GABRIELLA PORINO EUROPA: GLI STATI CORSO DI GEOGRAFIA PER LA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GABRIELLA PORINO EUROPA: GLI STATI CORSO DI GEOGRAFIA PER LA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO"

Transcript

1 INVALSI CONTIENE TESTI INFORMATIVI CON QUESITI SUL MODELLO DELLA PROVA NAZIONALE GABRIELLA PORINO 2 LIBRO MISTO PROGETTO EUROPA: GLI STATI CORSO DI GEOGRAFIA PER LA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CON ATLANTE INTEGRATO

2

3 GABRIELLA PORINO 2 EUROPA: GLI STATI

4 Coordinamento redazionale Mariangela Griffa Progetto grafico apotema+ (Cologno monzese - MI) Impaginazione Centro Grafi co Meridionale (Napoli) Copertina Gandini & Rendina (Milano) Cartografia Studio Lauti (Bologna) Illustrazioni Rino Zanchetta (Riz) Ricerca iconografica Melania Macchi, Mariangela Griffa Coordinamento prestampa Gianni Dusio Referenze iconografiche Archivio Lattes; istockphoto; Fotolia; Tipsimages I diritti di traduzione, di memorizzazione elettronica, di riproduzione e di adattamento totale o parziale con qualsiasi mezzo (compresi i microfilm e le copie fotostatiche) sono riservati per tutti i paesi. Le fotocopie per uso personale del lettore possono essere effettuate nei limiti del 15% di ciascun volume/fascicolo di periodico dietro pagamento alla SIAE del compenso previsto dall art. 68, commi 4 e 5, della legge 22 aprile 1941 n Le riproduzioni effettuate per finalità di carattere professionale, economico o commerciale o comunque per uso diverso da quello personale possono essere effettuate a seguito di specifica autorizzazione rilasciata da: AIDRO Corso di Porta Romana,108 - Milano sito web: Per i casi in cui non è stato possibile ottenere il permesso di riproduzione, a causa della diffi coltà di rintracciare chi potesse darlo, si è notifi cato all Uffi cio della proprietà letteraria, artistica e scientifi ca che l importo del compenso è a disposizione degli aventi diritto. Le immagini del testo (disegni e/o fotografi e) che rappresentano marchi o prodotti presenti sul mercato hanno un valore puramente didattico di esemplifi cazione. Questo volume è stato realizzato tenendo conto di quanto stabilito dal D.M. n. 547 del 07/12/1999 ( Gazzetta Ufficiale - Serie speciale n. 51 del 02/03/2000) circa le norme avvertenze tecniche per la compilazione dei libri di testo per la scuola dell obbligo. Nomi e marchi citati sono generalmente depositati o registrati dalle rispettive case produttrici. Si ringraziano Nicola Mastrodicasa e Giorgio Chitarrini per la consulenza didattica. Proprietà letteraria riservata 2011 S. Lattes & C. Editori SpA - Torino Stampato in Italia - Printed in Italy per conto della casa editrice da STIAV - Calenzano (FI) Prima edizione 2011 ristampa anno

5 PARTE PRIMA L UNIONE EUROPEA UNITÀ 1 Che cos è uno Stato Lezione 1 La differenza fra Stato e Nazione Lezione 2 Gli Stati europei: una storia complicata DALL EUROPA ALL ITALIA Lo Stato Italiano Lezione 3 Le tipologie di ordinamento ATTIVITÀ UNITÀ 2 Gli obiettivi e le istituzione dell UE Lezione 1 Europa unita, perché? APPUNTI DI STORIA Un cammino lungo duemila anni Lezione 2 Gli obiettivi e le politiche dell Unione Europea Lezione 3 Le istituzioni dell Unione Europea FOCUS L euro e la crisi CITTADINANZA L Europa dei diritti Lezione 4 La nascita dell Unione Europea DALL EUROPA ALL ITALIA L Italia in Europa, un opportunità per te ATTIVITÀ PARTE SECONDA GLI STATI EUROPEI UNITÀ 1 La regione iberica Lezione 1 La carta ci dice Lezione 2 Spagna: territorio e clima TELEOBIETTIVO La Spagna araba Lezione 3 Spagna: popolazione e città APPUNTI DI STORIA Da grande impero a Stato moderno FOCUS Luoghi comuni III

6 Lezione 4 Spagna: economia Lezione 5 Portogallo: territorio e clima Lezione 6 Portogallo: città ed economia TELEOBIETTIVO Lisbona Lezione 7 Andorra ATTIVITÀ UNITÀ 2 La regione francese e del Benelux Lezione 1 La carta ci dice Lezione 2 Francia: territorio e clima APPUNTI DI STORIA Le radici dei nostri valori Lezione 3 Francia: città e popolazione TELEOBIETTIVO Parigi Lezione 4 Francia: economia Lezione 5 Principato di Monaco Lezione 6 Lussemburgo Lezione 7 Belgio: territorio e clima Lezione 8 Belgio: città ed economia Lezione 9 Paesi Bassi: territorio e clima TELEOBIETTIVO Difendersi dal mare Lezione 10 Paesi Bassi: città e popolazione TELEOBIETTIVO Amsterdam Lezione 11 Paesi Bassi: economia ATTIVITÀ UNITÀ 3 La regione germanica Lezione 1 La carta ci dice Lezione 2 Germania: territorio e clima APPUNTI DI STORIA La nascita di una nazione TELEOBIETTIVO La Romantische Strasse Lezione 3 Germania: città e popolazione Lezione 4 Germania: economia IV INDICE

7 Lezione 5 Svizzera: territorio e clima Lezione 6 Svizzera: città ed economia Lezione 7 Austria: territorio e clima TELEOBIETTIVO Vienna Lezione 8 Austria: popolazione e città Lezione 9 Austria: economia Lezione 10 Liechtenstein ATTIVITÀ UNITÀ 4 La regione britannica Lezione 1 La carta ci dice Lezione 2 Regno Unito: territorio e clima APPUNTI DI STORIA Democrazia e imperialismo Lezione 3 Regno Unito: città e popolazione TELEOBIETTIVO Londra FOCUS Gli inglesi, inventori di sport Lezione 4 Regno Unito: economia Lezione 5 Irlanda: territorio e clima Lezione 6 Irlanda: città ed economia CITTADINANZA La questione irlandese ATTIVITÀ UNITÀ 5 La regione scandinava Lezione 1 La carta ci dice Lezione 2 Svezia: territorio e clima Lezione 3 Svezia: città e popolazione CITTADINANZA Che cos è la socialdemocrazia Lezione 4 Svezia: economia APPUNTI DI STORIA I Vichinghi, uomini del nord Lezione 5 Norvegia: territorio e clima TELEOBIETTIVO Il grande nord Lezione 6 Norvegia: città ed economia INDICE V

8 Lezione 7 Finlandia: territorio e clima Lezione 8 Finlandia: città ed economia Lezione 9 Islanda: territorio e clima Lezione 10 Islanda: città ed economia ECOGEO La caccia alla balena Lezione 11 Danimarca: territorio e clima Lezione 12 Danimarca: città ed economia ATTIVITÀ UNITÀ 6 L Europa centro-orientale Lezione 1 La carta ci dice Lezione 2 Polonia: territorio e clima Lezione 3 Polonia: città ed economia APPUNTI DI STORIA Mai più Auschwitz! Lezione 4 Repubblica Ceca TELEOBIETTIVO Praga Lezione 5 Slovacchia Lezione 6 Ungheria TELEOBIETTIVO La Perla del Danubio Lezione 7 Romania: territorio e clima Lezione 8 Romania: città ed economia ATTIVITÀ UNITÀ 7 I Balcani e il Mediterraneo orientale 196 Lezione 1 I Balcani: la carta ci dice Lezione 2 Il Mediterraneo orientale: la carta ci dice APPUNTI DI STORIA I Balcani: una storia travagliata Lezione 3 Slovenia Lezione 4 Croazia Lezione 5 Serbia Lezione 6 Bosnia-Erzegovina Lezione 7 Macedonia Lezione 8 Montenegro VI INDICE

9 Lezione 9 Albania Lezione 10 Bulgaria Lezione 11 Grecia: territorio e clima TELEOBIETTIVO Le isole della Grecia APPUNTI DI STORIA Le nostre origini Lezione 12 Grecia: città ed economia Lezione 13 Turchia: territorio e clima Lezione 14 Turchia: popolazione e città TELEOBIETTIVO Istanbul Lezione 15 Turchia: economia Lezione 16 Malta Lezione 17 Cipro ATTIVITÀ UNITÀ 8 La regione russa Lezione 1 La carta ci dice Lezione 2 Russia: territorio e clima APPUNTI DI STORIA La grande Russia TELEOBIETTIVO La Russia asiatica Lezione 3 Russia: città e popolazione TELEOBIETTIVO Mosca Lezione 4 Russia: economia Lezione 5 Ucraina: territorio e clima Lezione 6 Ucraina: città ed economia Lezione 7 Bielorussia Lezione 8 Repubblica Moldova (Moldavia) Lezione 9 Estonia Lezione 10 Lettonia Lezione 11 Lituania ATTIVITÀ Prove Invalsi di italiano INDICE VII

10 Il libro continua online Approfondimenti Parte prima - L Unione Europea Unità 2 Gli obiettivi e le istituzione dell UE I tipi di Costituzioni europee La bandiera dell Unione Europea I trattati: Schengen, Maastricht, Nizza, Lisbona Parte seconda - Gli Stati europei Unità 1 La regione iberica Tra Europa e Africa: gli Stati del Mediterraneo Paradisi fiscali: Andorra, San Marino, Liechtenstein Unità 2 La regione francese e del Benelux BENELUX: un nome misterioso Una città di bellezze: il Louvre Unità 3 La regione germanica Un popolo libero: gli Svizzeri Unità 4 La regione britannica Gran Bretagna o Inghilterra? I perché di una differenza Un viaggio nelle meraviglie dell Irlanda Unità 5 La regione scandinava Vivere nel nord Europa Il petrolio e il Mare del Nord Unità 6 L Europa centro-orientale Repubblica Ceca e Slovacchia: divisi è meglio che uniti? Solidarnosc Un pezzo di Roma all Est: la Romania 7 I Balcani e il Mediterraneo orientale Cipro, tra Grecia e Turchia La tragedia dell ex Iugoslavia: come si è arrivati ai nuovi Stati balcanici Unità 8 La regione russa La Russia asiatica: non più Europa ma non del tutto Asia La divisione dell URSS e la dissoluzione del blocco orientale Le repubbliche baltiche: un mondo rinato VIII

11 Espansioni Interrail. Idee e strumenti per viaggiare Il bel Danubio blu: un fiume tra storia, folklore e musica Le bandiere europee: origine e significato Gli inni nazionali Viaggiare in Europa con Google Earth Letteratura di viaggio Una discesa nel Maelstroem (E. A. Poe) La tregua (P. Levi) Viaggiare in Europa: il Baedeker La parola all esperto Il futuro dell Unione Europea Turchia sì, Turchia no? e sulla L.I.M. per la classe Lo sfoglialibro: tutto il libro sfogliabile, navigabile e attivabile. Dallo sfoglialibro si potrà accedere a queste lezioni per la L.I.M. Parte prima - L Unione Europea La formazione dell Unione Europea La riunificazione della Germania e il crollo della cortina di ferro Parte seconda - Gli Stati europei Unità 1 La regione iberica Lezione 1 La carta ci dice Unità 2 La regione francese e del Benelux Lezione 1 La carta ci dice Unità 3 La regione germanica Lezione 1 La carta ci dice Unità 4 La regione britannica Lezione 1 La carta ci dice Unità 5 La regione scandinava Lezione 1 La carta ci dice Il sole di mezzanotte Unità 6 L Europa centro-orientale Lezione 1 La carta ci dice 7 I Balcani e il Mediterraneo orientale Lezione 1 La carta ci dice Lezione 2 La carta ci dice Unità 8 La regione russa Lezione 1 La carta ci dice 1

12 PARTE PRIMA Nel libro UNITÀ 1 CHE COS È UNO STATO UNITÀ 2 GLI OBIETTIVI E LE ISTITUZIONI DELL UE 2

13 Online UNITÀ 2 Gli obiettivi e le istituzione dell UE I tipi di Costituzioni europee La bandiera dell Unione Europea I trattati: Schengen, Maastricht, Nizza, Lisbona Per la LIM La formazione dell Unione Europea La riunificazione della Germania e il crollo della cortina di ferro 3

14 UNITÀ 1 1 LEZIONE La differenza fra Stato e Nazione Lo Stato: un insieme di popolo, territorio e leggi L Italia è uno Stato e l Europa è formata da vari Stati indipendenti. Che cos è esattamente uno Stato? Lo Stato può essere definito come l insieme di un popolo, del territorio su cui vive e delle leggi che ha deciso di seguire e che valgono su tutto il territorio. Il territorio dello Stato è la porzione di superficie terrestre circoscritta dai suoi confini; esso comprende la terraferma (e il sottosuolo!), le acque interne, lo spazio aereo sovrastante e il tratto di mare adiacente alle coste (le acque territoriali), la cui distanza è stata fissata dalle Nazioni Unite in 12 miglia marine (circa 22 km). Il popolo di uno Stato è costituito dalle persone che abitano all interno dei suoi confini e che hanno la qualifica di cittadini. La cittadinanza impone degli obblighi e offre molti diritti, come quello di votare alle elezioni. La cittadinanza si ha per nascita (in Italia solo se almeno uno dei genitori è cittadino italiano) oppure si ottiene in seguito al matrimonio o grazie alla prolungata residenza. Nei vari Paesi europei ci sono criteri diversi per ottenere la cittadinanza. Vi è inoltre differenza tra cittadini, residenti con permesso di soggiorno (come gli immigrati regolari o gli studenti stranieri) e ospiti (come i turisti); cittadini e stranieri con permesso di soggiorno costituiscono la popolazione di un Paese. Il concetto di Nazione non è legato al territorio La Nazione è invece l insieme di un popolo che si riconosce sulla base di radici storiche e culturali comuni, a prescindere dal territorio in cui risiede. Lo Stato e le istituzioni Per funzionare lo Stato deve avere degli organi o istituzioni: il Parlamento (che promulga le leggi), il Governo (che le fa applicare), la Magistratura (che giudica chi le vìola). Il Parlamento ha quasi sempre sede nella capitale, in un palazzo molto spesso simbolico. Il palazzo del Reichstag (il parlamento tedesco), Berlino. 4 PARTE PRIMA L UNIONE EUROPEA

15 Il rapporto tra Stato e Nazione non è mai stato semplice, dal momento che la storia europea ha da sempre mescolato popoli e religioni, disseminando ovunque minoranze, cioè gruppi di persone che si distinguono dalla maggioranza della popolazione dello Stato in cui vivono per lingua, storia, religione e tradizioni. Per questo motivo, accanto a Stati che coincidono totalmente con una Nazione, esistono popoli senza Stato, come i rom, e popoli divisi tra più Stati, come i baschi, divisi tra Spagna e Francia, o i lapponi, disseminati tra Russia, Finlandia, Svezia e Norvegia. A molti di loro sono riconosciute determinate autonomie, cioè la possibilità parziale di governarsi autonomamente. Le frontiere quasi mai sono confini naturali Gli Stati sono tra loro separati dai confini (dal latino finis, limite ), detti più propriamente frontiere. A volte coincidono con elementi naturali del territorio, come fiumi o catene montuose, ma in generale i confini sono limiti politici, spesso conseguenza di accordi presi al termine di guerre e conflitti. Proprio perché frutto Una famiglia lappone in una foto di inizio Novecento. di trattati politici, le frontiere possono cambiare nel corso del tempo e raramente coincidono con i confini culturali e linguistici di una Nazione. Per questo in molti Paesi, nelle zone di frontiera, si parla più di una lingua e abitano persone appartenenti a culture diverse. CHECK POINT Il popolo di oggi: il melting pot Nel corso della storia, gli spostamenti di gruppi umani da un territorio all altro, chiamati migrazioni, hanno portato alla colonizzazione di nuovi territori e alla formazione di nuove comunità. Ognuna di esse nel corso del tempo ha sviluppato modi di vivere e di pensare, lingue e tradizioni proprie: in poche parole una cultura, gradualmente sempre più distinta dalle altre. Oggi le migrazioni continuano, ma non creano più popoli nuovi: esse danno vita invece a una continua mescolanza tra popoli (melting pot), che genera le odierne società multietniche (etnìa è una parola di origine greca che significa popolo). Di conseguenza le società moderne tendono a diventare sempre più multiculturali. Tutto ciò può diventare nel tempo una radice di ricchezza e rinnovamento sociale e culturale, ma genera inevitabilmente problemi legati alla comprensione e al rispetto reciproco. Qual è la differenza fra Stato e Nazione? Che differenza c è tra frontiera e confine? CHE COS È UNO STATO U1 5

16 2 LEZIONE Gli Stati europei: una storia complicata I primi Stati europei si formarono Dopo la Grande guerra ( ) si Gli Stati europei sono in tutto 45 e si sono formati in un arco di tempo molto lungo: i più antichi, come la Francia, la Spagna e l Inghilterra, nacquero dopo il Mille, in seguito alla crisi del sistema feudale, quando i sovrani iniziarono a togliere gradualmente ai feudatari il diritto di imporre le tasse e amministrare la giustizia. Al termine della Prima guerra mondiale, la dissoluzione definitiva dell Impero Austroungarico portò alla nascita di alcuni nuovi Stati: Austria, Cecoslovacchia, Ungheria e Regno di Iugoslavia. Nello stesso periodo nacquero la Finlandia (indipendente dalla Russia nel 1917) e la Polonia, formatasi su territori prima appartenenti a Russia e Germania. Intanto, crollato l Impero russo in seguito alla rivoluzione d Ottobre del 1917, era nata l URSS: Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche. nel Basso Medioevo Nell Ottocento nacquero gli Stati-Nazione Nell arco dell Ottocento si costituirono numerosi Stati, come Grecia, Belgio, Italia e Germania, in seguito alle lotte di liberazione nazionale che accompagnarono la dissoluzione dell Impero Ottomano e il lento sgretolarsi di quello Austro-ungarico. La comunanza di lingua, cultura e religione favorì l emergere di identità collettive e tale presa di coscienza spinse a lottare per il riconoscimento di Stati-Nazione, che comprendessero entro i propri confini la totalità di un popolo. costituirono nuovi Stati I nuovi Stati europei dal 1945 a oggi Ancora dopo la Seconda guerra mondiale si costituirono nuove entità statali. L Irlanda, dopo un lungo cammino di rivendicazione della propria libertà dagli Inglesi, ottenne la totale indipendenza dal Regno Unito nel L URSS incorporò, invece, nel 1945, Estonia, Lettonia e Lituania, mentre la Iugoslavia fu trasformata in Federazione, ISLANDA ISLANDA G SL O Mar Nero IA AV BULGARIA SPAGNA ALBANIA GRECIA MALTA Gli Stati dell Europa dopo la Prima guerra mondiale. 6 PARTE PRIMA L UNIONE EUROPEA CIPRO MAROCCO A GI SV EZ IA RV E ALGERIA MALTA Mar Mediterraneo TURCHIA CIPRO IA Mar Mediterraneo GRECIA TURCHIA S NI TUNISIA (FRANCIA) POLONIA CECOSLOV. FRANCIA AUSTRIA UNGHERIA SVIZZERA IU GO ROMANIA MONACO SL S. MARINO Mar Nero AV IT ANDORRA IA BULGARIA AL I CITTÀ DEL A VATICANO ALBANIA TU MAROCCO (FRANCIA) ALGERIA (FRANCIA) PORTOGALLO LIECTH. UNIONE S O VI ET I C A Gli Stati dell Europa dopo la Seconda guerra mondiale. LIBIA EGITTO LUSSEMBURGO IU SPAGNA LIA ITA PORTOGALLO REGNO DANIMARCA IRLANDA UNITO PAESI BASSI R.D.T. BELGIO R.F.T. CECO SLOV. AUSTRIA UNGHERIA SVIZZERA LIECTH. ROMANIA FRANCIA NO RV EG IA NO SV EZ IA POLONIA IA R U S S I A ND LA FIN LETTONIA LITUANIA GERMANIA LUSS. Oceano Atlantico ESTONIA DANIMARCA REGNO UNITO PAESI BASSI BELGIO Mare del Nord IA IRLANDA ND Oceano Atlantico LA FIN Mare del Nord

17 comprendente sei repubbliche: Serbia, Bosnia-Erzegovina, Croazia, Slovenia, Montenegro e Macedonia. La Germania fu divisa in due Stati: la Repubblica Federale Tedesca (RFT) e la Repubblica Democratica Tedesca (RDT). Da allora, fino agli anni Novanta, l Europa visse un periodo di forti tensioni tra due blocchi di Stati che si fronteggiavano: tale contrapposizione fu chiamata Guerra fredda. Solo nel 1991 la Germania fu riunificata, mentre la Cecoslovacchia si è divisa in due Stati: Repubblica Ceca e Slovacchia. Nello stesso periodo, non senza tensioni politiche e sociali, in seguito alla dissoluzione dell URSS, si sono formati vari nuovi Stati: Federazione Russa, Lettonia, Estonia, Lituania, Moldavia, Bielorussia e Ucraina. Alcuni anni dopo anche la Federazione Iugoslava si dissolse e, dopo ISLANDA Oceano Atlantico Mare del Nord ESTONIA RUSSIA DANIMARCA LETTONIA IRLANDA REGNO LITUANIA UNITO POLONIA BELGIO GERMANIA BIELORUSSIA LUSSEMBURGO REP. CECA UCRAINA LIECTH. SLOVACCHIA SVIZZERA FRANCIA SLOVENIA PORTOGALLO MONACO CROAZIA ROMANIA ANDORRA S. MARINO BOSNIA- Mar Nero ERZEG. BULGARIA SPAGNA CITTÀ DEL MONTEN. VATICANO ALBANIA MACEDONIA TURCHIA ITALIA GRECIA Gli Stati dell Europa oggi. OLANDANORVEGIA SVEZIA AUSTRIA MALTA UNGHERIA SERBIA FINLANDIA Mar Mediterraneo MOLDOVA La costruzione del Muro di Berlino. CIPRO Il Muro di Berlino Dopo il 1945, una frontiera così impenetrabile da essere chiamata cortina di ferro divise l Europa in due blocchi di Stati: uno occidentale, legato agli Stati Uniti, e uno orientale, sottoposto all Unione Sovietica. La Germania stessa era divisa in due Stati, la Repubblica Federale Tedesca, con capitale Bonn, nella sfera di influenza degli Stati Uniti, e la Repubblica Democratica Tedesca, con capitale Berlino; questa città, tuttavia, era divisa al suo interno in due zone, quella Occidentale appartenente alla Repubblica Federale e quella Orientale, appartenente alla Repubblica Democratica. Le due zone erano divise da un muro, che fu fatto costruire, nel 1961, dalle autorità comuniste di Berlino est per impedire la fuga dei cittadini della Germania orientale verso l Occidente. Il Muro fu abbattuto nel una lunga e sanguinosa guerra, le repubbliche che la componevano sono divenute autonome e indipendenti. Infine, nel 2006 è nata la Repubblica del Montenegro e nel 2008 il Kosovo ha dichiarato la propria indipendenza dalla Serbia. Quali Stati europei si sono formati nel Basso Medioevo? Che cos era il Muro di Berlino? CHECK POINT 7

18 DALL EUROPA L A ALL ITALIA L A L I A Contrariamente ad altri Paesi d Europa, l Italia è uno Stato relativamente giovane: nel 2011 si festeggiano i primi 150 anni! Infatti, malgrado l Italia abbia conosciuto una precoce unificazione ai tempi dell antica Roma, che estese il proprio dominio su tutto il bacino mediterraneo e oltre, con il crollo dell Impero Romano la nostra penisola diventò terra di conquista da parte di numerose popolazioni. Conobbe ancora una parziale unità durante il Regno dei Longobardi, poi definitivamente spezzata in seguito alla discesa dei Franchi nell VIII secolo. Da allora l Italia non ha mai più costituito uno Stato unitario, fino al Lo S Stato Il Senato della Repubblica. Roma, Palazzo Madama. Italiano Nord e Sud Per queste e altre ragioni Nord e Sud hanno avuto un evoluzione molto diversa: al Nord e al Centro, grazie a un autorità imperiale mai troppo forte, si sono sviluppati prima i Comuni, poi le Signorie e infine gli Stati regionali, mentre il Sud, a parte alcune parentesi felici, come la dominazione araba o il regno di Federico II, è stato per molti secoli condannato all arretratezza dalla lunga dominazione spagnola e borbonica. In seguito all iniziativa del Regno di Sardegna, e grazie ad accordi politici internazionali, finalmente nel 1861 l Italia è diventata uno Stato unito e autonomo, di cui oggi manteniamo a grandi linee gli stessi confini. L unificazione ancora recente spiega, forse, la sopravvivenza di tanti dialetti regionali e la varietà di tradizioni che si trovano dal Nord al Sud della nostra penisola. Tali differenze sono da vivere come un punto di forza, non di debolezza. L abitudine alla diversità può infatti aiutarci a diventare buoni cittadini di uno Stato allargato, l Europa! L Italia oggi Dal 1946, anno del referendum istituzionale che abolì la monarchia, l Italia è una repubblica parlamentare, basata cioè sulle decisioni del Parlamento, eletto direttamente dal popolo. La nostra Costituzione, la legge fondamentale del nostro Stato, è entrata in vigore il 1 gennaio 1948 ed è costituita da 139 articoli e 18 disposizioni transitorie e finali. Al suo interno sono enunciati alcuni principi fondamentali, come il perseguimento della libertà, la pace, la democrazia, l uguaglianza, la giustizia, il diritto al lavoro. La Costituzione stabilisce le regole che governano lo Stato e che possono essere cambiate solo con un processo di revisione più lungo e 8

19 Giuseppe Mazzini Pensatore e patriota dell Ottocento, è stato uno dei padri spirituali della nostra Repubblica. Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, la più alta carica istituzionale del nostro Paese, mentre vota nel suo seggio elettorale durante le elezioni del 13 aprile complesso rispetto a quello con cui vengono approvate le leggi normali. I principali organi dello Stato italiano sono: il Presidente della Repubblica, simbolo dell unità nazionale ed eletto ogni 7 anni dal Parlamento; il Parlamento, diviso in Camera dei Deputati e Senato della Repubblica, i cui membri sono eletti dal popolo ogni 5 anni con il compito di fare le leggi; il Governo, formato dal Presidente del Consiglio e dai Ministri, che ha il compito di applicare le leggi emesse dal Parlamento; la Magistratura, che ha il compito di giudicare chi viola la legge. La proclamazione della Repubblica Questa ragazza, fotografata all indomani della proclamazione della Repubblica italiana (2 giugno 1948), è diventata il simbolo della nascita della Repubblica stessa. 9

20 3 LEZIONE Le tipologie di ordinamento Stato unitario o federale, monarchia o repubblica Per organizzare la struttura e stabilire le regole con cui governare la società, ogni Stato si dà una forma e un ordinamento politico, frutto delle vicende storiche che hanno portato alla sua nascita e al suo sviluppo. Per quanto riguarda la forma, cioè come uno Stato è strutturato, possiamo distinguere tra Stati unitari e centralizzati, come la Francia, o Stati federali, come la Svizzera e la Germania, che riuniscono Stati o regioni dotati di poteri autonomi, con parlamenti e governi propri. I tipi principali di ordinamento politico sono invece: la monarchia, che prevede come suo massimo rappresentante un re o una regina che resta in carica tutta la vita e per diritto dinastico, il trono si trasmette cioè di padre in figlio (o figlia); la repubblica, in cui tutti i rappresentanti sono eletti e rimangono in carica per un periodo prestabilito. Le repubbliche si dividono ancora in parlamentari, quando è il parlamento, eletto dal popolo, a nominare il capo dello Stato e a concedere la propria fiducia al governo, come l Italia, e presidenziali, in cui il presidente della repubblica è eletto direttamente dai cittadini ed è anche il capo del governo, come la Francia. La legge fondamentale dello Stato è la Costituzione, che ne sancisce l assetto e contiene l insieme delle norme che ne stabiliscono i princìpi ispiratori e i poteri, ne regolano l organizzazione e garantiscono diritti e doveri di tutti i cittadini. ISLANDA FINLANDIA Oceano Atlantico PORTOGALLO IRLANDA ANDORRA SPAGNA REGNO UNITO BELGIO LUSSEMBURGO FRANCIA Mare del Nord PAESI BASSI NORVEGIA DANIMARCA GERMANIA SVEZIA REP. CECA LIECTH. AUSTRIA M. Baltico SVIZZERA SLOVENIA ROMANIA MONACO CROAZIA S. MARINO BOSNIA- Mar Nero ERZEG. BULGARIA MONTENEGRO KOSSOVO ALBANIA MACEDONIA TURCHIA GRECIA ITALIA MALTA POLONIA ESTONIA LETTONIA LITUANIA SLOVACCHIA UNGHERIA SERBIA Mar Mediterraneo BIELORUSSIA UCRAINA MOLDOVA RUSSIA CIPRO Monarchia Repubblica Le forme di governo in Europa. 10 PARTE PRIMA L UNIONE EUROPEA

Indice. Unità 2. Unità 1. Unità 3. L Unione Europea 39. Gli stati, i popoli, le culture in europa 9

Indice. Unità 2. Unità 1. Unità 3. L Unione Europea 39. Gli stati, i popoli, le culture in europa 9 Unità 1 Gli stati, i popoli, le culture in europa 9 Itinerario 1 Il cammino degli Stati europei 10 Le origini dell Europa 10 Un continente diverso dagli altri 10 L Europa romana e medievale 12 L Impero

Dettagli

LA STORIA DELL UNIONE EUROPEA. L INTEGRAZIONE EUROPEA: 50 anni di storia

LA STORIA DELL UNIONE EUROPEA. L INTEGRAZIONE EUROPEA: 50 anni di storia LA STORIA DELL UNIONE EUROPEA L INTEGRAZIONE EUROPEA: 50 anni di storia Che cos è l'unione europea L Ue èun soggetto politico a carattere sovranazionale ed intergovernativo Èformato da 27paesi membri indipendenti

Dettagli

LE POLITICHE DELL U.E. PER LA SCUOLA LE ISTITUZIONI E LE POLITICHE EUROPEE

LE POLITICHE DELL U.E. PER LA SCUOLA LE ISTITUZIONI E LE POLITICHE EUROPEE GOVERNO ITALIANO Dipartimento Politiche Comunitarie COMMISSIONE EUROPEA PARLAMENTO EUROPEO LE POLITICHE DELL U.E. PER LA SCUOLA LE ISTITUZIONI E LE POLITICHE EUROPEE LE ISTITUZIONI E LE POLITICHE EUROPEE

Dettagli

STATI MEMBRI DELL UNIONE EUROPEA (http://europa.eu/about-eu/member-countries/index_it.htm)

STATI MEMBRI DELL UNIONE EUROPEA (http://europa.eu/about-eu/member-countries/index_it.htm) STATI MEMBRI DELL UNIONE EUROPEA (http://europa.eu/about-eu/member-countries/index_it.htm) Austria Anno di adesione all UE: 1995 federale Capitale: Vienna Superficie: 83 870 km² Popolazione: 8,3 milioni

Dettagli

L Europa in sintesi. L Europa: il nostro continente

L Europa in sintesi. L Europa: il nostro continente L Europa in sintesi L Europa: il nostro continente L Europa è uno dei sette continenti del mondo. Essa si estende dall Oceano Artico a nord al Mare Mediterraneo a sud e dall Oceano Atlantico a ovest fino

Dettagli

L Europa in sintesi. L Europa: il nostro continente. Cos è l Unione europea?

L Europa in sintesi. L Europa: il nostro continente. Cos è l Unione europea? L Europa in sintesi Cos è l Unione europea? È europea È un unione = si trova in Europa. = unisce paesi e persone. Guardiamola più da vicino: cosa hanno in comune gli europei? Come si è sviluppata l Unione

Dettagli

LO STATO. (sintesi dal testo Comunità di Paolo Ronchetti Ed. Zanichelli)

LO STATO. (sintesi dal testo Comunità di Paolo Ronchetti Ed. Zanichelli) LO STATO (sintesi dal testo Comunità di Paolo Ronchetti Ed. Zanichelli) DALLA SOCIETA' ALLO STATO La nascita di uno Stato è il risultato di un lungo processo storico; nel corso dei secoli la società si

Dettagli

Direzione degli affari europei DAE L Unione europea

Direzione degli affari europei DAE L Unione europea Dipartimento federale degli affari esteri DFAE Direzione degli affari europei DAE L Unione europea Giugno 2015 Contenuto 1. Grandi linee 2. Funzionamento 3. Trattati 4. Organi e istituzioni European Union,

Dettagli

NORD. Mare del Nord. Regione. germanica. Regione. Regione. italiana. Mar Mediterraneo SUD

NORD. Mare del Nord. Regione. germanica. Regione. Regione. italiana. Mar Mediterraneo SUD Le Regioni europee NORD nordica OCEANO ATLANTICO OVEST britannica Mare del Nord russa EST francese germanica centro- orientale iberica italiana balcanica Mar Nero Mar Mediterraneo L Europa è formata da

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

Banca e Finanza in Europa

Banca e Finanza in Europa Università degli Studi di Parma Banca e Finanza in Europa Prof. 1 2. EUROPA: PROFILI ISTITUZIONALI Le tappe Le istituzioni La Banca centrale europea 2 2. Europa: profili istituzionali 3 2. Europa: profili

Dettagli

L ASSICURAZIONE DEI VEICOLI CON TARGA ESTERA - LA CARTA VERDE E LE RELATIVE ESENZIONI. Luca Tassoni Corpo P.M. Bologna

L ASSICURAZIONE DEI VEICOLI CON TARGA ESTERA - LA CARTA VERDE E LE RELATIVE ESENZIONI. Luca Tassoni Corpo P.M. Bologna L ASSICURAZIONE DEI VEICOLI CON TARGA ESTERA - LA CARTA VERDE E LE RELATIVE ESENZIONI Luca Tassoni Corpo P.M. Bologna SESSIONI SPECIALI SPECIALE ASAPS (Associazione Sostenitori Amici Polizia Stradale)

Dettagli

La Carta sociale in breve

La Carta sociale in breve La Carta sociale in breve La Carta sociale europea Un trattato del Consiglio d Europa che protegge i diritti dell uomo 5 La Carta sociale europea (qui di seguito denominata «la Carta») sancisce dei diritti

Dettagli

Ci sono tecnologie più evolute per non perdersi.

Ci sono tecnologie più evolute per non perdersi. Ci sono tecnologie più evolute per non perdersi. È il momento di aggiornare il tuo sistema di navigazione Audi. Gamma A7 Sportback. Ciclo combinato: consumo di carburante (l/100 km): 5,1-8,2; emissioni

Dettagli

NOI E L UNIONE EUROPEA

NOI E L UNIONE EUROPEA VOLUME 1 PAGG. IX-XV MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE NOI E L UNIONE EUROPEA 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: paese... stato... governo...

Dettagli

La C arta sociale in breve

La C arta sociale in breve LaCarta in breve sociale La Carta sociale europea Diritti umani, insieme, tutti i giorni La Carta sociale europea (qui di seguito denominata «la Carta») è un trattato del Consiglio d Europa che enuncia

Dettagli

Storia. n. 8 La seconda guerra mondiale (A) Prof. Roberto Chiarini

Storia. n. 8 La seconda guerra mondiale (A) Prof. Roberto Chiarini Storia contemporanea n. 8 La seconda guerra mondiale (A) Prof. Roberto Chiarini Anno Accademico 2011/2012 1 9. La seconda guerra mondiale Le origini e le responsabilità: A provocare il conflitto è la politica

Dettagli

EUROPA CENTRALE E OCCIDENTALE

EUROPA CENTRALE E OCCIDENTALE MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE EUROPA CENTRALE E OCCIDENTALE Cose da sapere VOLUME 1 CAPITOLO 7 A. Le idee importanti l Questa parte dell Europa è formata dalle Isole Britanniche e dall Europa continentale

Dettagli

Cesit. Rapporto AMEST (Analisi del MErcato dei Sistemi Tranviari)

Cesit. Rapporto AMEST (Analisi del MErcato dei Sistemi Tranviari) Cesit Rapporto AMEST (Analisi del MErcato dei Sistemi Tranviari) PREMESSA L indagine AMEST (Analisi di MErcato dei Sistemi Tranviari) ha per oggetto l analisi e la valutazione del mercato attuale e potenziale

Dettagli

L Unione Europea e le sue istituzioni: un introduzione

L Unione Europea e le sue istituzioni: un introduzione L Unione Europea e le sue istituzioni: un introduzione un po di storia le istituzioni e gli organi dell UE alcune informazioni di base sui paesi membri PAUE 05/06 I / 1 Cronologia dell Unione Europea 1951

Dettagli

Storia contemporanea

Storia contemporanea Storia contemporanea Prof. Roberto Chiarini http://rchiarinisc.ariel.ctu.unimi.it Anno Accademico 2008/2009 9. La seconda guerra mondiale Le origini e le responsabilità: A provocare il conflitto è la politica

Dettagli

ANALISI DEI FENOMENI DEVIANTI

ANALISI DEI FENOMENI DEVIANTI LIBERA UNIVERSITA MARIA SS. ASSUNTA Dipartimento di Giurisprudenza Programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali ANALISI DEI FENOMENI DEVIANTI Fenomeni migratori e politiche di inclusione.

Dettagli

L Europa mediterranea

L Europa mediterranea L Europa mediterranea Nel bacino del mar Mediterraneo sono nate le grandi civiltà dell uomo: gli egiziano, i fenici, i greci e i romani. Si sono diffuse le grandi religioni monoteiste. Questa zona di frontiera

Dettagli

Listino informazioni su imprese e persone acquistabili online

Listino informazioni su imprese e persone acquistabili online Listino informazioni su imprese e persone acquistabili online INFO ITALIA Il presente listino è valido dal Marzo 0. Le tariffe indicate si intendono al netto d IVA e inclusivi dei diritti di segreteria

Dettagli

Berlino: La. Porta di Brandeburgo. Berlino: Alexsanderplatz

Berlino: La. Porta di Brandeburgo. Berlino: Alexsanderplatz GERMANIA ASPETTO FISICO POSIZIONE: La Germania si trova nel cuore del continente europeo al nord dell Italia. CONFINI: A sud con la Svizzera e l Austria; a ovest con la Francia, il Lussemburgo, il Belgio

Dettagli

SOCIETÀ, STATO E DIRITTO

SOCIETÀ, STATO E DIRITTO 27 SOCIETÀ, STATO E DIRITTO Caratteri dello Stato Dal feudalesimo alla nascita dello Stato moderno Le idee del filosofo Immanuel Kant Le idee del filosofo greco Aristotele Il moderno Stato di diritto La

Dettagli

Convenzione europea sulla soppressione delia legalizzazione di atti compilati dagli agenti diplomatici o consolari

Convenzione europea sulla soppressione delia legalizzazione di atti compilati dagli agenti diplomatici o consolari COUHCI1. OF tub-lpi CONSEll D t LTUPOf t Convenzione europea sulla soppressione delia legalizzazione di atti compilati dagli agenti diplomatici o consolari Londra, 7 giugno 1968 Traduzione ufficiale della

Dettagli

Riconoscimento delle qualifiche professionali comunitarie e non comunitarie Stefania Napoleoni Franca Mancini

Riconoscimento delle qualifiche professionali comunitarie e non comunitarie Stefania Napoleoni Franca Mancini Riconoscimento delle qualifiche professionali comunitarie e non comunitarie Stefania Napoleoni Franca Mancini MINISTERO della GIUSTIZIA Via Arenula, 70 00186 Roma Ufficio III Reparto II Libere professioni

Dettagli

Comunicato stampa. Focus sulle strutture dell'istruzione superiore in Europa 2004/05. La struttura in due cicli: una realtà in Europa

Comunicato stampa. Focus sulle strutture dell'istruzione superiore in Europa 2004/05. La struttura in due cicli: una realtà in Europa Focus sulle strutture dell'istruzione superiore in Europa 2004/05 Tendenze nazionali nel Processo di Bologna Comunicato stampa In occasione della Conferenza dei Ministri dell'istruzione superiore di Bergen

Dettagli

Le Istituzioni dell UE

Le Istituzioni dell UE Le Istituzioni dell UE Il Parlamento europeo 754 Membri del Parlamento Potere legislativo condiviso con il Consiglio Potere di bilancio condiviso con il Consiglio Potere di controllo politico Il Consiglio

Dettagli

Approfondimento su Schengen

Approfondimento su Schengen Approfondimento su Schengen INFORMAZIONI SUL DIRITTO COMUNITARIO INTRODUZIONE Le disposizioni dell accordo di Schengen prevedono l abolizione dei controlli alle frontiere interne degli Stati membri facenti

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

Indica gli elementi naturali che caratterizzano i confini dell Europa a a. Sud:... b. Ovest:... c. Nord:... d. Est:...

Indica gli elementi naturali che caratterizzano i confini dell Europa a a. Sud:... b. Ovest:... c. Nord:... d. Est:... Unità 1 Nome... Classe... Data... Prima Osserva la carta dell Europa e prova a rispondere alle seguenti domande: perché appare strano definire l Europa come un continente a sé a differenza di quanto avviene,

Dettagli

DA SUDDITI A CITTADINI

DA SUDDITI A CITTADINI DA SUDDITI A CITTADINI LO STATO ASSOLUTO 1) L'assolutismo. Lo Stato nasce in Europa a partire dal 15 secolo: i sovrani stabilirono il loro poteri su territori che avevano in comune razza, lingua, religione

Dettagli

Il 1848. Il II impero in Francia

Il 1848. Il II impero in Francia Il 1848. Il II impero in Francia Le rivoluzioni del 48 in Europa Dimensioni più ampie: eccetto Inghilterra e Russia, tutta l Europa è coinvolta, compresa l Austria di Metternich. Più ampio coinvolgimento

Dettagli

Cambiare vita, aprire la mente. Roma, 7 ottobre Pietro Michelacci Agenzia Erasmus + Firenze

Cambiare vita, aprire la mente. Roma, 7 ottobre Pietro Michelacci Agenzia Erasmus + Firenze Cambiare vita, aprire la mente. Roma, 7 ottobre Pietro Michelacci Agenzia Erasmus + Firenze Dal 2007-2013 al 2014-2020 Programmi esistenti fino al LIFELONG LEARNING PROGRAMME Comenius Erasmus Leonardo

Dettagli

FONDAMENTI NELLA GESTIONE DELLA PROPRIETA INTELLETTUALE. Ing. Giancarlo Notaro POLITECNICO-CHILAB 12 febbraio 2013

FONDAMENTI NELLA GESTIONE DELLA PROPRIETA INTELLETTUALE. Ing. Giancarlo Notaro POLITECNICO-CHILAB 12 febbraio 2013 FONDAMENTI NELLA GESTIONE DELLA PROPRIETA INTELLETTUALE Ing. Giancarlo Notaro POLITECNICO-CHILAB 12 febbraio 2013 Gestione dei brevetti corretta ed efficiente I punti fondamentali da ricordare nella gestione

Dettagli

INDICE. Premessa... Pag. 1. Nota informativa...» 5. Trattato che adotta una Costituzione per l Europa...» 11

INDICE. Premessa... Pag. 1. Nota informativa...» 5. Trattato che adotta una Costituzione per l Europa...» 11 Premessa... Pag. 1 Nota informativa...» 5 Trattato che adotta una Costituzione per l Europa...» 11 Preambolo...» 13 Parte I...» 15 Titolo I - Definizione e obiettivi dell Unione...» 15 Titolo II - Diritti

Dettagli

Schengen, l open space d Europa

Schengen, l open space d Europa Schengen, l open space d Europa La storia, gli sviluppi normativi, l organizzazione e le prospettive della Convenzione che dal 1995 ha abbattuto progressivamente le frontiere degli Stati europei, dando

Dettagli

Chi attua il Programma Gioventù in Azione? Education, Audiovisual, and Culture Executive Agency

Chi attua il Programma Gioventù in Azione? Education, Audiovisual, and Culture Executive Agency Gioventù in Azione 2007-2013 2013 Gioventù in Azione è: Un programma comunitario per i giovani dai 13 ai 30 Promuove la mobilità di gruppo e individuale, la partecipazione, e il protagonismo giovanile

Dettagli

L Unione europea: 500 milioni di abitanti, 27 paesi

L Unione europea: 500 milioni di abitanti, 27 paesi L Unione europea: 500 milioni di abitanti, 27 paesi Stati membri dell Unione europea Paesi candidati I fondatori Idee nuove per un lungo periodo di pace e prosperità Konrad Adenauer Alcide De Gasperi Winston

Dettagli

Gioventù in Azione 2007-2013 2013 Gioventù in Azione è: Un programma a comunitario o per i giovani dai 13 ai 30 Promuove la mobilità di gruppo e individuale e le iniziative locali Opera nel campo dell

Dettagli

Direzione generale Direzione centrale rischi Direzione centrale prestazioni economiche. Circolare n. 28. Roma, 6 febbraio 2015.

Direzione generale Direzione centrale rischi Direzione centrale prestazioni economiche. Circolare n. 28. Roma, 6 febbraio 2015. Direzione generale Direzione centrale rischi Direzione centrale prestazioni economiche Circolare n. 28 Roma, 6 febbraio 2015 Al Ai Direttore generale vicario Responsabili di tutte le Strutture centrali

Dettagli

GUIDE TURISTICHE DISPONIBILI ALL'INFORMAGIOVANI, aggiornato novembre 2015

GUIDE TURISTICHE DISPONIBILI ALL'INFORMAGIOVANI, aggiornato novembre 2015 ESTERO - VACANZE ESTERO - VACANZE GUIDE TURISTICHE DISPONIBILI ALL'INFORMAGIOVANI, aggiornato novembre 2015 GENERALITA' GENERALITA' ATLANTE ENCICLOPEDICO ECONOMICO-FINANZIARIO-POLITICO DEAGOSTINI -VOL.

Dettagli

Tre diversi sistemi per proteggere l innovazione in Europa. Quale adottare?

Tre diversi sistemi per proteggere l innovazione in Europa. Quale adottare? 1 Tre diversi sistemi per proteggere l innovazione in Europa. Quale adottare? Roberto Dini Torino, 13 Maggio 2014 2 Brevetto Unitario e Tribunale Unificato dei Brevetti Regolamento(EU) No. 1257/2012 del

Dettagli

Accordo europeo relativo al trasporto internazionale su strada delle merci pericolose (ADR)

Accordo europeo relativo al trasporto internazionale su strada delle merci pericolose (ADR) Traduzione 1 Accordo europeo relativo al trasporto internazionale su strada delle merci pericolose (ADR) 0.741.621 Conchiuso a Ginevra, il 30 settembre 1957 Approvato dall Assemblea federale il 4 dicembre

Dettagli

Programma di Geografia classe 1^ Tecnico Turistico

Programma di Geografia classe 1^ Tecnico Turistico Programma di Geografia classe 1^ Tecnico Turistico Strumenti della Geografia L orientamento Longitudine e Latitudine La cartografia Le proiezioni cartografiche Le rappresentazioni di dati (Areogrammi,

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI DELL UOMO E DEL CITTADINO E COSTITUZIONE A CONFRONTO. Testo Espositivo By Magenta

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI DELL UOMO E DEL CITTADINO E COSTITUZIONE A CONFRONTO. Testo Espositivo By Magenta DICHIARAZIONE DEI DIRITTI DELL UOMO E DEL CITTADINO E COSTITUZIONE A CONFRONTO Testo Espositivo By Magenta La Dichiarazione dei Diritti dell Uomo e del Cittadino Déclaration des Droits de l'homme et du

Dettagli

M G I U S T I Z I A N O R I L E

M G I U S T I Z I A N O R I L E M G I U S T I Z I A N O R I L E Analisi statistica dei dati relativi ai casi di sottrazione internazionale di minori Anno 2012 Roma, 24 gennaio 2013 Dipartimento Giustizia Minorile Ufficio I del Capo Dipartimento

Dettagli

Comunità europea. Le Comunità europee. La Comunità economica europea. Comunità europea - Wikipedia. Unione europea

Comunità europea. Le Comunità europee. La Comunità economica europea. Comunità europea - Wikipedia. Unione europea Pagina 1 di 6 Comunità europea Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. La Comunità europea costituisce il "Primo pilastro" dell'unione europea. La Comunità europea, la più importante delle Comunità europee,

Dettagli

TIPOLOGIE DI ISTITUZIONI E CODICI FUNZIONE

TIPOLOGIE DI ISTITUZIONI E CODICI FUNZIONE ALLEGATO n. 1 TIPOLOGIE DI ISTITUZIONI E CODICI FUNZIONE Il personale docente e ATA (limitatamente a direttori dei servizi generali e amministrativi e assistenti amministrativi) può partecipare alle prove

Dettagli

Breve guida al Parlamento europeo. Elezioni, gruppi e partiti politici italiani

Breve guida al Parlamento europeo. Elezioni, gruppi e partiti politici italiani Breve guida al Parlamento europeo Elezioni, gruppi e partiti politici italiani Introduzione Tra poco più di un mese 450 milioni di cittadini europei saranno chiamati ad eleggere i loro rappresentanti al

Dettagli

(Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE EUROPEA

(Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE EUROPEA 22.9.2012 Gazzetta ufficiale dell Unione europea C 286/23 V (Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE EUROPEA Invito a presentare proposte Programma Cultura (2007-2013) Implementazione del programma:

Dettagli

N.B. : alcuni Stati dell elenco, grazie a successive convenzioni, potrebbero essere esentati dall obbligo di apostille

N.B. : alcuni Stati dell elenco, grazie a successive convenzioni, potrebbero essere esentati dall obbligo di apostille I documenti devono essere: 1) Legalizzati (o apostillati) 2) Scritti o tradotti in lingua italiana 3) Non contrari a norme imperative o di ordine pubblico I documenti e gli atti dello stato civile formati

Dettagli

Gioventù in Azione 2007-2013

Gioventù in Azione 2007-2013 Gioventù in Azione 2007-2013 Gioventù in Azione Un programma comunitario per i giovani dai 13 ai 30 Promuove la mobilità di gruppo e individuale, la partecipazione, e il protagonismo giovanile Opera nel

Dettagli

Obbligo di visto per gli stranieri che entrano in Ucraina. Paese Visto richiesto/non richiesto Nota *

Obbligo di visto per gli stranieri che entrano in Ucraina. Paese Visto richiesto/non richiesto Nota * Obbligo di visto per gli stranieri che entrano in Ucraina Paese /non richiesto Nota * 1. Austria Visto non richiesto per un soggiorno 2. Afghanistan DP titolari di passaporti diplomatici SP titolari di

Dettagli

Articolo 1 Nuovo tenore della Convenzione

Articolo 1 Nuovo tenore della Convenzione PROTOCOLLO DEL 3 GIUGNO 1999 RECANTE MODIFICA DELLA CONVENZIONE RELATIVA AI TRASPORTI INTERNAZIONALI FERROVIARI (COTIF) DEL 9 MAGGIO 1980 (PROTOCOLLO 1999) In applicazione degli articoli 6 e 19 2 della

Dettagli

L apogeo di Luigi XIV guerra di devoluzione guerra d Olanda supremazia francese La fine della supremazia francese coalizione antifrancese

L apogeo di Luigi XIV guerra di devoluzione guerra d Olanda supremazia francese La fine della supremazia francese coalizione antifrancese Dal 500 fino alla pace di Westfalia che mette fine alla guerra dei Trent anni (1618-48), Francia e Impero si sono scontrati, in Italia e nell area tedesca, per la supremazia in Europa. Impedendo agli Asburgo

Dettagli

ERASMUS+ Presentazione a cura di Lucia Di Cecca Conservatorio di Musica Licinio Refice di Frosinone

ERASMUS+ Presentazione a cura di Lucia Di Cecca Conservatorio di Musica Licinio Refice di Frosinone Presentazione a cura di Lucia Di Cecca Conservatorio di Musica Licinio Refice di Frosinone 1 Erasmus da Rotterdam (1466-1536) Grande umanista olandese Insegnò in numerose università europee Acronimo per

Dettagli

Youth in Action Programma 2007-2013 EACEA

Youth in Action Programma 2007-2013 EACEA Un programma europeo per i giovani dai 13 ai 30 Promuove la mobilità di gruppo e individuale, la partecipazione, e il protagonismo giovanile E lo strumento di attuazione del Libro Bianco sulla gioventù

Dettagli

Convenzione europea sull equivalenza dei periodi di studi universitari

Convenzione europea sull equivalenza dei periodi di studi universitari Traduzione 1 Convenzione europea sull equivalenza dei periodi di studi universitari 0.414.31 Conclusa a Parigi il 15 dicembre 1956 Approvata dall Assemblea federale il 6 marzo 1991 2 Istrumento di ratificazione

Dettagli

CONVENZIONE REPlat Listino 2011

CONVENZIONE REPlat Listino 2011 CONVENZIONE REPlat 01. VISURE IMMOBILIARI VISURE IPOTECARIE TOTALE - 15% Visura Ipotecaria Light 26,00 22,10 Visura Ipotecaria Strong 48,00 40,80 Elenco Formalità 18,00 15,30 Visura Ipotecaria per Immobile

Dettagli

Non si rinnova né in caso di variazione di dati concernenti lo stato civile né di variazione della residenza o della professione.

Non si rinnova né in caso di variazione di dati concernenti lo stato civile né di variazione della residenza o della professione. CARTA D'IDENTITÀ Che cos'è Breve descrizione È un documento di riconoscimento che viene rilasciato al compimento del 15 anno di età. Ha validità 10 anni e può essere valida per l'espatrio o non valida

Dettagli

Preventivo Stampa CD. Bustina Trasparente : 50 Pezzi = 80,00 Euro Bustina Trasparente : 100 Pezzi = 120,00 Euro

Preventivo Stampa CD. Bustina Trasparente : 50 Pezzi = 80,00 Euro Bustina Trasparente : 100 Pezzi = 120,00 Euro 1 Preventivo Stampa CD Ricordiamo che i prezzi sotto riportati NON comprendono Iva e spese di trasporto. Per maggiori informazioni scrivi una mail al nostro indirizzo : retricaudio@gmail.com, un nostro

Dettagli

ANAGRAFICA FORNITORI SENZA RITENUTE

ANAGRAFICA FORNITORI SENZA RITENUTE ANAGRAFICA FORNITORI SENZA RITENUTE parte riservata: CODICE data Alla Direzione Patrimonio Immobiliare Appalti Ufficio Acquisti richiedente struttura RITENUTE l inserimento Si chiede cortesemente di provvedere

Dettagli

Statistiche matrimonio e divorzio Da Eurostat - Statistics Explained http://ec.europa.eu/eurostat/statistics-explained/index.php. Dati di maggio 2014.

Statistiche matrimonio e divorzio Da Eurostat - Statistics Explained http://ec.europa.eu/eurostat/statistics-explained/index.php. Dati di maggio 2014. Statistiche matrimonio e divorzio Da Eurostat - Statistics Explained http://ec.europa.eu/eurostat/statistics-explained/index.php Dati di maggio 2014. Questo articolo presenta gli sviluppi che hanno avuto

Dettagli

SCHEMA BASE ASSOLUTA MONARCHIA COSTITUZIONALE PARLAMENTARE FORME DI GOVERNO

SCHEMA BASE ASSOLUTA MONARCHIA COSTITUZIONALE PARLAMENTARE FORME DI GOVERNO FORME DI GOVERNO DEFINIZIONE - Per forma di governo si intende l insieme di regole che determinano: a) la distribuzione dei poteri tra gli organi costituzionali dello Stato ( di solito Parlamento titolare

Dettagli

Il Risorgimento e l Unità d Italia

Il Risorgimento e l Unità d Italia Il Risorgimento e l Unità d Italia IL CONGRESSO DI VIENNA Quando? dal 1 novembre 1814 al 9 giugno 1815 Chi lo ha voluto? Francia, Inghilterra, Austria, Prussia e Russia Perché? per ritornare al passato,

Dettagli

Capitolo 8 L INTEGRAZIONE EUROPEA

Capitolo 8 L INTEGRAZIONE EUROPEA Capitolo 8 L INTEGRAZIONE EUROPEA 84 Fin dal 1957 i paesi che non facevano parte della Comunità europea iniziarono i negoziati con l Organizzazione per la Cooperazione Economica (OEEC) per far nascere

Dettagli

Storia dell integrazione europea Prof. Marco Baldassari Collegio Europeo di Parma Le prime spinte europeistiche Movimento paneuropeo (Coudenhove- Kalergi), Aristide Briand, Gustav Stresemann Federalisti

Dettagli

Il trattato di Lisbona parte IV La nuova architettura istituzionale europea prevista dal trattato di Lisbona

Il trattato di Lisbona parte IV La nuova architettura istituzionale europea prevista dal trattato di Lisbona Il trattato di Lisbona parte IV La nuova architettura istituzionale europea prevista dal trattato di Lisbona Le nuove istituzioni europee Con l introduzione del trattato di Lisbona e la conseguente soppressione

Dettagli

PROGRAMMA FINALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015. Libro di testo: F. Bertini Storia. Fatti e interpretazioni Ed. Mursia scuola Vol. 1

PROGRAMMA FINALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015. Libro di testo: F. Bertini Storia. Fatti e interpretazioni Ed. Mursia scuola Vol. 1 PROGRAMMA FINALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 CLASSE III D Professoressa Cocchi Monica Programma svolto di storia Libro di testo: F. Bertini Storia. Fatti e interpretazioni Ed. Mursia scuola Vol. 1 Istituzioni,

Dettagli

Classe III F A.S. 2013/2014 Docente: Patrizia Marirossi

Classe III F A.S. 2013/2014 Docente: Patrizia Marirossi Classe III F A.S. 2013/2014 Docente: Patrizia Marirossi ISIS I. Calvino -Città della Pieve Liceo scientifico Programma di STORIA LIBRO DI TESTO: GIARDINA-SABBATUCCI-VIDOTTO, Storia, Nuovi programmi, vol.

Dettagli

L Italia e l Europa nel XVI secolo

L Italia e l Europa nel XVI secolo L Italia e l Europa nel XVI secolo L Italia era un paese formato da stati regionali, divisi e fragili, che nel XV secolo erano rimasti in pace a vicenda visto l accordo di Lodi del 1454. Questo equilibrio

Dettagli

DECISIONE N. 1719/2006 DEL PARLAMENTO EUROPEO DEL CONSIGLIO. Gioventù Azione 2007-2013

DECISIONE N. 1719/2006 DEL PARLAMENTO EUROPEO DEL CONSIGLIO. Gioventù Azione 2007-2013 DECISIONE N. 1719/2006 DEL PARLAMENTO EUROPEO DEL CONSIGLIO Gioventù in Azione 2007-2013 GIOVENTU IN AZIONE 2007 2007-20132013 è un programma comunitario per i giovani dai 13 ai 30 anni promuove la mobilità

Dettagli

La prima guerra mondiale

La prima guerra mondiale La prima guerra mondiale CAUSE POLITICHE 1. Le cause Contrasti Francia Germania per l Alsazia Lorena Contrasto Italia Impero Austro Ungarico per Trento e Trieste Espansionismo di Austria, Russia e Italia

Dettagli

27.281 permessi rilasciati

27.281 permessi rilasciati Corso Libertà 66 / Freiheitsstraße 66 39100 Bolzano / Bozen Alto Adige / Südtirol Tel. ++39 0471 414 435 www.provincia.bz.it/immigrazione www.provinz.bz.it/einwanderung 10/09/2007 Riproduzione parziale

Dettagli

La seconda guerra mondiale

La seconda guerra mondiale La seconda guerra mondiale La seconda guerra mondiale dura dal 1939 al 1945 ed è una guerra totale, cioè coinvolge tutto il mondo. da un lato i regimi nazifascisti, gli STATI DELL ASSE, cioè Germania,

Dettagli

La circolazione stradale dei cittadini stranieri. 1. Le sanzioni per le violazioni delle norme del Codice della strada

La circolazione stradale dei cittadini stranieri. 1. Le sanzioni per le violazioni delle norme del Codice della strada La circolazione stradale dei cittadini stranieri 1. Le sanzioni per le violazioni delle norme del Codice della strada Tutti i conducenti di veicoli devono rispettare il Codice della strada in quanto la

Dettagli

AMIANTO: LA SITUAZIONE INTERNAZIONALE NEL XXI SECOLO.

AMIANTO: LA SITUAZIONE INTERNAZIONALE NEL XXI SECOLO. AMIANTO: LA SITUAZIONE INTERNAZIONALE NEL XXI SECOLO. Il problema amianto a livello globale è particolarmente rilevante, soprattutto per l'esigenza, per noi improrogabile, di bandirlo immediatamente da

Dettagli

RICHIESTA DI PAGAMENTO COMPENSI MEMBRI COMMISSIONI GIUDICATRICI ESAMI DI STATO

RICHIESTA DI PAGAMENTO COMPENSI MEMBRI COMMISSIONI GIUDICATRICI ESAMI DI STATO RICHIESTA DI PAGAMENTO COMPENSI MEMBRI COMMISSIONI GIUDICATRICI ESAMI DI STATO N. DOCUMENTO TIPO ESERCIZIO Al Responsabile del Centro Gestionale Marca da bollo Euro 2,00 Il sottoscritto cod. fiscale nato

Dettagli

Dall'1 gennaio 2006 ricevere cure sanitarie mentre ci si trova in un paese europeo diverso dal proprio,

Dall'1 gennaio 2006 ricevere cure sanitarie mentre ci si trova in un paese europeo diverso dal proprio, Dall'1 gennaio 2006 ricevere cure sanitarie mentre ci si trova in un paese europeo diverso dal proprio per motivi di lavoro studio o vacanza è diventato più semplice grazie alla tessera sanitaria europea

Dettagli

AZIONE KA1 MOBILITA PER L APPRENDIMENTO INDIVIDUALE. Formazione oltre i confini per crescere insieme

AZIONE KA1 MOBILITA PER L APPRENDIMENTO INDIVIDUALE. Formazione oltre i confini per crescere insieme AZIONE KA1 MOBILITA PER L APPRENDIMENTO INDIVIDUALE Formazione oltre i confini per crescere insieme SELEZIONE CANDIDATURE PAESE SELEZIONE CANDIDATURE FORMAZIONE FRANCIA 12 3 Formazione Esabac 3 Formazione

Dettagli

L OSSERVATORIO. 30 Dicembre 2013 CATEGORIA: SOCIETA POPOLO DI NAVAGATORI MA NON SU INTERNET

L OSSERVATORIO. 30 Dicembre 2013 CATEGORIA: SOCIETA POPOLO DI NAVAGATORI MA NON SU INTERNET L OSSERVATORIO 30 Dicembre 2013 CATEGORIA: SOCIETA POPOLO DI NAVAGATORI MA NON SU INTERNET POPOLO DI NAVIGATORI MA NON SU INTERNET 30 Dicembre 2013 Nella fascia di popolazione tra i 54 e i 59 anni, la

Dettagli

TRASPORTO INTERNAZIONALE DI MERCI - TIPOLOGIE DI AUTORIZZAZIONI RICHIESTE - Con i fac-simile delle varie autorizzazioni

TRASPORTO INTERNAZIONALE DI MERCI - TIPOLOGIE DI AUTORIZZAZIONI RICHIESTE - Con i fac-simile delle varie autorizzazioni TRASPORTO INTERNAZIONALE DI MERCI - TIPOLOGIE DI AUTORIZZAZIONI RICHIESTE - Con i fac-simile delle varie autorizzazioni di Franco MEDRI* e Maurizio PIRAINO Premesso che per effettuare qualsiasi autotrasporto

Dettagli

Capitolo IV. Esercizi

Capitolo IV. Esercizi Capitolo IV. Esercizi 1) L'Unione europea nacquea seguito: a. del Trattato di Roma b. del Trattato di Maastricht c. dell'atto unico europeo 2) La prima Comunità europea venne istituitanel: a. 1957 b. 1949

Dettagli

Liceo T.L. Caro Cittadella (PD) PROGRAMMA SVOLTO Anno scolastico 2008-2009 STORIA. Insegnante: Guastella Egizia

Liceo T.L. Caro Cittadella (PD) PROGRAMMA SVOLTO Anno scolastico 2008-2009 STORIA. Insegnante: Guastella Egizia Liceo T.L. Caro Cittadella (PD) PROGRAMMA SVOLTO Anno scolastico 2008-2009 STORIA Classe IV F Insegnante: Guastella Egizia Argomenti svolti con l uso degli appunti proposti dall insegnante e del manuale

Dettagli

LA SECONDA GUERRA MONDIALE

LA SECONDA GUERRA MONDIALE 1 settembre 1939 invasione della Polonia LA SECONDA GUERRA MONDIALE VERSO LA SECONDA GUERRA MONDIALE CRISI DEGLI ANNI 30 ISOLAZIONISMO AMERICANO AFFERMAZIONE DEL NAZISMO IN GERMANIA POLITICA ESTERA AGGRESSIVA

Dettagli

Le Convenzioni Internazionali. Sede Regionale Piemonte Team Convenzioni Internazionali

Le Convenzioni Internazionali. Sede Regionale Piemonte Team Convenzioni Internazionali Le Convenzioni Internazionali Sede Regionale Piemonte Team Convenzioni Internazionali La normativa internazionale in materia di sicurezza sociale Regolamenti comunitari Accordi e Convenzioni Bilaterali

Dettagli

IL SOCIAL HOUSING COME MODELLO DI UN WELFARE EUROPEO. Intervento a Urbanpromo 2012 di. Mario Breglia. (Presidente di Scenari Immobiliari)

IL SOCIAL HOUSING COME MODELLO DI UN WELFARE EUROPEO. Intervento a Urbanpromo 2012 di. Mario Breglia. (Presidente di Scenari Immobiliari) IL SOCIAL HOUSING COME MODELLO DI UN WELFARE EUROPEO Intervento a Urbanpromo 2012 di Mario Breglia (Presidente di Scenari Immobiliari) OTTOBRE 2012 1 1. Introduzione Il termine social housing è difficile

Dettagli

RICHIESTA DI PAGAMENTO ATTIVITA DI TUTORATO ASSEGNI DI RICERCA ed altri compensi soggetti solo ad INPS Gestione Separata

RICHIESTA DI PAGAMENTO ATTIVITA DI TUTORATO ASSEGNI DI RICERCA ed altri compensi soggetti solo ad INPS Gestione Separata RICHIESTA DI PAGAMENTO ATTIVITA DI TUTORATO ASSEGNI DI RICERCA ed altri compensi soggetti solo ad INPS Gestione Separata N. DOCUMENTO TIPO ESERCIZIO Al Responsabile del Centro Gestionale Il sottoscritto

Dettagli

posteurop 2005 Emissione comune europea : la gastronomia. aland Andorra francese Andorra spagnola austria azzorre belgio cipro

posteurop 2005 Emissione comune europea : la gastronomia. aland Andorra francese Andorra spagnola austria azzorre belgio cipro 2005 Emissione comune europea : la gastronomia. aland Andorra francese Andorra spagnola austria azzorre belgio cipro Idem proveniente da libretto Europa 306 Seguito emissioni 2005 Cipro turca danimarca

Dettagli

COMUNE DI SAN DANIELE DEL FRIULI Carta dei Servizi demografici

COMUNE DI SAN DANIELE DEL FRIULI Carta dei Servizi demografici COMUNE DI SAN DANIELE DEL FRIULI Carta dei Servizi demografici Introduzione - La Carta dei Servizi è uno strumento di fondamentale importanza nella costruzione di un rapporto positivo e trasparente tra

Dettagli

LA RIVOLUZIONE FRANCESE

LA RIVOLUZIONE FRANCESE LA RIVOLUZIONE FRANCESE LA SOCIETÀ FRANCESE NEL 1700 In Francia, nel 1700, il re Luigi XVI ha tutti i poteri. I nobili sono amici del re. I nobili hanno molti privilegi. Anche il clero (vescovi e cardinali)

Dettagli

Creditreform Italia Gruppo Creditreform 2011 Company_2011 1

Creditreform Italia Gruppo Creditreform 2011 Company_2011 1 Creditreform Italia 1 Creditreform in Europa Creditreform nata in Germania nel 1879 Servizi di Informazioni Commerciali, Recupero Crediti e Marketing 543.000.000 fatturato totale 170.000 clienti 200 sedi

Dettagli

Let s explore Europe! / Esploriamo l Europa 17>18

Let s explore Europe! / Esploriamo l Europa 17>18 CORSI Mercoledì 16-23-30 ottobre e 6-13 novembre - Sala Il Caseificio Let s explore Europe! / Esploriamo l Europa 17>18 Conoscere l Europa perché ne siamo cittadini La storia dell Europa raccontata in

Dettagli

L organizzazione delle risorse umane nei nostri uffici giudiziari

L organizzazione delle risorse umane nei nostri uffici giudiziari L organizzazione delle risorse umane nei nostri uffici giudiziari DI LUIGI BONOMI Ho letto con attenzione ed interesse l articolo del Presidente Dott. Curto sull organizzazione e l efficienza degli uffici

Dettagli

LEXUS EURO ASSISTANCE 24 Assistenza stradale abbinata alla garanzia Lexus.

LEXUS EURO ASSISTANCE 24 Assistenza stradale abbinata alla garanzia Lexus. LEXUS EURO ASSISTANCE 24 Assistenza stradale abbinata alla garanzia Lexus. Indice 1. Assistenza Europea 2. Modalità del Servizio 3. Informazioni Importanti pag. 3 pag. 4 pag. 6 1. ASSISTENZA EUROPEA 3

Dettagli

PRIMA LEZIONE IL TRATTATO COSTITUZIONALE EUROPEO. dopo i referendum in Francia e Olanda. Prospettive della Costituzione Europea

PRIMA LEZIONE IL TRATTATO COSTITUZIONALE EUROPEO. dopo i referendum in Francia e Olanda. Prospettive della Costituzione Europea PRIMA LEZIONE IL TRATTATO COSTITUZIONALE EUROPEO dopo i referendum in Francia e Olanda Prospettive della Costituzione Europea Dopo i NO di Francia e Olanda cosa succederà in Europa? = = = 0 = = = Il processo

Dettagli