ABBIAMO CREDUTO ALLA CARITÀ

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ABBIAMO CREDUTO ALLA CARITÀ"

Transcript

1 Destinatari Il corso è indirizzato a Dirigenti, Medici, Responsabili di Unità Operativa e Servizi, Viceresponsabili, Referenti, Assistenti Sociali, Infermieri, Tecnici della Riabilitazione (Fisioterapisti, Educatori, Terapisti Occupazionali, Tecnici della Riabilitazione Psichiatrica, Logopedisti,.), Operatori Socio Sanitari, Animatori, Consulenti della Fondazione Casa Cardinale Maffi. Metodologia Il corso residenziale prevede lezioni magistrali e didattica interattiva attraverso la metodologia del lavoro di gruppo. Il cineforum e la presentazione in plenaria della sintesi dei lavori di gruppo vogliono essere momenti significativi dell apprendimento dei contenuti del corso e del coinvolgimento di tutti i partecipanti. Intervengono - Don Vinicio Albanesi Presidente della Comunità di Capodarco, Fermo - S.E. Mons. Giovanni Paolo Benotto Arcivescovo di Pisa - Mons. Antonio Cecconi Consigliere, Fondazione Casa Cardinale Maffi - On. Federico Gelli Responsabile Sanità PD - Presidente Cesvot, Firenze - Dr. Luigi Marchetti Presidente, Fondazione Casa Cardinale Maffi - Dr.ssa Antonia Peroni Direttore Assistenziale, Fondazione Casa Cardinale Maffi - Dr. Tiziano Vecchiato Direttore Fondazione Zancan, Padova Responsabile scientifico: Dr.ssa Antonia Peroni Convento di San Cerbone, Lucca Per raggiungere il Convento di San Cerbone da San Giuliano Terme (Pisa): proseguire in direzione Lucca fino a Massa Pisana (Via Nuova Pisana). All altezza della Chiesa, che si trova sul lato destro della strada principale, voltare a sinistra dove è situata l indicazione per San Cerbone. Salire per circa 2 km seguendo le indicazioni per il Convento Al termine del seminario è prevista la somministrazione del test di gradimento e del test di apprendimento. Il Seminario è stato accreditato ECM per tutte le professioni sanitarie e verranno rilasciati crediti a coloro che avranno partecipato al 100% dell attività formativa prevista e superato il test di apprendimento. Fondazione Casa Cardinale Maffi O.N.L.U.S. Decimo Seminario Residenziale ABBIAMO CREDUTO ALLA CARITÀ maggio 2015 Convento San Cerbone (Lucca)

2 Percorsi di approfondimento svolti negli anni precedenti I - Curare, riabilitare, assistere tra esperienza, solidarietà e scienza. Anno II - Valori / lavori: virtù umane e cristiane a servizio della persona. Anno III - Beati gli afflitti perché saranno consolati da chi? Anno IV - Se non ho la carità... Anno V - Ospiti della vita. Anno VI - Individui, Persone, Comunità. Quale welfare nel tempo della crisi? Anno VII - LO SPIRITO DEL DONO. Riflessioni sulla società che credeva di essere un mercato. Anno VIII - SOLIDARIETÀ, SUSSIDIARIETÀ, SOSTENIBILITÀ. Fede ed opere a 50 anni dal Concilio. Anno IX - I CARE: mi prendo cura di te perché mi stai a cuore. Anno X - ABBIAMO CREDUTO ALLA CARITÀ. Anno 2015 Finalità Per il decimo anno consecutivo gli operatori di tutte le Unità Operative della Fondazione Casa Cardinale Maffi si incontrano per riflettere sulla mission della Fondazione. Il tema scelto quest anno Abbiamo creduto alla carità costituisce l interrogativo di fondo per la Fondazione di ispirazione cristiana, nata molti anni fa con motivazioni storiche ben precise (dopo guerra) che oggi deve rispondere ai nuovi bisogni sociali e sanitari contemporanei facendo i conti con un contesto normativo, organizzativo, economico e culturale completamente diverso rispetto al passato. La domanda centrale che si pone è come dare oggi risposte appropriate e significative nella piena fedeltà alla motivazione originaria. Il Convegno é occasione per riflettere su questo interrogativo che non è solo una sfida impegnativa ma anche una vera e propria opportunità di crescita e sviluppo ulteriore. PROGRAMMA GIOVEDI 28 MAGGIO 2015 Ore 8.00 Arrivo e sistemazione Ore 9.00 Ore 9.15 Ore Ore Ore Ore Ore Saluto del Presidente della Fondazione Casa Cardinale Maffi Luigi Marchetti Opere del mondo cattolico e loro evoluzione: si può ancora parlare di istituzioni che hanno radice nella tradizione cristiana? Relatore: Vinicio Albanesi Dibattito Coffee Break Introduzione e sviluppo dei lavori di gruppo Relatore: Antonia Peroni Pranzo Ore Dibattito Ore Ore Ore Ore Oggi che cosa ci si può aspettare da opere come la Fondazione Maffi dalle sinergie con il pubblico. Relatore: Tiziano Vecchiato Coffee Break Sviluppo dei lavori di gruppo Relatore: Antonia Peroni Cena Riflessione guidata alla visione di un film di approfondimento. Relatore: Antonia Peroni Ore 8,00 Ore 9.00 Ore VENERDI 29 MAGGIO 2015 Colazione Quali sono gli orientamenti del Governo nel settore sanità. Relatore: Federico Gelli Dibattito Ore Abbiamo creduto alla carità Relatore: Giovanni Paolo Benotto Ore Ore Ore Ore Ore Ore Dibattito Santa Messa Pranzo Conclusione lavori di gruppo Relatore: Antonia Peroni Restituzione dei lavori di gruppo in assemblea Conduttore: Antonio Cecconi Conclusione e saluti Luigi Marchetti

3

4 Lavoro o posizione ricoperti 1) Gestisce ed è legale rappresentante della Comunità di Capodarco di Fermo dove vive fin dal Una organizzazione no profit che si occupa di disabili fisici, psichici, psichiatrici, minori, madri con figli, tossicodipendenti, riabilitazione. Attualmente la Comunità di Capodarco di Fermo gestisce 12 strutture con un migliaio di assistiti e 211 addetti. La Comunità gestisce un agenzia on line Redattore sociale (www.redattoresociale.it) giornaliera di notizie sul sociale. Come Presidente della Comunità nazionale (Ente morale) segue le Comunità locali dislocate in varie Regioni (Veneto, Marche, Lazio, Puglia, Calabria, Sicilia, Umbria) con 14 sedi. Inoltre è Presidente della Comunità internazionale di Capodarco ong che si occupa di missioni all estero (Albania, Ecuador, Cameroum) L impegno nel sociale è comprensivo anche di strutture pubbliche della sanità, con la Presidenza dell INRCA (Istituto nazionale di ricerca e cura degli anziani) che attualmente gestisce gli Ospedali di Ancona, Fermo, Casatenovo, Cosenza. 2) Come sacerdote è Parroco della Parrocchia di San Marco alle Paludi. Ha insegnato diritto canonico nel Seminario Arcivescovile di Fermo: è Vicario giudiziale della Diocesi e fa parte del Consiglio episcopale, del Collegio Presbiterale e di quello dei Consultori; è Presidente della Fondazione diocesana Caritas in veritate che si occupa delle opere caritative della Diocesi. 3) In termini di scrittura le sue pubblicazioni (libri, articoli, interviste) spaziano tra il religioso e il sociale, intervenendo su temi sociali e religiosi. Istruzione e formazione Date Frequenta il Seminario arcivescovile di Fermo dalla prima media fino al completamento degli studi teologici. Consegue il diploma di scuola superiore al Liceo Ginnasio A.Caro di Fermo Perfeziona gli studi all Università Gregoriana di Roma, con licenza in Teologia e in Diritto Canonico, 1967 al Capacità e competenze personali Madrelingua(e) italiana Altra(e) lingua(e) Autovalutazione Comprensione Parlato Scritto Livello europeo (*) Ascolto Lettura Interazione orale Produzione orale Lingua Fr Buono FR ottimo FR base FR sufficiente FR Buono buono ES Buono ES Ottimo ES base ES sufficiente ES buono (*) Quadro comune europeo di riferimento per le lingue Capacità e competenze sociali Capacità e competenze organizzative Capacità e competenze tecniche Legale rappresentante e gestione di organizzazioni per complessivi 210 dipendenti Rappresentanza e gestione di relazioni sociali, culturali ed economiche. Dall espereinza nazionale e internazionale Pagina 2/3 - Curriculum vitae di Vinicio Albanesi Per maggiori informazioni su Europass: Unione europea,

5 Capacità e competenze informatiche Buono con esperienza Patente N. AP H prefettura di Ascoli Piceno Informazioni complementari Collabora con riviste nazionali (Il Regno, Famiglia cristiana, Settimana) e quotidiani (Avvenire, Corriere della Sera) Scrive per Redattore sociale, Agenzia giornalistica quotidiana on line, di cui è presidente. PUBBLICAZIONI Allegati Ha pubblicato con le Edizioni S. Paolo Cinisello Balsamo Il Dio della compagnia (1998) Le tribù dell antico mondo (1999) Preghiere probabili (2002) Voglia di credere (2004) Con le Edizioni Dehoniane di Bologna La dolcezza di Dio (2000) Fede quotidiana (2004) Con le Edizioni Ancora - Milano I tre mali della Chiesa in Italia (2012) La finestra sulla strada - Autobiografia (2013) Il sogno di una Chiesa diversa (2014) Data e Firma Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 "Codice in materia di protezione dei dati personali (facoltativo)" e alla pubblicazione sulla banca dati pubblica ECM. (in originale non apposta con strumenti informatici) Pagina 3/3 - Curriculum vitae di Vinicio Albanesi Per maggiori informazioni su Europass: Unione europea,

6 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome ANTONIO CECCONI Indirizzo Telefono Fax PIAZZA DELLA PROPOSITURA, CALCI (PI) Nazionalità Data di nascita Italiana 05/02/1950 A SAN GIULIANO TERME (PI) ESPERIENZA LAVORATIVA Date (da a) Nome e indirizzo del datore di lavoro Tipo di azienda o settore Tipo di impiego Principali mansioni e responsabilità Dal 1974 a oggi: prete cattolico Diocesi di Pisa Chiesa cattolica Dal 1991 al 2001: Caritas italiana con qualifica di vice-direttore vicario Parroco Responsabilità sia spirituale che gestionale della comunità parrocchiali affidatemi (Unità pastorale della Valgraziosa, comprendente 6 parrocchia nel territorio del Comune di Calci) ISTRUZIONE E FORMAZIONE Date (da a) Nome e tipo di istituto di istruzione o formazione Principali materie / abilità professionali oggetto dello studio Qualifica conseguita Livello nella classificazione nazionale (se pertinente) 1969: maturità Classica conseguita al Liceo Ginnasio Galilei di Pisa Dal 1969 al 1974: formazione teologica presso il Seminario Arcivescovile Santa Caterina di Pisa Nell anno 1990/1991: corsi di approfondimento teologico presso la Facoltà teologica di Firenze Teologia / scienze sociali Pagina 1 - Curriculum vitae di [ COGNOME, gnome ] Per ulteriori informazioni:

7 CAPACITÀ E COMPETENZE PERSONALI Acquisite nel corso della vita e della carriera ma non necessariamente riconosciute da certificati e diplomi ufficiali. MADRELINGUA ITALIANO ALTRE LINGUA Capacità di lettura Capacità di scrittura Capacità di espressione orale INGLESE buono buono buono CAPACITÀ E COMPETENZE RELAZIONALI Vivere e lavorare con altre persone, in ambiente multiculturale, occupando posti in cui la comunicazione è importante e in situazioni in cui è essenziale lavorare in squadra (ad es. cultura e sport), ecc. QUELLE LEGATE ALLE RELAZIONI CON I PARROCCHIANI CAPACITÀ E COMPETENZE ORGANIZZATIVE Ad es. coordinamento e amministrazione di persone, progetti, bilanci; sul posto di lavoro, in attività di volontariato (ad es. cultura e sport), a casa, ecc. CAPACITÀ E COMPETENZE TECNICHE Con computer, attrezzature specifiche, macchinari, ecc. CAPACITÀ E COMPETENZE ARTISTICHE Musica, scrittura, disegno ecc. ALTRE CAPACITÀ E COMPETENZE Competenze non precedentemente indicate. QUELLE INERENTI L ORGANIZZAZIONE PARROCCHIALE, ASSOCIATIVA, EDUCATIVA [ Descrivere tali competenze e indicare dove sono state acquisite. ] COLLABORAZIONE A QUOTIDIANI E RIVISTE CON ARTICOLI DI ARGOMENTO RELIGIOSO, SOCIOPOLITICO, SPORTIVO [ Descrivere tali competenze e indicare dove sono state acquisite. ] PATENTE O PATENTI ULTERIORI INFORMAZIONI [ Inserire qui ogni altra informazione pertinente, ad esempio persone di riferimento, referenze ecc. ] ALLEGATI [ Se del caso, enumerare gli allegati al CV. ] Pagina 2 - Curriculum vitae di [ COGNOME, gnome ] Per ulteriori informazioni:

8 INFORMAZIONI PERSONALI FEDERICO GELLI Nazionalità: italiana Data di nascita: 25 Novembre 1962 Luogo di nascita: Castelnuovo Val di Cecina (Pisa) Residenza: Firenze, via dei Pepi 10 STUDI Laureato nell Anno Accademico in Medicina e Chirurgia presso l'università degli Studi di Pisa; Diploma di specializzazione nell Anno Accademico in Igiene e Medicina Preventiva indirizzo Epidemiologia e Sanità Pubblica presso l'università degli studi di Pisa; Specializzato nel 1997 in Transplant Procurement Management (T.P.M.). ESPERIENZE PROFESSIONALI Dal 1996 al 2000, è stato presidente del Consiglio di Amministrazione dell ENAIP regionale Toscana. L attività comportava l'esercizio di una complessa funzione di carattere dirigenziale, caratterizzata da autonomia organizzativa e gestionale sul terreno della pianificazione strategica, del coordinamento dell attività amministrativa e su quello della gestione di un complesso sistema di relazioni istituzionali e professionali, come previsto dallo statuto dell'ente. Dal gennaio al giugno 1997 è stato Dirigente Medico di Igiene, Epidemiologia e Sanità Pubblica presso l'azienda USL n. 6 di Livorno - Zona dell'elba. Dal luglio 1997 all aprile 2000 è stato Dirigente Medico / Vice Direttore Sanitario dell'azienda Ospedaliera Pisana e Coordinatore dell'attività di "donazioni e trapianti d organi e tessuti". Durante questa attività il centro trapiantologico pisano si è distinto tra i primi centri in Italia per donazioni e trapianti di organi e tessuti. L incarico comportava l esercizio di complesse funzioni di carattere dirigenziale, con gradi di autonomia previsti dalla normativa regionale, nell ambito dello staff della Direzione Sanitaria, che includevano: attività di coordinamento di figure professionali; competenze di revisione, di riorganizzazione e di razionalizzazione dei percorsi assistenziali, in stretta integrazione tra area della Direzione Sanitaria e aree cliniche, con gestione complessa delle relazioni inter-istituzionali e professionali; implementazione di innovazioni normative e tecnico sanitarie; responsabilità sulla ripartizione delle risorse finanziarie assegnate dalla Regione Toscana all Azienda di appartenenza per le attività di donazione e trapianto d organi e tessuti. 1

9 In qualità di dirigente medico del Servizio Sanitario Regionale, ha partecipato a congressi, convegni ed iniziative di formazione negli ambiti di impegno lavorativo; nei medesimi ambiti è stato coautore di alcune pubblicazioni scientifiche, prevalentemente nel campo dell organizzazione sanitaria della donazione e trapianto d organi e tessuti. Dall aprile del 2000 all aprile del 2010, ha fruito di aspettativa dalla Pubblica Amministrazione per espletamento di mandati politici (vedi oltre, quadro Attività sociale e politica ), con successivo rientro in servizio in qualità di Vice Direttore Sanitario dell'azienda Ospedaliero- Universitaria Pisana. Da maggio 2010 ad agosto 2011 rientro in servizio presso dell'azienda Ospedaliero- Universitaria Pisana in qualità di Vice Direttore Sanitario e assumendo le funzioni di Coordinatore del Comitato buon uso del sangue, Responsabile Settore trasporti sanitari, Responsabile Relazioni Esterne, Componente comitato editoriale. Da settembre 2011 a marzo 2013 incaricato presso l Azienda Sanitaria 10 Firenze quale Direttore della Struttura Coordinamento Maxiemergenze attualmente in aspettativa istituzionale per mandato parlamentare. Da settembre 2012 a marzo 2013 incaricato presso l Azienda Sanitaria 10 Firenze quale Direttore Sanitario dell Ospedale di Firenze Centro (Santa Maria Nuova e Palagi), attualmente in aspettativa istituzionale per mandato parlamentare. ATTIVITÀ SOCIALE E POLITICA Dall età giovanile al 1990: E stato ideatore e fondatore dell'associazione AGESCI nella Val di Cecina con ruoli di responsabilità in tutti i settori; E stato sensibile e attivo all'attività sociale sin dai tempi dell'università, impegnato nel gruppo politico Azione Democratica (gruppo laico di ispirazione cattolico democratica); ha ricoperto la carica di Rappresentante degli studenti nel Consiglio di Facoltà di medicina e chirurgia; E stato responsabile provinciale, sempre nel periodo degli studi universitari, del movimento giovanile delle ACLI di Pisa; E stato promotore, fondatore e portavoce del Comitato per i Referendum Elettorali nei primi anni novanta, favorendo nella provincia di Pisa uno dei più alti risultati sul piano nazionale. In questa esperienza il suo coordinamento ha favorito l'incontro del mondo laico cattolico e della sinistra storica anticipando i tempi su cui, poi, si costruirà l Ulivo. Dal febbraio del 1990 al 2000: ha ricoperto l incarico di presidente provinciale delle ACLI di Pisa. Durante il suo mandato l'associazione è cresciuta per iscritti raddoppiandone il numero (circa ), per strutture di base (circa 70): Per i servizi e le imprese sociali afferenti alle ACLI, sotto la sua guida, si riportano i dati più significativi: 2

10 - Patronato ACLI: circa persone assistite previdenzialmente ogni anno; - ENAIP Pisa: formazione professionale e orientamento al lavoro nel periodo per un fatturato medio annuo di ; - Cooperazione: interventi nell ambito della cooperazione sociale ed edilizia con la costituzione di numerose imprese cooperative tra le quali la cooperativa sociale Axis oggi una delle coop sociali più importanti del territorio pisano. - ACLI Terra: attività di assistenza e consulenza ad oltre 120 imprese agricole; Complessivamente il sistema dei servizi promossi dalle ACLI di Pisa occupava circa 35 dipendenti a tempo pieno. Durante la presidenza delle ACLI di Pisa, è stato portavoce provinciale del "Forum del terzo settore" di Pisa (organismo che coordina le principali associazioni e organizzazioni del volontariato: Pubblica Assistenza, Misericordia, ACLI, Arci, UISP, Auser, Caritas, Lega delle Cooperative e Confcooperative); E' stato segretario regionale delle ACLI; E' attualmente Consigliere Nazionale ACLI. Dal 2000 a tutt oggi ha svolto le seguenti attività politiche di partito: Dal 2001, Coordinatore Regionale del partito i"i Democratici" Dal 2002, fondatore della Margherita in Toscana e membro della Direzione nazionale e ultimo presidente regionale del partito fino al suo scioglimento nel Partito Democratico Fondatore del Partito Democratico in Toscana, del quale oggi è componente dell assemblea regionale, della direzione regionale e della segreteria regionale, con deleghe alla sicurezza e alla legalità. Dal 2000 al 2010, ha svolto le seguenti attività istituzionali: Dal 2000 al 2005, è stato Consigliere Regionale della Toscana e Presidente della IV Commissione consiliare (Sanità e Sicurezza Sociale). Durante i 5 anni di presidenza la commissione ha realizzato 2 piani sanitari e 2 piani integrati del sociale, gettando le basi per le riforme più importanti della Sanità toscana negli ultimi dieci anni: la riforma della legge 40, che disciplina il servizio sanitario e introduce le società della salute; e la legge regionale 41, che regolamenta i servizi per le categorie sociali più svantaggiate. E' stato membro della commissione speciale Rapporti con l'unione Europea. Dal 2005 al 2010, è stato membro della Giunta Regionale Toscana, Vicepresidente della Giunta stessa, con le seguenti deleghe: - organizzazione degli uffici e delle sedi operative regionali, funzionamento complessivo della macchina amministrativa regionale; politiche del personale, semplificazione; riduzione dei costi; - politiche dello sviluppo dell e-government e per il superamento del digital divide; - deleghe relative agli Uffici Relazioni con il Pubblico, digitalizzazione degli archivi, tutela della privacy; - rapporti con il Consiglio Regionale; - rapporti con la Conferenza Stato - Regioni; 3

11 - Politiche di bilancio e programmazione, contribuendo alla realizzazione del Piano Regionale di Sviluppo (P.R.S.) , il più importante dei programmi regionali; - cultura della legalità ed interventi di prevenzione per la sicurezza e la vivibilità della società ; - politiche regionali contro la violenza sulle donne ; - monitoraggio sull attuazione del programma di governo ; - pari opportunità (dal 2008). Da marzo 2013 è Deputato della XVII legislatura del Parlamento Italiano, membro della Commissione Affari Sociali e della Commissione bicamerale per la semplificazione. Da Novembre 2013 è Presidente del Cesvot Toscana. Il Cesvot Centro Servizi Volontariato Toscana opera dal 1997 ed è gestito da 31 associazioni di volontariato a valenza regionale. Offre servizi di formazione, consulenza, assistenza alla progettazione e svolge attività di ricerca, documentazione, promozione e informazione a favore delle oltre associazioni di volontariato presenti nel territorio toscano. 4

12 ATTIVITA DI DOCENZA In qualità di esperto in Igiene e Sanità Pubblica, ha svolto nel periodo le seguenti attività di docenza: Dal 19 dicembre 1994 al 13 febbraio 1995 ha svolto incarico di docenza, nell'ambito del "Progetto F.C.S. Assistenza alle Persone" (FOPRI-GEPI-Ministero del Lavoro), tenutosi a Lecce, sull'igiene dell'ambiente e della persona, sull'alimentazione, sulla trasmissione dei virus, ecc. e su elementi di anatomia e fisiologia. Nei giorni ottobre 1996 ha svolto incarico di docenza sulla prevenzione e sicurezza nei luoghi di lavoro, nell'ambito dell'attività formativa per operatori manutentori del verde in imprese cooperative, tenutasi a Portogruaro (VE) (Convenzione Regione Veneto e Consorzio SOLARIS di Roma). Dal 21 ottobre 1996 al 29 ottobre 1996 ha svolto incarico di docenza, nell'ambito del "Progetto F.C.S. Assistenza alle Persone" (FOPRI-GEPI-Ministero del Lavoro), tenutosi ad Acerra (NA), sull'igiene dell'ambiente e della persona, sull'alimentazione, sulle malattie infettive, su elementi di anatomia, fisiologia e pronto soccorso. Il 12 gennaio 1997 ha svolto attività di docenza nel Seminario di formazione al personale sanitario per la donazione di organi (EUROPEAN DONOR HOSPITAL EDUCATION PROGRAM), tenutosi a Pisa. Ha svolto una attività di relazione sul Protocollo operativo per le donazioni di cornea nell'incontro sul tema svoltosi presso l'ospedale English Profili di Fabriano i1 31 marzo Nell'anno 1998 ha svolto attività di docenza nel Corso di donazione finalizzato al personale infermieristico che opera nell ambito del Coordinamento Donazione e Trapianto dell Azienda Ospedaliera Pisana. Ha svolto attività di docenza nel Corso L'infermeria nella donazione di organi e tessuti organizzato dalla Regione Toscana e tenutosi a Firenze 1' 11 giugno Dal 26 al 30 settembre 1999 ha svolto attività di docenza nel II Corso di base per Coordinatori della Donazione e Sanitari della terapia Intensiva (35 ore di lezione) Il Coordinamento della Donazione di Organi e Tessuti - Portoferraio (Isola d'elba). In fede, Federico Gelli In riferimento alla legge 196/2003 autorizzo espressamente l'utilizzo dei miei dati personali e professionali riportati nel mio curriculum. 5

13 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono fax ANTONIA PERONI 18, Via G.Matteotti, San Vincenzo, Livorno Nazionalità Italiana Data di nascita 06 MARZO 1962 ESPERIENZA LAVORATIVA Date Nome e indirizzo del datore di lavoro Tipo di azienda o settore Tipo di impiego Principali mansioni e responsabilità Dal 30 maggio 1999 ad oggi Fondazione Casa Cardinale Maffi O.N.L.U.S. via Don P. Parducci, 1, 57023, San Pietro in Palazzi, Cecina, Livorno Fondazione O.N.L.U.S. per Servizi sanitari, socio sanitari e sociali di tipo residenziale, semiresidenziale e ambulatoriale. Dall 01/10/2011 Direttore Assistenziale nonché Segretario del Consiglio di Amministrazione e dall 1/7/2013 Clinical Risk Manager per la Fondazione Casa Cardinale Maffi.. Dall 01/01/2007 al 30/09/2011 Dirigente Servizio Sviluppo e Formazione. Dall 01/01/2004 al 31/12/2006 Responsabile del Servizio Sviluppo e Formazione Dall 1/12/2001 al 31/12/2003 Responsabile dell Ufficio Formazione e Sviluppo Risorse Umane Dal 23/11/1999 al 30/11/2001 Responsabile Organizzativa e gestionale delle Residenze Sanitarie Assistite Dal 31/5/1999 Coordinatore. Date Nome e indirizzo del datore di lavoro Tipo di azienda o settore Tipo di impiego Principali mansioni e responsabilità Pagina 1 - Curriculum vitae di [ Antonia Peroni ] Dal 29 ottobre 1984 al 30 maggio 1999 Ospedali Riuniti di Bergamo, largo Barozzi, 1, 24100, Bergamo Azienda Ospedaliera Dal 3/12/1993 al 5/5/1999 in qualità di Operatore Professionale di I Categoria Coordinatore Dal 29/10/1984 al 02/12/1993 in qualità di Operatore Professionale di I Categoria Collaboratore. Dal 1984 Infermiera Professionale nella Divisione di Chirurgia Plastica e Maxillo Facciale fino al 30/8/1986 e dall 1/9/1986 al 30/5/1999 Infermiera presso la Scuola per Infermieri Professionali poi Sezione di Corso di Diploma Universitario per Infermieri della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università

14 degli Studi di Milano con funzioni d insegnamento teorico-pratico e di coordinamento di ogni singolo corso nonché di monitore-tutor Università degli Studi di Tor Vergata, Roma Laurea Specialistica in Scienze Infermieristiche ed Ostetriche riportando la valutazione di 110/110 con Lode Scuola Superiore Sant Anna di Studi Universitari e di Perfezionamento Divisione Alta Formazione - Pisa Corso di Alta Formazione in L accreditamento dei servizi sociosanitari 2002 Università degli Studi di Firenze Corso di Perfezionamento in Teoria e prassi dell educazione degli adulti Postgraduate course in lifelong learning 2000 Università degli Studi di Firenze Corso di Perfezionamento in Teoria e prassi dell educazione degli adulti Modelli di formazione e processi di apprendimento Università Maria SS. Assunta di Roma Laurea in Scienze dell Educazione riportando la valutazione di 110/110 con Lode Libera Università Maria Santissima Assunta di Roma Corso di Perfezionamento in Bioetica 1995 Università Cattolica S. Cuore di Roma presso la Scuola Diretta a Fini Speciali per Dirigenti dell Assistenza Infermieristica Dirigente dell Assistenza Infermieristica riportando la valutazione di 50/50 con Lode Ospedali Riuniti di Bergamo Abilitazione alle Funzioni Direttive riportando la valutazione di 70/70 in tutte le prove 1990 Facoltà Teologica dell Italia Settentrionale di Milano, nella Sezione del Corso Istituto Superiore di Scienze Religiose di Bergamo Diploma Accademico di Magistero in Scienze Religiose riportando la valutazione di 29/30. Pagina 2 - Curriculum vitae di [ Antonia Peroni ]

15 DATE NOME E TIPO DI ISTITUTO DI ISTRUZIONE O FORMAZIONE PRINCIPALI MATERIE STUDIO QUALIFICA CONSEGUITA 1990 Scuola di medicina e Scienze Umane presso l Istituto Scientifico Ospedale San Raffaele di Milano Corso Annuale di Base di Filosofia della Medicina, Etica Medica e Bioetica DATE NOME E TIPO DI ISTITUTO DI ISTRUZIONE O FORMAZIONE PRINCIPALI MATERIE STUDIO QUALIFICA CONSEGUITA DATE NOME E TIPO DI ISTITUTO DI ISTRUZIONE O FORMAZIONE PRINCIPALI MATERIE STUDIO QUALIFICA CONSEGUITA DATE NOME E TIPO DI ISTITUTO DI ISTRUZIONE O FORMAZIONE PRINCIPALI MATERIE STUDIO QUALIFICA CONSEGUITA 1986 l Istituto Magistrale Paolina Secco Suardo di Bergamo Corso Integrativo 1985 l Istituto Magistrale Paolina Secco Suardo di Bergamo Diploma di Maturità Magistrale 1984 Scuola per Infermieri Professionali degli Ospedali Riuniti di Bergamo Diploma di Infermiere CAPACITÀ E COMPETENZE PERSONALI MADRELINGUA ITALIANO ALTRE LINGUA Capacità di lettura Capacità di scrittura Capacità di espressione orale INGLESE LIVELLO SUFFICIENTE LIVELLO SUFFICIENTE LIVELLO SUFFICIENTE CAPACITÀ E COMPETENZE RELAZIONALI FORMAZIONE E GESTIONE DI GRUPPI D AULA ATTIVITÀ DI DOCENZA UNIVERSITARIA RELATRICE PER 20 TESI DI LAUREA PER INFERMIERE CAPACITÀ E COMPETENZE ORGANIZZATIVE GESTIONE E SUPERVISIONE DI GRUPPI DI LAVORO ATTIVITÀ DI DOCENZA IN NUMEROSI CORSI DI OGNI ORDINE E GRADO ANCHE IN MATERIE ORGANIZZATIVE E DI MANAGEMENT CAPACITÀ E COMPETENZE TECNICHE CONOSCENZA ED ABILITÀ NELL USO DI SISTEMI INFORMATICI Pagina 3 - Curriculum vitae di [ Antonia Peroni ]

16 ALTRE CAPACITÀ E COMPETENZE DOCENZA Relatore a numerosi convegni e congressi e docente per numerose attività formative in ambito sanitario e socio sanitario, anche in qualità di Professore a Contratto per tre Università come di seguito indicato: Anni accademici dal 2004 al 2011 Docente di discipline etiche e bioetiche Laurea Specialistica in Infermieristica presso l Università Cattolica Sacro Cuore A. Gemelli Roma, Facoltà di Medicina e Chirurgia. Anni accademici dal 1996 al 2007 Docente di discipline infermieristiche Diploma Universitario per Infermiere, presso l Università degli Studi di Verona nella sede della Scuola Provinciale Superiore di Sanità di Bolzano, Anni accademici dal 1986 al 1999 Docente di discipline infermieristiche presso la Scuola per Infermieri Professionali degli Ospedali riuniti di Bergamo poi Università degli Studi di Milano Diploma Universitario per Infermiere. Pagina 4 - Curriculum vitae di [ Antonia Peroni ]

17 PATENTE B automunita ULTERIORI INFORMAZIONI AGGIORNAMENTO Partecipazione a numerosi corsi di aggiornamento (numero 118) alcuni dei quali sono: 26 luglio 2012 La qualità in sanità: modelli e sistemi a confronto. L accreditamento come opportunità di crescita Organizzato da AIM ECM AGENAS 50 crediti ECM 2 luglio 2012 Gruppo di lavoro BP_RSA REGIONE TOSCANA ARS GRC Firenze 18 giugno l sistema delle RSA in Toscana: mappatura e valutazione SST MES Firenze 11 giugno 2012 Gruppo di lavoro BP_RSA REGIONE TOSCANA ARS GRC Firenze 10 ottobre 2011 Presentazione risultati progetto regionale RSA QUEST e adesione progetto nazionale CCM Il monitoraggio della qualità dell assistenza in RSA REGIONE TOSCANA ARS GRC - Firenze 5 ottobre 2011 Qualità, equità e sicurezza nelle residenze sanitarie per anziani. Risultati di un progetto regionale e sviluppo di una collaborazione regionale REGIONE TOSCANA ARS GRC Firenze 3 Ottobre 2003 Gli strumenti operativi per il miglioramento della qualità Organizzato da LAURI Firenze 6 crediti ECM Pagina 5 - Curriculum vitae di [ Antonia Peroni ]

18 Settembre 2003 L accreditamento dei servizi sociali e sociosanitari: scelte regionali e modalità di definizione dei criteri attuativi Organizzato da Fondazione Zancan - Trento PUBBLICAZIONI - Di Rosa B., Nucchi M., Peroni A., Etica e deontologia professionale nelle riviste infermieristiche, Io Infermiere, Anno 12 numero 2, aprile-giugno 2009, pagg ; - Peroni A., Problemi e dilemmi etici nella professione infermieristica oggi, La Corsia, Anno XLV numero 1, gennaio-marzo 2009, pagg. 6-7; - Peroni A., I diritti dell uomo nella professione infermieristica: quale percorso?, La Corsia, Anno XLIV numero 4, ottobre-dicembre 2008, pagg. 8-9; - D Amore M., Peroni A, Outsourcing delle Risorse Umane tra etica e management: indagine in una azienda U.S.L. della Regione Lazio, Professioni Infermieristiche, Anno 60, numero 2, aprile-giugno 2008, pagg ; - Barchiesi D., Donzelli R., Peroni A., Salera E., Analisi dei codici deontologici delle professioni sanitarie: peculiarità, La Corsia, Anno XLIV numero 2, aprile giugno 2008, pagg ; - Monecchi E., Peroni A., La persona e la motivazione: i sistemi premianti come strumenti di gestione del personale sanitario, Professioni Infermieristiche, Anno 60, numero 2, aprile-giugno 2007, pagg ; - Peroni A., Zanini M., L organizzazione tra sociologia ed etica, Libro della Collana Management Mc Graw-Hill, Milano 2007, pagg ; - Cerretti A., Peroni A., Palagini L., Pieri E., Rossi T., Torselli M., La valutazione degli esiti in una struttura riabilitativa psichiatrica residenziale: tre anni di esperienza, Poster nel convegno La valutazione degli interventi riabilitativi in psichiatria svoltosi a Pietra Ligure (SV) il 24 ottobre 2006; - Da Col P., Fasolo F. (a cura di ) con la collaborazione di AA.VV. (tra cui Peroni A.), Idee per una carta della cronicità e delle cure a lungo termine. Parte I: Principi e riferimenti, Studi Zancan, numero 6, novembre-dicembre 2005, pagg ; - Galoppini P., Peroni A., Fare il massimo con il minimo disponibile. Un viaggio in India per vivere l esperienza dell altro, La corsia, anno XLI, numero 4, ottobre-dicembre 2005, pagg Peroni A., Etica e bioetica per i professionisti dell assistenza, Pharus, numero 1, 2005, inserto pagg. 1 12; - Peroni A., Professioni a servizio dell uomo: sfide ed opportunità, Comunità & Servizi, numero 0, autunno 2004, pagg.8 11; - Peroni A., Modelli concettuali di riferimenti per la documentazione socio sanitaria, Esperienze 7., Accreditamento e documentazione socio sanitaria. Una proposta operativa per le residenze sanitarie assistenziali, Fondazione E. Zancan, Padova, 2004, pagg ; - Gioga G., Peroni A., Pompei A. (a cura di), Accreditamento e documentazione socio sanitaria. Una proposta operativa per le residenze sanitarie assistenziali, Libro della collana Esperienze 7., Fondazione E. Zancan, Padova, 2004; - Peroni A., La sanità tra riforme e sfide valoriali. Come cambia il modo di rapportarsi dell uomo, La Corsia, numero 6, novembre dicembre 2004, pagg. 8 9; - Bertini R., Brandi S., Cetorelli S., Giunti F., Guglielmi E., Peroni A., Sarperi F., Signorini B., Progetto assistenziale per la gestione della persona con Alzheimer, Neu, numero 2, aprile - giugno 2004, pagg ; - Peroni A., Etica della ricerca, Nursing Oggi, numero 2, aprile - giugno 2004, pagg. 6-12; - Peroni A., Orientamenti per lo sviluppo dell insegnamento dell etica nella formazione infermieristica, Nursing Oggi, numero 1, gennaio - marzo 2004, pagg ; - Peroni A., L infermiere di fronte alla morte, Pharus, numero 1, 2004, pagg ; Pagina 6 - Curriculum vitae di [ Antonia Peroni ]

19 Pagina 7 - Curriculum vitae di [ Antonia Peroni ] - Peroni A., Il silenzio nella comunicazione terapeutica: l opportunità di raccontare se stessi, La Corsia, Anno XXXX n. 2 marzo aprile 2004, pagg. 8-9; - Peroni A., Orientamenti per lo sviluppo dell insegnamento dell etica nella formazione infermieristica, Nursing Oggi, Anno IX n. 1 gennaio marzo 2004 pagg ; Galoppini P., Mologni A., Peroni A., Ritorno in Africa, L apostolo di Maria, Anno LXXII n. 10 dicembre 2003, pagg ; - Peroni A., Considerazioni sulla fondazione teoretica per l etica infermieristica, Medicina e morale, Anno LII n. 6 novembre dicembre 2003, pagg ; - Peroni A., Etica e Deontologia, Libro della collana QUOSS, Mc Graw- Hill, Milano 2002, pagg ; - Peroni A., La dimensione etica dell Infermiere, Il filo diretto tra gli infermieri, Anno VI n. 3 dicembre 2001, pagg ; - Peroni A., La formazione complementare come risorsa nella lotta alle infezioni ospedaliere, in Atti V Congresso Nazionale A.N.I.P.I.O. Infermiere e futuro tra assistenza qualificata e qualificazione dell assistenza 7-10 novembre 2001 Venezia, pagg ; - Galoppini P., Peroni A., Il management intermedio: la figura del caposala tra passato e futuro, Management Infermieristico, Anno VII, n. 3, 2001 pagg ; - Peroni A., L Infermiere: motivi per una scelta, Toscana Oggi, anno XIX, n. 33 del 23 settembre 2001; - Peroni A., L infermiere tra etica e responsabilità, Toscana Oggi, Anno XIX, n. 25 del 1 luglio 2001; Peroni A,. L Infermiere e il consenso informato, NEU, anno XXV, n. 2 aprile-giugno 2001, pagg ; - Peroni A, Aspetti etico-deontologici applicati al management dell emergenza, in AA.VV. Infermiere & Chirurgia, Nurses & Surgery, A.R.D.A.O., vol. V n.1, libreria C.U.E.M. Scientifica Editore, Milano, 2000, pagg ; - Galoppini P., Peroni A. Formazione degli addetti alle pulizie II parte, Tecnica Ospedaliera, Anno 30, n. 11, dicembre 2000, pagg ; - Amodeo R., Galoppini P., Peroni A., Qualità in sanità: ruolo infermieristico, Cura degli Atti Convegno regionale A.N.I.P.I.O, Firenze, 24 novembre 2000; - Peroni A., Qualità e assistenza infermieristica, in Atti Convegno regionale A.N.I.P.I.O, Qualità in sanità: ruolo infermieristico Firenze 24 novembre 2000 pagg Galoppini P., Peroni A., Formazione degli addetti alle pulizie I parte, Tecnica Ospedaliera, Anno XXX, n. 10, novembre 2000, pagg ; - Peroni A. et al., Analisi della schede infermieristiche (abstracts), L Infermiere, Anno XLIII, luglio-agosto 2000, n. 4, pag. 52; - Amodeo R., Galoppini P., Peroni A, Le infezioni ospedaliere: situazione attuale e prospettive future, Cura degli Atti Convegno regionale A.N.I.P.I.O, Firenze, 26 maggio 2000; - Galoppini P., Peroni A., L informatica come strumento per l apprendimento., Il filo diretto tra gli infermieri, Anno V, n 2, agosto 2000, pagg ; - Peroni A. et al., Conoscenza del proprio corpo: cenni essenziali di Anatomia e Fisiologia, in Atti Corso teorico-pratico sul volontariato Gruppo Anziani e pensionati Curno (BG) 28 aprile-1 giugno 1999; - Peroni A., La procreazione medicalmente assistita: il punto di vista di un infermiere, in Quaderni di Bioetica n. 2 Procreazione medicalmente assistita tra desiderio e responsabilità, osservatorio di Bioetica, edizioni Kolbe, 1998, pagg ; - Galoppini P., Peroni A., La dimensione etica del servizio, La Corsia, Anno XXXIV, settembre-ottobre 1998, n. 4, pagg Peroni A., A proposito di Comitato Etico, Scripta Manent, Anno V, n. 18, settembre 1998 pagg ; - Galoppini P., Peroni A., Disagi del lavoro a turni: ruolo del dirigente dell assistenza, Il filo diretto tra gli infermieri, Anno III, n. 2, agosto 1998, pagg ; - Peroni A., La dimensione etica del servizio, L Operatore Sanitario, anno XII, n. 2, aprile-giugno 1998, pagg. 8-10; - Peroni A. et al, L attivazione del D.U. per Infermiere: esperienza di una sede formativa, Foglio Notizie IPASVI, supplemento al n. 1 e 2, L Infermiere,

