ADESIONE ASSOPLANT PER ADERIRE ALLA ASSOCIAZIONE E' NECESSARIO COMPILARE LA SEGUENTE DOMANDA IN TUTTE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ADESIONE ASSOPLANT PER ADERIRE ALLA ASSOCIAZIONE E' NECESSARIO COMPILARE LA SEGUENTE DOMANDA IN TUTTE"

Transcript

1 ADESIONE ASSOPLANT PER ADERIRE ALLA ASSOCIAZIONE E' NECESSARIO COMPILARE LA SEGUENTE DOMANDA IN TUTTE LE SUE PARTI, FIRMARLA ED INVIARLA PER POSTA ORDINARIA, ALLEGANDO LA FOTOCOPIA DI UN DOCUMENTO DI IDENTITA' VALIDO, AL SEGUENTE INDIRIZZO POSTALE : ASSOPLANT PRESSO STUDIO DATI SAS CASELLA POSTALE N.13 RONCHI MASSA (MS) COPIA DELLA STESSA DOMANDA PUÒ ESSERE ANTICIPATA VIA FAX AL NR VIA A : LA RICHIESTA DI ASSOCIAZIONE VERRA' RATIFICATA ALLA PRIMA RIUNIONE UTILE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO I COSTI RELATIVI ALL'ADESIONE SONO PUBBLICATI SUL SITO WEB DELL'ASSOCIAZIONE: ASSOPLANT. - sede legale: Presso Studio Dati sas Via Dei Loghi 70/A MASSA (MS) Pag. 1 di 10

2 Oggetto: Domanda di adesione alla ASSOPLANT associazione produttori piante in coltura protetta Il/la sottoscritto/a (Nome e Cognome): Nato/a a (Comune e Provincia): Nato/a il : Codice Fiscale : In qualità di (Barrare ciò che non interessa): Dell'Azienda denominata (Rag.Sociale) : TITOLARE RAPPRESENTANTE LEGALE Con sede in (Comune e Provincia) : Via,Piazza etc. : CAP : Partita IVA : Codice Fiscale : Telefono : Fax : Cellulare : Sito internet : Pec (Posta Elettronica Certificata) : Appartenente alla seguente tipologia di soggetto aderente X Socio Ordinario CHIEDE di aderire alla ASSOPLANT Associazione Produttori Piante in Coltura Protetta e di essere inserito nel relativo Elenco Ufficiale dei soci. A tal fine dichiara di: a) conoscere ed accettare, senza alcuna riserva, lo statuto; e di impegnarsi al rispetto delle disposizioni in esso contenute; b) essere in possesso dei requisiti di adesione di carattere generale, nonché dei requisiti specifici per la tipologia di appartenenza, previsti dallo statuto di cui sopra; c) accettare le condizioni di iscrizione all associazione previste nell'atto costitutivo d) comunicare tempestivamente eventuali variazioni intervenute in merito a quanto dichiarato nella presente domanda di adesione; e) trasmettere annualmente all organismo preposto (Consiglio Direttivo) una scheda di rilevamento dati, appositamente predisposta, con la quale comunicare ogni elemento utile all aggiornamento dei dati dell Elenco Ufficiale dell associazione. f) comunicare per iscritto l eventuale decisione di recedere dall adesione; g) non intraprendere attività contrarie alle finalità dell Associazione (luogo) (data) ALLEGARE FOTOCOPIA DOCUMENTO IDENTITA' (firma del richiedente) ED INVIARE ORIGINALI A : ASSOPLANT presso Studio Dati sas Casella Postale n. 13 Ronchi MASSA (MS) ASSOPLANT - Domanda di adesione Pagina 2 di 10

3 D. L.g.s. n. 196 del 30/06/2003 e succ. mod. ed int. Codice in materia di protezione dei dati personali : Tutela della privacy Informativa: In riferimento all art. 13 del Decreto legislativo 196 del 30/06/2003, La informiamo che il trattamento dei dati che la riguardano sarà effettuato (direttamente e/o attraverso società, enti o consorzi) per le finalità strettamente connesse alla richiesta di cui sopra. I dati saranno trattati in modo lecito e secondo correttezza, saranno registrati e conservati in archivi informatici e/o cartacei, nonché pubblicati sul web e/o su supporto cartaceo (guide, brochure, materiale promozionale, a diffusione nazionale ed internazionale). Come stabilito dall art. 7, Lei ha diritto, in qualsiasi momento, a consultare, a richiedere la modifica (qualora dovesse riscontrare errori e/o variazioni) o la cancellazione dei dati comunicati. L eventuale rifiuto a fornire, in tutto o in parte, i dati richiesti comporterebbe automaticamente, anche senza bisogno di alcuna comunicazione specifica al riguardo, l esclusione dell instaurazione o continuazione di un qualsiasi rapporto nei suoi riguardi. Consenso: Dichiaro di aver ricevuto l informativa di cui all art. 13 del D. Lgs. 196/03 e succ. mod. ed integraz., del cui contenuto sono a conoscenza, ed esprimo, dopo attenta valutazione e libera determinazione, il consenso al trattamento dei miei dati personali come descritto nell informativa stessa. (firma) ASSOPLANT - Domanda di adesione Pagina 3 di 10

4 ALLEGATO A STATUTO ASSOPLANT associazione nazionale produttori piante in coltura protetta Art.1 Costituzione é costituita l associazione nazionale produttori piante in coltura protetta denominata ASSOPLANT. Con il termine piante si intendono comprese le giovani piante da ricoltivare e le piante cosiddette finite sia ortive che floricole ornamentali e frutticole. Con il termine coltura protetta si intendono i sistemi di coltivazione condotti sotto serra. Ha sede legale a Massa (MS) via dei Loghi n.70/a presso Studio Dati di Stefano Bardi & C. sas. L associazione può aderire ad altre organizzazioni o enti a carattere regionale, nazionale, internazionale, che, senza scopo di lucro, si propongano di contribuire alla valorizzazione e tutela della produzione delle piante. L associazione può assumere rappresentanza, tutela e assistenza dei produttori associati presso le amministrazioni pubbliche e private. Art.2 Finalità L associazione non ha finalità di lucro. L associazione ha come scopo prevalente la promozione e lo sviluppo della coltivazione, della trasformazione e della commercializzazione delle piante coltivate in coltura protetta nonché la successiva tutela e salvaguardia degli interessi morali ed economici dei produttori sotto il profilo tecnico,economico, legale e fiscale. Per conseguire i suoi scopi l associazione provvede a : a) promuovere le attività atte a favorire la coltivazione e il recupero dei terreni situati in zone svantaggiate e non. b) stipulare convenzioni e contratti, anche interprofessionali, utili al raggiungimento degli scopi associativi; c) favorire l utilizzo, il recupero e la valorizzazione di specie autoctone; d) contribuire, con proprie iniziative, alla programmazione ed allo sviluppo della produzione delle piante mediante un'opportuna rete di informazione per una migliore conoscenza del mercato; e) coordinare le fasi di produzione e commercializzazione delle piante coltivate direttamente dai soci in armonia con gli indirizzi della politica comunitaria e della programmazione agricola regionale e nazionale; f) attuare programmi di aggiornamento e perfezionamento tecnico degli operatori del settore della produzione e commercializzazione, anche mediante lo svolgimento di corsi di formazione professionale e favorire l'informazione sull'uso delle piante anche a livello dei consumatori; g) promuovere l'assistenza tecnica e la consulenza per lo sviluppo delle attività che le singole aziende intendono attuare nel settore della produzione delle piante, anche per l'accesso ad eventuale finanziamenti pubblici messi a disposizione di enti locali, regionali, statali e comunitari per la realizzazione di progetti singoli od associati; h) sviluppare la diffusione delle tecniche e di metodi di agricoltura sia convenzionale che biologica; i) favorire la costituzione di imprese per la realizzazione di impianti per la distribuzione e la commercializzazione delle piante; j) partecipare a programmi di ricerca applicata in materia di meccanizzazione, di miglioramento genetico, di metodi per l'incremento della produzione e la riduzione dei costi di produzione, avvalendosi della collaborazione di esperti e di istituzioni pubbliche e private che operano nel settore della sperimentazione; k) promuovere e favorire iniziative in campo comunitario ed europeo per il raggiungimento di obiettivi finalizzati ad una comune politica del settore. l) sensibilizzare gli enti pubblici alla promozione dei prodotti in termini di fiere, manifestazioni e simili; m) svolgere azioni di promozione e valorizzazione del prodotto, mediante partecipazione a mostre e fiere, l adozione di marchi e l utilizzazione di canali pubblicitari e d informazione anche attraverso l adozione di progetti di comunicazione grafica coordinata; n) svolgere, inoltre, tutti gli altri compiti previsti per le associazioni di produttori dalla normativa comunitaria e dalla legislazione nazionale e regionale. Art.3 Durata L associazione ha durata sino al trentuno Dicembre duemilatrenta (31/12/2030), salvo proroga deliberata dall Assemblea dei soci. Gli esercizi dell Associazione vanno dal primo gennaio al trentuno dicembre di ogni anno. Art.4 Soci Statuto Assoplant - Pag. 4 di 10

