DIO Unico? Triplice? Ambedue?

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DIO Unico? Triplice? Ambedue?"

Transcript

1 DIO Unico? Triplice? Ambedue? Quand ero bambino Dio Padre mi ha spiegato il mistero della Trinità divina in modo semplice.

2 INDICE 1 - L'esempio del trifoglio p Unico, ma formato da tre Entità distinte...p Essenza o natura delle Persone divine.... p A che scopo Dio ci ha creati?... p Chi vede me, vede il Padre...?... p Creati a Sua immagine e somiglianza... p Dov'è Dio, con tutto il dolore che c'è?... p. 13 1

3 1 - L'esempio del trifoglio. Da bambino volevo tutto sapere, anche su Dio, allora facevo tante domande a chi ne sapeva più di me. La logica di certe mie domande era talmente serrata e insistente, che spesso mia madre perdeva la pazienza e mi mandava in quel paese. Un giorno mi disse che il mistero della Trinità era un mistero, ragion per cui era inutile fare tante domande. Non mi ribellai, ma alla prima occasione ne parlai al cappellano del paese. Il cappellano mi disse che il mistero della Trinità divina era una cosa difficile da capire, ma che volendo potevo pensare a Dio come a un trifoglio: la piantina è unica, ma le foglie sono tre. La risposta, quasi perfetta, mi tranquillizzò e mi permise di tirare avanti per diversi anni senza importunare più nessuno (su questo argomento). 2 Unico, ma composto da tre Entità distinte. Divenuto quasi adulto, la sete di sapere come funzionava il mistero della Trinità non mi aveva del tutto abbandonato, e ogni tanto ci ritornavo sopra sperando di avanzare ancora di un passetto. Un bel giorno mi capitò di vivere un'esperienza singolare, che per me non fu solo un passetto in avanti, ma un grande balzo. Le cose si svolsero nel modo seguente. Mi ero messo alla presenza di Dio, non per recitare preghiere ma solo per parlare un po con Lui. Senza accorgermene mi ero messo a lamentarmi. Di che cosa? Gli dicevo che avevo un problema non risolto con il mistero della santa Trinità, e questo a causa dello Spirito Santo che non riuscivo a visualizzare. Non riuscivo a dargli nessuna forma. Riuscivo a percepire l immagine di Dio Padre (perché mio papà l avevo conosciuto, e avevo in lui un punto di riferimento chiaro e convincente), riuscivo a percepire l immagine di Dio Figlio (perché avevo visto Gesù nella sacra Sindone e in altre immagini, in più conoscevo parecchie cose riguardanti la sua vita terrena), ma lo Spirito Santo mi sfuggiva. Non capivo com'era fatto, e avrei voluto capire. Mi sforzavo di capire chi era e non trovavo nulla, nessun riferimento che mi aiutasse a visualizzarlo. L'immagine della colomba? Quella del vento? Non riuscivo a digerire nè l'una nè l'altra, e il motivo c era. 1 Così il mio desiderio di capire com era fatta la terza Persona della Trinità divina era 2

4 sempre lì, presente in me, come una sete spirituale che non riuscivo a spegnere in nessuna maniera. Forse quello era un giorno speciale, scelto da Dio. Mentre mi lamentavo con Lui anziché pregare come si fa normalmente, mi accorgo di essere circondato da una Presenza grandiosa, infinita. Passata la sorpresa, mi rendo conto che la situazione mi offre un vantaggio, quello di avere uno scambio di idee con Colui che potrebbe aiutarmi a trovare un immagine o un punto di riferimento applicabile allo Spirito Santo. Metto carte in tavola, dico quel che penso della colomba, del vento, ecc. Non ho finito di parlare... che mi si presenta alla mente l'immagine di una grande centrale idroelettrica, e una Voce immateriale mi dice : Questa Centrale rappresenta Me, Dio Padre. Per qualche istante mi lascio invadere dalla bellezza grandiosa della centrale, poi guardo i fili che distribuiscono l'energia elettrica che essa produce. Prima vedo quelli di alta tensione e poi quelli di bassa tensione. L insieme forma un sistema molto vasto. I fili di alta tensione sono sorretti da piloni che si susseguono a distanza regolare, quelli di bassa tensione penetrano nelle case, nelle scuole, nelle fabbriche, nelle chiese, nei vari posti dov è necessaria l energia elettrica. Il sistema formato da questi fili è chiamato : rete di distribuzione. La vedi, la Rete di distribuzione? È l immagine di Gesù, che è Dio Figlio in veste d uomo. Egli porta l Energia divina dov è necessario che essa arrivi. A proposito d energia... Mi sai dire dov è lo Spirito Santo? Tutte le spiegazioni che cercavo da decenni si trovano già dentro di me, allora balbetto : «Nnn no. Non è più necessario. Mi è tutto chiaro ormai. Lo Spirito Santo... non ho più bisogno di vederlo. So com è fatto, da dove viene, dove va, dove passa... Passa nei fili elettrici. È come l elettricità. L elettricità non si vede ma tutti sanno che per arrivare in casa di qualcuno ha bisogno dei fili. I fili partono dalla centrale e formano una rete vastissima. Grazie a questa rete di distribuzione l energia elettrica può arrivare ovunque.» 3

5 Quest immagine mi ha permesso, in pochi minuti, di capire la natura dello Spirito Santo ed il posto da Esso occupato nella Trinità divina. Ciò che per anni cercavo invano di capire, ora lo capisco con chiarezza. Guardo i fili che partono dalla Centrale, guardo i piloni che li sostengono e che si susseguono a distanza regolare allontanandosi a perdita d occhio... Noto che dove arrivano i fili, arriva con essi l'energia elettrica, e con l'energia elettrica arrivano il conforto e l abbondanza. Capisco che la rete di distribuzione rappresenta Gesù. È Lui che distribuisce lo Spirito Santo che proviene dalla Centrale. Ovunque ci sono esseri umani che desiderano avere luce spirituale, vita spirituale, calore spirituale, Gesù vi trasporta l'energia di cui hanno bisogno. L Energia trasportata è lo Spitito Santo. Mi dico: Questo esempio risolve anche la questione del Filioque. Come l elettricità è generata dalla centrale e distribuita dai fili elettrici, così lo Spirito Santo è generato dal Padre e distribuito dal Figlio. Il discorso è semplice: lo Spirito Santo procede dal Padre e dal Figlio perché è generato dal Padre e trasportato dal Figlio. Questo mi conferma che la formula utilizzata attualmente nel Credo di Nicea-Costantinopoli è esatta. 2 Grazie a questo esempio, la sete di conoscere il posto occupato dallo Spirito Santo in seno alla Trinità divina non mi brucia più lo stomaco. Penso alla Trinità divina con sicurezza. Rivedo la centrale, rivedo i fili, penso all energia che passa nei fili e tutto va bene. So che le Persone trinitarie formano un Dio unico come queste tre componenti formano un unico sistema. Molte cose che prima mi sembravano vaghe o fuori portata, ora mi sembrano chiare e semplici. Mi sento appagato e pieno di riconoscenza verso Dio che si abbassa fino a me per illustrarmi con immagini adatte (alla mia natura e statura) i concetti che da solo non riesco a concepire. Mi permetto di continuare il dialogo : 4

6 Il sottoscritto: «Signore, l elettricità presente nel filo produce dei risultati visibili là dove arriva. Una lampada elettrica che si accende è un risultato visibile, i caloriferi elettrici che d inverno riscaldano la casa (oppure i condizionatori d aria che d estate ne riducono il calore eccessivo) sono un risultato visibile, i motori elettrici che fanno funzionare la lavatrice, la macchina da cucire, il ventilatore, e tante altre macchine e macchinette, sono tutti dei risultati visibili». Mentre dico questo mi rendo conto che l elettricità è in grado di generare tre forme di vita, quella della luce, quella del calore, e quella del movimento. Sono tre forme di vita che talora si presentano separate, e talora riunite. Il concetto al quale mi riferisco è reperibile nello schema seguente: L energia elettrica è vitale in tre modi: Luce Calore Movimento Lampade elettriche Radiatori elettrici + condizionatori d aria Motori elettrici Queste immagini mi permettono di capire ciò che a me interessava di capire. E mi giunge l eco di alcune parole che fanno parte di una preghiera in lingua latina rivolta allo Spirito Santo: Lux beatissima Dulce refrigerium 3 Poi sento una voce che parla alla radio. Poi vedo un televisore che offre immagini e messaggi di ogni tipo. Ascolto, guardo, penso. Dico al Signore : Il sottoscritto: «Gesù, l elettricità ha rivoluzionato il mondo, ma la rivoluzione non è avvenuta solo nel bene. Quel televisore lì per esempio Il male che fa supera il bene, e mi sembra che con la radio capita la stessa cosa». Gesù: «Lo so, Johannes. Le forme di energia continuano ad appartenere a Noi che le abbiamo create, ma l Avversario le usa ogni volta che voi lo chiamate in ballo, autorizzandolo ad usarle. Ma quando è lui che le usa, esse vi danno la morte, non la vita. Molti di voi si servono in modo sbagliato della libertà che Io vi ho concesso. 4 Non la usano per chiamare Me, ma per chiamare il mio Avversario. Invocano lui anziché invocare Me. In questo modo gli danno autorità su 5

7 tantissime cose. Lui viene perché chiamato da voi, e poi si serve delle energie presenti nella Creazione per realizzare gli scopi suoi. Il vostro libero arbitrio è un grande dono e non vi sarà ritirato, ma se lo utilizzate per mettere le energie vitali nelle mani dell Avversario, anziché chiamare la vita, chiamate la morte. Se fate con lui dei compromessi, lui vi prepara trappole che quando scattano assomigliano a dei cortocircuiti. Quando entra in azione un cortocircuito da lui preparato, anche se inizialmente vi sembra di vedere una specie di fuoco d'artificio, alla fine vi ritrovate con la casa bruciata. Vi mette fuori uso sia spiritualmente che fisicamente». 5 Mi viene l idea di consultare l enciclopedia sulla parola Occultismo. Ricevo conferma che occultare significa nascondere, e che il più grande Maestro dell occulto è il demonio. Passano anni. Un giorno mi trovo davanti a dei giornali che parlano di riunioni carismatiche piene di stranezze. Ancora una volta mi permetto di chiedere al Signore: Il sottoscritto: «Signore, negli avvenimenti di cui si parla in questi giornali, in quelle riunioni carismatiche che questa stampa qualifica di Santo ridere, eccetera a me sembra che la gente faccia sciocchezze di tutti generi. Quello che mi disturba è che le fanno in nome dello Spirito Santo. Che ve ne pare? È forse un esempio di energia rubata? Rubata da quel ladro di cui discutevamo qualche tempo fa?». Gesù: «Sì, è proprio così... Vedo che hai buona memoria. Sai cosa? Se nel mio tempo ci fosse stata l elettricità, oggi nel Vangelo ci sarebbe una parabola in più». Il sottoscritto: «Ne sono certo, Signore. La parabola che mi avete regalato, quella della centrale elettrica, è stata per me utilissima. Mi ha molto aiutato a capire la Trinità divina.» Gesù: «Allora ascoltami. La rivoluzione che si è prodotta sulla terra con la venuta dell elettricità è un immagine di quello che fra poco si produrrà sulla Terra con la venuta dello Spirito Santo. Si tratta della Pentecoste universale. In vista di questo grandioso avvenimento, la vostra Terra ha bisogno di essere purificata, riassettata. Solo così potrà ricevere con profitto i doni dello Spirito Santo. Se questi doni vi venissero concessi senza la Purificazione, non solo non vi gioverebbero, ma il loro abuso da parte vostra moltiplicherebbe ancora di più il male presente sulla terra. 6

8 I doni dello Spirito Santo sono nuove ricchezze, poteri nuovi, nuove capacità, ma senza una vera Purificazione essi aumenterebbero il male anziché il bene, perché vi ho creati liberi di fare il bene o il male. Oggi, come sai, la maggioranza delle persone che vivono sulla terra cercano i loro interessi anziché i Nostri. Che cosa farebbero queste persone dei nuovi doni dello Spirito Santo? Li sciuperebbero. Peggio : li investirebbero nel male anziché nel bene.». A questo punto capisco che i disastri causati dai cortocircuiti nelle case mal costruite o mal custodite, sono un immagine dei cortocircuiti che si producono nelle anime delle persone che permettono a Satana di entrare nella loro vita. Sperando ricchezze e onori terreni, queste persone si vendono a Satana. Fanno questo tramite occultismi di ogni genere, incluse le messe nere. Per un po di tempo tutto va bene, ma poi Il Signore mi lascia intravedere i numerosi sabotaggi che Satana e i suoi accoliti stanno preparando oggi sulla terra. Nonostante tutto, non perdo la fiducia in Dio. So che dopo la Purificazione generale e il Grande Rinnovamento annunciati, il piccolo gregge che sarà rimasto fedele alla legge divina, vivrà una vita felice, degna di quella che i nostri Progenitori vivevano prima del Peccato originale Essenza - o natura - delle Persone divine. Dio è Puro spirito, dicono i teologi. Visto che è puro spirito, come sono fatte le tre Persone? A che cosa assomigliano? La parola persona è approssimativa. Gli esseri umani che amano Dio sanno d'istinto che le Persone divine non sono come quelle umane, perché Dio è puro spirito mentre l'uomo è un amalgama di spirito e di materia. Il termine Entità sarebbe migliore, pur non essendo perfetto, ma non converrebbe alle masse perché troppo astratto. Stessa cosa per il termine Volontà. La domanda chiave è sempre la stessa: In che modo Dio risulta unico pur essendo triplice nelle tre Persone che lo formano? L'esempio della centrale idroelettrica mi era stato di grande aiuto sul piano pratico, ma su quello filosofico...? C'era la Somma teologica di San Tommaso d'aquino. Un bell'abito, la Somma di San Tommaso, ma per me quell'abito 7

9 era troppo grande. Non mi andava bene. Ne volevo uno su misura. Allora l'ho chiesto, e il regalo mi è arrivato in una sera d'estate, e nel riceverlo mi ha fatto l'effetto di un venticello rinfrescante. Il Pensiero eterno diceva: «Siccome l Amore che unisce le tre Persone divine è perfetto, le tre Volontà divine, che pur sono tre, e ben distinte, formano l'equivalente di una sola ed unica Volontà, un solo ed unico Dio. Il monoteismo è nella perfezione d'amore che unisce le tre Persone divine.» Noi umani mi son detto siamo nati nell'imperfezione, non conosciamo altro, allora il concetto dell'amore divino, che è perfezione assoluta, ci sfugge. Se tale concetto ci fosse accessibile noi capiremmo d'istinto che l'amore che abita le tre Persone divine è talmente assoluto, totale, perfetto, che l'unione che ne deriva è essa pure assoluta, totale, perfetta. Dio è il risultato di quest'unione. Egli è «Uno» in virtù dell'amore perfettissimo che abita le tre Persone divine, e le unisce. Si tratta di tre Entità distinte, con tre Volontà distinte, ma l Amore che le unisce è talmente assoluto che la Trinità suddetta risulta essere un unico Dio. Mi son dato coraggio, e interrogando il cielo con lo sguardo mi son detto: Dio ci invita ad accettare la sua proposta che è di diventare Figli suoi per adozione. Che significa essere addottati da Dio come figli? Che meritando il suo aiuto possiamo diventare simili a Lui? Perfetti nell'amore? Divini? Mi viene il capogiro. Non ci posso credere. Ma lo dice la Parola, lo dice il Vangelo. Figli adottivi di Dio significa co-eredi di Gesù Cristo, che è Figlio del Padre per natura. Credo di capire che chi viene ammesso in Paradiso è unito alla Trinità divina con una colla speciale, assoluta, la colla dell'amore perfetto, e che la stessa colla unisce tra di loro tutti i santi del Paradiso, come se il Paradiso fosse non solo l'abitazione di Dio, ma Dio stesso.... Avrò torto? Ragione? Forse ragione. Se ho ragione Dio mi aiuterà. Se sono rose, fioriranno. Passano mesi, e un giorno arriva in casa un giornale svizzero redatto in lingua francese. Lo apro, e mi balza agli occhi una frase che tradotta in italiano dice: «Benedetti i riparatori di brecce che, per amor mio hanno rinunciato alle loro passioni e a quanto li teneva prigionieri di questo mondo, e che per grazia dello Spirito Santo sono divenuti soci del mio 8

