CAM. Fibertherm. Struttura dei CAM Edilizia. Criteri Ambientali Minimi Materiali isolanti in fibra di legno FiberTherm. Isolanti termici ed acustici

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CAM. Fibertherm. Struttura dei CAM Edilizia. Criteri Ambientali Minimi Materiali isolanti in fibra di legno FiberTherm. Isolanti termici ed acustici"

Transcript

1 Fibertherm Isolanti in fibra di legno Versione 1.0 riferimento: Decreto 11 ottobre 2017 Ministero dell Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare Criteri ambientali minimi per l affidamento di servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici pubblici Giugno 2020 CAM Struttura dei CAM Edilizia Decreto 11 ottobre Criteri ambientali minimi per l affidamento di servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici pubblici Il Decreto CAM Edilizia ha l obiettivo di fornire a tutti gli attori del processo edilizio (pubbliche amministrazioni, progettisti, imprese esecutrici e produttori di materiali) le linee guida per ridurre l impatto ambientale, dal progetto alla costruzione, intervenendo su diversi aspetti: dal consumo di materie prime non rinnovabili, al consumo e degrado di suolo, ai consumi energetici ed idrici, fino alla produzione di rifiuti. La struttura del documento prevede criteri e requisiti per le diverse fasi del processo costruttivo. Oggetto dell appalto Selezione dei Candidati Specifiche Tecniche Criteri di Aggiudicazione Condizioni di Esecuzione Gruppi di edifici Edificio Componenti edilizi Cantiere Art.2 art.2.1 art.2.2 art.2.3 art.2.4 art.2.5 art.2.6 art.2.7 art Isolanti termici ed acustici Per ulteriori informazioni o chiarimenti si prega di rivolgersi direttamente al nostro ufficio tecnico o visitare il nostro sito

2 CAM specifici per i materiali isolanti e sistemi di attestazione della conformità Per i materiali isolanti si richiede la conformità ai criteri richiamati dall articolo: Isolanti termici ed acustici Gli isolanti utilizzati devono rispettare i seguenti criteri: non devono essere prodotti utilizzando ritardanti di fiamma che siano oggetto di restrizioni o proibizioni previste da normative nazionali o comunitarie applicabili; non devono essere prodotti con agenti espandenti con un potenziale di riduzione dell ozono superiore a zero; non devono essere prodotti o formulati utilizzando catalizzatori al piombo quando spruzzati o nel corso della formazione della schiuma di plastica; se prodotti da una resina di polistirene espandibile gli agenti espandenti devono essere inferiori al 6% del peso del prodotto finito; se costituiti da lane minerali, queste devono essere conformi alla nota Q o alla nota R di cui al regolamento (CE) n. 1272/2008 (CLP) e s.m.i. (29); se il prodotto finito contiene uno o più dei componenti elencati nella seguente tabella, questi devono essere costituiti da materiale riciclato e/o recuperato secondo le quantità minime indicate, misurato sul peso del prodotto finito. Isolante in forma di pannello Isolante stipato, a spruzzo/insufflato Isolante in materassini Fibra di legno FiberTherm 96-98% in funzione della tipologia del prodotto e della tecnologia adottata per la produzione 96-98% in funzione della tipologia del prodotto e della tecnologia adottata per la produzione 96-98% in funzione della tipologia del prodotto e della tecnologia adottata per la produzione Verifica: il progettista deve compiere scelte tecniche di progetto che consentano di soddisfare il criterio e deve prescrivere che in fase di approvvigionamento l appaltatore dovrà accertarsi della rispondenza al criterio. La percentuale di materia riciclata deve essere dimostrata tramite una delle seguenti opzioni: una dichiarazione ambientale di Prodotto di Tipo III (EPD), conforme alla norma UNI EN e alla norma ISO 14025, come EPDItaly o equivalenti; una certificazione di prodotto rilasciata da un organismo di valutazione della conformità che attesti il contenuto di riciclato attraverso l esplicitazione del bilancio di massa, come ReMade in Italy, Plastica Seconda Vita o equivalenti; una certificazione di prodotto rilasciata da un organismo di valutazione della conformità che attesti il contenuto di riciclato attraverso l esplicitazione del bilancio di massa che consiste nella verifica di una dichiarazione ambientale autodichiarata, conforme alla norma ISO

3 Qualora l azienda produttrice non fosse in possesso delle certificazioni richiamate ai punti precedenti, è ammesso presentare un rapporto di ispezione rilasciato da un organismo di ispezione, in conformità alla ISO/IEC 17020:2012, che attesti il contenuto di materia recuperata o riciclata nel prodotto. In questo caso è necessario procedere ad un attività ispettiva durante l esecuzione delle opere. Tale documentazione dovrà essere presentata alla stazione appaltante in fase di esecuzione dei lavori, nelle modalità indicate nel relativo capitolato. Conformità ai CAM degli isolanti termici in fibra di legno FiberTherm BetonWood ha scelto di attestare la conformità ai CAM della propria gamma produttiva adottando la prima modalità di verifica citata dal legislatore: la dichiarazione ambientale di prodotto - EPD - di tipo III conformi alla norma UNI EN e alla norma ISO É una procedura complessa, che prevede il coinvolgimento e la verifica di un Ente Terzo, e che è stata applicata alla gamma produttiva di isolanti termici in fibra di legno Fibertherm a marchio BetonWood dando origine a 11 EPD che dettagliano, oltre ai requisiti previsti dai CAM, gli impatti ambientali specifici di ciascuna tipologia di pannello. A fronte di una maggiore complessità, l attestazione di conformità mediante EPD di tipo III offre a Stazioni Appaltanti, progettisti e committenti i seguenti vantaggi: l EPD è un documento completo che fornisce i dati quantitativi relativi agli impatti ambientali durante l intero ciclo di vita dei prodotti. L analisi LCA (Life Cycle Assessment) su cui si basano le EPD, consente infatti di valutare le diverse categorie di impatto ambientale (GWP - effetto serra, ODP - riduzione della fascia di ozono, AP - acidificazione, EP - eutrofizzazione, POCP - potenziale di formazione di ossidanti fotochimici dell ozono troposferico; ADPE - potenziale di esaurimento delle risorse abiotiche non fossili; ADPF - potenziale di esaurimento delle risorse abiotichefossili), i consumi energetici, la produzione di rifiuti, la fase d uso e diversi scenari per la gestione del fine vita. le EPD, redatte secondo LCA con analoghi confini di sistema, possono essere utilizzate per comparare materiali che svolgono la stessa funzione e per i quali valgono le medesime Regole di Categoria (PCR). i dati forniti dalle EPD dei singoli materiali sono indispensabili per valutare la sostenibilità ambientale dell intero edificio. la disponibilità di dati ambientali certificati tramite EPD è prevista dai più utilizzati protocolli di certificazione ambientale degli edifici (LEED, ITACA, GBC, BREEAM, ecc.). CAM

4 CAM specifici per i materiali isolanti e sistemi di attestazione della conformità Le EPD Fibertherm sono rilasciate in conformità al sistema di certificazione del processo di elaborazione delle singole EPD, verificato e sorvegliato dall istituto tedesco IBU (Institut Bauen und Umwelt e.v.) che aderisce alla piattaforma ECO PLAT- FORM. La piattaforma europea raggruppa i principali operatori del settore (tra cui EPD International System, EPD Italy, ecc.) e stabilisce il mutuo riconoscimento delle Dichiarazioni Ambientali rilasciate dalle singole organizzazioni. Le EPD Fibertherm sono internazionalmente riconosciute e sono redatte in lingua inglese. Tutte le EPD Fibertherm sono disponibili online all interno del sito Su richiesta è possibile fornire una specifica dichiarazione, relativa ai dati riportati nella EPD e redatta in lingua italiana. La dichiarazione fa esplicito riferimento all art del DM 11/10/2017: I prodotti isolanti in fibra di legno Fibertherm: potenziale di riduzione dell ozono superiore a zero. la quantità di riciclato, misurata sul peso del prodotto isolante, è dichiarata mediante etichetta di tipo III, attraverso le dichiarazioni ambientali di prodotto EPD pubblicate sul sito internet, è pari al 98%. BetonWood srl Via di Rimaggio, 185 I Sesto Fiorentino (FI) T: F: Le indicazioni e prescrizioni sopra indicate, sono basate sulle nostre attuali conoscenze tecnico-scientifiche, che in ogni caso sono da ritenersi puramente indicative, in quanto le condizioni d impiego non sono da noi controllabili. Pertanto, l acquirente deve comunque verificare l idoneità del prodotto al caso specifico, assumendosi ogni resposabilità dall uso, sollevando BetonWood da qualsivoglia conseguente richiesta di danni. Per qualsiasi informazione contattare il nostro ufficio commerciale all indirizzo: TERMINI & CONDIZIONI DI VENDITA: scaricabili sul sito CAM-FTH 21.02

5 Fibertherm Isolante in fibra di legno densità 160 kg/m 3 Fibertherm ai criteri stabiliti dall art Decreto 11 ottobre Criteri ambientali minimi per l affidamento di servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici pubblici è attestata mediante il rilascio dell EPD disponibile online. Si dichiara pertanto che i pannelli Fibertherm:

6 Fibertherm flex Isolante in fibra di legno densità 50/60 kg/m 3 Fibertherm flex ai criteri stabiliti dall art Decreto 11 ottobre Criteri ambientali minimi per l affidamento di servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici pubblici è attestata mediante il rilascio dell EPD disponibile online. Si dichiara pertanto che i pannelli Fibertherm flex:

7 Fibertherm dry Isolante in fibra di legno densità 110 kg/m 3 Fibertherm dry ai criteri stabiliti dall art Decreto 11 ottobre Criteri ambientali minimi per l affidamento di servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici pubblici è attestata mediante il rilascio dell EPD disponibile online. Si dichiara pertanto che i pannelli Fibertherm dry:

8 Fibertherm internal Isolante in fibra di legno densità 160 kg/m 3 Fibertherm internal ai criteri stabiliti dall art Decreto 11 ottobre Criteri ambientali minimi per l affidamento di servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici pubblici è attestata mediante il rilascio dell EPD disponibile online. Si dichiara pertanto che i pannelli Fibertherm internal:

9 Fibertherm SD Isolante in fibra di legno densità 160 kg/m 3 Fibertherm SD ai criteri stabiliti dall art Decreto 11 ottobre Criteri ambientali minimi per l affidamento di servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici pubblici è attestata mediante il rilascio dell EPD disponibile online. Si dichiara pertanto che i pannelli Fibertherm SD:

10 Fibertherm base Isolante in fibra di legno densità 250 kg/m 3 Fibertherm base ai criteri stabiliti dall art Decreto 11 ottobre Criteri ambientali minimi per l affidamento di servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici pubblici è attestata mediante il rilascio dell EPD disponibile online. Si dichiara pertanto che i pannelli Fibertherm base:

11 Fibertherm underfloor Isolante in fibra di legno densità 250 kg/m 3 Fibertherm underfloor ai criteri stabiliti dall art Decreto 11 ottobre Criteri ambientali minimi per l affidamento di servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici pubblici è attestata mediante il rilascio dell EPD disponibile online. Si dichiara pertanto che i pannelli Fibertherm underfloor:

12 Fibertherm floor Isolante in fibra di legno densità 160 kg/m 3 Fibertherm floor ai criteri stabiliti dall art Decreto 11 ottobre Criteri ambientali minimi per l affidamento di servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici pubblici è attestata mediante il rilascio dell EPD disponibile online. Si dichiara pertanto che i pannelli Fibertherm floor:

13 Fibertherm isorel Isolante in fibra di legno densità 230 kg/m 3 Fibertherm isorel ai criteri stabiliti dall art Decreto 11 ottobre Criteri ambientali minimi per l affidamento di servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici pubblici è attestata mediante il rilascio dell EPD disponibile online. Si dichiara pertanto che i pannelli Fibertherm isorel:

14 Fibertherm roof dry Isolante in fibra di legno densità 140 kg/m 3 Fibertherm roof dry ai criteri stabiliti dall art Decreto 11 ottobre Criteri ambientali minimi per l affidamento di servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici pubblici è attestata mediante il rilascio dell EPD disponibile online. Si dichiara pertanto che i pannelli Fibertherm roof dry:

15 Fibertherm protect M Isolante in fibra di legno densità 230 kg/m 3 Fibertherm protect M ai criteri stabiliti dall art Decreto 11 ottobre Criteri ambientali minimi per l affidamento di servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici pubblici è attestata mediante il rilascio dell EPD disponibile online. Si dichiara pertanto che i pannelli Fibertherm protect M:

16 Fibertherm protect H Isolante in fibra di legno densità 265 kg/m 3 Fibertherm protect H ai criteri stabiliti dall art Decreto 11 ottobre Criteri ambientali minimi per l affidamento di servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici pubblici è attestata mediante il rilascio dell EPD disponibile online. Si dichiara pertanto che i pannelli Fibertherm protect H:

17 Fibertherm universal Isolante in fibra di legno densità 270 kg/m 3 Fibertherm universal ai criteri stabiliti dall art Decreto 11 ottobre Criteri ambientali minimi per l affidamento di servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici pubblici è attestata mediante il rilascio dell EPD disponibile online. Si dichiara pertanto che i pannelli Fibertherm universal:

18 Fibertherm special Isolante in fibra di legno densità 240 kg/m 3 Fibertherm special ai criteri stabiliti dall art Decreto 11 ottobre Criteri ambientali minimi per l affidamento di servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici pubblici è attestata mediante il rilascio dell EPD disponibile online. Si dichiara pertanto che i pannelli Fibertherm special:

Valutazione Ciclo Di Vita

Valutazione Ciclo Di Vita Valutazione Ciclo Di Vita 2.3.7 FINE VITA OBBLIGATORIO 2.4.1.1 DISASSEMBLABILILITA OBBLIGATORIO 2.6.6 BILANCIO MATERICO OPZIONALE I progetti degli interventi di nuova costruzione, inclusi gli interventi

Dettagli

Sistemi di Gestione Ambientale. Emission Trading Scheme(ETS)

Sistemi di Gestione Ambientale. Emission Trading Scheme(ETS) BIOARCHITETTURA DOMOTICA CRITERI AMBIENTALI MINIMI CAM EDILIZIA Lucia Granini Modena, 30/11/2017 Presentazione Aequilibria di Daniele Pernigotti SERVIZI AEQUILIBRIA: Sistemi di Gestione Ambientale Emission

Dettagli

CAM EDILIZIA e certificazione EPDItaly

CAM EDILIZIA e certificazione EPDItaly CAM EDILIZIA e certificazione EPDItaly Dott. Francesco Carnelli ICMQ National Sales Account - Settore Sostenibilità Trento 22-01-2019 Le etichette ambientali di tipo III: caratteristiche generali Principi

Dettagli

I Criteri Ambientali Minimi sono soggetti ad aggiornamenti e revisioni periodiche, anche per tenere conto dei mutamenti della normativa tecnica.

I Criteri Ambientali Minimi sono soggetti ad aggiornamenti e revisioni periodiche, anche per tenere conto dei mutamenti della normativa tecnica. Prot. DC2018SPM072 Milano, 08/03/2018 A tutti gli Organismi di Ispezione accreditati e accreditandi. A tutti i Soggetti interessati Oggetto: Dipartimento DC - Circolare Informativa N 2/2018 Disposizioni

Dettagli

Presentations ISTITUTO GIORDANO S.p.A. CRITERI AMBIENTALI MINIMI (CAM)

Presentations ISTITUTO GIORDANO S.p.A. CRITERI AMBIENTALI MINIMI (CAM) Presentations ISTITUTO GIORDANO S.p.A. CRITERI AMBIENTALI MINIMI (CAM) 1 PRESENTAZIONE dei CAM - EDILIZIA I CAM - Edilizia, Criteri ambientali minimi (CAM) per l affidamento del servizio di progettazione

Dettagli

MANUEL MARI - Responsabile Certificazione prodotto settore sostenibilità - ICMQ S.p.A.

MANUEL MARI - Responsabile Certificazione prodotto settore sostenibilità - ICMQ S.p.A. LO STRUMENTO DELL EPD E IL PROGRAMMA EPD ITALY A SUPPORTO DELLA PROGETTAZIONE CONFORME AI CAM MANUEL MARI - Responsabile Certificazione prodotto settore sostenibilità - ICMQ S.p.A. LE CERTIFICAZIONI AMBIENTALI

Dettagli

BetonRadiant. Sistema modulare per pavimenti radianti LISTINO PREZZI PAVIMENTO RADIANTE BETONRADIANT 2017

BetonRadiant. Sistema modulare per pavimenti radianti LISTINO PREZZI PAVIMENTO RADIANTE BETONRADIANT 2017 2017 BetonRadiant Sistema modulare per Sistemi costruttivi a secco per la bioedilizia LEGENDA Sistemi modulari per BetonRadiant 1. Sistemi per con isolamento in fibra di legno Pavimenti radianti BETONRADIANT

Dettagli

Intervento di adeguamento sismico della Scuola Sacchetti Sassetti Liceo Pedagogico sita nel Comune di Rieti

Intervento di adeguamento sismico della Scuola Sacchetti Sassetti Liceo Pedagogico sita nel Comune di Rieti Intervento di adeguamento sismico della Scuola Sacchetti Sassetti Liceo Pedagogico sita nel Comune di Rieti Relazione metodologica applicazione CAM Edilizia: indirizzi generali per la formulazione dell

Dettagli

BetonRadiant. Sistema modulare per pavimenti radianti LISTINO PREZZI PAVIMENTO RADIANTE BETONRADIANT 2016

BetonRadiant. Sistema modulare per pavimenti radianti LISTINO PREZZI PAVIMENTO RADIANTE BETONRADIANT 2016 2016 BetonRadiant Sistema modulare per pavimenti radianti Sistemi costruttivi a secco per la bioedilizia LEGENDA Sistemi modulari per pavimenti radianti BetonRadiant 1. Sistemi per pavimenti radianti con

Dettagli

LEGENDA / I nostri prodotti per bioedilizia

LEGENDA / I nostri prodotti per bioedilizia LEGENDA / I nostri prodotti per bioedilizia 1. Sistemi per con isolamento in fibra di legno Pavimenti radianti BETONRADIANT Pavimenti radianti BETONRADIANT FIBER 2. Sistemi per con isolamento in sughero

Dettagli

Protocolli di certificazione energetica e di sostenibilità ambientale in edilizia

Protocolli di certificazione energetica e di sostenibilità ambientale in edilizia Protocolli di certificazione energetica e di sostenibilità ambientale in edilizia Iris Visentin, LEED AP BD+C Chapter Veneto Friuli Venezia Giulia di GBC Italia IRIS VISENTIN LEED AP BD+C LEED AP dal 2009

Dettagli

I Criteri ambientali negli appalti pubblici per l edilizia. ECOFORUM Roma 21 giugno 2017

I Criteri ambientali negli appalti pubblici per l edilizia. ECOFORUM Roma 21 giugno 2017 I Criteri ambientali negli appalti pubblici per l edilizia ECOFORUM Roma 21 giugno 2017 Lo sviluppo di un lungo percorso Due versanti confluenti: 1. Dal «Life cycle tinking» alla «Economia circolare» 2.

Dettagli

CAM Edilizia. Decreto11 ottobre 2017 (G.U. n. 259 del 6 novembre 2017)

CAM Edilizia. Decreto11 ottobre 2017 (G.U. n. 259 del 6 novembre 2017) CAM Edilizia Decreto11 ottobre 2017 (G.U. n. 259 del 6 novembre 2017) Fonte: Green Building Council CAM Edilizia Sono allineati alla maggior parte dei principi sottesi a dai protocolli Energetico-Ambientali

Dettagli

Allegato B - Tabella elementi quantitativi di valutazione + tabelle offerta-file editabile excel. Criteri ambientali di premialità.

Allegato B - Tabella elementi quantitativi di valutazione + tabelle offerta-file editabile excel. Criteri ambientali di premialità. Allegato B - Tabella elementi quantitativi di valutazione + tabelle offerta-file editabile excel Criteri ambientali di premialità Peso Utilizzo di materialiestratti, raccolti o recuperati, nonché lavorati

Dettagli

Gli Acquisti della P.A. dovranno essere Verdi : introdotto l obbligo di applicare i «criteri minimi ambientali» nelle gare d appalto pubbliche

Gli Acquisti della P.A. dovranno essere Verdi : introdotto l obbligo di applicare i «criteri minimi ambientali» nelle gare d appalto pubbliche Gli Acquisti della P.A. dovranno essere Verdi : introdotto l obbligo di applicare i «criteri minimi ambientali» nelle gare d appalto pubbliche 10/05/2016 I criteri minimi ambientali «CAM» PREMESSA Con

Dettagli

Relazione tecnico-metodologica relativa ai CAM da applicare

Relazione tecnico-metodologica relativa ai CAM da applicare COMUNE DI SAN GIORGIO DI NOGARO Provincia di Udine UFFICIO TECNICO Lavori pubblici Piazza del Municipio, 1 - Tel. 0431/623660 - Fax 0431/623696 C.A.P. 33058 Cod. Fisc. e Part. IVA 00349150300 Procedura

Dettagli

CAM e protocolli LEED e GBC: una innovazione di processo e di rendicontazione.

CAM e protocolli LEED e GBC: una innovazione di processo e di rendicontazione. Green Building Council Italia Green Building Council Italia Carlotta Cocco Segretario Chapter Trentino A.A. CAM e protocolli LEED e GBC: una innovazione di processo e di rendicontazione. Associazione GBC

Dettagli

D: Nei CAM non si trovano tutte le tipologie di progetto, p.es non sono contemplati i restauri. Come ci si deve comportare in questi casi?

D: Nei CAM non si trovano tutte le tipologie di progetto, p.es non sono contemplati i restauri. Come ci si deve comportare in questi casi? Chiarimenti sui Criteri ambientali minimi per l edilizia, adottati con DM 11 ottobre 2017 e pubblicati sulla G.U n. 259 del 6 novembre 2017. Versione 15/12/2017 Domande generali D: Nei CAM non si trovano

Dettagli

LA RISPONDENZA DEL PANNELLO CORKPAN AI CAM

LA RISPONDENZA DEL PANNELLO CORKPAN AI CAM LA RISPONDENZA DEL PANNELLO CORKPAN AI CAM Approfondimento n. 12 Marzo 2018 Cosa sono i Criteri Minimi Ambientali e come si applicano ai pannelli isolanti? Con l aiuto di un tecnico esperto sui temi della

Dettagli

Green Building Council Italia

Green Building Council Italia Green Building Council Italia Green Building Council Italia Manuel Mari Responsabile Certificazione Prodotto Settore Sostenibilità ICMQ S.p.A. Workshop «I CAM in Edilizia» I CAM e l Esecuzione Le certificazione

Dettagli

COMUNE DI RHO PROVINCIA DI MILANO AREA 3 PIANIFICAZIONE, GESTIONE, TUTELA DEL TERRITORIO E LAVORI PUBBLICI PROGETTO ESECUTIVO

COMUNE DI RHO PROVINCIA DI MILANO AREA 3 PIANIFICAZIONE, GESTIONE, TUTELA DEL TERRITORIO E LAVORI PUBBLICI PROGETTO ESECUTIVO COMUNE DI RHO PROVINCIA DI MILANO AREA 3 PIANIFICAZIONE, GESTIONE, TUTELA DEL TERRITORIO E LAVORI PUBBLICI PROGETTO ESECUTIVO Rifacimento impianto Rugby in via Trecate a Rho Fase 2: Realizzazione tribuna

Dettagli

BetonFiber BetonCork BetonStyr

BetonFiber BetonCork BetonStyr LISTINO PREZZI ACCOPPIATI PER MASSETTO A SECCO 2018 BetonFiber BetonCork BetonStyr Pannelli isolanti accoppiati per massetti a secco Sistemi costruttivi a secco per la bioedilizia LEGENDA Pannelli isolanti

Dettagli

BetonFiber BetonCork BetonStyr

BetonFiber BetonCork BetonStyr LISTINO PREZZI ACCOPPIATI PER MASSETTO A SECCO 2017 BetonFiber BetonCork BetonStyr Pannelli isolanti accoppiati per massetti a secco Sistemi costruttivi a secco per la bioedilizia LEGENDA Pannelli isolanti

Dettagli

I criteri ambientali minimi per l edilizia (CAM) DM 11/10/2017

I criteri ambientali minimi per l edilizia (CAM) DM 11/10/2017 I criteri ambientali minimi per l edilizia (CAM) DM 11/10/2017 Ing. Manuel Mari ICMQ Responsabile Certificazione Prodotto Settore Sostenibilità Indicazioni per la gestione sostenibile dei rifiuti da costruzione

Dettagli

Carlotta Cocco Segretario Chapter Trentino A.A. I CAM EDILIZIA D.M

Carlotta Cocco Segretario Chapter Trentino A.A. I CAM EDILIZIA D.M Carlotta Cocco Segretario Chapter Trentino A.A. I CAM EDILIZIA D.M. 11.10.2017 Documento di Inquadramento e di Posizionamento Strategico Ministero dell ambiente e della tutela del territorio e del mare

Dettagli

LEGENDA / I nostri accoppiati per massetto a secco

LEGENDA / I nostri accoppiati per massetto a secco LEGENDA / I nostri accoppiati per massetto a secco 1. Lastre isolanti e massetti a secco 3 Pannelli accoppiati BETONFIBER Pannelli accoppiati BETONCORK Pannelli accoppiati BETONSTYR EPS Pannelli accoppiati

Dettagli

LEGENDA / I nostri prodotti in sughero biondo

LEGENDA / I nostri prodotti in sughero biondo LEGENDA / I nostri prodotti in sughero biondo 1. Pannelli in sughero biondo multiuso Sughero biondo CORKPANELS Sughero biondo CORKPANELS PLUS Sughero biondo CORKROLLS Sughero biondo CORKGRANULES 2. Accessori

Dettagli

L APPLICAZIONE DEI CRITERI AMBIENTALI MINIMI ALL EDILIZIA PUBBLICA IN ITALIA E IN TRENTINO

L APPLICAZIONE DEI CRITERI AMBIENTALI MINIMI ALL EDILIZIA PUBBLICA IN ITALIA E IN TRENTINO L APPLICAZIONE DEI CRITERI AMBIENTALI MINIMI ALL EDILIZIA PUBBLICA IN ITALIA E IN TRENTINO 22 GENNAIO 2019 TRENTO SALA DELLA COOPERAZIONE, VIA SEGANTINI 10 Simona Faccioli ReMade in Italy CAM EDILIZIA

Dettagli

APPALTI PUBBLICI - CRITERI MINIMI AMBIENTALI - RICOSTRUZIONE SISMA 2016

APPALTI PUBBLICI - CRITERI MINIMI AMBIENTALI - RICOSTRUZIONE SISMA 2016 REV.2017 APPALTI PUBBLICI - CRITERI MINIMI AMBIENTALI - RICOSTRUZIONE SISMA 2016 15 Per appalto pubblico si intende un contratto, regolato da specifiche procedure, con cui una pubblica amministrazione

Dettagli

LA NORMA UNI EN E LA CERTIFICAZIONE DI PRODOTTO A MARCHIO IIP UNI

LA NORMA UNI EN E LA CERTIFICAZIONE DI PRODOTTO A MARCHIO IIP UNI LA NORMA UNI EN 14351-1 E LA CERTIFICAZIONE DI PRODOTTO A MARCHIO IIP UNI Monza 16 aprile 2013 Piero Ricci I.I.P. S.r.l. Istituto Italiano dei Plastici La verifica della conformità Quando un utente acquista

Dettagli

CRITERI AMBIENTALI MINIMI IN EDILIZIA. LA PROGETTAZIONE INTEGRATA, l architetto come Project Manager arch. Federica Ariaudo Ph.D.

CRITERI AMBIENTALI MINIMI IN EDILIZIA. LA PROGETTAZIONE INTEGRATA, l architetto come Project Manager arch. Federica Ariaudo Ph.D. CRITERI AMBIENTALI MINIMI IN EDILIZIA LA PROGETTAZIONE INTEGRATA, l architetto come Project Manager arch. Federica Ariaudo Ph.D. Indice intervento 1. Gli attori del processo di progettazione integrata

Dettagli

Sostenibilità del poliuretano e protocollo LEED

Sostenibilità del poliuretano e protocollo LEED EFFICIENZA & EFFICACIA Sostenibilità del poliuretano e protocollo LEED Rita Anni ANPE per la sostenibilità Stimolare e accompagnare le aziende associate nel processo di analisi e miglioramento degli impatti

Dettagli

18 maggio Assemblea LEED AP

18 maggio Assemblea LEED AP 18 maggio 2018 Assemblea LEED AP Assemblea LEED AP I Criteri Ambientali Minimi Carlotta Cocco, Segretario Chapter TAA Criteri Ambientali Minimi per l affidamento di servizi di progettazione e lavori per

Dettagli

Costruire oggi in acciaio per il domani

Costruire oggi in acciaio per il domani Costruire oggi in acciaio per il domani Seminario Costruire in acciaio ed efficienza ambientale Sergio Russo Ermolli caratteristiche innovazioni potenzialità SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE E PROGETTO SOSTENIBILITÀ

Dettagli

CorkPanels. Pannelli, rotoli e materiale sfuso in sughero biondo naturale LISTINO PREZZI SUGHERO BIONDO CORKPANELS 2017

CorkPanels. Pannelli, rotoli e materiale sfuso in sughero biondo naturale LISTINO PREZZI SUGHERO BIONDO CORKPANELS 2017 2017 CorkPanels Pannelli, rotoli e materiale sfuso in sughero biondo naturale Sistemi costruttivi a secco per la bioedilizia LEGENDA Sughero biondo CorkPanels 1. Pannelli in sughero biondo multiuso Sughero

Dettagli

Valutazione LCA di edifici temporanei: il caso dei Cluster di Expo 2015

Valutazione LCA di edifici temporanei: il caso dei Cluster di Expo 2015 X Convegno delle Rete Italiana V Convegno dell Associazione Rete Italiana life cycle thinking, sostenibilità ed economia circolare C Valutazione di edifici temporanei: il caso dei Cluster di Expo 2015

Dettagli

CorkPanels. Pannelli, rotoli e materiale sfuso in sughero biondo naturale LISTINO PREZZI SUGHERO BIONDO CORKPANELS 2016

CorkPanels. Pannelli, rotoli e materiale sfuso in sughero biondo naturale LISTINO PREZZI SUGHERO BIONDO CORKPANELS 2016 2016 CorkPanels Pannelli, rotoli e materiale sfuso in sughero biondo naturale Sistemi costruttivi a secco per la bioedilizia LEGENDA Sughero biondo CorkPanels 1. Pannelli in sughero biondo multiuso Sughero

Dettagli

CAM Edilizia. Decreto 11 gennaio 2017 (G.U. n. 23 del 28 gennaio 2017)

CAM Edilizia. Decreto 11 gennaio 2017 (G.U. n. 23 del 28 gennaio 2017) CAM Edilizia Decreto 11 gennaio 2017 (G.U. n. 23 del 28 gennaio 2017) Principi base il consumo di energia per la produzione di componenti, per la fase di costruzione, per la fase d uso e per il fine vita.

Dettagli

Dichiarazione Ambientale di Prodotto per ISO e EN 15804

Dichiarazione Ambientale di Prodotto per ISO e EN 15804 Dichiarazione Ambientale di Prodotto per ISO 14025 e EN 15804 Titolare programma Editore Numero Dichiarazione Data pubblicazione Valido fino al Institut Bauen und Umwelt e.v. (IBU) Institut Bauen und Umwelt

Dettagli

I criteri ambientali minimi e la certificazione CasaClima

I criteri ambientali minimi e la certificazione CasaClima I criteri ambientali minimi e la certificazione CasaClima Mariadonata Bancher Agenzia per l`energia Alto Adige-CasaClima CAM Edilizia Decreto 24 dicembre 2015 «Adozione dei criteri ambientali minimi per

Dettagli

EDIFICI PUBBLICI - MATERIALI PER L'EDILIZIA: FISSATE LE PERCENTUALI MINIME DI MATERIALE RICICLATO E RECUPERATO

EDIFICI PUBBLICI - MATERIALI PER L'EDILIZIA: FISSATE LE PERCENTUALI MINIME DI MATERIALE RICICLATO E RECUPERATO EDIFICI PUBBLICI - MATERIALI PER L'EDILIZIA: FISSATE LE PERCENTUALI MINIME DI MATERIALE RICICLATO E RECUPERATO La Gazzetta Ufficiale del 6 novembre ha pubblicato il decreto 11 ottobre del Ministero dell

Dettagli

CorkPanels. Pannelli, rotoli e materiale sfuso in sughero biondo naturale LISTINO PREZZI SUGHERO BIONDO CORKPANELS 2017

CorkPanels. Pannelli, rotoli e materiale sfuso in sughero biondo naturale LISTINO PREZZI SUGHERO BIONDO CORKPANELS 2017 2017 CorkPanels Pannelli, rotoli e materiale sfuso in sughero biondo naturale Sistemi costruttivi a secco per la bioedilizia LEGENDA Sughero biondo CorkPanels 1. Pannelli in sughero biondo multiuso Sughero

Dettagli

I SISTEMI ETICS CERTIFICATI: nuova Norma UNI, progetto e posa in opera, prestazioni e design.

I SISTEMI ETICS CERTIFICATI: nuova Norma UNI, progetto e posa in opera, prestazioni e design. I SISTEMI ETICS CERTIFICATI: nuova Norma UNI, progetto e posa in opera, prestazioni e design. Diritti d autore: la presente presentazione è proprietà intellettuale dell autore e/o della società da esso

Dettagli

Green Building Council Italia

Green Building Council Italia Green Building Council Italia Green Building Council Italia Manuel Mari Responsabile Certificazione Prodotto Settore Sostenibilità ICMQ S.p.A. Workshop «I CAM in Edilizia» I CAM e la progettazione Soci

Dettagli

P&C Innovation 2018 All rights reserved.

P&C Innovation 2018 All rights reserved. Perché le aziende devono essere Green Il mercato chiede prodotti a basso impatto ambientale che siano certificati Green. Le normative europee hanno generato una sensibilità diversa in tutte le aziende.

Dettagli

FORNIRE CALCESTRUZZO RISPETTANDO I CAM

FORNIRE CALCESTRUZZO RISPETTANDO I CAM FORNIRE CALCESTRUZZO RISPETTANDO I CAM implicazioni per i produttori di calcestruzzo Michela Pola Atecap Federbeton Bologna, 4 aprile 2017 L atecap È l Associazione che rappresenta i produttori italiani

Dettagli

La valutazione del ciclo di vita dei prodotti (LCA) e l economia circolare: una necessaria sinergia.

La valutazione del ciclo di vita dei prodotti (LCA) e l economia circolare: una necessaria sinergia. La valutazione del ciclo di vita dei prodotti (LCA) e l economia circolare: una necessaria sinergia. Ing. P. Masoni Leather Bio-Strategies to Italian Bioeconomy 23 Maggio 2019 Stazione Sperimentale per

Dettagli

la nostra impronta ecologica per salvare la natura.

la nostra impronta ecologica per salvare la natura. la nostra impronta ecologica per salvare la natura. Ogni volta che produciamo un mq di pannello salviamo 200 mq di foresta! Scopri come cliccando qui >>> www.p3italy.it La sostenibilità ambientale è un

Dettagli

Il Sistema Protocollo ITACA

Il Sistema Protocollo ITACA Il Sistema Protocollo ITACA Torino, 24 maggio 2012 Arch. Andrea Moro Steering Committee Nazionale Protocollo ITACA IMPERATIVO SOSTENIBILITA Energia Emissioni Acqua Rifiuti Impatti sul sito Source: DETR

Dettagli

Qualità certificata negli appalti pubblici Milano 29 novembre 2017

Qualità certificata negli appalti pubblici Milano 29 novembre 2017 Qualità certificata negli appalti pubblici Milano 29 novembre 2017 I C R I T E R I A M B I E N T A L I M I N I M I ( C A M ). C O M E A F F R O N T A R E L E P R O B L E M A T I C H E C O N N E S S E A

Dettagli

Avviso pubblico di selezione. Accompagnamento imprese all ottenimento di certificazioni ambientali di prodotto conformi ai criteri dei CAM Edilizia

Avviso pubblico di selezione. Accompagnamento imprese all ottenimento di certificazioni ambientali di prodotto conformi ai criteri dei CAM Edilizia Avviso pubblico di selezione Accompagnamento imprese all ottenimento di certificazioni ambientali di prodotto conformi ai criteri dei CAM Edilizia 1 PREMESSA Il progetto Ecobati è finanziato dal Programma

Dettagli

polistirene espanso sinterizzato EPS FOR GREEN

polistirene espanso sinterizzato EPS FOR GREEN polistirene espanso sinterizzato EPS FOR GREEN EPS Il simbolo che permette alle aziende associate di dichiarare la qualità e la sostenibilità dell EPS trasformato in Italia Cosa dichiara EPS FOR GREEN

Dettagli

CERTIFICAZIONE AMBIENTALE DEGLI EDIFICI E SERVIZI DI CANTIERE!

CERTIFICAZIONE AMBIENTALE DEGLI EDIFICI E SERVIZI DI CANTIERE! CERTIFICAZIONE AMBIENTALE DEGLI EDIFICI E SERVIZI DI CANTIERE! DAI SISTEMI DI VALUTAZIONE A PUNTEGGIO ALLE DICHIARAZIONI AMBIENTALI BASATE SU LIFE CYCLE ASSESSMENT ARCH. GIULIA BOSCATO LCA SHORT STUDY

Dettagli

ANIT RISPONDE Isolamento e soluzioni tecnologiche in Poliuretano

ANIT RISPONDE Isolamento e soluzioni tecnologiche in Poliuretano ANIT RISPONDE Isolamento e soluzioni tecnologiche in Poliuretano Dr Fabio Raggiotto Diritti d autore: la presente presentazione èproprietàintellettuale dell autore e/o della societàda esso rappresentata.

Dettagli

VARIAZIONI INTRODOTTE NEI CRITERI AMBIENTALI MINIMI IN EDILIZIA aggiornamento del 6/11/17

VARIAZIONI INTRODOTTE NEI CRITERI AMBIENTALI MINIMI IN EDILIZIA aggiornamento del 6/11/17 VARIAZIONI INTRODOTTE NEI CRITERI AMBIENTALI MINIMI IN EDILIZIA aggiornamento del 6/11/17 Documento redatto dal Focus Energia e Sostenibilità Ambientale dell Ordine degli Architetti di Torino (coordinatore

Dettagli

I criteri ambientali minimi per l edilizia (CAM) DM 11/10/2017

I criteri ambientali minimi per l edilizia (CAM) DM 11/10/2017 I criteri ambientali minimi per l edilizia (CAM) DM 11/10/2017 Ing. Manuel Mari ICMQ Responsabile Certificazione Prodotto Settore Sostenibilità La sostenibilità nel progetto e nei cantieri di costruzione:

Dettagli

SOSTENIBILITÀ NEL PROCESSO CERAMICO, PRODUZIONE ETICA E RESPONSABILE

SOSTENIBILITÀ NEL PROCESSO CERAMICO, PRODUZIONE ETICA E RESPONSABILE SOSTENIBILITÀ NEL PROCESSO CERAMICO, PRODUZIONE ETICA E RESPONSABILE Christian Baccarani Responsabile Gestione Sistemi Iris Ceramica Group 27 NOVEMBRE 1 DICEMBRE 2017 SETTIMANA DELLA BIOARCHITETTURA DELLA

Dettagli

Il valore della Sostenibilità nel settore delle costruzioni. Azienda con sistema certificato integrato. Emanuele Zanotto eambiente

Il valore della Sostenibilità nel settore delle costruzioni. Azienda con sistema certificato integrato. Emanuele Zanotto eambiente Il valore della Sostenibilità nel settore delle costruzioni Azienda con sistema certificato integrato Emanuele Zanotto eambiente IL GRUPPO eambiente è una società di ingegneria e consulenza ambientaleed

Dettagli

LEGENDA / I nostri prodotti per bioedilizia

LEGENDA / I nostri prodotti per bioedilizia LEGENDA / I nostri prodotti per bioedilizia 1. Sistemi per cappotti termici corazzati con isolamento in fibra di legno Cappotto corazzato BETONTHERM FIBER Cappotto corazzato BETONTHERM FIBER TOP Cappotto

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO RELAZIONE SUI CRITERI MINIMI AMBIENTALI (CAM)

PROGETTO ESECUTIVO RELAZIONE SUI CRITERI MINIMI AMBIENTALI (CAM) Committente: COMUNE DI OSSI Provincia di Sassari Via Roma, 48 - cap 07045 tel. 079/3403109 C.F.00094050903 - P.I. 000249810904 PEC: protocollo@pec.comuneossi.it tecnicoossi@pec.it Responsabile del Procedimento:

Dettagli

Le prime adesioni al marchio collettivo ANPE

Le prime adesioni al marchio collettivo ANPE Sostenibilità Ambientale Poliuretano Espanso rigido Le prime adesioni al marchio collettivo ANPE ANPE - Commissioni Operative Il progetto al via Nel numero di Luglio avevamo annunciato l istituzione del

Dettagli

guida della riqualificazione spinta degli edifici

guida della riqualificazione spinta degli edifici 25 NOVEMBRE 2016 l la certificazione energetico ambientale quale strumento guida della riqualificazione spinta degli edifici Ing. Luca Bertoni Fabryca srl Società di Ingegneria PEAR REGIONE LOMBARDIA 6.5.4

Dettagli

INTEGRAZIONE BIM E ANALISI LCA

INTEGRAZIONE BIM E ANALISI LCA Università IUAV di Venezia Dipartimento di Progettazione e pianificazione in ambienti complessi Corso di Laurea in Architettura e Innovazione Anno accademico 2017-2018 Tesi di Laurea Magistrale INTEGRAZIONE

Dettagli

Greycicle. Riciclare per isolare. Gruppo

Greycicle. Riciclare per isolare. Gruppo Greycicle Riciclare per isolare Gruppo Quando la Sostenibilità diventa Innovazione Lo sviluppo è sostenibile se sorretto da due principi fondamentali: lo sviluppo economico e lo sviluppo ambientale. Se

Dettagli

Nuovo regolamento UE e l etichettatura energetica dei materiali da costruzione: nuovi strumenti per la sostenibilità e salubrità degli edifici

Nuovo regolamento UE e l etichettatura energetica dei materiali da costruzione: nuovi strumenti per la sostenibilità e salubrità degli edifici Nuovo regolamento UE e l etichettatura energetica dei materiali da costruzione: nuovi strumenti per la sostenibilità e salubrità degli edifici Ing. Massimo Pugliese ECOMAKE - Fiera Legno&Edilizia Verona,

Dettagli

Tavolo tecnico interministeriale sul Sistema Nazionale di certificazione dei biocarburanti e bioliquidi

Tavolo tecnico interministeriale sul Sistema Nazionale di certificazione dei biocarburanti e bioliquidi Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali Ministero dello Sviluppo Economico Tavolo tecnico interministeriale sul Sistema

Dettagli

Mini corso: LCA dei mobili e degli edifici (15 ) BEST UP

Mini corso: LCA dei mobili e degli edifici (15 ) BEST UP Mini corso: LCA dei mobili e degli edifici (15 ) BEST UP settimana milanese del design 18-23 aprile 2007 Leo Breedveld Esperto LCA Tel: 041-5947937 - breedveld@to-be.it Cos è la LCA? Life Cycle Assessment

Dettagli

Il D.M : l approccio pratico per i soggetti proponenti

Il D.M : l approccio pratico per i soggetti proponenti 21/06/2018 Il D.M. 11.10.2017: l approccio pratico per i soggetti proponenti Viale del Lavoro 6 Monte di Malo (VI) Ing. Michele Milan Art. 68. (Specifiche tecniche) 1. Le specifiche tecniche indicate

Dettagli

Monza, 10 giugno 2013 Piero Ricci I.I.P. S.r.l. Istituto Italiano dei Plastici

Monza, 10 giugno 2013 Piero Ricci I.I.P. S.r.l. Istituto Italiano dei Plastici Monza, 10 giugno 2013 Piero Ricci I.I.P. S.r.l. Istituto Italiano dei Plastici LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO Ai fini della marcatura CE degli isolanti termici per edilizia in polistirene espanso (EPS) ottenuti

Dettagli

Il Green Public Procurement per gli edifici sostenibili. Claudio Capitanio

Il Green Public Procurement per gli edifici sostenibili. Claudio Capitanio Il Green Public Procurement per gli edifici sostenibili Claudio Capitanio Gare d Appalto verificate nell ambito del progetto CABEE Edificio Destinazione d uso Localizzazione Proprietario 1 Casa Passiva

Dettagli

Tabella dei criteri discrezionali (D) e tabellari (T) di valutazione dell offerta tecnica

Tabella dei criteri discrezionali (D) e tabellari (T) di valutazione dell offerta tecnica ALLEGATO ESEMPIO DI CRITERI DI VALUTAZIONE DELL OFFERTA TECNICA Tabella dei criteri discrezionali (D) e tabellari (T) di valutazione dell offerta tecnica N..: I criteri di seguito indicati sono esclusivamente

Dettagli

R: Per quanto attiene la Diagnosi le uniche figure specializzate (vedi Dlgs 102/14) sono:

R: Per quanto attiene la Diagnosi le uniche figure specializzate (vedi Dlgs 102/14) sono: Chiarimenti in ordine ai quesiti pervenuti sui Criteri ambientali minimi per l edilizia, adottati con DM 11 gennaio 2017 e pubblicato sulla G.U del 28 gennaio 2017. Protocolli di sostenibilità energetico-ambientale

Dettagli

Torino, 4 ottobre Obiettivo ecosostenibilità: il percorso e i risultati di una progettazione green

Torino, 4 ottobre Obiettivo ecosostenibilità: il percorso e i risultati di una progettazione green Obiettivo ecosostenibilità: il percorso e i risultati di una progettazione green PRIMO RESIDENZIALE IN PIEMONTE CERTIFICATO LEED VISTA VERDE: INTERVENTO DI RECUPERO ZONA EX FABBRICA DESALLES-BORZINO

Dettagli

LA QUALIFICAZIONE AMBIENTALE DI PRODOTTO NEL SETTORE AGROALIMENTARE E VITIVINICOLO

LA QUALIFICAZIONE AMBIENTALE DI PRODOTTO NEL SETTORE AGROALIMENTARE E VITIVINICOLO LA QUALIFICAZIONE AMBIENTALE DI PRODOTTO NEL SETTORE AGROALIMENTARE E VITIVINICOLO Alessandria, 15 Marzo 2016 Antonio Romeo PERCHÉ QUALIFICARSI? FATTURATO Variazione % per classe dimensionale d impresa

Dettagli

SVILUPPO SOSTENIBILE. mtm consulting s.r.l. via L. Ariosto, Monza (MB) Tel.

SVILUPPO SOSTENIBILE. mtm consulting s.r.l. via L. Ariosto, Monza (MB) Tel. SVILUPPO SOSTENIBILE Life Cycle Assessment - Environmental Product Declaration-Ecolabel - Bilancio Ambientale. È assolutamente indubbio che anche la gestione dell ambiente sia oggi entrata, a pieno titolo,

Dettagli

LA VERIFICA DI CONFORMITÀ AI CAM NELLA DOCUMENTAZIONE PROGETTUALE E DI GARA

LA VERIFICA DI CONFORMITÀ AI CAM NELLA DOCUMENTAZIONE PROGETTUALE E DI GARA LA VERIFICA DI CONFORMITÀ AI CAM NELLA DOCUMENTAZIONE PROGETTUALE E DI GARA ASMEL WEBINAR 08 NOVEMBRE 2018 Ing. Giulia Sebastianelli Divisione Industria, Construction products certification & Sustainability

Dettagli

OFFICINE GREEN BUILDING

OFFICINE GREEN BUILDING OFFICINE GREEN BUILDING ARCHITETTURA SOSTENIBILE QUALITÀ CERTIFICATA PROGETTAZI0NE ARCHITETTONICA INTEGRATA CONSULENZA PER I PROGETTISTI, I COMMITTENTI E LE IMPRESE FORMAZIONE SUI TEMI DELLA SOSTENIBILITA

Dettagli

Gli acquisti pubblici verdi

Gli acquisti pubblici verdi Gli acquisti pubblici verdi Trento, 22 gennaio 2018 Convegno L applicazione dei criteri ambientali minimi all edilizia pubblica in Italia e in Trentino Cosa sono gli acquisti verdi? Gli acquisti verdi

Dettagli

Il Protocollo ITACA e gli Edifici EQZ

Il Protocollo ITACA e gli Edifici EQZ Edifici a Energia Quasi Zero - Tappa Lombardia Milano, 15 giugno 2011 INIZIATIVA ITALIANA PER LA VALORIZZAZIONE E LA CERTIFICAZIONE DEGLI EDIFICI SOSTENIBILI Il Protocollo ITACA e gli Edifici EQZ Ing.

Dettagli

PC Desktop 12 - Appalto Specifico - Criteri di sostenibilità

PC Desktop 12 - Appalto Specifico - Criteri di sostenibilità C 2 - Appalto Specifico - Criteri di sostenibilità 1. Oggetto dell iniziativa Fornitura in acquisto di C Desktop Compatti e C Desktop Fascia alta, delle componenti opzionali e dei servizi connessi. Tra

Dettagli

Dichiarazione ambientale di prodotto per i materiali da costruzione

Dichiarazione ambientale di prodotto per i materiali da costruzione EPD Dichiarazioneambientalediprodottoperimaterialidacostruzione LorenzoOrsenigo,ICMQSpa CaterinaGargari,UniversitàdiFirenze La sostenibilità nel settore delle costruzioni è uno dei sei mercati di riferimento

Dettagli

Efficienza e risparmio nell uso delle risorse. Riduzione dell uso di sostanze pericolose. Riduzione quantitativa dei rifiuti prodotti 50%

Efficienza e risparmio nell uso delle risorse. Riduzione dell uso di sostanze pericolose. Riduzione quantitativa dei rifiuti prodotti 50% 1 Obiettivi Nazionali Efficienza e risparmio nell uso delle risorse Riduzione dell uso di sostanze pericolose Riduzione quantitativa dei rifiuti prodotti 50% acquisti verdi entro il 2014 Il percorso Metodo

Dettagli

Green Public Procurement a che punto siamo?

Green Public Procurement a che punto siamo? Green Public Procurement a che punto siamo? 3 aprile 2017 CAMERA DI COMMERCIO DI MILANO Palazzo Turati, via Meravigli 9/B, Milano Le certificazioni ambientali di prodotto nei CAM Uno strumento di chiarezza

Dettagli

Dichiarazione Ambientale di Prodotto EPD I 12:2001

Dichiarazione Ambientale di Prodotto EPD I 12:2001 Dichiarazione Ambientale di Prodotto EPD I 12:2001 INDICE Generalità 2 Unità funzionale 2 Confini del sistema 3 Dichiarazione della prestazione ambientale 5 Ulteriori informazioni 7 Convalida 7 1 GENERALITÀ

Dettagli

NUOVE OPPORTUNITA CONVEGNO E PROCEDURE PER L EDILIZIA SOSTENIBILE: Conto termico, Fondi Kyoto e CAM Edilizia

NUOVE OPPORTUNITA CONVEGNO E PROCEDURE PER L EDILIZIA SOSTENIBILE: Conto termico, Fondi Kyoto e CAM Edilizia NUOVE OPPORTUNITA E PROCEDURE PER L EDILIZIA SOSTENIBILE: Conto termico, Fondi Kyoto e CAM Edilizia GIOVEDI 5 MAGGIO 2015 l POSTO SALA CITTA Il Piano Nazionale GPP ed i Criteri Ambientali Minimi per l

