TITOLARE DEL POTERE SOSTITUTIVO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TITOLARE DEL POTERE SOSTITUTIVO"

Transcript

1 TITOLARE DEL POTERE SOSTITUTIVO Ai sensi e per gli effetti dell art. 2, comma 9bis, della legge n. 241 del 07 agosto 1990, il soggetto a cui sono stati attribuiti i poteri sostitutivi in caso di inerzia del responsabile del procedimento è il Segretario Generale del Comune, dott. Santo Russo, ai sensi della deliberazione della Giunta Comunale n. 76 del (sottoriportata) Decorso inutilmente il termine per la conclusione del procedimento, il privato utilizzando gli indirizzi sotto indicati, può rivolgersi al responsabile a cui è stato attribuito il potere sostitutivo perché, entro un termine pari alla metà di quello originariamente previsto, concluda il procedimento attraverso le strutture competenti o con la nomina di un commissario

2 COPIA mail: p.e.c. : Codice ente DELIBERAZIONE N. 76 in data: Soggetta invio capigruppo VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Art. 2 - L. 241/90 - Conclusione del Procedimento Amministrativo - Individuazione del soggetto cui attribuire il potere in caso di inerzia del Responsabile del Procedimento L anno duemilaquattordici addì trentuno del mese di luglio alle ore 18,00 nella sala delle adunanze, previa osservanza di tutte le formalità prescritte dalla vigente legge, vennero oggi convocati a seduta i componenti la Giunta Comunale. All'appello risultano: MARIANI SERGIO PAGNONCELLI ELEONORA CARMINATI AMOS RAVASIO LUCIO ROSSI STEFANO P A A P P Totale presenti 3 Totale assenti 2 Assiste il Segretario Comunale Sig. RUSSO DR. SANTO il quale provvede alla redazione del presente verbale.

3 Essendo legale il numero degli intervenuti, il Sig. MARIANI SERGIO nella sua qualità di Sindaco assume la presidenza e dichiara aperta la seduta per la trattazione dell'argomento indicato in oggetto. Oggetto: Art. 2 - L. 241/90 - Conclusione del Procedimento Amministrativo - Individuazione del soggetto cui attribuire il potere in caso di inerzia del Responsabile del Procedimento P A R E R I P R E V E N T I V I PARERE TECNICO Ai sensi dell art. 49, comma 1, del D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267 si esprime parere favorevole in ordine alla regolarità TECNICA, della proposta di deliberazione formalizzata col presente atto, avente come oggetto: Art. 2 - L. 241/90 - Conclusione del Procedimento Amministrativo - Individuazione del soggetto cui attribuire il potere in caso di inerzia del Responsabile del Procedimento IL RESPONSABILE DEL SETTORE F.to RUSSO Dr. Santo PARERE CONTABILE Ai sensi dell art. 49, comma 1, del D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267 si esprime parere favorevole in ordine alla regolarità CONTABILE, della proposta di deliberazione formalizzata col presente atto avente come oggetto: Art. 2 - L. 241/90 - Conclusione del Procedimento Amministrativo - Individuazione del soggetto cui attribuire il potere in caso di inerzia del Responsabile del Procedimento IL RESPONSABILE DEL SETTORE FINANZIARIO Ai sensi dell art. 49, comma 1, del D.Lgs 18 agosto 2000 nr. 267 e dell art. 5, comma 2, del Regolamento comunale dei Controlli si attesta che la presente deliberazione avente ad oggetto: Art. 2 - L. 241/90 - Conclusione del Procedimento Amministrativo - Individuazione del soggetto

4 cui attribuire il potere in caso di inerzia del Responsabile del Procedimento non comporta riflessi diretti o indiretti sulla situazione economica-finanziaria e sul patrimonio dell ente. IL RESPONSABILE DEL SETTORE FINANZIARIO F.to LOCATELLI D.ssa Cristiana

5 Delibera di G.C. n. 76 del LA GIUNTA COMUNALE UDITA la relazione sulla proposta di deliberazione; VISTA, ESAMINATA e fatta propria la seguente proposta di deliberazione: Proposta di deliberazione Proponente: Settore Personale OGGETTO ART. 2 LEGGE 241/90 - CONCLUSIONE DEL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO - INDIVIDUAZIONE DEL SOGGETTO CUI ATTRIBUIRE IL POTERE IN CASO DI INERZIA DEL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO Premesso che la pubblica amministrazione ha il dovere di concludere il procedimento amministrativo mediante l adozione di un provvedimento espresso entro il termine previsto dalla legge o dal regolamento ovvero, laddove le disposizioni di legge o regolamentari non prevedano un termine diverso, entro il termine di trenta giorni; Visto il decreto-legge 9 febbraio 2012, n. 5: Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 33 del 9 febbraio 2012, che all art.1 Modifiche alla legge 7 agosto 1990, n. 241 in materia di conclusione del procedimento e poteri sostitutivi, così dispone: 1. All'articolo 2 della legge 7 agosto 1990, n. 241, i commi 8 e 9 sono sostituiti dai seguenti: omissis 9-bis. L'organo di governo individua, nell'ambito delle figure apicali dell'amministrazione, il soggetto cui attribuire il potere sostitutivo in caso di inerzia. Nell'ipotesi di omessa individuazione il potere sostitutivo si considera attribuito al dirigente generale o, in mancanza, al dirigente preposto all'ufficio o in mancanza al funzionario di più elevato livello presente nell'amministrazione. 9-ter. Decorso inutilmente il termine per la conclusione del procedimento o quello superiore di cui al comma 7, il privato può rivolgersi al responsabile di cui al comma 9-bis perché, entro un termine pari alla metà di quello originariamente previsto, concluda il procedimento attraverso le strutture competenti o con la nomina di un commissario. 9-quater. Il responsabile individuato ai sensi del comma 9-bis, entro il 30 gennaio di ogni anno, comunica all'organo di governo, i procedimenti, suddivisi per tipologia e strutture amministrative competenti, nei quali non è stato rispettato il termine di conclusione previsti dalla legge o dai regolamenti. Le Amministrazioni provvedono all'attuazione del presente comma, con le risorse umane, strumentali e finanziarie disponibili a legislazione vigente, senza nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica. 9-quinquies. Nei provvedimenti rilasciati in ritardo su istanza di parte è espressamente indicato il termine previsto dalla legge o dai regolamenti di cui all'articolo 2 e quello effettivamente impiegato.. omissis Visto l art. 97, comma 4, del TUEL, approvato con decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, in virtù del quale Il segretario sovrintende allo svolgimento delle funzioni dei dirigenti e ne coordina l'attività ;

6 Visto altresì l art. 48, comma 3, del TUEL in virtù del quale è, di competenza della giunta comunale l'ordinamento degli uffici e dei servizi; Ritenuto pertanto di individuare nel segretario generale dell ente il soggetto cui attribuire il potere sostitutivo in caso di inerzia del responsabile del procedimento ed a cui il privato può rivolgersi per la conclusione del procedimento; Visti gli atti sopra richiamati; Visto lo Statuto Comunale; Visto il T.U.E.L. approvato con D.Lgs nr. 267; Visti i pareri espressi dai responsabili dei servizi interessati, ai sensi dell art. 49 del T.U.E.L. 267/2000 Visto il combinato-disposto degli artt. 42 e 48 del T.U.E.L., in merito alla competenza dell organo deliberante; Con voti favorevoli unanimi espressi per alzata di mano, nessuno astenuto, PROPONE Di individuare ai sensi e per gli effetti di cui all art. 2 della legge n. 241/1990, nel Segretario generale dell ente il soggetto cui attribuire il potere sostitutivo in caso di inerzia del responsabile del procedimento ed a cui il privato può rivolgersi per la conclusione del procedimento. Di trasmettere copia della presente deliberazione ai capigruppo consiliari ai sensi dell art. 125 del Decreto Legislativo 267/2000. Di dichiarare, con separata votazione unanime, la presente deliberazione immediatamente eseguibile, ai sensi dell art. 134, comma 4, del D.Lgs 267/2000. RICONOSCIUTA la piena competenza della Giunta Comunale a deliberare sulla materia in oggetto, ai sensi dell art. 48 del d.lgs. n. 267 del ; VISTO il parere favorevole espresso sull allegata proposta di deliberazione, ai sensi degli artt. 49 e 147/bis del d.lgs. n. 267/2000, che ne costituisce parte integrante e sostanziale del presente provvedimento; RITENUTO di accogliere ed approvare la proposta per i motivi ivi indicati, ai quali si fa integrale rinvio; CON VOTI unanimi favorevoli, espressi nelle forme di legge, DELIBERA

7 Di approvare e fare propria la suddetta proposta di deliberazione; Di individuare ai sensi e per gli effetti di cui all art. 2 della legge n. 241/1990, nel Segretario generale dell ente il soggetto cui attribuire il potere sostitutivo in caso di inerzia del responsabile del procedimento ed a cui il privato può rivolgersi per la conclusione del procedimento. Di trasmettere copia della presente deliberazione ai capigruppo consiliari ai sensi dell art. 125 del Decreto Legislativo 267/2000. Di dichiarare, con separata votazione unanime, la presente deliberazione immediatamente eseguibile, ai sensi dell art. 134, comma 4 del T.U.E.L.

8 Delibera di G.C. n. 76 del Letto, approvato e sottoscritto: IL PRESIDENTE F.to MARIANI SERGIO IL SEGRETARIO COMUNALE F.to RUSSO DR. SANTO ******************************************************************************** ******************** - Su attestazione del Messo Comunale, si certifica che questa deliberazione, ai sensi dell art. 124, primo comma, del D.lgs , nr. 267, è stata affissa in copia all Albo pretorio di questo Comune in data odierna e vi rimarrà pubblicata per 15 giorni consecutivi. - In data odierna è stata trasmessa ai capigruppo. Addì, IL RESPONSABILE DEL SETTORE AMMINISTRATIVO F.to PAGNONCELLI GIUSEPPINA Copia conforme all'originale, in carta libera, ad uso amministrativo. L'originale del documento è conservato presso il Comune di Bottanuco - Ufficio Segreteria. La firma autografa è sostituita dall'indicazione del nome a norma del D.lgs 39/1993. ADDI',... IL RESPONSABILE DI SEGRETERIA PAGNONCELLI GIUSEPPINA CERTIFICATO DI ESECUTIVITA Si certifica che la presente deliberazione è stata pubblicata nelle forme di legge all Albo Pretorio di questo Comune senza riportare, nei primi dieci giorni di pubblicazione, denunce di illegittimità, per cui la stessa è divenuta esecutiva ai sensi del comma 3, dell art. 134 del D.Lgs nr Addì, IL RESPONSABILE DEL SETTORE AMMINISTRATIVO F.to PAGNONCELLI GIUSEPPINA

9