Facsimile di domande per tipologia di autorizzazione : Dichiarazione di assunzione di incarico da parte del Direttore sanitario:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Facsimile di domande per tipologia di autorizzazione : Dichiarazione di assunzione di incarico da parte del Direttore sanitario:"

Transcript

1 Allegato 1 Facsimile di domande per tipologia di autorizzazione : Modello 1:apertura ed esercizio di strutture sanitarie Modello 2:ampliamento, riduzione e trasformazione dell attività Modello 3:ampliamento e riduzione dei locali Modello 4:trasferimento in altra sede Modello 5:cambio di titolarità Modello 6:pubblicità Modello 7: apertura ed esercizio punto di prelievo decentrato di laboratorio di analisi Dichiarazione di assunzione di incarico da parte del Direttore sanitario: Modello 8: dichiarazione del Direttore sanitario di struttura ambulatoriale Modello 9: dichiarazione del Direttore sanitario di presidio di ricovero

2 MODELLO 1 apertura ed esercizio di strutture sanitarie Apporre marca da bollo Al Sindaco del Comune di... Il/la sottoscritto/a CHIEDE ai sensi della L.R. 23 febbraio 1999 n. 8, il rilascio dell autorizzazione all apertura ed esercizio della struttura sanitaria privata denominata... ubicata in... per l erogazione di prestazioni in regime: a) ambulatoriale a.1) di specialistica e diagnostica disciplina 1 codice a.2) di recupero e riabilitazione funzionale disciplina 1 codice b) di ricovero a ciclo continuativo e diurno per acuti disciplina 1 codice prevista attività a ciclo diurno SI NO n. posti letto...

3 n. posti letto...

4 c) di ricovero a ciclo continuativo e diurno in fase post-acuta Riabilitazione funzionale Salute mentale Tossicodipendenze diurno numero posti residenziale n. posti letto A tal fine, ai sensi degli artt.2 e 4 della L , n. 15 e del DPR 20 ottobre 1998, n. 403, quanto segue consapevole: DICHIARA della responsabilità penale cui può andare incontro per dichiarazioni mendaci, falsità in atti e uso di atti falsi, così come disposto dall art. 26 della Legge 4 gennaio 1968 n. 15 e successive modificazioni; che in caso di dichiarazioni mendaci, falsità in atti, uso di atti falsi, l Amministrazione è obbligata a provvedere alla pronuncia di decadenza dell autorizzazione già rilasciata;... (cognome) (nome) nato/a a... il... residente... a codice fiscale... recapito telefonico (non obbligatorio)... (titolare/legale rappresentante) di... (ragione sociale o denominazione completa) con sede legale in... codice fiscale/partita IVA... nell oggetto societario è prevista la gestione dell attività di cui alla presente istanza 2

5 le attività oggetto di autorizzazione prevedono detenzione o detenzione ed impiego di apparecchiature radiogene o sostanze radioattive e pertanto presenta contestualmente la richiesta di autorizzazione ai sensi del D. Lgs. 230/95. le attività oggetto di autorizzazione non prevedono detenzione o detenzione ed impiego di apparecchiature radiogene o sostanze radioattive data.... firma ALLEGA I SEGUENTI DOCUMENTI: 1. relazione dettagliata circa le prestazioni e le attività previste; 2. planimetria generale, firmata dal tecnico compilatore e dal richiedente, idonea ad identificare la localizzazione del presidio, il lotto di pertinenza, il volume edificato e la disponibilità di aree a parcheggio; 3. planimetria dei locali in scala 1:100, timbrata, datata e sottoscritta dal tecnico compilatore e dal richiedente, idonea ad identificare l articolazione interna dei singoli locali/spazi con destinazione d uso, i percorsi interni ed esterni e gli accessi al presidio, la superficie in metri quadri per singoli locali, la collocazione dei principali macchinari e apparecchiature; 4. documento o dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, comprovante la disponibilità dei locali 5. inventario delle attrezzature sanitarie; 6. elenco del personale; 7. documento in cui viene esplicitata l organizzazione interna generale, per singolo presidio e articolazione organizzativa; 8. liste di autovalutazione; 9. dichiarazione di assunzione di incarico da parte del direttore sanitario. data firma 3 INFORMATIVA AI SENSI DELL ART. 10 DELLA LEGGE 31 DICEMBRE 1996 N. 675

6 (da completare a cura del Comune) 1 Individuare le discipline fra quelle indicate nell allegato elenco (Tabella Discipline) 2 Solo per le società 3 La sottoscrizione deve essere autenticata con le modalità di cui all art. 20 della legge n. 15/1968 ad eccezione dei casi in cui la sottoscrizione sia apposta in presenza del dipendente incaricato di ricevere l istanza ovvero l istanza sia presentata o inviata unitamente a copia fotostatica, anche non autenticata, di un documento di identità del sottoscrittore

7 TABELLA DISCIPLINE Si riportano le discipline di interesse fra quelle indicate nel decreto del ministro della Sanità 30 gennaio 1998 integrato dal Decreto Ministeriale 22 gennaio Per le discipline equipollenti e per l individuazione delle aree di appartenenza delle singole discipline si rinvia al decreto stesso. Il decreto Ministeriale è pubblicato nel supplemento ordinario n. 25 della G.U. n. 37 del 14 febbraio 1998; il Decreto Ministeriale è pubblicato nella G.U. del CODICE DESCRIZIONE ALLERGOLOGIA E IMMUNOLOGIA CLINICA 03 ANATOMIA PATOLOGICA 106 ANESTESIA E RIANIMAZIONE 05 ANGIOLOGIA 107 BIOCHIMICA CLINICA 07 CARDIOCHIRURGIA 08 CARDIOLOGIA 120 CHIMICA ANALITICA 09 CHIRURGIA GENERALE 10 CHIRURGIA MAXILLO-FACCIALE 11 CHIRURGIA PEDIATRICA 12 CHIRURGIA PLASTICA E RICOSTRUTTIVA 13 CHIRURGIA TORACICA 14 CHIRURGIA VASCOLARE 52 DERMATOLOGIA E VENEROLOGIA 18 EMATOLOGIA 101 ENDOCRINOLOGIA 55 FARMACOLOGIA E TOSSICOLOGIA CLINICA 119 FISICA SANITARIA 58 GASTROENTEROLOGIA 102 GENETICA MEDICA 21 GERIATRIA 37 GINECOLOGIA E OSTETRICIA 115 IGIENE DEGLI ALIMENTI E DELLA NUTRIZIONE 114 IGIENE, EPIDEMIOLOGIA E SANITA PUBBLICA 108 LABORATORIO DI GENETICA MEDICA 68 MALATTIE DELL APPARATO RESPIRATORIO 24 MALATTIE INFETTIVE 103 MALATTIE METABOLICHE E DIABETOLOGIA 15 MEDICINA DEL LAVORO E SICUREZZA DEGLI AMBIENTI DI LAVORO 25 MEDICINA DI LAVORO 104 MEDICINA E CHIRURGIA D ACCETTAZIONE E D URGENZA 56 MEDICINA FISICA E RIABILITAZIONE 26 MEDICINA INTERNA 27 MEDICINA LEGALE 61 MEDICINA NUCLEARE 109 MEDICINA TRASFUSIONALE 110 MICROBIOLOGIA E VIROLOGIA 29 NEFROLOGIA 62 NEONATOLOGIA 30 NEUROCHIRURGIA 111 NEUROFISIOPATOLOGIA 32 NEUROLOGIA 33 NEUROPSICHIATRIA INFANTILE 112 NEURORADIOLOGIA 35 ODONTOIATRIA 34 OFTALMOLOGIA 64 ONCOLOGIA 116 ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI SANITARI DI BASE 36 ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA 38 OTORINOLARINGOIATRIA 113 PATOLOGIA CLINICA (LABORATORIO DI ANALISI CHIMICO-CLINICHE E MICROBIOLOGIA) 39 PEDIATRIA 40 PSICHIATRIA 117 PSICOLOGIA

8 118 PSICOTERAPIA 69 RADIODIAGNOSTICA 70 RADIOTERAPIA 71 REUMATOLOGIA 105 SCIENZA DELL ALIMENTAZIONE E DIETETICA 43 UROLOGIA

9 MODELLO 2 ampliamento, riduzione e trasformazione dell attività Apporre marca da bollo Al Sindaco del Comune di... Il/la sottoscritto/a autorizzato/a all esercizio di attività sanitaria presso la struttura sanitaria privata denominata:... ubicata in... CHIEDE ai sensi della L.R. 23 febbraio 1999 n. 8, il rilascio dell autorizzazione: all ampliamento alla riduzione alla trasformazione dell attività erogata in regime ambulatoriale come sotto specificato: all ampliamento alla riduzione alla trasformazione dell attività erogata in regime di ricovero a ciclo continuativo e diurno per acuti come sotto specificato: all ampliamento alla riduzione alla trasformazione dell attività erogata in regime di ricovero a ciclo continuativo e diurno in fase post-acuta come sotto specificato:......

10 ...

11 A tal fine, ai sensi degli artt.2 e 4 della L , n. 15 e del DPR 20 ottobre 1998, n. 403, quanto segue consapevole: DICHIARA della responsabilità penale cui può andare incontro per dichiarazioni mendaci, falsità in atti e uso di atti falsi, così come disposto dall art. 26 della Legge 4 gennaio 1968 n. 15 e successive modificazioni; che in caso di dichiarazioni mendaci, falsità in atti, uso di atti falsi, l Amministrazione è obbligata a provvedere alla pronuncia di decadenza dell autorizzazione già rilasciata;... (cognome) (nome) nato/a a... il... residente... a codice fiscale... recapito telefonico (non obbligatorio)... (titolare/legale rappresentante) di... (ragione sociale o denominazione completa) con sede legale in... codice fiscale/partita IVA... nell oggetto societario è prevista la gestione dell attività di cui alla presente istanza 1 le attività oggetto della presente domanda prevedono detenzione o detenzione ed impiego di apparecchiature radiogene o sostanze radioattive e pertanto presenta contestualmente la richiesta di autorizzazione ai sensi del D. Lgs. 230/95. le attività oggetto della presente domanda non prevedono detenzione o detenzione ed impiego di apparecchiature radiogene o sostanze radioattive.

12 Data.. firma

13 FA PRESENTE che, in relazione alla variazione di attività prevista, si rendono necessarie le seguenti variazioni: Sì No strutturali tecnologiche del personale dell organizzazione interna ALLEGA I SEGUENTI DOCUMENTI: 1. relazione dettagliata circa le prestazioni e le attività previste; 2. liste di autovalutazione relative agli aspetti interessati dalle variazioni; 3. nel caso di variazioni strutturali: planimetria dei locali in scala 1:100 (timbrata, datata e sottoscritta da tecnico compilatore e dal richiedente) idonea ad identificare le variazioni connesse all intervento di ampliamento e/o riduzione e/o trasformazione; 4. nel caso di variazioni nell attrezzatura: inventario delle attrezzature sanitarie, evidenziando le variazioni connesse all intervento di ampliamento e/o riduzione e/o trasformazione; 5. nel caso di variazioni del personale: elenco del personale, evidenziando le variazioni connesse all intervento di ampliamento e/o riduzione e/o trasformazione; 6. nel caso di variazioni dell organizzazione interna: documento in cui viene esplicitata l organizzazione interna generale, per singolo presidio e articolazione organizzativa, evidenziando le variazioni connesse all intervento di ampliamento e/o riduzione e/o trasformazione. data firma 2 INFORMATIVA AI SENSI DELL ART. 10 DELLA LEGGE 31 DICEMBRE 1996 N. 675 (da completare a cura del Comune) 1 Solo per le società 2 La sottoscrizione deve essere autenticata con le modalità di cui all art. 20 della legge n. 15/1968 ad eccezione dei casi in cui la sottoscrizione sia apposta in presenza del dipendente incaricato di ricevere l istanza ovvero l istanza sia presentata o inviata unitamente a copia fotostatica, anche non autenticata, di un documento di identità del sottoscrittore.

14

15 MODELLO 3 ampliamento e riduzione dei locali Apporre marca da bollo Al Sindaco del Comune di... Il/la sottoscritto/a autorizzato/a all esercizio di attività sanitaria presso la struttura sanitaria privata denominata:... ubicata in... CHIEDE ai sensi della L.R. 23 febbraio 1999 n. 8, il rilascio dell autorizzazione: all ampliamento alla riduzione dei locali come da planimetria allegata. A tal fine, ai sensi degli artt.2 e 4 della L , n. 15 e del DPR 20 ottobre 1998, n. 403, DICHIARA quanto segue consapevole: della responsabilità penale cui può andare incontro per dichiarazioni mendaci, falsità in atti e uso di atti falsi, così come disposto dall art. 26 della Legge 4 gennaio 1968 n. 15 e successive modificazioni; che in caso di dichiarazioni mendaci, falsità in atti, uso di atti falsi, l Amministrazione è obbligata a provvedere alla pronuncia di decadenza dell autorizzazione già rilasciata;... (cognome) (nome) nato/a a... il...

16 residente... a codice fiscale... recapito telefonico (non obbligatorio)... (titolare/legale rappresentante) di... (ragione sociale o denominazione completa) con sede legale in... codice fiscale/partita IVA... l attività sanitaria esercitata prevede detenzione o detenzione ed impiego di apparecchiature radiogene o sostanze radioattive e pertanto presenta contestualmente la richiesta di autorizzazione ai sensi del D. Lgs. 230/95. l attività sanitaria esercitata non prevede detenzione o detenzione ed impiego di apparecchiature radiogene o sostanze radioattive. Data... Firma FA PRESENTE che, in relazione all ampliamento/riduzione dei locali, si rendono necessarie variazioni: Sì No tecnologiche del personale dell organizzazione interna ALLEGA I SEGUENTI DOCUMENTI:

17 1. planimetria dei locali in scala 1:100 (timbrata, datata e sottoscritta da tecnico compilatore e dal richiedente) idonea ad identificare le variazioni connesse all intervento di ampliamento/riduzione dei locali; 2. liste di autovalutazione relative agli aspetti interessati dalle variazioni; 3. nel caso di variazioni nell attrezzatura: inventario delle attrezzature sanitarie, evidenziando le variazioni connesse all intervento di ampliamento/riduzione dei locali; 4. nel caso di variazioni del personale: elenco del personale, evidenziando le variazioni connesse all intervento di ampliamento/ riduzione dei locali;

18 5. nel caso di variazioni dell organizzazione interna: documento in cui viene esplicitata l organizzazione interna generale, per singolo presidio e articolazione organizzativa, evidenziando le variazioni connesse all intervento di ampliamento/ riduzione dei locali. data firma 1 INFORMATIVA AI SENSI DELL ART. 10 DELLA LEGGE 31 DICEMBRE 1996 N. 675 (da completare a cura del Comune) 1 La sottoscrizione deve essere autenticata con le modalità di cui all art. 20 della legge n. 15/1968 ad eccezione dei casi in cui la sottoscrizione sia apposta in presenza del dipendente incaricato di ricevere

19 l istanza ovvero l istanza sia presentata o inviata unitamente a copia fotostatica, anche non autenticata, di un documento di identità del sottoscrittore.

20 MODELLO 4 trasferimento in altra sede Apporre marca da bollo Al Sindaco del Comune di... Il/la sottoscritto/a autorizzato/a all esercizio dell attività sanitaria presso la struttura sanitaria privata denominata:... ubicata in... CHIEDE ai sensi della L.R. 23 febbraio 1999 n. 8, il rilascio dell autorizzazione al trasferimento di detta struttura nella nuova sede ubicata in... A tal fine, ai sensi degli artt.2 e 4 della L , n. 15 e del DPR 20 ottobre 1998, n. 403, quanto segue consapevole: DICHIARA della responsabilità penale cui può andare incontro per dichiarazioni mendaci, falsità in atti e uso di atti falsi, così come disposto dall art. 26 della Legge 4 gennaio 1968 n. 15 e successive modificazioni; che in caso di dichiarazioni mendaci, falsità in atti, uso di atti falsi, l Amministrazione è obbligata a provvedere alla pronuncia di decadenza dell autorizzazione già rilasciata;... (cognome) (nome) nato/a a... il...

21 residente... a codice fiscale...recapito telefonico.... (non obbligatorio)

22 in qualità di... (titolare/legale rappresentante) di... (ragione sociale o denominazione completa ) con sede legale in... codice fiscale/partita IVA... le attività oggetto del trasferimento prevedono detenzione o detenzione ed impiego di apparecchiature radiogene o sostanze radioattive e pertanto presenta contestualmente la richiesta di autorizzazione ai sensi del D. Lgs. 230/95. le attività oggetto del trasferimento non prevedono detenzione o detenzione ed impiego di apparecchiature radiogene o sostanze radioattive data firma FA PRESENTE che, in relazione al trasferimento di sede, si rendono necessarie variazioni: Sì No tecnologiche del personale dell organizzazione interna ALLEGA I SEGUENTI DOCUMENTI: 1. planimetria generale (timbrata, datata e sottoscritta da tecnico compilatore e dal richiedente) idonea ad identificare la localizzazione del presidio, il lotto di pertinenza, il volume edificato e la disponibilità di aree a parcheggio; 2. planimetria dei locali in scala 1:100 (timbrata, datata e sottoscritta da tecnico compilatore e dal richiedente) idonea ad identificare le variazioni connesse all intervento di ampliamento/riduzione dei locali; 3. documento comprovante la disponibilità dei locali; 4. liste di autovalutazione relative agli aspetti interessati dalle variazioni;

23 5. nel caso di variazioni nell attrezzatura: inventario delle attrezzature sanitarie, evidenziando le variazioni connesse all intervento di ampliamento/riduzione dei locali;

24 6. nel caso di variazioni del personale: elenco del personale, evidenziando le variazioni connesse all intervento di ampliamento/ riduzione dei locali; 7. nel caso di variazioni dell organizzazione interna: documento in cui viene esplicitata l organizzazione interna generale, per singolo presidio e articolazione organizzativa, evidenziando le variazioni connesse all intervento di ampliamento/ riduzione dei locali. data firma 1 INFORMATIVA AI SENSI DELL ART. 10 DELLA LEGGE 31 DICEMBRE 1996 N. 675 (da completare a cura del Comune) 1 La sottoscrizione deve essere autenticata con le modalità di cui all art. 20 della legge n. 15/1968 ad eccezione dei casi in cui la sottoscrizione sia apposta in presenza del dipendente incaricato di ricevere l istanza ovvero l istanza sia presentata o inviata unitamente a copia fotostatica, anche non autenticata, di un documento di identità del sottoscrittore.

25 MODELLO 5 Apporre marca da bollo cambio di titolarità Al Sindaco del Comune di... Il/la sottoscritto/a CHIEDE ai sensi della L.R. 23 febbraio 1999 n. 8, il rilascio dell autorizzazione al subentro nella titolarità della struttura sanitaria privata denominata:... ubicata in... di cui è attualmente titolare... (ragione sociale o denominazione completa) con sede legale in... codice fiscale/partita IVA... A tal fine, ai sensi degli artt.2 e 4 della L , n. 15 e del DPR 20 ottobre 1998, n. 403, quanto segue consapevole: DICHIARA della responsabilità penale cui può andare incontro per dichiarazioni mendaci, falsità in atti e uso di atti falsi, così come disposto dall art. 26 della Legge 4 gennaio 1968 n. 15 e successive modificazioni; che in caso di dichiarazioni mendaci, falsità in atti, uso di atti falsi, l Amministrazione è obbligata a provvedere alla pronuncia di decadenza dell autorizzazione già rilasciata;

26 ... (cognome) (nome) nato/a a... il...

27 residente... a codice fiscale... recapito telefonico (non obbligatorio)... (titolare/legale rappresentante) di... (ragione sociale o denominazione completa) con sede legale in... codice fiscale/partita IVA... nell oggetto societario è prevista la gestione dell attività sanitaria per l esercizio della quale si chiede il cambio di titolarità 1 data.. firma ALLEGA IL SEGUENTE DOCUMENTO: 1. atto o dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà,comprovante il cambio di titolarità. data firma 2 INFORMATIVA AI SENSI DELL ART. 10 DELLA LEGGE 31 DICEMBRE 1996 N. 675 (da completare a cura del Comune)

28 1 Solo per le società 2 La sottoscrizione deve essere autenticata con le modalità di cui all art. 20 della legge n. 15/1968 ad eccezione dei casi in cui la sottoscrizione sia apposta in presenza del dipendente incaricato di ricevere l istanza ovvero l istanza sia presentata o inviata unitamente a copia fotostatica, anche non autenticata, di un documento di identità del sottoscrittore.

29 MODELLO 6 Apporre marca da bollo pubblicità Al Sindaco del Comune di... Il/la sottoscritto/a autorizzato/a all esercizio di attività sanitaria presso la struttura sanitaria privata denominata:... ubicata... in CHIEDE ai sensi della L.R. 23 febbraio 1999 n. 8 e degli artt. 4 e 5 della L. 5 febbraio 1992 n. 175 e successive modifiche ed integrazioni, il rilascio dell autorizzazione ad effettuare le seguenti forme di pubblicità sanitaria: targa da apporre sull edificio dove viene svolta l attività sanitaria; insegna da apporre sull edificio dove viene svolta l attività sanitaria; inserzione sugli elenchi telefonici e sugli elenchi generali di categoria; inserzione su periodici destinati esclusivamente agli esercenti le professioni sanitarie; inserzione su giornali quotidiani e periodici di informazione. A tal fine, ai sensi dell art.2 della L , n. 15 e del DPR 20 ottobre 1998, n. 403, quanto segue consapevole: DICHIARA della responsabilità penale cui può andare incontro per dichiarazioni mendaci, falsità in atti e uso di atti falsi, così come disposto dall art. 26 della Legge 4 gennaio 1968 n. 15 e successive modificazioni; che in caso di dichiarazioni mendaci, falsità in atti, uso di atti falsi, l Amministrazione è obbligata a provvedere alla pronuncia di decadenza dell autorizzazione già rilasciata;

30 ... (cognome) (nome) nato/a a... il... residente... a codice fiscale... recapito telefonico (non obbligatorio)... (titolare/legale rappresentante) di... (ragione sociale o denominazione completa) con sede legale in... codice fiscale/partita IVA... data.... (firma) ALLEGA IL /I SEGUENTE/i DOCUMENTO/I: 1. testo/i relativo/i alla/e forma/e pubblicitaria/e richiesta/e. data firma 1

31 INFORMATIVA AI SENSI DELL ART. 10 DELLA LEGGE 31 DICEMBRE 1996 N. 675 (da completare a cura del Comune) 1 La sottoscrizione deve essere autenticata con le modalità di cui all art. 20 della legge n. 15/1968 ad eccezione dei casi in cui la sottoscrizione sia apposta in presenza del dipendente incaricato di ricevere l istanza ovvero l istanza sia presentata unitamente a copia fotostatica, anche non autenticata, di un documento di identità del sottoscrittore.

32 MODELLO 7 apertura ed esercizio punto di prelievo decentrato di laboratorio di analisi Apporre marca da bollo Al Sindaco del Comune di... Il/la sottoscritto/a già autorizzato/a all esercizio dell attività sanitaria di medicina di laboratorio presso la struttura sanitaria privata... denominata ubicata in... CHIEDE ai sensi della L.R. 23 febbraio 1999 n. 8 il rilascio dell autorizzazione all apertura di un punto di prelievo ubicato in... A tal fine, ai sensi dell art. 2 della L , n. 15 e del DPR 20 ottobre 1998, n. 403, quanto segue consapevole: DICHIARA della responsabilità penale cui può andare incontro per dichiarazioni mendaci, falsità in atti e uso di atti falsi, così come disposto dall art. 26 della Legge 4 gennaio 1968 n. 15 e successive modificazioni; che in caso di dichiarazioni mendaci, falsità in atti, uso di atti falsi, l Amministrazione è obbligata a provvedere alla pronuncia di decadenza dell autorizzazione già rilasciata;... (cognome) (nome) nato a... il...

33 residente... a codice fiscale... recapito telefonico (non obbligatorio)

34 ... (titolare/legale rappresentante) di... (ragione sociale o denominazione completa) con sede legale in... codice fiscale/partita IVA... data.... (firma) ALLEGA I SEGUENTI DOCUMENTI: 1. planimetria generale, firmata dal tecnico compilatore e dal richiedente, idonea ad identificare la localizzazione del punto di prelievo, il lotto di pertinenza, il volume edificato e la disponibilità di aree a parcheggio; 2. planimetria dei locali in scala 1:100, timbrata, datata e sottoscritta dal tecnico compilatore e dal richiedente, idonea ad identificare l articolazione interna dei singoli locali/spazi con destinazione d uso, i percorsi interni ed esterni e gli accessi al punto di prelievo, la superficie in metri quadri per singoli locali; 3. documento o dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, comprovante la disponibilità dei locali; 4. inventario delle attrezzature sanitarie; 5. elenco del personale; 7. documento in cui viene esplicitata l organizzazione interna; 8. liste di autovalutazione. data firma 1 INFORMATIVA AI SENSI DELL ART. 10 DELLA LEGGE 31 DICEMBRE 1996 N. 675 (da completare a cura del Comune)

35 1 La sottoscrizione deve essere autenticata con le modalità di cui all art. 20 della legge n. 15/1968 ad eccezione dei casi in cui la sottoscrizione sia apposta in presenza del dipendente incaricato di ricevere l istanza ovvero l istanza sia presentata o inviata unitamente a copia fotostatica, anche non autenticata, di un documento di identità del sottoscrittore.

36 MODELLO 8 Dichiarazione del Direttore sanitario di struttura ambulatoriale Il/la sottoscritto/a assume l incarico di direttore sanitario della struttura ambulatoriale denominata:... ubicata... in con impegno orario settimanale di n.... ore A tal fine, ai sensi degli artt.2 e 4 della L , n. 15 e del DPR 20 ottobre 1998, n. 403, quanto segue consapevole: DICHIARA della responsabilità penale cui può andare incontro per dichiarazioni mendaci, falsità in atti e uso di atti falsi, così come disposto dall art. 26 della Legge 4 gennaio 1968 n. 15 e successive modificazioni;... (cognome) (nome) nato/a a... il... residente... a codice fiscale...telefono... (non obbligatorio) di essere in possesso della specializzazione in

37 oppure di aver svolto per almeno cinque anni attività di direzione tecnico sanitaria in enti o strutture sanitarie pubbliche e private

38 oppure di essere laureato in biologia 1 oppure di essere laureato in chimica 1 di non svolgere le funzioni di Direttore sanitario in più di tre strutture ambulatoriali; di non essere proprietario, comproprietario, socio o azionista della società che gestisce la struttura 2 ; di non versare in situazioni di incompatibilità previste dalle vigenti norme. data firma autenticata 3 INFORMATIVA AI SENSI DELL ART. 10 DELLA LEGGE 31 DICEMBRE 1996 N. 675 (da completare a cura del Comune) 1 Solo per gli ambulatori che svolgono esclusivamente attività di medicina di laboratorio 2 Solo per strutture ambulatoriali polispecialistiche 3 La sottoscrizione può essere autenticata dal funzionario competente a ricevere la documentazione o da un notaio, cancelliere, segretario comunale o altro funzionario incaricato dal Sindaco con le modalità di cui all art. 20 della legge n. 15/1968. La sottoscrizione non deve essere autenticata nel caso in cui la dichiarazione sia allegata all istanza di autorizzazione e il sottoscrittore sia lo stesso.

39 MODELLO 9 Dichiarazione del Direttore sanitario di presidio di ricovero Il/la sottoscritto/a assume l incarico di direttore sanitario del presidio di ricovero denominato:... ubicato... in con impegno orario settimanale di n.... ore A tal fine, ai sensi degli artt.2 e 4 della L , n. 15 e del DPR 20 ottobre 1998, n. 403, quanto segue consapevole: DICHIARA della responsabilità penale cui può andare incontro per dichiarazioni mendaci, falsità in atti e uso di atti falsi, così come disposto dall art. 26 della Legge 4 gennaio 1968 n. 15 e successive modificazioni;... (cognome) (nome) nato/a a... il... residente... a codice fiscale...telefono... (non obbligatorio) di essere in possesso della specializzazione in...

40 oppure di aver svolto per almeno cinque anni attività di direzione tecnico sanitaria in enti o strutture sanitarie pubbliche e private; di non svolgere le funzioni di Direttore sanitario in altro presidio di ricovero; di non essere proprietario, comproprietario, socio o azionista della società che gestisce la struttura; di non versare in situazioni di incompatibilità previste dalle vigenti norme. data firma autenticata 1 INFORMATIVA AI SENSI DELL ART. 10 DELLA LEGGE 31 DICEMBRE 1996 N. 675

41 (da completare a cura del Comune) 1 La sottoscrizione può essere autenticata dal funzionario competente a ricevere la documentazione o da un notaio, cancelliere, segretario comunale o altro funzionario incaricato dal Sindaco con le modalità di cui all art. 20 della legge n. 15/1968.

altre attività strutture sanitarie e studi professionali modello 5_13_01

altre attività strutture sanitarie e studi professionali modello 5_13_01 Apertura struttura sanitaria N. identificativo marca da bollo: (La marca da bollo deve essere annullata e conservata in originale a cura del soggetto interessato) AL COMUNE DI MONTE SAN SAVINO U Sportello

Dettagli

MINISTERO DELLA SANITÀ

MINISTERO DELLA SANITÀ DECRETO MINISTERIALE 31 gennaio 1998 MINISTERO DELLA SANITÀ Tabella relativa alle specializzazioni affini previste dalla disciplina concorsuale per il personale dirigenziale del Servizio sanitario nazionale.

Dettagli

TABELLE. Presidi di ricovero a ciclo continuo e diurno per acuti di classe B

TABELLE. Presidi di ricovero a ciclo continuo e diurno per acuti di classe B ALLEGATO 1 TABELLE 1. Tipologie di presidi B1.a TIPOLOGIA PRESIDIO Presidi ambulatoriali: prestazioni di specialistica e diagnostica - classe 1 (extraospedaliero) B1.b Presidi ambulatoriali: prestazioni

Dettagli

a) ambulatoriale Apporre marca da bollo MODELLO 1 apertura ed esercizio di struttura sanitaria privata Al Comune di BUCINE UFFICIO ATTIVITA PRODUTTIVE

a) ambulatoriale Apporre marca da bollo MODELLO 1 apertura ed esercizio di struttura sanitaria privata Al Comune di BUCINE UFFICIO ATTIVITA PRODUTTIVE MODELLO 1 apertura ed esercizio di struttura sanitaria privata Apporre marca da bollo 14.62 Al Comune di BUCINE UFFICIO ATTIVITA PRODUTTIVE Il/la sottoscritto/a CHIEDE ai sensi della L.R. 23 febbraio 1999

Dettagli

ALLEGATO 2. 1. Scheda Presidio. Istruzioni per la compilazione. 1.1 Fac simile scheda presidio

ALLEGATO 2. 1. Scheda Presidio. Istruzioni per la compilazione. 1.1 Fac simile scheda presidio ALLEGATO 2 1. Scheda Presidio Istruzioni per la compilazione Al punto 1.1 è riportato il fac simile della scheda; al punto 1.2 sono riportate le tabelle da utilizzare per la compilazione delle voci,,.

Dettagli

APERTURA ED ESERICIZIO DI STRUTTURA SANITARIA PRIVATA CHIEDE

APERTURA ED ESERICIZIO DI STRUTTURA SANITARIA PRIVATA CHIEDE APERTURA ED ESERICIZIO DI STRUTTURA SANITARIA PRIVATA Marca da bollo 14,62 Al Comune di Il/la sottoscritto/a CHIEDE ai sensi della L.R. 23 febbraio 1999 n. 8, e successive modifiche e integrazioni, RILASCIO

Dettagli

TABELLA B VALEVOLE PER LA VERIFICA E LA VALUTAZIONE DELLE SPECIALIZZAZIONI

TABELLA B VALEVOLE PER LA VERIFICA E LA VALUTAZIONE DELLE SPECIALIZZAZIONI TABELLA RELATIVA ALLE PREVISTE DALLA DISCIPLINA CONCORSUALE PER IL PERSONALE DIRIGENZIALE DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE - D.Lgs. 502/92 COSI' COME MODIFICATO DAL D.Lgs. 254/2000 (MINISTERO DELLA SALUTE

Dettagli

Personale laureato del ruolo sanitario

Personale laureato del ruolo sanitario TABELLA DI SUPPORTO per la compilazione della Sezione 3: Professionalità e Tipologia di rapporto della Scheda anagrafica Personale laureato del ruolo sanitario 1. MEDICI 1.01. Odontoiatria 1.02. Allergologia

Dettagli

TABELLA ALLEGATA. Ancona - Firenze

TABELLA ALLEGATA. Ancona - Firenze TABELLA ALLEGATA Ancona - Firenze A N C O N A Borse 1997/98 Borse riservate a cittadini Allergologia ed Immunologia Clinica 1 Anestesia e rianimazione 10 Cardiologia 3 Chirurgia generale 2 Chirurgia plastica

Dettagli

32 Chirurgia pediatrica Medico chirurgo 33 Chirurgia plastica e ricostruttiva Medico chirurgo 34 Chirurgia toracica Medico chirurgo 35 Chirurgia

32 Chirurgia pediatrica Medico chirurgo 33 Chirurgia plastica e ricostruttiva Medico chirurgo 34 Chirurgia toracica Medico chirurgo 35 Chirurgia ALLEGATO F Codice DA UTILIZZARE Professione 1 Medico chirurgo si 2 Odontoiatra si 3 Farmacista 4 Veterinario 5 Psicologo si 6 Biologo si 7 Chimico si 8 Fisico 9 Assistente sanitario 10 Dietista 11 Educatore

Dettagli

TABELLA ALLEGATA. Genova - Napoli

TABELLA ALLEGATA. Genova - Napoli TABELLA ALLEGATA Genova - Napoli G E N O V A Borse 1997/98 Borse riservate a cittadini Allergologia ed immunologia clinica 2 Anatomia patologica 2 Anestesia e rianimazione 15 Cardiologia 4 Chirurgia generale

Dettagli

Azienda/Ente Uff./Dip. Nome Cognome. Via N CAP. Comune Provincia. Email* Tel. Cell. Fax

Azienda/Ente Uff./Dip. Nome Cognome. Via N CAP. Comune Provincia. Email* Tel. Cell. Fax Iscrizione Generale Azienda/Ente Uff./Dip. Nome Cognome Via N CAP Comune Provincia Email Tel. Cell. Fax Desidero partecipare alle giornate del 25 26 27 28 Novembre 2014 Iscrizione ECM (L iscrizione è obbligatoria

Dettagli

Allegato E. Allegato F. Allegato G. Ruolo del partecipante Partecipante Relatore

Allegato E. Allegato F. Allegato G. Ruolo del partecipante Partecipante Relatore Allegato E Ruolo del partecipante Partecipante Relatore Codice P R Allegato F Professione Codice Medico chirurgo 1 Odontoiatra 2 Farmacista 3 Veterinario 4 Psicologo 5 Biologo 6 Chimico 7 Fisico 8 Assistente

Dettagli

TABELLA ALLEGATA. Roma - Verona

TABELLA ALLEGATA. Roma - Verona TABELLA ALLEGATA Roma - Verona R O M A " S A P I E N Z A " Allergologia ed immunologia clinica 2 Anatomia patologica 4 Anestesia e rianimazione 35 Borse 1997/98 Borse riservate a cittadini provenienti

Dettagli

Iscrizione partecipante (ECM)

Iscrizione partecipante (ECM) Promosso da Iscrizione partecipante (ECM) AUDITORIUM SALA TESTORI palazzo lombardia MILANO 1-3 LUGLIO 2015 Dati Generali Azienda/Ente Uff./Dip. Nome* Cognome* Via* N * CAP* Comune* Provincia* Email* Tel.*

Dettagli

Mediterraneo in Sanità

Mediterraneo in Sanità Forum 2012 Mediterraneo in Sanità SOSTENIBILITÀ E DIRITTO ALLA SALUTE SICUREZZA EQUITÀ APPROPRIATEZZA 6 7 8 giugno Palermo - Teatro Politeama Piazza Ruggero Settimo, 15 LA PIAZZA DELLA SALUTE Modalità

Dettagli

(2) Il presente provvedimento è anche citato, per coordinamento, in nota all'art. 10, D.P.R. 10 dicembre 1997, n. 484. IL MINISTRO DELLA SANITÀ

(2) Il presente provvedimento è anche citato, per coordinamento, in nota all'art. 10, D.P.R. 10 dicembre 1997, n. 484. IL MINISTRO DELLA SANITÀ Pagina 1 di 25 Leggi d'italia D.M. 31-1-1998 Tabella relativa alle specializzazioni affini previste dalla disciplina concorsuale per il personale dirigenziale del Servizio sanitario nazionale. Pubblicato

Dettagli

Struttura organizzativa professionale. (art.2, comma1, lett u l.r. 40/2005)

Struttura organizzativa professionale. (art.2, comma1, lett u l.r. 40/2005) Allegato 1 Funzione operativa (art.2, comma1, lett l l.r. 40/2005) Struttura organizzativa professionale (art.2, comma1, lett u l.r. 40/2005) Dipartimento interaziendale di Area Vasta Allergologia ed immunologia

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ALLEGATO 2 - Voto ottenuto negli esami fondamentali e caratterizzanti la singola scuola Punteggio massimo 5 punti. STUDENTI LAUREATI (DM 509/99 o DM 270/04) Ai fini dell attribuzione del punteggio, il

Dettagli

Rilevazione posti vacanti ed eccedenze ASP Agrigento. Disciplina di inquadramento / Profilo gestionale 1/16. Posti previsti in Dotazione Organica

Rilevazione posti vacanti ed eccedenze ASP Agrigento. Disciplina di inquadramento / Profilo gestionale 1/16. Posti previsti in Dotazione Organica Rilevazione posti vacanti ed eccedenze ASP Agrigento 201 3.667 771 - Medico 940 313 I003 Cardiologia 65 33 I005 Ematologia 4 3 I012 Malattie infettive 6 6 I013 Medicina e Chirurgia di accettazione e di

Dettagli

(MINISTERO DELLA SALUTE: DECRETI 30.01.1988-05.08.1999-02.08.2000-27.12.2000-31.07.2002-26.08.2004-18.01.2006(due)-19.06.2006)

(MINISTERO DELLA SALUTE: DECRETI 30.01.1988-05.08.1999-02.08.2000-27.12.2000-31.07.2002-26.08.2004-18.01.2006(due)-19.06.2006) AREA MEDICA E DELLE SPECIALITA' MEDICHE ALLERGOLOGIA ED IMMUNOLOGIA CLINICA ANGIOLOGIA CARDIOLOGIA DERMATOLOGIA E VENEROLOGIA EMATOLOGIA ENDOCRINOLOGIA SCUOLE EQUIPOLLENTI ALLERGOLOGIA REUMATOLOGIA ANGIOLOGIA

Dettagli

GUIDA PER L ACCESSO AL CORSO FAD AGGIORNAMENTI IN CURE PALLIATIVE 2015-2016. STEP 1. Accesso alla pagina di registrazione.

GUIDA PER L ACCESSO AL CORSO FAD AGGIORNAMENTI IN CURE PALLIATIVE 2015-2016. STEP 1. Accesso alla pagina di registrazione. GUIDA PER L ACCESSO AL CORSO FAD AGGIORNAMENTI IN CURE PALLIATIVE 2015-2016 STEP 1. Accesso alla pagina di registrazione. E possibile accedere alla pagina di registrazione: premendo il pulsante relativo

Dettagli

Ruolo e prospettive delle società scientifiche

Ruolo e prospettive delle società scientifiche Ruolo e prospettive delle società scientifiche Dott. Nino Basaglia PastPresidentSIMFER Gorgo al Monticano (TV), 18 settembre 2015 RUOLO E PROSPETTIVE DELLE SOCIETÀ SCIENTIFICHE Motta di Livenza, 18 settembre

Dettagli

Formazione Residenziale

Formazione Residenziale Formazione Residenziale Ragione Sociale: ALIAS SRL Id Provider: 2806 Evento n 119781 Edizione n 1 Si tratta di un Progetto Formativo Aziendale (PFA)? NO L'evento tratta argomenti inerenti l'alimentazione

Dettagli

Formazione Residenziale

Formazione Residenziale Formazione Residenziale ALIAS SRL 2806 95028 1 Ragione Sociale: Id Provider: Evento n Edizione n Si tratta di un Progetto Formativo Aziendale (PFA)? NO L'evento tratta argomenti inerenti l'alimentazione

Dettagli

D I C H I A R A. Di aver svolto attività di ricerca non pianificate da un Provider ma che hanno dato esito a pubblicazione scientifica.

D I C H I A R A. Di aver svolto attività di ricerca non pianificate da un Provider ma che hanno dato esito a pubblicazione scientifica. DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL ATTO DI NOTORIETA (ai sensi dell art. 47 D.P.R. 28/12/2000, n. 445) Per il riconoscimento dei crediti ECM per attività formative individuali per Pubblicazioni Scientifiche

Dettagli

RISULTATI SONDAGGIO SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE RIVOLTO AGLI STUDENTI DEL V E DEL VI ANNO MAGGIO 2014

RISULTATI SONDAGGIO SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE RIVOLTO AGLI STUDENTI DEL V E DEL VI ANNO MAGGIO 2014 RISULTATI SONDAGGIO SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE RIVOLTO AGLI STUDENTI DEL V E DEL VI ANNO MAGGIO 2014 DESTINATARI V ANNO 295 VI ANNO 316 FUORICORSO 501 TOTALE 1112 RISPOSTE V ANNO 100 VI ANNO E FC 217 TOTALE

Dettagli

(MINISTERO DELLA SALUTE: DECRETI 30.01.1988-05.08.1999-02.08.2000-27.12.2000-31.07.2002-26.08.2004-18.01.2006(due)-19.06.2006)

(MINISTERO DELLA SALUTE: DECRETI 30.01.1988-05.08.1999-02.08.2000-27.12.2000-31.07.2002-26.08.2004-18.01.2006(due)-19.06.2006) AREA MEDICA E DELLE SPECIALITA' MEDICHE ALLERGOLOGIA ED IMMUNOLOGIA CLINICA ANGIOLOGIA CARDIOLOGIA DERMATOLOGIA E VENEROLOGIA EMATOLOGIA ENDOCRINOLOGIA SCUOLE EQUIPOLLENTI ALLERGOLOGIA REUMATOLOGIA ANGIOLOGIA

Dettagli

Al Presidente dell Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Modena. Il sottoscritto Dott.: cognome

Al Presidente dell Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Modena. Il sottoscritto Dott.: cognome MODULO di iscrizione con decreto ministeriale cittadini comunitari ed extracomunitari con titoli conseguiti in paesi comunitari e non comunitari (Fuori Italia) Al Presidente dell Ordine Provinciale dei

Dettagli

PROFESSIONI SANITARIE

PROFESSIONI SANITARIE PROFESSIONI SANITARIE Le Professioni Sanitarie e le Arti Ausiliarie riconosciute dal Ministero della Salute. Farmacista Medico chirurgo Odontoiatra Veterinario Altri riferimenti normativi: D. Lgs. 08.08.1991,

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Riduzione della durata delle scuole di specializzazione di area sanitaria La direttiva 93/16/CE, al fine di agevolare la libera circolazione dei medici, ha introdotto alcune disposizioni in materia di

Dettagli

APERTURA ED ESERCIZIO DI NUOVO STUDIO PROFESSIONALE GIA IN ESERCIZIO (STUDIO SINGOLO) MODELLO 2

APERTURA ED ESERCIZIO DI NUOVO STUDIO PROFESSIONALE GIA IN ESERCIZIO (STUDIO SINGOLO) MODELLO 2 COORDINAMENTO PROVINCIALE APERTURA ED ESERCIZIO DI NUOVO STUDIO PROFESSIONALE GIA IN ESERCIZIO (STUDIO SINGOLO) MODELLO 2 SUAP GROSSETO MOD SPI 03 del 25/01/2006 MODULISTICA PREDISPOSTA DALLA REGIONE TOSCANA

Dettagli

TABELLA B VALEVOLE PER LA VERIFICA E LA VALUTAZIONE DELLE SPECIALIZZAZIONI

TABELLA B VALEVOLE PER LA VERIFICA E LA VALUTAZIONE DELLE SPECIALIZZAZIONI AREA MEDICA E DELLE SPECIALITA' MEDICHE ALLERGOLOGIA ED IMMUNOLOGIA CLINICA ANGIOLOGIA CARDIOLOGIA DERMATOLOGIA E VENEROLOGIA EMATOLOGIA ENDOCRINOLOGIA DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA ED EQUIPOLLENTI ENDOCRINOLOGIA

Dettagli

IL RETTORE D E C R E T A

IL RETTORE D E C R E T A 678 Ufficio Esami di Stato e Scuole di Specializzazione IL RETTORE VISTO il D.Lgs. n. 368 del 17/08/1999, pubblicato in G.U. n. 250 del 23/10/1999 di attuazione della direttiva n. 93/16/CEE in materia

Dettagli

Allergologia e immunologia clinica

Allergologia e immunologia clinica Allergologia e immunologia clinica 1 Bari 2 0 0 1 Foggia 1 2 Cagliari 1 0 0 0 3 Firenze 3 0 0 0 Pisa 0 Siena 0 4 Genova 2 0 0 0 Torino 1 5 L'Aquila 2 0 0 0 Chieti 0 6 Messina 2 0 0 0 Catania 1 7 Milano

Dettagli

TABELLA ALLEGATA. Padova - Reggio Calabria

TABELLA ALLEGATA. Padova - Reggio Calabria TABELLA ALLEGATA Padova - Reggio Calabria P A D O V A Borse 1997/98 Borse riservate a cittadini Allergologia ed immunologia clinica 2 Anatomia patologica 3 Anestesia e rianimazione 16 Cardiochirurgia 2

Dettagli

MINISTERO DELLA SANITÀ. DECRETO MINISTERIALE 30 gennaio 1998

MINISTERO DELLA SANITÀ. DECRETO MINISTERIALE 30 gennaio 1998 MINISTERO DELLA SANITÀ DECRETO MINISTERIALE 30 gennaio 1998 Tabelle relative alle discipline equipollenti previste dalla normativa regolamentare per l accesso al secondo livello dirigenziale per il personale

Dettagli

ALLEGATO AL REGOLAMENTO DIDATTICO D ATENEO TABELLE DEGLI ORDINAMENTI DEGLI STUDI TABELLA - A - CORSI DI DIPLOMA UNIVERSITARI E DI LAUREA

ALLEGATO AL REGOLAMENTO DIDATTICO D ATENEO TABELLE DEGLI ORDINAMENTI DEGLI STUDI TABELLA - A - CORSI DI DIPLOMA UNIVERSITARI E DI LAUREA ALLEGATO AL REGOLAMENTO DIDATTICO D ATENEO TABELLE DEGLI ORDINAMENTI DEGLI STUDI TABELLA - A - CORSI DI DIPLOMA UNIVERSITARI E DI LAUREA TABELLA I Facoltà di Architettura Diploma universitario in Disegno

Dettagli

Direttiva 2005/36/CE recepita con D. Lgs. 206/2007

Direttiva 2005/36/CE recepita con D. Lgs. 206/2007 Allegato 6 - Elenco delle principali professioni regolamentate Direttiva 2005/36/CE recepita con D. Lgs. 206/2007 PROFESSIONE ACCONCIATORE ACCOMPAGNATORE TURISTICO Presidenza del Consiglio dei Ministri

Dettagli

dott. VINCENZO LUCIANI

dott. VINCENZO LUCIANI FNOMCeO Federazione Nazionale Ordini Medici Chirurghi e Odontoiatri dott. VINCENZO LUCIANI Bozen Bolzano 17.09.10 FONTI NORMATIVE Decreto Legislativo n. 368 del 17 agosto 1999 (G.U. n. 250 del 23/10/99)

Dettagli

Allegato E. Allegato F. Ruolo del partecipante Partecipante Docente Tutor Relatore

Allegato E. Allegato F. Ruolo del partecipante Partecipante Docente Tutor Relatore Allegato E Ruolo del partecipante Partecipante Docente Tutor Relatore Codice P D T R Allegato F Professione Codice Medico chirurgo 1 Odontoiatra 2 Farmacista 3 Veterinario 4 Psicologo 5 Biologo 6 Chimico

Dettagli

informa@pec.polime.it

informa@pec.polime.it Direzione Direttore Generale A.O.U. direttore.generale@pec.polime.it Segreteria Direzione Generale A.O.U. segr.direzionegenerale@pec.polime.it Direzione Staff Direzione Generale dir.staffdg@pec.polime.it

Dettagli

TRA L'Università degli Studi di Torino Scuola di Medicina, con sede in Torino, C.so. , n., cap., cod. fisc.., in

TRA L'Università degli Studi di Torino Scuola di Medicina, con sede in Torino, C.so. , n., cap., cod. fisc.., in CONVENZIONE QUADRO TRA L'UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO - SCUOLA DI MEDICINA, E L A.S.O. PER LO SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DA PARTE DEGLI ISCRITTI ALLE SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE DELLA SCUOLA

Dettagli

Elenco delle professioni regolamentate

Elenco delle professioni regolamentate Elenco delle professioni regolamentate Direttiva 2005/36/CE recepita con D.Lgs. 206/2007 PROFESSIONE ACCOMPAGNATORE TURISTICO AGENTE E RAPPRESENTANTE DI COMMERICIO AGROTECNICO AGRONOMO FORESTALE JUNIOR

Dettagli

BRANCHE ANGIOLOGIA ALLERGOLOGIA

BRANCHE ANGIOLOGIA ALLERGOLOGIA BRANCHE ANGIOLOGIA ALLERGOLOGIA 1) Allergologia 2) Allergologia e immunologia 3) Allergologia e immunologia clinica ANATOMIA PATOLOGICA 1) Anatomia ed istologia patologica 2) Anatomia ed istologia patologica

Dettagli

Strutture complesse della rete dei servizi di assistenza ospedaliera

Strutture complesse della rete dei servizi di assistenza ospedaliera Allegato 2 della rete dei servizi di assistenza ospedaliera Di seguito sono elencate le schede dei seguenti presidi ospedalieri Istituto di Ricerca e Cura a Carattere Scientifico Burlo Garofolo di Trieste

Dettagli

Approccio moderno all artrite reumatoide in Campania: possibilità di un protocollo comune Treat to Target. 9 Maggio 2015

Approccio moderno all artrite reumatoide in Campania: possibilità di un protocollo comune Treat to Target. 9 Maggio 2015 Approccio moderno all artrite reumatoide in Campania: possibilità di un protocollo comune Treat to Target 9 Maggio 2015 Grand Hotel Vanvitelli - Caserta Ble Consulting srl id. 363 numero ecm: 123281 Responsabile

Dettagli

Università, Gelmini e Fazio presentano le novità del percorso di studi di Medicina

Università, Gelmini e Fazio presentano le novità del percorso di studi di Medicina Università, Gelmini e Fazio presentano le novità del percorso di studi di Medicina Sono state presentate oggi dal ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Mariastella Gelmini e dal ministro

Dettagli

ELENCO PROFESSIONI REGOLAMENTATE -Direttiva 2005/36/CE recepita con D.Lgs. 206/2007 ACCOMPAGNATORE TURISTICO AGENTE E RAPPRESENTANTE DI COMMERCIO

ELENCO PROFESSIONI REGOLAMENTATE -Direttiva 2005/36/CE recepita con D.Lgs. 206/2007 ACCOMPAGNATORE TURISTICO AGENTE E RAPPRESENTANTE DI COMMERCIO ELENCO PROFESSIONI REGOLAMENTATE -Direttiva 2005/36/CE recepita con D.Lgs. 206/2007 ACCOMPAGNATORE TURISTICO AGENTE E RAPPRESENTANTE DI COMMERCIO AGROTECNICO AGRONOMO FORESTALE JUNIOR ALLERGOLOGIA E IMMUNOLOGIA

Dettagli

Il/La sottoscritto/a. Nato a il residente a in Via domicilio tel. E-Mail

Il/La sottoscritto/a. Nato a il residente a in Via domicilio tel. E-Mail RICHIESTA PUBBLICITA SANITARIA Strutture complesse Marca da Bollo (Solo Regione) AL SIGNOR DIRIGENTE REGIONALE DIREZIONE PER I SERVIZI SOCIO-SANITARI DORSODURO 3493 30123 VENEZIA AL SIG. PRESIDENTE DELL

Dettagli

Oncologia medica 1 Chieti 3 0 Igiene e medicina preventiva 2 Radioterapia 1 Ferrara 26 22 Anestesia e rianimazione e terapia intensiva 2 Chirurgia

Oncologia medica 1 Chieti 3 0 Igiene e medicina preventiva 2 Radioterapia 1 Ferrara 26 22 Anestesia e rianimazione e terapia intensiva 2 Chirurgia Count of select_3 Row Labels Total variazione Ancona 5 0 Medicina legale 1 Bari 7 0 Chirurgia Maxillo- Facciale 1 Chirurgia Pediatrica 1 Radioterapia 1 Reumatologia 1 Bologna 5 1 Malattie dell\'apparato

Dettagli

CORSO DI LAUREA A.A. 2014/2015. 1 B19 Scienze umane, politiche della salute e management sanitario

CORSO DI LAUREA A.A. 2014/2015. 1 B19 Scienze umane, politiche della salute e management sanitario I ANNO - I SEMESTRE CORSO DI LAUREA A.A. 2014/2015 CHIMICA APPLICATA ALLE SCIENZE BIOMEDICHE FISICA INFORMATICA E STATISTICA BIOLOGIA E GENETICA 8 SCIENZE UMANE I ANNO- I SEMESTRE AMBITI DISCIPLINARI 6

Dettagli

ALLEGATOA alla Dgr n. 1697 del 05 giugno 2007 pag. 1/12

ALLEGATOA alla Dgr n. 1697 del 05 giugno 2007 pag. 1/12 giunta regionale 8^ legislatura ALLEGATOA alla Dgr n. 1697 del 05 giugno 2007 pag. 1/12 REGIONE VENETO - AZIENDA ULSS 5 ARZIGNANO AZIENDA ULSS 5 N p.l DIRETTIVE per Apicalità/U.O.A. Area AREA F.O. MEDICA:

Dettagli

1.ALLERGOLOGIA ED IMMUNOLOGIA CLINICA... 4. 2.ANGIOLOGIA (NdR malattie dei vasi, venose, arteriose)... 4

1.ALLERGOLOGIA ED IMMUNOLOGIA CLINICA... 4. 2.ANGIOLOGIA (NdR malattie dei vasi, venose, arteriose)... 4 Sommario 1.ALLERGOLOGIA ED IMMUNOLOGIA CLINICA... 4 2.ANGIOLOGIA (NdR malattie dei vasi, venose, arteriose)... 4 3.CARDIOLOGIA (NdR cuore, vasi, apparato cardiovascolare)... 5 4. DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA

Dettagli

1. medicina di urgenza e di pronto soccorso O medicina e chirurgia d'accettazione e d'urgenza

1. medicina di urgenza e di pronto soccorso O medicina e chirurgia d'accettazione e d'urgenza organigramma aziendale dipartimento emergenza accettazione Denominazione Strutture Complesse 1. medicina di urgenza e di pronto soccorso O medicina e chirurgia d'accettazione e d'urgenza 2. chirurgia di

Dettagli

Elenco Aree Organizzative Omogenee Caselle di posta elettronica certificata (PEC)

Elenco Aree Organizzative Omogenee Caselle di posta elettronica certificata (PEC) Elenco Aree Organizzative Omogenee Caselle di posta elettronica certificata (PEC) DENOMINAZIONE Amministrazione centrale Biblioteca Plinio Fraccaro Biblioteca di fisica A.Volta Biblioteca di scienze politiche

Dettagli

COMUNICAZIONE DELLA VARIAZIONE DI REQUISITI NON STRUTTURALI DI UN PRESIDIO SANITARIO O SOCIO SANITARIO GIA AUTORIZZATO AI SENSI DELLA L.R. 20/2000.

COMUNICAZIONE DELLA VARIAZIONE DI REQUISITI NON STRUTTURALI DI UN PRESIDIO SANITARIO O SOCIO SANITARIO GIA AUTORIZZATO AI SENSI DELLA L.R. 20/2000. COMUNICAZIONE DELLA VARIAZIONE DI REQUISITI NON STRUTTURALI DI UN PRESIDIO SANITARIO O SOCIO SANITARIO GIA AUTORIZZATO AI SENSI DELLA L.R. 20/2000. Al Sindaco del Comune di Mod. AUT.4 A Il/la sottoscritto/a

Dettagli

Schema di riferimento per la dotazione di personale minimo per le attività ospedaliere e le case di cura

Schema di riferimento per la dotazione di personale minimo per le attività ospedaliere e le case di cura Allegato 3 requisiti organizzativi di personale minimi per le attività ospedaliere Schema di riferimento per la dotazione di personale minimo per le attività ospedaliere e le case di cura 1 Gli schemi

Dettagli

TABELLA DELLE DISCIPLINE EQUIPOLLENTI E SPECIALIZZAZIONI AFFINI VALIDA PER I MEDICI CHIRURGHI/ODONTOIATRI

TABELLA DELLE DISCIPLINE EQUIPOLLENTI E SPECIALIZZAZIONI AFFINI VALIDA PER I MEDICI CHIRURGHI/ODONTOIATRI COME UTILIZZARE LA TABELLA La tabella contiene le voci, in ordine alfabetico e suddivise per classe di malattia, che potrebbero essere riportate sulla scheda di iscrizione al corso ECM. Riguarda SOLO i

Dettagli

Allegato 1. Regione Abruzzo. Programma Operativo 2010

Allegato 1. Regione Abruzzo. Programma Operativo 2010 Allegato 1 Regione Abruzzo Programma Operativo 2010 Intervento 6: Razionalizzazione della rete di assistenza ospedaliera Azione 3: Razionalizzazione delle Unità Operative Complesse Determinazione delle

Dettagli

Allergologia e immunologia clinica

Allergologia e immunologia clinica Allergologia e immunologia clinica 1 Bari 3 Foggia 2 Cagliari 2 3 Firenze 4 Pisa Siena 4 Genova 3 Torino 5 L'Aquila 2 Chieti 6 Messina 2 Catania 7 Milano 4 Brescia Pavia 8 Milano S. Raffaele 1 9 Milano

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 14-03-2011 (punto N. 21 ) Delibera N.153 del 14-03-2011 DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 14-03-2011 (punto N. 21 ) Delibera N.153 del 14-03-2011 DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 14-03-2011 (punto N. 21 ) Delibera N.153 del 14-03-2011 Proponente DANIELA SCARAMUCCIA DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA

Dettagli

OPESSAN ANAGRAFE DEGLI OPERATORI SANITARI. Allegato Tecnico

OPESSAN ANAGRAFE DEGLI OPERATORI SANITARI. Allegato Tecnico Pag. 1 di 61 OPESSAN ANAGRAFE DEGLI Novembre 2011 Pag. 2 di 61 STATO DELLE VARIAZIONI VERSIONE PARAGRAFO O DESCRIZIONE DELLA VARIAZIONE PAGINA V05 Tabelle di riconduzione CAN - OpeSSan Attualizzazione

Dettagli

Professione Ministero Indirizzo Indirizzo Mail Telefono / Fax ACCOMPAGNATORE. Via della Ferratella, 51 00184 ROMA. Via Molise, 2 00187 - ROMA

Professione Ministero Indirizzo Indirizzo Mail Telefono / Fax ACCOMPAGNATORE. Via della Ferratella, 51 00184 ROMA. Via Molise, 2 00187 - ROMA AUTORITÀ COMPETENTE AL RICONOSCIMENTO DELLE QUALIFICHE PROFESSIONALI Professione Ministero Indirizzo Indirizzo Mail Telefono / ACCOMPAGNATORE Cons. Rossella Franchini TURISTICO r.franchini@governo.it AGENTE

Dettagli

Evento Formativo Nazionale Monotematico A Partecipazione Internazionale TECNOLOGIA E ADDICTION: NUOVE SFIDE E NUOVE STRATEGIE

Evento Formativo Nazionale Monotematico A Partecipazione Internazionale TECNOLOGIA E ADDICTION: NUOVE SFIDE E NUOVE STRATEGIE Evento Formativo Nazionale Monotematico A Partecipazione Internazionale TECNOLOGIA E ADDICTION: NUOVE SFIDE E NUOVE STRATEGIE Milano, 12-13 novembre 2015 STARHOTELS BUSINESS PALACE, VIA PRIVATA PIETRO

Dettagli

(IRCCRO_00877) Terapie cellulari

(IRCCRO_00877) Terapie cellulari (IRCCRO_00877) Terapie cellulari Crediti assegnati: 5.3 Durata: 7 ore Tipo attività formativa: Formazione Residenziale Tipologia: Conferenza, convegno/congresso Organizzato da: I.R.C.C.S. Centro di Riferimento

Dettagli

DOTAZIONE ORGANICA ASL AL

DOTAZIONE ORGANICA ASL AL DOTAZIONE ORGANICA ASL AL DIRIGENZA DIRIGENTE MEDICO CON INCARICO S.C. MEDICO S.C. ANATOMIA PATOLOGICA 1 MEDICO S.C. ANESTESIA E RIANIMAZIONE 2 MEDICO S.C. CARDIOLOGIA 2 MEDICO S.C. CHIRURGIA GENERALE

Dettagli

Regione Toscana. Rapporto di sintesi sulla Programmazione del Fabbisogno di Personale sanitario 2013-2016

Regione Toscana. Rapporto di sintesi sulla Programmazione del Fabbisogno di Personale sanitario 2013-2016 Regione Toscana Rapporto di sintesi sulla Programmazione del Fabbisogno di Personale sanitario 2013-2016 Regione Toscana Rapporto di sintesi sulla Programmazione del Fabbisogno di Personale sanitario 2013-16

Dettagli

PRESIDIO OSPEDALIERO DI SONDRIO

PRESIDIO OSPEDALIERO DI SONDRIO PRESIDIO OSPEDALIERO DI SONDRIO Centralino tel 0342.521111 Ufficio Protocollo fax 0342.521024 Direzione Medica tel 0342.521030 fax 0342.521368 Ufficio Cartelle Cliniche tel 0342.521366 direzionemedica.so@aovv.it

Dettagli

Bilancio di Missione 2007 allegati

Bilancio di Missione 2007 allegati 1 Bilancio di Missione 2007 allegati Policlinico S.Orsola-Malpighi 2 3 indice 1 pag. 5 allegati Discipline cliniche trattate secondo le classi ICD9CM 2 pag. 10 Numero studenti per corso di laurea (medicina

Dettagli

Allergologia e immunologia clinica

Allergologia e immunologia clinica Allergologia e immunologia clinica regionali altri pubblici e/o 1 Bari 2 0 2 1 *Puglia 3 Foggia 2 Cagliari 1 1 2 2 3 Firenze 3 1 4 4 Pisa Siena 4 Genova 2 1 3 3 2 Torino 5 L'Aquila 2 0 2 2 Chieti 6 Messina

Dettagli

ANNO 2010. Bandi. Delibera D.G. n. 3580 del 02/08/2010 : Indizione avviso pubblico per la formulazione di graduatorie

ANNO 2010. Bandi. Delibera D.G. n. 3580 del 02/08/2010 : Indizione avviso pubblico per la formulazione di graduatorie ANNO 2010 Bandi Delibera D.G. n. 1534 del 13/04/2010 : Indizione avviso pubblico per la formulazione di graduatorie triennali per assunzioni a tempo determinato di Dirigente Medico di : 1. Anatomia Patologica

Dettagli

Personale sanitario: Quante iscrizioni alle Università Toscane?

Personale sanitario: Quante iscrizioni alle Università Toscane? Regione Toscana Personale sanitario: Quante iscrizioni alle Università Toscane? Analisi storica e programmazione delle nuove iscrizioni Regione Toscana Personale sanitario: Quante iscrizioni alle Università

Dettagli

CODICI ALTRI CORSI DI STUDIO TABELLA CODICI MASTER MASTER DI PRIMO LIVELLO COD. DESCRIZIONE 930 ACUSTICA E CONTROLLO DEL RUMORE 883 AMMINISTRATORE DI

CODICI ALTRI CORSI DI STUDIO TABELLA CODICI MASTER MASTER DI PRIMO LIVELLO COD. DESCRIZIONE 930 ACUSTICA E CONTROLLO DEL RUMORE 883 AMMINISTRATORE DI CODICI ALTRI CORSI DI STUDIO TABELLA CODICI MASTER MASTER DI PRIMO LIVELLO 930 ACUSTICA E CONTROLLO DEL RUMORE 883 AMMINISTRATORE DI SISTEMI INFORMATICI IN DIAGNOSTICA PER IMMAGINI 896 ATTIVITA' MOTORIA

Dettagli

A.O. Ordine Mauriziano di Torino BOZZA ORGANIGRAMMA

A.O. Ordine Mauriziano di Torino BOZZA ORGANIGRAMMA A.O. Ordine Mauriziano di Torino BOZZA ORGANIGRAMMA Bozza di discussione Settembre 2015 1 Direzione Generale Collegio Sindacale DIREZIONE GENERALE Collegio di Direzione Organismo Indipendente di Valutazione

Dettagli

TABELLA DELLE SPECIALIZZAZIONI IN DISCIPLINE AFFINI AREA MEDICA E DELLE SPECIALITÀ MEDICHE

TABELLA DELLE SPECIALIZZAZIONI IN DISCIPLINE AFFINI AREA MEDICA E DELLE SPECIALITÀ MEDICHE Ministero della Sanità - Decreto 31 gennaio 1998 Tabella relativa alle specializzazioni affini previste dalla disciplina concorsuale per il personale dirigenziale del Servizio sanitario nazionale (Pubblicato

Dettagli

Relazione tecnica del Nucleo di Valutazione dell Università Politecnica delle Marche Riordino Ordinamenti didattici Scuole di Specializzazione c/o la

Relazione tecnica del Nucleo di Valutazione dell Università Politecnica delle Marche Riordino Ordinamenti didattici Scuole di Specializzazione c/o la Relazione tecnica del Nucleo di Valutazione dell Università Politecnica delle Marche Riordino Ordinamenti didattici Scuole di Specializzazione c/o la Facoltà di Medicina e Chirurgia NUCLEO DI VALUTAZIONE

Dettagli

DATI ANAGRAFICI DELLE STRUTTURE SANITARIE

DATI ANAGRAFICI DELLE STRUTTURE SANITARIE DATI ANAGRAFICI DELLE STRUTTURE SANITARIE Con il modello si intende costituire, al 1 gennaio 2007, l anagrafe delle strutture sanitarie pubbliche e private accreditate e delle strutture sociosanitarie

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in MEDICINA E CHIRURGIA (LM/41)

Corso di Laurea Magistrale in MEDICINA E CHIRURGIA (LM/41) Corso di Laurea Magistrale in MEDICINA E CHIRURGIA (LM/41) 1.1 SCHEDA INFORMATIVA Sede didattica Genova CLASSE DELLE LAUREE MAGISTRALI IN Medicina e Chirurgia Presidente del Consiglio del Corso di Prof.

Dettagli

(2) Il presente provvedimento è anche citato, per coordinamento, in nota all'art. 10, D.P.R. 10 dicembre 1997, n. 484. IL MINISTRO DELLA SANITÁ

(2) Il presente provvedimento è anche citato, per coordinamento, in nota all'art. 10, D.P.R. 10 dicembre 1997, n. 484. IL MINISTRO DELLA SANITÁ Pagina 1 di 32 Leggi d'italia D.M. 30-1-1998 Tabelle relative alle discipline equipollenti previste dalla normativa regolamentare per l'accesso al secondo livello dirigenziale per il personale del ruolo

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l Università, l Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica e per la Ricerca Direzione Generale per l Università, lo studente e il diritto allo studio universitario AVVISO PUBBLICO

Dettagli

DECRETO 2 agosto 2000

DECRETO 2 agosto 2000 DECRETO 2 agosto 2000 Modificazioni ed integrazioni alle tabelle delle equipollenze e delle affinita' previste, rispettivamente, dal decreto ministeriale 30 gennaio 1998 per l'accesso al secondo livello

Dettagli

L'organizzazione aziendale

L'organizzazione aziendale L'organizzazione aziendale Organigrammi: - struttura organizzativa dell'azienda - unità operative in staff alla direzione generale - dipartimento di prevenzione - distretto socio-sanitario unico - ospedale

Dettagli

ALLEGATO N. 2. L'organizzazione aziendale

ALLEGATO N. 2. L'organizzazione aziendale Azienda ULSS n. 8 - Piano triennale di prevenzione della corruzione 2014-2016 ALLEGATO N. 2 L'organizzazione aziendale Organigrammi: - struttura organizzativa dell'azienda - unità operative in staff alla

Dettagli

PIANTA ORGANICA DIRIGENZA MEDICA E ODONTOIATRICA UOC UOSD TOTALE DIP 91.00.00 DIPARTIMENTO DI MEDICINA 7 2 40 55 4 7 - - 44 62

PIANTA ORGANICA DIRIGENZA MEDICA E ODONTOIATRICA UOC UOSD TOTALE DIP 91.00.00 DIPARTIMENTO DI MEDICINA 7 2 40 55 4 7 - - 44 62 DIP 91.00.00 DIPARTIMENTO DI MEDICINA 7 2 40 55 4 7 - - 44 62 UOC 26.01.00 Medicina Interna I 1 3 8 1 1 - - 4 9 UOC 26.02.00 Medicina Interna II 1 6 6 1 1 - - 7 7 UOC 58.01.00 Gastroenterologia 1 9 10

Dettagli

timbro protocollo parte da compilarsi esclusivamente a cura del Comune da produrre in triplice copia con firme in originale

timbro protocollo parte da compilarsi esclusivamente a cura del Comune da produrre in triplice copia con firme in originale timbro protocollo responsabile del procedimento data ricezione prot. gen. n. del prot. SUAP n parte da compilarsi esclusivamente a cura del Comune data da produrre in triplice copia con firme in originale

Dettagli

Allergologia e immunologia clinica

Allergologia e immunologia clinica Allergologia e immunologia clinica 1 Politecnica delle Marche 3 3 1 Modena Parma 2 Bari 2 1 Puglia 3 1 Foggia 3 Cagliari 1 2 Sardegna 3 4 Firenze 3 3 Pisa Siena 5 Genova 2 2 Torino 6 L'Aquila 2 2 Chieti

Dettagli

BORSE DI STUDIO 2001/2002

BORSE DI STUDIO 2001/2002 BORSE DI STUDIO Allergologia e immunologia clinica 1 Ancona 1 0 0 0 2 Bari 3 0 0 0 3 Brescia 1 0 0 0 4 Cagliari 1 0 0 0 5 Catania 1 0 0 0 6 Chieti 1 0 0 0 7 Firenze 3 0 0 0 8 Genova 2 0 0 0 9 L'Aquila

Dettagli

Segreteria organizzativa Referente: Nicoletta Suter Telefono: 0434 659830 Fax: 0434 659864 E-mail: nsuter@cro.it

Segreteria organizzativa Referente: Nicoletta Suter Telefono: 0434 659830 Fax: 0434 659864 E-mail: nsuter@cro.it (IRCCRO_00924) Screening regionale per la prevenzione dei tumori al collo dell'utero Crediti assegnati: 6 Durata: 6 ore Tipo attività formativa: Formazione Residenziale Tipologia: Corso di formazione Organizzato

Dettagli

Nota metodologica. Avvertenze

Nota metodologica. Avvertenze 1 Nota metodologica Le informazioni sulla struttura e l attività degli istituti di cura sono elaborate dall Istat a partire dai dati rilevati dal Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali.

Dettagli

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA DECRETO aprile Assegnazione alle universita' di contratti di formazione specialistica per l'ammissione di medici alle scuole di specializzazione,

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 39/36 DEL 10.10.2014

DELIBERAZIONE N. 39/36 DEL 10.10.2014 Oggetto: Contratti di Formazione Specialistica per la frequenza delle Scuole di Specializzazione in discipline mediche delle Facoltà di Medicina e Chirurgia delle Università degli Studi di Cagliari e di

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI VERONA

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI VERONA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI VERONA GV/MLDB/ALF ALLEGATO "A" AL BANDO DI AMMISSIONE ALLE SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE MEDICHE EMANATO CON DECRETO RETTORALE REP. N. 3528-2007 PROT. N. 59007 DEL 10/12/2007 DENOMINAZIONE

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

DIPARTIMENTO SALUTE MENTALE UNITA FUNZIONALE SALUTE MENTALE INFANZIA E ADOLESCENZA AUSL 8

DIPARTIMENTO SALUTE MENTALE UNITA FUNZIONALE SALUTE MENTALE INFANZIA E ADOLESCENZA AUSL 8 DIPARTIMENTO SALUTE MENTALE UNITA FUNZIONALE SALUTE MENTALE INFANZIA E ADOLESCENZA AUSL 8 TEORIA DELL ATTACCAMENTO: INTRODUZIONE AL MODELLO DINAMICO MATURATIVO DELL ATTACCAMENTO (DMM) Venerdì, 7 Febbraio

Dettagli

Modulo di Proposta per la Responsabilità Civile Professionale e Tutela Legale dei Medici

Modulo di Proposta per la Responsabilità Civile Professionale e Tutela Legale dei Medici Avviso importante I. Il Proponente/Assicurato si impegna a fornire alla Compagnia i dati necessari per la valutazione del rischio e resta in attesa di conoscere le condizioni per la propria copertura assicurativa.

Dettagli

DIREZIONE GENERALE SICUREZZA DEI LAVORATORI E DEGLI AMBIENTI DILAVORO CONTROLLO DIGESTIONE

DIREZIONE GENERALE SICUREZZA DEI LAVORATORI E DEGLI AMBIENTI DILAVORO CONTROLLO DIGESTIONE Organigramma DIREZIONE GENERALE SICUREZZA DEI LAVORATORI E DEGLI AMBIENTI DILAVORO CONTROLLO DIGESTIONE AREA DI SUPPORTO DIREZIONALE PER L ORGANIZZAZIONE E LO SVILUPPO (ASDOS) INGEGNERIA CLINICA DIREZIONE

Dettagli

Allegato 2 Strutture e standard organizzativi della rete dei servizi di assistenza ospedaliera

Allegato 2 Strutture e standard organizzativi della rete dei servizi di assistenza ospedaliera Allegato 2 Strutture e standard organizzativi della rete dei servizi di assistenza ospedaliera Di seguito sono elencate le schede dei seguenti presidi ospedalieri Istituto di Ricerca e Cura a Carattere

Dettagli

ORGANIZZAZIONE DIDATTICA: corsi integrati e coordinatori

ORGANIZZAZIONE DIDATTICA: corsi integrati e coordinatori Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia - Guida dello studente A. A. 2014 / 2015 MANIFESTO DEGLI STUDI ORGANIZZAZIONE DIDATTICA: corsi integrati e coordinatori Primo anno Fisica (esame) 3 I

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE. Unità Sanitaria Locale 3 Via S. Pertini, 708-51100 PISTOIA C.F./p. IVA 01241740479

IL DIRETTORE GENERALE. Unità Sanitaria Locale 3 Via S. Pertini, 708-51100 PISTOIA C.F./p. IVA 01241740479 IL DIRETTORE GENERALE Unità Sanitaria Locale 3 Via S. Pertini, 708-51100 PISTOIA C.F./p. IVA 01241740479 PROCEDURA APERTA DI SELEZIONE PER FORMAZIONE DI ELENCHI DI CANDIDATI IDONEI PER IL CONFERIMENTO

Dettagli