Dettagli

Norme ISO applicabili per la certificazione di prodotto e il LCA Dr. Giorgio Merlante IDEA.NET

Norme ISO applicabili per la certificazione di prodotto e il LCA Dr. Giorgio Merlante IDEA.NET Norme ISO applicabili per la certificazione di prodotto e il LCA Dr. Giorgio Merlante IDEA.NET I Criteri Ambientali Minimi CAM e il programma EPD Italy Economia Circolare e Edilizia Sostenibile 4 Aprile

Dettagli

Green. Planet. la SOLUZIONe SOSTENIBILe PER IL TUO PIANETA CASA ISOLMANT

Green. Planet. la SOLUZIONe SOSTENIBILe PER IL TUO PIANETA CASA ISOLMANT Green la SOLUZIONe SOSTENIBILe PER IL TUO PIANETA CASA Isolmant ha a cuore la sostenibilità delle sue soluzioni e il benessere di chi le abita. Per questo ha studiato la Linea GreenPlanet, i cui prodotti

Dettagli

PC Desktop 14 - Criteri di sostenibilità

PC Desktop 14 - Criteri di sostenibilità C Desktop 14 - sostenibilità 1. Oggetto dell iniziativa La Convenzione, suddivisa in tre lotti, ha per oggetto la fornitura di C Desktop a basso impatto ambientale per la ubblica Amministrazione. I tre

Dettagli

Lo sviluppo della normativa tecnica europea per la sostenibilità delle costruzioni

Lo sviluppo della normativa tecnica europea per la sostenibilità delle costruzioni Lo sviluppo della normativa tecnica europea per la sostenibilità delle costruzioni Prof. Arch. Maria Chiara Torricelli Università di Firenze Dipartimento Tecnologie dell Architettura e Design L ambito

Dettagli

Prato, 19 maggio 2017

Prato, 19 maggio 2017 Prato, 19 maggio 2017 water recycling energy exchange zero kilometres CO 2 neutral carding A new brand A new concept A green philosophy For an industry For a new lifestylele Perché il marchio Cardato

Dettagli

CAM EDILIZIA ED EPD: IL NUOVO APPROCCIO ALLA PROGETTAZIONE ECOCOMPATIBILE DELL EDIFICIO

CAM EDILIZIA ED EPD: IL NUOVO APPROCCIO ALLA PROGETTAZIONE ECOCOMPATIBILE DELL EDIFICIO Ing. Stefano LAMORTE CAM EDILIZIA ED EPD: IL NUOVO APPROCCIO ALLA PROGETTAZIONE ECOCOMPATIBILE DELL EDIFICIO Premessa Negli ultimi anni molti studi hanno approfondito la questione ambientale nel settore

Dettagli

Green Procurement e Architettura: ipotesi per una nuova professionalità. Riccardo Pollo Corrado Carbonaro DIPARTIMENTO DAD POLITECNICO DI TORINO

Green Procurement e Architettura: ipotesi per una nuova professionalità. Riccardo Pollo Corrado Carbonaro DIPARTIMENTO DAD POLITECNICO DI TORINO Green Procurement e Architettura: ipotesi per una nuova professionalità Riccardo Pollo Corrado Carbonaro DIPARTIMENTO DAD POLITECNICO DI TORINO LA DOMANDA Circular economy Green economy Green public procurement

Dettagli

1. NORME GENERALI Tutti gli elementi indicati nelle schede tecniche sono vincolanti per l esecuzione dell appalto.

1. NORME GENERALI Tutti gli elementi indicati nelle schede tecniche sono vincolanti per l esecuzione dell appalto. GARA EUROPEA PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI MATERIALE E PRODOTTI PER L IGIENE, CONFORMI AI CAM, AD UNICO OPERATORE ECONOMICO PER L INTERO TERRITORIO NAZIONALE CIG 757944972D CAPITOLATO TECNICO 1.

Dettagli

Life Cycle Assessment in edilizia: come ridurre l impatto ambientale complessivo di un edificio (?) 21/06/2018 Relatore PhD Alessandro Manzardo

Life Cycle Assessment in edilizia: come ridurre l impatto ambientale complessivo di un edificio (?) 21/06/2018 Relatore PhD Alessandro Manzardo Life Cycle Assessment in edilizia: come ridurre l impatto ambientale complessivo di un edificio (?) 21/06/2018 Relatore PhD Alessandro Manzardo Gli argomenti di oggi: 1) Introduzione alla problematica

Dettagli

Documento di posizionamento tecnico 4/2008 del Gruppo di Lavoro Acquisti Verdi del Coordinamento Agende 21 Locali Italiane

Documento di posizionamento tecnico 4/2008 del Gruppo di Lavoro Acquisti Verdi del Coordinamento Agende 21 Locali Italiane Documento di posizionamento tecnico 4/2008 del Gruppo di Lavoro Acquisti Verdi del Coordinamento Agende 21 Locali Italiane I riferimenti alle Dichiarazioni Ambientali di Prodotto (EPD o DAP) negli appalti

Dettagli

PROGETTO uptogreen 2

PROGETTO uptogreen 2 PROGETTO uptogreen 2 Progetto CNA GBC Italia per la formazione e qualificazione professionale delle imprese con sede nella provincia di Torino sui temi della costruzione sostenibile Linee Guida per la

Dettagli

INNOVAZIONE & AMBIENTE QUALI FATTORI DI COMPETITIVITA DELL IMPRESA

INNOVAZIONE & AMBIENTE QUALI FATTORI DI COMPETITIVITA DELL IMPRESA INNOVAZIONE & AMBIENTE QUALI FATTORI DI COMPETITIVITA DELL IMPRESA Maurizio Mariani Sotral Spa Bologna 5 Maggio 2009 IL NOSTRO CAMMINO DAL 1982, QUALE SEMPLICE AZIENDA DI TRASPORTO AL 2008, AZIENDA DI

Dettagli

Sviluppo Sostenibile. mtm consulting s.r.l. Azienda: Studio del ciclo di vita del servizio di consulenza. Ns. Rif.: LCA mtm consulting s.r.l.

Sviluppo Sostenibile. mtm consulting s.r.l. Azienda: Studio del ciclo di vita del servizio di consulenza. Ns. Rif.: LCA mtm consulting s.r.l. Sviluppo Sostenibile Azienda: mtm consulting s.r.l. Oggetto: Studio del ciclo di vita del servizio di consulenza Autori: mtm consulting s.r.l. Ns. Rif.: LCA mtm consulting s.r.l. Data prima emissione:

Dettagli

unicmi.it Di particolare importanza è il collegamento tra questo decreto e il Nuovo Codice degli Appalti (D.Lgs n.50 del 18/04/2016).

unicmi.it Di particolare importanza è il collegamento tra questo decreto e il Nuovo Codice degli Appalti (D.Lgs n.50 del 18/04/2016). Appalti verdi 9 febbraio 2017 I nuovi criteri ambientali minimi e le implicazioni per i serramenti Entrerà in vigore il 13 Febbraio 2017 il D.M. 11 Gennaio 2017 che adotta i Criteri Ambientali Minimi (CAM)

Dettagli

Le certificazioni di prodotto nei mercati nazionale e internazionale

Le certificazioni di prodotto nei mercati nazionale e internazionale Le certificazioni di prodotto nei mercati nazionale e internazionale Le certificazioni di prodotto per l arredo: certificazioni di sistema, etichette e dichiarazioni ambientali, sistemi di rating Omar

Dettagli