BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CALABRIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CALABRIA"

Transcript

1 Poste Italiane - Spedizione in a.p. Tab. D Aut. DCO/DC - CZ/038/2003 valida dal 4 febbraio 2003 Parte III Anno XLIV N. 21 REPUBBLICA ITALIANA BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CALABRIA Catanzaro, venerdì 24 maggio 2013 DIREZIONE, REDAZIONE E AMMINISTRAZIONE CATANZARO, VIA ORSI (0961) Il 1 o e il 16 di ogni mese: Le edizioni ordinarie del Bollettino Ufficiale della Regione Calabria sono suddivise in tre parti che vengono così pubblicate: PARTE PRIMA ATTI DELLA REGIONE Leggi Regolamenti Statuti SEZIONE I SEZIONE II Decreti, ordinanze ed atti del Presidente della Giunta regionale Deliberazioni del Consiglio regionale Deliberazioni della Giunta regionale Deliberazioni o comunicati emanati dal Presidente o dall Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale Comunicati di altre autorità o uffici regionali PARTE SECONDA ATTI DELLO STATO E DEGLI ORGANI GIURISDIZIONALI SEZIONE I Provvedimenti legislativi statali e degli organi giurisdizionali che interessano la Regione SEZIONE II Atti di organi statali che interessano la Regione Circolari la cui divulgazione è ritenuta opportuna e gli avvisi prescritti dalle leggi e dai regolamenti della Regione Ordinariamente il venerdì di ogni settimana PARTE TERZA ATTI DI TERZI Annunzi legali Avvisi di concorso

2 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CALABRIA - Parte III - n. 21 Regione Calabria BOLLETTINO UFFICIALE Via P. Orsi CATANZARO Il pubblico si riceve: Martedì e Giovedì dalle ore 10 alle ore 12 Informazioni telefoniche: Martedì e Giovedì dalle ore 10 alle ore 12 Tel. e fax 0961/ PARTE TERZA ANNUNZI LEGALI - CONCORSI SOMMARIO REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO N. 2 PRESIDENZA DECRETO n del 24 aprile 2013 Ex Legge regionale n. 4 del 10/01/2007 «Cooperazione e Relazioni internazionali della Regione Calabria». Nomina Commissione di valutazione pag REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO N. 4 BILANCIO E PATRIMONIO REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO N. 9 INFRASTRUTTURE, LAVORI PUBBLICI, POLITICHE DELLA CASA, E.R.P., A.B.R., RISORSE IDRICHE, CICLO INTEGRATO DELLE ACQUE DECRETO n del 24 aprile 2013 Avviso pubblico per l autorizzazione all attraversamento di una fascia di terreno ex Casmez, di proprietà regionale, ubicata nel Comune di Motta S. Giovanni pag REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO N. 5 ATTIVITÀ PRODUTTIVE DECRETO n del 6 maggio 2013 Decreto Dirigenziale n del 11/03/2013 Sostituzione componente della Commissione di gara per l espletamento delle procedure d appalto per la realizzazione di un progetto di promozione e di comunicazione volto al supporto alle politiche di promozione economica della Calabria, da parte di un vettore aereo pag R E G I O N E C A L A B R I A BOLLETTINO UFFICIALE A V V I S O Si evidenzia agli Enti e ai soggetti, pubblici e privati, che inviano avvisi da pubblicare sul Bollettino Ufficiale la necessità che gli avvisi stessi siano redatti in conformità ai disposti del D.Lgs. 196/2003, con particolare riferimento alla disciplina dei dati sensibili.

3 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CALABRIA - Parte III - n REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO N. 5 ATTIVITÀ PRODUTTIVE DECRETO n del 8 maggio 2013 Programma di intervento in favore dei consumatori e degli utenti «La Regione con i Cittadini» - sottoprogramma 1 «Comprendere per difendersi», finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico. Aggiudicazione gara (CIG: ZAD093DE7C) per restyling e nuove funzionalità del portale Consumatori Calabria in favore della società VT Solutions & Consulting s.r.l. Cosenza pag REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO N. 10 LAVORO, POLITICHE DELLA FAMIGLIA, FORMAZIONE PROFESSIONALE, COOPERAZIONE E VOLONTARIATO DECRETO n del 6 maggio 2013 POR Calabria FSE 2007/ Ob. E.3 Liquidazione saldo finale contributo in c/capitale in favore delle imprese individuali Oliva Ilaria e altre «Autoimpiego NBI». Reimpegno Perente pag REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO N. 5 ATTIVITÀ PRODUTTIVE DECRETO n del 8 maggio 2013 POR Calabria FESR Linea d intervento «Avviso pubblico per la selezione e il finanziamento di piani di azioni di informazione e assistenza tecnica per la creazione e il rafforzamento di reti e cluster di imprese». Modifica Avviso Pubblico di cui al decreto n /2010 pag REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO N. 10 LAVORO, POLITICHE DELLA FAMIGLIA, FORMAZIONE PROFESSIONALE, COOPERAZIONE E VOLONTARIATO DECRETO n del 6 maggio 2013 POR Calabria FSE 2007/2013 Ob. F. 2 Liquidazione saldo finale contributo in c/capitale in favore delle impresse individuali Iannone Mariangela e altre «Autoimpiego Donne». Reimpegno Perente pag REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO N. 6 AGRICOLTURA, FORESTE, FORESTAZIONE DECRETO n del 6 maggio 2013 Disposizioni tecniche e procedurali per l attuazione della Deliberazione di Giunta Regionale n. 35 del 2 febbraio 2012 relativa a «Concessione dei diritti di impianto e reimpianto dalla riserva regionale» Avviso Pubblico pag REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO N. 6 AGRICOLTURA, FORESTE, FORESTAZIONE DECRETO n del 6 maggio 2013 Misura Investimenti Approvazione graduatoria definitiva delle domande di aiuto istruite, ammesse e finanziabili e dell elenco delle domande non ammissibili Inserite nei programmi Nazionali di Sostegno per la Campagna Viticola 2012/2013 Regolamento (CE) n. 1234/2007 del Consiglio e n. 555/2008 della Commissione. Decreto del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali n del 04/03/2011 modificato con D.M. n. 294 del 10/10/2012, DDG n. 198 del 09/01/13 pag REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO N. 6 AGRICOLTURA, FORESTE, FORESTAZIONE DECRETO n del 10 maggio 2013 PSR Asse 1 «Approvazione graduatoria provvisoria delle istanze presentate a valere sulla Misura 112 annualità 2010» pag REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO N. 10 LAVORO, POLITICHE DELLA FAMIGLIA, FORMAZIONE PROFESSIONALE, COOPERAZIONE E VOLONTARIATO DECRETO n del 7 maggio 2013 POR Calabria 2007/2013 ASSE II Occupabilità, Ob. Operativo E1 Avviso Pubblico Welfare to Work Erogazione Importo Incentivi Bonus Assunzione in favore delle ditte «Livrea srl» ed altri; in Anticipazione pag REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO N. 10 LAVORO, POLITICHE DELLA FAMIGLIA, FORMAZIONE PROFESSIONALE, COOPERAZIONE E VOLONTARIATO DECRETO n del 7 maggio 2013 POR Calabria FSE 2007/2013 Ob. E.1. Erogazione importo fase 1) Borsa Lavoro in favore dell Azienda «Meridionale Metalmeccanica snc di Clausi Giuseppe & C.» di Crotone pag REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO N. 10 LAVORO, POLITICHE DELLA FAMIGLIA, FORMAZIONE PROFESSIONALE, COOPERAZIONE E VOLONTARIATO DECRETO n del 7 maggio 2013 POR Calabria FSE 2007/2013 Ob. E.1. Erogazione importo Fase 2) Incentivi all assunzione in favore delle ditte Cucunato Francesco ed altri pag. 3926

4 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CALABRIA - Parte III - n. 21 REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO N. 10 LAVORO, POLITICHE DELLA FAMIGLIA, FORMAZIONE PROFESSIONALE, COOPERAZIONE E VOLONTARIATO DECRETO n del 7 maggio 2013 POR Calabria FSE 2007/ Asse II Occupabilità Obiettivo Specifico «E» «Ob. Operativo» «E 1» Avviso Pubblico «Incentivi sottoforma di concessione di un credito di imposta per la creazione di nuovo lavoro stabile, attraverso l assunzione di lavoratori svantaggiati in Calabria». Rettifiche ed integrazioni a decreto n del 18/4/2013: Approvazione Sesto elenco beneficiari pag REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO N. 10 LAVORO, POLITICHE DELLA FAMIGLIA, FORMAZIONE PROFESSIONALE, COOPERAZIONE E VOLONTARIATO DECRETO n del 7 maggio 2013 POR Calabria FSE Asse II Occupabilità Obiettivo Specifico «E» «Ob. Operativo «E1» Avviso Pubblico «Incentivi sotto forma di concessione di un credito di imposta per la creazione di nuovo lavoro stabile, attraverso l assunzione di lavoratori svantaggiati in Calabria». Approvazione modifiche e rettifiche decreto 14673/12 (primo elenco beneficiari), decreto 16487/12 (secondo elenco beneficiari), decreto n /12 (terzo elenco beneficiari), decreto n. 1375/13 (quarto elenco beneficiari) e decreto n. 6043/13 (sesto elenco beneficiari) pag REGIONE CALABRIA A.R.D.I.S Agenzia Regionale Diritto allo Studio Universitario Catanzaro Avviso di gara per l affidamento in economia per l a.a. 2013/2014, del servizio mensa e ristorazione degli studenti universitari, previa stipula di n. 5 (cinque) convenzioni per altrettanti lotti pag REGIONE CALABRIA A.R.DI.S Agenzia Regionale Diritto allo Studio Universitario Catanzaro Bando di selezione relativo all Affidamento in Economia, per l anno Accademico 2013/14 del Servizio mensa e ristorazione degli Studenti Universitari, mediante procedura aperta ai sensi degli artt. 54 e 55 del D.Lg.vo 163/06 e s.m.i pag PROVINCIA DI COSENZA Settore Difesa del Suolo e protezione Civile Richiesta di Verifica di Assoggettabilità a Valutazione di Impatto Ambientale (V.I.A.) della Regione Calabria pag PROVINCIA DI COSENZA Settore Ambiente e Demanio Idrico Richiesta per l utilizzo di acque pubbliche superficiali per uso irriguo. (Comune di Parenti) pag REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO N. 12 TURISMO, BENI CULTURALI, SPORT E SPETTACOLO, POLITICHE GIOVANILI DECRETO n del 9 maggio 2013 Proroga Sospensione Decreto n dell 11/03/2013 avente ad Oggetto «Sospensione D.D.S. n. 922 del 05/02/2012. Relativo all Avviso Pubblico per la selezione e il Finanziamento di piani di investimenti produttivi per il sostegno delle nuove iniziative Imprenditoriali turistiche all interno delle destinazioni turistiche Regionali Settore d intervento: «Nuova Attività Ricettiva» pag PROVINCIA DI COSENZA Settore Ambiente e Demanio Idrico Richiesta per l utilizzo di acque pubbliche superficiali per uso industriale. (Società Sud Calcestruzzi S.p.A. Bisignano) pag PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA Settore 14 Difesa del Suolo e Salvaguardia delle Coste Richiesta di concessione in sanatoria per derivare acque sotterranee per uso irriguo. (Ditta Amato Annunziata Rizziconi RC) pag REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO N. 12 TURISMO, BENI CULTURALI, SPORT E SPETTACOLO, POLITICHE GIOVANILI DECRETO n del 9 maggio 2013 Proroga Sospensione Decreto Dirigenziale n dell 11/ 03/2013 avente ad Oggetto «Sospensione D.D.S. n del 24/02/2010 Relativo all Avviso Pubblico «Stabilimenti Balneari» pag PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA Settore 14 Difesa del Suolo e Salvaguardia delle Coste Richiesta di concessione in sanatoria per derivare acque sotterranee per uso irriguo. (Ditta Porretta Biagio Rosarno RC) pag PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA Settore 14 Difesa del Suolo e Salvaguardia delle Coste Richiesta di concessione in sanatoria per derivare acque sotterranee per uso irriguo. (Ditta De Maria Michele Rosarno RC) pag. 3950

5 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CALABRIA - Parte III - n PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA Settore 14 Difesa del Suolo e Salvaguardia delle Coste Richiesta di concessione in sanatoria per derivare acque sotterranee per uso irriguo. (Ditta Mercuri Carmela Melicucco) pag PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA Settore 14 Difesa del Suolo e Salvaguardia delle Coste Richiesta di concessione per derivare acque sotterranee per uso irriguo. (Ditta Ventura Rocco e Natale Reggio Calabria) pag COMUNE DI SANTA CATERINA DELLO IONIO (Provincia di Catanzaro) Avviso di deposito atti inerenti la conferenza dei servizi per la realizzazione di una struttura per attività ricettive e ricreative pag Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare N. 239/EL 55/183/2013 Decreto di approvazione progetto definitivo per la costruzione ed esercizio da parte della società Terna S.p.A., di una variante aerea all esistente elettrodotto 380 kv «Laino Feroleto Rizziconi», tratto «Feroleto Rizziconi», nei comuni di Feroleto Antico, Pianopoli e Maida, in provincia di Catanzaro pag ENEL DISTRIBUZIONE S.p.A. Sviluppo Rete Calabria Unità Progettazione Lavori Autorizzazioni. Richiesta per l autorizzazione alla costruzione e l esercizio dell impianto, «Costruzione linea aerea BT per allacciamento cliente Ripepi A. in località Catrica del comune di Reggio Calabria» pag Società ACCIONA EOLICA CALABRIA S.r.l. Catanzaro Indizione Conferenza dei Servizi pag Società ECO SERVICES S.r.l. Motta San Giovanni (RC) Richiesta di verifica assoggettabilità a V.I.A pag Società CAMPANA WIND S.r.l. Lamezia Terme (CZ) Atto di indizione Conferenza di Servizi pag Società CORAM S.r.l. Acquaviva delle Fonti (BA) Atto di indizione Conferenza di Servizi pag Società ENERLIKE S.r.l. Cesena (FC) Atto di indizione Conferenza di Servizi pag Società SOVRECO S.p.A. Crotone (KR) Richiesta di Verifica di Assoggettabilità avalutazione di Impatto Ambientale (V.I.A.) della Regione Calabria pag. 3961

6 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CALABRIA - Parte III - n. 21 REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO N. 2 PRESIDENZA DECRETO n del 24 aprile 2013 Ex Legge regionale n. 4 del 10/01/2007 «Cooperazione e Relazioni internazionali della Regione Calabria». Nomina Commissione di valutazione. PREMESSO CHE: IL DIRIGENTE GENERALE la Regione Calabria, attraverso il Dipartimento Presidenza Settore «Cooperazione Internazionalizzazione e Politiche di sviluppo euro-mediterranee» promuove e sostiene la Cooperazione con le Nazioni prospicienti il Mediterraneo, con i Paesi in Via di Sviluppo (PVS) e con le Economie in via di transizione come definiti dall Organizzazione per la Cooperazione e lo sviluppo economico (O.C.S.E.); ai sensi della L.R. n. 4 del 10/01/2007 «Cooperazione e Relazioni internazionali della Regione Calabria» le attività di Cooperazione vengono promosse mediante iniziative proprie o tramite il sostegno alle iniziative di soggetti territoriali, nazionali ed internazionali; con DDS n del 18 dicembre 2012 è stato approvato l avviso pubblico che disciplina le modalità di richiesta di contributo per attività di solidarietà internazionale e cooperazione allo sviluppo da realizzare ai sensi della Legge regionale n. 4 del 10/ 01/2007; la Regione Calabria per l attuazione dei progetti di cooperazione allo sviluppo presentati secondo le modalità indicate nel suddetto avviso, ha destinato la somma di c ,00 dal Bilancio regionale esercizio finanziario 2012 capitolo impegno 139/2012; l avviso è stato pubblicato sul BURC n. 3 del 18/01/2013 con validità 30 giorni; con nota Prot. SIAR n del 08/04/2013 il RUP Andrea Polimeni ha trasmesso al Dirigente del Settore competente l elenco dei progetti pervenuti: Associazione Culturale Migrazione, acquisita agli atti del Settore con prot. SIAR n del 21/02/2013; Associazione Lavoratori Stranieri MCL Cosenza, acquisita agli atti del Settore con prot. SIAR n del 21/02/2013; Associazione «Italy Eas», acquisita agli atti del Settore con prot. SIAR n del 21/02/2013; Associazione di promozione sociale «Le radici e le ali», acquisita agli atti del Settore con prot. SIAR n del 19/02/ 2013; Mo.C.I. ONG, acquisita agli atti del Settore con prot. SIAR n del 19/02/2013; Associazione EOS sud, acquisita agli atti del Settore con prot. SIAR n del 19/02/2013; Co.ri.s.s, acquisita agli atti del Settore con prot. SIAR n del 19/02/2013; Azimut Alta Formazione, acquisita agli atti del Settore con prot. SIAR n del 19/02/2013; GAO Cooperazione Internazionale, acquisita agli atti del Settore con prot. SIAR n del 19/02/2013; Associazione Bene Comune Onlus, acquisita agli atti del Settore con prot. SIAR n del 19/02/2013; CESVIL cooperazione e sviluppo, acquisita agli atti del Settore con prot. SIAR n del 19/02/2013; Istituto Mezzogiorno Mediterraneo, acquisita agli atti del Settore con prot. SIAR n del 18/02/2013; Associazione di Promozione Sociale «Iride Insoliti Sguardi sul Mondo», acquisita agli atti del Settore con prot. SIAR n del 18/02/2013; Circolo Endas Edelweiss, acquisita agli atti del Settore con prot. SIAR n del 18/02/2013; Associazione Maestri di Speranza Onlus, acquisita agli atti del Settore con prot. SIAR n del 18/02/2013; Adopera srl Impresa Sociale, acquisita agli atti del Settore con prot. SIAR n del 18/02/2013; Associazione Socio culturale in Volo Onlus, acquisita agli atti del Settore con prot. SIAR n del 18/02/2013; Società cooperativa Agrimed Servizi arl, acquisita agli atti del Settore con prot. SIAR n del 30/01/2013; Le Sei Sorelle, acquisita agli atti del Settore con prot. SIAR n del 13/02/2013; ARCI Comitato Territoriale Reggio Calabria, acquisita agli atti del Settore con prot. SIAR n del 15/02/2013; Associazione «Gli amici», acquisita agli atti del Settore con prot. SIAR n del 18/02/2013; Cooperativa sociale VITASI impresa sociale, acquisita agli atti del Settore con prot. SIAR n del 13/02/2013; Associazione Culturale «Antica Filanda», acquisita agli atti del Settore con prot. SIAR n del 13/02/2013; Associazione Centro Studi D.E.I., acquisita agli atti del Settore con prot. SIAR n del 13/02/2013; Associazione Culturale «Centro Studi Aletheia», acquisita agli atti del Settore con prot. SIAR n del 14/02/2013; Società cooperativa sociale «Kroton Community arl» acquisita agli atti del Settore con prot. SIAR n del 25/02/ RITENUTO di dover procedere con la nomina della Commissione di valutazione delle proposte progettuali pervenute. VISTI: il D.Lgs n. 165/2001 e s.m.i.; D.Lgs. 163/2006 e s.m.i.; la L.R. 13 maggio 1996 n. 7 e s.m.i.;

7 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CALABRIA - Parte III - n la D.G.R. n del 21/06/1999 recante «Adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per l attuazione delle disposizioni recate dalla Legge Regionale 7/96 e dal D.lgs. 29/93» e successive integrazioni e modificazioni; il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 recante «Separazione dell attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione», per come modificato ed integrato con D.P.G.R. n. 206 del 15 dicembre 2000; la D.G.R. n. 521 del 26 luglio 2010 con la quale è stato istituito presso il Dipartimento «Presidenza» il Settore «Cooperazione Internazionalizzazione e Politiche di Sviluppo Euromediterranee»; il D.P.G.R. n. 98 del 03 maggio 2010 con il quale l Avv. Francesco Zoccali è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento Presidenza; la L.R. n. 8 del 4 febbraio 2002, art. 43 e s. m. i.; DECRETA Per i motivi di cui in premessa, che qui si intendono integralmente riportati, di nominare la Commissione di Valutazione delle proposte progettuali presentate dai soggetti per la richiesta di contributi per attività di solidarietà internazionale e cooperazione allo sviluppo da realizzare ai sensi della Legge regionale n. 4 del 10/01/2007, composta come di seguito: Presidente: Avv. Francesco Zoccali, Dirigente Generale del Dipartimento Presidenza; Componente: Avv. Saveria Cristiano, Dirigente di Settore del Dipartimento Presidenza; Componente con funzioni di segretario: Avv. Patrizia Di Renzo, Dirigente di Servizio del Dipartimento Presidenza; Segretario: Dott. Nicola Mayerà, membro dell UdP «Relazioni Internazionali»; viene affidato al R.U.P., Dott. Andrea Polimeni, il compito di svolgere ogni atto conseguenziale; di dare atto che, allo stato, il presente provvedimento non comporta oneri finanziari a carico del bilancio regionale; di notificare il presente decreto ai Componenti della Commissione di Valutazione; di pubblicare il presente atto sul Bollettino Ufficiale della Regione Calabria. Catanzaro, lì 24 aprile 2013 (N. 605 gratuito) Il Dirigente Generale (Zoccali) REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO N. 4 BILANCIO E PATRIMONIO DIPARTIMENTO N. 9 INFRASTRUTTURE, LAVORI PUBBLICI, POLITICHE DELLA CASA, E.R.P.,A.B.R., RISORSE IDRICHE, CICLO INTEGRATO DELLE ACQUE Avviso Pubblico per l autorizzazione all attraversamento di una fascia di terreno ex Casmez, di proprietà regionale, ubicata nel Comune di Motta S. Giovanni. Ai sensi dell art. 2 del Regolamento 30 luglio 2007 n. 4 per le concessioni in uso dei beni demaniali e patrimoniali della Regione Calabria SI RENDE NOTO CHE: con istanza formalizzata al dipartimento Lavori Pubblici e al Settore Demanio e Patrimonio immobiliare di questa dipartimento con nota prot. n /SIAR del 16/02/2012, il signor Scopelliti Demetrio ha chiesto di avere in concessione una porzione di terreno regionale ai fini dell accesso alla propria abitazione limitrofa; il bene in questione risulta censito catastalmente al f. 53 del Comune di Motta San Giovanni ( RC), part. 404, di superficie pari a c/ca 50 mq e costituisce demanio acquedottistico regionale; con la nota n siar del 25/02/2013 il competente dipartimento Lavori Pubblici Settore Risorse idriche, acquisito anche il nulla osta tecnico della So.Ri.Cal., ha espresso parere favorevole alla concessione; trattandosi di uso particolare di un bene di natura demaniale, secondo le vigenti disposizioni di legge in materia (artt. 14 e 15 L.R. 26/8/1992 n. 15) deve ricorrersi, in specie, al regime della concessione amministrativa disciplinato dal Regolamento regionale n. 4/2007; in particolare, nei casi in cui l attraversamento si concreti, come in specie, nella occupazione di suolo pubblico, al canone annuo concessorio va sostituita una congrua indennità (così l art. 14 comma 5 L.R. n. 15/1996) che va commisurata, ai sensi dell art. 10 comma 1 Reg. n. 4/2007, alla superficie effettivamente occupata, espressa in metri quadrati o metri lineari, secondo le tariffe indicate nella tabella articolata nei punti successivi dell art. 10 cit.; la durata del rapporto concessorio finalizzato all attraversamento sarà determinata a norma dell art. 5 cit. Reg. n. 4/2007. Tanto premesso, esaminata la documentazione tecnica prodotta dall interessato e considerato, per altro verso, che non sussistono allo stato esigenze pubbliche confliggenti con il chiesto utilizzo si provvederà, salvo valide opposizioni manifestate da terzi interessati, all autorizzazione in favore del sig. Scopelliti Demetrio. Pertanto, chiunque - si tratti di soggetto pubblico o privato- ne abbia interesse, potrà formulare al Settore Demanio e Patrimonio immobiliare proprie motivate osservazioni ed opposizioni al procedimento, formulate per iscritto in carta semplice, facendole pervenire, entro e non oltre il quindicesimo giorno dalla pubblicazione del presente avviso sul BURC, all indirizzo dell ufficio in via Gioacchino da Fiore 86, Catanzaro. Tali osservazioni ed opposizioni verranno valutate dalla competente Struttura e tenute in conto nel provvedimento finale. In caso di spedizione per posta, farà fede la data di acquisizione da

8 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CALABRIA - Parte III - n. 21 parte dell ufficio postale, risultante dall apposito timbro di ricevimento. Resta ferma l osservanza dei termini e delle condizioni di cui al vigente Regolamento concessorio n. 4/2007, che saranno specificamente articolati nel provvedimento finale. Si dispone che il presente avviso venga pubblicato sul BUR Calabria nonché sul sito internet della Regione e nell Albo del Comune di Gasperina. Il Dirigente del Settore Gestione Risorse Idriche (Ing. Domenico Pallaria) (N. 606 gratuito) REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO N. 5 ATTIVITÀ PRODUTTIVE DECRETO n del 6 maggio 2013 Il Dirigente del Settore Demanio e Patr. immobiliare (Dr.ssa Fortunata Raschellà) Decreto Dirigenziale n del 11/03/2013 Sostituzione componente della Commissione di gara per l espletamento delle procedure d appalto per la realizzazione di un progetto di promozione e di comunicazione volto al supporto alle politiche di promozione economica della Calabria, da parte di un vettore aereo. VISTI: IL DIRIGENTE GENERALE la Legge regionale 13 maggio 1996, n. 7 recante «Norme sull ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale»; la D.G.R. n del 21/06/1999, recante «Adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per l attuazione delle disposizioni recate dalla legge Regionale n. 7/96 e dal D.Lgs. 29/93 e successive, modificazioni ed integrazioni»; il D.P.G.R. n. 354 del 21 giugno 1999 recante «Separazione dell attività amministrativa d indirizzo e di controllo da quella di gestione»; la L.R n. 19 del 4 settembre 2001 recante «Norme sul procedimento amministrativo, la pubblicità degli atti ed il diritto di accesso. Disciplina della pubblicazione del Bollettino Ufficiale della Regione Calabria»; la L.R. n. 34 del 12/08/2002, sul riordino delle funzioni amministrative regionali e locali, e ritenuta propria la competenza; il Decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 ad oggetto «Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE»; la D.G.R. n. 770 del 11/11/2006, relativa al nuovo ordinamento generale delle strutture organizzative della Giunta Regionale; la Legge Regionale n. 8 del 04/02/2008; la Delibera di Giunta Regionale n. 101 del 29/03/2013 con la quale il dr. Felice Iracà è stato nominata Dirigente Generale Reggente del Dipartimento n. 5 «Attivita Produttive»; VISTA la legge Regionale 23 dicembre 2011 n. 47, art. 45 con il quale è stato istituito il «Fondo Unico per le attività produttive ed economiche» in materia di industria, commercia e artigianato; PREMESSO che con decreto dirigenziale n del 11/03/ 2013 è stata nominata la Commissione per l espletamento delle procedure d appalto per la realizzazione di un progetto di promozione e di comunicazione volto al supporto alle politiche di promozione economica della Calabria, da parte di un vettore aereo, così composta: dr. Felice Iracà (presidente) Dirigente del Settore «Industria, Commercio e Artigianato»; dr. Francesco Marano Dirigente del Servizio n. 1; dr.ssa Ester Mannella Funzionario del Dipartimento «Attività Produttive»; CONSIDERATO che con Deliberazione di Giunta Regionale n. 101 del 29/03/2013 il dr. Felice Iracà è stato nominata Dirigente Generale Reggente del Dipartimento «Attività Produttive»; PRECISATO che l adozione degli atti finali relativi alla gara in argomento compete al Dirigente Generale pro tempore del Dipartimento competente; RITENUTO pertanto, di dover sostituire, il Presidente della Commissione, già individuato con Decreto n del 07/03/ 2013 nel dr. Felice Iracà; Tutto ciò premesso DECRETA Per le motivazioni esposte in premessa, che si intendono riportate in dispositivo; 1. Di nominare quale Presidente della Commissione di gara per l espletamento delle procedure d appalto per la realizzazione di un progetto di promozione e di comunicazione volto al supporto alle politiche di promozione economica della Calabria, da parte di un vettore aereo, il dr. Francesco Marano Dirigente del Servizio n. 1 del Dipartimento Attività Produttive», in luogo del dr. Felice Iracà; 2. Di nominare quale Componente la Commissione la dr.ssa Emanuela Bonacci Funzionaria del Dipartimento Attività Produttive; 3. Stabilire, pertanto, che la Commissione di gara per l espletamento delle procedure d appalto per la realizzazione di un progetto di promozione e di comunicazione volto al supporto alle politiche di promozione economica della Calabria, da parte di un vettore aereo, e così composta: dr. Francesco Marano (presidente) Dirigente del Servizio n. 1; dr.ssa Ester Mannella Funzionario del Dipartimento «Attività Produttive»; dr.ssa Emanuela Bonacci Funzionario del Dipartimento «Attivita Produttive»; 4. Di notificare il presente atto ai Componenti la Commissione; 5. Di pubblicare il presente atto sul Bollettino Ufficiale della Regione Calabria, sul sito istituzionale della Regione Calabria -www.regione.calabria.it e sul portale tematico -www.regione.calabria.it/sviluppo. Catanzaro, lì 6 maggio 2013 (N. 607 gratuito) Il Dirigente Generale (Dr. Felice Iracà)

9 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CALABRIA - Parte III - n REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO N. 5 ATTIVITÀ PRODUTTIVE DECRETO n del 8 maggio 2013 Programma di intervento in favore dei consumatori e degli utenti «La Regione con i Cittadini» - sottoprogramma 1 «Comprendere per difendersi», finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico. Aggiudicazione gara (CIG: ZAD093DE7C) per restyling e nuove funzionalità del portale Consumatori Calabria in favore della società VT Solutions & Consulting s.r.l. Cosenza. PREMESSO CHE: IL DIRIGENTE GENERALE con deliberazione n. 661 del 5/10/2010 la Giunta regionale ha stabilito le linee guida per la realizzazione di un programma di intervento volto alla realizzazione di iniziative in favore dei consumatori/utenti mediante l utilizzo dei fondi di cui alla Legge n. 388/2000, art. 148 prevedendo la partecipazione delle Associazioni dei consumatori iscritte nell elenco di cui al Regolamento regionale n. 4/2005 ed aderenti all iniziativa; che, in esecuzione della deliberazione della Giunta regionale sopra indicata, con decreto del D.G. del Dipartimento alle AA.PP. n del 21/10/2010 è stato approvato il programma generale d intervento «La Regione con i Cittadini»: trasmesso al Ministero dello Sviluppo Economico per l approvazione ed il conseguente finanziamento; che il citato Ministero ha approvato il programma così come proposto ed il cui finanziamento è stato allocato al capitolo di spesa del bilancio; che il programma sopra indicato e suddiviso in due moduli, di cui il primo già concluso e definito ed il secondo, composto da cinque sottoprogrammi di cui quattro da realizzarsi con le Associazioni dei Consumatori ed uno direttamente dalla Regione, e in corso; CONSIDERATO CHE: a causa del ritardo da parte del Ministero dello S.E. nella definizione delle attività riguardanti i programmi generali, si è reso necessario procedere ad una rimodulazione del programma nella parte relativa al secondo modulo, rimodulazione definita con D.D. n del 9/10/2012 e che l intera documentazione è stata rimessa al citato Ministero in data 11/10/2012; che il Ministero dello S.E. con nota in data 30/10/2012 prot. n ha rilasciato il proprio nulla osta all avvio del secondo modulo, così come rimodulato dalla Regione; che la parte di programma da realizzarsi a cura della Regione, così come rimodulato, prevede attività di adeguamento normativo, rivisitazione, aggiornamento, risistemazione e messa in opera del sito web «www.consumatoricalabria.it», quale strumento on-line che la regione intende rende operativo e funzionale a disposizione dei cittadini; che, per quanto sopra, questo Dipartimento ha ritenuto di procedere alla indizione di una gara informale per l affidamento dell opera di che trattasi, secondo le previsioni di cui all art. 125 del D.Lgs n. 163/2006, da espletare in economia, secondo il criterio del prezzo più basso e stimando in c 6.611,58 oltre IVA, l importo a base di gara per tale acquisizione; che per tale fine sono state individuate le seguenti aziende, specializzate nel campo: Webgenesys s.r.l. - Via Torino, trav. Nunziante Gioia Tauro (RC); Sinapsys s.r.l. - Via S. Giuseppe Moscati n. 3 Soverato (CZ); VT Solutions & Consulting s.r.l. - Via Isonzo n. 40 Cosenza, e che, con distinte note prot. nn , , del 26/03/2013, le stesse sono state invitate a produrre proprie offerte secondo le indicazioni/ capitolato allegati alle predette note; che sono pervenute ed acquisite le seguenti offerte da parte di: Sinapsys s.r.l. : prot. n /SIAR del 9/04/2013; VT Solutions & Consulting s.r.l. : prot. n /SIAR del 10/04/2013; che la Commissione di gara, all uopo nominata (prot. n /SIAR del 10/04/2013) ha trasmesso al responsabile del procedimento il proprio verbale, da cui risulta oltre alla regolarità della procedura che l offerta più vantaggiosa è stata prodotta dalla società VT Solutions & Consulting s.r.l. di Cosenza la quale ha offerto un ribasso pari al 23%, rispetto all importo di c 6.611,58 posto a base di gara; PRESO ATTO delle verifiche effettuate a carico della VT Solutions & Consulting s.r.l., dalle quali risulta che la stessa e in regola con le prescrizioni di legge per l aggiudicazione della gara di che trattasi, per come, peraltro, risultante dalla visura n. P V del 17/04/2013 estratta dalla CCIAA di Cosenza; RITENUTO, per quanto sopra, dover procedere alla aggiudicazione del servizio alla citata società VT Solutions & Consulting s.r.l. di Cosenza, per l importo di c 5.090,92 oltre IVA in ragione del 21% di c 1.069,09 e per un totale di c 6.160,01; DATO ATTO che, con comunicazione prot. n /SIAR del 22/04/2013 è state dato avviso dell esito della gara alla società Sinapsys srl, altra partecipante alla medesima procedura di gara; VISTI: il Regolamento regionale 10 maggio 2005, n. 4; la deliberazione di G.R. n. 101 del 29 marzo 2013 relativa al conferimento dell incarico di Dirigente Generale reggente del Dipartimento «Attività Produttive» al Dott. Felice Iracà; il D.P.G.R. n. 354/1999, così come modificato dal D.P.G.R. n. 206/2000; la Legge Regionale n. 34/2002 e successive modifiche ed integrazioni e ritenuta la propria competenza;

10 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CALABRIA - Parte III - n. 21 la legge Regionale n. 8/2002, in particolare gli articoli n. 43 e 45, ed atteso che risultano verificate le condizioni ivi previste; le LL.RR. 27/12/2012 n. 69, n. 70 e n. 71, relative al bilancio per l esercizio corrente ed al bilancio pluriennale , DECRETA Per quanto in premessa indicato e che qui si intende riportato, a) di ratificare le procedure relative alla gara (CIG: ZAD093DE7C), esperita secondo le modalità di cui all art 125 del D. Lgs. n. 163/2006, relative all affidamento del servizio di adeguamento normativo, rivisitazione, aggiornamento, risistemazione e messa in opera del sito web «www.consumatoricalabria.it» inserito nel Sottoprogramma 1: Comprendere per difendersi e facente parte del più ampio programma generale «La Regione con i Cittadini»; b) di aggiudicare il suddetto servizio alla società VT Solutions & Consulting s.r.l. - corrente in Cosenza, Via Isonzo n p. Iva: , per l importo di c 5.090,92 oltre IVA 21% per c 1.069,09 e per un totale complessivo di c 6.160,01 per la fornitura del servizio relativo all adeguamento normativo, rivisitazione, aggiornamento, risistemazione e messa in opera, del sito web «www.consumatoricalabria.it» necessario per il completamento del programma «La Regione con i Cittadini», sottoprogramma n. 1 «Comprendere per difendersi» in corso di realizzazione nella Regione e finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico con i fondi della Legge n. 388/2000, art. 148; a) di riservarsi la sottoscrizione del conseguente contratto conseguente al Capitolato speciale d appalto che viene allegato al presente provvedimento; b) di dare atto che alla relativa spesa si farà fronte con i fondi iscritti al capitolo del bilancio relativo all esercizio corrente, giusta decreto di riallocazione n del 19/03/2013; c) di disporre la notifica ai soggetti interessati e la pubblicazione del presente provvedimento sul B.U.R. Calabria. Catanzaro, lì 8 maggio 2013 (N. 608 gratuito) Il Dirigente Generale (Dr. Felice Iracà) (segue allegato)

11 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CALABRIA - Parte III - n

12 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CALABRIA - Parte III - n. 21

13 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CALABRIA - Parte III - n REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO N. 5 ATTIVITÀ PRODUTTIVE DECRETO n del 8 maggio 2013 POR Calabria FESR Linea d intervento «Avviso pubblico per la selezione e il finanziamento di piani di azioni di informazione e assistenza tecnica per la creazione e il rafforzamento di reti e cluster di imprese». Modifica Avviso Pubblico di cui al decreto n /2010 VISTI: IL DIRIGENTE la D.G.R. n del 21/6/1999, recante «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per l attuazione delle disposizioni recate dalla legge Regionale n. 7/96 e dal D.Lgs. 29/93 e successive modificazioni ed integrazioni»; il D.P.G.R. n. 354 del 21 giugno 1999 recante «separazione dell attività amministrativa d indirizzo e di controllo da quella di gestione»; la L.R. n. 34 del 12/8/2002, recante «Riordino delle funzioni amministrative regionali e locali»; la L.R. n. 8 del 4/4/2002 recante «Ordinamento del Bilancio e della contabilità della Regione Calabria; la D.G.R. n. 770 del 11/11/2006, relativa al nuovo ordinamento generale delle strutture organizzative della Giunta Regionale; la Delibera di Giunta Regionale n. 334 del 21/4/2010 con la quale la dott.ssa. Maria Grazia Nicolò è stata nominata Dirigente Generale; il D.P.G.R. n. 99 del 3/5/2010, con il quale è stato conferito alla dott.ssa Maria Grazia Nicolò l incarico di Dirigente Generale del Dipartimento 5 «Attività Produttive»; VISTI: il Regolamento (CE) 1080/2006 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 5 luglio 2006 relativo al Fondo Europeo di sviluppo regionale e recante abrogazione del Regolamento (CE) n. 1783/1999; il Regolamento (CE) n. 1083/2006 del Consiglio dell 11 luglio 2006 recante disposizioni generali sul Fondo Europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo e sul Fondo di coesione e che abroga il Regolamento (CE) n. 1260/1999; il Regolamento (CE) n. 1828/2006 della Commissione dell 8 dicembre 2006 che stabilisce modalità di applicazione del Regolamento (CE) n. 1083/2006 del Consiglio recante disposizioni generali sul Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, sul Fondo Sociale Europeo e sui Fondo di Coesione e del Regolamento (CE) n. 1080/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo al Fondo Europeo di Sviluppo Regionale; il Regolamento (CE) n. 284/2009 del Consiglio del 7 aprile 2009 che modifica il Regolamento (CE) n. 1083/2006 per quanto riguarda alcune disposizioni relative alla gestione finanziaria; il Regolamento (CE) n. 1341/2008 del Consiglio del 18 dicembre 2008 che modifica il Regolamento (CE) n. 1083/2006 per quanto riguarda alcuni progetti generatori di entrate; il Regolamento (CE) n. 397/2009 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 6 maggio 2009 che modifica il regolamento (CE) n. 1080/2006 relativo al Fondo europeo di sviluppo regionale per quanto riguarda l ammissibilità degli investimenti a favore dell efficienza energetica e delle energie rinnovabili nell edilizia abitativa; il Regolamento (CE) n. 846/2009 della Commissione del 1 settembre 2009 che modifica il Regolamento (CE) n. 1828/2006 che stabilisce le modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 1083/2006 del Consiglio recante disposizioni generali sui Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo e sul fondo di coesione e del regolamento (CE) n. 1080/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo al Fondo europeo di sviluppo regionale; il Regolamento (UE) n. 539/2010 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 16/6/2010 recante disposizioni generali sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo e sul Fondo di coesione, per quanto riguarda la semplificazione di taluni requisiti e talune disposizioni relative alla gestione finanziaria; il Regolamento (CE) N. 284/2009 del Consiglio del 7 aprile 2009 che modifica il regolamento (CE) n. 1083/2006 recante disposizioni generali sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo e sul Fondo di coesione, per quanto riguarda alcune disposizioni relative alla gestione finanziaria; il Quadro Strategico Nazionale per la Politica Regionale di Sviluppo , approvato dalla Commissione Euopea con Decisione n. C (2007) 3329 del 13/7/2007; il Programma Operativo Regionale Calabria FESR , approvato dalla Commissione Europea con Decisione n. C (2007) 6322 del 7/12/2007; la deliberazione di Giunta regionale n. 881 del 24/12/2007 con la quale si è preso atto dell approvazione da parte della Commissione Europea con Decisione n. C (2007) 6322 del 7/12/2007 del Programma Operativo Regionale Calabria FESR ; la deliberazione di Giunta regionale n. 221 del 19/3/08 di presa d atto del Piano Finanziario del POR Calabria FESR per Assi prioritari, Settori di Intervento e Obiettivi Operativi; la deliberazione di Giunta regionale n. 240 del 24/4/2009 con la quale si è proceduto alla rimodulazione del Piano finanziario per Assi Prioritari, Settori e linee di Intervento del POR Calabria FESR 2007/2013; la deliberazione di Giunta regionale n. 226 del 15/3/2010 con la quale si è proceduto alla rimodulazione del Piano finanziario dei Settori Ricerca Scientifica ed Innovazione Tecnologica, Società dell Informazione, Energie Rinnovabili e Risparmio Energetico, Sicurezza e legalità, Turismo Sostenibile, Competitività dei Sistemi Territoriali e delle Imprese del POR Calabria FESR 2007/2013; la deliberazione di Giunta regionale n. 654 del 16/9/2008 avente ad oggetto: «Definizione e Organigramma delle Strutture Amministrative della Giunta Regionale responsabili dell attuazione degli Assi Prioritari, dei Settori e delle Linee di Intervento del POR Calabria FESR , approvato con Decisione della Commissione Europea C (2007) 6322 del 7/12/07; la deliberazione di Giunta regionale n. 335 del 9/6/2009 avente ad oggetto «Rettifica D.G.R. n. 654 del 16/9/2008 avente per oggetto: «Definizione e organigramma delle strutture ammi-

14 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CALABRIA - Parte III - n. 21 nistrative della Giunta regionale responsabili dell attuazione degli Assi prioritari, dei Settori e delle Linee di intervento del POR Calabria FESR , approvato con Decisione della Commissione europea C (2007) 6322 del 7/12/07», successivamente modificata con deliberazioni di Giunta regionale n. 24 del 28/1/2010 e n. 169 del 27/2/2010; la deliberazione di Giunta regionale n. 95 del 23/2/2009 recante: «Presa d atto dei criteri di selezione del POR Calabria FESR 2007/2013, approvati dal comitato di sorveglianza ai sensi dell art. 65, lett. a) del Regolamento (CE) n. 1083/2006; la deliberazione di Giunta regionale n. 459 del 24/7/2009 che modifica la D.G.R. n del 16/12/2008 e la D.G.R. n. 163 dell 8/4/2009 ed approva il documento recante descrizione dei Sistemi di Gestione e Controllo ai sensi dell art. 71, paragrafo 1, del Regolamento (CE) n. 1083/2006 del Consiglio dell 11 luglio 2006 recante disposizioni generali sul Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, sul Fondo Sociale Europeo e sul Fondo di Coesione e che abroga il Regolamento (CE) n. 1260/1999; la deliberazione di Giunta regionale n. 8 del 13/1/2009 avente ad oggetto «Presa d atto della Descrizione dei Sistemi di Gestione e Controllo del POR FESR e relativi allegati, in seguito all accettazione da parte della Commissione europea». la deliberazione della Giunta Regionale n. 439 del 14/10/ 2011 recante «Variazione al bilancio per l esercizio finanziario 2011, al documento tecnico di cui alla deliberazione della Giunta regionale n. 856 del 29/12/2010, nonché al bilancio dipartimentale di cui alla deliberazione di Giunta regionale n. 855 del 29/12/ 2010 variazione compensativa fra i capitoli della spesa , e inerenti agli obiettivi operativi 7.1.3, e del POR Calabria FESR » VISTO il Quadro Strategico Nazionale per la Politica Regionale di Sviluppo , approvato dalla Commissione Europea con Decisione C (2007) 3329 del 13/7/07. VISTO il Programma Operativo Regionale Calabria FESR 2007/2013 CCI N IT 161 PO 008, approvato dalla Commissione Europea con Decisione n. C (2007) 6322 del 7/12/07; VISTA la deliberazione della Giunta Regionale n. 881 del 24/ 12/07 con la quale si è preso atto del POR Calabria FESR 2007/ 2013 approvato con Decisione n. C (2007) 6322 del 7/12/07; VISTA la deliberazione della Giunta Regionale n. 226 del 15/ 3/2011 con oggetto «POR Calabria FESR 2007/2013 Rimodulazione dei Piani Finanziari dei settori Ricerca e Innovazione Tecnologica, Società dell informazione, Energie Rinnovabili e Risparmio Energetico, Sicurezza e legalità, turismo Sostenibile, Competitività dei sistemi Territoriali e delle Imprese»; VISTA altresì la deliberazione della Giunta Regionale n. 435 del 7/10/2011 avente ad oggetto «Rimodulazione piano POR Calabria FESR , asse VII - sistemi produttivi settore 7.1 «migliorare le condizioni di contesto e sostenere la competitività dei sistemi produttivi e delle imprese», adempimenti; VISTO in particolare l Obiettivo Operativo FESR 2007/2013 POR Calabria «Qualificare e potenziare le infrastrutture produttive materiali ed immateriali e sostenere la domanda di servizi innovativi alle imprese» nell ambito del quale e riportata la Linea di intervento «Azioni di informazione e assistenza tecnica per la creazione di reti/cluster di imprese e la definizione di progetti di cooperazione da finanziare attraverso i Contratti di investimento»; VISTI ALTRESÌ: il decreto del Presidente della Repubblica 3 ottobre 2008, n. 196 «Regolamento di esecuzione del regolamento (CE) n. 1083/2006 recante disposizioni generali sul fondo europeo di sviluppo regionale, sul fondo sociale europeo e sul fondo di coesione»; il decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 «Codice in materia di protezione dei dati personali»; decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 «Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa»; Legge 7 agosto 1990, n. 241 «Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi» e smi. CONSIDERATO CHE: con decreto n del 30 novembre 2010, è stato approvato «l Avviso pubblico per la selezione e il finanziamento di piani di azioni di informazione e assistenza tecnica per la creazione e il rafforzamento di reti e cluster di imprese» a valere sulla linea d intervento «Azioni di informazione e assistenza tecnica per la creazione di reti/cluster di imprese e la definizione di progetti di cooperazione da finanziare attraverso i Contratti di investimento» dell Asse VII - Sistemi Produttivi del POR Calabria FESR ; con il medesimo decreto n /2010, è stata affidata la gestione complessiva dell intervento a Fincalabra S.p.A. soggetto in house della Regione, con la quale è stata stipulata apposita Convenzione rep. n. 808 del 14 giugno 2011; con decreto dirigenziale n del 5/5/2011 è stata impegnata la somma di c ,00 per far fronte agli impegni derivanti «dall Avviso pubblico per la selezione e il finanziamento di piani di azioni di informazione e assistenza tecnica per la creazione e il rafforzamento di reti e cluster di imprese» a valere sulla linea d intervento dell Asse VII Sistemi Produttivi del POR Calabria FESR giusto impegno n. 972/2011; con decreto dirigenziale n del 4 luglio 2011, è stata nominata la Commissione di valutazione delle istanze pervenute per l ammissione al finanziamento di cui all avviso pubblico in argomento. decreto n del 18 aprile 2012 recante «POR Calabria FESR Linea d intervento «Avviso pubblico per la selezione e il finanziamento di piani di azioni di informazione e assistenza tecnica per la creazione e il rafforzamento di reti e cluster di imprese» Integrazione impegno di spesa ed approvazione graduatorie Codice rendiconta 2098» sono state approvate le graduatorie dei Piani di azioni di informazione e assistenza tecnica ed è stato integrato l impegno di spesa fino a c ,39; in data 8/6/2012 sono state sottoscritte le convenzioni con i soggetti beneficiari per la realizzazione dei Piani di azioni di informazione e assistenza tecnica per la creazione e il rafforzamento di reti e cluster di imprese ammessi a finanziamento; PRESO ATTO che l «Avviso Pubblico per la selezione e il finanziamento di piani di azioni di informazione e assistenza tecnica per la creazione e il rafforzamento di reti e cluster di imprese», di cui al decreto n del 30 novembre 2010, al paragrafo 11 «Modalità di erogazione del finanziamento», prevede che «l amministrazione Regionale provvederà, a seguito della ri-

15 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CALABRIA - Parte III - n chiesta, ad erogare le agevolazioni riconosciute per stati di avanzamento, previa presentazione, secondo le modalità che verranno specificate nella Convenzione, da parte dei Soggetti Beneficiari di idonea documentazione sulle attività realizzate e giustificativa delle spese sostenute. Una quota del finanziamento, pari al 30% del totale, può, a richiesta, essere erogata a titolo di anticipazione. Per i soggetti privati, l anticipazione può essere concessa previa presentazione di idonea fidejussione bancaria o polizza assicurativa irrevocabile, incondizionata ed escutibile a prima richiesta a favore della Regione Calabria». CONSIDERATO che in aderenza a quanto espresso dal Regolamento (CE) N. 284/2009 del Consiglio del 7 aprile 2009 che modifica il regolamento (CE) n. 1083/2006, recante disposizioni generali sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo e sul Fondo di coesione, per quanto riguarda alcune disposizioni relative alla gestione finanziaria, appare opportuno in un ottica di favorire l accelerazione della spesa nell ambito degli interventi finanziati a valere del su richiamato Avviso Pubblico, nonché agevolare, anche per far fronte agli effetti della grave e persistente crisi finanziaria che connota pesantemente il contesto economico regionale, la realizzazione dei programmi nei termini previsti; RITENUTO, pertanto, di dover procedere alla modifica dell Avviso Pubblico, di cui al decreto n del 30 novembre 2010, elevando la percentuale del finanziamento erogabile a titolo di anticipazione ai Soggetti beneficiari dall attuale valore «pari al 30% del totale» a «fino al 60% del totale», fermo restando le altre condizioni paste nell Avviso Pubblico; A termini delle richiamate disposizioni legislative, DECRETA La narrativa, che qui di seguito si intende integralmente trascritta, è parte integrante del presente decreto. di modificare l Avviso Pubblico, di cui al decreto n del 30 novembre 2010, al paragrafo 11 «Modalità di erogazione del finanziamento», prevedendo l incremento della percentuale del finanziamento erogabile a titolo di anticipazione ai Soggetti beneficiari dall attuale valore «pari al 30% del totale» a «fino al 60% del totale», fermo restando le altre condizioni poste nell Avviso Pubblico, di cui al decreto n /2010, quale misura per favorire l accelerazione della spesa; di notificare il presente decreto a Fincalabra S.P.A., per quanto di successiva competenza, nonché ai Soggetti Beneficiari, di cui al decreto n. 5256/2012; di disporre la pubblicazione del presente decreto sul Bollettino Ufficiale della Regione Calabria e sul portale tematico «Calabria Sviluppo». Catanzaro, lì 8 maggio 2013 (N. 609 gratuito) Il Dirigente (D.ssa Maria Grazia Nicolò) REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO N. 6 AGRICOLTURA, FORESTE E FORESTAZIONE DECRETO n del 6 maggio 2013 Disposizioni tecniche e procedurali per l attuazione della Deliberazione di Giunta Regionale n. 35 del 2 febbraio 2012 relativa a «Concessione dei diritti di impianto e reimpianto dalla riserva regionale» - Avviso Pubblico. IL DIRIGENTE GENERALE VISTA la L.R. n. 7 del 13/5/96 recante «Norme sull ordinamento della struttura organizzativa della Giunta regionale e sulla Dirigenza regionale» ed in particolare l art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con funzioni di Dirigente Generale; VISTA la D.G.R. n del 21/6/1999 recante: «Adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per l attuazione delle disposizioni recate dalla L.R. n. 7 del 13/5/96 e dal D.Lgs. n. 29/93 e successive modifiche ed integrazioni»; VISTO l art. 1 del D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999 relativo alla separazione dell attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione, come modificato con D.P.G.R. n. 206 del 15/12/2000; VISTA la L.R. n. 34 del 12/8/2002 e successive modifiche ed integrazioni e ritenuta la propria competenza; VISTA la D.G.R. n. 387 del 17/05/2010 con la quale il prof. Giuseppe Zimbalatti è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento n. 6 «Agricoltura, Foreste e Forestazione» e successiva integrazione D.G.R. n. 452 del 22/06/2010; VISTO il Regolamento (CE) 555/08 della Commissione del 28/06/2008 recante modalità di applicazione del Reg. (CE) 479/ 2008 relativo all organizzazione comune del mercato vitivinicolo in ordine ai programmi di sostegno, agli scambi con i paesi terzi, al potenziale produttivo e ai controlli nel settore vitivinicolo; VISTO il regolamento (CE) n. 1234/07 del Consiglio, così come risulta modificato dal regolamento (CE) n. 491/2009, recante organizzazione comune dei mercati agricoli e disposizioni specifiche per taluni prodotti (O.C.M. Unica); VISTO il regolamento (CE) n. 491/2009 del Consiglio che modifica il regolamento (CE) n. 1234/2007, ed in particolare gli artt. 85 undecies ed 85 duodecies; VISTO il regolamento (CE) n. 73/09 del Consiglio del 19/01/ 2009 che stabilisce norme comuni relative ai regimi di sostegno diretto agli agricoltori nell ambito della politica agricola comune e che abroga il Regolamento (CE) n. 1782/03; VISTO il Decreto Ministeriale 26/07/2000 pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 220 del 20/09/2000, relativo ai termini e alle modalità per la dichiarazione delle superfici vitate; VISTO il Decreto Ministeriale 8/10/2004 concernente le modalità per l attuazione del Regolamento 1282/01; VISTO l articolo 75 del regolamento (CE) n. 555/2008 che stabilisce, in conformità all articolo 30, paragrafo 1, primo comma, del regolamento (CE) n. 796/2004 della Commissione UE, la misura della superficie vitata alla quale fare riferimento ai fini dell applicazione, anche, del regime di aiuto alla ristrutturazione e la riconversione dei vigneti;

16 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CALABRIA - Parte III - n. 21 VISTO il Regolamento (CE) n. 1234/2007 del Consiglio del 22 ottobre 2007, recante organizzazione comune dei mercati agricoli e disposizioni specifiche per taluni prodotti agricoli (regolamento unico OCM); VISTA la Deliberazione di Giunta regionale n. 35 del 02 febbraio 2012 «Prime disposizioni per l istituzione della Riserva Regionale dei diritti di reimpianto di superfici vitate finalizzate al miglioramento del potenziale produttivo, per l organizzazione e la gestione della riserva e l armonizzazione dello schedario viticolo regionale»; RITENUTO necessario, per l attuazione della citata D.G.R. n. 35/2012, stabilire le disposizioni tecniche e procedurali per la presentazione delle domande per la concessione dei diritti della Riserva, per la predisposizione delle graduatorie e per la successiva concessione dei diritti di impianto e reimpianto dalla Riserva; VISTO il D.D.G. n del 28 marzo 2013 inerente la Creazione «Riserva Regionale Diritti di Reimpianto Vigneti» e costituzione del gruppo di lavoro; CONSIDERATO che il presente Decreto non comporta impegno di spesa a carico del bilancio regionale ed esplica immediatamente i suoi effetti; SU PROPOSTA del Dirigente di Servizio del settore «Valorizzazione e Promozione Produzioni Agricole e Filiere Produttive», formulata alla stregua dell istruttoria compiuta dalla struttura interessata nonché dall espressa dichiarazione di regolarità degli atti resa dalla struttura medesima; DECRETA Per le motivazioni espresse in premessa che qui si intendono integralmente richiamate e trascritte: di approvare l allegato «A» al presente decreto che ne costituisce parte integrante «Disposizioni tecniche e procedurali per l attuazione della Deliberazione di Giunta Regionale n. 35 del 02 febbraio 2012 relativa a «Concessione dei diritti della Riserva Regionale dei diritti di impianto e reimpianto»; di dare atto che il presente Decreto non comporta impegno di spesa a carico del bilancio regionale ed esplica immediatamente i suoi effetti. Il presente atto sarà pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Calabria e sul sito Catanzaro, lì 6 maggio 2013 Il Dirigente Generale (Prof. Giuseppe Zimbalatti) (N. 610 gratuito) (segue allegato)

17 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CALABRIA - Parte III - n

18 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CALABRIA - Parte III - n. 21

19 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CALABRIA - Parte III - n

20 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CALABRIA - Parte III - n. 21

Burc n. 23 del 26 Maggio 2014

Burc n. 23 del 26 Maggio 2014 Burc n. 23 del 26 Maggio 2014 REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO N. 6 AGRICOLTURA - FORESTE FORESTAZIONE SETTORE 4 Servizi di sviluppo agricolo fitosanitario e valorizzazione patrimonio ittico

Dettagli

Avviso Pubblico Giovani Attivi

Avviso Pubblico Giovani Attivi All. A Avviso Pubblico Giovani Attivi P.O.R. Campania FSE 2007-2013 Asse III Obiettivo Specifico: g) Sviluppare percorsi di integrazione e migliorare il (re)inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 I L D I R E T T O R E G E N E R A L E

DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 I L D I R E T T O R E G E N E R A L E CONSORZIO DI BONIFICA 11 MESSINA DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 OGGETTO Progetto per la razionalizzazione della canalizzazione irrigua Fascia Etnea -Valle Alcantara-, I stralcio esecutivo funzionale.

Dettagli

Decreto Dirigenziale n. 298 del 24/12/2013

Decreto Dirigenziale n. 298 del 24/12/2013 Decreto Dirigenziale n. 298 del 24/12/2013 Dipartimento 51 - Dipartimento della Programmazione e dello Sviluppo Economico Direzione Generale 2 - Direzione Generale Sviluppo Economico e le Attività Produttive

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i.

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i. 28501 di dare atto che il presente provvedimento non comporta alcun mutamento qualitativo e quantitativo di entrata o di spesa né a carico del bilancio regionale né a carico degli enti per i cui debiti

Dettagli

Decreto del Commissario Straordinario

Decreto del Commissario Straordinario Decreto del Commissario Straordinario N. 8 del Reg. Data 30/07/2014 OGGETTO: PROGETTO ESECUTIVO PER INTERVENTI DI PREVENZIONE ANTICENDIO NELLA FORESTA DEMANIALE REGIONALE DEL MONTE CARPEGNA - PSR MARCHE

Dettagli

VISTI gli articoli 4 e 5 della L.R. n. 7/97; VISTA la Deliberazione G.R. n. 3261 del 28/7/98 e s.m.i.; VISTI gli artt. 4 e 16 del D.Lgs.

VISTI gli articoli 4 e 5 della L.R. n. 7/97; VISTA la Deliberazione G.R. n. 3261 del 28/7/98 e s.m.i.; VISTI gli artt. 4 e 16 del D.Lgs. Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 19 del 05 02 2015 4275 Di notificare il presente provvedimento: Sindaco del Comune di Mola di Bari (BA); Al Sindaco del Comune di Rutigliano (BA); Al Sindaco

Dettagli

REGIONE PUGLIA. Bari, LORO SEDI

REGIONE PUGLIA. Bari, LORO SEDI Prot. n. Area Politiche per la promozione della salute, delle persone e delle pari opportunità Servizio Politiche Benessere sociale e pari opportunità Bari, Ai Soggetti beneficiari dei finanziamenti di

Dettagli

02/05/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 35. Regione Lazio

02/05/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 35. Regione Lazio Regione Lazio DIREZIONE SVILUPPO ECONOMICO E ATTIVITA PRODUTTIVE Atti dirigenziali di Gestione Determinazione 23 aprile 2014, n. G06045 POR FESR LAZIO 2007-2013 ASSE I - Attività I.1 "Potenziamento e messa

Dettagli

AVVISO PUBBLICO P R O G R A M M A D I S V I L U P P O R U R A L E D E L L A R E G I O N E C A L A B R I A 2 0 0 7-2 0 1 3

AVVISO PUBBLICO P R O G R A M M A D I S V I L U P P O R U R A L E D E L L A R E G I O N E C A L A B R I A 2 0 0 7-2 0 1 3 AVVISO PUBBLICO P R O G R A M M A D I S V I L U P P O R U R A L E D E L L A R E G I O N E C A L A B R I A 2 0 0 7-2 0 1 3 A S S E 2 : M I G L I O R A M E N T O D E L L A M B I E N T E E D E L L O S P A

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

DECRETO N. 1921 Del 12/03/2015

DECRETO N. 1921 Del 12/03/2015 DECRETO N. 1921 Del 12/03/2015 Identificativo Atto n. 191 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO Oggetto APPROVAZIONE DELL AVVISO FORMAZIONE CONTINUA COMPETITIVITA EXPO E L'atto si compone

Dettagli

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres.

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. LR 12/2006, articolo 6, commi da 82 a 89. Regolamento concernente i criteri

Dettagli

CONSORZIO VALLE CRATI

CONSORZIO VALLE CRATI CONSORZIO VALLE CRATI ART. 31 Dlgs 267/2000 87036 RENDE (CS) Nr. 17 DETERMINAZIONE DELL UFFICIO TECNICO Del 16.10.2014 Prot. nr. 1833 OGGETTO: Gestione tecnica, operativa ed amministrativa di manutenzione

Dettagli

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO C O M U N E D I A L A N N O (PROVINCIA DI PESCARA) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI - UFFICIO PERSONALE N. 162 del Reg. Oggetto: PROCEDURA DI MOBILITA, PER TITOLI E COLLOQUIO

Dettagli

PROGRAMMA DI SILUPPO RURALE 2007-2013

PROGRAMMA DI SILUPPO RURALE 2007-2013 ASSESSORADU DE S AGRICULTURA E REFORMA AGROPASTORALE PROGRAMMA DI SILUPPO RURALE 2007-2013 REG. (CE) N. 1698/2005 MISURA 214 - PAGAMENTI AGROAMBIENTALI AZIONE 3 - TUTELA DEGLI HABITAT NATURALI E SEMINATURALI

Dettagli

Sintesi modifiche apportate alle Disposizioni Attuative Specifiche della Mis. 123 - Accrescimento del valore aggiunto del settore agricolo e forestale

Sintesi modifiche apportate alle Disposizioni Attuative Specifiche della Mis. 123 - Accrescimento del valore aggiunto del settore agricolo e forestale REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO REGIONALE DELLE RISORSE AGRICOLE E ALIMENTARI DIPARTIMENTO REGIONALE INTERVENTI STRUTTURALI Programma di Sviluppo Rurale Regione Sicilia 2007-2013 Reg.

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AREA DI COORDINAMENTO VISTO. lo Statuto dell Agenzia, approvato in via definitiva con Delibera della Giunta Regionale n.

IL DIRETTORE DELL AREA DI COORDINAMENTO VISTO. lo Statuto dell Agenzia, approvato in via definitiva con Delibera della Giunta Regionale n. Oggetto: Programma di sviluppo rurale 2007-2013 Re. (CE) 1698/2005. Misura 121 - Ammodernamento delle aziende agricole. Secondo bando pubblico per l ammissione ai finanziamenti. Approvazione integrazione,

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

LEGGE REGIONALE 12 febbraio 2014, n. 4

LEGGE REGIONALE 12 febbraio 2014, n. 4 6232 LEGGE REGIONALE 12 febbraio 2014, n. 4 Semplificazioni del procedimento amministrativo. Modifiche e integrazioni alla legge regionale 12 aprile 2001, n. 11 (Norme sulla valutazione dell impatto ambientale),

Dettagli

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che A LLEGATO Min nistero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, I SERVIZI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE EDILIZIA STATALE E INTERVENTI SPECIALI CONVENZIONE TRA

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 giugno 2010, n. 1309

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 giugno 2010, n. 1309 18120 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 104 del 16-06-2010 vista la dichiarazione posta in calce al presente provvedimento da parte dei Dirigenti responsabili per competenza in materia che

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

Direttive per l azione amministrativa e la gestione della misura 133 Attività. di informazione e promozione del PSR 2007/2013.

Direttive per l azione amministrativa e la gestione della misura 133 Attività. di informazione e promozione del PSR 2007/2013. REGIONE AUTONOMA DELLA LA SARDEGNA L Assessore Direttive per l azione amministrativa e la gestione della misura 133 Attività di informazione e promozione del PSR 2007/2013. Dotazione finanziaria Il fabbisogno

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

MANUALE PER I CONTROLLI SULLE OPERAZIONI COSTITUITE DA EROGAZIONI DI FINANZIAMENTI DIRETTI

MANUALE PER I CONTROLLI SULLE OPERAZIONI COSTITUITE DA EROGAZIONI DI FINANZIAMENTI DIRETTI MANUALE PER I CONTROLLI SULLE OPERAZIONI COSTITUITE DA EROGAZIONI DI FINANZIAMENTI DIRETTI FSE 2007-2013 A cura della Direzione Istruzione Formazione Professionale Lavoro Allegato a alla dd. n. 608 del

Dettagli

SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO

SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO AP/ap Determinazione n. DD-2015-391 esecutiva dal 06/03/2015 Protocollo Generale n. PG-2015-22551 del 05/03/2015

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres.

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. Regolamento attuativo dell articolo 9, commi da 26 a 34 della

Dettagli

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO P.G. 58467/2012 Data firma: 13/07/2012 Data esecutività: 20/07/2012

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n.

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 9^ legislatura Struttura amministrativa competente: Direzione Competitivita Sistemi Agroalimentari Presidente Luca Zaia Vicepresidente Marino Zorzato Assessori Renato Chisso Roberto Ciambetti Luca Coletto

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 031 della Giunta Comunale

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 031 della Giunta Comunale COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

Chi può presentare la domanda

Chi può presentare la domanda BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE LA CRESCITA DELLE IMPRESE SUI MERCATI INTERNAZIONALI II QUADRIMESTRE 2014 AFRQ2/14 La Camera di Commercio di Frosinone, attraverso ASPIN, Azienda Speciale

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento - C.A.P. 38064 Via Roma, 60 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 VERBALE DI DELIBERAZIONE N.

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

Istituzione della figura di Agente Ambientale.

Istituzione della figura di Agente Ambientale. Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 7 21 gennaio 2015 Oggetto : Istituzione della figura di Agente Ambientale. Il giorno 21 gennaio 2015 in Cremona, con

Dettagli

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI PRATO, PISTOIA, LUCCA, E DELLE APUANE, AI SENSI DELL

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE

BOLLETTINO UFFICIALE Spedizione in abbonamento postale Art. 2 comma 20/C L. 662/96 Autorizz. Dirpostel L Aquila ANNO XXXIII N. 159 Speciale (Attività Formative) R E P U B B L I C A I T A L I A N A BOLLETTINO UFFICIALE DELLA

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che:

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che: Prospetto esplicativo riguardante i requisiti soggettivi per l abilitazione ai servizi del Programma per la Razionalizzazione negli Acquisti della Pubblica Amministrazione CONVENZIONI L art. 26, commi

Dettagli

Appalti ed Economato 2015 01501/005 Servizio Economato CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. N. Cronologico 0 approvata il 8 aprile 2015

Appalti ed Economato 2015 01501/005 Servizio Economato CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. N. Cronologico 0 approvata il 8 aprile 2015 Appalti ed Economato 2015 01501/005 Servizio Economato CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 0 approvata il 8 aprile 2015 DETERMINAZIONE: 005/301. SERVIZIO DI PULIZIA ORDINARIA PRESSO

Dettagli

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE TITOLO RELAZIONE I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità A partire dal 3 gennaio 2013 è entrato in vigore il regolamento (UE)

Dettagli

IL DIRIGENTE. Premesso che:

IL DIRIGENTE. Premesso che: REGIONE PIEMONTE BU49 04/12/2014 Codice DB1614 D.D. 26 novembre 2014, n. 814 D.G.R. n. 20-587 del 18/11/2014. Programmazione 2014-15. Misura 5: sostegno ai Comuni per la realizzazione di "Programmi di

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012 AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012 OGGETTO: Approvazione atti di gara Aggiudicazione

Dettagli

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS Legge Regionale 28 giugno 2013 n. 15 - Disposizioni transitorie in materia di riordino delle province Legge Regionale 12 marzo 2015 n. 7 - Disposizioni urgenti in materia

Dettagli

VERBALE DI DETERMINA

VERBALE DI DETERMINA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLA SARDEGNA "G. Pegreffi" SASSARI VERBALE DI DETERMINA N. 116 del 20/02/2013 OGGETTO: Autorizzazione preventivo per il trasloco dell'oevr - CIG Z49089DEFB L'anno

Dettagli

Ai Signori Segretari Regionali

Ai Signori Segretari Regionali Venezia, 14 GEN. 1993, prot. n. 313/SGP Oggetto: L. 7 agosto 1990, n. 241 Ai Signori Segretari Regionali Ai Signori Assistenti Alla Segreteria Generale Ai Signori Assistenti Alla Segreteria per il Territorio

Dettagli

1 - AREA INTERDIPARTIMENTALE PER IL COORDINAMENTO E GESTIONE DEI FONDI COMUNITARI E NAZIONALI

1 - AREA INTERDIPARTIMENTALE PER IL COORDINAMENTO E GESTIONE DEI FONDI COMUNITARI E NAZIONALI 1 - AREA INTERDIPARTIMENTALE PER IL COORDINAMENTO E GESTIONE DEI FONDI COMUNITARI E NAZIONALI Responsabile: Dott.ssa Anna Greco Tel.: 0917076283 E-mail: agri1.areagestionefondi@regione.sicilia.it - Assegnazione

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento?

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento? IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI A chi mi rivolgo? L' dell garantisce a tutti i soggetti interessati l'esercizio dei diritti d informazione e di accesso ai documenti amministrativi, e favorisce la conoscenza

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 DATA DI PUBBLICAZIONE DELL ESTRATTO DEL BANDO SULLA GURI: DATA DI SCADENZA

Dettagli

COMUNE DI LARI Provincia di Pisa

COMUNE DI LARI Provincia di Pisa COMUNE DI LARI Provincia di Pisa DETERMINAZIONE N. 519 Numerazione servizio 201 Data di registrazione 17/12/2009 COPIA Oggetto : DECRETO DI ESPROPRIO RELATIVO A PROCEDIMENTO ESPROPRIATIVO PER PUBBLICA

Dettagli

GESTIONE OPERATIVA DEI PROGETTI FINANZIATI CON FONDI EUROPEI. Dott. Nicola ZERBONI

GESTIONE OPERATIVA DEI PROGETTI FINANZIATI CON FONDI EUROPEI. Dott. Nicola ZERBONI GESTIONE OPERATIVA DEI PROGETTI FINANZIATI CON FONDI EUROPEI Dott. Nicola ZERBONI Dottore Commercialista in Milano Finanziamenti europei 2007/2013 e contrasto alle irregolarità e alle frodi nei fondi Diretta

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI Dipartimento per l impresa e l internazionalizzazione Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione Ufficio Italiano Brevetti e Marchi BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

Giunta Regionale della Campania

Giunta Regionale della Campania Avvertenze: il testo vigente qui pubblicato è stato redatto dal Settore Legislativo dell'a.g.c. 01 della Giunta Regionale al solo fine di facilitare la lettura delle disposizioni della legge, integrata

Dettagli

dalla legge costituzionale 18 ottobre 2001, n. 3 (Modifiche al titolo V della parte seconda della Costituzione). LEGGE REGIONALE 10 aprile 2015, n.

dalla legge costituzionale 18 ottobre 2001, n. 3 (Modifiche al titolo V della parte seconda della Costituzione). LEGGE REGIONALE 10 aprile 2015, n. Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 53 suppl. del 15 04 2015 9 LEGGE REGIONALE 10 aprile 2015, n. 17 Disciplina della tutela e dell uso della costa. IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO IL PRESIDENTE

Dettagli

VÉÇá zä É exz ÉÇtÄx wxäät câzä t

VÉÇá zä É exz ÉÇtÄx wxäät câzä t LEGGE REGIONALE 20 MAGGIO 2014, N. 26 Disposizioni per favorire l accesso dei giovani all agricoltura e contrastare l abbandono e il consumo dei suoli agricoli 2 LEGGE REGIONALE Disposizioni per favorire

Dettagli

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi Allegato al Decreto del Direttore Generale n. 53.. del 04/02/14 REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO EX ART. 15 SEPTIES DEL D.LGS. 502/92 AREA DIRIGENZA MEDICA E VETERINARIA E AREA DIRIGENZA

Dettagli

PARTE PRIMA ATTI DELLA REGIONE

PARTE PRIMA ATTI DELLA REGIONE BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 41 DEL 5 SETTEMBRE 2006 1 PARTE PRIMA ATTI DELLA REGIONE REGOLAMENTI DELLA GIUNTA REGIONALE REGOLAMENTO N. 2 del 31 luglio 2006 Regolamento per l accesso

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico VISTO il Decreto Legge 12 settembre 2014, n. 133 convertito con modificazioni dalla Legge 11 novembre 2014, n. 164 recante Misure urgenti per l'apertura dei cantieri, la realizzazione delle opere pubbliche,

Dettagli

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014 ALLEGATO "A" Dipartimento politiche Abitative Direzione Interventi Alloggiativi AVVISO PUBBLICO Concessione del contributo integrativo di cui all art. 11 della legge 9 dicembre 1998, n. 431 e successive

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (Approvato con delibera del Consiglio in data 12 gennaio

Dettagli

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER IL DIRITTO ALL INFORMAZIONE E ALL ACCESSO AGLI ATTI E DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Approvato dal Consiglio Comunale con atto n. 8 in data 9/2/1995 Annullato

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017.

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017. Comune di Folgaria Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente"

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente LEGGE 27 LUGLIO, N.212 "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente" pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 177 del 31 luglio 2000 Art. 1. (Princìpi generali) 1. Le disposizioni della

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

Premesso che: - con decreto del Direttore regionale delle foreste e dei parchi, ora Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari e forestali, n.

Premesso che: - con decreto del Direttore regionale delle foreste e dei parchi, ora Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari e forestali, n. Premesso che: - con decreto del Direttore regionale delle foreste e dei parchi, ora Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari e forestali, n. 613 di data 12 novembre 1992 è stata affidata in concessione

Dettagli

OGGETTO:Programma Integrato Urbano PIU Europa PO FESR Campania 2007-2013 Asse 6 Obiettivo Operativo 6.1.

OGGETTO:Programma Integrato Urbano PIU Europa PO FESR Campania 2007-2013 Asse 6 Obiettivo Operativo 6.1. *** *,. * *** La tua Campania cresce in Europa Via De Turris n.16 "Palazzo S. Anna" Te/. 081 3900565 fax 081 3900592 e-mail: urbanistica@comune.castellanunare-di-stabia.napoli.it pec: urbanistica.stabia@asmepec.it

Dettagli

IL D I R I G E N T E

IL D I R I G E N T E IL D I R I G E N T E PREMESSO CHE: Con la Deliberazione n. 38-11131 del 30/03/2009 la Giunta regionale ha approvato le Misure e le linee di intervento per la valorizzazione del commercio urbano e per il

Dettagli

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA PROVINCIA DI VERONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 70 O G G E T T O AFFIDAMENTO INCARICO ALLA SIG.RA CARLA GANZAROLI DEL COMUNE DI LEGNAGO PER PRESTAZIONI

Dettagli

Tabella di sintesi elaborata dagli uffici senza alcun valore normativo. COOPERATIVE SOCIALI iscritte alla sezione A dell Albo.

Tabella di sintesi elaborata dagli uffici senza alcun valore normativo. COOPERATIVE SOCIALI iscritte alla sezione A dell Albo. CAPO II INVESTIMENTI Acquisto, costruzione, ristrutturazione, ammodernamento ed ampliamento di immobili aziendali Art. 9 comma 1 200.000,00) 200.000,00) Fino al 50% 200.000,00) se LEASING: fino al 40%

Dettagli

Repertorio n. CONVENZIONE PER LA CESSIONE IN PROPRIETA DI AREA P.E.E.P. GIA CONCESSA IN DIRITTO DI SUPERFICIE REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI ROCCASTRADA (Provincia di Grosseto) L anno duemila il giorno

Dettagli

SCHEDA OPERATIVA SOGGETTI AMMISSIBILI

SCHEDA OPERATIVA SOGGETTI AMMISSIBILI Avviso pubblico - Puglia Sviluppo - Regione Puglia in attuazione della DGR n. 1788 del 06 Agosto 2014. Pagina 1 COMMISSIONE EUROPEA REGIONE PUGLIA Area Politiche per lo Sviluppo Economico, Lavoro e Innovazione

Dettagli

Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA G

Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA G Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA G Avviso Avviso pubblico, per titoli e colloquio, per la copertura a tempo determinato di n. 12 posti di Dirigente medico - Area medica e delle specialità

Dettagli

Aggiornamento dell Albo dei fornitori di beni e servizi

Aggiornamento dell Albo dei fornitori di beni e servizi MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE, ALIMENTARI E FORESTALI UNIONE EUROPEA REGIONE PUGLIA ASSE IV LEADER Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale: l Europa investe nelle zone rurali Programma di Sviluppo

Dettagli

All Organismo Pagatore AGEA Via Palestro, 81 00185 ROMA. Via N. Tommaseo, 63-69 35131 PADOVA. Largo Caduti del Lavoro, 6 40122 BOLOGNA

All Organismo Pagatore AGEA Via Palestro, 81 00185 ROMA. Via N. Tommaseo, 63-69 35131 PADOVA. Largo Caduti del Lavoro, 6 40122 BOLOGNA AREA COORDINAMENTO Ufficio Rapporti Finanziari Via Salandra, 13 00187 Roma Tel. 06.49499.1 Fax 06.49499.770 Prot. N. ACIU.2015.140 (CITARE NELLA RISPOSTA) Roma li. 20 marzo 2015 Organismo Pagatore AGEA

Dettagli

Regolamento sulla disciplina del diritto di accesso agli atti ai sensi della legge 241/1990 e successive modifiche e integrazioni.

Regolamento sulla disciplina del diritto di accesso agli atti ai sensi della legge 241/1990 e successive modifiche e integrazioni. Regolamento sulla disciplina del diritto di accesso agli atti ai sensi della legge 241/1990 e successive modifiche e integrazioni. Il DIRETTORE DELL AGENZIA DEL DEMANIO Vista la legge 7 agosto 1990, n.

Dettagli

LA CONFERENZA UNIFICATA

LA CONFERENZA UNIFICATA Intesa tra il Governo e le Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano e gli Enti locali sulla ripartizione del Fondo nazionale per le politiche giovanili di cui all art. 19, comma 2, del decreto legge

Dettagli

B.U. 13 novembre 1998, n. 45, III Suppl. Straord. d.g.r. 2 novembre 1998, n. VI/39305. Adeguamento della V.I.A. Regionale alle Direttive Comunitarie

B.U. 13 novembre 1998, n. 45, III Suppl. Straord. d.g.r. 2 novembre 1998, n. VI/39305. Adeguamento della V.I.A. Regionale alle Direttive Comunitarie B.U. 13 novembre 1998, n. 45, III Suppl. Straord. d.g.r. 2 novembre 1998, n. VI/39305 Adeguamento della V.I.A. Regionale alle Direttive Comunitarie LA GIUNTA REGIONALE Premesso: che con D.P.R. 12 aprile

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO - SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI E GESTIONI GENERALI - UFFICIO APPALTI. Città: TRENTO Codice postale: 38100

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO - SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI E GESTIONI GENERALI - UFFICIO APPALTI. Città: TRENTO Codice postale: 38100 Automa di TrentoUNIONE EUROPEA Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo Fax (352) 29 29-42670 E-mail: ojs@publications.europa.eu Info

Dettagli

Regione Siciliana ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI DIPARTIMENTO LAVORI PUBBLICI UFFICIO DEL GENIO CIVILE DI TRAPANI U.O.B.C. N. 4 EDILIZIA PRIVATA

Regione Siciliana ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI DIPARTIMENTO LAVORI PUBBLICI UFFICIO DEL GENIO CIVILE DI TRAPANI U.O.B.C. N. 4 EDILIZIA PRIVATA REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI DIPARTIMENTO LAVORI PUBBLICI UFFICIO DEL GENIO CIVILE DI TRAPANI U.O.B.C. N. 4 EDILIZIA PRIVATA Al Dirigente Responsabile della U.O.B.S.

Dettagli