MANUALE D USO ZED PROG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MANUALE D USO ZED PROG"

Transcript

1 MANUALED USOZEDPROG ULTIMOAGGIORNAMENTOAPRILE2010 SOMMARIO 1.CaratteristicheedHardware Pagina2 2.Utilizzo Pagina4 3.AggiornamentoZedProg Pagina6 4.LetturaesalvataggiofilesEEPROMsulPCutilizzandoZedProgePCSoftware Pagina8 5.ApplicazioniEepromeMCUZedBULL Pagina10 6.PacchettiEEPROMeMCU Pagina13 7.AdattatoriEEPROMeMCU Pagina17 8.ApplicazioniEeprom Pagina22 9.ApplicazioniMCU Pagina70 10.Appendice Pagina110 1.CaratteristicheedHardware ZedProg: IlZedProgèunostrumentochepuòleggereEepromeProcessorisenzadoverrimuoverelamaggiorparte deglistessidallapiastradelcircuito.nonnecessitadiconnessionialpcperfunzionare,evieneutilizzato insiemeconilprogrammatorepertransponderzedbull. ZedProgpuòleggerelamaggiorpartedeiprocessoriedegliEepromcontenutinelleapplicazioniEeprom edmcudellazedbull,inoltreperlamaggiorpartedeimodulinonènecessariorimuovereilchip,è possibileleggereilcontenutodell Eepromodelprocessoreconl aiutodelletestclip. Hardware: 1.Pulsanteperaggiornamenti 2.Leddistatocomunicazione 3.Leddistato 4.PresaconnessioneClip 5.PulsanteOn/Off 6.PresaTrasformatore 7.PresaconnessionetraZedBULLeZedProg 8.PresaUSBdiconnessionetraZedProgePC 9.CavodiConnessioneZedBULLeZedProg 10.&11.Spinottidiconnessione 12.CavoUSBdiconnessionetraZedBULLeZedProg 13.SpinottoUSBdiconnessionealPC 14.SpinottoUSBdiconnessioneaZedProg 15.ClipperletturaEEPROMS 1 2

2 ZedProgHardware: 2.UtilizzodelZedProg ZedProgpuòessereutilizzatoesclusivamenteaccompagnatodalprogrammatoreZedBULL.PerPrimacosa collegareidueapparecchicomemostratoinfigurasotto: Attenzione:1.AssicurarsicheilpulsantediaccensionedelZedProgsiaposizionatosuOFFprimadi collegareleduemacchine.2.perleggereichipsenzarimuoverli,ènecessariocollegarezedprog all alimentatore,ancheselazedbullgliforniscelacorrentenecessariaperaccendersi. Unavoltacollegatiidueapparecchi,primadiaccendereZedProg,collegarelaclipchesiintendeutilizzare: Attenzione:SiraccomandavivamentedifareconnessioniquandoZedProgèspento.E possibilefarle quandoèacceso,mailrischiodicortocircuitoèpiùelevato. LeTestClipdegliEepromhanno7filineried1rosso;quellorossorappresentailprimopindalqualeiniziare laletturaedeveessereallineatoconilprimopindell Eeprom.Isuggerimentipertrovareilprimopinda leggeredell Eepromsonomostratiindettaglioinognidescrizionedeimoduli.Ancheconiprocessoriil primopindeveessereallineatoconilfilorossodellaclip. 3 4

3 Dopoavereffettuatotutteleconnessioni,èpossibileaccendereZedProg.Quandol apparecchioèaccesoil ledrossolampeggiavelocementeedilsuomenuèselezionabiledaldisplaydellazedbulletuttii procedimentinecessarivengonoelencatipassodopopasso. 3.AggiornamentoZedProg PrimadiaggiornareZedProg,connetterloalPCtramiteilcavoUSB,assicurarsichel apparecchiosiaspento epoicollegareilcavodicorrente,comemostratoinfigura: Dopecheilprocessodiletturaècompletato,ZedProgdovrebbeesserespentoelecliprimossedalchip. Importante: LamaggiorpartedeimoduliconEeprompuòesserelettasenzarimuovereilchip;tuttaviaalcunimoduli conprocessorepossonoesserelettisoltantodopeaverrimossoilchipstesso.questomanualemostrerà qualisonoimodulichepossonoesserelettisulcircuitoequalinecessitanoinvecedellarimozionedelchip. Durantelaletturadeiprocessorivipreghiamodiseguireattentamenteleistruzionieassolutamentenon tentaredileggereichipdalcircuitoquandoquestinecessitanodellarimozioneperessereletti. 5 Daspento,tenerepremutoiltastodiaggiornamentoenelfrattempoaccendereilpulsantediaccensione:Il leddistatolampeggerà,siaccenderannoledueluciverdiedunavoltaspentesiriaccenderàilledrosso,il qualeresteràfisso.e possibileorarilasciareilpulsantediaggiornamento,zedprogèinmodalità aggiornamento. AvviareorailsoftwaredalPC,NONcliccaresu Connetti,maandaresu: Impostazioni>>Aggiorna>>AggiornaModulo ScegliereZedProgcomemodulodaaggiornare;cliccaresu ApriFile escegliereilfilediaggiornamento conestensione.zpp.cliccaresulpulsante Aggiorna cosìcheinizieràl aggiornamento: 6

4 4.LetturaesalvataggiofilesEEPROMsulPC utilizzandozedprogepcsoftware Unavoltaaggiornatoilmoduloappariràunmessaggiodiconferma: ZedBULLeZedProgsonosufficientiperattuaretutteleapplicazioniEeprom,tuttaviatalvoltapuò accaderechesianecessariocopiareidatidell Eepromsulcomputer.Quandoavvieneciòènecessario spegnerezedprogdopochel Eepromèstatoletto.SubitodopobisognacollegareZedProgalcomputer tramiteilcavousbecollegareilcavodicorrentecomemostratoinfigura: Unavoltafattetutteleconnessioniinmanieracorretta,èpossibileaccendereZedProg;illedrossoinizierà alampeggiarerapidamente.configuratozedprog,èpossibileaprireilpcsoftwareeselezionarelavoce ZedProg dalmenu FunzioniEstese Appariràlaseguentefinestra: 7 8

5 9 DallafinestradiZedProg,selezionareiltipodiEepromnell elencosullasinistraecliccaresulpulsante Leggi ;appariràsullaschermatailcontenutodell Eeprom Persalvareilfilecliccaresu File epoisu Salva Ilfilesalvatoavràestensione.bin 10 5.ApplicazioniEepromeMCUZedBULL 1Opelimmo2Siemensimmobox 2VW,Seatimmo2Siemensimmobox 3VW,Seatimmo3Valeoimmobox 4Fiat,Lancia,Citroen,PeugeotDelphiimmobox 5Opelimmo1Siemensimmobox 6Honda,Acura immobox 7Honda,RoverValeoimmobox 8Fiat,Lanciaimm001.01magnetimarelliimmobox 9Fiat,Lanciaimm110.01magnetimarelliimmobox 1.MercedesSprinter,Vito,VwvoltTemicimmobox 11Fiat,AlfaRomeo,LanciamagnetimarelliBSI 12Fiat,Citroen,Peugeotcode2Delphiimmobox 13VW,Skoda,Seatimmo1Siemensimmobox 14Fiat,Citroen,Peugeot,Ivecocode3MagnetimarelliBSI 15Daihatsuimmobox Renault,Dacia,OpelSagemimmobox 17Renault,DaciaSiemensUCH 18Fiat,Lancia,AlfaRomeoDelphiBSI 19Peugeot,Citroen,Valeoimmobox 20Toyota,Daihatsuimmobox Volvoimmo3Boschimmobox 22ToyotaBosch,FujitsuECU 23Toyota,Rav4Denso,FujitsuECU 24Toyotaimmobox 25RenaultLaguna2SagemUCH 26MercedesTIRTemicECU 27RenaultMegane2,Scenic2SiemensUCH 28AlfaRomeoCode2Boschimmobox 29MitsubishiBoschimmobox 30BMW,RangeRover,MiniCooperEWS1 31BMW,RangeRover,MiniCooperEWS2 32BMW,RangeRover,MiniCooperEWS3 33IvecoDaily,IvecoTruckBoschimmobox 34RenaultValeoimmobox 35AlfaRomeo,IvecoBoschimmobox

6 11 36Suzukiimmobox 37ToyotaECU 38Volvo,MitsubishiBoschimmobox 39ToyotaDensoECU 40Nissan,SubaruSiemensimmobox 41PeugeotmotorbikeMarelliimmobox 42RenaultSagemUCH 43PeugeotSiemensBSI 44PeugeotSiemensBSI 45AudiDelphiimmobox 46Peugeot,Fiat,Lancia,CitroenTextonimmobox 47Chrysler,Jeep,DodgeSKIMimmobox 48Mazda,FordTemicimmobox 49Suzuki,Mitsubishiimmobox 50Peugeot,Fiat,Citroenimmobox 51Toyotaimmobox 52NissanSiemensimmobox(NATS4) 53VolvoBoschimmobox 54Daewooimmobox 55Opel,Isuzuimmobox 56RenaultSiemensimmobox98 57FiatDelphiBSI 58Fordimmobox 59Fordimmobox 60MazdaLucasimmobox 61FordVisteonDashboard 62FordVisteonECU 63Ford,MazdaSiemensECU 64Fiat,LanciaIMM100.01Magnetimarelliimmobox 65FiatSiemensBSI 66RenaultSiemensUCH 67Acura immobox 68BMW,RangeRover,MiniCooper EWS4 69YamahaMoricimmobox 70Renault,OpelSagemUCH 71Opel,Isuzuimmobox 72SuzukiDensoimmobox 12 73DucatibikeMagnetiMarelliDashboardimmobox 74Hondabikeimmobox 75Hondabikeimmobox 76Hondabikeimmobox

7 13 6.PacchettiEEPROMeMCU PACKEEPROM(PACCHETTOSTANDARD): Tuttileggibilidalcircuito Modulo3:VW,Seatimmo3Valeoimmobox Modulo4:Fiat,Lancia,Citroen,PeugeotDelphiimmobox Modulo6:Honda,Acura immobox Modulo12:.Fiat,Citroen,Peugeotcode2Delphiimmobox Modulo14:Fiat,Citroen,Peugeot,Ivecocode3MagnetimarelliBSI Modulo15:Daihatsuimmobox Modulo16:Renault,Dacia,OpelSagemimmobox Modulo17:Renault,DaciaSiemensUCH Modulo18:Fiat,Lancia,AlfaromeoDelphiBSI Modulo19:Peugeot,Citroen,Valeoimmobox Modulo20:Toyota,Daihatsuimmobox Modulo21:Volvoimmo3Boschimmobox Modulo22:ToyotaBosch,FujitsuECU Modulo23:Toyota,Rav4Denso,FujitsuECU Modulo24:Toyotaimmobox Modulo26:MercedesTIRTemicECU Modulo28:AlfaRomeoCode2Boschimmobox Modulo29:MitsubishiBoschimmobox Modulo33:IvecoDaily,IvecoTruckBoschimmobox Modulo34:RenaultValeoimmobox Modulo35:AlfaRomeo,IvecoBoschimmobox 14 Modulo36:Suzukiimmobox Modulo37:ToyotaECU Modulo38:Volvo,MitsubishiBoschimmobox Modulo39:ToyotaDensoECU Modulo42:RenaultSagemUCH Modulo43:PeugeotSiemensBSI Modulo45:AudiDelphiimmobox Modulo46:Peugeot,Fiat,Lancia,CitroenTextonimmobox Modulo47:Chrysler,Jeep,DodgeSKIMimmobox Modulo49:Suzuki,Mitsubishiimmobox Modulo53:VolvoBoschimmobox Modulo55:Opel,Isuzuimmobox Modulo57:FiatDelphiBSI Modulo62:FordVisteonECU Modulo63:Ford,MazdaSiemensECU Modulo67:Acura immobox Modulo69:YamahaMoricimmobox Modulo70:Renault,OpelSagemUCH Modulo71:Opel,Isuzuimmobox Modulo72:SuzukiDensoimmobox Modulo73:DucatibikeMagnetiMarelliDashboardimmobox Modulo74:Hondabikeimmobox Modulo75:Hondabikeimmobox Modulo76:Hondabikeimmobox

8 PACK128Pin: Modulo8:Fiat,Lancia MagnettiMarelli>Bravo( ),Marea(1998),Palio(1999)Letturasu circuito Modulo50:Peugeot,Fiat,Citroen>306,Expert,RanchLetturasucircuito Modulo51:Toyota>AvensisLetturaconRimozionedelChip PACK252PIN(Eccetto2D47J): Modulo30:BMW,RangeRover,MiniCooperEWS1LetturaconRimozionedelChip Modulo31:BMW,RangeRover,MiniCooperEWS2LetturaconRimozionedelChip Modulo32:BMW,RangeRover,MiniCooperEWS3Letturasucircuito PACK352PIN: Modulo5:Opelimmo1Siemens>AstraF,Calibra,ComboB,Omega( ),Sintra(1999), Tigra,VectraBLetturaconRimozionedelChip Modulo7:HondaRover Valeo>Accord(1999),Civic(2001)LetturaconRimozionedelChip Modulo13:VW,Skoda,Seatimmo1Siemens>Caddy(1998,Golf3,Passat3,Polo3(1998), Transporter(1998),VentoLetturasucircuito Modulo40:Nissan,Subaru Siemes>Primer(1998),Serena(1998),Sunny,Terrano2(1998), Vannete(1998)LetturaconRimozionedelChip Modulo44:PeugeotSiemensBSI>206( )LetturaconRimozionedelChip Modulo54:Daewoo>Espero,Lanos(2002),Leganza(2000),Matiz(2001),Nexia, Nubira(2000)LetturaconRimozionedelChip Modulo56:Renault Siemensimmobox98>Megane(1999),Twingo(2000)LetturaconRimozionedel Chip Modulo60:Mazda Lucas>323(1999),626(1999),MX5LetturaconRimozionedelChip Modulo66:Renault SiemensUCH>Megane,ScenicLetturaconRimozionedelChip PACK4112PIN(COMINGSOON!): Modulo11:Fiat,AlfaRomeo,LanciaMagnetiMarelliBSI>147,GT,159,Stilo( ), Palio(1999),Thesis,Maserati Quattroporte,GranturismoLetturasucircuito Modulo25:RenaultLaguna2 SagemUCH>Laguna2Letturasucircuito Modulo27:RenaultMegane2 SiemensUCH>Megane2,Scenic2Letturasucircuito Modulo61:Ford VisteonDashboard>Focus,CMaxLetturasucircuito 15 Modulo65:Fiat SiemensBSI>Panda(2003)Letturasucircuito Modulo68:BMW,RangeRover,MiniCooper EWS4>BMW,RangeRover,MiniCooperLetturasu circuito Nota:conlaversione01.04diZedProgèattualmentepossibileleggeresoloilmodulo11delPack4;glialtri moduliappartenentiaquestopacchettosarannoaggiuntiinseguito. PACK5TMS(COMINGSOON!): Modulo1:OpelImmo2 SiemensImmobox>Agila,AstraG,ComboC,CorsaC,Mariva, Omega(1999),Tigra,VectraB(1999),ZafiraLetturaconRimozionedelChip Modulo2:VW,SeatImmo2 Siemensimmobox>Caddy( ),GolfCabrio, Lupo(2000),Polo3( ),Sharan( ),Transporter( ), Arosa(2000),CordobaVario(2000),Ibiza( ),Inca( ),GalaxyLetturacon RimozionedelChip Modulo52:Nissan Siemensimmobox(NATS4)>PrimeraLetturaconRimozionedelChip Modulo58:Ford immobox>transit,kaletturaconrimozionedelchip Modulo59:Ford immobox>transit,mondeoletturaconrimozionedelchip PACK664PIN(COMINGSOON!): Modulo9:Fiat,Lancia imm110.01magnetimarelliimmobox>bravo( ),marea (1998),Palio(1999),Dedra,Y,MaseratiGTLetturaconRimozionedelChip Modulo10:MercedesSprinterVito,VWvoltTemicimmobox>Sprinter( ),Vito ( ),LT28(2000),LT35(2000)LetturaconRimozionedelChip Modulo41:Peugeotmoto Marelliimmobox>Alisa,Eliseo,Speedlight,PiaggioBeverly, Libery,Vespa,X8LetturaconRimozionedelChip Modulo47:Chrysler,Jeep,Dodge SKIMimmobox>Chrysler,Jeep,DodgeLetturaconRimozionedel Chip Modulo64:Fiat,Lancia IMM100.01MagnetiMarelliimmobox>Lybra,Idea,MultiplaLetturacon RimozionedelChip 16

9 7.AdattatoriEEPROMeMCU PACCHETTOEEPROM: AdattatorePiccolo:Utilizzandoquestoadattatore,piccoliEeprompossonoesserelettifacilmentesiadal circuitocherimuovendoilchipstesso. PACK1: Utilizzandoquestoadattatore,imicroprocessorideimoduliappartenentialPack1possonoessereletti direttamentedalcircuitosenzachevenganorimossi.attenzionealversodiletturadell MCU.Informazioni dettagliatesonodisponibilinellasezione9. AdattatoreGrande:Utilizzandoquestoadattatore,grandiEeprompossonoesserelettifacilmentesiadal circuitocherimuovendoilchipstesso. PACK2: Utilizzandol adattatoresottomostrato,èpossibileleggereiprocessoriappartenentialpack2rimuovendoli dalcircuito.attenzionealladirezionediletturadell MCU.Conquestoadattatorenonèancorapossibile leggereiprocessoriconmaschera 2D47J.Informazionidettagliatenellasezione9. AdattatoreGenericoEeprom:Utilizzandoquestoadattatore,Eepromsiagrandichepiccolipossonoessere lettiunavoltarimossidalcircuito.ancheilpacchettoeepromdelmodulo14,iltssop8,puòesserelettoda qui;attenzionealversodiletturadell Eeprom

10 Usandol adattatoresottomostrato,èpossibileleggeredalcircuitoilprocessoredelmodulodell EWS3 (Modulo32).Ilprocessoredeveesserepulitomoltobeneprimadiessereletto.Attenzionealladirezionedi letturadelprocessore.conquestoadattatorenonèancorapossibileleggereiprocessoriconmaschera 2D47J. PACK4: UtilizzandoquestoadattatoreèpossibileleggeresulcircuitoiprocessorideimoduliappartenentialPack4 semplicementesaldandoquattrofili.fotodettagliateedinformazioniulteriorivengonofornitenella sezione9. PACK3: PACK5: Usandol adattatoresottomostrato,saràpossibileleggereiprocessoria28pinappartenentiaimodulidel pack5rimuovendolidalcircuito. Usandoquestoadattatore,iprocessorideimodulidelPack3possonoesserelettisulcircuitoocon rimozionedelchip.fareattenzionealladirezionediletturadelchip,informazionidettagliatesonofornire nellasezione9. Attenzionealladirezionedell MCU: 19 20

11 PACK6: Usandol adattatoremostratoinbasso,èpossibileleggereiprocessoria28pinappartenentiaimodulidel pack6rimuovendoilchipdalcircuito.dallapartealtaèpossibileleggereiprocessori05b/x,mentredalla partebassasipossonoleggerei08az/ab.attenzionealladirezionediletturadelchip.informazioni dettagliatevengonodatenellasezione9. ParteAlta: 8.ApplicazioniEeprom Modulo3: VW,Seatimmo3Valeoimmobox 24c048pins,512Bytes VW,SEAT ID:44 TransponderType:PCF7935Vergine Iltransponderprogrammatoavvieràilveicolo ParteBassa: Nota:Inquestomodulol Eeprompuòesserelettosulcircuito.Icontattidell Eepromdevonoesserepuliti perunacorrettaconnettività

12 Modulo4: Fiat,Lancia,Citroen,PeugeotDelphiimmobox 93c468pins,128Bytes Fiat,Lancia,CitroenJumper/Relay,PeugeotBoxer ID:13 TransponderType:T5 Iltransponderprogrammatoavvieràilveicolo Secisonocomponenticomequelliindicatinelriquadrorossonellaparteposterioredellapiastra,ilfilo staccatodellatestclipdevefarecortocircuitosulpinincristalloindicatonelcerchio. 23 Nota:Inquestomodulol Eeprompuòesserelettosulcircuito.Icontattidell Eepromdevonoesserepuliti perunacorrettaconnettività. 24

13 Modulo6: Honda,Acura immobox 93c468pins,128Bytes Honda,Acura ID:13 TransponderType:T5 Iltransponderprogrammatoavvieràilveicolo Modulo12: Fiat,Citroen,Peugeotcode2Delphiimmobox 93lc56b8pins,256Bytes FiatDucato2,CitroenJumper/Relay2 ID:48 TransponderType:MegamosCrypto Il Transponder programmato andrà attivato in diagnosi ed il file immagine creato avvierà direttamenteilveicolo. Nota:Inquestomodulol Eeprompuòesserelettosulcircuito.Icontattidell Eepromdevonoesserepuliti perunacorrettaconnettività. Nota:Inquestomodulol Eeprompuòesserelettosulcircuito.Icontattidell Eepromdevonoesserepuliti perunacorrettaconnettività

14 Modulo14: Fiat,Citroen,Peugeot,Ivecocode3MagnetimarelliBSI 95c160/95c3208pin(SSOP),2048/4096Bytes Ducato3,Boxer3,Jumper3,Daily ID:48 TransponderType:MegamosCrypto Il Transponder programmato andrà attivato in diagnosi ed il file immagine creato avvierà direttamenteilveicolo Modulo15: Daihatsuimmobox lc668pin(dip),512Bytes Daihatsu ID:4C TransponderType:JmaTPX1,TestaElettronicaSilcaEH2 Iltransponderprogrammatoavvieràilveicolo Nota:QuestomodulohailpacchettoeepromTSSOP8.L eepromdeveessererimossoelettocon l adattatoremostratosotto: Nota:Inquestomodulol Eeprompuòesserelettosulcircuito.Icontattidell Eepromdevonoesserepuliti perunacorrettaconnettività

15 Modulo16: Renault,Dacia,OpelSagemimmobox 93c46/93c568pin,128/256Bytes Dacia,OpelMovano,Renaultmaster ID:33 TransponderType:T5oPCF7930/31/35 Iltransponderprogrammatoavvieràilveicolo Nota:Inquestomodulol Eeprompuòesserelettosulcircuito.Icontattidell Eepromdevonoesserepuliti perunacorrettaconnettività

16 Modulo17: Renault,DaciaSiemensUCH 93c668pin,512Bytes clio,symbol,logan,sandero,solenzo ID:46 TransponderType:PCF7936Vergine Il Transponder programmato andrà attivato in diagnosi ed il file immagine creato avvierà direttamenteilveicolo Modulo18: Fiat,Lancia,AlfaRomeoDelphiBSI 93c66b8pin,512Bytes Doblo,Albea,Alfa156,Punto ID:48 TransponderType:MegamosCrypto Il Transponder programmato andrà attivato in diagnosi ed il file immagine creato avvierà direttamenteilveicolo Nota:Inquestomodulol Eeprompuòesserelettosulcircuito.Icontattidell Eepromdevonoesserepuliti perunacorrettaconnettività

17 Modulo19: Peugeot,Citroen,Valeoimmobox 93c468pin,128Bytes Berlingo,406 ID:33 TransponderType:T5oPCF7930/31/35 Iltransponderprogrammatoavvieràilveicolo Modulo20: Toyota,Daihatsuimmobox c668pin,512Bytes Corolla,Camry,Hilux,Daihatsu ID:4C TransponderType:JmaTPX1,SilcaEH2 Iltransponderprogrammatoavvieràilveicolo Nota:Inquestomodulol Eeprompuòesserelettosulcircuito.Icontattidell Eepromdevonoesserepuliti perunacorrettaconnettività

18 Modulo21: Volvoimmo3Boschimmobox 93c56/93c668pin,256/512Bytes AutoeCamionVolvo ID:44 TransponderType:PCF7935Vergine IlTransponderprogrammatoavvieràdirettamenteilveicolo Nota:Inquestomodulol Eeprompuòesserelettosulcircuito.Icontattidell Eepromdevonoesserepuliti perunacorrettaconnettività. Nota:Inquestomodulol Eeprompuòesserelettosulcircuito.Icontattidell Eepromdevonoesserepuliti perunacorrettaconnettività

19 Modulo22: ToyotaBosch,FujitsuECU 24c02/25020/250408pin,256/256/512Bytes Corolla,Yaris ID:4C TransponderType:JmaTPX1,SilcaEH2 IlTransponderprogrammatoavvieràdirettamenteilveicolo Modulo23: Toyota,Rav4Denso,FujitsuECU 95080/93c86/250808pin,1024/2048/1024Bytes Corolla,Yaris,Camry ID:4C TransponderType:JmaTPX1,SilcaEH2 IlTransponderprogrammatoavvieràdirettamenteilveicolo 37 38

20 Modulo24: Toyotaimmobox 24c048pin,512Bytes Corolla,Yaris,Camry ID:4C TransponderType:JmaTPX1,SilcaEH2 IlTransponderprogrammatoavvieràdirettamenteilveicolo Modulo26: MercedestruckTemicECU 93C56/93c66/93c868pin,256/512/2048Bytes Actros,Atego,Axor ID:13 TransponderType:T5 IlTransponderprogrammatoavvieràdirettamenteilveicolo Nota:Inquestomodulol Eeprompuòesserelettosulcircuito,mailfilononcollegatosullatestclip devefarecortocircuitosulcristallosullapiastra,comenellafigurasopra.ipindell Eepromdevono esserebenpulitiperunabuonaconduttività

21 41 Modulo28: AlfaRomeoCode2Boschimmobox 93c568pin,256Bytes 146 ID:44 TransponderType:PCF7935Vergine IlTransponderprogrammatoavvieràdirettamenteilveicolo 42 Modulo29: MitsubishiBoschimmobox 93c568pin,256Bytes Carisma,SpaceStar ID:44 TransponderType:PCF7935Vergine IlTransponderprogrammatoavvieràdirettamenteilveicolo

22 Modulo33: IvecoDaily,IvecoTruckBoschimmobox 93c568pin,256Bytes IvecoDaily,IvecoTruck ID:46 TransponderType:PCF7936Vergine Il Transponder programmato deve essere attivato in diagnosi servendosi del Pin Code calcolatoconilsoftware. Modulo34: RenaultValeoimmobox 93c468pin,128Bytes Laguna1 ID:33 TransponderType:T5oPCF7930/31/35 Iltransponderprogrammatoavvieràdirettamenteilveicolo 43 44

23 Modulo35: Modulo36: AlfaRomeo,IvecoBoschimmobox Suzukiimmobox 93c468pin,128Bytes 93lc668pin,512Bytes 145,iveco Swift ID:33 ID:4C TransponderType:T5oPCF7930/31/35 TransponderType:JmaTPX1,SilcaEH2 Iltransponderprogrammatoavvieràdirettamenteilveicolo Iltransponderprogrammatoavvieràdirettamenteilveicolo 45 46

24 Modulo37: ToyotaECU 25080/950808pin,1024/1024Bytes Corolla,Yaris ID:4C TransponderType:JmaTPX1,SilcaEH2 Iltransponderprogrammatoavvieràdirettamenteilveicolo Modulo38: Volvo,MitsubishiBoschimmobox 93c468pin,128Bytes Carisma ID:33 TransponderType:T5oPCF7930/31/35 Iltransponderprogrammatoavvieràdirettamenteilveicolo Nota:Inquestomodulol Eeprompuòesserelettosulcircuito.Icontattidell Eepromdevonoesserepuliti perunacorrettaconnettività. Nota:Inquestomodulol Eeprompuòesserelettosulcircuito.Icontattidell Eepromdevonoesserepuliti perunacorrettaconnettività

25 Modulo39: ToyotaDensoECU 93c568pin,256Bytes Corolla ID:4C TransponderType:JmaTPX1,SilcaEH2 Iltransponderprogrammatoavvieràdirettamenteilveicolo Modulo42: RenaultSagemUCH 93c66,8pin,512Bytes Cliohb ID:46 TransponderType:PCF7936Vergine Il Transponder programmato deve essere attivato in diagnosi servendosi del Pin Code calcolatoconilsoftware

26 Modulo43: Modulo45: PeugeotSiemensBSI AudiDelphiimmobox 93c66,8pin,512Bytes 93c46,8pin,128Bytes 406 Audi ID:45 ID:13 TransponderType:PCF7935Vergine TransponderType:T5 Iltransponderprogrammatoavvieràdirettamenteilveicolo Iltransponderprogrammatoavvieràdirettamenteilveicolo 51 52

27 53 Modulo46: Peugeot,Fiat,Lancia,CitroenTextonimmobox 93c66/95040,8pin,512Bytes 306,Scudo ID:33 TransponderType:T5oPCF7930/31/35 Iltransponderprogrammatoavvieràdirettamenteilveicolo 54 Modulo47: Chrysler,Jeep,DodgeSKIMimmobox MotorolaMC68HC08AB16A(L72A)/MC68HC08AZ32(J66D)/24c02,64pin/64pin/8pin, 512/512/256Bytes Chrysler,Jeep,Dodge ID:64 TransponderType:JmaTPX2,SilcaEH2 Iltransponderprogrammatoavvieràdirettamenteilveicolo

28 Modulo49: Modulo53: Suzuki,Mitsubishiimmobox VolvoBoschimmobox 24c01,8pin,128Bytes 93C46,8pin,128Bytes Grandvitara,Lancer,Pacero,Galand Volvo ID:4C ID:33 TransponderType:JmaTPX1,SilcaEH2 TransponderType:T5oPCF7930/31/35 Iltransponderprogrammatoavvieràdirettamenteilveicolo Iltransponderprogrammatoavvieràdirettamenteilveicolo 55 56

29 Modulo55: Opel,Isuzuimmobox 93c46,8pin,128Bytes Frontera,Trooper ID:13 TransponderType:T5 Iltransponderprogrammatoavvieràdirettamenteilveicolo Modulo57: FiatDelphiBSI 93c86,8pin,2048Bytes Grandepunto ID:46 TransponderType:PCF7936Vergine IlTransponderprogrammatodeveessereattivatoindiagnosiservendosidelPinCode calcolatoconilsoftware. Nota:Inquestomodulol Eeprompuòesserelettosulcircuito.Icontattidell Eepromdevonoesserepuliti perunacorrettaconnettività

30 59 Modulo62: FordVisteonECU 95040,8pin,512Bytes Focus,Fusion,Mondeo,Transit ID:60 TransponderType:JmaTPX2,SilcaEH2 Iltransponderprogrammatoavvieràdirettamenteilveicolo 60 Modulo63: Ford,MazdaSiemensECU 93C56,8pin,256Bytes Mazda2,Fiesta ID:63 TransponderTipi:JmaTPX2,SilcaEH2 Iltransponderprogrammatoavvieràdirettamenteilveicolo

31 Modulo67: Acuraimmobox 93C46,8pin,128Bytes Acura ID:13 TransponderType:T5 Iltransponderprogrammatoavvieràdirettamenteilveicolo Modulo69: YamahaMoricimmobox SeikoS29190,8pin,128Bytes Yamaha ID:62 TransponderType:JmaTPX2,SilcaElectronichead Iltransponderprogrammatoavvieràdirettamenteilveicolo 61 Nota:Inquestomodulol Eeprompuòesserelettosulcircuito.Icontattidell Eepromdevonoesserepuliti perunacorrettaconnettività. 62

32 Modulo70: Renault,OpelSagemUCH 93c66,8pin,512Bytes Vivaro,Movano,Kango,Trafic,Master ID:46 TransponderType:PCF7936 Il Transponder programmato deve essere attivato in diagnosi servendosi del Pin Code calcolatoconilsoftware. Modulo71: Opel,Isuzuimmobox 93C46,8pin,128Bytes Frontera,Trooper ID:48 TransponderType:MegamosCrypto Iltransponderprogrammatoavvieràdirettamenteilveicolo 63 Nota:Inquestomodulol Eeprompuòesserelettosulcircuito.Icontattidell Eepromdevonoesserepuliti perunacorrettaconnettività. 64

33 Modulo72: Modulo73: SuzukiDensoimmobox DucatibikeMagnetiMarelliDashboardimmobox 93C66,8pin,512Bytes 24c16,24c02,8pin,2048/256Bytes Suzukimotorbike Ducatimotorbike ID:62 ID:11 TransponderType:JmaTPX2,SilcaEH2 TransponderType:T5 Iltransponderprogrammatoavvieràdirettamenteilveicolo Iltransponderprogrammatoavvieràdirettamenteilveicolo 65 66

34 Modulo74: Hondabikeimmobox 93c46,8pin,128Bytes Hondamotorbike ID:46 TransponderType:Pcf7936Vergine IlTransponderprogrammatoandràattivatoindiagnosiedilfileimmaginecreato avvierà direttamente il veicolo Modulo75: Hondabikeimmobox 93c56,8pin,128Bytes Hondamotorbike ID:46 TransponderType:Pcf7936Vergine Il Transponder programmato andrà attivato in diagnosi ed il file immagine creato avvierà direttamenteilveicolo 67 Nota:Inquestomodulol Eeprompuòesserelettosulcircuito.Icontattidell Eepromdevonoesserepuliti perunacorrettaconnettività. 68

35 Modulo76: Hondabikeimmobox 93c66,8pin,128Bytes Hondamotorbike ID:46 TransponderType:Pcf7936Vergine Il Transponder programmato andrà attivato in diagnosi ed il file immagine creato avvierà direttamenteilveicolo 9.ApplicazioniMCU Modulo1: Opelimmo2Siemensimmobox TMS370C70228pin,256Bytes Agila,AstraG,Combo,CorsaC,Meriva,Omega,Sintra,VectraB,Tigra,Zafira ID:40 TransponderType:PCF7935Vergine Iltransponderprogrammatoavvieràdirettamenteilveicolo PACK5: Questoprocessorenonpuòesserelettosulcircuito.Ilprocessoredeveessererimossoemesso sull adattatore.attenzionealladirezionediletturadelprocessoreedassicurarsichesiapulito. Nota:Inquestomodulol Eeprompuòesserelettosulcircuito.Icontattidell Eepromdevonoesserepuliti perunacorrettaconnettività

36 Modulo2: VW,Seatimmo2Siemensimmobox TMS370C70228pin,256Bytes VW,SEAT ID:42 TransponderType:PCF7935Vergine Iltransponderprogrammatoavvieràdirettamenteilveicolo Modulo5: Opelimmo1Siemensimmobox MotorolaMC68HC05B6(F10VB91TD33J)52pin,256Bytes OPEL ID:33 TransponderType:T5oPCF7930/31/35 Iltransponderprogrammatoavvieràdirettamenteilveicolo PACK5: Questoprocessorenonpuòesserelettosulcircuito.Ilprocessoredeveessererimossoemesso sull adattatore.attenzionealladirezionediletturadelprocessoreedassicurarsichesiapulito. PACK3: Questoprocessorenonpuòesserelettosulcircuito.Ilprocessoredeveessererimossoemessonellaclip. Attenzionealladirezionediletturadelprocessoreedassicurarsichesiapulito

37 Modulo7: Honda,RoverValeoimmobox MotorolaMC68HC05B6(F10VB91TD33J)52pin,256Bytes Honda,Rover600 ID:33 TransponderType:T5oPCF7930/31/35 Iltransponderprogrammatoavvieràdirettamenteilveicolo Modulo8: Fiat,Lanciaimm001.01magnetimarelliimmobox MotorolaMC68HC05E6(F82BG72G)28pin,160Bytes Fiat,Lancia ID:11 TransponderType:T5 Iltransponderprogrammatoavvieràdirettamenteilveicolo PACK3: Questoprocessorenonpuòesserelettosulcircuito.Ilprocessoredeveessererimossoemessonellaclip. Attenzionealladirezionediletturadelprocessoreedassicurarsichesiapulito. PACK1: Questoprocessorepuòesserelettosulcircuitoconlaclipdelpack1.Perleggerequestochipsulcircuito,il primopindelprocessoredeveesseredisconnessodallapiastra.perdisconnettereilpin,laresistenza(c è scrittosopra473)deveessererimossadallapiastradelcircuito.laresistenzaècollocatesullatoposteriore dellapiastra;un altraopzioneèquelladitagliarelalineachecontinuaattraversoquestaresistenza.non dimenticaredirimettereapostolaresistenzaoriconnetterelapartetagliatadopoavercompletatola lettura.ilprocessorepuòancheesserelettorimuovendolodallapiastraedimmettendolonellaclipperla lettura;zedprognelfrattempodeveesserespento.attenzionealladirezionediletturadelprocessoreed assicurarsichesiapulito. Fareriferimentoall immaginesottoperlaproceduradelladisconnessionedellaresistenza

38 Modulo9: Fiat,Lanciaimm110.01magnetimarelliimmobox MotorolaMC68HC908AZ32(J66D)64pin,512Bytes Fiat,Lancia ID:11 TransponderType:T5 Iltransponderprogrammatoavvieràdirettamenteilveicolo PACK6: Questoprocessorenonpuòesserelettosulcircuito.Ilprocessoredeveessererimossoesaldato sull adattatore.attenzionealladirezionediletturadelprocessoreedassicurarsichesiapulito

39 Modulo10: MercedesSprinter,Vito,VwvoltTemicimmobox MotorolaMC68HC05X16(D62J)/AZ32(L52HJ66D)64pin,256/512Bytes MercedesSprinter,Vito,VWVolt ID:12 TransponderType:T5 Iltransponderprogrammatoavvieràdirettamenteilveicolo Modulo11: Fiat,AlfaRomeo,LanciamagnetimarelliBSI MotorolaMC68HC912DG128(3K91D)/MC9S12DP256(1K79X)112pin,2048/4096Bytes Doblo,Albea,Alfa156 ID:48 TransponderType:MegamosCrypto Iltransponderprogrammatoavvieràdirettamenteilveicolo PACK6: Questoprocessorenonpuòesserelettosulcircuito.Ilprocessoredeveessererimossoesaldato sull adattatore.attenzionealladirezionediletturadelprocessoreedassicurarsichesiapulito. PACK4: Questoprocessorepuòesserelettosulcircuitoconillettoreappartenentealpack4.Ilmoduloha3tipidi Piastrechesonomostrateaseguire.E importantetagliarelapartiindicateesaldareicavinelleposizioni corrette

40 Tipo Piastra 1 Connessioni Tipo 1: 79 80

41 Piastra Tipo 2: Connessioni Tipo 2: 81 82

42 Piastra Tipo 3: Connessioni Tipo 3: 83 84

43 Modulo13: VW,Skoda,Seatimmo1Siemensimmobox MotorolaMC68HC05B6(F10VB91TD33J)52pin,256Bytes VW,Skoda,Seat ID:33 TransponderType:T5oPCF7930/31/35 Iltransponderprogrammatoavvieràdirettamenteilveicolo Modulo25: RenaultLaguna2SagemUCH MotorolaMC68HC912DG128(3K91D)/MC9S12DP256(1K79X)112pin,2048/4096Bytes Laguna2 ID:46 TransponderType:Lagunacard Ilpincodecalcolatoconilsoftwarepotràessereusatoperlaprogrammazionedellacard conunapparecchioperl autodiagnosi. PACK3: Questoprocessorepuòesserelettosulcircuito.Attenzionealladirezionediletturadelprocessoreed assicurarsichesiapulito

44 Modulo27: RenaultMegane2,Scenic2SiemensUCH MotorolaMC68HC912DG128(3K91D)/MC9S12DP256(1K79X)112pin,2048/4096Bytes Megane2 ID:46 TransponderType:Meganecard Ilpincodecalcolatoconilsoftwarepotràessereusatoperlaprogrammazionedellacard conunapparecchioperl autodiagnosi. Modulo30: BMW,RangeRover,MiniCooperEWS1 MC68HC11EA9(2D47J)(0D46J)52pin,512Bytes BMW,RangeRover,MiniCooper ID:33Rolling TransponderType:PCF7930/35VergineoChiaveconTelecomando Iltransponderprogrammatoavvieràdirettamenteilveicolo PACK2: Questoprocessorenonpuòesserelettosulcircuito.Ilprocessoredeveessererimossoemesso sull adattatore.attenzionealladirezionediletturadelprocessoreedassicurarsichesiapulito. Iprocessoriconlemascherenumero 2D47J nonpossonoessereletteconquestoadattatore,altrimentile informazionidelprocessorepossonoesserecancellate

45 Modulo31: BMW,RangeRover,MiniCooperEWS2 MC68HC11EA9(2D47J)(0D46J)52pin,512Bytes BMW,RangeRover,MiniCooper ID:33Rolling TransponderType:PCF7930/35VergineoChiaveconTelecomando Iltransponderprogrammatoavvieràdirettamenteilveicolo Modulo32: BMW,RangeRover,MiniCooperEWS3 MC68HC11EA9(2D47J)(0D46J)52pin,512Bytes BMW,RangeRover,MiniCooper ID:33Rolling TransponderType:PCF7930/35VergineoChiaveconTelecomando Iltransponderprogrammatoavvieràdirettamenteilveicolo PACK2: Questoprocessorenonpuòesserelettosulcircuito.Ilprocessoredeveessererimossoemesso sull adattatore.attenzionealladirezionediletturadelprocessoreedassicurarsichesiapulito. Iprocessoriconlemascherenumero 2D47J nonpossonoessereletteconquestoadattatore,altrimentile informazionidelprocessorepossonoesserecancellate. PACK2: Questoprocessorepuòesserelettosulcircuito.Attenzionealladirezionediletturadelprocessoreed assicurarsichesiapulito.puòancheesserelettoconlarimozionedellostesso. Iprocessoriconlemascherenumero 2D47J nonpossonoessereletteconquestoadattatore,altrimentile informazionidelprocessorepossonoesserecancellate. LetturasulCircuito: LetturaconRimozionedelChip: 89 90

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA ANUGA COLONIA 05-09 OTTOBRE 2013 Ragione Sociale Inviare a : all'attenzione di : Padiglione Koelnmesse Srl Giulia Falchetti/Alessandra Cola Viale Sarca 336 F tel. 02/86961336 Stand 20126 Milano fax 02/89095134

Dettagli

CAMPIONE DELL URSS MKKKKKKKKN I/@?@7@?0J I@#@?,#@?J I#@+$#@?$J I@?@?"?$3J I?@?@?@'@J I")&?@%@?J I?"!@?"!"J I@?@-2-6?J PLLLLLLLLO

CAMPIONE DELL URSS MKKKKKKKKN I/@?@7@?0J I@#@?,#@?J I#@+$#@?$J I@?@??$3J I?@?@?@'@J I)&?@%@?J I?!@?!J I@?@-2-6?J PLLLLLLLLO CAMPIONE DELL URSS Alla fine di novembre del 1956 cominciò a Tbilisi la semifinale del 24 campionato dell Urss. Tal vi prese parte. Aspiravano al diritto di giocare il torneo di campionato, tra gli altri,

Dettagli

Serie RTC. Prospetto del catalogo

Serie RTC. Prospetto del catalogo Serie RTC Prospetto del catalogo Bosch Rexroth AG Pneumatics Serie RTC Cilindro senza stelo, Serie RTC-BV Ø 16-80 mm; a doppio effetto; con pistone magnetico; guida integrata; Basic Version; Ammortizzamento:

Dettagli

Capire gli ECM/EMM - Seconda Edizione -

Capire gli ECM/EMM - Seconda Edizione - Capire gli ECM/EMM - Seconda Edizione - Questo documento è un tentativo di raccolta e riorganizzazione dei vari post & thread esistenti sull'argomento SEKA 2, senza la pretesa di essere un trattato esaustivo.

Dettagli

Errata Corrige. Variante. &(, 2WW Guida per la definizione della documentazione di progetto degli impianti elettrici.

Errata Corrige. Variante. &(, 2WW Guida per la definizione della documentazione di progetto degli impianti elettrici. 1250(&(, &(, 2WW Guida per la definizione della documentazione di progetto degli impianti elettrici. &(, Legge 46/ 90 - Guida per la compilazione della dichiarazione di conformità e relativi allegati &(,9

Dettagli

SMARTCARD Studente: Elvis Ciotti Prof: Luciano Margara 1

SMARTCARD Studente: Elvis Ciotti Prof: Luciano Margara 1 SMARTCARD Studente: Elvis Ciotti Prof: Luciano Margara 1 Introduzione SmartCard: Carta intelligente Evoluzione della carta magnetica Simile a piccolo computer : contiene memoria (a contatti elettrici)

Dettagli

DASP-I IMMAGINE APPLICAZIONE CODICE ORIGINALE DESCRIZIONE NOTE

DASP-I IMMAGINE APPLICAZIONE CODICE ORIGINALE DESCRIZIONE NOTE www.cramesrl.it RESISTENZE DASP-I DASP-I IMMAGINE APPLICAZIONE CODICE ORIGINALE DESCRIZIONE NOTE AIR046 RENAULT 0,50 AIR048 AIR267 AUDI: 80 VOLKSWAGEN: GOLF II JETTA - PASSAT SEAT: TOLEDO 191959263 191959263C

Dettagli

MATEMATICA C3 - GEOMETRIA 1 2. CONGRUENZA NEI TRIANGOLI

MATEMATICA C3 - GEOMETRIA 1 2. CONGRUENZA NEI TRIANGOLI MATEMATICA C3 - GEOMETRIA 1 2. CONGRUENZA NEI TRIANGOLI Indice Triangle Shapes Photo by: maxtodorov Taken from: http://www.flickr.com/photos/maxtodorov/3066505212/ License: Creative commons Attribution

Dettagli

I Numeri Complessi. Si verifica facilmente che, per l operazione di somma in definita dalla (1), valgono le seguenti

I Numeri Complessi. Si verifica facilmente che, per l operazione di somma in definita dalla (1), valgono le seguenti Y T T I Numeri Complessi Operazioni di somma e prodotto su Consideriamo, insieme delle coppie ordinate di numeri reali, per cui si ha!"# $&% '( e )("+* Introduciamo in tale insieme una operazione di somma,/0"#123045"#

Dettagli

Limiti e continuità di funzioni reali di una variabile

Limiti e continuità di funzioni reali di una variabile di funzioni reali di una variabile Corso di Analisi Matematica - capitolo VI Facoltà di Economia, UER Maria Caterina Bramati Université Libre de Bruxelles ECARES 22 Novembre 2006 Intuizione di ite di funzione

Dettagli

Specifiche tecniche standard MACROLogic per condizionatori con/senza batteria di riscaldamento

Specifiche tecniche standard MACROLogic per condizionatori con/senza batteria di riscaldamento Controllo Elettronico MACROLogic per Dat Air Manuale 201713A01 Emissione 10.99 Sostituisce --.-- Specifiche tecniche standard MACROLogic per condizionatori con/senza batteria di riscaldamento 1370 Controllo

Dettagli

c o l l e z i o n e continuat i va

c o l l e z i o n e continuat i va c o l l e z i o n e continuat i va www.aleimport.it A.L.e. Import è un azienda solida e in grande espansione. Il suo servizio e professionalità è in grado di fornire consegne in tutt Italia, in tempi estremamente

Dettagli

Equazioni non lineari

Equazioni non lineari CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Equazioni non lineari Metodi iterativi per l approssimazione di radici Corso di calcolo numerico 2 01/11/2010 Manuela Carta INDICE Introduzione Metodo

Dettagli

Esistenza di funzioni continue non differenziabili in alcun punto

Esistenza di funzioni continue non differenziabili in alcun punto UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI CORSO DI LAUREA IN MATEMATICA Esistenza di funzioni continue non differenziabili in alcun punto Relatore Prof. Andrea

Dettagli

Scaldasalviette costruito con elementi orizzontali in acciaio del diametro di 20 mm saldati per fusione con collettori diametro 34 mm

Scaldasalviette costruito con elementi orizzontali in acciaio del diametro di 20 mm saldati per fusione con collettori diametro 34 mm BAT 20 W ESEMPIO D ORDE Per eseguire correttamente l ordine di questo modello seguire l esempio sotto riportato: PRODOTTO BA20#080050 0B1 ST 9010 BA20#080050 articolo riportato nella tabella prezzi a fianco

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE NON AVRESTE VOLUTO SAPERE DEL CORSO DI

TUTTO QUELLO CHE NON AVRESTE VOLUTO SAPERE DEL CORSO DI TUTTO QUELLO CHE NON AVRESTE VOLUTO SAPERE DEL CORSO DI INTRODUZIONE ALLA TEORIA DEI GRUPPI, DEGLI ANELLI E DEI CAMPI MA CHE QUALCUNO VI HA VOLUTO INSEGNARE LO STESSO CONTIENE 1. tutte le risposte alle

Dettagli

SPETTRO DI RISPOSTA ELASTICO SPETTRO DI PROGETTO

SPETTRO DI RISPOSTA ELASTICO SPETTRO DI PROGETTO SPETTRO DI RISPOSTA ELASTICO SPETTRO DI PROGETTO 1 (Ridis. con modifiche da M. De Stefano, 2009) 2 3 Concetto di duttilità 4 5 6 7 E necessario avere i valori di q dallo strutturista ( ma anche qo). Per

Dettagli

MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE DIREZIONE GENERALE PER LA LIGURIA UFFICIO SCOLASTICO DI IMPERIA

MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE DIREZIONE GENERALE PER LA LIGURIA UFFICIO SCOLASTICO DI IMPERIA IMPC040002 - LICEO CLASSICO G.D. Cassini Corso Felice Cavallotti, 57 - SANREMO - Distr. 002 - cap. 18038 00 - SEZIONE CLASSICA 02 - SEZIONE SCIENTIFICA HK - LING. COMM. BROCCA 7A - DISEGNO (2-2-2-2-2)

Dettagli

LISTA COMPLETA CAMBI

LISTA COMPLETA CAMBI 1 LISTA COMPLETA CAMBI AGGIORNATA 09/09/2013 RICAMBIO MARCA MODELLO VERSIONE TIPO MOTORE CAMBIO ALFA ROMEO 147 (W8) (08/00>01/06

Dettagli

Algoritmi combinatori per l interpolazione polinomiale in dimensione 2.

Algoritmi combinatori per l interpolazione polinomiale in dimensione 2. Algoritmi combinatori per l interpolazione polinomiale in dimensione 2. L.Cerlienco e M.Mureddu Università di Cagliari, Italy 1 Introduzione. Sia K un campo, X := {x 1, x 2,..., x n } un insieme di indeterminate

Dettagli

L. Pandolfi. Lezioni di Analisi Matematica 2

L. Pandolfi. Lezioni di Analisi Matematica 2 L. Pandolfi Lezioni di Analisi Matematica 2 i Il testo presenta tre blocchi principali di argomenti: A Successioni e serie numeriche e di funzioni: Cap., e 2. B Questa parte consta di due, da studiarsi

Dettagli

ALGEBRA I: NUMERI INTERI, DIVISIBILITÀ E IL TEOREMA FONDAMENTALE DELL ARITMETICA

ALGEBRA I: NUMERI INTERI, DIVISIBILITÀ E IL TEOREMA FONDAMENTALE DELL ARITMETICA ALGEBRA I: NUMERI INTERI, DIVISIBILITÀ E IL TEOREMA FONDAMENTALE DELL ARITMETICA 1. RICHIAMI SULLE PROPRIETÀ DEI NUMERI NATURALI Ho mostrato in un altra dispensa come ricavare a partire dagli assiomi di

Dettagli

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE a cura di G. SIMONELLI Nel motore a corrente continua si distinguono un sistema di eccitazione o sistema induttore che è fisicamente

Dettagli

a) Si descriva, internamente al triangolo, con centro in B e raggio x, l arco di circonferenza di π π

a) Si descriva, internamente al triangolo, con centro in B e raggio x, l arco di circonferenza di π π PROBLEMA Il triangolo rettangolo ABC ha l ipotenusa AB = a e l angolo CAB =. a) Si descriva, internamente al triangolo, con centro in B e raggio, l arco di circonferenza di estremi P e Q rispettivamente

Dettagli

STUFE A LEGNA PIAZZETTA 2014 QUOTAZIONI SU RICHIESTA

STUFE A LEGNA PIAZZETTA 2014 QUOTAZIONI SU RICHIESTA STUFE A LEGNA PIAZZETTA 2014 QUOTAZIONI SU RICHIESTA e918 60x50x107 2,4 kg a ora kg 146 diam. 150 7 5 e917 55x46x102 2,4 kg a ora kg 151 diam. 150 7 5 obbligo di preavviso Pagina 1 e920 frontale acciaio

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI LINEE D INDIRIZZO PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI CORRELATI ALL INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOTAICI SU EDIFICI DESTINATI

Dettagli

Riferimenti Iconografici

Riferimenti Iconografici Corso di Aggiornamento per Geometri su Problematiche Strutturali Calcolo agli Stati Limite Aspetti Generali 18 novembre 005 Dr. Daniele Zonta Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Strutturale Università

Dettagli

per un fai da te di alta qualità

per un fai da te di alta qualità per un fai da te di alta qualità container su misura e programmati 4 anni insieme senza pensieri La garanzia copre tutto il territorio italiano. qualità tedesca 360 affidabilità Sistema di imballaggio

Dettagli

LEZIONE 17. B : kn k m.

LEZIONE 17. B : kn k m. LEZIONE 17 17.1. Isomorfismi tra spazi vettoriali finitamente generati. Applichiamo quanto visto nella lezione precedente ad isomorfismi fra spazi vettoriali di dimensione finita. Proposizione 17.1.1.

Dettagli

Corrente elettrica (regime stazionario)

Corrente elettrica (regime stazionario) Corrente elettrica (regime stazionario) Metalli Corrente elettrica Legge di Ohm Resistori Collegamento di resistori Generatori di forza elettromotrice Metalli Struttura cristallina: ripetizione di unita`

Dettagli

ESERCIZI DI ELETTROTECNICA

ESERCIZI DI ELETTROTECNICA 1 esercizi in corrente continua completamente svolti ESERCIZI DI ELETTROTECNICA IN CORRENTE CONTINUA ( completamente svolti ) a cura del Prof. Michele ZIMOTTI 1 2 esercizi in corrente continua completamente

Dettagli

3. SPAZI VETTORIALI CON PRODOTTO SCALARE

3. SPAZI VETTORIALI CON PRODOTTO SCALARE 3 SPAZI VETTORIALI CON PRODOTTO SCALARE 31 Prodotti scalari Definizione 311 Sia V SV(R) Un prodotto scalare su V è un applicazione, : V V R (v 1,v 2 ) v 1,v 2 tale che: i) v,v = v,v per ogni v,v V ; ii)

Dettagli

ARCHITETTI JUNIOR PROVA PRATICA

ARCHITETTI JUNIOR PROVA PRATICA ARCHTETT JUNOR PROVA PRATCA TEMA 1 Stesura grafica di una planimetria catastale Avete ricevuto via fax, da un vostro cliente, la planimetria catastale allegata, riguardante una unità immobiliare residenziale.

Dettagli

Motori Diesel raffreddati ad aria. 12.0-26.0 kw

Motori Diesel raffreddati ad aria. 12.0-26.0 kw Motori Diesel raffreddati ad aria 12.026.0 kw Motori Diesel raffreddati ad aria 12.026.0 kw EQUIPGGIMENTO STNDRD vviamento elettrico con motorino e alternatore 12V Comando acceleratore a distanza Pressostato

Dettagli

Joomla! Import/Export Virtuemart

Joomla! Import/Export Virtuemart Joomla! Import/Export Virtuemart Queste funzionalità permettono di importare anagrafiche e prodotti all interno del componente Virtuemart 2.0.x, installato su un sito Joomla! 2.5 e di esportare da esso

Dettagli

MECCANISMI RESISTENTI IN ELEMENTI NON ARMATI A TAGLIO

MECCANISMI RESISTENTI IN ELEMENTI NON ARMATI A TAGLIO MECCANISMI RESISTENTI IN ELEMENTI NON ARMATI A TAGLIO MECCANISMO RESISTENTE A PETTINE Un elemento di calcestruzzo tra due fessure consecutive si può schematizzare come una mensola incastrata nel corrente

Dettagli

Pd10 Dc motor controll

Pd10 Dc motor controll PD Manuale Utente Pd Dc motor controll manuale utente cps sistemi progetti tecnologici Presentazione Congratulazioni per aver scelto Pd, una affidabile scheda elettronica per la movimentazione di precisione

Dettagli

CITTA DI CERVIGNANO DEL FRIULI Provincia di Udine SETTORE TECNICO E GESTIONE DEL TERRITORIO Servizio Lavori Pubblici e Manutenzioni

CITTA DI CERVIGNANO DEL FRIULI Provincia di Udine SETTORE TECNICO E GESTIONE DEL TERRITORIO Servizio Lavori Pubblici e Manutenzioni LAVORO N. 01 CODICE C.U.P. F46D14000080002 OGGETTO INTERVENTO LAVORI DI COMPLETAMENTO EX SCUOLA ELEMENTARE DI VIA ROMA AD USO EDIFICIO PER SERVIZI SOCIO-SANITARI TIPOLOGIA INTERVENTO 07 Manutenzione Straordinaria

Dettagli

PD32. Esercitazione sull interfacciamento con un dispositivo di IO

PD32. Esercitazione sull interfacciamento con un dispositivo di IO PD32 Esercitazione sull interfacciamento con un dispositivo di IO Domanda #5 14/09/2000 Si dispone di un PD32 per effettuare il collaudo di un circuito integrato combinatorio con 5 ingressi e una uscita,

Dettagli

MapeWrap Resilient System

MapeWrap Resilient System C.P. MK707910 (I) 12/13 INNOVATIVO SISTEMA DI PROTEZIONE PASSIVA DEGLI EDIFICI NEI CONFRONTI DELLE AZIONI SISMICHE L unione delle tecnologie Mapei per la protezione in caso di sisma Applicazione di un

Dettagli

Unità Didattica N 28 Punti notevoli di un triangolo

Unità Didattica N 28 Punti notevoli di un triangolo 68 Unità Didattica N 8 Punti notevoli di un triangolo Unità Didattica N 8 Punti notevoli di un triangolo 0) ircocentro 0) Incentro 03) Baricentro 04) Ortocentro Pagina 68 di 73 Unità Didattica N 8 Punti

Dettagli

ALGEBRA I: CARDINALITÀ DI INSIEMI

ALGEBRA I: CARDINALITÀ DI INSIEMI ALGEBRA I: CARDINALITÀ DI INSIEMI 1. CONFRONTO DI CARDINALITÀ E chiaro a tutti che esistono insiemi finiti cioè con un numero finito di elementi) ed insiemi infiniti. E anche chiaro che ogni insieme infinito

Dettagli

Se x* e punto di minimo (locale) per la funzione nell insieme Ω, Ω = { x / g i (x) 0 i I, h j (x)= 0 j J } lo e anche per F(x) = f o (x) + c x x 2

Se x* e punto di minimo (locale) per la funzione nell insieme Ω, Ω = { x / g i (x) 0 i I, h j (x)= 0 j J } lo e anche per F(x) = f o (x) + c x x 2 NLP -OPT 1 CONDIZION DI OTTIMO [ Come ricavare le condizioni di ottimo. ] Si suppone x* sia punto di ottimo (minimo) per il problema min f o (x) con vincoli g i (x) 0 i I h j (x) = 0 j J la condizione

Dettagli

ALLEGATO "C" ALLA DELIBERAZIONE 7/12/2011 N 10

ALLEGATO C ALLA DELIBERAZIONE 7/12/2011 N 10 ALLEGATO "C" ALLA DELIBERAZIONE 7/12/2011 N 10 ARTICOLAZIONE TARIFFARIA DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO NELL'AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE N. 7 RAVENNA IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2012 COMUNE DI RAVENNA BACINO

Dettagli

Lezione 4: Principi di Conservazione Conservazione della quantità di moto e del momento della quantità di moto

Lezione 4: Principi di Conservazione Conservazione della quantità di moto e del momento della quantità di moto Lezione 4: Principi di Conservazione Conservazione della quantità di moto e del momento della quantità di moto Claudio Tamagnini Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale Università degli Studi di

Dettagli

CATALOGO LINEA PRODOTTI 2013/2014 ED. SETTEMBRE 2013

CATALOGO LINEA PRODOTTI 2013/2014 ED. SETTEMBRE 2013 CATALOGO LINEA PRODOTTI 2013/2014 ED. SETTEMBRE 2013 2 ELETTRIFICATORI PORTATILI 0615200 *0615200* FENCELINE B200 STD CON PICCHETTO MASSA, CONNESSIONE LINEA E TERRA 9V: 0,16J (12V: 0,21J) 0615202 *0615202*

Dettagli

M A G N E T I C I G E N E R A L I T A'

M A G N E T I C I G E N E R A L I T A' S C H E R M I M A G N E T I C I G E N E R A L I T A' Gli schermi magnetici hanno la funzione di proteggere oggetti sensibili dall'aggressione magnetica esterna. Questi schermi possono essere suddivisi

Dettagli

Carichi unitari. Dimensionamento delle sezioni e verifica di massima. Dimensionamento travi a spessore. Altri carichi unitari. Esempio.

Carichi unitari. Dimensionamento delle sezioni e verifica di massima. Dimensionamento travi a spessore. Altri carichi unitari. Esempio. Carichi unitari delle sezioni e verifica di massima Una volta definito lo spessore, si possono calcolare i carichi unitari (k/m ) Solaio del piano tipo Solaio di copertura Solaio torrino scala Sbalzo piano

Dettagli

Trasformazioni Geometriche 1 Roberto Petroni, 2011

Trasformazioni Geometriche 1 Roberto Petroni, 2011 1 Trasformazioni Geometriche 1 Roberto etroni, 2011 Trasformazioni Geometriche sul piano euclideo 1) Introduzione Def: si dice trasformazione geometrica una corrispondenza biunivoca che associa ad ogni

Dettagli

LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO:

LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO: LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO: STATO PATRIMONIALE ATTIVO: + ATTIVO IMMOBILIZZATO: Investimenti che si trasformeranno in denaro in un periodo superiore ad un anno + ATTIVO CIRCOLANTE: Investimenti che

Dettagli

6. Calcolare le derivate parziali prime e seconde, verificando la validità del teorema di Schwarz:

6. Calcolare le derivate parziali prime e seconde, verificando la validità del teorema di Schwarz: FUNZIONI DI PIU VARIABILI Esercizi svolti. Determinare il dominio delle seguenti funzioni e rappresentarlo graficamente : (a) f log( x y ) (b) f log(x + y ) (c) f y x 4 (d) f sin(x + y ) (e) f log(xy +

Dettagli

Lezione n.19 Processori RISC e CISC

Lezione n.19 Processori RISC e CISC Lezione n.19 Processori RISC e CISC 1 Processori RISC e Superscalari Motivazioni che hanno portato alla realizzazione di queste architetture Sommario: Confronto tra le architetture CISC e RISC Prestazioni

Dettagli

Catalogo attrezzature per il processo

Catalogo attrezzature per il processo Catalogo attrezzature per il processo Soluzioni di pompaggio per le industrie di processo Qualità Qualità collaudata. Tecnologia all avanguardia. Indice Guida dell acquirente per le attrezzature di processo

Dettagli

Progetto di un sistema di controllo di sospensioni attive in ambiente Matlab

Progetto di un sistema di controllo di sospensioni attive in ambiente Matlab Università di Padova FACOLTÀ DI INGEGNERIA Corso di Laurea in Ing. dell' Informazione Progetto di un sistema di controllo di sospensioni attive in ambiente Matlab Relatore: Prof. Alessandro Beghi Presentata

Dettagli

BOZZA. a min [mm] A min =P/σ adm [mm 2 ]

BOZZA. a min [mm] A min =P/σ adm [mm 2 ] ezione n. 6 e strutture in acciaio Verifica di elementi strutturali in acciaio Il problema della stabilità dell equilibrio Uno degli aspetti principali da tenere ben presente nella progettazione delle

Dettagli

O la, o che bon eccho! (The Echo Song)

O la, o che bon eccho! (The Echo Song) la che bn ecch! (The Ech ng) ATB Duble Chir a cappella rland di Lass (1532-1596) CANT (pran I) 2 ALT (Alt II) 2 TENRE (Tenr II) BA (Bass I) % E %E % E E 1 la la la la che bun che bun che bun che bun ec

Dettagli

Zeroshell su HP Microserver

Zeroshell su HP Microserver Zeroshell su HP Microserver Introduzione Un Captive Portal su HP Microserver Approfondisco l argomento Zeroshell, mostrando la mia scelta finale per la fornitura di un captive portal in versione boxed,

Dettagli

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali /2 Introduzione /5 Norme di riferimento e interruttori magnetotermici /6 Trasformatore d isolamento e di sicurezza / Controllore d isolamento e pannelli di controllo

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

Ventilatori centrifughi Elettroventilatori con coclee. Edizione 1.3 Novembre 2012

Ventilatori centrifughi Elettroventilatori con coclee. Edizione 1.3 Novembre 2012 Ventilatori centrifughi Elettroventilatori con coclee Edizione 1.3 Novembre 212 2 l bilancio totale è decisivo Sistemi completi di Nicotra Gebhardt n base alla Direttiva Er, a seconda del tipo di ventilatore,

Dettagli

SCHEDA TECNICA ONLINE. FLOWSIC100 Process DISPOSITIVI DI MISURA DEL FLUSSO DELLA MASSA

SCHEDA TECNICA ONLINE. FLOWSIC100 Process DISPOSITIVI DI MISURA DEL FLUSSO DELLA MASSA SCHE TECNIC ONLINE ISPOSITIVI I MISUR EL FLUSSO ELL MSS B C E F H I J K L M N O P Q R S T ISPOSITIVI I MISUR EL FLUSSO ELL MSS Informazioni per l'ordine FLUSSO VOLUMETRICO FFIBILE N PROCESSI Tipo ulteriori

Dettagli

TIP-ON inside. TIP-ON per AVENTOS HK. Il supporto per l'apertura meccanico per ante a ribalta standard senza maniglia. www.blum.

TIP-ON inside. TIP-ON per AVENTOS HK. Il supporto per l'apertura meccanico per ante a ribalta standard senza maniglia. www.blum. TIP-ON inside TIP-ON per AVENTOS HK Il supporto per l'apertura meccanico per ante a ribalta standard senza maniglia www.blum.com Facilità di apertura con un semplice tocco 2 Comfort di apertura per le

Dettagli

07 GUIDA ALLA PROGETTAZIONE. Guida alla progettazione

07 GUIDA ALLA PROGETTAZIONE. Guida alla progettazione 07 Guid ll progettzione Scelt tubzioni e giunti 2 tubi di misur [mm] Dimetro tubzioni unità esterne (A) Giunti 12Hp 1Hp 1Hp Selezionre il dimetro delle unità esterne dll seguente tbell Giunto Y tr unità

Dettagli

Lezioni di Teoria dei Gruppi. Andrea Mori Dipartimento di Matematica Università di Torino

Lezioni di Teoria dei Gruppi. Andrea Mori Dipartimento di Matematica Università di Torino Lezioni di Teoria dei Gruppi Andrea Mori Dipartimento di Matematica Università di Torino Maggio 2005 Questo lavoro è dedicato alla memoria di Lia Venanzangeli (1959 2004) amica e compagna. Gigni de nihilo

Dettagli

Servizio HP Hardware Support Exchange

Servizio HP Hardware Support Exchange Servizio HP Hardware Support Exchange Servizi HP Il servizio HP Hardware Support Exchange offre un supporto affidabile e rapido per la sostituzione dei prodotti HP. Studiato in modo specifico per i prodotti

Dettagli

f(x, y, z) = (x + ky + z, x y + 2z, x + y z) f(x, y, z) = (x + 2y z, x + y z, x + 2y) F (f(x)) = (f(0), f(1), f(2))

f(x, y, z) = (x + ky + z, x y + 2z, x + y z) f(x, y, z) = (x + 2y z, x + y z, x + 2y) F (f(x)) = (f(0), f(1), f(2)) Algebra Lineare e Geometria Analitica Politecnico di Milano Ingegneria Applicazioni Lineari 1. Sia f : R 3 R 3 l applicazione lineare definita da f(x, y, z) = (x + ky + z, x y + 2z, x + y z) per ogni (x,

Dettagli

STUDIO DEL SEGNO DI UNA FUNZIONE

STUDIO DEL SEGNO DI UNA FUNZIONE STUDIO DEL SEGNO DI UNA FUNZIONE Quando si studia una funzione! " #$%&' (funzione reale di variabile reale) è fondamentale conoscere il segno, in altre parole sapere per quali valori di &( #$%&'$è positiva,

Dettagli

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 ESEDRA ENERGIA S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 La decennale esperienza di Esedra nel mondo delle energie rinnovabili ha dato vita alla linea

Dettagli

COMPITO DI CHIMICA DEL 19-04-2013

COMPITO DI CHIMICA DEL 19-04-2013 COMPITO DI CHIMICA DEL 19-04-2013 1) Una certa quantità di solfato di ferro (II), sciolta in una soluzione acquosa di acido solforico, viene trattata con 1.0 10-3 mol di permanganato di potassio. Si ottengono

Dettagli

domaqua m Ogni goccia conta! domaqua m - contatori sopraintonaco

domaqua m Ogni goccia conta! domaqua m - contatori sopraintonaco domaqua m Ogni goccia conta! domaqua m - contatori sopraintonaco domaqua m - contatori sopraintonaco domaqua m ista rappresenta l'alternativa economica per molte possibilità applicative. Essendo un contatore

Dettagli

Lo Spettro primo di un anello. Carmelo Antonio Finocchiaro

Lo Spettro primo di un anello. Carmelo Antonio Finocchiaro Lo Spettro primo di un anello Carmelo Antonio Finocchiaro 2 Indice 1 Lo spettro primo di un anello: introduzione 5 1.1 Le regole del gioco................................ 5 1.2 Prime definizioni e risultati

Dettagli

PRESCRIZIONI ANTISISMICHE E CRITERI DI CALCOLO: Interazione tra strutture e tamponamenti

PRESCRIZIONI ANTISISMICHE E CRITERI DI CALCOLO: Interazione tra strutture e tamponamenti Convegno CRITICITÀ DELLA PROGETTAZIONE TERMICA E ACUSTICA DEGLI EDIFICI IN RAPPORTO ALLE PRESCRIZIONI STRUTTURALI ANTISISMICHE Saie 2009, Sala Topazio, Sabato 31 ottobre ore 9.00 PRESCRIZIONI ANTISISMICHE

Dettagli

CDA 10 poli + m 16A - 250V

CDA 10 poli + m 16A - 250V CDA 0 poli + m A - 0V custodie impiegabili: grandezza. standard... pag.: per ambienti aggressivi... pag.: EC... pag.: COB + adattatore... pag.: 0 - caratteristiche secondo EN : A 0V kv curve di carico

Dettagli

Sistema per Acuti. Ci-Ca La via per una sicura anticoagulazione con citrato

Sistema per Acuti. Ci-Ca La via per una sicura anticoagulazione con citrato Sistema per Acuti Ci-Ca La via per una sicura anticoagulazione con citrato La terapia Ci-Ca Citrato Dialisato Ci-Ca Calcio Modulo Ci-Ca Il sistema Ci-Ca con gestione integrata del citrato e calcio: La

Dettagli

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 Analisi statistiche Giugno 2012 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI Anni 2009-2011 Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

15R-8 PC15R-8 PC15R-8. POTENZA NETTA SAE J1349 11,4 kw - 15,3 HP M INIESCAVATORE. PESO OPERATIVO Da 1.575 kg a 1.775 kg

15R-8 PC15R-8 PC15R-8. POTENZA NETTA SAE J1349 11,4 kw - 15,3 HP M INIESCAVATORE. PESO OPERATIVO Da 1.575 kg a 1.775 kg PC 15R-8 PC15R-8 PC15R-8 M INIESCAVATRE PTENZA NETTA SAE J149 11,4 kw - 15, HP PES PERATIV Da 1.575 kg a 1.775 kg M INIESCAVATRE LA TECNLGIA PRENDE FRMA Frutto della tecnologia e dell esperienza KMATSU,

Dettagli

Indice generale. Modulo 1 Algebra 2

Indice generale. Modulo 1 Algebra 2 Indice generale Modulo 1 Algebra 2 Capitolo 1 Scomposizione in fattori. Equazioni di grado superiore al primo 1.1 La scomposizione in fattori 2 1.2 Raccoglimento a fattor comune 3 1.3 Raccoglimenti successivi

Dettagli

Minimizzazione di Reti Logiche Combinatorie Multi-livello

Minimizzazione di Reti Logiche Combinatorie Multi-livello Minimizzazione di Reti Logiche Combinatorie Multi-livello Maurizio Palesi Maurizio Palesi 1 Introduzione Obiettivo della sintesi logica: ottimizzazione delle cifre di merito area e prestazioni Prestazioni:

Dettagli

Sistemi e modelli matematici

Sistemi e modelli matematici 0.0.. Sistemi e modelli matematici L automazione è un complesso di tecniche volte a sostituire l intervento umano, o a migliorarne l efficienza, nell esercizio di dispositivi e impianti. Un importante

Dettagli

Regione Amministrativa Abruzzo - Ruolo Ispettori ABRUZZO 1 195330UF LGTEN. CIMMINO MICHELE LEGIONE CC "CAMPANIA" NAPOLI 581,76540 TRASFERITO LEGIONE CC "ABRUZZO" CHIETI ABRUZZO 2 195434HE M.A.SUPS MARTINELLI

Dettagli

ALLEGATO N. 2 STANDARD TECNICI DELL ARCHIVIO UNICO INFORMATICO

ALLEGATO N. 2 STANDARD TECNICI DELL ARCHIVIO UNICO INFORMATICO ALLEGATO N. 2 STANDARD TECNICI DELL ARCHIVIO UNICO INFORMATICO 1 INDICE 1) ASPETTI GENERALI 2) CONTENUTO DELL ARCHIVIO UNICO INFORMATICO 2.1) OPERAZIONI 2.2) RAPPORTI 2.3) LEGAMI TRA SOGGETTI 3) CRITERI

Dettagli

LA FUNZIONE INTEGRALE

LA FUNZIONE INTEGRALE LA FUNZIONE INTEGRALE MAGLIOCURIOSO & CAMILLO magliocurioso@hotmail.it Sommario. In questa breve dispensa ho semplicementrascritto in L A TEX il contenuto di questa discussione: http://www.matematicamente.it/forum/

Dettagli

Sistemi di Riscrittura per Termini del Prim Ordine

Sistemi di Riscrittura per Termini del Prim Ordine Sistemi di Riscrittura per Termini del Prim Ordine Paola Inverardi, Monica Nesi e Marisa Venturini Zilli Dipartimento di Matematica Pura e Applicata Università di L Aquila Dipartimento di Scienze dell

Dettagli

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A 443 00 49960 443 00 49961 443 00 49366 443 00 49630 443 00 49963 443 00 49964 443 00 49965 976-12 V 2250 A AVVIATORE 976 C-CARICATORE AUTOM. 220V/RICAMBIO 918 BATT-BATTERIA 12 V 2250 A/RICAMBIO 955 CAVO

Dettagli

SPECIFICHE DI UN SISTEMA IN ANELLO CHIUSO

SPECIFICHE DI UN SISTEMA IN ANELLO CHIUSO SPECIFICHE DI UN SISTEMA IN ANELLO CHIUSO Consideriamo il classico esempio di compensazione in cascata riportato in figura, comprendente il plant o sistema controllato con funzione di trasferimento G P

Dettagli

QUADERNI DI DIDATTICA

QUADERNI DI DIDATTICA Department of Applied Mathematics, University of Venice QUADERNI DI DIDATTICA Tatiana Bassetto, Marco Corazza, Riccardo Gusso, Martina Nardon Esercizi sulle funzioni di più variabili reali con applicazioni

Dettagli

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Interruttori per protezione motore P5M 68 Ausiliari per interruttore P5M 70 Sezionatori-fusibili STI 7 Limitatori di sovratensione di Tipo PRF Master 7 Limitatori

Dettagli

v in v out x c1 (t) Molt. di N.L. H(f) n

v in v out x c1 (t) Molt. di N.L. H(f) n Comunicazioni elettriche A - Prof. Giulio Colavolpe Compito n. 3 3.1 Lo schema di Fig. 1 è un modulatore FM (a banda larga). L oscillatore che genera la portante per il modulatore FM e per la conversione

Dettagli

Laboratorio di Elettrotecnica

Laboratorio di Elettrotecnica 1 Laboratorio di Elettrotecnica Rappresentazione armonica dei Segnali Prof. Pietro Burrascano - Università degli Studi di Perugia Polo Scientifico Didattico di Terni 2 SEGNALI: ANDAMENTI ( NEL TEMPO, NELLO

Dettagli

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Diagramma di selezione VF KEYF VF KEYF1 VF KEYF2 VF KEYF3 VF KEYF7 VF KEYF AZIONATORI UNITA DI CONTATTO 1 2 21 22 2NO+1NC FD FP

Dettagli

Informazioni su peso massimo, dimensioni massime e tempo di trasporto nei paesi

Informazioni su peso massimo, dimensioni massime e tempo di trasporto nei paesi Informazioni su peso massimo, dimensioni massime e tempo di trasporto nei paesi ) Tempi di recapito medi in giorni feriali (lunedi venerdi), giorno d impostazione escluso. I tempi di consegna pubblicati

Dettagli

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie PROGETTO PON SICUREZZA 27-213 Gli investimenti delle mafie SINTESI Progetto I beni sequestrati e confiscati alle organizzazioni criminali nelle regioni dell Obiettivo Convergenza: dalle strategie di investimento

Dettagli

DERIVATE DELLE FUNZIONI. esercizi proposti dal Prof. Gianluigi Trivia

DERIVATE DELLE FUNZIONI. esercizi proposti dal Prof. Gianluigi Trivia DERIVATE DELLE FUNZIONI esercizi proposti dal Prof. Gianluigi Trivia Incremento della variabile indipendente e della funzione. Se, sono due valori della variabile indipendente, y f ) e y f ) le corrispondenti

Dettagli

ESERCIZI SVOLTI PER LA PROVA DI STATISTICA

ESERCIZI SVOLTI PER LA PROVA DI STATISTICA ESERCIZI SVOLTI PER LA PROVA DI STATISTICA Stefania Naddeo (anno accademico 4/5) INDICE PARTE PRIMA: STATISTICA DESCRITTIVA. DISTRIBUZIONI DI FREQUENZA E FUNZIONE DI RIPARTIZIONE. VALORI CARATTERISTICI

Dettagli

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla II I RELAZIONE TECNICA t relativa alla PROTEZIONE CONTRO I FULMINI di struttura adibita a Ufficio. sita nel comune di AF.EZZO (AR) PROPRIET A' AP{EZZO MULTISERVIZI SRL Valutazione del rischio dovuto al

Dettagli

TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA. 1 Fondamenti Segnali e Trasmissione

TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA. 1 Fondamenti Segnali e Trasmissione TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA Fondamenti Segnali e Trasmissione Trasmissione dati su rete telefonica rete telefonica analogica ISP (Internet Service Provider) connesso alla WWW (World Wide Web)

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli