Sommario. ...appena prima dei 120. Cari lettori vi ricordate come ci siamo lasciati

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sommario. ...appena prima dei 120. Cari lettori vi ricordate come ci siamo lasciati"

Transcript

1 Direttore Responsabile: Giacomo Bini Sommario Editoriale de...la Banda pag.2 La Parola al...presidente pag.2 Il Venerdì del 120 pag.3 Perché ci piace quella strana cosa chiamata Musica pag.3 Le altre Bande pag.4 News Concerti pag.5 Montale e la sua storia pag.6 Il Sabato del 120 pag.7 La Domenica del 120 pag.7 L angolo del Poeta pag.8...appena prima dei 120. Cari lettori vi ricordate come ci siamo lasciati? No? Nell ultimo numero? Ma come non vi ricordate!? Va bè vi rinfresco io : ci siamo lasciati mentre stavano fervendo i preparativi per i miei 120 anni. Che gioia! che giorni indimenticabili! Che donna che sono! Ma veniamo al dunque: quello che vi voglio raccontare, sono proprio i preparativi, le notti in bianco che i miei sostenitori hanno dovuto fare per degnamente festeggiare una Donna del MIO SPESSORE!!! (continua a pag.2)

2 Di Alberto Barbani I preparativi, dopo lunghe discussioni tra i miei consiglieri, che non riuscivano a trovare 3 giorni liberi (sapete io sono sempre molto impegnata!), sono iniziati circa un mese prima della festa. Due instancabili consigliere, donne come me, tali Francesca e Irene hanno rastrellato l intero paese di Montale alla ricerca di qualche foto che mi ritraesse in giovane età; e se ne hanno trovate! Dopo di che siamo passati al video; perché i miei consiglieri hanno addirittura realizzato, con l aiuto delle tecnologie by Franco Borgia in arte W la RAI e del supporto tecnico di Nicola per la messa in onda, un inedito video sulla mia intera vita. E qui non vi stò a raccontare quante serate hanno passato davanti al computer e allo scanner per riuscire a metter su uno strepitoso cortometraggio di quello che sono stata e sono per il paese di Fognano. Nel frattempo però anche in sede non si scherzava mica: c era da allestire la mostra fotografica, preparare i cartelloni, scrivere vari biglietti di invito: insomma, cari lettori il lavoro, contrariamente a quanto si dice in questi momenti, non è mancato proprio a nessuno. E proprio per questo vorrei ringraziare tutti coloro che si sono adoperati nell intento di realizzare una festa strepitosa per i miei 120 anni di vita, invitandoli a continuare a lavorare per me e.. abbracciandoli forte forte tutti. Abbracciandoli? Ma io sono una distinta signora non si abbracciano le signore. Diciamo, un bacio a tutti e grazie di nuovo! Continuate a leggere e scoprirete cosa è successo in quei magnifici tre giorni!!! La Sinfonia 2 Di Fabio Gherardini Ciao a tutti, anche se può sembrarvi strano, è proprio il vostro presidente che vi parla anzi, scrive direi. Mi trovo in questa veste un po inconsueta e probabilmente unica, semplicemente per ringraziare sentitamente tutti coloro che si sono adoperati, alla riuscita della festa dei 120 anni della Nostra Banda. Principalmente, e scusate la preferenza, mi rivolgo a tutti i musicanti che si sono veramente impegnati al massimo. Senza ombra di dubbio, assieme a loro, non posso dimenticarmi dell impegno del Maestro Prof. Mario Scavuzzo, per la sua pazienza e per la sentita presenza che ha dimostrato nei tre giorni di festa assieme anche al Coro di Montepiano. Un doveroso grazie va al Comune di Montale che, oltre ad aver patrocinato la manifestazione, è anche stato presente tutte le sere nella persona del Sig. Sindaco Piero Razzoli, coadiuvato dagli assessori comunali. Ovviamente non mi posso scordare degli amici Alpini, che con la loro tenda ci hanno dato un grosso contributo tecnico per la realizzazione dei vari buffet che abbiamo offerto alla popolazione. Visto che ho parlato di buffet, vorrei ringraziare tutte le Mamme che hanno lavorato e collaborato affinché tutto riuscisse nel migliore dei modi. Per non parlare delle attività commerciali le quali, molto generosamente, si sono prestate a fornirci materiali (prese, prolunghe, fiori, pizze, prosciutti, pasta e fondi), per realizzare la nostra festa, rendendo anche possibile l arrivo della mongolfiera al campino del Don. Grazie sentitamente al Parroco e alle suore di Fognano per tutto l affetto e la disponibilità che hanno dimostrato verso la nostra associazione. Per finire (e scusate se sono stato ripetitivo e sicuramente prolisso) vorrei ringraziare di cuore il consiglio della banda nella sua totalità e tutti coloro che, anche se non ho citato, hanno preso parte a quella che per noi è stata una bellissima festa. Stavo per dimenticare. Tanto per cambiare, grazie anche a coloro che hanno fornito tutto il materiale fotografico e oggetti per l allestimento della mostra. Grazie ancora il Vostro Presidente.

3 Di Giulia Nesi Piace a tutti e in tutto il mondo: tanto da essere considerata uno dei tratti caratteristici della nostra specie. Ma quale musica preferiamo e, soprattutto, perché? Tutti gli esseri umani dedicano tempo e energia alla musica anche se non sappiamo ancora bene a cosa questa serva e allora apriamo qui un dibattito (mi sento importante ) per chiarire la natura del nostro amore per la musica. Alcune preferenze sembrano innate, altre sono legate al contesto culturale: il problema è che è difficile capire quanto i nostri gusti siano influenzati dall ambiente, visto che anche i bambini piccolissimi sono già esposti alla musica; infatti fin dall età di due mesi preferiscono i suoni consonanti da quelli dissonanti. Inoltre un recente studio dimostra che durante la gravidanza l ascolto della musica contribuisce a regolarizzare il battito cardiaco del bambino Anche noi preferiamo un accordo che suona bene, per esempio un accordo do-mi, rispetto a uno generato suonando insieme note come do-re. Alcune musiche sembrano essere universali: le ninnananne, uno dei generi più diffusi in ogni cultura, hanno tutte dei tratti comuni, mentre le musiche veloci sono generalmente considerate stimolanti. In qualche modo la musica segue lo stesso andamento del linguaggio quando siamo contenti parliamo più velocemente e in tono più acuto, e una musica con queste caratteristiche è percepita come allegra. Altre scelte che facciamo relative alla musica dipendono dalla nostra cultura occidentale: percepiamo brillanti o allegri intervalli di note in chiave maggiore, mentre ci sembrano malinconiche le musiche in chiave minore. La musica, inoltre, può essere utilizzata per altri scopi; può servire come calmante contro un dolore e sviluppa anche l intelligenza. Un recente studio mostra come 144 bambini di 6 anni che hanno seguito per un anno corsi di musica e canto, hanno visto aumentare il loro quoziente di intelligenza (ecco perché alla Banda siamo tutti dei fenomeni!!!). Ah, ecco dimenticavo! Anche gli stonati hanno una chance! Buone notizie per chi si ritiene stonato: secondo i neurologi a soffrire di amusie congenite ossia i difetti biologici che alterano la percezione della musica, sarebbe appena il 4 per cento della popolazione. Per gli altri è una questione di esercizio. Insomma brillante o no, malinconica o ricca di energia, rimane un'unica cosa A noi ci garba u monte e un si sa perché!!! Di Alessandro Vitulano & Francesca Angiovini Così, dopo parecchie serate trascorse nei preparativi del Gran Festone, finalmente la Prima Serata, attesa e sudata (è proprio il caso di dirlo con questo clima hawaiano), arrivò. Secondo noi il modo migliore per iniziare i festeggiamenti era dare una bella rinfrescatina alla memoria, ripercorrendo cioè insieme a voi i momenti più salienti della nostra lunga storia, passo per passo. Naturalmente non volevamo proporvi una di quelle solite liste della spesa piene di date, nascite, morti Ci voleva qualcosa che ravvivasse un po l argomento (che, per quanto interessante, eravamo sicurissimi sarebbe risultato LETALE ai nostri cari ascoltatori in dosi troppo elevate) E chi poteva essere meglio della nostra MAGNIFICA, I- NEBRIANTE, SPUMEGGIANTE Banda per presentare in carne ed ossa? Beh, per la verità la nostra cara signora non si è voluta far vedere agl occhi degli ospiti: sapete, con l avanzare dell età si diventa sempre più restii a mostrarsi in pubblico ma abbiamo goduto, durante tutta la serata, della sua splendida voce. Non potevamo però lasciarla da sola in questa occasione: occorrevano dei degni accompagnatori! Così, in questo ARDUO compito, si sono cimentati Alberto, Carmine e Nicola improvvisandosi per una serata esperti presentatori (superiori ormai, secondo noi, addirittura ai grandi Pippo e Bonolis). Ritornando ai fatti, questo quartetto ci ha aiutato a rivivere le emozioni più belle nate dalle esperienze che ha (continua a pag.4) tel INSTALLAZIONE SERBATOI GPL La Sinfonia 3

4 vissuto il nostro Corpo Musicale dal 1885 ad oggi, ricordando non solo gli eventi ma anche tutti coloro che hanno contribuito a fare la NOSTRA storia, premiandoli con una pergamena (made in Banda) segno del loro ricordo che vive tuttora dentro noi. Non potevano assolutamente mancare gli interventi importanti, le GRANDI STAR! Così, i nostri i validissimi presentatori sono riusciti a intervistare addirittura Moreno, nostro chef provetto, la Mina, prima CapobandessA nella storia, passando per il Maestro Mario, il Capobanda, il Presidente e il suo Vice e tanti altri ancora. In vari momenti della serata la nostra SI- GNOROTTA ci ha mostrato uno dei suoi lati più nascosti: dovete sapere infatti che la signora di casa è parecchio, ma parecchio VANESIA! Così ci ha mostrato con tanto di sfilata (di cui noi poveri ragazzi siamo state le vittime costrette a calcare la passerella) le divise che ha indossato durante la sua lunga vita con relativi stendardi.e, gran finale, è stato presentato il nuovissimo, stupendo STENDARDO! (che speriamo non sia correlato a una nuova divisa: sennò ci tocca risfilare! Naturalmente scherziamo ) La serata si è così conclusa e, un po per la splendida ambientazione nel giardino della Scuola Materna di Fognano, un po per la perfetta organizzazione della serata, un po TANTO per il rinfresco, a noi è sembrato che meglio non potevamo cominciare. Di Giampiero Gai Dopo aver scritto nell ultimo articolo de La Sinfonia della Banda dell Aeronautica Militare Italiana, affronteremo oggi l argomento riferito alla: Banda della Marina Militare Italiana. La Banda Centrale della Marina Militare trae le proprie origini da piccoli complessi strumentali che, nelle marine Pre-Unitarie, erano normalmente imbarcati sulle Navi Ammiraglie. Nel 1860, con l'unione delle Marine del Regno Sardo- Piemontese e del Regno delle Due Sicilie, nasceva la Regia Marina Italiana e con essa il primo complesso bandistico. Si trattava di un piccolo organico imbarcato sulla Nave Ammiraglia e costituito da esecutori provenienti in prevalenza dalle file della Marina Borbonica, compreso il primo Direttore. La costituzione ufficiale del Corpo Musicale della Marina, il più antico dei complessi bandistici militari italiani, avvenne nel 1870 con la creazione di una nuova struttura organica e con la sistemazione stabile presso l'alto Comando di LA SPEZIA. Dal 1965 al 1991 la Banda è stata alle dipendenze del Dipartimento Militare Marittimo di Taranto; successivamente è stata trasferita a Roma e posta alle dipendenze del Comando della Marina nella Capitale. L'organico del complesso si compone di 102 esecutori; essi sono tutti Sottufficiali, in servizio permanente effettivo, provenienti da conservatori ed Istituti Musicali Nazionali. Il repertorio abbraccia tutti i generi musicali (classico, lirico-sinfonico, leggero, jazz), con una particolare attenzione alla musica originale per banda. L'attività istituzionale e culturale sia in Italia che all'estero è molto intensa: negli ultimi anni, in particolare, vanno ricordati i successi conseguiti a Kiel (Germania), Vienna e St. Poelten (Austria), a Mons (Belgio) presso il Comando Supremo della NATO ed in importanti palcoscenici nazionali tra i quali spiccano l'auditorium di Milano e l'accademia Nazionale di Santa Cecilia in Roma. Si rammenta, altresì, l'entusiasmante presenza a Auckland (Nuova Zelanda), in occasione delle manifestazioni connesse all'apertura della competizione velistica Louis Vuitton Cup, nonché la tournèe effettuata in Egitto che ha interessato importanti centri quali El Alamein ed Alessandria. Attualmente la Banda della Marina Militare è diretta da un Capitano di Corvetta in qualità di Maestro Direttore.

5 In questa pagina vi vogliamo consigliare alcuni concerti e spettacoli che si terranno nelle località della Toscana e delle principali città d Italia nei prossimi due mesi: 50 CENT Pala Malaguti Bologna Forum Assago Milano ANASTACIA Piazza del Mare Genova BACK STREET BOYS Forum Assago Milano BIAGIO ANTONACCI Nelson Mandela Forum Firenze Pala Malaguti Bologna BRYAN ADAMS Mazda Palace Milano Mazda Palace Torino Mazda Palace Genova EUROPE Campo Smith Bardonecchia (TO) FRANCESCO RENGA Piazza delle Nazioni Rapallo (GE) Parco Idroscalo O r b e t e l l o (GR) Arena Regina Cattolica (FC) FRANCO BATTIATO Piazza Duomo Siena GIANLUCA GRIGNANI Pala Lottomatica Roma Mazda Palace Milano Pala Malaguti Bologna Palasport Parma Pala Algida Livorno LIGABUE Campo di Volo Reggio Emilia NEGRAMARO Reggio Emilia NOMADI Santa Croce sull Arno (FI) PAOLO CONTE Cittadella del carnevale Viareggio (LU) SIMPLY RED Palasport Padova Pala Lottomatica Roma Forum Assago Milano U2 20 e Stadio San Siro Milano Stadio Olimpico Roma LUCCA SUMMER FESTIVAL Jamiroquai Youssou N Dour Terence Blanchard Subsonica Van Morrison Giorgia James Brown P.S. Per maggiori informazioni sulle conferme delle date e dei luoghi dei concerti, e per novità sulle nuove date consultate i siti: JAMIROQUAI Parco Novi Sad Modena Ippodromo le Capannelle Roma JOVANOTTI Nelson Mandela Forum Firenze

6 Di Orlando Vannucci Il comitato di redazione si scusa con i lettori e l autore del testo circa alcune variazioni di vocaboli effettuati nel testo originale, pertanto, riportiamo di seguito l ultima parte del testo originale. Importante era l aspetto religioso, ci si rivolgeva ai vari santi protettori, in particolare San Rocco protettore delle pestilenze, proprio per questo il suo culto era diffuso in ogni parte d Italia. Di seguito riporto due bellissime preghiere a San Rocco, che quasi certamente venivano recitate nella speranza di non incorrere nella pestilenza del colera morbis. PREGHIERE A SAN ROCCO Glorioso S. Rocco, che per la Vostra generosità nel consacrarvi al servizio degli appestati e per le Vostre continue orazioni vedeste cessare la pestilenza e guarirne tutti gli infetti in Acquapendente, in Cesena, in Roma, in Piacenza, in Montpellier, in tutte le città della Francia e dell'italia da Voi percorse, ottenete a noi tutti la grazia di essere per la Vostra intercessione costantemente preservati da un flagello così spaventoso e così desolante. Gloria. Glorioso S. Rocco, che colpito da morbo pestilenziale nell'atto di servire ad altri infermi, e, posto da Dio alla prova de' più spasmodici dolori, domandaste ed otteneste di essere posto lungo la strada, indi da quella scacciato, fuori della città vi ricoveraste in povera capanna, ove da un Angelo vennero risanare le vostre piaghe e da un cane pietoso ristorata la vostra fame, recandovi ogni giorno un pane tolto alla mensa del suo padrone, Gottardo, ottenete a noi tutti la grazia di soffrire con inalterabile rassegnazione le infermità, le tribolazioni, le disgrazie tutte di questa vita, aspettando sempre dal cielo il necessario soccorso. Gloria. Colera morbis a Montale nel 1854/1855 (seconda parte) Un altro grosso problema per le amministrazioni dell epoca era la sepoltura dei cadaveri. Infatti, fino a tutta la metà del 800, le sepolture avvenivano maggiormente in tre forme: nella prima i defunti venivano inumati nell ambito degli ospedali per una ragione di praticità (dettate dal fatto che le decenze si risolvevano con la morte del malato), nelle chiese o al massimo nel terreno adiacente alle chiese. Tutt oggi possiamo vedere alcuni esempi come il cimitero di Tobbiana, San Michele, San Niccolò ( questo è stato successivamente staccato dalla chiesa dal passaggio sul terreno cimiteriale da una strada). Nella seconda forma i defunti venivano seppelliti nelle fondamenta o nei loggiati delle varie chiese e dei conventi. Infatti si trovano di frequente chiostri e loggiati di chiese con lapidi mortuarie. Nella chiesa di Montale di San Giovanni Evangelista nel periodo dal 28/07 al 05/10// 855 furono seppelliti 54 defunti. La terza forma di sepoltura erano le cappelle di famiglia, luoghi privati all interno delle chiese, vedi la chiesa di San Salvatore in Agna, adibita a cappella mortuaria dalla famiglia Covoni (cripta lato sinistro). Successivamente si iniziarono a costruire le cappelle all interno dei cimiteri, erano generalmente per una sola famiglia e i defunti trovavano il loro collocamento perpetuo al riparo del tradizionale trasferimento nell ossario comune. I motivi che spinsero alla costruzione delle cappelle sono i più vari: tramandare una nobile condizione sociale ormai in disuso, avere per sé e per i propri discendenti un posto assicurato nel cimitero, esibire sfarzo, potenza e ricchezza o anche riscattarsi da una condizione di povertà ed emarginazione. Con l aumento demografico e la malattia del colera, la situazione igienico sanitaria impose in maniera non rinviabile la scelta di iniziare a seppellire i cadaveri fuori dai centri abitati. La prima legge che regola la materia risale al 1765: fu il parlamento di Parigi che decretò il trasferimento dei cimiteri fuori le cerchia urbane. Nel 1783, il granducato di Toscana emanò le prime norme di costruzione a sterro di un cimitero. L Arciconfraternita della Misericordia di Pistoia è stata una delle prime istituzioni a recepire tali norme, infatti nel 1768 iniziarono i lavori per la costruzione di un cimitero fuori le cerchia murarie della città, ma tale struttura restò inutilizzata e il terreno venne sfruttato per la produzione del fieno e per il pascolo delle pecore, in quanto le persone continuavano a seppellire i propri familiari nelle chiese. Solo nel 1842 fu effettuata la prima sepoltura nel cimitero della Arciconfraternita. Via martiri della Libertà,119 MONTALE (PT) / La Sinfonia 6

7 Di Elena Regolini Di Dania Meoni Ed eccoci al sabato dopo le ore piccole di ieri sera! Nel pomeriggio di questa giornata la Banda si è divisa in due: noi suonatori eravamo in concerto dai nostri amici della Pietà, mentre a Fognano si stava inaugurando la più ricca, la più importante, la più stretta (perché alla sede), la più bella, insomma la più meglio (e quando si parla della Banda è italiano corretto) mostra fotografica che ripercorreva tutta la nostra storia nei momenti più salienti e importanti. Il concerto alla Pietà, svoltosi nella più opprimente afa estiva, è terminato con la consegna al direttore della casa di riposo di una pergamena celebrativa della nostra longevità (e dato l ambiente non poteva essere altrimenti!)come ricordo dei festeggiamenti. Il tutto è stato allietato da quello che rimane come il ricordo più piacevole, almeno per noi, il graditissimo buffet!ma intanto cosa combinavano a Fognano? La sede pullulava come un formicaio di visitatori, i quali gentilmente ci hanno lasciato un segno della loro presenza (e gradimento) alla mostra firmando il registro delle presenze e credeteci! S o n o s t a t i v e r a m e n t e t a n t i! In piazza, intanto, il gruppo delle solite mamme volente- Cari lettori, ed eccoci così giunti all ultimo memorabile giorno dei 120 anni di musica, che è stato ricco di eventi e di emozioni. Incominciamo con la mattina del 19 giugno, la quale ha visto protagonisti i nostri cari amici del Coro di Montepiano, diretti magistralmente dal Prof. Mario Scavuzzo, i quali hanno animato la messa con commoventi canti nella chiesa di S. Martino in Fognano. A seguito si è gustato un pranzo nei locali dell asilo Carlo Martelli in compagnia del Coro gemellato e la Banda stessa, per festeggiare nuovamente insieme le 120 candeline della Signorina G. Verdi. Nel pomeriggio invece, partenza da Fognano per una simpatica iniziativa: Banda n Bus, in cui i suonatori, vestiti in borghese, hanno scherzato, dando fiato agli strumenti e ad un megafono burlone, tra le viuzze di Stazione, Montale, Santomato, Tobbiana e Fognano. Il tutto per invitare la gente all evento più importante dei tre giorni di festa. Ma non è finita qui. Banda n Bus ha avuto come ultima méta il Campino del Don a Fognano, dove ad attenderla c era una meritata merenda ed una magica attrazione: una gigantesca mongolfiera, a servizio gratuito di chiunque. Infine in Piazza S. Francesco era come sempre presente il punto di ristoro per la cena e, per finire in bellezza i tre giorni dei 120 anni, nella stessa piazza, gremita di gente, ha avuto luogo lo scoppiettante concerto della Banda, il quale ha riconfermato che la Signorina G. Verdi, nonostante l anzianità, si mantiene sempre in gamba! rose si preparava a sfamare gli affamati, grazie anche all aiuto degli amici alpini con la loro tenda, che si sarebbero presentati di lì a poco perché avevano deciso di trascorrere la serata con noi (DLIN DLON, grazie di averci scelto). Si è svolto infatti un mercatino straordinario lungo tutta la via Battisti, a fargli da contorno c era la presenza di due gruppi musicali di cui fanno parte due nostri valenti batteristi: la Rachele Battistini e Luca Santi. Se non fosse bastato, per fare ancora più baccano, nel giardino della scuola elementare c era anche la compagnia Luci in sala (dove canta e balla il nostro Nicola Mainardi), che dava sfoggio di agilità esibendosi in danze popolari. La serata è stata un successone! San Francesco non aveva mai visto così tanta gente!a fine di tutto, stanche ma soddisfatti, ognuno è andato a riposarsi per essere pronto per l ultima giornata di festeggiamenti del nostro anniversario.

8 Va' Pensiero Dagli Ombrentini le note son partite, dai fratelli continuate e dai nipoti suonate e dedicate. I pronipoti: chi, in cantina, suonava la possente batteria, chi, nell'amata Banda, suonava la solenne Melodia. Centovent'anni sono già passati "Va' pensiero sull'ali dorate" Tutto per ricordar le Melodie, composte e poi suonate e da lassù nel Cielo, noi speriamo, sempre ascoltate Oh quanta musica, suonata per le strade per omaggiar le nostre belle Feste! Alla vista della Banda mani rosse per gli applausi degli adulti e dei bambini. Noi, dolci signorinelle, Matilde e Serena, siamo le ultime arrivate nella famiglia Barni. Però vogliamo dirti qualche cosa caro nonnino: "Sì, forse siamo ancora piccoline per suonar nella Banda. Ma cresceremo e allora potrai udirci dal Cielo dar vita a queste note." Esclusivista: - Coccinelle - Le coq sportif - Kickers - Maria Grazia Ripari - Pakerson - Galizio Torresi - Cult - Merell - Tosca Blu - Versus Montale (PT) Tel Via martiri della Libertà,58 di Matilde e Serena Barni Angiovini Francesca Barbani Alberto Bellucci Sara Breschi Alessia De Dominicis Margherita Alessandro Scalise La Redazione de La Sinfonia Gori Simone Logli Benedetta Lucarelli Maurizio Mainardi Nicola Meoni Dania Nardi Francesca Nesi Giulia Pulice Pierfrancesco Regolini Elena Regolini Jacopo Santi Lisa Santi Luca Taurone Carmine Vitulano Alessandro Vitulano Massimo Vannucci Orlando AS

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

"Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli

Fratello Lupo Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Fratello Lupo - 2003 n.2 "Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Caro Fra Beppe, ti ringrazio della lettera che mi hai scritto, e come vedi ti do mie notizie. Io qui sto lavorando

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA DOPO LE OSSERVAZIONI FATTE DALLE MAESTRE DURANTE I NOSTRI GIOCHI CON IL MATERIALE DESTRUTTURATO SI SONO FORMATI QUATTRO GRUPPI PER INTERESSE DI GIOCO.

Dettagli

La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015

La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015 La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015 Evento Flashmob Pensieri raccolti nel gruppo: Sabato ci siamo trovati al Centro e dopo aver indossato le magliette siamo andati tutti

Dettagli

Gesù bambino scrive ai bambini

Gesù bambino scrive ai bambini Gesù bambino scrive ai bambini Leonardo Boff scrive a Gesù Bambino sul materialismo del Natale Il materialismo di Babbo Natale e la spiritualità di Gesù Bambino Un bel giorno, il Figlio di Dio volle sapere

Dettagli

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA Mercoledì 11 dicembre abbiamo accolto gli amici delle quinte: vi raccontiamo la giornata...speciale. E' stato molto interessante ed istruttivo, a parer mio, far visitare, nel

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA Beati voi, beati voi, beati voi, beati voi. BEATI VOI

BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA Beati voi, beati voi, beati voi, beati voi. BEATI VOI BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA MI FA#-7 Se sarete poveri nel cuore, beati voi: LA6 MI sarà vostro il Regno di Dio Padre. MI FA#-7 Se sarete voi che piangerete, beati voi, LA6 MI perché

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

La nostra biografia. Chi era Arturo Varaia?

La nostra biografia. Chi era Arturo Varaia? La nostra biografia Ecco la rielaborazione degli alunni di 5^ dell anno scolastico 2006/2007 delle notizie acquisite dalla lettura della sua biografia e dall incontro con il prof. Paolo Storti, ex allievo

Dettagli

Maurizio Albanese DONARE È AMARE!

Maurizio Albanese DONARE È AMARE! Donare è amare! Maurizio Albanese DONARE È AMARE! raccolta di poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maurizio Albanese Tutti i diritti riservati Ai miei genitori Santo e Maria L associazione Angeli

Dettagli

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone 1 ANNO CATECHISMO 2014-2015 Alla Scoperta di Gesù SUSSIDIO SCHEDE RISCOPERTA DEL BATTESIMO 1 NOME COGNOME Le mie catechiste NOME COGNOME Telefono NOME COGNOME Telefono

Dettagli

Gianni e Antonio. Una terra da abitare

Gianni e Antonio. Una terra da abitare Gianni e Antonio Una terra da abitare 2003 Queste foto non hanno nulla di originale. Sono la memoria quotidiana di un viaggiatore qualsiasi, che si è trovato, per un tempo né breve né lungo, a essere,

Dettagli

Festa di compleanno della FILARMONICA AVVENIRE BRUSIO CHE COMPIE 125 ANNI

Festa di compleanno della FILARMONICA AVVENIRE BRUSIO CHE COMPIE 125 ANNI Intervento di Arturo Plozza sindaco di Brusio Brusio, sabato 19.05.2012 Festa di compleanno della FILARMONICA AVVENIRE BRUSIO CHE COMPIE 125 ANNI Buona sera a tutti! Una festa di paese che coinvolge tutta

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

A B B I A M O P E N S A T O D I S C R I V E R E U N G I O R N A L I N O D I C L A S S E P E R C H Ė O G N I B A M B I N O P U Ó S C R I V E R E L A

A B B I A M O P E N S A T O D I S C R I V E R E U N G I O R N A L I N O D I C L A S S E P E R C H Ė O G N I B A M B I N O P U Ó S C R I V E R E L A Periodico della classe IV A Scuola elementare A. Sabin Anno Scolastico 2011/2012 INDICE 1. Presentazione: perché un giornalino 2. Cosa succede a scuola: elezioni del consiglio dei ragazzi 3. Scrittori

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

Un pinguino in seconda A o forse più di uno?

Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Immaginiamo, per un momento, che una cicogna un po distratta voli con un fagotto tra le zampe. Nel fagotto c è un pinguino. Un delizioso, buffo e tenero pinguino.

Dettagli

La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la

La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la mamma di Gesù, tante preghiere; ogni preghiera ricorda

Dettagli

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 Zeta 1 1 2 NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 2010 by Bonfirraro Editore Viale Ritrovato, 5-94012 Barrafranca - Enna Tel. 0934.464646-0934.519716

Dettagli

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza presentazione a cura di Fondazione di Piacenza e Vigevano Dopo 26 anni dall apertura del Teatro San Matteo, Teatro Gioco Vita

Dettagli

Sono stato crocifisso!

Sono stato crocifisso! 12 febbraio 2012 penultima dopo l epifania ore 11.30 con i fidanzati Sono stato crocifisso! Sia lodato Gesù Cristo! Paolo, Paolo apostolo nelle sue lettere racconta la sua storia, la storia delle sue comunità

Dettagli

Scuola dell Infanzia Maria Consolatrice di Verghera. Scuola dell Infanzia di Verghera: un anno da festeggiare insieme!

Scuola dell Infanzia Maria Consolatrice di Verghera. Scuola dell Infanzia di Verghera: un anno da festeggiare insieme! Giugno 2015 Scuola dell Infanzia Maria Consolatrice di Verghera DIVERSITÀ E AMICIZIA Scuola dell Infanzia di Verghera: un anno da festeggiare insieme! Diversità e amicizia: questi i due temi della festa

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Monica, vuoi venire al concerto di Cold

Dettagli

Il vostro compito Leggete il testo e mettete una crocetta sulla risposta giusta. La prima risposta = esempio.

Il vostro compito Leggete il testo e mettete una crocetta sulla risposta giusta. La prima risposta = esempio. 1 LA FAMIGLIA 1.1 Lettura primo testo Il prossimo anno l austriaca Alexandra partirà per l Italia. Per quattro mesi frequenterà il liceo a Ravenna. Stamattina ha ricevuto una lettera dalla sua famiglia

Dettagli

Paola, Diario dal Cameroon

Paola, Diario dal Cameroon Paola, Diario dal Cameroon Ciao, sono Paola, una ragazza di 21 anni che ha trascorso uno dei mesi più belli della sua vita in Camerun. Un mese di volontariato in un paese straniero può spaventare tanto,

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

La guerra e la bambina 1938-1948

La guerra e la bambina 1938-1948 La guerra e la bambina 1938-1948 Tea Vietti LA GUERRA E LA BAMBINA 1938-1948 racconto Dedico questi appunti di guerra ai miei figli: Antonella e Alberto e ai miei nipoti: Fabio, Luca, e Alessia, perché

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

Frasi di matrimonio con felicitazioni

Frasi di matrimonio con felicitazioni Frasi di matrimonio con felicitazioni Questo giorno di grande felicità sia l inizio di una serie di splendidi momenti Vi auguro tanta felicità e serenità per la vostra nuova vita insieme Vi auguro di conservare

Dettagli

ANNO I n. 3-Dicembre A.S. 2010-2011. Si desti l umanità intera a lodare. l Emmanuel Dio con noi disceso dal cielo a donarci la Salvezza!

ANNO I n. 3-Dicembre A.S. 2010-2011. Si desti l umanità intera a lodare. l Emmanuel Dio con noi disceso dal cielo a donarci la Salvezza! A.S. 2010-2011 ANNO I n. 3-Dicembre Si desti l umanità intera a lodare l Emmanuel Dio con noi disceso dal cielo a donarci la Salvezza! Il 15 dicembre la classe II I si è recata al Teatro Curci di Barletta

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

IL MORIRE: IL VISSUTO DELLA PERSONA MALATA ED E I SUOI FAMILIARI

IL MORIRE: IL VISSUTO DELLA PERSONA MALATA ED E I SUOI FAMILIARI RIVA DEL GARDA, 14 NOVEMBRE 2013 IL MORIRE: IL VISSUTO DELLA PERSONA MALATA ED E I SUOI FAMILIARI Dott.ssa Mara Marchesoni Hospice Amedeo Bettini Medico Da soli o insieme Tutte le persone sono diverse

Dettagli

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43)

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) Riccardo Di Raimondo LA RITIRATA DI RUSSIA. DAL FIUME DON A VARSAVIA (1942-43) Memorie di un soldato italiano www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

Parrocchia Santi Pietro e Paolo. Venite alla festa

Parrocchia Santi Pietro e Paolo. Venite alla festa Parrocchia Santi Pietro e Paolo Venite alla festa Questo libretto e di: Foto di gruppo 2 Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare Occhi: se i miei occhi sono attenti, possono cogliere i gesti

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

Nicolò UGANDA Gapyear

Nicolò UGANDA Gapyear Nicolò, Diario dall Uganda Se c è il desiderio, allora il grande passo è compiuto, e non resta che fare la valigia. Se invece ci si riflette troppo, il desiderio finisce per essere soffocato dalla fredda

Dettagli

frutto della collaborazione fra Volontari della Caritas Parrocchiale, Alunni e Alunne, Insegnanti e Comitato dei Genitori

frutto della collaborazione fra Volontari della Caritas Parrocchiale, Alunni e Alunne, Insegnanti e Comitato dei Genitori La Scuola Primaria PAOLO NEGLIA di Vanzago, nell ambito delle manifestazioni organizzate per la Festa di fine anno scolastico, ha promosso la seguente iniziativa frutto della collaborazione fra Volontari

Dettagli

Il mio cane. Il mio cane si chiame Carmen è un Golden Retriver femmina di 10 anni molto buono ed intelligente.

Il mio cane. Il mio cane si chiame Carmen è un Golden Retriver femmina di 10 anni molto buono ed intelligente. Il mio cane. Il mio cane si chiame Carmen è un Golden Retriver femmina di 10 anni molto buono ed intelligente. Le piace molto stare in compagnia,le piace giocare con me con papà e con Alessandro anche

Dettagli

stelle, perle e mistero

stelle, perle e mistero C A P I T O L O 01 In questo capitolo si parla di un piccolo paese sul mare. Elenca una serie di parole che hanno relazione con il mare. Elencate una serie di parole che hanno relazione con il mare. Poi,

Dettagli

Croce Rossa e Avis in lutto per la morte di Melania Bonvini

Croce Rossa e Avis in lutto per la morte di Melania Bonvini Croce Rossa e Avis in lutto per la morte di Melania Bonvini Laboriosità, generosità e gratuità. Tre semplici parole per descrivere una grande donna, una grande donna che ha dedicato la sua vita all'associazionismo

Dettagli

Alcuni esempi di lettere

Alcuni esempi di lettere Alcuni esempi di lettere (si riporta soltanto l inizio e la fine della lettera) 1. Ad una sorella Gent.ma Signorina Anna Bianchi Via Arno, 7 50100 Firenze Anna carissima, ho ricevuto con molto ritardo

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

Modulo 1 Unità 1. Santa Teresa Civitavecchia Roma Olbia. Q1. Completa le frasi con le parole della lista.

Modulo 1 Unità 1. Santa Teresa Civitavecchia Roma Olbia. Q1. Completa le frasi con le parole della lista. Andare a gonfie vele Q1. Completa le frasi con le parole della lista. Roma vele Islanda Olbia vacanza quarantenne Sardegna Sicilia In traghetto Fabio è stato in con la famiglia a Santa Teresa, che si trova

Dettagli

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità Programmazione IRC 2014-2015 1 INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità della Chiesa, sia perché

Dettagli

Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare

Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare Il Signore ci fa suoi messaggeri Abbiamo incontrato Gesù, ascoltato la sua Parola, ci siamo nutriti del suo Pane, ora portiamo Gesù con noi e viviamo nel suo amore. La gioia del Signore sia la vostra forza!

Dettagli

01 Aprile 2015 Don Marco

01 Aprile 2015 Don Marco Aprile 2015 01 Aprile 2015 - Don Marco:"Carissimi amici oggi è il mio compleanno. Se fossi stato a casa non avrei organizzato una festa (quelle per me non mi piacciono) ma sicuramente tanta gente sarebbe

Dettagli

Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO

Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO SETTEMBRE: Quando sono arrivata a Coimbra la prima sistemazione che ho trovato è stato un Ostello molto simpatico in pieno centro, vicino a Piazza della Repubblica.(http://www.grandehostelcoimbra.com/).

Dettagli

CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA!

CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA! CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA! PREPARATIVI - Preparare un grande cerchio di cartoncino marrone (la torta ) e tanti spicchi di diversi colori vivaci (le fette ), in modo che ci sia uno spicchio

Dettagli

INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO

INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO 1. Inaugurazione ufficiale del nuovo anno di catechismo: Biccari 12 Ottobre ore 10,00. Riportiamo il testo della celebrazione. INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO Inizio: Si esce dalla sagrestia con

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE «PANTINI PUDENTE» VASTO (CH) IL MAGGIO DEI LIBRI nella SCUOLA

Dettagli

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre)

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) A MULTI-SPECIALTY CLINICAL CENTRE FOR NEUROMUSCULAR DISEASES Dott.ssa Gabriella Rossi Psicologa Milano, 28/10/2011 Fortemente voluto da UILDM e AISLA, per contrastare il

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 Il Progetto Teatro viene proposto ogni anno a gruppi di classe individuati in base alle scelte

Dettagli

INCONTRO NAZIONALE DEI LAICI MISSIONARI DELLA CONSOLATA. (Nepi Veneto Grugliasco)

INCONTRO NAZIONALE DEI LAICI MISSIONARI DELLA CONSOLATA. (Nepi Veneto Grugliasco) INCONTRO NAZIONALE DEI LAICI MISSIONARI DELLA CONSOLATA (Nepi Veneto Grugliasco) ASSISI, 3 5 aprile 2009 Dal 3 al 5 aprile 09 ci siamo ritrovati ad Assisi come Laici Missionari della Consolata di Nepi,

Dettagli

Obbiettivo: accompagnare i bambini verso la comprensione del senso del peccato.

Obbiettivo: accompagnare i bambini verso la comprensione del senso del peccato. Traccia Obbiettivo: accompagnare i bambini verso la comprensione del senso del peccato. Per la preghiera: impariamo il canto per la celebrazione del perdono recitiamo insieme il Confesso e l Atto di dolore

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 14 Incontrare degli amici A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 Incontrare degli amici DIALOGO PRINCIPALE B- Ciao. A- Ehi, ciao, è tanto

Dettagli

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano:

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano: Imparare a "guardare" le immagini, andando al di là delle impressioni estetiche, consente non solo di conoscere chi eravamo, ma anche di operare riflessioni e confronti con la vita attuale. Abitua inoltre

Dettagli

TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI

TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI PREGHIERA E IL S. ROSARIO N.B. Queste apparizioni della Madre di Dio non sono ancora state né approvate né smentite dalla Santa Sede. E stata costituita dalla Chiesa una commissione

Dettagli

PAOLO VA A VIVERE AL MARE

PAOLO VA A VIVERE AL MARE PAOLO VA A VIVERE AL MARE Paolo è nato a Torino. Un giorno i genitori decisero di trasferirsi al mare: a Laigueglia dove andavano tutte le estati e ormai conoscevano tutti. Paolo disse porto tutti i miei

Dettagli

CAP I. Note. Parte prima KATE

CAP I. Note. Parte prima KATE 7 Parte prima KATE CAP I - Mi chiamo Kate Maxwell. Nell ufficio dell investigatore Antonio Esposito sono le nove e mezza di una fredda mattina d ottobre. La donna è venuta senza appuntamento. Ha circa

Dettagli

Ricordi, giochi, poesie e abitudini dell infanzia e della gioventù. Poesia della mia prima elementare

Ricordi, giochi, poesie e abitudini dell infanzia e della gioventù. Poesia della mia prima elementare Ricordi, giochi, poesie e abitudini dell infanzia e della gioventù Poesia della mia prima elementare Sebbene faccio la classe prima Non mi è difficile parlare in rima, teco l augurio che il cuor mi detta

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

GLI ALUNNI DELLA I A

GLI ALUNNI DELLA I A GLI ALUNNI DELLA I A Descrivi la festa di Halloween soffermandoti sui preparativi, che l hanno preceduta, sul suo svolgimento e parla delle tue impressioni al riguardo. Con la scuola elementare di Puccianiello

Dettagli

Lucio Battisti - E penso a te

Lucio Battisti - E penso a te Lucio Battisti - E penso a te Contenuti: lessico, tempo presente indicativo. Livello QCER: A2/ B1 (consolidamento presente indicativo) Tempo: 1h, 10' Sicuramente il periodo degli anni Settanta è per l'italia

Dettagli

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014 CATEGORIA: POESIA BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica Social day 5 aprile 2014 Saluta il pony e l' asinello prendi la forca ed il rastrello corri a lavorare, è ora di guadagnare!!

Dettagli

Nonni si diventa. Il racconto di tutto quello che non sapete

Nonni si diventa. Il racconto di tutto quello che non sapete Nonni si diventa Il racconto di tutto quello che non sapete Introduzione Cari nipoti miei, quando tra qualche anno potrete leggere e comprendere fino in fondo queste pagine, forse vi chiederete perché

Dettagli

ILLAGGIOGAIA. Per fare un albero ci vogliono... 99 mani! 2013-2014 Maggio-giugno SOMMARIO. Pagina 1. Pagina 2. Pagina 3. Pagina 4. ( J.

ILLAGGIOGAIA. Per fare un albero ci vogliono... 99 mani! 2013-2014 Maggio-giugno SOMMARIO. Pagina 1. Pagina 2. Pagina 3. Pagina 4. ( J. Pubblicazione n 5 Classi prime ANNO SCOLASTICO 2013-2014 Maggio-giugno SOMMARIO Pagina 1 Per fare un albero Pagina 2 Inventiamo una storia Pagina 3 E finalmente.. Pagina 4 Giardinieri V ILLAGGIOGAIA S

Dettagli

Tre minuti per Dio SHALOM

Tre minuti per Dio SHALOM Tre minuti per Dio SHALOM Tre minuti per Dio SHALOM Editrice Shalom - 22.05.2005 Santissima Trinità Libreria Editrice Vaticana (testi Sommi Pontefici), per gentile concessione Fondazione di Religione Santi

Dettagli

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale PROGETTO MUSICA e TEATRO La storia del Natale Il Progetto Musica e Teatro per l anno scolastico 2014/2015 è nato dalla decisione di tutti gli insegnanti del plesso di voler proseguire nel potenziamento

Dettagli

SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA

SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA SETTIMA LEZIONE 72 Lucia non lo sa Claudia Claudia Come? Avete fatto conoscenza in ascensore? Non ti credo. Eppure devi credermi, perché è la verità. E quando? Un ora fa.

Dettagli

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Signor Presidente della Repubblica, Gentili Autorità, Cari amici della comunità ebraica,

Dettagli

So quello che voglio! Compro quello che voglio!

So quello che voglio! Compro quello che voglio! So quello che voglio! Compro quello che voglio! Le persone con disturbi dell apprendimento hanno la capacità di scegliere i loro servizi di assistenza. Questo libricino è scritto in modo che sia facile

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

NEWS dal CCR In redazione: Alberto, Alice, Ilaria, Mariarachele, Matteo, Mattia E con la collaborazioene di: Davide, Alessandra

NEWS dal CCR In redazione: Alberto, Alice, Ilaria, Mariarachele, Matteo, Mattia E con la collaborazioene di: Davide, Alessandra NEWS dal CCR In redazione: Alberto, Alice, Ilaria, Mariarachele, Matteo, Mattia E con la collaborazioene di: Davide, Alessandra In QUESTO Numero Il CCR sta per prendere la patente IL FUMO Percorso CITTA'

Dettagli

PRESENTAZIONE INDICE

PRESENTAZIONE INDICE PRESENTAZIONE Quest anno noi ragazzi di prima C, con l aiuto dell insegnante di Lettere, abbiamo deciso di comporre alcune brevi poesie per creare un atmosfera natalizia dolce e festosa. Oltre a rallegrarvi

Dettagli

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti Tabelle relative ai pazienti con depressione maggiore e ai loro familiari adulti e minori che hanno partecipato allo studio e sono stati rivalutati a sei mesi - dati preliminari a conclusione dello studio

Dettagli

Viaggio in Senegal ottobre 2013

Viaggio in Senegal ottobre 2013 Viaggio in Senegal ottobre 2013 Dal 26 ottobre al 1 novembre, 11 persone, 4 dentisti ( 2 dentisti e 2 aiuti), 5 terapeuti Esseni, 1 consulente per i problemi articolari e un accompagnatrie per la logistica

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita)

LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita) LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita) Credevo di essere pronta a questa esperienza. Credevo di essere pronta a passare un intero mese dall altra

Dettagli

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri.

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) Andare a visitare gli anziani all ospedale 2) Attività in gruppo: vengono proposte diverse immagini sull amore per discutere sui vari tipi di amore

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

laici collaborazione Chiesa

laici collaborazione Chiesa Preghiamo insieme Prendi, Signore, e ricevi tutta la mia libertà, la mia memoria, il mio intelletto, la mia volontà, tutto quello che possiedo. Tu me lo hai dato; a te, Signore, io lo ridono. Tutto è tuo:

Dettagli

Sintesi descrittiva del Progetto

Sintesi descrittiva del Progetto Sintesi descrittiva del Progetto ISTITUTO: Casa per anziani Mons. Craveri-Oggero CATEGORIA PROGETTO: A tutta arte ALLEGATI: Documento in power point FIGURE COINVOLTE: Volontari tesserati S.V.A.F. (Servizio

Dettagli

Dom. 11à DEL TEMPO ORDINARIO Anno B - n. 36 14 giugno 2015. R. Terra tutta, dà lode a Dio, canta il tuo Signor!

Dom. 11à DEL TEMPO ORDINARIO Anno B - n. 36 14 giugno 2015. R. Terra tutta, dà lode a Dio, canta il tuo Signor! Dom. 11à DEL TEMPO ORDINARIO Anno B - n. 36 14 giugno 2015 Canto d'inizio: 1 TERRA TUTTA DÀ LODE A DIO R. Terra tutta, dà lode a Dio, canta il tuo Signor! 1. Servite Dio nell allegrezza, 2. Sì, il Signore

Dettagli

Unità 13. Festa multiculturale. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A2 CHIAVI. In questa unità imparerai:

Unità 13. Festa multiculturale. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A2 CHIAVI. In questa unità imparerai: Unità 13 Festa multiculturale CHIAVI In questa unità imparerai: come si compila un modulo di adesione a una festa multiculturale le parole utilizzate in testi informativi sulle feste multiculturali a scegliere

Dettagli

Salva una vita Un progetto dei Missionari Cappuccini per salvare la vita ai bambini cardiopatici in Africa

Salva una vita Un progetto dei Missionari Cappuccini per salvare la vita ai bambini cardiopatici in Africa Salva una vita Un progetto dei Missionari Cappuccini per salvare la vita ai bambini cardiopatici in Africa Un progetto di sostenuto da Chi siamo I Cappuccini Per la strada, i Cappuccini sono quelle persone

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

La poesia per mia madre

La poesia per mia madre La poesia per mia madre Oggi scrivo una poesia per la mamma mia. Lei ha gli occhi scintillanti come dei diamanti i capelli un po chiari e un po scuri il corpo robusto come quello di un fusto le gambe snelle

Dettagli

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore grande, capace di affrontare il sacrificio per lasciarci. Enzo Baldoni non è solo. Ognuno di noi è Unico

Dettagli

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR PERSONE DA AIUTARE Ci sono persone che piangono dal dolore, li potremmo aiutare, donando pace e amore. Immagina

Dettagli

Per un. viaggio avventura in Sardegna dalla Provincia di Modena alla Provincia di Carbonia Iglesias

Per un. viaggio avventura in Sardegna dalla Provincia di Modena alla Provincia di Carbonia Iglesias Per un. viaggio avventura in Sardegna dalla Provincia di Modena alla Provincia di Carbonia Iglesias La Provincia di Carbonia Iglesias ha offerto il proprio contributo per aiutare le popolazioni colpite

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

TITOLO. memoria collettiva, tramite la stampa del volume Ulisse es toccheddande. intensi e caratterizzanti dell intera terra di Sardegna.

TITOLO. memoria collettiva, tramite la stampa del volume Ulisse es toccheddande. intensi e caratterizzanti dell intera terra di Sardegna. Roma, 13 dicembre 2011 TITOLO Ulisse es toccheddande Le porte del vento Pietro Sotgia poeta dorgalese ESIGENZE CHE SI INTENDE AFFRONTARE: Rendere omaggio e consegnare alla memoria collettiva, tramite la

Dettagli