2. VIRTUALIZZAZIONE MEDIANTE PARTIZIONAMENTO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "2. VIRTUALIZZAZIONE MEDIANTE PARTIZIONAMENTO"

Transcript

1 2. VIRTUALIZZAZIONE MEDIANTE PARTIZIONAMENTO In questo capitolo verranno prese in considerazione le soluzioni tecnologiche e gli approcci implementativi della virtualizzazione basata su partizionamento (Figura 5). In particolare, nel primo paragrafo si descriveranno le soluzioni tecnologiche più utilizzate, mentre nel secondo verranno discussi i due approcci implementativi più diffusi, ovvero quello della virtualizzazione completa e quello della paravirtualizzazione. Si tenga presente che la classificazione adottata ha lo scopo di mettere in evidenza i diversi approcci implementativi che stanno alla base dei progetti e dei prodotti descritti, ma che non è perfettamente applicabile nel caso di soluzioni ibride. Per concludere (paragrafo 2.3), questo capitolo affronterà la discussione dei supporti hardware per la virtualizzazione delle due maggiori case costruttrici di processori (Intel e AMD). 2.1 SOLUZIONI TECNOLOGICHE HARDWARE PARTITIONING Questi sistemi permettono la suddivisione di un sistema di elaborazione in diverse macchine tramite una definizione delle risorse a livello hardware; si associano quindi ad ogni macchina una o più board del sistema ognuna con i propri processori e la propria memoria. Questa tecnica si utilizza per superare il limite dei processori (socket) presenti su una singola board. Queste tecniche non permettono la condivisione delle risorse e la riallocazione ottimale; d altra parte hanno il vantaggio di non avere overhead per la gestione della virtualizzazione in quanto i confini di ogni macchina sono definiti a livello hardware. Alcuni esempi di prodotti sono npartition 8 della HP e Dynamic System Domains 9 della SUN HYPERVISOR Col termine hypervisor si intende quello strato di software che permette solamente l astrazione dell hardware fisico. Generalmente viene caricato all avvio del sistema di elaborazione e non integra nessuna funzionalità di gestione di macchine virtuali

2 App App App App App Guest OS (Linux) Guest OS (NetBSD) Guest OS (Windows) VM VM VM Hypervisor Hardware Figura 6: Sistema virtualizzato tramite hypervisor La Figura 6 mostra come l hypervisor permetta la condivisione dell hardware fisico tra diverse macchine virtuali 10. Ovviamente, l hardware rilevato da ogni macchina virtuale differisce sia dal punto di vista qualitativo che da quello quantitativo rispetto a quello fisico: ad esempio, se il server fisico possiede una scheda video ATI, l hypervisor potrebbe presentarla come una VGA standard. Come descritto meglio nel prossimo paragrafo, per avere una gestione completa delle macchine virtuali (gestione del ciclo di vita, gestione delle priorità, ) è necessario disporre di una componente aggiuntiva che a seconda delle architetture può essere o non essere incorporata all interno dell hypervisor VIRTUAL MACHINE MONITOR Il VMM è il software vero e proprio che gestisce la condivisone delle risorse hardware e il ciclo di vita di ogni macchina virtuale; in particolare i compiti di un moderno VMM sono: esporre alle macchine virtuali le opportune interfacce hardware; gestire l interazione tra le diverse macchine virtuali; garantire l isolamento tra le macchine virtuali; garantire la stabilità del sistema, impedendo alle macchine virtuali di poter eseguire istruzioni privilegiate in modo non controllato. 10 Queste macchine vengono chiamate anche macchine guest o VM (Virtual Machine)

3 A seconda che sia ospitato da un sistema operativo nativo o da un hypervisor, il VMM viene chiamato OS-hosted VMM oppure Hypervisor-Hosted VMM. Alcuni esempi della prima tipologia sono: Microsoft Virtual Server 11, Microsoft Hyper-V 12 (stand alone edition), VMware server 13, Virtual Box 14, Parallels Server 15. Alcuni esempi della seconda tipologia sono: Microsoft Hyper-V, Xen 16 e relativi prodotti derivati da esso (OracleVM 17, VirtualIron 18, SUN xvm 19 ), VMware ESX server 20, Parallels Server Bare Metal 21, Linux KVM 22. Come si può notare, alcune aziende sviluppatrici di prodotti per la virtualizzazione (per esempio VMware e Microsoft), rilasciano sia la versione Hypervisor-Hosted sia la versione OS-hosted. I sistemi VMM Hypervisor-Hosted solitamente sono più complessi in quanto devono essere dotati di tutti i driver necessari a supportare l hardware virtualizzato. Per tale ragione solitamente essi sono certificati solo per determinati sistemi di elaborazione. I VMM OS-hosted invece sono più semplici (in quanto sono a tutti gli effetti delle applicazioni) a scapito però di una minore efficienza rispetto ai VMM Hypervisor-Hosted

4 UnHosted VMM Hosted VMM Figura 7: Differenza fra Hosted VMM e UnHosted VMM OS VIRTUALIZATION Questa tecnica, a differenza delle altre, inserisce lo strato di virtualizzazione fra sistema operativo e applicazioni, come schematizzato nella figura seguente: Figura 8: OS Virtualization 23 La virtualizzazione in questo caso prevede la creazione di una zona o copia del sistema operativo di base e di uno specifico albero di processi isolato. I processi contenuti in esso non possono afferire a processi esterni ovvero ai processi di altre zone. Si ottiene un ambiente simile ad una macchina virtuale ma con minore overhead. Esempi di questo tipo sono SUN Solaris Containers/Zones 24, FreeBSD Jails 25, Virtuozzo 26 e O- penvz La figura è tratta dal sito web della società Parallels,

5 2.2 APPROCCI IMPLEMENTATIVI Nell ambito dei diversi VMM, possono essere adottati diversi approcci implementativi che possono essere ricondotti a due grandi famiglie: la virtualizzazione completa e la paravirtualizzazione VIRTUALIAZZAZIONE COMPLETA La tecnica della virtualizzazione completa prevede che il VMM mostri alla macchina virtuale tutto l hardware necessario all esecuzione di un sistema operativo tradizionale; il VMM, quindi, tramite un BIOS virtuale, espone la/le CPU, le memorie, i dispositivi di memorizzazione e così via. Il vantaggio principale di questo paradigma riguarda la possibilità di eseguire sulle macchine virtuali tutti i tradizionali sistemi operativi senza che questi debbano essere modificati in quanto l hardware emulato risulta completamente trasparente. D altra parte, le complicazioni derivanti dall utilizzo di un VMM di questo genere sono una maggiore complessità ed una maggiore dipendenza dal tipo di CPU: quest ultima, come si capirà meglio proseguendo la lettura, condiziona in modo decisivo sia la stabilità che la complessità del VMM. Per capire come funziona un VMM di questo tipo è necessario innanzitutto ricordare che una moderna CPU funziona su almeno due livelli di privilegio (ring): uno denominato supervisore (o anche ring 0) e l altro (o gli altri) denominato utente; normalmente all interno del primo anello viene eseguito il sistema operativo (kernel e moduli/driver), mentre nel secondo vengono eseguiti gli applicativi; all interno del livello supervisore è ammessa l esecuzione di tutte le istruzioni della CPU (privilegiate e non) mentre a livello utente è possibile la sola esecuzione delle istruzioni non privilegiate. Nel caso in cui un applicazione utente tenti di eseguire un istruzione privilegiata la CPU (a seconda dei tipi) può comportarsi in due modi: ignorare la richiesta di esecuzione; avvisare il sistema operativo tramite una trap: il sistema operativo valuta la richiesta e intraprende le opportune azioni. Nel caso in cui una CPU sia in grado di intercettare tutte le istruzioni privilegiate viene definita naturalmente virtualizzabile. Si intuisce facilmente che una CPU di questo tipo ha un duplice vantaggio sui VMM: maggiore efficienza: le macchine virtuali possono eseguire direttamente il codice sulla CPU fisica senza alcun overhead da parte del VMM; maggiore stabilità: nel caso in cui una macchina virtuale esegua un istruzione privilegiata e quindi potenzialmente dannosa per l intero sistema, la CPU la interrompe e ne dà notifica al VMM 28 che esegue le opportune azioni In questa discussione, per semplicità, si è assunto che i livelli di protezione della CPU siano solo due e che quindi il VMM sia una componente del sistema operativo. Le CPU normalmente hanno più di due livelli di protezione ed è

6 Purtroppo esistono alcune CPU che non sono naturalmente virtualizzabili: in questi casi il VMM deve prevedere una fase di parsing delle istruzioni da eseguire in modo da poter intercettare quelle che la CPU nativamente non fa: ad esempio VMware implementa una tecnica chiamata fast binary translation che consente la traduzione al volo di codice potenzialmente pericoloso permettendone la notifica al VMM (a scapito di un maggiore overhead) PARAVIRTUALIZZAZIONE I VMM paravirtualizzati, a differenza di quelli descritti in precedenza, non emulano l hardware della macchina fisica, ma definiscono e implementano un interfaccia applicativa tra VMM e sistema operativo della macchina virtuale (anche nota come Virtual Hardware API). La conseguenza primaria di un approccio di questo tipo è che il sistema operativo guest deve essere consapevole di essere in esecuzione in un ambiente virtuale; ne consegue che un sistema operativo per essere eseguito in un ambiente paravirtualizzato deve essere opportunamente modificato rispetto alla sua versione originale. Questo paradigma ha quindi lo svantaggio di dover sviluppare il porting di ogni sistema operativo, ma ha tutta una serie di vantaggi: i VMM sono molto snelli e semplici da realizzare; i VMM sono svincolati da CPU che non siano naturalmente virtualizzabili; l ambiente paravirtualizzato permette una maggiore interattività tra VMM e sistema operativo guest consentendo una maggior efficienza nella gestione delle risorse condivise (ad e- sempio nel caso della gestione della paginazione, il VMM può chiedere ai sistemi operativi guest quali sono le pagine di memoria usate di meno). Attualmente uno dei progetti più noti orientati alla paravirtualizzazione è XEN 29, il prodotto sviluppato dall Università di Cambridge e rilasciato con licenza opensource: su di esso l unico sistema operativo di cui è stato fatto il porting completo è Linux (XenoLinux); altri porting (più che altro sperimentali) sono in corso (ad esempio XenoXP Windows e XenoBSD). 2.3 SUPPORTI HARDWARE Come descritto nei paragrafi precedenti l implementazione di un VMM risulta più semplice (e quindi di conseguenza meno costosa e meno soggetta a bachi) se la piattaforma hardware sottostante (ed in particolare le CPU) prevede in modo nativo una serie di funzioni in grado di agevolare l esecuzione del VMM e delle relative macchine virtuali. quindi pensabile che Sistema Operativo, VMM e Macchina virtuale siano eseguiti in tre livelli gerarchicamente differenti

7 Nel corso degli ultimi anni, i due produttori di CPU più noti (Intel e AMD) hanno realizzato un supporto alla virtualizzazione in termini di estensione dell Instruction Set e di strutture dati dedicate. Intel ha sviluppato due supporti hardware chiamati VT-x e VT-i utilizzati rispettivamente nelle architetture a 32 bit (IA-32) e a 64-bit (IPF Itanium Processor Family). In particolare VT-x definisce due nuove modalità della CPU dedicate alla virtualizzazione 30 : VMX root operations, dedicata all esecuzione del VMM VMX non-root operations, dedicata all esecuzione delle macchine virtuali La transizione da una VMX privilegiata ad una non privilegiata è chiamata VM exit, mentre quella contraria VM entry. Figura 9: VMX: transizioni di stato 31 Tali modalità sono ortogonali alla suddivisione nei quattro livelli di protezione: ciò vuol dire che all interno degli stati VMX continuano a valere le stesse regole di protezione con l importante conseguenza che il sistema operativo della macchina virtuale può essere eseguito normalmente nel ring-0. La figura sottostante mostra come sono impiegate le modalità VMX e i livelli di protezione nel caso in cui il VMM sia integrato in un hypervisor (Hypervisor-Hosted). 30 Virtual Machine Extensions (VMX) 31 La figura è tratta dalla presentazione della Digital Enterprise Group Intel Corporation, Understanding Intel Virtualization Technology,

