REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE"

Transcript

1 1 DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P.F. TURISMO, COMMERCIO E TUTELA DEI CONSUMATORI N. 404/CTC DEL 27/06/2014 Oggetto: DGR.n. 374/2014 Int , POR CRO-FESR , Messa in onda spot promoz.li per attività di marketing del territorio, variazione in corso d opera. Cap , residui Bil Imp ,00 Iva inclusa. IL DIRIGENTE DELLA P.F. TURISMO, COMMERCIO E TUTELA DEI CONSUMATORI VISTO il documento istruttorio riportato in calce al presente decreto, dal quale si rileva la necessità di adottare il presente atto; RITENUTO, per i motivi riportati nel predetto documento istruttorio e che vengono condivisi, di emanare il presente decreto; VISTA la L.R. n. 49 del 23/12/2013 disposizioni per la formazione del Bilancio annuale 2014 e pluriennale 2014/2016 della Regione (Legge Finanziaria 2014); VISTA la L.R. n. 50 del 23/12/2013 Bilancio di previsione per l anno 2014 ed adozione del Bilancio Pluriennale per il triennio 2014/2016 ; VISTA la DGR n del 27/12/2013 di approvazione del Programma Operativo Annuale (P.O.A.) 2014; VISTO il D.lgs. n.163 del 12/04/2006 e successive modificazioni; VISTA l attestazione della copertura finanziaria di cui all articolo 48 della legge regionale 11 dicembre 2001, n. 31; VISTO l art. 16 bis della Legge Regionale 15 ottobre 2001, n. 20, così come modificata dalla Legge Regionale n.19 del 1 agosto 2005; - D E C R E T A - - di disporre, in deroga agli articoli 132 comma 1 lettera c) del D. Lgs 163/2006 e n. 311 del D.P.R. n. 207/2010 ed ai sensi dell art. 3 Ambito oggettivo, corrispettivo e varianti del contratto approvato con DDPF n. 344/CTC del 12/06/2014 tra la Regione Marche P.F. Turismo, Commercio e tutela dei consumatori e CAIRO PUBBLICITA' S.P.A Via Tucidide n Milano (MI) P.IVA la modifica, relativamente al quinto d obbligo, del contratto stesso per l affidamento del servizio avente ad oggetto la messa in onda e conseguente acquisizione del tempo di trasmissione di spot promozionali avente come protagonista l attore Neri Marcorè, nuovo

2 2 testimonial del brand Marche, relativi ad alcuni territori che hanno beneficiato dei finanziamenti nell ambito dei progetti PIT (Progetti Integrati Territoriali) dell asse 5 del POR-CRO-FESR, tenuto conto che trattasi di una procedura negoziata conclusa in applicazione delle disposizioni di cui all art. 27 del D. Lgs. 163/2006 trattandosi di servizi esclusi dall ambito di applicazione del codice dei contratti pubblici in quanto rientranti nell art. 19 comma 1 lettera b) del Codice stesso; - di approvare lo schema di quinto d obbligo, che si allega al presente decreto (Allegato A), con il quale le parti intendono modificare il contratto originario; - di stabilire che all onere derivante dall esecuzione del presente atto e ammontante a complessivi ,00 Iva compresa, si farà fronte con impegno di spesa a carico del Capitolo Bilancio 2014, che presenta sufficiente disponibilità e sul quale viene assunto regolare impegno di spesa, secondo la tabella di seguito riportata: ANNO IMPORTO DDPF Residui Residui ,00 n.1276 del 17/03/2014 TOTALE ,00 - di dare atto che non sono attive convenzioni CONSIP di cui all art. 26, comma 1 della Legge 488/1999, aventi ad oggetto beni e/o servizi comparabili con quelli oggetto della presente procedura; - di dare, altresì, atto che, visto l art. 26 comma 3 bis del D.Lgs. 81/08 e considerata la natura del servizio, non si ritiene necessario elaborare il documento unico di valutazione dei rischi da interferenze; - di provvedere, con successivi atti, alla liquidazione ed al pagamento della spesa, secondo le modalità previste nello schema di quinto d obbligo (Allegato A); - di provvedere alla pubblicazione integrale del presente atto sia nel sito sia nella sezione bandi del sito regionale che nel sito Il presente atto è pubblicato per estremi sul Bollettino Ufficiale della Regione Marche. IL DIRIGENTE (Dott. Pietro Talarico) Normativa di Riferimento - DOCUMENTO ISTRUTTORIO - - D.lgs. n.163/2006 Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE ;

3 3 - DGR n. 386 del 01/04/2014 Quindicesima modifica del piano finanziario delle modalità attuative del programma operativo (M.A.P.O.) della Regione Marche (POR) competitività regionale e occupazione FERS ; - DGR n. 307 del 17/03/2014, concernente Modifica n. 10 delle modalità Attuative del Programma Operativo (MAPO) della Regione Marche; - DGR n. 370 del 01/04/2014 approvazione Programma annuale di promozione turistica anno 2014 ; - D.A. n. 43/2012 recante Piano Regionale Triennale di promozione turistica anno 2014 ; - DGR n. 13 del 20/01/2014 di individuazione del testimonial Regione Marche per gli anni 2014/2015; - DGR n. 374 del 01/04/2014, concernente Definizione delle modalità operative di attuazione dell intervento Promuovere attività di marketing e di promozione del territorio del POR FESR Definizione dell attività promozionale ; - DDPF n. 190/CTC del 17/04/2014 Testimonial Brand Marche. Approvazione schema di contratto, impegno ,00 iva compresa; - DDPF n. 302/CTC del 22/05/2014, Aggiudicazione in via definitiva del servizio di preproduzione campagna di comunicazione turistica regionale, importo ,00 Iva compresa; - DDPF n. 307/CTC del 23/05/2014, Aggiudicazione definitiva importo ,00 iva esclusa Procedura negoziata produzione di filmati pubblicitari per attività di comunicazione Regione Marche ; - DDPF n. 344/CTC del 12/06/2014 di avvio delle procedure per la messa in onda degli spot promozionali per attività di marketing del territorio. Int , POR CRO-FESR ; - DDPF n. 387/CTC del 25/06/2014 di aggiudicazione definitiva del servizio di messa in onda spot promozionali per attività di marketing Cairo Pubblicità Spa. Motivazione Nell ambito dell asse 5 del POR-CRO FESR l intervento Promuovere attività di marketing e di promozione del territorio, è finalizzato alla promozione e al marketing territoriale dei progetti e/o aree ricadenti nell ambito della progettazione integrata del medesimo asse. A tal fine infatti si prevede: l elaborazione e l attuazione di piani di comunicazione trade e direct marketing relativi ai progetti integrati considerati singolarmente o nella loro capacità complessiva di implementare l attrattività dei territori marchigiani. Le risorse disponibili per tutto il periodo di programmazione sono le seguenti: Disponibilità iniziale ,00 Importo messo a bando ,74 Contributo pubblico rendicontato alla ,74 data del 12/12/2011 Importo messo a bando nel ,00 Recuperi effettuati Economie registrate Disponibilità residua ,26 Con DDPF. n. 344/CTC del 12/06/2014 si è dato avvio ad una procedura negoziata volta all implementazione della campagna di comunicazione del nuovo testimonial regionale, con l obiettivo di favorire ancor più il potenziamento del mercato turistico italiano per cui, risulta necessario calibrare

4 4 nuovi strumenti informativi che possano raggiungere ampie fasce di pubblico e vari segmenti di utenza. Sulla scia di quanto realizzato in precedenza nel 2010 e 2013 e sulla base delle linee guida approvate nel Piano Triennale del Turismo la Regione ha inteso proseguire nella comunicazione delle Marche come terra la cui capacità di attrazione risieda nella felicità delle persone che vi abitano, nella qualità della vita e del paesaggio, nella straordinaria diffusione del patrimonio culturale. Il concept di comunicazione ha quindi sviluppato e declinato un immagine che restituisca la percezione di una regione/prodotto turistico fruibile tutto l anno, di una terra dove si vive bene, dalle radici antiche, misteriose, che aspettano di essere conosciute e nel contempo terra dove si muovono e operano persone, idee, imprese che guardano al futuro e agli scenari più cosmopoliti. Ciò che si intende conseguire è quindi una effettiva innovazione di sistema, che valorizzi i nessi di interdipendenza funzionale tra le componenti socio-economiche presenti sul territorio, con particolare riferimento alla strutturazione di una filiera turismo-ambiente-cultura in grado di generare una nuova offerta. Il tutto comunicato attraverso forme narrative, di dialogo, story board che contestualizzino il territorio come esperienza irrinunciabile, passione da vivere, meta da conoscere. Per aumentare la competitività la reputation del brand Marche, la Regione Marche da un lato ha favorito il consolidamento sul mercato turistico di sei cluster/ prodotti immediatamente percepibili dal turista (Mare. Le Marche in blu; Cultura. The Genius of marche; Dolci colline e antichi borghi; Spiritualità e meditazione; Parchi e natura attiva; Made in Marche,. Gusto a Km. 0 e shopping di qualità) dall altro ha inteso favorire un nuovo format comunicativo mirato per accompagnare lo sviluppo del portfolio prodotti innovativo e dalla forte qualità emotiva ed esperienziale. La penetrazione del brand in mercati potrà essere supportata dall utilizzo di personaggi che coniughino le esigenze di comunicazione con la rappresentazione delle Marche come regione depositaria di forti valori, dove il successo sia l emblema di un modello marchigiano positivo di sviluppo. In quest ottica bene si inquadra la volontà di affidare all attore Neri Marcorè il compito di nuovo testimonial della Regione Marche per una stagione di spot promozionali legati ai territori che hanno beneficiato dei finanziamenti attraverso l attuazione di interventi facenti capo all ASSE 5 del POR-CRO-FESR , i cosiddetti Progetti integrati Territoriali. La campagna di comunicazione ha da subito avuto un notevole riscontro in termini di gradimento e di interesse da parte del pubblico e degli interlocutori specializzati, determinando pertanto la sopravvenuta esigenza di prolungare il tempo di trasmissione dello spot istituzionale, con l obiettivo capitalizzare al massimo gli sforzi e gli investimenti messi in campo per aumentare la visibilità dei territori coinvolti in ambito di promozione turistica. Dai dati in possesso dell osservatorio regionale del turismo si evince, infatti, un trend nazionale riferito agli ultimi tre anni, nonché ai primi quattro mesi del corrente anno, di segno negativo, indice di un periodo di crisi che oramai perdura da parecchio tempo e che può e deve essere contrastato con i mezzi più appropriati, tra cui l efficace campagna di comunicazione sopra descritta. Tenuto conto che la procedura negoziata è stata avviata, con DDPF n. 344/CTC del 12/06/2014, in applicazione dell art. 19 del Codice e secondo le disposizioni dell art. 27 dello stesso, si ritiene di apportare le variazioni contrattuali in corso d opera così come illustrate nell allegato A del presente atto e che vengono determinate nei limiti stabiliti del quinto d obbligo, in deroga agli articoli 132 comma 1 lettera c) e comma 5 del D. Lgs 163/2006 e n. 311 del D.P.R. n. 207/2010. In relazione a quanto sopra, si ritiene opportuno, ai sensi della DGR 43/2003, richiedere, alla P.F. Politiche Comunitarie e ADG FESR e FSE, il prescritto parere di conformità sulla variazione al progetto con le politiche comunitarie e, soprattutto in relazione attuazione dell intervento promuovere attività di marketing e di promozione del territorio. La copertura finanziaria del presente atto, pari ad ,00 Iva compresa, è garantita dalla sufficiente disponibilità esistente sul capitolo SIOPE sul quale viene, contestualmente, assunto regolare impegno di spesa, secondo la tabella di seguito riportata:

5 5 ANNO IMPORTO DDPF Residui Residui ,00 n.1276 del 17/03/2014 TOTALE ,00 Si evidenzia che gli accertamenti di entrata sono i seguenti: ANNO CAPITOLI DI ENTRATA tipologia di spesa Importo n. accertamento UE spese in c/c ,80 31/2013 STATO spese in c/c ,28 30/2013 Il presente atto viene pubblicato integralmente sia nel sito sia nella sezione bandi del sito regionale che nel sito IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO (Dott.Pietro Talarico) AUTORIZZAZIONE DELLA P.F. POLITICHE COMUNITARIE E AUTORITA DI GESTIONE FESR e FSE Si autorizza l utilizzo dei fondi a carico del capitolo di seguito specificato per importo di euro ,00, secondo lo schema che segue conforme al piano finanziario del documento di attestazione del Por : capitolo Anno importo ,00 Il Dirigente Dott. Mauro Terzoni ATTESTAZIONE DELLA COPERTURA FINANZIARIA Si attesta la copertura finanziaria dell impegno di spesa pari a ,00 assunto con il presente decreto con riferimento alla disponibilità esistente sul capitolo SIOPE Bil. 2014, residui 2013, come indicato nella tabella che segue: ANNO IMPORTO DDPF Residui Residui ,00 n.1276 del 17/03/2014 TOTALE ,00

6 6 IL RESPONSABILE (Anna Maria Andreoni) - ALLEGATI - ALLEGATO A VARIAZIONE CONTRATTUALE L'anno duemilaquattordici (2014) il giorno del mese di ad, presso gli uffici della Regione Marche, Via Gentile da Fabriano 9, PREMESSO

7 7 - che con DDPF n. 348/CTC del 12/06/2014 è stato approvato il contratto tra la Regione Marche, P.F. Turismo, Commercio e tutela dei consumatori e la società CAIRO PUBBLICITA' S.P.A Via Tucidide n Milano (MI) P.IVA , per l espletamento del servizio avente ad oggetto la messa in onda e conseguente acquisizione del tempo di trasmissione di spot promozionali avente come protagonista l attore Neri Marcorè, nuovo testimonial del brand Marche, relativi ad alcuni territori che hanno beneficiato dei finanziamenti nell ambito dei progetti PIT (Progetti Integrati Territoriali) dell asse 5 del POR-FESR; - che nella fase di esecuzione della prestazione è sorta l esigenza della Regione Marche di apportare una variazione in corso d opera nei limiti del 20% dell importo contrattuale, ai sensi dell art. 3 Ambito oggettivo, corrispettivo e varianti del contratto medesimo, così come motivato con Decreto n. ; - che la stazione appaltante con il suddetto decreto ha ritenuto necessario richiedere servizi aggiuntivi, così come di seguito indicati; - che con il suddetto decreto è stata quindi approvata la modifica del contratto relativamente ai contenuti dell art. 3 Ambito oggettivo, corrispettivo e varianti e dell art. 11 Pagamento del corrispettivo, come di seguito specificato. Tanto premesso, la Società CAIRO PUBBLICITA' S.P.A Via Tucidide n Milano (MI) P.IVA , nella persona di.., nato a il..., che interviene nel presente atto nella sua qualità di legale rappresentante, assume l impegno di eseguire senza eccezione alcuna, i seguenti servizi previsti dalla presente variante, secondo le prescrizioni che verranno impartite dal direttore dell esecuzione: ART. 1 MODIFICA DELL ART. 3 L art. 3 del contratto risulta così integrato: Ambito oggettivo omissis In aggiunta a quanto sopra è prevista la messa in onda di spot promozionali per attività di marketing di alcuni territori che hanno beneficiato dei finanziamenti relativi ai progetti PIT (Progetti Integrati Territoriali) che prevedono: - una programmazione last minute di 29 spot da 15 secondi in apertura di break posizionati a ridosso delle principali trasmissioni di la 7 come da proposta agli atti dell ufficio Corrispettivo Il corrispettivo delle prestazioni aggiuntive, omnicomprensivo, fisso e invariabile, per l esecuzione del predetto oggetto è pari a complessivi Euro ,00 al netto di IVA. Il predetto corrispettivo si riferisce all esecuzione della prestazione assunta a perfetta regola d arte e nel pieno adempimento delle modalità e delle prescrizioni di cui al presente atto. (Segue nel testo originario) ART. 2 RINVIO Per tutto quanto non espressamente previsto nel presente atto, il rapporto resta disciplinato dal contratto allegato al DDPF n. 344/CTC del 12/06/2014. ART. 3 SPESE CONTRATTUALI

8 8 Tutte le spese inerenti gli adempimenti fiscali, ivi comprese quelle di bollo, e di registrazione del contratto e con la sola esclusione dell IVA, sono a carico dell aggiudicatario. REGIONE MARCHE SOCIETA IL RESPONSABILE CAIRO PUBBLICITA SPA DEL PROCEDIMENTO IL LEGALE RAPPRESENTANTE (Dott.....) (Dott...)

REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE

REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE 1 DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA POSIZIONE DI FUNZIONE INNOVAZIONE RICERCA E COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI N. 84/IRE DEL 03/07/2014 Oggetto: POR MARCHE 2007-13 e L 598/94 art 11 Sostegno alle PMI al

Dettagli

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA PF ISTRUZIONE, FORMAZIONE INTEGRATA, DIRITTO ALLO STUDIOE CONTROLLI DI PRIMO LIVELLO N. 117/IFD DEL 20/05/2014

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA PF ISTRUZIONE, FORMAZIONE INTEGRATA, DIRITTO ALLO STUDIOE CONTROLLI DI PRIMO LIVELLO N. 117/IFD DEL 20/05/2014 1 DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA PF ISTRUZIONE, FORMAZIONE INTEGRATA, DIRITTO ALLO STUDIOE CONTROLLI DI PRIMO LIVELLO N. 117/IFD DEL 20/05/2014 Oggetto: POR MARCHE OB. 2 2007/2013. ASSE IV OS L - DDPF 360/IFD

Dettagli

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P. F. SERVIZI PER L IMPIEGO E MERCATO DEL LAVORO N. 5/SIM_06 DEL 08/02/2010

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P. F. SERVIZI PER L IMPIEGO E MERCATO DEL LAVORO N. 5/SIM_06 DEL 08/02/2010 1 DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P. F. SERVIZI PER L IMPIEGO E MERCATO DEL LAVORO N. 5/SIM_06 DEL 08/02/2010 OGGETTO: POR FSE 2007/2013 ASSE II - D. LGS. N. 163/2006 E S.M. RETTIFICA DDPF N. 114/SIM_06 DEL

Dettagli

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA N. 8/POC DEL 16/01/2014

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA N. 8/POC DEL 16/01/2014 1 DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P.F. POLITICHE COMUNITARIE E AUTORITA DI GESTIONE FESR E FSE N. 8/POC DEL 16/01/2014 Oggetto: POR FESR 2007-13 Concessione di un finanziamento agevolato per le imprese del

Dettagli

REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE

REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE 1 DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P.F. INNOVAZIONE, RICERCA E COMPETITIVITA DEI SETTORI PRODUTTIVI N. 79/IRE DEL 17/06/2014 Oggetto: POR MARCHE FESR 2007-2013 Intervento 1.2.1.05.01 (L. 598/94 art. 11) Promozione

Dettagli

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA PF TURISMO, COMMERCIO E ATTIVITÀ PROMOZIONALI N. 820/CTC DEL 13/12/2013

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA PF TURISMO, COMMERCIO E ATTIVITÀ PROMOZIONALI N. 820/CTC DEL 13/12/2013 1 / DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA PF TURISMO, COMMERCIO E ATTIVITÀ PROMOZIONALI N. 820/CTC DEL 13/12/2013 Oggetto: DDS 171/ICT/13 Avviso Pubblico presentazione progetti formativi finalizzati alla qualificazione

Dettagli

Considerata La D.G.R. n. 50-2382 del 22.07.2011, con la quale la Regione Piemonte ha approvato l'atto di. copia informatica per consultazione

Considerata La D.G.R. n. 50-2382 del 22.07.2011, con la quale la Regione Piemonte ha approvato l'atto di. copia informatica per consultazione ATTIVITA' PRODUTTIVE - SERVIZI ALLE IMPRESE Determinazione n. 2605 data 29/11/2013 Proposta n. S0205 3638/2013 Oggetto: SERVIZI DI SUPPORTO ALL' IMPRENDITORIALITA' IN CONTINUITA' DEI PERCORSI INTEGRATI

Dettagli

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA [ P.F. POLITICHE COMUNITARIE] N. 102/POC_03 DEL 16/12/2008

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA [ P.F. POLITICHE COMUNITARIE] N. 102/POC_03 DEL 16/12/2008 1 DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA [ P.F. POLITICHE COMUNITARIE] N. 102/POC_03 DEL 16/12/2008 Oggetto: PROC. APERTA (D.Lgs. n. 163/06) per affidamento del servizio di sviluppo, manutenzione ed assistenza del

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 29 MAGGIO 2014 236/2014/A AVVIO DI UNA PROCEDURA DI GARA APERTA, IN AMBITO NAZIONALE, FINALIZZATA ALLA STIPULA DI UN CONTRATTO DI APPALTO AVENTE AD OGGETTO LO SVOLGIMENTO DI SERVIZI DI TRADUZIONE

Dettagli

ATTO DI GIUNTA PROVINCIALE N. 194 DEL 30/04/2010 DIPARTIMENTO II - GOVERNANCE PROGETTI E FINANZA SETTORE III ISTRUZIONE FORMAZIONE LAVORO

ATTO DI GIUNTA PROVINCIALE N. 194 DEL 30/04/2010 DIPARTIMENTO II - GOVERNANCE PROGETTI E FINANZA SETTORE III ISTRUZIONE FORMAZIONE LAVORO ATTO DI GIUNTA PROVINCIALE N. 194 DEL 30/04/2010 DIPARTIMENTO II - GOVERNANCE PROGETTI E FINANZA SETTORE III ISTRUZIONE FORMAZIONE LAVORO Alla Giunta OGGETTO: F.P. Avviso Pubblico per la presentazione

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 20 febbraio 2015, n. 224

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 20 febbraio 2015, n. 224 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 20 febbraio 2015, n. 224 Servizio di monitoraggio dei corpi idrici sotterranei (P.O. FESR 2007/2013 - Asse II Linea di intervento 2.1.) - Azione 2.1.4.). Approvazione

Dettagli

REGIONE PIEMONTE BU8 26/02/2015

REGIONE PIEMONTE BU8 26/02/2015 REGIONE PIEMONTE BU8 26/02/2015 Codice A12090 D.D. 12 dicembre 2014, n. 5 Fornitura di pieghevoli e locandine per la realizzazione della campagna informativa "Chi mangia bio spreca zero". MAP 6 Int. 2

Dettagli

ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi

ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi Determinazione dirigenziale n. DET-2015-85 del 11/02/2015 Oggetto Sezione Provinciale di Reggio Emilia.

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60)

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) SETTORE AFFARI GENERALI, CONTABILIZZAZIONE E CONTROLLI AZIANDALI INTEGRATI Decreto n. 117 del 09 dicembre 2014 Oggetto:

Dettagli

ASSESSORADU DE SOS AFÀRIOS GENERALES, PERSONALE E REFORMA DE SA REGIONE ASSESSORATO DEGLI AFFARI GENERALI, PERSONALE E RIFORMA DELLA REGIONE

ASSESSORADU DE SOS AFÀRIOS GENERALES, PERSONALE E REFORMA DE SA REGIONE ASSESSORATO DEGLI AFFARI GENERALI, PERSONALE E RIFORMA DELLA REGIONE ASSESSORADU DE SOS AFÀRIOS GENERALES, PERSONALE E REFORMA DE SA REGIONE ASSESSORATO DEGLI AFFARI GENERALI, PERSONALE E RIFORMA DELLA REGIONE Prot. n. 8226 Determinazione n. 750 Cagliari, 11 Novembre 2014

Dettagli

REGIONE PIEMONTE BU2 09/01/2014

REGIONE PIEMONTE BU2 09/01/2014 REGIONE PIEMONTE BU2 09/01/2014 Codice DB1603 D.D. 29 ottobre 2013, n. 514 PAR FSC 2007-2013 Asse I.3 Linea d'intervento Comparto artigianato - "Valorizzazione delle produzioni dell'artigianato piemontese

Dettagli

COMUNE DI VEGLIE (Provincia di Lecce)

COMUNE DI VEGLIE (Provincia di Lecce) COMUNE DI VEGLIE (Provincia di Lecce) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE COPIA DEL 2. SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO E TRIBUTI SERVIZIO Contratti C.O.N.S.I.P. e M.E.P.A. Numero 17 del 25/08/2014 Numero 433

Dettagli

Deliberazione del Commissario straordinario nell esercizio dei poteri spettanti alla Giunta provinciale n. 298 del 29/09/2014.

Deliberazione del Commissario straordinario nell esercizio dei poteri spettanti alla Giunta provinciale n. 298 del 29/09/2014. Deliberazione del Commissario straordinario nell esercizio dei poteri spettanti alla Giunta provinciale n. 298 del 29/09/2014. SETTORE IV ISTRUZIONE FORMAZIONE RENDICONTAZIONE LAVORO AL COMMISSARIO STRAORDINARIO

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 14 gennaio

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 14 gennaio 5428 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 19 del 12 02 2014 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 14 gennaio 2014, n. 8 Azione di sistema Welfare to Work Aggiornamento delle indicazioni operative,

Dettagli

ISTITUTO SCOLASTICO COMPRENSIVO DI SAN CIPIRELLO SCUOLA DELL'INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO VIA A. GRAMSCI, 2-90040 SAN CIPIRELLO

ISTITUTO SCOLASTICO COMPRENSIVO DI SAN CIPIRELLO SCUOLA DELL'INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO VIA A. GRAMSCI, 2-90040 SAN CIPIRELLO ISTITUTO SCOLASTICO COMPRENSIVO DI SAN CIPIRELLO SCUOLA DELL'INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO VIA A. GRAMSCI, 2-90040 SAN CIPIRELLO PAIC81500G C.F. 97030190827 091/8573400 paic81500g@pec.istruzione.it

Dettagli

Accordo di Programma Quadro

Accordo di Programma Quadro UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA PROGRAMMA DI INTERVENTI DI INFRASTRUTTURAZIONE E SERVIZI CORRELATI ALLO SVILUPPO DELLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE (Legge Regionale 28 dicembre

Dettagli

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA POSIZIONE DI FUNZIONE CULTURA N. 333/CLT DEL 24/10/2013

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA POSIZIONE DI FUNZIONE CULTURA N. 333/CLT DEL 24/10/2013 DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA POSIZIONE DI FUNZIONE CULTURA N. 333/CLT DEL 24/10/2013 Oggetto: POR 2007/2013 Int. 1.2.1.05.07 Sostegno all innovazione e tecnologie in digitale delle sale cinematografiche

Dettagli

SETTORE AGENZIA PER LE ATTIVITA' DI INFORMAZIONE DEGLI ORGANI DI GOVERNO DELLA REGIONE CRESSATI SUSANNA

SETTORE AGENZIA PER LE ATTIVITA' DI INFORMAZIONE DEGLI ORGANI DI GOVERNO DELLA REGIONE CRESSATI SUSANNA REGIONE TOSCANA DIREZIONE GENERALE PRESIDENZA SETTORE AGENZIA PER LE ATTIVITA' DI INFORMAZIONE DEGLI ORGANI DI GOVERNO DELLA REGIONE Il Dirigente Responsabile: CRESSATI SUSANNA Decreto soggetto a controllo

Dettagli

COMUNE DI PALERMO AREA DELLA SCUOLA UFFICIO ASSISTENZA SCOLASTICA U.O. Affari Generali

COMUNE DI PALERMO AREA DELLA SCUOLA UFFICIO ASSISTENZA SCOLASTICA U.O. Affari Generali COMUNE DI PALERMO AREA DELLA SCUOLA UFFICIO ASSISTENZA SCOLASTICA U.O. Affari Generali CAPITOLATO D ONERI Il presente documento disciplina le modalità per la predisposizione dell offerta. Art. 1 Oggetto

Dettagli

DETERMINAZIONE N.26160/2517 del 12/06/2015

DETERMINAZIONE N.26160/2517 del 12/06/2015 Servizio degli Affari Generali, Bilancio e Controlli Fse Oggetto: Aggiudicazione definitiva relativa all offerta per l acquisizione in economia mediante cottimo fiduciario attraverso mercato elettronico

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLE INFRASTRUTTURE PER LA MOBILITA 4 dicembre 2014, n.136

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLE INFRASTRUTTURE PER LA MOBILITA 4 dicembre 2014, n.136 DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE DELLE INFRASTRUTTURE PER LA MOBILITA 4 dicembre 2014, n.136 Aggiornamento del Piano attuativo del Piano Regionale dei Trasporti per

Dettagli

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 176 del 05/06/2014. Proposta n. 176

CITTÀ di AVIGLIANA. Provincia di TORINO. DETERMINAZIONE N. 176 del 05/06/2014. Proposta n. 176 Estratto DETERMINAZIONE N. 176 del 05/06/2014 Proposta n. 176 Oggetto: GESTIONE UFFICIO DI INFORMAZIONE E ACCOGLIENZA TURISTICA PRESA D ATTO ACQUISIZIONE EFFICACIA AGGIUDICAZIONE A FAVORE DELLA DITTA HULLABALOO

Dettagli

COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI

COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI SERVIZIO GIURIDICO E SERVIZI AL CITTADINO C O P I A DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO N. 283 del 18/04/2014 del registro generale OGGETTO: APPALTO

Dettagli

ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi

ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi Determinazione dirigenziale n. DET-2013-476 del 27/06/2013 Oggetto Sezione Provinciale di Rimini.

Dettagli

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO Reg. pubbl. N. ORIGINALE lì CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO DETERMINAZIONE N. 1023 DEL 31-12-2013 - CORPO DI POLIZIA LOCALE - OGGETTO: Progetto Educazione Stradale: acquisto notebook completo

Dettagli

Luogo di emissione. Ancona DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P. F. SERVIZI PER L IMPIEGO E MERCATO DEL LAVORO N. 114/SIM_06 DEL 30/12/2009

Luogo di emissione. Ancona DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P. F. SERVIZI PER L IMPIEGO E MERCATO DEL LAVORO N. 114/SIM_06 DEL 30/12/2009 1 DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P. F. SERVIZI PER L IMPIEGO E MERCATO DEL LAVORO N. DEL OGGETTO: POR FSE 2007/2013 ASSE II - D. LGS. N. 163/2006 E S.M. PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI INERENTI

Dettagli

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P.F. COMMERCIO E TUTELA DEI CONSUMATORI N. 139/CTC_07 DEL 27/03/2009

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P.F. COMMERCIO E TUTELA DEI CONSUMATORI N. 139/CTC_07 DEL 27/03/2009 DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P.F. COMMERCIO E TUTELA DEI CONSUMATORI N. 139/CTC_07 DEL 27/03/2009 Oggetto: POR 2007/2013 Asse 1 - Intervento 1.2.2.06.03 Incentivi all innovazione volti al miglioramento

Dettagli

Direzione Cultura, Educazione e Gioventù 2014 05207/025 Servizio Biblioteche CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Direzione Cultura, Educazione e Gioventù 2014 05207/025 Servizio Biblioteche CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Direzione Cultura, Educazione e Gioventù 2014 05207/025 Servizio Biblioteche CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 128 approvata il 4 novembre 2014 DETERMINAZIONE: AFFIDAMENTO MEDIANTE

Dettagli

COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) SETTORE TECNICO MANUTENTIVO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE

COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) SETTORE TECNICO MANUTENTIVO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE ORIGINALE COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) SETTORE TECNICO MANUTENTIVO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE REG. N. 177 DEL 09/05/2014 OGGETTO: INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA DEGLI

Dettagli

VISTA la Legge Regionale del 11 febbraio 2002, n.1, così come modificata dalla Legge Regionale 3 dicembre 2010, n. 18;

VISTA la Legge Regionale del 11 febbraio 2002, n.1, così come modificata dalla Legge Regionale 3 dicembre 2010, n. 18; 24690 di stabilire che gli imprenditori agricoli che alla data del 15 giugno 2015 sono subentrati nella conduzione di aziende biologiche che hanno beneficiato degli aiuti ai sensi dei Bandi 2009 2010 2012

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 27 dicembre 2012, n. 2954

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 27 dicembre 2012, n. 2954 4444 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 27 dicembre 2012, n. 2954 Finanziamento, mediante l utilizzo delle risorse liberate di cui al P.O.R. Puglia 2000-2006, delle borse di studio ADISU. L Assessore

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO COM PETITIVITA DEI SISTEMI PRODUTTIVI 22 dicembre 2014, n. 2487

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO COM PETITIVITA DEI SISTEMI PRODUTTIVI 22 dicembre 2014, n. 2487 50601 Atti regionali DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO COM PETITIVITA DEI SISTEMI PRODUTTIVI 22 dicembre 2014, n. 2487 FSC APQ Sviluppo Locale 207 2013 Titolo II Capo III Aiuti agli investimenti delle

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SOMMARIO

REPUBBLICA ITALIANA SOMMARIO ANCONA 26 08 2013 ANNO XLIV N. 68 REPUBBLICA ITALIANA BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MARCHE SOMMARIO ATTI DELLA REGIONE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA REGIONALE Deliberazione n. 1130 del 29/07/2013 Modifica

Dettagli

REGIONE PIEMONTE BU4 23/01/2014

REGIONE PIEMONTE BU4 23/01/2014 REGIONE PIEMONTE BU4 23/01/2014 Codice DB1801 D.D. 20 novembre 2013, n. 566 Affidamento alla ditta Xsystems s.r.l., e approvazione del relativo schema di contratto, del servizio di web hosting, assistenza

Dettagli

Determinazione n. 1692 del 29/06/2010

Determinazione n. 1692 del 29/06/2010 COPIA dell ORIGINALE Prot. N. 43544/ 2010 Determinazione n. 1692 del 29/06/2010 OGGETTO: L.R. 75/97. ELENCO BENEFICIARI ANNO 2010. IMPEGNO DI SPESA. AREA 1- POLITICHE PER IL LAVORO, SOCIALI, CULTURALI,

Dettagli

COMUNE DI VILLAREGGIA Provincia di Torino

COMUNE DI VILLAREGGIA Provincia di Torino COPIA ALBO COMUNE DI VILLAREGGIA Provincia di Torino Determinazione del Responsabile Servizio: TECNICO N. 30/8 del 16/04/2014 Responsabile del Servizio : Arch. CARRA Franco OGGETTO : SERVIZI CIMITERIALI

Dettagli

74AD.2012/D.01107 28/11/2012

74AD.2012/D.01107 28/11/2012 DIPARTIMENTO FORMAZIONE, LAVORO, CULTURA E SPORT UFFICIO SISTEMA SCOLASTICO ED UNIVERSITARIO E COMPETITIVITA' DELLE IMPRESE 74AD 74AD.2012/D.01107 28/11/2012 OGGETTO: P.O. Basilicata FSE 2007-2013.Asse

Dettagli

REGIONE PIEMONTE BU7 13/02/2014

REGIONE PIEMONTE BU7 13/02/2014 REGIONE PIEMONTE BU7 13/02/2014 Codice DB2100 D.D. 29 novembre 2013, n. 295 Affidamento diretto, ai sensi dell'art.125 comma 11 D.Lgs.163/2006, per la realizzazione di servizi per lo sviluppo imprenditoriale

Dettagli

Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 50 - Venerdì 12 dicembre 2014

Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 50 - Venerdì 12 dicembre 2014 21 D.g.r. 5 dicembre 2014 - n. X/2833 Accordo di collaborazione, ex art. 15 della legge n.241/1990 e s.m.i., tra Regione Lombardia e Explora s.c.p.a. per la valorizzazione dei reciproci obiettivi istituzionali

Dettagli

ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi

ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi Determinazione dirigenziale n. DET-2014-159 del 07/03/2014 Oggetto Servizio Affari istituzionali,

Dettagli

3^ Settore DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. N. 189 del 30-06-2015. Il Dirigente di Settore

3^ Settore DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. N. 189 del 30-06-2015. Il Dirigente di Settore ORIGINALE 3^ Settore 3^ SERVIZIO - ECONOMATO - PROVVEDITORATO Oggetto: Determinazione a contrarre, per l'acquisizione del servizio di telefonia mobile mediante adesione alla Convenzione Consip denominata

Dettagli

Segreteria e Direzione Generale Servizio Sistemi Informativi. Determinazione n. 221 del 13/02/2014

Segreteria e Direzione Generale Servizio Sistemi Informativi. Determinazione n. 221 del 13/02/2014 Segreteria e Direzione Generale Servizio Sistemi Informativi PROP. NUM. 309/2014 Determinazione n. 221 del 13/02/2014 Oggetto: AFFIDAMENTO, IMPEGNO SPESA E APPROVAZIONE SCHEMA CONTRATTUALE PER SERVIZIO

Dettagli

COMUNE DI PISA. DIREZIONE FINANZE PROVVEDITORATO AZIENDE UO Economato Provveditorato Autoparco Comunale

COMUNE DI PISA. DIREZIONE FINANZE PROVVEDITORATO AZIENDE UO Economato Provveditorato Autoparco Comunale COMUNE DI PISA DIREZIONE FINANZE PROVVEDITORATO AZIENDE UO Economato Provveditorato Autoparco Comunale OGGETTO: Accordo Quadro per la Fornitura di cancelleria e consumabili per gli uffici dell Ente mediante

Dettagli

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA POSIZIONE DI FUNZIONE IPAB, INFANZIA, FAMIGLIA E GESTIONE DI ALBI E REGISTRI SOCIALI N. 80/IVS DEL 03/08/2012

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA POSIZIONE DI FUNZIONE IPAB, INFANZIA, FAMIGLIA E GESTIONE DI ALBI E REGISTRI SOCIALI N. 80/IVS DEL 03/08/2012 1 DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA POSIZIONE DI FUNZIONE IPAB, INFANZIA, FAMIGLIA E GESTIONE DI ALBI E REGISTRI SOCIALI N. 80/IVS DEL 03/08/2012 Oggetto: LR 9/03 DGR 862/2007 Criteri e modalità per la concessione

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma ORIGINALE SERVIZI FINANZIARI economato DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 1805 del 06/09/2013 (Art. 107 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267) Oggetto: Procedura negoziata

Dettagli

Direzione Centrale Cultura e Educazione 2012 01351/007 Settore Acquisto Beni e Servizi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Direzione Centrale Cultura e Educazione 2012 01351/007 Settore Acquisto Beni e Servizi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Direzione Centrale Cultura e Educazione 2012 01351/007 Settore Acquisto Beni e Servizi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 39 approvata il 14 marzo 2012 DETERMINAZIONE: INDIZIONE

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 19019/2063 DEL 13.05.2014

DETERMINAZIONE N. 19019/2063 DEL 13.05.2014 Servizio degli Affari Generali, Bilancio e Controlli Fse DETERMINAZIONE N. 19019/2063 13.05.2014 Oggetto: Aggiudicazione definitiva relativa all offerta per l acquisizione in economia con affidamento diretto

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO RI CERCA INDUSTRIALE E INNOVAZIONE 11 novembre 2014, n. 533

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO RI CERCA INDUSTRIALE E INNOVAZIONE 11 novembre 2014, n. 533 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 161 del 20 11 2014 46209 DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO RI CERCA INDUSTRIALE E INNOVAZIONE 11 novembre 2014, n. 533 PO FESR 2007 2013. Asse I. Linea

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

Segreteria e Direzione Generale Servizio Sistemi Informativi. Determinazione n. 936 del 06/07/2015

Segreteria e Direzione Generale Servizio Sistemi Informativi. Determinazione n. 936 del 06/07/2015 Segreteria e Direzione Generale Servizio Sistemi Informativi PROP. NUM. 625/2015 Determinazione n. 936 del 06/07/2015 Oggetto: ACQUISTO SUL MEPA DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE E ASSISTENZA SOFTWARE DI BASE

Dettagli

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) SETTORE ESECUZIONE PAGAMENTI, SISTEMI E SICUREZZA INFORMATICA

ART A. Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) SETTORE ESECUZIONE PAGAMENTI, SISTEMI E SICUREZZA INFORMATICA ART A Agenzia Regionale Toscana Erogazioni Agricoltura (L.R. 19 novembre 1999, n. 60) SETTORE ESECUZIONE PAGAMENTI, SISTEMI E SICUREZZA INFORMATICA Decreto n. 140 del 8 novembre 2012 Oggetto: Acquisizione

Dettagli

GARA PUBBLICA EUROPEA

GARA PUBBLICA EUROPEA QUESITO n. 1 La presente per chiedere se la data indicata del 16.7.2012 è il termine per la sola ricezione della documentazione preliminare o per la consegna dell'offerta di gara. RISPOSTA n. 1 Il termine

Dettagli

ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi

ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi Determinazione dirigenziale n. DET-2013-601 del 11/09/2013 Oggetto Area Acquisizione Beni e Servizi.

Dettagli

DECRETO N. 5032 Del 17/06/2015

DECRETO N. 5032 Del 17/06/2015 DECRETO N. 5032 Del 17/06/2015 Identificativo Atto n. 589 DIREZIONE GENERALE ATTIVITA' PRODUTTIVE, RICERCA E INNOVAZIONE Oggetto POR FESR 2007-2013. PROROGA DEL TERMINE PER LA CHIUSURA DELLO SPORTELLO

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER INIZIATIVE E MANIFESTAZIONI DI VALORIZZAZIONE E PROMOZIONE TURISTICA PICCOLE MANIFESTAZIONI LOCALI A VALENZA TURISTICA ANNO 2008

AVVISO PUBBLICO PER INIZIATIVE E MANIFESTAZIONI DI VALORIZZAZIONE E PROMOZIONE TURISTICA PICCOLE MANIFESTAZIONI LOCALI A VALENZA TURISTICA ANNO 2008 ALLEGATO D AVVISO PUBBLICO PER INIZIATIVE E MANIFESTAZIONI DI VALORIZZAZIONE E PROMOZIONE TURISTICA PICCOLE MANIFESTAZIONI LOCALI A VALENZA TURISTICA ANNO 2008 Dipartimento Attività Produttive, Politiche

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO FOR MAZIONE PROFESSIONALE 5 agosto 2014, n. 756. standard professionali, intesi come caratteristiche

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO FOR MAZIONE PROFESSIONALE 5 agosto 2014, n. 756. standard professionali, intesi come caratteristiche 30334 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 113 del 21 08 2014 DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO FOR MAZIONE PROFESSIONALE 5 agosto 2014, n. 756 P.O. PUGLIA F.S.E. 2007/2013 Asse V TRANSNA ZIONALITÀ

Dettagli

CENTRALE DI COMMITTENZA SCHEMA CONVENZIONE ATTUATIVA

CENTRALE DI COMMITTENZA SCHEMA CONVENZIONE ATTUATIVA A l l e g a t o A ) CENTRALE DI COMMITTENZA SCHEMA CONVENZIONE ATTUATIVA L'anno... il giorno... del mese di... presso la sede della Comunità Montana dei Monti Sabini Tiburtini Cornicolani Prenestini, in

Dettagli

LAZIO FSE 3 2014/2020. QUESITO N

LAZIO FSE 3 2014/2020. QUESITO N FAQ QUESITO N 1 Relativamente alla dichiarazione di cui al Modello 1.4 (Art. 38, comma 1, lettere b), c) ed m-ter) del D.Lgs. 163/2006, Art. 4 del Disciplinare - BUSTA CHIUSA N. 1 Documentazione Amministrativa,

Dettagli

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P.F. PARI OPPORTUNITA N. 32/PAO DEL 28/10/2013 IL DIRIGENTE DELLA P.F. PARI OPPORTUNITA -. -. -

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P.F. PARI OPPORTUNITA N. 32/PAO DEL 28/10/2013 IL DIRIGENTE DELLA P.F. PARI OPPORTUNITA -. -. - DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P.F. PARI OPPORTUNITA N. 32/PAO DEL 28/10/2013 Oggetto: L.R. 32/2008 Interventi contro la violenza sulle donne Modalità di assegnazione contributo a favore dei centri antiviolenza

Dettagli

DECRETO DEL DIRIGENTE GENERALE. Registro dei decreti dei Dirigenti della Regione Calabria OGGETTO:

DECRETO DEL DIRIGENTE GENERALE. Registro dei decreti dei Dirigenti della Regione Calabria OGGETTO: REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO 7 SVILUPPO ECONOMICO, LAVORO, FORMAZIONE E POLITICHE SOCIALI SETTORE 2 Procedure FESR, attività economiche: programmazione ed attuazione DECRETO DEL DIRIGENTE

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA - REGIONE SICILIANA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE << GRAZIA DELEDDA >>

REPUBBLICA ITALIANA - REGIONE SICILIANA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE << GRAZIA DELEDDA >> REPUBBLICA ITALIANA - REGIONE SICILIANA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE > Piazza Montessori 95124 CATANIA (CT) Tel. 095/360913 Tel./Fax 095/362173 Codice Fiscale: 80027550872 Codice Meccanografico:

Dettagli

DETERMINA N. 268 / 14 DEL 27/06/2014

DETERMINA N. 268 / 14 DEL 27/06/2014 COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D ARNO Via Francesco Guicciardini n 61-56020 - Montopoli in Val d'arno (PI) - ( 0571/44.98.11) SETTORE TRIBUTI (TOSAP) CODICE SERVIZIO TRIBUTI DETERMINA N. 268 / 14 DEL 27/06/2014

Dettagli

COMUNE DI VOLVERA 10040 - Provincia di Torino

COMUNE DI VOLVERA 10040 - Provincia di Torino COMUNE DI VOLVERA 10040 - Provincia di Torino Ufficio Patrimonio e-mail contratti@comune.volvera.to.it BANDO DI GARA PER LA CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI DI VIA CASTAGNOLE

Dettagli

COMUNE DI CALCIO Provincia di Bergamo

COMUNE DI CALCIO Provincia di Bergamo COMUNE DI CALCIO Provincia di Bergamo AREA AFFARI GENERALI COPIA DETERMINAZIONE N.13/ 1 DEL 08/01/2013 OGGETTO: AGGIUDICAZIONE DEFINITIVA DELLA GARA, MEDIANTE PROCEDURA NEGOZIATA - COTTIMO FIDUCIARIO -

Dettagli

27/11/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 95. Regione Lazio

27/11/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 95. Regione Lazio Regione Lazio DIREZIONE INFRASTRUTTURE, AMBIENTE E POLITICHE ABITATIVE Atti dirigenziali di Gestione Determinazione 4 novembre 2014, n. G15557 POR FESR LAZIO 2007-2013. Progetto A0070P0376. Call for proposal

Dettagli

COMUNE DI CASTELTERMINI PROVINCIA DI AGRIGENTO

COMUNE DI CASTELTERMINI PROVINCIA DI AGRIGENTO COMUNE DI CASTELTERMINI PROVINCIA DI AGRIGENTO AREA QUATTRO SETTORE LL.PP. DETERMINAZIONE N 141 DEL 2/10/2015 OGGETTO: Progetto di videosorveglianza del territorio del Comune di Casteltermini Obiettivo

Dettagli

CONTRIBUTI E FINANZIAMENTI

CONTRIBUTI E FINANZIAMENTI Supplemento al Bollettino Ufficiale della Regione Toscana n. 51 del 18.12.2013 CONTRIBUTI E FINANZIAMENTI REGIONE TOSCANA Direzione Generale Competitività del Sistema Regionale e Sviluppo delle Competenze

Dettagli

BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA CITTÀ DI REGGIO CALABRIA SETTORE PROGRAMMAZIONE ECONOMICA E FINANZIARIA Servizio Appalti e Contratti BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO, IN FAVORE DEL COMUNE DI REGGIO CALABRIA,

Dettagli

ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi

ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi Determinazione dirigenziale n. DET-2013-750 del 12/11/2013 Oggetto Direzione Amministrativa - Area

Dettagli

Prot.n. 8510/C1 Caltanissetta, 22/11/2013

Prot.n. 8510/C1 Caltanissetta, 22/11/2013 Prot.n. 8510/C1, 22/11/2013 Spett.le Credito Siciliano Agenzia 1 Via Elena n. 2 Banca Monte dei Paschi di Siena Spa V.le della Regione n. 28 Unicredit Spa Piazza Trento n. 8 Intesa San Paolo Spa Viale

Dettagli

ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi

ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi Determinazione dirigenziale n. DET-2014-325 del 30/04/2014 Oggetto Direzione Tecnica. Aggiudicazione

Dettagli

Avviso esplorativo per manifestazione d interesse PIANO DI MARKETING

Avviso esplorativo per manifestazione d interesse PIANO DI MARKETING Pagina1/5 OGGETTO: AVVISO ESPLORATIVO PER ACQUISIRE MANIFESTAZIONI D INTERESSE IN MERITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO DI: PREDISPOSIZIONE, ASSISTENZA E REALIZZAZIONE DI UN PIANO

Dettagli

COMUNE DI PONSACCO Provincia di Pisa

COMUNE DI PONSACCO Provincia di Pisa COMUNE DI PONSACCO Provincia di Pisa DETERMINAZIONE N. 428 ORIGINALE DATA 25/09/2015 OGGETTO: LAVORI DI "REALIZZAZIONE BIBLIOTECA E SERVIZI ALLA CULTURA E INFORMAZIONI PRESSO IL VILLINO MATTEI" E LAVORI

Dettagli

ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi

ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi Determinazione dirigenziale n. DET-2013-165 del 08/03/2013 Oggetto Direzione Tecnica. Affidamento

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 17 aprile 2015, n. 798

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 17 aprile 2015, n. 798 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 17 aprile 2015, n. 798 Approvazione Piano 2015 delle attività ammesse a finanziamento nel settore dello Spettacolo (Regolamento Regionale del 13.04.2007 n. 11 e s.m.,

Dettagli

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P.F. CULTURA N. 224/CLT DEL 19/12/2012

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P.F. CULTURA N. 224/CLT DEL 19/12/2012 1 DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P.F. CULTURA N. 224/CLT DEL 19/12/2012 Oggetto: Reg. (CE) n. 1083/2006 POR 2007/2013 ASSE 1 Intervento 1.2.1.05.07 Sostegno all innovazione e tecnologie in digitale delle

Dettagli

Relatore: Fabio Travagliati, Responsabile Comunicazione FESR

Relatore: Fabio Travagliati, Responsabile Comunicazione FESR Relatore: Fabio Travagliati, Responsabile Comunicazione FESR LA PROGRAMMAZIONE 2014-2020 (Artt. 115-117 reg.to Comune) Strategia di Comunicazione entro 6 mesi dall adozione del POR e possibilità di una

Dettagli

Regione Lazio. Atti della Giunta Regionale e degli Assessori. 27/11/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 95 - Supplemento n.

Regione Lazio. Atti della Giunta Regionale e degli Assessori. 27/11/2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 95 - Supplemento n. Regione Lazio Atti della Giunta Regionale e degli Assessori Deliberazione 18 novembre 2014, n. 794 DGR n. 353/2014 - Approvazione schema dell'aggiornamento dell'"accordo Quadro per la realizzazione del

Dettagli

che prevede l obbligo di sostituire la pubblicazione tradizionale all Albo ufficiale con la pubblicazione di documenti digitali sui siti informatici;

che prevede l obbligo di sostituire la pubblicazione tradizionale all Albo ufficiale con la pubblicazione di documenti digitali sui siti informatici; 12094 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 49 del 09 04 2015 Il presente provvedimento, composto da n. 4 pagine: è redatto in unico esemplare è immediatamente esecutivo; si dà atto che per il presente

Dettagli

DETERMINAZIONE N.115/2013

DETERMINAZIONE N.115/2013 COMUNE DI PAVIA DI UDINE P r o v i n c i a d i U d i n e w w w. c o m u n e. p a v i a d i u d i n e. u d. i t AREA TECNICA E GESTIONE DEL TERRITORIO Piazza Julia, 1-33050 Lauzacco C. F. e P. I. V. A.

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI CALTANISSETTA

PROVINCIA REGIONALE DI CALTANISSETTA PROVINCIA REGIONALE DI CALTANISSETTA DELIBERA COMMISSARIALE ORIGINALE Seduta del 21.11.13 n. 163 del Registro deliberazioni OGGETTO: Anticipazione somme per acquisto n. 3 SIM Card con relativo contratto,

Dettagli

PROVINCIA DI COMO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

PROVINCIA DI COMO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PROVINCIA DI COMO C O P I A DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N 163 DEL 20/02/2012 SETTORE Attività Economiche, Formazione Professionale, Politiche Attive del Lavoro e Università, Istruzione OGGETTO: RIPETIZIONE

Dettagli

COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI

COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI SERVIZIO ECONOMICO FINANZIARIO C O P I A DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO N. 576 del 25/09/2015 del registro generale OGGETTO: AFFIDAMENTO DEL

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Nr. GENERALE 344 SETTORE Settore Programmazione Economico Finanziario e Fiscalità NR. SETTORIALE 40 DEL 01/04/2015

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Nr. GENERALE 344 SETTORE Settore Programmazione Economico Finanziario e Fiscalità NR. SETTORIALE 40 DEL 01/04/2015 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Originale Nr. GENERALE 344 SETTORE Settore Programmazione Economico Finanziario e Fiscalità NR. SETTORIALE 40 DEL 01/04/2015 OGGETTO: AFFIDAMENTO, PER L ANNO 2015, IN FAVORE

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Nr. GENERALE 1340 SETTORE Settore Programmazione Economico Finanziario e Fiscalità NR. SETTORIALE 59 DEL 17/12/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Nr. GENERALE 1340 SETTORE Settore Programmazione Economico Finanziario e Fiscalità NR. SETTORIALE 59 DEL 17/12/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Originale Nr. GENERALE 1340 SETTORE Settore Programmazione Economico Finanziario e Fiscalità NR. SETTORIALE 59 DEL 17/12/2014 OGGETTO: FORNITURA ARREDI ED ATTREZZATURE PER IL

Dettagli

PROVINCIA DI PISTOIA DIPARTIMENTO LAVORO E POLITICHE SOCIALI SERVIZIO LAVORO FONDO SOCIALE EUROPEO 2007-2013 P.O.R. OB. 2 Competitività Regionale E Occupazione Asse III Inclusione Sociale BANDO A SPORTELLO

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 5 marzo 2012, n. 394

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 5 marzo 2012, n. 394 9623 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 5 marzo 2012, n. 394 Adozione delle linee di indirizzo regionale sulla attività di formazione nelle aziende sanitarie. L Assessore alle Politiche della Salute,

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LA REALIZZAZIONE DI UN SERVIZIO IN OPEN SOURCE PER LO SVILUPPO DI UN APP PER DISPOSITIVI MOBILI FINALIZZATA ALL

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LA REALIZZAZIONE DI UN SERVIZIO IN OPEN SOURCE PER LO SVILUPPO DI UN APP PER DISPOSITIVI MOBILI FINALIZZATA ALL CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LA REALIZZAZIONE DI UN SERVIZIO IN OPEN SOURCE PER LO SVILUPPO DI UN APP PER DISPOSITIVI MOBILI FINALIZZATA ALL EROGAZIONE DI CONTENUTI IN MATERIA DI LAVORO PROGETTO PROVINCIALE

Dettagli

Approvato con deliberazione di CC n. 28 del 23.04.2015 REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ATTIVITA NOTARILE DEL SEGRETARIO COMUNALE

Approvato con deliberazione di CC n. 28 del 23.04.2015 REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ATTIVITA NOTARILE DEL SEGRETARIO COMUNALE COMUNE DI COLOGNO AL SERIO Provincia di Bergamo Approvato con deliberazione di CC n. 28 del 23.04.2015 REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ATTIVITA NOTARILE DEL SEGRETARIO COMUNALE 1 Art. 1 Oggetto Premessa

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE. N. 163 del registro delle deliberazioni Data adozione: 09/06/2015

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE. N. 163 del registro delle deliberazioni Data adozione: 09/06/2015 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Codifica adempimenti L.R. 15/08 (trasparenza) Ufficio Istruttore Direzione Amministrativa Tipo materia Attività negoziale Misura/Azione Privacy NO Pubblicazione integrale

Dettagli

PROVINCIA DI COMO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

PROVINCIA DI COMO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PROVINCIA DI COMO C O P I A DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N 1372 DEL 12/12/2014 SETTORE Edilizia Scolastica e fabbricati OGGETTO: ISTITUTO G. PESSINA - VIA MILANO - COMO. RIFACIMENTO COPERTURA CON SMALTIMENTO

Dettagli

DIREZIONE COMUNICAZIONE E PROMOZIONE DELLA CITTA' DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 2014-162.0.0.-34

DIREZIONE COMUNICAZIONE E PROMOZIONE DELLA CITTA' DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 2014-162.0.0.-34 DIREZIONE COMUNICAZIONE E PROMOZIONE DELLA CITTA' DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 2014-162.0.0.-34 L'anno 2014 il giorno 18 del mese di Aprile il sottoscritto Torre Cesare in qualita' di dirigente di Direzione

Dettagli

Capitolato Amministrativo

Capitolato Amministrativo ALLEGATO C Capitolato Amministrativo Relativo al bando di gara per l affidamento del Servizio di realizzazione, personalizzazione, erogazione, monitoraggio e rendicontazione dei voucher sociali del valore

Dettagli

Regolamento per la disciplina delle sponsorizzazioni in favore dell Amministrazione Comunale

Regolamento per la disciplina delle sponsorizzazioni in favore dell Amministrazione Comunale Regolamento per la disciplina delle sponsorizzazioni in favore dell Amministrazione Comunale Indice Art. 1 - Oggetto e finalità Art. 2 Definizioni Art. 3 - Contenuti delle sponsorizzazioni Art. 4 - Individuazione

Dettagli

REGIONE PUGLIA. Bari, LORO SEDI

REGIONE PUGLIA. Bari, LORO SEDI Prot. n. Area Politiche per la promozione della salute, delle persone e delle pari opportunità Servizio Politiche Benessere sociale e pari opportunità Bari, Ai Soggetti beneficiari dei finanziamenti di

Dettagli