MCSD WINDOWS STORE APPS C# PERCORSO COMPLETO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MCSD WINDOWS STORE APPS C# PERCORSO COMPLETO"

Transcript

1 MCSD WINDOWS STORE APPS C# PERCORSO COMPLETO Descrizione Il corso fornisce le competenze necessarie per acquisire la certificazione MCSD WINDOWS STORE APPS C#. In questo corso di certificazioni sono raggruppati i seguenti percorsi formativi: 1. Programming in C#: il corso fornisce le conoscenze di programmazione necessarie per creare applicazioni Windows utilizzando il linguaggio C #. 2. Essentials of Developing Windows Store Apps Using C#: Il corso fornisce le conoscenze essenziali di programmazione e le tecniche necessarie per sviluppare applicazioni Windows Store. La formazione prevede una combinazione di design e capacità di sviluppo, per permettere agli studenti di sfruttare al meglio gli strumenti di Visual Studio ed Expression blend. 3. Advanced Windows Store App Development Using C#: il corso fornisce conoscenze di programmazione avanzata, tecniche per ottimizzare l App Store di Windows e competenze utili a differenziare le proprie applicazioni da altre nello Store di Windows. Obiettivi Al termine del corso, il candidato sarà in grado di: Descrivere la sintassi di base e le caratteristiche di C #. Creare e chiamare i metodi, catturare e gestire le eccezioni, descrivere i requisiti di monitoraggio su larga scala. Implementare la struttura di base e gli elementi essenziali di una tipica applicazione desktop. Creare classi, definire e implementare le interfacce, creare e utilizzare insiemi generici. Utilizzare l'ereditarietà per creare una gerarchia di classi, estendere un.net Framework, creare classi e metodi generici. Leggere e scrivere dati utilizzando file di input / output e flussi, serializzare e deserializzare i dati in diversi formati. Creare e utilizzare un modello di dati di entità per accedere ad un database, utilizzare LINQ per eseguire query e aggiornare i dati. Utilizzare i tipi nel System.Net e WCF Data Services per accedere ed eseguire query su dati remoti. Costruire un'interfaccia utente grafica tramite XAML.

2 Migliorare la velocità e il tempo di risposta delle applicazioni utilizzando le attività e le operazioni asincrone. Integrare le librerie non gestite e componenti dinamici in un'applicazione C #. Esaminare i metadati dei tipi tramite reflection, creare e utilizzare gli attributi personalizzati, generare il codice in fase di esecuzione, e gestire le versioni di montaggio. Crittografare e decrittografare dati utilizzando la crittografia simmetrica e asimmetrica. Descrivere le caratteristiche della piattaforma Windows 8 ed esplorare le basi di una interfaccia di Windows app. Creare il layout dell'interfaccia utente e la struttura tramite XAML. Utilizzare l'associazione dati per presentarli nell'interfaccia utente. Implementare i controlli AppBar. Gestire file e flussi. Rispondere agli eventi del ciclo di vita delle applicazioni che utilizzano Lifetime Process Management ed i punti di estendibilità PLM fornito da Visual Studio Utilizzare i modelli per creare l'interfaccia utente. Gestire gli scenari di navigazione in un app store di Windows. Progettare e realizzare appalti di come la ricerca, condivisione e Impostazioni. Rispondere agli eventi del mouse e della tastiera. Distribuire un app store di Windows o un negozio aziendale. Aggiungere animazioni e transizioni in un negozio di Windows app per migliorare l'esperienza dell'utente. Localizzare il Windows App Store UI. Utilizzare meccanismi di stoccaggio, scegliere una strategia adeguata di caching per la loro app store di Windows e utilizzare metodi avanzati di accesso ai file. Creare controlli personalizzati, estendere controlli basati su modelli, e creare componenti WinMD. Attuare la stampa e contratti di impostazioni del Play To AP. Lavorare con il servizio Push Notification Service (WNS). Creare le attività in background. Scoprire le funzionalità del dispositivo, interagire con i dispositivi, e agire su dati del sensore. Implementare delle licenze di Windows Store. Capire come gestire l'autenticazione di Windows e l autenticazione di applicazioni Web in Windows Store. Diagnosticare problemi di comportamento delle applicazioni utilizzando strumenti di analisi, profiling e le API.

3 Modalità di svolgimento L erogazione del corso prevede sia modalità frontale sia la modalità a distanza; è prevista una modalità fast con lezioni giornaliere da 7 ore con una pausa di un ora, o modalità normale, con lezioni da 2 ore ed incontri bisettimanali. SERVIZI COMPRESI: Fornitura di trainer certificati Microsoft. Programmazione del percorso didattico. Supervisione, guida e controllo del percorso didattico, correzione dei test di verifica. Un Mese di tutoraggio completo oltre alle ore previste per il corso. Esame finale. Prerequisiti di partecipazione I partecipanti dovrebbero possedere una conoscenza di base di C # che permetta loro di comprendere le seguenti operazioni: Come dare un nome, dichiarare, inizializzare e assegnare i valori alle variabili all'interno di un'applicazione. Come usare: operatori aritmetici per eseguire calcoli aritmetici che coinvolgono una o più variabili; operatori relazionali per verificare la relazione tra due variabili o espressioni; operatori logici per combinare espressioni che contengono operatori relazionali. Come creare la sintassi del codice per le istruzioni di programmazione con semplici parole chiave del linguaggio C # e riconoscere errori di sintassi utilizzando l'ide di Visual Studio. Come creare una struttura semplice branching tramite un'istruzione IF. Come creare una semplice struttura ciclica utilizzando un'istruzione For per scorrere un array di dati. Come utilizzare l'ide di Visual Studio per individuare gli errori logici semplici. Come creare una funzione che accetta argomenti (parametri e restituisce un valore di un tipo specificato). Come progettare e costruire una semplice interfaccia utente mediante controlli standard dalla casella degli strumenti di Visual Studio. Come connettersi a un database SQL Server e le basi di come recuperare e memorizzare i dati. Come ordinare i dati in un ciclo. Come riconoscere le classi e dei metodi utilizzati in un programma. Esami finali e relative certificazioni Esame : Programming in C# Esame : Essentials of Developing Windows Store Apps Using C# Esame : Advanced Windows Store App Development Using C#

4 Dettaglio Corsi Corso 20483A: Programming in C# (5 giorni fast o 18 incontri da 2 ore) Corso 20484A: Essentials of Developing Windows Store Apps Using C# (5 giorni fast o 18 incontri da 2 ore) Corso 20485A: Advanced Windows Store App Development Using C# (5 giorni fast o 18 incontri da 2 ore) PROGRAMMA Corso 20483A Module 1: Review of C# Syntax This module reviews the core syntax and features of the C# programming language. It also provides an introduction to the Visual Studio 2012 debugger. Overview of Writing Applications using C# Datatypes, Operators, and Expressions C# Programming Language Constructs Lab : Developing the Class Enrolment Application Implementing Edit Functionality for the Students List Implementing Insert Functionality for the Students List Implementing Delete Functionality for the Students List Displaying the Student Age Describe the architecture of.net Framework applications and use the features that Visual Studio 2012 and C# provide to support.net Framework development. Use the basic data types, operators, and expressions provided by C#. Use standard C# programming constructs. Module 2: Creating Methods, Handling Exceptions, and Monitoring Applications This module explains how to create and call methods, catch and handle exceptions. This module also describes the monitoring requirements of large-scale applications. Creating and Invoking Methods Creating Overloaded Methods and Using Optional and Output Parameters Handling Exceptions Monitoring Applications Lab : Extending the Class Enrolment Application Functionality Refactoring the Enrolment Code Validating Student Information

5 Saving Changes to the Class List Create and invoke methods, pass parameters to methods, and return values from methods. Create overloaded methods, and use optional parameters and output parameters. Catch and handle exceptions and write information to the event log. Explain the requirement for implementing logging, tracing, and profiling when building large-scale applications. Module 3: Developing the Code for a Graphical Application This module describes how to implement the basic structure and essential elements of a typical desktop application, including using structures and enumerations, collections, and events. Implementing Structs and Enums Organizing Data into Collections Handling Events Lab : Writing the Code for the Grades Prototype Application Adding Navigation Logic to the Application Creating Data Types to Store User and Grade Information Displaying User and Grade Information Define and use structures and enumerations. Create and use simple collections for storing data in-memory. Create, subscribe to, and raise events. Module 4: Creating Classes and Implementing Type-safe Collections This module explains how to create classes, define and implement interfaces, and create and use generic collections. This module also describes the differences between value types and reference types in C#. Creating Classes Defining and Implementing Interfaces Implementing Type-safe Collections Lab : Adding Data Validation and Type-safety to the Grades Application Implementing the Teacher, Student, and Grade Types as Classes Adding Data Validation to the Grade Class Displaying Students in Name Order Enabling Teachers to Modify Class and Grade Data Create and use custom classes. Define and implement custom interfaces. Use generics to implement type-safe collections.

6 Module 5: Creating a Class Hierarchy by Using Inheritance This module explains how to use inheritance to create a class hierarchy and extend a.net Framework class. This module also describes how to create generic classes and define extension methods. Creating Class Hierarchies Extending.NET Framework Classes Creating Generic Types Lab : Refactoring Common Functionality into the User Class Creating and Inheriting from the User Base Class Implementing Password Complexity by Using an Abstract Method Creating the ClassFullException Class Define abstract classes and inherit from base classes to create a class hierarchy. Inherit from.net Framework classes and use extension methods to add custom functionality to the inherited class. Create generic classes and methods. Module 6: Reading and Writing Local Data This module explains how to read and write data by using file input/output (I/O) and streams, and how to serialize and deserialize data in different formats. Reading and Writing Files Serializing and Deserializing Data Performing I/O Using Streams Lab : Generating the Grades Report Serializing the Data for the Grades Report as XML Previewing the Grades Report Persisting the Serialized Grades Data to a File Read and write data to and from the file system by using file I/O. Convert data into a format that can be written to or read from a file or other data source. Use streams to send and receive data to or from a file or other data source. Module 7: Accessing a Database This module explains how to create and use an entity data model for accessing a database, and how to use LINQ to query and update data. Creating and Using Entity Data Models Querying Data by Using LINQ Updating Data by Using LINQ Lab : Retrieving and Modifying Grade Data Creating an Entity Model from the The School of Fine Arts Database Updating Student and Grade Data Using the Entity Framework Extending the Entity Model to Validate Data

7 Create an entity data model, describe the key classes contained in the model, and customize the generated code. Use LINQ to query and work with data. Use LINQ to insert, update, and delete data. Module 8: Accessing Remote Data This module explains how to use the types in the System.Net namespace, and WCF Data Services, to query and modify remote data. Accessing Data Across the Web Accessing Data in the Cloud Lab : Retrieving and Modifying Grade Data in the Cloud Creating a WCF Data Service for the SchoolGrades Database Integrating the WCF Data Service into the Application Retrieving Student Photographs Over the Web Use the classes in the System.Net namespace to send and receive data across the Web. Create and use a WCF Data Service to access data in the cloud. Module 9: Designing the User Interface for a Graphical Application This module explains how to build and style a graphical user interface by using XAML. This module also describes how to display data in a user interface by using data binding. Using XAML to Design a User Interface Binding Controls to Data Styling a User Interface Lab : Customizing Student Photographs and Styling the Application Customizing the Appearance of Student Photographs Styling the Logon View and the StudentPhoto Control Define XAML views and controls to design a simple graphical user interface. Use XAML data binding techniques to bind XAML elements to a data source and display data. Add styling and dynamic transformations to a XAML user interface. Module 10: Improving Application Performance and Responsiveness This module explains how to improve the throughput and response time of applications by using tasks and asynchronous operations. Implementing Multitasking by using Tasks and Lambda Expressions Performing Operations Asynchronously Synchronizing Concurrent Access to Data Lab : Improving the Responsiveness and Performance of the Application Ensuring that the User Interface Remains Responsive When Retrieving Data for Teachers

8 Providing Visual Feedback During Long-Running Operations Create tasks and lambda expressions to implement multitasking. Define and use asynchronous methods to improve application responsiveness. Coordinate concurrent access to data shared across multiple tasks by using synchronous primitives and concurrent collections. Module 11: Integrating with Unmanaged Code This module explains how to integrate unmanaged libraries and dynamic components into a C# application. This module also describes how to control the lifetime of unmanaged resources. Creating and Using Dynamic Objects Managing the Lifetime of Objects and Controlling Unmanaged Resources Lab : Upgrading the Grades Report Generating the Grades Report by Using Microsoft Office Word Controlling the Lifetime of Word Objects by Implementing the Dispose Pattern Integrate unmanaged code into a C# application by using the Dynamic Language Runtime. Control the lifetime of unmanaged resources and ensure that they are disposed properly. Module 12: Creating Reusable Types and Assemblies This module explains how to examine the metadata of types by using reflection, create and use custom attributes, generate managed code at runtime, and manage different versions of assemblies. Examining Object Metadata Creating and Using Custom Attributes Generating Managed Code Versioning, Signing and Deploying Assemblies Lab : Specifying the Data to Include in the Grades Report Creating the IncludeInReport Attribute Generating the Report Storing the Grades.Utilities Assembly Centrally Examine the metadata of objects at runtime by using reflection. Create and use custom attribute class. Generate managed code at runtime by using CodeDOM. Manage different versions of an assembly and deploy an assembly to the Global Assembly Cache. Module 13: Encrypting and Decrypting Data This module explains how to encrypt and decrypt data by using symmetric and asymmetric encryption. Implementing Symmetric Encryption Implementing Asymmetric Encryption Lab : Encrypting and Decrypting Grades Reports Encrypting the Grades Report

9 Decrypting the Grades Report Perform symmetric encryption by using the classes in the System.Security namespace. Perform asymmetric encryption by using the classes in the System.Security namespace. PROGRAMMA Corso 20484A Module 1: Overview of the Windows 8 Platform and Windows Store Apps This module describes the Windows 8 platform and features and the basics of a Windows Store app interface. It also explains how to create and style a simple Windows Store app by using Visual Studio and Blend. Introduction to the Windows 8 Platform Windows 8 User Interface Principles WinRT and Language Projections Lab : Overview of the Windows 8 Platform and Windows Store Apps Explore the Windows 8 Platform Explore a Windows Store App Describe the Windows 8 platform, architecture, and features. Explain the basics of the Windows 8 UI and Windows Store app experience and how it differs from Windows desktop apps. Explain the new API model, how it supports building Windows Store apps, and how it enables multiple language-specific projections. Module 2: Creating User Interfaces using XAML This module explains how to create the User Interface by using XAML, and how to style a simple Windows Store app by using Visual Studio and Blend. XAML Basics XAML Code-Behind Advanced XAML Lab : Creating User Interfaces using XAML Create the User Interface using Visual Studio 2012 Enhance the User Interface using Visual Studio 2012 and Blend Development Tools Describe the basic principles behind XAML. Use XAML and its code-behind collaboratively. Understand advanced XAML topics.

10 Module 3: Presenting Data This module explains how to present data in the user interface using data binding. Working with Data Presentation Controls The GridView Control Lab : Presenting Data Create the Data for Consumption Implement the GridView Control Explain the different ways in which data can be displayed in Windows Store apps. Use the GridView control. Module 4: Implementing Layout using Windows 8 Built-In Controls This module explains how to implement the AppBar and layout controls. WinRT Controls AppBar Control Snapped and Fill Lab : Implementing Layout using Windows 8 Built-In Controls Implement an AppBar Control Create Adaptive Views Describe the WinRT library and controls. Describe the app bar and explain the app bar functionality. Describe Snapped and Scale views and explain best practices. Module 5: Handling Files in Windows Store Apps This module explains how to handle files and streams. Handling Files and Streams in Windows Store Apps Working with File User Interface Components Lab : Handling Files in Windows Store Apps Read Data from the Notes File Write Data to the Notes File Work with files and streams using WinRT. Use WinRT pickers to display a selection UI. Module 6: Windows Store App Process Lifetime Management This module describes how to respond to application lifecycle events using Process Lifetime Management and the PLM extensibility points provided by the Visual Studio 2012 templates. Process Lifetime Management Launching Windows Store Apps

11 Implementing a State Management Strategy Lab : Windows Store App Process Lifetime Management Explore the Different PLM States Implement State Management Describe app states. Describe what happens to an app when it is sent to the background. Implement PLM event handlers. Module 7: Working with Resources, Styles, and Templates This module explains how to use templates when creating the user interface. Creating Shared Resources Creating Styles and Templates Lab : Working with Styles and Templates Create a Control Style and Template Create shared resources. Create custom styles and templates. Module 8: Designing and Implementing Navigation in a Windows Store App This module explains how to handle navigation scenarios in a Windows Store app and implement Semantic Zoom. Handling Navigation in Windows Store Apps Semantic Zoom Lab : Designing and Implementing Navigation in a Windows Store App Add Navigation to the App Implement Semantic Zoom Implement navigation in your apps. Explain what Semantic Zoom is, and how to use it in a Windows Store app. Module 9: Implementing Windows 8 Contracts This module explains how to design and implement Windows 8 contracts such as Search, Share and Settings. Designing for Charms and Contracts The Search Contract The Share Contract Managing App Settings and Preferences Lab : Implementing Windows 8 Contracts Implement the Search Contract Implement the Share Contract Adding a New Setting to the Settings Pane

12 Design apps to use charms and contracts. Implement the Search contract. Implement the Share Target and Share Source contracts. Describe the settings pane and add settings commands. Module 10: Implementing Tiles and User Notifications This module explains how to implement tiles and toast notifications in a Windows Store app. Implementing Tiles, Live Tiles, Secondary Tiles and Badge Notifications Implementing Toast Notifications Lab : Implementing Tiles and User Notifications Enable Live Tile Functionality on the Main Tile Add Secondary Tiles Functionality Add Scheduled Toast Notifications for ToDo Notes Implement tiles, live tiles, and secondary tiles. Implement toast notifications. Module 11: Designing and Implementing a Data Access Strategy This module explains how to implement various data access scenarios for Windows Store apps. Evaluating Data Access Strategies Working with Remote Data Describe various data access strategies. Describe common use cases that occur while working with remote data. Module 12: Responding to Mouse and Touch This module explains how to respond to mouse, keyboard and touch events, including gestures. Working with Mouse Events Working with Gesture Events Lab : Responding to Mouse and Touch Implement Mouse Events Implement Gesture Events Describe mouse events and touch gestures in Windows 8. Explain gestures handling best practices. Module 13: Planning for Windows Store App Deployment This module explains how to deploy their Windows Store apps to the Windows Store or an enterprise store.

13 The Windows Store App Manifest Windows Store App Certification Enterprise App Deployment Change an app's package manifest to meet the requirements of deploying to the Windows Store. Deploy an app to the Windows Store. Prepare an app for enterprise deployment. PROGRAMMA Corso 20485A Module 1: Windows Store Apps Essentials This module provides a review of the essential Windows Store app features. Review Windows 8 App Essentials - Presentation Review Windows 8 App Essentials - Under the Hood Describe basic Windows Store app concepts related to the app presentation. Describe basic Windows Store app concepts related to integration with the Windows 8 ecosystem. Module 2: Implementing Animations and Transitions This module explains how to add animations and transitions to improve the user experience using the VisualStateManager and control templates. Using Animation Working with Transitions and Transformations Lab : Implementing Animations and Transitions Creating Animations in a Windows Store App Creating Transitions and Transformations in a Windows Store App Describe the built-in WinRT animation library and Storyboards. Apply transitions and transformations. Module 3: Implementing Globalization and Localization This module explains how to localize Windows Store app user interface. Working with Resource Files Implementing Culture-Specific Formatting Lab : Implementing Globalization and Localization Create and Consume Resource Files Apply Culture-Specific Formatting

14 Create and consume localized resources. Apply language-specific formatting for multi-lingual application. Module 4: Branding and a Seamless User Interface This module explains how to brand Windows Store app and improve the loading experience with a splash screen. Customizing the Splash Screen Differentiate your app with branding Lab : Branding and a Seamless User Interface Create a Customized Splash Screen Branding a Windows Store App Create and present a successful splash screen. Differentiate Windows Store apps with branding. Module 5: Advanced Data Scenarios in a Windows Store App This module explains how to use various storage mechanisms, choose a suitable caching strategy for an app, and use advanced file access methods. Windows Store App Storage Options Implementing Data Caching Advanced File Functionality Lab : Caching Data Cache Data Describe the storage mechanisms available to Windows Store apps. Module 6: Creating Reusable Controls and Components This module explains how to create custom controls, extend templated controls, and create and consume WinMD components. Creating Custom Controls Extending Existing Controls Creating and Consuming WinMD Components Lab : Creating Reusable Controls and Components Create and Use a Custom Control Consume a WinMD Component Create reusable custom controls. Create and extend templated controls. Create and consume a WinMD component.

15 Module 7: Implementing Advanced Contract Scenarios This module explains how to implement the Print and Settings contracts and the Play To API. The Print Contract The Play To Contract Lab : Printing Print a single page Print multiple pages Print by using the print contract Describe the Play To API. Module 8: The Windows Push Notification Service (WNS) This module explains how to work with the Push Notification Service (WNS). The Push Notification Service (WNS) Communicating with the Push Notification Service (WNS) Lab : The Windows Push Notification Service (WNS) Manage a Windows Notification Service (WNS) Channel Describe the Push Notification Service (WNS). Work with push notifications. Module 9: Capturing Media This module explains how to capture media with the camera and microphone. Using CameraCaptureUI to Capture Pictures, Videos or Audio Using MediaCapture to Capture Pictures, Video, or Audio Lab : Capturing Media Capture video using the CameraCaptureUI API Capture image using the MediaCapture API Use the CameraCaptureUI API. Use the MediaCapture API. Module 10: Background Tasks This module explains how to create and consume background tasks. Creating Background Tasks Consuming Background Tasks in a Windows Store App Lab : Background Tasks Create and Consume a Background Task Consume a Background Task

16 Create background tasks. Consume background tasks. Module 11: Working with Sensors and Devices This module explains how to discover device capabilities, interact with devices, and act upon sensor data. Working with Sensors Working with Devices Lab : Working with Sensors and Devices Use the orientation sensor Use location services Discover sensors, test their availability, and handle sensor events. Discover device availability and enumerate d and their capabilities and properties, and use them. Module 12: Generating Revenue with your App This module explains how to generate revenue with Windows Store apps using trial licensing and in-app purchasing and advertising. Implementing Trial Functionality in a Windows Store App Implement In-App Purchases Advertising in a Windows Store App Lab : Generating Revenue with your App Use Windows.Store Classes to Support Trial App Conversion Implement In-App Purchase in an App Implement trial functionality and transition to a full license. Implement in-app purchases. Implement advertising functionality. Module 13: Securing Windows Store App Data This module explains how to manage Windows authentication and web authentication in Windows 8 apps. Managing Windows Authentication Managing Web Authentication Encryption in Windows Store Apps Lab : Securing Windows 8 App Data Encrypt User Information Use ACS Authentication Authenticate using Windows Live Authentication. Authenticate using web authentication protocols. Encrypt data by using the Windows.Security.Cryptography

17 Module 14: Tracing and Profiling Windows Store Apps This module explains how to diagnose problems and monitor application behavior using tracing and profiling tools and APIs. Tracing a Windows Store App Profiling a Windows Store App Trace Windows Store apps. Profile Windows Store apps. Costo del Corso Frontale in aula: A distanza individuale e personalizzato: 4.790,00 + IVA 6.690,00 + IVA Il costo del voucher d esame è da considerarsi escluso dal costo del corso indicato.

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

BPEL: Business Process Execution Language

BPEL: Business Process Execution Language Ingegneria dei processi aziendali BPEL: Business Process Execution Language Ghilardi Dario 753708 Manenti Andrea 755454 Docente: Prof. Ernesto Damiani BPEL - definizione Business Process Execution Language

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm 2011 IBM Corporation Cosa si intende per Cloud Computing Cloud è un nuovo modo di utilizzare e di distribuire i servizi IT,

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix IT Service secondo ITIL Il valore aggiunto dell Open Source Servizi IT Hanno lo scopo di

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il "continuous improvement" ed e'

ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il continuous improvement ed e' ITIL v3 ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il "continuous improvement" ed e' giusto che lo applichi anche a se' stessa... Naturalmente una

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti 1 Web conferencing software Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti Arpa Piemonte 2 Che cosa è Big Blue Button? Free, open source, web conferencing software Semplice ed immediato ( Just push

Dettagli

Zabbix 4 Dummies. Dimitri Bellini, Zabbix Trainer Quadrata.it

Zabbix 4 Dummies. Dimitri Bellini, Zabbix Trainer Quadrata.it Zabbix 4 Dummies Dimitri Bellini, Zabbix Trainer Quadrata.it Relatore Nome: Biografia: Dimitri Bellini Decennale esperienza su sistemi operativi UX based, Storage Area Network, Array Management e tutto

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ( a cura di Stefania Renna ITIL - IBM) Pag. 1 Alcune immagini contenute in questo documento fanno riferimento a documentazione prodotta da ITIL Intl che ne detiene

Dettagli

Integrare le MFC con Irrlicht. Sezione 1: Creazione del progetto. by Raffaele White tiger Mancuso

Integrare le MFC con Irrlicht. Sezione 1: Creazione del progetto. by Raffaele White tiger Mancuso Integrare le MFC con Irrlicht by Raffaele White tiger Mancuso In questo topic spiegherò come integrare irrlicht in un documento singolo MFC *(1). Io ho usato il visual c++ 6 ma la procedura dovrebbe essere

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE???

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Opportunità di lavoro: ICT - Information and Communication Technology in Azienda Vendite Acquisti Produzione Logistica AFM SIA ICT

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

Cresci con noi! Catalogo Corsi

Cresci con noi! Catalogo Corsi Cresci con noi! Catalogo Corsi Gentile Cliente, l acquisizione di nuove conoscenze e competenze e la capacità di saperle applicare al contesto in cui operiamo sono la base per competere nel contesto attuale

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e SIP - Session Initiation Protocol Il protocollo SIP (RFC 2543) è un protocollo di segnalazione e controllo in architettura peer-to-peer che opera al livello delle applicazioni e quindi sviluppato per stabilire

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

La piattaforma IBM Cognos

La piattaforma IBM Cognos La piattaforma IBM Cognos Fornire informazioni complete, coerenti e puntuali a tutti gli utenti, con una soluzione economicamente scalabile Caratteristiche principali Accedere a tutte le informazioni in

Dettagli

rischi del cloud computing

rischi del cloud computing rischi del cloud computing maurizio pizzonia dipartimento di informatica e automazione università degli studi roma tre 1 due tipologie di rischi rischi legati alla sicurezza informatica vulnerabilità affidabilità

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

EndNote Web è un servizio online per la gestione di bibliografie personalizzate integrabili nella redazione di testi: paper, articoli, saggi

EndNote Web è un servizio online per la gestione di bibliografie personalizzate integrabili nella redazione di testi: paper, articoli, saggi ENDNOTE WEB EndNote Web è un servizio online per la gestione di bibliografie personalizzate integrabili nella redazione di testi: paper, articoli, saggi EndNote Web consente di: importare informazioni

Dettagli

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC THOMSON SCIENTIFIC EndNote Web Quick Reference Card Web è un servizio online ideato per aiutare studenti e ricercatori nel processo di scrittura di un documento di ricerca. ISI Web of Knowledge, EndNote

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

Windows Compatibilità

Windows Compatibilità Che novità? Windows Compatibilità CODESOFT 2014 é compatibile con Windows 8.1 e Windows Server 2012 R2 CODESOFT 2014 Compatibilità sistemi operativi: Windows 8 / Windows 8.1 Windows Server 2012 / Windows

Dettagli

RefWorks Guida all utente Versione 4.0

RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Accesso a RefWorks per utenti registrati RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Dalla pagina web www.refworks.com/refworks Inserire il proprio username (indirizzo e-mail) e password NB: Agli utenti remoti

Dettagli

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi.

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. I modelli di sourcing Il mercato offre una varietà di modelli di sourcing, ispirati

Dettagli

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM 65 1 2 VS/AM 65 STANDARD VS/AM 65 CON RACCORDI VS/AM 65

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Caratteristiche e Posizionamento ver. 2.1 del 21/01/2013 Cos è ESI - Enterprise Service Infrastructure? Cos è ESI? ESI (Enteprise Service Infrastructure) è una

Dettagli

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale DataFix D A T A N O S T O P La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale L a necessità di fornire un adeguato supporto agli utenti di sistemi informatici

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace:

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Overview tecnica Introduzione E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Introduce un architettura ESB nella realtà del cliente Si basa su standard aperti Utilizza un qualsiasi Application

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Tobia Castaldi Alessandro Amirante Lorenzo Miniero Simon Pietro Romano Giorgio Ventre 02/10/2009 GARR 2009 "Network

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte Mariano Ammirabile Cloud Computing Sales Leader - aprile 2011 2011 IBM Corporation Evoluzione dei modelli di computing negli anni Cloud Client-Server

Dettagli

Attiva la APP di GoToMeeting. Clicca su ATTIVA APP

Attiva la APP di GoToMeeting. Clicca su ATTIVA APP Questo breve manuale ha lo scopo di mostrare la procedura con la quale interfacciare la piattaforma di web conferencing GoToMeeting e la tua piattaforma E-Learning Docebo. Questo interfacciamento consente

Dettagli

INFRASTRUCTURE LICENSING WINDOWS SERVER. Microsoft licensing in ambienti virtualizzati. Acronimi

INFRASTRUCTURE LICENSING WINDOWS SERVER. Microsoft licensing in ambienti virtualizzati. Acronimi Microsoft licensing in ambienti virtualizzati Luca De Angelis Product marketing manager Luca.deangelis@microsoft.com Acronimi E Operating System Environment ML Management License CAL Client Access License

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

FASE DEBUGGING: Compiler Linker. controllando che la voce Genera le informazioni per il debug cioè. "Generate debugging information"

FASE DEBUGGING: Compiler Linker. controllando che la voce Genera le informazioni per il debug cioè. Generate debugging information FASE DEBUGGING: Prima della compilazione, si devono inserire 1 nel progetto informazioni per il debug cioè si devono visualizzare le opzioni di progetto seguendo il percorso: controllando che la voce Genera

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE. F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe):

SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE. F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe): SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE Project Management e Information Technology Infrastructure Library (ITIL V3 F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe):

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

RedDot Content Management Server Content Management Server Non sottovalutate il potenziale della comunicazione online: usatela! RedDot CMS vi permette di... Implementare, gestire ed estendere progetti

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali ALLEGATO A Profili professionali Nei profili di seguito descritti vengono sintetizzate le caratteristiche di delle figure professionali che verranno coinvolte nell erogazione dei servizi oggetto della

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZE LAVORATIVE F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZE LAVORATIVE F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nazionalità Italiana Data di nascita Giugno 1973 Qualifica CONSULENTE DI BUSINESS INTELLIGENCE ESPERIENZE LAVORATIVE

Dettagli

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema Res User Meeting 2014 con la partecipazione di Scriviamo insieme il futuro Paolo Ferrandi Responsabile Tecnico Research for Enterprise Systems Federico Bonelli Engineer Process mining & Optimization Un

Dettagli

Condivisione delle risorse e Document Delivery Internazionale: Principi e linee guida per le procedure.

Condivisione delle risorse e Document Delivery Internazionale: Principi e linee guida per le procedure. Condivisione delle risorse e Document Delivery Internazionale: Principi e linee guida per le procedure. TRADUZIONE A CURA DI ASSUNTA ARTE E ROCCO CAIVANO Prima versione dell IFLA 1954 Revisioni principali

Dettagli

How to Develop Accessible Linux Applications

How to Develop Accessible Linux Applications How to Develop Accessible Linux Applications Sharon Snider Copyright 2002 IBM Corporation v1.1, 2002-05-03 Diario delle Revisioni Revisione v1.1 2002-05-03 Revisionato da: sds Convertito in DocBook XML

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

IBM UrbanCode Deploy Live Demo

IBM UrbanCode Deploy Live Demo Dal 1986, ogni giorno qualcosa di nuovo Marco Casu IBM UrbanCode Deploy Live Demo La soluzione IBM Rational per il Deployment Automatizzato del software 2014 www.gruppoconsoft.com Azienda Nata a Torino

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Rational Unified Process Introduzione

Rational Unified Process Introduzione Rational Unified Process Introduzione G.Raiss - A.Apolloni - 4 maggio 2001 1 Cosa è E un processo di sviluppo definito da Booch, Rumbaugh, Jacobson (autori dell Unified Modeling Language). Il RUP è un

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

UBUNTU SERVER. Installazione e configurazione di Ubuntu Server. M. Cesa 1

UBUNTU SERVER. Installazione e configurazione di Ubuntu Server. M. Cesa 1 UBUNTU SERVER Installazione e configurazione di Ubuntu Server M. Cesa 1 Ubuntu Server Scaricare la versione deisiderata dalla pagina ufficiale http://www.ubuntu.com/getubuntu/download-server Selezioniare

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

Manuale installazione KNOS

Manuale installazione KNOS Manuale installazione KNOS 1. PREREQUISITI... 3 1.1 PIATTAFORME CLIENT... 3 1.2 PIATTAFORME SERVER... 3 1.3 PIATTAFORME DATABASE... 3 1.4 ALTRE APPLICAZIONI LATO SERVER... 3 1.5 ALTRE APPLICAZIONI LATO

Dettagli

Web Conferencing and Collaboration tool

Web Conferencing and Collaboration tool Web Conferencing and Collaboration tool La piattaforma Meetecho Piattaforma di Web Conferencing e Collaborazione on line in tempo reale Caratteristiche generali Soluzione client-server progettata per essere

Dettagli

Analisi di massima: L utente dovrà inserire un numero limite, e tramite vari calcoli verrà stampato a video la sequenza.

Analisi di massima: L utente dovrà inserire un numero limite, e tramite vari calcoli verrà stampato a video la sequenza. Relazione tecnica Fibonacci ANDENA GIANMARCO Traccia: Creare un algoritmo che permetta, dato un valore intero e positivo, di stabilire la sequenza utilizzando la regola di fibonacci dei numeri fino al

Dettagli

DBMS (Data Base Management System)

DBMS (Data Base Management System) Cos'è un Database I database o banche dati o base dati sono collezioni di dati, tra loro correlati, utilizzati per rappresentare una porzione del mondo reale. Sono strutturati in modo tale da consentire

Dettagli

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro ITIL Introduzione Contenuti ITIL IT Service Management Il Servizio Perchè ITIL ITIL Service Management life cycle ITIL ITIL (Information Technology Infrastructure Library) è una raccolta di linee guida,

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Alb@conference GO e Web Tools

Alb@conference GO e Web Tools Alb@conference GO e Web Tools Crea riunioni virtuali sempre più efficaci Strumenti Web di Alb@conference GO Guida Utente Avanzata Alb@conference GO Per partecipare ad un audioconferenza online con Alb@conference

Dettagli

Le funzionalità di un DBMS

Le funzionalità di un DBMS Le funzionalità di un DBMS Sistemi Informativi L-A Home Page del corso: http://www-db.deis.unibo.it/courses/sil-a/ Versione elettronica: DBMS.pdf Sistemi Informativi L-A DBMS: principali funzionalità Le

Dettagli

1 EJB e Portal Component Object http://desvino.altervista.org

1 EJB e Portal Component Object http://desvino.altervista.org 1 EJB e Portal Component Object http://desvino.altervista.org In questo tutorial studiamo come sfruttare la tecnologia EJB, Enterprise JavaBean, all interno del SAP Netweaver Portal. In breve, EJB è un

Dettagli

Business Intelligence Foundation la piattaforma che risponde ai nuovi trend di mercato

Business Intelligence Foundation la piattaforma che risponde ai nuovi trend di mercato Business Intelligence Foundation la piattaforma che risponde ai nuovi trend di mercato Roberto Falcinelli, Sales Consulting Manager Oracle Business Intelligence The following is intended

Dettagli

DEFT Zero Guida Rapida

DEFT Zero Guida Rapida DEFT Zero Guida Rapida Indice Indice... 1 Premessa... 1 Modalità di avvio... 1 1) GUI mode, RAM preload... 2 2) GUI mode... 2 3) Text mode... 2 Modalità di mount dei dispositivi... 3 Mount di dispositivi

Dettagli

SMS API. Documentazione Tecnica YouSMS SOAP API. YouSMS Evet Limited 2015 http://www.yousms.it

SMS API. Documentazione Tecnica YouSMS SOAP API. YouSMS Evet Limited 2015 http://www.yousms.it SMS API Documentazione Tecnica YouSMS SOAP API YouSMS Evet Limited 2015 http://www.yousms.it INDICE DEI CONTENUTI Introduzione... 2 Autenticazione & Sicurezza... 2 Username e Password... 2 Connessione

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

BlackBerry Java SDK. Integration Guide Version: 7.0. Guida allo sviluppo

BlackBerry Java SDK. Integration Guide Version: 7.0. Guida allo sviluppo BlackBerry Java SDK Integration Guide Version: 7.0 Guida allo sviluppo SWD-1638866-1215040530-0 Contents 1 Integrazione con le applicazioni BlackBerry Device Software... 6 Richiamo di un'applicazione BlackBerry

Dettagli