/l t/ "ù-.'7. X I plnti di contatlo sopra indicatr

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "/l t/ "ù-.'7. X I plnti di contatlo sopra indicatr"

Transcript

1 BANOO DI GARA PER PROCEOURA APERIA (Oirettùa 2004/1ECE) AtO RAGUSA AMBTENTE S.D.A. Prov. Di Ragusa Lavon di COPERTURA pro.l/'r'tsorta A/ SENS/ DEr \UNTO 2.43 DEL DLGS DELLA DtscARtcA per RrFrurt sol,d/ /von pertcolòs;, Étre m c.oe pozzo BOLLENTE. VI ÎORIA. ( RG ) Ai sensr dellan 9deitaL R 12,2011 ta presenîe gara saraespetatada Uffrcro Regronale Èspietarre.r:o Ga.e à Aooatto Sezrone Provrncra e o Raousa SEZIONE I: AMi,INISTRAZIONE AGGIUDIcATRIcE t.l) 0ENoi NAztoNE. tndtrtzzl E punl Dt contaflo Denominazione ufflciale: ATO RAGUSA AMBtENÍE S.o.A. Indrrzzo postale Zona Industnale-Cenkooirezionate ASlEdlfcro Utfrcr 5_ o Crtta RAGUSA Cod ce oostate gìtoo Puntr dr contanol Paese ITALIA lel 0!, Fax Posla efettronlcal,aoro PEC atoraqusat tl Indirizzi internet: Indrízzo generale dell'amm nistraztone aggrudrcaùrce www atoragusaambrente Indruzo del proflo dt committenle wvrw aloragusaamotente Accesso elettronrco alle tnloamaztont www atoragusaambtente tt Ultenon Informazronr sono disponrbrl oresso X I plnti di contatlo sopra indicatr ll Bando e il Drscrplnaae dr gara{ net quate sono coatenute le norme Integratrve oer presenle bancto In ordrne alle modalrtà dr partec pazlone a a gara alte modatrla- dr compltaztone e presentazrone dellofena ar docrrmentr e ale drchtarazronr da presentare ed alte procedure d; aggrudrcazone dellappaltor I Capfolato Spec:ate dappalo nonchf gtr Éta5oral. oì prcgeno i'elenco prezzr lo schenta dt conlrallo lfiooe per ra presenlaztone de oferla sono vrsro ìabril presso la sede dell AToRAGUSAAMBIENIE spa ner grornr tavofalrvr da llnedr a venerdl dalle ore I 00 alle ore Le offene o le domande d, partecrpaz one virnno Invrare a /l t/ tk "ù-.'7 u N

2 J(7 UREGA - Sezrone Provinc,ate dr Ragusa Vra Natateflt n VediAltegato A 3 ]:1lio di amministrazrone ag gir,'dicalnce Autorte iocate ^ l.3l Principati settori di attività -":A-èÈ -l.rr' ", "t"td", - r,4, Lonc6s3ione b di un eppalto a nornè, per co.ìto o. a l:e èrrrr r <-strà2,o", ag9 uà,car,i, _lò - ll.1) DESCRtztoNE. ll-1 1) DToniazione conrerita at appa'o da'alnrnínisrrazrone aggru(iicatrice: f,#h"j:":a.$ix:tii?.flì?b'i;,iiil?et6y;";hi;+;l j"*;f :",, lipo di appatto e tuogo Oi consegna o Ai """"raion" Lavor, - esecuz,one Luogo prnopaie dr eseclz!one der tavo, \ /rttorra c da codrce NUTS rrcl6 Pozzo Eollenle -.,.r, rrrrormaztoni sugli apdalli DUhhri.i cqqurs :rone (SOA) I accordo quadro e il sisterna dinamrco ar L aru'ro,'graroa,n appafto p;bb,,co ) omissis I rw ll.'1.5) Breve descrazione deí,appalto,t,'"'1,p*ir#;ffi $:;fffi + ::: H ;;i "' x.r.u. Vocabolario comune per 9li appalti { CpV). VOCABOLARIO PRINCIPALE Oggetto principate lt.l.z Inlormazioni,etari"" "ri;"""orao "rgit "pp"iii puui,,"i t aa"l

3 L appa Ito NON è disciplinato dallaccordo sugh appaltr pubb cl I.1.E) LOîll L apoallo NON e sjoorvrso n ron' ) loformazioni sulle varianti NON sono ammesse vanantl.2) OUANTITAfIVO O ENfITA DELL APPALIO ) Ouantrtatrvo o entrla lotale d,cur 183! per lavo' soggelt, a nbasso d asla per coslo del pefsonale non soggetlo a r'basso cl asta ed pef oneri per Iattuazrone der pranr dr srcurezza non soggelli a ibasso ollre lva Lavorazroni Class'r'ca qualif. lmporto obbligatodd la,lor (si/no) Yoqrcva lente o scorpo rabiles ubappe Itabilè opere EO og12 lll si IMPIANTI OI BONIFICA E PROTÉZIONE AMBIENTALE.2.2) OMISSIS 99- l4a - -' P,e,ra e.l. S c [.2.3r OMTSSIS N.3) DURATA DELL'APPALTO O fermine DI ESECUZIONE Olrata In grornr 210 grornrdalla consegna derlavorl lecnrco I.1) CONOIZIONI RELATIVE ALL APPALTO ICARAT'TERE IURIDICO, EC NIICO. FINAN lll.l.1) Cauzioni e garanzie richieste: L offela oel cofco'rente deve essere corredata da ulla l".""!iuo,è 19'843;3 pan al 29'í, dellrmdo(o conìolessrvo de aonrto coslituta ar sensr delral;5 óel Codrce de, Conualii sotlo forma dr ca!7rone o frdellss t'r[- Lacauzlonepuoesserecosl lu taasce lade cllelete'nco ta ìi!nt to dedebllolucbl cc oarantttda ostatoa corsode deposltopressounasezloned tesolelapfov nc aleopresso e izrende autonzzate. a trtolo dr pegno a favore dellammrnrslraz one aggrudrcatrice La fidelusgone a scelta del otferenle puo essere bancara o asslcuratrva o rrascrala dagl' inlerqgdlqfi finanzrar iscntlr n llelenco speoale d c!rl srarlcolo 1C; oel 'lecreto e9's?lrv0 il: v Nv

4 1'Senerhbre, n.385 che svolgono In vra esctusrva o prevalenle altrvrla d f lascro or garanzle e che sono Sottopostr a lev srone contabrle da parte d' una socreta or revrsrone rscrrlla nell a bo prevrsto 'dallarticolo 161 deldecreto legrsìalrvo 24 Febbraro 1998 n 58 La garanzia deve prevedere espressamenle la nnuncta al beneficro della preventrva escussrone del debito orincroale. la nnuncia alleccezione dr cui allart comma 2. del codrce ovrle. nonche loperetjvìta d lla garanzia medesima entro quindrcr grorni, a semplìce nchiesta scrrlla della stazlone. aooaltante. avere va drta almeno parr alla valdrta delloflerla (grornr 180ì e deve essere slrpllata eschlsivamenle per la gara alla quale e fllenta tnoltre Ia galanzra (cauzrone o idelussone) provvrsorra deve contenere lìmpegno dl un frdelussore a rilasoag in caso dr aggrudtcaztone dell appatto a nchresta del concoíente ta garan2re ftdetussona p f Iesecuzlone del cónttatto c' cur atl'a(rcolo 113 del D Lgs valrda fno al collaudo der lavon A norma dell aft cclo 40 comma 7 der :i'ri ae re ^ r '.r:: a :a!z,^e if'!! s::f'a e frlcila lel 50% per le lmprese alle qlja venga nlasarala da orga. s ì' acclèc lal - a se sr!e É r:'îe èj rpee delta se.ie unl cel en e della sene unl cel EN ISO/IEC l;000 la cerlfrcaz one clel srslenra di quahlà conlorme alle norme europee della sere UNI CEI ISO 9000 In tal caso deve essere prodotta la relatlva certif cazione I contrattr iderussor ed asslcuratrvl devono essere conformr allo schema di po zza lrpo approvato dal M nrstero delle Atìrvita próduttrve con Decrelo 12'03/2004 n 123 Nel caso dr concorrente costrtulto da assocrazrone lerrporanea ' co'sor:lc rìon a' or'l cosltuio a oaanzia (fdeusstoùe o carzlone) oeve essere Inteslata a luttr I soggettl che costllulranno la predetta àsso"'az'one o consozro e fr.mata almeno dallrmpresa desrgnata capogruppo L aoqrudrcatarro deve presentare cau2dne definitiva nella mlsura dr cur all an de: Codice de' èjiit"nf-" n", rnoo, pievrstr ctall art 75 dello stesso Codce e dellarl 123 del Ragolantcnk) Laggtudicatano deve prestare aìfesr la garanzra dellan 125 del Rego amenlo con le nìooaita e Speoale d appano d cu allarl 129 co.ìrnìa I del CcCce e per glr rnponr prevrsl, a a( 4 ; del Caprlolelo lll.î.2) Princip.li Modalita'di Finanziamento e di Pagamento L'rntervenlo e ftnanzlato con fondl propr del' an'nì nrafaz one Le fate dr acconto saranno pagale con le modalla prevrste dallans4 del caprlolato specrale d Appalto Ar sensidell'art 26ler della le99e n 98 del I Agosto 2Ol3 pubblrcata sulla Gazzetta L'flcrale n 194 Oet i0àgosto20t3 e prevrsta là corresponslone del antrcrpazìone par a decr percento ctellrmporîo contrattu-ate A lal fne sr app cano gl anraol 124 ccîrnrì 1e2 È 140 coîm 2e3del n"o"f"-""t" dl cur al DPR.5 Otlòbre 2O1O n207 e la Crcolare dellassessoralo delle i^ilr.r,"tt"i" " O"ff" f./l"brlrtà della regrone scrlrana n 3del 14l'1 2013{Glrrsn 52del 22 1l2013ì In.r.3) omrssls Ír.r.4) OMTSSIS Ít.2)coNolzloNl 0l PARf ECIPAZIONE \\ I A,V

5 ll.2-1) Situazione pobonale degli op ratori oconomici, inclusi i iequis itte-lativ-i alt i;;fzl;;a.lbo o,otession.le o nel istro commerciale Foggetti amme3si ella gara: i concorren rndrcatr dalla.t precrsamenle a) gi rmprendrtofi ndrvrduah aîche adrgran le sooeta comnrerc,ai lè soc ela cooperelve b) iconsozi fra soctetà coopeaalve d produzlone e lavoro costlturtr a norrna della legge 25 grugno 1909, n. 422 e deldecreto legislalrvo delcapo plowisorio dello Stalo '14 drcembre 1gal. n ISZZ e successive modiflcazronr e ì consoza tra lmprese artlgiane dr cui alla legge 8 agoslo n 443 c)-i consórz' stabili costrturll anche In lorma di sociela consortr ai sensr delìarlrcolo 261tter del qodrce crvrle. lra inìprendrtor.drvrduair anche anrganr socela conlnìercreh socaà cooperatt* d' produz one e tavoro secondo le drspostzronr di cur alla!!]lglqlo del 'Coclce d) raggruppamentr temporaner dr concorrentr costilurtr dar soggetlr dr cur alle letlere a) b) e c). iqual. pnma della presentaaone dellofleda abbrano conlerrto mantlato col enìvo sdecialg con rappresentanza ad uno dt essr qualúcato mandatano 11 quale esprime lolferla n nome e per contc propflo e del rnandani 5 alclca'loal flgllafdo Le 0 sposlzìonl delleleqq9z del Cod,ce e) Òrdrnarr dr conco'rent, d cu allqrlrc!1g a6c2 qoúcqcrvle coslrltt' lra I 'cor,soz, 'e soggettr di cur alle lettefe a) b) e c) del p/esenle comrna anch? n lorma d socrela a sensl deí:a499lo?91519! delgsdflg-gflf1g s' app rcano al rrgùaroo drsposrzronr dell arlrcoio 37 del'codice" 0 soggenr che abbraoo slrpulato rl contratto dr gruppo europeo dr rnleresse economrco óeiéià, sensi del decreto l tslalivo 23 luglro î991 n 240 sr applcano al nguardo le drsposrzronr dell?4e9l9jf del -Codrce olaqqreqazioni tre le imprese aderenli al contrelto di rete ' trióp"iatot' ar sensr dellar,colo 3 comma 22 oel Cod ce stab rtr ".ono-rcl 'n statr membn cost ud confor'ììeî-enle a a reglslazlone v,geîte rer rlspenrvr Paesl h concofenti mssono essere costrlurtì In forma dr raggruppamenlo mrsto fnài"""0 oi Jo*orr"ntr costrturtr ar sensì dett art 34 comma 1 lettere d) e e) del Codrce I requisilr la,i", "i or"to rii.a.gcet pfesenre bando.jevono essere possedut, ne:a.lsurad cur atlaf1,ccl.92 Lor-" à. o"t Reqolamenlo quslora raggruppamentr dr lpo orzzonlale e fel{a mrsura dr cut l"li^àrc sr- "oti" r o.r medes,nooén quaora faggruppa!ì1e'l d lpo le'rrcale a lal frner iconcorrenù dovranno indrcare a pena dr esclusrone nellrsìanza d! parlecrpazrone alla gara le icateoone e le 9 rcenluall dl lavo'o cne ogr' assocralo '4lende assl/'nere 'À*i-"nio i"on"orr"nt'. potranno flaorere alltstrlulo dellawaimenlo con le modalúà previste Ljritn qsj-0" òoo'ce e net rrspeno dl quanto prevrsto dalla Senìenza della Code d Glusizra É"r"r." cliio ró zoir s".5";ausan9a;2012oerquanloconce'ne'aderogaallart49conrnìa6 flr.2.2) OMISSIS lll.2.3) Capacità lecnaca nformazonr e formalrta necessane per valulare la conlormlla ar requisrl' all'l tl A Alla qara possono palecrpare. salvo quanlo neglro 'ntegrato e specrfrcato net drsc'prrnare-dr gata a; [\t cuf llellsfeglgltllro le lmprese munrle dr atlestazrone drqualúcazione nlascrela da un-orgenrsfro l\w I M"Y

6 Attesta:one ( SOA) d' cur allartrcolo 40 del CodÉe det Cor)lralli regolarmente auloflzzata, i orso divalidita, che documentr rl possesso della qualificazrone In calègorè e classiliche adegliale ri da appaltare ed essere rn possesso cela celtrcazone featrva all nlero srslema dr qualtla alasoata dar soggetlr accredilalr ar sens, delle norlne europee det,a se're UN1 EN ISO 9000 e alla Vqenle normativa nazionale rilasoala dar soggellr accredrtatr ar sensr de'e norme eu!opee derla serrg lunl CEt EN e delta sene UNI CÉl ÉN lsorlec I icoc r pe(ala neiì atleslazrone rilascrala clallel buddena SOA I lle lmprese aventr sede In altí Statr membfr aderenlr allunrone Europea al sensr óellart47 dell i Codrce si qualficano alla procedura dr gafa producendo docomentazrone confornre alle normativd ent! nei fspettrvr paesr. rdonea a d mostrare I possesso d1 lull 'eqursl presc.n cer Ia ualificazrone e la partecrpazrone degl operatoft economrcr rtaliane alle gare SEZ IONE lv: PROCEDURA tv.1) TlPo ol PRocEouRA rv.2. crlîerl Dl AGGIUDICAZIONE ivl'li ) criteri dl aggiudtcazlone: PREzzo Plu EASSo : - - GiGuz'one det'a oeterr,nazrone d r genz a'e _ p'ot co-'i^ 1:il_ oe 29 C7 2C14 adollata ar sensf bell art 11 comma 2 del Codrce L aggrllcftce2rone ar sensl dellarl 82 comma 2 ettera ar oel Codrce der Conlralir e oell ai i9 'omma. Éiera a) detta L R sara elfeìtuala con rl crtero del prezzo pru basso Inferrore dr quello a ase cl gara determtnato medrante oferta. espressa In crfre percentuah dr rrbasso con 4 {quatlro) tfre decrmall sulltmoorto complessrvo a base d asla. al netto deglr onen per Iattuazrone der plan' dl tcúrezza di cur al punto ll 21)del presente bando dr gara e del costo del personale con escluslone utomatrca delle ofede che presenlanc una percenîlrale d: par 'rbasso o superrore alla scara d nomaha Indrvrduata ar sensr dell an 86 del cootce de, contrallr p(rbbrrcr Si precrsa che non sr terre onto delle eventuah crfre oltre la quarta P E ll A..,n,straz,One appatante sr awale della facota dr esclusrone automatica delle oflerle anomale. ai lensr dellarl 19 comma 6 dellalr n Comunqle la facollà drescllrsioîe automatrca non è èsercltabale quando rl nllmero delle ofène ammesse e Inferore a dlecr e nel caso In cul sr verrfchrnq lè condizigni dr Cui at comma 5 det predettc arl l9 raopallo avente na6r3 lranslrorla iera) rr lal caso sr aorlca lartrcolo 86 co'nma 3 de Ct)(,rrr. proceaera all aggrudrcazrone anche rn presenza dr una sols offela valrda sempre che sra lsr pongrua e convengnle In caso dr ofene ugual sr procederà rmmedlalamente al so(eggr0 frlenula // I IV.3) INFORMAZIONI DI CARATTERÉ AMMINISTRAIiVO 1V.3.1 Numero di riferimento atiribuito al dossier dall'amminislrazio.e aggiudicatrice CUP H5,lEl4000ia7000s. CIG V.3.2 Pubblicazioni precedenli relative allo stesso appalto Pfl \l'r

7 1"1 *,11" t!?!:".,:_lr pr cedenlr ferarrve alo sîesso apparro 1V,3.3) Condlrioni per onenere il Capitolato d.oneri e documenti coftptementari; il do;u;e; descrittivo lermine ullrmo per rl ricevimenlo delle rchreste dr documenlr o per l accesso ai document tt Íùro der documentr e a pagamenfo Une ccpra oe proge o corrpleta dr lu, gtl elaborali. è d sponrbrle fino a sette grorîr anîececeîr I le.îì re pe. a prosenlat,one dele offete presso la sede dell ATO RAGUSA AMBIENIE ner gjornr tera: sabato esc Lrso) prevlo versamento dr (euro duecento/oo)i a tal uopo gti Interessati ne dovraono fare pfenotazrone a rnezzo fax. invralo elmeno un grolno prtma del fliro Sul srto www atoragusaambrenle rt sono rnollre d sponrb rr lormato odt I ba.rd.i d,scrp Inare Cl 9ara ecl rmodelh per ia ccmprlazrone della domanda e detle drch,arat,crlr Der ia pa4eopazrone a e 9ara, rn hngua lalrana 1V3.4) Te per il ricevimento delle o'lelte o delte domande di oartecioazione : Oata: tv3.5. omtssrs V.3.6 Lingue utilizzazibili per la presentazìone delie ollerte o delle donìande di P!499!P!i!g!9t lrngua o lrngue ufrcral dell UÉ lt!l3.1ip9..-io!lo_einieg durantejl quale I'offere6le è vincolato all. propria oflena Grornr 180 dallermrne ultrmo per I ncevrmenlo delle ollene IV.3.8 MODALIfA OIAPERTURA DELLE OFFERTE 0"t",?-{4l2a1b,", 6ìòtJ 1, 3 -, Luogo. sede UREGA. Sezrone Prouncrale dr Ragusa Vra Natalelh n tel E Sono ammessi a presenziare alle sedute pubbhche ega rapc.esentanlr der concorrenlr ovvero soggettr uno Fìer o9nr concorre.le fiunrîr di sp crf,ca cjelega lcro confef,la da' sudoèllr regall faooresenlanl SEZIO E Vl: ALTRE INFORMAZIONI vt.î) omrssrs Ir' Vl.2) Inlormazroii suifondi d ll Unione europea L appalto non e connesso ad un progeno eio programma VI.3I INFORMAZIONI COMPLEMENf ARI: W \, "hl-

