XV CONGRESSO NAZIONALE DELLA SOCIETA ITALIANA DI EMAFERESI E MANIPOLAZIONE CELLULARE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "XV CONGRESSO NAZIONALE DELLA SOCIETA ITALIANA DI EMAFERESI E MANIPOLAZIONE CELLULARE"

Transcript

1 SIdEM Società Italiana di Emaferesi e Manipolazione Cellulare XV CONGRESSO NAZIONALE DELLA SOCIETA ITALIANA DI EMAFERESI E MANIPOLAZIONE CELLULARE XVI CORSO DI AGGIORNAMENTO IN EMAFERESI PER PERSONALE INFERMIERISTICO E TECNICO 3 SIMPOSIO CELLULE STAMINALI: DALLA BIOLOGIA ALLA CLINICA Torino, 9-12 novembre 2011 Centro Congressi Lingotto PROGRAMMA DEFINITIVO

2

3 SIdEM Società Italiana di Emaferesi e Manipolazione Cellulare XV CONGRESSO NAZIONALE DELLA SOCIETA ITALIANA DI EMAFERESI E MANIPOLAZIONE CELLULARE XVI CORSO DI AGGIORNAMENTO IN EMAFERESI PER PERSONALE INFERMIERISTICO E TECNICO 3 SIMPOSIO CELLULE STAMINALI: DALLA BIOLOGIA ALLA CLINICA Università degli Studi di Torino

4 SEDE CONGRESSUALE CENTRO CONGRESSI LINGOTTO Via Nizza Torino SEGRETERIA ORGANIZZATIVA SELENE S.r.l. Via Medici Torino Tel. 011/ Fax 011/ PROVIDER ECM (n.546) HEALTHDATA CONSULTING Via Morghen Torino Tel. 011/ Fax 011/

5 PRESIDENTE Emilia Sormano (Torino) COMITATO SCIENTIFICO P. Accorsi (Pescara) A. Bosi (Firenze) P. Carlier (Genova) L. Cazzato (Bari) F. Curti (Torino) G. De Silvestro (Padova) A. Iacone (Pescara) G. Lodi (Ferrara) A. Mazzoni (Pisa) P. Perseghin (Monza) L. Pierelli (Roma) F. Ravagnani (Milano) P. Rebulla (Milano) L. Salvaneschi (Pavia) F. Scatena (Pisa) M. Soli (Bologna) E. Sormano (Torino) G. Tripodi (Genova) A. Zanella (Milano) COMITATO ORGANIZZATORE P. Carlier (Genova) F. Dallavalle (Alessandria) P. Perseghin (Monza) E. Sormano (Torino) SEGRETERIA SIdEM Carla Borghesi Via Paolo Emilio Roma Tel Fax

6 Cari Colleghi, è con immenso piacere che vi dò il benvenuto al XV Congresso Nazionale della SIdEM preceduto, come ormai consuetudine, dal 3 Simposio Cellule Staminali: dalla biologia alla clinica. Si tratta di un atteso e gradito ritorno in quanto proprio a Torino, 25 anni fa, si tenne il primo Congresso Nazionale della neonata Società Italiana di Emaferesi costituita, circa due anni prima, con lo scopo di fungere quale struttura interdisciplinare a disposizione di ogni fi gura professionale operante nel settore e volta a coordinare, favorire e stimolare l attività trasfusionale e terapeutica in emaferesi. La rinnovata volontà della SIdEM di perseguire e rendere operanti gli scopi statutari, in special modo per quanto concerne la multidisciplinarietà, ha impresso un notevole impulso alla ricerca di nuove e più effi caci forme di collaborazione e di scambio di conoscenze ed esperienze con altre società scientifi che e specialisti in vario modo interessati e coinvolti nelle diverse tematiche dell attività aferetica. Ampio spazio è quindi dedicato, in varie sessioni del congresso, alla presentazione e discussione di questi progetti collaborativi, ai risultati raggiunti, ai registri condivisi, alle metodiche di produzione ed utilizzo di emocomponenti ad uso non trasfusionale ed alle nuove prospettive in terapia cellulare. Sono previste inoltre sessioni parallele su molteplici tematiche, sempre affrontate negli aspetti più innovativi, come la raccolta e manipolazione di cellule staminali, il trapianto di precursori emopoietici, gli standard Jacie, l aferesi terapeutica convenzionale e non, l aferesi produttiva ed il supporto trasfusionale, i processi di formazione in medicina trasfusionale. In contemporanea si svolge il XVI Corso di Aggiornamento per personale Tecnico ed Infermieristico, importante appuntamento annuale di formazione ed aggiornamento per tutti gli operatori che giornalmente si confrontano con l esecuzione pratica e le molteplici criticità dei trattamenti aferetici e delle manipolazioni cellulari. Particolare attenzione è dedicata in questa occasione all analisi ed alla gestione del rischio nell aferesi produttiva e terapeutica. Come nelle precedenti edizioni, anche quest anno viene pubblicato e distribuito il volume, con i testi integrali delle lezioni, a riprova dell attenzione che la società, concretizzando le proprie fi nalità formative, dedica alla diffusione di una approfondita cultura aferetica.

7 Per concludere permettetemi di evidenziare come alcune delle nostre scelte organizzative sono state, per così dire, suggerite dalla città stessa e dal suo peculiare carattere. Torino città da sempre impegnata nel sociale, perciò al Comitato Collaborazione Medica, ONG di Cooperazione internazionale e qui fondata nel 1968, è stato riservato uno stand per permettere ai suoi volontari di far conoscere la propria esperienza operativa nei paesi in cui agiscono: Sudan, Etiopia, Burundi, Uganda, Somalia, Mali, Marocco, Guatemala. Particolare attenzione verrà dedicata al Centro Trasfusionale di Cibitoke (Burundi) alla cui fondazione e messa in funzione collaborò il Dr. Francesco Peyretti, come verrà ricordato durante la cerimonia di apertura del congresso. Torino città industriale ed operaia, perciò è stato scelto, come sede cogressuale, il Lingotto. Questo grande complesso, progettatto tra il 1917 e il 1922, ha segnato una svolta nello sviluppo dell industria italiana. Generazioni di lavoratori si sono avvicendate nelle offi cine, costruendo automobili, motori per aviazione, veicoli commerciali, elettrodomestici. Torino città multietnica, che integra nel suo tessuto sociale genti provenienti da differenti paesi del mondo e che ha riaccolto negli anni scorsi, soprattutto dall Argentina, numerosi migranti di ritorno o i loro fi gli, i quali hanno fatto della nostra austera città subalpina la capitale europea del tango. Come non offrirvi quindi, durante la cena sociale, la possibilità di assistere ad uno spettacolo autentico di questo affascinante ballo? Auguro a tutti voi una profi cua partecipazione ai lavori del Congresso ed un piacevole soggiorno in questa città sempre più bella ed accogliente. Un grazie sentito a tutti gli autorevoli ospiti, relatori, moderatori ed espositori che con la loro presenza e collaborazione renderanno queste giornate, ricche di contributi scientifi ci di assoluto rilievo, una importante occasione per confrontare ed accrescere le nostre conoscenze e la sicurezza nella pratica aferetica. Il Presidente del Congresso Emilia Sormano