20 marzo-aprile 1998, pagg. XLII-LXIV; - Peroni A., L insegnamento infermieristico dell Etica: aspetti normativi, Nursing Oggi, n. 1, gennaio-marzo 1998, anno III, pagg ; - Peroni A., Il malato come persona nell ospedale azienda, Professioni Infermieristiche, anno 50, n. 4, ottobre-dicembre 1997, pagg ; - Peroni A. et al., Conoscenza del proprio corpo: cenni essenziali di Anatomia e Fisiologia, in Atti Corso teorico-pratico sul volontariato Gruppo Anziani e pensionati Curno (BG) 7-31 maggio 1997; - Bernareggi S., Colleoni L., Peroni A., Limiti ed opportunità nell uso delle diagnosi infermieristiche, NEU, n. 1, gennaio-marzo 1997, pagg ; - Galoppini P., Peroni A., Quale formazione per l I.C.I.?, Poster al III Congresso Nazionale ANIPIO dal titolo: Frontiere che si aprono: nuove emergenze nella sanità che cambia, Roma, ottobre 1996; - Peroni A., Il recupero della solidarietà nella Sanità che cambia, L Operatore Sanitario, n. 3, luglio-settembre 1996, pagg ; - Peroni A., Il concetto di bisogno nell assistenza infermieristica, Professioni Infermieristiche, anno 49, n. 2, aprile-giugno 1996, pagg ; - Peroni A., L infermiere e l informazione alla persona, in Atti degli incontri sul tema La riscoperta delle virtù nell etica contemporanea a cura del Collegio IPASVI di Bergamo, novembre-dicembre 1995, pagg ; - Peroni A., E un nuovo anno ricomincia, La Nostra Famiglia, anno 23, n. 10, ottobre 1993, pagg ; - Peroni A. et al., Il trasporto del paziente, in AA.VV. Quaderno dell ausiliario specializzato addetto ai servizi socio-sanitari II edizione, Bergamo, 1992;Peroni A. et al., Il trasporto del paziente, in AA.VV Quaderno dell ausiliario socio-sanitario, I edizione, Bergamo, 1989; - Peroni A., Pessina B., Gestione dei processi di sterilizzazione, in AA.VV. Nursing perioperatorio, Casa Editrice Ambrosiana, Milano, 1992, pagg San Vincenzo, 31 marzo 2014 Firma Antonia Peroni Pagina 8 - Curriculum vitae di [ Antonia Peroni ]

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE La sottoscritta Nannini Emanuela nata ad Arezzo il 20.08.1965, consapevole della decadenza dai benefici di cui all art. 75 del DPR 445/2000 e dalle norme penali

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014 Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE v. 1.6 16 giugno 2014 Indice Indice...2 1. Introduzione...3 1.1 Il debito informativo del Co.Ge.A.P.S....3 1.2 Il debito informativo regionale...3

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

p e r i l c u r r i c u l u m

p e r i l c u r r i c u l u m F o r m a t o e u r o p e o p e r i l c u r r i c u l u m v i t a e Informazioni personali Nome Indirizzo Ferraina Caterina Rosaria Località Feudotto compl. AZUR Vibo Valentia Telefono 0963.94428 328/2888930

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum Principi base per un buon CV Il curriculum vitae è il resoconto della vostra vita professionale, e può essere il vostro rappresentante più fedele, a patto che sia fatto bene. Concentratevi sui punti essenziali

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura Dip.to di Continuità Assistenziale - U.O.C. di Geriatria Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura 1^ ed. 6 maggio 2014 Centro Servizi alla Persona Fondazione Zanetti di Oppeano

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome CAPPELLI CRISTINA Telefono Uff. 050 509750 Fax 050 509471 E-mail c.cappelli@sns.it Nazionalità ITALIANA ESPERIENZA LAVORATIVA Nome e

Dettagli

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile INFORMAZIONI PERSONALI Nome Attilio Vercelloni Data di nascita 28/01/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico ASL DI VERCELLI Staff - S.C. Neuropsichiatria

Dettagli

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni )

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni ) ORARIO LEZIONI 2 semestre - Anno accademico 2014/2015 2 semestre 1 ANNO GIORNI ORE LUNEDÌ Teologia morale fondamentale Teologia morale fondamentale Psicologia dello sviluppo I Psicologia dello sviluppo

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

Dal 2002 a tutt oggi è Direttore Sanitario dell Ospedale di Mormanno.

Dal 2002 a tutt oggi è Direttore Sanitario dell Ospedale di Mormanno. C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome MARILENA MORANO Data di nascita 04-07-1956 Qualifica Direzione Sanitaria Amministrazione ASP COSENZA Incarico attuale DIRETTORE SANITARIO OSPEDALE

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI

ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI DESTINATARI: INFERMIERE, INFERMIERE PEDIATRICO INIZIO: 01/01/2012 FINE: 31/12/2012 COSTO: 84,70 (IVA INCLUSA) OBIETTIVI

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 Repertorio Atti n. 1161 del 22 febbraio 2001 Oggetto: Accordo tra il Ministro della sanità, il Ministro per la solidarietà sociale e le Regioni e Province

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001 (rep.atti n. 1358 del 20 dicembre 2001) CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 20 dicembre 2001 OGGETTO: Accordo tra il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano, sugli

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 27/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO II Fascia AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA

Dettagli

Strutture a disposizione delle Parrocchie

Strutture a disposizione delle Parrocchie ARCIDIOCESI DI MILANO Ufficio Amministrativo Diocesano Strutture a disposizione delle Parrocchie MANUTENZIONE PROGRAMMATA DEGLI IMMOBILI: FASCICOLO TECNICO DEL FABBRICATO E PIANO DI MANUTENZIONE 1 Don

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA FEDERICO II PROVIDER REGIONALE ECM N.41 PROGETTO FORMATIVO AZIENDALE

AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA FEDERICO II PROVIDER REGIONALE ECM N.41 PROGETTO FORMATIVO AZIENDALE PROGETTO FORMATIVO AZIENDALE TITOLO DEL CORSO NUMERO PARTECIPANTI DESTINATARI (qualifica) Tutela della privacy. Open data e tutela dei dati sanitari 20 Tutti i professionisti della salute ARTICOLAZIONE

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO Il presente testo di statuto è stato approvato dal Consiglio Episcopale Permanente nella sessione del 22-25 gennaio 2007. Si consegna ufficialmente

Dettagli

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C. laformazione che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.M Premessa Di recente i disturbi specifici dell

Dettagli

EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE

EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE 1. CARTA D IDENTITÀ...2 2. CHE COSA FA...4 3. DOVE LAVORA...5 4. CONDIZIONI DI LAVORO...6 5. COMPETENZE...7 CHE COSA DEVE ESSERE IN GRADO DI FARE...7 CONOSCENZE...10

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi Allegato al Decreto del Direttore Generale n. 53.. del 04/02/14 REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO EX ART. 15 SEPTIES DEL D.LGS. 502/92 AREA DIRIGENZA MEDICA E VETERINARIA E AREA DIRIGENZA

Dettagli

CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA: DAL GIOCO ALL AUSILIO

CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA: DAL GIOCO ALL AUSILIO Rif. Organizzatore 8568-10035201 IN COLLABORAZIONE CON ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLEGATO A PARTE RISERVATA ALL UFFICIO AL DIRIGENTE DATA Direzione Risorse Umane e Organizzazione UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TRENTO PROT. N Via Verdi, 6-38100 TRENTO SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E PROVE

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Sergio dal Maso Viale C.Colombo, 165 Foggia Telefono 328/2775122 Fax 0881/720007 E-mail Nazionalità

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

XX EDIZIONE. Diventa manager del sociale MASTER UNIVERSITARIO IN GESTIONE DI IMPRESE SOCIALI A.A. 2015/2016 NOVEMBRE 2015 - OTTOBRE 2016 / TRENTO

XX EDIZIONE. Diventa manager del sociale MASTER UNIVERSITARIO IN GESTIONE DI IMPRESE SOCIALI A.A. 2015/2016 NOVEMBRE 2015 - OTTOBRE 2016 / TRENTO XX EDIZIONE MASTER UNIVERSITARIO IN GESTIONE DI IMPRESE SOCIALI A.A. 2015/2016 NOVEMBRE 2015 - OTTOBRE 2016 / TRENTO Diventa manager del sociale IN BREVE DESTINATARI neo-laureati in lauree triennali, specialistiche

Dettagli

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola.

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014 protocollo elettronico n. CRI/CC/0084024/2014 Oggetto: Ebola. Ai DRAE, loro sedi Ai Presidenti, loro sedi Ai Comitati Regionali, loro sedi All Ispettorato

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

Corsi p e r O d o n t o i a t r i

Corsi p e r O d o n t o i a t r i corsi accreditati ECM Corsi p e r O d o n t o i a t r i 2015 20 marzo Approccio Razionale alla Terapia Implantare dalla pianificazione del caso alla realizzazione protesica 22 maggio Rialzo del Pavimento

Dettagli

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica Evento Formativo Residenziale PREVENZIONE ONCOLOGICA IN MEDICINA GENERALE Savona Aulla Magna,, Pallazziina Viigiiolla,,

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

Informazioni personali

Informazioni personali Informazioni personali Nome e cognome Alessandro Melchionna Laurea Scienze Statistiche Presetaie Le mie esperienze professionali e le competenze acquisite gravitano in diversi domini, quali quello del

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

INCONTR-AIOSS 2015 COMPETENZE E ETICA BEST PRACTICE VS. 15-17 Ottobre 2015 AIOSS. Hotel Serena Majestic Montesilvano Lido (PE)

INCONTR-AIOSS 2015 COMPETENZE E ETICA BEST PRACTICE VS. 15-17 Ottobre 2015 AIOSS. Hotel Serena Majestic Montesilvano Lido (PE) Brochure Montesilvano 2015 30/07/15 12: Pagina 1 Associazione Italiana Operatori Sanitari di Stomaterapia INCONTR- 2015 Certificazione EN ISO 9001:2008 IQ-0905-12 per formazione ed aggiornamento COMPETENZE

Dettagli

in collaborazione con BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO

in collaborazione con BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO in collaborazione con Il contesto di riferimento BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO L obiettivo fissato dall Unione Europea che si prefiggeva di raggiungere una ricettività del 33% dei nidi e in generale

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT E quell insieme di organizzazioni che producono beni/servizi e gestiscono attività fuori dal mercato o, se operano nel mercato, agiscono con finalità non

Dettagli

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Istituto Superiore di Studi Musicali "P. Mascagni" - Livorno Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Via Galilei

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI DEGLI UTENTI DELL AZIENDA USL DI PIACENZA - 2003/2006 I Comitati Consultivi Misti degli Utenti dell Azienda USL di Piacenza dal gennaio 2003 al

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo residenza Via Senatore di Giovanni 5 961 00 Siracusa Indirizzo studio VIALE SANTA PANAGIA, 141/C

Dettagli

AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo 2014/2015

AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo 2014/2015 U.O.S.D. FORMAZIONE EDUCAZIONE E PROMOZIONE DELLA SALUTE Scadenza 15 DICEMBRE 2014 AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo

Dettagli

FORMAZIONE PROFESSIONALE

FORMAZIONE PROFESSIONALE FORMAZIONE PROFESSIONALE Le coperture a tutela dell impresa EDIZIONE 21 maggio 2014 DOCENZA IN WEBCONFERENCE PROGRAMMA La partecipazione è valevole ai fini IVASS per il conseguimento della formazione professionale

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

SUA-RD Sperimentazione anno 2013

SUA-RD Sperimentazione anno 2013 Firenze 21 Gennaio 2015 Sperimentazione anno 2013 La Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) è strutturata in 3 parti Parte I Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Parte II:

Dettagli

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N.

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N. Azienda Ospedaliera Nazionale SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo Alessandria Via Venezia, 16 15121 ALESSANDRIA Tel. 0131 206111 www.ospedale.al.it asoalessandria@pec.ospedale.al.it C. F. P. I. 0 1 6

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva.

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Mario Saia CIO: Normativa Italiana Circolare Ministeriale 52/1985 Lotta contro

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. ALEMANNO RICCARDO Data di nascita 21/02/1971

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. ALEMANNO RICCARDO Data di nascita 21/02/1971 INFORMAZIONI PERSONALI Nome ALEMANNO RICCARDO Data di nascita 21/02/1971 Qualifica I Fascia Amministrazione ASL CASERTA (EX ASL 1 e 2) Incarico attuale Dirigente ASL I fascia - Unità Operativa Veterinaria

Dettagli

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari Sistema Regionale ECM Pagina 1 di 7 1 Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari 1. Presentazione: L evento, destinato alle figure professionali di Tecnici

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE

REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE I Progetti Personalizzati sono rivolti a minori e adulti con disabilità, residenti nel territorio dell Azienda ULSS n.

Dettagli

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina Traduzione 1 Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina (Convenzione sui diritti dell uomo e la biomedicina)

Dettagli

Organigramma e funzionigramma Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6. DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus

Organigramma e funzionigramma Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6. DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus -ijp ASLLanusei Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6 Organigramma DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus DIREZIONE SANITARIA Direttore: dott. Maria Valentina Marras DIREZIONE AMMINISTRATIVA

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

http://www.tassisto.it/

http://www.tassisto.it/ F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TASSISTO FRANCESCO Indirizzo VIA MARTIRI DELLA LIBERAZIONE, 80/2A 16043 CHIAVARI Telefono 0185325331 Cellulare

Dettagli

Curriculum Vitae Paolo Degl Innocenti

Curriculum Vitae Paolo Degl Innocenti INFORMAZIONI PERSONALI Paolo Degl Innocenti POSIZIONE RICOPERTA Responsabile di U.O. Agenzia del Demanio ESPERIENZA PROFESSIONALE Dal 1/7/2012 7/2006-6/2012 11/2005-7/2006 4/2004-10/2005 Responsabile Servizi

Dettagli

GUIDA OPERATIVA. Comparto Sanità (aree dirigenziali e personale dei livelli) Permessi retribuiti e non retribuiti

GUIDA OPERATIVA. Comparto Sanità (aree dirigenziali e personale dei livelli) Permessi retribuiti e non retribuiti GUIDA OPERATIVA Comparto Sanità (aree dirigenziali e personale dei livelli) Permessi retribuiti e non retribuiti Dicembre 2014 INDICE INTRODUZIONE... 2 PERMESSI PER CONCORSI, ESAMI, AGGIORNAMENTO... 3

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli