Area dicoordinamento Malattie dell'apparato Digerente ed Endoscopia D(pstiva

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Area dicoordinamento Malattie dell'apparato Digerente ed Endoscopia D(pstiva"

Transcript

1 }Y =-\ europass Europass curriculum vitae lnformazioni personali Cognome e nome lndidzzo Telefono Fax Nazionalità Data e luogo di nascita Sesso Esperienza professionale Funzione o posto ocaryato Principali mansioni e responsabifiè Funlone o posto occupato Principali mansioni e responsabilih Basso, Nicola Azienda Policlinico Umberto I Viale del Policlinico, Roma Italiana Conidonia Maschio 2012-ad oggi Medico Specialista libero professíonista Coordinatore Area dicoordinamento Malattie dell'apparato Digerente ed Endoscopia D(pstiva Direftore D.A.l. Malaftie dell'apparato Digerente ed Endoscopia Digestiva Funzione o posto ocanpato 198$ 2012 Professore Ordinario Patologia Speciale Chirurgica e Propedeutica Clinica - UniversiH di Roma Medicina lnterna e Chirurgia Generale - UOC Chirurgia Laparoscopica 198$ 1989 Probssore Odinario Vl Semeiotica Chirurgica - UniversíH di Roma Funzione o posto ocarpato Pfincipali mansioni e responsabifie r Probssore Sbaordinado Vl Semeiotica Chirurgica - UniversiÈ di Roma Funlone o posto ocupato Principali mansioni e responsabifta 197$1988 Pdmado incadcato Divisione di Chirurgia Generale Ospedale Civile - Teramo Funlone o posto occupato Pdncipali mansioni e responsabilità Professore incaricato Patologia Chirurgica Semeiotica Università di L'Aquila Pagina 1 - Cunhlum vihe di NcolABAsso Per utbdod inbrmazioni sul ComuniÈ arcpea, 2{D3

2 Principali mansioni e responsabifita Professore supplente Patologia Chhurgica per Odontoiatria UniversiÉ di L'Aquila Funzione o posto ocarpato Principali mansioni e responsabifih 1978 Primario Dívisione di Chirurgia Generale Ospedale Generale Mogadiscio 1978 Professore incaricato Clinica Chirurgica Universita di Somalia - Mogadiscio Qualifica di Aiuto Funzione o posto ocorpato Assistente Ordinario ll Clinica Chirurgica, Anatomia Chirurgica lll, Patologia Chirurgica Vl Clinica Chirurgica Università diroma Funlone o posto occupato Principali mansioni e respnsabilie Assistente lncaricato I Patologia Chirurgica e ll Clinica Chirurgica supplente UniversiÉ di Roma Funlone o posto oaupato Principali mansíoni e responsabilita 1968 Assistant Resident Departnent of Surgery UCLI/VA Wadsworh Medical Center Los Angeles Principali mansioni e responsabilta 1967 Research Fellow Dept. of Gastroenterology Uníversity of Pennsy'vania, Philadelphia Pdncipali mansioni e responsabilità 196$1969 Assistente volontario Patologia Chirurgica ll Clinica Chirurgica Universita di Roma lstruzione e formazione Gertificato o diploma ottenuto 1972 Specializzazione in Chirurgia Generale Certificato o diploma ottenuto 1964 Laurea in Medicina e Chirurgia P4lm 2 - Cuniculum vihe di NCoTABASSO Per ulbrixi informazkmi sul ComuniÉ eumpea,2003

3 Capacità e competenze perconali Madrelingua Italiano Altra/e lingua/e Autovdutazione Livelloeuropo0 lnglese Comprensione Parlato Scritto Ascolto Lettura lnterazione Produzione orale Produzione scritla C2 Livello avrnzato C2 Llvello ilarîzdo G2 Livcllo rvrnzato C2 Liwlloavrnzeb C2 Livelloavanzato o Quadro conune eumpeo di ifeinento per le lingue Capacita e competenze professionali ATTIUTA ASSISTENZIALE Chirurgia Generale, Chirurgia Laparoscopica, Chirurgia Bariafica ATTIVITA SCIENTIFICA (Settoridi ricerca diinteresse e luoghi disvolgimento delle ricerdre, con collaborazionietc.) Chirurgia Laparoscrpica, Chirurgia Bariabica e Chirurgía Metabolica Azienda Polidinico Umberto I - Universita di Roma "La Sapienza" PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE Sleeve gastrectomy and crural repair in obese patients with gastroesophageal reflux disease and/ Sorhelli E, lorsa A, Caselh G, Abbatini F, Cali B, Basso il. Surg Obes Relat Dis Jun 19. LaDaroscoDic gastric sleeve and micronutrients supplementation: our experience. Capoccia D, Coccia F, Paradlo F, Abbalinl F, Casella G, Batso ll, Leoneffi F. J Obee.2012;2012:0 Obesitv. type 2 diabetes mellitus, and other comorbidities: a prospective cohort study of gastrectomv vs medical treatment. Leoneúl F, Gapoccla D, Coccia F, Casella G, Bagllo G, Paradlso F, Abbadni F, loesa A Sorlcelli E, Arch Surg. 20t2 Aug;147(8):69'l-700. lnternational Sleeve Gastrectomy Expert Panel Consensus Statement: best practice guidelines bi > cases. Rosentfial RJ; lntemalional Sleeve Gasbectomy Expeil Panel, txaz AA Aryidsson D, Baker RS, I Boza C, El Mounad H, France il, Gagner il, GalvaoNeto M, Higa KD, Himpens J, Hubhinson CM, JO, Jorurt G, Lakdamh M, l{guyen NT, llocca Q Prager G, Pomp A Ramor AC, Roaenha A Zundel ll. Surg Obee Relat Dis Jan-Feb;8{l):E Years' Duration Of Type 2 Diabetes As A Proqnostic Factor For Remission After Sleeve Gastrer Gasella G, Abbatini F, Gali B, Capocch D, Leoneúi F, Barro N. Surg Obes Reh Dle l{ov-de< Type 2 Diabetes ln Bmi Obese Patients: Sleeve Gastrectomv Vs Medical Treatment. Abbaúni F, Capoccla 4 Carella G, Cocch F, Leone{ú F, Basso N.Sury Ober Relat Dle.2012Janl Ba$o N, Capocch D, Rlzzello il, Abbatinl F, Mariani P, ttlagllo G, Coccia F, Borgonuovo G, De Alessandri G, Cagella G, Leonctt F. First-phase insulin secretion, insulin sensitivitv. ghrelin. GLP-1. and PYY chanqes 72 h after s obese diabetic patients: the qastric hvpothesis. Sury Endorc.20ll Jun 3 taselli R, Rkzello ll, GencoA, FantiniA Bamo N. Laparoscopic sleeve gastrectomy as revisional surgery in a vertical qastroplastv with gastroqastr technique. Sury Laparcsc Endosc Percutan Tech.20fl Feb;21(t):e4-6. SodcelliE, Casella G, Rizzello ll, Abbafrni F, Alecsandri G, FanfmlA, Basso N. Laparoscopic sleeve qastrectomy and left adrenalectomy with supragastric approach. Suq laparcsc Endosc Percuhn Tech.2010 Dec;2(6):e Pagina 3 - Cudrulum vihe di NnoLA BAsso Per ulbriori inbrmazioni sul Euppass: htp//europass.cedefop.eu,inl O ComuniÉ arcpea,20gì

4 Dl lorcnzo l{, Fuóeth F, Favrctf F, Segab G, De Luca fil, ]rllcheleúo G, Zappa tl, De trleis P, Laúuadi Lucche* il, Basso ll, GapH FD, Dl Gotmo L, llancuso V, Civitelll S, Gadinazzl A, GiadHlo C, Venr BonelliV, Schetffno A, Forcstbd P, Pllone V, Camperchioli l, Lorcnzo M. 10 Laparoscopic adiustable gastric bandinq via pars flaccida versus periqastric positioninq: technique and results in oatients. Suq Endosc. 2{ll0 Jul;240: Epub 2010 Mar 3t. Ganco A, Cipriano ltl, Bacci V, Maselli R, Paone E, Lorenzo M, Basso N. 1l Inlragastric lralloon lblloricd b)'diet vs intrtrgrstric balloon 1ìrllouctl b) anothcr balloon: it prosf I00 nutients= Obes Surg Nov;20(l t): Basm t{ Gasella G, Rizzello ll, Abbdnl F, Soricelll E, Aecsandrl G, tagllo C, Fantini A. 12 Laparoscopic sleeve qastrectomv as fìrst staqe or definitive intent in 300 consecutive cases. Sury Endosc Jul7. Soricelll E, Casella G, Rizzello il, Calì B, Aeasrndrl G, Baeso ll. 13 lnitial experience with laparoscopic crural closure in the manaqement of hiatal hernia in obese patir sleeve gastrectomv. Obar Sury Aug;2(8);ll4$53. Epub 2010 Jan 5. Cas3lh G' Sorlcelli E, FantnlA Baso ll. 111 A time-savinq technique for specimen extraction in sleeve qastrectomv. IÎ Riallo t, AbbadfliF, Garelh G, Aleesrndd G, FanúnlA, Leomffi F, Ba$o N. 15 Earlv postoperative insulin.resistance changes after sleeve gastrectomv. Ober Sury.2010 Jan;X{l):50-5. Epub 2fi19 }lov 15. AbbrúnlR Rlzzollo il, Gaeella G, AlessandriG, Capoccla D, Leonetfl F, Basao l{. 76 Long-term effects of laparoscopic sleeve gastrectomv. qastric bypass, and adiustable sastric bar diabetes. Surg Endo*.2010 ilay;2{5}:1fl Epub 2dl9 Oct 29 Genco d Cipriano M, Materia A, Bacci V, Maselli R" Musmeci L, Lorenzo M, Basso N. 17 l.aparoscofiic slecrc gastrcctonr)' r'crsus inlragastric balloon: a casc-conlroi slutl). Surg Endosc Aug;23(8):1E Epub2009 lan24. Genco A Balducci S, Bacci V, llateria A Ciprlano il, Bagllo G, Ribaudo l,lc, tlaselll R, Lorenzo ftl, Basr 18 lntraoastric balloon or diet alone? A retrospective evaluation. Ober Surg. 2O8 Ang;l(8): Epub 2lXE lfty 16. Silecchia G, Boru CE, Mouiel J, Rossi lr4 Anselmino M, Morino M, Toppino M, Gaspari A. Tacchino & Basso N. 19 'l hc usc ol' fìbrin scalanl to Drclenl -nriùor complications lbllori'ing Iaparoscopic eastric b-rpa rnulticcnter. rantlomìzcd trial. Surg Endosc Nov;22(l l): Epub 2008 Mar 26. Silecchir G, Boru C, Pecchia A Rlzzello ll, Gaolla G, Leoneffi F, Brsro N. 20 Effectiveness of laparoscopic sleeve qastrectomy lfirst stage of biliopancreatic diversion with duodel! morbidities in super"obese high.risk patients. Ober Surg. 2flì6 Sep;16(9): Sllecchh G, Boru CE, FandnlA Raparclli L Grpco F, Rlzzello ll, Pecchla An Fabhno P, Basso ll. 21, Laparoscopic splenectomv in the management of beniqn and malignant hematologic diseases. JSLS. 20{,0 Apr-Jun ;l0{2):l 9$205. Sllecchla G, Boru GE, lioulel J, Roesl ll, Armlmlno ll, Tacchlno Ril, Foco l{, Garpari AL, Gentileer Toppino il, Basro l{. 22 Clinical evaluation offibrin qlue in the prevention of anastomotic leak and internal hernia after lapa bypass: preliminary results of a prospective. randomized multicenter trial. Obes Surg. 2fi)6 Feb;16(2)212í31. Granderúr FA, Carlson lta, Champion JK SzoH A Batm ll, Poinhei R, Frantsider Gf. 23 Prosthetic closure ofthe esophaqeal hiatus in large hiatal hernia repair and laparoscopic antireflux sur Surg Endo* Mar;20(3): Pagim 4 - Cuniolum vibe di Per ulfrriori inbrmazionisul Europass; hs//europas.cedeftp.ar.int NOcx.,A ComuníÈ europea, 2003

5 Genco A Gipdano ll, BacciV Cuzzolaro fll, ìlateria A Raparclll l" Docimo G, Loreuo ftl, Basso N. 24 BioEnterics lntraqastric Balloon (BlB): a short-term. double.blind, randomised. controlled, crossover reduction in morbidly obese patients. lnt J Obec (Lond) Jan;30(l):f2$33. Argdmnl L, Favreúi F, Furùeúia F, Paganelll t, Baeso l{, Iroldl SB, luppa A Lucchese il, Latfuada E, FD, Glardlello C, 0l Lorcnzo ll,venezirni A, Alkihni ll, Pugllsi F, Gardlnszzi A Cascardo A Bonelll V t Obese teenaqers treated bv Lap-Band Svstem: the ltalian experience. Suryery 2005 Novl38(5): Boru C, Sihcchia G, Pecchh A lacobelllc G, Greco F, Rizzello t, Basro N. Prevalence of cancer in ltalian obese patients referred for bariatric surqery. Obes Surg. 2fl15 Sep;l{8}:ll7ló. Genco A BrunlT, IbldiSB, Foneded P, Marino ll, Bus úo I Giadlello C, Angrlsanl l. Pecchioli L, St F, Alkllrnltl, t{igrl A IX Loren:oll, Furbefta F, Gaocardo A, Glpriano M, lorcnzo il, Basso ]1, BioEnterics lntraqastric Balloon: The ltalian Experience with Patients. Obce Sury Sepl 5(8): Silec,chh G, Grcco F, BacciV Boru G, Pecchia A Carella G, Rhzello ftl,batso ll. Results after laparoscopic adjustable gastric bandinq in patients over 55 years of aqe. Obes Surg. 2dl5 l{arl 5(3): Angdsanl L, fx lorenzo N, Favrefii F, Furbeúa F, luppr A Doldi SB,Paganelll ftl, Barso l{, Lucchese t G, Caphzi FD, Giardhllo C,Paganlni A Di Coomo L, Venezlani A, Laclflgnoh S, Sllecchh G, Alkilrn Pugllsi F, Gardinazzl A, Topplno M, Campanlle F, Mazano E,Bernante P, Penotta G, Bonelli V Lo Golhborative Study Group br LAP'BAND. The ltalian Group for LAP-BAND: predictive value of initial body mass index for weiqht loss after 5 yeat Suq Endorc. 2(XH Oc{;f8(l0l:152h7. Epub 2fl1'lAug 26. Slhcrhla G, Peroúr l{, Boru G, Pecchla A, Rtszello ll, Grcco F, Genco A Baccl V, Basso ll. Role of a minimally invasive approach in the management of laparoscopic adjustable gastric bandir complications. Arch Surg. 2fl!'f ilov;139(ll):f 22$30. ArgrlsaniL, Favrett F, Fuóetta F, luppa A fbldisb, Paganelliftl, Ba$o ll, Lucchese M, Zappa ll, Lec Gladlello C, Dl Lorcuo N, Prganinl A IX Gosmo l- Venedrnl A, Laci$gnoh S, Silecchia G, Alkilani Pugllrl F, Gardlnazi A, Topplno l{, Gampanlle F, Itlazano B, Bemante P, Penotla G, BomelllV Lorenzo lf. Italian Group for Lap.Band System: results of multicenter study on patients with BMI < or =35 kq/m2. Obes Surg. 20{14 Mar;14(3):'fl S8. Silecchla G, Raparelll I Penoth N, FantiniA Fablano P, ìlonarca B, Basso ll. Accuracv of laparoscopy in the diagnosis and staginq of lvmohoproliferative diseases. Wodd J Surg.2fl)3Junf7(0): Epub 2003 ttay f3. Sllec,chla G, Gahlano C, G ntileschl P, Elmore U, Resfuccia A Gagner ll, Bacso ll. Virtual qastroduodenoscopy; a new look at the bypassed stomach and duodenum after laparost SASgi_c bvpass for morbid ob Obee Sury Feb;12(l):39-f8. LIBRI Basso N., lldiabete nella manica - Gangemi Editore,2012 Easso N,, Manualetto di chirurgia dell'obesila - Gangemi Editore, 2fi17 Basso i/., Basile F., La chirurgia mini-invasiva deltorace e dell'addome - Elsevier ilasson,2007 Basso lv,, Silecchia G., Chirurgia Baridrica. Roma: UTEÍ,2006 Basso lv., A semi sedous history of laparoscopic - Gangemi Editore, 2003 Capacità e competenze didattiche Pagina 5 - Cunbulum vihe di NCOLA BASSO ATTIVTAUDATTICA 1) Medicina lntema e Chírurgia Generale lll- CLM "D" - Facoltà di Medicif6 Ì-, /,'\, Per utterivi informazirrni sul Eunpass: CornrniÉ aropee, 2003 t

6 Odontoiatria'Sapienza" Universita di Roma îtolare di insegnamenti nelb Scuole di Specializzazione: 1) Chirurgia Generale 2) Chirurgia Toraclca 3) Chirurgia Apparato Digerente Patente/i Pabnb diguha, cabgorh B Roma, 20luglio 2013 etu Anbrblffimenb*f midút perscrnlaisatsidd D.l4s 196/206, aftidselezinerht petrcnle, Pqha6-Ardatrmdhedi PerulbrlorlirtxrazirÍulEmpre NEqrBAsso Ocorunillampe,ilo3

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity SALUTE: definizione Nel 1948, la World Health Assembly ha definito la salute come a state of complete physical, mental, and social well-being and not merely the absence of disease or infirmity. Nel1986

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

Bringing innovation back Una soluzione completa per il settore posteriore

Bringing innovation back Una soluzione completa per il settore posteriore Bringing innovation back Una soluzione completa per il settore posteriore Progettati per l efficienza Alveoli estrattivi grandi, accessibilità limitata, difficoltà di rimozione del cemento in eccesso ed

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica Pasquale Parisi, MD PhD et. al. Outpatience Service of Paediatric Neurology Child Neurology, Chair

Dettagli

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura Dip.to di Continuità Assistenziale - U.O.C. di Geriatria Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura 1^ ed. 6 maggio 2014 Centro Servizi alla Persona Fondazione Zanetti di Oppeano

Dettagli

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Grazia D Onofrio 1, Daniele Sancarlo 1, Francesco Paris 1, Leandro Cascavilla 1, Giulia Paroni 1,

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personalìl Cognome(intNome(i) Lucia Felice Domicilio(i) 88,viale Augusto,84060,80125 Napoli (Italia) Telefono(i) +39 0811942162 Mobile: +39 3470581853 E-mail felicelucia@yahoo.it,

Dettagli

La nutrizione nei primi 1000 giorni. Contributo n 70

La nutrizione nei primi 1000 giorni. Contributo n 70 Mediterranean Nutrition Group La nutrizione nei primi 1000 giorni Contributo n 70 MeNu GROUP MediterraneanNutrition LA NUTRIZIONE NEI PRIMI 1000 GIORNI UN OPPORTUNITÀ PER PREVENIRE SOVRAPPESO E OBESITÀ

Dettagli

Società Italiana di Chirurgia dell Obesità e delle malattie metaboliche

Società Italiana di Chirurgia dell Obesità e delle malattie metaboliche Società Italiana di Chirurgia dell Obesità e delle malattie metaboliche www.sicob.org Società Italiana di Chirurgia dell Obesità e delle malattie metaboliche (S.I.C.OB.): linee guida e stato dell arte

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Cognome/i nome/i Castelli Flavio Email flavio.castelli@gmail.com Sito web personale http://www.flavio.castelli.name Nazionalità Italiana Data di nascita

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA FEDERICO II PROVIDER REGIONALE ECM N.41 PROGETTO FORMATIVO AZIENDALE

AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA FEDERICO II PROVIDER REGIONALE ECM N.41 PROGETTO FORMATIVO AZIENDALE PROGETTO FORMATIVO AZIENDALE TITOLO DEL CORSO NUMERO PARTECIPANTI DESTINATARI (qualifica) Tutela della privacy. Open data e tutela dei dati sanitari 20 Tutti i professionisti della salute ARTICOLAZIONE

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Indirizzo(i) Roberto CARUSO Corso Mazzini, 11-87100 Cosenza, Italia Telefono(i) Tel. + 39 0984681824 Fax+ 39 0984681322 E-mail Cittadinanza

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

STUDI DI FASE III. Sperimentazioni Cliniche Controllate

STUDI DI FASE III. Sperimentazioni Cliniche Controllate STUDI DI FASE III Sperimentazioni Cliniche Controllate (Controlled Clinical Trials, Randomized C.T.s ) SCOPO: Valutazione dell efficacia del trattamento sperimentale EFFICACIA: Miglioramento della prognosi

Dettagli

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx. Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.com Avvertenza di Rischio: Il Margin Trading su forex e/o CFD comporta

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

Edema maculare diabetico e trattamento laser

Edema maculare diabetico e trattamento laser Edema maculare diabetico e trattamento laser Diabetic macular edema and laser treatment Del Re A, Frattolillo A Centro Oculistico Del Re - Salerno Dr. Annibale Del Re e Dr. A. Frattolillo 18 RIASSUNTO

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum Principi base per un buon CV Il curriculum vitae è il resoconto della vostra vita professionale, e può essere il vostro rappresentante più fedele, a patto che sia fatto bene. Concentratevi sui punti essenziali

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLEGATO A PARTE RISERVATA ALL UFFICIO AL DIRIGENTE DATA Direzione Risorse Umane e Organizzazione UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TRENTO PROT. N Via Verdi, 6-38100 TRENTO SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E PROVE

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Valutazione delle tecnologie emergenti

Valutazione delle tecnologie emergenti Dott Tom Jefferson Consulente Sez. Innovazione, Sperimentazione e Sviluppo Valutazione delle tecnologie emergenti Dispositivi Impiantabili: revisioni legislative" - Roma, 7 novembre 2013 L Agenzia Ente

Dettagli

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ. Prevalenza e incidenza delle complicanze del diabete: studio DAI

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ. Prevalenza e incidenza delle complicanze del diabete: studio DAI ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ Prevalenza e incidenza delle complicanze del diabete: studio DAI Flavia Lombardo (a), Stefania Spila Alegiani (a), Marina Maggini (a), Roberto Raschetti (a), Angelo Avogaro

Dettagli

Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI

Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI CONSERVAZIONE DEL DENTE CON STRAUMANN EMDOGAIN Dal 5 al 15 % della popolazione soffre di gravi forme di parodontite, che possono portare alla caduta dei

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

Ore lezione, tirocinio, ricerca OS401 BAS1A-BIO

Ore lezione, tirocinio, ricerca OS401 BAS1A-BIO modulo & componenti ANNO 1 - LIVELLO 4 - YEAR 1BSc Scienze di base/mediche 1A: BIOSCIENZE Codice OS401 BAS1A-BIO Ore lezione, tirocinio, ricerca Ore di apprendimento Crediti UK 164 300 30 15 Crediti ECTS

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

U.O.C. di Chirurgia Endoscopica

U.O.C. di Chirurgia Endoscopica Congresso Nazionale Palermo 28/30 Ottobre 2010 Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Chirurgia generale e specialistica U.O.C. di Chirurgia

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

La biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma. Dott. S.Folli S.C. Senologia AUSL Forlì s.folli@ausl.fo.it

La biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma. Dott. S.Folli S.C. Senologia AUSL Forlì s.folli@ausl.fo.it La biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma duttale in situ: : si,no, forse Dott. S.Folli S.C. Senologia AUSL Forlì s.folli@ausl.fo.it Definizione Il carcinoma duttale in situ della mammella è una

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i.

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i. 28501 di dare atto che il presente provvedimento non comporta alcun mutamento qualitativo e quantitativo di entrata o di spesa né a carico del bilancio regionale né a carico degli enti per i cui debiti

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Michele Liscio Riassunto L ecocolordoppler dei vasi sovraortici (TSA) rappresenta un

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

PER LABORATORIO PER CLINICHE PRIVATE

PER LABORATORIO PER CLINICHE PRIVATE N lavoratori: 2 FRANCIA Società specializzata in selezione di personale sanitario ricerca medici PER LABORATORIO PATOLOGO CLINICO Retribuzione/contratto: salario lordo 8.000 mensile - contratto a tempo

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE V MOD2 FR GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE INIZIATIVE DI FRANCHISI NG DECRETO LEGISLATIVO 185/00 TITOLO II Introduzione Questa guida è stata realizzata per

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

Informazioni per i pazienti e le famiglie

Informazioni per i pazienti e le famiglie Che cos è l MRSA? (What is MRSA? Italian) Reparto Prevenzione e controllo delle infezioni UHN Informazioni per i pazienti e le famiglie Patient Education Improving Health Through Education L MRSA è un

Dettagli

GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze

GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze Evidence-Based Medicine Italian Group Workshop Evidence-based Medicine Le opportunità di un linguaggio comune Como, 9-11 maggio 2003 Sezione

Dettagli

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA procede alla raccolta di domande al fine di effettuare selezioni per eventuali assunzioni con contratto subordinato, a tempo determinato, relativamente al Festival Areniano

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome MONTU DOMENICO Data di nascita 26-03-1956 Amministrazione ASL CN1 Incarico attuale DIRETTORE SISP AMBITO FOSSANO-SALUZZO SAVIGLIANO Numero telefonico ufficio

Dettagli

MODELLO A allegato all avviso di procedura comparativa di cui

MODELLO A allegato all avviso di procedura comparativa di cui MODELLO A allegato all avviso di procedura comparativa di cui al D.D. n. 7 del 01/04/2015 Al Direttore del Dipartimento di LETTERE dell Università degli Studi di Perugia Piazza Morlacchi, 11-06123 PERUGIA

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

40cm 4454 30cm 4453 25cm 4452 20cm 4252 14cm 4403

40cm 4454 30cm 4453 25cm 4452 20cm 4252 14cm 4403 8 enede San Benedetto La sua storia, l importanza nella religione Cattolica da cui deriva la forte richiesta del mercato, ci hanno portato a dedicare una sezione apposita al culto di questo Santo. Sintesi

Dettagli

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità COMMISSIONE AMMINISTRATIVA PER LA SICUREZZA SOCIALE DEI LAVORATORI MIGRANTI E 104 CH (1) CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA Malattia maternità

Dettagli

L ospedale a misura di paziente: perché innovare, come innovare e, soprattutto, per arrivare dove?

L ospedale a misura di paziente: perché innovare, come innovare e, soprattutto, per arrivare dove? L ospedale a misura di paziente: perché innovare, come innovare e, soprattutto, per arrivare dove? Anna Prenestini SDA Bocconi Area Public Policy and Management 09 ottobre 2012 1 Un futuro da scrivere

Dettagli

l_debellis@libero.it PUBBLICA AMMINSTRAZIONE - REGIONE MARCHE

l_debellis@libero.it PUBBLICA AMMINSTRAZIONE - REGIONE MARCHE CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome PASQUALE DE BELLIS Indirizzo Via Piave, nr. 20-60027 Osimo Stazione (AN) ITALIA Telefono 347 8228478 071 7819651 Fax E-mail pasquale.de.bellis@regione.marche.it

Dettagli

Facoltà di MEDICINA E ODONTOIATRIA BANDO DI CONCORSO ANNO ACCADEMICO 2014/2015

Facoltà di MEDICINA E ODONTOIATRIA BANDO DI CONCORSO ANNO ACCADEMICO 2014/2015 D.R. n. 3060 Facoltà di MEDICINA E ODONTOIATRIA BANDO DI CONCORSO ANNO ACCADEMICO 2014/2015 MASTER DI I LIVELLO IN TRATTAMENTO PRE-OSPEDALIERO E INTRA-OSPEDALIERO DEL POLITRAUMA VISTA la legge n. 341 del

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova Genova 31 gennaio 2014 CORSO RESIDENZIALE nuovi paradigmi per una terapia personalizzata nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto CON IL PATROCINIO DI Obiettivi Il trattamento del

Dettagli

Progetto BPR: Business Process Reengineering

Progetto BPR: Business Process Reengineering Progetto BPR: Business Process Reengineering Riflessioni frutto di esperienze concrete PER LA CORRETTA INTERPRETAZIONE DELLE PAGINE SEGUENTI SI DEVE TENERE CONTO DI QUANTO ILLUSTRATO ORALMENTE Obiettivo

Dettagli

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine VITAMINA D: SINTESI, METABOLISMO E CARENZA Il 40-50% della

Dettagli

Iscrizione Albo Regione Sardegna n. 259

Iscrizione Albo Regione Sardegna n. 259 CURRICULUM VITAE EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI Nome Cognome Data e luogo di nascita ESPERIENZE LAVORATIVE ANTONELLO CATOGNO 13/06/1974 - Alghero (SS) Indirizzo Via Degli Orti, 68 Cap, Città 07041 Alghero

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

ALBERTO DAL MOLIN. Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche ed Ostetriche Università degli Studi di Pavia Votazione: 110/110

ALBERTO DAL MOLIN. Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche ed Ostetriche Università degli Studi di Pavia Votazione: 110/110 ALBERTO DAL MOLIN DATI PERSONALI Nato a Biella il 26 aprile 1977 E-mail: alberto.dalmolin@gmail.com alberto.dalmolin@aslbi.piemonte.it TITOLI DI STUDIO Luglio 2010 Dottorato di Ricerca in Scienze Infermieristiche

Dettagli

DIETE E PIANI ALIMENTARI: ELABORAZIONE E GESTIONE Roma, 19-22 novembre 2015

DIETE E PIANI ALIMENTARI: ELABORAZIONE E GESTIONE Roma, 19-22 novembre 2015 BRAIN HEALTH CENTRE CENTRO STUDI E RICERCHE CLINICHE NEUROPSICOFISIOLOGICHE Anagrafe Nazionale delle Ricerche (D.P.R. 11/7/1980 n.382-artt.63 e 64) n.55643fru Organizzatore di Attività Formativa Sede legale:

Dettagli

ŀregione Lazio Progetto Dioniso

ŀregione Lazio Progetto Dioniso Progetto Dioniso Screening audiologico per la sordità neonatale Ogni anno nascono 3 bambini su mille con problemi gravi di sordità. Con un esame semplicissimo, di pochi secondi, non invasivo, non doloroso

Dettagli

Campus Universitario di Savona Via Magliotto, 2 Savona 3-4 Dicembre 2011

Campus Universitario di Savona Via Magliotto, 2 Savona 3-4 Dicembre 2011 PROGRAMMA DEL CORSO: L'OCCHIO VEDE CIO' CHE L'OCCHIO CONOSCE: DAL NORMALE AL PATOLOGICO NELL'APPARATO LOCOMOTORE - APPLICAZIONE CLINICA DELLA DIAGNOSTICA PER IMMAGINI DOCENTE : Dott. Nicola Gandolfo RESPONSABILE

Dettagli

Le linee guida evidence based

Le linee guida evidence based Le linee guida evidence based Linee guida: definizione Raccomandazioni di comportamento clinico, prodotte attraverso un processo sistematico, allo scopo di assistere medici e pazienti nel decidere quali

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno Metodo epidemiologici per la clinica _efficacia / 1 La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno La buona ricerca clinica Non è etico ciò che non è rilevante scientificamente Non è

Dettagli

Domanda di pagamento dei ratei di pensione maturati e non riscossi - 1/7

Domanda di pagamento dei ratei di pensione maturati e non riscossi - 1/7 Istituto Nazionale Previdenza Sociale PR O TOC OL L O COD. P23 maturati e non riscossi - 1/7 Questi moduli vanno utilizzati da tutti gli eredi di un pensionato, in assenza del coniuge. Se esistono più

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

TTORATO. Il Dichiarante. Cognome nubile) Nome nato/a a il (2) provincia ( Codice fiscale residente a. Provincia (1) C.A.P. e-mail. L addetto.

TTORATO. Il Dichiarante. Cognome nubile) Nome nato/a a il (2) provincia ( Codice fiscale residente a. Provincia (1) C.A.P. e-mail. L addetto. BANDO DI SELEZIONE N.. 35/2014 PER IL CONFERIMENTO DI N. 1 ASSEGNO DI RICERCA POST-DOT TTORATO SCADENZA BANDO: ore 12.000 del 15 gennaio 2015 DOMANDA DI AMMISSIONE Al Direttore del CIMeCC IL/LA SOTTOSCRITTO/A

Dettagli

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura INTRODUZIONE L obiettivo è fornire la migliore cura per i pazienti con il coinvolgimento di tutto il personale

Dettagli

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica Evento Formativo Residenziale PREVENZIONE ONCOLOGICA IN MEDICINA GENERALE Savona Aulla Magna,, Pallazziina Viigiiolla,,

Dettagli

LASER Holmium CALCULASE II 20 W:

LASER Holmium CALCULASE II 20 W: URO 32 10.0 05/2015-IT LASER Holmium CALCULASE II 20 W: Campi di applicazione ampliati LASER Holmium CALCULASE II 20 W CALCULASE II rappresenta la concreta possibilità di effettuare, rapidamente e con

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO Atti 184/10 all. 45/8 Riapertura termini riferimento 122 INGECLI AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE La sottoscritta Nannini Emanuela nata ad Arezzo il 20.08.1965, consapevole della decadenza dai benefici di cui all art. 75 del DPR 445/2000 e dalle norme penali

Dettagli

Terapia a lungo termine con i bisfosfonati

Terapia a lungo termine con i bisfosfonati Raffaella Michieli 1, Antonella Toselli 2 1 Responsabile Area Salute Donna SIMG; 2 Area Osteomioarticolare SIMG Focus on Terapia a lungo termine con i bisfosfonati L osteoporosi è un difetto sistemico

Dettagli

La profilassi con vitamina K: un approccio basato sull evidenza

La profilassi con vitamina K: un approccio basato sull evidenza La profilassi con vitamina K: un approccio basato sull evidenza Fiammengo P., Coscia A., De Donno V., Tulisso S., Maula S., Bianco M., Dall Aglio M., Farinasso D., Alessi D., Foco L., Costa L. Mentre la

Dettagli

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Franco Leccese 84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma Telefono 3461722196 Fax Email Nazionalità

Dettagli

Cassano R, Yuvanon A, Bonavero M, Lostracco D, Monni A, Siniscalchi G.

Cassano R, Yuvanon A, Bonavero M, Lostracco D, Monni A, Siniscalchi G. PROTOCOLLI E PROCEDURE IN CHIRURGIA GESTIONE DELLA RITENZIONE URINARIA Pag. 1 di Pag. 9 ELABORAZIONE Cassano R, Yuvanon A, Bonavero M, Lostracco D, Monni A, Siniscalchi G. Data: 10/03/04 INDICE Premessa

Dettagli

T H O R A F L Y. Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems. Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C

T H O R A F L Y. Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems. Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C T H O R A F L Y Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C SOMMARIO GRUPPO C (SUMMARY C GROUP) 1/C II SISTEMI DI DRENAGGIO TORACICO COMPLETI

Dettagli

Procedure di presentazione e di valutazione delle Proposte in FP7: cosa c é di nuovo?

Procedure di presentazione e di valutazione delle Proposte in FP7: cosa c é di nuovo? Procedure di presentazione e di valutazione delle Proposte in FP7: cosa c é di nuovo? Mario Catizzone RTD: I/1 Valutazione delle proposte di ricerca in FP7 il processo di valutazione ha raggiunto uno standard

Dettagli

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio cloruro cloruro Data Revisione Redazione Approvazione Autorizzazione N archiviazione 00/00/2010 e Risk management Produzione Qualità e Risk management Direttore Sanitario 1 cloruro INDICE: 1. Premessa

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Università Vita~Salute San Raffaele

Università Vita~Salute San Raffaele Università Vita~Salute San Raffaele DECRETO RETTORALE N. 4185 IL RETTORE Visto lo Statuto dell'università Vita-Salute San Raffaele approvato con Decreto del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli