XML e Windows Phone. Semplice tutorial per l'utilizzo di documenti e dati XML in un'app per Windows Phone.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "XML e Windows Phone. Semplice tutorial per l'utilizzo di documenti e dati XML in un'app per Windows Phone."

Transcript

1 Semplice tutorial per l'utilizzo di documenti e dati XML in un'app per Windows Phone. Linguaggio utilizzato: C# IDE utilizzato: Visual Studio 2010 Andreetta Stefano

2 Argomenti trattati: Caricamento di un file XML Creazione di oggetti corrispondenti agli elementi del file XML Recupero dei dati dagli oggetti Query sui dati tramite Framework Linq to XML Visualizzazione dei dati nel terminale

3 PersoneElementi.xml e PersoneAttributi.xml: <?xml version="1.0" encoding="utf-8"?> <persone> <persona> <nome>anco</nome> <cognome>marzio</cognome> <annonascita>-675</annonascita> <annomorte>-616</annomorte> </persona> <persona> <nome>robert</nome> <cognome>downeyjr</cognome> <annonascita>1965</annonascita> <annomorte>10</annomorte> </persona> <persona> <nome>napoleone</nome> <cognome>bonaparte</cognome> <annonascita>1769</annonascita> <annomorte>1821</annomorte> </persona> <persona> <nome>hernest</nome> <cognome>bohamien</cognome> <annonascita>1936</annonascita> <annomorte>10</annomorte> </persona> </persone> Nota: annomorte di persone vive e vegete è posto a 10 <?xml version="1.0" encoding="utf-8"?> <persone> <persona nome="anco" cognome="marzio" annonascita="-675" annomorte="-616"/> <persona nome="robert" cognome="downeyjr" annonascita="1965" annomorte="10"/> <persona nome="napoleone" cognome="bonaparte" annonascita="1769" annomorte="1821"/> <persona nome="hernest" cognome="bohamien" annonascita="1936" annomorte="10"/> </persone>

4 Prima di iniziare (1/2): Aggiunta delle librerie Linq necessarie: Tasto destro su Riferimenti Aggiungi riferimento Aggiungere il riferimento System.Xml.Linq Comparirà il riferimento nel menù

5 Prima di iniziare (2/2): Aggiunta della clausola using necessaria: Using System.Xml.Linq; Per utilizzare le librerie Linq alle quali si è aggiunto prima il riferimento. Ok, siamo pronti.

6 Carichiamo i file XML e ideiamo gli oggetti: //carica il file Persone.xml XDocument loadeddata = XDocument.Load("PersoneElementi.xml"); Campi che voglio avere negli oggetti: Nome necessario Cognome necessario Età derivato da AnnoNascita e AnnoMorte AnnoNascita necessario AnnoMorte necessario Immagine derivato da Nome e Cognome (dopo vedremo come) *necessario = non derivabile

7 PersoneElementi.xml: codice C# //Crea gli oggetti per ogni nodo "persona" var datielementi = from query1 in loadeddata.descendants("persona") select new Person Nome = (string)query1.element("nome"), Cognome = (string)query1.element("cognome"), AnnoNascita = (string)query1.element("annonascita"), AnnoMorte = (string)query1.element("annomorte"), Img = "img/" + (string)query1.element("nome") + (string)query1.element("cognome") + ".jpg" };

8 public class Persona //campi utilizzati string nome; string cognome; int eta; int annonascita; int annomorte; string img; Classe Persona (1/3): //metodi per la gestione dei campi public string Nome get return nome; } set nome = value; } } public string Cognome get return cognome; } set cognome = value; } }

9 Classe Persona (2/3): public string Eta get //se è ancora in vita diamo l'età //Nota: se il soggetto è ancora vivo, nell'xml mettiamo un //anno della morte inferiore a quello della nascita if (annomorte < annonascita) return "Età: " + ( annonascita); } //altrimenti diamo quanti anni avrebbe se fosse vivo else return "Avrebbe avuto " + ( annonascita) + " anni"; } set eta = int.parse(value); } public string AnnoNascita get return "Anno di nascita: "+annonascita; } set annonascita = int.parse(value); } }

10 Classe Persona (3/3): public string AnnoMorte //Nota: se il soggetto è ancora vivo, nell'xml mettiamo un //anno della morte inferiore a quello della nascita get if (annomorte<annonascita) return "Vivo e vegeto"; else return "Anno di morte :" + annomorte; } set annomorte = int.parse(value); } } public string Img get return img; } set img = value; } } //chiudo classe }

11 PersoneElementi.xml: estrapolazione dei dati //piazza la lista degli oggetti creati nella listbox "listboxnormal" listaelementi.itemssource = datielementi; Codice XAML per la visualizzazione degli elementi nelle pagine delle applicazioni: <ListBox x:name="listaelementi" Margin="12,73,12,290" Grid.Row="1" Background="#2DF5E5E5"> <ListBox.ItemTemplate> <DataTemplate> <StackPanel Margin="10" > <TextBlock Text="Binding Nome}"/> <TextBlock Text="Binding Cognome}"/> <TextBlock Text="Binding Eta}"/> <TextBlock Text="Binding AnnoNascita}"/> <TextBlock Text="Binding AnnoMorte}"/> <Image Source="Binding Img}" Height="120" Width="120" HorizontalAlignment="Center"/> </StackPanel> </DataTemplate> </ListBox.ItemTemplate> </ListBox>

12 Query sugli elementi: Struttura query Linq from destinazionedati in sorgentedati where condizione1 && condizione2 select campidesiderati ListBox per la rappresentazione dei dati Contenitore (variabile) dei dati provenienti dai documenti XML Creazione degli oggetti Query di esempio sugli elementi: var datielementi = from query1 in loadeddata.descendants("persona") where Int16.Parse(query1.Element("annonascita").Value) > 1935 && Int16.Parse(query1.Element("annonascita").Value) < 1937 select new Persona... };

13 Risultati sul dispositivo:

14 Risultati sul dispositivo (con query): Un solo risultato. La query funziona!

15 PersoneAttributi.xml: Codice C# //in questo caso gli oggetti sono caratterizzati dagli stessi campi, //che però vengono assegnati prendendo i valori dagli attibuti degli //elementi nel file XML XDocument loadedcustomdata = XDocument.Load("PersoneAttributi.xml"); var datiattributi = from query2 in loadedcustomdata.descendants("persona") select new Persona Nome = query2.attribute("nome").value, Cognome = query2.attribute("cognome").value, AnnoNascita = query2.attribute("annonascita").value, AnnoMorte = query2.attribute("annomorte").value, Img = "img/" + (string)query2.attribute("nome") + (string)query2.attribute("cognome") + ".jpg" };

16 PersoneAttributi.xml: estrapolazione dei dati //piazziamo il contenuto nella listbox listaattributi listaattributi.itemssource = datiattributi; Codice XAML per la visualizzazione degli elementi nelle pagine delle applicazioni: <ListBox x:name="listaattributi" Margin="12,0,12,12" Grid.Row="1" > <ListBox.ItemTemplate> <DataTemplate> <StackPanel Margin="10" > <TextBlock Text="Binding Nome}"/> <TextBlock Text="Binding Cognome}"/> <TextBlock Text="Binding Eta}"/> <TextBlock Text="Binding AnnoNascita}"/> <TextBlock Text="Binding AnnoMorte}"/> <Image Source="Binding Img}" Height="120" Width="120" HorizontalAlignment="Center"/> </StackPanel> </DataTemplate> </ListBox.ItemTemplate> </ListBox>

17 Query sugli attributi: Query di esempio sugli attributi: var datiattributi = from query2 in loadedcustomdata.descendants("persona") where (string)query2.attribute("nome") == "Robert" (string)query2.attribute("cognome") == "Bohamien" select new Persona };

18 Risultati sul dispositivo (con query): I risultati senza query sono identici a quelli provenienti dal file PersoneElementi.xml I risultati sono quelli aspettati. La query funziona!

19 Riferimenti esterni: Linq to XML Microsoft MSDN Query Linq Microsoft MSDN XAML Binding Microsoft MSDN

TUTORIAL IMPORTAZIONE DATI DA FOGLIO EXCELL WINKHOUSE

TUTORIAL IMPORTAZIONE DATI DA FOGLIO EXCELL WINKHOUSE TUTORIAL IMPORTAZIONE DATI DA FOGLIO EXCELL A WINKHOUSE 1. introduzione In questo tutorial illustreremo l'importazione di dati contenuti in foglio excell nelle tabelle di winkhouse. Tutte le operazioni

Dettagli

MOBILE WEB DESIGN TUTORIAL ANDROID METAIO AUGMENTED REALITY

MOBILE WEB DESIGN TUTORIAL ANDROID METAIO AUGMENTED REALITY MOBILE WEB DESIGN TUTORIAL ANDROID METAIO AUGMENTED REALITY 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. GET METAIO... 4 2.1. PREREQUISITI... 4 2.2. INTALLAZIONE... 4 2.3. PROGETTI ESEMPLIFICATIVI... 4 3. USARE

Dettagli

Tabelle esempio: Impiegato/Dipartimento

Tabelle esempio: Impiegato/Dipartimento Informatica Generale (AA 07/08) Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Lettere e Filosofia Università degli Studi di Salerno : SQL (4) Query di aggiornamento Prof. Alberto Postiglione

Dettagli

Corso su LINQ Lezione 16. Introduzione

Corso su LINQ Lezione 16. Introduzione LINQ to SQL Introduzione Con questa lezione introduciamo il flavor LINQ to SQL. Dopo aver visto quindi tutte le funzionalità e gli operatori di LINQ to Object, affronteremo ora la tematica riguardante

Dettagli

Esercizi della lezione 5 di Java

Esercizi della lezione 5 di Java Esercizi della lezione 5 di Java Esercizio 5 Create il tipo di dato Counter dell Esercizio 1 come sottoclasse del tipo di dato SimpleCounter. Esercizio 1 Create un tipo di dato Counter che abbia: un valore

Dettagli

20. Appunti sulle liste (gestione in linguaggio C#) 16/04/2015 Arraylist

20. Appunti sulle liste (gestione in linguaggio C#) 16/04/2015 Arraylist 20. Appunti sulle liste (gestione in linguaggio C#) 16/04/2015 Arraylist Esamina il codice seguente, eseguilo passo passo (F11) e rispondi ai quesiti: using System; using System.Collections; class Program

Dettagli

Realizzazione di una classe con un associazione

Realizzazione di una classe con un associazione Realizzazione di una classe con un associazione Nel realizzare una classe che è coinvolta in un associazione, ci dobbiamo chiedere se la classe ha responsabilità sull associazione. Diciamo che una classe

Dettagli

PROPOSTA DI EDUCAZIONE ALLA SALUTE PER LA SCUOLA ANNO SCOLASTICO 2007-2008

PROPOSTA DI EDUCAZIONE ALLA SALUTE PER LA SCUOLA ANNO SCOLASTICO 2007-2008 ! "! " #$ %&'(& $! ' $$ $ )! * " ++,-++. $/' %0 & -! 1 $-2 3+4.564..) !"! $! $ # 0 $ $! $ # * - '# 7 - $! 7 - ##'! $ '!!8 * " ++,-++. $/' %0 & -! 1 $-2 +4,569+54 #$%&&'! $# $ ()()(()#((() *'#) ## $ &!

Dettagli

2011 Politecnico di Torino 1

2011 Politecnico di Torino 1 SQL per le applicazioni Esercitazione PHP e MySQL Svolgimento D B M G Passi di risoluzione creazione e popolamento della base di dati Creazione di un script SQL Passo 2 creazione di una query d interrogazione

Dettagli

Studente (Cognome Nome): Corso di Informatica Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale a.a. 2006-07 Secondo Compitino 21 Dicembre 2006

Studente (Cognome Nome): Corso di Informatica Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale a.a. 2006-07 Secondo Compitino 21 Dicembre 2006 Studente (Cognome Nome): Matricola: Corso di Informatica Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale a.a. 2006-07 Secondo Compitino 21 Dicembre 2006 Si noti che le soluzioni ai quesiti saranno considerate

Dettagli

3. un metodo che restituisce l elenco delle matricole di tutti gli studenti del corso;

3. un metodo che restituisce l elenco delle matricole di tutti gli studenti del corso; Un esempio di definizione di classe con array di oggetti Sia data la classe StudUniv per gli studenti universitari (definita in una lezione precedente). Scrivere una nuova classe Corso, dove ciascun corso

Dettagli

COMPITO DI LABORATORIO DI PROGRAMMAZIONE 2001-2002 17 Luglio 2002. Soluzione degli Esercizi

COMPITO DI LABORATORIO DI PROGRAMMAZIONE 2001-2002 17 Luglio 2002. Soluzione degli Esercizi COMPITO DI LABORATORIO DI PROGRAMMAZIONE 2001-2002 17 Luglio 2002 degli Esercizi ESERCIZIO 1. Si consideri il seguente frammento di codice in linguaggio Java: int i=0, j=0; int[][] a=b; boolean trovato=false;

Dettagli

INFORMATICA GRAFICA - FONDAMENTI DI INFORMATICA Ing. Civile - Edile/Architettura Dott. Penzo SOLUZIONE PROVA SCRITTA DEL 16/09/2002.

INFORMATICA GRAFICA - FONDAMENTI DI INFORMATICA Ing. Civile - Edile/Architettura Dott. Penzo SOLUZIONE PROVA SCRITTA DEL 16/09/2002. INFORMATICA GRAFICA - FONDAMENTI DI INFORMATICA Ing. Civile - Edile/Architettura Dott. Penzo SOLUZIONE PROVA SCRITTA DEL 16/09/2002 Esercizio 4) import fiji.io.simplereader; class Programma{ public static

Dettagli

VBA è un linguaggio di scripting derivato da Visual Basic, da cui prende il nome. Come ogni linguaggio ha le sue regole.

VBA è un linguaggio di scripting derivato da Visual Basic, da cui prende il nome. Come ogni linguaggio ha le sue regole. Excel VBA VBA Visual Basic for Application VBA è un linguaggio di scripting derivato da Visual Basic, da cui prende il nome. Come ogni linguaggio ha le sue regole. 2 Prima di iniziare. Che cos è una variabile?

Dettagli

Alberi Binario in Java

Alberi Binario in Java Alberi Binario in Java Realizzare un albero binario di ricerca. L albero binario è di ricerca se esiste una relazione di ordinamento tra i valori dei nodi (valori comparabili). In particolare, dato un

Dettagli

Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Esame di Informatica a.a. 2010-11 13 settembre 2011

Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Esame di Informatica a.a. 2010-11 13 settembre 2011 Cognome Nome Matricola Postazione PC Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Esame di Informatica a.a. 2010-11 13 settembre 2011 Testo Il database di un videonoleggio è costituito da due vettori paralleli.

Dettagli

Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica 2

Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica 2 Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica 2 Dispensa 10 Strutture collegate - 2 A. Miola Febbraio 2008 http://www.dia.uniroma3.it/~java/fondinf2/ Strutture collegate - 2 1 Contenuti!Strutture

Dettagli

Codifica: dal diagramma a blocchi al linguaggio C++

Codifica: dal diagramma a blocchi al linguaggio C++ Codifica: dal diagramma a blocchi al linguaggio C++ E necessario chiarire inizialmente alcuni concetti. La compilazione Il dispositivo del computer addetto all esecuzione dei programmi è la CPU La CPU

Dettagli

Laboratorio di Programmazione 1 [Java]

Laboratorio di Programmazione 1 [Java] Laboratorio di Programmazione 1 [Java] Prova di esame - 7 Settembre 2010 Tempo massimo: 50 minuti Si implementino in Java le classi Tavolo e Ristorante. La classe Tavolo ha i seguenti attributi: numero

Dettagli

Basi di Dati: Corso di laboratorio

Basi di Dati: Corso di laboratorio Basi di Dati: Corso di laboratorio Lezione 9 Raffaella Gentilini 1 / 41 Sommario 1 DBMS Attivi e Triggers 2 2 / 41 DBMS Attivi DBMS Attivi I DBMS tradizionale sono passivi: Eseguono delle operazioni solo

Dettagli

Laboratorio di Programmazione 1 [Java]

Laboratorio di Programmazione 1 [Java] Laboratorio di Programmazione 1 [Java] Prova di esame - 26 Gennaio 2011 Tempo massimo: 50 minuti Si implementino in Java le classi Tavolo e Pizzeria. La classe Tavolo ha i seguenti attributi: nome (una

Dettagli

Introduzione allo sviluppo Web. Studium Generale, a.a. 2013-2014, II semestre

Introduzione allo sviluppo Web. Studium Generale, a.a. 2013-2014, II semestre Introduzione allo sviluppo Web Studium Generale, a.a. 2013-2014, II semestre 1 Contatto Daniel Graziotin daniel.graziotin@unibz.it http://ineed.coffee/teaching/introdu zione-allo-sviluppo-web 2 Esame Esame

Dettagli

1 (6) 2 (7) 3 (7) 4 (7) 5 (6)

1 (6) 2 (7) 3 (7) 4 (7) 5 (6) CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA, CHIMICA e MATERIALI Informatica B anno accademico 010-011 Prof. Danilo ARDAGNA Seconda Prova in Itinere 7.06.011 Durata 1h 30 Valutazioni 1 (6) (7) 3 (7) 4 (7)

Dettagli

Javascript. - Corso Web Design - Media Dream Academy. Stefano Gaborin

Javascript. - Corso Web Design - Media Dream Academy. Stefano Gaborin Javascript - Corso Web Design - Media Dream Academy Stefano Gaborin stefano.gaborin@above.company www.above.company Cos è Javascript? JavaScript è un linguaggio di programmazione interpretato. Utilizzato

Dettagli

Introduzione allo sviluppo per SharePoint

Introduzione allo sviluppo per SharePoint Introduzione allo sviluppo per SharePoint Esercitazione pratica Manuale dell esercitazione SPCHOL306 - Utilizzo di Silverlight con il modello a oggetti client - C# Questo documento viene fornito «così

Dettagli

Laboratorio di Basi di Dati

Laboratorio di Basi di Dati Laboratorio di Basi di Dati Docente: Alberto Belussi Lezione 10 Architettura Model-View-Controller (MVC) L'architettura MVC può essere applicata anche alla tecnologia PHP secondo diversi approcci. In questa

Dettagli

Esame Informatica Generale 13/04/2016 Tema A

Esame Informatica Generale 13/04/2016 Tema A Esame Informatica Generale 13/04/2016 Tema A! 1/! Quesito 1 (punteggio 2) Si considerino le seguenti istruzioni del linguaggio c/c++. int x[100]; void fz(int[], double[], double*); // puntatori void fz(int[],

Dettagli

public static boolean occorre (int[] a, int n) { int i = 0; boolean trovato = false;

public static boolean occorre (int[] a, int n) { int i = 0; boolean trovato = false; Metodi iterativi con array monodimensionali 1. Scrivere un metodo che, dato un array di interi a, restituisce il valore minimo in a. public static int minimo (int[] a) { int min = a[0]; for (int i=1; i

Dettagli

La fase di progetto e realizzazione. PROGETTAZIONE DEL SOFTWARE (Ing. Gestionale) Diagramma delle classi realizzativo

La fase di progetto e realizzazione. PROGETTAZIONE DEL SOFTWARE (Ing. Gestionale) Diagramma delle classi realizzativo Università di Roma La Sapienza, Facoltà di Ingegneria Corso di PROGETTAZIONE DEL SOFTWARE (Ing. Gestionale) Prof. Giuseppe De Giacomo & Monica Scannapieco Anno Accademico 2003/04 LA FASE DI PROGETTO E

Dettagli

1. DML RICORDIAMO. Contenuti: 2.1. Le principali operazioni su relazioni utilizzate nel DML

1. DML RICORDIAMO. Contenuti: 2.1. Le principali operazioni su relazioni utilizzate nel DML 1. DML RICORDIAMO Contenuti: Operazioni su relazioni e DML (Data Manipulation Language in SQL per Access) Esercitazione: uso di DML per organizzare ricerche, con uso di maschere ed uso di SQL (in Access)

Dettagli

4. I moduli in Access 2000/2003

4. I moduli in Access 2000/2003 LIBRERIA WEB 4. I moduli in Access 2000/2003 Il modulo è uno degli oggetti del database di Access e rappresenta un insieme di dichiarazioni e routine scritte con il linguaggio Visual Basic, memorizzate

Dettagli

della Provincia di E- Mail: segreteria@peritiindustriali.sa.it e-mail: segreteria@ordineingsa.it Codice fiscale 80021910650

della Provincia di E- Mail: segreteria@peritiindustriali.sa.it e-mail: segreteria@ordineingsa.it Codice fiscale 80021910650 "#$ %$"$%$$ "&'%$(#$$ ("$$ )%& $'$('%("(# " #($*$+%$'%&$*("##("$ ( $("#$$ $" $'%("(#$, (#$($ "$)$'$(%"($ "$%$#$*$ %$$, $ *$('#&'$*((#$$ %$"($%$$$ "&'%$(#$ $ "$%$ ( $ (*(#,$'%$$($%#($*$(#-$%)''$ (#$$ %

Dettagli

Microsoft Access. Microsoft Access. Maurizio Rebaudengo, Paolo Garza 1. Microsoft Access. Creazione base di dati. Apertura di una base dati

Microsoft Access. Microsoft Access. Maurizio Rebaudengo, Paolo Garza 1. Microsoft Access. Creazione base di dati. Apertura di una base dati Microsoft Access Programma applicativo del pacchetto Microsoft Office per la gestione delle basi di dati. Microsoft Access 2 Creazione base di dati Apertura di una base dati Una nuova base dati si crea

Dettagli

Menu. Menu. Risorse in linea. MFC framework. Il framework Document View. Costruzione di Interfacce Lezione 17 Primi passi MFC 2

Menu. Menu. Risorse in linea. MFC framework. Il framework Document View. Costruzione di Interfacce Lezione 17 Primi passi MFC 2 Menu Costruzione di Interfacce Lezione 17 Primi passi MFC 2 cignoni@iei.pi.cnr.it http://vcg.iei.pi.cnr.it/~cignoni Aggiungiamo un menu per far partire il dialogo. Al solito i menu sono risorse. Ad ogni

Dettagli

A. Lorenzi, A. Rizzi Java. Programmazione ad oggetti e applicazioni Android Istituto Italiano Edizioni Atlas

A. Lorenzi, A. Rizzi Java. Programmazione ad oggetti e applicazioni Android Istituto Italiano Edizioni Atlas Classi e oggetti A. Lorenzi, A. Rizzi Java. Programmazione ad oggetti e applicazioni Android Istituto Italiano Edizioni Atlas Oggetti La programmazione orientata agli oggetti, OOP (Object-Oriented Programming),

Dettagli

Laboratorio di Algoritmi e Strutture Dati

Laboratorio di Algoritmi e Strutture Dati Realizzazione di Liste Laboratorio di Algoritmi e Strutture Dati Domenico Redavid redavid@di.uniba.it Materiale di base gentilmente concesso dal dott. Nicola Di Mauro Ricercatore presso l'univ. di Bari

Dettagli

ProgettAzione V anno Unità 3 - Architetture per applicazioni web Lezione: Esempio sviluppo applicazioni

ProgettAzione V anno Unità 3 - Architetture per applicazioni web Lezione: Esempio sviluppo applicazioni Unità 3 - Architetture per applicazioni web Lezione: Esempio sviluppo applicazioni Web service Hello world con Visual Studio 2012 Si tratta di un semplice esempio di web service, infatti come tutti I programmi

Dettagli

1: /* Nome del programma: gestione_articoli_01.cpp 2: Realizzato da: Gaetano Della Cerra 3: Data: 06/02/2010 - III Informatica Serale I.T.I.S.

1: /* Nome del programma: gestione_articoli_01.cpp 2: Realizzato da: Gaetano Della Cerra 3: Data: 06/02/2010 - III Informatica Serale I.T.I.S. 1: /* Nome del programma: gestione_articoli_01.cpp 2: Realizzato da: Gaetano Della Cerra 3: Data: 06/02/2010 - III Informatica Serale I.T.I.S. Molinari 4: Il programma gestisce gli articoli di un negozio

Dettagli

COMPITO DI LABORATORIO DI PROGRAMMAZIONE Dicembre 2001

COMPITO DI LABORATORIO DI PROGRAMMAZIONE Dicembre 2001 COMPITO DI LABORATORIO DI PROGRAMMAZIONE 2001-2002 10 Dicembre 2001 NOME COGNOME MATRICOLA Scrivere in stampatello Nome, Cognome e Matricola su ogni foglio consegnato. ESERCIZIO 1. Si consideri il seguente

Dettagli

Viene richiesto di MIN CARD(S,E) = 1 UPDATE DELETE MAX CARD(S,E) = 3 INSERT UPDATE

Viene richiesto di MIN CARD(S,E) = 1 UPDATE DELETE MAX CARD(S,E) = 3 INSERT UPDATE Dato il seguente schema E/R E la sua traduzione nel seguente schema relazionale: disponibile in http://www.dbgroup.unimo.it/sire/20110513/20110513.bak Viene richiesto di 1) Risolvere la seguente interrogazione

Dettagli

FUNZIONI COME COMPONENTI SW FUNZIONI COME COMPONENTI SW FUNZIONI MODELLO CLIENTE/SERVITORE

FUNZIONI COME COMPONENTI SW FUNZIONI COME COMPONENTI SW FUNZIONI MODELLO CLIENTE/SERVITORE FUNZIONI Spesso può essere utile avere la possibilità di costruire nuove istruzioni che risolvano parti specifiche di un problema Una funzione permette di dare un nome a una espressione rendere tale espressione

Dettagli

Capitolo 5. Soluzione: Soluzione in C:

Capitolo 5. Soluzione: Soluzione in C: Capitolo 5 Esercizio 5.1 Realizzare una procedura in un linguaggio di programmazione di alto livello che tramite SQL Embedded elimina dalla tabella DIPARTIMENTO l'elemento che ha il nome che viene fornito

Dettagli

Introduzione... 4. Specifiche dei Web Service di BB4... 5

Introduzione... 4. Specifiche dei Web Service di BB4... 5 Billy Blue s 4 Guida Web Service API rel. 1.1 del 07-07-2010 Sommario Introduzione... 4 Controllare, condividere, informare.... 4 Che cosa sono i Web Service di BB4... 4 Formato dei dati restituiti dai

Dettagli

Dichiarazione on-line del diritto alle detrazioni d imposta

Dichiarazione on-line del diritto alle detrazioni d imposta Dichiarazione on-line del diritto alle detrazioni d imposta Istruzioni per l accesso e l utilizzo del Servizio online per la Dichiarazione del diritto alle detrazioni d imposta pag. 1 di 65 Indice 1. INTRODUZIONE...

Dettagli

Gestione di files Motivazioni

Gestione di files Motivazioni Gestione di files Motivazioni Un programma in esecuzione legge (sequenzialmente) una sequenza di caratteri prodotti "al volo" dall'utente (tramite tastiera) il programma in esecuzione scrive (sequenzialmente)

Dettagli

Utilizzo delle Maschere in Microsoft Access

Utilizzo delle Maschere in Microsoft Access Utilizzo delle Maschere in Microsoft Access Uso delle maschere Permettono di definire delle interfacce grafiche per la gestione dei dati del database Permettono di realizzare delle piccole applicazioni

Dettagli

ASP e Database. A cura di Michele Cavalieri

ASP e Database. A cura di Michele Cavalieri ASP e Database A cura di Michele Cavalieri (fonte http://www.aspitalia.com/articoli/db/introduzione.aspx ) Un aspetto fondamentale di ASP è l'utilizzo dei componenti, che non sono altro che ActiveX come

Dettagli

SOLUZIONE. Requisiti. Requisiti (cont.) Requisiti (cont.)

SOLUZIONE. Requisiti. Requisiti (cont.) Requisiti (cont.) SAPIENZA Università di Roma Facoltà di Ingegneria Sede di Latina Corso di Laurea in Ingegneria Informatica e dell Informazione Requisiti Corso di PROGETTAZIONE DEL SOFTWARE Prof. Domenico Lembo A.A. 2008-09

Dettagli

Come creare un Time-Lapse

Come creare un Time-Lapse Come creare un Time-Lapse In questo articolo illustrerò la procedura da me seguita per creare un time-lapse dell'eclissi parziale di Sole avvenuta in data 20 marzo 2015. Prima di cominciare è bene ricordare

Dettagli

Tipologie di applicazioni con Visual Studio 2008

Tipologie di applicazioni con Visual Studio 2008 01 Tipologie di applicazioni con Visual Studio 2008 VISUAL STUDIO 2008 NUOVO AMBIENTE RAD PER APPLICAZIONI.NET Visual Studio 2008 rappresenta la nuova suite di linguaggi e strumenti di sviluppo per realizzare

Dettagli

Soluzioni degli esercizi di riepilogo (Fondamenti di Informatica 1 Walter Didimo)

Soluzioni degli esercizi di riepilogo (Fondamenti di Informatica 1 Walter Didimo) Soluzioni degli esercizi di riepilogo (Fondamenti di Informatica 1 Walter Didimo) Soluzioni delle prove al calcolatore Esercizio 7 (esame del 08/01/2009) class TabellaDiNumeri{ private double[][] tabella;

Dettagli

H1 HRMS - Modelli word

H1 HRMS - Modelli word H1 HRMS - Modelli word Creazione e compilazione di un modello word con il software H1 HRMS di EBC Consulting All interno di H1 HRMS modulo base è presente una funzione che permette di creare e compilare

Dettagli

Linguaggi di Programmazione

Linguaggi di Programmazione Corso di Base Visual Basic è un linguaggio di programmazione WUI (Windows User Interface) di casa Microsoft, abbastanza potente e molto semplice nella sintassi e nelle funzionalità, adatto quindi sia al

Dettagli

Fondamenti di Informatica T-1. Classi & vettori

Fondamenti di Informatica T-1. Classi & vettori Classi & vettori 2 Array Un vettore (array) è un insieme ordinato, di dimensione fissa, di oggetti dello stesso tipo. Esempio: array capace di contenere al più 10 numeri interi int[] arrayinteri = new

Dettagli

Office Web Components in programmi C# da http://escher07.altervista.org

Office Web Components in programmi C# da http://escher07.altervista.org Office Web Components in programmi C# da http://escher07.altervista.org Generalità L obiettivo è realizzare un programma C# che utilizzando il componente Web Pivot permetta di ottenere un risultato come

Dettagli

2.4. Creare ed operare con le query

2.4. Creare ed operare con le query 2.4. Creare ed operare con le query 2.4.1. I comandi per le query I comandi già presentati in precedenza per gli oggetti in generale (vedi RICHIAMO) valgono in particolare per le query; in figura sono

Dettagli

Relazione Luca Raj. Relazione lavoro palestra. Indice:

Relazione Luca Raj. Relazione lavoro palestra. Indice: Indice: Relazione Luca Raj Relazione lavoro palestra Traccia del programma..pag2 Analisi di massima.pag2 Analisi analitica.pag2 Tabella variabili Pag3 Sorgente html/php Pag3-4-5 Prove html/php.pag5-6 Sorgente

Dettagli

XML: XQuery - XML Query Language

XML: XQuery - XML Query Language Xquery 1.0: W3C Recommendation del 23 gennaio 2007 XQuery è per XML come SQL per i database XQuery è costruito su espressioni XPath XQuery è supportato nei maggiori DBMS (IBM, Oracle, Microsoft, etc...)

Dettagli

Visualizzazione ordini in MyShopDB

Visualizzazione ordini in MyShopDB Visualizzazione ordini in MyShopDB Risolviamo gli esercizi della lezione scorsa, scrivendo una pagina ordini.jsp che visualizzi le intestazioni di ogni ordine (numero d ordine, data, nome, cognome, indirizzo,

Dettagli

Laboratorio Progettazione Web PHP e MySQL. Andrea Marchetti IIT-CNR 2013/2014

Laboratorio Progettazione Web PHP e MySQL. Andrea Marchetti IIT-CNR 2013/2014 Laboratorio Progettazione Web PHP e MySQL Andrea Marchetti IIT-CNR 2013/2014 Architettura di una applicazione Web Browser Web HTTP Server Web API Dati Presentation Application Storage PHP e DataBase Quando

Dettagli

Corso sul PACCHETTO OFFICE. Modulo Access

Corso sul PACCHETTO OFFICE. Modulo Access Corso sul PACCHETTO OFFICE Modulo Access Docente: dott. Marco Cardani Lezione 2 Come creare un database 1 2 Come creare un database Impareremo ora come creare un nuovo database in modo da raggiungere un

Dettagli

Introduzione allo sviluppo per SharePoint

Introduzione allo sviluppo per SharePoint Introduzione allo sviluppo per SharePoint Esercitazione pratica Manuale dell esercitazione SPCHOL303 - Utilizzo di un modello a oggetti client e dei servizi REST da un applicazione.net - C# Questo documento

Dettagli

Problem solving elementare su dati vettoriali

Problem solving elementare su dati vettoriali Problem solving elementare su dati vettoriali Introduzione Verifiche su sequenze di dati Selezione o ricerca di dati 2 2006 Politecnico di Torino 1 Introduzione (1/2) I problemi di verifica consistono

Dettagli

CORSO DI PROGRAMMAZIONE

CORSO DI PROGRAMMAZIONE ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE G. M. ANGIOY SASSARI CORSO DI PROGRAMMAZIONE PILE E CODE DI DATI DISPENSA 11.02 11-02_Pile_Code_[ver_15] Questa dispensa è rilasciata sotto la licenza Creative Common CC BY-NC-SA.

Dettagli

GESTIONE DEGLI ERRORI

GESTIONE DEGLI ERRORI GESTIONE DEGLI ERRORI Spesso vi sono istruzioni critiche, che in certi casi possono produrre errori L approccio classico consiste nell inserire controlli (if else..) per cercare di intercettare a priori

Dettagli

XPATH e XQUERY. Linguaggi di query XML. Esempio di DTD. Esempio di documento. XPATH e un linguaggio per descrivere percorsi (path) in documenti XML.

XPATH e XQUERY. Linguaggi di query XML. Esempio di DTD. Esempio di documento. XPATH e un linguaggio per descrivere percorsi (path) in documenti XML. XPATH e XQUERY Linguaggi di query XML XPATH XQUERY Leggere capitolo 6 Atzeni et al. XPATH e un linguaggio per descrivere percorsi (path) in documenti XML. Percorsi attraverso il grafo di dati semistrutturati.

Dettagli

Progetto Web Math. prof. Roberto Fuligni. Istituto Tecnico Tecnologico Giacomo Fauser - Novara

Progetto Web Math. prof. Roberto Fuligni. Istituto Tecnico Tecnologico Giacomo Fauser - Novara Progetto Web Math prof. Roberto Fuligni Istituto Tecnico Tecnologico Giacomo Fauser - Novara Web Math Applicazione di rete per la rappresentazione grafica di funzioni matematiche Architettura client/server

Dettagli

SEE Electrical Expert V4: FAQ

SEE Electrical Expert V4: FAQ SEE Electrical Expert V4: FAQ Inserimento attributi in morsetti logici e fisici INTRODUZIONE Ad un morsetto (che sia esso logico oppure fisico) è possibile aggiungere un attributo passando per il comando

Dettagli

Introduzione allo sviluppo per SharePoint. Esercitazione pratica. Manuale dell esercitazione SPCHOL200 - Creazione di web part visive - VB.

Introduzione allo sviluppo per SharePoint. Esercitazione pratica. Manuale dell esercitazione SPCHOL200 - Creazione di web part visive - VB. Introduzione allo sviluppo per SharePoint Esercitazione pratica Manuale dell esercitazione SPCHOL200 - Creazione di web part visive - VB.NET Questo documento viene fornito così com è. Le informazioni e

Dettagli

Modulo o Form in Html

Modulo o Form in Html Pagina dinamica E un documento contenente oggetti, dati e informazioni che possono variare anche in base all iterazione dell utente con il documento stesso. Un esempio classico è quello di una persona

Dettagli

Laboratorio di Sistemi Prototipo autenticazione utente Jsp [Java]

Laboratorio di Sistemi Prototipo autenticazione utente Jsp [Java] Vogliamo realizzare un prototipo di applicativo web che consenta a un gruppo di utenti di autenticarsi. In prima istanza, carichiamo in memoria tutti gli utenti ammessi ad accedere al sistema, in seconda

Dettagli

PHP e Structured Query Language

PHP e Structured Query Language Esercitazioni del corso di Tecnologie per la Comunicazione Aziendale PHP e Structured Query Language Marco Loregian loregian@disco.unimib.it www.siti.disco.unimib.it/didattica/tca2008 Interrogazioni (ripasso)

Dettagli

I.I.S. G. COSSALI - ORZINUOVI DATABASE. Marzo 2017 Prof. Dario Tomasoni 1

I.I.S. G. COSSALI - ORZINUOVI DATABASE. Marzo 2017 Prof. Dario Tomasoni 1 I.I.S. G. COSSALI - ORZINUOVI DATABASE Marzo 2017 Prof. Dario Tomasoni 1 IMPOSTAZIONE 60 min = Database concetti + Esercizi; 10 min = pausa; 30 min = Linguaggio SQL; 30 min = Database prove LibreOffice

Dettagli

CONCETTO DI ANNIDAMENTO

CONCETTO DI ANNIDAMENTO LEZIONE14 SQL ANNIDAMENTI PAG. 1 / 5 PROF. ANDREA ZOCCHEDDU LEZIONE14 SQL ANNIDAMENTI CONCETTO DI ANNIDAMENTO LINGUAGGIO SQL QUERY ANNIDATE Per annidamento si intende la possibilità che, all interno di

Dettagli

M.U.T. Modulo Unico Telematico. Specifiche tecniche interfaccia automatica per i Software Gestionali

M.U.T. Modulo Unico Telematico. Specifiche tecniche interfaccia automatica per i Software Gestionali M.U.T. Modulo Unico Telematico Specifiche tecniche interfaccia automatica per i Software Gestionali Data Redazione Documento 28/02/2011 Data Pubblicazione Documento Versione 2.1.0 Responsabile CNCE Giuseppe

Dettagli

Esame di Informatica Generale 25 giugno 2012 Professori: Carulli, Fiorino. Docente Risultati Scritto Fiorino Carulli

Esame di Informatica Generale 25 giugno 2012 Professori: Carulli, Fiorino. Docente Risultati Scritto Fiorino Carulli Esame di Informatica Generale 25 giugno 2012 Professori: Carulli, Fiorino Docente Risultati Scritto Fiorino Carulli Orali Cognome: Nome: Nro di Matricola: Docente: Domanda 1 (1 punto ) Stabilire il risultato

Dettagli

Tricks & Tips. [Access] Tutorial - Activex - Oggetto Imagelist: Aggiungere Immagini Ad Un Controllo 'Common Control'

Tricks & Tips. [Access] Tutorial - Activex - Oggetto Imagelist: Aggiungere Immagini Ad Un Controllo 'Common Control' Tricks & Tips [Access] - Michele de Nittis - Tutorial - Activex - Oggetto Imagelist: Aggiungere Immagini Ad Un Controllo 'Common Control' Versione: 1 Data Versione: domenica 12 dicembre 2004 1 Il controllo

Dettagli

Parcheggio.rtf 1/8 6 gennaio 2009. Prova di programmazione: parcheggio a pagamento

Parcheggio.rtf 1/8 6 gennaio 2009. Prova di programmazione: parcheggio a pagamento Parcheggio.rtf 1/8 6 gennaio 2009 Prova di programmazione: parcheggio a pagamento Si sviluppi il codice per la gestione di un parcheggio a pagamento mediante la classe Parcheggio, che ospita le auto rappresentate

Dettagli

IL CONCETTO DI FILE. È illecito operare oltre la fine del file.

IL CONCETTO DI FILE. È illecito operare oltre la fine del file. IL CONCETTO DI FILE Un file è una astrazione fornita dal sistema operativo, il cui scopo è consentire la memorizzazione di informazioni su memoria di massa. Concettualmente, un file è una sequenza di registrazioni

Dettagli

Procedure memorizzate SQL-2003/PSM. Forma base di PSM. Parametri in PSM

Procedure memorizzate SQL-2003/PSM. Forma base di PSM. Parametri in PSM Procedure memorizzate SQL-2003/PSM Procedure memorizzate nel database Programmazione general-purpose Leggere sezione 8.2 di Garcia-Molina et al. Lucidi derivati da quelli di Jeffrey D. Ullman 1 Una estensione

Dettagli

Utilizzo delle Maschere in Microsoft Access

Utilizzo delle Maschere in Microsoft Access Creazione una nuova (1) Utilizzo Maschere in Microsoft Access Si effettuano le seguenti operazioni corrispondente alla base ti: si seleziona la cartella Maschere nella finestra si preme il tasto Crea una

Dettagli

Tipi primitivi. Ad esempio, il codice seguente dichiara una variabile di tipo intero, le assegna il valore 5 e stampa a schermo il suo contenuto:

Tipi primitivi. Ad esempio, il codice seguente dichiara una variabile di tipo intero, le assegna il valore 5 e stampa a schermo il suo contenuto: Tipi primitivi Il linguaggio Java offre alcuni tipi di dato primitivi Una variabile di tipo primitivo può essere utilizzata direttamente. Non è un riferimento e non ha senso tentare di istanziarla mediante

Dettagli

Oggetti e classi. Cos è un oggetto

Oggetti e classi. Cos è un oggetto Oggetti e classi Cos è un oggetto Basta guardarsi intorno per scoprire che il mondo reale è costituito da oggetti: libri, biciclette, giocattoli, ma anche ragazzi, bambini, fiori, gatti, cani, fiumi, montagne,

Dettagli

Fondamenti di Informatica T-1. Costruttori Ereditarietà

Fondamenti di Informatica T-1. Costruttori Ereditarietà Costruttori Ereditarietà 2 Costruttori Si occupano della creazione e dell'allocazione in memoria degli oggetti. public class Persona{ //Variabili di istanza private String nome; private String cognome;

Dettagli

Il blog di Emanuele Mattei in ambito Database

Il blog di Emanuele Mattei in ambito Database Il blog di Emanuele Mattei in ambito Database Programmazione database, ado.net e database mobile Come visualizzare ed inserire le immagini in un database Microsoft Access tramite Ado.Net Riporto l'articolo

Dettagli

RELAZIONE DELLA PROVA DI LABORATORIO DI INFORMATICA

RELAZIONE DELLA PROVA DI LABORATORIO DI INFORMATICA RELAZIONE DELLA PROVA DI LABORATORIO DI INFORMATICA Anno scolastico Lab informatica AULA n 35 Data inizio svolgimento Progr. relazione primo trimestre secondo pentamestre Cognome e Nome DATI DELLO STUDENTE

Dettagli

6. Applicazione: gestione del centro sportivo Olympic

6. Applicazione: gestione del centro sportivo Olympic LIBRERIA WEB 6. Applicazione: gestione del centro sportivo Olympic PROGETTO Il centro sportivo Olympic organizza corsi di tipo diverso: nuoto, danza, karate, ecc. Ogni corso ha un unico istruttore prevalente,

Dettagli

Utilizzando per la connessione al database un driver di Tipo 1:

Utilizzando per la connessione al database un driver di Tipo 1: Basi di Dati Esercitazione JDBC 25 maggio 2005 Paolo Cappellari Esercizi Considerando il seguente schema: Fornitori (CodiceFornitore, Nome, Indirizzo, Citta) Prodotti (CodiceProdotto, Tipo, Marca, Modello)

Dettagli

Librerie digitali. Uso di XML per memorizzare i metadati. Descrizione generale. XML per memorizzare i metadati. Motivi dell uso di XML

Librerie digitali. Uso di XML per memorizzare i metadati. Descrizione generale. XML per memorizzare i metadati. Motivi dell uso di XML Librerie digitali Uso di XML per memorizzare i metadati Descrizione generale Ad ogni dato associo un file XML che descrive il contenuto del dato stesso Memorizzo su file system sia il dato sia il file

Dettagli

VBScript. VBScript. Visual Basic Scripting Edition. Linguaggio di script per browser e server Microsoft Deriva da Visual Basic, ma è interpretato

VBScript. VBScript. Visual Basic Scripting Edition. Linguaggio di script per browser e server Microsoft Deriva da Visual Basic, ma è interpretato VBScript Visual Basic Scripting Edition 1 VBScript Linguaggio di script per browser e server Microsoft Deriva da Visual Basic, ma è interpretato 2 Pag. 1 Principali caratteristiche Fine istruzione singola

Dettagli

obiettivi di questa seconda metà del corso fare un passo avanti rispetto a :... meccanismi di composizione dei dati

obiettivi di questa seconda metà del corso fare un passo avanti rispetto a :... meccanismi di composizione dei dati obiettivi di questa seconda metà del corso fare un passo avanti rispetto a :... meccanismi di composizione dei dati puntatori ( strutture dinamiche collegate) strutture dinamiche collegate (liste, pile,

Dettagli

Microsoft Access (parte 5) Query. Query. Query. Query. Creare una query

Microsoft Access (parte 5) Query. Query. Query. Query. Creare una query Microsoft Access (parte 5) Anno accademico: 2008-2009 Per estrarre informazioni da un database si utilizzano delle query : procedure di interrogazione Si può creare più query per ogni tabella Occorre avere

Dettagli

Laboratorio di Progettazione Web

Laboratorio di Progettazione Web PHP e MySQL (2) Laboratorio di Progettazione Web AA 2009/2010 Chiara Renso ISTI- CNR - c.renso@isti.cnr.it Nelle pagine web, quando le tabelle sono molto complesse, può risultare utile suddividere la visualizzazione

Dettagli

Linked Lists. Liste linkate (1) liste linkate ( stack, queues ), trees. Liste linkate come strutture

Linked Lists. Liste linkate (1) liste linkate ( stack, queues ), trees. Liste linkate come strutture Linked Lists Liste linkate () La combinazione di class/struct e puntatori porta alla creazioni di interessanti Abstract Data Type liste linkate ( stack, queues ), trees Liste linkate come strutture struct

Dettagli

Ordinare dati. Microsoft Access. Ordinare dati. Ordinare dati. Ordinare dati. Ordinare dati. Query (II), filtri. L ordinamento crescente:

Ordinare dati. Microsoft Access. Ordinare dati. Ordinare dati. Ordinare dati. Ordinare dati. Query (II), filtri. L ordinamento crescente: Microsoft Access Query (II), filtri L ordinamento crescente: Se il campo è di tipo testo, i record verranno visualizzati seguendo l ordine alfabetico Se il campo è di tipo numerico, i record verranno visualizzati

Dettagli

Corso di Laurea in Matematica

Corso di Laurea in Matematica Corso di Laurea in Matematica Laboratorio di Informatica (a.a. 2002-03) Esercizi 1 Docente: Monica Nesi 1. Scrivere un programma in C che, dati in ingresso due numeri naturali, calcola il loro prodotto

Dettagli

Richiami su oggetti e OOP

Richiami su oggetti e OOP Richiami su oggetti e OOP Un oggetto (object) è una entità caratterizzata da una struttura dati alla quale si associa l insieme delle operazioni che è possibile compiere su di essa. Un oggetto può essere

Dettagli

LISTE, INSIEMI, ALBERI E RICORSIONE

LISTE, INSIEMI, ALBERI E RICORSIONE LISTE, INSIEMI, ALBERI E RICORSIONE Settimo Laboratorio LISTE E RICORSIONE SVUOTALISTA: CONSIDERAZIONI Per svuotare una lista si devono eliminare i singoli nodi allocati con la malloc... Come fare? Per

Dettagli

ELEMENTI DI INFORMATICA E PROGRAMMAZIONE

ELEMENTI DI INFORMATICA E PROGRAMMAZIONE COGNOME E NOME: Università degli Studi di Brescia ELEMENTI DI INFORMATICA E PROGRAMMAZIONE ALLIEI Ingegneria GESTIONALE PARTE A.1 - ELEMENTI 10/02/2016 NUM. MATRICOLA PER RITIRARSI SCRIERE QUI "RITIRATO"

Dettagli

Capitolo 1 Familiarizzare con C# 1

Capitolo 1 Familiarizzare con C# 1 Sommario Introduzione.....................................................xv Capitolo 1 Familiarizzare con C# 1 Ottenere e installare Visual Studio 2010 Express..........................2 Download dei

Dettagli