5 ALLEGATO A Il numero dei soci è illimitato. possono essere soci: coltivatori di piante in coltura protetta che producono sul territorio nazionale, siano essi persone fisiche o giuridiche, società cooperative, consorzi o altre strutture associative. Questa tipologia di associato viene definita socio ordinario. esperti del settore della coltivazione, della trasformazione e del commercio e dei servizi in genere connessi alla produzione delle piante in coltura protetta. Questa tipologia di associato viene definita socio tecnico. Gli associati sono obbligati al versamento della quota annuale nella misura stabilita dal consiglio direttivo. Ove in regola con tale versamento, partecipano con pieno diritto e con voto deliberativo all assemblea. Non possono essere ammessi come soci imprenditori, società cooperative, consorzi e altre strutture associative che svolgono attività contrastanti con gli interessi dell associazione. I soggetti che intendono far parte dell associazione devono rivolgere la domanda scritta al consiglio direttivo, dichiarando di essere a conoscenza di tutte le disposizioni del presente statuto. Se l aspirante socio è persona singola, nella domanda dovranno esserci i seguenti dati: cognome e nome, luogo e data di nascita, residenza, codice fiscale e/o partita IVA, recapito telefonico e/o , ubicazione della sede nel caso sia esso socio ordinario. Se la domanda è prodotta da persone giuridiche o enti che, in virtù delle proprie norme statutarie abbiano la disponibilità del prodotto dei soci, queste dovranno fornire i seguenti dati: ragione sociale o denominazione, sede operativa e legale, nominativo del legale rappresentante, delibera dell organo competente che autorizza l adesione e l assunzione delle obbligazioni conseguente all eventuale accoglimento, copia autenticata dell atto costitutivo e dello statuto,elenco dei soci produttori. Il consiglio direttivo ha la facoltà di chiedere all aspirante socio ulteriori informazioni e l esibizione di documenti comprovanti il possesso di titoli o dei requisiti del dichiarante. ART.5 Diritti e doveri del socio Tutti i soci hanno diritto: a) a partecipare effettivamente alla vita dell'associazione; b) a partecipare all'assemblea con diritto di voto; c) ad accedere alle cariche associative; d) a prendere visione di tutti gli atti deliberati e di tutta la documentazione relativa alla gestione dell'associazione con possibilità di ottenerne copia; Tutti i soci sono tenuti: a) ad osservare il presente statuto, gli eventuali regolamenti interni e le deliberazioni legalmente adottate dagli organi associativi; b) a frequentare l Associazione, collaborando con gli organi sociali per la realizzazione delle finalità associative; c) a mantenere sempre un comportamento corretto nei confronti dell Associazione e a non attuare iniziative che si rivelino in contrasto con le aspirazioni che ne animano l attività; d) a versare la quota associativa annuale entro trenta giorni dalla data di ammissione a socio deliberata dal Consiglio Direttivo per il primo anno. Per gli anni successivi entro il trentuno (31) di Gennaio. Al socio che non adempie alle obbligazioni assunte sono applicabili i seguenti provvedimenti: sospensione a tempo determinato dai benefici dell appartenenza all associazione, fermi gli obblighi assunti; espulsione. ART. 6 - Esclusione del socio è escluso il socio : che non è più in grado di concorrere al raggiungimento delle finalità dell associazione; a) che reca danno morale o materiale all associazione; b) che non corrisponde i contributi associativi; c) che abbia interessi contrastanti con quelli dell associazione; d) che non rispetti il presente statuto e i regolamenti che verranno emessi e le deliberazioni regolarmente prese dagli organi sociali. ART. 7 - Recesso dei soci il recesso è consentito dal secondo anno dalla data di ammissione all associazione a condizione che l interessato ne faccia domanda quattro mesi prima della data dalla quale chiede il recesso. Statuto Assoplant - Pag. 5 di 10

6 ALLEGATO A Sulla domanda di recesso delibera il consiglio direttivo entro novanta giorni dalla data di ricevimento della domanda stessa. trascorso detto periodo, anche in assenza di delibera, il recesso si intende definitivo a tutti gli effetti. ART.8 Organi Sono organi dell Associazione: 1. l Assemblea dei soci; 2. il Consiglio direttivo; 3. il Collegio dei Revisori dei conti, se nominato ART.9 Assemblea Fanno parte dell Assemblea, come persone singole o come rappresentanti di forme associative, tutti i soci che abbiano assolto gli obblighi statutari. Il voto è segreto e può essere esercitato anche con delega conferita con atto scritto. Ciascun socio non può rappresentare più di altri due soci. L associato in mora nei versamenti o sospeso dall Associazione non può intervenire in Assemblea. L assemblea si riunisce in via ordinaria almeno una volta all anno entro il primo quadrimestre. L'assemblea dei soci può essere convocata anche al di fuori della sede sociale purché in un Paese dell'unione Europea; la convocazione avviene mediante avviso spedito a tutti i soci con qualsiasi mezzo idoneo quali lettera, fax o posta elettronica almeno otto giorni prima dell'adunanza. Le riunioni in prima convocazione sono valide se risultano presenti almeno i due terzi dei componenti l Assemblea. In seconda convocazione, che potrà avere luogo nello stesso giorno della prima, ma almeno un ora dopo questa, le deliberazioni saranno valide se approvate dalla maggioranza dei soci presenti, qualunque ne sia il numero. Le delibere devono risultare da apposito verbale, sottoscritto dal Presidente e dal Segretario nominato dall Assemblea. L Assemblea provvede a: 1. eleggere e nominare i membri del Consiglio direttivo ed eventualmente il Collegio dei Revisori dei Conti; 2. approvare il bilancio d'esercizio preventivo e quello consuntivo: 3. esaminare la relazione predisposta dal Consiglio direttivo sull attività svolta e approvare gli indirizzi generali ai quali dovrà essere conformata l attività dell Associazione; 4. deliberare le quote associative e i contributi straordinari; 5. deliberare su qualsiasi altro argomento che le venga sottoposto dal Consiglio Direttivo; 6. approvare il regolamento interno all Associazione. ART.10 - Il Consiglio Direttivo Il Consiglio Direttivo è composto da non meno di 3 (tre) e non più di 7 (sette) membri. Il Consiglio Direttivo può invitare ad assistere alle proprie riunioni persone designate dai rappresentanti locali della Pubblica Amministrazione e altri enti interessati alla produzione. I membri del Consiglio Direttivo durano in carica tre esercizi e sono rieleggibili. Ove non vi abbia provveduto l'assemblea, il Consiglio elegge il Presidente ed il Vice-Presidente. La mancata partecipazione, senza giustificato motivo, a tre riunioni è causa di decadenza dall incarico. Se nel corso dell esercizio vengono a mancare o vengono dichiarati decaduti, secondo il comma precedente, uno o più membri il Consiglio Direttivo provvede a sostituirli. I Consiglieri così nominati restano in carica fino alla prossima assemblea che provvede alla nomina dei membri da reintegrare. I membri così nominati restano in carica fino alla scadenza del Consiglio. Il Consiglio Direttivo viene convocato dal Presidente mediante avviso contenente l'ordine del giorno la data e il luogo di riunione, spedito a tutti gli amministratori con qualsiasi mezzo idoneo quali lettera, fax o posta elettronica almeno tre giorni prima dell'adunanza e, in caso d'urgenza, almeno un giorno prima; il Consiglio si raduna nella sede sociale o anche altrove purché in un Paese dell'unione Europea; le riunioni del Consiglio direttivo possono svolgersi anche per audioconferenza o videoconferenza a condizione che : a) siano presenti nello stesso luogo il presidente ed il segretario della riunione, se nominato, che provvederanno alla formazione e sottoscrizione del verbale, dovendosi ritenere svolta la riunione in detto luogo; b) che sia consentito al presidente della riunione di accertare l'identità degli intervenuti, regolare lo svolgimento della riunione, constatare e proclamare i risultati della votazione; c) che sia consentito al soggetto verbalizzante di percepire adeguatamente gli eventi della riunione oggetto di verbalizzazione; Statuto Assoplant - Pag. 6 di 10

7 ALLEGATO A d) che sia consentito agli intervenuti di partecipare alla discussione ed alla votazione simultanea sugli argomenti all'ordine del giorno, nonché di visionare, ricevere o trasmettere documenti; e) che vengano indicati nell'avviso di convocazione (salvo che si tratti di assemblea totalitaria) i luoghi audio/video collegati a cura della società. Il Consiglio è legittimamente costituito con la presenza della maggioranza dei Consiglieri e le deliberazioni sono valide quando riportino il voto favorevole della maggioranza dei presenti. In caso di parità di voti, prevale quello del Presidente. Il Consiglio è investito dei più ampi poteri essendo allo stesso riservato tutto quanto non sia tassativamente attribuito all'assemblea. Il Consiglio Direttivo è investito di un potere generale per la gestione dell Associazione. In particolare è di sua competenza: provvedere alla formulazione delle proposte da sottoporre all Assemblea degli associati; deliberare la convocazione dell Assemblea e curare l esecuzione delle deliberazioni da essa adottate; deliberare sulle domande di ammissione e di recesso nonché sull applicazione delle sanzioni; nominare, eventualmente, comitati tecnico-consultivi determinandone i compiti e fissandone i compensi e le spese; nominare, eventualmente, il Segretario dell Associazione. Il Segretario è nominato anche tra associati non facenti parte del Consiglio Direttivo stesso, dura in carica finché vige il Consiglio Direttivo che lo ha nominato. conferire incarichi a terzi per i servizi ai soci necessari al raggiungimento dello scopo sociale mediante la stipula di accordi quadro. In questo caso l'addebito dei relativi corrispettivi verrà effettuato dai fornitori dei servizi direttamente ai singoli associati. predisporre il bilancio d esercizio corredato con la relazione illustrativa nonché il bilancio preventivo e sottoporli annualmente all approvazione dell Assemblea; istituire uffici o sezioni periferiche dell Associazione; deliberare sulle eventuali azioni giudiziarie attive e passive; deliberare rimborsi spese ai componenti del Consiglio Direttivo e al Segretario compiere tutte le operazioni mobiliari e immobiliari di cui al presente Statuto. Il Consiglio Direttivo, inoltre, ha tutti i poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione non espressamente riservati all Assemblea. Per la validità delle adunanze del Consiglio Direttivo è necessaria la presenza della maggioranza dei membri in carica. Il Consiglio delibera con il voto favorevole della maggioranza dei presenti. In caso di parità prevale il voto del Presidente. Il Direttore dell Associazione, se nominato, partecipa alle adunanze ed esercita le funzioni di segretario. Il Presidente ha la rappresentanza legale dell Associazione di fronte ai terzi e in giudizio, con facoltà di conferire la necessaria procedura. Il Presidente convoca e presiede gli organi direttivi. In caso di assenza ed impedimento, è sostituito dal Vicepresidente. ART.11 - Gratuità degli incarichi Tutte le cariche menzionate nel presente Statuto sono gratuite, salvo il rimborso delle spese debitamente documentate sostenute in nome e per conto dell Associazione e/o per l assolvimento di uno specifico incarico, ove preventivamente autorizzate dal Consiglio Direttivo. ART.12 - Il Patrimonio dell'associazione Il patrimonio dell Associazione può comprendere beni mobili e immobili, diritti reali e di credito e qualsiasi natura, acquistati a titolo gratuito od oneroso. Il patrimonio dell Associazione è costituito: dai contributi degli associati; da erogazioni, sovvenzioni e contributi da parte di privati ed enti pubblici; dalle somme che in sede di approvazione del rendiconto annuale l Assemblea su proposta del Consiglio Direttivo destina a speciali accantonamenti o ad aumenti del patrimonio; dalle rendite patrimoniali, fondiarie e di capitali; da acquisti e proventi derivanti dall esercizio di eventuali attività svolte in conformità dei propri fini istituzionali. L associato non ha alcun diritto o potere sul patrimonio dell Associazione né sulla propria quota di partecipazione. ART.13 - Disposizioni finali Statuto Assoplant - Pag. 7 di 10

8 ALLEGATO A Nel caso di scioglimento dell Associazione, questo è deliberato dall Assemblea dei soci che deve nominare uno o più liquidatori, preferibilmente tra gli amministratori ed i soci, stabilendone i poteri. In caso di scioglimento per qualunque causa, l'associazione devolve il suo patrimonio ad altre organizzazioni con finalità identiche o analoghe Per quanto non espressamente previsto dal presente Statuto si applicano le disposizioni contenute nel codice civile e nelle leggi vigenti in materia. Statuto Assoplant - Pag. 8 di 10

9 Data ultima modifica : 28/03/2013 INFORMATIVA ASSOPLANT ASSOPLANT SEDE: Presso STUDIO DATI SAS VIA DEI LOGHI N.70/A MASSA (MS) INDIRIZZO POSTALE : PRESSO STUDIO DATI SAS CASELLA POSTALE N.13 RONCHI MASSA (MS) Tel: Fax: INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI (ART. 13 D.LGS. 196/2003) Soggetti Interessati : Soci. ASSOPLANT nella qualità di Titolare del trattamento dei Suoi dati personali, ai sensi e per gli effetti del D.Lgs. 30 Giugno 2003 n. 196 ('Codice in materia di protezione dei dati personali'), di seguito 'Codice della Privacy', con la presente La informa che la citata normativa prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali e che tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità, trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti. I Suoi dati personali verranno trattati in accordo alle disposizioni legislative della normativa sopra richiamata e degli obblighi di riservatezza ivi previsti. Finalità di trattamento: in particolare i Suoi dati verranno trattati per finalità connesse all'attuazione dei seguenti adempimenti, relativi ad obblighi legislativi o contrattuali: Adempimenti obbligatori per legge in campo fiscale e contabile; Assistenza post-vendita; Gestione del contenzioso; Gestione della clientela; Gestione della Qualità; Programmazione delle attività; Storico fatturazione clienti. Il trattamento dei dati funzionali per l'espletamento di tali obblighi è necessario per una corretta gestione del rapporto e il loro conferimento è obbligatorio per attuare le finalità sopra indicate. Il Titolare rende noto, inoltre, che l'eventuale non comunicazione, o comunicazione errata, di una delle informazioni obbligatorie, può causare l'impossibilità del Titolare di garantire la congruità del trattamento stesso. Modalità del trattamento: i suoi dati personali potranno essere trattati nei seguenti modi: Affidamento a terzi di operazioni di elaborazione; Trattamento a mezzo di calcolatori elettronici; Trattamento manuale a mezzo di archivi cartacei. Ogni trattamento avviene nel rispetto delle modalità di cui agli artt. 11, 31 e seguenti del Codice della Privacy. Comunicazione : i suoi dati saranno conservati presso la nostra sede e saranno comunicati esclusivamente ai soggetti competenti per l'espletamento dei servizi necessari ad una corretta gestione del rapporto, con garanzia di tutela dei diritti dell'interessato. I suoi dati saranno trattati unicamente da personale espressamente autorizzato dal Titolare I suoi dati potranno essere comunicati a terzi, in particolare a : Nell'ambito di soggetti pubblici e/o privati per i quali la comunicazione dei dati è obbligatoria o necessaria in adempimento ad obblighi di legge o sia comunque funzionale all'amministrazione del rapporto; Spedizionieri, Trasportatori, Padroncini, Poste, Aziende per la Logistica; Enti previdenziali e assistenziali; Camere di commercio, industria, artigianato ed agricoltura; Consulenti e liberi professionisti, anche in forma associata; Banche e istituti di credito. Pag. 9 di 10

10 Data ultima modifica : 28/03/2013 INFORMATIVA ASSOPLANT Diffusione: I suoi dati personali non verranno diffusi in alcun modo. Titolare: il Titolare del trattamento dei dati, ai sensi della Legge, è ASSOPLANT con sede presso Studio Dati di Stefano Bardi & c.sas via dei Loghi n.70/a Massa - MS; telefono: nella persona del rappresentante legale pro tempore. Lei ha diritto di ottenere dal titolare al trattamento la cancellazione, la comunicazione, l'aggiornamento, la rettificazione, l'integrazione dei dati personali che La riguardano, nonché in generale può esercitare tutti i diritti previsti dall'art. 7 del Codice della Privacy fornito in copia di seguito. DECRETO LEGISLATIVO N.196/2003 ART. 7 - DIRITTO DI ACCESSO AI DATI PERSONALI ED ALTRI DIRITTI 1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. 2. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione: a) dell'origine dei dati personali; b) delle finalità e modalità del trattamento; c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici; d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2; e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati. 3. L'interessato ha diritto di ottenere: a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. 4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta; b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale. Pag. 10 di 10

SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 -

SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 - Versione 10/04/15 SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 - Rifiuti dei Beni a base di Polietilene, Piazza di S. Chiara, 49 00186 ROMA) e (facoltativamente) anticipata mezzo fax Il richiedente... In persona del

Dettagli

STATUTO TITOLO 1. Costituzione e denominazione Sede Scopi ed attività - Durata ART. 1. Costituzione e denominazione

STATUTO TITOLO 1. Costituzione e denominazione Sede Scopi ed attività - Durata ART. 1. Costituzione e denominazione STATUTO TITOLO 1 Costituzione e denominazione Sede Scopi ed attività - Durata ART. 1 Costituzione e denominazione E costituita ai sensi dell art.14 e seguenti del Codice Civile tra aziende produttrici

Dettagli

PRATICA N. DENOMINAZIONE DEL DATORE DI LAVORO (Ragione Sociale):

PRATICA N. DENOMINAZIONE DEL DATORE DI LAVORO (Ragione Sociale): DIREZIONE D AREA LAVORO, WELFARE E SVILUPPO SOCIO ECONOMICO INTERVENTI CONTRIBUTIVI A FAVORE DEI DATORI DI LAVORO (LR 18/2005, ART. 39; DGR 431/2015) APPLICARE QUI LA MARCA DA BOLLO DA 16.00 DOMANDA DI

Dettagli

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE "BEN-E" IN MEMORIA DI EUGENIO BENAZZO

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE BEN-E IN MEMORIA DI EUGENIO BENAZZO STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE "BEN-E" IN MEMORIA DI EUGENIO BENAZZO Articolo 1 - DENOMINAZIONE E' costituita per iniziativa dei coniugi Anna Maria Benazzo e Ruggero Perugini una Associazione senza scopo di

Dettagli

RICHIESTA DI ASSISTENZA ECONOMICA

RICHIESTA DI ASSISTENZA ECONOMICA CONSORZIO PER LA GESTIONE DEI SERVIZI SOCIO-ASSISTENZIALI Al CO.GE.SA. Via Baroncini, 9 14100 Asti RICHIESTA DI ASSISTENZA ECONOMICA IL/LA SOTTOSCRITTO/A Codice Fiscale n. Nato/a a il Residente nel Comune

Dettagli

Spazio riservato alla segreteria. Data di ricevimento Protocollo N. pratica DOMANDA PER PROGETTI DI TERZI - ANNO 2015

Spazio riservato alla segreteria. Data di ricevimento Protocollo N. pratica DOMANDA PER PROGETTI DI TERZI - ANNO 2015 Spazio riservato alla segreteria Data di ricevimento Protocollo N. pratica 2015/ Alla Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia dell Aquila Via Salaria Antica Ovest, 8 67100 L AQUILA DOMANDA PER PROGETTI

Dettagli

RICHIESTA CONTRIBUTO A BENEFICIO DELL ATTIVITA ANNUALE DI ENTI, ASSOCIAZIONI E COMITATI.

RICHIESTA CONTRIBUTO A BENEFICIO DELL ATTIVITA ANNUALE DI ENTI, ASSOCIAZIONI E COMITATI. RICHIESTA CONTRIBUTO A BENEFICIO DELL ATTIVITA ANNUALE DI ENTI, ASSOCIAZIONI E COMITATI. DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI AUTOCERTIFICAZIONE (art. 46, DPR 28 dicembre 2000, n. 445) DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

Dettagli

141 95127 C A T A N I A

141 95127 C A T A N I A MODELLO INFORMATIVA PRIVACY Informativa ai sensi e per gli effetti di cui all art. 13, Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n.196 (Codice in materia di protezione dei dati personali) La presente per informarla

Dettagli

ATTO COSTITUTIVO ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE. Denominata. È costituita l Associazione senza scopo di lucro denominata..

ATTO COSTITUTIVO ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE. Denominata. È costituita l Associazione senza scopo di lucro denominata.. ATTO COSTITUTIVO ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE Denominata.. L anno (in lettere), il mese, il giorno. (in lettere), i Signori: 1. (Cognome, Nome, luogo e data di nascita, residenza, attività svolta

Dettagli

AL SINDACO del COMUNE DI PIEVE A NIEVOLE SEDE

AL SINDACO del COMUNE DI PIEVE A NIEVOLE SEDE AL SINDACO del COMUNE DI PIEVE A NIEVOLE SEDE OGGETTO: Richiesta di contributo per l iniziativa Il/la sottoscritto/a nato/a il in qualità di legale rappresentante del seguente soggetto organizzatore: Denominazione:

Dettagli

Comunicazione 06/2016

Comunicazione 06/2016 Carpi, 11/03/2016 Comunicazione 06/2016 Oggetto: MUD 2016 Ricordiamo la scadenza del 30 aprile 2016 per la presentazione della dichiarazione MUD con riferimento ai rifiuti prodotti o gestiti nel corso

Dettagli

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE "R.E TE. IMPRESE ITALIA"

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE R.E TE. IMPRESE ITALIA STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE "R.E TE. IMPRESE ITALIA" Articolo 1. Denominazione e sede. Ad iniziativa delle Organizzazioni fondatrici è costituita l Associazione "R.E TE. IMPRESE ITALIA", nel seguito denominata

Dettagli

AVVISO PUBBLICO. Autorità di Vigilanza: Ministero della Giustizia

AVVISO PUBBLICO. Autorità di Vigilanza: Ministero della Giustizia AVVISO PUBBLICO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO DI LAVORO AUTONOMO PROFESSIONALE PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITÀ DI SUPPORTO TECNICO ALLA SEGRETERIA DELL ORDINE DEI DOTTORI AGRONOMI E FORESTALI

Dettagli

REGOLAMENTO ADESIONE FILIERA ISO 9001-2015

REGOLAMENTO ADESIONE FILIERA ISO 9001-2015 REGOLAMENTO ADESIONE FILIERA ISO 9001-2015 Art. 1 IL PROGETTO Filiera ISO 9001 L'obiettivo dell'iniziativa è di accompagnare le imprese appartenenti alla filiera dell'arredo attraverso un percorso formativo

Dettagli

provincia.udine@cert.provincia.udine.it AREA LAVORO, WELFARE E SVILUPPO SOCIO-ECONOMICO SERVIZIO LAVORO COLLOCAMENTO E FORMAZIONE

provincia.udine@cert.provincia.udine.it AREA LAVORO, WELFARE E SVILUPPO SOCIO-ECONOMICO SERVIZIO LAVORO COLLOCAMENTO E FORMAZIONE provincia.udine@cert.provincia.udine.it AREA LAVORO, WELFARE E SVILUPPO SOCIO-ECONOMICO SERVIZIO LAVORO COLLOCAMENTO E FORMAZIONE Spett.le Agenzia Oggetto: Richiesta preventivo offerta di fornitura di

Dettagli

... nato/a a.. il... residente a. in via. n. in qualità di... della seguente associazione: (indicare la carica) (denominazione o ragione sociale)

... nato/a a.. il... residente a. in via. n. in qualità di... della seguente associazione: (indicare la carica) (denominazione o ragione sociale) Spazio Riservato al Protocollo Marca da Bollo 16,00 (1) Al Sindaco del Comune di 33061 - RIVIGNANO TEOR OGGETTO: DOMANDA DI CONTRIBUTO ORDINARIO DA PARTE DI ASSOCIAZIONI SENZA FINE DI LUCRO Il/La sottoscritto/a

Dettagli

STATUTO. Art. 1 Costituzione, denominazione, sede 1) E costituito il COMITATO REGIONALE PIEMONTESE DEL FORUM DELLE ASSOCIAZIONI FAMILIARI.

STATUTO. Art. 1 Costituzione, denominazione, sede 1) E costituito il COMITATO REGIONALE PIEMONTESE DEL FORUM DELLE ASSOCIAZIONI FAMILIARI. STATUTO Art. 1 Costituzione, denominazione, sede 1) E costituito il COMITATO REGIONALE PIEMONTESE DEL FORUM DELLE ASSOCIAZIONI FAMILIARI. 2) Il Comitato non ha fini di lucro. 3) La sede è in Torino, Corso

Dettagli

RICHIESTA DI REGISTRAZIONE DEL SOFTWARE DI TELEASSISTENZA

RICHIESTA DI REGISTRAZIONE DEL SOFTWARE DI TELEASSISTENZA RICHIESTA DI REGISTRAZIONE DEL SOFTWARE DI TELEASSISTENZA OGGETTO DEL SERVIZIO E FINALITA La registrazione al software BrowserOne consente all installatore di effettuare la teleassistenza su impianti antintrusione

Dettagli

STATUTO Coordinamento Autismo Piemonte

STATUTO Coordinamento Autismo Piemonte STATUTO Coordinamento Autismo Piemonte SEDE, COSTITUZIONE, DURATA, OGGETTO SOCIALE ART.1 Si costituisce un Associazione di Coordinamento tra le Associazioni di Volontariato e gli altri enti Associativi

Dettagli

n. civico, edificio, scala, interno

n. civico, edificio, scala, interno MODULO A _FORNITURE INDIVIDUALI ISTANZA PER L AMMISSIONE AL BONUS RIFERITO AL SERVIZIO TELERISCALDAMENTO FORNITURA INDIVIDUALE1 N Protocollo del Il/La sottoscritto/a2 (Cognome) (Nome) nato/a a, (prov.

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE PESCHIERA BENE COMUNE

STATUTO ASSOCIAZIONE PESCHIERA BENE COMUNE STATUTO ASSOCIAZIONE PESCHIERA BENE COMUNE ARTICOLO 1 - DENOMINAZIONE E costituita l associazione culturale apartitica denominata PESCHIERA BENE COMUNE, associazione di fatto, libera, non riconosciuta

Dettagli

SCHEMA ESEMPLIFICATIVO DI STATUTO ASSOCIAZIONE

SCHEMA ESEMPLIFICATIVO DI STATUTO ASSOCIAZIONE SCHEMA ESEMPLIFICATIVO DI STATUTO ASSOCIAZIONE La formulazione del testo del presente statuto-tipo è puramente esemplificativa. Nell ambito dell esercizio del proprio potere di autonomia privata, i costituenti

Dettagli

COMUNE DI PARMA DISCIPLINA DEL TRATTAMENTO DEI DATI DI CONTATTO

COMUNE DI PARMA DISCIPLINA DEL TRATTAMENTO DEI DATI DI CONTATTO COMUNE DI PARMA DISCIPLINA DEL TRATTAMENTO DEI DATI DI CONTATTO Approvata con deliberazione della Giunta Comunale n. 309 in data 31/03/2011 SOMMARIO IL CONTESTO... 3 1. AMBITI DI RACCOLTA... 7 1.1 CONTACT

Dettagli

STATUTO FEDERAZIONE COORDINAMENTI DI VOLONTARIATO SICILIANO (VOL.SI.)

STATUTO FEDERAZIONE COORDINAMENTI DI VOLONTARIATO SICILIANO (VOL.SI.) STATUTO FEDERAZIONE COORDINAMENTI DI VOLONTARIATO SICILIANO (VOL.SI.) Articolo 1 (Costituzione Denominazione Sede) 1. È costituita la Federazione Coordinamenti di Volontariato Siciliano, in breve VOL.SI.,

Dettagli

Statuto dell'associazione Culturale di Promozione Sociale

Statuto dell'associazione Culturale di Promozione Sociale Statuto dell'associazione Culturale di Promozione Sociale Articolo 1 TITOLO I - Denominazione - Sede Nello spirito della Costituzione della Repubblica Italiana, in ossequio a quanto previsto dagli artt.36

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE Comunico Art. 1 - Denominazione sociale È costituita, nel rispetto delle disposizioni previste dal codice civile e dalla Legge n. 383/2000, l Associazione

Dettagli

ALLEGATO A. È costituita in Firenze l Associazione fotografica di carattere culturale denominata. DIAFRAMMA APERTO - Codice Fiscale

ALLEGATO A. È costituita in Firenze l Associazione fotografica di carattere culturale denominata. DIAFRAMMA APERTO - Codice Fiscale ALLEGATO A STATUTO DELL ASSOCIAZIONE FOTOGRAFICA DIAFRAMMA APERTO Art. 1 Denominazione e sede È costituita in Firenze l Associazione fotografica di carattere culturale denominata DIAFRAMMA APERTO - Codice

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE VILLAVERLA. Statuto Associazione Volontari Protezione Civile VILLAVERLA Pagina 1 di 9

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE VILLAVERLA. Statuto Associazione Volontari Protezione Civile VILLAVERLA Pagina 1 di 9 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE DI VILLAVERLA Statuto Associazione Volontari Protezione Civile VILLAVERLA Pagina 1 di 9 DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 Denominazione e sede

Dettagli

MODULO A) RICHIESTA CONTRIBUTO STRAORDINARIO FINALIZZATO AD INIZIATIVE DA SVOLGERE

MODULO A) RICHIESTA CONTRIBUTO STRAORDINARIO FINALIZZATO AD INIZIATIVE DA SVOLGERE MODULO A) RICHIESTA CONTRIBUTO STRAORDINARIO FINALIZZATO AD INIZIATIVE DA SVOLGERE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI AUTOCERTIFICAZIONE (art. 46, DPR 28 dicembre 2000, n. 445) DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO

Dettagli

COSTITUZIONE E DENOMINAZIONE Articolo 1

COSTITUZIONE E DENOMINAZIONE Articolo 1 STATUTO COSTITUZIONE E DENOMINAZIONE Articolo 1 E costituita nel rispetto del codice civile e della normativa in materia l associazione di promozione sociale senza fini di lucro, Amici dell Arte Moderna

Dettagli

STATUTO TIPO PROMOZIONE SOCIALE. Articolo 1 (Denominazione e sede)

STATUTO TIPO PROMOZIONE SOCIALE. Articolo 1 (Denominazione e sede) STATUTO TIPO PROMOZIONE SOCIALE Articolo 1 (Denominazione e sede) E costituita, ai sensi della legge 7 dicembre 2000, n.383 e della legge regionale 6 dicembre 2012, n.42, l Associazione di Promozione Sociale

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE " PRIORITALIA

STATUTO ASSOCIAZIONE  PRIORITALIA STATUTO ASSOCIAZIONE " PRIORITALIA Articolo 1 COSTITUZIONE E' costituita l associazione denominata PRIORITALIA, con sede legale in Roma. L'Associazione non ha scopo di lucro e non può distribuire utili

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE DELLO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE NAZIONALE

REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE DELLO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE NAZIONALE REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE DELLO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE NAZIONALE TELECOMUNICAZIONI, INFORMATICA ED ELETTRONICA DI CONSUMO Il presente Regolamento è stato approvato dall Assemblea dei Soci il 16 dicembre

Dettagli

Associazione SEMI Onlus. STATUTO DELL ASSOCIAZIONE SEMI Onlus. Denominazione Sede Durata

Associazione SEMI Onlus. STATUTO DELL ASSOCIAZIONE SEMI Onlus. Denominazione Sede Durata STATUTO DELL ASSOCIAZIONE SEMI Onlus Denominazione Sede Durata Art. 1 E costituita l Associazione SEMI Onlus secondo gli art. 11 e seguenti del c.c. e nello spirito della Costituzione repubblicana. Art.2

Dettagli

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE "GRUPPO AZIONE LOCALE PREALPI E DOLOMITI" E' costituita l'associazione denominata "GRUPPO AZIONE LOCALE PREALPI E

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE GRUPPO AZIONE LOCALE PREALPI E DOLOMITI E' costituita l'associazione denominata GRUPPO AZIONE LOCALE PREALPI E STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE "GRUPPO AZIONE LOCALE PREALPI E DOLOMITI" Articolo 1- Denominazione e sede. E' costituita l'associazione denominata "GRUPPO AZIONE LOCALE PREALPI E DOLOMITI" di seguito chiamata

Dettagli

COSTITUZIONE DEL CONSORZIO DI GARANZIA FIDI REGGIO EMILIA COFIRE CON SEDE IN REGGIO EMILIA. PATTI CONSORTILI ARTICOLO 1 Denominazione e sede

COSTITUZIONE DEL CONSORZIO DI GARANZIA FIDI REGGIO EMILIA COFIRE CON SEDE IN REGGIO EMILIA. PATTI CONSORTILI ARTICOLO 1 Denominazione e sede COSTITUZIONE DEL CONSORZIO DI GARANZIA FIDI REGGIO EMILIA COFIRE CON SEDE IN REGGIO EMILIA PATTI CONSORTILI ARTICOLO 1 Denominazione e sede E costituito un Consorzio di garanzia collettiva fra le imprese

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE O.DI.S.SE.A. ONLUS SEDE, COSTITUZIONE, DURATA, OGGETTO SOCIALE

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE O.DI.S.SE.A. ONLUS SEDE, COSTITUZIONE, DURATA, OGGETTO SOCIALE STATUTO DELL ASSOCIAZIONE O.DI.S.SE.A. ONLUS SEDE, COSTITUZIONE, DURATA, OGGETTO SOCIALE Art.1 È costituita l associazione Organizzazione non lucrativa di utilità sociale in breve denominata come associazione

Dettagli

STATUTO del Consorzio Interuniversitario per l Università Telematica della Sardegna

STATUTO del Consorzio Interuniversitario per l Università Telematica della Sardegna Università degli Studi di Cagliari Università degli Studi di Sassari STATUTO del Consorzio Interuniversitario per l Università Telematica della Sardegna ARTICOLO 1 DENOMINAZIONE OGGETTO SEDE 1. Il Consorzio

Dettagli

MAIL A info@poltrone- italia.com MODULO RICHIESTA D ORDINE CON IVA AGEVOLATA 4%

MAIL A info@poltrone- italia.com MODULO RICHIESTA D ORDINE CON IVA AGEVOLATA 4% MODULO RICHIESTA D ORDINE CON IVA AGEVOLATA 4% 1. DATI DI FATTURAZIONE NOME CODICE FISCALE COGNOME INDIRIZZO LOCALITA CAP PROVINCIA EMAIL TELEFONO FAX 2. INDIRIZZO DI CONSEGNA (solo se diverso) NOME INDIRIZZO

Dettagli

Modello da utilizzare per Utenze condominiali Alla Regione Toscana Settore Cittadinanza Sociale Assessorato alle Politiche sociali e sport

Modello da utilizzare per Utenze condominiali Alla Regione Toscana Settore Cittadinanza Sociale Assessorato alle Politiche sociali e sport Modello da utilizzare per Utenze condominiali Alla Regione Toscana Settore Cittadinanza Sociale Assessorato alle Politiche sociali e sport Istanza ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR 445 del 28 dicembre

Dettagli

COMPARIZIONE AL PROCEDIMENTO DI MEDIAZIONE PROC. N.

COMPARIZIONE AL PROCEDIMENTO DI MEDIAZIONE PROC. N. Sede, data Prot. N. Mod.ad6-it COMPARIZIONE AL PROCEDIMENTO DI MEDIAZIONE PROC. N. Spett.le Organismo di Mediazione Soluzione ImMediata s.r.l. Via Teatro Greco, 76 95124 Catania Cod.Fisc., residente in

Dettagli

l sottoscritto/a (cognome e nome in stampatello) nato/a provincia il (per gli stranieri indicare lo Stato di nascita)

l sottoscritto/a (cognome e nome in stampatello) nato/a provincia il (per gli stranieri indicare lo Stato di nascita) 1 ALL ENTE GESTORE DEI SERVIZI SOCIALI DOMANDA DI CONTRIBUTO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO FINALIZZATO ALLA CONTRIBUZIONE PER LA LOCAZIONE DI ALLOGGI IN EDILIZIA PRIVATA (STIPULA NUOVO CONTRATTO DI LOCAZIONE)

Dettagli

STATUTO SCUOLA SCIENZE AZIENDALI

STATUTO SCUOLA SCIENZE AZIENDALI STATUTO SCUOLA SCIENZE AZIENDALI Art. 1 DENOMINAZIONE Su iniziativa del Comune di Firenze, della Provincia di Firenze, dell'associazione degli Industriali della Provincia di Firenze e della Camera di Commercio,

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE PSICOLOGIA CLINICA

STATUTO ASSOCIAZIONE PSICOLOGIA CLINICA STATUTO ASSOCIAZIONE PSICOLOGIA CLINICA Articolo 1 (Denominazione e sede) E costituita, ai sensi della legge 7 dicembre 2000, n.383 e della legge regionale 6 dicembre 2012, n.42, l Associazione di Promozione

Dettagli

STATUTO FeBAF Articolo 1 (Natura, soci e sede) Articolo 2 (Scopo) Articolo 3 (Competenze)

STATUTO FeBAF Articolo 1 (Natura, soci e sede) Articolo 2 (Scopo) Articolo 3 (Competenze) STATUTO FeBAF Articolo 1 (Natura, soci e sede) É costituita una Federazione tra l Associazione bancaria italiana (ABI), l Associazione nazionale fra le imprese assicuratrici (ANIA) e le Associazioni rappresentative

Dettagli

STATUTO DI QUILTING TUSCIA

STATUTO DI QUILTING TUSCIA STATUTO DI QUILTING TUSCIA Articolo 1. E costituita l associazione culturale denominata Quilting Tuscia. L' associazione è apolitica e non ha scopo di lucro. La durata della associazione è illimitata e

Dettagli

RICHIESTA DI CONTRIBUTO

RICHIESTA DI CONTRIBUTO Spett.le Fondazione Cassa di Risparmio della Spezia (luogo e data di sottoscrizione) RICHIESTA DI CONTRIBUTO Il sottoscritto (nome e cognome) nato a residente a il Via/Piazza in qualità di legale rappresentante

Dettagli

STATUTO DI ASSOCIAZIONE CULTURALE. Articolo 1. E' costituita un'associazione artistica e culturale denominata Associazione.

STATUTO DI ASSOCIAZIONE CULTURALE. Articolo 1. E' costituita un'associazione artistica e culturale denominata Associazione. STATUTO DI ASSOCIAZIONE CULTURALE Articolo 1 E' costituita un'associazione artistica e culturale denominata Associazione culturale Iroha. Articolo 2 L'Associazione ha la sede in Firenze (FI) Piazza Santo

Dettagli

Comunicazione 02/2015

Comunicazione 02/2015 Carpi, 04/03/2015 Comunicazione 02/2015 Oggetto: MUD 2015 Si avvicina il consueto appuntamento con il MUD Entro il 30 aprile 2015 dovrà essere presentata la dichiarazione ambientale con riferimento ai

Dettagli

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE TITOLO 1 DISPOSIZIONI GENERALI FINALITÀ e OBIETTIVI Articolo 1 Denominazione e sede È costituita l associazione di promozione sociale denominata Porte Aperte Offene Türen, senza

Dettagli

STATUTO. Art. 1 Costituzione, denominazione. Art. 2 Sede. Art. 3 Scopi dell associazione. Art. 4 I soci

STATUTO. Art. 1 Costituzione, denominazione. Art. 2 Sede. Art. 3 Scopi dell associazione. Art. 4 I soci STATUTO Art. 1 Costituzione, denominazione In data 03 Novembre 2008 è stata costituita l associazione di volontariato @uxilia Lazio (in seguito associazione), ai sensi del codice civile, della legge 11

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE Escursionisti Appennino Paolano

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE Escursionisti Appennino Paolano STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE Escursionisti Appennino Paolano DENOMINAZIONE - SEDE - DURATA Articolo 1 È costituita, ai sensi delle legge 383/2000, l'associazione di Promozione Sociale

Dettagli

STATUTO ART. 1. Denominazione e sede

STATUTO ART. 1. Denominazione e sede STATUTO ART. 1 Denominazione e sede È costituita l Associazione di volontariato denominata Associazione WWF Molise con sede in Campobasso. L'Associazione è democratica, persegue esclusivamente finalità

Dettagli

STATUTO DELLA CROSSFIT FAENZA ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA

STATUTO DELLA CROSSFIT FAENZA ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA STATUTO DELLA CROSSFIT FAENZA ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA TITOLO I Denominazione sede Articolo 1 Nello spirito della Costituzione della Repubblica Italiana ed in ossequio a quanto previsto dagli

Dettagli

STATUTO L ASSOCIAZIONE CULTURALE TUBLÀ DA NIVES

STATUTO L ASSOCIAZIONE CULTURALE TUBLÀ DA NIVES Art. 1 DENOMINAZIONE STATUTO L ASSOCIAZIONE CULTURALE TUBLÀ DA NIVES E' costituita nel rispetto del Codice Civile e della Legge n. 383/2000 l'associazione culturale TUBLÀ DA NIVES, senza scopo di lucro

Dettagli

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE ARTICOLO 1 = COSTITUZIONE E' costituita, senza scopo di lucro, tra 48 soci promotori un'associazione sotto la denominazione: PROCOSTA- Associazione per lo sviluppo e la

Dettagli

Amici di Italia 61 Associazione culturale www.italia61.it info@italia61.it

Amici di Italia 61 Associazione culturale www.italia61.it info@italia61.it STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE SENZA FINALITA ECONOMICHE AMICI DI ITALIA 61 Art.1 È costituita una Associazione denominata Amici di Italia 61. L Associazione è regolata dalla normativa civilistica

Dettagli

STATUTO APPROVATO DALL ASSEMBLEA DEL 27 MARZO 2001

STATUTO APPROVATO DALL ASSEMBLEA DEL 27 MARZO 2001 STATUTO APPROVATO DALL ASSEMBLEA DEL 27 MARZO 2001 ART. 1 -GENERALITA'- E' costituita con sede in Milano una associazione senza fini di lucro con la denominazione di: "Associazione Nazionale per l'isolamento

Dettagli

ANZIANO & QUARTIERE ONLUS.