10 Piano divino, abbellendo così la mia Casa. La loro anima e il loro intero essere diverranno come una gloriosa Cattedrale.» Mi dico: se Dio dice che un essere divinizzato è paragonabile a una gloriosa Cattedrale, io non avevo completamente torto di paragonare il Paradiso con gli esseri che vivono in esso. Continuo la lettura e trovo: «Benedetti sono coloro i cui cuori erano aperti per essere purificati e pronti a ricevere lo Spirito Santo per essere trasformati: saranno deificati e chiamati figli e figlie dell'altissimo, Dei per adozione.» Incredibile? Sì, incredibile. Proseguo nella lettura e scopro ancora: «Benedetti sono coloro che hanno permesso al mio Spirito Santo di governarli, e di farli pascolare all'interno del mio Recinto. Formeranno un unico Corpo e saranno per sempre uniti a Noi, Dio trinitario.» E ancora: «Colui che dimora in Me e si lascia nutrire da Me, innalzato da Me e rivestito di Me stesso in gloriosa perfezione, sarà capace di dire: Sono uno con Dio, perché adesso vivo anche se sono ancora sulla terra e vivo in mezzo alla gente della terra una vera Vita in Dio.» 7 Se queste parole sono vere e per me lo sono esse garantiscono che i santi del futuro, che sono quelli del Regno messianico (essi vivranno nel divin Volere) cominceranno su questa terra la loro vita beata per continuarla poi in Cielo. Il Regno di Dio, che secondo il Vangelo non avrà fine, potrà dunque attuarsi anche nel tempo, sulla terra, per poi continuare nell'eternità. L'apoteosi della Vita divina potrà iniziare in questa vita senza disdire per questo nessuna delle profezie riguardanti l'eternità del Regno di Dio. 4 - A che scopo Dio ci ha creati? I maestri che insegnano che Dio è puro spirito insegnano pure che Dio è Amore. Siccome l amore è attivo per definizione, se il concetto espresso dalla parola Amore è fuso con quello della parola Fiat (parola latina che significa Che ciò avvenga ) da questa fusione nasce un concetto nuovo che potrebbe spiegare, almeno in parte, la natura di Dio. L unione dei due concetti, infatti, ne fa nascere un terzo la cui definizione potrebbe essere: Azione perpetua dettata dall Amore, oppure Potenza d amore sempre attiva. 8 Questo ci permette di capire, tra l'altro, il perché 9

11 della nostra creazione: «Dio ci ha creati per conoscerlo, amarlo, servirlo in questa vita, per poi goderlo nell'altra in paradiso.» I pessimisti dicono che lo scopo della nostra vita è il dolore, ma io sono convinto che lo scopo della nostra esistenza è l'apoteosi della Vita divina nell'eternità. Il dolore non è altro che un canale provvisorio che ci aiuta ad arrivare al fine, che è l'eternità nella vita divina. Perché Dio ha scelto il dolore come canale? Il motivo è che ereditando del Peccato originale noi abbiano ereditato una specie di debito, e chi vuole cancellarlo lo paga, contento di pagarlo. Così facendo, in unione con Cristo, la creatura umana riacquista i diritti inerenti alla sua figliolanza divina. 5 - Chi vede me, vede il Padre...? Finalmente capisco le parole di Gesù che dice: «Chi vede me, vede il Padre». Intesa alla maniera umana, questa frase avrebbe potuto significare «Chi vede me, vede il Padre, dunque io sono il Padre», ma così non è. Per Gesù non è facile esprimere una realtà divina servendosi del linguaggio umano, fatto per esprimere realtà umane anziché divine, allora Gesù si esprime meglio che può. Ma se volesse dire che Lui e il Padre sono la stessa Persona, Egli direbbe «Io sono il Padre», oppure «Io sono identico al Padre» anziché dire «Chi vede me, vede il Padre». Per capire il significato giusto della frase di Gesù è necessario essere aperti allo spirituale. Mi sono reso conto che il fatto di essere il Padre o identico al Padre è una cosa, ma vivere nel Padre è un'altra. L'unione perfetta delle tre Persone trinitarie non si realizza tramite l'annullamento dell'identità individuale delle tre Persone, o tramite la loro fusione, ma tramite l'amore perfetto che le mantiene unite. Nel trifoglio, le sue tre foglioline sono unite, non fuse, e ciò significa che ognuna di esse mantiene la sua identità, il suo peso, la sua forma, la sua funzione, la sua storia...» Capisco meglio anche le parole di Gesù che dice: «La data esatta della Fine del Mondo è nascosta nel pensiero del Padre. Nessuno la conosce, nemmeno.» Prima d'oggi non capivo come mai Gesù, seconda Persona della SS. Trinità, dichiarasse di non conoscere tutti i segreti della prima Persona, che è il Padre. Mi sentivo un po' tradito. Oggi 10

12 capisco che il Figlio del Padre non ha bisogno di conoscere tutti i segreti del Padre per essere unito a Lui in maniera perfetta. L'unione tra Lui e il Padre è assicurata dall'amore reciproco, non dal fatto di essere la stessa Persona, o di essere identico a Lui, o di conoscere tutto quello che Lui conosce. Respiro con sollievo perché queste spiegazioni risolvono un mio grande problema di pensiero, quello del ruolo che ognuno di noi avrà in Paradiso. La soluzione è semplice: gli Angeli e i Santi del Paradiso non hanno bisogno di conoscere tutti i segreti della Trinità divina per essere uniti ad Essa in maniera perfetta. Ogni abitante del Paradiso sarà perfettamente unito alla SS. Trinità pur rimanendo quello che è, col suo nome, la sua identità, la gloria che è la sua. 6 - Creati a Sua immagine e somiglianza...? «Un Dio che ci crea a sua immagine e somiglianza? E dov'è la somiglianza?» Questa domanda se la faceva un tizio alla televisione, e a tratti sogghignava perché sapeva che il suo atteggiamento di sfida non comportava nessun rischio. Oggi è così. Come lui ce ne sono tanti. Ripenso a lui, e ripenso a me che da bambino cercavo le tre somiglianze e non le trovavo. Sapevo di essere me stesso, una persona unica, ma la mia trinità mi sfuggiva, non la vedevo, ero immaturo. La maturità è arrivata col tempo, pian pianino, e sentendosi accolta con amore è rimasta. Avevo una trentina d'anni. La vita del mio fisico, quella della mia mente e quella del mio cuore (il nido dei miei sentimenti) mi apparvero un giorno in maniera chiara. Compresi che l'energia fisica, quella mentale e quella emozionale erano tre forme di energia completamente distinte l'una dall'altra e suscettibili di entrare nella composizione della persona umana. Ne parlai ai miei allievi e alcuni apprezzarono. Disegnai per loro una mano, una testa, e un cuore. Dissi loro che la mano rappresentava l'energia fisica, la testa l'energia mentale, e il cuore l'energia emozionale. Spiegai loro che le tre energie erano tre forme di vita, e che ognuna di esse era necessariamente distinta dalle altre due, ma che le tre riunite formavano la persona umana. La prova della distinzione netta che separava queste forme di energia non era difficile da stabilire. Lo facevo 11

13 partendo dall'energia fisica. L'esempio che utilizzavo era quello del paraplegico. Benché le forze fisiche di un paraplegico siano ridotte ai minimi termini, questo non impedisce alla sua forza mentale e a quella emozionale di funzionare integralmente. Il paraplegico non smette di pensare e di reagire emotivamente, anzi... si direbbe che in certi casi le due energie rimanenti siano accentuate. Poi veniva l'esempio del bruto che pur essendo forte e robusto non era in grado di pensare. Poi veniva l'esempio dei senza cuore, persone intelligenti e sane ma indifferenti a tutto, cioè vuote di sentimenti. Questi casi di patologia erano casi d'eccezione. Di solito l'essere umano è normale, proporzionato, nel senso che le tre forme di energia sono in lui equilibrate. 9 12

14

15 SCUTUM FIDEI "Scutum Fidei" significa in latino: Lo Scudo della Fede. Il significato delle parole latine che formano questo scudo è il seguente: PATER non est FILIUS = Il PADRE non è il FIGLIO. FILIUS non est SPIRITUS = Il FIGLIO non è lo SPIRITO. SPIRITUS non est PATER = Lo SPIRITO non è il PADRE. DEUS est PATER = Il PADRE è DIO. DEUS est FILIUS = Il FIGLIO è DIO. DEUS est SPIRITUS = Lo SPIRITO è DIO. 2

16

17 7 - Dov'è Dio, con tutto il dolore che c'è nel mondo? Gli esseri umani, creati liberi, scelgono di mettere a servizio del bene oppure del male le tre forme d'energia appena descritte. Alcuni scelgono il male. Lo moltiplicano servendosi della loro forza fisica, mentale, emozionale, o delle tre riunite. E allora? Allora il male fa il suo lavoro, che è quello di produrre dolore. Le vittime delle persone malefiche soffrono, e in certi casi muoiono. Gli innocenti pagano per i colpevoli, capita di udire, e la cosa si capisce. Basta pensare a una persona torturata ingiustamente. È lei che soffre, mentre il boia se la ride. Oggi la morte è dappertutto. Dipende dal fatto che le persone malefiche sono la maggioranza, il che moltiplica all'infinito il numero delle vittime. Quanta stoltezza in chi, pur dicendo di conoscere tutto, continua ad accusare Dio di essere l'autore dei dolorosi disastri che succedono sempre più da tutte le parti! Ritorno all'indice 1 Da bambino non potevo accettare l immagine della colomba come possibile rappresentazione dello Spirito Santo, perché nel paese dove sono nato, aperto sulla campagna, ogni bambino aveva in tasca una fionda. Io pure, fatta da me, magnifica. Con detta fionda a portata di mano, sempre pronta, ogni uccello che per distrazione mi capitava a tiro correva il rischio di farsi abbattere dall inevitabile sasso che gli spedivo per direttissima. Anche le colombelle ricevevano questo trattamento. Mia madre le sapeva cucinare, ed io le mangiavo. In siffatto ambiente non riuscivo a mettere l idea dello Spirito Santo nell immagine di una colomba. Non volevo che lo Spirito Santo assomigliasse a un uccello. Mi sembrava che la cosa mancasse di decenza. L immagine del vento è venuta più tardi, ma anch essa con scarso successo. Il vento dello Spirito Santo? Con che disegno me lo sarei rappresentato? E poi, con chi parlare di queste cose? Nessuno mi dava retta. Persino il parroco del paese reagiva in modo strano. Era 2

18 anziano, burbero, e se gli parlavo di cose del genere mi guardava con sospetto, poi diceva che i miei discorsi erano elucubrazioni mentali. Fu allora che imparai il significato di questa parola. Avevo sedici anni. 2 La Controversia del Filioque. Cos è il Filioque? Quando il Credo Niceno-Costantinopolitano è recitato in latino, il paragrafo che riguarda lo Spirito Santo dice: qui ex Patre, Filioque procedit. Ciò significa: che procede dal Padre e dal Figlio. Prima del Concilio Niceno-Costantinopolitano il Credo della Chiesa cattolica diceva che lo Spirito Santo procede dal Padre (il e dal Figlio era dato per sottinteso). Siccome alcuni teologi si servivano di questa lacuna per attaccare il dogma della santissima Trinità, nel Concilio Niceno-Costantinopolitano la Chiesa di Roma ha aggiunto alla formula del Credo la particella mancante: e del Figlio, che in latino si dice: Filioque. Malgrado ciò la Chiesa d oriente è rimasta nell idea che lo Spirito Santo proceda soltanto dal Padre. (Senza una rete di distribuzione, che nell immagine mentale che ho ricevuto rappresenta Gesù, l'elettricità non andrebbe da nessuna parte). 3 La preghiera Veni Sancte Spiritus contiene espressioni come: Lux beatissima = LUCE BEATISSIMA; Dulce refrigerium = DOLCE REFRIGERIO. Sono espressioni che descrivono gli effetti operati in noi dallo Spirito Santo, e questi effetti assomigliano proprio a quelli che produce l'energia elettrica nelle nostre case. 4 Il libero arbitrio permette all uomo di scegliere tra il bene e il male. È un dono di Dio, ma certi uomini abusano dei doni ricevuti da Dio. 5 Lc 11, 24-26: «Quando uno spirito cattivo esce dall uomo, si aggira per luoghi aridi in cerca di riposo. Non trovandone, dice: ritornerò nella mia casa da dove sono uscito. Venuto, la trova spazzata e adorna. Allora va, prende con sé altri sette spiriti peggiori di lui, e assieme entrano nella casa, e vi alloggiano. La condizione finale di quell uomo è peggiore di quella iniziale.» Vedere anche: Mt 12, I dettagli del Piano di Dio (che prevede il nostro ritorno alla felicità del Paradiso terrestre) sono spiegati nell articolo : La Rimessa a nuovo dell umanità. Cf. < > 7 Stella Maris, n o 465, p. 9. (Titolo dell'articolo: Ti mando ancora lo Spirito Santo che ti deifica. Estratto da La Vraie Vie en Dieu, di Vassula Ryden. Supplemento n o 13, p. 112). 8 Potenza Divina d Amore è la definizione che lo Spirito Santo ha dato di se stesso a Madre Carolina Venturella, di Palestrina. Questa espressione ci aiuta a capire che il Dio uno e trino che ci ha creati a sua immagine, ha agito per amore. Dunque, essendo stati concepiti per Amore e all immagine di questo Amore, noi non possiamo realizzare la nostra felicità al di fuori di Esso. S. Agostino dice: Ci hai creati per Te, Signore, e il nostro spirito non trova pace finché non si riposa in Te. 3

19 9 L'equilibrio smetterebbe di esistere se l'uomo si mettesse a creare per clonazione. Dagli abusi della scienza eugenica uscirebbero forme di vita prive di equilibrio e di senso. 4

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

Presentazione Prologo all edizione francese

Presentazione Prologo all edizione francese INDICE Presentazione Prologo all edizione francese IX XVIII PARTE PRIMA CAPITOLO I Finché portiamo noi stessi, non portiamo nulla che possa valere 3 CAPITOLO II Non dobbiamo turbarci di fronte ai nostri

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen PREGHIERE DEL MATTINO Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Ti adoro Ti adoro, mio Dio e ti amo con tutto il cuore. Ti ringrazio di avermi creato, fatto cristiano e conservato in questa

Dettagli

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio 1 Oleggio, 25/12/2009 NATALE DEL SIGNORE Letture: Isaia 9, 1-6 Salmo 96 Tito 2, 11-14 Vangelo: Luca 2, 1-14 Cantori dell Amore Natività- Dipinto del Ghirlandaio Ci mettiamo alla Presenza del Signore, in

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit.

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit. OTTOBRE: Giornata del Carisma Introduzione TEMA: Fede e missione La mia intenzione è solamente questa: che [le suore] mi aiutino a salvare anime. (Corrispondenza, p. 7) Questa lapidaria intenzione, che

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore Parrocchia Santa Maria delle Grazie Squinzano 1) Camminiamo incontro al Signore 2) Se oggi la sua voce Rit, Camminiamo incontro al Signore Camminiamo con gioia Egli viene non tarderà Egli viene ci salverà.

Dettagli

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA Confesso tutta la mia difficoltà a presentarvi questo brano che ho pregato tante volte. La paura è quella di essere troppo scontata oppure di dare troppe cose per sapute.

Dettagli

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen Modo di recitare il Santo Rosario Segno della Croce Credo Si annuncia il primo Mistero del giorno Padre Nostro Dieci Ave Maria Gloria Si continua fino a completare i 5 misteri del giorno Preghiera finale

Dettagli

DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO

DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO DISCERNIMENTO NEL MEDIOEVO San Bernardo (1090-1153) Jean Gerson (1363-1429) S. Bernardo (1090-1153) Bernardo ha formato la sua saggezza basandosi principalmente sulla Bibbia e alla scuola della Liturgia.

Dettagli

Il Giovane Ricco - Luca 18:18-27

Il Giovane Ricco - Luca 18:18-27 Il Giovane Ricco - Luca 18:18-27 filemame: 42-18-18.evang.odt 3636 parole di Marco defelice, RO, mercoledì, 6 giugno, 2007 -- cmd -- La Bibbia è la Parola di Dio. È più attuale di quanto lo sia il giornale

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

1 - Sulla preghiera apostolica

1 - Sulla preghiera apostolica 1 - Sulla preghiera apostolica Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Do una piccola istruzione di metodo sulla preghiera apostolica. Adesso faccio qualche premessa sulla preghiera apostolica,

Dettagli

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014 Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita 6 ESSERE GENITORI: TRASMETTERE LA FEDE ED EDUCARE ALLA VITA "I genitori di Paola, 10 anni, sono

Dettagli

CREDO DEL POPOLO DI DIO DI SUA SANTITÀ PAOLO VI (30 giugno 1968) Motu proprio Sollemni hac Liturgia

CREDO DEL POPOLO DI DIO DI SUA SANTITÀ PAOLO VI (30 giugno 1968) Motu proprio Sollemni hac Liturgia CREDO DEL POPOLO DI DIO DI SUA SANTITÀ PAOLO VI (30 giugno 1968) Motu proprio Sollemni hac Liturgia Il Credo del Popolo di Dio è una Professione di Fede che Paolo VI ha formulato e presentato il 30 giugno

Dettagli

Anthony De Mello Istruzioni di volo per aquile e polli

Anthony De Mello Istruzioni di volo per aquile e polli Anthony De Mello Istruzioni di volo per aquile e polli Traduzione di Marco Zappella Nota dell Editore: Il 22 agosto 1998 la Congregazione per la Dottrina della Fede ha emanato una Notificazione, qui pubblicata

Dettagli

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 2 L Siamo alla domanda fondamentale, alla provocazione più forte perché va diritta al cuore della mia vita, della tua, di ogni uomo che,

Dettagli

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7 NOSTROSIGNORE Is45,1 7 Sal146(145) At2,29 36 Gv21,5 7 Tra gli elementi costitutivi dell'esistenza umana, la dipendenza dell'uomo daun'autoritàè unfattoincontrovertibile. L'aggettivosostantivatokyriossignifica:

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO Annuncio della Pasqua (forma orientale) EIS TO AGHION PASCHA COMUNITÀ MONASTICA DI BOSE, Preghiera dei Giorni, pp.268-270 È la Pasqua la Pasqua del Signore, gridò lo

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Il rosario è composto da quattro corone. A ognuna di queste sono relazionati 5 misteri della vita terrena di Cristo:

Il rosario è composto da quattro corone. A ognuna di queste sono relazionati 5 misteri della vita terrena di Cristo: universale viva in ogni popolo. Ogni giorno, da soli, in famiglia o in comunità, insieme con Maria, la Madre di Dio e dell umanità, percorriamo i continenti per seminarvi la preghiera e il sacrificio,

Dettagli

1. una fede da far crescere nei vostri figli

1. una fede da far crescere nei vostri figli Chiediamo il Battesimo di nostro figlio 3.a tappa: dopo il Battesimo 1. una fede da far crescere nei vostri figli Parrocchia di S. Ambrogio - Via G. Di Vittorio, 23 - Mignanego (GE) Come far crescere

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Punto Yes Associazione Metanoeite di Foggia

Punto Yes Associazione Metanoeite di Foggia Punto Yes Associazione Metanoeite di Foggia Incontro del 16 Novembre 2014 in viale Ofanto 27 - Foggia dalle ore 17.30 (LETTORE) Introduzione Viviamo le diverse parti della preghiera con calma e tranquillità,

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

Una notte di Fede: Vi annuncio una grande gioia

Una notte di Fede: Vi annuncio una grande gioia Veglia nella notte del S. Natale 2012 Una notte di Fede: Vi annuncio una grande gioia Il Santo Padre ha dedicato quest'anno liturgico alla Fede e noi in questa veglia che precede la S. Messa di Natale

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Diocesi di Nicosia Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Largo Duomo,10 94014 Nicosia (EN) cod. fisc.: 90000980863 tel./fax 0935/646040 e-mail: cancelleria@diocesinicosia.it Ai

Dettagli

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi SOGNO intro: FA#4/7 9 SI4 (4v.) SI4 DO#-7 Son bagni d emozioni quando tu FA# sei vicino sei accanto SI4 DO#-7 quando soltanto penso che tu puoi FA# FA#7/4 FA# SI trasformarmi la vita. 7+ SI4 E vestirti

Dettagli

Ognuno è libero di contraddirci. Vi chiediamo solo quell anticipo di simpatia senza il quale non c è alcuna comprensione.

Ognuno è libero di contraddirci. Vi chiediamo solo quell anticipo di simpatia senza il quale non c è alcuna comprensione. Ognuno è libero di contraddirci. Vi chiediamo solo quell anticipo di simpatia senza il quale non c è alcuna comprensione. Eugenio e Chiara Guggi (tramite le parole di Benedetto XVI) Il laico dev essere

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

e degno di ogni lode, tremendo sugli dei. Do Sol La Tutti gli dei delle nazioni sono un niente e vanità,

e degno di ogni lode, tremendo sugli dei. Do Sol La Tutti gli dei delle nazioni sono un niente e vanità, CANTATE AL SIGNORE (Sal 96) Fa Cantate al Signore un canto nuovo, cantate al Signore da tutta la terra. Fa Benedite il suo nome perché è buono, annunziate ogni giorno la sua salvezza. Si- Narrate la sua

Dettagli

TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE

TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE 2015-2016 CORSO ANNUALE 2015-2016 SILVIA PALLINI Credo che ogni creatura che nasce su questa nostra Terra, sia un essere meraviglioso, unico e

Dettagli

SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE

SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE Assemblea Nazionale Missio Giovani Roma, 10 aprile 2011 SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE 1. STORIE DI UOMINI L immagine da cui partiamo è esplicitamente riferita all esperienza di Paolo: 15 Ma quando

Dettagli

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè...

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Clémence e Laura Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Se fossi un paio di scarpe sarei i tuoi lacci Se fossi il tuo piede sarei il tuo mignolo Se fossi la tua gola sarei la tua glottide Se fossi

Dettagli

Giovanni 15, 26-27; 16, 12-15

Giovanni 15, 26-27; 16, 12-15 Giovanni 15, 26-27; 16, 12-15 Venuta del Paraclito 15, 26 In quel tempo. Gesù disse ai suoi discepoli: «Quando verrà il Paràclito, che io vi manderò dal Padre, lo Spirito della verità che procede dal Padre,

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

MESSAGGI DI LUCE. Carta Michele Cell:346-5788900 E-mail;michele-carta@hotmail.it

MESSAGGI DI LUCE. Carta Michele Cell:346-5788900 E-mail;michele-carta@hotmail.it MESSAGGI DI LUCE Carta Michele Cell:346-5788900 E-mail;michele-carta@hotmail.it Tengo a precisare che Messaggi di Luce e un progetto che nasce su Facebook a oggi e visitato da piu' di 9000 persone E un

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

Le Valli Oscure di Enzo De Fano Pagina 1 di 6

Le Valli Oscure di Enzo De Fano Pagina 1 di 6 Le Valli Oscure di Enzo De Fano Pagina 1 di 6 "Quand'anche camminassi nella valle dell'ombra della morte, io non temerei alcun male, perché tu sei con me; il tuo bastone la tua verga mi danno sicurezza".

Dettagli

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO Rallegrati Maria Dal vangelo di Luca (1, 26-38) 26 Al sesto mese, l angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret,

Dettagli

Il Regno dato a gente che ne produca i frutti (Mt 21,43)

Il Regno dato a gente che ne produca i frutti (Mt 21,43) Parrocchia S. M. Kolbe Viale Aguggiari 140 - Varese Il Regno dato a gente che ne produca i frutti (Mt 21,43) 1. PREGHIAMO INSIEME Salmo 80 (79) 1 Al maestro del coro. Su «Il giglio della testimonianza».

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

[Pagina 1] [Pagina 2]

[Pagina 1] [Pagina 2] [Pagina 1] Gradisca. 2.10.44 Rina amatissima, non so se ti rivedrò prima di morire - in perfetta salute - ; lo desidererei molto; l'andarmene di là con la tua visione negli occhi sarebbe per me un grande

Dettagli

1. TESTO 2. PER RIFLETTERE

1. TESTO 2. PER RIFLETTERE UNO DEI SOLDATI GLI COLPÌ IL FIANCO CON LA LANCIA E SUBITO NE USCÌ SANGUE ED ACQUA NASCITA DEL SACRAMENTO CHIESA NELLA MOLTEPLICITA DEI SUOI DONI DI SALVEZZA. 1. TESTO

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Lettera pastorale per la Quaresima 2012 di Mons. Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira Questa Lettera pastorale va letta in chiesa

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

Adamo conobbe Eva, sua moglie, la quale concepì e partorì Caino, e disse: «Ho acquistato un uomo con l'aiuto del SIGNO-

Adamo conobbe Eva, sua moglie, la quale concepì e partorì Caino, e disse: «Ho acquistato un uomo con l'aiuto del SIGNO- DOV'È TUO FRATELLO? Adamo conobbe Eva, sua moglie, la quale concepì e partorì Caino, e disse: «Ho acquistato un uomo con l'aiuto del SIGNO- RE». Poi partorì ancora Abele, fratello di lui. Abele fu pastore

Dettagli

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione John Dewey Le fonti di una scienza dell educazione educazione 1929 L educazione come scienza indipendente Esiste una scienza dell educazione? Può esistere una scienza dell educazione? Ṫali questioni ineriscono

Dettagli

Giovedì 13/11/2014. Un ora con Dio. Dov'è tuo fratello?

Giovedì 13/11/2014. Un ora con Dio. Dov'è tuo fratello? Giovedì 13/11/2014 Un ora con Dio Dov'è tuo fratello? Canto d inizio: Invochiamo la tua presenza Invochiamo la tua presenza, vieni Signor Invochiamo la tua presenza, scendi su di noi. Vieni luce dei cuori,

Dettagli

Canterò in eterno le tue meraviglie, canterò a te, Signore Dio. Canterò in eterno le tue meraviglie, canterò a te, Signore Dio.

Canterò in eterno le tue meraviglie, canterò a te, Signore Dio. Canterò in eterno le tue meraviglie, canterò a te, Signore Dio. 1 È BELLO LODARTI 2 CANTERÒ IN ETERNO 5 NOI VENIAMO A TE 6 POPOLI TUTTI È bello cantare il tuo amore, è bello lodare il tuo amore, è bello cantare il tuo amore, e bello lodarti Signore, è bello cantare

Dettagli

Guai a me se non predicassi il Vangelo

Guai a me se non predicassi il Vangelo Guai a me se non predicassi il Vangelo (1 Cor 9,16) Io dunque corro 1 Cor 9,26 La missione del catechista come passione per il Vangelo Viaggio Esperienza L esperienza di Paolo è stata accompagnata da un

Dettagli

MEDITAZIONE SULL AVVENTO, NATALE ED EPIFANIA, TEMPO DELLA MANIFESTAZIONE DEL SIGNORE.

MEDITAZIONE SULL AVVENTO, NATALE ED EPIFANIA, TEMPO DELLA MANIFESTAZIONE DEL SIGNORE. MEDITAZIONE SULL AVVENTO, NATALE ED EPIFANIA, TEMPO DELLA MANIFESTAZIONE DEL SIGNORE. Oh Dio, suscita in noi la volontà di andare incontro con le buone opere al tuo Cristo che viene, perchè egli ci chiami

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

Domenica, 15 novembre 2009. Dov'è il tuo zelo

Domenica, 15 novembre 2009. Dov'è il tuo zelo Domenica, 15 novembre 2009 Dov'è il tuo zelo Apocalisse 3:14-22- All'angelo della chiesa di Laodicea scrivi: queste cose dice l'amen, il testimone fedele e veritiero, il principio della creazione di Dio:

Dettagli

Nessuno ha mai visto Dio; l'unigenito Dio, che è nel seno del Padre, è quello che l'ha fatto conoscere (NR, 1994).

Nessuno ha mai visto Dio; l'unigenito Dio, che è nel seno del Padre, è quello che l'ha fatto conoscere (NR, 1994). Giovanni 1:18 Nessuno ha mai visto Dio; l'unigenito Dio, che è nel seno del Padre, è quello che l'ha fatto conoscere (NR, 1994). (1) Introduzione (2) Esegesi e analisi testo (3) Contributi di vari studiosi

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO

C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO C.5 PER UNA RIFLESSIONE TEOLOGICA SUL LAVORO 1.La nuova creazione come struttura teologica 2.L approccio pneumatologico 3. L alienazione del lavoro in prospettiva teologica 4. La spiritualità del lavoro

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO GRUPPOPRIMAMEDIA Scheda 03 CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO Nella chiesa generosita e condivisione Leggiamo negli Atti degli Apostoli come è nata la comunità cristiana di Antiochia. Ad Antiochia svolgono

Dettagli

Non Io, Ma Cristo di Jim Hohnberger

Non Io, Ma Cristo di Jim Hohnberger Non Io, Ma Cristo di Jim Hohnberger Dio ha un piano di salvezza e redenzione per l'uomo caduto e Satana ha un piano per mantenere l'uomo caduto in questo stato. L'intero piano di Satana è costruito attorno

Dettagli