Ministero dell ambiente e della tutela del territorio e del mare Ministero dello sviluppo economico

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ministero dell ambiente e della tutela del territorio e del mare Ministero dello sviluppo economico"

Transcript

1 Ministero dell ambiente e della tutela del territorio e del mare Ministero dello sviluppo economico Comitato nazionale di gestione e attuazione della direttiva 2003/87/CE Deliberazione n. 1/2009 ESECUZIONE DELLA DECISIONE DI ASSEGNAZIONE DELLE QUOTE DI CO 2 AGLI IMPIANTI DI COMBUSTIONE SUPPLEMENTARI O A PARTI SUPPLEMENTARI DI IMPIANTI DI COMBUSTIONE, PER IL PERIODO , ELABORATA AI SENSI DELL ARTICOLO 8, COMMA 2, LETTERA C) DEL DECRETO LEGISLATIVO 4 APRILE 2006, N. 216 E SUCCESSIVE MODIFICHE E INTEGRAZIONI, IN OSSERVANZA AL NULLA OSTA DELLA COMMISSIONE EUROPEA VISTO Il decreto interministeriale, 28 febbraio 2008, di approvazione della Decisione di assegnazione delle quote di CO2 per il periodo e relativi allegati, pubblicato nel Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 291 del 13 dicembre 2008-Serie Generale; la deliberazione n. 020/2008 del 27 novembre 2008 di questo Comitato pubblicata nel Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 291 del 13 dicembre 2008-Serie Generale e recante l esecuzione della Decisione di assegnazione delle quote di CO2 agli impianti per il periodo , elaborata ai sensi dell articolo 8, comma 2, lettera c) del decreto legislativo 4 aprile 2006, n. 216 e successive modifiche ed integrazioni, in osservanza al nulla osta della Commissione Europea; in particolare, il sesto paragrafo della sopra citata deliberazione che stabilisce che con successiva deliberazione di questo Comitato e previa acquisizione del nulla osta da parte della Commissione Europea, saranno assegnate per il periodo e rilasciate per l anno 2008 agli impianti di combustione supplementari o a parti supplementari di impianti di combustione, 7, milioni di tonnellate di quote per anno;

2 la comunicazione della Commissione Europea del 30 maggio 2008 in cui la Commissione afferma di aver constatato che le informazioni di base utilizzate per determinare il quantitativo proposto di quote di emissione da assegnare con le revisioni agli impianti di combustione supplementari non risulta sia stato debitamente comprovato e verificato attraverso una verifica indipendente; la comunicazione di questo Comitato alla Commissione Europea del 18 settembre 2008 con cui lo stesso si impegnava a richiedere la verifica indipendente delle informazioni di base utilizzate per determinare il quantitativo proposto di quote di emissione da assegnare con le revisioni agli impianti di combustione supplementari. la lettera della Commissione Europea del 19 gennaio 2009 che, a seguito delle verifiche effettuate sulle assegnazioni agli impianti supplementari o parti supplementari di impianti di combustione, ne ha verificato la conformità con i requisiti dell articolo 2, paragrafo 3, della decisione della Commissione sul piano di assegnazione adottato dall Italia del 15 maggio 2007,; SU PROPOSTA DELLA SEGRETERIA TECNICA DEL COMITATO DELIBERA 1. Conformemente al nulla osta della Commissione Europea di cui alla lettera del 19 gennaio 2009 è data esecuzione alla Decisione di assegnazione delle quote di CO2 agli impianti per il periodo , elaborata ai sensi dell articolo 8, comma 2, lettera c) del decreto legislativo 4 aprile 2006, n. 216 e successive modifiche e integrazioni, per la parte riguardante l assegnazione per il periodo di 7, milioni di quote di CO2 medie per anno ed il rilascio delle quote assegnate per l anno La quantità di cui al comma 1 è assegnata per il periodo e rilasciata per l anno 2008 a ciascuno dei gestori degli impianti regolati dal decreto legislativo 4 aprile 2006, n. 216 e successive modificazioni, conformemente a quanto riportato in allegato alla presente deliberazione che ne costituisce parte integrante e sostanziale. La quantità di cui al presente comma è da intendersi come addizionale rispetto a quanto assegnato e rilasciato ai sensi della deliberazione 20/ Contestualmente all invio della dichiarazione relativa alle attività ed alle emissioni dell'impianto di cui all articolo 15, comma 5 del decreto legislativo 4 aprile 2006, n. 216 e successive modifiche ed integrazioni, dovuta per l anno 2008, ciascuno dei gestori di cui al comma 2 provvede ad inviare a questo Comitato l attestato di verifica di cui all articolo 16 del citato decreto legislativo relativo alle informazioni trasmesse ai sensi della deliberazione 25/ L amministratore del registro di cui all articolo 14 del decreto legislativo 4 aprile 2006, n. 216 e successive modificazioni provvede all iscrizione nel Registro nazionale delle

3 emissioni e delle quote di emissione, delle quote assegnate e rilasciate secondo il comma 2 e I corrispettivi previsti dall articolo 26 del Decreto Legislativo 4 aprile 2006, n. 216 e successive modifiche e integrazioni sono versati in occasione del rilascio delle quote per l anno La presente deliberazione è pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana IL PRESIDENTE Corrado Clini

4 Allegato Deliberazione 01/2009 Allegato Elenco settoriale 1: Elenco degli impianti termoelettrici cogenerativi e non cogenerativi Quote AcegasAps S.p.A. AcegasAps S.p.A. - Impianto di Termovalorizzazione Rifiuti Totale Di cui altro Elenco settoriale 2: Altri impianti di combustione Quote Polimeri Europa S.p.A. Stabilimento Polimeri Europa di Porto Marghera Berco S.p.A. Berco S.p.A S.F.I.R. S.p.A. S.F.I.R. S.p.A. Zuccherificio di Pontelagoscuro POLIMERI EUROPA S.p.A. Stabilimento Polimeri Europa di Ravenna POLIMERI EUROPA S.p.A STABILIMENTO POLIMERI EUROPA DI BRINDISI Polimeri Europa S.p.A Stabilimento Polimeri Europa di Gela Polimeri Europa S.p.A. Stabilimento Polimeri Europa di Priolo Polimeri Europa S.p.A. Stabilimento Polimeri Europa di Porto Torres ACETATI SPA Acetati S.p.A Evonik Degussa Italia S.p.A. Evonik Degussa Italia S.p.A Cabot Italiana S.p.A Cabot Italiana S.p.A Columbian Carbon Europa SRL Columbian Carbon Europa Srl - Stabilimento di Trecate Totale Assegnazione annua per il periodo

5 Elenco settoriale 4: Impianti di produzione di acciaio Di cui impianti a ciclo integrato Quote LUCCHINI SPA STABILIMENTO DI PIOMBINO ILVA S.P.A. ILVA S.P.A. - Stabilimento di Taranto Totale Di cui impianti a forno elettrico Quote AFV ACCIAIERIE BELTRAME SPA AFV ACCIAIERIE BELTRAME SPA RIVA Acciaio S.p.A. RIVA Acciaio - Stabilimento di Lesegno Cogne Acciai Speciali S.p.A. Cogne Acciai Speciali S.p.A. - Stabilimento Siderurgico di Aosta Dalmine SpA Dalmine SpA - Stabilimento di Dalmine Lucchini Sidermeccanica S.p.A. Lucchini Sidermeccanica S.p.A.- Stabilimento di Lovere ITALFOND SPA ITALFOND SPA Metalcam S.p.A. Metalcam S.p.A O.R.I. MARTIN S.P.A. O.R.I. MARTIN S.P.A ALFA ACCIAI S.p.A. ALFA ACCIAI S.p.A INDUSTRIE RIUNITE ODOLESI I.R.O. SPA Industrie Riunite Odolesi I.R.O. s.p.a FERRIERA VALSABBIA SPA Ferriera Valsabbia S.p.A. - Stabilimento di Odolo ( BS ) STEFANA S.p.A. STEFANA S.p.A. STABILIMENTO DI OSPITALETTO ASO SIDERURGICA SRL ASO SIDERURGICA SRL ACCIAIERIE VENETE S.p.A. ACCIAIERIE VENETE S.p.A. Stabilimento di Sarezzo Acciaieria Arvedi S.p.A. Acciaieria Arvedi S.p.A Acciaierie Valbruna S.p.A. Acciaierie Valbruna S.p.A. - Stabilimento di Bolzano Riva Acciaio S.p.A. Riva Acciaio S.p.A. - Stabilimento di Verona AFV ACCIAIERIE BELTRAME SPA AFV ACCIAIERIE BELTRAME SPA ACCIAIERIE VALBRUNA S.P.A. Acciaierie Valbruna S.p.A. - Stabilimento di Vicenza ACCIAIERIE VENETE SPA ACCIAIERIE VENETE STABILIMENTO DI CAMIN Assegnazione annua per il periodo

6 Quote Ferriere Nord Spa Ferriere Nord Spa - Stabilimento di Osoppo Acciaierie Bertoli Safau S.p.A. Acciaierie Bertoli Safau S.p.A ThyssenKrupp Acciai Speciali Terni S.p.A. con ThyssenKrupp Acciai Speciali Terni S.p.A. con Unico Socio - sito produttivo Unico Socio di Terni Ferriere Nord Spa Ferriere Nord Spa - Stabilimento Siderpotenza - Potenza ACCIAIERIE DI SICILIA S.p.A. ACCIAIERIE DI SICILIA S.p.A FORONI SPA FORONI SPA OLIFER- ACP SPA STABILIMENTO DI CIVIDATE AL PIANO OLIFER- ACP SPA STABILIMENTO DI CIVIDATE AL PIANO VERONA STEEL SPA VERONA STEEL SPA FERALPI SIDERURGICA SPA Feralpi Siderurgica S.p.A,.Stabilimento di Lonato Totale

Comitato nazionale per la gestione della direttiva 2003/87/CE e per il supporto nella gestione delle attività di progetto del protocollo di Kyoto

Comitato nazionale per la gestione della direttiva 2003/87/CE e per il supporto nella gestione delle attività di progetto del protocollo di Kyoto Comitato nazionale per la gestione della direttiva 2003/87/CE e per il supporto nella gestione delle attività di progetto del protocollo di Kyoto Deliberazione n. 09/2013 Riunione del 09 aprile 2013 ASSEGNAZIONE

Dettagli

ELENCO REFERENZE INDUSTRIA SIDERURGICA ANNO 1989. PROFILATINAVE SpA - Nave ( Brescia ) Stazioni di pompaggio per impianto acque di raffreddamento

ELENCO REFERENZE INDUSTRIA SIDERURGICA ANNO 1989. PROFILATINAVE SpA - Nave ( Brescia ) Stazioni di pompaggio per impianto acque di raffreddamento ELENCO REFERENZE INDUSTRIA SIDERURGICA ANNO 1989 PROFILATINAVE SpA - Nave ( Brescia ) Stazioni di pompaggio per impianto acque di raffreddamento laminatoio LUCCHINI SIDERURGICA SpA - Brescia - Impianto

Dettagli

AZIENDE E GRUPPI DELLA SIDERURGIA SITUAZIONE AMMORTIZZATORI SOCIALI A NOVEMBRE 2011 (SINTESI SOMMARIA)

AZIENDE E GRUPPI DELLA SIDERURGIA SITUAZIONE AMMORTIZZATORI SOCIALI A NOVEMBRE 2011 (SINTESI SOMMARIA) AZIENDE E GRUPPI DELLA SIDERURGIA SITUAZIONE AMMORTIZZATORI SOCIALI A NOVEMBRE 2011 Gruppo Riva Fire ILVA Taranto 11.800 Rosario Rappa Genova 1.782 Armando Palombo Contratto di solidarietà dal 1/09/2010

Dettagli

ELENCO AZIENDE ANALIZZATE

ELENCO AZIENDE ANALIZZATE ELENCO AZIENDE ANALIZZATE DENOMINAZIONE SOCIALE ACCIAI SPECIALI ZORZETTO SRL A.S.P. PADANA ACCIAI SPECIALI SRL ACCIAI BRIANZA SRL ACCIAI DI QUALITA' SPA ACCIAI VENDER SPA ACCIAIERIA ARVEDI S.P.A. ACCIAIERIA

Dettagli

COPIA TRATTA DA GURITEL GAZZETTA UFFICIALE ON-LINE

COPIA TRATTA DA GURITEL GAZZETTA UFFICIALE ON-LINE Elenco settoriale 1: Elenco degli impianti termoelettrici cogenerativi e non cogenerativi 2 SER SRL 3 METAN ALPI ENERGIA S.r.l. 7 EDIPOWER SPA Centrale a Biomasse S. E. R. S. r. l. IMPIANTO DI COGENERAZIONE

Dettagli

Aziende associate. tel: 07444901 fax: 0744 490752. tel: 0444698077 fax: 0444 490233. tel: 03724781 fax: 0372 478283 e-mail: segreteria@ast.arvedi.

Aziende associate. tel: 07444901 fax: 0744 490752. tel: 0444698077 fax: 0444 490233. tel: 03724781 fax: 0372 478283 e-mail: segreteria@ast.arvedi. ACCIAI SPECIALI TERNI spa Viale Benedetto Brin, 218 05100 TERNI prov: TR tel: 07444901 fax: 0744 490752 info.ast@acciaiterni.it www.acciaiterni.it ACCIAI SPECIALI ZORZETTO srl Via Callesella 28 36041 ALTE

Dettagli

Comitato nazionale per la gestione della direttiva 2003/87/CE e per il supporto nella gestione delle attività di progetto del protocollo di Kyoto

Comitato nazionale per la gestione della direttiva 2003/87/CE e per il supporto nella gestione delle attività di progetto del protocollo di Kyoto Comitato nazionale per la gestione della direttiva 2003/87/CE e per il supporto nella gestione delle attività di progetto del protocollo di Kyoto Deliberazione 15/2015 RILASCIO DELLE QUOTE DI EMISSIONE

Dettagli

DATI ANAGRAFICI. Andrea Matteo LUOGO DI NASCITA

DATI ANAGRAFICI. Andrea Matteo LUOGO DI NASCITA DATI ANAGRAFICI COGNOME NOME DATA DI NASCITA LUOGO DI NASCITA CITTADINANZA Basso Andrea Matteo 29 Maggio 1965 Milano Italiana 2014 2008 2007 FORMAZIONE Auditor di Sistemi di Gestione della Salute e Sicurezza

Dettagli

Denominazione impianto Ragione sociale 2014

Denominazione impianto Ragione sociale 2014 19 17 AFV ACCIAIERIE BELTRAME SPA AFV ACCIAIERIE BELTRAME SPA 29.255 24 21 Fornace Mosso Paolo S.r.l. Fornace Mosso Paolo S.r.l. 4.850 30 27 Iren Energia S.p.A. Centrale Termoelettrica Mirafiori Nord 3.231

Dettagli

Profilo dei principali produttori siderurgici italiani

Profilo dei principali produttori siderurgici italiani Capitolo 3 Profilo dei principali produttori siderurgici italiani 1. Premessa La principale associazione di categoria delle aziende operanti nel settore italiano dell acciaio è la Federacciai. Ai fini

Dettagli

due lcimpianti Impianti Elettrostrumentali impianti elettici industriali automazioni e civili s.r.l.

due lcimpianti Impianti Elettrostrumentali impianti elettici industriali automazioni e civili s.r.l. in Serietà e Competenza Impianti Elettrostrumentali impianti elettici industriali automazioni e civili ESINE(Bs) - via Campassi, 56 - Tel. 0364.361.122 - Fax 0364.361.605 - Mail: info@bassi.it innovazione

Dettagli

OSSERVAZIONI il settore industriale

OSSERVAZIONI il settore industriale OSSERVAZIONI Lo stabilimento siderurgico di Taranto costituisce un enorme patrimonio nazionale, perché é in grado di competere ai massimi livelli internazionali, e un suo sottoutilizzo non comporta solo

Dettagli

Comitato nazionale per la gestione della direttiva 2003/87/CE e per il supporto nella gestione delle attività di progetto del Protocollo di Kyoto

Comitato nazionale per la gestione della direttiva 2003/87/CE e per il supporto nella gestione delle attività di progetto del Protocollo di Kyoto Comitato nazionale per la gestione della direttiva 2003/87/CE e per il supporto nella gestione delle attività di progetto del Protocollo di Kyoto Deliberazione n. 47/2012 PROCEDURE APPLICABILI PER IL PERIODO

Dettagli

RIFACIMENTI REFRATTARI - COSTRUZIONI INDUSTRIALI

RIFACIMENTI REFRATTARI - COSTRUZIONI INDUSTRIALI Chi siamo COGEN 2000 SRL è una realtà societaria oramai affermata sul territorio nazionale e non solo, è una ditta altamente specializzata nella costruzione e rifacimento di forni in refrattario. La società

Dettagli

PRESENTAZIONE REFRASUD INTERNATIONAL S.R.L.

PRESENTAZIONE REFRASUD INTERNATIONAL S.R.L. Pagina 1 di 12 PRESENTAZIONE REFRASUD INTERNATIONAL S.R.L. Pagina 2 di 12 MATERIALI A BASE DI CARBONXIDE La Refrasud International S.r.l. (in seguito denominata Refrasud), opera nel campo dei refrattari

Dettagli

DIREZIONE DVA - Div. III PROSPETTO "PROVVEDIMENTI DIRIGENTI" - ART. 23, COMMI 1 E 2, D.LGS. N. 33/2013

DIREZIONE DVA - Div. III PROSPETTO PROVVEDIMENTI DIRIGENTI - ART. 23, COMMI 1 E 2, D.LGS. N. 33/2013 TIPOLOGIA DI PROVVEDIMENTO D.M. 205 del 7/10/2015 DIREZIONE DVA - Div. III OGGETTO DEL PROVVEDIMENTO ISAB S.r.l - Raffineria ISAB Impianti Nord ed Impianti SUD di Priolo Gargallo CONTENUTO DEL PROVVEDIMENTO

Dettagli

Decreto del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare 11 gennaio 2013

Decreto del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare 11 gennaio 2013 Decreto del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare 11 gennaio 2013 Approvazione dell'elenco dei siti che non soddisfano i requisiti di cui ai commi 2 e 2-bis dell'art. 252 del

Dettagli

Comitato nazionale per la gestione della direttiva 2003/87/CE e per il supporto nella gestione delle attività di progetto del protocollo di Kyoto

Comitato nazionale per la gestione della direttiva 2003/87/CE e per il supporto nella gestione delle attività di progetto del protocollo di Kyoto Comitato nazionale per la gestione della direttiva 2003/87/CE e per il supporto nella gestione delle attività di progetto del protocollo di Kyoto Deliberazione 10 /2014 RILASCIO DELLE QUOTE DI EMISSIONE

Dettagli

DISPOSITIVI DI SOLLEVAMENTO E TRASPORTO

DISPOSITIVI DI SOLLEVAMENTO E TRASPORTO Società Certificata ISO 9001:2008 DISPOSITIVI DI SOLLEVAMENTO E TRASPORTO CONCETTI CHIAVE E REFERENZE This document contains proprietary information of Tonoli Impianti s.r.l., not disclosable, not reproducible.

Dettagli

Provvedimento n. 588 del 10/09/2007 IL DIRIGENTE DEL SETTORE AMBIENTE E SUOLO

Provvedimento n. 588 del 10/09/2007 IL DIRIGENTE DEL SETTORE AMBIENTE E SUOLO Provincia di Ravenna settore ambiente e suolo Piazza dei Caduti per la Libertà, 2 / 4 Provvedimento n. 588 del 10/09/2007 Oggetto: D.LGS. 59/05 - L.R. 21/04 DITTA CABOT ITALIANA S.P.A. AUTORIZZAZIONE INTEGRATA

Dettagli

Comitato nazionale per la gestione della direttiva 2003/87/CE e per il supporto nella gestione delle attività di progetto del Protocollo di Kyoto

Comitato nazionale per la gestione della direttiva 2003/87/CE e per il supporto nella gestione delle attività di progetto del Protocollo di Kyoto Comitato nazionale per la gestione della rettiva 2003/87/CE e per il supporto nella gestione delle attività progetto del Protocollo Kyoto Deliberazione n. 20/2012 APPROVAZIONE E NOTIFICA ALLA COMMISSIONE

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Deliberazione 29 luglio 2010 - ARG/elt 117/10 Criteri per la determinazione dei crediti spettanti ai sensi dell articolo 2 del decreto-legge 20 maggio 2010, n. 72, ai gestori degli impianti o parti di

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. REDATTO IL SESTO BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ Esercizi 2013 e 2014

COMUNICATO STAMPA. REDATTO IL SESTO BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ Esercizi 2013 e 2014 COMUNICATO STAMPA Crescono la produzione di acciaio del Gruppo con un +10,1% e il fatturato +2,9% grazie alla spinta del mercato estero. Con Caleotto, Presider, MPL e Feralpi Algérie si concretizzano gli

Dettagli

20-21 - 22 Maggio 2015 fieramilano Rho - MILANO

20-21 - 22 Maggio 2015 fieramilano Rho - MILANO Un nuovo concetto di fiera Made in Steel, sin dal 2005, anno in cui si è tenuta la sua prima edizione, si è proposta con una formula completamente innovativa, riassunta con l espressione di conference

Dettagli

2. Gli elenchi di cui al comma 1 sono inviati alla Commissione Europea e pubblicati sul sito http:// www.minambiente.it.

2. Gli elenchi di cui al comma 1 sono inviati alla Commissione Europea e pubblicati sul sito http:// www.minambiente.it. 1. Il Comitato per le osservazioni che siano meritevoli accoglimento, e che siano coerenti con le sposizioni della rettiva 2003/87/CE e della Decisione 2011/278/UE riesamina gli elenchi cui all allegato

Dettagli

Mal Aria industriale. Il libro bianco sull inquinamento atmosferico dalle attività produttive in Italia

Mal Aria industriale. Il libro bianco sull inquinamento atmosferico dalle attività produttive in Italia Mal Aria industriale Il libro bianco sull inquinamento atmosferico dalle attività produttive in Italia Taranto, 17 gennaio 2009 INDICE 1. Premessa 3 2. L inquinamento atmosferico in Italia 8 3. Le classifiche

Dettagli

Federacciai. LA SIDERURGIA ITALIANA IN CIFRE The italian steel industry key statistics

Federacciai. LA SIDERURGIA ITALIANA IN CIFRE The italian steel industry key statistics LA SIDERURGIA ITALIANA IN CIFRE The italian steel industry key statistics 2007 La siderurgia italiana in cifre The italian steel industry key statistics ALTOFORNI Piombino, Taranto, Trieste CONVERTITORI

Dettagli

Assemblea Annuale 2013 SFIDA ACCIAIO LA SIDERURGIA ITALIANA IN CIFRE. The italian steel industry key statistic

Assemblea Annuale 2013 SFIDA ACCIAIO LA SIDERURGIA ITALIANA IN CIFRE. The italian steel industry key statistic Assemblea Annuale 2013 SFIDA ACCIAIO LA SIDERURGIA ITALIANA IN CIFRE The italian steel industry key statistic 2013 SFIDA ACCIAIO La siderurgia italiana in cifre The italian steel key statistcs 1 ACCIAIO:

Dettagli

STABILIMENTO DI TARANTO. Febbraio 2007. Allegato D10

STABILIMENTO DI TARANTO. Febbraio 2007. Allegato D10 STABILIMENTO DI TARANTO Febbraio 2007 Analisi energetica dello Stabilimento Siderurgico ILVA di Taranto Lo stabilimento siderurgico di Taranto consuma, nel suo assetto attuale, c.a. 181.000 Tj/anno in

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE PER L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO. La tutela INAIL per i lavoratori esposti all amianto

ISTITUTO NAZIONALE PER L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO. La tutela INAIL per i lavoratori esposti all amianto ISTITUTO NAZIONALE PER L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO La tutela INAIL per i lavoratori esposti all amianto INAIL Direzione Centrale Prestazioni Dr.ssa Fabiola Ficola SEMINARIO NAZIONALE

Dettagli

Comitato nazionale per la gestione della direttiva 2003/87/CE e per il supporto nella gestione delle attività di progetto del protocollo di Kyoto

Comitato nazionale per la gestione della direttiva 2003/87/CE e per il supporto nella gestione delle attività di progetto del protocollo di Kyoto Comitato nazionale per la gestione della direttiva 2003/87/CE e per il supporto nella gestione delle attività di progetto del protocollo di Kyoto Deliberazione 16/2014 RILASCIO DELLE QUOTE DI EMISSIONE

Dettagli

Mal aria industriale 2012

Mal aria industriale 2012 Mal aria industriale 212 Novembre 212 LO STATO DELL ARTE DELLE AUTORIZZAZIONI INTEGRATE AMBIENTALI IN ITALIA L autorizzazione integrata ambientale (AIA), rilasciata dalla Commissione Istruttoria AIA-IPPC,

Dettagli

1) Istanza prot. n. EP/P2002000119 del 16/01/2002 della ditta ENEL Produzione con allegati:

1) Istanza prot. n. EP/P2002000119 del 16/01/2002 della ditta ENEL Produzione con allegati: D. R. S. n. 308 REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA ASSESSORATO TERRITORIO ED AMBIENTE DIPARTIMENTO DEL TERRITORIO ED AMBIENTE SERVIZIO 3 Tutela dall inquinamento atmosferico, elettromagnetico ed acustico

Dettagli

STEELMASTER Special Edition 2013

STEELMASTER Special Edition 2013 STEELMASTER Special Edition 2013 Confronto tecnico-economico economico tra ciclo integrale e ciclo elettrico in relazione al mix di prodotti siderurgici Autore: Alessio Saccocci Relatore: Andrea Mazzarano

Dettagli

Elenco lavori professionali Prof. Gaetano Cecchetti

Elenco lavori professionali Prof. Gaetano Cecchetti Elenco lavori professionali Prof. Gaetano Cecchetti INDAGINI AMBIENTALI - INDAGINE AMBIENTALE ESEGUITA PRESSO LA SOCIETÀ NUOVA RAYON ITALIA DI RIETI (1998). - INDAGINI AMBIENTALI ESEGUITE PRESSO LO STABILIMENTO

Dettagli

Procedure di prevenzione incendi relative ad attività a rischio di incidente rilevante. IL MINISTRO DELL INTERNO

Procedure di prevenzione incendi relative ad attività a rischio di incidente rilevante. IL MINISTRO DELL INTERNO DECRETO 19 marzo 2001 Procedure di prevenzione incendi relative ad attività a rischio di incidente rilevante. IL MINISTRO DELL INTERNO Visto il decreto legislativo 17 agosto 1999, n. 334, concernente «Attuazione

Dettagli

Osservatorio sulle situazioni di difficoltà occupazionale Settore siderurgico 3 Rapporto di monitoraggio Maggio/Giugno 2009

Osservatorio sulle situazioni di difficoltà occupazionale Settore siderurgico 3 Rapporto di monitoraggio Maggio/Giugno 2009 Agenzia regionale del lavoro della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia 1 A cura di Sandra Simeoni, esperta dell Agenzia regionale del lavoro della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Agenzia regionale

Dettagli

La situazione dell efficienza energetica in Italia Andamento dell efficienza energetica del Paese Italia e per settore

La situazione dell efficienza energetica in Italia Andamento dell efficienza energetica del Paese Italia e per settore Indagine condotta e formulata da Enerdata La situazione dell efficienza energetica in Italia Andamento dell efficienza energetica del Paese Italia e per settore 1 La situazione dell efficienza energetica

Dettagli

COMUNICATO STAMPA GRUPPO DANIELI RESOCONTO INTERMEDIO AL 30.09.2013. redatto secondo i principi contabili internazionali IAS/IFRS

COMUNICATO STAMPA GRUPPO DANIELI RESOCONTO INTERMEDIO AL 30.09.2013. redatto secondo i principi contabili internazionali IAS/IFRS DANIELI & C. OFFICINE MECCANICHE S.p.A. Buttrio (UD) via Nazionale n. 41 Capitale sociale Euro 81.304.566 i.v. Numero iscrizione al Registro Imprese di Udine, codice fiscale e P.IVA: 00167460302 www.danieli.com

Dettagli

Comitato nazionale per la gestione della direttiva 2003/87/CE e per il supporto nella gestione delle attività di progetto del protocollo di Kyoto

Comitato nazionale per la gestione della direttiva 2003/87/CE e per il supporto nella gestione delle attività di progetto del protocollo di Kyoto Comitato nazionale per la gestione della direttiva 2003/87/CE e per il supporto nella gestione delle attività di progetto del protocollo di Kyoto Deliberazione n. 27/2012 ADEMPIMENTI DI CUI AL REGOLAMENTO

Dettagli

Osservatorio sulle situazioni di difficoltà occupazionale Settore siderurgico 5 Rapporto di monitoraggio Settembre/Ottobre 2009

Osservatorio sulle situazioni di difficoltà occupazionale Settore siderurgico 5 Rapporto di monitoraggio Settembre/Ottobre 2009 Agenzia regionale del lavoro della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia 1 A cura di Sandra Simeoni, esperta dell Agenzia regionale del lavoro della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia 2 Agenzia regionale

Dettagli

PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E SVILUPPO DELLE RETI DI TELERISCALDAMENTO

PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E SVILUPPO DELLE RETI DI TELERISCALDAMENTO PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E SVILUPPO DELLE RETI DI TELERISCALDAMENTO Direttiva 2012/27/CE Articolo 14 Promozione dell'efficienza per il riscaldamento e il raffreddamento 1. Entro il 31 dicembre 2015

Dettagli

Presentazione di ArcelorMittal e dell interesse del Gruppo per ILVA

Presentazione di ArcelorMittal e dell interesse del Gruppo per ILVA Presentazione di ArcelorMittal e dell interesse del Gruppo per ILVA Gennaio 2015 confidenziale Anthony Old 0 Sommario Presentazione del Gruppo ArcelorMittal Il nostro progetto per ILVA Il principale produttore

Dettagli

Competitività, industria pesante e moda insegnano

Competitività, industria pesante e moda insegnano Competitività, industria pesante e moda insegnano All interno della terza edizione dell Osservatorio Competitività, la classifica delle aziende maggiormente competitive in Italia vede nelle prime venti

Dettagli

PITAGORAS Sustainable urban Planning with Innovative and low energy Thermal And power Generation from Residual And renewable Sources

PITAGORAS Sustainable urban Planning with Innovative and low energy Thermal And power Generation from Residual And renewable Sources CONVEGNO ITALIA 2030. L EFFICIENZA ENERGETICA: OBBLIGO O GRANDE OPPORTUNITA? Brescia 19 Gennaio 2015 PITAGORAS Sustainable urban Planning with Innovative and low energy Thermal And power Generation from

Dettagli

CAPITOLO 1 DESCRIZIONE DEL SETTORE PRODUTTIVO 1.1 PRODUZIONE E CONSUMI MONDIALI

CAPITOLO 1 DESCRIZIONE DEL SETTORE PRODUTTIVO 1.1 PRODUZIONE E CONSUMI MONDIALI CAPITOLO 1 DESCRIZIONE DEL SETTORE PRODUTTIVO 1.1 PRODUZIONE E CONSUMI MONDIALI L acciaio rientra sicuramente nel novero dei materiali più largamente diffusi nel mondo. Il suo ruolo insostituibile nel

Dettagli

S.I.N. Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Direzione Generale per la Tutela del Territorio e delle Risorse Idriche

S.I.N. Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Direzione Generale per la Tutela del Territorio e delle Risorse Idriche S.I.N. (Siti di Interesse Nazionale) Stato delle procedure per la bonifica di aree contaminate MARZO 2013 Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Al 31 dicembre 2012 risultavano

Dettagli

Efficienza energetica: ruolo e funzioni dell ENEA, la nuova Agenzia nazionale

Efficienza energetica: ruolo e funzioni dell ENEA, la nuova Agenzia nazionale L Agenzia nazionale per l efficienza energetica IlD.Lgs.30maggio2008,n.115,attuandoa livello nazionale la direttiva comunitaria 2006/32, ha istituito l Agenzia nazionale per l efficienza energetica affidandone

Dettagli

Determinazione del Dirigente del Servizio Qualità dell'aria e risorse energetiche

Determinazione del Dirigente del Servizio Qualità dell'aria e risorse energetiche Determinazione del Dirigente del Servizio Qualità dell'aria e risorse energetiche N....18-43641 / 2006 (numero-protocollo/anno) Oggetto: autorizzazione ai sensi dell'art. 12 del D. Lgs. 29/12/2003 n. 387,

Dettagli

Relazione illustrativa della fusione per Incorporazione di I.S.E. S.p.A in Edison S.p.A

Relazione illustrativa della fusione per Incorporazione di I.S.E. S.p.A in Edison S.p.A Relazione illustrativa della fusione per Incorporazione di I.S.E. S.p.A in Edison S.p.A Motivazioni La proposta di incorporazione in Edison SpA (in seguito Edison) di ISE SpA (in seguito Ise), società

Dettagli

Persone alloggiate presso strutture ricettive di tipo alberghiero ed extra-alberghiero

Persone alloggiate presso strutture ricettive di tipo alberghiero ed extra-alberghiero Cod. ISTAT INT 00066 Settore di interesse: Industria, costruzioni e servizi: statistiche settoriali Persone alloggiate presso strutture ricettive di tipo alberghiero ed extra-alberghiero Titolare: Dipartimento

Dettagli

FAST S.p.A. Via Talete 2 Tel. (+39) 0522.622411 42048 Rubiera (RE)- Italy Fax (+39) 0522.627194. http://www.fastautomation.it info@fastautomation.

FAST S.p.A. Via Talete 2 Tel. (+39) 0522.622411 42048 Rubiera (RE)- Italy Fax (+39) 0522.627194. http://www.fastautomation.it info@fastautomation. FAST S.p.A. Via Talete 2 Tel. (+39) 0522.622411 42048 Rubiera (RE)- Italy Fax (+39) 0522.627194 http://www.fastautomation.it info@fastautomation.it FAST: un partner competente ed affidabile per l industria

Dettagli

DANIELI & C. OFFICINE MECCANICHE S.p.A. COMUNICATO STAMPA GRUPPO DANIELI BILANCIO CONSOLIDATO AL 30.06.2012

DANIELI & C. OFFICINE MECCANICHE S.p.A. COMUNICATO STAMPA GRUPPO DANIELI BILANCIO CONSOLIDATO AL 30.06.2012 DANIELI & C. OFFICINE MECCANICHE S.p.A. Sede in Buttrio (UD) via Nazionale n. 41 Capitale sociale Euro 81.304.566 i.v. Numero iscrizione al Registro Imprese di Udine e codice fiscale: 00167460302 www.danieli.com

Dettagli

L AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Deliberazione 22 dicembre 1998 Definizione dei prezzi di cessione delle eccedenze di energia elettrica prodotta da impianti idroelettrici ad acqua fluente fino a 3MW (Deliberazione n. 162/98) Nella riunione

Dettagli

Il mercato europeo del carbonio e le imprese italiane Un opportunità sprecata

Il mercato europeo del carbonio e le imprese italiane Un opportunità sprecata Il mercato europeo del carbonio e le imprese italiane Un opportunità sprecata Nel 2009 il mercato europeo delle emissioni si è tradotto in un guadagno netto e non in un costo per le imprese italiane. Nonostante

Dettagli

Siderurgica Investimenti L andamento del bilancio 2013 ed il mercato visto da Amato Stabiumi 16-07-2014 Il bilancio 2013 di Siderurgica Investimenti, il mercato, l'algeria, gli acciai speciali e la situazione

Dettagli

Piano Nazionale d Assegnazione per il periodo 2008-2012 elaborato ai sensi dell articolo 8, comma 2 del. D.lgs. 4 aprile 2006, n.

Piano Nazionale d Assegnazione per il periodo 2008-2012 elaborato ai sensi dell articolo 8, comma 2 del. D.lgs. 4 aprile 2006, n. Piano Nazionale d Assegnazione per il periodo 2008-2012 elaborato ai sensi dell articolo 8, comma 2 del D.lgs. 4 aprile 2006, n. 216 1 Struttura del documento Il presente documento illustra il Piano Nazionale

Dettagli

Riconversione ecologica di siti contaminati e art. 252 bis del Dlgs 152/2006

Riconversione ecologica di siti contaminati e art. 252 bis del Dlgs 152/2006 Bonifica dei siti contaminati e economia verde 1dicembre 2009 Palazzo Valentini Roma Riconversione ecologica di siti contaminati e art. 252 bis del Dlgs 152/2006 Dr. Giovanni Squitieri Sviluppo Italia

Dettagli

6 SINTESI REGIONALE DEI RISULTATI

6 SINTESI REGIONALE DEI RISULTATI 6 SINTESI REGIONALE DEI RISULTATI 6.1 Ossidi di zolfo Per quanto riguarda gli ossidi di zolfo le emissioni sono dovute per il 93% ad Altre sorgenti/assorbenti in natura (con oltre 1.225.400 tonnellate)

Dettagli

PIVENETA è un azienda organizzata secondo due aree di

PIVENETA è un azienda organizzata secondo due aree di Innoviamo l industria, miglioriamo l ambiente PIVENETA è un azienda organizzata secondo due aree di intervento; le attività di business riguardano la Divisione Articoli Tecnici e la Divisione Filtrazione.

Dettagli

ETS 2013-2020 Monitoraggio e comunicazione delle emissioni di CO2

ETS 2013-2020 Monitoraggio e comunicazione delle emissioni di CO2 ETS 2013-2020 Monitoraggio e comunicazione delle emissioni di CO2 Applicazione del Regolamento UE n. 601/2012 e determinazione del contenuto di carbonio del rottame Milano, 13 settembre 2012 Il Regolamento

Dettagli

1666 A2A Calore & Servizi Srl Sesto San Giovanni n. 28/12 10.341 7,44 76.937,04

1666 A2A Calore & Servizi Srl Sesto San Giovanni n. 28/12 10.341 7,44 76.937,04 ai sensi dell articolo 2 del decreto-legge 20 maggio 2010, n. 72, ai gestori degli impianti o parti di impianto che non hanno ricevuto di di CO2 a titolo gratuito 1666 A2A Calore & Servizi Srl Sesto San

Dettagli

13-6-2005 Supplemento ordinario alla GAZZETTA UFFICIALE Serie generale -n.135

13-6-2005 Supplemento ordinario alla GAZZETTA UFFICIALE Serie generale -n.135 ö 95 ö PRODUZIONE E TRASFORMAZIONE DEI METALLI FERROSI LINEE GUIDA PER LE BAT 1.Identificazionedellanormativaambientalerilevantedisettore... Pag. 98 1.1Quadrogenerale... ý 98 2.Ricognizionedellasituazionedelsettore...

Dettagli

La siderurgia e la metallurgia non ferrosa in Italia

La siderurgia e la metallurgia non ferrosa in Italia Il ruolo strategico del sistema metalmeccanico italiano: DAI METALLI ALLA MECCATRONICA 23 ottobre 2014 Roma La siderurgia e la metallurgia non ferrosa in Italia Margherita Balconi Università di Pavia PER

Dettagli

Revue de Presse. Energy Efficiency Campus Accord Schneider Electric Services Environnementaux

Revue de Presse. Energy Efficiency Campus Accord Schneider Electric Services Environnementaux Revue de Presse Energy Efficiency Campus Accord Schneider Electric Services Environnementaux 1 Sommaire Energy Efficiency Campus... p.3 Accord Schneider Electric... p.5 Nouvelle classification des déchets...

Dettagli

ELENCO AZIENDE SOGGETTE AD A.I.A. impianto I.P.P.C.

ELENCO AZIENDE SOGGETTE AD A.I.A. impianto I.P.P.C. ELENCO AZIENDE SOGGETTE AD A.I.A. impianto I.P.P.C. Ditta Insediamento Comune (in ordine alfabetico) 1 A.R.O. SRL LENO 2 A.T.M.P. SRL CALCINATO 3 A2A CALORE E SERVIZI SRL (ex Asm Brescia Spa) (Centrale

Dettagli

Stefano SESANA Ingegnere civile strutturista

Stefano SESANA Ingegnere civile strutturista Stefano SESANA Ingegnere civile strutturista 1 - AMBITI DI COMPETENZA Progettazione di opere strutturali in cemento armato e carpenteria metallica: il calcolo delle strutture costituisce l attività principale

Dettagli

Le attività di monitoraggio: il caso dell acciaieria Valbruna di Vicenza

Le attività di monitoraggio: il caso dell acciaieria Valbruna di Vicenza Le attività di monitoraggio: il caso dell acciaieria Valbruna di Vicenza Dipartimento Provinciale di Vicenza Servizio Stato dell Ambiente dr chim. Ugo Pretto, p.i. Francesca Mello Il sito produttivo Acciaierie

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Reg.delib.n. 1907 Prot. n. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE O G G E T T O: Legge provinciale 13 dicembre 1999, n. 6, articolo 5 "Aiuti per la promozione della

Dettagli

Via dell Industria, N 62/64 25039 Travagliato (BS) Italy Tel. 030-6863815 (r.a) Fax. 030-660421 E-Mail: info@cea-srl.it Hhtp: www.cea-srl.

Via dell Industria, N 62/64 25039 Travagliato (BS) Italy Tel. 030-6863815 (r.a) Fax. 030-660421 E-Mail: info@cea-srl.it Hhtp: www.cea-srl. L AZIENDA Nel 1982 nasce la C.E.A. Elettroapplicazioni, un gruppo di lavoro dinamico e creativo capace di recepire, sviluppare e proporre al mercato, le grandi innovazioni tecnologiche che hanno caratterizzato

Dettagli

Numero di Banche in Italia

Numero di Banche in Italia TIDONA COMUNICAZIONE Analisi statistica Anni di riferimento: 2000-2012 Tidona Comunicazione Srl - Via Cesare Battisti, 1-20122 Milano Tel.: 02.7628.0502 - Fax: 02.700.525.125 - Tidonacomunicazione.com

Dettagli

DIRETTIVA DEL CONSIGLIO del 28 giugno 1984. concernente la lotta contro l ' inquinamento atmosferico provocato dagli impianti industriali

DIRETTIVA DEL CONSIGLIO del 28 giugno 1984. concernente la lotta contro l ' inquinamento atmosferico provocato dagli impianti industriali DIRETTIVA DEL CONSIGLIO del 28 giugno 1984 concernente la lotta contro l ' inquinamento atmosferico provocato dagli impianti industriali ( 84/360/CEE ) IL CONSIGLIO DELLE COMUNITÀ EUROPEE, visto il trattato

Dettagli

Una leadership costruita sull innovazione di Luca Rossi

Una leadership costruita sull innovazione di Luca Rossi Una leadership costruita sull innovazione di Luca Rossi Il Gruppo Arvedi è tra i leader nel comparto siderurgico. Un successo ottenuto grazie all eccellenza della sua tecnologia produttiva, brevettata

Dettagli

IL DIRETTORE. VISTI lo Statuto e il Regolamento di amministrazione dell Agenzia delle dogane;

IL DIRETTORE. VISTI lo Statuto e il Regolamento di amministrazione dell Agenzia delle dogane; Prot. n. 29228 IL DIRETTORE VISTO il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300; VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165; VISTI lo Statuto e il Regolamento di amministrazione dell Agenzia delle

Dettagli

Comitato nazionale per la gestione della direttiva 2003/87/CE e per il supporto nella gestione delle attività di progetto del protocollo di Kyoto

Comitato nazionale per la gestione della direttiva 2003/87/CE e per il supporto nella gestione delle attività di progetto del protocollo di Kyoto Comitato nazionale per la gestione della direttiva 2003/87/CE e per il supporto nella gestione delle attività di progetto del protocollo di Kyoto Deliberazione n. 22/2011 DISCIPLINA DELL AUTORIZZAZIONE

Dettagli

DANIELI & C. OFFICINE MECCANICHE S.p.A. Buttrio (UD) via Nazionale n. 41

DANIELI & C. OFFICINE MECCANICHE S.p.A. Buttrio (UD) via Nazionale n. 41 DANIELI & C. OFFICINE MECCANICHE S.p.A. Buttrio (UD) via Nazione n. 41 Capite socie Euro 81.304.566 i.v. Numero iscrizione Registro Imprese di Udine, codice fisce e P.IVA: 00167460302 www.danieli.com COMUNICATO

Dettagli

Facoltà di Scienze Statistiche

Facoltà di Scienze Statistiche UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Scienze Statistiche Corso di Laurea Triennale in Statistica e Gestione delle Imprese STUDIO DEL MERCATO DI RIFERIMENTO FERRIERE NORD S.P.A., PROGETTAZIONE E

Dettagli

INDICE. CAPITOLO I LE POLITICHE COMUNITARIE IN CAMPO ENERGETICO di Barbara Pozzo

INDICE. CAPITOLO I LE POLITICHE COMUNITARIE IN CAMPO ENERGETICO di Barbara Pozzo INDICE Introduzione di Achille Cutrera...................................... XI CAPITOLO I LE POLITICHE COMUNITARIE IN CAMPO ENERGETICO di Barbara Pozzo Introduzione... 2 I. Gli aspetti istituzionali........................................

Dettagli

Ministero dell ambiente e della tutela del territorio e del mare Ministero dello sviluppo economico

Ministero dell ambiente e della tutela del territorio e del mare Ministero dello sviluppo economico Ministero dell ambiente e della tutela del territorio e del mare Ministero dello sviluppo economico Deliberazione n. 11/2009 AGGIORNAMENTO DELLE AUTORIZZAZIONI AD EMETTERE GAS A EFFETTO SERRA IL COMITATO

Dettagli

RELAZIONE SULLA REMUNERAZIONE

RELAZIONE SULLA REMUNERAZIONE DANIELI & C. - OFFICINE MECCANICHE S.p.A. Sede: Buttrio (UD), via Nazionale 41 Capitale Sociale Euro 81.304.566 I.V. Numero di Iscrizione al Registro delle Imprese di Udine e Codice fiscale: 00167460302.

Dettagli

CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO

CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO AOO Consiglio Regionale del Veneto - Ufficio archivio e protocollo - 22/06/2011-0009187 CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO S Consiglio regionale del Veneto Interno del 22/06/2011 Num. 0009187 CRV CRV spc-upa

Dettagli

Rinnovo Accordo Quadro ANCI-CONAI: Allegato Tecnico IMBALLAGGI IN ACCIAIO. Principali Novità

Rinnovo Accordo Quadro ANCI-CONAI: Allegato Tecnico IMBALLAGGI IN ACCIAIO. Principali Novità Rinnovo Accordo Quadro ANCI-CONAI: Allegato Tecnico IMBALLAGGI IN ACCIAIO Principali Novità RICREA: nascita, scopo, obiettivo Il Consorzio Nazionale Acciaio (RICREA) è stato costituito in data 18 novembre

Dettagli

DECISIONE DELLA COMMISSIONE

DECISIONE DELLA COMMISSIONE 7.9.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 240/27 DECISIONE DELLA COMMISSIONE del 5 settembre 2013 relativa alle misure nazionali di attuazione per l assegnazione transitoria a titolo gratuito di

Dettagli

Napoli, 19 Ottobre 2009. Dott.ssa M.R. Di Somma

Napoli, 19 Ottobre 2009. Dott.ssa M.R. Di Somma Napoli, 19 Ottobre 2009 Dott.ssa M.R. Di Somma Movimentazione Merci PORTO Prodotti Petroliferi Totale Merci Ancona - Falconara 4.853.842 9.427.104 Arbatax 12.133 Augusta 29.321.711 30.393.513 Barletta

Dettagli

DENUNCIA ALLA COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE RIGUARDANTE INADEMPIMENTI DEL DIRITTO COMUNITARIO

DENUNCIA ALLA COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE RIGUARDANTE INADEMPIMENTI DEL DIRITTO COMUNITARIO DENUNCIA ALLA COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE RIGUARDANTE INADEMPIMENTI DEL DIRITTO COMUNITARIO 1. Associazioni; gruppi e comitati denuncianti: Mamme per la Salute e l Ambiente via Collegio dei Fabbri

Dettagli

LE ENERGIE RINNOVABILI IN PUGLIA: Un occasione sprecata?

LE ENERGIE RINNOVABILI IN PUGLIA: Un occasione sprecata? LE ENERGIE RINNOVABILI IN PUGLIA: Un occasione sprecata? Ing. Matteo Morelli studio_morelli@yahoo.it GLI OBBLIGHI INTERNAZIONALI Protocollo di Kyoto L Italia deve ridurre nel quinquennio 2008 2012 le emissionidel

Dettagli

ITALCOGEN USO delle BIOMASSE FORESTALI E CO-GENERAZIONE IN MONTAGNA - Il progetto Pilota SPES-Arena (BL)- Silvio Rudi Stella. Presidente Italcogen

ITALCOGEN USO delle BIOMASSE FORESTALI E CO-GENERAZIONE IN MONTAGNA - Il progetto Pilota SPES-Arena (BL)- Silvio Rudi Stella. Presidente Italcogen ITALCOGEN USO delle BIOMASSE FORESTALI E CO-GENERAZIONE IN MONTAGNA - Il progetto Pilota SPES-Arena (BL)- Silvio Rudi Stella Presidente Italcogen Belluno, March 22nd 2010 CHI SIAMO All'interno di ANIMA,

Dettagli

6 giugno 2011. Pag. 1 / 138

6 giugno 2011. Pag. 1 / 138 Pag. 1 / Elenco completo dei numeri dei Contratti di Mutuo oggetto della cessione di Crediti di cui all avviso pubblicato in Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, parte seconda, numero 63 del 4

Dettagli

Provvedimento n. 734 del 07/11/2007 IL DIRIGENTE DEL SETTORE AMBIENTE E SUOLO

Provvedimento n. 734 del 07/11/2007 IL DIRIGENTE DEL SETTORE AMBIENTE E SUOLO Provincia di Ravenna settore ambiente e suolo Piazza dei Caduti per la Libertà, 2 / 4 Provvedimento n. 734 del 07/11/2007 Oggetto: D.LGS. 59/05 - L.R. 21/04 DITTA SOL S.P.A. AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE ECOLOGIA Qualità dell' Aria

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE ECOLOGIA Qualità dell' Aria REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone SETTORE ECOLOGIA Qualità dell' Aria Proposta nr. 27 del 14/03/2013 - Determinazione nr. 680 del 14/03/2013 OGGETTO: D.Lgs. 152/06 e s.m.i - Autorizzazione alle

Dettagli

DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE DICEMBRE 2010

DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE DICEMBRE 2010 La produzione di rifiuti urbani in Italia DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE DICEMBRE 2010 L Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva, ha svolto per la quarta annualità un indagine

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 7 AGOSTO 2014 425/2014/R/EEL DETERMINAZIONI IN MERITO ALLE UNITÀ DI PRODUZIONE ESSENZIALI PER L ANNO 2011. MODIFICHE E INTEGRAZIONI ALLA DELIBERAZIONE DELL AUTORITÀ 111/06 L AUTORITÀ PER

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico Il Ministro dello Sviluppo Economico VISTA la legge 9 gennaio 1991, n. 9, ed in particolare l articolo 22, comma 5, secondo cui, nell ambito del regime giuridico degli impianti di produzione di energia

Dettagli

CITTA DI MORBEGNO Provincia di Sondrio

CITTA DI MORBEGNO Provincia di Sondrio CITTA DI MORBEGNO Provincia di Sondrio Deliberazione numero: 40 In data: 13/03/2015 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE BOZZA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL 'BONUS TARIFFA SOCIALE

Dettagli

DANIELI & C. OFFICINE MECCANICHE S.p.A. Buttrio (UD) via Nazionale n. 41

DANIELI & C. OFFICINE MECCANICHE S.p.A. Buttrio (UD) via Nazionale n. 41 DANIELI & C. OFFICINE MECCANICHE S.p.A. Buttrio (UD) via Nazionale n. 41 Capitale sociale Euro 81.304.566 i.v. Numero iscrizione al Registro Imprese di Udine, codice fiscale e P.IVA: 00167460302 www.danieli.com

Dettagli

Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modifiche, ed in particolare la parte quarta relativa alla gestione dei rifiuti;

Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modifiche, ed in particolare la parte quarta relativa alla gestione dei rifiuti; Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare Decreto 8 aprile 2008 (pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 99 del 28 aprile 2008) Disciplina dei centri di raccolta dei rifiuti urbani

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico Il Ministro dello Sviluppo Economico Vista la legge 23 dicembre 1996, n. 662 e, in particolare, l articolo 2, comma 100, lettera a), che ha istituito il Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese;

Dettagli

EMISSION TRADING EFFICIENZA ENERGETICA E INNOVAZIONE. Ciclo integrale: problematiche attuali e sviluppi futuri

EMISSION TRADING EFFICIENZA ENERGETICA E INNOVAZIONE. Ciclo integrale: problematiche attuali e sviluppi futuri GIORNATE DI STUDIO AIM EMISSION TRADING EFFICIENZA ENERGETICA E INNOVAZIONE Bergamo 17 18 Aprile 2007 Ciclo integrale: problematiche attuali e sviluppi futuri (S. Fera Ilva S.p.A.) 1 Ciclo integrale: problematiche

Dettagli

Energia. RSA Provincia di Milano. Energia

Energia. RSA Provincia di Milano. Energia RSA Provincia di Milano Energia Fig. 1: consumi elettrici per ciascun settore La produzione e il consumo di energia hanno impatto dal punto di vista ambientale, soprattutto per ciò che riguarda il consumo

Dettagli

Approvazione del Piano nazionale di assegnazione delle quote di CO2 per il periodo 2008-2012 (2) (3)

Approvazione del Piano nazionale di assegnazione delle quote di CO2 per il periodo 2008-2012 (2) (3) 1 di 63 17/09/2013 12:11 D.M. 18 dicembre 2006 (1) Approvazione del Piano nazionale di assegnazione delle quote di CO2 per il periodo 2008-2012 (2) (3) IL MINISTRO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO

Dettagli