativi di grande affluenza a periodi di uso sporadico. Campi d applicazione tipici: cinema, aeroporti, fermate della metropolitana, stazioni ferroviarie. In assenza di passeggeri un indicatore di direzione segnala che l impianto è pronto per avviarsi pur essendo ancora fermo. La scala / tappeto mobile si avvia non appena il sistema di rilevazione installato alle estremità riconosce l avvicinarsi del passeggero. ECOLINE Premium Il funzionamento continuo con marcia lenta prevede che la scala / tappeto mobile, dotata / o di un convertitore di frequenza, continui a muoversi alla velocità ridotta di 0,10 m / s anche in assenza di passeggeri. A differenza del tradizionale funzionamento «STOP & GO» questa modalità comporta un usura meccanica notevolmente più ridotta e segnala, grazie al movimento lento della banda gradini / pallet, sia la disponibilità all uso, che la direzione di marcia. Applicazioni speciali Installazione all esterno Le scale e tappeti mobili installati all esterno e quindi esposti agli agenti atmosferici, necessitano di accorgimenti speciali per garantire anche in queste condizioni la miglior disponibilità del mezzo e una durata dei componenti quanto più lunga possibile. Gli esperti Schindler sono a Vostra disposizione per ogni ulteriore informazione in merito. Impiego in condizioni impegnative Per applicazioni che richiedono particolare robustezza e sicurezza in condizioni di trasporto estreme si raccomandano le balaustre design I. Si tratta di balaustre inclinate, realizzate in pannelli sandwich Tre pacchetti per risparmiare energia Ecoline Competence m/s h Ecoline Premium Ecoline Plus 18

19 dallo spessore di 12 mm rivestiti in acciaio inossidabile. Sono indicate nelle stazioni sciistiche, all esterno, o dove il rischio vandalismo è relativamente elevato. Tappeti mobili per il trasporto di carrelli portaspesa L utilizzo di carrelli su tappeti mobili si limita a carrelli portaspesa appositamente costruiti (conformemente alle norme EN ed EN ) e a carrelli portabagagli. Pertanto è importante impedire l accesso al tappeto mobile ai carrelli non conformi. La larghezza del carrello portaspesa e / o portabagagli (con rispettivo contenuto) deve essere inferiore di almeno 400 mm alla larghezza nominale dei pallet dal momento che gli altri passeggeri devono poter sorpassare i carrelli sul tappeto mobile. Sui tappeti mobili con un inclinazione superiore a 6, la velocità di marcia è limitata a max. 0,5 m/s. I carrelli portaspesa o portabagagli devono essere adeguati alla costruzione del tappeto mobile: devono essere attrezzati con un freno oppure un dispositivo di arresto che garantisca il fissaggio automatico sulla parte inclinata del tappeto mobile; i carrelli portaspesa/portabagagli devono essere attrezzati con deflettori (respingenti) per ridurre il rischio di impigliamento; per garantire lo sbarco sicuro dal tappeto mobile, il dispositivo di arresto deve bloccare le rotelle posteriori del carrello portaspesa / portabagagli sul pallet affinché le rotelle anteriori vengano spinte oltre i pettini; le rotelle anteriori e / o il dispositivo di arresto devono staccarsi dal pallet senza difficoltà; presso le zone di accesso devono essere previsti deflettori e guide per garantire l allineamento corretto del carrello nel momento in cui questo sale sul tappeto mobile; infine è necessario apporre delle segnaletiche di sicurezza relative all uso sicuro e corretto di carrelli portaspesa e portabagagli. devono essere costruiti in modo tale da poterli caricare correttamente e in sicurezza; quando sono carichi, il peso massimo complessivo non deve superare i 160 kg; 19

20 Da non dimenticare Scale mobili per il trasporto di carrelli portaspesa o portabagagli Il trasporto di carrelli portaspesa e carrelli portabagagli su scale mobili va evitato per motivi di sicurezza. Qualora il loro trasporto sia inevitabile è necessario prevedere dei tappeti mobili. 20

21 Il prodotto giusto per le vostre esigenze Le scale ed i tappeti mobili Schindler sono ottimizzati per la loro destinazione. La struttura modulare consente infatti di impiegare componenti specifici per il progetto in questione senza dover variare l aspetto esteriore. La tabella seguente mostra una visione d insieme dei tipi di prodotto e dei loro principali ambiti d applicazione. Schindler 9300 Advanced Edition Scale mobili Schindler 9700 Advanced Edition Tappeti mobili Standard Custom Tappeto mobile inclinato Centro commerciale X X X Negozio X Centro fai da te, supermercato X X Albergo, edificio adibito a uffici X X Cinema X X Museo X X Biblioteca X X X Schindler 9500 Advanced Edition Schindler 9500 Centro fieristico X X X Aeroporto X X Stazione ferroviaria/ metropolitana X X X Tappeto mobile orizzontale 21

22 Diverse famiglie di prodotti Uno standard di qualità unitario Schindler 9300 Advanced Edition Con diversi tipi di configurazione, Schindler 9300 Advanced Edition offre una soluzione rispondente alle vostre esigenze: Schindler 9300AE Standard contempla le varianti e le opzioni più richieste per scale mobili destinate ai grandi magazzini e agli spazi commerciali in genere. La completa standardizzazione di questa configurazione assicura un ottimo rapporto qualità / prezzo. Schindler 9300AE Custom offre possibilità quasi illimitate. Permette di configurare soluzioni speciali e personalizzate fino ad un dislivello di 13,00 m. Schindler 9300AE è anche mirata per rispondere a requisiti speciali e alle specifiche di capitolato del trasporto pubblico. Il corredo tecnico di questo prodotto soddisfa tutte le richieste di questo segmento unitamente alle più elevate esigenze estetiche. Schindler 9700 Advanced Edition Il disegno robusto di questa linea di prodotti è stato studiato per grandi dislivelli nonché per esigenze speciali nel trasporto pubblico. Per maggiori informazioni gli esperti Schindler sono sempre a Vostra disposizione. Schindler 9500 Advanced Edition e Schindler 9500 Schindler offre il più completo programma di prodotti al mondo sul mercato globale dei tappeti mobili. I tappeti mobili inclinati fino ad una larghezza di 1000 mm sono stati studiati per il trasporto dei carrelli portaspesa. I tappeti mobili orizzontali con larghezza di calpestio fino a 1400 mm e con un nastro di trasporto composto da pallet in alluminio o da gomma silenziosa con rinforzi d acciaio soddisfano tutte le esigenze del trasporto di massa all interno di aeroporti, centri fieristici o strutture analoghe. 22

23 Dialogo di pianificazione del montaggio Per uno svolgimento ottimale del montaggio e minimizzare di conseguenza i costi di cantiere è indispensabile pianificare e preparare molto bene l introduzione nell edificio della scala / tappeto mobile. Le scale / i tappeti mobili vengono forniti interamente premontati in fabbrica. Per questo il concetto di movimentare scale / tappeti mobili lunghi fino a 17 m e pesanti fino a 100 kn è un punto importante nel processo di pianificazione. I dati tecnici indicati nelle schede dimensionali Schindler o nei nostri disegni di installazione specifici costituiscono la base di qualunque pianificazione. Si raccomanda di consultare TEMPESTIVA- MENTE gli esperti Schindler prima di decidere la data di installazione, le modalità di introduzione e il percorso d accesso all interno dell edificio. Di seguito sono riassunti i fattori più importanti. Introduzione della scala / tappeto mobile all interno dell edificio Davanti all edificio deve esserci uno spazio sufficiente per scaricare la scala / tappeto mobile dal mezzo di trasporto. Le vie d accesso all edificio e al punto d installazione devono essere piane e percorribili da «carri armati a rulli» dimensionati per carichi pesanti. Sostanzialmente esistono due possibilità di introduzione nell edificio: attraverso aperture nell edificio a piano terra per mezzo di carrelli elevatori con gru fisse di cantiere o con gru mobili attraverso aperture dedicate laterali nell edificio o nel tetto 23

24 La larghezza e l altezza determinano le modalità di consegna Movimentazione fino al punto di installazione Lungo l intero percorso nell edificio l altezza libera di transito non deve mai essere inferiore alla quota minima indicata nella scheda dimensionale / disegno di installazione. (Non dimenticare gli ingombri eventuali di tubazioni, canali, passerelle, ecc.) La modalità di consegna va definita prima del lancio di produzione; dopo tale data non è più possibile consegnare la scala / tappeto mobile in più parti. La larghezza d ingresso dipende dalla larghezza della scala / tappeto mobile. Considerata la lunghezza della scala /tappeto mobile è necessario tenere presenti eventuali curve. È raccomandabile simulare l intero percorso di trasporto in CAD o su un modello di carta. Tutto il percorso deve essere piano e libero da ostacoli; inoltre deve resistere a un determinato carico. In caso contrario è necessario prevedere una ripartizione dei carichi. Gli esperti Schinder sono a Vostra disposizione per ogni chiarimento in merito. 24

Schindler 9500AE Tappeti mobili inclinati Tipo 10/15 Tranquillità e sicurezza Anche se avanzano con brio

Schindler 9500AE Tappeti mobili inclinati Tipo 10/15 Tranquillità e sicurezza Anche se avanzano con brio Tappeti mobili inclinati Tipo 10/15 Tranquillità e sicurezza Anche se avanzano con brio 2 3 4 Tipo 10 e Tipo 15 Affidabilità per i centri commerciali Appositamente studiati per i centri commerciali, i

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA PROGETTAZIONE DEI SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO

ISTRUZIONI PER LA PROGETTAZIONE DEI SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO Dipartimento di Prevenzione SERVIZIO SPISAL Via S. Andrea, 8 32100 Belluno Tel. 0437 516927 Fax 0437 516923 e-mail: serv.spisal.bl@ulss.belluno.it Dipartimento di Prevenzione SERVIZIO SPISAL Via Borgo

Dettagli

La movimentazione dei materiali (material handling)

La movimentazione dei materiali (material handling) La movimentazione dei materiali (material handling) Movimentazione e stoccaggio 1 Obiettivo generale La movimentazione e stoccaggio dei materiali (material handling MH) ha lo scopo di rendere disponibile,

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

Long Carbon Europe Sections and Merchant Bars. Trave Angelina TM. Perfetta combinazione di forza, leggerezza e trasparenza

Long Carbon Europe Sections and Merchant Bars. Trave Angelina TM. Perfetta combinazione di forza, leggerezza e trasparenza Long Carbon Europe Sections and Merchant Bars Trave Angelina TM Perfetta combinazione di forza, leggerezza e trasparenza Trave Angelina TM Un idea brillante, applicata ad un prodotto industriale Slanciata,

Dettagli

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI OPERE SPECIALI PREFABBRICATI (Circ. Min. 13/82) ISTRUZIONI SCRITTE (Articolo 21) Il fornitore dei prefabbricati e della ditta di montaggio, ciascuno per i settori di loro specifica competenza, sono tenuti

Dettagli

Diffusore a pavimento modello SOL. per convezione libera

Diffusore a pavimento modello SOL. per convezione libera Diffusore a pavimento modello SOL per convezione libera Indice Campo di impiego... 5 Panoramica sui prodotti.... 6 Descrizione dei prodotti Modello SOL96... 8 Modello SOL... 9 Modello SOL...10 Modello

Dettagli

Guide a sfere su rotaia

Guide a sfere su rotaia Guide a sfere su rotaia RI 82 202/2003-04 The Drive & Control Company Rexroth Tecnica del movimento lineare Guide a sfere su rotaia Guide a rulli su rotaia Guide lineari con manicotti a sfere Guide a sfere

Dettagli

- Seminario tecnico -

- Seminario tecnico - Con il contributo di Presentano: - Seminario tecnico - prevenzione delle cadute dall alto con dispositivi di ancoraggio «linee vita» Orario: dalle 16,00 alle 18,00 presso GENIOMECCANICA SA, Via Essagra

Dettagli

Aprile 2007. Prevenzione dei rischi di caduta dall alto nei lavori di manutenzione in quota su pareti e coperture

Aprile 2007. Prevenzione dei rischi di caduta dall alto nei lavori di manutenzione in quota su pareti e coperture LINEE GUIDA RELATIVE ALLE MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA PREDISPORRE NEGLI EDIFICI PER L ACCESSO, IL TRANSITO E L ESECUZIONE DEI LAVORI DI MANUTENZIONE IN QUOTA IN CONDIZIONI DI SICUREZZA Aprile 2007

Dettagli

Realizzazione di un. Disposizioni per la prevenzione dei rischi da caduta dall alto!!" "

Realizzazione di un. Disposizioni per la prevenzione dei rischi da caduta dall alto!! Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Mantova Procedure di sicurezza per l installazione e la manutenzione di pannelli fotovoltaici Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Mantova Realizzazione

Dettagli

Procedure tecniche da seguire nel caso di sollevamento persone con attrezzature non previste a tal fine

Procedure tecniche da seguire nel caso di sollevamento persone con attrezzature non previste a tal fine Procedure tecniche da seguire nel caso di sollevamento persone con attrezzature non previste a tal fine INDICE 1. Premessa 2. Scopo della procedura e campo di applicazione 3. Definizioni 4. indicazioni

Dettagli

Nuovi ascensori per edifici preesistenti. ThyssenKrupp Elevator Italia

Nuovi ascensori per edifici preesistenti. ThyssenKrupp Elevator Italia Nuovi ascensori per edifici preesistenti ThyssenKrupp Elevator Italia Chiedete il meglio Tecnologia Design Servizio Qualità ThyssenKrupp Elevator Italia offre il proprio know-how tecnico al servizio di

Dettagli

I LAVORI IN QUOTA. Expo Edilizia - Roma, 14 novembre 2008. I Dispositivi di Protezione Individuale. Problematiche e soluzioni

I LAVORI IN QUOTA. Expo Edilizia - Roma, 14 novembre 2008. I Dispositivi di Protezione Individuale. Problematiche e soluzioni Expo Edilizia - Roma, 14 novembre 2008 I LAVORI IN QUOTA I Dispositivi di Protezione Individuale Problematiche e soluzioni Luigi Cortis via di Fontana Candida 1, 00040 Monte Porzio Catone (Roma) telefono

Dettagli

Linee guida per il montaggio e smontaggio di. ponti a torre su ruote

Linee guida per il montaggio e smontaggio di. ponti a torre su ruote Opere Provvisionali Linee guida per il montaggio e smontaggio di ANVVFC,, Presidenza Nazionale, dicembre 2008 pag 1 Il DECRETO LEGISLATIVO 9 aprile 2008, n. 81 (Pubblicato sulla G.U del 30 aprile 2008)

Dettagli

Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici. Trasmissioni a cinghia. dentata CLASSICA

Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici. Trasmissioni a cinghia. dentata CLASSICA Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici Trasmissioni a cinghia dentata CLASSICA INDICE Trasmissione a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici Pag. Cinghie dentate CLASSICE

Dettagli

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO CORSO DI INFORMAZIONE PER STUDENTI PREVENZIONE E SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICA Servizio Prevenzione Ambienti Lavoro RISCHI DI CADUTA

Dettagli

Sistemi e attrezzature per la sicurezza

Sistemi e attrezzature per la sicurezza SISTEMI E ATTREZZATURE PER LA SICUREZZA Cavalletti di segnalazione...85 Segnalatore di sicurezza fisso...85 Over-The-Spill System...85 Coni di sicurezza e accessori...86 Barriere mobili...87 Segnalatore

Dettagli

S.F.S. Scuola per la Formazione e Sicurezza in Edilizia della provincia di Massa Carrara - Ing. Antonio Giorgini

S.F.S. Scuola per la Formazione e Sicurezza in Edilizia della provincia di Massa Carrara - Ing. Antonio Giorgini CADUTE DALL ALTO CADUTE DALL ALTO DA STRUTTURE EDILI CADUTE DALL ALTO DA OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO PER APERTURE NEL VUOTO CADUTE DALL ALTO PER CEDIMENTI O CROLLI DEL TAVOLATO CADUTE DALL ALTO

Dettagli

N O EATR THI. NO LC A B ER I P TEM IS S etra.it.m w w w

N O EATR THI. NO LC A B ER I P TEM IS S etra.it.m w w w www.metra.it SISTEMI PER BALCONI. THEATRON METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati METRA sono stati

Dettagli

Seminario Tecnico Piacenza 31/01/2013

Seminario Tecnico Piacenza 31/01/2013 Seminario Tecnico Piacenza 31/01/2013 Misure di prevenzione e protezione collettive e individuali in riferimento al rischio di caduta dall alto nei cantieri edili A cura dei Tec. Prev. Mara Italia, Marco

Dettagli

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions MINI-ESCAVATORE 2230/2335 kg Call for Yanmar solutions COMPATTEZZA Il è un mini-escavatore con sporgenza posteriore realmente nulla. Il contrappeso e la parte posteriore del telaio superiore della macchina

Dettagli

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * *

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * * COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci ina 1 L Amministrazione comunale di Ronco Scrivia (provincia di Genova) intende integrare la dotazione

Dettagli

TIP-ON per TANDEMBOX. Il supporto per l'apertura meccanico per i sistemi di estrazione dei mobili senza maniglia. www.blum.com

TIP-ON per TANDEMBOX. Il supporto per l'apertura meccanico per i sistemi di estrazione dei mobili senza maniglia. www.blum.com TIP-ON per TANDEMBOX Il supporto per l'apertura meccanico per i sistemi di estrazione dei mobili senza maniglia www.blum.com 2 Apertura facile basta un leggero tocco Nel moderno design del mobile, i frontali

Dettagli

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la Sistema scaldante resistivo per la protezione antighiaccio ed antineve di superfici esterne Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne

Dettagli

CASSAFORMA RIUTILIZZABILE IN ABS PER SOLAI MONODIREZIONALI. skyrail. sistema per solai monodirezionali RIUTILIZZABILE MODULARE RESISTENTE

CASSAFORMA RIUTILIZZABILE IN ABS PER SOLAI MONODIREZIONALI. skyrail. sistema per solai monodirezionali RIUTILIZZABILE MODULARE RESISTENTE CASSAFORMA RIUTILIZZABILE IN PER SOLAI MONODIREZIONALI skyrail sistema per solai monodirezionali RIUTILIZZABILE MODULARE RESISTENTE w w w. g e o p l a s t. i t SOLAI 02 VISION Con la Sapienza di costruisce

Dettagli

CADUTA DALL ALTO E LINEE VITA LA LEGGE PAROLARI

CADUTA DALL ALTO E LINEE VITA LA LEGGE PAROLARI CORSO DI AGGIORNAMENTO PER LA FORMAZIONE DELLE COMPETENZE PROFESSIONALI IN MATERIA DI SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI ALLA LUCE DELL ENTRATA IN VIGORE DEL NUOVO TESTO UNICO SULLA SICUREZZA D.Lgs. 9 aprile

Dettagli

Guide Guide su rotelle, guide su sfera Quadro, e sistema di estrazione portatastiere

Guide Guide su rotelle, guide su sfera Quadro, e sistema di estrazione portatastiere Guide Guide su rotelle, guide su sfera Quadro, e sistema di estrazione portatastiere Sommario Kit di assemblaggio InnoTech 2-3 Guida Quadro 6-7 Guide su sfere 8-11 Guide su rotelle 12-13 Portatastiere

Dettagli

Sede Legale: Via Forche 2/A Castelfranco V.to. (Tv) Sede Amministrativa: Via G. Verdi 6/A 31050 Vedelago ( Tv )

Sede Legale: Via Forche 2/A Castelfranco V.to. (Tv) Sede Amministrativa: Via G. Verdi 6/A 31050 Vedelago ( Tv ) SIVIERA GIREVOLE A RIBALTAMENTO IDRAULICO BREVETTATA TRASPORTABILE CON MULETTO MODELLO S.A.F.-SIV-R-G SIVIERA A RIBALTAMENTO MANUALE MODELLO S.A.F. SIV-R1-R2 1 DESCRIZIONE DELLA SIVIERA Si è sempre pensato

Dettagli

RELAZIONE TECNICA 1. 1 - DESCRIZIONE GENERALE DELLE LAVORAZIONI

RELAZIONE TECNICA 1. 1 - DESCRIZIONE GENERALE DELLE LAVORAZIONI RELAZIONE TECNICA 1. 1 - DESCRIZIONE GENERALE DELLE LAVORAZIONI Le lavorazioni oggetto della presente relazione sono rappresentate dalla demolizione di n 14 edifici costruiti tra gli anni 1978 ed il 1980

Dettagli

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO L innovativo sistema per la ristrutturazione delle pareti dall interno LEADER MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO Costi energetici elevati e livello di comfort basso: un problema in crescita La maggior

Dettagli

Sicurezza nei lavori in quota linee Vita

Sicurezza nei lavori in quota linee Vita Sicurezza nei lavori in quota linee Vita Enrico Bernardi e Michele Cannata www.anticaduta.com* Le necessità di manutenzione oppure di accesso a vario titolo ad una coperutra determinano importanti problemi

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento

Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento La funzione dei cuscinetti a strisciamento e a rotolamento è quella di interporsi tra organi di macchina in rotazione reciproca. Questi elementi possono essere

Dettagli

TIP-ON BLUMOTION. Due funzioni combinate in modo affascinante. www.blum.com

TIP-ON BLUMOTION. Due funzioni combinate in modo affascinante. www.blum.com TIP-ON BLUMOTION Due funzioni combinate in modo affascinante www.blum.com Tecnologia innovativa TIP-ON BLUMOTION unisce i vantaggi del supporto per l apertura meccanico TIP-ON con il collaudato ammortizzatore

Dettagli

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM Barriera optoelettronica di misurazione LGM Misurare con intelligenza - nuove dei materiali in tutti i mercati La nuova Serie LGM di

Dettagli

Otto regole vitali per chi lavora nell edilizia Vademecum

Otto regole vitali per chi lavora nell edilizia Vademecum Otto regole vitali per chi lavora nell edilizia Vademecum Obiettivo I lavoratori e i loro superiori conoscono le otto regole vitali da rispettare sistematicamente nell edilizia Formatori Assistenti, capi

Dettagli

MECCANISMI RESISTENTI IN ELEMENTI NON ARMATI A TAGLIO

MECCANISMI RESISTENTI IN ELEMENTI NON ARMATI A TAGLIO MECCANISMI RESISTENTI IN ELEMENTI NON ARMATI A TAGLIO MECCANISMO RESISTENTE A PETTINE Un elemento di calcestruzzo tra due fessure consecutive si può schematizzare come una mensola incastrata nel corrente

Dettagli

Montaggio su tetto piano

Montaggio su tetto piano Montaggio su tetto piano Avvertenze generali Con la crescente diffusione dei sistemi fotovoltaici, oltre a dimensioni elettriche, durata, tempi di garanzia ecc., anche i dettagli di montaggio assumono

Dettagli

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2.1 Principio del processo La saldatura a resistenza a pressione si fonda sulla produzione di una giunzione intima, per effetto dell energia termica e meccanica. L energia

Dettagli

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT)

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT) PT-27 Torcia per il taglio con arco al plasma Manuale di istruzioni (IT) 0558005270 186 INDICE Sezione/Titolo Pagina 1.0 Precauzioni per la sicurezza........................................................................

Dettagli

Bloccaggi a doppio tirante orizzontali e verticali

Bloccaggi a doppio tirante orizzontali e verticali Bloccaggi a doppio tirante orizzontali e verticali Caratteristiche: i bloccaggi sono disponibili in due configurazioni: orizzontali, come raffigurati in bassoa nella foto, con il bloccaggio e la staffa

Dettagli

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 ESEDRA ENERGIA S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 La decennale esperienza di Esedra nel mondo delle energie rinnovabili ha dato vita alla linea

Dettagli

Tecnologia Facciate continue Finestre e porte a battente V E Finestre e porte in Alluminio-Legno Finestre e porte scorrevoli

Tecnologia Facciate continue Finestre e porte a battente V E Finestre e porte in Alluminio-Legno Finestre e porte scorrevoli www.metrawindows.it PERSIANA SCORREVOLE Sistemi oscuranti METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati METRA

Dettagli

Ecco come funziona un sistema di recinzione!

Ecco come funziona un sistema di recinzione! Ecco come funziona un sistema di recinzione! A) Recinto elettrico B) Fili elettrici C) Isolatori D) Paletti E) Paletti messa a terra 3 m 3 m 1 m Assicurarsi che ci siano almeno 2500V in tutta la linea

Dettagli

PUNTATE ALLE STELLE. INFORMAZIONI SU RUOTE COMPLETE E PNEUMATICI ORIGINALI BMW/MINI CON IL MARCHIO DELLA STELLA.

PUNTATE ALLE STELLE. INFORMAZIONI SU RUOTE COMPLETE E PNEUMATICI ORIGINALI BMW/MINI CON IL MARCHIO DELLA STELLA. PUNTATE ALLE STELLE. INFORMAZIONI SU RUOTE COMPLETE E PNEUMATICI ORIGINALI /MINI CON IL MARCHIO DELLA STELLA. Switzerland PNEUMATICI SU MISURA. Lo sviluppo di uno pneumatico originale /MINI ha inizio già

Dettagli

Automatizzazione Erhardt + Abt verniciatura di alberi motore dell' assale posteriore con KUKA KR 16

Automatizzazione Erhardt + Abt verniciatura di alberi motore dell' assale posteriore con KUKA KR 16 Automatizzazione Erhardt + Abt verniciatura di alberi motore dell' assale posteriore con KUKA KR 16 Dal 1997, anno della sua fondazione, la Erhardt + Abt Automatisierungstechnik GmbH ha finora installato

Dettagli

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile Elegant ECM Condizionatore Pensile I condizionatori Elegant ECM Sabiana permettono, con costi molto contenuti, di riscaldare e raffrescare piccoli e medi ambienti, quali negozi, sale di esposizione, autorimesse,

Dettagli

Listino Prezzi al Pubblico Bora Luglio 2014

Listino Prezzi al Pubblico Bora Luglio 2014 BORA Professional BORA Classic BORA Basic Listino Prezzi al Pubblico Bora Luglio 2014 Progettazione d avanguardia Aspirazione efficace dei vapori nel loro punto d origine BORA Professional Elementi da

Dettagli

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico ALLEGATO A ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico A) SOPRALLUOGHI, VISITE TECNICHE, VERIFICHE DI IMPIANTI A.1) Sopralluogo ed esame

Dettagli

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI Cap. XIV OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI PAG. 1 14.1 OPERE COMPIUTE Opere prefabbricate in cemento armato. Prezzi medi praticati dalle imprese specializzate del ramo per ordinazioni dirette (di media entità)

Dettagli

: acciaio (flangia in lega d alluminio)

: acciaio (flangia in lega d alluminio) FILTRI OLEODINAMICI Filtri in linea per media pressione, con cartuccia avvitabile Informazioni tecniche Pressione: Max di esercizio (secondo NFPA T 3.1.17): FA-4-1x: 34,5 bar (5 psi) FA-4-21: 24 bar (348

Dettagli

Corsi di:produzione EDILIZIA E SICUREZZA - ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE OPERE PROVVISIONALI. prof. ing. Pietro Capone

Corsi di:produzione EDILIZIA E SICUREZZA - ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE OPERE PROVVISIONALI. prof. ing. Pietro Capone Corsi di:produzione EDILIZIA E SICUREZZA - ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE prof. ing. Pietro Capone Opere realizzate provvisoriamente allo scopo di consentire l esecuzione dell opera, la loro vita è legata

Dettagli

PRIORITY. Precedenza

PRIORITY. Precedenza www.italy-ontheroad.it PRIORITY Precedenza Informazioni generali e consigli. Ciao, sono Namauel Sono una voce amica che prova ad aiutarti, con qualche consiglio, nella circolazione stradale. Mi rivolgo

Dettagli

COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro)

COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro) COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro) PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO Comune di TROPEA Interventi manutentivi alla rete idrica comunale per fronteggiare l emergenza idrica sul territorio di Tropea Completamento,

Dettagli

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE LIMITED WARRANTY EDILIZIA VERTICALE Wolly 2 La centrale che per la sua versatilità di installazione ha rivoluzionato il concetto di aspirapolvere centralizzato, consentendo la sua installazione anche nei

Dettagli

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica).

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica). 3.4. I LIVELLI I livelli sono strumenti a cannocchiale orizzontale, con i quali si realizza una linea di mira orizzontale. Vengono utilizzati per misurare dislivelli con la tecnica di livellazione geometrica

Dettagli

CADUTE. In sicurezza ad ogni passo. upi Ufficio prevenzione infortuni

CADUTE. In sicurezza ad ogni passo. upi Ufficio prevenzione infortuni CADUTE In sicurezza ad ogni passo upi Ufficio prevenzione infortuni Andare a fare la spesa, montare una lampadina stando su una scala portatile, fare le scale: sono attività che svolgiamo comunemente ogni

Dettagli

loro sedi OGGETTO: Risposta a quesiti su questioni antincendio.

loro sedi OGGETTO: Risposta a quesiti su questioni antincendio. Milano lì Ns. Rif.: 13 novembre 2013 820038.309 Agli Ordini e Collegi aderenti al C.I.P.I. loro sedi K:\Ufficio\07 Documenti\CIPI\820038 Comitato interpr. prevenzione incendi\820038 corrispondenza dal

Dettagli

3 m 3 m. 1 m. B) Fili elettrici C) Isolatori D) Paletti E) Paletti messa a terra. Assicurarsi che ci siano almeno 2500V in tutta la linea del recinto

3 m 3 m. 1 m. B) Fili elettrici C) Isolatori D) Paletti E) Paletti messa a terra. Assicurarsi che ci siano almeno 2500V in tutta la linea del recinto B) Fili elettrici C) Isolatori D) Paletti E) Paletti messa a terra 3 m 3 m 1 m Assicurarsi che ci siano almeno 2500V in tutta la linea del recinto Il sistema di recinzione elettrico consiste di: A) un

Dettagli

2capitolo. Alimentazione elettrica

2capitolo. Alimentazione elettrica 2capitolo Alimentazione elettrica Regole fondamentali, norme e condotte da seguire per gestire l'interfaccia tra la distribuzione elettrica e la macchina. Presentazione delle funzioni di alimentazione,

Dettagli

Sistemi di presa a vuoto su superfici FXC/FMC

Sistemi di presa a vuoto su superfici FXC/FMC Sistemi di presa a vuoto su superfici / Massima flessibilità nei processi di movimentazione automatici Applicazione Movimentazione di pezzi con dimensioni molto diverse e/o posizione non definita Movimentazione

Dettagli

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA 1 Specifiche tecniche WFC-SC 10, 20 & 30 Ver. 03.04 SERIE WFC-SC. SEZIONE 1: SPECIFICHE TECNICHE 1 Indice Ver. 03.04 1. Informazioni generali Pagina 1.1 Designazione

Dettagli

CUT 20 P CUT 30 P GFAC_CUT 20P_30P_Brochure.indd 1 17.9.2009 9:29:45

CUT 20 P CUT 30 P GFAC_CUT 20P_30P_Brochure.indd 1 17.9.2009 9:29:45 CUT 20 P CUT 30 P UNA SOLUZIONE COMPLETA PRONTA ALL USO 2 Sommario Highlights Struttura meccanica Sistema filo Generatore e Tecnologia Unità di comando GF AgieCharmilles 4 6 8 12 16 18 CUT 20 P CUT 30

Dettagli

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI N. VOCE DESCRIZIONE LAVORAZIONE QUANTITA' PREZZO UNIT. TOTALE

Dettagli

Relazione specialistica

Relazione specialistica Relazione specialistica Dipl.-Ing. Hardy Ernst Dipl.-Wirtschaftsing. (FH), Dipl.-Informationswirt (FH) Markus Tuffner, Bosch Industriekessel GmbH Basi di progettazione per una generazione ottimale di vapore

Dettagli

OGGI IL PRATO SI TAGLIA COSÌ

OGGI IL PRATO SI TAGLIA COSÌ ROBOT RASAERBA GARDENA R40Li OGGI IL PRATO SI TAGLIA COSÌ In completo relax! LASCIATE CHE LAVORI AL VOSTRO POSTO Il 98 % di chi ha comprato il Robot Rasaerba GARDENA lo raccomanderebbe.* Non dovrete più

Dettagli

Sistema con compluvio integrato

Sistema con compluvio integrato Sistema con compluvio integrato NUOVO! Compluvio standard 1.5 % Ancora più semplice. Ancora più conveniente. La forza naturale della roccia Isolamento termico e compluvio in un unico sistema 2 I sistemi

Dettagli

Risanamento delle tubazioni dall interno

Risanamento delle tubazioni dall interno La soluzione di oggi per le tubazioni di ieri: Risanamento delle tubazioni dall interno Costi inferiori fino al 50% niente demolizioni, niente sporco, niente macerie nessuna interruzione nella gestione

Dettagli

Principali norme e buona prassi relative agli strumenti di sicurezza da attivare quando si utilizza una PLE

Principali norme e buona prassi relative agli strumenti di sicurezza da attivare quando si utilizza una PLE AMBIENTE LAVORO 15 Salone della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro BOLOGNA - QUARTIERE FIERISTICO 22-24 ottobre 2014 Principali norme e buona prassi relative agli strumenti di sicurezza da attivare

Dettagli

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi www.metrawindows.it THEATRON Linea GLASS Sistemi per Balconi METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati

Dettagli

IL MINISTRO DELL INTERNO

IL MINISTRO DELL INTERNO D.M. 16 maggio 1987, n. 246 (G.U. n. 148 del 27 giugno 1987) NORME DI SICUREZZA ANTINCENDI PER GLI EDIFICI DI CIVILE ABITAZIONE IL MINISTRO DELL INTERNO Vista la legge 27 dicembre 1941, n. 1570: Vista

Dettagli

I Leader nella Tecnologia dell'agitazione. Agitatori ad Entrata Laterale

I Leader nella Tecnologia dell'agitazione. Agitatori ad Entrata Laterale I Leader nella Tecnologia dell'agitazione Agitatori ad Entrata Laterale Soluzione completa per Agitatori Laterali Lightnin e' leader mondiale nel campo dell'agitazione. Plenty e' il leader di mercato per

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 111 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Modifiche al codice della strada, di cui al decreto

Dettagli

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale CIRCOLAZIONE NATURALE NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale 1964 2014 Immergas. Una lunga storia alle spalle, insegna a guardare in avanti. Il 5 febbraio del 1964, Immergas nasceva dal

Dettagli

Isolamento termico dall interno. Pannelli RP e soluzioni in cartongesso

Isolamento termico dall interno. Pannelli RP e soluzioni in cartongesso QUANDO ISOLARE DALL INTERNO L isolamento dall interno delle pareti perimetrali e dei soffitti rappresenta, in alcuni contesti edilizi e soprattutto nel caso di ristrutturazioni, l unica soluzione perseguibile

Dettagli

V90-3,0 MW. Più efficienza per generare più potenza

V90-3,0 MW. Più efficienza per generare più potenza V90-3,0 MW Più efficienza per generare più potenza Innovazioni nella tecnologia delle pale 3 x 44 metri di efficienza operativa Nello sviluppo della turbina V90 abbiamo puntato alla massima efficienza

Dettagli

PONTE SU RUOTE A TORRE (trabattelli)

PONTE SU RUOTE A TORRE (trabattelli) SCHEDA TECNICA N 25 PONTE SU RUOTE A TORRE (trabattelli) SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE V I A M A S S A R E N T I, 9-4 0 1 3 8 B O L O G N A 0 5 1. 6 3. 6 1 4. 5 8 5 - FA X 0 5 1. 6 3. 6 4. 5 8 7 E-mail:

Dettagli

Guida agli Oblo e Osteriggi

Guida agli Oblo e Osteriggi Guida agli Oblo e Osteriggi www.lewmar.com Introduzione L installazione o la sostituzione di un boccaporto o oblò può rivelarsi una procedura semplice e gratificante. Seguendo queste chiare istruzioni,

Dettagli

PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI

PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI PROTEZIONE DAI CONTATTI DIRETTI ED INDIRETTI Appunti a cura dell Ing. Emanuela Pazzola Tutore del corso di Elettrotecnica per meccanici, chimici e biomedici A.A. 2005/2006 Facoltà d Ingegneria dell Università

Dettagli

FIN-Project. L innovativa gamma di serramenti in alluminio

FIN-Project. L innovativa gamma di serramenti in alluminio FIN-Project L innovativa gamma di serramenti in alluminio FIN-Project: serramenti in alluminio ad alte prestazioni Ricche dotazioni tecnologiche e funzionali Eccezionale isolamento termico Massima espressione

Dettagli

Basta un tocco leggero in un punto qualunque del frontale e il cassetto si apre senza difficoltà esercitare una leggera pressione o una lieve spinta

Basta un tocco leggero in un punto qualunque del frontale e il cassetto si apre senza difficoltà esercitare una leggera pressione o una lieve spinta Apertura agevole al tocco Apertura affidabile senza maniglia Nel moderno design del mobile, i frontali senza maniglia svolgono un ruolo sempre più importante. Con il supporto per l apertura meccanico di

Dettagli

Alle nostre latitudini la domanda di

Alle nostre latitudini la domanda di minergie Protezioni solari con lamelle, in parte fisse, e gronde Benessere ter edifici ed effi Nella società contemporanea trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in spazi confinati, in particolare

Dettagli

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF 5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF Ecco un elenco esemplificativo di interventi ammissibili a fruire della detrazione Irpef. In ogni caso, deve essere verificata la conformità

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO A l l e g a t o A COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO (ERRATA CORRIGE AL C.M.E. ALLEGATO ALLA GARA ED INSERITO SUL WEB) PROPRIETA ANCONAMBIENTE S.P.A. VIA DEL COMMERCIO 27, 60127 ANCONA OGGETTO OPERE

Dettagli

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp. CATTANEO & Co. - BG SC_I 01/2005 S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.it Realizzare un connubio perfetto fra

Dettagli

Moto sul piano inclinato (senza attrito)

Moto sul piano inclinato (senza attrito) Moto sul piano inclinato (senza attrito) Per studiare il moto di un oggetto (assimilabile a punto materiale) lungo un piano inclinato bisogna innanzitutto analizzare le forze che agiscono sull oggetto

Dettagli

Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità.

Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità. 1200 W Riscaldamento elettrico 1 model Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità. Applicazioni ELIR offre un riscaldamento

Dettagli

Zero Tail Zero Tail Wacker Neuson:

Zero Tail Zero Tail Wacker Neuson: Zero Tail Zero Tail Wacker Neuson: 50Z3 75Z3 Liberatevi: Escavatore Zero Tail Wacker Neuson. Elementi Wacker Neuson: Dimensioni compatte senza sporgenze. Cabina spaziosa e salita comoda. Comfort migliorato

Dettagli

Ditec Valor H Porte pedonali automatiche per ambienti in atmosfera controllata

Ditec Valor H Porte pedonali automatiche per ambienti in atmosfera controllata Ditec Valor H Porte pedonali automatiche per ambienti in atmosfera controllata IT www.ditecentrematic.com Automazioni progettate per ambienti specialistici. Ditec Valor H, nella sua ampia gamma, offre

Dettagli

Mod. Il rivoluzionario ammodernamento per il tuo Ascensore

Mod. Il rivoluzionario ammodernamento per il tuo Ascensore Mod Il rivoluzionario ammodernamento per il tuo Ascensore DIAMO VALORE AL VOSTRO EDIFICIO u v x OTIS presenta l ammodernamento con una tecnologia innovativa ad alta efficienza energetica u w v Azionamento

Dettagli

METODO PER LA STESURA DI PROGRAMMI PER IL CENTRO DI LAVORO CNC

METODO PER LA STESURA DI PROGRAMMI PER IL CENTRO DI LAVORO CNC METODO PER LA STESURA DI PROGRAMMI PER IL CENTRO DI LAVORO CNC Riferimento al linguaggio di programmazione STANDARD ISO 6983 con integrazioni specifiche per il Controllo FANUC M21. RG - Settembre 2008

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE Facoltà di Architettura Corso di Fisica Tecnica Ambientale Prof. F. Sciurpi - Prof. S. Secchi A.A. A 2011-20122012 IMPIANTI ELETTRICI CIVILI Per. Ind. Luca Baglioni Dott.

Dettagli

- - Visto l'art. 63 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza 18 giugno 1931, n. 773;

- - Visto l'art. 63 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza 18 giugno 1931, n. 773; Decreto Ministeriale del 12/09/2003 Approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi per l'installazione e l'esercizio di depositi di gasolio per autotrazione ad uso privato, di capacita' geometrica

Dettagli

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H 1. Aria compressa e attacco idraulico Fluido in pressione Azionamento Aria compressa,

Dettagli

(Gli asterischi indicano punti di interesse per i disabili visivi o modifiche richieste nel caso che la circolare fosse sottoposta a revisione).

(Gli asterischi indicano punti di interesse per i disabili visivi o modifiche richieste nel caso che la circolare fosse sottoposta a revisione). (Gli asterischi indicano punti di interesse per i disabili visivi o modifiche richieste nel caso che la circolare fosse sottoposta a revisione). CIRCOLARE N 4 del 1 MARZO 2002 OGGETTO: Linee guida per

Dettagli

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17)

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) FILTRI OLEODINAMICI Filtri sul ritorno con cartuccia avvitabile Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Corpo filtro Attacchi:

Dettagli

LA PROTEZIONE DA RISCHI DI CADUTA DAI LUCERNARI nelle coperture industriali

LA PROTEZIONE DA RISCHI DI CADUTA DAI LUCERNARI nelle coperture industriali LA PROTEZIONE DA RISCHI DI CADUTA DAI LUCERNARI nelle coperture industriali MANUALE TECNICO APPLICATIVO A CURA DI ASSOCOPERTURE PERCHÈ PROTEGGERE I VUOTI Riteniamo necessario parlare ai tecnici del settore

Dettagli

Protezione dal Fuoco. Vetri Resistenti al Fuoco. Pilkington Pyrostop Pilkington Pyrodur Pilkington Pyroclear

Protezione dal Fuoco. Vetri Resistenti al Fuoco. Pilkington Pyrostop Pilkington Pyrodur Pilkington Pyroclear Protezione dal Fuoco Vetri Resistenti al Fuoco Pilkington Pyrostop Pilkington Pyrodur Pilkington Pyroclear Chicago Art Istitute, Chicago (USA). Chi siamo Produciamo e trasformiamo vetro dal 1826. Questa

Dettagli

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO GUIDA AL CONFEZIONAMENTO 1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO Si devono rispettare i limiti massimi di dimensioni e peso indicati nella tabella: prodotto limite massimo di peso dimensioni massime Pacco ordinario

Dettagli