DETERMINAZIONE. Estensore MONACO SALVATORE. Responsabile del procedimento MONACO SALVATORE. Responsabile dell' Area G. AGOSTINELLI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DETERMINAZIONE. Estensore MONACO SALVATORE. Responsabile del procedimento MONACO SALVATORE. Responsabile dell' Area G. AGOSTINELLI"

Transcript

1 REGIONE LAZIO Direzione Regionale: Area: CENTRALE ACQUISTI PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE DETERMINAZIONE N. G18606 del 22/12/2014 Proposta n del 16/12/2014 Oggetto: Appalto specifico indetto dalla Regione Lazio per la fornitura di ausili tecnici per persone disabili di cui agli elenchi 2 e 3 del D.M.332/99 - Approvazione schemi atti e indizione gara. Proponente: Estensore MONACO SALVATORE Responsabile del procedimento MONACO SALVATORE Responsabile dell' Area G. AGOSTINELLI Direttore Regionale E. LONGO Protocollo Invio Firma di Concerto Pagina 1 / 5 Richiesta di pubblicazione sul BUR: SI

2 OGGETTO: Appalto specifico indetto dalla Regione Lazio per la fornitura di ausili tecnici per persone disabili di cui agli elenchi 2 e 3 del D.M.332/99 - Approvazione schemi atti e indizione gara. LA DIRETTRICE DELLA DIREZIONE CENTRALE ACQUISTI SU PROPOSTA della dirigente dell Area Pianificazione e Programmazione; VISTA la Legge Costituzionale 18 ottobre 2001, n.3; VISTA la legge statutaria 11 novembre 2004, n. 1, che approva lo Statuto della Regione Lazio; VISTA la Legge Regionale 18 febbraio 2002, n. 6, e successive modificazioni recante la Disciplina del sistema organizzativo della Giunta e del Consiglio e disposizioni relative alla dirigenza ed al personale regionale ; VISTO il Regolamento Regionale 6 settembre 2002, n. 1, concernente l organizzazione degli uffici e dei servizi della Giunta Regionale e successive modificazioni ed integrazioni; VISTO il Regolamento Regionale 28 marzo 2013, n. 2, concernente: Modifiche al regolamento regionale 6 settembre 2002, n. 1 ( Regolamento di organizzazione degli uffici e dei servizi della Giunta regionale ) ed in particolare l art. 7, comma 2, che modifica la lettera b) del comma 1 dell art. 20 del r.r. 1/2002 e che tra l altro istituisce la Direzione Regionale Centrale Acquisti; VISTA la D.G.R. n.92 del 30 aprile 2013, con la quale è stato conferito all Avv. Elisabetta Longo l incarico di Direttrice della Direzione Regionale Centrale Acquisti; VISTA la D.G.R. n. 121 del 5 giugno 2013 concernente modifiche al regolamento regionale 6 settembre 2002, n.1 ; VISTE le determinazioni n. B03054 del 17 luglio 2013, n. B03910 del 10 settembre 2013, n. G01553 del 5 novembre 2013, n. G00214 del 14 gennaio 2014 e n. G01292 del 7 febbraio 2014, n. G03846 del 27 marzo 2014, con le quali è stato definito l assetto organizzativo della Direzione Regionale Centrale Acquisti ; VISTA la determinazione n. B04230 del 25 settembre 2013 con la quale è stato conferito alla dott.ssa Giovanna Agostinelli l incarico di Dirigente dell Area Pianificazione e Programmazione della Direzione Regionale Centrale Acquisti; VISTO il Decreto Legislativo n.163/06 e s.m.i. Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture ed in particolare l art. 60, che definisce il sistema dinamico di acquisizione e che ne regola la disciplina; VISTO il D.P.R. n. 207/2010: Regolamento di esecuzione ed attuazione del decreto legislativo 12 aprile 2006, n.163 ed in particolare l art.287, comma 2; VISTO il Decreto Legge. n.66 del 24 aprile 2014, convertito con modifiche in Legge n. 89 del 23 giugno 2014; VISTO il Piano di Rientro del debito sanitario sottoscritto dalla Regione Lazio, dal Ministro della Salute e dal Ministro dell Economia e delle Finanze in data 28 febbraio 2007 ed approvato con D.G.R. n.149 del 6 marzo 2007, in cui sono previsti una serie di interventi finalizzati alla riduzione dei costi per l acquisto di beni e servizi da parte delle strutture pubbliche del S.S.R.; Pagina 2 / 5

3 Pagina 3 / 5 VISTA la D.G.R. n. 826 del 26 ottobre 2007 che individua la Centrale Acquisti Regionale quale struttura amministrativa preposta alla razionalizzazione degli acquisti di beni e servizi rendendo obbligatorio, per i responsabili delle Aziende Sanitarie e delle strutture afferenti il Servizio Sanitario Regionale, l utilizzo dei servizi resi disponibili dalla struttura suindicata; VISTO l art. 1 comma 68 lettera c) della Legge Regionale n.14 dell 11 agosto 2008, che prevede l obbligo per le Aziende Sanitarie di delegare la Centrale Acquisti Regionale a bandire specifiche gare per l acquisto di farmaci, vaccini, dispositivi medici ed altri servizi individuati con Decreto del Commissario ad Acta per il Piano di Rientro dal disavanzo sanitario; VISTO il Decreto del Commissario ad acta U0112 del 24 novembre 2011 avente ad oggetto: Tariffazione degli ausili ortopedici di serie di cui agli elenchi 2 e 3 del D.M. 27 agosto 1999, n. 332 ; CONSIDERATO che il Ministero della Salute e il Ministero dell Economia e delle Finanze con più note hanno evidenziato che il decreto ministeriale 332/99, che disciplina le prestazioni di assistenza protesica nell ambito del SSN, prevede come modalità ordinaria per l acquisto degli ausili inclusi negli elenchi 2 e 3, il ricorso alle procedure pubbliche espletate secondo la normativa vigente, in base al presupposto che gli stessi si configurino come standard o di serie e non abbiano necessità di personalizzazioni; VISTO il Decreto del Commissario ad acta n.u00424 del 1 ottobre 2013, che autorizza la Direzione Centrale Acquisti a centralizzare diverse categorie merceologiche di spesa, tra le quali gli ausili per disabili; RILEVATO che il Decreto del Commissario ad acta n. U00424 del 1 ottobre 2013 obbliga le Aziende Sanitarie a sottoscrivere lo schema di delega, allegato al decreto stesso, in favore della Regione Lazio Direzione Centrale Acquisti Area Programmazione e Pianificazione, affinché quest ultima svolga tutte le operazioni necessarie per la scelta del contraente e/o dei contraenti; RILEVATO che la Direzione Centrale Acquisti, con nota prot. n. 705 del 3 ottobre 2013, ha inviato a tutte le Aziende Sanitarie regionali il suddetto decreto e lo schema di delega e che le stesse Aziende Sanitarie hanno conferito la delega secondo lo schema allegato; CONSIDERATO che i Direttori Generali p.t. di tutte le Aziende Sanitarie (Roma A,B,C,D,E,F,G,H, Latina, Viterbo Frosinone, Rieti), hanno conferito delega in virtù del Decreto Commissariale di cui sopra e pertanto aderiscono alla procedura per l aggiudicazione dell appalto specifico per la fornitura di ausili per disabili che la Regione Lazio aggiudicherà in loro nome e per loro conto, svolgendo tutte le operazioni per la scelta dei contraenti; TENUTO CONTO che le singole Aziende Sanitarie dovranno sostenere le spese di gestione e di esecuzione dei singoli contratti che saranno stipulati a seguito dell aggiudicazione della gara; VISTA la Determinazione del Direttore della Centrale Acquisti n. B03130 del 19 luglio 2013, con la quale, in vista dell indizione di una gara a procedura aperta per la fornitura di ausili per disabili per il fabbisogno delle Aziende USL, Ospedalieri, Policlinici Universitari e I.R.C.C.S. pubblici della Regione Lazio, fu costituito un gruppo di lavoro per la predisposizione dei relativi atti; CONIDERATO che i professionisti delle Aziende Sanitarie, componenti il gruppo di lavoro suddetto, hanno supportato la Direzione nella determinazione delle specifiche tecniche dei prodotti e dei servizi oggetto della gara; CONSIDERATO che, nelle more dei lavori del suddetto gruppo, la Consip spa - per conto del Ministero dell Economia e Finanze - nell ambito dei programmi finalizzati alla razionalizzazione della spesa, ha attivato in data 15 aprile 2014 un Sistema Dinamico di Acquisizione della Pubblica

4 Amministrazione (SDAPA) per la fornitura di prodotti e di servizi relativi agli ausili tecnici per persone disabili (ID SIGEF 1438) e che l utilizzo dello SDAPA presenta notevoli vantaggi in termini di riduzione dei tempi di aggiudicazione, maggiore trasparenza del procedimento e più efficiente impiego organizzativo delle risorse; PRESO ATTO che, alla luce di quanto sopra, la Regione Lazio intende avvalersi di tale Sistema per l espletamento delle procedure aventi ad oggetto l acquisizione di ausili per la mobilità e per la casa; RILEVATO che, al fine di approfondire l analisi del mercato dei fornitori e dei prezzi a base d asta, ci si è avvalsi della collaborazione di società che prestano consulenza specialistica e supporto tecnico alla Centrale Acquisti; RILEVATO che i fabbisogni espressi in gara sono stati direttamente forniti dalla Aziende Sanitarie; TENUTO CONTO che i professionisti del gruppo di lavoro suddetto hanno verificato la rispondenza delle caratteristiche tecniche definite per i prodotti in argomento nello SDAPA agli standard qualitativi cui l iniziativa regionale era diretta, proponendo altresì integrazioni che sono state condivise con Consip; TENUTO CONTO altresì delle verifiche effettuate dalla Consip spa sui documenti di gara elaborati nell ambito dello SDAPA dalla Centrale Acquisti; PRESO ATTO che lo SDAPA è attivo fino al 17 aprile 2017; RITENUTO quindi di indire un bando semplificato, nell ambito dello SDAPA istituito da Consip, finalizzato all acquisizione di ausili tecnici per persone disabili di cui agli elenchi 2 e 3 del D.M.332/99 per le Aziende Sanitarie della Regione Lazio, da aggiudicarsi secondo il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa, i contratti relativi al quale avranno durata presunta di 36 mesi e comunque non potranno estendersi oltre il termine fissato al 1 luglio 2019, per un valore complessivo di euro ,86 (IVA esclusa) e pertanto di approvare gli schemi degli atti di gara allegati alla presente: Capitolato d oneri; Allegato 1 - Capitolato Tecnico e relativi allegati (Allegato al Capitolato Tecnico e relativo Modello A ); Allegato 2 - Schema Contratto; Allegato 3 - Modello di dichiarazione di avvalimento; Allegato 4 - Tabella Elenco Lotti; Allegato 5 - Tabella Cauzioni; Bando semplificato GUUE; Bando semplificato GURI; Estratto di Bando di Gara Semplificato. RITENUTO di procedere, successivamente all approvazione dei suddetti schemi di atti di gara, agli adempimenti relativi alla pubblicazione degli stessi a norma di legge nonché al pagamento del contributo in sede di gara dovuto dalla Stazione Appaltante all Autorità Nazionale Anticorruzione (già AVCP); VISTA la Determinazione n. G14755 del 20 ottobre 2014, con la quale il dott. Salvatore Monaco, funzionario dell Area Pianificazione e Programmazione, è stato autorizzato dalla Direzione Generale Centrale Acquisti ad abilitarsi Punto Ordinante sul Sistema Dinamico di Acquisizione per Pagina 4 / 5

5 la Pubblica Amministrazione (SDAPA) istituito dalla Consip spa per la fornitura di prodotti e di servizi relativi agli ausili tecnici per persone disabili; RITENUTO di nominare Responsabile Unico del Procedimento ai sensi dell art.10 del Decreto Legislativo n. 163/06 il Dott. Salvatore Monaco, funzionario dell Area Pianificazione e Programmazione; Tutto ciò premesso, D E T E R M I N A di indire un bando semplificato, nell ambito dello SDAPA istituito da Consip, finalizzato all acquisizione di ausili tecnici per persone disabili di cui agli elenchi 2 e 3 del D.M. 332/99 per le Aziende Sanitarie della Regione Lazio, da aggiudicarsi secondo il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa, i contratti relativi al quale avranno durata presunta di 36 mesi e comunque non potranno estendersi oltre il termine fissato al 1 luglio 2019, per un valore complessivo di euro ,86 (IVA esclusa) e pertanto di approvare gli schemi degli atti di gara allegati alla presente: Capitolato d oneri; Allegato 1 - Capitolato Tecnico e relativi allegati (Allegato al Capitolato Tecnico e relativo Modello A ); Allegato 2 - Schema Contratto; Allegato 3 - Modello di dichiarazione di avvalimento; Allegato 4 - Tabella Elenco Lotti; Allegato 5 - Tabella Cauzioni; Bando semplificato GUUE; Bando semplificato GURI; Estratto di Bando di Gara Semplificato. di procedere, successivamente all approvazione dei suddetti schemi di atti di gara, agli adempimenti necessari: per pubblicare gli stessi a norma di legge e renderli visibili sul sito della Regione Lazio e sul sito della Consip per il pagamento del contributo in sede di gara dovuto dalla Stazione Appaltante all Autorità Nazionale Anticorruzione (già AVCP); di nominare Responsabile Unico del Procedimento il dott. Salvatore Monaco, funzionario dell Area Pianificazione e Programmazione; di pubblicare la presente determinazione, comprensiva degli allegati, sul BURL. La Direttrice della Direzione Centrale Acquisti Avv. Elisabetta Longo Pagina 5 / 5

6 CAPITOLATO D ONERI RELATIVO ALLA PROCEDURA APERTA PER L AGGIUDICAZIONE DELL APPALTO SPECIFICO INDETTO DALLA REGIONE LAZIO PER LA FORNITURA DI AUSILI TECNICI PER PERSONE DISABILI DI CUI AGLI ELENCHI 2 E 3 DEL D.M.332/99

7 INDICE 1 INFORMAZIONI GENERALI Premessa Reperibilità della documentazione di gara Richiesta d informazioni e chiarimenti relativi al Bando Semplificato Lingua della documentazione da produrre Codice identificativo della gara (CIG) Responsabile del procedimento Comunicazioni e informazioni all AVCP OGGETTO DELLA PRESENTE PROCEDURA Valore Durata Lotti Sicurezza AMMISSIONE AL SISTEMA DINAMICO DI ACQUISIZIONE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE REDAZIONE E MODALITÀ DI INVIO DELLA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE INVITO Chiarimenti relativi alla fase di invito CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE AL CONFRONTO CONCORRENZIALE Avvalimento PRESENTAZIONE DELL OFFERTA CONTENUTO DELL OFFERTA Documentazione amministrativa Dichiarazione sostitutiva di partecipazione Pagamento del contributo all AVCP Cauzione provvisoria ed impegno del fideiussore Documentazione relativa all avvalimento Atti relativi a R.T.I. e Consorzi Offerta economica REDAZIONE E INVIO DELL OFFERTA IN MODALITÀ MASSIVA PARTECIPAZIONE A PIÙ LOTTI AGGIUDICAZIONE Criterio di aggiudicazione Ulteriori regole e vincoli Controllo sul possesso dei requisiti Procedura di aggiudicazione AGGIORNAMENTO E RINNOVO DELLE DICHIARAZIONI RILASCIATE AI FINI DELL AMMISSIONE Procedura aperta per l aggiudicazione dell Appalto Specifico indetto da Regione Lazio per la fornitura di Ausili tecnici per persone disabili di cui agli elenchi 2 e 3 del D.M. 332/99 2 di 32 Capitolato d Oneri

8 13 ACCESSO GESTORE DEL SISTEMA TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI ALLEGATI Procedura aperta per l aggiudicazione dell Appalto Specifico indetto da Regione Lazio per la fornitura di Ausili tecnici per persone disabili di cui agli elenchi 2 e 3 del D.M. 332/99 3 di 32 Capitolato d Oneri

9 1 INFORMAZIONI GENERALI 1.1 Premessa Il presente documento disciplina le modalità di svolgimento della procedura aperta per l aggiudicazione dell Appalto Specifico indetto dalla Regione Lazio (di seguito, per brevità, anche l Amministrazione) per la fornitura di Ausili per disabili cui al Bando semplificato inviato per la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dell Unione Europea in data < >, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, sul sito e sul profilo del committente nonché per estratto sui seguenti quotidiani:. Ai sensi dell art. 34 comma 35 del d.l. n. 179/2012 convertito nella legge 221/2012, le spese per la pubblicazione sui quotidiani dovranno essere rimborsate alla Stazione Appaltante da parte dell'aggiudicatario dei/l lotto/i entro il termine di sessanta giorni dall aggiudicazione. Ai sensi del comma 2-bis dell art. 38 e del comma 1-ter dell art. 46 del D.Lgs. 163/2006, così come novellati dal D.L. n. 90/2014, convertito in L. 114/2014, il concorrente in caso di mancanza, incompletezza e ogni altra irregolarità essenziali degli elementi e delle dichiarazioni sostitutive di cui al comma 2 del medesimo art. 38 è tenuto al pagamento in favore della stazione appaltante di una sanzione pecuniaria pari al 1 per mille del valore della gara, il cui versamento è garantito dalla cauzione provvisoria. In particolare la mancanza, l incompletezza e ogni altra irregolarità che riguardi gli elementi e tutte le dichiarazioni di cui all art. 38 comma 2, nonché le dichiarazioni, anche di soggetti terzi, che devono essere prodotte dai concorrenti in base alla legge, al Bando o al Capitolato d Oneri, comporterà in luogo della sanzione dell esclusione dalla procedura laddove prevista dagli atti di gara - l applicazione, nei confronti del concorrente, della sanzione pecuniaria nella misura di cui sopra, nonché le conseguenze previste dal medesimo art. 38 comma 2 bis. La presente procedura si svolgerà, ove non diversamente espressamente previsto, attraverso l utilizzo di un sistema telematico (di seguito, per brevità, anche Sistema ), conforme alle prescrizioni di cui al D. Lgs. 12 aprile 2006 n. 163, al d.p.r. 5 ottobre 2010 n. 207 e nel rispetto delle disposizioni di cui al D. Lgs. 7 marzo 2005 n. 82. Si evidenzia che mediante il Sistema verranno gestite: a) le fasi di pubblicazione della procedura, di presentazione, di analisi e di valutazione delle Domande di Ammissione al Sistema Dinamico di Acquisizione della Pubblica Amministrazione (di seguito, per brevità, anche SDAPA), dell eventuale Manifestazione di interesse, nonché dell Offerta per l Appalto Specifico; Procedura aperta per l aggiudicazione dell Appalto Specifico indetto da Regione Lazio per la fornitura di Ausili tecnici per persone disabili di cui agli elenchi 2 e 3 del D.M. 332/99 4 di 32 Capitolato d Oneri

10 b) le comunicazioni e gli scambi di informazioni. A tal fine si precisa che, ai sensi dell art. 79, comma 5 quinquies, del D.Lgs. n. 163/2006 e s.m.i. l operatore economico con la presentazione della Domanda di ammissione elegge automaticamente domicilio nell apposita Area comunicazioni ad esso riservata ai fini della ricezione di ogni comunicazione inerente lo SDAPA per cui ha presentato Domanda di Ammissione. L operatore economico elegge, altresì, domicilio presso l indirizzo, il numero di fax e l indirizzo di posta elettronica certificata che indica al momento della presentazione della Domanda di ammissione. Nel caso di indisponibilità del Sistema, e comunque in ogni caso in cui Consip S.p.A. e/o l Amministrazione lo riterrà opportuno, Consip S.p.A. e/o l Amministrazione invierà/anno le comunicazioni inerenti lo SDAPA per la fornitura di prodotti e di servizi relativi agli ausili tecnici per persone disabili a mezzo posta elettronica certificata, ovvero a mezzo fax, ovvero a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento eventualmente anticipata via fax -, presso i recapiti indicati dall operatore economico al momento di presentazione della Domanda di ammissione. Si evidenzia, altresì, che, ai sensi dell art. 77 del D.Lgs. n. 163/2006, dell art. 287, secondo comma, dell art. 289 e dell art. 295 del d.p.r. n. 207/2010, la Domanda di ammissione, la Manifestazione di interesse e l Offerta devono essere presentate esclusivamente attraverso il Sistema, e quindi per via telematica mediante l invio di documenti elettronici sottoscritti con firma digitale. Ai fini della presentazione della Domanda di ammissione, della Manifestazione di interesse e dell Offerta è, pertanto, indispensabile: la previa registrazione al Sistema, con le modalità e in conformità alle indicazioni di cui al paragrafo 7.2 del Capitolato d Oneri del Bando Istitutivo e nel rispetto di quanto previsto dalle Regole del Sistema di e-procurement della Pubblica Amministrazione (di seguito, per brevità, anche solo Regole ) rinvenibili all interno del sito nella sezione Programma >Modello di funzionamento; il possesso e l utilizzo della firma digitale di cui all art. 1, comma 1, lett. s) del D. Lgs. n. 82/2005; il possesso e l utilizzo di una casella di posta elettronica certificata; la seguente dotazione tecnica minima: i) un personal computer collegato ad internet e dotato di un browser Microsoft Internet Explorer 7.0 o superiore, oppure Mozilla Firefox 3+ o superiore; Safari 3.1+ o superiore, Opera 10+ o superiore, Google Chrome 2+ o superiore; ii) un programma software per la conversione in formato pdf dei file che compongono l offerta. Procedura aperta per l aggiudicazione dell Appalto Specifico indetto da Regione Lazio per la fornitura di Ausili tecnici per persone disabili di cui agli elenchi 2 e 3 del D.M. 332/99 5 di 32 Capitolato d Oneri

11 Il Sistema utilizzato da Consip S.p.A. garantisce il rispetto della massima segretezza e riservatezza dei documenti prodotti dall operatore economico nonché la provenienza, l identificazione e l inalterabilità dei documenti medesimi, conformemente alle disposizioni di cui al D.Lgs. n. 163/2006 (in particolare art. 77, commi 5 e 6 e Allegato XII), al D.Lgs. n. 82/2005 ed al D.P.R. n. 207/2010. La presentazione da parte del concorrente di tutta la documentazione necessaria ai fini della partecipazione ( Manifestazione di interesse e/o dell Offerta) è a totale ed esclusivo rischio del procedente, il quale si assume qualsiasi rischio in caso di mancata o tardiva ricezione della sopra richiamata documentazione, dovuta, a mero titolo esemplificativo e non esaustivo, a malfunzionamenti degli strumenti telematici utilizzati, a difficoltà di connessione e trasmissione, a lentezza dei collegamenti, o a qualsiasi altro motivo, restando esclusa qualsivoglia responsabilità della Consip S.p.A. e/o dell Amministrazione ove per ritardo o disguidi tecnici o di altra natura, ovvero per qualsiasi motivo, la Manifestazione di interesse e/o l Offerta non pervengano entro i termini perentori previsti. L ora e la data esatta di ricezione della Manifestazione di interesse o dell Offerta sono stabilite in base al tempo del Sistema, come previsto dal paragrafo 7 e seguenti del Capitolato d oneri del Bando Istitutivo. In ogni caso, fatti salvi i limiti inderogabili di legge, l operatore economico esonera Consip S.p.A. e il Gestore del Sistema da qualsiasi responsabilità per malfunzionamenti, mancati funzionamenti o interruzioni di funzionamento del Sistema di qualsiasi natura essi siano. Consip S.p.A. o l Amministrazione, per quanto attiene la partecipazione all Appalto Specifico, si riserva, comunque, di adottare i provvedimenti che riterrà necessari nel caso di malfunzionamento del Sistema. Oltre a quanto previsto nel presente documento, restano salve le indicazioni operative ed esplicative presenti sul Sistema, nelle pagine internet relative alla presente procedura. 1.2 Reperibilità della documentazione di gara La documentazione ufficiale di gara è disponibile in formato elettronico, firmato digitalmente e scaricabile dai siti e Per la lettura della documentazione firmata digitalmente è necessario dotarsi dell'apposito software per la verifica della firma digitale, rilasciato da certificatori iscritti all'elenco di cui all articolo 29 del D. Lgs. n. 82/2005, disponibile sul sito Sul sito Internet è disponibile la versione elettronica della documentazione in formato PDF/Word non firmata digitalmente. In caso di discordanza tra le due versioni in formato elettronico prevale la versione firmata digitalmente. Eventuali rettifiche alla documentazione verranno pubblicate secondo le modalità di legge nonché sui siti indicati al punto 2 del Bando Semplificato. Procedura aperta per l aggiudicazione dell Appalto Specifico indetto da Regione Lazio per la fornitura di Ausili tecnici per persone disabili di cui agli elenchi 2 e 3 del D.M. 332/99 6 di 32 Capitolato d Oneri

12 1.3 Richiesta d informazioni e chiarimenti relativi al Bando Semplificato Eventuali informazioni complementari e/o chiarimenti sul contenuto del Bando semplificato, del presente Capitolato d Oneri e degli altri documenti della procedura, potranno essere richiesti alla Direzione Centrale Acquisti, Regione Lazio, entro 14 giorni prima della scadenza del termine di presentazione delle offerte indicative di cui al punto 6 del Bando Semplificato. Le richieste dovranno essere trasmesse per via telematica, attraverso l apposita sezione del Sistema del Bando semplificato riservata alle richieste di chiarimenti. Solo in caso di indisponibilità della piattaforma telematica, si potrà procedere all invio delle stesse tramite posta elettronica certificata all indirizzo I chiarimenti e le informazioni sulla documentazione della procedura relativa al Bando Semplificato saranno pubblicati, dalla Direzione Centrale Acquisti, in formato elettronico, firmato digitalmente, sui siti e 1.4 Lingua della documentazione da produrre La documentazione richiesta ai fini della partecipazione al presente Bando semplificato - ivi compresa l Offerta - dovrà essere predisposta in lingua italiana. Si precisa che nel caso in cui la documentazione sia redatta in lingua diversa dall italiano dovrà essere corredata da traduzione giurata. 1.5 Codice identificativo della gara (CIG) I codici identificativi della gara (CIG), anche ai fini delle contribuzioni dovute, ai sensi dell art. 1, commi 65 e 67, della legge 23 dicembre 2005, n. 266, dagli operatori economici che intendono presentare offerta per l Appalto Specifico sono contenuti nell Allegato 4 Tabella Elenco Lotti; il contributo è dovuto per ciascun Lotto per cui si presenta offerta in ragione del relativo importo del Lotto stesso. Le istruzioni operative relative al pagamento della suddetta contribuzione, oltre ad essere individuate al successivo paragrafo 8.1.2, sono pubblicate e consultabili sul sito internet dell Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici. Si evidenzia che il pagamento delle surrichiamate contribuzioni potrà essere effettuato, dagli operatori economici interessati a presentare offerta, successivamente al ricevimento dell Invito. 1.6 Responsabile del procedimento Per la presente procedura è designato dall Amministrazione quale Responsabile del procedimento, ai sensi e per gli effetti dell art. 10 del D.Lgs. n. 163/2006, il dott. Salvatore Monaco. Procedura aperta per l aggiudicazione dell Appalto Specifico indetto da Regione Lazio per la fornitura di Ausili tecnici per persone disabili di cui agli elenchi 2 e 3 del D.M. 332/99 7 di 32 Capitolato d Oneri

13 1.7 Comunicazioni e informazioni all AVCP L Amministrazione provvederà a comunicare al Casellario Informatico le informazioni di cui alla Determinazione dell Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici n. 1 del 10/01/ OGGETTO DELLA PRESENTE PROCEDURA La presente procedura relativa all Appalto Specifico indetto dalla Direzione Centrale Acquisti della Regione Lazio nell ambito del Sistema Dinamico di Acquisizione costituito, ai sensi dell art. 287, comma 2, del d.p.r. n. 207/2010, dalla Consip S.p.A. per la fornitura di prodotti e di servizi relativi agli ausili tecnici per persone disabili e avente ad oggetto la seguente categoria merceologica ausili per la mobilità e la casa, con le seguenti categorie: cuscini antidecubito, letti ortopedici e materassi antidecubito, stampelle, tripodi, quadripodi e deambulatori, carrozzine e ausili per evacuazione, ausili per sollevamento, apparecchiature di sollevamento (Montascale) alle condizioni tutte espressamente stabilite nel Bando Semplificato, nel presente Capitolato d Oneri, nel Capitolato Tecnico, nello Schema di contratto e nella relativa documentazione. La presente procedura è bandita, in esecuzione dell art. 1 comma 68 lett. c) della Legge Regionale n. 14 dell 11 agosto 2008, del decreto del Commissario ad acta n.u00424 del 01 ottobre 2013 e dei relativi atti attuativi approvati per favorire il processo di razionalizzazione degli acquisti di beni e servizi nel sistema sanitario della Regione Lazio, in nome e per conto dei seguenti soggetti conferenti alla Regione Lazio delega, e segnatamente: Aziende Sanitarie Roma A, Roma B, Roma C, Roma D, Roma E, Roma F, Roma G, Roma H, Viterbo, Rieti, Latina, Frosinone (di seguito per brevità Aziende Sanitarie Locali). La Regione Lazio, in qualità di Stazione Appaltante, è responsabile della pubblicazione e successiva aggiudicazione della presente procedura finalizzata all acquisizione di Ausili per disabili occorrenti alle Aziende Sanitarie Locali. Queste ultime provvederanno, a seguito dell aggiudicazione, ciascuna per proprio conto, a stipulare singoli contratti con la ditta aggiudicataria, secondo le indicazioni contenute nello Schema di Contratto Allegato 2 al presente Capitolato d oneri. 2.1 Valore Il valore del presente Appalto Specifico ammonta complessivamente ad Euro ,86 (IVA esclusa). 2.2 Durata La durata del Contratto che verrà stipulato all esito della presente procedura è di 36 mesi decorrenti dalla data di stipula. Procedura aperta per l aggiudicazione dell Appalto Specifico indetto da Regione Lazio per la fornitura di Ausili tecnici per persone disabili di cui agli elenchi 2 e 3 del D.M. 332/99 8 di 32 Capitolato d Oneri

14 2.3 Lotti La presente gara è articolata in 12 Lotti, 6 Categorie di prodotto replicate in 2 distinte aree (Area A e B). I Lotti appartenenti alla medesima categoria di prodotto - sono da considerarsi mutuamente esclusivi rispetto alle aree. Non sarà, pertanto, possibile per una stessa Ditta l aggiudicazione di entrambi i lotti relativi alle Aree A e B per la medesima Categoria di prodotto. I Lotti appartenenti alla medesima categoria di prodotto - saranno esaminati ed aggiudicati secondo l ordine di valore decrescente (dal lotto a maggior valore a quello a minor valore). I Lotti verranno aggiudicati sulla base di un numero limitato di ausili definiti principali e su cui le Ditte partecipanti dovranno - per singolo ausilio ricompreso nel Lotto - indicare prima le caratteristiche dei prodotti offerti (offerta tecnica) e poi il prezzo offerto rispetto al prezzo posto a base d asta (offerta economica). I lotti ricomprendono altresì altri ausili residuali definiti correlati : si tratta di ausili afferenti il Lotto, ma che a causa del fabbisogno limitato non sono stati espressamente inclusi nel fabbisogno del Lotto e per i quali, di conseguenza, non è richiesto l indicazione di un prezzo specifico. La Ditta che risulterà aggiudicataria di un Lotto sarà tenuta comunque a fornire (nei limiti previsti dalla normativa vigente) anche gli ausili correlati ai quali si applicherà partendo dai prezzi previsti dal nomenclatore tariffario vigente per tali ausili (DCA U0112/2011) lo sconto medio offerto sugli ausili principali. Per maggiori informazioni circa la ripartizione dettagliata dei Lotti si rinvia all Allegato 4 Tabella Elenco Lotti. 2.4 Sicurezza In considerazione della natura della fornitura oggetto della presente procedura, non sussiste, ai sensi dell art. 26 del d.lgs. 9 aprile 2008 n. 81, l obbligo di procedere alla predisposizione dei documenti di cui all art. 26 commi 3 e 3 ter del predetto decreto. Resta, invece, inteso che i concorrenti dovranno indicare in sede di offerta la stima dei costi relativi alla sicurezza di cui all art. 87, comma 4, del D.lgs. n. 163/ AMMISSIONE AL SISTEMA DINAMICO DI ACQUISIZIONE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Per quanto concerne: a) soggetti ammessi allo SDAPA; b) condizioni e requisiti necessari per l ammissione allo SDAPA per quegli operatori economici non ancora ammessi che intendono presentare offerta al presente Appalto Specifico; c) modalità e procedura per l invio della Domanda di ammissione allo SDAPA; Procedura aperta per l aggiudicazione dell Appalto Specifico indetto da Regione Lazio per la fornitura di Ausili tecnici per persone disabili di cui agli elenchi 2 e 3 del D.M. 332/99 9 di 32 Capitolato d Oneri

15 si fa rinvio a tutto quanto previsto nel Bando Istitutivo, nel Capitolato d Oneri e nella relativa documentazione rinvenibile sul sito 4 REDAZIONE E MODALITÀ DI INVIO DELLA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE Si evidenzia che l operatore economico non ancora allo SDAPA che sia interessato a partecipare al presente Appalto Specifico è tenuto a presentare oltre alla Domanda di ammissione (vedi paragrafo che precede) anche una apposita Manifestazione di interesse alla Consip S.p.A. secondo le modalità di cui al presente paragrafo. Tale manifestazione di interesse deve riguardare anche l eventuale estensione a categoria merceologica diversa/ulteriore rispetto a quelle per cui si è già ammessi. Rimane inteso che nel caso in cui venga inviata una Manifestazione di interesse per il presente Appalto Specifico entro il termine indicato nel Bando semplificato e, quindi, tempestivamente da uno o più operatori economici non ancora ammessi allo SDAPA, l Amministrazione procederà alla trasmissione dell Invito di cui al successivo paragrafo 5 solo dopo che Consip S.p.A. abbia adottato il provvedimento di accoglimento o diniego della Domanda di ammissione di ciascun operatore economico manifestante l interesse a partecipare alla procedura. Diversamente, nell ipotesi in cui l operatore economico non abbia fatto seguire alla Domanda di ammissione l invio nei termini prescritti della Manifestazione di interesse, la domanda sarà ugualmente oggetto di valutazione da parte di Consip S.p.A. secondo quanto previsto nel Capitolato d oneri di cui al Bando istitutivo. In tal caso l Amministrazione non sarà tenuta ad attendere la conclusione della suddetta valutazione ben potendo, viceversa, procedere alla trasmissione dell Invito con le modalità di cui al successivo paragrafo 5 nei confronti degli operatori economici già ammessi. In sostanza, attraverso la presentazione della Manifestazione di interesse, l operatore economico non ancora allo SDAPA e intenzionato a presentare offerta per uno o più lotti del presente Appalto Specifico, acquisisce il diritto a vedersi esaminata la Domanda di ammissione in tempo utile per la partecipazione alla procedura in essere, fermo restando che l effettiva partecipazione è subordinata all esito positivo della valutazione da parte della Consip S.p.A. della Domanda di ammissione medesima. La Manifestazione di interesse non sarà oggetto di autonoma e distinta valutazione da parte della Consip. Si ribadisce, pertanto, che la Manifestazione di interesse è necessaria esclusivamente nel caso in cui l operatore economico non sia stato ancora allo SDAPA, qualora questo intenda partecipare al presente Appalto Specifico. Difatti, dopo l ammissione allo SDAPA l operatore economico riceve automaticamente tutti gli inviti relativi agli Appalti Specifici indetti dalle Amministrazioni nello SDAPA e, pertanto, non deve inviare alcuna Manifestazione di interesse. Procedura aperta per l aggiudicazione dell Appalto Specifico indetto da Regione Lazio per la fornitura di Ausili tecnici per persone disabili di cui agli elenchi 2 e 3 del D.M. 332/99 10 di 32 Capitolato d Oneri

16 La Manifestazione di interesse è redatta ed inviata dall operatore economico attraverso l esecuzione dei passi procedurali previsti sul sito nell apposita sezione relativa alla presente procedura ( Appalti Specifici ) o a quella afferente al Bando Istitutivo. Più in particolare, il Sistema provvede a generare automaticamente la Manifestazione di interesse in formato.pdf a seguito della immissione, secondo una sequenza procedurale guidata, di una serie di dati e informazioni da parte dell operatore economico. L operatore economico dovrà far pervenire a Consip S.p.A., attraverso il Sistema, la Manifestazione di interesse dopo averla: i) scaricata e salvata sul proprio pc; ii) sottoscritta con firma digitale da parte del/i legale/i rappresentante/i o della/e persona/e munita/e da comprovati poteri di firma che ha sottoscritto la Domanda di ammissione. La procedura per la presentazione e l invio della Manifestazione di interesse si conclude attraverso la selezione dell apposita funzione di Invio. L inoltro della Manifestazione di interesse deve necessariamente avvenire entro il termine per la presentazione delle Domande di ammissione indicato nel Bando Semplificato. Tutti i dati e le informazioni inviate dall operatore economico a Consip S.p.A. ai fini della partecipazione al presente Appalto Specifico, oltre ad essere conosciute e trattate da Consip S.p.A., saranno rese disponibili e trattate dalle singole Amministrazioni. 5 INVITO Conclusa la fase di valutazione da parte di Consip S.p.A. delle Domande di Ammissione ricevute entro il termine indicato dal Bando semplificato, l Amministrazione procederà al confronto concorrenziale invitando a presentare offerta tutti gli operatori economici ammessi alle categorie merceologiche oggetto del Bando semplificato stesso, a prescindere dalla classe di ammissione. Si fa presente a tutti gli operatori economici ammessi allo SDAPA che l Invito al presente Appalto Specifico sarà notificato nell area Messaggi personali almeno dieci giorni prima del termine per la presentazione delle offerte e sarà visibile agli operatori economici invitati tra i documenti di gara. Il documento di Invito\ conterrà il termine per la presentazione dell offerta, il termine per l invio delle richieste di eventuali chiarimenti e la data e l ora in cui si terrà la prima seduta pubblica con le modalità di cui al successivo paragrafo Chiarimenti relativi alla fase di invito In questa fase, le richieste di chiarimenti potranno avere ad oggetto esclusivamente: a) quanto previsto nell Invito e nell eventuale documentazione ad esso allegata; b) condizioni e/o clausole già presenti nel Capitolato d'oneri, nel Bando Procedura aperta per l aggiudicazione dell Appalto Specifico indetto da Regione Lazio per la fornitura di Ausili tecnici per persone disabili di cui agli elenchi 2 e 3 del D.M. 332/99 11 di 32 Capitolato d Oneri

17 Semplificato o nel Capitolato Tecnico aventi ad oggetto la regolamentazione di aspetti della procedura che assumono rilievo successivamente all'invio dell'invito (es: pagamento del contributo AVCP). Le richieste di chiarimenti dovranno essere trasmesse per via telematica, attraverso l apposita sezione del Sistema del Bando Semplificato riservata alle richieste di chiarimenti. Solo in caso di indisponibilità del Sistema, si potrà procedere all invio delle stesse tramite posta elettronica certificata all indirizzo Le risposte ai chiarimenti saranno pubblicate dalla Direzione Centrale Acquisti, in formato elettronico, firmato digitalmente, sui siti e Rimane inteso che potranno presentare offerta in risposta all Invito unicamente gli operatori economici le cui dichiarazioni, rese in fase di ammissione allo SDAPA, siano ancora valide ovvero quelli che abbiano presentato a Consip S.p.A. domanda di rinnovo dati. 6 CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE AL CONFRONTO CONCORRENZIALE Al presente Appalto Specifico è ammessa la partecipazione oltre che delle imprese singole anche delle imprese raggruppate/consorziate o raggruppande/consorziande con l osservanza della disciplina di cui all art. 37 del D.Lgs. n. 163/2006. Tutte le imprese che siano interessate a partecipare al presente Appalto Specifico, in forma di R.T.I. devono essere state singolarmente ammesse, secondo le modalità previste al paragrafo 6.3 del Capitolato d Oneri del Bando Istitutivo. In caso di partecipazione in forma singola, l'operatore economico dovrà essere nel modo riportato nella tabella che segue: Lotto n. Classe di ammissione Lotto n. Classe di ammissione 1A Classe B 1B Classe B 2A Classe B 2B Classe C 3A Classe B 3B Classe B 4A Classe B 4B Classe B 5A Classe B 5B Classe B 6A Classe B 6B Classe B Rimane inteso che, quelle sopra richiamate, sono classi minime. L operatore economico ai fini della partecipazione potrà, pertanto, essere a classi ad esse superiori. Nel caso di aggiudicazione di un lotto si richiede che la Ditta abbia realizzato nel biennio un fatturato specifico almeno pari al valore del lotto aggiudicato. Procedura aperta per l aggiudicazione dell Appalto Specifico indetto da Regione Lazio per la fornitura di Ausili tecnici per persone disabili di cui agli elenchi 2 e 3 del D.M. 332/99 12 di 32 Capitolato d Oneri

18 Nel caso di aggiudicazione di più lotti si richiede che la Ditta abbia realizzato nel biennio un fatturato specifico almeno pari alla somma dei lotti aggiudicati. Sempre nel caso di aggiudicazione di più lotti, qualora la Ditta abbia un fatturato specifico inferiore a quello richiesto, la stessa risulterà aggiudicataria unicamente del/i Lotto/i per il/i quale/i possiede il suddetto requisito in ragione dell ordine decrescente di importanza economica degli stessi. Come precedentemente riportato, i Lotti appartenenti alla medesima categoria di prodotto - sono da considerarsi mutuamente esclusivi rispetto alle aree. Non sarà, pertanto, possibile per una stessa Ditta l aggiudicazione di entrambi i lotti relativi alle Aree A e B per la medesima Categoria di prodotto. In caso di partecipazione in RTI/Consorzio ordinario di concorrenti, il RTI/Consorzio nel suo complesso dovrà rientrare nella suddetta classe o in quelle ad essa superiori. La classe del RTI/Consorzio ordinario di concorrenti sarà determinata sulla base della somma dei fatturati specifici dichiarati dalle singole imprese facenti parte del RTI/Consorzio in fase di ammissione e/o modifica dati. Rimane inteso che la mandataria dovrà essere ammessa ad una delle categorie merceologiche principali di cui al Bando Semplificato per una classe che sia superiore rispetto a quella delle mandanti. 6.1 Avvalimento Ai sensi e secondo le modalità e condizioni di cui all articolo 49 del D.Lgs n. 163/2006, il concorrente - singolo o consorziato o raggruppato ai sensi dell art. 34 del D.Lgs. n. 163/ può soddisfare la richiesta relativa al possesso del requisito economicofinanziario, avvalendosi dei requisiti di un altro soggetto. A tal fine, ed in conformità all articolo 49, comma 2, del D.Lgs. n. 163/2006, il concorrente che intenda far ricorso all avvalimento dovrà produrre in offerta a pena di esclusione la specifica documentazione richiesta al successivo paragrafo. Il concorrente e l impresa ausiliaria sono responsabili in solido delle obbligazioni assunte con la stipula del Contratto. A tale fine, si ricorda che le prestazioni contrattuali sono in ogni caso eseguite dall impresa avvalente e l'impresa ausiliaria può assumere il ruolo di subappaltatore nei limiti dei requisiti prestati. Si precisa inoltre, che, in caso di ricorso all avvalimento: 1. non è, ai sensi dell art. 49, comma 8, del D.Lgs. n. 163/2006, che della stessa impresa ausiliaria si avvalga più di un concorrente, pena l esclusione di tutti i concorrenti che si siano avvalsi della medesima impresa; 2. non è ammessa, ai sensi del richiamato art. 49, comma 8, del D.Lgs. n. 163/2006, la partecipazione contemporanea alla gara dell impresa ausiliaria e di quella che si avvale dei requisiti di quest ultima, pena l esclusione di entrambe le imprese; 3. è che il concorrente possa avvalersi di più imprese ausiliarie per il medesimo requisito. Procedura aperta per l aggiudicazione dell Appalto Specifico indetto da Regione Lazio per la fornitura di Ausili tecnici per persone disabili di cui agli elenchi 2 e 3 del D.M. 332/99 13 di 32 Capitolato d Oneri

19 7 PRESENTAZIONE DELL OFFERTA L offerta dovrà essere fatta pervenire, a pena di esclusione, entro il termine che verrà indicato nell Invito. Ove non diversamente espressamente previsto, la presentazione dell offerta dovrà avvenire attraverso l esecuzione di passi procedurali che consentono di predisporre ed inviare, attraverso il Sistema, i seguenti documenti: 1. Documentazione amministrativa, che consiste negli atti di cui al successivo paragrafo 8.1, 2. Offerta tecnica, autonoma e distinta per ciascun singolo lotto cui si intende partecipare che consiste negli atti di cui al successivo paragrafo 8.2, 3. Offerta economica, autonoma e distinta per ciascun singolo lotto cui si intende partecipare> che consiste negli atti di cui al successivo paragrafo 8.3. Si precisa che, prima dell invio, tutti i file che compongono l offerta, che non siano già in formato.pdf, devono essere tutti convertiti in formato.pdf. La presentazione dell offerta e il relativo invio avvengono esclusivamente attraverso la procedura guidata prevista dal Sistema, che si conclude attraverso la selezione dell apposita funzione di Invio dell offerta medesima. La procedura di preparazione ed invio dell offerta può essere eseguita in fasi successive, attraverso il salvataggio dei dati e delle attività effettuate, fermo restando che l invio dell offerta deve necessariamente avvenire entro la scadenza del termine perentorio di presentazione dell offerta indicato nell invito. Si precisa inoltre che: l offerta presentata entro il termine di presentazione della stessa è vincolante per il concorrente; entro il termine di presentazione dell offerta, chi ha presentato un offerta potrà ritirarla; un offerta ritirata equivarrà ad un offerta non presentata; il Sistema non accetta offerte presentate dopo la data e l orario stabiliti come termine di presentazione delle offerte nonché offerte incomplete di una o più parti la cui presenza è necessaria ed obbligatoria. Si raccomanda di non indicare o comunque fornire i dati dell offerta economica in sezione diversa da quella relativa alla stessa, pena l esclusione dalla procedura. Oltre a quanto previsto nel presente documento, restano salve le indicazioni operative ed esplicative presenti a Sistema, nelle pagine internet e nei documenti di supporto relativi alla presente procedura. 8 CONTENUTO DELL OFFERTA 8.1 Documentazione amministrativa Il concorrente dovrà inviare e far pervenire alla stazione appaltante attraverso il Sistema la seguente Documentazione amministrativa: Procedura aperta per l aggiudicazione dell Appalto Specifico indetto da Regione Lazio per la fornitura di Ausili tecnici per persone disabili di cui agli elenchi 2 e 3 del D.M. 332/99 14 di 32 Capitolato d Oneri

20 1. Dichiarazione sostitutiva di partecipazione (di cui al successivo par ); 2. Documento attestante il versamento del contributo all Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture (di cui al successivo par ); 3. Cauzione provvisoria (di cui al successivo par ). Il concorrente dovrà altresì presentare la documentazione di seguito indicata, qualora sussistano i presupposti che rendono obbligatoria tale ulteriore produzione di documenti: 4. documentazione relativa all avvalimento (di cui al successivo par ). 5. atti relativi a R.T.I. o Consorzio (di cui al successivo par ) Dichiarazione sostitutiva di partecipazione Il concorrente dovrà presentare, a pena di esclusione dalla procedura, la Dichiarazione sostitutiva di partecipazione generata automaticamente dal Sistema. La detta dichiarazione sostitutiva, rilasciata ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000, contiene, tra le altre le seguenti informazioni: - attestazioni relative ai dati e ai poteri del soggetto che sottoscrive la dichiarazione nonché quelli afferenti al concorrente e alla forma di partecipazione (impresa singola, R.T.I. o Consorzio). In caso di partecipazione in forma associata, la dichiarazione riporterà i riferimenti degli altri operatori associati e le quote di partecipazione; - l accettazione delle modalità della procedura; - dichiarazione in ordine alla sussistenza o meno di eventuali situazioni di controllo di cui all art c.c.; - indicazione dei Lotti per cui si partecipa; - ricorso o meno al subappalto. La Dichiarazione verrà generata dal Sistema in formato.pdf e dovrà essere, a pena di esclusione, fatta pervenire alla stazione appaltante attraverso il Sistema dopo averla: i) scaricata e salvata sul proprio pc; ii) sottoscritta digitalmente. In caso di partecipazione in R.T.I. o consorzio ordinario di concorrenti dovranno essere prodotte tante Dichiarazioni sostitutive di partecipazione quanti sono i componenti del R.T.I./Consorzio. La Dichiarazione sostitutiva di partecipazione deve, a pena di esclusione, essere sottoscritta con firma digitale: in caso di impresa singola, dal/i legale/i rappresentante/i del concorrente o dal/i soggetto/i munito/i da comprovati poteri di firma; Procedura aperta per l aggiudicazione dell Appalto Specifico indetto da Regione Lazio per la fornitura di Ausili tecnici per persone disabili di cui agli elenchi 2 e 3 del D.M. 332/99 15 di 32 Capitolato d Oneri

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti PROCEDURA APERTA n. 121/2009 Disciplinare di gara per l appalto, in quattro lotti, del servizio di pulizia, disinfezione ed

Dettagli

TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti

TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti Merceologia Importo Amministrazioni statali Amministrazioni regionali i Enti del servizio sanitario

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

Disciplinare di gara PREMESSO:

Disciplinare di gara PREMESSO: DISCIPLINARE DI GARA TELEMATICA PER L AFFIDAMENTO IN VIA NON ESCLUSIVA DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER L ANALISI, LA COPERTURA E LA GESTIONE DEI RISCHI RIGUARDANTI POLIZZE DI INTERESSE DELLA

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che:

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che: Prospetto esplicativo riguardante i requisiti soggettivi per l abilitazione ai servizi del Programma per la Razionalizzazione negli Acquisti della Pubblica Amministrazione CONVENZIONI L art. 26, commi

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali CIRCOLARE N. 36/2013 Roma, 6 settembre 2013 Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Direzione generale per l Attività Ispettiva Prot. 37/0015563 Agli indirizzi in allegato Oggetto: art. 31 del D.L.

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 Disciplinare di gara pubblica per l affidamento dei servizi di trasporto funzionali all espletamento

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale).

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). Allegato al MOD. PRES. Mod. DICH/14. DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). DELLA IMPRESA (denominazione e ragione sociale). SEDE LEGALE

Dettagli

Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale Regolamento Sistema di Qualificazione

Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale Regolamento Sistema di Qualificazione ALBO FORNITORI POSTE ITALIANE S.P.A. CATEGORIA SERVIZI DI PULIZIA ED IGIENE AMBIENTALE REGOLAMENTO DEL SISTEMA DI QUALIFICAZIONE Pagina 1 di 20 INDICE 1. DISPOSIZIONI GENERALI...3 1.1. Premessa e ambito

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014

CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014 CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014 Modalità per l accreditamento e la vigilanza sui soggetti pubblici e privati che svolgono attività di conservazione dei documenti informatici di cui all'articolo 44-bis,

Dettagli

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 1 DISCIPLINARE DI GARA GARA EUROPEA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Pagina 1 di 6. Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica

Pagina 1 di 6. Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica Pagina 1 di 6 Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica OGTTO: Adesione al Lotto n. 5 della convenzione denominata AUSILI DISABILI 2, per la fornitura di Sollevatori

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544. Avviso di gara Settori speciali. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544. Avviso di gara Settori speciali. Servizi 1/19 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:218544-2015:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544 Avviso di gara Settori speciali Servizi Direttiva 2004/17/CE

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA SPECIALISTICA E DEI SERVIZI DI SVILUPPO, MANUTENZIONE ED EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI BUSINESS PROCESS MANAGEMENT (BPM) E DI BUSINESS

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto, durata ed importo dell appalto...

Dettagli

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito ALLEGATO 1 Via A. Picco Oggetto: istanza di ammissione alla gara relativa servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria delle macchine operatrici di ACAM Ambiente s.p.a.. Il sottoscritto...., nato

Dettagli

ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI

ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI PRODOTTO: POI ENERGIA/CSE 2015 - IMPIANTO SOLARE TERMICO ACS PER UFFICI PRODOTTO: POI ENERGIA/CSE 2015 - IMPIANTO

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate.

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate. Roma, 5 marzo 2010 AREA COORDINAMENTO AFFARI AMMINISTRATIVI Ufficio Affari Amministrativi Contabilità e Bilancio Prot. UAA-AIFA F.3./a.23734/P OGGETTO: Gara d appalto mediante cottimo fiduciario per l

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

Manuale CIG Vers. 2012-09 IT

Manuale CIG Vers. 2012-09 IT Informationssystem für Öffentliche Verträge Manuale CIG Vers. 2012-09 IT AUTONOME PROVINZ BOZEN - SÜDTIROL PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE PROVINZIA AUTONOMA DE BULSAN - SÜDTIROL Informationssystem

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 DATA DI PUBBLICAZIONE DELL ESTRATTO DEL BANDO SULLA GURI: DATA DI SCADENZA

Dettagli

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 MOD. 2 - Busta A AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA Oggetto: Affidamento, mediante appalto integrato e con procedura aperta, degli interventi per la Valorizzazione

Dettagli

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI 28 luglio 2014 Sommario 1 Cos è la certificazione dei crediti... 3 1.1 Quali crediti possono essere certificati... 3 1.2 A quali amministrazioni o

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI

GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI GUIDA PRATICA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI (CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA PROCEDURA TELEMATICA) Versione 1.3 del 26/11/2012 Sommario Premessa... 3 1 Introduzione... 4 1.1 Il contesto normativo...

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO QUESITO n. 1 con riferimento all'elenco dei servizi analoghi prestati nell'ultimo triennio (2004/2005/2006) volevo cortesemente sapere se i certificati di buona esecuzione rilasciati dai committenti devono

Dettagli

RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA

RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA Poiché risulta che alla gara possono partecipare anche imprese in possesso di attestazione SOA per la sola costruzione indicando i progettisti si chiede quale

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI Dipartimento per l impresa e l internazionalizzazione Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione Ufficio Italiano Brevetti e Marchi BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea. Bando di gara (Direttiva 2004/18/CE)

Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea. Bando di gara (Direttiva 2004/18/CE) Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, 2985 Luxembourg, Lussemburgo Fax: +352 29 29 42 670 Posta elettronica: ojs@publications.europa.eu

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE b) unica prova orale su due materie, il cui svolgimento è subordinato al superamento della prova scritta: una prova su deontologia e ordinamento professionale; una prova su una tra le seguenti materie

Dettagli

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a Il Presidente Pavia, 15 aprile 2015 EB/dc Prot. Spett.le Alla cortese attenzione Sig. via fax anticipata via mail a OGGETTO: Procedura negoziata per l affidamento del servizio di copertura assicurativa

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015 CIRCOLARE N. 1/E Direzione Centrale Normativa Roma, 9 febbraio 2015 OGGETTO: IVA. Ambito soggettivo di applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti Articolo 1, comma 629, lettera b), della

Dettagli

Pubblicata in G.U. n. 265 del 13.11.2012

Pubblicata in G.U. n. 265 del 13.11.2012 Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, GLI AFFARI GENERALI ED IL PERSONALE Direzione Generale per la regolazione e dei contratti pubblici Circolare prot. n.

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI AUTOMEZZI, MACCHINARI ED ATTREZZATURE, ALLESTITE PER USO PROTEZIONE CIVILE, ATTE A COSTITUIRE PARTE DELLA COLONNA MOBILE PER IL SERVIZIO PROTEZIONE

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico Il Ministro dello Sviluppo Economico Vista la legge 23 dicembre 1996, n. 662 e, in particolare, l articolo 2, comma 100, lettera a), che ha istituito il Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese;

Dettagli

Guida pratica per i contratti pubblici di servizi e forniture

Guida pratica per i contratti pubblici di servizi e forniture PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Segretariato Generale Dipartimento per le Politiche di Gestione e di Sviluppo delle Risorse Umane DIPRU 2 Guida pratica per i contratti pubblici di servizi e forniture

Dettagli

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l Energia e l Ambiente - indirizzo postale:

Dettagli

INSIEL Informatica per il Sistema degli Enti Locali S.p.A. con socio unico Sede Legale: Trieste, Via San Francesco d Assisi n.

INSIEL Informatica per il Sistema degli Enti Locali S.p.A. con socio unico Sede Legale: Trieste, Via San Francesco d Assisi n. CIG 60528780F1 Pag.1 di 34 INSIEL Informatica per il Sistema degli Enti Locali S.p.A. con socio unico Sede Legale: Trieste, Via San Francesco d Assisi n. 43 GE 08-14 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DEL D.LGS.

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA

AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA Mod. PRES 1. PRESENTAZIONE DELL OFFERTA Per la pubblica gara avente ad oggetto Procedura aperta per l affidamento del servizio di assistenza ad personam Periodo

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

Partecipazione alle Gare Smaterializzate

Partecipazione alle Gare Smaterializzate Modulo 2 Partecipazione alle Gare Smaterializzate Pagina 1 di 26 INDICE 1. PREMESSA... 3 1. DIAGRAMMA DI FLUSSO... 6 3. PROCEDURA - DESCRIZIONE DI DETTAGLIO... 7 Pagina 2 di 26 1. PREMESSA Se sei un utente

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi ISTITUTO COMPRENSIVO DANTE ALIGHIERI 20027 RESCALDINA (Milano) Via Matteotti, 2 - (0331) 57.61.34 - Fax (0331) 57.91.63 - E-MAIL ic.alighieri@libero.it - Sito Web : www.alighierirescaldina.it Regolamento

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA AL COMUNE DI OLGIATE MOLGORA VIA STAZIONE 20 - OLGIATE MOLGORA (LC) GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER LA VALORIZZAZIONE DEI DISEGNI E MODELLI

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER LA VALORIZZAZIONE DEI DISEGNI E MODELLI BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER LA VALORIZZAZIONE DEI DISEGNI E MODELLI 1. PREMESSA Il Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE), attraverso la Direzione Generale per la Lotta

Dettagli

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI PRATO, PISTOIA, LUCCA, E DELLE APUANE, AI SENSI DELL

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

CONSORZIO VALLE CRATI

CONSORZIO VALLE CRATI CONSORZIO VALLE CRATI ART. 31 Dlgs 267/2000 87036 RENDE (CS) Nr. 17 DETERMINAZIONE DELL UFFICIO TECNICO Del 16.10.2014 Prot. nr. 1833 OGGETTO: Gestione tecnica, operativa ed amministrativa di manutenzione

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163;

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163; Regolamento unico in materia di esercizio del potere sanzionatorio da parte dell Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture di cui all art 8, comma 4, del D.Lgs. 12

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C Il presente concorso è disciplinato dalla Direttiva 2004/18/CE. I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI

Dettagli