APERTURA DI CREDITO A TEMPO INDETERMINATO ANCHE CON RILASCIO DI CARTA DI CREDITO Filiali Ducato

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "APERTURA DI CREDITO A TEMPO INDETERMINATO ANCHE CON RILASCIO DI CARTA DI CREDITO Filiali Ducato"

Transcript

1 Giuseppe Castiglione Agente in Attività Finanziaria della Ducato Spa iscritto UIC n.a13227 vi invita a leggere: Ducato S.p.A. - Sede legale e Direz. Generale: via Carlo Angeloni, LUCCA - Capitale Sociale Euro ,00 i.v. Cod. Fisc., P.IVA e n iscrizione al Registro APERTURA DI CREDITO A TEMPO INDETERMINATO ANCHE CON RILASCIO DI CARTA DI CREDITO Filiali Ducato 1. foglio informativo / 2. avviso / 3. informativa privacy 4. informativa codice deontologico / 5. Documentazione Informativa ex art. 49 reg ISVAP n. 5/2006, All. 7A e 7B GCS FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito a tempo indeterminato anche con Aggiornamento n. 13 Luglio 2009 INFORMAZIONI SULL INTERMEDIARIO: Ducato Spa. - Via Carlo Angeloni, nr Lucca Cap. Soc. Euro ,00 i.v Registro delle Imprese di Lucca, C.F./ P. IVA Società autorizzata all esercizio delle attività finanziarie ai sensi dell art. 106 del D.Lgs. 385/93, N. di Iscr. all Elenco e sottoposta alla vigilanza della Banca d Italia ai sensi dell art. 107 del D.Lgs. 385/93, N. di Iscr. all Elenco Riserve risultanti dall ultimo bilancio approvato al 31/12/2008: ,00. Intermediario assicurativo iscritto al Registro degli Intermediari Assicurativi Sezione D - N. iscrizione D Sito web: CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DELL OPERAZIONE: Sono Aperture di credito a tempo indeterminato, che possono essere connesse con l uso di una Carta di credito, messe a disposizione del Cliente e che possono essere da questi utilizzate in un unica o più soluzioni. Chi le utilizza si impegna a rimborsare gli importi utilizzati, le spese e gli interessi maturati rispettando l importo della Rata Minima mensile, mantenendo la facoltà di eseguire versamenti di importo superiore, e/o con modalità a saldo. L Apertura di credito potrà essere utilizzata nei limiti del Credito Disponibile (Fido concesso decurtato del saldo dovuto). I tassi di interesse sono in genere fissi, ma Ducato ha la facoltà di modificare le condizioni economiche nel corso del rapporto, nel rispetto della disciplina vigente. La Carta, nei limiti del Fido, consente: di ottenere dagli Esercenti i beni e/o i servizi richiesti, senza pagamento all atto della fornitura del bene e/o del servizio ma soltanto con la sottoscrizione dell ordine di pagamento o di documento equipollente e l indicazione del numero della Carta; di ottenere giornalmente al massimo 250,00 come anticipo di denaro contante da parte delle banche intermediari convenzionati in Italia e all estero e attraverso l uso di sportelli automatici abilitati; di ottenere specifici finanziamenti erogati da Ducato anche contestualmente all atto della richiesta della Carta (primo utilizzo). Eventuali servizi accessori: può ricorrere - su richiesta del Cliente - sotto forma di adesione o altra forma di stipula, una polizza assicurativa, a copertura del rimborso del credito derivante dal finanziamento, a fronte di rischi morte, perdita di impiego, infortuni e invalidità. Possono altresì ricorrere - sempre su richiesta del Cliente - altre forme di polizza assicurativa quali, ad esempio, RC auto, danni a terzi, danni all abitazione, ecc.. Rischi tipici relativi a Aperture di credito: essendo detti finanziamenti a tasso fisso, esiste un generico rischio di tasso di interesse, derivante dall impossibilità di beneficiare delle eventuali fluttuazioni dei tassi al ribasso, e di cambio (per operazioni effettuate in valuta diversa da quella nazionale). Si possono, inoltre, manifestare rischi legati all incremento di commissioni e/o spese a carico del Cliente non imposte dal creditore a fronte di variazioni di costi bancari, postali, ecc.. CONDIZIONI ECONOMICHE DELL OPERAZIONE (VALORI MASSIMI) Fido disponibile: max 5.100,00 Eventuale Quota associativa e Quota Carta Aggiuntiva annuali: max 31,00 Quota associativa eventuale carta familiare: 10,00 Tasso di interesse annuo nominale (TAN): minimo 0% - max mai superiore al TAEG. TAEG: min. 0% / max 23,625% per fido sino a 5.000,00; max 14,55% per fido oltre 5.000,00 - limiti massimi come da rilevazione trimestrale valida fino al 30/06/2009 ex L. 108/96 e succ. mod. (aggiornamenti rilevazioni trimestrali consultabili su sito internet o presso le filiali Ducato). Costo assicurazione facoltativa: 0,335% sul saldo mensile Valuta di addebito del saldo o della rata: 15 del mese successivo a quello di EC. Valuta decorrenza interessi: Data Acquisto (carta revolving) Fine Mese (carta flessibile) Rata di rimborso minima mensile: a partire dal 3% del fido Modalità di capitalizzazione degli interessi: in caso di mancato pagamento di almeno una rata per due o più scadenze consecutive la quota di interessi dalla scadenza di ciascuna rata impagata e le spese verranno capitalizzate. Commissioni operazioni in valuta estera: pari al tasso di cambio applicato dal circuito maggiorato dell 1% Prelievo massimo giornaliero: 250,00. Emissione e invio comunicazioni ed EC: 1,03. Imposta di bollo su EC superiore a 77,47: imposta di bollo pro tempore vigente. Imposta di bollo: imposta di bollo vigente. Eventuali imposte pro tempore vigenti. Spese incasso RID: max 2,50 Spese produzione e invio carnet bollettini postali 8,00. Spese per invio bollettino postale: max 1,50 Eventuali Spese di costituzione in mora: 12,91. Eventuale spese trasmissione copia documentazione varia richiesta dal Cliente: 10,00. Eventuale Spesa ristampa EC 5,00 a copia con un max di 50,00 a richiesta Eventuale Commissione insoluto ripresentazione RID: 5,16 Eventuale Spese incasso rate presso filiali Ducato: 0,00 salvo eventuale spesa pari a 2,58 per incasso rate/importo dovuto pagati in ritardo rispetto alla scadenza prevista ed imposta di bollo per importi superiori a 77,47. Commissioni rifornimento carburante: 0,00 Eventuale Spesa di decadenza dal beneficio del termine: 20,66. Eventuali Spese per solleciti effettuati a mezzo posta o telefono 15,49, ad intervento. Eventuali Spese per attività di esazione (interventi domiciliari): 50,00 per 500,00 o frazione di 500,00 Eventuali Spese legali sostenute Eventuali spese stragiudiziali Periodo temporale di riferimento per il calcolo del TAEG: 12 mesi uguale durata - 30 giorni (ai sensi del D.M. Tesoro del 06/05/2000). Spese rilascio informativa precontrattuale: 0,00. A norma dell art. 116 D.Lgs. 385/1993 e successive modifiche, il tasso effettivo globale medio in vigore (TEGM) è indicato nell apposita tabella, contenente i tassi effettivi globali medi delle operazioni di finanziamento, oggetto della rilevazione da parte del Ministro dell Economia e delle Finanze, pubblicizzato sul sito internet presso le filiali Ducato e presso tutti i soggetti utilizzati da Ducato per la commercializzazione dei propri prodotti. Valute applicate ai pagamenti effettuate dal Cliente: Versamento a mezzo bollettino postale data allibramento postale; Assegni/Vaglia PP TT / Contanti data ricevimento; Rid data scadenza rata; Bonifico data valuta accredito bancario. SINTESI DELLE PRINCIPALI CLAUSOLE CONTRATTUALI Conclusione del contratto: il contratto si perfeziona mediante conferma scritta della richiesta o del primo utilizzo (Instant Credit) o della concessione dell Apertura di credito. Utilizzo del fido: a) uso della Carta presso gli Esercenti; e/o b) mediante l ottenimento di specifici finanziamenti erogati da Ducato anche contestualmente all atto della richiesta della Carta (primo utilizzo). Il Credito Disponibile può essere ripristinato con modalità rateale e/o con modalità a saldo. Obbligazioni Cliente-coobbligato: le obbligazioni contrattuali sono assunte in solido col Cliente dal coobbligato: rimborsare l importo dovuto nei termini e alle condizioni previste - comunicare per iscritto variazione dei dati forniti. Modalità di rimborso del dovuto in base alla tipologia dell Apertura di Credito anche con Carta di Credito. Revolving: Il rimborso è rateale ed avviene mediante pagamento di una rata mensile non inferiore al 3% del fido concesso. Flessibile: il Cliente ha la possibilità di scegliere se pagare ogni mese l intero saldo debitore oppure rimborsarlo ratealmente pagando comunque una rata minima mensile non inferiore al 3% del fido concesso. Gli interessi sono dovuti in caso di rimborso rateale e in caso di rimborso a saldo se il saldo debitore risultante dall estratto conto non è pagato per intero alla scadenza contrattualmente prevista. Determinazione degli interessi in base alla tipologia di Apertura di Credito anche con Carta di Credito: Gli interessi sono calcolati giornalmente su base annua (365 gg. su 12 mesi), dalla data di ciascun utilizzo (Revolving) o fine mese (Flessibile) al TAN contrattuale, comunque riportato sull EC (salvo operazioni promozionali), sul saldo in linea capitale, escluse eventuali spese. Scadenza pagamenti mensili: 15 di ogni mese. Uso della Carta: la Carta è strettamente personale, non può essere data in uso o ceduta a terzi e può essere utilizzata esclusivamente nel limite di fido stabilito al momento del rilascio o successivamente concordato. La Carta legittima il Cliente ad ottenere, entro i limiti del Credito Disponibile, beni e servizi presso gli Esercenti senza contestuale pagamento in contanti - il corrispettivo viene pagato per conto del Cliente all Esercente da Ducato, cui a tal fine il Cliente conferisce mandato irrevocabile di pagamento - nonché il prelievo di contanti dagli sportelli automatici e anticipi di denaro presso le Banche aderenti ai circuiti Visa e Mastercard, - il Cliente è tenuto a custodire con cura il numero di Codice Personale Segreto (PIN), restando responsabile di ogni conseguenza dannosa possa derivare dall indebito o illecito uso comunque avvenuto della Carta e del PIN, anche se a seguito di smarrimento, sottrazione, falsificazione o contraffazione. Proprietà della Carta: la Carta è di proprietà di Ducato. Smarrimento e furto della Carta: in caso di smarrimento, sottrazione, falsificazione, contraffazione della Carta il Cliente è tenuto ad informare immediatamente Ducato utilizzando il n. verde disponibile 24 h 24 e facendo subito seguito con conferma mediante lettera raccomandata da inviarsi a Ducato entro 2 gg. lavorativi successivi corredata da copia della denuncia presentata alle Autorità competenti. Il Cliente è responsabile di ogni conseguenza dannosa causata dall indebito o illecito uso della Carta a seguito degli eventi di cui sopra entro il limite di 150,00, fino alla data di spedizione a Ducato della suddetta comunicazione scritta e salvo che il Cliente medesimo abbia agito fraudolentemente, con dolo o colpa grave. Per motivi di sicurezza, Ducato ha facoltà di procedere in qualunque momento al blocco della Carta, anche senza preavviso al Cliente, dandone comunicazione informativa appena possibile. Validità della Carta: la Carta avrà validità per il periodo sulla stessa indicato a decorrere dal mese di emissione e verrà sostituita alla scadenza ove il Cliente non sia inadempiente alle obbligazioni previste dal presente contratto, salvo disdetta

2 del Cliente da far pervenire a Ducato, a mezzo di lettera raccomandata, almeno due mesi prima della scadenza. Comunicazioni periodiche: Ogni mese Ducato provvederà ad inviare al Cliente, anche con T.C.D., un EC in cui saranno riportate le operazioni contabili registrate nel mese precedente. Nel caso in cui tali operazioni non si siano verificate l invio dell estratto conto sarà trimestrale. Qualora entro 60 gg. dalla data di ricevimento dell EC non sia pervenuta a Ducato una comunicazione scritta, con eventuali specifiche osservazioni, l EC si intenderà pienamente approvato. Recesso: Ducato può recedere senza preavviso, qualora vi sia una giusta causa (es. inadempimento del Cliente, mutamenti di elementi inerenti la meritevolezza del credito, variazioni anomale dei tassi di interesse, ), dandone immediata comunicazione al Cliente, che dovrà provvedere al pagamento di quanto dovuto ed alla restituzione della Carta entro 30 gg. dalla suddetta comunicazione. Il Cliente può sempre recedere senza preavviso, mediante il contestuale pagamento di ogni suo debito nei confronti di Ducato e la restituzione della Carta. Rapporti con l Esercente: in assenza di accordo di esclusiva con l Esercente non possono essere opposte a Ducato le eccezioni relative al rapporto di compravendita. T.C.D.: il Cliente acconsente a che tutte le comunicazioni vengano effettuate anche mediante T.C.D. Ducato non sarà ritenuta responsabile nel caso in cui soggetti terzi non legittimati dovessero accedere al contenuto delle comunicazioni inviate mediante T.C.D. Modifica delle condizioni: Ducato si riserva la facoltà di modificare le condizioni previste dal contratto, qualora sussista un giustificato motivo, dandone comunicazione scritta secondo le modalità previste dall art. 118 D.Lgs. 385/1993, con un preavviso minimo di 30 giorni, salvo il diritto di recesso del Cliente da esercitarsi entro 60 gg. dalla comunicazione effettuata secondo i termini di legge, senza penalità e con applicazione delle condizioni economiche precedentemente praticate, saldando entro 25 gg. dalla data del recesso ogni suo debito nei confronti di Ducato. Pagamenti: tutti i pagamenti devono essere eseguiti a favore di Ducato; eventuali somme versate all Esercente non hanno effetto liberatorio nei confronti di Ducato. Sono a carico del Cliente le spese relative al mezzo di pagamento prescelto. Cessione del Contratto/Credito: Ducato potrà cedere il contratto o i diritti da esso derivanti con le relative garanzie dandone comunicazione scritta ai sensi di legge, senza diminuire la tutela degli interessi del Cliente. Mancato, inesatto o ritardato pagamento: in caso di Carta rimborsata a saldo, il mancato, inesatto, ritardato rimborso dell importo dovuto per due mesi consecutivi determina la facoltà di Ducato di modificare la modalità di pagamento in rateale, applicando il tasso indicato in frontespizio e una rata di rimborso minima mensile a partire dal 3% del fido se non specificato in frontespizio. Decadenza dal beneficio del termine e risoluzione del contratto: il mancato pagamento di almeno due rate comporta la facoltà per Ducato di dichiarare la decadenza dal beneficio del termine. La mancata osservanza dei seguenti obblighi contrattuali, come specificati nelle condizioni generali: Pagamento del saldo dovuto; Uso della Carta; Smarrimento e furto Carta; nonché l infedele dichiarazione circa i dati forniti, comporta la facoltà per Ducato di dichiarare la risoluzione del contratto. Oneri e Spese: ogni onere fiscale presente e futuro relativo alla singola operazione è a carico del Cliente. Foro Competente: per contratti di credito al consumo qualsiasi controversia che insorgesse tra Ducato e il Cliente/ Coobbligato relativa alla interpretazione, validità, efficacia, esecuzione o scioglimento del presente contratto sarà deferita al Foro di residenza o domicilio del Consumatore. LEGENDA FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito a tempo indeterminato: forma di finanziamento attraverso la concessione di una somma (linea di credito) utilizzabile in un unica o in più soluzioni. Chi la utilizza si impegna a restituire gli importi utilizzati e gli interessi maturati. Apertura di credito: Apertura di Credito (con o senza emissione di Carta di credito) nella quale il Credito Disponibile si ricostituisce man mano che si effettuano i rimborsi, consentendo all utilizzatore di effettuare ulteriori spese. ATM (Automated Teller Machine): sportello automatico collocato generalmente presso gli sportelli bancari che permettono al titolare di una Carta di credito/debito di effettuare prelievi di contanti, nonché di avere informazioni sulla propria situazione contabile. Capitale Residuo: porzione dell importo finanziato che il debitore deve ancora rimborsare corrispondente, in assenza di insolvenza, alla quota capitale delle rate a scadere (ovvero alle rate a scadere al netto degli interessi futuri). Carta di credito: supporto di plastica con banda magnetica e/o chip, a cui è associata un Apertura di credito, utilizzabile presso tutti i negozi convenzionati e presso apparecchiature/ sportelli automatici abilitati (tra cui gli ATM). Carta di credito Revolving (Revolving card): Carta di credito alla quale è associata un Apertura di credito con modalità di rimborso rateale cioè attraverso il pagamento della rata minima. Consente di rateizzare i pagamenti a fronte del pagamento di un tasso di interesse sulla quota capitale del saldo dovuto. Carta di credito a Saldo: Carta di credito, alla quale è associata un Apertura di credito con modalità di rimborso a saldo, cioè attraverso il pagamento del saldo mensile dovuto in un unica soluzione il giorno 15 (o altra data definita in contratto) del mese successivo a quello di effettuazione degli utilizzi. Carta di credito Flessibile: Carta di credito che permette al Cliente, mediante richiesta, di scegliere la modalità di rimborso (a saldo o rateale). Circuito di spendibilità: insieme di soggetti convenzionati con un determinato circuito di pagamento (Visa, Master Card, American Express, Diners, ecc.) e presso i quali sono utilizzabili tutte le carte di credito/debito ammesse a quel circuito. Credit Scoring: procedura automatizzata di valutazione delle richieste di credito, basata su una serie di analisi statistiche e sulla verifica dei dati del richiedente presso diverse banche dati (Enti finalizzati alla tutela del credito, società fornitrici di dati pubblici, ecc.) nonché su dati socio economici. Il risultato di tale procedura è un indice quantitativo sintetico (credit score) utilizzato per valutare la concessione del finanziamento. Credito Disponibile: importo utilizzabile nell ambito di un Apertura di credito a tempo indeterminato corrispondente al Fido decurtato del saldo dovuto. Decadenza del beneficio del termine: facoltà del finanziatore di esigere immediatamente l intero debito se il debitore è divenuto inadempiente o ha diminuito per fatto proprio le garanzie concesse. Debito Residuo: riferito importo che il debitore dovrà ancora versare al creditore, è comprensivo degli interessi futuri solo se predeterminati in base a un Piano di Ammortamento. Durata del finanziamento: intervallo temporale concordato dal creditore e dal debitore entro cui il debitore dovrà restituire il prestito, unitamente agli interessi maturati; può essere espresso in numero di rate mensili. Enti finalizzati alla tutela del credito Sistemi di informazione creditizia: enti che forniscono alle società aderenti (istituti bancari, finanziarie, compagnie assicurative, telefoniche, ) informazioni sulla posizione creditizia dei soggetti censiti (finanziamenti in corso, regolarità dei pagamenti, richieste di finanziamento), riassunte in una scheda nota come rapporto di credito. Erogazione: atto attraverso cui il finanziatore versa a favore del debitore l importo concesso in prestito. Esercenti: esercenti aderenti ai circuiti nazionali e internazionali indicati nel contratto. Fido: esposizione debitoria massima che un operatore economico concede ad un Cliente in caso di Apertura di Credito associata o meno a una Carta di credito. Garanzia: valore o impegno di una terza persona presentato dal debitore al finanziatore a fronte della concessione di un prestito, su cui il finanziatore si può rivalere in caso di insolvenza. Le garanzie possono essere reali (per esempio pegno o ipoteca dì un bene fisico, come una casa o macchina) o personali (come per esempio la firma di coobbligato, una fideiussione). Insolvenza: mancato o ritardato rimborso all ente finanziatore di una o più rate da parte del debitore. Interessi di Mora: importo, calcolato applicando un tasso di interesse di mora concordato in contratto agli importi insoluti per il tempo di insolvenza, che deve essere corrisposto dal debitore al creditore in caso di mancato o ritardato pagamento di una o più rate di rimborso. Linea di credito: somma concessa in prestito connessa all Apertura di credito a tempo indeterminato. Piano di ammortamento: modello finanziario che riporta, per un operazione di finanziamento rateale, per ogni periodo di rimborso, l importo della rata dovuta, distinta tra quota capitale e quota interesse, il debito estinto ed il Debito Residuo. PIN: (Personal Identification Number) codice di identificazione personale concesso al possessore di un Carta di credito/debito. Va digitato in occasione di prelievi di denaro presso gli sportelli automatici delle banche o, se Carta di debito, presso gli esercizi convenzionati. POS: (Point Of Sale) terminale collocato presso gli Esercenti che consente al negoziante di verificare la validità di una Carta di credito/debito, di comunicare all ente finanziatore l entità della spesa da finanziare, di ricevere l approvazione al pagamento e di emettere una ricevuta. Quota Capitale: porzione della rata periodica di rimborso o del debito riferita al capitale finanziato esclusi gli interessi e le spese; se riferita alla rata rappresenta la restituzione del capitale preso in prestito. Quota Interessi: porzione della rata periodica di rimborso che concerne la corresponsione degli interessi maturati sul Capitale Residuo; se riferita al saldo dovuto rappresenta gli interessi maturati e non ancora pagati dal debitore. Rata: versamento periodico da corrispondere all ente finanziatore come rimborso del finanziamento ricevuto, comprensivo sia della Quota Capitale che della Quota di Interessi maturata. Rata Minima: prevista per le Aperture di Credito anche con Carta di Credito a rimborso rateale, è l importo minimo che il debitore è tenuto a rimborsare mensilmente a rimborso di interessi, spese e restituzione a rate del Debito Residuo. Generalmente espressa come importo o come percentuale del Fido o dell esposizione debitoria; in ogni caso è stabilita in modo che almeno la Quota Interessi maturata nel periodo sia sempre rimborsata interamente. TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale)/ISC: indice, espresso in termini percentuali, con due cifre decimali e su base annua, del costo complessivo del finanziamento, compresi gli oneri accessori quali spese di istruttoria, spese di apertura pratica ed escluse le spese di incasso delle Rate e le spese assicurative laddove non imposte dal creditore. TAN (Tasso Annuo Nominale): Il TAN è il tasso di interesse, espresso in percentuale e su base annua, applicato dagli istituti finanziari all importo finanziato. Viene utilizzato per calcolare, in base al Capitale Residuo risultante ad ogni periodo di Rata e alla durata del periodo di Rata, la Quota Interessi che il debitore dovrà corrispondere al finanziatore. Tale quota sommata alla Quota Capitale e alle spese, andrà a determinare la Rata di rimborso. Nel computo del TAN non entrano oneri accessori quali spese e imposte. Tecniche di Comunicazione a Distanza (T.C.D.): tecniche diverse dagli annunci pubblicitari con le quali gli intermediari contattano la clientela. Tali tecniche non comportano la presenza fisica e simultanea del cliente e dell intermediario o di un suo incaricato. Tra esse rientrano ad esempio il telefono/ cellulare, la posta elettronica, Internet, sms, ecc 2. AVVISO PRINCIPALI NORME DI TRASPARENZA L AVVISO RIGUARDA LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI DISCIPLINATA DAL D.LGS. 385/1993 (TESTO UNICO BANCARIO) E DALLE ISTRUZIONI DI VIGILANZA DELLA BANCA D ITALIA. DISCIPLINA GENERALE Il presente avviso è messo a disposizione, anche in copia asportabile, unitamente ai fogli informativi relativi ai prodotti commercializzati presso la sede e le filiali di Ducato, presso i locali aperti al pubblico appartenenti ai soggetti utilizzati dalla Società per la commercializzazione dei propri prodotti e sul

3 sito In caso di offerta svolta in un luogo diverso dalla sede o dalle dipendenze dell intermediario al richiedente deve essere consegnata copia di questo avviso e dei fogli informativi relativi all operazione o al servizio offerto. Su richiesta, verrà fornita copia del testo del contratto idonea per la stipula che include il documento di sintesi, riepilogativo delle principali condizioni economiche e contrattuali. La consegna di tale copia non obbliga le parti alla stipula del contratto. Il diritto ad ottenere copia della documentazione precontrattuale non può essere sottoposto a termini o condizioni. I contratti sono redatti per iscritto. Nel caso di inosservanza della forma scritta il contratto è nullo. Il richiedente ha diritto di ottenere un esemplare del contratto stipulato, cui è unito il documento di sintesi. Qualora il contratto venga concluso utilizzando una Tecnica di Comunicazione a Distanza il Cliente ha diritto comunque di ottenere una copia del contratto in forma cartacea; il foglio informativo e l avviso sono messi a disposizione subito dopo la conclusione del contratto. I contratti indicano il tasso di interesse e ogni altro prezzo e condizione praticati, inclusi per i contratti di credito, gli eventuali maggiori oneri in caso di mora. Sono nulle e si considerano non apposte le clausole contrattuali di rinvio agli usi per la determinazione dei tassi di interesse e di ogni altro prezzo e condizione praticati, nonché quelle che rivedono tassi, prezzi e condizioni più sfavorevoli per i clienti di quelli pubblicizzati. In caso di inosservanza si applicano: a) il tasso nominale minimo e quello massimo dei buoni ordinari del tesoro annuali o di altri titoli similari eventualmente indicati dal Ministro del Tesoro, emessi nei dodici mesi precedenti la conclusione del contratto, rispettivamente per le operazioni attive e per quelle passive; b) gli altri prezzi e condizioni pubblicizzati nel corso della durata del rapporto per le corrispondenti categorie di operazioni e servizi; in mancanza di pubblicità nulla è dovuto. La possibilità di variare in senso sfavorevole al Cliente il tasso di interesse e ogni altro prezzo o condizione deve essere espressamente indicato nel contratto con clausola approvata specificamente dal Cliente. Le clausole contrattuali sulla capitalizzazione degli interessi devono essere specificatamente approvate per iscritto. Se nei contratti di durata è convenuta la facoltà di modificare unilateralmente i tassi, i prezzi e le altre condizioni, le variazioni sono comunicate al Cliente secondo le modalità previste dall art. 118 del D.Lgs. 1 settembre 1993 n. 385, con preavviso minimo di trenta giorni. Le variazioni contrattuali per le quali non siano state osservate le prescrizioni suddette sono inefficaci se sfavorevoli per il Cliente. Entro 60 giorni dal ricevimento della comunicazione scritta effettuata ai termini di legge, il Cliente ha diritto di recedere dal contratto, senza penalità, e di ottenere, in sede di liquidazione del rapporto, l applicazione delle condizioni precedentemente praticate. Nei contratti di durata viene fornito per iscritto al Cliente alla scadenza del contratto e comunque almeno una volta l anno, una comunicazione completa e chiara in merito allo svolgimento del rapporto (rendiconto) ed alle condizioni contrattuali applicate (documento di sintesi). In mancanza di opposizione scritta da parte del Cliente, gli estratti conto e le ulteriori comunicazioni si intendono approvati trascorsi 60 giorni dal ricevimento. Il Cliente (o colui che succede o il coobbligato) ha diritto di ottenere, a proprie spese, entro un congruo termine e comunque non oltre 90 giorni, copia della documentazione inerente a singole operazioni poste in essere negli ultimi dieci anni. Le nullità di cui alla presente disciplina possono essere fatte valere solo dal Cliente (o da colui che gli succede o dal coobbligato). In caso di mutuo, apertura di credito, o altro contratto di finanziamento, il Cliente ha facoltà di esercitare la surrogazione ai sensi dell art c.c., trasferendo il rapporto esistente ad altro finanziatore. Detta facoltà può essere esercitata in ogni momento dal Cliente e mediante richiesta scritta, senza spese e senza penalità o altri oneri. DISCIPLINA SPECIFICA DEL CREDITO AL CONSUMO Inoltre, i contratti di credito al consumo indicano: a) l ammontare e le modalità del finanziamento; b) il numero, gli importi e la scadenza delle singole rate; c) il TAEG; d) il dettaglio delle condizioni analitiche secondo cui il TAEG può essere eventualmente modificato; e) l importo e la causale degli oneri che sono esclusi dal calcolo del TAEG. Nei casi in cui non sia possibile indicare esattamente tali oneri, deve essere fornita una stima realistica; oltre ad essi, nulla è dovuto dal consumatore; f) le eventuali garanzie richieste; g) le eventuali coperture assicurative richieste al consumatore e non incluse nel calcolo del TAEG; h) il termine entro il quale deve essere effettuata l erogazione del finanziamento. Oltre a quanto sopra indicato, i contratti di credito al consumo che abbiano ad oggetto l acquisto di determinati beni o servizi contengono, a pena di nullità: a) la descrizione analitica dei beni e dei servizi; b) il prezzo di acquisto in contanti, il prezzo stabilito dal contratto e l ammontare dell eventuale acconto; c) le condizioni per il trasferimento del diritto di proprietà, nei casi in cui il passaggio della proprietà non sia immediato. Nessuna somma può essere richiesta o addebitata al consumatore se non sulla base di espresse condizioni contrattuali. Le clausole di rinvio agli usi per la determinazione delle condizioni economiche applicate sono nulle e si considerano non apposte. Nei casi di assenza o nullità delle clausole contrattuali queste ultime sono sostituite di diritto secondo i seguenti criteri: a) il TAEG equivale al tasso nominale minimo dei buoni ordinari del tesoro annuali o di altri titoli similari eventualmente indicati dal Ministro dell Economia e delle Finanze, emessi nei dodici mesi precedenti la conclusione del contratto; b) la scadenza del contratto è a trenta mesi; c) nessuna Garanzia o copertura assicurativa viene costituita in favore del finanziatore. Nelle operazioni di credito al consumo, la pubblicità è, in ogni caso, integrata con l indicazione del TAEG e del relativo periodo di validità. I contratti con i quali le banche o gli intermediari finanziari concedono ad un consumatore un Apertura di credito in conto corrente non connessa all uso di una Carta di credito, contengono, a pena di nullità, le seguenti indicazioni: a) il massimale e l eventuale scadenza del credito; b) il tasso d interesse annuo ed il dettaglio analitico degli oneri applicabili dal momento della conclusione del contratto nonché le condizioni che possono determinare la modifica durante l esecuzione del contratto stesso. Oltre ad essi, nulla è dovuto dal consumatore. c) le modalità di recesso dal contratto. Ai contratti di credito al consumo a fronte dei quali sia stato concesso un diritto reale di garanzia sul bene acquistato con il denaro ricevuto in prestito si applica la disciplina di cui all art c.c. (nonostante patto contrario, il mancato pagamento di una sola rata, che non superi l ottava parte del prezzo, non dà luogo alla risoluzione del contratto e il compratore conserva il beneficio del termine relativamente alle rate successive). La facoltà di adempiere in via anticipata o di recedere dal contratto senza penalità spetta unicamente al consumatore senza possibilità di patto contrario. La facoltà di adempiere in via anticipata si esercita mediante versamento al creditore del Capitale Residuo, degli interessi e degli altri oneri maturati sino a quel momento e, se previsto dal contratto, di un compenso comunque non superiore all 1% del Capitale Residuo a scadere. In caso di cessione dei crediti nascenti da un contratto di credito al consumo il consumatore può sempre opporre al cessionario tutte le eccezioni che poteva far valere nei confronti del cedente, ivi compresa la compensazione, anche in deroga all art c.c.. Nei casi di inadempimento del fornitore di beni o servizi, il consumatore che abbia effettuato inutilmente la costituzione in mora ha diritto di agire contro il finanziatore nei limiti del credito concesso a condizione che vi sia un accordo che attribuisce al finanziatore l esclusiva per la concessione di crediti a clienti del fornitore. La responsabilità prevista dal punto precedente si estende anche al terzo, al quale il finanziatore abbia ceduto i diritti derivanti dal contratto di concessione del credito. ALTRI STRUMENTI DI TUTELA DEI CONSUMATORI PREVISTI DALL ORDINAMENTO GIURIDICO In caso di servizi finanziari commercializzati mediante Tecniche di Comunicazione a Distanza, ai sensi del Codice del Consumo, art 67-duodecies, il Cliente potrà recedere dal contratto entro 14 giorni dalla conclusione dello stesso. L eventuale diritto di recesso dovrà essere esercitato mediante l invio di una raccomandata con ricevuta di ritorno al seguente indirizzo: Ducato Spa Ufficio Affari Legali e Relazioni Consumatori Via Carlo Angeloni n Lucca, specificando gli estremi identificativi del contratto riportati nella lettera di conferma. In caso di recesso successivo all eventuale erogazione del finanziamento o di parte di esso, le somme versate per conto del Cliente dovranno essere restituite a Ducato non oltre il termine di 30 giorni dalla data di recesso. Decorso tale termine verranno addebitati gli interessi corrispettivi nella misura specifi cata nel contratto. RECLAMI Ogni cliente può presentare reclamo a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno a Ducato Spa Ufficio Legale e Relazione Consumatori - Via Carlo Angeloni Lucca. 3. INFORMATIVA PRIVACY D. Lgs. n. 196/2003 Con la presente informativa, ai sensi dell art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003 n.196, Codice in materia di protezione dei dati personali, Ducato S.p.A., in qualità di Titolare del trattamento, informa il Cliente e gli eventuali coobbligati o garanti (di seguito cumulativamente definiti il Cliente ) che: a) i dati forniti per lo svolgimento dell istruttoria preliminare e, in caso di accoglimento della domanda di finanziamento, i dati relativi allo svolgimento dei rapporti contrattuali e quelli altrimenti acquisiti in esecuzione di tale rapporto verranno trattati da Ducato S.p.A. - Via Carlo Angeloni 45, Lucca, attraverso i) strumenti manuali ed informatici, idonei a garantirne la sicurezza e la riservatezza, nonché ad evitare accessi non autorizzati ai dati medesimi; ii) elaborazioni elettroniche; iii) consultazione; iv) l analisi ed il raffronto dei dati reddituali e sociologici con sistemi automatici di delibera, per finalità connesse e strumentali: 1) alla valutazione del merito creditizio ed alla tutela del credito; alla prevenzione del sovraindebitamento; alla gestione ed esecuzione degli adempimenti contrattuali in essere con Ducato S.p.A.; alla elaborazione statistica; alla gestione del contenzioso, diffide, transazioni, recupero dei crediti, arbitrati, controversie giudiziarie; alle operazioni di cartolarizzazione del credito ai sensi della Legge 130/99; all adempimento degli obblighi derivanti da normativa nazionale e comunitarie nonché impartite da autorità a ciò legittimate dalla legge; 2) alla distribuzione dei servizi offerti dalla Società; alla rilevazione del grado di soddisfazione della clientela sulla qualità dei servizi resi e sull attività svolta da Ducato S.p.A. e dalle proprie controllate, dalla controllante Agos S.p.A., dalle controllanti e controllate di quest ultima, nonché dalle controllate delle controllanti di Agos (Società del Gruppo), eseguita direttamente ovvero attraverso opera di società specializzate mediante interviste personali o telefoniche e questionari; alla promozione e vendita di prodotti e servizi delle Società del Gruppo o società terze effettuate attraverso lettere, telefono, materiale pubblicitario e sistemi automatizzati di comunicazione; alle indagini di mercato (Ducato S.p.A. chiede il consenso anche per queste ultime finalità ritenendo di poter offrire al Cliente una più ampia possibilità di scelta e di opportunità commerciali e costruire attivamente con il Cliente medesimo un servizio attento alle sue esigenze e di sempre maggiore soddisfazione); ed ogni altra opportuna operazione relativa al conseguimento delle predette finalità, anche a mezzo di trasmissione e

4 comunicazione dei dati a: alla controllante Agos S.p.A., alle altre Società del Gruppo, ai partner commerciali anche per svolgere attività promozionali e di marketing dei propri prodotti e specifici servizi in qualità di autonomi Titolari dei dati personali trattati; soggetti specificamente incaricati quali consulenti, dipendenti e altri collaboratori a ciò abilitati per i trattamenti necessari o connessi allo svolgimento delle attività precontrattuali (istruttoria, valutazione del merito creditizio, etc.) ed all esecuzione del contratto; terzi che prestano a Ducato servizi ed attività di assistenza e consulenza in materia fiscale e legale; che svolgono o forniscono specifici servizi strettamente funzionali all esecuzione del rapporto contrattuale; che prestano attività in materia di valutazione del merito creditizio, prevenzione, sovraindebitamento e tutela del credito; che svolgono servizi collegati al rapporto contrattuale stesso (anche mediante trattamenti continuativi) quali: - società di servizi informatici; - Sistemi di Informazioni Creditizie ( Centrali rischi )*; - società di servizi ivi compresi i servizi di pagamento e la gestione di carte di credito; banche; società di assicurazioni; rivenditori convenzionati; agenti; società di factoring; società di recupero crediti; società fornitrici di servizi di stampa ed imbustamento della corrispondenza; società controllanti, controllate e collegate a Ducato; soggetti che forniscono informazioni commerciali; soggetti operanti nel settore creditizio, finanziario o bancario nell ambito di operazioni di cartolarizzazione dei crediti (Legge 130/99) o della cessione dei crediti ai sensi del Testo Unico bancario (D. Lgs. 385/93), per finalità strettamente connesse e strumentali alla gestione del rapporto con i debitori/garanti ceduti (es.: gestione incassi, esecuzione di operazioni derivanti da obblighi contrattuali, verifiche e valutazione sulle risultanze e sull andamento dei rapporti, sulla tutela del credito; soggetti la cui facoltà di accedere ai dati sia riconosciuta da disposizioni di legge e di normativa secondaria, in particolare per le finalità previste dalla normativa in tema di antiriciclaggio, e conservati nell Archivio Unico Informatico, nel rispetto dei tempi e delle modalità previsti dal D.Lgs. 231/07 e succ. mod. ed int.; il tutto nel rispetto delle disposizioni di legge in materia di sicurezza dei dati (un elenco nominativo dei soggetti appartenenti alle predette categorie è disponibile presso la Sede della Società e le Filiali e potrà essere richiesto inoltrando la richiesta al Responsabile per il trattamento dei dati personali). I soggetti appartenenti alle categorie alle quali i dati saranno comunicati, a seconda della natura del rapporto, dei trattamenti cui saranno sottoposti i dati medesimi, opereranno in qualità di autonomi Titolari, ovvero Responsabili, ovvero Incaricati ai sensi e nel rispetto del Codice in materia di protezione dei dati personali. Per le sole finalità connesse e strumentali di cui al punto 1), Ducato potrà acquisire, in forza di specifico consenso rilasciato dal Cliente alle Banche appartenenti al Gruppo Bancario Banco Popolare, i dati andamentali inerenti i rapporti intrattenuti con le predette Banche presso cui il Cliente è correntista, consistenti in indicatori o punteggi ottenuti mediante elaborazioni statistiche che tengono conto dell andamento dei pagamenti, dell esposizione debitoria residuale, dello stato del rapporto e di altre informazioni acquisite nel corso del medesimo. Tali dati saranno trattati da Ducato in fase di istruttoria e delibera della domanda di finanziamento e saranno conservati per la durata prevista in adempimento agli obblighi di legge. b) i dati potranno essere trasferiti all estero in Paesi appartenenti o non appartenenti all Unione Europea, ma sempre per le finalità sopra illustrate e nel rispetto di quanto previsto dal Codice in materia di protezione dei dati personali; c) che i predetti dati possono essere raccolti sia presso l interessato sia presso terzi; d) che il conferimento dei dati richiesti per il perseguimento delle finalità di cui al precedente punto 1), siano essi acquisiti in base ad un obbligo di legge ovvero in quanto strettamente funzionali all esecuzione del rapporto contrattuale, è necessario e che un eventuale rifiuto di fornirli comporta l impossibilità di svolgere le attività richieste per la conclusione e per l esecuzione del contratto. Il conferimento dei dati richiesti, utilizzati da Ducato S.p.A. e/o comunicati a terzi per le finalità di cui al precedente punto 2), è, invece, facoltativo ed un eventuale diniego al loro utilizzo per queste ultime finalità non pregiudica l instaurazione e lo svolgimento dei rapporti contrattuali richiesti/in essere. In relazione al trattamento dei predetti dati il Cliente, in base all art. 7 del citato D.Lgs. 196/03, ha diritto di ottenere da Ducato S.p.A.: i) la conferma dell esistenza dei dati personali che lo riguardano e la comunicazione, in forma comprensibile, dei dati stessi e della loro origine nonché della logica su cui si basa il trattamento; ii) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge; iii) l aggiornamento, la rettificazione ovvero, qualora vi abbia interesse, l integrazione dei dati. Il Cliente ha inoltre diritto di opporsi, per motivi legittimi, al trattamento di dati personali che lo riguardano. Responsabile del trattamento dei dati personali della clientela di Ducato S.p.A., è il Responsabile pro-tempore dell Area Crediti, domiciliato per l esercizio delle proprie funzioni presso la sede legale di Ducato S.p.A.. L elenco aggiornato dei Responsabili nominati dalla Società è disponibile presso l U.F. Relazione Consumatori, via Carlo Angeloni n. 45, Lucca o su * Per il trattamento dei dati effettuato da tali enti si veda la specifica informativa di seguito riportata. 4. INFORMATIVA CODICE DEONTOLOGICO Come utilizziamo i Suoi Dati (art. 13 del D.Lgs. 196/03 - art. 5 del Codice deontologico sui sistemi di informazioni creditizie pubblicato in G.U. n.300 del 23/12/04) Gentile Cliente, per concederle il finanziamento richiesto, questa Società utilizza, in qualità di Titolare del trattamento dei dati personali, alcune informazioni che La riguardano. Si tratta di informazioni che Lei stesso ci fornisce o che otteniamo consultando alcune banche dati. Senza questi dati, che ci servono per valutare la Sua affidabilità, potrebbe non esserle concesso il finanziamento. Queste informazioni saranno conservate presso questa Società; alcune saranno comunicate a grandi banche dati, istituite per finalità di tutela del credito e di contenimento dei relativi rischi, gestite da privati e consultabili da molti soggetti. Ciò significa che altre banche o finanziarie a cui Lei chiederà un altro prestito, un finanziamento, una carta di credito, ecc., anche per acquistare a rate un bene di consumo, potranno sapere che Lei ha presentato a noi una recente richiesta di finanziamento, se ha in corso in corso altri prestiti o finanziamenti e se paga regolarmente le rate. Qualora Lei sia puntuale nei pagamenti, la conservazione di queste informazioni da parte delle banche dati richiede il Suo consenso. In caso di pagamenti con ritardo o di omessi pagamenti, oppure nel caso in cui il finanziamento riguardi la Sua attività imprenditoriale o professionale, tale consenso non è necessario. Lei ha diritto di conoscere i Suoi dati e di esercitare i diversi diritti relativi al loro utilizzo (rettifica, aggiornamento, cancellazione, ecc.). Le richieste dovranno essere inoltrate a: - Ducato S.p.A., Ufficio Reclami, via Carlo Angeloni n. 45, Lucca e/o alle società sotto indicate, cui comunicheremo i Suoi dati: - C.R.I.F. S.p.A - Experìan Italia S.p.A. - Cerved Business Information S.p.A. - C.T.C. - Consorzio Tutela del Credito. Troverà più avanti i loro recapiti ed altre spiegazioni. Conserviamo i Suoi dati presso la nostra società per tutto ciò che è necessario alla gestione del finanziamento ed all adempimento degli obblighi di legge. Al fine di meglio valutare il rischio creditizio, comunichiamo alcuni Suoi dati (dati anagrafici, anche della persona eventualmente coobbligata, tipologia del contratto; importo del credito; modalità di rimborso) ai Sistemi di Informazioni Creditizie 1, sotto riportati, i quali sono regolati dal Codice di deontologia e di buona condotta per i sistemi informativi gestiti da soggetti privati in tema di crediti al consumo, affidabilità e puntualità nei pagamenti emanato dall Autorità Garante (Gazzetta Ufficiale n.300 del 23 dicembre 2004; sito web privacy.it). Attraverso i suddetti Sistemi di Informazioni Creditizie (S.I.C.), tali dati saranno accessibili anche ad altri partecipanti quali Banche ed Intermediari Finanziari non bancari. I dati che La riguardano sono aggiornati periodicamente con informazioni acquisite nel corso del rapporto (andamento dei pagamenti; esposizione debitoria residuale; stato del rapporto). Nell ambito dei sistemi di informazioni creditizie (S.I.C.), i Suoi dati saranno trattati secondo modalità di organizzazione, raffronto ed elaborazione strettamente indispensabili per perseguire le finalità sopra descritte; in particolare le informazioni a Lei ascritte saranno estratte in maniera univoca dal sistema di informazioni creditizie. Tali elaborazioni verranno effettuate attraverso strumenti informatici, telematici e manuali che garantiscono la sicurezza e la riservatezza degli stessi, anche nel caso di utilizzo di tecniche di comunicazione a distanza. I Suoi dati sono oggetto di particolari elaborazioni statistiche al fine di attribuirle un giudizio sintetico o un punteggio sul Suo grado di affidabilità e solvibilità (cd. credit scoring), tenendo conto delle seguenti principali tipologie di fattori: numero e caratteristiche dei rapporti di credito in essere, andamento e storia dei pagamenti dei rapporti in essere o estinti, eventuale presenza e caratteristiche delle nuove richieste di credito, storia dei rapporti di credito estinti, anagrafica. Alcune informazioni aggiuntive potranno esserle fornite in caso di mancato accoglimento di una richiesta di credito. I sistemi di informazioni creditizie (S.I.C.) cui noi aderiamo sono gestiti dalle società riportate nella nota a piè di pagina. Lei ha diritto di accedere in ogni momento ai dati che La riguardano. Si rivolga alla nostra società, Ufficio Reclami, oppure ai gestori dei Sistemi di Informazioni Creditizie 1, ai recapiti indicati. Allo stesso modo può richiedere la correzione, l aggiornamento o l integrazione dei dati inesatti o incompleti, ovvero la cancellazione o il blocco per quelli trattati in violazione di legge, o ancora opporsi al loro utilizzo per motivi legittimi da evidenziare nella richiesta (art. 7 del D.Lgs. 196/03; art. 8 del Codice Deontologico). Tempi di conservazione dei dati nei Sistemi di Informazioni Creditizie: richieste di finanziamento: 6 mesi, qualora l istruttoria lo richieda, o 1 mese in caso di rifiuto della richiesta o rinuncia alla stessa morosità di due rate o di due mesi poi sanate: 12 mesi dalla regolarizzazione ritardi superiori sanati anche su transazione: 24 mesi dalla regolarizzazione eventi negativi (ossia morosità, gravi inadempimenti, sofferenze) non sanati: 36 mesi rapporti che si sono svolti positivamente (senza ritardi o altri eventi negativi): 36 mesi 1 Per il perseguimento delle finalità di rischio e tutela del credito, controllo delle frodi, prevenzione del sovraindebitamento, Ducato S.p.A. comunicherà i dati personali del Cliente, e degli eventuali coobbligati/garanti, a: CRIF S.p.A. - Ufficio Relazioni con il Pubblico, via Montebello, 2/ Bologna - tel. 051/ , fax 051/ , com, - Tipologia della banca dati: positiva e negativa - Partecipanti: Banche, Intermediari finanziari non bancari - Uso di sistemi automatizzati di Credit Scoring: si; EXPERIAN ITALIA S.p.A. - Servizio Tutela Consumatori - via Carlo Pesenti, Roma tel , fax , (Area Consumatori) Tipologia della banca dati: positiva e negativa - Partecipanti: Banche, Intermediari Finanziari non bancari - Uso di sistemi automatizzati di Credit Scoring: si CERVED Business Information S.p.A. Ufficio Privacy - via G.B. Morgagni, 30/H, Roma; tel , fax: ; cerved.com; sito internet: Tipologia della banca dati: positiva e negativa Partecipanti: Banche, Intermediari Finanziari non bancari Uso di sistemi automatizzati di Credit Scoring: si CTC - Consorzio Tutela del Credito - via Tunisia, Milano - fax 02/ , - Tipologia della banca dati: negativa - Partecipanti: Banche, Intermediari Finanziari non bancari; Uso di sistemi automatizzati di Credit Scoring: no. Centrale d Allarme Interbancaria presso Banca d Italia.

5 Modello 7A INFORMATIVA PRECONTRATTUALE (ai sensi dell art. Art. 49 Regolamento ISVAP n. 5/2006) COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEL CONTRAENTE Da consegnare in occasione del primo contatto con il contraente Ai sensi delle disposizioni del D. Lgs. n. 209/2005 (Codice delle assicurazioni private) e del regolamento ISVAP n. 5/2006 in tema di norme di comportamento che devono essere osservate nell esercizio dell attività di intermediazione assicurativa, gli intermediari: a) prima della sottoscrizione della proposta di assicurazione o, qualora non prevista, del contratto, nonché in caso di modifiche di rilievo del contratto o di rinnovo che comporti tali modifiche, consegnano al contraente copia del documento che contiene notizie sull intermediario stesso, sulle potenziali situazioni di conflitto di interessi e sulle forme di tutela del contraente; b) consegnano al contraente copia della documentazione precontrattuale e contrattuale prevista dalle vigenti disposizioni, copia del contratto stipulato e di ogni altro atto o documento da esso sottoscritto; c) possono ricevere dal contraente, a titolo di versamento dei premi assicurativi, i seguenti mezzi di pagamento: 1. assegni bancari, postali o circolari, muniti della clausola di non trasferibilità, intestati o girati all impresa di assicurazione oppure all intermediario, espressamente in tale qualità; 2. ordini di bonifico, altri mezzi di pagamento bancario o postale, sistemi di pagamento elettronico, che abbiano quale beneficiario uno dei soggetti indicati al precedente punto 1; 3. denaro contante, esclusivamente per i contratti di assicurazione contro i danni del ramo responsabilità civile auto e relative garanzie accessorie (se ed in quanto riferite allo stesso veicolo assicurato per la responsabilità civile auto), nonché per i contratti degli altri rami danni con il limite di cinquecento euro annui per ciascun contratto. Modello 7B INFORMAZIONI SULL INTERMEDIARIO, SU POTENZIALI SITUAZIONI DI CONFLITTO DI INTERESSI E SUGLI STRUMENTI DI TUTELA DELL ASSICURATO Da consegnare all Assicurato prima della sottoscrizione della proposta o, qualora non prevista, del contratto, nonché in caso di modifiche di rilievo del contratto o di rinnovo che comporti tali modifiche. L inosservanza dell obbligo di consegna è punita con sanzioni amministrative pecuniarie e disciplinari. PARTE I - Informazioni generali sull intermediario/addetto che entra in contatto con l Assicurato a) Denominazione sociale / cognome e nome del soggetto che entra in contatto con l Assicurato b) SOLO PER I SOGGETTI ESTERNI ISCRITTI alla SEZ. E del Registro degli Intermediari Assicurativi e Riassicuratvi (RUI) - numero, data di iscrizione nel registro Persona giuridica Persona fisica c) indirizzo delle sedi operative d) recapito telefonico ed eventuali indirizzi internet e di posta elettronica e) dati anagrafici e sede operativa/denominazione o ragione sociale e sede legale dell intermediario per il quale è svolta l attività, con l indicazione della sezione di appartenenza e dei relativi numero e data di iscrizione: DUCATO S.p.A - Via Carlo Angeloni nr Lucca - Iscritta alla Sez. D del RUI al numero D f) recapito telefonico ed eventuali indirizzi internet e di posta elettronica dell intermediario per il quale è svolta l attività: Tel: 0583/ FAX 0583/ g) imprese di cui sono offerti i prodotti: Avipop Assicurazioni S.p.A. per le coperture danni e Aviva Previdenza S.p.A. per la copertura morte. h) l Autorità competente alla vigilanza sull attività svolta è l ISVAP (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni Private e di Interesse Collettivo) con sede in via del Quirinale n Roma. Gli estremi identificativi e di iscrizione dell intermediario possono essere verificati consultando il registro unico degli intermediari assicurativi e riassicurativi sul sito internet dell ISVAP (www.isvap.it). PARTE II - Informazioni relative a potenziali situazioni di conflitto d interessi a) L intermediario non è detentore di una partecipazione diretta o indiretta superiore al 10% del capitale sociale o dei diritti di voto di Avipop Assicurazioni S.p.A. e Aviva Previdenza S.p.A.. b) Nessuna impresa di assicurazione o impresa controllante di un impresa di assicurazione è detentrice di una partecipazione diretta o indiretta superiore al 10% del capitale sociale o dei diritti di voto della società di intermediazione per la quale l intermediario opera. c) l intermediario propone contratti in assenza di obblighi contrattuali che gli impongano di offrire esclusivamente i contratti di una o più imprese di assicurazione. L intermediario s impegna ad avvisare l Assicurato del suo diritto di richiedere la denominazione delle imprese di assicurazione con le quali l intermediario ha o potrebbe avere rapporti d affari e, su richiesta del medesimo, ad indicare tali imprese. Le informazioni si riferiscono sia al soggetto che entra in contatto con l Assicurato che all intermediario per il quale è svolta l attività. PARTE III - Informazioni sugli strumenti di tutela dell Assicurato a) i premi pagati dall Assicurato agli intermediari e le somme destinate ai risarcimenti o ai pagamenti dovuti dalle imprese, se regolati per il tramite dell intermediario, costituiscono patrimonio autonomo e separato dal patrimonio dell intermediario stesso; b) ferma restando la possibilità di rivolgersi all Autorità Giudiziaria, l Assicurato ha facoltà di inoltrare reclamo per iscritto ad Avipop Assicurazioni S.p.A. con sede in Viale Abruzzi 94, Milano - per questioni afferenti le coperture danni e Aviva Previdenza S.p.A. con sede in Viale Abruzzi 94, Milano - per questioni afferenti la copertura morte; l Assicurato, qualora non dovesse ritenersi soddisfatto dall esito del reclamo o in caso di assenza di riscontro da parte delle Imprese Assicurative entro il termine massimo di quarantacinque giorni, può rivolgersi all ISVAP, Servizio Tutela degli Utenti, Via del Quirinale n Roma, allegando la documentazione relativa al reclamo trattato dall impresa.

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. Identità e contatti del finanziatore/ intermediario del credito Finanziatore Indirizzo Telefono Email Fax Sito web Creditis Servizi Finanziari

Dettagli

ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma

ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma PRODOTTO BASE UTENTE INFORMAZIONI SULL EMITTENTE ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo Sede legale e amministrativa Numero telefonico: 800.991.341 Numero fax: 06.87.41.74.25 E-mail

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

Il Credito. in parole semplici. La SCELTA e i COSTI. I DIRITTI del cliente. I CONTATTI utili. Il credito ai consumatori dalla A alla Z

Il Credito. in parole semplici. La SCELTA e i COSTI. I DIRITTI del cliente. I CONTATTI utili. Il credito ai consumatori dalla A alla Z LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il Credito ai consumatori in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il credito ai consumatori dalla A alla Z ISSN 2384-8871 (stampa) ISSN

Dettagli

MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI

MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI Mod. 7A COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI La preghiamo di leggere con attenzione il

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI : DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI INFORMAZIONE SULL INTERMEDIARIO INFORMAZIONI SUL FINANZIATORE ISTITUTO BANCARIO DEL

Dettagli

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me.

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Informazioni sulla banca. Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza San Carlo 156-10121 Torino. Tel.: 800.303.306 (Privati),

Dettagli

Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express.

Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express. Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express. Regolamento Generale delle Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit,

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO CONVENZIONE POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO FOR INSURANCE BROKER SRL, Società di Brokeraggio con sede principale a Castelfranco V.to, Ha stipulato con i

Dettagli

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue:

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue: CONTRATTO DI GARANZIA CONDIZIONI GENERALI 1 Sviluppo Artigiano Società Consortile Cooperativa di Garanzia Collettiva Fidi, (d ora in avanti Confidi), con sede in 30175 Marghera Venezia - Via della Pila,

Dettagli

Il conto corrente in parole semplici

Il conto corrente in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il conto corrente in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il conto corrente dalla A alla Z conto corrente Il conto corrente bancario

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5 CONTRATTO QUADRO PER LO SVOLGIMENTO DEI SERVIZI DI PAGAMENTO A VALERE SUL CONTO CORRENTE (Contratto per persone fisiche che agiscono per scopi estranei all attività imprenditoriale o professionale) Mod.

Dettagli

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Pag. 1 / 6 SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Foglio Informativo INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Salimbeni 3-53100 - Siena Numero verde. 800.41.41.41 (e-mail info@banca.mps.it

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Credito Emiliano SpA Iscrizione in albi

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE Pag. 1 / 5 Anticipi import export ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena

Dettagli

P.O.S. (POINT OF SALE)

P.O.S. (POINT OF SALE) P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20 41121 Modena Telefono 059/2021111 (centralino)

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

DELEGAZIONE DI PAGAMENTO INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE

DELEGAZIONE DI PAGAMENTO INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE 2015 Milano - Via Caldera, 21 - Telefono 02 7212.1 - Fax 02 7212.74 - www.compass.it - Capitale euro 0086450159; Iscritta all Albo degli Intermediari Finanziari e all Albo degli Istituti di Moneta Elettronica

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT

FINANZIAMENTI IMPORT Aggiornato al 01/01/2015 N release 0004 Pagina 1 di 8 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: BANCA INTERPROVINCIALE S.p.A. Forma giuridica: Società per Azioni Sede legale e amministrativa:

Dettagli

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG)

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI LOCOROTONDO Cassa Rurale ed Artigiana - Società Cooperativa Piazza Marconi, 28-70010 Locorotondo (BA) Tel.: 0804351311 - Fax:

Dettagli

BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D. LGS. 385/93 ART. 116) Sezione 1.130.10 P.O.S. (POINT OF SALE) - AGGIORNAMENTO AL 23.04.

BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D. LGS. 385/93 ART. 116) Sezione 1.130.10 P.O.S. (POINT OF SALE) - AGGIORNAMENTO AL 23.04. P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCO DI SARDEGNA S.p.A. Società per Azioni con sede legale in Cagliari, viale Bonaria, 33 Sede Amministrativa, Domicilio Fiscale e Direzione Generale in

Dettagli

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Etica Società Cooperativa per Azioni Via Niccolò Tommaseo, 7 35131 Padova Tel. 049 8771111 Fax 049 7399799 E-mail: posta@bancaetica.it Sito Web: www.bancaetica.it

Dettagli

5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia

5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia Normativa sulla Trasparenza Bancaria Foglio informativo sulle operazioni e servizi offerti alla clientela 5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Valconca

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO Data release 1/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ).

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). 1 ADESIONE A IOSI 1.1 Possono aderire al Club IoSi (qui di seguito IoSi ) tutti i

Dettagli

CREDITO AI CONSUMATORI

CREDITO AI CONSUMATORI CREDITO AI CONSUMATORI DOMANDE E RISPOSTE con la collaborazione scientifica di 1 L utente di queste FAQ è inteso essere il consumatore medio, con una competenza finanziaria ridotta (molto spesso aggravata

Dettagli

Regolamento Generale Carte di Pagamento American Express

Regolamento Generale Carte di Pagamento American Express Regolamento Generale Carte di Pagamento American Express Testo aggiornato a febbraio 2015 FOGLIO INFORMATIVO E DOCUMENTO DI SINTESI 10INFCHG0215 PER LE SEGUENTI CARTE DI PAGAMENTO EMESSE DA AMERICAN EXPRESS

Dettagli

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE ALL ACQUISTO DI DIRITTI DI UTILIZZAZIONE DELLE IMMAGINI DELL ARCHIVIO FOTOGRAFICO ON-LINE DEL SISTEMA MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE Premesso che La Sovrintendenza

Dettagli

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002)

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) Legge federale sul credito al consumo (LCC) 221.214.1 del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 97 e 122 della Costituzione federale

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA CREMASCA Credito Cooperativo Società Cooperativa Piazza Garibaldi 29 26013 Crema (CR) Tel.: 0373/8771 Fax: 0373/259562

Dettagli

SERVIZIO P.O.S. Sezione I: Informazioni sulla banca. Sezione II: Caratteristiche e rischi tipici

SERVIZIO P.O.S. Sezione I: Informazioni sulla banca. Sezione II: Caratteristiche e rischi tipici FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO P.O.S. Sezione I: Informazioni sulla banca Denominazione e forma giuridica: Banca Centro Emilia-Credito Cooperativo Società Cooperativa Sede legale e amministrativa: Via Statale.

Dettagli

Aggiornato al 19/12/2014 1

Aggiornato al 19/12/2014 1 SERVIZI Estero Foglio Informativo n. 041108 Finanziamenti Import TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI Titolo VI (artt. 115-128) Testo Unico Bancario FOGLI INFORMATIVI INFORMAZIONI SULLA BANCA

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking.

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Servizi via internet, cellulare e telefono per aziende ed enti. Informazioni sulla banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza

Dettagli

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015 Foglio informativo INTERNET BANKING INFORMAZIONI SULLA BANCA Credito Cooperativo Mediocrati Società Cooperativa per Azioni Sede legale ed amministrativa: Via Alfieri 87036 Rende (CS) Tel. 0984.841811 Fax

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI Redatto ai sensi del decreto legislativo 1 settembre 1993, titolo VI del Testo Unico ed ai sensi delle Istruzioni di Vigilanza

Dettagli

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO Data release 01/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import)

FOGLIO INFORMATIVO. 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import) Pagina 1/7 FOGLIO INFORMATIVO 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import) INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO

FOGLIO INFORMATIVO. Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO FOGLIO INFORMATIVO Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO INFORMAZIONI SULLA BANCA CREDITO TREVIGIANO Banca di Credito Cooperativo

Dettagli

Fascicolo informativo

Fascicolo informativo Fascicolo informativo Aedifica Assicura Polizza Fideiussoria per la Tutela dei Diritti Patrimoniali degli Acquirenti di Immobili da costruire. L. 210 del 02.08.2004/D.LGS.122 del 20.06.2005 Il presente

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo a SCONTO DI PORTAFOGLIO

FOGLIO INFORMATIVO relativo a SCONTO DI PORTAFOGLIO INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO relativo a SCONTO DI PORTAFOGLIO BANCA DEGLI ERNICI di Credito Cooperativo SCpA VIA ROMANA SELVA, SNC - 03039 - SORA (FR) Tel. : 07768520 - Fax: 0776852030 Email:info@bancadegliernici.it

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011)

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) Art. 1 Fonti 1. Il presente regolamento, adottato in attuazione dello Statuto, disciplina

Dettagli

Gentile Cliente, La salutiamo cordialmente. Il Servizio Clienti Residenziali TELECOM ITALIA

Gentile Cliente, La salutiamo cordialmente. Il Servizio Clienti Residenziali TELECOM ITALIA Gentile Cliente, al fine di dare seguito alla Sua domanda di subentro nel più breve tempo possibile, La invitiamo a compilare i modelli allegati in ogni loro parte e inviarli al numero di fax 800 000 187

Dettagli

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG Premessa TELEPASS S.p.A. Società per Azioni, soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade per l Italia S.p.A., con sede legale in Roma,

Dettagli

Gentile Cliente, Gradita è l occasione per porgere distinti saluti. TELECOM ITALIA Servizio Clienti Business

Gentile Cliente, Gradita è l occasione per porgere distinti saluti. TELECOM ITALIA Servizio Clienti Business Gentile Cliente, al fine di dare seguito alla Sua richiesta di variazione di categoria di contratto di abbonamento telefonico (di seguito Declassazione ), La invitiamo ad individuare tra i due casi sottoindicati

Dettagli

POPOLARE VITA S.p.A.

POPOLARE VITA S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE SULLA VITA IN FORMA MISTA, A PREMIO UNICO CON RIVALUTAZIONE ANNUALE DEL CAPITALE (TARIFFA N. 560) Orizzonte Sicuro Il presente Fascicolo Informativo, contenente: la Scheda Sintetica;

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

CONTO BANCOPOSTA CLICK CONDIZIONI CONTRATTUALI

CONTO BANCOPOSTA CLICK CONDIZIONI CONTRATTUALI CONTO BANCOPOSTA CLICK CONDIZIONI CONTRATTUALI (Conto corrente di corrispondenza per persone fisiche che agiscono per scopi estranei all attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale)

Dettagli

SERVIZIO DI OPERATIVITÀ TRAMITE FILIALI DI ALTRE BANCHE DEL GRUPPO UNIONE DI BANCHE ITALIANE

SERVIZIO DI OPERATIVITÀ TRAMITE FILIALI DI ALTRE BANCHE DEL GRUPPO UNIONE DI BANCHE ITALIANE DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DELLE CONDIZIONI CONTRATTUALI DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI - (Titolo VI Testo Unico Bancario - D. Lgs. 385/1993) FOGLIO INFORMATIVO Il presente Foglio

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria)

FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria) FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Alto Adige Società cooperativa per azioni Via

Dettagli

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende)

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende) RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing (Enti e Aziende) Richiesta di abbonamento del Il/La sottoscritta Nome Cognome Legale Rappresentante dell Azienda Attività Sede Legale

Dettagli

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 1 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Termini e Condizioni di Prenotazione I servizi di noleggio di veicoli Europcar in Italia sono erogati da Europcar

Dettagli

TRA. REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato alla sottoscrizione del presente atto a seguito di deliberazione della Giunta regionale n.

TRA. REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato alla sottoscrizione del presente atto a seguito di deliberazione della Giunta regionale n. PROTOCOLLO D INTESA PER LO SMOBILIZZO DEI CREDITI DEI SOGGETTI DEL TERZO SETTORE NEI CONFRONTI DEGLI ENTI LOCALI E DEL SERVIZIO SANITARIO DELLA TOSCANA TRA REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni DOMANDA DI CARTA DELL AZIENDA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di DATI DELL AZIENDA Denominazione

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELLA BANCA DATI ATTESTATI DI RISCHIO E DELL ATTESTAZIONE SULLO STATO DEL RISCHIO DI CUI ALL ART. 134 DEL DECRETO LEGISLATIVO 7 SETTEMBRE

Dettagli

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso.

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso. Deutsche Bank Easy. Guida all uso. . Le caratteristiche. è il prodotto di Deutsche Bank che si adatta al tuo stile di vita: ti permette di accedere con facilità all operatività tipica di un conto, con

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 -

SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 - Versione 10/04/15 SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 - Rifiuti dei Beni a base di Polietilene, Piazza di S. Chiara, 49 00186 ROMA) e (facoltativamente) anticipata mezzo fax Il richiedente... In persona del

Dettagli

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... Come accade per tutte quelle aziende che servono in ogni momento

Dettagli

Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche

Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche Il presente modulo, sottoscritto e corredato della documentazione necessaria, può essere: consegnato in un qualunque Ufficio Postale

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Informazioni su CheBanca! Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 220.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO

Dettagli

CONVENZIONE TRA. Associazione Bancaria Italiana, con sede in Roma, Piazza del Gesù 49, Codice fiscale n. 02088180589 (di seguito l ABI );

CONVENZIONE TRA. Associazione Bancaria Italiana, con sede in Roma, Piazza del Gesù 49, Codice fiscale n. 02088180589 (di seguito l ABI ); CONVENZIONE TRA il Ministero dello Sviluppo Economico, con sede in Roma, Via Vittorio Veneto 33, Codice fiscale n. 80230390587 (di seguito il Ministero ); E Associazione Bancaria Italiana, con sede in

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI eprice s.r.l. con Socio Unico (di seguito denominata "SITONLINE") con sede legale in Milano, via degli Olivetani 10/12, 20123 - Italia, Codice Fiscale e Partita I.V.A

Dettagli

Distinti saluti Il responsabile

Distinti saluti Il responsabile ENTI PUBBLICI Roma, 15/05/2013 Spett.le COMUNE DI MONTAGNAREALE Posizione 000000000000001686 Rif. 2166 del 30/04/2013 Oggetto: Anticipazione di liquidità, ai sensi dell'art. 1, comma 13 del D. L. 8 aprile

Dettagli

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: Scheda Sintetica; Nota Informativa; Condizioni di Assicurazione

Dettagli

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE.

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE. CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL PROGRAMMA ONEMINUTESITE 1. PREMESSA L allegato tecnico contenuto nella pagina web relativa al programma ONEMINUTESITE(d ora in avanti: PROGRAMMA, o SERVIZIO O SERVIZI)

Dettagli

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica Cassa di

Dettagli

Ordini di pagamento a favore di terzi Italia (Bonifici Assegni di traenza Assegni circolari)

Ordini di pagamento a favore di terzi Italia (Bonifici Assegni di traenza Assegni circolari) FOGLIO INFORMATIVO ai sensi della delibera CICR 4.3.2003 e istruzioni di vigilanza di Banca d Italia in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari Informazioni sulla Banca Ordini di

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa)

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) 1) Definizioni 1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate Condizioni di Vendita ), i seguenti termini

Dettagli

Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura

Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura adottate dall'associazione olandese Grossisti di Prodotti di Floricoltura ( Vereniging van Groothandelaren in Bloemkwekerijproducten

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DOPO INCASSO EFF/RIBA/RID INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO CONDIZIONI ECONOMICHE

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DOPO INCASSO EFF/RIBA/RID INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO CONDIZIONI ECONOMICHE INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA ALTO VICENTINO CREDITO COOPERATIVO SCPA - SCHIO Sede Legale, Amministrativa e Direzione Generale Via Pista dei Veneti, 14 36015 Schio (VI) Tel.: 0445/674000 - Fax: 0445/674500

Dettagli

Il mutuo per la casa in parole semplici

Il mutuo per la casa in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il mutuo per la casa in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il mutuo dalla A alla Z ISSN 2384-8871 (stampa) ISSN 2283-5989 (online)

Dettagli

AFFIDAMENTI PER ANTICIPI SU FATTURE E CONTRATTI

AFFIDAMENTI PER ANTICIPI SU FATTURE E CONTRATTI DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DELLE CONDIZIONI CONTRATTUALI DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI - (Titolo VI Testo Unico Bancario - D. Lgs. 385/1993) FOGLIO INFORMATIVO Il presente Foglio

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ABBONAMENTO AI SERVIZI MOBILI DI POSTEMOBILE S.p.A. (PosteMobile)

CONDIZIONI GENERALI DI ABBONAMENTO AI SERVIZI MOBILI DI POSTEMOBILE S.p.A. (PosteMobile) CONDIZIONI GENERALI DI ABBONAMENTO AI SERVIZI MOBILI DI POSTEMOBILE S.p.A. (PosteMobile) SERVIZIO DI PORTABILITA DEL NUMERO (MNP) DA ALTRO OPERATORE MOBILE A POSTEMOBILE S.p.A. INFORMATIVA PRIVACY CONDIZIONI

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

INDICE. 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3. 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10. 3. Come acquistare on line Pag. 14

INDICE. 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3. 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10. 3. Come acquistare on line Pag. 14 INDICE Carte Prepagate istruzioni per l uso 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10 3. Come acquistare on line Pag. 14 4. Come creare il 3D security Pag. 16 5. Collegamento

Dettagli

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO TARDIVO OD OMESSO VERSAMENTO SANZIONI - RICORSI IL RAVVEDIMENTO - COMPENSAZIONE RIMBORSI SCHEDA N. 3 Claudio Venturi Camera di Commercio Diritto Annuale

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

via quarenghi 32 24122 bergamo tel. 035 21 71 28 libreria@incrocioquarenghi.it www.incrocioquarenghi.it il regolamento

via quarenghi 32 24122 bergamo tel. 035 21 71 28 libreria@incrocioquarenghi.it www.incrocioquarenghi.it il regolamento via quarenghi 32 24122 bergamo tel. 035 21 71 28 libreria@incrocioquarenghi.it www.incrocioquarenghi.it il regolamento La tessera giovani è una tessera che permette di ottenere uno sconto immediato del

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO IMPRESA BPER FINANZIAMENTO TURISMO MT

MUTUO CHIROGRAFARIO IMPRESA BPER FINANZIAMENTO TURISMO MT MUTUO CHIROGRAFARIO IMPRESA BPER FINANZIAMENTO TURISMO MT INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20 41121 Modena

Dettagli

Di seguito due profili carta realizzabili combinando le diverse modalità di addebito, esemplificativi della versatilità che caratterizza YouCard.

Di seguito due profili carta realizzabili combinando le diverse modalità di addebito, esemplificativi della versatilità che caratterizza YouCard. YouCard, la prima carta in Italia che consente di personalizzare il codice PIN, è anche l unica carta al mondo che unisce la sicurezza delle carte prepagate, la semplicità delle carte di debito e la flessibilità

Dettagli

PIÙ VALORE PRIVATE EDITION

PIÙ VALORE PRIVATE EDITION Linea Investimento Garantito PIÙ VALORE PRIVATE EDITION Assicurazione in caso di morte a vita intera a premio unico Il presente Fascicolo Informativo contenente: Scheda Sintetica, Nota Informativa, Condizioni

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo Agrobresciano Soc. Coop. Piazza Roma, 17-25016 - GHEDI (BS) Tel. : 03090441 - Fax: 0309058501 Email:

Dettagli

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI.

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. BancoPosta www.bancoposta.it numero gratuito: 800 00 33 22 COME CAMBIANO INCASSI E PAGAMENTI CON LA SEPA PER I TITOLARI DI CONTI CORRENTI BANCOPOSTA DEDICATI

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

AVVISO ALLA CLIENTELA

AVVISO ALLA CLIENTELA AVVISO ALLA CLIENTELA Si informa la spettabile clientela che, a seguito dell emanazione del Decreto Legge del 6 dicembre 2011, n. 201 (cd. decreto Monti ) cambiano alcune disposizioni circa l utilizzo

Dettagli

PREPAGATO CON ROAMING DOMICILIATO SU CARTA DI CREDITO

PREPAGATO CON ROAMING DOMICILIATO SU CARTA DI CREDITO PREPAGATO CON ROAMING DOMICILIATO SU CARTA DI CREDITO Attiva la tua TIMCard per chiamare quando sei all estero Se vuoi parlare all estero senza la preoccupazione di esaurire il tuo credito residuo, puoi

Dettagli

LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE. Linee guida per la predisposizione e l utilizzo

LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE. Linee guida per la predisposizione e l utilizzo LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE Linee guida per la predisposizione e l utilizzo LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE Linee guida per la predisposizione e l utilizzo La modulistica nella

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.)

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) COSTITUZIONE DELLA SOCIETA INVALIDITA DELLA SOCIETA L ORDINAMENTO PATRIMONIALE Mastrangelo dott. Laura NOZIONE (ART. 2291 C.C) Nella società in

Dettagli

Visto il decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385, testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia;

Visto il decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385, testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia; DECRETO LEGISLATIVO RECANTE ULTERIORI DISPOSIZIONI DI ATTUAZIONE DELLA DELEGA DI CUI ALL ARTICOLO 33, COMMA 1, LETTERA E), DELLA LEGGE 7 LUGLIO 2009, N. 88 Visti gli articoli 76 e 87 della Costituzione;

Dettagli