Il Trekking del Supramonte

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il Trekking del Supramonte"

Transcript

1 Il Trekking del Supramonte Realizzazione di Jose Aneris,Paolo Belluz, Marcella De Carolis e Roberta Maccioni. Consulenza di Corrado Conca. Un itinerario di circa 60 km che concatena alcuni tra i più suggestivi e panoramici sentieri del supramonte nuorese. Si tratta della prima realizzazione documentata, effettuata in 4 giorni e mezzo in totale autonomia, senza approvvigionamenti esterni per quanto riguarda rifornimenti di cibo, acqua e materiale da campo come tende sacchi letto etc. un isolamento che ha dato un sapore ancora più wilderness al trekking.

2 La condizione dei sentieri è piuttosto variabile: tratturi carreggiabili anche con fuoristrada (nell Orgolese), comodi e panoramici sentieri in quota, tracce di bestiame spesso chiuse dalla vegetazione, in genere poco segnati, qualche arcaico ometto in pietra della misura propria dell uomo per essere visibili anche in inverno con la neve alta, frecce scolpite su pietra rare all inizio sempre più frequenti verso la fine, quindi i più in voga spray con striscia blu o bollo rosso. La scelta della divisione dell itinerario ha consentito di ripartire la fatica con una media di circa 5h di marcia effettiva al giorno (in totale 24h di marcia effettiva), gli zaini a pieno carico raggiungevano e superavano i 20 kg. (per gli uomini). Sono stati accumulati dislivelli per 2079 mt. in salita e 3264 mt. in discesa. Le operazioni al mattino iniziavano verso le 07,00 e si era pronti per muoversi verso le 09,00, la zona del campo veniva raggiunta sempre tra le 17,00 e le 18,00, abbiamo quindi potuto sostare quando e dove volevamo. Il periodo più consigliato è certamente quello primaverile oltre alla bellezza dell ambiente, per le giornate più lunghe e la facilità con cui si trova acqua fresca e pulita, il clima di questo periodo è temperato e tra le cose importanti da portare abbiamo scordato una protezione solare. Questa traversata si presta anche ad altre interpretazioni più veloci fino ad exploit da skyrunner da effettuarsi in giornata, in questo caso molte sono le possibilità di usufruire di appoggi dall esterno poiché alcuni tratti, soprattutto nel territorio Orgolese, sono raggiungibili in auto. Anche alcuni dei Cuiles che si trovano nelle vicinanze sono gestiti a mò di agriturismo (zona Senepida).

3 I tappa GTS Arcu Corr e Boi Funtana Bona Sviluppo km. 7,83 x 3h e 30 di marcia effettiva Dislivello in salita 337 mt. dislivello in discesa 435 mt. Oltrepassato il recinto in prossimità di uno spiazzo sulla strada proprio dalla parte più a N del valico, si prende la sterrata prima in leggera salita, qui il primo segnavia con una freccia scolpita su pietra e dipinta di nero, poi in discesa fino ad un perastro (?) isolato dove con un tornante a sx la sterrata giunge alla sorgente Muidorgia (30 ). Proseguendo in breve si la sterrata finisce ad un Coile non identificato, ad una vecchia capanna presto se ne aggiungerà una in muratura. Oltrepassato il Coile si prosegue per tracce in quota fino al Coile Istrogus (1h) Le forme del paesaggio sono dolci e qui adesso non sembra di essere in Sardegna ma piuttosto sulle alpi, camminiamo su un sentiero comodo in quota e circa 100 mt. più in basso si sente scorrere il Riu Ma D Orgiu, il colore verde è dominante e presto vediamo corrrere un branco di mufloni lungo questo limpidissimo fiume. Oltre l ovile si segue in discesa un impluvio fino a trovare un altro sentiero che corre lungo la riva sx del corso d acqua, si supera un piccolo affluente. Seguire ancora il fiume che ora disegna una ansa, ancora un centinaio di metri e si abbandona la forra con decisione per salire una andaledda su prateria in direzione N che ci porta a svalicare tra i due Cuccuru Ruvios (2h). Ora si perde rapidamente quota fino a guadare un altro piccolo corso d acqua Riu Longu. Nuovamente in salita per aggirare a O il Monte Sas Codas altra freccia scolpita. Siamo a quota 1150 e incrociamo una strada sterrata, oltrepassarla per procedere per tracce in direzione NE per passare a N dell evidente sperone roccioso di Monte Macheddu tra roccette, ora vediamo di fronte a noi il tacco del Monte Fumai ed in breve si giunge alla sua base dove incrociamo un altra sterrata, vicino una sorgente con una abbeveratoio (3h). A questo punto ci introduciamo nel bosco a E del Monte Fumai, un grosso omino è il segnavia, qui i resti di un insediamento molto antico, aggiriamo così il monte e stabiliamo il ns. primo campo a N del tacco a meno di 200 mt. da Funtana Bona (3h30 ).

4 II tappa GTS Funtana Bona Campu Su Disterru Sviluppo km. 12 x 5h di marcia Dislivello in salita 357 mt. dislivello in discesa 651 Dal campo lungo il sentiero a quota 1150 scendiamo ed in breve siamo a Funtana Bona per rifornirci di acqua, vedremo poi che questa operazione risulta inutile poiché troveremo acqua fresca più avanti. Usciti dal cancelletto basso della fontana subito a dx si sale in direzione SE per una forra pietrosa simile ad una carrareccia ed in 15 si guadagna la forcella di Ianna e S Orrudali a quota 1167, qui si scavalca il recinto demaniale per salire un pendio in dir ENE fino alla quota 1200 dove si intercetta una sterrata Forestale (30 ) prendere a sx fino a raggiungere il cancello sullo spiazzo/parcheggio alle falde del Monte Novo S.Giovanni (45 ). Scavalcato il cancello ci dirigiamo verso il tacco che aggireremo passando ad O per tracce di difficile individuazione stando in quota a circa 1200 mt. Ci sarebbe una alternativa più noiosa, seguendo la sterrata che scende verso SE e aggira il monte con un largo giro fino alla base del Monte Nieddu questo era il nostro progetto iniziale che è stato modificato subito una volta sul posto. Inoltre l escursione sulla vetta del Monte Novo S.Giovanni sarebbe fortemente raccomandata anche per individuare bene le tracce da percorrere subito dopo, poiché abbiamo avuto difficoltà nel seguirle a causa della vegetazione cespugliosa che tendeva a chiudersi sul sentiero e che ci ha ostacolato non poco fino oltre Monte Su Biu. A Nord del monte bisognerà seguire un muro a secco in dir. NE fino ad un angolo retto nei pressi di un ovile disordinato, quindi perdere quota fino ad oltrepassare un impluvio e raggiungere oltre una strada sterrata prendere a E superare i resti di un altro ovile, si giunge qui ad un bivio (2h). Svoltare a dx e scendere per circa 200 mt. ora alla base del Monte Nieddu a circa quota 1070 abbandonare la strada per inoltrarsi nella macchia per tracce in direzione NE, qui si procede a O del Monte Nieddu e più avanti del Monte Su Biu, la macchia prevale e spesso sui sentieri ormai frequentati solo dal bestiame, occorrerà districarsi spesso in mezzo ai cespugli proseguendo in direzione N. Si procede oltre l impluvio tra il Monte Nieddu e le impressionanti falesie del Monte Su Biu restando in quota per tracce non facili da individuare. Si piega a E oltre il monte fino ad intercettare una sterrata che scende a tornanti fino a Badde Tureddu. Su questo limpidissimo e corso d acqua con cascatelle rigogliose avremo dovuto sostare e rifornirci d acqua!!! Inoltre solo dopo sapremo che più a monte lungo il fiume esiste ancora uno degli alberi più grandi della Sardegna, un leccio primario che per crescere si è fatto varco in una grande roccia. Ora sulla sterrata fino al Coile Senepida, sulla IGM risulterebbe a circa 500 mt. a NO.(?), da qui ci siamo diretti verso la strada poco più a NO per seguire poi un altra carrareccia in leggera salita in direzione NE per raggiungere una zona denominata sulla carta Sos Campidanesos e da qui alla quota 890 abbandonarla per dirigerci nell impluvio e vincendo circa 50 mt del ripido versante opposto abbiamo intercettato nuovamente la carrareccia. Tutto questo per evitare di percorrere un giro di qualche centinaio di metri in più sulla sterrata in direzione NE verso il punto dove sulla IGM colloca il Cuile Sa Senepida. Da ora in poi si seguirà la sterrata in salita fino ai 1000 mt. della Punta Arzane per poi discendere in direzione NE, piu avanti ad un bivio a Y prendere a dx per addentrarsi nella foresta di Campu Su Disterru (5h). Da qui in 15 si raggiunge l impressionante voragine omonima.

5 III tappa GTS Campu Su Disterru Donanigoro (Coile Ziu Raffaele) Sviluppo 13 km. x 5h di marcia Dislivello in salita 379 mt. dislivello in discesa 434 mt. Dal campo scendiamo lungo la strada nella foresta in direzione N in breve si raggiunge il Coile Sas Baddes Poco prima di raggiungere i resti di quello che doveva essere il più grande albero della Sardegna (circa 40 mt) che è stato fatto esplodere da scellerati locali per limitare l afflusso di persone che questo richiamava. Da una parte di esso è stata creata una specie di scultura che è presente in una radura. Da questo punto diparte un sentiero che conduce direttamente al Nuraghe Mereu ma che noi abbiamo ignorato. Quindi per tracce ci siamo diretti a NO per inserirci nuovamente nella sterrata che con una serie di bivi ci ha indotto in errore mettendoci in condizione di non trovare il sentiero successivo per il Nuraghe Mereu che comunque abbiamo raggiunto grazie al GPS (2h). La ricerca del sentiero ci ha però permesso di individuare quello successivo diretto per Donanigoro che al rientro dal nuraghe abbiamo imboccato senza altri indugi. Questo diparte dal sentiero che rientra dal nuraghe in prossimità di una curva a sx dove il sentiero sembra trasformarsi in carrareccia a quota 908 e prende la direzione NO per poi piegare a NE a quota 930 circa, ometti in pietra e segnavia blu e rossi. Questo sentiero è uno dei più spettacolari che abbiamo percorso, corre in quota e lo spettacolo a E spazia per tutta la valle del Flumineddu, vediamo Gorroppu i due Nuraghe e la Costa e Monte da Punta Cucuttos a Punta Su Nercone e più a Sud rivediamo Monte Novo S.Giovanni. Un po di attenzione và prestata in prossimità dei Cuiles che si incontrano poiché si tende a perdere la traccia e i segnavia scarseggiano, al traverso di Punta S Iscopa in zona Gianna De Gori (4h) il sentiero si fa sempre più evidente e corre verso Campu Donanigoro, al limite opposto al campo sempre a NE su una collinetta si scorge presto il profilo della capanna ristrutturata da un gruppo di volenterosi Dorgalesi. (5h) Il Cuile Ziu Raffele per la sua particolare posizione è stato oggetto di antiche contese tra i Dorgalesi e gli Orgolesi ora dopo la sua ricostruzione da parte di un apposito comitato che si è costituito a Dorgali è al suo massimo splendore e non potevamo fare a meno di accettarne l ospitalità. Da qui in breve si raggiunge la Funtana S Arga per il rifornimento dell acqua, la ubicazione di questa è assai difficile da descrivere. Si tratta di una spaccatura nella roccia posizionata su di un pendio roccioso è segnalata da un Udulu con una barattolo di latta arrugginita incastrato. Si penetra nella spaccatura discendendo per alcuni metri, nel fondo un laghetto cristallino presente anche in estate. E segnalata correttamente anche sulla carta IGM e si trova a 500 mt. e 21 di rilevamento dal Coile alla quota di 780 mt.

6 IV tappa GTS Donanigoro Apriles (zona Pradu) Sviluppo 14,8 km. x 6h di marcia Dislivello in salita 758 mt. Dislivello in discesa 450 mt. Dal Coile Ziu Raffaele riguadagnare il sentiero sul Campu Donanigoro percorso il giorno prima, ora a ritroso in direzione SO fino ad un bivio a Y (15 ) segnalato da una pietra incastrata su alberello secco, piegare quindi a dx più a O e seguire la traccia evidente, numerosi segnavia ometti e frecce scolpite. Una breve digressione alla Dolina di Su Sercone è d obbligo, si tratta di soli 300 mt. in direzione NO Quindi per aggirare una zona piuttosto impervia il sentiero dirige prima a SO per poi piegare sempre più verso N nei pressi di Punta Solitta in questo tratto si passerà vicini ad alcuni antichi ovili segnalati sulla carta IGM, Cuili Ata Bianca e Coile Pistoccu nei pressi di quest ultimo, a sulla dx del sentiero una particolare roccia funge da grande vasca per la raccolta d acqua (1h30 ). Tra i due ovili di Ata Bianca e Pistoccu si attraverserà un tratto di una foresta primaria rimasta inviolata dal taglio boschivo del secolo scorso poiché i frequentatori locali solevano accogliere i tagliatori a suon di fucilate. Si giunge quindi dopo vari sali scendi in zona Scala e Cazzamene dove il sentiero diventa una carrareccia e dirige verso le creste che si affacciano verso Orgosolo, più avanti e qualche centinaio di metri prima di Scala S Arenargiu un bivio a dx porta sulla sommità di Punta Solitta da dove si potrà ammirare una buona parte del Supramonte (2h). Per proseguire ora esistono due possibilità: seguendo la carrareccia si resterà più o meno in quota e la camminata sarà più agevole fino al Cuile Su Fumu, oppure cercando di stare vicino alla cresta procedendo per tracce in salita un po più faticosa ma certamente più interessante dal punto di vista panoramico. Quindi Sali e scendi in cresta fino a Scala e Marras (4h30 ), dove arriva un comodo sentiero che ci consentirebbe di arrivare al Rifugio/Albergo di Monte Maccione in circa un ora. A questo punto si abbandona la cresta poiché la progressione diverrebbe alpinistica e si prosegue per tracce i direzione NE finchè giunti a E del Corrasi (5h 30 ) superata una sorta di crinale (quota 1340) si comincerà a perdere quota in direzione NO, da qui è visibile la zona di prateria (Apriles) dove faremo il prossimo campo circa 200 mt. più in basso raggiungendola in circa mezz ora. Qui una ampia capanna dell ovile è comoda e fruibile. Questo punto inoltre è raggiungibile in 10 dallo spiazzo/parcheggio di Pradu.

7 V tappa GTS Apriles Su Gologone Sviluppo 11,5 km. x 4h e 30 di marcia Dislivello in salita 248 mt. Dislivello in discesa 1294 mt. Dal campo presso la casetta degli ovili di Apriles ci si muoverà in direzione NE sul sentiero che passa vicino alle vasche naturali usate per la raccolta dell acqua piegando subito verso N verso le rovine dell antico ovile, qui una volta individuata una traccia salire sul pendio tra roccette in direzione NE una volta superato il crinale (quota 1220) si individua l impluvio dove corre il sentiero che in breve raggiunge il Coile Vilitzi (50 ). Dal ovile seguire il sentiero in direzione E, ometti in pietra e qualche segnavia del CAI bianco/rossi, in 45 si raggiunge la Forcella di Sovana alla base della seconda porzione delle pareti del Monte Cusidore. Il Cusidore è una meta molto ambita dagli alpinisti, tra le tante vie aperte ed in corso di apertura la più famosa è la Via Legione Reale Truppe Leggere sullo spigolo NO caratterizzata da 650 metri di sviluppo, 16 tiri con difficoltà fino al V+ da scalare con tecnica alpinistica classica. Dalla forcella diparte verso NO un sentiero che consente di scendere a valle in meno di un ora, segnavia bianco/rossi del CAI. Il nostro cammino prosegue invece verso E alla base del grande volume di roccia della montagna dove si può facilmente individuare il grottone Orgoi, in caso di necessità al suo interno alla fine della discenderia è presente una raccolta d acqua. Quindi si inizia a perdere quota sul sentiero che porta all altopiano di Sovana, da dove si dovrà riprendere quota per raggiungere la cresta del Fruncu Nieddu, per evitare un faticoso scendi e sali a quota 800 si può traversare verso E su roccette fino ad inserirsi nell impluvio dove sale il sentiero normale che porta in cresta (3h). Sulla cresta si può godere di un panorama mozzafiato con passaggi aerei

8 Procedendo in direzione NE raggiungeremo in breve il Monte Uddè (3h30 ) Sul filo della cresta ad Est del Monte Uddè si può individuare una cengia detta delle Aquile, spesso sorvolata da una coppia che pare sia stanziale di questa zona. Per abbandonare la cresta non è semplice trovare l attacco del sentiero che porta a Su Gologone poiché i segnavia scarseggiano. A quota 700 dirigere con decisione verso N per circa 350 metri fino ad intercettare il sentiero che corre in quota verso E e poi con tornanti ci porterà ad un ovile/allevamento di capre, da qui una sterrata scende fino alla fonte (4h30 ).

Percorso Zona Orientale

Percorso Zona Orientale Percorso Zona Orientale Indice Cala Luna 1 Il Canyon di Gorroppu 3 Il villaggio di Fiscali 6 Cala Luna Un itinerario dove il bianco del calcare regna sul sentiero e sul monte, per arrivare a una delle

Dettagli

MONTE GREGORIO - MONTE PENNA DEL GESSO Il Sentiero delle Cenge

MONTE GREGORIO - MONTE PENNA DEL GESSO Il Sentiero delle Cenge MONTE GREGORIO - MONTE PENNA DEL GESSO Il Sentiero delle Cenge NOTIZIE. La cosiddetta Cresta dei Tausani è la dorsale che, dalla SS 258 Marecchiese in corrispondenza di Ponte Santa Maria Maddalena (188

Dettagli

MONT GLACIER 3182 M VAL D'AOSTA VAL DI CHAMPORCHER Sabato 5 e Domenica 6 luglio 2014

MONT GLACIER 3182 M VAL D'AOSTA VAL DI CHAMPORCHER Sabato 5 e Domenica 6 luglio 2014 CLUB ESCURSIONISTI ARCORESI Via IV Novembre, 9 20043 ARCORE Tel. 039-6012956 cell. 3479471002 www.cea-arcore.com e-mail: cea.arcore@gmail.com GITA alla ROSA DEI BANCHI 3163 M E MONT GLACIER 3182 M VAL

Dettagli

CIMA DI PRAMPERET m 2337

CIMA DI PRAMPERET m 2337 OTTO l DOLOMITI ZOLDANE CIMA DI PRAMPERET m 2337 Parete Sud Via Cavaliere Errante PRIMI SALITORI: fra i vari percorsi che in qualche parte coincidono con questo: A. Da Valt e G. Da Rold, 12 ottobre 1958

Dettagli

TREKKING E MOUNTAIN BIKE

TREKKING E MOUNTAIN BIKE TREKKING E MOUNTAIN BIKE Il territorio del comune di Donato, per la sua conformazione, è particolarmente adatto alla pratica dello sport della mountain bike. In pochi chilometri si può passare dai boschi

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO Sezione U.L.E. Genova

CLUB ALPINO ITALIANO Sezione U.L.E. Genova CLUB ALPINO ITALIANO Sezione U.L.E. Genova NEL QUADRO DEI FESTEGGIAMENTI PER I CENTO ANNI DELLA NOSTRA SSOCIAZIONE SABATO 10 MAGGIO INAUGURAZIONE DEL NUOVO SENTIERO AQ2 AQ2 DATA: 10 maggio 2014 LOCALITA

Dettagli

1 Vernuer Kalmtal Matatz Ulfas I. Obere Obisellalm. Gita nella valle alta e solitaria alla malga pittoresca al lago. percorso

1 Vernuer Kalmtal Matatz Ulfas I. Obere Obisellalm. Gita nella valle alta e solitaria alla malga pittoresca al lago. percorso 1 Vernuer Kalmtal Matatz Ulfas I Öberst, Obere Obisellalm 10,8 km 5.00 ore 1392 m 810 m 2160 m giu. ott. 26 Obere Obisellalm Gita nella valle alta e solitaria alla malga pittoresca al lago Öberst Vernuer

Dettagli

Tempi di percorrenza 5:00 ore se si va all attacco del sentiero in auto. Aggiungere 40 minuti se si usa il treno

Tempi di percorrenza 5:00 ore se si va all attacco del sentiero in auto. Aggiungere 40 minuti se si usa il treno Il Cornizzolo da Civate Zona Prealpi Lombarde Triangolo Lariano Corni di Canzo Tipo itinerario Ad anello Difficoltà E (per Escursionisti) Tempi di percorrenza 5:00 ore se si va all attacco del sentiero

Dettagli

Rifugio Paolo Barrasso a Monte Rapina

Rifugio Paolo Barrasso a Monte Rapina Rifugio Paolo Barrasso a Monte Rapina Descrizione Ubicato a 1542 m sul versante settentrionale della Maiella, alle coordinate geografiche N 42 008 09 E 14 003 39, il rifugio é intitolato a Paolo Barrasso,

Dettagli

Ispuligidenìe (Cala Mariolu)

Ispuligidenìe (Cala Mariolu) Club Alpino Italiano Sezione di Cagliari Programma Annuale Escursioni 2014 domenica 29 giugno 20 a ESCURSIONE SOCIALE Ispuligidenìe (Cala Mariolu) Tragitto in auto proprie Ritrovo Park cimitero Monserrato

Dettagli

Sci alpinismo nel gruppo di Puez

Sci alpinismo nel gruppo di Puez Sci alpinismo nel gruppo di Puez Questo articolo di Alberto De Giuli propone tre itinerari inediti per scialpinisti esperti. Si tratta di percorsi ad anello che presentano tutti i caratteri dello sci alpinismo

Dettagli

1-86-06. : RONDANINA-MONTE SOPRA PROPATA(pendici)-CASA DEL ROMANO-CAPANNE DI CARREGA-MONTE CARMO-CAPAN NE DI CARREGA-CASA DEL ROMANO-CAPRILE

1-86-06. : RONDANINA-MONTE SOPRA PROPATA(pendici)-CASA DEL ROMANO-CAPANNE DI CARREGA-MONTE CARMO-CAPAN NE DI CARREGA-CASA DEL ROMANO-CAPRILE : RONDANINA-MONTE SOPRA PROPATA(pendici)-CASA DEL ROMANO-CAPANNE DI CARREGA-MONTE CARMO-CAPAN NE DI CARREGA-CASA DEL ROMANO-CAPRILE 1-86-06 : 12-08-2012 : da Genova-Piazza Verdi con autobus ATP delle ore

Dettagli

Percorso Sardegna Centrale

Percorso Sardegna Centrale Percorso Sardegna Centrale Indice Il Castello di Medusa 1 Perda Liana 4 Il Tour delle Torri Spagnole 7 Perda Liana Perda Liana, monumento naturale, è un tacco di roccia che caratterizza il paesaggio di

Dettagli

CIMA MUTTA (2135 m s.l.m.) Interesse: panoramico Dislivello: 781 m Difficoltà: E (E+ per la variante principale di salita) Durata: 2h-2h30

CIMA MUTTA (2135 m s.l.m.) Interesse: panoramico Dislivello: 781 m Difficoltà: E (E+ per la variante principale di salita) Durata: 2h-2h30 CIMA MUTTA (2135 m s.l.m.) Interesse: panoramico Dislivello: 781 m Difficoltà: E (E+ per la variante principale di salita) Durata: 2h-2h30 Presentazione: escursione faticosa ma breve e di soddisfazione,

Dettagli

PRIMO GIORNO: SENTIERO DA PIAN TREVISAN A PIAN DEI FIACCONI

PRIMO GIORNO: SENTIERO DA PIAN TREVISAN A PIAN DEI FIACCONI Il gruppo della Marmolada detiene, in Dolomiti, una indiscussa sovranità, da cui il nome di Regina delle Dolomiti, appunto per la massima elevazione dell intero sistema dolomitico di cui ne ospita anche

Dettagli

18 Rifugio Nuvolau, 2575 m. Dolomiti d Ampezzo, Pelmo-Croda da Lago. Al nido d aquile dal panorama mozzafiato. 12 km. Lunghezza percorso.

18 Rifugio Nuvolau, 2575 m. Dolomiti d Ampezzo, Pelmo-Croda da Lago. Al nido d aquile dal panorama mozzafiato. 12 km. Lunghezza percorso. 18 Rifugio Nuvolau, 2575 m ca. 4 ½ ore 870 m 870 m ca. 4 ½ ore località Ponte di Rù Bianco, strada del passo Falzarego, 1732 m Ra Gusela Passo Giau Rif. Nuvolau Al nido d aquile dal panorama mozzafiato

Dettagli

Anello nel bosco di conifere, attorno ai prati di Margherita dei Boschi (1.100 m.). Lunghezza itinerario 3,6 km; tempo di percorrenza 1h e 30.

Anello nel bosco di conifere, attorno ai prati di Margherita dei Boschi (1.100 m.). Lunghezza itinerario 3,6 km; tempo di percorrenza 1h e 30. Itinerari 1) GOUTA: boschi di conifere, prati, quota 1.100 m Anello nel bosco di conifere, attorno ai prati di Margherita dei Boschi (1.100 m.). Lunghezza itinerario 3,6 km; tempo di percorrenza 1h e 30.

Dettagli

visita il nostro sito www.prolocoballabio.it

visita il nostro sito www.prolocoballabio.it distribuito da Pro Loco Ballabio 1 Sentieri di montagna Itinerari di montagna consigliati dal Club Alpino Italiano di Ballabio e dal Comune di Ballabio Sentiero 30 Itinerario: Gera Bocchetta di Bertena

Dettagli

Traversata dei Sette Fratelli

Traversata dei Sette Fratelli Club Alpino Italiano Sezione di Cagliari Programma Annuale Escursioni 2012 sabato 17 - domenica 18 marzo 2012 9a ESCURSIONE SOCIALE Traversata dei Sette Fratelli (Sentiero Italia) Riferimento cartografico

Dettagli

TORNIMPARTE CAMPO FELICE RIFUGIO SEBASTIANI

TORNIMPARTE CAMPO FELICE RIFUGIO SEBASTIANI TORNIMPARTE CAMPO FELICE RIFUGIO SEBASTIANI La partenza è da Villagrande di Tornimparte (880 m s.l.m.) lungo la strada provinciale SP1 Amiternina; dopo 400 metri circa in falsopiano svoltare a sinistra

Dettagli

primo avamposto roccioso, spostandosi, al suo termine, a sinistra ove si trova una sosta su chiodi uniti da cordino rosso. Noi abbiamo sostato qui,

primo avamposto roccioso, spostandosi, al suo termine, a sinistra ove si trova una sosta su chiodi uniti da cordino rosso. Noi abbiamo sostato qui, Relazione attinente alla scalata sulla via di roccia "Salluard" al Pic Adolphe Rey sul gruppo del Monte Bianco. Ascensione effettuata il 21 giugno 2014 da Toso, Damiano e Laura. Itinerario automobilistico:

Dettagli

SENTIERO DEGLI ALPINI e BALCONI DI MARTA - Alpi Liguri

SENTIERO DEGLI ALPINI e BALCONI DI MARTA - Alpi Liguri SENTIERO DEGLI ALPINI e BALCONI DI MARTA - Alpi Liguri Propongo un percorso molto vario ed interessante, una delle più belle escursioni sulle Alpi della Liguria,che taglia i dirupati versanti italiani

Dettagli

Itinerario n. 087 - Il Santuario di M.Tranquillo e la Macchiarvana

Itinerario n. 087 - Il Santuario di M.Tranquillo e la Macchiarvana Pagina 1 di 5 Itinerario n. 087 - Il Santuario di M.Tranquillo e la Macchiarvana Scheda informativa Punto di partenza: Pescasseroli Distanza da Roma: 164 km Lunghezza: 34 km Ascesa totale: 630 m Quota

Dettagli

Trekking nel Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano

Trekking nel Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano Itinerario di affascinante bellezza per cogliere in pieno le bellezze geologiche e botaniche del luogo, dove il Monte Cervati, il gigante domina da un lato il Vallo di Diano e dall altro la costiera cilentana.

Dettagli

LA VALLE DI PALANFRÈ

LA VALLE DI PALANFRÈ LA VALLE DI PALANFRÈ Località di partenza: Palanfrè, Alpe di Palanfrè Epoca consigliata: giugno-settembre Tipo di itinerario: escursionistico Quota di partenza/arrivo: 1379 m - 2057 m Durata del percorso

Dettagli

Via Alpinistica del 92 Congresso SAT, ad Arco

Via Alpinistica del 92 Congresso SAT, ad Arco Via Alpinistica del 92 Congresso SAT, ad Arco Via Alpinistica PD / Poco Difficile, con passaggi su roccia di I, II e III grado (II obbligatorio) che conduce alla cima del Monte Baone (480). Descrizione

Dettagli

VALLE PO. Balma Boves (Sanfront)

VALLE PO. Balma Boves (Sanfront) VALLE PO Balma Boves (Sanfront) Domenica Eccoci qui, in Valle Po, e precisamente a Sanfront, per andare a visitare Balma Boves. La borgata è raggiungibile tramite due sentieri. Il più battuto è quello

Dettagli

Totes Gebirge - Austria

Totes Gebirge - Austria Escursione Sociale del 17 19 Luglio 2015 Totes Gebirge - Austria Descrizione generale Il Totes Gebirge è una catena montuosa delle Alpi Nord-orientali delle Alpi orientali. Si tratta di un altopiano di

Dettagli

C.A.I. PONTE S. PIETRO

C.A.I. PONTE S. PIETRO Il n. dei partecipanti è fissato in 10/15 massimo Le iscrizioni si ricevono in sede c.a.i. il martedì e venerdì dalle ore 20,30 alle ore 22,00 previo versamento di 100 quale caparra. Il costo complessivo

Dettagli

TREKKING DEL "SELLARONDA"

TREKKING DEL SELLARONDA TREKKING DEL "SELLARONDA" Quattro giorni nel gruppo del Sella Da venerdi 2 a lunedi 5 settembre 2005 Il trekking si svolge nell'inconfondibile gruppo del Sella, nelle Dolomiti,caratterizzato dal grande

Dettagli

TORRE VENEZIA, m 2337 parete O via Castiglioni-Kahn + varianti Soldà e centrale ed uscita Livanos salite del 12/10/1999 e del 22/5/2011

TORRE VENEZIA, m 2337 parete O via Castiglioni-Kahn + varianti Soldà e centrale ed uscita Livanos salite del 12/10/1999 e del 22/5/2011 TORRE VENEZIA, m 2337 parete O via Castiglioni-Kahn + varianti Soldà e centrale ed uscita Livanos salite del 12/10/1999 e del 22/5/2011 La Via Castiglioni è un percorso classico che risale il bel versante

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA : TREKKING, MOUNTAIN-BIKE E YOGA A POZZI MONACI

SCHEDA INFORMATIVA : TREKKING, MOUNTAIN-BIKE E YOGA A POZZI MONACI SCHEDA INFORMATIVA : TREKKING, MOUNTAIN-BIKE E YOGA A POZZI MONACI L attività che vi proponiamo prevede una giornata all insegna dello sport in montagna a 360. Escursionisti e bikers si incontreranno nella

Dettagli

Il programma escursionistico del 2012 ha inizio lungo i sentieri del "Cammino di S.Carlo"

Il programma escursionistico del 2012 ha inizio lungo i sentieri del Cammino di S.Carlo Il programma escursionistico del 2012 ha inizio lungo i sentieri del "Cammino di S.Carlo" Il "Cammino" è un itinerario a ricordo di S.Carlo Borromeo, che in dodici tappe porta da Arona, sul Lago Maggiore,

Dettagli

5-3-01. Pratolungo-Sentiero 299-C. Praga-Sent E1-Sant. Montaldero-Arquata Scrivia. : Arquata Scrivia-Sentiero E1-C. Lavaggi- : 23-05-2013

5-3-01. Pratolungo-Sentiero 299-C. Praga-Sent E1-Sant. Montaldero-Arquata Scrivia. : Arquata Scrivia-Sentiero E1-C. Lavaggi- : 23-05-2013 : Arquata Scrivia-Sentiero E1-C. Lavaggi- Pratolungo-Sentiero 299-C. Praga-Sent E1-Sant. Montaldero-Arquata Scrivia 5-3-01 : 23-05-2013 : Da Genova Brignole con treno delle 8.20 e arrivo a Arquata Scrivia

Dettagli

Presentazione creata da Antonino Oddo A.N.E. Grafica by Thor Software

Presentazione creata da Antonino Oddo A.N.E. Grafica by Thor Software Presentazione creata da Antonino Oddo A.N.E. Grafica by Thor Software La teoria senza la pratica è inutile, la pratica senza la teoria è pericolosa. - Lao Tzu - È molto importante pianificare bene le vostre

Dettagli

Parco naturale Fanes Senes Braies: escursioni nella natura (1) Col Bechei de Sora (2794 m)

Parco naturale Fanes Senes Braies: escursioni nella natura (1) Col Bechei de Sora (2794 m) Parco naturale Fanes Senes Braies: escursioni nella natura (1) Col Bechei de Sora (2794 m) Dal rifugio Fanes al Ju de Limo ed al lago. La si svolta a sinistra (est) su un sentiero evidente, però non numerato,

Dettagli

Lombardia. Run The Top. Guida e GPS. www.regione.lombardia.it

Lombardia. Run The Top. Guida e GPS. www.regione.lombardia.it Lombardia Run The Top TRINCEE TRAIL Guida e GPS www.regione.lombardia.it Lunghezza: 21 km Dislivello: 1100 mt D+ Tecnicità: percorso che si sviluppa in gran parte lungo trincee di inizio secolo con diversi

Dettagli

Pizzo d'uccello (m.1781) - via Oppio- Colnaghi

Pizzo d'uccello (m.1781) - via Oppio- Colnaghi Scuola di Alpinismo e Scialpinismo Guido Della Torre - http://scuolaguidodellatorre.interfree.it Pizzo d'uccello (m.1781) - via Oppio- Colnaghi Accesso: autostrada A15 Parma-La Spezia, uscita Aulla. Svoltare

Dettagli

Itinerario n. 117 - Fra Rocca Calascio e Campo Imperatore

Itinerario n. 117 - Fra Rocca Calascio e Campo Imperatore Pagina 1 Itinerario n. 117 - Fra Rocca Calascio e Campo Imperatore Scheda informativa Punto di partenza: Fonte Cerreto (AQ) Distanza da Roma: 125 km Lunghezza: 49 km ascesa totale: 1225 m Quota massima:

Dettagli

ESCURSIONE DEL 06.03.2016 PER LE CRESTE DELL'ANFITEATRO DELL'ALTA VALLE DELLE FERRIERE A S.MARIA DEI MONTI

ESCURSIONE DEL 06.03.2016 PER LE CRESTE DELL'ANFITEATRO DELL'ALTA VALLE DELLE FERRIERE A S.MARIA DEI MONTI ESCURSIONE DEL 06.03.2016 PER LE CRESTE DELL'ANFITEATRO DELL'ALTA VALLE DELLE FERRIERE A S.MARIA DEI MONTI ITINERARIO E DESCRIZIONE: Da Campidoglio di Scala (m. 500), ove i mezzi propri hanno possibilità

Dettagli

Esplorando i Sentieri del Linas in MTB

Esplorando i Sentieri del Linas in MTB Esplorando i Sentieri del Linas in MTB di Francesco Pia IL Linas è una montagna affascinante, una montagna ricca di storia, una montagna che regala grandi emozioni a chi ha voglia e curiosità di scoprirne

Dettagli

10/11/12 Luglio 2015 Tour del Marguareis (Cuneo) Attrezzatura consigliata. Accesso Stradale. Introduzione

10/11/12 Luglio 2015 Tour del Marguareis (Cuneo) Attrezzatura consigliata. Accesso Stradale. Introduzione 10/11/12 Luglio 2015 Tour del Marguareis (Cuneo) Coordinatore Logistico: Angelo Vismara Capogita: Silvano Defendi Tipologia Percorso: Trekking Difficoltà: EE Segnavia: bianco/rosso (via Alpina) Cartina:

Dettagli

-LA CITTA DEL SOLE VIAGGI-

-LA CITTA DEL SOLE VIAGGI- -LA CITTA DEL SOLE VIAGGI- A CURA DI TREKKING AL SANTUARIO ANNAPURNA Kathmandu Pokhara Naya Pool Ghorepani Chomrong Annapurna B.C. ( ca. 4.130 m.) PROGRAMMA DI VIAGGIO: Giorno 1 Italia /Kathmandu Partenza

Dettagli

Descrizione Percorsi Trekking e Passeggiate

Descrizione Percorsi Trekking e Passeggiate Descrizione Percorsi Trekking e Passeggiate Camminata: Sentiero della Sposa (Giungano Trentinara) Venerdì 14 Giugno 2013 Raduno ore 16.00 in Piazza Vittorio Veneto Giungano (Sa) Un percorso tipicamente

Dettagli

La notte è ormai prossima e, a metà percorso, occorre accendere le luci.

La notte è ormai prossima e, a metà percorso, occorre accendere le luci. Tempo splendido e una temperatura eccezionale hanno caratterizzato questo weekend autunnale in una valle sconosciuta ai più. Da Torino e provincia partiamo in tre (Marina, Piero ed io) per questa nuova

Dettagli

Attraverso la valle del Cogena- Comunalie interessate : Gorro. Lunghezza: Durata media:4 ore e 30 minuti Livello di difficoltà: Medio

Attraverso la valle del Cogena- Comunalie interessate : Gorro. Lunghezza: Durata media:4 ore e 30 minuti Livello di difficoltà: Medio Attraverso la valle del Cogena- Comunalie interessate : Gorro Lunghezza: Durata media:4 ore e 30 minuti Livello di difficoltà: Medio Tra rupi ofiolitiche e boschi lussureggianti le limpide acque del torrente

Dettagli

Villa Peyron e le botteghe della pietra (Itinerario 1 ANPIL Montececeri)

Villa Peyron e le botteghe della pietra (Itinerario 1 ANPIL Montececeri) Villa Peyron e le botteghe della pietra (Itinerario 1 ANPIL Montececeri) Splendida escursione, fra vedute mozzafiato su Firenze, sulle pendici di Montececeri, la montagna della "pietra forte" e della "pietra

Dettagli

42 - MONTI TAIGETO (M. PROFITIS ILIAS) (sosta isolata, tende o rifugio che apre di rado)

42 - MONTI TAIGETO (M. PROFITIS ILIAS) (sosta isolata, tende o rifugio che apre di rado) 42 - MONTI TAIGETO (M. PROFITIS ILIAS) (sosta isolata, tende o rifugio che apre di rado) La più classica delle gite in montagna della Grecia davvero imperdibile e non difficile, merita tutta la sua fama:

Dettagli

DOLOMITI FRIULANE. Trekking. 27-30 Agosto 2015

DOLOMITI FRIULANE. Trekking. 27-30 Agosto 2015 Trekking ANELLO DELLE DOLOMITI FRIULANE 27-30 Agosto 2015 Trekking ad anello in senso orario di 4 giorni all interno delle Dolomiti Friulane, tra guglie vertiginose e prati assolati. L itinerario attraversa

Dettagli

Itinerario n. 119 - Dal lago di Bolsena a Tuscania lungo il fiume Marta

Itinerario n. 119 - Dal lago di Bolsena a Tuscania lungo il fiume Marta Pagina 1 Itinerario n. 119 - Dal lago di Bolsena a Tuscania lungo il fiume Marta Scheda informativa Punto di partenza: Marta(Vt) Distanza da Roma : 100 km Lunghezza: 35 km Ascesa totale: 360 m Quota massima:

Dettagli

Proposte di viaggi a cavallo o in carrozza

Proposte di viaggi a cavallo o in carrozza Proposte di viaggi a cavallo o in carrozza Chiarimenti iniziali : L'escursioni fuori del maneggio sotto proposte sono riservate ai maggiori di 14 anni (con consenso scritto dei genitori per i minorenni),

Dettagli

ULTRATRAIL 50 Km - 4000 m dislivello positivo

ULTRATRAIL 50 Km - 4000 m dislivello positivo ULTRATRAIL 50 Km - 4000 m dislivello positivo PROFILO ALTIMETRICO 2550 2350 QUOTE m slm 2150 1950 1750 1550 1350 0 5000 10000 15000 20000 25000 30000 35000 40000 45000 DISTANZA metri RISTORO COMPLETO RISTORO

Dettagli

Monte Spino da S. Michele

Monte Spino da S. Michele Monte Spino da S. Michele Escursione E+, per escursionisti, da S. Michele saliamo verso il rifugio Pirlo allo Spino e poi al Monte Spino (1.513) Descrizione breve: il percorso inizia in località Verghere,

Dettagli

Via Ferrata del Somator, Monte Biaena

Via Ferrata del Somator, Monte Biaena Via Ferrata del Somator, Monte Biaena Via Ferrata F / Facile, panoramica e facilmente accessibile, ci porta sulla cima del Monte Biaena (1.618). Descrizione breve: ferrata facile e breve, dal Rifugio Malga

Dettagli

CLUB ESCURSIONISTI ARCORESI

CLUB ESCURSIONISTI ARCORESI CLUB ESCURSIONISTI ARCORESI Via IV Novembre, 9 20043 ARCORE Tel. 039-6012956 cell. 3479471002 www.cea-arcore.com ANELLO e-mail: cea.arcore@gmail.com DEL SORAPISS DOLOMITI Sabato Domenica Lunedì 14-15-16

Dettagli

GITA ESTIVA SULLE DOLOMITI DI SESTO. 17 24 Luglio 2011. Schede descrittive degli itinerari

GITA ESTIVA SULLE DOLOMITI DI SESTO. 17 24 Luglio 2011. Schede descrittive degli itinerari GIT ESTIV SULLE OLOMITI I SESTO 17 24 Luglio 2011 Schede descrittive degli itinerari Le schede contenute nel seguente documento illustrano, con l ausilio di porzioni topografiche delle aree man mano attraversate,

Dettagli

Rifugio Alpino Luigi Vaccarone Località Lago dell Agnello - Comune di Giaglione Quota 2743 m s.l.m. (Tel. + 39 0122 33 22 6)

Rifugio Alpino Luigi Vaccarone Località Lago dell Agnello - Comune di Giaglione Quota 2743 m s.l.m. (Tel. + 39 0122 33 22 6) Rifugio Alpino Luigi Vaccarone Località Lago dell Agnello - Comune di Giaglione Quota 2743 m s.l.m. (Tel. + 39 0122 33 22 6) Il Rifugio realizzato all inizio del 1900 si trova sulla spalla di un crestone,

Dettagli

ViaLucmagn Un appassionante viaggio tra Nord e Sud. ViaLucmagn

ViaLucmagn Un appassionante viaggio tra Nord e Sud. ViaLucmagn ViaLucmagn Un appassionante viaggio tra Nord e Sud ViaLucmagn 3 Le capre dell Alp Puzzetta 5 Scendendo verso Sommascona La Via Maestra, che porta dal monastero dei Benedettini di Disentis (GR) a Olivone

Dettagli

15-22 settembre 2013

15-22 settembre 2013 15-22 settembre 2013 Escursione 44/13 UNA SETTIMANA tra PENISOLA SORRENTINA e COSTIERA AMALFITANA. (partenza il 15/9 e rientro il 22/09) Signora/Signor Camera n.ro Carnelli Loredana In camera con Menaballi

Dettagli

Il crinale tosco emiliano Comunalie interessate : Montegroppo, Groppo, Boschetto, Tombeto

Il crinale tosco emiliano Comunalie interessate : Montegroppo, Groppo, Boschetto, Tombeto Il crinale tosco emiliano Comunalie interessate : Montegroppo, Groppo, Boschetto, Tombeto Lunghezza: 9.800 metri Durata media:6 7 ore Livello di difficoltà: medio facile Splendidi boschi di faggi, interrotti

Dettagli

TREKKING IN VAL MASTALLONE

TREKKING IN VAL MASTALLONE TREKKING IN VAL MASTALLONE ITINERARIO N 1 : Santa Maria (Fobello) Colle d Egua Partenza: Santa Maria di Fobello Arrivo : Colle d Egua Codice catasto : 517 Tempo : 3 ore e 15 minuti Dislivello : 1064 m

Dettagli

Itinerario n. 026 - La Valnerina fra Arrone e la Cascata delle Marmore

Itinerario n. 026 - La Valnerina fra Arrone e la Cascata delle Marmore Pagina 1 Itinerario n. 026 - La Valnerina fra Arrone e la Cascata delle Marmore Scheda informativa Punto di partenza: Arrone Distanza da Roma : 110 km Lunghezza: 22 km Ascesa totale: 530 m Quota massima:

Dettagli

da San Gimignano a Monteriggioni sulla via Francigena sabato 28 Novembre 2015

da San Gimignano a Monteriggioni sulla via Francigena sabato 28 Novembre 2015 da San Gimignano a Monteriggioni sulla via Francigena sabato 28 Novembre 2015 Created by Daniele Monti Page 1 of 7 Sviluppo percorso: Traversata Dislivello salita medio: 250 m Dislivello discesa medio:

Dettagli

Sistemi Informativi Territoriali. Paolo Mogorovich www.di.unipi.it/~mogorov

Sistemi Informativi Territoriali. Paolo Mogorovich www.di.unipi.it/~mogorov Sistemi Informativi Territoriali Paolo Mogorovich www.di.unipi.it/~mogorov Nozioni di Cartografia Esempi di lettura di carte Tratto da La lettura delle carte geografiche di Aldo Sestini Firenze, 1967 1

Dettagli

Domenica 1 Giugno2014 Trekking nell Appennino Reggiano Tra il Passo del Cerreto e l'alpe di Succiso

Domenica 1 Giugno2014 Trekking nell Appennino Reggiano Tra il Passo del Cerreto e l'alpe di Succiso Domenica 1 Giugno2014 Trekking nell Appennino Reggiano Tra il Passo del Cerreto e l'alpe di Succiso Ritrovo: ore 6.45 al Piazzale della Motorizzazione Civile di Modena (Hotel Lux) Partenza: ore 7.00 in

Dettagli

VAL PESIO. Sentiero Natura Certosa-Pian delle Gorre Cascate del Sault e Gias Sottano di Sestrera

VAL PESIO. Sentiero Natura Certosa-Pian delle Gorre Cascate del Sault e Gias Sottano di Sestrera VAL PESIO Sentiero Natura Certosa-Pian delle Gorre Cascate del Sault e Gias Sottano di Sestrera Sabato Escursione con le ciaspole!! Evviva!!! In auto arriviamo fin davanti alla Certosa di Chiusa Pesio,

Dettagli

Ai piedi della Pania della Croce nelle Alpi Apuane: il rifugio Del Freo Eos Foto di ML 014

Ai piedi della Pania della Croce nelle Alpi Apuane: il rifugio Del Freo Eos Foto di ML 014 Ai piedi della Pania della Croce nelle Alpi Apuane: il rifugio Del Freo Eos Foto di ML 014 Il percorso è in prevalenza ombreggiato, ma non mancano sulla sinistra panorami sulle varie vette delle Apuane

Dettagli

Itinerario n. 063 - La Via Francigena, da Bolsena a Viterbo

Itinerario n. 063 - La Via Francigena, da Bolsena a Viterbo Pagina 1 Itinerario n. 063 - La Via Francigena, da Bolsena a Viterbo Scheda informativa Punto di partenza: Bolsena Distanza da Roma: 113 km. Lunghezza: 34,3 km. Ascesa totale: 720 m. Quota massima: 559

Dettagli

SETTEMBRE 2011 SABATO 3 Itinerario ad anello con partenza da Campigna

SETTEMBRE 2011 SABATO 3 Itinerario ad anello con partenza da Campigna PROGRAMMA ESCURSIONI SETTEMBRE 2011 SABATO 3 Itinerario ad anello con partenza da Campigna Campigna Villaneta C. Franchetto S. Agostino Poggio del Ballatoio - Campigna KM PERCORSO: 10 TEMPO DI PERCORRENZA:

Dettagli

PALA DI SAN MARTINO (2982 m)

PALA DI SAN MARTINO (2982 m) PALA DI SAN MARTINO (2982 m) Gran Pilastro - Via Langes DIFFICOLTÀ DISLIVELLO DURATA BELLEZZA D (IV+) 600m la via (20 tiri) 10/12h (7h la via) ITINERARIO: Salita alla Pala di San Martino per il Pilastro

Dettagli

Sabato 02 Domenica 03 Aprile 2011

Sabato 02 Domenica 03 Aprile 2011 Sabato 02 Domenica 03 Aprile 2011 Percorso iper-classico del Gruppo dell'adamello. L'itinerario inizia in discesa grazie agli impianti del Tonale che permettono un comodo accesso al Passo Presena. Tipologia:

Dettagli

Trekking Valle Stura di Demonte Alpi Marittime

Trekking Valle Stura di Demonte Alpi Marittime Delle, mi sono innamorato in un momento. La prima volta che ci andai rimasi affascinato dal loro aspro profilo che, dal Colle della Maddalena, corre verso est, fino al Colle di Tenda, separando il territorio

Dettagli

Trek Valgrisenche. Percorso "soft"

Trek Valgrisenche. Percorso soft Percorso "soft" Lunghezza circa 10 Km - dislivello positivo mt. 650 - dislivello negativo mt. 770 (Fraz. Usellière rifugio Chalet de l Epèe vallone di Plontaz - capoluogo di Valgrisenche). Si parte dalla

Dettagli

VALNONTEY - RIFUGIO "SELLA" CASOLARI DELL'HERBETET (giro ad anello)

VALNONTEY - RIFUGIO SELLA CASOLARI DELL'HERBETET (giro ad anello) VALNONTEY - RIFUGIO "SELLA" CASOLARI DELL'HERBETET (giro ad anello) Finalmente. E tanto tempo che sento parlare di questo giro ad anello (Valnontey, Rifugio Sella, casolari dell Herbetet, Valnontey) che

Dettagli

21-22/03 ALTA VIA DELLE 5 TERRE

21-22/03 ALTA VIA DELLE 5 TERRE 21-22/03 ALTA VIA DELLE 5 TERRE L Alta Via delle 5 Terre (AV5T) è un sentiero a lunga percorrenza che collega Levanto a Portoverene. Forse meno frequentato rispetto al percorso costiero classico delle

Dettagli

Escursione alla Capanna Regina Margherita q. 4.554 Pta Gnifetti 23/24 Giugno 2012

Escursione alla Capanna Regina Margherita q. 4.554 Pta Gnifetti 23/24 Giugno 2012 Escursione alla Capanna Regina Margherita q. 4.554 Pta Gnifetti 23/24 Giugno 2012 Premetto che questo mio resoconto dà molto spazio agli aspetti fotografici di un esperienza alpinistica che è stata da

Dettagli

Domenica 27 settembre 2015

Domenica 27 settembre 2015 Descrizione generale CLUB ALPINO ITALIANO ESCURSIONE ESTIVA Domenica 27 settembre 2015 Cima Cavallazza (Lagorai) Grado di difficoltà E-EE Media Equipaggiamento Attrezzatura Alimentazione Passo Rolle (m.

Dettagli

Programma Annuale Escursioni 2015

Programma Annuale Escursioni 2015 Club Alpino Italiano Sezione di Cagliari Programma Annuale Escursioni 2015 domenica 25 ottobre 20 a Escursione Sociale Tertenia: Monte Arbu - Sentiero Italia - DATA 25 ottobre RITROVO 1 Park CIS V.le Bonaria

Dettagli

TREKKING ALTA VIA DEI PASTORI

TREKKING ALTA VIA DEI PASTORI TREKKING ALTA VIA DEI PASTORI Dolomiti: una straordinaria successione di pareti a strapiombo, guglie, gruppi di monoliti rocciosi, pinnacoli solitari, che la natura ha magicamente accostato o isolato con

Dettagli

GARGANO by run in 4 stage

GARGANO by run in 4 stage GARGANO By Run Info utili: www.viaggiareinpuglia.it Periodo consigliato: tutto l'anno Attrezzatura minima necessaria: GPS, riserva idrica adeguate anche in base alla stagione. Consigliato zaino con sacca

Dettagli

CARTA DEI SENTIERI DEI MONTI PICENTINI

CARTA DEI SENTIERI DEI MONTI PICENTINI CARTA DEI SENTIERI DEI MONTI PICENTINI presentazione a cura di Valerio Bozza Vicepresidente CAI Salerno Responsabile Manutenzione Sentieri Dalla vecchia alla nuova carta L edizione del 1994 Scala 1:30.000

Dettagli

Viaggio in macchina circa 4 ore. In auto

Viaggio in macchina circa 4 ore. In auto Relazione 1 Giorno Da Vimodrone al Rifugio Vitale Giacoletti Viaggio in macchina circa 4 ore In auto Da Saluzzo si risale la Valle Po, toccando Paesana, località che da Torino si raggiunge anche con l'autostrada

Dettagli

ITINERARIO ANELLO di CASTELFRANCO

ITINERARIO ANELLO di CASTELFRANCO 4 ITINERARIO ANELLO di CASTELFRANCO Sentiero con segnali bianco-rossi e frecce direzionali in legno Itinerario ad anello di media percorrenza, che coniuga aspetti ambientali di particolare pregio (aree

Dettagli

Ferrata Siggioli & Pizzo D Uccello

Ferrata Siggioli & Pizzo D Uccello Ferrata Siggioli & Pizzo D Uccello Vai alla Fotogallery Cave del Cantonaccio Attacco ferrata Tordini Galligani Foce Siggioli Cresta di Capradossa Pizzo d Uccello Giovetto Poggio Baldozzana Cave del Cantonaccio

Dettagli

GIOVANE MONTAGNA. Domenica 4 maggio 2008. Benedizione degli alpinisti e degli attrezzi in Val Rosandra Carso triestino (per le Sezioni orientali)

GIOVANE MONTAGNA. Domenica 4 maggio 2008. Benedizione degli alpinisti e degli attrezzi in Val Rosandra Carso triestino (per le Sezioni orientali) GIOVANE MONTAGNA Domenica 4 maggio 2008 Benedizione degli alpinisti e degli attrezzi in Val Rosandra Carso triestino (per le Sezioni orientali) Accompagnatori e organizzatori (Sezione di Venezia): Giovanni

Dettagli

Tappa TO02 Da Pontremoli ad Aulla

Tappa TO02 Da Pontremoli ad Aulla Tappa TO02 Da Pontremoli ad Aulla La Via Francigena Partenza: Pontremoli, Piazza della Repubblica Arrivo: Aulla, Abbazia di S. Caprasio Lunghezza Totale (): 32.9 Percorribilità: A piedi, in mountain bike

Dettagli

Azzerare il contachilometri

Azzerare il contachilometri Percorso: I Castelli in Langa. Alba (San Cassiano), S. Rosalia, Fraz. Borzone, Castello di Grinzane, Valle Talloria, Vigne della Tenuta Fontanafredda, Sorano, Baudana, Castello Serralunga d'alba, Valle

Dettagli

Anello dal Corno alle Scale alle Cascate del Dardagna

Anello dal Corno alle Scale alle Cascate del Dardagna Anello dal Corno alle Scale alle Cascate del Dardagna Vai alla Fotogallery Cavone Balzo dell Ora Corno alle Scale Lago Scaffaiolo Cascate del Dardagna Madonna dell Acero Cavone Data escursione: 14 luglio

Dettagli

VALLE D ITRIA By Run

VALLE D ITRIA By Run VALLE D ITRIA By Run Lunghezza: 36 km in quattro stage Tecnicità: quasi sempre su terreno semplice che permette una corsa in natura rilassante e veloce Info utili: www.viaggiareinpuglia.it Periodo consigliato:

Dettagli

Monte Kilimanjaro Climbing Safari

Monte Kilimanjaro Climbing Safari Monte Kilimanjaro Climbing Safari Si consiglia la via Lemosho per l'arrampicata Monte Kilimanjaro, il percorso non è così comunemente usato ed è più difficile che gli itinerari turistici tipici per la

Dettagli

Sentiero Busatte Tempesta da Torbole sul Garda

Sentiero Busatte Tempesta da Torbole sul Garda Sentiero Busatte Tempesta da Torbole sul Garda Escursione T / Turistica, molto panoramica, a bassa quota, su comodo sentiero, lungo la riviera Orientale del Lago di Garda Trentino, partenza da Torbole.

Dettagli

Sentiero attrezzato delle Vipere, San Valentino di Brentonico, Parco Naturale del Monte Baldo

Sentiero attrezzato delle Vipere, San Valentino di Brentonico, Parco Naturale del Monte Baldo Sentiero attrezzato delle Vipere, San Valentino di Brentonico, Parco Naturale del Monte Baldo Sentiero Attrezzato EEA / F, per escursionisti esperti con attrezzatura / facile, nella zona dell Altissimo

Dettagli

Escursione sulla Montagna dei Fiori

Escursione sulla Montagna dei Fiori Domenica 8 dicembre 2013 Escursione sulla Montagna dei Fiori A chiusura anno 2013.. Da Ascoli al Monte Girella DATA ESCURSIONE: Domenica 8 dicembre 2013 RITROVO E DIFFICOLTA : h 06.00 Via Recanati EE h

Dettagli

Villaggi Walser a due passi dal Cielo

Villaggi Walser a due passi dal Cielo Martedì 7 Luglio Villaggi Walser a due passi dal Cielo I Walser, popolo di coloni contadini dissodatori, arrivò nel medioevo nell alta Valle di Gressoney, allora disabitata, attraverso il Monte Rosa fondando

Dettagli

che corre sotto le bianche pareti strapiombanti del monte Arbu e in un attimo scendiamo di oltre 100m lungo un sentiero veramente interessante.

che corre sotto le bianche pareti strapiombanti del monte Arbu e in un attimo scendiamo di oltre 100m lungo un sentiero veramente interessante. Da troppo tempo ormai, passando lungo l orientale sarda, la mia attenzione era stata catturata da quelle lunghe pareti calcaree che salivano sull abitato di Tertenia, circondate da un verdissimo bosco

Dettagli

Le vasche di pietra e i menhir di Albano di Lucania

Le vasche di pietra e i menhir di Albano di Lucania E-mail (Nota: vi sono n.18 foto che riguardano il sito preistorico di Albano. Occorre un tempo medio tra i 10 e i 20 sec. per l'apertura dell'intera pagina) Le vasche di pietra e i menhir di Albano di

Dettagli

1. Schenna Riffianerweg Saltaus St. Leonhard ritorno. 2. Schenna Castel Goyen Castel Labers Fragsburg Greiterhof ritorno

1. Schenna Riffianerweg Saltaus St. Leonhard ritorno. 2. Schenna Castel Goyen Castel Labers Fragsburg Greiterhof ritorno Itinerari in MTB 1. Schenna Riffianerweg Saltaus St. Leonhard ritorno Dal piazzale del paese, il sentiero asfaltato Riffianerweg ci conduce in leggera discesa al Waalerhaus al Labboden. Il percorso si

Dettagli

Trekking per la Cima della Neve - Schneespitze

Trekking per la Cima della Neve - Schneespitze Trekking per la Cima della Neve - Schneespitze TREKKING Durata Distanza 9:00 h 13.5 km Dislivello Altitudine Max 1730 m 3167 m Condizione Tecnica Avventura Paesaggio Verso la croce in vetta Fra vedrette

Dettagli

DAI PIANI RESINELLI AI SENTIERI DELLA GRIGNA

DAI PIANI RESINELLI AI SENTIERI DELLA GRIGNA DAI PIANI RESINELLI AI SENTIERI DELLA GRIGNA Piani Resinelli Caminetto Pagani Rifugio Rosalba (sentiero della direttissima) frecce n. 8 in campo rosso CAI di Lecco per il rifugio Rosalba e il Colle Valsecchi;

Dettagli

Note. 02/06/2013 Cansiglio. Rudy Dal Paos 347 5374417 Federico Dal Farra 388 16417288. Campon 350 5,5. Campon 350 E

Note. 02/06/2013 Cansiglio. Rudy Dal Paos 347 5374417 Federico Dal Farra 388 16417288. Campon 350 5,5. Campon 350 E Itinerario 1 Monte Costa Alpago Referenti Rudy Dal Paos 347 5374417 Federico Dal Farra 388 16417288 Campon 350 5,5 Campon 350 E Si segue la strada per Palughetto attraversando un bosco misto di faggio,

Dettagli