8 RELATORI E MODERATORI Patrizia Accorsi, Pescara Mario Amore, Parma Stefania Auciello, Bologna Alessandra Bassi, Bologna Arabella Benetello, Torino Giambattista Bertani, Milano Mario Boccadoro, Torino Giuseppe Bonsignore, Palermo Cosetta Boscaro, Padova Alberto Bosi, Firenze Antonio Bruno, Roma Benedetto Bruno, Torino Cristina Bruno, Napoli Ghil Busnach, Milano Sergio Cabibbo, Ragusa Annamaria Cairola, Torino Odetta Camerini, Torino Paolo Carlier, Genova Luigi Cattin, Trieste Luciano Cazzato, Bari Annarita Cenacchi, Bologna Paola Coluccia, Milano Maria Paola Corinaldesi, Iesi (An) Giovanni Crovetti, Busto Arsizio (Va) Giovanna D Alessandri, Pistoia Franco Maria Dallavalle, Alessandria Giustina De Silvestro, Padova Franca Falzetti, Perugia Mariangela Favaro, Padova Angelo Salvatore Ferraro, Roma Rita Fiorito, Milano Tiziana Francisci, Torino Francesco Frassoni, Genova Luigi Frati, Roma Andrea Frigato, Treviso Gianfranco Gensini, Firenze Silvia Gioventù, Milano Valeria Giudice, Bologna Maurizio Govoni, Bologna Roberto Guaschino, Alessandria Antonio Iacone, Pescara Enrico Incarbone, Torino Arianna Incontri, Monza Laura Infanti, Basilea (Svizzera) Giovanni Inghilleri, Milano Ornella Iuliani, Pescara Mauro Krampera, Verona Francesco Lanza, Cremona Katarina Le Blanc, Stoccolma (Svezia) Franco Locatelli, Roma Gianluca Lodi, Ferrara Letizia Lombardini, Roma Mara Magri, Bergamo Carlo Malantrucco, Roma Paola Manzini, Torino Marco Marietta, Modena

9 RELATORI E MODERATORI Mariastella Mariotti, Pisa Piero Marson, Padova Gennaro Mascaro, Biella Antonella Matteocci, Roma Gustavo Mazzi, Pordenone Alessandro Mazzoni, Pisa Laura Mazzucco, Alessandria Giacomo Menichella, Roma Chiara Messina, Padova Raffaele Micciolo, Arzignano (Vi) Michelina Miceli, Roma Olivia Minelli, Perugia Roberto Mosso, Torino Pellegrino Musto, Rinero in Vulture (Pz) Attilio Olivieri, Ancona Angelo Ostuni, Tricase (Le) Fabrizio Pane, Napoli Stefano Passalacqua, Roma Cecilia Passeri, Pescara Marco Pavesi, S. Donato Milanese (Mi) Roger A. Pedersen, Cambridge (UK) Paolo Perseghin, Monza Francesco Picardi, Pesaro Nicola Piccirillo, Roma Luca Pierelli, Roma Patrizia Politi, Pesaro Anna Maria Quaglietta, Pesaro Vania Quaino, Padova Gerlando Quintini, Palermo Alfonso Ramunni, Bari Paolo Rebulla, Milano Marco Risso, Genova Dario Roccatello, Torino Maria Beatrice Rondinelli, Roma Giampaolo Russi, Reggio Emilia Laura Salvaneschi, Pavia Luca Santoleri, Milano Maria Sassi, Parma Chiara Savignano, Udine Nicola Scarpato, Napoli Fabrizio Scatena, Pisa Gianalfredo Sciorelli, Monza Giuseppe Segoloni, Torino Maurizio Soli, Bologna Emilia Sormano, Torino Zbigniew Szczepiorkowski, Lebanon (USA) Valter Tassi, Torino Tiziana Tison, Padova Gino Tripodi, Genova Cristina Uncini Manganelli, Pisa Michele Vacca, Roma Claudio Velati, Vibo Valentia Michael Verneris, Minneapolis (USA) Antonietta Villa, Milano Alberto Zanella, Milano Maria Grazia Zenti, Verona

10 GIORNO ORARIO SALA 500 SALA LONDRA SALA MADRID CORSO PER TECNICI E INFERMIERI ,00-16,00 3 SIMPOSIO CELLULE STAMINALI: DALLA BIOLOGIA ALLA CLINICA Mercoledì 9 16,00-18,00 18,00-19,15 CERIMONIA DI APERTURA Lettura TERAPIA DI SUPPORTO IN EMATOLOGIA A. Iacone I Sessione SUPPORTO CON STEM CELLS ED EFFETTORI DELLA RISPOSTA IMMUNE APERTURA ESPOSIZIONE COCKTAIL DI BENVENUTO V Sessione SUPPORTO CON EMOCOMPONENTI COFFEE BREAK 11,30-13,00 II Sessione SUPPORTO CON STEM CELLS ED EFFETTORI DELLA RISPOSTA IMMUNE VI Sessione SUPPORTO CON EMOCOMPONENTI Giovedì 10 13,00-14,30 WORKSHOP 1 WORKSHOP 2 WORKSHOP III Sessione STANDARD JACIE ED ASPETTI REGOLATORI VII Sessione COMUNICAZIONI: AFERESI TERAPEUTICA I Sessione PERCORSO FORMATIVO DEL PERSONALE DELL UNITA DI AFERESI ,30 COFFEE BREAK IV Sessione ANEMO Lettura CONTROVERSIE NELLA GESTIONE TRASFUSIONALE DEL PAZIENTE SOTTOPOSTO A TRASFUSIONE MASSIVA M. Marietta VIII Sessione INTERVENTI PREORDINATI: INDICAZIONI NON CONVENZIONALI ALL AFERESI TERAPEUTICA II Sessione PREPARAZIONE DI UN PROGRAMMA DI FORMAZIONE PER INFERMIERI E TECNICI DELL UNITA DI AFERESI RIUNIONE DEI TECNICI E DEGLI INFERMIERI Lettura

11 Venerdì 11 Sabato NEW TREATMENT MODALITIES IN THERAPEUTIC APHERESIS AND ASFA GUIDELINES Z. Szczepiorkowski IX Sessione AFERESI TERAPEUTICA IN NEFROLOGIA XIII Sessione COMUNICAZIONI: CELLULE STAMINALI EMOPOIETICHE III Sessione IL RISCHIO NELL UNITA DI AFERESI COFFEE BREAK X Sessione AFERESI E IMMUNOMODULAZIONE XIV Sessione COMUNICAZIONI: AFERESI PRODUTTIVA IV Sessione DONATORE E CELLULE STAMINALI PERIFERICHE WORKSHOP 4 WORKSHOP 5 WORKSHOP XI Sessione PROCESSI DI FORMAZIONE IN MEDICINA TRASFUSIONALE V Sessione PAZIENTE E CELLULE STAMINALI PERIFERICHE COFFEE BREAK XII Sessione AFERESI ED ENDOTELIO RIUNIONE DEI COORDINATORI REGIONALI STUDI IN CORSO VI Sessione PREPARAZIONE DI UN FAQ: LE DOMANDE PIU FREQUENTI DI UN DONATORE/PAZIENTE DI CELLULE STAMINALI ASSEMBLEA DEI SOCI CENA SOCIALE XV Sessione AFERESI PRODUTTIVA ED EMOCOMPONENTI AD USO NON TRASFUSIONALE VII Sessione ATTUALITA NELLA LAVORAZIONE DEGLI EMOCOMPONENTI COFFEE BREAK XVI Sessione NUOVE PROSPETTIVE IN TERAPIA CELLULARE VIII Sessione AFERESI E TRAPIANTO AB0 INCOMPATIBILE PROCLAMAZIONE DEI MEMBRI DEL NUOVO CONSIGLIO DIRETTIVO CHIUSURA DEL CONGRESSO E DEL CORSO

12 3 SIMPOSIO MERCOLEDI 9 NOVEMBRE 2011 SALA SIMPOSIO CELLULE STAMINALI: DALLA BIOLOGIA ALLA CLINICA Introduzione Luca Pierelli, Emilia Sormano Lettura Magistrale: Pluripotent mammalian stem cells Roger A. Pedersen Moderatori: Francesco Lanza Francesco Frassoni Cellule staminali e tessuto adiposo Mauro Krampera Cellule staminali e polpa dentale Silvia Gioventù Cellule staminali e condrociti Alessandra Bassi Discussione CERIMONIA DI APERTURA La fi gura di Francesco Peyretti Rosita Borgialli Andrea Bordigoni Concerto per violino e pianoforte Lautaro Acosta - Violinista Federico Tibone - Pianista APERTURA ESPOSIZIONE TECNICO-SCIENTIFICA COCKTAIL DI BENVENUTO

13 GIOVEDI 10 NOVEMBRE 2011 SALA Lettura: Terapia di supporto in ematologia Antonio Iacone Introduce: Luca Pierelli I SESSIONE SUPPORTO CON STEM CELLS ED EFFETTORI DELLA RISPOSTA IMMUNE Moderatori: Alberto Bosi Mario Boccadoro Defi nizione e gestione del predicted e proven poor mobilizer Attilio Olivieri Ottimizzazione, controllo di effi cacia e tailoring della raccolta di HPC-A Patrizia Accorsi Politiche di smaltimento delle unità di cellule staminali emopoietiche criopreservate Marco Risso COFFEE BREAK XV CONGRESSO NAZIONALE II SESSIONE SUPPORTO CON STEM CELLS ED EFFETTORI DELLA RISPOSTA IMMUNE Moderatori: Benedetto Bruno - Olivia Minelli Metodologie di manipolazione in immunoterapia adottiva Franca Falzetti Politiche per conservazione e rilascio delle unità di cellule staminali adulte Chiara Savignano Intervento preordinato Rischio trombotico in pazienti candidati alla raccolta aferetica di HSC: profi lassi con eparina a basso peso molecolare pre-aferesi Patrizia Politi Intervento preordinato Studio dell incidenza del poor mobilizer su 227 pazienti sottoposti a mobilizzazione per raccolta di cellule staminali autologhe Nicola Piccirillo WORKSHOP IN LUNCH SESSION 1

14 XV CONGRESSO NAZIONALE III SESSIONE STANDARD JACIE ED ASPETTI REGOLATORI Moderatori: Paolo Perseghin Laura Salvaneschi Aggiornamento ed applicazione dello standard JACIE in Italia Mara Magri Verso un processo di accreditamento unitario delle attività di trapianto di cellule staminali emopoietiche Letizia Lombardini Modelli centralizzati o decentrati delle unità di raccolta di cellule staminali emopoietiche: pro e contro Giovanni Crovetti Il modello di accreditamento separato del laboratorio di manipolazione cellulare: esperienza di un centro Michele Vacca COFFEE BREAK IV SESSIONE ANEMO Moderatori: Alberto Zanella Giacomo Menichella Lettura: Controversie nella gestione trasfusionale del paziente sottoposto a trasfusione massiva Marco Marietta Trigger ed appropriatezza trasfusionale Marco Pavesi Blood Management pre-operatorio del paziente chirurgico Maria Beatrice Rondinelli Strategie perioperatorie per il risparmio di sangue omologo Giovanni Inghilleri

15 SALA LONDRA V SESSIONE SUPPORTO CON EMOCOMPONENTI Moderatori: Gerlando Quintini Fabrizio Pane Trattamento dell anemia nelle sindromi mielodisplastiche Pellegrino Musto Produzione di globuli rossi concentrati ad alto valore qualitativo e conservazione a lungo termine Gianluca Lodi Integrazione di metodiche sierologiche e molecolari per la tipizzazione del donatore e del ricevente Antonietta Villa COFFEE BREAK VI SESSIONE SUPPORTO CON EMOCOMPONENTI Moderatori: Giuseppe Bonsignore Gianalfredo Sciorelli Supporto piastrinico: test microbici e inattivazione dei patogeni Angelo Ostuni Modelli per il monitoraggio dell effi cacia delle trasfusioni piastriniche Anna Maria Quaglietta Supporto con plasma fresco congelato ed emoderivati Giustina De Silvestro Intervento preordinato Convalida della procedura di aferesi linfocitaria da utilizzare nelle manipolazioni GMP Gino Tripodi XV CONGRESSO NAZIONALE WORKSHOP IN LUNCH SESSION VII SESSIONE COMUNICAZIONI: AFERESI TERAPEUTICA Moderatori: Luca Pierelli Antonio Iacone Miastenia Gravis: Pex non selettiva e Pex con immunoassorbimento a confronto Odetta Camerini Ipertrigliceridemie severe resistenti ai farmaci: trattamento con fi ltrazione a cascata Giovanna D Alessandri Response of steroid-refractory chronic graft versus host disease to extracorporeal photopheresis correlates with the dose of CD3+ CD4+ lymphocytes harvested during early treatment cycles Giambattista Bertani Eritro-exchange pre-trapianto allogenico di cellule staminali emopoietiche nella drepanocitosi: un indicazione aggiuntiva? Piero Marson

16 XV CONGRESSO NAZIONALE La Granulomonocitoaferesi nella Colite Ulcerosa naive lieve-moderata Paolo Perseghin Eritrocitaferesi versus salasso terapeutico in pazienti con emocromatosi Cristina Bruno COFFEE BREAK VIII SESSIONE INTERVENTI PREORDINATI: INDICAZIONI NON CONVENZIONALI ALLA AFERESI TERAPEUTICA Moderatori: Paolo Carlier Giustina De Silvestro L aferesi terapeutica nella sclerosi multipla Maria Sassi L aferesi terapeutica nell encefalite limbica Piero Marson L aferesi terapeutica nel pemfi go volgare Gustavo Mazzi L aferesi terapeutica nell iperbilirubinemia Andrea Frigato Protocollo di fi ltrazione a cascata nell epatite cronica attiva HCV+ Giovanni Crovetti La plasmaferesi nel blocco cardiaco fetale immunomediato Mariangela Favaro SALA MADRID WORKSHOP IN LUNCH SESSION 3

17 VENERDI 11 NOVEMBRE 2011 SALA Lettura: New treatment modalities in therapeutic apheresis and ASFA guidelines Zbigniew Szczepiorkowski Introduce: Paolo Perseghin IX SESSIONE AFERESI TERAPEUTICA IN NEFROLOGIA Moderatori: Alfonso Ramunni Giuseppe Segoloni Aferesi terapeutica in nefrologia Dario Roccatello Aferesi terapeutica nel trapianto di rene Ghil Busnach Presentazione del registro congiunto (SIDEM-SIN) Giustina De Silvestro Stefano Passalacqua XV CONGRESSO NAZIONALE COFFEE BREAK X SESSIONE AFERESI E IMMUNOMODULAZIONE Moderatori: Fabrizio Scatena Chiara Messina Mesenchymal stem cells for treatment of GvHD Katarina Le Blanc Fotoferesi extracorporea nella GvHD e marker biologici di efficacia Paolo Perseghin Granulomonocitoaferesi nelle malattie infi ammatorie dell intestino Alessandro Mazzoni WORKSHOP IN LUNCH SESSION XI SESSIONE PROCESSI DI FORMAZIONE IN MEDICINA TRASFUSIONALE Introduce: Luca Pierelli Moderatori: Luigi Frati Gianfranco Gensini Claudio Velati Contesto di riferimento ed opportunità formative in medicina trasfusionale Mario Amore Il curriculum europeo in immunoematologia Claudio Velati Impostazione e gestione di un master in medicina trasfusionale Alberto Bosi

18 XV CONGRESSO NAZIONALE COFFEE BREAK XII SESSIONE AFERESI ED ENDOTELIO Moderatori: Paolo Carlier Nicola Scarpato Inquadramento delle malattie dismetaboliche Luigi Cattin LDL-aferesi Maria Grazia Zenti Nuove indicazioni all LDL-aferesi Giampaolo Russi ASSEMBLEA DEI SOCI SALA LONDRA XIII SESSIONE COMUNICAZIONI: CELLULE STAMINALI EMOPOIETICHE Moderatori: Benedetto Bruno Franco Dallavalle Criteri di idoneità e gestione della donazione di cellule staminali periferiche in ambito familiare: analisi retrospettiva su 500 candidati donatori Paola Coluccia Donatori di CSE di età avanzata: dati di uno studio multicentrico Franco Maria Dallavalle Riduzione dei tempi di stimolazione con Lenograstim in donatori di cellule staminali periferiche (CSP) allogeniche Tiziana Francisci Impiego di cellule staminali autologhe da sangue periferico mobilizzate con Plerixafor nel trapianto di pazienti affetti da linfoma e mieloma multiplo Angelo Ostuni L elevata espressione di VLA-4 (CD49d) sulle cellule staminali periferiche CD34+ correla con un rapido recupero ematopoietico nei pazienti con mieloma multiplo sottoposti a trapianto autologo Antonio Bruno Raccolta di cellule staminali periferiche in pazienti con severa epatopatia Valeria Giudice COFFEE BREAK

19 XIV SESSIONE COMUNCAZIONI: AFERESI PRODUTTIVA Moderatori: Luciano Cazzato Maurizio Soli Esperienza clinica in Basilea: doppia dose di piastrine da aferesi, trattate con Intercept TM per l inattivazione dei patogeni Laura Infanti Contaminazione batterica dei concentrati piastrinici: un problema più grande dell atteso? Paola Manzini La Gammopatia Monoclonale nei donatori di sangue intero e di multicomponente: esperienza del centro raccolta sangue dell U.O. Immunotrasfusionale di Padova Vania Quaino Determinazione del PDGF-AA negli emocomponenti topici e sue implicazioni cliniche nella cura delle ulcere da Graft versus Host Disease (GVHD) Angelo Salvatore Ferraro Gestione appropriata ed integrata dei test sierologici e molecolari nel laboratorio di immunoematologia di II livello Antonella Matteocci Sferoidi multicellulari: il contributo dell architettura tissutale allo studio della fi siologia e patologia cellulare Cristina Uncini Manganelli XV CONGRESSO NAZIONALE WORKSHOP IN LUNCH SESSION RIUNIONE DEI COORDINATORI REGIONALI STUDI IN CORSO SALA MADRID WORKSHOP IN LUNCH SESSION CENA SOCIALE

20 XV CONGRESSO NAZIONALE SABATO 12 NOVEMBRE 2011 SALA XV SESSIONE AFERESI PRODUTTIVA ED EMOCOMPONENTI AD USO NON TRASFUSIONALE Moderatori: Antonio Iacone - Francesco Picardi Il Registro Nazionale di Aferesi Produttiva: quale futuro? Carlo Malantrucco Francesco Picardi Plasma-piastrinoaferesi e programmi di autosuffi cienza Maurizio Soli Test funzionali e non funzionali per la qualifi cazione dei prodotti ad uso rigenerativo Laura Mazzucco Verso un registro per gli emocomponenti ad uso rigenerativo in ambito ospedaliero Annarita Cenacchi COFFEE BREAK XVI SESSIONE NUOVE PROSPETTIVE IN TERAPIA CELLULARE Moderatori: Paolo Rebulla Franco Locatelli Double Cord Blood transplant in adults Michael Verneris Nuovi orientamenti nel cord blood banking Laura Salvaneschi Le terapie cellulari nella rigenerazione miocardica: risultati dai clinical trials Paolo Rebulla Chiusura del Congresso Proclamazione degli eletti

21 POSTER CELLULE STAMINALI EMOPOIETICHE 1. Impact of AB0 incompatibility in multiple myeloma patients receiving peripheral blood stem cell transplantation after reduced intensity conditioning Marenchino D., Maddalena L., Balbo R., Avonto I., Menardi G., Prucca M., Perotti L., Mordini N., Peano G. POSTER 2. Implementazione di un programma informatico per la gestione e tracciabilità dei materiali nel settore aferesi terapeutica Rinaldi C., Kuhar D., Belliato P. De Angelis V. 3. Utilizzo del separatore cellulare Spectra Optia con protocollo MNC-2a generazione per la raccolta di cellule staminali autologhe: l esperienza dell Istituto Nazionale dei Tumori di Milano Terranova L., Coluccia P., Arienti F., Birolini A., Bompadre A., Fiorito R., Avella M., Colombo R., Ravagnani F. 4. La tracciabilità del processo di trapianto CSE come uno degli indicatori di mantenimento degli standard di qualità Roli A., Milanesi M., Fiorito R., Gorla A., Larghi S., Arienti F., Montefusco V. 5. Raccolta di cellule staminali periferiche dopo mobilizzazione con Plerixafor e G-CSF in pazienti poor mobilizers con mieloma e linfoma non-hodgkin Olmo A., Giudice V., Tazzari P.L., Rizzi S., Dan E., Lemoli R.M., Pagliaro P. 6. Gestione informatica del paziente, del donatore e del prodotto in un programma dipartimentale di trapianto di CSE Risso M., Aleotti M., Morreale G., Tripodi G. 7. Importante spinta biorigenerativa innescata dall impianto di cellule midollari autologhe in una pseudoartrosi dell ulna dell avambraccio sinistro: responsabilità e competenze Mussoni M.P., Grossi R., Tassi C., Veneziano F.A., Boetti L., Malavasi C., Pivi A., Ghinelli U., Nucci S., Zavatta M., Lucidi G. 8. Riduzione della contaminante eritrocitaria nel trapianto di midollo AB0 incompatibile: esperienza con il separatore cellulare Comtec Fresenius Vacca M., Ipsevich F., Pandolfi A., Iudicone P., Fioravanti D., Scocchera R., Severino A., Rondinelli M.B., Ponte E., Della Seta R., Pierelli L. 9. Modulazione dei parametri di raccolta di HPC con separatore Amicus Fenwal ed effi cienza delle procedure. Esperienza del SIT Pesaro Durazzi S.M.T., Politi P., Ciaroni A., Picardi F. 10. Utilizzo del Plerixafor nei poor mobilizer ed effi cacia in termini di dose target trapiantologica Politi P., Durazzi S.M.T., Picardi F. 11. Il sistema gestionale nell accreditamento JACIE di una struttura trasfusionale Ostuni A., Musarò A., Iozzino P.E., Francaviglia S.

22 POSTER 12. Ipopotassiemia dopo staminoaferesi in donatori sani: un caso di fi brillazione atriale parossistica Ostuni A., Cucci F., Canaris A., Quarta G., Loseto G., Mele G., Caputo M., Pavone V. 13. Utilizzo del separatore cellulare SEPAX per il lavaggio di HPC post-scongelamento. Valutazione di 11 procedure Ostuni A., Musarò A., Morciano M.R., Mele A., Pavone V. 14. Trapianto di cellule staminali a breve distanza dal parto in deroga alle norme vigenti Nardi G., Paci O., Tarulli S., Zuccagiucca G., Bigazzi C., Galieni P., Falcioni S., Troiani E. 15. Validazione della vitalità cellulare eseguita sulla provetta satellite di unità di CSE crioconservate Redoglia V., Bondesan P., Saraci E., Gilestro M., Muccio V.E., Astolfi M., Gambella M., Lovisone E., Omedè P., Boccadoro M. 16. Valore della dose di cellule CD34+ vitali post-scongelamento come indicatore di qualità della crioconservazione e come dato prognostico del trapianto di CSE Redoglia V., Bondesan P., Lovisone E., Omedè P., Bernocco E., Magarotto V., Gueli A., Bruno B., Falda M., Vitolo U., Boccadoro M. 17. Raccolta di CSE mediante aferesi come back-up in pazienti di basso peso con osteopetrosi Risso M., Montera M., Lanino E., Tripodi G. 18. Cellule staminali emopoietiche: stato dell arte presso il SIMT I.O.R Zagarella M.S., Fantini S., Roverini V., Sangiorgi E., Vaccari M., D Arienzo G., Munno M.C., Fornasari P.M. 19. Valutazione dell uso di un Batch Record all interno di un processo produttivo Fantini S., Zagarella M.S., Sangiorgi E., Roverini V., Vaccari M., D Arienzo G., Munno M.C., Fornasari P.M. 20. Manipolazione minima delle CSE a circuito chiuso Broglia R., Crovetti G., Martinelli G., Barone M., Vallini M. 21. Terapia di mobilizzazione con G-CSF e Plerixafor in pazienti con Mieloma Multiplo (MM) e Linfoma non Hodgking (LNH) con storia di mobilizzazioni ineffi caci Lanti A., Fiorelli E., D Alessandro E., Chiru O., Ferraro A.S., Del Proposto G., D Angelosanto M., De Marchi E., Adorno G., Isacchi G. 22. Gruppo Italiano Infermieristico in Mobilizzazione e Aferesi (GIIMA): ideazione e attività Babic A., Laszlo D., De Marchi E., Galgano L. 23. G-CSF biosimilare e Plerixafor in prima linea per mobilizzare cellule staminali nei pazienti con linfoma e mieloma Andreola G., Babic A., Negri M., Drera M., Martinelli G., Laszlo D. 24. Accreditamento JACIE del Programma Trapianto di CSE dell IRCCS Gaslini Ardenghi D.F., Morreale G., Risso M., Solari M., Tenerini L., Molè G., Tripodi G.

23 25. PET midollare: nuovo esame per identifi care bad mobilizer? Marcacci G., Azzaro R., Caracò C., Becchimanzi C., Di Macchia C., Diodato A., Di Meo T., Iervolino V., La Storia S., Pinto A., Cacciapuoti C. 26. Determinazione citofl uorimetrica degli eritroblasti nel sangue cordonale. Proposta di miglioramento per il calcolo delle TNC totali nel Cord Blood Banking Romano B., Marchesi A., Viarengo GL., Bergamaschi P., Genovese V., Alterio G., Salvaneschi L. POSTER 27. Trattamento delle lesioni condrali con cellule midollari ossee e scaffold di acido ialuronico De Rosa A., Leone R., Iudicone P., Rossetti S., Spoliti M., De Rosa L., Fioravanti D., Bonanno G., Napoletano C., Pierelli L. 28. Immunoselezione di linfociti (CD3+ negativa - NK positiva) per il trattamento di un paziente in recidiva di linfoma di Hodgkin post trapianto allogenico Passeri C., Olioso P., Riccioni S., Bavaro P., Accorsi P., Iacone A. AFERESI TERAPEUTICA 29. Utilizzo dei separatori cellulari COBE Spectra e MCS+ per ECP con tecnologia off-line UVA PIT: sicurezza per il paziente e qualità del frazionamento cellulare Livi L., Falleni L., Grallo M., Locanto E., Bellini D., Bonolis M., Graziani G. 30. Riduzione di anticorpi anti A mediante immunoassorbimento e plasma-exchange in trapianto di rene da vivente AB0 incompatibile Tassi V., Francisci T., Tiralongo C., Bianchi A., Sormano E., Soncin P., Cristofori I., Monterzino E., Marchesini R., Benetello A., Rossi T., D Amato T., Vacchetta P., Zilio M., Curti F., Tognarelli G., Lavacca A., Nappo A., Segoloni G.P. 31. Ruolo del plasma exchange nelle encefaliti autoimmuni Rigno M., Zanetti E., Errigo G., Antonelli C., Prospero C., Alghisi A. 32. Effi cacia del plasma exchange in un caso di glomerulonefrite rapidamente progressiva Errigo G., Zanetti E., Rigno M., Bortolati M., Alghisi A. 33. Trattamento con plasma exchange e terapia immunosoppressiva di un caso di Lambert Eaton Sindrome Zanetti E., Rigno M., Errigo G., Zampieri L., Sandini A., Alghisi A. 34. Ruolo di Erythroexchange nella riduzione dell accumulo di ferro in pazienti drepanocitici Kuzenko A., Napoli F., Orifi ci S., Roggero S., Ottone P., Piga A. 35. Plasmaexchange come rescue therapy in un paziente affetto mieloma multiplo Mottola M., Vigorita E., Bevilacqua P., Mininni V., Tremiterra E., Zuccarelli B. 36. Gestione di un paziente critico affetto da vasculite sistemica trattato con PEX eseguiti con tecniche classiche e semiselettive Canaris A., Maruccio G., Battista C., Miccoli M.A., Bellomo G., Massaro M., Cucci F.

24 POSTER 37. Un caso diffi cile da trattare: ruolo del plasmaexchange nel trattamento della miastenia gravis Mottola M., Vigorita E., Luciano R., Zuccarelli B. 38. Alveolite emorragica e insuffi cienza renale rapidamente evolutiva in paziente con Sindrome di Goodpasture Mussoni M.P., Tassi C., Pivi A., Veneziano F.A., Boetti L., Malavasi C., Ghinelli U., Nucci S., Rigotti A., Cagnoli L., Tani G., Lupo A., Corsi A. 39. Check list per Aferesi per ridurre il rischio clinico Magnani L., Mussoni M.P., Semprini F., Ciavatta M., Bullo K., Boetti L.,Veneziano F.A., Tassi C., Malavasi C., Ghinelli U., Pivi A., Nucci S. 40. Aferesi selettiva: analisi retrospettiva in 27 servizi di medicina trasfusionale sull attività Russi G., Accorsi P., Baravelli S., Barbone E., Bescapè P., Bodini U., Capuzzo E., Crovetti G., D Alessandri G., De Angeli C., Dell Orso L., Fadda M.G., Frigato A., Giudice V., Gozzer M., Graziani G., Lanti A., Lorenzini R., Mahnaz S., Manconi R., Mariano M.T., Minelli O., Moretto M., Mussoni M.P., Ottone P., Patroncini S., Poli L., Romano N., Sassi M., Zanetti E. 41. Effi cacia della sola terapia trasfusionale in un caso di drepanocitosi con doppia eterozigosi SC ed emoglobina J Ermini A., Dallai D., Becucci F., Guerriero M.R., Beconcini G.M., Chiarelli C. 42. Un caso di metaemoglobinemia congenita trattato con eritroexchange Messina R., Lucania G., Amodeo A., Renda D., Giambona A., Passarello C., Maggio A., Marcenò R. 43. Eritroaferesi terapeutica (EA) in pz. giovani, con epatopatia cronica HCV-relata ad alto rischio (HR) ed iron overload (IO), candidati a trapianto di fegato (TF): effi cacia ed opportunità clinica Equitani F., Giovangrossi P., Cipriani A., Cocco P., Coluzzi M., De Nardis M., Fieramonti O., Marzano R., Biondino G., Ricci E., Coluzzi T. 44. La gestione clinica della PTT in gravidanza Frigato A., Berti R., Spigariol A., Sartor D., Pavan A., Zannol M., Lombardi A.M., Gajo G.B. 45. Controlli di qualità per un prodotto di fotoferesi extracorporea Vacca M., Fioravanti D., Iudicone P., Ipsevich F., Pandolfi A., Scocchera R., Lavorino C., Pierelli L. 46. Effi cacia e tollerabilità della LDLa in pazienti con ipercolesterolemia familiare Camerini O., Napoli F., Blanchi S., Saluto A., Bonomo K., Frascaroli C.,Trovati M., Ottone P. 47. Il Plasmaexchange (PE) nella HELLP syndrome. Case-report Fiorelli E., Lanti A., D Alessandro E., Chiru O., Ferraro A.S., Madathiparambil MJ., Di Lonardo R., Adorno G., Isacchi G. 48. Orticaria cronica e plasmaexchange: esperienza del PTV Fiorelli E., Lanti A., D Alessandro E., Chiru O., Cefali A., Saraceno R., Faleri S., Chimenti S., Adorno G., Isacchi G.

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

DISPOSIZIONI IN ORDINE ALLA COSTITUZIONE DEL DIPARTIMENTO REGIONALE DI MEDICINA TRASFUSIONALE

DISPOSIZIONI IN ORDINE ALLA COSTITUZIONE DEL DIPARTIMENTO REGIONALE DI MEDICINA TRASFUSIONALE Deliberazione n. 529 del 13/05/2004. DISPOSIZIONI IN ORDINE ALLA COSTITUZIONE DEL DIPARTIMENTO REGIONALE DI MEDICINA TRASFUSIONALE PREMESSE La legge regionale 28 marzo 1995, n. 28, istituiva il servizio

Dettagli

SERVIZI TRASFUSIONALI REQUISITI MINIMI STRUTTURALI TECNOLOGICI E ORGANIZZATIVI SPECIFICI

SERVIZI TRASFUSIONALI REQUISITI MINIMI STRUTTURALI TECNOLOGICI E ORGANIZZATIVI SPECIFICI Allegato A). Requisiti strutturali, tecnologici e organizzativi minimi per l esercizio delle attività sanitarie dei servizi trasfusionali e delle unità di raccolta del sangue e degli emocomponenti, ai

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

64 CONGRESSO NAZIONALE SICPRE

64 CONGRESSO NAZIONALE SICPRE 64 CONGRESSO NAZIONALE SICPRE Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica MILANO (16) 17-19 Settembre 2015 PROSPETTO SPONSOR INFORMAZIONI GENERALI: Presidente: Prof. Riccardo Mazzola,

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

48 Congresso SItI. Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors. www.siti2015.org

48 Congresso SItI. Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors. www.siti2015.org 48 Congresso Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors COMITATI Presidente del Congresso: Carlo Signorelli, Presidente Presidente Comitato organizzatore: Francesco Auxilia,

Dettagli

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia Pag. 1 di 6 Rev Data Redatto e elaborato Approvato Firma 0 04/03/2011 Coord.Infermieristico M.Renovi Dirigente Medico Resp. Dr. A. Stefanelli Direttore U.O.C. Medicina Generale Dott.ssa P. Lambelet Direttore

Dettagli

Cardioaritmologia nel Lazio

Cardioaritmologia nel Lazio Cardioaritmologia nel Lazio Regione Lazio Roma, 27-28 marzo 2015 Ergife Palace Hotel PROGRAMMA AVANZATO Con il Patrocinio di ANCE Cardiologia Italiana del Territorio Sezione Regionale Lazio Coordinatori:

Dettagli

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova Genova 31 gennaio 2014 CORSO RESIDENZIALE nuovi paradigmi per una terapia personalizzata nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto CON IL PATROCINIO DI Obiettivi Il trattamento del

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c.

Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c. Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c. Data e Sede: 1-2 dicembre 2010 - Roma Evento ECM N N. rif. ECM 10033589 crediti 9 Programma e

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE 1 di 10 07/02/2013 13:12 MINISTERO DELLA SALUTE DECRETO 10 ottobre 2012 Modalita' per l'esportazione o l'importazione di tessuti, cellule e cellule riproduttive umani destinati ad applicazioni sull'uomo.

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011 Gruppo di Studio di Ecografia Pediatrica Società Italiana di Pediatria Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica ECOPED 2011 PISTOIA 27-30 Giugno 2011 PROGRAMMA DOCENTI E TUTORS Giuseppe Atti Carlo

Dettagli

E-MAIL: mail@studiotosato.it Avv. DEBORAH NASTI Avv. NICOLA LUCIFERO

E-MAIL: mail@studiotosato.it Avv. DEBORAH NASTI Avv. NICOLA LUCIFERO Prof. Avv. GIAN LUIGI TOSATO 00187 ROMA Avv. GIULIO R. IPPOLITO VIA SALLUSTIANA, 26 Prof. Avv. ANDREA NERVI TEL. 064819419 Avv. MARIA CARMELA MACRI FAX: 064885330 Avv. NATALIA DEL OLMO GUARIDO E-MAIL:

Dettagli

INCONTR-AIOSS 2015 COMPETENZE E ETICA BEST PRACTICE VS. 15-17 Ottobre 2015 AIOSS. Hotel Serena Majestic Montesilvano Lido (PE)

INCONTR-AIOSS 2015 COMPETENZE E ETICA BEST PRACTICE VS. 15-17 Ottobre 2015 AIOSS. Hotel Serena Majestic Montesilvano Lido (PE) Brochure Montesilvano 2015 30/07/15 12: Pagina 1 Associazione Italiana Operatori Sanitari di Stomaterapia INCONTR- 2015 Certificazione EN ISO 9001:2008 IQ-0905-12 per formazione ed aggiornamento COMPETENZE

Dettagli

Si terrà il 29. e 30 giugno. incremento. pediatrica. Diabetico. via Salvatore Puglisi, 15

Si terrà il 29. e 30 giugno. incremento. pediatrica. Diabetico. via Salvatore Puglisi, 15 Si terrà il 29 e 30 giugno 2015, presso la Sala Magna di Palazzo Chiaramonte Steri, il convegno dal titolo La Rete diabetologica pediatrica in Sicilia. Novità Organizzative e assistenziali: le nuove lineee

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Congresso Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Nel corso degli ultimi anni lo studio degli aspetti nutrizionali, dei

Dettagli

CONFERENZA STATO REGIONI SEDUTA DEL 10 LUGLIO 2003

CONFERENZA STATO REGIONI SEDUTA DEL 10 LUGLIO 2003 CONFERENZA STATO REGIONI SEDUTA DEL 10 LUGLIO 2003 Repertorio Atti n. 1770 del 10 luglio 2003 Oggetto: Accordo tra Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano sul documento

Dettagli

DIVENTA DONATORE di Sangue, Plasma e Piastrine.

DIVENTA DONATORE di Sangue, Plasma e Piastrine. Vinci il muro dell indifferenza, dai più senso alla Tua vita: DIVENTA DONATORE di Sangue, Plasma e Piastrine. INTERCOMUNALE SAN PIETRO Via Cassia 600-00189 Roma Uff. Amm.: Telefax 06 33582700 - Segreteria:

Dettagli

11 Congresso Regionale. 2 Congresso Nazionale SIMG LOMBARDIA SIMG AREA PNEUMOLOGICA. Società Italiana di Medicina Generale

11 Congresso Regionale. 2 Congresso Nazionale SIMG LOMBARDIA SIMG AREA PNEUMOLOGICA. Società Italiana di Medicina Generale MONZA BRIANZA, 6-7 Maggio 2011 Devero Hotel Società Italiana di Medicina Generale 1 11 Congresso Regionale PRESIDENTI DEL CONGRESSO Claudio Cricelli e Aurelio Sessa PRESIDENTE ONORARIO Ovidio Brignoli

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT 9.00-11.00 I SESSIONE L essenziale di... in Anestesia Presidente: A. De Monte Udine Moderatori: F.E. Agrò Roma, Y. Leykin Pordenone 9.00 La gestione delle

Dettagli

GESTIONE DELLE PROBLEMATICHE CHIRURGICHE DEL NEONATO: UPDATE COMUNICATO STAMPA

GESTIONE DELLE PROBLEMATICHE CHIRURGICHE DEL NEONATO: UPDATE COMUNICATO STAMPA GESTIONE DELLE PROBLEMATICHE CHIRURGICHE DEL NEONATO: UPDATE COMUNICATO STAMPA Si terrà a Catania dal 30 Maggio all 1 Giugno 2013 un importante evento a livello nazionale che tratterà la tematica del neonato

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

20 SETTEMBRE - 2 a SESSIONE: Infermiere e Project Management

20 SETTEMBRE - 2 a SESSIONE: Infermiere e Project Management Il unitamente all Università degli Studi di Foggia Facoltà di Medicina e Chirurgia - Master di II livello in Project Manager in Sanità - ed i Collegi di Bari, BAT, Benevento, Bergamo, Campobasso, Caserta,

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale

Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale Periodico di informazione per Medici & Farmacisti Anno XIII, N 2 Aprile 2013 A cura del DIP IP.. INTERAZIENDALEI ASSISTENZA FARMACEUTICA Via Berchet,

Dettagli

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Facoltà di Medicina Veterinaria Embriologia e Terapia Genica e Cellulare Le cellule staminali adulte:

Dettagli

Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA

Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA Graduatoria Docenti aspiranti all UTILIZZAZIONE nei LICEI MUSICALI Anno Scolastico 0/ Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA sul posto o sulla quota orario assegnata nell anno scolastico 0/ (docenti titolari

Dettagli

- MZ GROUP - Standard di prodotto e servizio fornito

- MZ GROUP - Standard di prodotto e servizio fornito Pagina 1 di 13 - MZ GROUP - Standard di prodotto e servizio fornito SOMMARIO MZ GROUP pag. 3 MZ CONGRESSI S.RL. pag. 4 PIANIFICAZIONE 1. Scelta della sede congressuale pag. 5 2. Gestione pratica ECM (Educazione

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

La Terapia Farmacologica delle Malattie Infiammatorie Immuno-Mediate: dai Trattamenti Convenzionali ai Farmaci Biotecnologici

La Terapia Farmacologica delle Malattie Infiammatorie Immuno-Mediate: dai Trattamenti Convenzionali ai Farmaci Biotecnologici La Terapia Farmacologica delle Malattie Infiammatorie Immuno-Mediate: Presidenti Corrado Blandizzi Università di Pisa Pier Luigi Canonico Università del Piemonte Orientale BOLOGNA ROYAL HOTEL CARLTON 5-6-7

Dettagli

Corsi p e r O d o n t o i a t r i

Corsi p e r O d o n t o i a t r i corsi accreditati ECM Corsi p e r O d o n t o i a t r i 2015 20 marzo Approccio Razionale alla Terapia Implantare dalla pianificazione del caso alla realizzazione protesica 22 maggio Rialzo del Pavimento

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE 2013 GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE IDENTIFICAZIONE DI PAZIENTI AD ALTO RISCHIO DI CARDIOTOSSICITA RADIOINDOTTA (RIHD) A cura di: Monica Anselmino (coordinatrice) Alessandro Bonzano Mario

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

Lunedì 24 Novembre 2014

Lunedì 24 Novembre 2014 DIREZIONE SCIENTIFICA Ministero della Salute Commissione Nazionale Formazione Continua SEGRETERIA ORGANIZZATIVA Sanità Futura Formazione srl 2 4 / 2 5 N o v e m b r e 2 0 1 4 Pa l a z z o d e i c o n g

Dettagli

grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20

grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20 grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20 Sortino Consuelo Pisano Antonino Impellizzeri Giulia Petriglieri Emilio Silvestro Federica Ciadamidaro Rocco graphic design 3 / triennio lunedì

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente Medico AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI

Dettagli

PUNT. TOT. DICHIARATO PREC.

PUNT. TOT. DICHIARATO PREC. 1 A016 NUCIFORA LAURA 24/06/1962 205,00 ITG JUVARA SIRACUSA 1 A018 LASAGNA GIORGIO 11/09/1956 DOP 200,00 LIC.ART. NOTO 2 A018 GULINO MARIA TERESA 06/08/1961 DOP 118,00 LIC.ART. LENTINI 3 A018 INTERLANDI

Dettagli

Indagine nazionale. sulla salute. e sicurezza sul lavoro

Indagine nazionale. sulla salute. e sicurezza sul lavoro Indagine nazionale sulla salute e sicurezza sul lavoro Servizi di Prevenzione Sicurezza Ambienti di Lavoro PREMESSA La legge L. 833/1978 ha istituito il Sistema Sanitario Nazionale (SSN) e successive norme

Dettagli

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi)

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) Autorizzazione/Atto Contenuto Destinatario Documentazione ANNA MARCHI MAZZINI Autorizzazione

Dettagli

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica Evento Formativo Residenziale PREVENZIONE ONCOLOGICA IN MEDICINA GENERALE Savona Aulla Magna,, Pallazziina Viigiiolla,,

Dettagli

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6 Convegno AL TERMINE DI TELEMACO riflessioni a margine dell esperienza svolta www.telemaco.regione.lombardia.it Codice evento: SDSS 10092/AE VENERDI 12 NOVEMBRE 2010, ore 10.000 18.00 Politecnico di Milano

Dettagli

LICEO GINNASIO "I. KANT" IV A V A. Composizione Consigli di Classe A.S. 2011-12. Classe: CINTI MARIA CARLA. Italiano GALLORO FELICIA.

LICEO GINNASIO I. KANT IV A V A. Composizione Consigli di Classe A.S. 2011-12. Classe: CINTI MARIA CARLA. Italiano GALLORO FELICIA. LICEO GINNASIO "I. KANT" Composizione Consigli di Classe A.S. 2011-12 IV A CINTI MARIA CARLA GALLORO FELICIA CINTI MARIA CARLA CINTI MARIA CARLA TEDESCHINI ALESSANDRA CRISTOFORI PAOLA MATTONI ANNAMARIA

Dettagli

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo Malattia Renale Cronica Stadiazione Stadio Descrizione VFG (ml/min/1.73

Dettagli

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO Generalità (per informazioni specifiche sui singoli corsi (date, sedi,) consultare il sito del provider

Dettagli

LISTE REGIONALI LISTE PROVINCIALI

LISTE REGIONALI LISTE PROVINCIALI LISTE REGIONALI SEZ. 1 SEZ. 2 SEZ.3 SEZ.4 SEZ. 5 SEZ. 6 SEZ. 7 SEZ. 8 SEZ. 9 SEZ. 10 SEZ. 11 SEZ. 12 SEZ. 13 TOTALE LISTA N. 1 CANCELLERI Giovanni Carlo 72 103 104 106 70 53 90 91 59 86 77 89 96 1096 LISTA

Dettagli

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale CDS Master Organizzazione: Trionfo Ligure - Genova RISULTATI 100 METRI MASTER F Serie Unica VILLA GENTILE - 18 Maggio 2013 Ora Inizio: 16:26 - Vento: +0.4 1 4

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE Studio prospettico, non interventistico, di coorte, sul rischio di tromboembolismo venoso (TEV) in pazienti sottoposti a un nuovo trattamento chemioterapico per

Dettagli

Ministero, della Salute

Ministero, della Salute Ministero, della Salute DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III MORTE O GRAVE DANNO CONSEGUENTI

Dettagli

CARDIOPATIA CRONICA. edizione 1 DELLA ISCHEMICA. STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare. corso di aggiornamento GESTIONE

CARDIOPATIA CRONICA. edizione 1 DELLA ISCHEMICA. STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare. corso di aggiornamento GESTIONE corso di aggiornamento GESTIONE DELLA CARDIOPATIA ISCHEMICA CRONICA STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare Direttore scientifico: 18 aprile 2015 Sala Rosangelo Mazzarino (CL) edizione 1 PROGRAMMA

Dettagli

STUDIO E REALIZZAZIONE DI UN PROGRAMMA DI GESTIONE INTEGRATO DEI COLOMBI DI CITTÀ

STUDIO E REALIZZAZIONE DI UN PROGRAMMA DI GESTIONE INTEGRATO DEI COLOMBI DI CITTÀ Il 6 e 7 novembre 2014 INFFU organizza a Roma il I corso nazionale di Igiene Urbana: STUDIO E REALIZZAZIONE DI UN PROGRAMMA DI GESTIONE INTEGRATO DEI COLOMBI DI CITTÀ Accreditato ECM dall Istituto Zooprofilattico

Dettagli

LA DONAZIONE DI SANGUE

LA DONAZIONE DI SANGUE CHE COSA è La donazione di sangue consiste nel prelievo di un determinato volume di sangue da un soggetto sano, chiamato donatore, al fine di trasfonderlo in un soggetto che ha bisogno di sangue o di uno

Dettagli

Individuazione delle aree a maggior rischio di incidenti stradali

Individuazione delle aree a maggior rischio di incidenti stradali Convegno PREVENZIONE E SALUTE UN BINOMIO INSCINDIBILE SANIT Roma, 25 giugno 2009 Individuazione delle aree a maggior rischio di incidenti stradali I Ciaramella SISP - ASL RM B In collaborazione con D D

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

Milano 2015. RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA.indd 1. Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI. Milano 2015

Milano 2015. RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA.indd 1. Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI. Milano 2015 Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA 26 marzo - 16 aprile - 7 maggio 18 giugno - 9 luglio - 24 settembre 8 ottobre - 19 novembre Relatori Dr. Alessandro Ceccherini,

Dettagli

Il Dibattito sul Sangue del Cordone Ombelicale: a chi e a che cosa serve la conservazione privata del sangue cordonale?

Il Dibattito sul Sangue del Cordone Ombelicale: a chi e a che cosa serve la conservazione privata del sangue cordonale? Il Dibattito sul Sangue del Cordone Ombelicale: a chi e a che cosa serve la conservazione privata del sangue cordonale? Licinio Contu Presidente Federazione Italiana ADOCES Cagliari 25 agosto 2011 Il Dibattito

Dettagli

IL GRUPPO DI LAVORO E GLI AUTORI DEGLI APPROFONDIMENTI

IL GRUPPO DI LAVORO E GLI AUTORI DEGLI APPROFONDIMENTI IL GRUPPO DI LAVORO E GLI AUTORI DEGLI APPROFONDIMENTI ALLEGATO II 1 0 R A P P O R T O S U L L A F O R M A Z I O N E N E L L A P A : I L G R U P P O D I L A V O R O E G L I A U T O R I D E G L I A P P

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica Altri Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico IRCCS (area di ricerca oncologica) presenti sul territorio nazionale, suddivisi per area geografica Gli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere

Dettagli

20-21 marzo 2015 Palazzo dei Congressi di Riccione

20-21 marzo 2015 Palazzo dei Congressi di Riccione Fondazione Prof. Luigi Castagnola Presidente: Dott. Nicola Perrini 20-21 marzo 2015 Palazzo dei Congressi di Riccione 60 Corso Gratuito Fondazione Prof. Luigi Castagnola Evoluzioni tecnologiche in Chirurgia

Dettagli

APPENDICE A. DATI CLIMATICI

APPENDICE A. DATI CLIMATICI APPENDICE A. DATI CLIMATICI A.1 Temperature esterne invernali di progetto UNI 5364 Torino -8 Reggio Emilia -5 Alessandria -8 Ancona -2 Asti -8 Ascoli Piceno -2 Cuneo -10 Macerata -2 Alta valle cuneese

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Nominativo / SCS AZIONINNOVA SPA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BOLOGNA UNIVERSITA' LA

Dettagli

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

Corso avanzato di farmacovigilanza: approfondimenti. Corso ECM di formazione a distanza (FAD) con tutoraggio didattico

Corso avanzato di farmacovigilanza: approfondimenti. Corso ECM di formazione a distanza (FAD) con tutoraggio didattico Corso avanzato di farmacovigilanza: approfondimenti Corso ECM di formazione a distanza (FAD) con tutoraggio didattico Procedura per sottoscrivere la partecipazione Il professionista sanitario che voglia

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

ECMO SIMULATION COURSE Come gestire l insufficienza cardio respiratoria in età neonatale e pediatrica con l utilizzo della circolazione extracorporea

ECMO SIMULATION COURSE Come gestire l insufficienza cardio respiratoria in età neonatale e pediatrica con l utilizzo della circolazione extracorporea ECMO SIMULATION COURSE Come gestire l insufficienza cardio respiratoria in età neonatale e pediatrica con l utilizzo della circolazione extracorporea Segreteria Organizzativa: Ufficio Organizzazione Eventi

Dettagli

Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015

Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015 Ble Consulting srl id. 363 BISFOSFONATI E VITAMINA D: RAZIONALI D'USO - 119072 Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015 Dr. Gandolini Giorgio Medici chirurghi 8,8 crediti

Dettagli

ASSEGNAZIONE DOCENTI AI PLESSI, ALLE CLASSI, ALLE SEZIONI, ALLE DISCIPLINE

ASSEGNAZIONE DOCENTI AI PLESSI, ALLE CLASSI, ALLE SEZIONI, ALLE DISCIPLINE A.S. 2013-14 ASSEGNAZIONE DOCENTI AI PLESSI, ALLE CLASSI, ALLE SEZIONI, ALLE DISCIPLINE SCUOLA INFANZIA COLLE INNAMORATI Doc. curricolari Sostegno IRC Sezione A Cattelan Cristina Ranieri Paola (antimer.)

Dettagli

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A.

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A. I Settiman 2-6 Ore Lunedi 2 Martedi 3 Mercoledi 4 Giovedì 5 Venerdì 6 II 09-13 Ore Lunedì 9 Martedì 10 Mercoledì 11 Giovedì 12 Venerdì 13 III 16-20 Ore Lunedì 16 Martedì 17 Mercoledì 18 Giovedì 19 Venerdì

Dettagli

Glossario. Allogeniche Indica le cellule ottenute da un donatore e idonee per l'infusione in un'altra persona.

Glossario. Allogeniche Indica le cellule ottenute da un donatore e idonee per l'infusione in un'altra persona. Glossario Il seguente glossario è stato concordato da numerose nazioni europee coinvolte nel progetto Eurocet con l intento di armonizzare la terminologia utilizzata nel settore della donazione e del trapianto

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'ABRUZZO UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CHIETI

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'ABRUZZO UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CHIETI GRADUATORIA TITOLARI SU DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE - SC. SEC. DI II GRADO PAG. 1 SI COMUNICANO, ORDINATI PER DATI ANAGRAFICI E DISTINTI PER CLASSE DI CONCORSO, I SEGUENTI DATI RELATIVI AI DOCENTI TITOLARI

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione Convegno Scientifico Internazionale di Neuroetica e I Congresso della Società Italiana di Neuroetica - SINe UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI

Dettagli

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Pag. 51 D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Responsabile: Prof. Lucio SANTORO Sedi: Edifici 17 16-11G - 20 Direzione 4645 Segreteria 2788 Fax 2657 Portineria 2355 U.O.C.

Dettagli

LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE. Tortona 6 ottobre 2012 dott. A.

LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE. Tortona 6 ottobre 2012 dott. A. LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE Tortona 6 ottobre 2012 dott. A. Marra PROGETTO OBIETTIVO MATERNO INFANTILE ( POMI) DM 24 APRILE 2000 TRE

Dettagli

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D)

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D) DAI Diagnostica di Laboratorio - Laboratorio Generale - Direttore Dr. Gianni Messeri Gentile Collega, negli ultimi anni abbiamo assistito ad un incremento delle richieste di dosaggio di vitamina D (25-

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Area Affari Generali Servizio Società Partecipate INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Di seguito si riportano i dati relativi alle partecipazioni in società

Dettagli

CLASSE DI CONCORSO:A019 DISCIPLINE GIURIDICHE ED ECONOMIC. CLASSE DI CONCORSO:A024 DISEGNO E STORIA DEL COSTUME

CLASSE DI CONCORSO:A019 DISCIPLINE GIURIDICHE ED ECONOMIC. CLASSE DI CONCORSO:A024 DISEGNO E STORIA DEL COSTUME CLASSE DI CONCORSO:A017 DISCIPLINE ECONOMICO-AZIENDALI BARONI SILVANA 06/03/1962 VV 262,00 C D DI VITO GREGORIO 12/09/1957 VV 193,00 C D DRAMISSINO ROSALBA 07/06/1960 CS 176,00 C D ** FIAMINGO ANTONIA

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL PIEMONTE UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CUNEO

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL PIEMONTE UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CUNEO GRADUATORIA TITOLARI SU DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE - SC. SEC. DI II GRADO PAG. 1 SI COMUNICANO, ORDINATI PER DATI ANAGRAFICI E DISTINTI PER CLASSE DI CONCORSO, I SEGUENTI DATI RELATIVI AI DOCENTI TITOLARI

Dettagli