Nati. Tango. La Corsa di Miguel Dedicata all atleta scomparso in Argentina nel 1978 Parla la sorella Elvira di Max Civili. nel

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Nati. Tango. La Corsa di Miguel Dedicata all atleta scomparso in Argentina nel 1978 Parla la sorella Elvira di Max Civili. nel"

Transcript

1 Periodico bimestrale sul Tango Numero 7 Gennaio la doble hoja del tango Ambasciata della Repubblica Argentina in Italia Ambasciata della Repubblica dell Uruguay AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA 2 dicembre 2012 Maxi Copello e Natalia Ochoa : Le storie delle loro famiglie tanguere di Manuela Pelati ALL INTERNO: La Corsa di Miguel Dedicata all atleta scomparso in Argentina nel 1978 Parla la sorella Elvira di Max Civili Nati nel Tango **EL DIA DEL TANGO** Omaggio a CARLOS GARDEL e JULIO DE CARO Conferenza sul lunfardo, esibizioni e milonga In alto: Min. Eduardo Varela, (Ambasciata Argentina), Manuela Pelati, Alfredo Helman Qui accanto: Cecilia Herrera. Sotto: Max Civil con Charlotte Dufour. In basso la Groove Dance di Luana Cerruto La Doble ospita III Edizione CONCORSO LETTERARIO Volango, parole, tango e nuvole VOLANGO 2013 Tutte le foto sono di Mario Giannini. Nella foto grande: Nadia Johnson, Maxi Copello, Natalia Ochoa, Carlos Ochoa

2 INCONTRO STORICO 14 maestri suonano il Bandoneon di Anibal Troilo - Progetto di Gabriel Soria Uno dei fueye* appartenuti al «Gordo triste» e conservato oggi all Academia del Tango di Buenos Aires, fu regalato nel luglio del 1975 a Raul Garello da Zita, la compagna di Troilo. Due mesi dopo Anibal Pichuco Troilo è venuto a mancare e il bandoneon è rimasto nelle mani di Garello fino a quando nel 2006 ha deciso di donarlo al Museo de la Academia Nacional del Tango, dove è conservato con estrema cura e si può ammirare visitando il museo situato in Avenida de Mayo, proprio sopra il Cafè Tortoni. All inizio del 2011 Gabriel Soria, vicepresidente de la Academia, (il cui è Presidente Horacio Ferrer) ebbe l idea geniale di restaurare il bandoneon (doble A, serie 20334) appartenuto a Troilo e di proporre di suonarlo in assolo ai musicisti che condivisero l epoca troileana. È stato così che 14 Maestri hanno risposto con entusiasmo alla proposta di Soria: da Raul Garello a Leopoldo Federico, da Nestor Marconi a Daniel Binelli, da Ernesto Baffa a Roberto Alvarez, solo per citare i più noti. Il cd è il risultato finale di questa idea geniale. Naturalmente i 14 brani eseguiti fanno parte dei circa 60 brani composti da Anibal Troilo dal 1933 al Tra questi spiccano Garùa, Sur, Barrio de Tango, Maria e La Ultima curda. Anibal Troilo è tra i compositori del tango tra i più popolari ed amati. Lo dimostra la proposta del dicembre scorso di installare nel luglio del 2014, a cento anni dalla nascita del Gordo, una statua di Troilo con il suo magico bandoneon, accanto all Obelisco di Buenos Aires. Una vera chicca per gli amanti e gli intenditori del tango. Antonio Lalli

3 EDITORIALE di Manuela Pelati Omaggio al señor del tango: Alberto Podestà racconta Carlos Di Sarli «a vevo 17 anni quando Di Sarli mi ascoltò per la prima volta». Alberto Podestà oggi ne ha 88 di anni e ricorda il «maestro» - in esclusiva per noi in occasione dell anniversario dei 110 anni della nascita ( ) del compositore di tanghi più romantico dell epoca de oro, quella degli anni 40. «Mi cercò una sera dopo avermi ascoltato cantare nell orchestra di Miguel Calò e mi chiese un appuntamento per il giorno dopo in un bar dietro Corrientes». Il sodalizio iniziò che Podestà era un pibe: «mia madre diceva sempre al maestro: se deve dire qualcosa lo dica a me, non a lui». Ricardo Garcia Blaya dice che nessuno come Di Sarli seppe coniugare la cadenza ritmica del tango con una struttura armonica, apparentemente semplice, in realtà piena di sfumature e sottigliezze. 2 RADUNO - BOLOGNA SABATO 23 MARZO 2013 Quelli che amano il tango Dall intimità virtuale all abbraccio reale CONVERSAZIONE CON GIANLUCA SGATTONI, IDEATORE DEL GRUPPO SU FACEBOOK Come nasce l idea del gruppo? «Io navigo molto su internet perché sono informatico e vedendo tanti gruppi con quelli che mi è venuto in mente un quelli che dedicato al tango». Cosa si scrive in questo gruppo? «È un salotto virtuale per parlare di tango: si scambiano opinioni, sensazioni, esperienze e consigli. La cosa fondamentale è che non ci sia la pubblicità nel gruppo, né scambi commerciali, solo eventi gratuiti». la DOBLE HOJA del TANGO - N 7 gennaio 2013 Direttore Responsabile: Manuela Pelati Grafica e stampa Edisegno srl - P.zza G. Tavani Arquati Roma Reg. Tribunale Civile di Roma N 344/2011 del di Edisegno srl Per contattare la redazione: Chiuso in redazione il 15 gennaio 2013 «La sua orchestra suonava ritmi estremamente ballabili al punto che non appena si inseriva un suo disco, il numero dei danzatori cresceva vertiginosamente» Qual è il tango legato a Di Sarli che ricorda più volentieri? «Al compas de un corazon, perché è il tango che mi fece diventare famoso». Un tango che parla Quali sono i post che scatenano più commenti? «La discussione si evolve a seconda di chi sa scrivere e di chi è più carismatico come ad esempio Andra Bailarin con la sua filosofia dell abbraccio che è come un purista ed è molto seguito». Qual è l argomento privilegiato? «C è chi parla della mirada e cabeceo, chi mette video, chi celebra i grandi compositori. Un argomento che sta andando molto è la lamentela di quel che non va in milonga: la maleducazione di chi ti viene addosso, la mancanza di rispetto della pista È come dire: io amo il tango e non voglio vedere questo ma c è chi racconta e basta: ho ballato bene con la sconosciuta ed è stata un esperienza bellissima». Raccontaci un post dei più cliccati «Eccolo: Da quando ballo tango il mio gruppo sanguigno è diventato trh positivo. Ci sono mai stati post polemici? «Sì ma queste persone sono state allontanate dal gruppo, i toni devono essere pacati». Secondo te il tango aiuta ad essere persone più a modo? «No: ti fa essere quello che già sei, solo che ti fa tirar fuori la passione che insieme con il contatto con gli altri favorisce la spontaneità». Dopo questa vita virtuale, come si svolgerà il raduno? «La Milonga Perfetta è alla seconda edizione e si svolgerà a Il Dispari di Bologna sabato 23 marzo 2013 a partire dalle 19,30. Ci saranno 3 o 4 musicalizadores di fuori città e delle esibizioni, costo 10 euro compreso buffet. Sarà l occasione di incontrare gente nuova di ogni parte d Italia!!» (m.p.) del ritmo del cuore: Batte il cuore perché vuole vederti nuovamente, mente il mio sognare perché tu ritorni lentamente «Mi diceva di cantare a tempo, in maniera naturale, armonica». E come si trovava nell orchestra? «L orchestra? Era un orqueston! Cantare con lui era fantastico lasciava che il cantante cantava e l orchestra era l orchestra» Cosa le ha lasciato Di Sarli più di ogni altra cosa? «Mi ha insegnato a cantare in maniera naturale, piano, senza gridare, diceva sempre di cantare con interesse, con il sentimento. Era un romantico, era soave». La sua voce si accosta molto bene con l orchestra di Sarli. «Sì totalmente». Dove andavate a esibirvi con l orchestra? «A Buenos Aires». Mai in tournée? «No, sempre nei bares, nei cabaret e nelle milonghe porteñe. La verità è che il tango è esplose adesso, all epoca facevamo il sabato sera e la domenica pomeriggio». Perché lei lo chiama maestro? «Per la qualità che aveva. Era el señor del tango, elegante e serio. Non andava in milonga e beveva cafè con leche: quando finivamo l esibizione alle 4 6 della mattina, andavamo tra Corrientes e Libertad al bar Norde (ora non esiste più) e lui prendeva cafè con leche. Era molto sobrio e serio». Per lei è un grande? «No, per me è il PIÙ grande. Ed è considerato da tutti uno dei più grandi pianeti del tango». Alfredo Helman nel suo libro Passione di Tango scrive: «La sua orchestra suonava ritmi estremamente ballabili al punto che non appena si inseriva un suo disco, il numero dei danzatori cresceva vertiginosamente». E poi aggiunge: «Negli anni 40 gli annunciatori di tanghi erano soliti riferirsi al poker d assi, quando si trattava delle quattro orchestre più seguite dagli amanti del tango. Tra queste, oltre a Pugliese, Troilo e D Arienzo, si inseriva l orchestra di Di Sarli». la DOBLE HOJA del TANGO numero sette 3

4 MAXI COPELLO* «Il tango è la mia famiglia, la mia coppia e la mia arte» M 4 axi, quando hai iniziato a muovere i primi passi di tango? «Da piccolissimo mi ricordo le ore nei camerini dei teatri quando ero con i miei genitori e sentivo parlare di storie di ballerini, poi li vedevo insegnare, discutere, prepararsi al ballo per me era un gioco, ma era anche l inizio della vera magia. Molte volte rimanevo a guardare lo show mio padre, e lo vedevo come un eroe, un gigante della scena. Poi la grande avventura finiva sempre in pizzeria quando crollavo di sonno sulla tavola di Tio Felipe, mentre i milongueri discutevano e fumavano». Cosa ti diceva del tango tuo padre? «Mio padre voleva proteggermi da un mondo tanto difficile come quello del tango, ma io già da adolescente scappavo dal volley per andare a prendere lezioni di nascosto e vedevo i video di mio padre per copiarlo. Quando lui se n è accorto era già tardi per fermarmi. Così dovette accettare la mia decisione e mi nominò suo assistente nelle lezioni che avevo 20 anni. «Il giorno che inaugurammo la scuola mio padre mise un quadro gigante di Gardel come protettore e fonte di buon augurio. Ancora oggi sotto c è sempre una candela accesa» Abbiamo realizzato anche un film insieme: Tango Fatal». Come nasce la scuola Copello? «È stata inaugurata ad agosto 2004, uno sforzo che ha coinvolto tutta la mia famiglia e frutto della magia del tango che mio padre aveva diffuso in tutti noi. Oggi insegniamo mio padre, io e mia sorella. Mentre mia madre si occupa della gestione» La differenza di generazione tra te e tuo padre si sente? «Chiaramente il ballo di mio padre non è lo stesso che facciamo io e mia sorella, così come la sua maniera di insegnare. La nostra generazione è legata all insegnamento più scolastico, mentre mio padre si è nutrito del tango in una maniera diciamo primitiva: lo ha cercato, lo ha annusato, osservato e praticato guardando i suoi maestri e ha lo ha assorbito nei pori della pelle». La scuola, le tournèe che rappresenta il tango nella tua vita? «Per me il tango è tutta la mia vita, è la mia famiglia, la mia coppia, la mia arte, sono io. È qualcosa che tengo incorporato dentro da quando ho memoria, per me è naturale» Con l insegnamento cosa è importante trasmettere agli allievi? «Secondo me con il tango si dovrebbero trasmettere due cose: la prima è il tango argentino con le abitudini, i nomi i passi, le parole dei tanghi, la teoria, la storia e tutto quello che rappresenta. La seconda è farlo diventare per le persone ciò che ognuno desidera che sia. Per questo si può ballare a qualsiasi età e in qualsiasi paese anche dove non si capisce la lingua» Che rapporto hai con il mito di Carlos Gardel? «Gardel è senza * Figlio di Carlos Copello, fondatore della scuola Copello all Abasto, il quartiere di Buenos Aires dove è cresciuto Carlos Gardel. Nel barrio oltre alla scuola Copello ci sono il museo, la statua e i bar titolati a Gardel. Maxi insieme alla sua ballerina Nadia Johnson è stato chiamato in Italia da AliceTango per insegnare tre mesi tra Roma e Perugia a fine 2012, torneranno per il Todi Tango Festival a giugno 2013 dubbio un mito per tutti quelli che vivono nell ambiente del tango. È un maestro perché diede forma al modo di cantare, fu lui che ci ha insegnato a ridere e piangere con le parole, che pensò di portare al mondo intero il tango. Un arte che veniva dalla strada, dal popolo, dagli argentini! Quindi il giorno che inaugurammo la scuola la prima cosa che mio padre fece fu mettere una quadro gigante di Gardel come protettore e fonte di buon augurio. Oggi dopo 10 anni il quadro è ancora lì nello stesso posto e noi sotto teniamo sempre una candela accesa. La festa per «EL DIA DEL TANGO» tra i marmi e le luci dell Auditorium Il tango è entrato dalle grandi porte a vetri della struttura monumentale dell Auditorium e ha lasciato la sua scia di energia lungo gli ampi corridoi fino al foyer dei teatri. «Carlos Gardel aveva intuito prima di chiunque altro che il lunfardo era la lingua adatta alle parole dei tanghi» ha detto lo scrittore Alfredo Helman aprendo la conferenza su El Dia del Tango, la festa nacional argentina omaggio a Carlos Gardel e Julio de Caro è stata celebrata dalla nostra rivista il 2 dicembre solo per motivo organizzativi. La festa, iniziata alle 20, si è conclusa all 1 di notte tra esibizioni di ballo, milonga e improvvisazioni d artista in un posto d eccezione: l Auditorium Parco della Musica di Roma. A Gardel è stato dedicato anche il concorso letterario Volango, parole tango e nuvole del Il mito di Carlos Gardel e gli aneddoti su Julio di Caro, conditi dalla vivace esposizione di Alfredo Helman (autore di Passione di Tango), hanno riguardato non solo la storia, ma anche l attualità del tango. Maxi Copello ha raccontato come respira ogni giorno il mito, aiutato nella traduzione da Natalia Ochoa. In sala era presente anche il ministro dell ambasciata argentina a Roma, Eduardo Varela: «Lo stile di Gardel è stato influenzato dai cantanti lirici che ha frequentato e studiato, prima di tutti Enrico Caruso» ha detto il ministro nel suo intervento. Volver, Mi Buenos Aires Querido, El dia que me quieras Dopo la conferenza, il ballo. Sotto le luci del soffitto stellato, nel foyer del teatro, la milonga ha aperto alle danze, in una domenica di pioggia e vento che non ha però scoraggiato le centinaia di partecipanti. E se durante la charla, (allietata dagli stacchi musicali di Gardel curati da Carlos Ochoa) la cantante italiana Cecilia Herrera a sorpresa ha intonato Volver, durante la milonga la coppia degli argentini Maxi Copello e Nadia Johnson si sono esibiti ballando Poema. Una vera sorpresa è giunta dalla compagnia romana di ballo «Groove Dance» che ha ballato alla maniera hip-hop «Lunatico» dei Gotan Project.

5 NATALIA OCHOA* «Avevo 5 anni quando guardavo i miei genitori ballare» * Figlia di Carlos Ochoa oggi è direttrice artistica di AliceTango non solo scuola di ballo ma produzione di spettacoli di teatro e del Todi Tango Festival, che nel giugno 2013 si svolgerà per la terza edizione N atalia, quando hai sentito entrare il tango nella tua vita? «I miei primi ricordi risalgono a quando avevo 5 anni e nella mia vecchia casa dal pavimento rosso a La Plata vedevo i miei genitori ballare. Mio padre e mia madre si sono conosciuto in una peña dove si ballava folklore e altre danze tradizionali argentine. Mia nonna gestiva un locale dove si ballava chamamè e tango. Ballavamo anche in casa tra noi famigliari, soprattutto i giorni di festa e la domenica. La mattina mio padre suonava la chitarra, mi ricordo i tanghi di Gardel che mia madre cantava mentre faceva la lavatrice e la domenica pomeriggio dopo pranzo spesso si ballava». Quando hai iniziato a insegnare il tango? «Andavo a vedere mio padre fare le lezioni di tango fin da adolescente, stavo spesso seduta sulla sedia e registravo tutto nella mia testa solo guardando. All epoca mio padre preparava i ragazzi giovani per i campionati bonaerensi e poi lavorava all università facendo i corsi agli stranieri. Quando ho compiuto 12 anni ho foto di Mario Giannini Nati nel Tango Nadia Johnson, Maxi Copello, Natalia Ochoa e Carlos Ochoa (Foto Mario Giannini) «Le donne non devono aspettare mai, ma cercare sempre la condivisione con l uomo: scambiare un sorriso e aprire le braccia sono gesti che fanno bene al tango» rimpiazzato la sua ballerina. A 18 anni sono arrivata in Italia per insegnare tango con lui in un progetto universitario a Fisciano in provincia di Salerno dove le lezioni di tango erano inserite nel programma di socializzazione degli studenti. Poi mi sono trasferita a Roma con Daniel Montaño nel 2008, ma dal 2011 non sto più con Daniel». Tu e papà Carlos, due generazioni diverse... «Il tango è uno solo. Ballando con Daniel ho avuto un approccio al tango moderno, ma le radici del tango sono sempre quelle. Anche la cultura del tango è importante: per noi argentini sentire le canzoni e le parole è molto coinvolgente e quando insegniamo ci mettiamo dentro tutto. Il tango entra ed esce da tutti i sensi. E poi è un incontro non solo tra uomo e donna ma tra musica e poesia. Ogni persona deve dare una sua interpretazione al tango, perché il tango va cercato un dentro e non fuori». Come vivi l insegnamento e il cambio di ruolo? «Le lezioni le imposto e le guido da sola, ma il lavoro reale lo fanno le persone. Insegno spesso con il ruolo dell uomo e voglio sottolineare che anche se sembra che nel tango sia l uomo a scegliere, in realtà quello che conta nel ballare è la coppia. Entrambi devono partecipare, l obiettivo è la condivisione. Non è una questione di ruolo». Le donne spesso si annoiano quando in milonga aspettano l invito dell uomo «Sì, ed è anche molto triste vedere le donne che aspettano! Ma le donne non dovrebbero aspettare mai, devono mettersi nell ottica di cercare l altro: scambiare un sorriso, aprire le braccia, bere un bicchiere di vino, sono tutti gesti che fanno bene al tango e permettono di ballare». La scuola, il teatro, la direzione artistica: cosa vuoi fare oggi? «Oggi voglio seminare e poi tra qualche anno raccogliere. Per dare buona qualità ho scelto tanti insegnanti ad Alicetango, vorrei che questa quantità aiuti a diffondere meglio il tango tra gli allievi, che a loro volta creino tante realtà di partecipazione» Dall Argentina a Roma: qual è il tuo rapporto con la città eterna? «È la mia città per scelta. Roma è una città bellissima, io qui ho lavoro, amore e famiglia, ma quello che più mi piace è che questa è una città aperta alle comunità e culture diverse. E poi ci sono i voli diretti con Buenos Aires!» Pagine a cura di Manuela Pelati 5 la DOBLE HOJA del TANGO numero sette

6 6

7

8

9

10

11 11

12 MEMORIA E IDENTITÀ - Dedicato ai DESAPARECIDOS «Mio fratello Miguel, scomparso l 8 gennaio del 1978 corre ogni anno insieme ai podisti» Parla la sorella Elvira: «Miguel aveva una grande passione per il calcio e l atletica ma anche per la musica. E amava profondamente l arte, la scrittura e anche il tango» di Max Civili L a «Corsa di Miguel» fu organizzata per la prima volta a Roma nel 2000 grazie all iniziativa del giornalista del Corriere dello Sport Valerio Piccioni. Dal 2001 si è svolta anche a Buenos Aires. Successivamente l iniziativa ha preso piede anche in altre centri argentini come Tucuman, dov è nato Miguel, Bariloche e Villa España. E poi in Spagna, a Barcellona. Nel 2012 la corsa si è tenuta anche a L Aquila. Come è nata la corsa di Miguel Era la notte tra l 8 e il 9 gennaio 1978 a Buenos Aires quando un Ford Falcon nero si fermò davanti a una casa dov era esposta una bandiera dell Argentina. Uno squadrone paramilitare al servizio della dittatura militare che dal 1976 al 1983 ha terrorizzato il paese sudamericano, fece irruzione in casa Sanchez e portò via Miguel, 25 anni, senza ragione. Come accadde ad altre trentamila persone circa, i tristemente famosi desaparecidos di cui nessuno ha più avuto notizie. Miguel era diventato un grande appassionato di maratone e aveva scritto una bellissima poesia intitolata A te atleta. PARA VOS, ATLETA Un immagine della Corsa di Miguel a Roma (2012) Elvira che cos è per te la Corsa di Miguel, che valore ha? «Verso la fine degli anni 90 il giornalista della Gazzetta dello Sport Valerio Piccioni aveva intenzione di scrivere un libro su cosa accadde a mio fratello durante gli anni in cui la giunta militare teneva il controllo del paese. Questo suo progetto si trasformò negli anni in qualcosa di più grande: una gara podistica. Non tutti leggono e comprano libri mentre invece la competizione ebbe un immediato successo in Italia e successivamente in diverse province argentine. Il fatto che l iniziativa del 20 gennaio si ripeta per la quattordicesima volta in Italia è la conferma dell incredibile lavoro fatto con determinazione, convinzione da Piccioni e da tutti coloro che collaborano all organizzazione della corsa». «Per me prosegue Elvira - la continuità con cui ci si batte a difesa dei diritti dell uomo ha portato a dei risultati. In Argentina dagli anni della dittatura ( ) le Madri di Plaza de Mayo si ritrovano nella piazza ogni giovedì pomeriggio e la percorrono in senso circolare per circa Para vos atleta para vos que sabés del frío, de calor, de triunfos y derrotas para vos que tenés el cuerpo sano el alma ancha y el corazón grande. Para vos que tenés muchos amigos muchos anhelos la alegría adulta y la sonrisa de los niños. Para vos que no sabés de hielos ni de soles de lluvia ni rencores. Para vos, atleta que recorriste pueblos y ciudades uniendo Estados con tu andar Para vos, atleta que desprecias la guerra y ansías la paz. A te atleta / a te che sai di freddo, di calore, / di trionfi e sconfitte / a te che avete il corpo sano / l anima ampia e il cuore grande. A te che hai molti amici / molte aspirazioni / l allegria matura e il sorriso dei bambini. A te che non sai di gelo ne di sole / di pioggia ne rancore. A te, atleta / che percorri i villaggi e le città / unendo Stati con il tuo camminare / A te, atleta / che disprezzi la guerra e aneli la pace. Miguel Benancio Sanchez amava la vita, l atletica, l Argentina, il suo Paese. Quando una banda paramilitare lo sequestrò a casa sua, nella notte fra l 8 e il 9 gennaio 1978, trovò la bandiera bianca e celeste attaccata alla parete. Gli chiesero: Perché?. E lui rispose: Perché sono argentino. Aveva 25 anni quando gli bendarono gli occhi e lo infilarono sul Ford Falcon nero. 12

13 Sotto un immagine della Corsa di Miguel a Buenos Aires (2010). Qui a fianco la locandina, a cura della Sezione Diritti Umani dell Ambasciata Argentina in Italia, della campagna per il ritrovamento dei nietos desaparecidos che da alcuni anni si stanno ricercando anche fuori dall Argentina. Comisión Nacional por el Derecho a la Identidad Ambasciata della Repubblica Argentina in Italia Sezione Diritti Umani Estela Carlotto, presidente di Abuelas de Plaza de Mayo nipoti nipoti sono stati ritrovati da Abuelas sono stati de ritrovati Plaza de da Mayo Abuelas de Plaza de Mayo Ne mancano ancora 393: alcuni Ne mancano di loro ancora potrebbero 393: oggi trovarsi in Italia alcuni di loro potrebbero oggi trovarsi in Italia In Argentina, durante l ultima dittatura , oltre ai desaparecidos, i militari fecero In Argentina, scomparire durante centinaia l ultima di bambini. dittatura Il 1983, loro oltre atroce ai protocollo desaparecidos, stabiliva che i quando militari sequestravano fecero scomparire una centinaia donna incinta di bambini. la mantenevano Il loro in atroce vita finché protocollo partoriva. stabiliva Poi le che si toglieva quandoil bimbo, sequestravano che veniva una dato donna in incinta adozione la mantenevano in falsi vita o consegnato finché partoriva. ad altri Poi militari le si toglieva o compli- il con documentci. bimbo, La madre che veniva dato uccisa in o adozione gettata viva con in documenti cinquecento falsi o consegnato bambini ad altri hanno militari seguito o compli- questa mare. Oltre sorte: ci. La madre 106 sono veniva stati uccisa recuperati o gettata dall instancabile viva mare. lavoro delle Oltre Abuelas cinquecento (Nonne) bambini de Plaza hanno de Mayo. seguito Ma questa ne restano ancora molti sorte: da 106 ritrovare sono stati e alcuni recuperati di loro potrebbero dall instancabile risiedere lavoro oggi in Italia. delle Abuelas (Nonne) de Plaza de Mayo. Ma ne restano ancora molti da ritrovare e alcuni di loro potrebbero risiedere oggi in Italia. SEI ARGENTINO E HAI DEI DUBBI SEI ARGENTINO SULLA TUA IDENTITÀ? E HAI DEI DUBBI SULLA TUA IDENTITÀ? O conosci un giovane argentino che possa O conosci avvere dubbi un giovane sulla propria argentino identità? che possa avvere dubbi sulla propria identità? Puoi contattare il CONSOLATO ARGENTINO più vicino a casa tua. O Puoi l AMBASCIATA contattare il CONSOLATO ARGENTINA ARGENTINO ITALIA, Sezione più vicino Diritti a casa Umani: tua. O l AMBASCIATA ARGENTINA IN ITALIA, Sezione Diritti Umani: I nostri funzionari saranno in grado di offrire il supporto necessario per chiarire la propria situazione con la più assoluta confidenzialità I nostri funzionari saranno in grado di offrire il supporto necessario per chiarire la propria situazione con la più assoluta confidenzialità Oppure contatta la RETE PER L IDENTITÀ in Italia: Oppure contatta la RETE PER L IDENTITÀ in Italia: Materiale realizzato con il contributo di Edisegno srl Roma mezz ora. La loro ultratrentennale marcia di protesta è un simbolo. Videla, Bignone, i dittatori ancora in vita che fecero sparire i figli di quelle mamme - e mio fratello - stanno pagando i loro efferati delitti in carcere. Anche la Corsa di Miguel ha ormai una sua continuità. Dal 2000 in Italia a gennaio la maratona si ripete puntualmente». «Quattordici anni fa i partecipanti alla prima edizione della corsa erano poco più di 350. L anno scorso oltre 7500 persone hanno fatto la maratona correndo o camminando. Questa iniziativa ha un enorme valore: mio fratello Miguel è uno delle 30mila persone che scomparsero durante la dittatura. Coloro che partecipano all iniziativa lo fanno per onorare la memoria di mio fratello, e di tutti i desaparecidos. Per non dimenticare che bisogna trovare la verità e ottenere giustizia». Diritti Umani e giovani: quanto è importante sensibilizzare i ragazzi fin dall età scolare affinché la storia non si ripeta? «Da quando la signora Kirchner è al governo in Argentina (dal 2007) si sta facendo molto di più nelle scuole per far conoscere ai giovani cosa accadde negli anni della dittatura. Gli insegnanti della scuola Ernesto Che Guevara di Villa España, Berazategui, la provincia di Buenos Aires in cui scomparve Miguel, organizza dal 2005 una maratona di 7,5 chilometri e una camminata di 3 che passa proprio davanti alla casa in cui viveva mio fratello. Il luogo in cui una Falcon nera senza targa si fermò e lo sequestrò. I giovani devono sapere cosa accadde, la memoria deve essere mantenuta viva. In Italia partecipano alla corsa di Miguel tantissimi bambini che mi fanno sempre tante domande su Miguel, sulla sua vita. E ciò mi riempie il cuore di gioia». La corsa di Miguel ha ogni anno un maggior numero di partecipanti in Italia ma anche in Argentina «E non solo. La corsa fu organizzata per la prima volta a Roma e poi dal 2001 anche a Buenos Aires. Successivamente l iniziativa prese piede anche in altre centri argentini come Tucuman, dov è nato Miguel, Bariloche e Villa España. E poi in Spagna, a Barcellona. Nel 2012 la corsa si è tenuta anche a L Aquila. Credo che il suo successo sta nel fatto che non è mai un evento vuoto di contenuti e che non ha nessuna bandiera politica. Lo sport riesce spesso ad avere la forza di lanciare messaggi in grado di andare in giro per il mondo. Ormai la Corsa di Miguel ha un valore transnazionale». Ricordiamo Miguel e le sue passioni. Raccontaci di tuo fratello «Miguel aveva una grande passione per il calcio e l atletica ma anche per la musica. Come sportivo aveva giocato a fútbol nelle serie inferiori con il Gimnasia (che oggi milita nella serie B argentina ed è allenato da un ex-giocatore noto a molti italiani appassionati di calcio, Pedro Troglio). Ma quando iniziò a lavorare in banca dovette ridimensionare il suo impegno con il fútbol e fu allora che iniziò a fare atletica. Adorava la musica. Amava i ritmi brasiliani ma soprattutto il tango. Lo ballava, e bene, durante le feste, nelle milonghe. Ma non aveva mai preso lezioni, da noi il tango era un elemento di coesione sociale, si ballava in famiglia, tra amici. Miguel era una persona allegra che amava scrivere, amava l arte. E amava profondamente anche il tango». Grafica: Grafica: Edisegno Edisegno srl Roma srl Roma 13

14 LUNEDÌ Milonga de Barrio - La Pulperia via Filippo de Magistris, 91/93 (Pigneto) Dalle 22:00-02:00 Costo: e 2,00 + consumazione - Dj: Francesco Ritrovato - Contatti: Francesco Si può cenare dalle 20:30 alle 22:00 Pratica guidata Pratiche e Milonghe a Roma PRATICHE / MILONGHE A ROMA Pratica del lunedì Pino Bongiorno e Annamaria Ferrara - Via G. Galilei, 57 (Esquilino Metro Manzoni) - orari: 22:00-01:00, info: MARTEDÌ Milonga itinerante - Caffè Letterario Contatti: Apericena + lezione + live + djsettango Felt Music Club Via degli Ausoni 84 (San Lorenzo) milonga ore 22, ingresso e 6,00 - Gruppo Xlarte Tango Roma - per info o Giardino del Tango con Bairestango di Bibiana Reynoso e Paola Lievore, ore 22:30 inizio milonga via degli Olimpionici, 7 (Ponte Milvio) Roma Milonga de la Luna via delle Isole Curzolane 75 (Montesacro/Tufello), dalle 22:30 ingresso e 3,00 - Info Francesca Milonga San Salvador Via dell Oceano Atlantico, 271 (Eur) - Orari: Costo: e 8,00 con drink - Dj: Elio Astor - Contatti: , Apericena dalle ore 20:30 TANGOfficina ore 21 PERNONFARTARDI Milonga, via Cupa (Tiburtino) info: Attilio Frugante Traspie Pratica di Tango presso il Teatro di San Pancrazio con Marco Evola e Paola Palaia ore 22:30-01:00, musicalizador Marco Evola - Piazza San Pancrazio, 7 (Monteverde) Info: Silvia Tiddi , Marco Evola , Paola Palaia MERCOLEDÌ AliceTango dalle 11:30 alle 14:00 una pausa pranzo a base di tango. Ingresso e 5,00 Via Romolo Gessi, 6 (Testaccio) Giardino del Tango La milonga Sin Rumbo dalle 22:30 con Gerardo Quiroz e Roberta Coen info: via degli Olimpionici, 7 (Ponte Milvio) Roma La Mirada Milonga a Los Latinos con Antonio Lalli dopo i corsi di tango dalle 22:30. Info e prenotazioni: Antonio Lalli Milonga Stregata di M.me Chiffon Via di Pietralata,135 (Nomentana/ Pietralata), Orari: 22:30-02:30, Costo: e 5,00 /e 8,00 con consumazione, TDj: M.me Chiffon info: / Obscura - Teatro Spazio via Locri 42 (San Giovanni / via Sannio) Ingresso ore Entrata e 5,00 (tessera e 3,00) Info: GIOVEDÌ Milonga dei Serpenti h Roma via Prenestina 230 spazio Diamante con Luciano Donda & Cinzia Lombardi -ingresso e 8,00 consumazione esclusa - info e prenotazioni tavoli Alicetango Roma e Perugia - direzione artistica Natalia Ochoa Via Romolo Gessi, Roma (Testaccio) (+39) (+39)

15 Milonga de la gran flauta Al Giardino del Tango milonga tradizionale a cura di Fabrizio Calvieri e Lora Capodaglio dalle ore 22:30. Fabrizio Calvieri musicalizador via degli Olimpionici, 7 (Ponte Milvio) - Info: Oppure Tel Cel Kriminal Tango via Selinunte, 57 info: Querer Caffè Palombini al Salone delle Fontane, via Ciro il Grande (Eur) info: VENERDÌ Barrio Arte via di Pietralata, 135. ingresso e 8,00 - Info: Cascabelito via Assisi, 33 (Stazione Tuscolana) Giardino del Tango La milonga dell abbraccio con Los Hermanos Petricca, ore 22:30 inizio milonga. Musicalizador: Cristian Petricca via degli Olimpionici, 7 (Ponte Milvio) Milonga Classica al Be-Jazz nel parco di Villa Osio, Viale di Porta Ardeatina, 55 Roma. Ingresso e 8,00. Per info e prenotazioni Alessandro Amici Pratica delle Ciliegie con Domenico Mimmo Coda, Via delle Ciliegie, 42 (Alessandrino) ingresso e 3,00 - info: Tanguera, la milonga de Osvaldo presso il circolo Arca, via degli Angeli,146 (Arco di Travertino) dalle 22:30, ingresso e 8,00 info: Tangueria Popular al centro sociale occupato La Strada (Garbatella) sottoscrizione libera - info Manuele Marconi Tango Negro alla Certosa Via di Centocelle, 246, dalle 20:30 alle 2:30 - info SABATO Milonga itinerante - Contatti: Apericena + lezione + live + djset Tango Giardino del Tango con TANGUEDIA di Dario Pizzini e Emanuela Pansera via degli Olimpionici, 7 (Ponte Milvio) Dario , Emanuela Milonga Classica presso il Be-Jazz, Viale di Porta Ardeatina, 55 Roma, ingresso 8 euro. Info Alessandro Amici I consigli della Doble BALLARE A MILANO MARTEDÌ Milonga le Banque Via Porrone Bassano, 6 - orario: dalle MERCOLEDÌ e VENERDÌ La Liberty di Casa Cambalache Largo Marinai d Italia, 1 - oriario: dalle info Tita Firpo DOMENICA Sentimento Gaucho c/o Il Principe Viale Jenner, 67 - info Loredana Per le altre info sulle milonghe a Milano: BALLARE A PADOVA tuttoiltangoapadova.it Tutti gli eventi dell agenda milonguera di TangoNordest DOMENICA Milonga Tango Viejo Relaxclub Via Ponticello 32A (San Lazzaro) info MERCOLEDÌ Milonga Medialuz Via Bernina (Stazione fs) - info: GIOVEDÌ Milonga Eclipses Club Via Breda, n 36 Limena Padova ovest info: Maria MARTEDÌ Milonga del Geco Via Artigianato 1 (Albignasego zona industriale) - info: VENERDÌ Milonga Amusement Park Via Fogazzaro 8/D - info: BALLARE A CASERTA Milonga Raccontango di casertango ultima DOMENICA del mese - orario: dalle 21.00/ Enoteca-Ristorante Ex-Libris, C.so Gran Priorato di Malta, Capua (CE) Milonguita La Tela di Tecla Via Cimabue a Caserta. ogni GIOVEDÌ dalle La Milonguita informale del MIERCOLES Circolo Unificato dell Esercito Via C. Battisti - info BALLARE A SALERNO Milonga Federal Via Generale Salvador AllendeSP175a (Villaggio del Sole) - info Milonga mi Amor Battipaglia - Centro Sociale Via Guicciardini - info Milonga Gente di Tango al Diamante via Prenestina 230 info e prenotazione Paolo Selmi Milonga La mirada presso Los Latinos, solo serata e 6,00, serata con drink e 8,00, pratica con serata con drink e 13,00. Info e prenotazione 06/ con sms Carmen Milonga delle Ciliegie con Domenico Mimmo Coda, Via delle Ciliegie, 42 (Alessandrino) info: Recoleta 44 Via Deserto dei Gobi Roma, info: Roberto Alessandra TANGOfficina lezione pratica e serata di milonga a partire dalle 22:30, via Cupa (Tiburtino) info: Attilio Frugante DOMENICA AliceTango pomeriggio di pratica o stage, sera Alla milonga a casa di Alice dalle 20 all 1 di notte. Ingresso e 5,00 Via Romolo Gessi, 22 (Testaccio) Beso Tango Club presso il Saturno Dancing, La dominguera Ogni domenica lezione dalle 18:30/20:00 (livello unico) poi cena e milonga Via Appia Nuova, Km (subito dopo aeroporto Ciampino, restando sulla Via Appia Nuova) Città del Tango all Alpheus via Mitreo, la seconda e la quarta domenica di ogni mese pratica di tango Via Mazzacurati, 63, a seguire milonga con Antonio Lalli Orangotango di Alicia Mabel Vaccarini, la pratica della domenica dalle ore 17 alle ore 20 - Via Enea, 91 (Metro A, Furio Camillo) info: Tango Bar organizzazione a cura dell Associazione Tangueria, dalle 19 alle 24 - Via Macerata, 9 - Contributo alla serata e 8,00 (Tessera gratuita) TANGOfficina ore 18 TèTANGO, via Cupa (Tiburtino) info: Attilio Frugante NB. Le pratiche e le milonghe inserite sono SOLAMENTE quelle pervenute in redazione. La direzione non risponde di segnalazioni non avvenute perché non comunicate. Per mandare le segnalazioni per il periodo dal 31 ottobre al 30 novembre inviare una mail a: 15

16

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

Paola, Diario dal Cameroon

Paola, Diario dal Cameroon Paola, Diario dal Cameroon Ciao, sono Paola, una ragazza di 21 anni che ha trascorso uno dei mesi più belli della sua vita in Camerun. Un mese di volontariato in un paese straniero può spaventare tanto,

Dettagli

LE NOSTRE CANZONI DI NATALE

LE NOSTRE CANZONI DI NATALE CANZONE: LE NOSTRE CANZONI DI NATALE VIENI BAMBINO TRA I BAMBINI Quando la notte è buia E buio è anche il giorno, non credi che il domani potrà mai fare ritorno. Quando la notte è fredda C è il gelo nel

Dettagli

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2 Bambini. Università per Stranieri di Siena.

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2 Bambini. Università per Stranieri di Siena. per Stranieri di Siena Centro CILS : Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Maurizio Albanese DONARE È AMARE!

Maurizio Albanese DONARE È AMARE! Donare è amare! Maurizio Albanese DONARE È AMARE! raccolta di poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maurizio Albanese Tutti i diritti riservati Ai miei genitori Santo e Maria L associazione Angeli

Dettagli

Poesie, filastrocche e favole per bambini

Poesie, filastrocche e favole per bambini Poesie, filastrocche e favole per bambini Jacky Espinosa de Cadelago Poesie, filastrocche e favole per bambini Ai miei grandi tesori; Elio, Eugenia ed Alejandro, coloro che ogni giorno mi fanno crescere

Dettagli

INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania

INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania Cara Arianna, ciao, io sono Federica D.L. e abito a Latina e frequento la scuola elementare dell IC Don

Dettagli

La nostra biografia. Chi era Arturo Varaia?

La nostra biografia. Chi era Arturo Varaia? La nostra biografia Ecco la rielaborazione degli alunni di 5^ dell anno scolastico 2006/2007 delle notizie acquisite dalla lettura della sua biografia e dall incontro con il prof. Paolo Storti, ex allievo

Dettagli

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1)

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Cos è il virtu@le? Un giorno entrai di fretta e molto affamato in un ristorante. Scelsi un tavolo lontano da tutti,

Dettagli

Claudio Bencivenga IL PINGUINO

Claudio Bencivenga IL PINGUINO Claudio Bencivenga IL PINGUINO 1 by Claudio Bencivenga tutti i diritti riservati 2 a mia Madre che mi raccontò la storia del pignuino Nino a Barbara che mi aiuta sempre in tutto 3 4 1. IL PINGUINO C era

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

(Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B

(Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B (Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B A.s. 2010/2011 1 Con un genitore o di un adulto che ti conosce bene, rivivi il momento bellissimo della tua nascita e poi, con il suo aiuto, raccogli foto,

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

P R O G E T T O IL PESO DELLE PAROLE. ( Coro per voce sola)

P R O G E T T O IL PESO DELLE PAROLE. ( Coro per voce sola) P R O G E T T O IL PESO DELLE PAROLE ( Coro per voce sola) Di Marco Brovia Enzo Massa Simona Colonna Mauro Fede IL LIBRO TITOLO: TESTI: IMMAGINI: FORMATO: EDITRICE: STAMPA: IL PESO DELLE PAROLE (Coro per

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1 Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 3 ottobre 2011 LIVELLO A1 1. Completa le frasi con gli articoli determinativi (il, lo, la, l, i,

Dettagli

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio Anno pastorale 2011-2012 Suggerimenti per l animazione in oratorio Premessa: GIOCO E VANGELO Relazione Don Marco Mori, presidente Forum Oratori Italiani Il gioco può essere vangelo? Giocare può diventare

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Venite tutti a casa mia. Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Quanti CD hai?

Venite tutti a casa mia. Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Quanti CD hai? TEMPO LIBERO Venite tutti a casa mia Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Ho molti CD di musica ska; tanti di musica punk-rock, pochi invece di altri generi. Per me la musica ska è la più divertente

Dettagli

Scopri il piano di Dio: Pace e vita

Scopri il piano di Dio: Pace e vita Scopri il piano di : Pace e vita E intenzione di avere per noi una vita felice qui e adesso. Perché la maggior parte delle persone non conosce questa vita vera? ama la gente e ama te! Vuole che tu sperimenti

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo adolescenti

Livello CILS A1 Modulo adolescenti Livello CILS A1 Modulo adolescenti MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

laici collaborazione Chiesa

laici collaborazione Chiesa Preghiamo insieme Prendi, Signore, e ricevi tutta la mia libertà, la mia memoria, il mio intelletto, la mia volontà, tutto quello che possiedo. Tu me lo hai dato; a te, Signore, io lo ridono. Tutto è tuo:

Dettagli

UN LIBRO CHE ANNUNCIA.. LA GIOIA DEL NATALE ... VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA. Parole chiave. Novembre-dicembre

UN LIBRO CHE ANNUNCIA.. LA GIOIA DEL NATALE ... VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA. Parole chiave. Novembre-dicembre UN LIBRO Novembre-dicembre CHE ANNUNCIA..... LA GIOIA DEL NATALE VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA Parole chiave SEGNI E SIMBOLI DELLA FESTA DI NATALE nella borsina ci sono due scatole che contengono

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

"Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli

Fratello Lupo Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Fratello Lupo - 2003 n.2 "Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Caro Fra Beppe, ti ringrazio della lettera che mi hai scritto, e come vedi ti do mie notizie. Io qui sto lavorando

Dettagli

Il vostro compito Leggete il testo e mettete una crocetta sulla risposta giusta. La prima risposta = esempio.

Il vostro compito Leggete il testo e mettete una crocetta sulla risposta giusta. La prima risposta = esempio. 1 LA FAMIGLIA 1.1 Lettura primo testo Il prossimo anno l austriaca Alexandra partirà per l Italia. Per quattro mesi frequenterà il liceo a Ravenna. Stamattina ha ricevuto una lettera dalla sua famiglia

Dettagli

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Bambini. Università per Stranieri di Siena.

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Bambini. Università per Stranieri di Siena. Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla

Dettagli

IRINA E GIOVANNI. La giornata di Irina

IRINA E GIOVANNI. La giornata di Irina IRINA E GIOVANNI La giornata di Irina La mia sveglia suona sempre alle 7.00 del mattino: mi alzo, vado in bagno e mi lavo, mi vesto, faccio colazione e alle 8.00 esco di casa per andare a scuola. Spesso

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

Aggettivi possessivi

Aggettivi possessivi mio, mia, miei, mie tuo, tua, tuoi, tue suo, sua, suoi, sue nostro, nostra, nostri, nostre vostro, vostra, vostri, vostre loro, loro, loro, loro Aggettivi possessivi L'aggettivo possessivo è sempre preceduto

Dettagli

Nella palestra la parete attrezzata fu presto pronta e Simone si appassionò tantissimo.

Nella palestra la parete attrezzata fu presto pronta e Simone si appassionò tantissimo. Nella palestra la parete attrezzata fu presto pronta e Simone si appassionò tantissimo. Gli sembrava di scalare il mondo e di salire in alto nel cielo, oltre le nuvole, per vedere la terra dallo spazio.

Dettagli

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Una parola per te Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Prima edizione Fabbri Editori: aprile

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5 Ombra di Lupo Chiaro di Luna Tratto da Lupus in Fabula di Raffaele Sargenti Narrazione e Regia Claudio Milani Adattamento Musicale e Pianoforte Federica Falasconi Soprano Beatrice Palombo Testo Francesca

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

Nicolò UGANDA Gapyear

Nicolò UGANDA Gapyear Nicolò, Diario dall Uganda Se c è il desiderio, allora il grande passo è compiuto, e non resta che fare la valigia. Se invece ci si riflette troppo, il desiderio finisce per essere soffocato dalla fredda

Dettagli

PAOLO VA A VIVERE AL MARE

PAOLO VA A VIVERE AL MARE PAOLO VA A VIVERE AL MARE Paolo è nato a Torino. Un giorno i genitori decisero di trasferirsi al mare: a Laigueglia dove andavano tutte le estati e ormai conoscevano tutti. Paolo disse porto tutti i miei

Dettagli

L AUTOVALUTAZIONE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI

L AUTOVALUTAZIONE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI L AUTOVALUTAZIONE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Mi figura dla rujenedes Meine Sprachenfigur La mia figura delle lingue Silvia Goller Scuola dell infanzia Santa Cristina/Val Gardena Le bambine e i bambini

Dettagli

PARROCCHIA DELLA B.V. DEL CARMINE UDINE AVVENTO 2015 ANIMAZIONE DELLE MESSE DA PARTE DEI BAMBINI DELLE ELEMENTARI

PARROCCHIA DELLA B.V. DEL CARMINE UDINE AVVENTO 2015 ANIMAZIONE DELLE MESSE DA PARTE DEI BAMBINI DELLE ELEMENTARI PARROCCHIA DELLA B.V. DEL CARMINE UDINE AVVENTO 2015 ANIMAZIONE DELLE MESSE DA PARTE DEI BAMBINI DELLE ELEMENTARI Quarta Domenica di Avvento 20 dicembre 2015 Accensione della Candela della Corona dell

Dettagli

Un compleanno speciale

Un compleanno speciale Testo teatrale ideato dalla classe 5D Un compleanno speciale ATTO UNICO Sceneggiatura a cura di Monica Maglione. Coreografia: Elisa Cattaneo / Alessandro Riela. Musiche: Papi, Sexy Back. Narratore: Davide

Dettagli

ADOZIONE E ADOLESCENZA: LA COSTRUZIONE DELL IDENTITÀ E RICERCA DELLE ORIGINI

ADOZIONE E ADOLESCENZA: LA COSTRUZIONE DELL IDENTITÀ E RICERCA DELLE ORIGINI ADOZIONE E ADOLESCENZA: LA COSTRUZIONE DELL IDENTITÀ E RICERCA DELLE ORIGINI DOTT. CARLOS A. PEREYRA CARDINI - PROF.SSA ALESSANDRA FERMANI PROF.SSA MORENA MUZI PROF. ELIO RODOLFO PARISI UNIVERSITÀ DEGLI

Dettagli

REALIZZA IL TUO FUTURO. Di Annamaria Iaria

REALIZZA IL TUO FUTURO. Di Annamaria Iaria REALIZZA IL TUO FUTURO Di Annamaria Iaria INDICE 1.Presentazione... 2 2.Chi sono... 2 3.Il cuore dell idea... 4 4.Come si svolge... 5 5.Obiettivo... 5 6.Dove si svolge... 6 7. Idee collegate... 6 2013-2014

Dettagli

CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati).

CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati). CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati). HEY! SONO QUI! (Ovvero come cerco l attenzione). Farsi notare su internet può essere il tuo modo di esprimerti. Essere apprezzati dagli altri è così

Dettagli

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA Mercoledì 11 dicembre abbiamo accolto gli amici delle quinte: vi raccontiamo la giornata...speciale. E' stato molto interessante ed istruttivo, a parer mio, far visitare, nel

Dettagli

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Gruppo G.R.E.M Piemonte e Valle d Aosta Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Il kit, pensato per l animazione di bambini, ragazzi e adulti sul tema famiglia è così composto: - 1 gioco

Dettagli

Quale pensi sia la scelta migliore?

Quale pensi sia la scelta migliore? Quale pensi sia la scelta migliore? Sul nostro sito www.respect4me.org puoi vedere le loro storie e le situazioni in cui si trovano Per ogni storia c è un breve filmato che la introduce Poi, puoi vedere

Dettagli

Nonni si diventa. Il racconto di tutto quello che non sapete

Nonni si diventa. Il racconto di tutto quello che non sapete Nonni si diventa Il racconto di tutto quello che non sapete Introduzione Cari nipoti miei, quando tra qualche anno potrete leggere e comprendere fino in fondo queste pagine, forse vi chiederete perché

Dettagli

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici

La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici La mia famiglia non ha mai avuto così tanti amici Come possono due genitori, entrambi lavoratori e con dei bambini piccoli, fare volontariato? Con una San Vincenzo formato famiglia! La Conferenza Famiglia

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

ESSERE FELICI E MEGLIO!

ESSERE FELICI E MEGLIO! ESSERE FELICI E MEGLIO! I 5 MOTIVI PER ESSERLO di Carla Favazza Questo manuale contiene materiale protetto dalle leggi sul Copyright nazionale ed internazionale. Qualsiasi riproduzione senza il consenso

Dettagli

TIMSS & PIRLS 2011. Questionario studenti. Field Test. Classe quarta primaria. Etichetta identificativa

TIMSS & PIRLS 2011. Questionario studenti. Field Test. Classe quarta primaria. Etichetta identificativa Etichetta identificativa TIMSS & PIRLS 2011 Field Test Questionario studenti Classe quarta primaria Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e formazione via Borromini,

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

Maggio 2014 San Vito. Laboratorio di narrazione con mamme straniere e italiane

Maggio 2014 San Vito. Laboratorio di narrazione con mamme straniere e italiane Maggio 2014 San Vito Laboratorio di narrazione con mamme straniere e italiane PRIMO INCONTRO In cerchio. Presentazione dell attività e delle regole Presentazione (sedute in cerchio). Mi chiamo.la favola/fiaba

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript 2015 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners ( Section I Listening) Transcript Familiarisation Text Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai? Ehh Francesco! Sono stata

Dettagli

Questionario per gli studenti del Liceo Scientifico Livi - Prato

Questionario per gli studenti del Liceo Scientifico Livi - Prato Questionario per gli studenti del Liceo Scientifico Livi - Prato 1. M F.. 2. Data di nascita 3. Che musica ti piace ascoltare? (elenco di generi tipo classica, rock, jazz, etc - oppure, meglio, elenco

Dettagli

Corso d italiano L2 a cura di Paola Sguazza

Corso d italiano L2 a cura di Paola Sguazza intermmedio 2 La famiglia Ciao! Mi chiamo John e sono senegalese. Il mio Paese è il Senegal. Il Senegal è uno Stato dell Africa. Ho 17 anni e vivo in Italia, a Milano, con la mia famiglia. Nella mia famiglia

Dettagli

TESTO SCRITTO DI INGRESSO

TESTO SCRITTO DI INGRESSO TESTO SCRITTO DI INGRESSO COGNOME NOME INDIRIZZO NAZIONALITA TEL. ABITAZIONE/ CELLULARE PROFESSIONE DATA RISERVATO ALLA SCUOLA LIVELLO NOTE TOTALE DOMANDE 70 TOTALE ERRORI Test Livello B1 B2 (intermedio

Dettagli

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri.

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) Andare a visitare gli anziani all ospedale 2) Attività in gruppo: vengono proposte diverse immagini sull amore per discutere sui vari tipi di amore

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo per l integrazione in Italia

Livello CILS A1 Modulo per l integrazione in Italia Livello CILS A1 Modulo per l integrazione in Italia GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto - Prova n.1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento.

Dettagli

Quadri rossi. Una conversazione sull arte a dieci anni

Quadri rossi. Una conversazione sull arte a dieci anni Quadri rossi. Una conversazione sull arte a dieci anni Luca Mori Questo articolo presenta i passaggi salienti di una conversazione tra bambini di quinta elementare sulla percezione dell opera d arte 1,

Dettagli

LA BIBBIA. composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18

LA BIBBIA. composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18 GRUPPOQUINTAELEMENTARE Scheda 02 LA La Parola di Dio scritta per gli uomini di tutti i tempi Antico Testamento composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18 Nuovo

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

frutto della collaborazione fra Volontari della Caritas Parrocchiale, Alunni e Alunne, Insegnanti e Comitato dei Genitori

frutto della collaborazione fra Volontari della Caritas Parrocchiale, Alunni e Alunne, Insegnanti e Comitato dei Genitori La Scuola Primaria PAOLO NEGLIA di Vanzago, nell ambito delle manifestazioni organizzate per la Festa di fine anno scolastico, ha promosso la seguente iniziativa frutto della collaborazione fra Volontari

Dettagli

IL SOGNO di GIUSEPPE Canzoni

IL SOGNO di GIUSEPPE Canzoni IL SOGNO di GIUSEPPE Canzoni CANZONE: QUESTO VESTITO BELLISSIMO Giacobbe: Ecco, figlio qui per te una cosa certo che ti coprirà, ti scalderà, e poi sarà un pensiero mio per te. Ti farà pensare a me, al

Dettagli

Mia nonna si chiamava Sonia ed era una bella cilena che a ottant anni ancora non sapeva parlare l italiano come si deve. Le sue frasi erano costruite

Mia nonna si chiamava Sonia ed era una bella cilena che a ottant anni ancora non sapeva parlare l italiano come si deve. Le sue frasi erano costruite Mia nonna si chiamava Sonia ed era una bella cilena che a ottant anni ancora non sapeva parlare l italiano come si deve. Le sue frasi erano costruite secondo il ritmo e la logica di un altra lingua, quella

Dettagli

Test di Ingresso. Italiano classi prime

Test di Ingresso. Italiano classi prime Test di Ingresso Italiano classi prime 1. Inserisci nella frase il termine corretto: da, dà, da a. Ho fatto una lunga camminata casa al mare b. Non mi mai la mano c. il vestito a tua sorella 2. In quale

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI

INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI Lo scrittore Jacopo Olivieri ha incontrato gli alunni delle classi quarte e quinte della scuola A. Aleardi del plesso di Quinto nelle giornate del 18 e 19 febbraio

Dettagli

POESIE SULLA FAMIGLIA

POESIE SULLA FAMIGLIA I S T I T U T O S. T E R E S A D I G E S Ù Scuola Primaria POESIE SULLA FAMIGLIA A CURA DEI BAMBINI DELLA QUARTA PRIMARIA a.s. 2010/2011 via Ardea, 16-00183 Roma www.stjroma.it La gratitudine va a mamma

Dettagli

NEWS dal CCR In redazione: Alberto, Alice, Ilaria, Mariarachele, Matteo, Mattia E con la collaborazioene di: Davide, Alessandra

NEWS dal CCR In redazione: Alberto, Alice, Ilaria, Mariarachele, Matteo, Mattia E con la collaborazioene di: Davide, Alessandra NEWS dal CCR In redazione: Alberto, Alice, Ilaria, Mariarachele, Matteo, Mattia E con la collaborazioene di: Davide, Alessandra In QUESTO Numero Il CCR sta per prendere la patente IL FUMO Percorso CITTA'

Dettagli

La sicurezza di Internet sei tu

La sicurezza di Internet sei tu La sicurezza di Internet sei tu Modena, 21-10-2011 Michele Colajanni Università di Modena e Reggio Emilia michele.colajanni@unimore.it http://weblab.ing.unimo.it/people/colajanni Le 3 dimensioni + 1 Tecnologie

Dettagli

Tango di periferia il ballo degli immorali. Ottima rappresentazione ieri sera al Teatro Nuovo di Varese Varese, 17 aprile 2010.

Tango di periferia il ballo degli immorali. Ottima rappresentazione ieri sera al Teatro Nuovo di Varese Varese, 17 aprile 2010. VARESE 7 PRESS Home Tango di periferia il ballo degli immorali. Ottima rappresentazione ieri sera al Teatro Nuovo di Varese Tango di periferia il ballo degli immorali. Ottima rappresentazione ieri sera

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

GAS Cammino Formativo 2013 14 Scheda Attività Biennio :: OBIETTIVI GENERALI :: :: ATTIVITÀ ::

GAS Cammino Formativo 2013 14 Scheda Attività Biennio :: OBIETTIVI GENERALI :: :: ATTIVITÀ :: GAS Cammino Formativo 2013 14 Scheda Attività Biennio Gruppo Animatori Salesiani www.gascornedo.it info@gascornedo.it Data: ven 17 gennaio 2014 Tema MGS: Verso la Conquista Titolo: La Mia Anima Rimane

Dettagli

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE FAVOLA LA STORIA DI ERRORE C era una volta una bella famiglia che abitava in una bella città e viveva in una bella casa. Avevano tre figli, tutti belli, avevano belle auto e un bel giardino, ben curato,

Dettagli

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Scarica questo libretto Ascolta le canzoni in MP3 http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Canti con accordi 1 Lo spirito e la sposa z do

Dettagli

33 poesie. una dedicata al calcio e una alla donna

33 poesie. una dedicata al calcio e una alla donna 33 poesie una dedicata al calcio e una alla donna Salvatore Giuseppe Truglio 33 POESIE una dedicata al calcio e una alla donna www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Salvatore Giuseppe Truglio Tutti

Dettagli

Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO

Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO SETTEMBRE: Quando sono arrivata a Coimbra la prima sistemazione che ho trovato è stato un Ostello molto simpatico in pieno centro, vicino a Piazza della Repubblica.(http://www.grandehostelcoimbra.com/).

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

Parteciperò all evento: Sì No Forse Ignora

Parteciperò all evento: Sì No Forse Ignora Parteciperò all evento: Sì No Forse Ignora Febbraio 2008 La nazionale egiziana è in finale: domenica si giocherà la Coppa d Africa. Non serve certo che io mi registri all evento su facebook, per ricordarmi

Dettagli

E Penelope si arrabbiò

E Penelope si arrabbiò Carla Signoris E Penelope si arrabbiò Rizzoli Proprietà letteraria riservata 2014 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-07262-5 Prima edizione: maggio 2014 Seconda edizione: maggio 2014 E Penelope si

Dettagli

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World LOCUZIONI AL MONDO Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World 2 Sommario 1. La decisione della SS. Trinità al tuo

Dettagli

L ALTRA META DEL TANGO SHALOM TANGO

L ALTRA META DEL TANGO SHALOM TANGO 1 SALENTANGO-LECCE presenta INVERNO PORTEGNO Rassegna di Tango e Cultura Rioplatense - Seconda edizione tra cultura yiddish e tango argentino 17/19 GENNAIO PALAZZO TURRISI PALUMBO LECCE SHALOM TANGO La

Dettagli

ANNO I n. 3-Dicembre A.S. 2010-2011. Si desti l umanità intera a lodare. l Emmanuel Dio con noi disceso dal cielo a donarci la Salvezza!

ANNO I n. 3-Dicembre A.S. 2010-2011. Si desti l umanità intera a lodare. l Emmanuel Dio con noi disceso dal cielo a donarci la Salvezza! A.S. 2010-2011 ANNO I n. 3-Dicembre Si desti l umanità intera a lodare l Emmanuel Dio con noi disceso dal cielo a donarci la Salvezza! Il 15 dicembre la classe II I si è recata al Teatro Curci di Barletta

Dettagli

INSIEME A LUPO ROSSO

INSIEME A LUPO ROSSO Istituto Comprensivo n.1 Bologna Anno Scolastico 2007-2008 Scuola dell'infanzia "Giovanni XXIII" INSIEME A LUPO ROSSO IMPARIAMO LE REGOLE DELLA STRADA PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE GUIDATO DA SILVIA

Dettagli

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA.

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. COME AL SOLITO CI SIAMO MESSI IN CERCHIO ABBIAMO ASCOLTATO LA FIABA DEI Mille

Dettagli

Enzo l incontro con Gesù

Enzo l incontro con Gesù Enzo l incontro con Gesù Enzo Casagni ENZO L INCONTRO CON GESÙ Autobiografia www.booksprintedizioni.it Copyright 2015 Enzo Casagni Tutti i diritti riservati A Gesù che mi ha sempre seguito fin dal seno

Dettagli

Scrivere è una parola!

Scrivere è una parola! Scrivere è una parola! Seminario di scrittura condotto da Luca Chieregato Venerdì 15, Sabato 16, Domenica 17 Maggio 2015 Scrivere. Scrivere una parola, metterla sulla pagina, lasciarla respirare. Guardare

Dettagli

Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE

Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE All inizio del mese di Febbraio abbiamo chiesto ai bambini di procurarsi delle buste da lettera nuove. Quando tutti le hanno portate a

Dettagli

In Africa muoiono milioni di persone a causa della mancanza di cibo.

In Africa muoiono milioni di persone a causa della mancanza di cibo. Pensieri.. In Africa muoiono milioni di persone a causa della mancanza di cibo. Simone Per me non è giusto che alcune persone non abbiano il pane e il cibo che ci spettano di diritto. E pensare che molte

Dettagli

Gesù bambino scrive ai bambini

Gesù bambino scrive ai bambini Gesù bambino scrive ai bambini Leonardo Boff scrive a Gesù Bambino sul materialismo del Natale Il materialismo di Babbo Natale e la spiritualità di Gesù Bambino Un bel giorno, il Figlio di Dio volle sapere

Dettagli

In classe è arrivato da due settimane Adriatik, un ragazzo albanese. Alcuni compagni fanno con lui un giro per la città.

In classe è arrivato da due settimane Adriatik, un ragazzo albanese. Alcuni compagni fanno con lui un giro per la città. IN GIRO PER LA CITTÀ In classe è arrivato da due settimane Adriatik, un ragazzo albanese. Alcuni compagni fanno con lui un giro per la città. Allora, ragazzi, ci incontriamo oggi pomeriggio alle 3.00 in

Dettagli

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19 01 - Voglio Di Piu' Era li', era li', era li' e piangeva ma che cazzo hai non c'e' piu',non c'e' piu',non c'e' piu' e' andato se ne e' andato via da qui Non c'e' niente che io possa fare puoi pensarmi,

Dettagli

Ehi!! PSSS, dopo i doni i doveri!!! Ma non ti preoccupare presto arriverà la mia amica Befana e saranno di nuovo doni. BUON LAVORO

Ehi!! PSSS, dopo i doni i doveri!!! Ma non ti preoccupare presto arriverà la mia amica Befana e saranno di nuovo doni. BUON LAVORO Ehi!! PSSS, dopo i doni i doveri!!! Ma non ti preoccupare presto arriverà la mia amica Befana e saranno di nuovo doni. BUON LAVORO Per avere un ricordo stupendo di questo tuo Natale ricordati di fare il

Dettagli