ANZIANO & QUARTIERE ONLUS. STATUTO DELL ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATO ANZIANO & QUARTIERE ONLUS. ART. 1 (Denominazione e sede) 1. L organizzazione di volontariato, denominata: ANZIANO & QUARTIERE - Onlus, assume la forma giuridica

Dettagli

MODULISTICA PER LE RICHIESTE DI CONTRIBUTO PER ANNO 2016 (SCADENZA 28/02/16)

MODULISTICA PER LE RICHIESTE DI CONTRIBUTO PER ANNO 2016 (SCADENZA 28/02/16) MODULISTICA PER LE RICHIESTE DI CONTRIBUTO PER ANNO 2016 (SCADENZA 28/02/16) I CONTRIBUTI NON DEVONO RIGUARDARE L ATTIVITA ORDINARIA DEL SOGGETTO PROPONENTE. Per attività ordinaria a titolo esemplificativo

Dettagli

Allegato D al Decreto n. 114 del 10/07/2014 pag. 1/6

Allegato D al Decreto n. 114 del 10/07/2014 pag. 1/6 giunta regionale Allegato D al Decreto n. 114 del 10/07/2014 pag. 1/6 FAC SIMILE DI STATUTO DI ASSOCIAZIONE Nota bene: il presente fac-simile è indicativo e può essere adattato alle specifiche esigenze

Dettagli

SCUOLA DI GIURISPRUDENZA

SCUOLA DI GIURISPRUDENZA SCUOLA DI GIURISPRUDENZA AVVISO DI SELEZIONE N. 1/2011 Avviso di selezione per soli titoli per la stipula di n. 1 contratto di natura professionale concernente la consulenza medica da prestarsi per tutte

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE ASSOLO

STATUTO ASSOCIAZIONE ASSOLO STATUTO ASSOCIAZIONE ASSOLO TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI ART. 1- Costituzione È costituita l Organizzazione di Volontariato denominata ASSOLO in forma d associazione non riconosciuta, di seguito denominata

Dettagli

STATUTO DELLA. "Associazione MODA E MODI. per una cultura della moda e per una moda di cultura" --==oo0oo==-- TITOLO I. Art. 1. Denominazione e sede

STATUTO DELLA. Associazione MODA E MODI. per una cultura della moda e per una moda di cultura --==oo0oo==-- TITOLO I. Art. 1. Denominazione e sede Allegato "A" al n. STATUTO DELLA "Associazione MODA E MODI per una cultura della moda e per una moda di cultura" o più brevemente: "Associazione MODA E MODI" --==oo0oo==-- TITOLO I Art. 1 Denominazione

Dettagli

STATUTO CONSORZIO PRO LOCO DELLA CARNIA

STATUTO CONSORZIO PRO LOCO DELLA CARNIA STATUTO CONSORZIO PRO LOCO DELLA CARNIA art. 1 COSTITUZIONE DI ASSOCIAZIONE E costituita un Associazione denominata: CONSORZIO PRO LOCO DELLA CARNIA, (in seguito denominata Consorzio ) Il Consorzio partecipa

Dettagli

Statuto del Coordinamento delle Associazioni di Volontariato della provincia di Treviso

Statuto del Coordinamento delle Associazioni di Volontariato della provincia di Treviso Statuto del Coordinamento delle Associazioni di Volontariato della provincia di Treviso Art. 1 - Costituzione e Scopi E costituito, con sede legale nel comune di Treviso, ai sensi della Legge 266/91 e

Dettagli

DENOMINAZIONE OGGETTO SEDE

DENOMINAZIONE OGGETTO SEDE STATUTO DELL ASSOCIAZIONE ARCOIRIS Progetti ONLUS Art. 1 DENOMINAZIONE OGGETTO SEDE E costituita una associazione denominata "ARCOIRIS PRO- GETTI ONLUS organizzazione non lucrativa di utilità sociale(onlus).

Dettagli

REGOLAMENTO CENTRO RICREATIVO DISABILI C.R.D.

REGOLAMENTO CENTRO RICREATIVO DISABILI C.R.D. COMUNE DI CARUGATE PROVINCIA DI MILANO REGOLAMENTO CENTRO RICREATIVO DISABILI C.R.D. DEL COMUNE DI CARUGATE APPROVATO CON DELIBERAZIONE DI C.C. N. 62 DEL 25/07/2007 ART. 1 Il Comune di Carugate ha attivato,

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE CASAGIOVANI

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE CASAGIOVANI STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE CASAGIOVANI DENOMINAZIONE - SEDE DURATA Articolo I E costituita, ai sensi delle legge 383/2000, l'associazione di promozione sociale denominata CASAGIOVANI

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE ARCHÉ. È costituita l Associazione denominata Arché O.N.L.U.S., con sede legale in Milano. Il Consiglio

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE ARCHÉ. È costituita l Associazione denominata Arché O.N.L.U.S., con sede legale in Milano. Il Consiglio I. COSTITUZIONE, FINALITÀ, MODALITÀ STATUTO DELL ASSOCIAZIONE ARCHÉ Art. 1 COSTITUZIONE È costituita l Associazione denominata Arché O.N.L.U.S., con sede legale in Milano. Il Consiglio Direttivo ha la

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE STATUTO DELL ASSOCIAZIONE ART. 1 Denominazione. E costituita un associazione di volontariato avente le caratteristiche di Organizzazione Non Governativa (ONG) e le caratteristiche di Organizzazione Non

Dettagli

chiedo il riconoscimento del sussidio funerario a seguito del decesso:

chiedo il riconoscimento del sussidio funerario a seguito del decesso: Richiesta contributo sussidio funerario (inoltrare richiesta entro 90 giorni dalla data del decesso) Oggetto: Mantenimento dell iscrizione alla Gestione Sanitaria Integrativa Io sottoscritto/a....... Coniuge

Dettagli

STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE ROMANDANDO - Associazione senza scopo di lucro

STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE ROMANDANDO - Associazione senza scopo di lucro STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE ROMANDANDO - Associazione senza scopo di lucro ARTICOLO 1. E costituita l Associazione "ROMANDANDO Associazione senza scopo di lucro", in forma abbreviata: "ROMANDANDO". La durata

Dettagli

LA PRIVACY DI QUESTO SITO

LA PRIVACY DI QUESTO SITO LA PRIVACY DI QUESTO SITO 1) UTILIZZO DEI COOKIES N.B. L informativa sulla privacy on-line deve essere facilmente accessibile ed apparire nella pagina di entrata del sito (ad esempio mediante diciture

Dettagli

STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE MEDICI IN AFRICA - ONLUS

STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE MEDICI IN AFRICA - ONLUS STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE MEDICI IN AFRICA - ONLUS Art. 1 (Costituzione) 1. E costituita l Associazione denominata MEDICI IN AFRICA, organizzazione non lucrativa di utilità sociale (ONLUS). L Associazione

Dettagli

Condizioni generali di vendita con i consumatori

Condizioni generali di vendita con i consumatori Condizioni generali di vendita con i consumatori Art. 1) Ambito di applicazione delle Condizioni generali - Oggetto della fornitura 1.1) Le presenti Condizioni generali di vendita (le Condizioni ) costituiscono

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DENOMINATA

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DENOMINATA STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DENOMINATA ASSOCIAZIONE MANI ARTIGIANE La Sede: Articolo I Costituzione Dell Associazione È costituita, ai sensi delle legge 383/00, l'associazione di promozione sociale denominata

Dettagli

Statuto dell Azienda Speciale PromoFirenze

Statuto dell Azienda Speciale PromoFirenze Statuto dell Azienda Speciale PromoFirenze ART. 1 Denominazione E' costituita, ai sensi dell art. 2, comma 5, Legge 29 dicembre 1993, n. 580 PromoFirenze Azienda speciale della Camera di Commercio Industria

Dettagli

ASSOCIAZIONE IL FORO MENEGHINO

ASSOCIAZIONE IL FORO MENEGHINO ASSOCIAZIONE IL FORO MENEGHINO Sede Via Orti 24, 20122 Milano (Italy) -- C.F. 97435460155 -- INFO@ILFOROMENEGHINO.IT Riferimenti mobili 334.60.00.480 -- 338.26.28.867 347.13.21.382 347.71.35.579 Recapiti

Dettagli

INFORMATIVA AI SENSI DELL'ART. 13 DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 196 DEL 2003

INFORMATIVA AI SENSI DELL'ART. 13 DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 196 DEL 2003 INFORMATIVA AI SENSI DELL'ART. 13 DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 196 DEL 2003 GLOBAL HUMANITARIA ITALIA ONLUS con sede in Viale Monza 59-20125 Milano, in qualità di "titolare"(1) del trattamento(2) dei dati

Dettagli

CONDIZIONI PER L OTTENIMENTO DEL BONUS TELERISCALDAMENTO E MISURA DEL CONTRIBUTO

CONDIZIONI PER L OTTENIMENTO DEL BONUS TELERISCALDAMENTO E MISURA DEL CONTRIBUTO Allegato 2 Scheda Esplicativa. HERA SpA nel Comitato di Coordinamento SOT del 21 marzo 2012 ha determinato di riconoscere alle famiglie economicamente svantaggiate un bonus a compensazione della spesa

Dettagli

REGOLAMENTO DEL REGISTRO PROVINCIALE E DELLA CONSULTA DEI SERVIZI SOCIALI E DEL TERZO SETTORE. TITOLO I (Registro Provinciale del Terzo Settore)

REGOLAMENTO DEL REGISTRO PROVINCIALE E DELLA CONSULTA DEI SERVIZI SOCIALI E DEL TERZO SETTORE. TITOLO I (Registro Provinciale del Terzo Settore) REGOLAMENTO DEL REGISTRO PROVINCIALE E DELLA CONSULTA DEI SERVIZI SOCIALI E DEL TERZO SETTORE TITOLO I (Registro Provinciale del Terzo Settore) ART. 1 (Principi fondamentali) La Provincia Regionale di

Dettagli

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE STATUTO L Associazione denominata CORILA - Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, è costituita ai sensi degli artt. 14

Dettagli

Statuto e Regolamento dell Associazione Culturale VIOLA VIVE

Statuto e Regolamento dell Associazione Culturale VIOLA VIVE Statuto e Regolamento dell Associazione Culturale VIOLA VIVE Art. 1 Costituzione, denominazione e sede E costituita l Associazione Culturale VIOLA VIVE con sede legale nel Comune di Viola in via Martini

Dettagli

ASSONIDI Associazione Nazionale Asili Nido privati e Scuole dell Infanzia

ASSONIDI Associazione Nazionale Asili Nido privati e Scuole dell Infanzia ASSONIDI Associazione Nazionale Asili Nido privati e Scuole dell Infanzia STATUTO ART.1 DENOMINAZIONE E AMBITI DI RAPPRESENTANZA 1. L Associazione Nazionale Asili Nido privati e Scuole dell Infanzia -

Dettagli

Spettabile LIBRA BROKER di Giovanni B. Liberato Via Napoli, 37 20066 Melzo (MI) P.IVA 11234220157

Spettabile LIBRA BROKER di Giovanni B. Liberato Via Napoli, 37 20066 Melzo (MI) P.IVA 11234220157 Spettabile LIBRA BROKER di Giovanni B. Liberato Via Napoli, 37 20066 Melzo (MI) P.IVA 11234220157 Oggetto: Incarico di intermediazione assicurativa (brokeraggio assicurativo) Premesso che la Libra Broker

Dettagli

ART. 1. (Denominazione e sede) E costituita, nel rispetto del Codice Civile e della normativa

ART. 1. (Denominazione e sede) E costituita, nel rispetto del Codice Civile e della normativa STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE "BERICO ASSI- STENZA", CON SEDE IN BRENDOLA. ART. 1 (Denominazione e sede) E costituita, nel rispetto del Codice Civile e della normativa in materia, l associazione

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE VITTORIO TISON CULTURA E SOLIDARIETÀ ONLUS

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE VITTORIO TISON CULTURA E SOLIDARIETÀ ONLUS STATUTO DELL ASSOCIAZIONE VITTORIO TISON CULTURA E SOLIDARIETÀ ONLUS TITOLO I Disposizioni generali Art. 1 E costituita una Organizzazione di Volontariato denominata ASSOCIAZIONE VITTORIO TISON CULTURA

Dettagli

CONDIZIONI PER L ACCESSO ALL ELENCO FORNITORI CTM

CONDIZIONI PER L ACCESSO ALL ELENCO FORNITORI CTM CONDIZIONI PER L ACCESSO ALL ELENCO FORNITORI CTM Requisiti generali Per essere iscritti all Elenco Fornitori CTM è necessario essere in possesso dei requisiti di carattere generale previsti dagli artt.38

Dettagli

STATUTO TITOLO I COSTITUZIONE Articolo 1 - E costituita l Associazione denominata State of the Net, regolata a norma del Titolo I Cap. III, art. 36 e segg. del codice civile, nonché del presente Statuto.

Dettagli

In considerazione della Vostra partecipazione alla visita-studio. all Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna, si richiede

In considerazione della Vostra partecipazione alla visita-studio. all Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna, si richiede All Istituto scolastico In considerazione della Vostra partecipazione alla visita-studio all Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna, si richiede cortesemente al Vostro istituto di far compilare

Dettagli

INDIRIZZO: I.G.E.A. MERCURIO ERICA. Al Dirigente Scolastico I.T.C. F.A. Bonelli Viale Angeli n12 12100 CUNEO ISCRIZIONI ANNO SCOLASTICO

INDIRIZZO: I.G.E.A. MERCURIO ERICA. Al Dirigente Scolastico I.T.C. F.A. Bonelli Viale Angeli n12 12100 CUNEO ISCRIZIONI ANNO SCOLASTICO Al Dirigente Scolastico I.T.C. F.A. Bonelli Viale Angeli n12 12100 CUNEO ISCRIZIONI ANNO SCOLASTICO Barrare la voce che interessa domanda di iscrizione ALLA CLASSE 4 A domanda di iscrizione ALLA CLASSE

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE AL REGISTRO DEI PRATICANTI CHIEDE

DOMANDA DI ISCRIZIONE AL REGISTRO DEI PRATICANTI CHIEDE MARCA DA BOLLO 14,62 16 EURO Spettabile Consiglio Provinciale dell Ordine dei Consulenti del Lavoro di Roma Via Cristoforo Colombo. 456 00145 ROMA DOMANDA DI ISCRIZIONE AL REGISTRO DEI PRATICANTI Il sottoscritto.

Dettagli

Statuto Associazione RIOLO Associazione Volontari Protezione Civile

Statuto Associazione RIOLO Associazione Volontari Protezione Civile Statuto Associazione RIOLO Associazione Volontari Protezione Civile Art. 1 Costituzione, denominazione e sede 1) E costituita in San Giorgio di Piano l Associazione denominata Riolo Associazione Volontari

Dettagli

Statuto dell Associazione Culturale Fatti d Arte

Statuto dell Associazione Culturale Fatti d Arte Sede legale: via Bertoni, 224 Faenza (RA) C.F.: 90033970394 P.I.: 02527530394 www.fattidarteassociazione.it info@fattidarteassociazione.it Statuto dell Associazione Culturale Fatti d Arte Sede, costituzione,

Dettagli

ASSOCIAZIONE MULTIETNICA DEI MEDIATORI INTERCULTURALI (A.M.M.I.)

ASSOCIAZIONE MULTIETNICA DEI MEDIATORI INTERCULTURALI (A.M.M.I.) ASSOCIAZIONE MULTIETNICA DEI MEDIATORI INTERCULTURALI (A.M.M.I.) STATUTO DELL ASSOCIAZIONE MULTIETNICA DEI MEDIATORI INTERCULTURALI (A.M.M.I) TITOLO 1 DISPOSIZIONI GENERALI FINALITA' E OBIETTIVI Articolo

Dettagli

Statuto del COORDINAMENTO PROVINCIALE ENTI SERVIZIO CIVILE. della Provincia di Ferrara

Statuto del COORDINAMENTO PROVINCIALE ENTI SERVIZIO CIVILE. della Provincia di Ferrara Statuto del COORDINAMENTO PROVINCIALE ENTI SERVIZIO CIVILE della Provincia di Ferrara TITOLO I Principi fondamentali Articolo 1 Denominazione e sede Articolo 2 - Scopo Articolo 3 - Durata TITOLO II Soci

Dettagli

AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE

AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA PER ATTIVITA

Dettagli

Spett. le Società Elettrica Liparese Srl Via Francesco Crispi, 86 98055 Lipari (ME)

Spett. le Società Elettrica Liparese Srl Via Francesco Crispi, 86 98055 Lipari (ME) Spett. le Società Elettrica Liparese Srl Via Francesco Crispi, 86 98055 Lipari (ME) Oggetto: Richiesta di connessione in bassa tensione alla rete della Società Elettrica Liparese Srl di un impianto di

Dettagli

STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO. Donatori di sangue liceo A.Vallisneri

STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO. Donatori di sangue liceo A.Vallisneri STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO Donatori di sangue liceo A.Vallisneri ART. 1- l Associazione di volontariato donatori di sangue liceo A.Vallisneri più avanti chiamata per brevità associazione,

Dettagli