8 a).l'appafto e dfsoplrnato dat decreto tegrstahvo t2 Aprite 2006 N 163 Codrce.tet con ath pubbttcl relalivi a lavod. senizi e lomiure n altuazione dette dirèttive ZOc,/'tlTtCE 2OO4l1g e ss mm ri". come.ecepilo rn Srclia ds a Legge Regionate N12 del 12 Lugtro e dat Regotamento approvato con Oecreto del Presrdente de a Srcrha n13 det 31 Gennaio 2ot2:econ te modifiche apportale dalla legge n 98 det 9 Agosto 2Ot 3 La vefiíca del possesso der requtgtr dr cara ere generate tecorco-organrzzauvo eo economrco-frnanzrafio awrene ar sensr de arîrcoto 6-brs det codrce. anraverso tutrhzzo del srstema AVCpaSS. reso drspontbrte dallautorta dr vrgrlanza sur contranr pubblcr or tavofl. server e fomitúre (n l prosreguo, Autorità) coo la delrbera anuativa n 111 del 20 drcembre taìlo satvo qúanlo previsto dal comma 3 del crtato art 6-b,s Pertanlo. tutt, i soggetti intèressati a panectpare alla procedura devono obbligatoriamente reg strarst at srstema AVCpasa accedendo altappoelo l nk sul poatale dellaulorita tservrzr ad accessc 'serlato-avcpass, secorco e slrjt.c^r vr corlenule nonche acqulsrrc rl 'PASSOE dr cur allan 2 ccnlma 3 2 oe r succrlata cje,bera aa prooure n seoe di parteopazrone alla gara b) At sensi dell art 1 comma 67 della legge 23 drcembre 2005 n 266 e delta delberaaone de Aulorità di Vig an?a sui Contrat[ Pubblrcr del 05/03/2014 pubbticata nela cazzetta Ufrcrate n 113 del 17105/2014 per la partecrpazrone alla gara e dovuîo I versamenro dr C 80 OO ( ouanta/ooi Ar fnr del versamenlo del Suddetlo conlíbuto lè rmprese partecrpanlt devoîo anenerst alt rslru.7,onr operalrve pubbhcale Sul slto delfaulorlà drsponrbfr al segueî,te rtdítzza It\p //v?l nvul, /t/,,.\co-\s,o,), /Ìlrrrl c) non Sono ammessr a palecrpare alla gara soggetlr prvr der requrs(r generatr d,cur a an 38 del Codrce-, d)agli operatoi economici concorrenti, ai sene dellattcolo 37. comma 7 prmo periodo. det Codice. è vletato partecipare alla gara in più di un raggruppamenlo temporaneo o consorzro orornano ol concorentr Owe.o partecipare alla gara anche In fo.ma rndrvrduate quatora gt, stessr abbrano panecrpato alla gata medesrma.n taggr\rppamento consorzro ordrnano dr conaorènlr o aggfegazrone dr rmpfese aderentr ar contralto.1, rete rnet orosreouo aggrègazione di imprese di rete, E. altresi vielato ar s nsr dellarlrcolo 3i comma; seconcto perodo del Codice ar consorzra( lndfcatt p r lesecuzrone da un consorzro dr cur atlartrcolo 34 conìnìa 1 lettera b) (consoai tra sociota coopetativa e consotzí tra imprcso aìtigiana) ú partecrpare tn quatsrasr altra forma a a meoesrma gara E rrline vietato. ar sensr dett anrcolo 36 comma 5 de Cod ce a conso,:,al,iìdrcat, p r esecuzrone da un consorzlo dr cur allarttcolo 34 coúme I tettera cr tconsoei stabitil cl oa(ecloare In qratsrasl allra lorma alla medesrna gara 0 ai sensr dellart 34 comma 35 del oecreto Legge t8rto/2012 n 179 convertrto In Legge n 221 (decreto cresola brsr laggrudlaataro sara tenuto a nmbofsare spese ol pubblrcazrone del bando dr gara. nonche degl av! s, post-gara su quot,d,anr prevrstr: 9) ar sens dellan 2 1'comma,dellaLR n 15/2008 come modúicalo da at 2goe alr 6 9/2009 e dellaé 3 della legge 13 agoslo 2010, n 136 e te99e 17 deembre 2OtO n. 2.t7 è la o obbtrgo per laggrudrcatario dr Indrcare un numero dr conto cotente unrco sut quate tenle apdattante fara co;uurre tulte le somme relatrve atlappallo Lagg'ud,.atano sr avvate d,!ate conto corrente oer tu e te op relatrve allappallo compfest Ipagamen! de e felfiblzronr al personale da etfetluarsl esclusrvamente a mezzo dr bonríco bancarc o bofl.:a posta e I rnancalo rspe[c det obbtrgo dr aur Al presenle comma compota la nullrta del conlrat:o h) nellipotesr in cur rl legale rappresentante o uno der drngent de I,mprÈsa aggrrrdrcataía srano rrnvratl a gudrz o per favor4lgramenlo nellamhto dr procedrmentr retatrvr a realr dr cnmtnaliè organtz:ala sl /t /t [.^- W v

9 iprocedera alla risoluzione del conkatto ai sensi daaian 2 7' commà. oertà L i{ rszbo-pe-quanto non prevlsto si applrca lart 3 della legge 13 agosîo 2010 n 136 e tegge 17 drcembre21lù î, 211 r) dasposrzronr fnaltzzale a valorizzare 9l aspetii ambrenleh a:tfave.so I ut rzzo dr una quola dr malena non Infefior ai 30 r'o oel fabbrsogno provefren dal cjeglr Inedr ar sensl deìlarl 24delìa LR n 'rcrclo k) sr apphcano le drsposrzronr prevrste dallanrcolo 75 comma ; del Codrce l) le autocenrfrcazronr. le cenrficazronr. I docunìenlr e lotlefa devono essere In lrngua rta ana o fese con le modafttà prcviste dallari 62 del Regolamento. m) glì impoàr dichiaratr da rmprese stabrhte In slatr drversr dalllta:ia. qualora espresst In alka valuta dovtanno essere converlrtr tn eulo: n) corìspettryr saranno pagalr con Ie rnoda la pfevrsle dal caprtclalo spec aie d appailo o) la contabinà der lavorl sara elfetluata (caso A appalto con corflspettrvo a cofpo ar sens! del l lolo lx clel Regolamenlo sulla base delle a qúole oercentua dr cur allartrcolo 43 comma 6 c,el suddetto Regolamenlo appllcate allrmporto conlaattuale pan al prezzo oferto aumentato delllmpodo degl oner per lattuazrone der pranr dl sicúrezza di cui al punto 3.4 del presente bando le rale dr acconîo saranno pagate con le modalità Dreviste dalcap{olato speciale d appalto icaso B appalto con corispettrvo a mrsura) a sens deì lrtcìo lx Ce! Regolamento s! a base del rmpolo dr ctascúno der grupp; 61 calegor rlenuie cnrocenare reslrrrlc :la complrlo rìelnco eslrmaltvo ar sens dellarl 43 comma ; del sucdetlc Rego a re' :- le rale di acconlo saraono pagale con le modaita ptevlste oa, caprtolato specra e d appaìto (caso C appalto con corrspèltivo a corpo e a mrsura) ar sensr del Ìrlolc lx del Regolamento pèr la òan. Oe' tauon a corpo. sulla base delle ahquole percenlua dr cur allartìcolo 43 comma 6 del iuodeno -Regotamento applicate a relatvo prezzo offerlo e per la pale der avorr a mrsura sulla base dellrmgoato sommarlo p,evrslo dal provvedrmenlo dl approvazrone della progeilszlone esecutrva ar sensr dellart 43 comma 9 del stiddetlc Regclamenlo le rate dt acco o saranno pagate con le moctahta prevrste dal capllolato specrale o appalo p) All aggiudrcetaro. ar sensi dell art 26ler del decreto-legge 21 grugno 20'13 n 69 come!ónvenrró-cln la regge 9 agosto n 98 e dovuta la cor.esponstone di un antrcrpazrone paí al 10 l oer cento aett impoió conl-ratluale. Sr applcano gli artco 1 24 comml 1e2 e 140 comml 2e3 del ;egolamento drcur al DPR 5ollobre2010 ^ 20: q) 9h evenlual srrbappalt saranno drsclp nall a! sens o Lle v gen! legg O I pagamenù relatrvr ar lavon svoltl dal subappailalorè o cottlmrsta venanno effeltuatl dallaqarudrcatafio che e obbhgato a trasnlettere enlro venh grofnl dalla data 0r crascun pagamento effenrlito cop'a aelle latlure qu'etanzate con lrndrcaz one delle r'rienule a garanzla efettuate oooure (asceltadellaslazloneadpallaìrte'cop!.eobb galor a^e cas prev str da art 3; cr 1 de uodrce - ùtuù-l o I pagaanenl Íelallvl a lavorl svoltl 3a1 s!oappailalcre o ccn'mlsla e'iellual d''etanenle "srfafno dalta slàzrone appattante e, a tat fne, I soggettt aggtudrcatan comunrcano alla stessa la parte der lavoí eseguiù dal subappaltatore o cottimlste con la speqficazlone del relalivo rmpofîo e con proposla motivata dr Pagamento, s) la stazrone àppaltante si riserva la facoltà di applicare Le drspos'zronr dr cur all art 140 del Codrce: è esclusa la compelenza arb lrale: ll) u) dalr raccoltr saranno lrallalr. ar sensr del Oecreto Legrslatlvo 30 glugno 2003 n 196. escluslvamenle!q!!andrto deìla Presente 9ara_ l^ V N

10 v) Responsabile del Procedrmenlo rocca gaetaîo Zona lnduslnalecentrodrrezronale ASI Édúcro Utfrcr 5' p rel far !ù) Responsabrle deg Adenìprmenlr di Gara Sallenr Rocco c/o U R E G A Seu rone Prov ncrale dl Ragusa Vra NatalellL n 10;.tel C932'68162E rda le cre 9 00 a e ore I 3 lc Sabalo esclusor -. fax y) Strumenrr dr futela - ORGANO COMPEIENIÉ PÉR LÉ PROCEDURE Dl RICORSO Trabunalè Amminìstratrvo Regionale della Srcr[a. Sezrone dr Catanra ll termrne per impugnazrone del presente bando è fissato In grornr 30 (lredla) dalla data dl pubblcrzonenellagurs AISENSI E PER GLI EFFEÍTI OI CUI ALLARI 245 DEL D ICS 163''CC6 E SS t.ii.î II costftursce pane rntegrante del presenle bando la convenzrone s pulala fra la slazrone appallanle ed il CPI comdelente ger lerrlodo L impresa aggudicalafla sr obbiga. prevra drchiarazrone resa ar sensi dl legge da allegare al cóntratlo d appalto. a consentire al CPT lesplelamento delle altiv{a prewste dalla convenzrone garantendo la massrma collabolazrone A tal fine comunrcherà al CPI lelenco nonìíìatvo dr lulle le nraesì,arze llr,rzzaie in canîeie oer la reahzzazrone dell opera oggetlo dell apgalto.tl Allegato A Altri lndirizzi e punti di contatto l) Indirizzi e punti di contatto dai qualiè possibil ottenere ulteriori inlo.maziona; Denom nazrone ufficrale ATO MGUSA Al\,481ÉNf É S p A Indrrzzo postale Zona Industrlaìe'CerlrcD:rezrc.are ÀSl E. lc : Ul c, : p Crllà Codrce poslale 971C0 Pae:e ltalia RAGUSA Puntidi contatto: lei Posla elettronrca. o rt Fax PEC alolaqrqajqpqsrqce'l i I Indinzzo nternel: www atorag[isaambienle L Y ll) Indirizzi e punti di contatto presso i qu.li sono disponibili il capitolato d'oneri e la documentazione cortìplementare Denomhazrone ulfoale ATO RAGUSA AMBIENTE S p A \,')'

11 lfitùeo podlc: Zona Indust.ialscrnroDreaonals ASI EdillcD Uíici 5' p- C&a: Codcq pqlt le: 971m Pas!.: lttlir RAGUSA Rrti di corútlo:... Podr d.tùqice: PEC : etordousa oostece n it Tta 0e Fax 0t lu) Indl.lal s punú dl cont úo rl qudl Invlr. b llta ta dl p d.clp..lone o3oominaiooa rficialq: UREGA - Sazionè Provlnci.lq d Raottra lndirizzo gctde: Vta N#lc i n. '107 Ciúa:... C.odice podale: Pudi d conùdo: FurEionano Dl.rttivo Porta daibgr*rt: : lnúizo inríre Paes. lialia Telelono:..., Ma:....,.. Fax lc Qrq A V ^dt"

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l Energia e l Ambiente - indirizzo postale:

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla II I RELAZIONE TECNICA t relativa alla PROTEZIONE CONTRO I FULMINI di struttura adibita a Ufficio. sita nel comune di AF.EZZO (AR) PROPRIET A' AP{EZZO MULTISERVIZI SRL Valutazione del rischio dovuto al

Dettagli

Z>,n zorrr Reg. Gen. IL CAPO AREA AA.GG

Z>,n zorrr Reg. Gen. IL CAPO AREA AA.GG Piazza Toselli n. 1-96010 Buccheri (SR) Tel. 0931880359 - Fax 0931880559 DETERMINA DEL CAPO AREA AFFARI GENERATI DETERMINAN,/UóDEL Z>,n zorrr Reg. Gen. Oggetto: Liquidazione fatîure a ll'associazio ne

Dettagli

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia Una voce oco a / Barbiere di Siviglia Andante 4 3 RÔ tr tr tr 4 3 RÔ & K r # Gioachino Rossini # n 6 # R R n # n R R R R # n 8 # R R n # R R n R R & & 12 r r r # # # R Una voce oco a qui nel cor mi ri

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544. Avviso di gara Settori speciali. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544. Avviso di gara Settori speciali. Servizi 1/19 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:218544-2015:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544 Avviso di gara Settori speciali Servizi Direttiva 2004/17/CE

Dettagli

Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea. Bando di gara (Direttiva 2004/18/CE)

Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea. Bando di gara (Direttiva 2004/18/CE) Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, 2985 Luxembourg, Lussemburgo Fax: +352 29 29 42 670 Posta elettronica: ojs@publications.europa.eu

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto, durata ed importo dell appalto...

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA Oggetto: Affidamento, mediante appalto integrato e con procedura aperta, degli interventi per la Valorizzazione

Dettagli

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 1 DISCIPLINARE DI GARA GARA EUROPEA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia di edifici 2015/S 124-228385. Avviso di gara Settori speciali. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia di edifici 2015/S 124-228385. Avviso di gara Settori speciali. Servizi 1/10 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:228385-2015:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia di edifici 2015/S 124-228385 Avviso di gara Settori speciali Servizi Direttiva

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

RISPOSTA Il disciplinare di gara non contiene alcuna prescrizione in ordine alla natura dell agenzia di recapito.

RISPOSTA Il disciplinare di gara non contiene alcuna prescrizione in ordine alla natura dell agenzia di recapito. Tra le modalità di presentazione è prevista anche mediante agenzia di recapito: deve essere autorizzata o possiamo mandare anche un semplice pony di agenzie di recapito private? Il disciplinare di gara

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

6 fl. . di non aver subito condanne penali;. di assicurare la propria presènza a tutti gli incontri collegati alla realizzazione del P.I.

6 fl. . di non aver subito condanne penali;. di assicurare la propria presènza a tutti gli incontri collegati alla realizzazione del P.I. FOn,l Éù.TTBUTTURQLI \àd, ia) EUROPEI 2047-2015.ÙMPETENZÉ PER LO SVILUPP (r e, - r{btenll P B L' APPNEN IMENTO {FC ) l-c.'sawétvlllll" ISTITUTO COMPRENSIVO "G. SAIVEMIM" 74122 TARANTO. VIA GREGORIO VII,

Dettagli

VITO PERBONI. "Formazione Formatorí

VITO PERBONI. Formazione Formatorí {BC CONSULTING FORI,IAZIOÀlE E COACHING Specìel isti del mondo,{ssicuretivo ATTESTATO DI FORMAZIONE ABC CONSULTING FORT4AZTONT E CoAcHING rilascia a VITO PERBONI il presente attestato comprovante il conseguimento

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie PROGETTO PON SICUREZZA 27-213 Gli investimenti delle mafie SINTESI Progetto I beni sequestrati e confiscati alle organizzazioni criminali nelle regioni dell Obiettivo Convergenza: dalle strategie di investimento

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto,

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

I-Roma: Servizi di pulizia di uffici 2010/S 139-214139 BANDO DI GARA. Servizi

I-Roma: Servizi di pulizia di uffici 2010/S 139-214139 BANDO DI GARA. Servizi GU/S S139 21/07/2010 214139-2010-IT Stati membri - Appalto di servizi - Avviso di gara - Procedura aperta 1/4 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:214139-2010:text:it:html I-Roma:

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea. Bando di gara (Direttiva 2004/18/CE)

Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea. Bando di gara (Direttiva 2004/18/CE) Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, 2985 Luxembourg, Lussemburgo Fax: +352 29 29 42 670 Posta elettronica: ojs@publications.europa.eu

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

Art. 1: Modalità di distribuzione dei compiti che danno diritto all incentivo 4. Art. 2: Ripartizione Generale dell incentivo fra le attività 4

Art. 1: Modalità di distribuzione dei compiti che danno diritto all incentivo 4. Art. 2: Ripartizione Generale dell incentivo fra le attività 4 Regolamento per la ripartizione e l erogazione dell incentivo ex art. 92 D. lgs. 163/06 e s.m.i. 1 INDICE TITOLO I :PREMESSA 3 Art. 1: Modalità di distribuzione dei compiti che danno diritto all incentivo

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

Comune di Casal di Principe Provincia di caserta Settore finanziario

Comune di Casal di Principe Provincia di caserta Settore finanziario Comune di Casal di Principe Provincia di caserta Settore finanziario Rep. Part n.. ~H?ii".del!~:.~!i.:.

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE Allegato A) DOMANDA DI PARTECIPAZIONE (REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. 28.12.2000, N. 445) ------ OGGETTO: CONTRATTO AI SENSI DELL ART. 153, COMMI 1-14, DEL D.LGS. N. 163/2006 (FINANZA DI PROGETTO) DI COSTRUZIONE

Dettagli

Allegato 'l. (denominazione sede d6lla scuola)

Allegato 'l. (denominazione sede d6lla scuola) Allegato 'l (denominazione sede d6lla scuola) 1ll veabale deve essere redatlo in UNICO originale, che dovra ess rc depos ato paesso la segreteria dell'istituzbne scolastica. Una copia detto stesso, tramite

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

OGGETTO:Programma Integrato Urbano PIU Europa PO FESR Campania 2007-2013 Asse 6 Obiettivo Operativo 6.1.

OGGETTO:Programma Integrato Urbano PIU Europa PO FESR Campania 2007-2013 Asse 6 Obiettivo Operativo 6.1. *** *,. * *** La tua Campania cresce in Europa Via De Turris n.16 "Palazzo S. Anna" Te/. 081 3900565 fax 081 3900592 e-mail: urbanistica@comune.castellanunare-di-stabia.napoli.it pec: urbanistica.stabia@asmepec.it

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

Pubblicata in G.U. n. 265 del 13.11.2012

Pubblicata in G.U. n. 265 del 13.11.2012 Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, GLI AFFARI GENERALI ED IL PERSONALE Direzione Generale per la regolazione e dei contratti pubblici Circolare prot. n.

Dettagli

Avviso di aggiudicazione di appalti Settori speciali. Sezione I: Ente aggiudicatore. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto

Avviso di aggiudicazione di appalti Settori speciali. Sezione I: Ente aggiudicatore. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto 1/ 14 ENOTICES_alessiamag 14/11/2011- ID:2011-157556 Formulario standard 6 - IT Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Luxembourg

Dettagli

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario Prot. Novara, 20 luglio 20 OGGETTO: CALENDARIO DEGLI IMPEGNI DI SETTEMBRE 20 Date Impegni Orario 1 settembre Collegio Docenti :00 2 settembre Prove studenti con giudizio sospeso (vedi elenco) 8:30 3 settembre

Dettagli

RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA

RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA Poiché risulta che alla gara possono partecipare anche imprese in possesso di attestazione SOA per la sola costruzione indicando i progettisti si chiede quale

Dettagli

I Regione. ASL Lecco. Lombardia. DELIBERAZIONE N. 145 flfj 27 MARZO 2013. Finanziamento

I Regione. ASL Lecco. Lombardia. DELIBERAZIONE N. 145 flfj 27 MARZO 2013. Finanziamento Finanziamento I Regione Lombardia ASL Lecco DELIBERAZIONE N. 145 flfj 27 MARZO 2013 OGGETTO: DIPARTIMENTo DI PREVENZIONE VETERINARIA dei progetti concernenti l attuazione delle azioni programmate dalla

Dettagli

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C Il presente concorso è disciplinato dalla Direttiva 2004/18/CE. I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

Le domande di partecipazione o le candidature vanno inviate a. I.3) Concessione di un appalto a nome di altri enti aggiudicatori

Le domande di partecipazione o le candidature vanno inviate a. I.3) Concessione di un appalto a nome di altri enti aggiudicatori Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, 2985 Luxembourg, Lussemburgo Fax: +352 29 29 42 670 Posta elettronica: ojs@publications.europa.eu

Dettagli

C O M U N E.Di FO R M TA

C O M U N E.Di FO R M TA C O M U N E.Di FO R M TA P r o v in c ia di L a t in a SETTO RE : POLIZIA LOCALE E SERVIZI SOCIALI SERVIZIO : UFFICIO SCUOLA e d i r i t t o a l l o s t u d i o 1 2 FEB. 2015 N. 3 o D e t e r m in a z

Dettagli

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE La dichiarazione che segue deve essere resa dall Impresa concorrente completa

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 I L D I R E T T O R E G E N E R A L E

DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 I L D I R E T T O R E G E N E R A L E CONSORZIO DI BONIFICA 11 MESSINA DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 OGGETTO Progetto per la razionalizzazione della canalizzazione irrigua Fascia Etnea -Valle Alcantara-, I stralcio esecutivo funzionale.

Dettagli

Il villaggio delle fiabe

Il villaggio delle fiabe Il villaggio delle fiabe Idea Progetto bambini 2^ A A. Mei Costruzione Direzione dei lavori maestre L idea di partenza Il DADO è un cubo. Noi siamo molto curiosi e ci siamo posti questa domanda: Come sono

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO - SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI E GESTIONI GENERALI - UFFICIO APPALTI. Città: TRENTO Codice postale: 38100

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO - SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI E GESTIONI GENERALI - UFFICIO APPALTI. Città: TRENTO Codice postale: 38100 Automa di TrentoUNIONE EUROPEA Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo Fax (352) 29 29-42670 E-mail: ojs@publications.europa.eu Info

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CROTONE Prot. n. 25161 del 21/05/2012 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Fornitura di Prodotti Disinfestanti e Derattizzanti

Dettagli

1.3 - DAT I T ECNICI, DIMENSIONI E AT T ACCHI IDRAU LICI

1.3 - DAT I T ECNICI, DIMENSIONI E AT T ACCHI IDRAU LICI nfo g e ne rai. - T T, T T U L T 9 0 n 4 " L" T T T T T T T T T T 4 T T 4 Q u a d ro c o m a n d i p ia c o n tro o fia a o rtin a d i p u iz ia T a n d a ta ris c a d a m e n to T ito rn o ris c a d a

Dettagli

VERIFICA DEI PROGETTI DI OPERE PUBBLICHE AI FINI DELLA VALIDAZIONE CODICE DEGLI APPALTI E NUOVO REGOLAMENTO ATTUATIVO

VERIFICA DEI PROGETTI DI OPERE PUBBLICHE AI FINI DELLA VALIDAZIONE CODICE DEGLI APPALTI E NUOVO REGOLAMENTO ATTUATIVO VERIFICA DEI PROGETTI DI OPERE PUBBLICHE AI FINI DELLA VALIDAZIONE CODICE DEGLI APPALTI E NUOVO REGOLAMENTO ATTUATIVO RELATORE : ING. PAOLO MOLAIONI ING. PIETRO FRATINI 1) LE ORIGINI DELLA VERIFICA DEL

Dettagli

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il SCHEMA DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE Spett.le COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Ufficio Lavori Pubblici Piazza 28 ottobre 1918, n. 1 31025 Santa Lucia di Piave (TV) comune.santaluciadipiave.tv@pecveneto.it.

Dettagli

Attualmente per il lotto 2 servizio di Pulizie, disinfestazioni e piccoli traslochi sono assunti nr 15 operatori così suddivisi:

Attualmente per il lotto 2 servizio di Pulizie, disinfestazioni e piccoli traslochi sono assunti nr 15 operatori così suddivisi: Quesito nr. 1 gara Global Service Siamo a chiedere, con la presente, di poter conoscere il nome degli attuali gestori dei servizi relativi ai lotti 1 e 2? Risposta al Quesito nr. 1 L'attuale gestore del

Dettagli

Percorsi monografici LE CAUZIONI NEGLI APPALTI PUBBLICI. a cura del Dott. Michele Lombardo - Studio Rota Rusconi

Percorsi monografici LE CAUZIONI NEGLI APPALTI PUBBLICI. a cura del Dott. Michele Lombardo - Studio Rota Rusconi Il Sole 24 Ore - DOSSIER N. 3-2008 - Codice degli Appalti Percorsi monografici a cura del Dott. Michele Lombardo - Studio Rota Rusconi LE CAUZIONI NEGLI APPALTI PUBBLICI Aggiornamento: Marzo 2008 Selezione

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

C O M U N E D I M O D I C A

C O M U N E D I M O D I C A C O M U N E D I M O D I C A XI SETTORE Sezione 1 a - Manutenzione Strade e Illuminazione BANDO DI GARA Ai fini del presente bando-disciplinare si intende per: - CODICE : il D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163

Dettagli

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno)

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno) COMUNE DI FORCE PROT. N. 5794 del 15 dicembre 2014 (Provincia Ascoli Piceno) BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE - AI SENSI DELL ART. 30 DEL D.LGS. 163/2006 - DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA AL COMUNE DI OLGIATE MOLGORA VIA STAZIONE 20 - OLGIATE MOLGORA (LC) GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO

Dettagli

Tale comma 6-bis dell art. 92 del codice è stato abrogato in sede di conversione (cfr. infra). www.linobellagamba.it

Tale comma 6-bis dell art. 92 del codice è stato abrogato in sede di conversione (cfr. infra). www.linobellagamba.it Il nuovo incentivo per la progettazione Aggiornamento e tavolo aperto di discussione Lino BELLAGAMBA Prima stesura 4 ottobre 2014 Cfr. D.L. 24 giugno 2014, n. 90, art. 13, comma 1, nella formulazione anteriore

Dettagli

CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI

CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI 6 Settore: Tutela Ambientale Servizio Proponente:Servizi per l'ambiente Responsabile del Procedimento:G.Laudicina Responsabile del Settore: R.Quatrosi DETERMINAZIONE

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

-r#s*ts*^ fk **rr?r--w. "-ì"* f &" '& Fr\COLTA' DI ECONOMIA. Cotrltre.ro rlerrorale. no 321.-,-,..''':...: rfo 4, -_- rjle'.' 0

-r#s*ts*^ fk **rr?r--w. -ì* f & '& Fr\COLTA' DI ECONOMIA. Cotrltre.ro rlerrorale. no 321.-,-,..''':...: rfo 4, -_- rjle'.' 0 -r#s*ts*^ "-ì"* f &" '& fk **rr?r--w UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FALERMO Fr\COLTA' DI ECONOMIA Cotrltre.ro rlerrorale Sulla base dei verbali redatti dalla (lornmissione del Seggio elettorale presieduta dalla

Dettagli

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a Il Presidente Pavia, 15 aprile 2015 EB/dc Prot. Spett.le Alla cortese attenzione Sig. via fax anticipata via mail a OGGETTO: Procedura negoziata per l affidamento del servizio di copertura assicurativa

Dettagli

Genova, 26 febbraio 2014. Commissione di Garanzia - Roma. Osservatorio sui conflitti sindacali - Roma. Prefetto di Genova

Genova, 26 febbraio 2014. Commissione di Garanzia - Roma. Osservatorio sui conflitti sindacali - Roma. Prefetto di Genova CG t FY-#tsL ry F[OERAZt0NEtfÀilAr{ATRASP0fii' Wrh-rsFoRîr Genova, 26 febbraio 2014 Commissione di Garanzia - Roma Osservatorio sui conflitti sindacali - Roma Prefetto di Genova Direzione ATP EsercizioSr!

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito ALLEGATO 1 Via A. Picco Oggetto: istanza di ammissione alla gara relativa servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria delle macchine operatrici di ACAM Ambiente s.p.a.. Il sottoscritto...., nato

Dettagli

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS UFFICIO LAVORI PUBBLICI LAVÔRS PUBLICS Tel. 0432 99 20 21 - Fax 0432 99 20 51 lavori.pubblici@com-gonars.regione.fvg.it

Dettagli

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO P.G. 58467/2012 Data firma: 13/07/2012 Data esecutività: 20/07/2012

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI RELATIVI A LAVORI, FORNITURE E SERVIZI D. Lgs. 163/06 e s.m.i. SINTESI. (Aggiornato al 1 gennaio 2008)

CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI RELATIVI A LAVORI, FORNITURE E SERVIZI D. Lgs. 163/06 e s.m.i. SINTESI. (Aggiornato al 1 gennaio 2008) Amministrazione Centrale Direzione Affari Contrattuali e Patrimoniali CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI RELATIVI A LAVORI, FORNITURE E SERVIZI D. Lgs. 163/06 e s.m.i. SINTESI (Aggiornato al 1 gennaio 2008)

Dettagli

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it ***

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it *** Oggetto: Accordo Quadro con più operatori economici sul quale basare l aggiudicazione di appalti specifici, ai sensi e per gli effetti dell art. 2, comma 225, L.n. 191/2009, per l affidamento dei Servizi

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

INDICE PARTE II - CONTRATTI PUBBLICI RELATIVI A LAVORI NEI SETTORI ORDINARI

INDICE PARTE II - CONTRATTI PUBBLICI RELATIVI A LAVORI NEI SETTORI ORDINARI INDICE SCHEMA DI REGOLAMENTO DI ESECUZIONE E ATTUAZIONE DEL DECRETO LEGISLATIVO 12 APRILE 2006, N. 163, RECANTE CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI RELATIVI A LAVORI, SERVIZI E FORNITURE IN ATTUAZIONE DELLE

Dettagli

FOCUS REGOLAMENTO D.P.R. 5 OTTOBRE 2010, N. 207

FOCUS REGOLAMENTO D.P.R. 5 OTTOBRE 2010, N. 207 FOCUS La normativa precedente a confronto con il nuovo regolamento attuativo del codice dei contratti pubblici Tabella di comparazione Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi

Dettagli

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA Spett.le ACSM-AGAM S.p.A. Via P. Stazzi n. 2 22100 COMO CO Oggetto: Dichiarazione sostitutiva in merito al possesso dei requisiti di ordine generale prescritti dall

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

MODELLO D - DICHIARAZIONI PROGETTISTI MANDANTI R.T.I. o di cui si AVVALE IL CONCORRENTE

MODELLO D - DICHIARAZIONI PROGETTISTI MANDANTI R.T.I. o di cui si AVVALE IL CONCORRENTE Al Comune di Lamporecchio Ufficio Tecnico Lavori Pubblici - Piazza Berni, 1-51035 Lamporecchio (PT) OGGETTO: CONCESSIONE DEI LAVORI DI COSTRUZIONE E GESTIONE DI UN IMPIANTO DI TELERISCALDAMENTO ALIMENTATO

Dettagli

ARCHITETTI JUNIOR PROVA PRATICA

ARCHITETTI JUNIOR PROVA PRATICA ARCHTETT JUNOR PROVA PRATCA TEMA 1 Stesura grafica di una planimetria catastale Avete ricevuto via fax, da un vostro cliente, la planimetria catastale allegata, riguardante una unità immobiliare residenziale.

Dettagli

LA TRASFORMATA DISCRETA DI FOURIER l.

LA TRASFORMATA DISCRETA DI FOURIER l. LA TRASFORMATA DISCRETA DI FOURIER l. t " : SULUPPO PER VIA GRAFICA n mpionamento del segnale analogico x(t) produce una sequenza xsgts) il cui spettro nel dominio della frequ enza è periodico, sicché

Dettagli

REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39)

REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39) DELIBERAZIONE n.806 del 01/07/2014 REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39) DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n.806 del 01/07/2014 Proposta

Dettagli

Sportello Unico Immigrazione NORMATI VA I N MATERI A DI I MMI GRAZI ONE

Sportello Unico Immigrazione NORMATI VA I N MATERI A DI I MMI GRAZI ONE Sportello Unico Immigraione NORMATI VA I N MATERI A DI I MMI GRAZI ONE 38172&(175$/('(//$/(**(%266,),1,( &+(1(66812 675$1,(5262**,251,,1,7$/,$6(1=$815(*2/$5( &2175$772',/$9252('81$//2**,2$'(*8$72 '/JV1

Dettagli

GUIDA al SERVIZIO SIMOG

GUIDA al SERVIZIO SIMOG GUIDA al SERVIZIO SIMOG Manuale utente profilo RUP Ver. 3.03.3.0 Questa Guida ha l obiettivo di rendere il più agevole possibile la fruizione del SIMOG nel completamento delle funzionalità esposte. L AVCP

Dettagli

DECRETO n. 375 del 11/07/2014

DECRETO n. 375 del 11/07/2014 ASL di Brescia Sede Legale: viale Duca degli Abruzzi, 15 25124 Brescia Tel. 030.38381 Fax 030.3838233 - www.aslbrescia.it - informa@aslbrescia.it Posta certificata: servizioprotocollo@pec.aslbrescia.it

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in., alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in., alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in, alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito da in persona di ), e, nato a, il, residente in, alla

Dettagli

Serie RTC. Prospetto del catalogo

Serie RTC. Prospetto del catalogo Serie RTC Prospetto del catalogo Bosch Rexroth AG Pneumatics Serie RTC Cilindro senza stelo, Serie RTC-BV Ø 16-80 mm; a doppio effetto; con pistone magnetico; guida integrata; Basic Version; Ammortizzamento:

Dettagli

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA ANUGA COLONIA 05-09 OTTOBRE 2013 Ragione Sociale Inviare a : all'attenzione di : Padiglione Koelnmesse Srl Giulia Falchetti/Alessandra Cola Viale Sarca 336 F tel. 02/86961336 Stand 20126 Milano fax 02/89095134

Dettagli

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO QUESITO n. 1 con riferimento all'elenco dei servizi analoghi prestati nell'ultimo triennio (2004/2005/2006) volevo cortesemente sapere se i certificati di buona esecuzione rilasciati dai committenti devono

Dettagli