CURRICULUM DELL ATTIVITA SCIENTIFICA E DIDATTICA DATI PERSONALI STATUS ACCADEMICO ATTUALE LAUREA, CORSI DI PERFEZIONAMENTO E DI SPECIALIZZAZIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CURRICULUM DELL ATTIVITA SCIENTIFICA E DIDATTICA DATI PERSONALI STATUS ACCADEMICO ATTUALE LAUREA, CORSI DI PERFEZIONAMENTO E DI SPECIALIZZAZIONE"

Transcript

1 CURRICULUM DELL ATTIVITA SCIENTIFICA E DIDATTICA DATI PERSONALI Cognome: Campanella Nome: Francesco Davide Nato a, il: Milano, 20 Aprile 1974 Codice Fiscale: CMPFNC74D20F205X Residente a: Santa Maria Capua Vetere (CE) Via: Via Luigi De Michele, 52 STATUS ACCADEMICO ATTUALE Dal 2014, Abilitazione Scientifica Nazionale al ruolo di professore di II fascia nel settore concorsuale 13/B4 (Economia degli Intermediari finanziari e Finanza aziendale), Settore Scientifico Disciplinare SECS-P/09. Parere unanime della Commissione all abilitazione. Dal 2008, ricercatore universitario confermato per il settore scientifico disciplinare SECS-P/09 (Finanza Aziendale) del Dipartimento di Economia della Seconda Università degli Studi di Napoli (Decreto Rettorale n del 19 dicembre 2008) LAUREA, CORSI DI PERFEZIONAMENTO E DI SPECIALIZZAZIONE dicembre 2005, Seconda Università degli Studi di Napoli Facoltà di Economia ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Imprenditorialità ed Innovazione XVIII ciclo dicembre 2002, Seconda Università degli Studi di Napoli Facoltà di Economia ammesso al corso di Dottorato di Ricerca in Imprenditorialità ed Innovazione XVIII ciclo ottobre 2000, Università degli Studi di Napoli Federico II - Facoltà di Economia e Commercio - Tesi in Storia della Ragioneria, Prof. Alfonso Cianniello: Il Real Collegio di musica di San Sebastiano, analisi degli aspetti organizzativi, gestionali e metodologici tratti dai documenti contabili PUBBLICAZIONI 1. Mustilli M., Campanella F., Graziano D. (in corso di stampa), Management team replacement and family business performance: an empirical test in Southern Italy, Sinergie 2. Campanella F. (2014), Assess the Rating of SMEs by using Classification And Regression Trees (CART) with Qualitative Variables, Review of Economics & Finance, 4(3), Bapress 1

2 3. Campanella F., Della Peruta M., Del Giudice M. (2014), Creating conditions for innovative performance of science parks in Europe. How manage the intellectual capital for converting knowledge into organizational action, Journal of Intellectual Capital, 15(4) Emerald (MCB UP ) 4. Della Peruta M., Campanella F., Del Giudice M. (2014), Knowledge sharing and exchange of information within bank and firm networks: the role of the intangibles on the access to credit, Journal of Knowledge Management, 18(5), Emerald (MCB UP ) 5. Campanella F., Zampella A.(2014), La regolamentazione, la vigilanza e la gestione del rischio del settore bancario. Evoluzione ed effetti sulla comunicazione economico-finanziaria delle imprese, Maggioli Editore 6. Campanella F., Graziano D. (2013), Relationship between governance, performance and solvency: An empirical test in italian unlisted family SMEs, International Journal of Social Ecology and Sustainable Development, 4(4), IGI Global 7. Campanella F., Del Giudice M., Della Peruta M. (2013), Informational approach of family spin offs in the funding process of innovative projects: an empirical verification, Journal of Innovation and Entrepreneurship, 2(18), Springer-New York 8. Campanella F., Della Peruta M., Del Giudice M., (2013), The role of Sociocultural background on the characteristic and the financing of youth entrepreneurship. An Exploratory study of university graduates in Italy, Journal of the Knowledge Economy, 4(2), Springer-New York 9. Campanella F., Del Giudice M., Della Peruta M. (2013), The role of the information in the credit relationship, Journal of Innovation and Entrepreneurship, 2(17), Springer-New York 10. Gangi F., Campanella F, Trotta C. (2012), Il venture financing delle imprese biotecnologiche in Italia: alcune evidenze empiriche, Finanza, Marketing e Produzione, n. 2, Rivista Università Bocconi, Egea 11. Campanella F., Del Giudice M., Della Peruta M. (2012), The role of qualitative and quantitative information in the assessment of the firm: a survey on bank managers, European Scientific Press 12. Mustilli M., Campanella F., Sorrentino F. (2011), La valutazione delle performance innovative dei Sistemi Locali di Innovazione: il caso dell'aerospazio e dei nuovi materiali in Campania, Sinergie, Vol Campanella F. (2011), Il rapporto tra sistema creditizio ed imprese familiari nell economia in crisi, in Maggioni V., Del Giudice M., Affari di Famiglia. 2

3 Problematiche gestionali e modelli imprenditoriali emergenti nei nuovi family business, Egea 14. Gangi F., Campanella F. (2011), La prospettiva dell'investimento di capitale di debito, in Gangi F, Analisi degli investimenti aziendali. Strategie e casi, Egea 15. Gangi F., Campanella F. (2011), L'approccio delle opzioni reali per l'analisi degli investimenti, in Gangi F, Analisi degli investimenti aziendali. Strategie e casi, Egea 16. Campanella F., Sorrentino F., Andreottola F., Guadalupi L. (2010), Il potenziale settoriale nella generazione di spin-off da ricerca in Campania, in Sorrentino M., Capozzi P. (A cura di), Spin-off da ricerca in Campania. Settori strategici e politiche di intervento. Giannini Editore 17. Campanella F., Sorrentino F. (2010), Il potenziale settoriale nella promozione di spin-off da ricerca, in Sorrentino M., Capozzi P. (A cura di), Spin-off da ricerca in Campania. Settori strategici e politiche di intervento. Giannini Editore 18. Campanella F., Bowinkel M. (2010), L intervento finanziario a supporto dei processi di crescita: il caso Agro-bio SPA, in Gangi F. (A cura di), L analisi degli investimenti secondo il paradigma della nuova finanza, Quaderni del Dipartimento di Strategie aziendali e metodologie Quantitative, n Gangi F., Campanella F. (2010), Capitale di rischio e capitale di debito a sostegno degli investimenti, in Gangi F. (A cura di), L analisi degli investimenti secondo il paradigma della nuova finanza, Quaderni del Dipartimento di Strategie aziendali e metodologie Quantitative, n Gangi F., Campanella F., Trotta C. (2010), Principi di analisi degli investimenti, in Gangi F. (A cura di), L analisi degli investimenti secondo il paradigma della nuova finanza, Quaderni del Dipartimento di Strategie aziendali e metodologie Quantitative, n Campanella F. (2009), Relationship lending nel mercato creditizio delle PMI: Evidenze empiriche nel Mezzogiorno, Finanza, Marketing e Produzione, n. 3, Rivista Università Bocconi, Egea 22. Mustilli M., Gangi F., Campanella F. (2008), Erogazione del credito, efficienza allocativa e potenzialità di crescita delle imprese: un analisi empirica, Rassegna Economica, n.1, SRM Associazione Studi e Ricerche per il Mezzogiorno 23. Campanella F. (2008), Determinanti e fattori di superamento delle crisi aziendali, in Mustilli M., Gangi F. (A cura di), Governance, strategie e innovazione dell impresa, Evidenze da un contesto sfavorevole, McGraw-Hill 24. Gangi F., Campanella F. (2008), Sistemi di innovazione e gestione dei processi innovativi, in Mustilli M., Gangi F. (A cura di), Governance, strategie e innovazione dell impresa, Evidenze da un contesto sfavorevole, McGraw-Hill 25. Mustilli M., Gangi F., Campanella F., D Angelo E. (2008), Realizzazione di interventi di project financing in ambito infrastrutturale nei paesi dell Africa settentrionale, in AA.VV, Spazi e culture del Mediterraneo. Misura, analisi, 3

4 comprensione, valutazione e storia per la conoscenza ed il monitoraggio dei processi trasformativi in area mediterranea, Editore Kappa 26. Campanella F. (2008), Il capitale cognitivo nel rapporto tra sistema creditizio ed impresa: dal transaction banking al relationship lending, Quaderni del Dipartimento di Strategie Aziendali e Metodologie Quantitative della Seconda Università degli Studi di Napoli, n Gangi F., Campanella F. (2006), Reliability and Competitiveness of SMEs in Southern Italy According to Basel 2 Accord. An empirical Survey, Rassegna Economica, n. 1, SRM Associazione Studi e Ricerche per il Mezzogiorno 28. Gangi F., Campanella F. (2006), Basilea 2 nell economia dell impresa Allocazione delle risorse, gestione dell informazione e selezione aziendale, Carocci Editore 29. Campanella F. (2005), Risultati dell analisi dei bilanci delle classi di aziende del settore alberghiero in La competitività del sistema produttivo della provincia di Caserta a cura di Mario Mustilli, Francesco Gangi, Fabrizio Fiordiliso, Guida PARTECIPAZIONI A CONVEGNI SCIENTIFICI 1. Campanella F., Del Giudice M., Della Peruta M. (2012), The role of qualitative and quantitative information in the assessment of the firm: a survey on bank managers, Working paper in Research, Production and Management Conference 2012 Sixth Edition, 22 nd, 26 th -27 th October 2012, Naples 2. Campanella F., Graziano D. (2012), Relationship between governance, performance and solvency, Working paper in 12 th European Academy of Management Conference, 6 th -8 th june 2012, Rotterdam school of Management, Erasmus University 3. Mustilli M., Campanella F., Sorrentino F. (2010), La valutazione delle performance innovative dei Sistemi Locali di Innovazione: il caso dell'aerospazio e dei nuovi materiali in Campania, in Ventiduesimo Convegno annuale di Sinergie, Consorzio Universitario di Economia Industriale e Manageriale, Università degli studi di Salerno, Sistemi locali per l innovazione e l internazionalizzazione, 7-8 Ottobre Mustilli M., Campanella F., Sorrentino F. (2010), Determinants Of Innovative Performances in Public-Private Organizations: Evidence From Italian Regional Systems Of Innovation, Poster in Strategic Management Society Annual Conference, Extension Conference Napoli Intangible assets, Governance & Competitive Advantage, 16th September Mustilli M., Gangi F., Campanella F. (2007), Credit Allocation and corporate risk: What evolution in the Campania entrepreneurial system?, Working paper nel convegno "XVI International Tor Vergata Conference on Banking and Finance, 5-7 December 2007, Facoltà di Economia, Università di Roma "Tor Vergata" 6. Gangi F., Campanella F. (2007), Struttura finanziaria e vincoli allo sviluppo delle PMI: oltre i limiti del razionamento del credito, Working paper nel convegno 4

5 Banche e crescita delle imprese: il ruolo della finanza per lo sviluppo del Mezzogiorno, maggio 2007, Facoltà di Economia, Seconda Università degli Studi di Napoli, Working paper 7. Gangi F., Campanella F. (2006), The Basel II Accord Analysis of SME Competitiveness and Credit Ratings in Southern Italy: An Empirical Survey, Working paper nel convegno International comparisons in the financing of SMEs in developed countries, 4-5 april 2006, Scarman, The University of Warwick, Warwick Business School CONSEGUIMENTO DI PREMI PER ATTIVITA DI RICERCA Premio per il miglior paper del XXII Convegno annuale di Sinergie organizzato dal Consorzio Universitario di Economia Industriale e Manageriale presso l Università degli Studi di Salerno, 7-8 Ottobre Autori e titolo del paper: Mustilli M., Campanella F., Sorrentino F. (2010), La valutazione delle performance innovative dei Sistemi Locali di Innovazione: il caso dell'aerospazio e dei nuovi materiali in Campania. PARTECIPAZIONE AD EDITORIAL BOARD DI RIVISTE INTERNAZIONALI Dal 2013, reviewer della rivista International Journal of Entrepreneurship and Innovation Management, Inderscience Publisher. La rivista è indicizzata in: SCOPUS, ABI/inform, Academic OneFile, Business Source Premier (EBSCO) Dal 2013, reviewer della rivista Journal of the Knowledge Economy, Springer. La rivista è indicizzata in: SCOPUS, EconLit, Google Scholar, ProQuest, Academic OneFile, ECONIS, Expanded Academic, OCLC, Research Papers in Economics (RePEc), SCImago, Summon by Serial Solutions Dal 2013, reviewer della rivista Journal of Innovation and Entrepreneurship, Springer. La rivista è indicizzata in: Google Scholar, DOAJ, OCLC, Summon by Serial Solutions. ATTIVITA DI RICERCA SCIENTIFICA 2011, componente del gruppo di ricerca nell ambito del progetto dal titolo Realizzazione di uno studio relativo all individuazione di strumenti innovativi e modelli trasferibili per migliorare il sistema di accesso al credito delle imprese femminili da implementare nei territori della Convergenza azione nell ambito del PON Governance e azioni di sistema Obiettivo Convergenza, obiettivo specifico 4.1 Proseguire ed ampliare i processi di sostegno all implementazione delle pari opportunità tra donne ed uomini nel campo del lavoro, della formazione e del sistema economico e sociale FSE Ministero delle Pari Opportunità. 2011, componente del gruppo di ricerca nell ambito del progetto dal titolo Start up plan per la realizzazione della Rete dell innovazione in Campania promosso e finanziato da Campania Innovazione S.p.a 5

6 , componente del gruppo di ricerca nell ambito del progetto dal titolo Mettersi in proprio: percorso di accompagnamento all autoimprenditorialità promosso e finanziato dall Asips (Azienda Speciale della Camera di Commercio di Caserta per l Innovazione della Produzione e dei Servizi) in convenzione con il Dipartimento di Strategie Aziendali e Metodologie Quantitative della Seconda Università degli Studi di Napoli , componente del gruppo di ricerca nell ambito del progetto dal titolo Promozione ed assistenza tecnica alla nascita ed allo sviluppo di imprese operanti nel settore delle biotecnologie promosso da Biostarnet (Biotecnological Start Up Network) in convenzione con il Dipartimento di Strategie Aziendali e Metodologie Quantitative della Seconda Università degli Studi di Napoli , componente del gruppo di ricerca nell ambito del progetto dal titolo Trasferimento ed innovazione tecnologica: un sistema di rete tra imprese ammesso al fondo Perequativo 2007/2008 di Unioncamere e sviluppato dalla CCIAA di Caserta in collaborazione con l Asips (Azienda Speciale della Camera di Commercio di Caserta per l Innovazione della Produzione e dei Servizi) e la Seconda Università degli Studi di Napoli , componente del gruppo di ricerca nell ambito del progetto dal titolo Ricerca sulle potenzialità di spin off nei settori innovativi della Campania, sviluppato da ARLAS - Agenzia Regionale Lavoro e Scuola della Regione Campania. Coordinatore Prof. Mario Sorrentino, Ordinario di Economia e Gestione delle Imprese presso la Seconda Università degli Studi di Napoli 2007, vincitore della Borsa di Ateneo finalizzata alla ricerca di eccellenza post dottorato per la realizzazione del programma di ricerca dal titolo L impresa nell economia della conoscenza: profili strategici e funzionali Tutor: Prof.ssa Clelia Mazzoni, presso la Facoltà di economia della Seconda Università degli Studi di Napoli 2005, ricercatore nel progetto di ricerca scientifica di rilevante interesse nazionale (PRIN) dal titolo Realizzazione di interventi di Project Financing in ambito infrastrutturale nei paesi dell Africa settentrionale cofinanziato dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca bando 2005, Responsabile scientifico: Prof. Mario Mustilli; Coordinatore Scientifico Nazionale del programma: Prof Massimo Giovannini luglio 2004/aprile 2006 contratto di collaborazione in qualità di analista junior all attività di ricerca sul tema la situazione economico-finanziaria delle imprese della provincia di Caserta ed i riflessi sul relativo potenziale di sviluppo: analisi e prospettive nell ambito della Convezione tra il Dipartimento di Strategie Aziendali e Metodologie Quantitative della Seconda Università degli Studi di Napoli e la Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura di Caserta 2001, contratto di collaborazione ad attività di ricerca nell ambito del progetto Gestione del software di logistica e gestione merci presso la Facoltà di economia della Seconda Università degli Studi di Napoli ATTIVITA DIDATTICA 6

7 A.A. 2013/2014, Incarico di docenza conferito dalla LUISS Libera Università degli Studi Sociali Guido Carli per lo svolgimento di un corso integrativo di Finanza aziendale presso il Dipartimento di Impresa e Management A.A. 2013/2014, docente di Project financing, CdL Magistrale in Economia, Finanza e Mercati (8 CFU) presso il Dipartimento di Economia della Seconda università degli studi di Napoli A.A. 2012/2013, docente di Project financing, CdL Magistrale in Economia, Finanza e Mercati (8 CFU) presso il Dipartimento di Economia della Seconda università degli studi di Napoli A.A. 2012/2013, Incarico di docenza conferito dall Università degli Studi di Napoli Federico II per un seminario nell ambito del Master di I livello in Management e coordinamento dei servizi sanitari e socio sanitari dal titolo L applicazione delle tecniche di capital budgeting nel SSN: un opportunità di scelta di spesa produttiva 2012, incarico di docenza conferito dall Università degli Studi di Napoli Federico II - COINOR (Centro di Ateneo per la Comunicazione e l Innovazione Organizzativa) nell ambito del modulo dal titolo Le tecniche per la redazione del business plan destinato ai partecipanti del concorso Start Cup Campania 2011, Università degli Studi Suor Orsola Benincasa incarico di docenza nell ambito del Master universitario in Management dei processi formativi nelle strutture pubbliche e private VII ciclo: Formazione e gestione delle Risorse Umane (H.R.) 2011, incarico di docenza conferito dalla Seconda Università degli Studi di Napoli nell ambito del Progetto FIXO per il modulo business planning finalizzato alla formazione dei neolaureati nell ambito della pianificazione economico-finanziaria per la redazione del business plan 2011, incarico di Docenza conferito dall Università degli Studi di Napoli Federico II - COINOR (Centro di Ateneo per la Comunicazione e l Innovazione Organizzativa) nell ambito del modulo dal titolo Le tecniche per la redazione del business plan destinato ai partecipanti del concorso Start Cup Campania A.A. 2011/2012, docente di Project financing, CdL Magistrale in Economia, Finanza e Mercati (8 CFU) presso la Facoltà di Economia della Seconda università degli studi di Napoli A.A. 2009/2010, 2010/2011, docente di Finanza delle piccole imprese, CdL Triennale in Economia e Professione (8 CFU) presso la Facoltà di Economia della Seconda università degli studi di Napoli A.A. 2009/2010, 2010/2011, docente di Project financing e valutazione degli investimenti pubblici, CdL Magistrale in Finanza e Mercati (5 CFU) presso la Facoltà di Economia della Seconda università degli studi di Napoli A.A. 2009/2010, docente di Project financing e valutazione degli investimenti pubblici, CdL Magistrale in Finanza e Mercati (5 CFU) presso la Facoltà di Economia della Seconda università degli studi di Napoli 7

8 AA.AA. 2008/2009, 2009/2010, 2010/2011, Docente di Finanza per lo sviluppo, Corso di Dottorato in Imprenditorialità e Innovazione della Seconda Università degli Studi di Napoli 2010, incarico di docenza conferito da Fondimpresa nell ambito del P.R.O.S.A Piano Operativo Regionale per lo Sviluppo Aziendale per la formazione agli imprenditori del settore conserviero finalizzata alla pianificazione e controllo finanziario 2010, incarico di docenza conferito dall ASIPS (Azienda Speciale della Camera di Commercio di Caserta per l Innovazione della Produzione e dei Servizi) nell ambito del progetto Formazione on the Job finalizzato alla formazione dei neolaureati nell ambito della pianificazione economico-finanziaria, 2009, incarico di docenza conferito dall Università degli Studi di Salerno nel Master Universitario di II livello in General Management della Pubblica Amministrazione (MPA) del Dipartimento di Studi e ricerche aziendali 2008, incarico di docenza presso l Azienda Speciale Camera di Commercio Caserta nell ambito del Corso per esperto di marketing per l internazionalizzazione, modulo Finanza per l internazionalizzazione 2008, incarico di docenza presso Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione Locale (SSPAL) nel corso di Finanza Innovativa 2008, Incarico di docenza presso il Centro interdipartimentale ricerca e management (CIRM) nel corso di Cultura imprenditoriale finalizzato alla stesura del business plan nell ambito del progetto UNISCO UNiversity-InduStry Community Comunità Inter e Intra Universitaria per la Conoscenza Scientifica in Competenze di Impresa. Avviso MIUR n. 527/5005, art 12 DM n 262 del 5 agosto 2004 relativo alla Programmazione del Sistema Universitario per il triennio , incarico di docenza presso Intesa Formazione (Banca Intesa) su tre moduli di insegnamento: Modulo I: Gli Accordi di Basilea 2 Il piano strategico come strumento di supporto alla valutazione del rischio; Modulo II: Il rating e gli effetti sulle imprese Le piccole e medie imprese rispetto alla determinazione del rischio di credito da parte delle banche; Modulo III: Gli strumenti di finanziamento per le imprese Finanziamenti d impresa, di terzi e capitale di rischio 2004, attività di docenza nell ambito della Convenzione tra il Dipartimento di Strategie Aziendali e Metodologie Quantitative della Seconda Università degli Studi di Napoli e l Unione degli Industriali della Provincia di Napoli per la realizzazione dell attività formativa denominata Progetto credito e finanza di impresa 2004, Cultore della materia presso la cattedra di Finanza Aziendale della Facoltà di Economia della Seconda Università degli Studi di Napoli 2004, incarico di docenza presso la Scuola di Ateneo per l Alta Formazione Europea Jean Monnet nell ambito del Master in finanza per le piccole e medie imprese sui temi relativi al controllo di gestione ed il New Basel Accord 8

9 2004, Professore a contratto del corso di Finanza aziendale per l anno accademico 2003/2004 presso la Link Campus, filiazione italiana dell Università di Malta 2003, incarico di docenza conferito dal Danaro ricerche & formazione nell ambito del Master in Comunicazione Economica Multimediale, Approvato dal Ministero dell istruzione, dell Università e della Ricerca nell ambito del Programma Operativo nazionale Ricerca scientifica, sviluppo Tecnologico ed Alta Formazione per le regioni dell obiettivo 1, Asse III Sviluppo del Capitale umano di Eccellenza 2003, incarico di docenza conferito dall Azienda Speciale per l Innovazione della Produzione e dei Servizi C.C.I.A.A di Caserta nell ambito del progetto Cooperare per Caserta 2002, incarico di docenza nell ambito del progetto Biblioteche, Innovazione e tecnologia BIT Programma Operativo Nazionale 2000/2006 Ricerca scientifica, sviluppo Tecnologico ed Alta Formazione. Asse III Sviluppo del Capitale umano di Eccellenza Misura III-6-D Promozione della partecipazione femminile al mercato del lavoro. 2001, incarico di docenza conferito dall Associazione Formazione Manageriale sul tema Costo opportunità del capitale e relazione rischio/rendimento nell ambito delle attività del progetto Edilforma - convenzione MIUR/AFM 2001, incarico di docenza conferito dal Dipartimento di Strategie Aziendali e Metodologie Quantitative- Seconda Università degli Studi di Napoli per attività didattica svolta presso Banca Intesa Learning nell ambito del Master in Marketing Relazionale per le Banche 2001/2013, collaborazione alle attività di didattica e di ricerca con il Prof. Mario Mustilli, Ordinario di Economia e Gestione delle Imprese presso la Facoltà di Economia della Seconda Università degli Studi di Napoli e Docente di Finanza Aziendale presso la stessa Università ALTRE ATTIVITA DIDATTICHE UNIVERSITARIE A CARATTERE CONTINUATIVO , collaborazione alle attività didattiche (esercitazioni, esami di profitto, tutoraggio per l elaborazione di tesi di laurea, assistenza agli studenti) nell ambito degli insegnamenti relativi al settore scientifico-disciplinare SECS-P/09 afferenti al Dipartimento di Strategie Aziendali e Metodologie Quantitative della Seconda Università degli Studi di Napoli , partecipazione alle Commissioni per l esame di Laurea della Facoltà di Economia della Seconda Università degli Studi di Napoli, in qualità di relatore e correlatore. PARTECIPAZIONE A COLLEGI DOCENTI E COMMISSIONI DI ATENEO Da gennaio 2010, membro del Collegio dei docenti del Dottorato di ricerca in Imprenditorialità e Innovazione della Seconda Università degli Studi di Napoli 9

10 Da novembre 2011, membro della Commissione tecnica per il monitoraggio e la valutazione delle azioni da porre in essere da parte delle Facoltà e dei Dipartimenti della SUN per il perseguimento delle politiche strategiche di sviluppo della Seconda Università degli Studi di Napoli Membro della Commissione Esaminatrice preposta alla valutazione dei titoli e del colloquio per l attribuzione di n. 1 assegno di ricerca Decreto Rettorale n del 14 settembre 2010 Membro della Commissione Esaminatrice preposta alla valutazione dei titoli e del colloquio per l attribuzione di n. 1 assegno di ricerca Decreto Rettorale n. 123 del 18 gennaio 2010 Commissione giudicatrice per l ammissione al Corso di Dottorato di ricerca in Imprenditorialità ed Innovazione 25 Ciclo Decreto Rettorale n del 30 novembre 2009 Commissione Progetto Start Cup Campania 2010, 2011, 2012, 2013 per il tutoraggio alla realizzazione dei Business Plan presentati nell ambito del concorso dai gruppi della Seconda Università degli Studi di Napoli. ATTIVITA PROFESSIONALE , svolge attività di consulenza finanziaria (business plan, controllo di gestione, pianificazione economico-finanziaria) Aprile 2005, ha conseguito il titolo di Dottore Commercialista e di Revisore Contabile ed attualmente iscritto all albo speciale , ha svolto attività di consulenza nell ambito dello Studio per l individuazione di tecniche innovative di finanziamento delle PMI, Docup Obiettivo 2, F.E.S.R. Valle d Aosta Periodo 2000/2006, commissionato da Centro Sviluppo Regione Valle d Aosta Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi della Legge 675/96. Napoli, 11 marzo 2014 Francesco Campanella 10

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo residenza Via Senatore di Giovanni 5 961 00 Siracusa Indirizzo studio VIALE SANTA PANAGIA, 141/C

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

Mario Fabio Polidoro. Curriculum vitae analitico

Mario Fabio Polidoro. Curriculum vitae analitico Mario Fabio Polidoro Curriculum vitae analitico Roma, Aprile 2013 1 DATI ANAGRAFICI: Mario Fabio Polidoro Nato a Roma il 30/05/1959 Email: f.polidoro@unimercatorum.it TITOLI ACCADEMICI e FORMAZIONE: Laurea

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD)

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Indice 1. Le basi normative e aspetti generali 2. Parte I: obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

Dr. Maurizio Apicella

Dr. Maurizio Apicella Dr. Maurizio Apicella Nato a Campagna (SA) il 2.2.1962 Residente in Roma Coniugato con 2 figli FORMAZIONE 1985 Laurea in Giurisprudenza, Università di Salerno 1987 Master Formez per Consulenti di Direzione

Dettagli

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA ALLEGATO I parametri e i criteri, definiti mediante indicatori quali-quantitativi (nel seguito denominati Indicatori), per il monitoraggio e la valutazione (ex post) dei risultati dell attuazione dei programmi

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte.

La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte. 1. Premessa. La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte. La comunità dei docenti e ricercatori dell area di Economia Aziendale, rappresentata dalle società scientifiche

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master di

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

Art. 3 Procedura di selezione

Art. 3 Procedura di selezione Regolamento per l'attribuzione a professori e ricercatori dell'incentivo di cui all'articolo 29, comma 19 della legge 240/10 (Emanato con Decreto del Rettore n.110 del 4 aprile 2014) Art. 1 Oggetto 1.

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

SUA-RD. Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara. 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1

SUA-RD. Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara. 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1 SUA-RD Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1 Finalità della presentazione Questa presentazione ha lo scopo di esaminare le modalità di compilazione della

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione Bando Fondazione Cariplo Promuovere la Formazione di Capitale Umano di Eccellenza 2012-2014 soggetti coinvolti Libera Università di

Dettagli

Perché AIM Italia? (1/2)

Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia si ispira ad un esperienza di successo già presente sul mercato londinese Numero di società quotate su AIM: 1,597 Di cui internazionali: 329 Quotazioni su

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

I laureati magistrali in Scienze Statistiche

I laureati magistrali in Scienze Statistiche http://www.safs.unifi.it I laureati magistrali in Scienze Statistiche I nostri testimonial Nota: la Laurea Magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie è stata attivata nell a.a. 2012/2013

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012 VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Verbale n. 1/2012 Il giorno 20 marzo 2012 alle ore 15.00 presso la sede universitaria di Via dei Caniana n. 2, si

Dettagli

Corso di Studio in (Classe L-18) (Classe LM-77) Guida dello studente A.A. 2014/2015. Agli Studenti del Dipartimento di Economia Aziendale

Corso di Studio in (Classe L-18) (Classe LM-77) Guida dello studente A.A. 2014/2015. Agli Studenti del Dipartimento di Economia Aziendale Guida dello studente A.A. 2014/2015 Agli Studenti del Dipartimento di Economia Aziendale UNIVERSITÀ DEGLI STUDI G. d ANNUNZIO CHIETI-PESCARA GUIDA DELLO STUDENTEE OFFERTA FORMATIVAA e PROGRAMMI di INSEGNAMENTO

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2009 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, III edizione Marzo 2009

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione 1 di 11 ID_Candidato 19 Nome Cognome Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione fabrizio di bella Data_Nascita 31/01/1962 Luogo_Nascita Provincia_Nascita Residenza_Comune

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

I profili con maggiore potenzialità occupazionale nel non profit in Europa, riscontrati attraverso le vacancy e nel recruitment passaparola

I profili con maggiore potenzialità occupazionale nel non profit in Europa, riscontrati attraverso le vacancy e nel recruitment passaparola I profili con maggiore potenzialità occupazionale nel non profit in Europa, riscontrati attraverso le vacancy e nel recruitment passaparola Europrogettista Il profilo è ricercato in particolare da ONG,

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso

Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso Schede SUA-RD 2011-2013: Istruzioni per l Uso Breve Introduzione Questo è un documento di lavoro per la composizione delle schede SUA-RD 2011, 2012 e 2013. In questa prima sezione vengono rapidamente ricapitolate

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

SUA-RD Sperimentazione anno 2013

SUA-RD Sperimentazione anno 2013 Firenze 21 Gennaio 2015 Sperimentazione anno 2013 La Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) è strutturata in 3 parti Parte I Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Parte II:

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO

STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO Emanato con Decreto Rettorale n. 623/AG del 23 febbraio 2012 e pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 52 del 2 marzo 2012 STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI E PRINCIPI Art.

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14)

Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14) Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14) Curriculum in Consulente del lavoro PIANO DI STUDIO COORTE DI RIFERIMENTO A.A. 2014-2015 I anno II anno IUS 01 - Istituzioni

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Art. 1 - Oggetto 1. Il presente regolamento disciplina i procedimenti di selezione,

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE)

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) 71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) di TIZIANA LANG * Finalmente è partita: dal 1 maggio i giovani italiani possono iscriversi on line al programma della Garanzia

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT MASTER Istituto Studi Direzionali Management Academy EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT SEDI E CONTATTI Management Academy Sida Group master@sidagroup.com www.mastersida.com

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12.

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12. Disposizioni regolamentari relative agli Organi Ausiliari approvate dal Senato Accademico in data 28.02.2012 e dal Consiglio di Amministrazione in data 08.03.2012 e successivamente modificate dal Senato

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 DATA: 29/8/2013 N. PROT: 475 A tutte le aziende/enti interessati Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 Roma, 15-16 ottobre 2013 Bruxelles,

Dettagli