8 Ring (VMX non-root) Ring 0 (VMX non-root) Ring 0 (VMX root) Figura 10: VMX e livelli di protezione 32 Oltre alle due modalità VMX, l estensione VT-x prevede l uso di una struttura dati (una per ogni macchina virtuale attiva) chiamata VMCS (Virtual Machine Control Structure): le funzioni fondamentali di tale struttura sono la gestione delle transizioni di stato VMX (entry e exit) e la definizione delle azioni da intraprendere nel caso in cui la macchina virtuale esegua determinate istruzioni (privilegiate e non). Per quanto riguarda invece il mondo AMD, la tecnologia che implementa l ausilio hardware alla virtualizzazione è chiamata SVM 33. Essa consente di: ottimizzare il cambio di contesto tra VMM e macchina virtuale e viceversa (world switch); intercettare istruzioni ed eventi delle macchine virtuali passando il controllo al VMM; gestire gli interrupt relativi all esecuzione delle macchine virtuali; gestire indirizzamenti di memoria separati per le macchine virtuali. Analogamente alla tecnologia VT-x, SVM introduce la modalità guest dedicata all esecuzione delle macchine virtuali; in questa modalità si entra quando il VMM esegue l istruzione speciale VMRUN. Il sistema guest viene eseguito fino a che non si verifica uno di questi eventi: esegue l istruzione VMMCALL; esegue un istruzione o scatena un evento per cui il VMM aveva espressamente richiesto l interruzione. In SVM la struttura dati analoga al VMCS si chiama VMCB (Virtual Machine Control Block). 32 Idem. 33 La tecnologia è anche nota con il nome in codice Pacifica

9 Figura 11: Supporto hardware in AMD (SVM)

LA VIRTUALIZZAZIONE E I SUOI ASPETTI DI SICUREZZA

LA VIRTUALIZZAZIONE E I SUOI ASPETTI DI SICUREZZA LA VIRTUALIZZAZIONE E I SUOI ASPETTI DI SICUREZZA Il testo è stato redatto da: Sergio Sagliocco SECURELAB CSP Innovazione nelle ICT Diego Feruglio CSI-Piemonte Gianluca Ramunno Politecnico di Torino Si

Dettagli

3. PRODOTTI PER LA VIRTUALIZZAZIONE

3. PRODOTTI PER LA VIRTUALIZZAZIONE 3. PRODOTTI PER LA VIRTUALIZZAZIONE In questo capitolo verranno descritti alcuni dei prodotti commerciali e dei progetti opensource più noti; in particolare verrà presa in considerazione la soluzione SUN

Dettagli

ANALISI DELLE TECNOLOGIE INTEL-VT E AMD-V A SUPPORTO DELLA VIRTUALIZZAZIONE DELL'HARDWARE

ANALISI DELLE TECNOLOGIE INTEL-VT E AMD-V A SUPPORTO DELLA VIRTUALIZZAZIONE DELL'HARDWARE Tesi di laurea ANALISI DELLE TECNOLOGIE INTEL-VT E AMD-V A SUPPORTO DELLA VIRTUALIZZAZIONE DELL'HARDWARE Anno Accademico 2010/2011 Relatore Ch.mo prof. Marcello Cinque Candidato Guido Borriello Matr. 528/1336

Dettagli

Architetture software. Virtualizzazione

Architetture software. Virtualizzazione Sistemi Distribuiti Architetture software 1 Virtualizzazione 2 1 Virtualizzazione (motivazioni) Sullo stesso elaboratore possono essere eseguiti indipendentemente d t e simultaneamente t sistemi i operativi

Dettagli

Virtualizzazione con KVM. Reggio Emilia - Linux Day 2014 Stefano Strozzi KVM

Virtualizzazione con KVM. Reggio Emilia - Linux Day 2014 Stefano Strozzi KVM Virtualizzazione con KVM Considerazioni Legge di Gordon Moore (co-fondatore di Intel): «Le prestazioni dei processori, e il numero di transistor ad esso relativo, raddoppiano ogni 18 mesi.» http://it.wikipedia.org/wiki/legge_di_moore

Dettagli

Dr. Andrea Niri aka AndydnA ANDYDNA.NET S.r.l.

Dr. Andrea Niri aka AndydnA ANDYDNA.NET S.r.l. Virtual Machines Virtual BOX, Xen, KVM & C. Dr. Andrea Niri aka AndydnA ANDYDNA.NET S.r.l. 1 Che cosa è la virtualizzazione? In informatica la virtualizzazione x86 consiste nella creazione di una versione

Dettagli

Protezione del Kernel Tramite Macchine Virtuali

Protezione del Kernel Tramite Macchine Virtuali Protezione del Kernel Tramite Macchine Virtuali Fabio Campisi Daniele Sgandurra Università di Pisa 27 Novembre 2007 1/44 Protezione del Kernel Tramite Macchine Virtuali Università di Pisa Sommario della

Dettagli

Virtualizzazione. Ciò si ottiene introducendo un livello di indirezione tra la vista logica e quella fisica delle risorse.

Virtualizzazione. Ciò si ottiene introducendo un livello di indirezione tra la vista logica e quella fisica delle risorse. Virtualizzazione Dato un sistema caratterizzato da un insieme di risorse (hardware e software), virtualizzare il sistema significa presentare all utilizzatore una visione delle risorse del sistema diversa

Dettagli

Introduzione alla Virtualizzazione

Introduzione alla Virtualizzazione Introduzione alla Virtualizzazione Dott. Luca Tasquier E-mail: luca.tasquier@unina2.it Virtualizzazione - 1 La virtualizzazione è una tecnologia software che sta cambiando il metodo d utilizzo delle risorse

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTÀ DI INGEGNERIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTÀ DI INGEGNERIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTÀ DI INGEGNERIA Corso di Sistemi Operativi Prof. Stefano Berretti SEMINARIO: VIRTUALIZZAZIONE DI INFRASTRUTTURE INFORMATICHE a cura di: Nicola Fusari A.A. 2012/2013

Dettagli

Virtualizzazione e Macchine Virtuali

Virtualizzazione e Macchine Virtuali Virtualizzazione e Macchine Virtuali Gabriele D Angelo, Ludovico Gardenghi {gda, garden}@cs.unibo.it http://www.cs.unibo.it/~gdangelo/ http://www.cs.unibo.it/~gardengl/ Università di Bologna Corso di Laurea

Dettagli

Prof. Francesco Bergadano Dipartimento di Informatica, Università degli Studi di Torino

Prof. Francesco Bergadano Dipartimento di Informatica, Università degli Studi di Torino Cloud Computing Prof. Francesco Bergadano Dipartimento di Informatica, Università degli Studi di Torino Cloud Computing Prof. Francesco Bergadano Dipartimento di Informatica, Università degli Studi di

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Facoltà di Ingegneria

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Roma Tor Vergata Facoltà di Ingegneria M. Boari, M. Balboni, Tecniche di virtualizzazione: teoria e pratica, Mondo Digitale, Marzo 2007. J. Daniels, Server virtualization architecture

Dettagli

27/03/2013. Contenuti

27/03/2013. Contenuti Corso Sistemi Distribuiti 6 cfu Docente: Prof. Marcello Castellano Contenuti Virtualizzazione - 3 Macchina virtuale - 4 Architetture delle macchine virtuali - 6 Tipi di virtualizzazione - 7 Monitor della

Dettagli

Virtualizzazione. Orazio Battaglia

Virtualizzazione. Orazio Battaglia Virtualizzazione Orazio Battaglia Definizione di virtualizzazione In informatica il termine virtualizzazione si riferisce alla possibilità di astrarre le componenti hardware, cioè fisiche, degli elaboratori

Dettagli

La virtualizzazione ed i suoi aspetti di sicurezza. Sergio Sagliocco Responsabile SecureLAB Direzione R&D CSP

La virtualizzazione ed i suoi aspetti di sicurezza. Sergio Sagliocco Responsabile SecureLAB Direzione R&D CSP La virtualizzazione ed i suoi aspetti di sicurezza Sergio Sagliocco Responsabile SecureLAB Direzione R&D CSP Presentazione della Monografia - CAP 1: La virtualizzazione: concetti di base - CAP 2: La virtualizzazione

Dettagli

Tecnologie per la Virtualizzazione. Ernesto Damiani, Claudio A. Ardagna Lezione 3

Tecnologie per la Virtualizzazione. Ernesto Damiani, Claudio A. Ardagna Lezione 3 Tecnologie per la Virtualizzazione Ernesto Damiani, Claudio A. Ardagna Lezione 3 1 Agenda Cpu Virtuali, Gestione della RAM Introduzione al VMFS La virtualizzazione dei Desktop La virtualizzazione dei Server

Dettagli

D3.1 Documento di analisi della visualizzazione 3D in ambiente Cloud e relative problematiche

D3.1 Documento di analisi della visualizzazione 3D in ambiente Cloud e relative problematiche D3.1 Documento di analisi della visualizzazione 3D in ambiente Cloud e relative problematiche Il Cloud Computing La visualizzazione nella Cloud Problematiche Virtualizzazione della GPU Front end Virtualization

Dettagli

VIRTUALIZZAZIONE LUG - CREMONA. Linux Day - 25 Ottobre 2008

VIRTUALIZZAZIONE LUG - CREMONA. Linux Day - 25 Ottobre 2008 VIRTUALIZZAZIONE LUG - CREMONA Linux Day - 25 Ottobre 2008 VIRTUALIZZAZIONE In informatica la virtualizzazione consiste nella creazione di una versione virtuale di una risorsa normalmente fornita fisicamente

Dettagli

ANALISI DI CODICE KERNEL TRAMITE VIRTUALIZZAZIONE HARDWARE-ASSISTED

ANALISI DI CODICE KERNEL TRAMITE VIRTUALIZZAZIONE HARDWARE-ASSISTED CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE ANALISI DI CODICE KERNEL TRAMITE VIRTUALIZZAZIONE HARDWARE-ASSISTED Relatore: Correlatore: Dott. Mattia MONGA Dott. Roberto

Dettagli

Lezione 4 La Struttura dei Sistemi Operativi. Introduzione

Lezione 4 La Struttura dei Sistemi Operativi. Introduzione Lezione 4 La Struttura dei Sistemi Operativi Introduzione Funzionamento di un SO La Struttura di un SO Sistemi Operativi con Struttura Monolitica Progettazione a Livelli di un SO 4.2 1 Introduzione (cont.)

Dettagli

Architettura di un sistema operativo

Architettura di un sistema operativo Architettura di un sistema operativo Dipartimento di Informatica Università di Verona, Italy Struttura di un S.O. Sistemi monolitici Sistemi a struttura semplice Sistemi a livelli Virtual Machine Sistemi

Dettagli

Approccio stratificato

Approccio stratificato Approccio stratificato Il sistema operativo è suddiviso in strati (livelli), ciascuno costruito sopra quelli inferiori. Il livello più basso (strato 0) è l hardware, il più alto (strato N) è l interfaccia

Dettagli

The Onion PC. Virtualizzazione strato dopo strato

The Onion PC. Virtualizzazione strato dopo strato The Onion PC Virtualizzazione strato dopo strato Cos'è un livello di astrazione? Cos'è un livello di astrazione? Nell'esecuzione di un programma un livello di astrazione rappresenta i gradi di libertà

Dettagli

Virtualizzazione e Privacy

Virtualizzazione e Privacy Virtualizzazione e Privacy Outline Virtualizzazione Paravirtualizzazione e Xen Virtualizzazione e anonimato (Mix Network) Virtualizzazione e privacy Isolamento servizi utente Virtual Service Domains Virtualizzazione

Dettagli

Esperimenti di Sistemi Distribuiti Virtuali riconfigurabili per il risparmio energetico

Esperimenti di Sistemi Distribuiti Virtuali riconfigurabili per il risparmio energetico ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI Corso di Laurea in Informatica Esperimenti di Sistemi Distribuiti Virtuali riconfigurabili per il risparmio

Dettagli

Macchine Virtuali. Docente: Fabio Tordini Email: tordini@di.unito.it

Macchine Virtuali. Docente: Fabio Tordini Email: tordini@di.unito.it Macchine Virtuali Docente: Fabio Tordini Email: tordini@di.unito.it Macchine Virtuali macchine virtuali e virtualizzazione introduzione architettura utilizzi VirtualBox installazione e panoramica (interattivo)

Dettagli

Strutture dei Sistemi Operativi. Componenti del sistema Servizi di un sistema operativo Struttura dei sistemi operativi

Strutture dei Sistemi Operativi. Componenti del sistema Servizi di un sistema operativo Struttura dei sistemi operativi Strutture dei Sistemi Operativi Componenti del sistema Servizi di un sistema operativo Struttura dei sistemi operativi Gestione dei processi Un processo è un programma in esecuzione Un processo ha bisogno

Dettagli

confinamento e virtualizzazione 2006-2009 maurizio pizzonia sicurezza dei sistemi informatici e delle reti

confinamento e virtualizzazione 2006-2009 maurizio pizzonia sicurezza dei sistemi informatici e delle reti confinamento e virtualizzazione 1 oltre i permessi dei file... nei sistemi operativi standard il supporto per il confinamento è abbastanza flessibile per quanto riguarda i files scarso per quanto riguarda

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Facoltà di Ingegneria

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Roma Tor Vergata Facoltà di Ingegneria Un sistema software distribuito è composto da un insieme di processi in esecuzione su più nodi del sistema Un algoritmo distribuito può

Dettagli

Tecnologie di virtualizzazione per il consolidamento dei server

Tecnologie di virtualizzazione per il consolidamento dei server Tecnologie di virtualizzazione per il consolidamento dei server Simone Balboni Seminario del corso Sistemi Operativi Bologna, 2 marzo 2006 Virtualizzazione e consolidamento dei server un caso concreto:

Dettagli

Fisciano, 24 ottobre 2008

Fisciano, 24 ottobre 2008 Virtualizzazione applicazioni per la sicurezza Luigi Catuogno Fisciano, 24 ottobre 2008 Sommario Virtualizzazione e para-virtualizzazione Sicurezza Separazione delle applicazioni Virtual data center Trusted

Dettagli

L Informatica al Vostro Servizio

L Informatica al Vostro Servizio L Informatica al Vostro Servizio Faticoni S.p.A. è Certificata UNI ENI ISO 9001:2008 N. CERT-02228-97-AQ-MILSINCERT per Progettazione, Realizzazione, Manutenzione di soluzioni Hardware e Software Soluzioni

Dettagli

Potenza Elaborativa, Sistemi Operativi e Virtualizzazione

Potenza Elaborativa, Sistemi Operativi e Virtualizzazione Potenza Elaborativa, Sistemi Operativi e Virtualizzazione Roma, Febbraio 2011 Operating Systems & Middleware Operations Potenza Elaborativa e Sistemi Operativi La virtualizzazione Operating Systems & Middleware

Dettagli

2006-2011 maurizio pizzonia sicurezza dei sistemi informatici e delle reti. confinamento e virtualizzazione

2006-2011 maurizio pizzonia sicurezza dei sistemi informatici e delle reti. confinamento e virtualizzazione confinamento e virtualizzazione 1 oltre i permessi dei file... nei sistemi operativi standard il supporto per il confinamento è abbastanza flessibile per quanto riguarda i files scarso per quanto riguarda

Dettagli

Ambien6 di virtualizzazione

Ambien6 di virtualizzazione Ambien6 di virtualizzazione La Pia

Dettagli

TECNICHE DI VIRTUALIZZAZIONE

TECNICHE DI VIRTUALIZZAZIONE TECNICHE DI VIRTUALIZZAZIONE TEORIA E PRATICA Maurelio Boari Simone Balboni 3.2 Negli ultimi anni l interesse per il settore delle tecnologie delle macchine virtuali è cresciuto notevolmente. Si sono diffusi

Dettagli

Sistemi Operativi. Introduzione. C.d.L. in Informatica (laurea triennale) Anno Accademico 2013-2014. Dipartimento di Matematica e Informatica Catania

Sistemi Operativi. Introduzione. C.d.L. in Informatica (laurea triennale) Anno Accademico 2013-2014. Dipartimento di Matematica e Informatica Catania Sistemi Operativi C.d.L. in Informatica (laurea triennale) Anno Accademico 2013-2014 Dipartimento di Matematica e Informatica Catania Introduzione Prof. Mario Di Raimondo Sistemi Operativi 9 CFU (72 ore)

Dettagli

Valutazione della tecnologia di virtualizzazione OpenVZ

Valutazione della tecnologia di virtualizzazione OpenVZ Facoltà di Ingegneria Corso di Studi in Ingegneria Informatica Elaborato finale in Reti di Calcolatori Valutazione della tecnologia di virtualizzazione OpenVZ Anno Accademico 2010/11 Candidato: Naomi Crispano

Dettagli

VIRTUAL INFRASTRUCTURE DATABASE

VIRTUAL INFRASTRUCTURE DATABASE ALLEGATO B5.3 VIRTUAL INFRASTRUCTURE DATABASE Situazione alla data 30.6.2011 Pag. 1 di 6 AIX Logical Partitions Database L infrastruttura dell ambiente RISC/AIX viene utilizzata come Data Layer; fornisce

Dettagli

VirtualBox. Eseguire altri sistemi operativi dentro Linux. Stefano Sanfilippo. POuL. 28 ottobre 2013

VirtualBox. Eseguire altri sistemi operativi dentro Linux. Stefano Sanfilippo. POuL. 28 ottobre 2013 VirtualBox Eseguire altri sistemi operativi dentro Linux Stefano Sanfilippo POuL 28 ottobre 2013 Stefano Sanfilippo (POuL) VirtualBox 28 ottobre 2013 1 / 14 Icon Server Senza VirtualBox FAENZA Reset Power

Dettagli

Sistemi per la Virtualizzazione

Sistemi per la Virtualizzazione Sistemi per la Virtualizzazione Virtualizzazione Dato un sistema caratterizzato da un insieme di risorse (hardware e software), virtualizzare il sistema significa presentare all utilizzatore una visione

Dettagli

Virtualizzazione ed Emulazione

Virtualizzazione ed Emulazione Virtualizzazione ed Emulazione Esistono 100 tipi di persone: Quelli che emulano, Quelli che virtualizzano, Quelli che emulano e virtualizzano, Quelli che si stanno chiedendo quali sono gli altri 96 tipi

Dettagli

Calcolo numerico e programmazione. Sistemi operativi

Calcolo numerico e programmazione. Sistemi operativi Calcolo numerico e programmazione Sistemi operativi Tullio Facchinetti 25 maggio 2012 13:47 http://robot.unipv.it/toolleeo Sistemi operativi insieme di programmi che rendono

Dettagli

Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Architettura

Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Architettura Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Architettura Patrizia Scandurra Università degli Studi di Bergamo a.a. 2008-09 Sommario Obiettivi di un sistema operativo Concetti di base sui sistemi operativi

Dettagli

Processi nei Sistemi Distribuiti

Processi nei Sistemi Distribuiti Università degli Studi di Roma Tor Vergata Facoltà di Ingegneria Processi nei Sistemi Distribuiti Corso di Sistemi Distribuiti Valeria Cardellini Anno accademico 2009/10 Processi nei SD Un sistema software

Dettagli

Architettura di un sistema operativo

Architettura di un sistema operativo Architettura di un sistema operativo Struttura di un S.O. Sistemi monolitici Sistemi a struttura semplice Sistemi a livelli Virtual Machine Sistemi basati su kernel Sistemi con microkernel Sistemi con

Dettagli

Real-Time Systems GmbH (RTS) Partition where you can Virtualize where you have to. Real Time Hypervisor

Real-Time Systems GmbH (RTS) Partition where you can Virtualize where you have to. Real Time Hypervisor Real-Time Systems GmbH (RTS) Partition where you can Virtualize where you have to Real Time Hypervisor Esperti di Real-Time e Sistemi Embedded Real-Time Systems GmbH Gartenstrasse 33 D-88212 Ravensburg

Dettagli

Tecnologie per la Virtualizzazione. Ernesto Damiani, Claudio A. Ardagna Lezione 2

Tecnologie per la Virtualizzazione. Ernesto Damiani, Claudio A. Ardagna Lezione 2 Tecnologie per la Virtualizzazione Ernesto Damiani, Claudio A. Ardagna Lezione 2 1 Agenda Caratteristiche degli hypervisor più diffusi Tipi di Licenze e costi delle soluzioni virtualizzate La suite VMWare

Dettagli

Sicurezza nei modelli peer-to-peer. F.Baiardi Dipartimento di Informatica, Centro Serra Università di Pisa f.baiardi@unipi.it

Sicurezza nei modelli peer-to-peer. F.Baiardi Dipartimento di Informatica, Centro Serra Università di Pisa f.baiardi@unipi.it Sicurezza nei modelli peer-to-peer Dipartimento di Informatica, Centro Serra Università di Pisa f.baiardi@unipi.it Credits Stefano Suin (unipi serra) Claudio Telmon Laura Ricci (di unipi) Paolo Mori (iit

Dettagli

Sistemi Operativi. Introduzione. C.d.L. in Informatica (laurea triennale) Anno Accademico 2009-2010. Dipartimento di Matematica e Informatica Catania

Sistemi Operativi. Introduzione. C.d.L. in Informatica (laurea triennale) Anno Accademico 2009-2010. Dipartimento di Matematica e Informatica Catania Sistemi Operativi C.d.L. in Informatica (laurea triennale) Anno Accademico 2009-2010 Dipartimento di Matematica e Informatica Catania Introduzione Prof. Mario Di Raimondo Sistemi Operativi 9 CFU (72 ore)

Dettagli

Le virtual machine e la memoria virtuale

Le virtual machine e la memoria virtuale Le virtual machine e la memoria virtuale Prof. Alberto Borghese Dipartimento di Scienze dell Informazione alberto.borghese@unimi.it Università degli Studi di Milano Riferimento Patterson 5: 5.6, 5.7. 1/30

Dettagli

Uno strumento per l emulazione di fallimenti hardware in sistemi virtualizzati

Uno strumento per l emulazione di fallimenti hardware in sistemi virtualizzati Tesi di laurea magistrale Uno strumento per l emulazione di fallimenti hardware in sistemi virtualizzati Anno Accademico 2012/2013 relatore Ch.mo prof. Marcello Cinque Ing. Antonio Pecchia correlatore

Dettagli

Kernel-Based Virtual Machine

Kernel-Based Virtual Machine Scuola Politecnica e delle Scienze di Base Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Elaborato finale in Sistemi Operativi Kernel-Based Virtual Machine Anno Accademico 2013/2014 Candidato: Luigi Gallo

Dettagli

Security by Virtualization

Security by Virtualization Metro Olografix Hacking Party Security by Virtualization 19 Maggio 2007 Pescara Marco Balduzzi Le ragioni della sfida I convenzionali meccanismi di protezione vengono alterati ed evasi

Dettagli

L utilizzo di Macchine Virtuali per garantire servizi di rete in una infrastruttura IT

L utilizzo di Macchine Virtuali per garantire servizi di rete in una infrastruttura IT Master di II livello in Metodologie e tecnologie per lo sviluppo di infrastrutture digitali Dipartimento Interateneo di Fisica M. Merlin SSD: FIS/01 - FIS/07 - ING-INF/05 L utilizzo di Macchine Virtuali

Dettagli

Software HP Data Protector. Assicurare la Business Continuity negli ambienti virtualizzati

Software HP Data Protector. Assicurare la Business Continuity negli ambienti virtualizzati Software HP Data Protector Assicurare la Business Continuity negli ambienti virtualizzati Non sarebbe fantastico se l ambiente server virtuale si traducesse concretamente in una realtà migliore? Una realtà

Dettagli

Macchine Virtuali in pratica

Macchine Virtuali in pratica Macchine Virtuali in pratica L o Autore Leonardo Paschino 1 Eseguire software non nativo Simulazione riscrittura, in tutto o in parte, delle routine del programma da simulare, in modo da renderlo comprensibile

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14. Pietro Frasca.

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14. Pietro Frasca. Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14 Pietro Frasca Lezione 3 Martedì 15-10-2013 1 Struttura ed organizzazione software dei sistemi

Dettagli

Virtualization Benchmarking

Virtualization Benchmarking Università degli Studi di Salerno Laurea Magistrale in Informatica Corso di Sistemi Operativi II Virtualization Benchmarking Professore Giuseppe Cattaneo Studenti Ada Mancuso Francesco Raia Carmine Spagnuolo

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Analisi di prestazioni di applicazioni web in ambiente virtualizzato

Analisi di prestazioni di applicazioni web in ambiente virtualizzato tesi di laurea Anno Accademico 2005/2006 relatore Ch.mo prof. Porfirio Tramontana correlatore Ing. Andrea Toigo in collaborazione con candidato Antonio Trapanese Matr. 534/1485 La virtualizzazione è un

Dettagli

Software che sovrintende al funzionamento del computer eseguendo compiti diversi:

Software che sovrintende al funzionamento del computer eseguendo compiti diversi: Sistema Operativo dispensa a cura di Alessandro Bellini Software che sovrintende al funzionamento del computer eseguendo compiti diversi: 1. Gestire interazione utente macchina 2. Fornire un interfaccia

Dettagli

PROPOSTA DI UN ARCHITETTURA IMS INTEGRATA IN UN AMBIENTE VIRTUALIZZATO: ANALISI DI PRESTAZIONI Daniele Costarella

PROPOSTA DI UN ARCHITETTURA IMS INTEGRATA IN UN AMBIENTE VIRTUALIZZATO: ANALISI DI PRESTAZIONI Daniele Costarella UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SALERNO FACOLTÀ DI INGEGNERIA Tesi di Laurea in INGEGNERIA ELETTRONICA PROPOSTA DI UN ARCHITETTURA IMS INTEGRATA IN UN AMBIENTE VIRTUALIZZATO: ANALISI DI PRESTAZIONI Daniele Costarella

Dettagli

ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BOLOGNA

ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BOLOGNA ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BOLOGNA Seconda Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria Informatica MODELLI E TECNOLOGIE PER LA GESTIONE DI MACCHINE VIRTUALI TRAMITE API SOFTWARE

Dettagli

Virtualizzazione. Tecnologie di virtualizzazione. Sistema reale risorse HW/SW

Virtualizzazione. Tecnologie di virtualizzazione. Sistema reale risorse HW/SW Virtualizzazione Virtualizzazione Dato un sistema caratterizzato da un insieme di risorse (hardware e software), virtualizzare il sistema significa presentare all utilizzatore una visione delle risorse

Dettagli

Un confronto prestazionale tra tecnologie di virtualizzazione

Un confronto prestazionale tra tecnologie di virtualizzazione POLITECNICO DI MILANO Sede di Como Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Dipartimento di Elettronica e Informazione Un confronto prestazionale tra tecnologie di virtualizzazione Relatore: Prof. Paolo

Dettagli

Manuale Servizi di Virtualizzazione e Porta di Accesso Virtualizzata

Manuale Servizi di Virtualizzazione e Porta di Accesso Virtualizzata Manuale Servizi di Virtualizzazione e Porta di Accesso Virtualizzata COD. PROD. D.6.3 1 Indice Considerazioni sulla virtualizzazione... 3 Vantaggi della virtualizzazione:... 3 Piattaforma di virtualizzazione...

Dettagli

I Sistemi Operativi. Installazione Ubuntu Linux su Macchina Virtuale

I Sistemi Operativi. Installazione Ubuntu Linux su Macchina Virtuale I Sistemi Operativi Installazione Ubuntu Linux su Macchina Virtuale Macchina Virtuale Cos è? Macchina virtuale (VM) Emula il comportamento di una macchina fisica SO e programmi possono essere eseguiti

Dettagli

Università degli studi di Roma La Sapienza. Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali. Laurea Triennale in Informatica

Università degli studi di Roma La Sapienza. Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali. Laurea Triennale in Informatica Università degli studi di Roma La Sapienza Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Laurea Triennale in Informatica Relazione di tirocinio Aspetti di sicurezza in macchine virtuali: Realizzazione

Dettagli

Linux Virtuale Linux Virtuale

Linux Virtuale Linux Virtuale Come si può virtualizzare sotto Linux Micky Del Favero micky@linux.it BLUG - Belluno Linux User Group Linux Day 2007 - Belluno 27 ottobre 2007 p. 1 Virtualizzazione, ovvero? Per virtualizzazione si intende

Dettagli

06/11/2008. SAN Storage Area Network Virtualizzazione IP Telephony e VOIP Sicurezza Network e Desktop Management Open Source

06/11/2008. SAN Storage Area Network Virtualizzazione IP Telephony e VOIP Sicurezza Network e Desktop Management Open Source Le nuove frontiere dell informatica Perché ha senso virtualizzare? Dott. Giuseppe Mazzoli Presidente 3CiME Technology www.3cime.com Perché ha senso virtualizzare? Giuseppe Mazzoli - 3CiME Technology Citrix

Dettagli

Sistemi in grado di gestirsi in modo autonomo e dinamico La strategia di virtualizzazione di Microsoft

Sistemi in grado di gestirsi in modo autonomo e dinamico La strategia di virtualizzazione di Microsoft Disponibile anche sul sito: www.microsoft.com/italy/eclub/ OTTIMIZZAZIONE DELL INFRASTRUTTURA E SICUREZZA MICROSOFT Sistemi in grado di gestirsi in modo autonomo e dinamico La strategia di virtualizzazione

Dettagli

Capitolo 3: Strutture dei sistemi operativi

Capitolo 3: Strutture dei sistemi operativi Capitolo 3: Strutture dei sistemi operativi Componenti del sistema Servizi di un sistema operativo Chiamate del sistema Programmi di sistema Struttura del sistema Macchine virtuali Progettazione e realizzazione

Dettagli

Joomla! e la virtualizzazione in locale... pro e contro

Joomla! e la virtualizzazione in locale... pro e contro Joomla! e la virtualizzazione in locale... pro e contro Relatori: Andrea Adami Francesco Craglietto Lavorare in locale...pro presentazioni di siti congelati (siti più scattanti, nessuna interferenza di

Dettagli

Windows Server 2012 R2

Windows Server 2012 R2 Windows Server 2012 R2 Windows Server 2012 R2 La piattaforma server dell'azienda moderna. Come componente fondamentale della visione dell'it ibrido di Microsoft, Windows Server 2012 R2 offre alle piccole

Dettagli

SISTEMI DI VIRTUALIZZAZIONE: STATO DELL ARTE, VALUTAZIONI, PROSPETTIVE

SISTEMI DI VIRTUALIZZAZIONE: STATO DELL ARTE, VALUTAZIONI, PROSPETTIVE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI UDINE Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Corso di Laurea Triennale in Informatica Tesi di Laurea SISTEMI DI VIRTUALIZZAZIONE: STATO DELL ARTE, VALUTAZIONI, PROSPETTIVE

Dettagli

TITLE Sistemi Operativi 1

TITLE Sistemi Operativi 1 TITLE Sistemi Operativi 1 Cos'è un sistema operativo Definizione: Un sistema operativo è un programma che controlla l'esecuzione di programmi applicativi e agisce come interfaccia tra le applicazioni e

Dettagli

Cloud Service Factory

Cloud Service Factory Cloud Service Factory Giuseppe Visaggio Dipartimento di Informatica- Università di Bari DAISY-Net visaggio@di.uniba.it DAISY-Net DRIVING ADVANCES OF ICT IN SOUTH ITALY Net S. c. a r. l. 1 Il Cloud Computing

Dettagli

Il Sistema Operativo (1)

Il Sistema Operativo (1) E il software fondamentale del computer, gestisce tutto il suo funzionamento e crea un interfaccia con l utente. Le sue funzioni principali sono: Il Sistema Operativo (1) La gestione dell unità centrale

Dettagli

Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Concetti base e architettura

Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Concetti base e architettura Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Concetti base e architettura Patrizia Scandurra Università degli Studi di Bergamo a.a. 2011-12 Sommario Funzionamento di un calcolatore (cenni) Obiettivi e

Dettagli

Le virtual machine e la memoria virtuale

Le virtual machine e la memoria virtuale Le virtual machine e la memoria virtuale Prof. Alberto Borghese Dipartimento di Scienze dell Informazione alberto.borghese@unimi.it Università degli Studi di Milano Riferimento Patterson 5: 5.6, 5.7. 1/29

Dettagli

Sistemi Operativi. Libri di Testo

Sistemi Operativi. Libri di Testo Sistemi Operativi Rocco Aversa Tel. 0815010268 rocco.aversa@unina2.it Ricevimento: Ma 14.00-16.00 Gi 14.00-16.00 1 Libri di Testo Testo Principale A.S. Tanenbaum, I moderni sistemi operativi (3 ed), Prentice-

Dettagli

Analisi delle prestazioni di sistemi cluster in ambienti. paravirtualizzati UNIVERSITA DEGLI STUDI DEL SANNIO INGEGNERIA INFORMATICA

Analisi delle prestazioni di sistemi cluster in ambienti. paravirtualizzati UNIVERSITA DEGLI STUDI DEL SANNIO INGEGNERIA INFORMATICA UNIVERSITA DEGLI STUDI DEL SANNIO Facoltà di Ingegneria Corso di laurea in INGEGNERIA INFORMATICA A.A. 2008/2009 Tesi di laurea Analisi delle prestazioni di sistemi cluster in ambienti paravirtualizzati

Dettagli

Informazioni su Parallels Desktop 10 per Mac

Informazioni su Parallels Desktop 10 per Mac Informazioni su Parallels Desktop 10 per Mac Parallels Desktop 10 per Mac è un importante aggiornamento del software pluripremiato Parallels per l'esecuzione di Windows su Mac. Informazioni sul presente

Dettagli

Evoluzione dei sistemi operativi (5) Evoluzione dei sistemi operativi (4) Classificazione dei sistemi operativi

Evoluzione dei sistemi operativi (5) Evoluzione dei sistemi operativi (4) Classificazione dei sistemi operativi Evoluzione dei sistemi operativi (4) Sistemi multiprogrammati! più programmi sono caricati in contemporaneamente, e l elaborazione passa periodicamente dall uno all altro Evoluzione dei sistemi operativi

Dettagli

Il sistema operativo

Il sistema operativo Il sistema operativo Percorso di Preparazione agli Studi di Ingegneria Università degli Studi di Brescia Docente: Massimiliano Giacomin Cos è un Sistema Operativo? Per capirlo, immaginiamo inizialmente

Dettagli

ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BOLOGNA

ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BOLOGNA ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BOLOGNA Seconda Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica MODELLI E ARCHITETTURE PER LA VIRTUALIZZAZIONE DI SISTEMI INFORMATICI Elaborata

Dettagli

Virtualizzazione e Network management

Virtualizzazione e Network management Open Source per le infrastrutture IT aziendali Virtualizzazione e Network management Marco Vanino Spin S.r.l. Servizi IT aziendali File/Printer Server ERP CRM EMail Doc Mgmt Servizi IT aziendali File/Printer

Dettagli

Sistemi Operativi I Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Facolta di Ingegneria, Universita La Sapienza Docente: Francesco Quaglia

Sistemi Operativi I Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Facolta di Ingegneria, Universita La Sapienza Docente: Francesco Quaglia Sistemi Operativi I Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Facolta di Ingegneria, Universita La Sapienza Docente: Francesco Quaglia Introduzione: 1. Principi di base dei sistemi operativi 2. Sistemi

Dettagli

Virtualizzazione e PlanetLab

Virtualizzazione e PlanetLab Virtualizzazione e PlanetLab Daniele Sgandurra Università di Pisa 29 Aprile 2008 Daniele Sgandurra (Università di Pisa) Virtualizzazione e PlanetLab 29 Aprile 2008 1 / 72 Sommario della Prima Parte 1 La

Dettagli

Il Linux che verrà... Francesco Crippa

Il Linux che verrà... Francesco Crippa Il Linux che verrà... Francesco Crippa Cosa ci attente? Tante novità per il mondo server side Tante novità per gli sviluppatori Tante novità per gli appassionati... e per gli utenti? Virtualizzare il sistema

Dettagli

Craig E. Johnson IBM ^ i5 Product Marketing Manager per Linux

Craig E. Johnson IBM ^ i5 Product Marketing Manager per Linux Linux per IBM ^ i5 Craig E. Johnson IBM ^ i5 Product Marketing Manager per Linux Pagina 2 Indice 2 IBM ^ 4 Distribuzioni Linux 6 Perché IBM ^ i5 per Linux 8 Linux e il Logical Partitioning 12 Flessibilità

Dettagli

Corso di Sistemi Operativi DEE - Politecnico di Bari. Windows vs LINUX. G. Piscitelli - M. Ruta. 1 di 20 Windows vs LINUX

Corso di Sistemi Operativi DEE - Politecnico di Bari. Windows vs LINUX. G. Piscitelli - M. Ruta. 1 di 20 Windows vs LINUX Windows vs LINUX 1 di 20 Windows vs LINUX In che termini ha senso un confronto? Un O.S. è condizionato dall architettura su cui gira Un O.S. è condizionato dalle applicazioni Difficile effettuare un rapporto

Dettagli

Indice generale. Introduzione...xiii. Perché la virtualizzazione...1. Virtualizzazione del desktop: VirtualBox e Player...27

Indice generale. Introduzione...xiii. Perché la virtualizzazione...1. Virtualizzazione del desktop: VirtualBox e Player...27 Indice generale Introduzione...xiii A chi è destinato questo libro... xiii Struttura del libro...xiv Capitolo 1 Capitolo 2 Perché la virtualizzazione...1 Il sistema operativo... 1 Caratteristiche generali

Dettagli

Struttura dei Sistemi Operativi

Struttura dei Sistemi Operativi Struttura dei Sistemi Operativi Struttura dei sistemi operativi Servizi del sistema operativo Interfaccia utente Chiamate di sistema Programmi di sistema Progettazione e realizzazione Struttura del sistema

Dettagli

Installazione di IBM SPSS Modeler 15 Batch per UNIX

Installazione di IBM SPSS Modeler 15 Batch per UNIX Installazione di IBM SPSS Modeler 15 Batch per UNIX Le seguenti istruzioni sono relative all installazione di IBM SPSS Modeler Batch versione 15. IBM SPSS Modeler La modalità batch offre le stesse funzionalità

Dettagli

CAPITOLO 1 I SISTEMI OPERATIVI

CAPITOLO 1 I SISTEMI OPERATIVI CAPITOLO 1 I SISTEMI OPERATIVI Introduzione ai sistemi operativi pag. 3 La shell pag. 3 Tipi di sistemi operativi pag. 4 I servizi del sistema operativo pag. 4 La gestione dei file e il file system Il

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Lezione 6 a.a. 2010/2011 Francesco Fontanella La Complessità del Hardware Il modello di Von Neumann è uno schema di principio. Attualmente in commercio esistono: diversi

Dettagli

Parte VI SISTEMI OPERATIVI

Parte VI SISTEMI OPERATIVI Parte VI SISTEMI OPERATIVI Sistema Operativo Ogni computer ha un sistema operativo necessario per eseguire gli altri programmi Il sistema operativo, fra l altro, è responsabile di riconoscere i comandi

Dettagli