Gestione di files Motivazioni

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Gestione di files Motivazioni"

Transcript

1 Gestione di files Motivazioni Un programma in esecuzione legge (sequenzialmente) una sequenza di caratteri prodotti "al volo" dall'utente (tramite tastiera) il programma in esecuzione scrive (sequenzialmente) una sequenza di caratteri sullo schermo (o stampante) Problema: I dati in ingresso e i risultati prodotti sono "volatili si potrebbe voler conservare i risultati prodotti (per usi futuri) si potrebbe voler conservare i dati in ingresso (per poterli riutilizzare in una nuova esecuzione,.) Definizione di File Un File è "insieme di dati" organizzati secondo una certa struttura, identificato da un nome, e memorizzato in memoria secondaria. FILE FILE DEFINIZIONE: E' una struttura di dati memorizzata su memoria di massa (nastro o disco). E' un insieme di record logici, dove un record è una struttura costituita da più dati anche non omogenei tra loro. Non c'è un limite al numero di record che possono essere contenuti nel file. I tipi di files gestiti dal C++ sono: File di testo (text file) inform. lette e scritte come caratteri (archivi con record a lunghezza variabile) File binario (binary file) dati rappresentati secondo il formato interno della macchina. (archivi con record a lunghezza fissa) 1

2 file di caratteri (testo): costruito dall'utente usando un editor di testi prodotto da un programma in esecuzione (p.es. risultati di un programma C++) La gestione dei file comprende varie operazioni: Apertura si crea un collegamento tra la memoria centrale e il file che risiede sulla m. di massa Lettura copia in memoria centrale i dati del file che si trovano nella m. di massa Consultazione reperimento delle informazioni Scrittura trasferimento nella memoria di massa dei dati che si trovano sulla m. centrale Chiusura interrompe il collegamento tra m. centrale e memoria di massa. Lettura e scrittura in un file di testo Scrittura su file (Output) Lettura da file (Input) Scrittura in coda ad un file (Append) Gestione di un file di testo (esercizio) 1. Creazione di un archivio con i nomi degli amici Il file fisico sarà amici.dat 2. Lettura del contenuto del file e stampa a video delle informazioni 2 3. Aggiunta di dati nel file esistente amici.dat in coda in modalità append

3 1. Creazione del file ed inserimento //creaamici.cpp: Creazione Archivio #include <iostream> #include <fstream> #include <string> using namespace std; int main() { nome fisico del file string nome; ofstream fout( amici.dat );// apertura in scrittura del file nome logico del file cout<< Inserisci i nomi: <<endl; cout<< uno per riga(ctr+z per term) <<end; while(cin>>nome) { fout<<nome<<endl; //scrive su file fout.close(); //chiude file return 0; 3

4 Approfondimento: Files in C++: dichiarazione Gestione dell'ingresso/uscita su file in un programma C++: (1) includere la libreria <fstream> (2) dichiarare (una o più) variabili di "tipo file (es. fstream file_dati; ) tipi consentiti: ifstream: variabile file di sola lettura ofstream: variabile file di sola scrittura fstream: variabile file di lettura/scrittura (3) associare una variabile di tipo file a un oggetto di tipo file (tramite la funzione open()) (es. file_dati.open( c:\dati00.txt ); Ritorniamo all'esercizio Lettura del file creato e stampa a video del contenuto //leggiamici.cpp: lettura del file creato e visualizzazione a video #include <iostream> #include <fstream> #include <string> using namespace std; int main() {string nome; ifstream fin( amici.dat );// apertura del file in lettura while(fin>>nome)//legge dal file fino alla fine { cout<<nome<<endl; //scrive a video nome fin.close(); //chiude file Return 0; 4

5 3. Aggiunta di dati nel file esistente //aggiungiamici.cpp: aggiunta di nuovi nomi #include <iostream> #include <fstream> #include <string> using namespace std; int main() {string nome; ofstream fout( amici.dat, ios::app);// apertura del file in append cout<< Inserisci nuovi nomi: <<endl; cout<< uno per riga(ctr+z per term) <<end; while(cin>>nome) { fout<<nome<<endl; //scrive su file fout.close(); //chiude file Return 0; Apertura esplicita di un file ofstream fout; fout.open( amici.dat, ios::out); ifstream fin; fin.open( amici.dat, ios::in); ofstream fout; 5

6 fout.open( amici.dat, ios::app); Gestione errori su file Nei programmi che utilizzano file è opportuno aggiungere opportuni controlli per eventuali errori che si possono presentare durante l APERTURA DEL FILE: FILE NON ESISTENTE ERRORE PER UN ACCESSO NON CORRETTO ALLA MEMORIA DI MASSA Esistono due modalità Prima modalità If(!nomestream){ cout<< Errore nell apertura del file <<endl; Nell esempio di lettura dell archivio amici.dat if(!fin){ cout<< Errore nell apertura del file <<endl; else { while(fin>>nome)//legge dal file fino alla fine { cout<<nome<<endl; //scrive a video nome fin.close(); //chiude file Return 0; 6

7 Seconda modalità viene usato il metodo fail() che restituisce true se si verifica un errore su file if(nomestream.fail()){ cout<< Errore nell apertura del file <<endl; else {. Controllo sulla fine del file 1 metodo while (fin>>variabile) 2 metodo Uso del metodo eof() Sintassi per uso eof() nomestream>> variabile while(!nomestream.eof()) {cout<<variabile<<endl; nomestream>>variabile; Esercizio: Gestione di una rubrica telefonica con nome e telefono attraverso un menù 7

8 la scrittura sulla rubrica avviene nome e telefono uno di seguito all altro: archivio<<nome<< <<telefono<<endl<<; //rubrica.cpp #include <iostream> #include <fstream> #include <string> using namespace std; const string NOMEARCH= rubrica.dat ; //nome fisico dichiarato come costante fstream archivio; string nome, telefono; //Procedura che crea la rubrica Void crea() { archivio.open(nomearch.c_str(),ios::out); cout<< inserisci un nome *=fine): ; cin>>nome; while(nome!= * ){ cout<< Telefono: ; cin>>telefono; archivio<<nome<< <<telefono<<endl; cout<< inserisci un altro nome(*=fine) ; cin>>nome; Archivio.close(); Realizza la procedura : 8 Aggiungi() che aggiunge un nome e un telefono Visualizza() che mostra il contenuto del file Ricerca() che dato un nome lo cerca e se presente stampa il telefono

9 Soluzione #include <iostream> #include <fstream> #include <string> using namespace std; const string rubrica="rubrica.dat"; fstream archivio; string nome,cognome,tel; void crea() { archivio.open(rubrica.c_str(), ios::out); archivio.close(); void aggiungi() { archivio.open(rubrica.c_str(), ios::app ios::out); cout<<"inserisci cognome * per finire"<<endl; cin>>cognome; while(cognome!="*"){ cout<<"nome:"; cin>>nome; cout<<"telefono:"; cin>>tel; archivio<<cognome<<" "<<nome<<" "<<tel<<endl; cout<<"inserisci un altro cognome(*=fine)"; cin>>cognome; archivio.close(); void visualizza() 9 { archivio.open(rubrica.c_str(), ios::in);

10 while(archivio>>cognome>>nome>>tel){ cout<<cognome<<" "<<nome<<" "<<tel<<endl; archivio.close(); void ricerca(string c, string n) { bool trovato=false; archivio.open(rubrica.c_str(), ios::in); archivio>>cognome>>nome; while(!archivio.eof() &&!trovato) {archivio>>tel; if((cognome==c)&&(nome==n)) { cout<<"contatto trovato con tel:"<<tel<<endl; trovato=true; archivio>>cognome>>nome; if(!trovato) cout<<"contatto inesistente!"; archivio.close(); void menu() {cout<<"1 esci"<<endl; cout<<"2 aggiungi contatti"<<endl; cout<<"3 visualizza"<<endl; cout<<"4 ricerca"<<endl<<endl; int main() {string co,no; 10

11 int scelta=10; crea(); while(scelta!=1) { menu(); cout<<"scelta="; cin>>scelta; cout<<endl; switch(scelta) { case 1: break; case 2: aggiungi(); break; case 3: visualizza(); break; case 4: cout<<"inserisci cognome e nome da cercare:"; cin>>co>>no; ricerca(co,no); break; return 0; 11

12 File binari Accesso a file con record di lunghezza costante Struct Persona { int id; char nome[50];//nome e cognome Double stipendio; ; persona dipendente; Accesso a file binari... fstream nomestream; nomestream.open(nomefile, ios::binary); Tipo di accesso a binary file: 1. Sequenziale scrivere o leggere dal primo record 2. Diretto posizionamento su uno specifico record Lettura e scrittura sequenziali su file binario nomestream.write(variabile, sizeof(variabile)); nomestream.read(variabile, sizeof(variabile)); Fare attenzione il metodo deve ricevere un puntatore a carattere per cui si effettua un casting sul record nomestream.write(variabile, sizeof(variabile)); nomestream.read(variabile, sizeof(variabile)); Fare attenzione il metodo deve ricevere un puntatore a carattere per cui si effettua un casting sul record SCRITTURA... nomestream.write((char*) &variabile, sizeof(variabile)); LETTURA... nomestream.read((char*) &variabile, sizeof(variabile)); 12

13 13 Creazione archivio dipendenti Costruisci un creadipendenti.cpp che apre il file binario in scrittura e lo richiude Il file fisico sarà anagrafe.dat Costruiamo ora un file inserisci dipendenti.cpp (in append) avendo inserito tutte le librerie e la definizione del record persona... int main() { fstream fout; fout.open( anagrafe.dat", ios::app ios::binary); if (!fout) { cout<< Error <<endl; else { cout<< matricola dip(0 per finire) : ; cin>>dipendente.id; while(dipendente.id!=0) { cin.ignore(80, \n ); cout<< cognome e nome dip: ; cin.getline(dipendente.nome,50); cout<< stipendio in euro: ; cin>>dipendente.stipendio; fout.write((char *) &dipendente, sizeof(dipendente)); cout<< inserisci matricola nuovo dip (0 per finire): ; cin>>dipendente.id; fout.close(); spiegazioni significative al codice: cin.ignore(80, \n );elimina il carattere di terminazione. Rimuove tutti i caratteri dal buffer di input fino a quando non

14 incontra il primo carattere newline. Il numero 80 indica il numero massimo di caratteri di una riga. Si mette dopo una lettura con cin>>. Elimina il carattere di terminazione per poter usare il metodo getline() di cin successivamente cin.getline(dipendente.nome,50) gestisce gli ingressi di stringhe di caratteri che possono avere anche spazi bianchi, si indica anche il numero massimo di caratteri L operatore >> trascura gli spazi, le tabulazioni e i caratteri di fine riga Esercizio: Visualizza i dipendenti registrati Attività di progetto per il laboratorio: Le informazioni relative ai partecipanti alle gare studentesche di atletica vengono registrate in un archivio ad accesso sequenziale. 1. Costruire il file binario creaarchiviogs.cpp 2. Costruire una procedura che inserisce atleti nell archivio 3. Costruire una procedura che stampi a video gli atleti registrati nell archivio 4. Costruire una funzione che ci dica quanti 15enni partecipano alle gare. Il tutto deve prevedere un menù di scelta iterata Ricapitolando..Metodi su file di testo e binari operazioni Metodi/operatori File di File testo binario Apertura open().. scrittura <<. scrittura write(). lettura read(). lettura >>. chiusura close().. 14

Files in C++ Fondamenti di Informatica. R. Basili. a.a. 2006-2007

Files in C++ Fondamenti di Informatica. R. Basili. a.a. 2006-2007 Files in C++ Fondamenti di Informatica R. Basili a.a. 2006-2007 Sintesi Motivazioni Definizione di file in C++ Un esempio Uso dei file Esempi Esercizi Motivazioni il programma in esecuzione legge (sequenzialmente)

Dettagli

Gestione dei file di dati

Gestione dei file di dati Gestione dei file di dati 1. Le classi di input/output Il linguaggio C++ non dispone di proprie istruzioni per la gestione dell interazione con l utente. Si appoggia infatti su appositi comandi scritti

Dettagli

ingresso/uscita da file

ingresso/uscita da file ingresso/uscita da file fino ad ora: il programma in esecuzione legge (sequenzialmente) una sequenza di caratteri prodotti al volo dall utente (tramite tastiera) il programma in esecuzione scrive (sequenzialmente)

Dettagli

ingresso/uscita da file

ingresso/uscita da file ingresso/uscita da file fino ad ora: il programma in esecuzione legge (sequenzialmente) una sequenza di caratteri prodotti al volo dall utente (tramite tastiera) il programma in esecuzione scrive (sequenzialmente)

Dettagli

IL CONCETTO DI FILE. È illecito operare oltre la fine del file.

IL CONCETTO DI FILE. È illecito operare oltre la fine del file. IL CONCETTO DI FILE Un file è una astrazione fornita dal sistema operativo, il cui scopo è consentire la memorizzazione di informazioni su memoria di massa. Concettualmente, un file è una sequenza di registrazioni

Dettagli

4. Accesso diretto per gli archivi con record a lunghezza costante

4. Accesso diretto per gli archivi con record a lunghezza costante 4. Accesso diretto per gli archivi con record a lunghezza costante Nell accesso diretto (in inglese, random) al file binario, le operazioni di lettura o scrittura devono essere precedute dall operazione

Dettagli

Laboratorio di Informatica

Laboratorio di Informatica Gli stream in C++ Laboratorio di Informatica 8. Gestione I/O e file in C++ Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica e Telecomunicazioni A.A. 2013-2014 2 Semestre Prof. Giovanni Pascoschi stream è un astrazione

Dettagli

2) FILE BINARI: è una sequenza di byte avente una corrispondenza uno a uno con la sequenza ricevuta dal dispositivo esterno.

2) FILE BINARI: è una sequenza di byte avente una corrispondenza uno a uno con la sequenza ricevuta dal dispositivo esterno. Tipo File Per memorizzare un dato su un supporto magnetico come un hard disk o un nastro, o più in generale su un'unità di memoria di massa viene utilizzata un tipo di dato chiamato file. Un file può essere

Dettagli

I files in C. A cura del prof. Ghezzi

I files in C. A cura del prof. Ghezzi I files in C A cura del prof. Ghezzi 1 Perchè i files? Realizzano la persistenza dei dati dati che sopravvivono all esecuzione del programma Sono delle strutture di dati sequenziali 2 Files e S.O. I files

Dettagli

Fondamenti di Informatica II 24. Gestione I/O e File in C++

Fondamenti di Informatica II 24. Gestione I/O e File in C++ Gli stream in C++ stream è un astrazione che rappresenta un flusso di dati che scorre tra una sorgente e una destinazione idea di Stroustrup : una sequenza di caratteri Fondamenti di Informatica II 24.

Dettagli

#include <iostream> // libreria che gestisce flusso di input e output. using namespace std; // uso di librerie standard del C++

#include <iostream> // libreria che gestisce flusso di input e output. using namespace std; // uso di librerie standard del C++ Qualsiasi programma in C++ segue lo schema: #include // libreria che gestisce flusso di input e output using namespace std; // uso di librerie standard del C++ int main() { // dichiarazioni

Dettagli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE LA GESTIONE DEI FILE DI TESTO IN C++

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE LA GESTIONE DEI FILE DI TESTO IN C++ ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE G A L I L E O F E R R A R I S DIISPENSA DII IINFORMATIICA E SIISTEMII AUTOMATIICII LA GESTIONE DEI FILE DI TESTO IN C++ Le classi per la gestione dei file. Il C++ è

Dettagli

Text files, streams. I file che ci interessano sono file di testo. anche se, logicamente, contengono numeri o altro

Text files, streams. I file che ci interessano sono file di testo. anche se, logicamente, contengono numeri o altro Text files, streams I file che ci interessano sono file di testo anche se, logicamente, contengono numeri o altro In C/C++ ci sono anche i file binari, ma li ignoriamo file di testo = ASCII file = successione

Dettagli

Input/output da file I/O ANSI e I/O UNIX FLUSSI E FILE FLUSSI FLUSSI di TESTO FLUSSI BINARI FILE

Input/output da file I/O ANSI e I/O UNIX FLUSSI E FILE FLUSSI FLUSSI di TESTO FLUSSI BINARI FILE Input/output da file Il linguaggio C non contiene istruzioni di I/O, in quanto tali operazioni vengono eseguite tramite funzioni di libreria standard. Questo approccio rende estremamente flessibile e potente

Dettagli

Fondamenti di Informatica

Fondamenti di Informatica Cosa sono i file? Un file è un archivio di dati che puo essere registrato su un supporto di massa (testo, lettera, programma, archivio di dati, ecc.) Fondamenti di Informatica 12. Linguaggio C - Gestione

Dettagli

Uno stream rappresenta un flusso di dati da cui e' possibile

Uno stream rappresenta un flusso di dati da cui e' possibile L'I/O in C++ e' basato sul concetto di stream. Uno stream rappresenta un flusso di dati da cui e' possibile prelevare caratteri (input stream) inserire caratteri (output stream) I vari tipi di stream sono

Dettagli

Corso di Programmazione ad oggetti

Corso di Programmazione ad oggetti Corso di Programmazione ad oggetti Il sistema di I/O del C++ a.a. 2008/2009 Claudio De Stefano 1 Il Modello di Von Neumann Il Modello di Von Neumann prevede che la CPU carichi in maniera sequenziale i

Dettagli

Scrittura formattata - printf

Scrittura formattata - printf Esercizi su Input/Output con formato FormattedIO 1 Scrittura formattata - printf Funzione printf int printf ( , ) La funzione restituisce un valore intero uguale ai caratteri

Dettagli

Università degli Studi di Cassino Corso di Fondamenti di Informatica Tipi strutturati: Stringhe. Anno Accademico 2010/2011 Francesco Tortorella

Università degli Studi di Cassino Corso di Fondamenti di Informatica Tipi strutturati: Stringhe. Anno Accademico 2010/2011 Francesco Tortorella Corso di Informatica Tipi strutturati: Stringhe Anno Accademico 2010/2011 Francesco Tortorella Stringhe di caratteri La stringa è il tipo strutturato con cui vengono rappresentati gruppi di caratteri quali

Dettagli

Qualsiasi programma in C++ segue lo schema:

Qualsiasi programma in C++ segue lo schema: Qualsiasi programma in C++ segue lo schema: #include // libreria che gestisce flusso di input e output using namespace std; // uso di librerie standard del C++ int main() { // dichiarazioni

Dettagli

Corso sul linguaggio Java

Corso sul linguaggio Java Corso sul linguaggio Java Modulo JAVA6 A1 I file testo 1 Prerequisiti Programmazione base in Java Utilizzo di classi e oggetti Modello produttore consumatore Operazioni logiche su struttura file 2 1 Introduzione

Dettagli

A. Veneziani Files di record

A. Veneziani Files di record A. Veneziani Files di record Caratteristiche dei file di record I file di record si differenziano rispetto a quelli di testo per avere i dati memorizzati in un formato predefinito ben preciso suddiviso

Dettagli

Breve Manuale di Riferimento sulla Sintassi Linguaggi C++ e FORTRAN

Breve Manuale di Riferimento sulla Sintassi Linguaggi C++ e FORTRAN Breve Manuale di Riferimento sulla Sintassi Linguaggi e versione aggiornata al 05/02/2004 Sommario Elementi di Base... 2 Dati, Tipi e Dichiarazioni... 2 Tipi di Dato di Base... 2 Tipi di Dato Strutturati...

Dettagli

Laboratorio di Informatica

Laboratorio di Informatica Liste semplici (semplicemente linkate) Una lista semplice e costituita da nodi Laboratorio di Informatica 7. Strutture complesse di dati in C++ Ogni nodo e una struttura che contiene : Dati Un riferimento

Dettagli

1. Soluzione esercizio XYZ SpA

1. Soluzione esercizio XYZ SpA 1. Soluzione esercizio XYZ SpA 2. Oggetti fstream e loro uso Si vuole realizzare un piccolo sistema informativo a supporto dell'attività dell'ufficio dipendenti della società XYZ SpA. Tale società opera

Dettagli

file fisico file logico

file fisico file logico I files Un file è una struttura di dati residente su una memoria di massa (file fisico) Un programma vede un file come una sequenza di bytes (file logico) Generalizzando, un file può comprendere qualsiasi

Dettagli

BOZZA. cin per la comunicazione dal dispositivo di input standard, la tastiera, al programma (stream di input standard)

BOZZA. cin per la comunicazione dal dispositivo di input standard, la tastiera, al programma (stream di input standard) Capitolo 6 Input/output su file BOZZA 6.1 Stream e file L input/output in C ++, in particolare quello su file, avviene tramite stream. stream. Uno stream è un astrazione di un canale di comunicazione,

Dettagli

Input/output in C e in C++

Input/output in C e in C++ FONDAMENTI DI INFORMATICA Prof. PIER LUCA MONTESSORO Ing. DAVIDE PIERATTONI Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine Input/output in C e in C++ 2001 Pier Luca Montessoro - Davide Pierattoni

Dettagli

Esercitazione 11. Liste semplici

Esercitazione 11. Liste semplici Esercitazione 11 Liste semplici Liste semplici (o lineari) Una lista semplice (o lineare) è una successione di elementi omogenei che occupano in memoria una posizione qualsiasi. Ciascun elemento contiene

Dettagli

Input / Output attraverso stream. I/O in C vs. I/O in C++

Input / Output attraverso stream. I/O in C vs. I/O in C++ Alessio Bechini - Corso di - Input / Output attraverso stream (anno accademico 2002-2003) Utilizzo di stream per I/O I/O in C vs. I/O in C++ La libreria C standard per l I/O viene acceduta con stdio.h

Dettagli

File e puntatori a file

File e puntatori a file File e puntatori a file Vitoantonio Bevilacqua vitoantonio.bevilacqua@poliba.it La libreria stdio.h mette a disposizione delle funzioni che hanno la peculiarità di trattare con questa nuova tipologia di

Dettagli

Gestione dei file. Stefano Ferrari. Università degli Studi di Milano Programmazione. anno accademico

Gestione dei file. Stefano Ferrari. Università degli Studi di Milano Programmazione. anno accademico Gestione dei file Stefano Ferrari Università degli Studi di Milano stefano.ferrari@unimi.it Programmazione anno accademico 2016 2017 Gli stream Si dice stream qualsiasi sorgente di dati in ingresso e qualsiasi

Dettagli

I file Laboratorio di Linguaggi di Programmazione a.a. 2001/2002

I file Laboratorio di Linguaggi di Programmazione a.a. 2001/2002 I file Laboratorio di Linguaggi di Programmazione a.a. 2001/2002 dott.ssa Francesca A. Lisi lisi@di.uniba.it Sommario Generalità sui file in C I file ad accesso sequenziale I file di testo Riferimenti

Dettagli

Trasformare array paralleli in array di record

Trasformare array paralleli in array di record Trasformare array paralleli in array di record Un array è una struttura di dati omogenea: gli elementi dell array sono tutti dello stesso tipo (che è il tipo dell array). A volte è necessario gestire informazioni

Dettagli

File binari e file di testo

File binari e file di testo I file File binari e file di testo distinzione tra file binari file di testo si possono usare funzioni diverse per la gestione di tipi di file diversi Programmazione Gestione dei file 2 File binari e file

Dettagli

Funzioni di libreria. Richiedono tutte. #include <math.h> fabs(x) sqrt(x) pow(x,a) exp(x) log(x)

Funzioni di libreria. Richiedono tutte. #include <math.h> fabs(x) sqrt(x) pow(x,a) exp(x) log(x) Funzioni di libreria Richiedono tutte #include x x a x fabs(x) sqrt(x) pow(x,a) x e ln(x) exp(x) log(x) log 10 ( x ) log10(x) sen(x) cos(x) tg(x) arcsen(x) arccos(x) arctg(x) senh(x) cosh(x) tgh(x)

Dettagli

Laboratorio di Programmazione Gruppo III, Ml-ZZ. Alberto Finzi finzi@na.infn.it

Laboratorio di Programmazione Gruppo III, Ml-ZZ. Alberto Finzi finzi@na.infn.it Laboratorio di Programmazione Gruppo III, Ml-ZZ Alberto Finzi finzi@na.infn.it Record e File binari Record La definizione della struttura è data dalla parola riservata struct seguita da un identificatore,

Dettagli

Verifica su Record e File

Verifica su Record e File Nome: Data: Valutazione in ventesimi Verifica su Record e File 1. (max 1,5 punti) Completare le frasi scegliendo tra i tipi d accesso ai file indicati al termine della domanda: a. L accesso si utilizza

Dettagli

Lettura e scrittura di file di dati input/output

Lettura e scrittura di file di dati input/output Lettura e scrittura di file di dati input/output Lettura e scrittura da disco Molto semplice in C++: si fa esattamente come se fosse una tastiera (se sto leggendo da disco) o lo schermo (se sto scrivendo

Dettagli

GESTIONE DEI FILE IN C. Docente: Giorgio Giacinto AA 2008/2009

GESTIONE DEI FILE IN C. Docente: Giorgio Giacinto AA 2008/2009 Università degli Studi di Cagliari Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria per l Ambiente ed il Territorio Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Civile - Strutture FONDAMENTI DI INFORMATICA 2

Dettagli

Le strutture. Una struttura C è una collezione di variabili di uno o più tipi, raggruppate sotto un nome comune.

Le strutture. Una struttura C è una collezione di variabili di uno o più tipi, raggruppate sotto un nome comune. Le strutture Una struttura C è una collezione di variabili di uno o più tipi, raggruppate sotto un nome comune. Dichiarazione di una struttura: struct point { int x; int y; }; La dichiarazione di una struttura

Dettagli

Gestione dei File C. Generalità

Gestione dei File C. Generalità Gestione dei File C 1 Generalità Il linguaggio C non contiene alcuna istruzione di Input/Output. Tali operazioni vengono svolte mediante chiamate a funzioni definite nella libreria standard contenute nel

Dettagli

PASCAL - Record. Il linguaggio PASCAL consente l utilizzo dei RECORD

PASCAL - Record. Il linguaggio PASCAL consente l utilizzo dei RECORD PASCAL - Record Il linguaggio PASCAL consente l utilizzo dei RECORD Si tratta di un contenitore che descrive un oggetto composto da più dati di tipo diverso. 1 Un esempio: IL LIBRO Pensiamo ad una variabile

Dettagli

Lezione 8. Sottoprogrammi

Lezione 8. Sottoprogrammi Lezione 8 Il linguaggio C: Sottoprogrammi e Funzioni I puntatori Input/Output su file Sottoprogrammi Per risolvere un problema si può scomporlo in problemi più semplici e comporre le loro soluzioni in

Dettagli

Le strutture. Una struttura C è una collezione di variabili di uno o più tipi, raggruppate sotto un nome comune.

Le strutture. Una struttura C è una collezione di variabili di uno o più tipi, raggruppate sotto un nome comune. Le strutture Una struttura C è una collezione di variabili di uno o più tipi, raggruppate sotto un nome comune. Dichiarazione di una struttura: struct point { int x; int y; }; La dichiarazione di una struttura

Dettagli

Esercitazioni Informatica Novembre Gruppo A 24 Novembre Gruppo B. Esercizi

Esercitazioni Informatica Novembre Gruppo A 24 Novembre Gruppo B. Esercizi Esercitazioni Informatica 1 17 Novembre Gruppo A 24 Novembre Gruppo B Esercizi 1 - Scrivere un programma che acquisita una frase permetta a scelta dell'utente di 1. Stamparla 2. Stamparla invertita 3.

Dettagli

Laboratorio di Programmazione Lezione 2. Cristian Del Fabbro

Laboratorio di Programmazione Lezione 2. Cristian Del Fabbro Laboratorio di Programmazione Lezione 2 Cristian Del Fabbro Prossima lezione GIOVEDÌ 29 OTTOBRE 14:00 Input da tastiera package input; import java.io.*; public class Input { public static void main(string[]

Dettagli

Gestione dei file. File di testo e binari

Gestione dei file. File di testo e binari Gestione dei file Un file e definito come un oggetto, presente nel file system, costituito da una sequenza continua di bytes Un file, per poter essere utilizzato, deve essere aperto Successivamente e possibile

Dettagli

N algoritmo Traccia in breve 1 (Click)

N algoritmo Traccia in breve 1 (Click) N algoritmo Traccia in breve 1 (Click) 2 (Click) 3 (click) 4 (click) 5 (Click) 6 (Click) 7 (click) 8 (Click) 9 (Click) 10 (Click) 11 (Click) 12 (Click) Creare e visualizzare un file di testo di nome testo.txt

Dettagli

I file possono essere manipolati (aperti, letti, scritti ) all interno di programmi C. dischi nastri cd

I file possono essere manipolati (aperti, letti, scritti ) all interno di programmi C. dischi nastri cd Per poter mantenere disponibili i dati tra le diverse esecuzioni di un programma (persistenza dei dati) è necessario poterli archiviare su memoria di massa. dischi nastri cd GESTIONE DEI FILE I file possono

Dettagli

Corso di Fondamenti di Informatica Il sistema dei tipi in C++

Corso di Fondamenti di Informatica Il sistema dei tipi in C++ Corso di Fondamenti di Informatica Il sistema dei tipi in C++ Anno Accademico Francesco Tortorella Struttura di un programma C++ // Programma semplice in C++ #include int main() { cout

Dettagli

Esercizio 1. Tavola ordinata in memoria centrale

Esercizio 1. Tavola ordinata in memoria centrale Esercizio 1. Tavola ordinata in memoria centrale E dato un programma che realizza una rubrica telefonica come tavola in memoria centrale. In particolare, ogni elemento della tavola è caratterizzato dalle

Dettagli

Gestione dei File. dischi nastri cd

Gestione dei File. dischi nastri cd Gestione dei File Per mantenere disponibili i dati tra le diverse esecuzioni di un programma, questi si devono archiviare in file su memoria di massa (dati persistenti): dischi nastri cd Un file è un astrazione

Dettagli

Elementi lessicali. Lezione 4. La parole chiave. Elementi lessicali. Elementi lessicali e espressioni logiche. Linguaggi di Programmazione I

Elementi lessicali. Lezione 4. La parole chiave. Elementi lessicali. Elementi lessicali e espressioni logiche. Linguaggi di Programmazione I Lezione 4 Elementi lessicali e espressioni logiche Matricole 2-3 Elementi lessicali il linguaggio C ha un suo vocabolario di base i cui elementi sono detti token esistono 6 tipi di token: parole chiave

Dettagli

ARRAY E STRINGHE. ESERCIZIO 2 Scrivere un programma che calcola il numero di doppie e di dittonghi (2 vocali vicine) presenti in una stringa.

ARRAY E STRINGHE. ESERCIZIO 2 Scrivere un programma che calcola il numero di doppie e di dittonghi (2 vocali vicine) presenti in una stringa. 3 ITI - a.s. 2007-2008 Compiti di Informatica ESTATE 2008 ARRAY E STRINGHE Scrivere una funzione che carica da tastiera un array di n elementi e lo stampa invertendo il primo elemento con l'ultimo, il

Dettagli

Fondamenti di Informatica - 1. Prof. B.Buttarazzi A.A. 2011/2012

Fondamenti di Informatica - 1. Prof. B.Buttarazzi A.A. 2011/2012 Fondamenti di Informatica - 1 Prof. B.Buttarazzi A.A. 2011/2012 Sommario Operatore? Tipo di dato: struct La ricorsione Funzioni ricorsive Esercizi proposti 26/04/2012 2 Operatore? L'operatore? può essere

Dettagli

Sistemi Operativi Teledidattico

Sistemi Operativi Teledidattico Sistemi Operativi Teledidattico Anno 2002 3a esercitazione 5/10/2002 Paolo Torroni processi fork (creazione di un figlio) exec (sostituzione di codice del programma in esecuzione) wait (attesa della terminazione

Dettagli

1) definizione di una rappresentazione 2) specificazione di un algoritmo (dipendente dalla rappresentazione) 3) traduzione in un linguaggio

1) definizione di una rappresentazione 2) specificazione di un algoritmo (dipendente dalla rappresentazione) 3) traduzione in un linguaggio soluzione di un problema 1) definizione di una rappresentazione 2) specificazione di un algoritmo (dipendente dalla rappresentazione) 3) traduzione in un linguaggio rappresentazioni disponibili in C++:

Dettagli

Un file è un astrazione di memorizzazione di dimensione potenzialmente illimitata (ma non infinita), ad accesso sequenziale.

Un file è un astrazione di memorizzazione di dimensione potenzialmente illimitata (ma non infinita), ad accesso sequenziale. IL CONCETTO DI FILE Un file è una astrazione fornita dal sistema operativo, il cui scopo è consentire la memorizzazione di informazioni su memoria di massa. Concettualmente, un file è una sequenza di registrazioni

Dettagli

Laboratorio di Programmazione: Linguaggio C Lezione 21 del 19 maggio 2014

Laboratorio di Programmazione: Linguaggio C Lezione 21 del 19 maggio 2014 Laboratorio di Programmazione: Linguaggio C Lezione 21 del 19 maggio 2014 Damiano Macedonio Esercizio 1 Scrivere una funzione che riceve in ingresso un puntatore ad un array di interi e modifica tale array

Dettagli

Esercizi. I File ed il C

Esercizi. I File ed il C Politecnico di Milano Esercizi File di testo,, file binari I File ed il C Insieme omogeneo di dati, memorizzato su disco e caratterizzato da un nome La lunghezza di un file non è fissata a priori Astrazione

Dettagli

Implementazione dell albero binario in linguaggio C++

Implementazione dell albero binario in linguaggio C++ Implementazione dell albero binario in linguaggio C++ Costruire il programma per gestire le operazioni su un albero binario. Ogni nodo dell albero contiene un codice e una descrizione; il programma deve

Dettagli

Corso di Fondamenti di Informatica (M-Z) Prof. Aldo Franco Dragoni. Prova Scritta 19 aprile 2007

Corso di Fondamenti di Informatica (M-Z) Prof. Aldo Franco Dragoni. Prova Scritta 19 aprile 2007 Corso di Fondamenti di Informatica (M-Z) Prof. Aldo Franco Dragoni Avvertenze Consegnare solo fogli formato A4. Scrivere su un solo lato (no fronte retro) In ordine di preferenza usare inchiostro nero,

Dettagli

Capitolo 5 -- Stevens

Capitolo 5 -- Stevens Libreria standard di I/O Capitolo 5 -- Stevens Libreria standard di I/O rientra nello standard ANSI C perché è stata implementata su molti sistemi operativi oltre che su UNIX le sue funzioni individuano

Dettagli

Input/Output. Lettura e scrittura Caratteri e Stringhe: Terminale e file. Input/output. caratteri stringhe formattato ascii binari

Input/Output. Lettura e scrittura Caratteri e Stringhe: Terminale e file. Input/output. caratteri stringhe formattato ascii binari Input/Output Lettura e scrittura Caratteri e Stringhe: Terminale e file Input/output console file caratteri stringhe formattato ascii binari Linguaggio ANSI C Input/Output - 1 La libreria standard del

Dettagli

int ninv; /* numero di inventario */

int ninv; /* numero di inventario */ 1) Scrivere il programma C che legga da un file di testo ("dati.dat") i record con dati relativi ad un archivio di dischi (utilizzando la struttura data) e scriva il file dati1.dat con i nomi degli artisti

Dettagli

Algoritmi, Strutture Dati e Programmi. UD 2.b: Programmazione in Pascal

Algoritmi, Strutture Dati e Programmi. UD 2.b: Programmazione in Pascal Algoritmi, Strutture Dati e Programmi : Programmazione in Pascal Prof. Alberto Postiglione AA 2007-2008 Università degli Studi di Salerno Il Linguaggio di Programmazione Pascal Esistono molti linguaggi

Dettagli

Istruzioni semplici e strutturate

Istruzioni semplici e strutturate Consorzio NETTUNO Corso di Fondamenti di Informatica I secondo giorno di stage Istruzioni semplici e strutturate Dipartimento di Informatica e Sistemistica Università degli Studi di Napoli Federico II

Dettagli

Sommario. Introduzione... xv. Giorno 1 Elementi base del linguaggio C

Sommario. Introduzione... xv. Giorno 1 Elementi base del linguaggio C Sommario Introduzione... xv Organizzazione del volume... xv Argomenti...xvi Domande...xvi Verifiche...xvi Domande e risposte...xvi Esercizi...xvi Non è richiesta alcuna precedente esperienza di programmazione...

Dettagli

ELENCO FUNZIONI. FILE creazione inserimento in coda lettura. Davide Valeriani 1

ELENCO FUNZIONI. FILE creazione inserimento in coda lettura.  Davide Valeriani 1 ELENCO ARRAY inserimento visualizzazione ordinamento bubble sort ordinamento ingenuo ordinamento qsort ordinamento quicksort inserimento ordinato modifica elemento ordinato ricerca elemento ricerca elemento

Dettagli

I File. Il file e` l'unita` logica di memorizzazione dei dati su memoria di massa.

I File. Il file e` l'unita` logica di memorizzazione dei dati su memoria di massa. I File Il file e` l'unita` logica di memorizzazione dei dati su memoria di massa. Consente una memorizzazione persistente dei dati, non limitata dalle dimensioni della memoria centrale. Generalmente un

Dettagli

Laboratorio di Informatica

Laboratorio di Informatica Strutture di dati Laboratorio di Informatica 5. Strutture / Array di oggetti / Pila&Coda in C++ Una struttura è un insieme finito di variabili (dette campi) non necessariamente dello stesso tipo, ognuna

Dettagli

1: /* Nome del programma: gestione_articoli_01.cpp 2: Realizzato da: Gaetano Della Cerra 3: Data: 06/02/2010 - III Informatica Serale I.T.I.S.

1: /* Nome del programma: gestione_articoli_01.cpp 2: Realizzato da: Gaetano Della Cerra 3: Data: 06/02/2010 - III Informatica Serale I.T.I.S. 1: /* Nome del programma: gestione_articoli_01.cpp 2: Realizzato da: Gaetano Della Cerra 3: Data: 06/02/2010 - III Informatica Serale I.T.I.S. Molinari 4: Il programma gestisce gli articoli di un negozio

Dettagli

Gestione dei File in C

Gestione dei File in C Gestione dei File in C Maurizio Palesi DIIT Università di Catania Viale Andrea Doria 6, 95125 Catania mpalesi@diit.unict.it http://www.diit.unict.it/users/mpalesi Sommario In questo documento saranno introdotte

Dettagli

9 - Array. Programmazione e analisi di dati Modulo A: Programmazione in Java. Paolo Milazzo

9 - Array. Programmazione e analisi di dati Modulo A: Programmazione in Java. Paolo Milazzo 9 - Array Programmazione e analisi di dati Modulo A: Programmazione in Java Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica, Università di Pisa http://www.di.unipi.it/ milazzo milazzo di.unipi.it Corso di Laurea

Dettagli

Interfaccia del file system

Interfaccia del file system Interfaccia del file system Concetto di file Metodi di accesso Struttura delle directory Protezione 1 Concetto di File Insieme di informazioni correlate, registrate in memoria secondaria, con un nome.

Dettagli

Input/Output. Console e File.

Input/Output. Console e File. Input/Output Console e File http://www.dia.uniroma3.it/~roselli/ roselli@dia.uniroma3.it Credits Materiale a cura del Prof. Franco Milicchio Introduzione Le istruzioni di stampa servono a rendere visibili

Dettagli

Unità 2 I file binari

Unità 2 I file binari Dare una breve descrizione dei termini introdotti: (A) CONOSCENZA TERMINOLOGICA file binari file di tipi primitivi file di oggetti serializzazione (B) CONOSCENZA E COMPETENZA Rispondere alle seguenti domande

Dettagli

Informatica 1 Tipi e dichiarazioni in C++ C++ - Tipi e dichiarazioni 1

Informatica 1 Tipi e dichiarazioni in C++ C++ - Tipi e dichiarazioni 1 Informatica 1 Tipi e dichiarazioni in C++ C++ - Tipi e dichiarazioni 1 Cosa è il C++ E un linguaggio di programmazione derivato dal C Può essere usato per modificare il SO Unix e i suoi derivati (Linux)

Dettagli

Laboratorio di Programmazione Laurea in Informatica A.A. 2000/2001 Docente: A. Lanza

Laboratorio di Programmazione Laurea in Informatica A.A. 2000/2001 Docente: A. Lanza Laboratorio di Programmazione Laurea in Informatica A.A. 2000/2001 Docente: A. Lanza I file esterni Assign flessibile I file di tipo text I/O bufferizzato La procedura page Creazione, Stampa, Travaso,

Dettagli

Corso di Fondamenti di Informatica

Corso di Fondamenti di Informatica Corso di Fondamenti di Informatica Le classi di istruzioni in C++ 1 Le classi di istruzioni in C++ SEQUENZIALI Statement semplice Statement composto CONDIZIONALI if < expr.> else switch case

Dettagli

Indice. La gestione dei file in C e gli stream. Apertura e chiusura di un file. Operazioni sui file. Accesso sequenziale e non sequenziale

Indice. La gestione dei file in C e gli stream. Apertura e chiusura di un file. Operazioni sui file. Accesso sequenziale e non sequenziale File in C Indice La gestione dei file in C e gli stream Apertura e chiusura di un file Operazioni sui file Accesso sequenziale e non sequenziale Gestione dei file in C In C all interno della standard library

Dettagli

Esercitazione 6. Array

Esercitazione 6. Array Esercitazione 6 Array Arrays Array (o tabella o vettore): è una variabile strutturata in cui è possibile memorizzare un numero fissato di valori tutti dello stesso tipo. Esempio int a[6]; /* dichiarazione

Dettagli

Corso di Fondamenti di Informatica (M-Z)

Corso di Fondamenti di Informatica (M-Z) Corso di Fondamenti di Informatica (M-Z) Avvertenze Consegnare solo fogli formato A4. Scrivere su un solo lato (no fronte retro) In ordine di preferenza usare inchiostro nero, matita, inchiostro blu. In

Dettagli

MATLAB I/O. Informatica B - A.A. 2012/2013 ACQUISIZIONE DI INPUT DA TASTIERA

MATLAB I/O. Informatica B - A.A. 2012/2013 ACQUISIZIONE DI INPUT DA TASTIERA MATLAB I/O Informatica B - A.A. 2012/2013 ACQUISIZIONE DI INPUT DA TASTIERA Funzione input valore = input( inserisci un valore ); Matlab stampa a video la stringa inserisci un valore ed aspetta di ricevere

Dettagli

Programmazione modulare

Programmazione modulare Programmiamo in.. Programmazione modulare Un programma complesso si suddivide in più sottoprogrammi o funzioni. Un programma suddiviso in piccoli pezzi, è più semplice da gestire da aggiornare da correggere

Dettagli

Linguaggio C. Generalità sulle Funzioni. Variabili locali e globali. Passaggio di parametri per valore.

Linguaggio C. Generalità sulle Funzioni. Variabili locali e globali. Passaggio di parametri per valore. Linguaggio C Generalità sulle Funzioni. Variabili locali e globali. Passaggio di parametri per valore. 1 Funzioni Generalizzazione del concetto di funzione algebrica: legge che associa a valori delle variabili

Dettagli

24/2/2015 Pastebin.com - Printed Paste ID:

24/2/2015 Pastebin.com - Printed Paste ID: 1. /* main.cpp */ 2. /* 3. I file di abstract_vocabolario vengono inclusi all'interno del main, un concetto 4. concettualmente sbagliato, visto che saranno ereditati da Vocabolario e VocabolarioII 5. Ma

Dettagli

Struttura dei programmi C

Struttura dei programmi C Programmi C Struttura dei Programmi C Dichiarazione delle variabili Operazioni di Ingresso/Uscita Fondamenti di Informatica 1 Struttura dei programmi C Un programma C deve contenere, nell'ordine: una parte

Dettagli

Indice PARTE A. Prefazione Gli Autori Ringraziamenti dell Editore La storia del C. Capitolo 1 Computer 1. Capitolo 2 Sistemi operativi 21 XVII XXIX

Indice PARTE A. Prefazione Gli Autori Ringraziamenti dell Editore La storia del C. Capitolo 1 Computer 1. Capitolo 2 Sistemi operativi 21 XVII XXIX Indice Prefazione Gli Autori Ringraziamenti dell Editore La storia del C XVII XXIX XXXI XXXIII PARTE A Capitolo 1 Computer 1 1.1 Hardware e software 2 1.2 Processore 3 1.3 Memorie 5 1.4 Periferiche di

Dettagli

L accesso ai dispositivi esterni (tastiera, monitor, file,...) viene gestito mediante canali di comunicazione.

L accesso ai dispositivi esterni (tastiera, monitor, file,...) viene gestito mediante canali di comunicazione. I file L accesso ai dispositivi esterni (tastiera, monitor, file,...) viene gestito mediante canali di comunicazione. I canali, sono delle strutture dati che contengono informazioni sul dispositivo fisico,

Dettagli

Introduzione C++ Il compilatore. La compilazione in g++ Introduzione a C, C++ e Java. C++ C Java 1977 C 1986 C++ Compilatori Librerie Usare oggetti

Introduzione C++ Il compilatore. La compilazione in g++ Introduzione a C, C++ e Java. C++ C Java 1977 C 1986 C++ Compilatori Librerie Usare oggetti Introduzione a C, C++ e Java Introduzione C++ Compilatori Librerie Usare oggetti 1977 C 1986 C++ a better C con estensioni agli oggetti oggi uno standard industriale 1994 Java C ++ -- C++ C Java programmazione

Dettagli

Introduzione. L elaborazione dei files in C. Elaborazione dei files (1) Elaborazione dei files (2) D.D. cap. 11+ pp K.P. pp.

Introduzione. L elaborazione dei files in C. Elaborazione dei files (1) Elaborazione dei files (2) D.D. cap. 11+ pp K.P. pp. Introduzione L elaborazione dei files in C D.D. cap. 11+ pp. 569-572 K.P. pp. 581-583 La memorizzazione dei dati nelle variabili e nei vettori è temporanea: tutti quei dati andranno persi quando il programma

Dettagli

La classe std::vector della Standard Template Library del C++

La classe std::vector della Standard Template Library del C++ La classe std::vector della Standard Template Library del C++ Alberto Garfagnini Università degli studi di Padova 23 Ottobre 2013 Programmazione generica in C++ : i Template I templates sono probabilmente

Dettagli

Corso di Fondamenti di Informatica Tipi strutturati: Strutture typedef Anno Accademico 2008/2009 Francesco Tortorella

Corso di Fondamenti di Informatica Tipi strutturati: Strutture typedef Anno Accademico 2008/2009 Francesco Tortorella Corso di Fondamenti di Informatica Tipi strutturati: Strutture typedef Anno Accademico Francesco Tortorella Le strutture Gli array permettono la sola aggregazione di variabili dello stesso tipo. Quindi

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA PROGRAMMAZIONE

INTRODUZIONE ALLA PROGRAMMAZIONE INTRODUZIONE ALLA PROGRAMMAZIONE Prof. Enrico Terrone A. S: 2008/09 Definizioni Programmare significa risolvere problemi col computer, cioè far risolvere problemi al computer attraverso un insieme di informazioni

Dettagli

Informatica 1. Prova di recupero 21 Settembre 2001

Informatica 1. Prova di recupero 21 Settembre 2001 Informatica 1 Prova di recupero 21 Settembre 2001 Si risolvano i seguenti esercizi. Ai fini della determinazione del voto finale il loro punteggio andrà sommato al punteggio del laboratorio. Il tempo complessivo

Dettagli

Caratteri e stringhe

Caratteri e stringhe Caratteri e stringhe Caratteri Dato che un computer può memorizzare esclusivamente sequenze di bit, per memorizzare un carattere (e quindi testi) è necessario stabilire una convenzione che associa a un

Dettagli

Laboratorio di Algoritmi e Strutture Dati

Laboratorio di Algoritmi e Strutture Dati Laboratorio di Algoritmi e Strutture Dati Funzioni standard del C: Funzioni di I/O Allocazione dinamica della memoria Funzioni su stringhe di caratteri Testo di riferimento B.W. Kernighan & D.M. Ritchie

Dettagli

Esercizi di programmazione in linguaggio C English Dictionary

Esercizi di programmazione in linguaggio C English Dictionary Esercizi di programmazione in linguaggio C English Dictionary Il file di testo wordnet.txt contiene un certo numero di parole (word) e il corrispondente significato (meaning) secondo il seguente formato:

Dettagli