UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI - AREA DIDATTICA - Ufficio Gestione Segreterie Studenti. Decreto n. 2933/2014 Prot. n del 27/10/2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI - AREA DIDATTICA - Ufficio Gestione Segreterie Studenti. Decreto n. 2933/2014 Prot. n. 27009 del 27/10/2014"

Transcript

1 1 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI - AREA DIDATTICA - Ufficio Gestione Segreterie Studenti Decreto n. 2933/2014 Prot. n del 27/10/2014 Anno 2014 Titolo III Classe 7 Fascicolo 2014-III/7.9 Bando relativo alle modalità di ammissione ai Corsi di Tirocinio Formativo Attivo (TFA) II ciclo per l'insegnamento nella scuola secondaria di primo e secondo grado. ANNO ACCADEMICO IL RETTORE VISTO il D.M. 30 gennaio 1998, n. 39 Testo coordinato delle disposizioni in materia di ordinamento delle classi di concorso a cattedre e a posti di insegnamento tecnico-pratico e di arte applicata nelle scuole ed istituti di istruzione secondaria ed artistica ; VISTA la Legge 2 agosto 1999, n. 264, recante norme in materia di accessi ai corsi universitari; VISTO il D.M. 22 ottobre 2004, n. 270 Modifiche al Regolamento recante norme concernenti l autonomia didattica degli Atenei, approvato con decreto del Ministro dell università e della ricerca scientifica e tecnologica 3 novembre 1999, n.509 ; VISTO il D.M. 5 maggio 2004 con cui il diploma di laurea quadriennale in Scienze Motorie è stato equiparato a specifiche classi di lauree specialistiche ai fini della partecipazione ai concorsi pubblici; VISTO il D.M. 9 febbraio 2005, n.22 e relativo allegato A, con il quale sono state integrate le classi di lauree specialistiche che danno accesso all insegnamento nella scuola secondaria; VISTO il D.M. 26 luglio 2007 e relativo allegato 2, con cui è stata definita la corrispondenza tra le classi di laurea previste dal DM 270/04 e le classi di laurea previste dal DM 509/99; VISTO il Decreto Interministeriale 9 luglio 2009 e le relative tabelle di equiparazione tra Lauree ex D.M. 509/1999 e Lauree ex D.M. 270/2004; VISTO il D.M. 10 settembre 2010, n. 249 Regolamento concernente: Definizione della disciplina dei requisiti e delle modalità della formazione iniziale degli insegnanti della scuola primaria e della scuola secondaria di primo e secondo grado, ai sensi dell art.2, comma 416, della Legge 24 dicembre 2007, n. 244 ; VISTO il D.M. 11 novembre 2011 Definizione delle modalità di svolgimento e delle caratteristiche delle prove di accesso ai percorsi di tirocinio formativo attivo di cui all art.15, comma 1, del decreto del Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca del 10 settembre 2010, n. 249 ; VISTO il Decreto Ministeriale 16 maggio 2014, n. 312 con il quale è indetta, per l A.A , la selezione per l accesso ai corsi di Tirocinio formativo attivo (TFA) per il conseguimento dell abilitazione per l insegnamento nella scuola secondaria di I e di II grado, in particolare l allegato A, che definisce a livello regionale i posti da mettere a concorso per le relative classi; VISTO il Decreto Dipartimentale n. 263 del 22 maggio 2014 "Indicazioni operative per la presentazione della domanda di partecipazione al Test preliminare e per il pagamento del contributo di partecipazione alle prove di selezione ; VISTO il Decreto Dipartimentale n. 306 del 05 giugno 2014 "Calendario del test preliminare" e successive modifiche e integrazioni;

2 2 VISTO il Decreto Ministeriale n. 487 del 20 giugno 2014 che "... integra le disposizioni di cui al Decreto del Ministro dell'istruzione, dell'università e della Ricerca 4 aprile 2011 n. 139 al fine di disciplinare l'istituzione e lo svolgimento dei percorsi di Tirocinio Formativo Attivo"; VISTO il Decreto rettorale n del 10 luglio 2014, ratificato dal Consiglio di Amministrazione in data 30 luglio 2014, che ha approvato ai sensi dell art. 20, lett. l) del vigente Statuto l offerta formativa A.A. 2014/2015 dell Università di Sassari relativamente ai percorsi di TFA; VISTO il successivo Decreto rettorale n del 25 settembre 2014, ratificato dal Consiglio di Amministrazione nella seduta del 30 settembre 2014, che ha approvato una rimodulazione dell offerta formativa precedentemente approvata; VISTO il D.D.G. n. 698 del 1 ottobre 2014 recante Istruzioni in merito alla procedura di iscrizione alle prove scritte e orali e all attivazione del II ciclo dei percorsi del Tirocinio Formativo Attivo di cui al D.M. 10 settembre 2010, n. 249 ; VISTO il D.D.G. dell Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna Prot. AOODRSA.REG.UFF n del 2 ottobre 2014, con cui ai sensi dell art. 7, comma 4 del D.M. n. 312/2014 è stata disposta l ammissione dei candidati sotto condizione dell accertamento dei requisiti prescritti alla prova scritta, di cui all art. 8 del D.M. 312 del 16 maggio 2014, presso l ateneo regionale indicato ai sensi dell art. 7, comma 5 del D.M. 312/2014, disponendo altresì all art. 2 che qualora venisse accertata, in qualsiasi momento, la carenza dei requisiti di accesso, anche a seguito dei controlli d ufficio sulle autocertificazioni prodotte dagli aspiranti, si procederà all esclusione dei candidati con provvedimento motivato ; VISTA la delibera del 29 maggio 2012 con la quale il Consiglio di Amministrazione, ha stabilito l importo della tassa di iscrizione in per i TFA; VISTI gli elenchi forniti dal CINECA dei candidati ammessi alla prova scritta che, ai sensi dell art. 3 del D.D.G. 698/2014 sopra menzionato, hanno presentato domanda di partecipazione a tale prova presso l Università degli Studi di Sassari; CONSIDERATO, pertanto, di dover procedere all autorizzazione della prosecuzione della procedura concorsuale per i posti attribuiti all Università degli Studi di Sassari; D E C R E T A Articolo 1 Selezione e posti E indetta la prosecuzione della selezione per l accesso ai corsi di Tirocinio Formativo Attivo (TFA) II ciclo, istituti presso questa Università e finalizzati al conseguimento dell abilitazione per l insegnamento nella scuola secondaria di primo e di secondo grado, ai sensi dell articolo 15, del DM del 10 settembre 2010, n. 249 e delle disposizioni attuative contenute nel successivo decreto del Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca dell 11 novembre Il numero di posti disponibili per i corsi offerti per ciascuna classe di abilitazione, è indicato nell Allegato 1 al presente bando, in conformità alla programmazione degli accessi definita, per l anno accademico 2014/2015, con decreto del Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca del 1 ottobre 2014, n. 698, adottato ai sensi dell articolo 5 del DM del 10 settembre 2010, n Sono ammessi in soprannumero ai corsi di TFA, senza dover sostenere alcuna prova, coloro che hanno superato l esame di ammissione alle scuole di specializzazione per l insegnamento secondario (SSIS), che si sono iscritti e che hanno sospeso la frequenza senza aver sostenuto l esame per l'abilitazione (ai sensi dell'art. 15, comma 17, del DM del 10 settembre 2010, n. 249), ivi compresi coloro che fossero risultati idonei e in posizione utile in graduatoria ai fini di una seconda abilitazione da conseguirsi attraverso la frequenza di un secondo biennio di specializzazione o di uno o più semestri aggiuntivi, ai sensi dell articolo 1, comma 19, del decreto del Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca dell 11 novembre Sono, altresì, ammessi in soprannumero coloro che hanno superato l intera procedura selettiva per più classi di abilitazione nel precedente ciclo di TFA e che hanno optato per la frequenza di un solo corso di TFA, coloro che hanno sospeso la frequenza del primo ciclo di TFA per cause sopravvenute e comunque a loro non imputabili, nonché coloro che sono risultati idonei ma non collocati in posizione utile ai fini della frequenza del I ciclo di TFA.

3 3 Non sono ammessi all iscrizione in soprannumero ai sensi dell art. 5, comma 2 del D.D.G. n. 968/2014, i soggetti che abbiano già conseguito, attraverso la frequenza del I ciclo di TFA, anche ai soli fini dello scioglimento della riserva, un abilitazione negli ambiti disciplinari di cui all art. 2, comma 1 del D.M. 312/2014, stante l unificazione dei percorsi sancita dallo stesso D.M.. Articolo 2 Requisiti di ammissione Possono partecipare alle prove di accesso al T.F.A. di cui al precedente art. 1 coloro che, in possesso dei requisiti di ammissione di cui all art.3 del D.M. n. 312 del 16 maggio 2014, hanno superato il test preliminare e sono stati ammessi, con riserva, con decreto del Direttore dell Ufficio scolastico regionale prot. AOODRSA.REG.UFF n del 2 ottobre 2014 alla successiva prova scritta presso l Ateneo regionale indicato, così come previsto dall art. 7 comma 5 del citato D.M. 312 del 16 maggio I candidati ammessi con riserva ai sensi del Decreto del Direttore dell USR Sardegna AOODRSA.REG.UFF n del 2 ottobre 2014 potranno essere esclusi con provvedimento dell Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna qualora venisse accertata, in qualsiasi momento, la carenza dei requisiti di accesso, anche a seguito dei controlli d ufficio sulle autocertificazioni prodotte dagli aspiranti. L Ateneo procederà in esecuzione degli eventuali provvedimenti dell USR. I candidati con titoli di studio conseguiti all estero sono ammessi a partecipare alla selezione previa presentazione del titolo tradotto, legalizzato e accompagnato dalla dichiarazione di valore ivi compresa la dichiarazione di valore rilasciata dalla competente rappresentanza diplomatica o consolare italiana, secondo le normative vigenti in materia di ammissione di studenti stranieri ai corsi di studio nelle Università italiane. L'Amministrazione può disporre, con decreto rettorale motivato, in qualunque fase della procedura concorsuale, anche dopo l immatricolazione al corso di T.F.A, l'esclusione o decadenza del candidato. L esclusione ed il motivo della stessa sono comunicati al candidato a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento. Articolo 3 Procedura di iscrizione alla selezione Il candidato, se non è già un utente registrato presso questo ateneo, deve procedere preliminarmente con la registrazione nell area riservata al seguente link: https://uniss.esse3.cineca.it. Si invita a prestare particolare attenzione nella compilazione dei propri dati anagrafici e di residenza per garantire una corretta identificazione. Al termine della procedura di registrazione il candidato riceve un nome utente ed una password che garantisce l univocità dell identificazione e quindi garantisce la provenienza dei dati inseriti. A questo punto il candidato accede alla domanda di iscrizione al concorso cliccando sulle voci Segreteria- Concorsi di Ammissione-Denominazione del TFA scelto. In caso di smarrimento delle credenziali o nel caso il candidato dovesse riscontrare difficoltà nella procedura di iscrizione è possibile inviare una mail all indirizzo I candidati potranno iscriversi alla prova scritta per più classi TFA (non appartenenti al medesimo ambito disciplinare verticale), purché in possesso dei titoli di ammissione, ripetendo la procedura di iscrizione per ogni concorso, compresa la compilazione del modulo per la valutazione dei titoli valutabili.

4 4 Articolo 4 Presentazione delle domande La domanda di iscrizione online alla prova di ammissione deve essere effettuata, a partire dalle ore 15,00 del giorno 28 ottobre 2014 al 05 novembre 2014, secondo le modalità di cui all art. 3. A seguito di compilazione online la domanda di partecipazione dovrà essere stampata, firmata e inserita in busta, indicando su quest'ultima il nome, il cognome, l indirizzo del candidato e la dicitura: "Domanda di partecipazione al concorso per l'ammissione al TFA (specificare la classe di abilitazione). La domanda di partecipazione dovrà essere spedita a mezzo raccomandata postale con avviso di ricevimento e indirizzata al Magnifico Rettore, Università degli Studi di Sassari, Piazza Università 21, Sassari oppure presentata direttamente all'ufficio Protocollo - Piazza Università 21, Sassari entro il termine perentorio del 6 novembre 2014 alle ore 12,00. La sola compilazione online non consentirà l'ammissione al concorso. La mancata apposizione della firma nella domanda di concorso sarà causa di esclusione da quest ultimo. Non farà fede il timbro postale, ma la data di protocollazione dell'ufficio Protocollo di questo Ateneo. Non saranno ammessi al concorso i candidati le cui domande dovessero pervenire all'ufficio Protocollo, per qualsiasi motivo, dopo la scadenza delle ore 12,00 del 6 novembre Non saranno accettate eventuali rettifiche e/o integrazioni alle domande di partecipazione online dopo la scadenza. I dati sensibili comunicati a tal fine saranno custoditi e trattati in conformità alle disposizioni del D.Lgs. n. 196/2003. Il candidato dovrà, inoltre, allegare: - il modulo per la valutazione dei titoli valutabili a disposizione nel sito (dovrà essere compilato un modulo per ogni domanda di iscrizione inserita); - copia di un documento di riconoscimento valido; - eventuali pubblicazioni. I candidati in situazione di handicap saranno tutelati a norma della legge n. 104/1992 e successive modificazioni. Per quanto attiene ai candidati con diagnosi di disturbi specifici di apprendimento (DSA), certificati ai sensi della legge n. 170/2010, è concesso un tempo aggiuntivo pari al 30 per cento in più rispetto a quello definito per la prova di ammissione. In entrambi i casi sopra evidenziati i candidati potranno fare esplicita richiesta in relazione alle proprie difficoltà, di ausili necessari e/o di eventuali tempi aggiuntivi all espletamento della prova, allegando apposita richiesta alla domanda di partecipazione. Tutte le dichiarazioni contenute nella domanda sono rese ai sensi del D.P.R. n. 445/2000 e successive modificazioni ed integrazioni. Si ricorda che le dichiarazioni mendaci e false sono punibili ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia. Articolo 5 Prova di ammissione, convocazione candidati e obblighi del candidato Il calendario delle prove per ogni classe di abilitazione è stato reso pubblico sul sito Tale pubblicazione ha valore di notifica nei confronti dei candidati. Per sostenere le prove d esame i candidati devono presentarsi, per le operazioni di appello e identificazione 30 minuti prima dell orario indicato sul sito uniss.it, esibendo un documento di riconoscimento valido provvisto di fotografia pena l esclusione dalle procedure selettive. Non sarà consentito l accesso alla prova ai candidati che si presentino dopo la chiusura delle operazioni di riconoscimento. I candidati durante la prova non possono, a pena di esclusione: - comunicare fra loro verbalmente o per iscritto, ovvero mettersi in relazione con altri, salvo che con i

5 5 componenti della Commissione Giudicatrice; - introdurre in aula appunti manoscritti, testi di qualunque specie, calcolatrici, telefoni cellulari e quant altro venga comunicato prima dell inizio della prova; - lasciare l aula se non trenta minuti prima della conclusione del test. Articolo 6 Commissione esaminatrice La Commissione esaminatrice di ogni classe di abilitazione/ accorpamento verticale è nominata con Decreto Rettorale. Durante lo svolgimento delle prove, la commissione può avvalersi dell assistenza di personale addetto alla vigilanza ed all identificazione dei candidati. Articolo 7 Prove selettive di accesso Ai sensi dell articolo 15, comma 5, del DM del 10 settembre 2010 n. 249 il candidato deve sostenere e superare: una prova scritta; una prova orale. Ai sensi del D.M. 487/2014 e del successivo DDG 698/2014, agli ambiti disciplinari verticali di cui al D.M. 354/1998, corrispondono una stessa prova scritta, una stessa prova orale, una stessa graduatoria di merito e un percorso di TFA unificato per le corrispettive classi di concorso, strutturato al fine di garantire sia la comune acquisizione delle competenze didattiche disciplinari sia lo svolgimento di periodi di tirocinio nelle scuole secondarie di primo e secondo grado. La prova scritta è valutata in trentesimi. PROVA SCRITTA L oggetto è costituito da una o più discipline ricomprese nella classe di concorso cui il percorso di tirocinio formativo attivo si riferisce; Nel caso di classi di concorso che contemplano l insegnamento delle lingue classiche sono previste prove di traduzione; Nel caso di classi di concorso che contemplano l insegnamento della lingua italiana, è prevista una prova di analisi dei testi; PROVA ORALE La prova orale, valutata in ventesimi, è superata se il candidato riporta un voto non inferiore a 15/20. La prova è organizzata tenendo conto delle specificità delle diverse classi di concorso. Nel caso di classi di abilitazione relative alla lingua straniera, la prova è svolta nella lingua straniera per cui si richiede l accesso al corso di tirocinio formativo attivo. Articolo 8 Titoli Valutabili I titoli valutabili ai fini della graduatoria finale e i relativi punteggi sono riportati nell allegato 2 del presente bando. L autocertificazione dei titoli valutabili è richiesta in un apposito modulo pubblicato sul sito e consegnato secondo le modalità previste all art. 4. La valutazione dei titoli sarà effettuata e resa nota prima dello svolgimento della prova orale.

6 6 Articolo 9 Graduatoria La graduatoria degli ammessi al TFA è formata sommando rispettivamente il punteggio conseguito nel test preliminare (con votazione non inferiore a 21/30), il punteggio della prova scritta (con votazione non inferiore a 21/30), il punteggio della prova orale (con votazione non inferiore a 15/20) e il punteggio attribuito all esito della valutazione dei titoli. In caso di parità di punteggio, prevale il candidato che abbia una maggiore anzianità di servizio nelle istituzioni scolastiche. Nel caso di ulteriore parità, prevale il candidato più giovane. Le classi accorpate negli ambiti disciplinari verticali di cui al DM 487/2014 (25/A e 28/A, 29/A e 30/A, 43/A e 50/A, 45/A e 46/A) avranno un unica graduatoria di merito in cui confluiranno tutti i candidati che avranno superato le prove scritte ed orali. L Amministrazione, con decreto direttoriale, accertata la regolarità delle procedure concorsuali, approva gli atti e le sopracitate graduatorie di merito, tenuto conto delle eventuali preferenze. Si ricorda che l Amministrazione potrà provvedere, anche dopo l immatricolazione, alla verifica della veridicità delle autocertificazioni rese dai candidati, procedendo agli adempimenti conseguenti. In caso di eventuale accertamento di cause di esclusione riscontrate dopo l iscrizione, si procederà a dichiarare la decadenza dell iscritto dal corso di TFA. E ammesso al TFA, secondo l ordine della graduatoria di cui al punto precedente, un numero di candidati non superiore al numero dei posti disponibili come indicato nel bando. Nell ipotesi in cui la graduatoria dei candidati ammessi risulti composta da un numero di concorrenti inferiore al numero dei posti disponibili indicati nel bando, il corso è attivato per un numero di studenti pari al numero degli ammessi, integrati da coloro che verranno ridistribuiti e dagli ammessi in soprannumero di cui all articolo 1 del presente bando. Le graduatorie saranno pubblicate sul sito: I candidati collocati in posizione utile dovranno iscriversi entro i termini perentori indicati al momento della pubblicazione delle graduatorie. Articolo 10 Immatricolazione La frequenza dei corsi per la formazione degli insegnanti TFA è incompatibile con l iscrizione ai corsi di dottorato di ricerca e a qualsiasi altro corso che dà diritto all acquisizione di crediti formativi universitari (corsi di laurea, master, corsi di perfezionamento, ecc.). I candidati collocati in posizione utile nella graduatoria definitiva degli ammessi ai corsi di Tirocinio Formativo Attivo II ciclo dovranno immatricolarsi secondo il calendario e le modalità pubblicate sul sito. Coloro che non avranno provveduto a regolarizzare la propria iscrizione entro il termine stabilito saranno considerati rinunciatari. In caso di collocazione in posizione utile in graduatoria relativa a classi di abilitazioni diverse, i vincitori dovranno comunque optare per l iscrizione e la frequenza di un solo corso di TFA. Le modalità di immatricolazione degli aventi titolo all iscrizione in soprannumero di cui all articolo 1 del presente Bando verranno pubblicate contestualmente a quelle dei candidati vincitori, sul sito uniss.it.

7 7 Articolo 11 Recupero posti Gli eventuali posti che si dovessero rendere disponibili a seguito di rinuncia espressa o tacita, ovvero di decadenza dal diritto di immatricolazione, saranno assegnati mediante scorrimento della graduatoria. L elenco dei candidati aventi diritto al subentro e le relative modalità di immatricolazione saranno pubblicate sul sito Articolo 12 Tasse e contributi per la frequenza L iscrizione al TFA si perfeziona con il pagamento della tassa di iscrizione pari a e della Tassa Regionale per il diritto allo studio così suddivise: I RATA: tassa d iscrizione 1.000,00 Euro da effettuare al momento dell immatricolazione. (Comprensiva di imposta di bollo assolta in modo virtuale 16,00) + Contributo regionale diritto allo studio - quota fissa 62,00 Euro II RATA tassa d iscrizione Euro scadenza al 31 marzo III RATA tassa d iscrizione Euro scadenza al 29 maggio Gli studenti con disabilità riconosciuta pari o superiore al 66%, hanno diritto all'esonero totale dalla tassa di iscrizione e dai contributi universitari: ai fini dell'iscrizione per l'a.a. 2014/2015 dovranno pagare solo l'importo della tassa regionale per il diritto allo studio e l'imposta di bollo pari a 16,00 Euro. Articolo 13 Riduzione del carico didattico Sono possibili, su richiesta dei corsisti, riduzioni del carico didattico. La richiesta di riduzione del carico didattico del Tirocinio Formativo Attivo II ciclo deve essere presentata contestualmente alla domanda di immatricolazione, mediante il modulo reperibile sul sito Non saranno accettate richieste di riduzioni del carico didattico successivamente all immatricolazione. Articolo 14 Inizio attività didattiche e frequenza L inizio delle attività didattiche è previsto per il mese di gennaio Il calendario delle lezioni sarà pubblicato sul sito web La frequenza ai corsi è obbligatoria. Le assenze sono regolamentate ai sensi dell articolo 10, comma 7, del D.M. 249/2010, e successive modifiche.

8 8 Articolo 15 Prova finale Ai sensi di quanto previsto dal D.M. 249/2010 art. 10 c. 8, al termine del corso si svolgerà l esame di abilitazione all insegnamento. L esame è superato se il candidato consegue una votazione maggiore o uguale a 50/70. La Commissione aggiungerà al punteggio sopra indicato il punteggio risultante dalla media ponderata degli esami di profitto sostenuti nel corso di TFA e dalla media dei voti conseguiti negli esami di profitto della laurea in base alla quale si è avuto accesso al TFA (media ponderata in caso di Laurea Magistrale o Laurea Specialistica - media aritmetica in caso di laurea vecchio ordinamento), fino ad un massimo di 30 punti. Il punteggio complessivo, espresso in centesimi è il voto di abilitazione all insegnamento. La valutazione finale complessiva effettuata dalla Commissione secondo le modalità previste costituisce, unitariamente, esame avente valore abilitante all insegnamento e che dà luogo, ove superato al rilascio del relativo diploma. Articolo 16 Responsabile del procedimento. Ai sensi della legge 7 agosto 1990, n. 241 e ss mm e ii, Responsabile del procedimento di cui al presente bando è il Direttore Generale Dott. Guido Croci. Le disposizioni del presente bando atte a garantire la trasparenza di tutte le fasi del procedimento e i criteri e le procedure per la nomina delle commissioni giudicatrici e dei responsabili del procedimento sono in attuazione della legge 7 agosto 1990, n. 241 e successive modificazioni. Eventuali variazioni o integrazioni a quanto contenuto nel presente Bando saranno rese note mediante aggiornamento del sito web alla cui consultazione si rimandano i candidati. Per tutto quanto non espressamente previsto nel presente Bando si fa rinvio alle disposizioni normative, regolamentari e ministeriali. Avverso il presente Bando di selezione è possibile proporre ricorso al TAR o al Presidente della Repubblica rispettivamente entro 60 giorni o 120 giorni dalla data di pubblicazione. IL RETTORE (F.to Prof. Attilio Mastino)

9 9 Informativa ai sensi dell art. 13 del d.lgs n. 196 Codice in materia di dati personali Finalità del trattamento Il trattamento dei dati personali richiesti è finalizzato alla partecipazione alla selezione e ad ogni altra attività connessa e conseguente. Modalità del trattamento e soggetti interessati Il trattamento dei dati personali è eseguito in forma cartacea e/o informatizzata. I dati sensibili raccolti, sono altresì indispensabili per l adempimento degli obblighi connessi alla tutela delle categorie protette dalla legge n. 104/1992 e della legge n. 170/2010, in assenza del conferimento di tali dati, non sarà possibile fornire un adeguato supporto e/o consentire l esercizio dei diritti collegati. Natura del conferimento dei dati e conseguenze di un eventuale rifiuto Il conferimento dei dati personali è obbligatorio ai fine della valutazione dei requisiti di partecipazione. La mancata acquisizione dei dati comporta l annullamento della prova. Titolare del trattamento dei dati L Università degli Studi di Sassari - Piazza Università, 21 - Sassari, è titolare del trattamento dei dati, in relazione alla raccolta e alla determinazione del punteggio conseguito. Responsabile del trattamento dei dati - L Area Didattica Direttore Generale Dott. Guido Croci Diritti di cui all art. 7 del d.lgs. 196/2003 (Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti) 1. L interessato ha diritto di ottenere la conferma dell esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. 2. L interessato ha diritto di ottenere l indicazione: a) dell origine dei dati personali; b) delle finalità e modalità del trattamento; c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l ausilio di strumenti elettronici; d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell articolo 5, comma 2; e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati. 3. L interessato ha diritto di ottenere: a) l aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l integrazione dei dati; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. 4. L interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta; b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

10 10 Allegato 1 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI - AREA DIDATTICA - Ufficio Gestione Segreterie Studenti Posti disponibili per classe di abilitazione Classe di Abilitazione Codice Classe N. Posti Chimica Agraria A012 2 Scienza degli Alimenti A057 7 Scienze Naturali, Chimica e Geografia, Microbiologia A060 9 Scienze e Meccanica Agraria, Tecniche Di Gestione Aziendale, Fitopatologia ed Entomologia Agraria A058 7 Zootecnica e Scienza della Produzione Animale A074 3 Discipline Geometriche, Architettoniche Arredamento e Scenotecnica A018 3 Topografia Generale, Costruzioni Rurali e Disegno A072 3 Educazione Fisica negli Istituti e Scuole di istruzione Secondaria II Grado Accorpamento 2 A029 e A Scienze Motorie e Sportive (Ambito disciplinare verticale 2) Linguaggio per la Cinematografia e la Televisione A044 1 Matematiche e Scienze nella Scuola Secondaria di I grado A Filosofia, Psicologia e Scienze dell'educazione A036 8 Filosofia e Storia A037 5 Materie Letterarie e Latino nei Licei e negli istituti magistrali A Materie Letterarie, Latino e Greco nel Liceo Classico A052 4 Arte e Immagine Accorpamento 1 A025 e A (Ambito disciplinare verticale 1) Storia dell'arte A061 5 Geografia A039 3 Italiano, Storia e Geografia nella Scuola Secondaria di I grado Materie Letterarie negli Istituti di Istruzione Secondaria di II grado Lingua Straniera (Francese) Lingua e Civilta' Straniera (Francese) Lingua Straniera (Inglese) Lingua e Civilta' Straniera (Inglese) Lingua Straniera (Spagnolo) Lingua e Civilta' Straniera (Spagnolo) Accorpamento 5 A043 e A050 (Ambito disciplinare verticale 4) Accorpamento 6 A245 e A246 Accorpamento 7 A345 e A346 Accorpamento 8 A445 e A446 Lingua e Civilta' Straniera (Tedesco) Accorpamento 9 A545 e A546 (Ambito disciplinare verticale 5)

11 11 Allegato 2 Titoli valutabili UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI - AREA DIDATTICA - Ufficio Gestione Segreterie Studenti I titoli valutabili ai fini della graduatoria finale devono essere conseguiti entro la data di scadenza di presentazione delle domande (16 giugno 2014) con la sola eccezione del titolo di accesso che poteva essere conseguito entro e non oltre il 31 agosto 2014 (con conseguente scioglimento della riserva): 1)Titoli di accesso: Valutazione del percorso di studi e della media degli esami di profitto della laurea magistrale, specialistica o del vecchio ordinamento, ovvero del diploma accademico di II livello, per un massimo di 4 punti: 28/30 punti 2 29/30 punti 3 30/30 punti 4 Si procede, se necessario, all arrotondamento all unità superiore per frazione pari o superiore a 0,5. Sono computati nella media eventuali esami o crediti formativi universitari conseguiti successivamente alla laurea, limitatamente a quelli finalizzati al conseguimento dei titoli di accesso all insegnamento. La media deve essere fatta sulla base dei dati/certificati in possesso del candidato, rispettando la richiesta di media aritmetica per la laurea quadriennale, di media ponderata per le lauree magistrali/specialistiche, di media o ponderata o aritmetica per gli esami singoli post laurea (a se sono stati fatti o meno in regime di quantificazione in crediti). Votazione della tesi di laurea magistrale, specialistica o di vecchio ordinamento, ovvero del diploma accademico di II livello o del diploma rilasciato dagli istituti superiori di educazione fisica (ISEF), ai sensi della legge 18 giugno 2002, n. 136, per un massimo di 4 punti; da 101 a 105/110 punti 2 da 106/110 punti e lode punti 4 2) Titoli di servizio Servizio prestato nelle istituzioni del sistema nazionale dell istruzione nella specifica classe di abilitazione o in altra classe che comprenda gli insegnamenti previsti nella classe di abilitazione per cui si concorre entro la data in cui è bandita la selezione: 360 giorni: punti 4 da 361 a 540 giorni: punti 6 da 541 a 720 giorni: punti 8 da 721 giorni: punti 2 ogni ulteriori 180 giorni 3) Titoli culturali e professionali Titolo di dottore di ricerca in ambito inerente agli specifici contenuti disciplinari della relativa classe di abilitazione: punti 6; attività di ricerca scientifica sulla base di rapporti a tempo determinato costituiti ai sensi dell articolo 51, comma 6, della legge 27 dicembre 1997, n. 449 e dell articolo 22 legge 30 dicembre 2010, n. 240, ovvero dell articolo 1, comma 14, della legge 4 novembre 2005, n. 230 e dell articolo 24 comma 3 della legge 30 dicembre 2010, n. 240, svolta per almeno due anni, anche non consecutivi, in ambito inerente agli specifici contenuti disciplinari della relativa classe di abilitazione: punti 4; pubblicazioni o altri titoli di studio strettamente inerenti ai contenuti disciplinari della classe di abilitazione, questi ultimi di durata non inferiore a 60 crediti formativi universitari: 1 punto per ciascun titolo presentato, per un massimo di 4 punti complessivi.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

Università Vita~Salute San Raffaele

Università Vita~Salute San Raffaele Università Vita~Salute San Raffaele DECRETO RETTORALE N. 4185 IL RETTORE Visto lo Statuto dell'università Vita-Salute San Raffaele approvato con Decreto del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica

Dettagli

ALLEGATO 2 A) TITOLI ABILITANTI DI ACCESSO ALLA GRADUATORIA

ALLEGATO 2 A) TITOLI ABILITANTI DI ACCESSO ALLA GRADUATORIA ALLEGATO 2 TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI DELLA TERZA FASCIA DELLE GRADUATORIE AD ESAURIMENTO DEL PERSONALE DOCENTE ED EDUCATIVO DELLE SCUOLE ED ISTITUTI DI OGNI ORDINE E GRADO, APPROVATA CON D.M 27

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari Decreto Direttoriale n. 51 del 20.06.2011 SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO INDIVIDUALE CON CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA VISTA DEL

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II. Firmatari: MANFREDI Gaetano. DR/2015/1389 del 27/04/2015 SEGRETERIA DIREZIONE GENERALE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II. Firmatari: MANFREDI Gaetano. DR/2015/1389 del 27/04/2015 SEGRETERIA DIREZIONE GENERALE Ripartizione Relazioni Studenti IL RETTORE VISTO il D.M. 10 settembre 2010, n. 249 Regolamento concernente: Definizione della disciplina dei requisiti e delle modalità della formazione iniziale degli insegnanti

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13 Con l Europa investiamo nel vostro futuro DIREZIONE DIDATTICA STATALE Circolo San Giovanni Bosco C.so Fornari, 68-70056 - MOLFETTA (Ba) Tel 080809 Fax 0808070 Codice Fiscale N 80047079 Distretto n. 6 Molfetta

Dettagli

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO STUDENTI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Approvato dal Senato Accademico con delibera del 10 giugno 2008 e modificato con delibera del Senato Accademico del 14 giugno 2011 Decreto rettorale

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011 Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU

BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU Ai sensi delle seguenti disposizioni: Legge 02.12.1991, n. 390 Articolo 13 D.P.C.M. 09/04/2001 Articolo 4 comma 17 D.P.C.M. 05/12/2013

Dettagli

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA SEDE LEGALE CASTELLO N. 77 SEDE AMMINISTRATIVA SAN POLO N. 2123 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO

Dettagli

Tutte le procedure on-line sono accessibili tramite il portale degli studenti https://studenti.unisalento.it

Tutte le procedure on-line sono accessibili tramite il portale degli studenti https://studenti.unisalento.it REGOLE PER GLI STUDENTI Tutte le procedure on-line sono accessibili tramite il portale degli studenti https://studenti.unisalento.it REGOLE VALIDE PER I CORSI ATTIVATI AI SENSI DEL D.M. 270/04 Immatricolazione

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

Ordinanza Ministeriale 21 febbraio 2014 n. 144. Esami di Stato di abilitazione professionale anno 2014. Professioni regolamentate dal D.P.R. 328/2001.

Ordinanza Ministeriale 21 febbraio 2014 n. 144. Esami di Stato di abilitazione professionale anno 2014. Professioni regolamentate dal D.P.R. 328/2001. Ordinanza Ministeriale 21 febbraio 2014 n. 144 Esami di Stato di abilitazione professionale anno 2014. Professioni regolamentate dal D.P.R. 328/2001. VISTA la legge 9 maggio 1989, n.168, con la quale è

Dettagli

Direzione Centrale del Personale Ufficio Selezione e inserimento

Direzione Centrale del Personale Ufficio Selezione e inserimento Direzione Centrale del Personale Ufficio Selezione e inserimento Prot. 26329/2015 Selezione pubblica per l assunzione a tempo indeterminato di 892 unità per la terza area funzionale, fascia retributiva

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO D.R. n. 1000 del 16.7.2013 Master di I Livello in MANAGEMENT DEI PRODOTTI E SERVIZI DELLA COMUNICAZIONE I L R E T T O R E VISTO lo Statuto dell'università degli Studi di Cagliari, emanato con D.R. n. 339

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI, PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO DI ASSISTENTE AI SERVIZI AMMINISTRATIVI E CONTABILI CAT. C1. IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE,

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Che cos è un Master Universitario? Il Master Universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta qualificazione formativa, finalizzato

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

U n i v e r s i t à degl i S t udi d i R o m a Tor V e r gat a

U n i v e r s i t à degl i S t udi d i R o m a Tor V e r gat a BANDO DI CONCORSO D.M. 5 FEBBRAIO 2014 N.85 MACROAREA DI INGEGNERIA AMMISSIONE AL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO,DIRETTAMENTE FINALIZZATI ALLA FORMAZIONE DI ARCHITETTO INGEGNERIA EDILE ARCHITETTURA

Dettagli

..DOMANDA DI ISCRIZIONE ANNI SUCCESSIVI..

..DOMANDA DI ISCRIZIONE ANNI SUCCESSIVI.. Corso di laurea.... C.L. specialistica/magistrale... Curriculum/Indirizzo... Matricola.. Marca da bollo da 16,00 se non assolta in modo virtuale AL MAGNIFICO RETTORE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI G. D ANNUNZIO

Dettagli

studio dei titolari di protezione internazionale

studio dei titolari di protezione internazionale Il riconoscimento dei titoli di studio dei titolari di protezione internazionale IL RICONOSCIMENTO DEI TITOLI DI STUDIO LA NORMATIVA L art 170 del RD 1592 del 3/ 31/08/33 /33di approvazione del Testo Unico

Dettagli

L acquisizione di candidature riguarderà i seguenti ambiti di interesse, costituenti Sezioni dell Albo:

L acquisizione di candidature riguarderà i seguenti ambiti di interesse, costituenti Sezioni dell Albo: Avviso pubblico per l istituzione di un Albo di esperti da impegnare nelle attività di realizzazione di programmi e progetti di studio, ricerca e consulenza. Art. 1 Premessa E indetto Avviso Pubblico per

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DEI BENEFICI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO A. A. 2015/16

BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DEI BENEFICI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO A. A. 2015/16 BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DEI BENEFICI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO A. A. 2015/16 Prot. N 41920 N. Repertorio 3115/2015 Titolo V Classe 5 Fascicolo Milano, 30 giugno 2015 VISTI gli

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO D. R. 767 del 30/06/2014 MANIFESTO GENERALE DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2014/2015 IL RETTORE VISTA la Legge 19 novembre 1990

Dettagli

U n i v e r s i t à degl i S t udi d i R o m a Tor V e r gat a

U n i v e r s i t à degl i S t udi d i R o m a Tor V e r gat a BANDO DI CONCORSO D.M. 5 FEBBRAIO 2014 N.85 FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA AMMISSIONE AL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN MEDICINA E CHIRURGIA (CLASSE LM-41) CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato n. 2 (Procedure per l iscrizione, l accesso ai risultati e lo scorrimento della graduatoria) 1. Ciascun candidato deve presentare la richiesta di partecipazione al test selettivo per l accesso

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO 1 PUBBLICATO ALL ALBO DELL ASL 2 SAVONESE IL 08.01.2010 SCADE IL 28.01.2010 AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO In attuazione della deliberazione del Direttore Generale

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile Quante volte l anno si svolgono gli esami di Stato? Sono previste due sessioni d esame

Dettagli

Comune di Isola del Liri

Comune di Isola del Liri SERVIZIO 1 - SEGRETERIA DEL SINDACO U.R.P. AFFARI GENERALI E PERSONALE AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO, AI SENSI DELL ART. 110, COMMA 1, DEL D. LGS. 267/2000, DI N. 1

Dettagli

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Art. 1 - Oggetto 1. Il presente regolamento disciplina i procedimenti di selezione,

Dettagli

AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE

AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA PER ATTIVITA

Dettagli

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA LAUREE QUADRIENNALI: FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA o ECONOMIA E COMMERCIO media aritmetica dei voti degli esami di profitto con esclusione dei voti delle Teologie e di quelli riguardanti

Dettagli

Art. 1. (Indizione concorso)

Art. 1. (Indizione concorso) Allegato 1 al Provvedimento del Direttore dell Istituto TeCIP n. 66 del 10/02/2015 Concorso per l attribuzione di due Borse di studio per attività di ricerca della durata di 12 mesi ciascuna presso l Istituto

Dettagli

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 CRITERI GENERALI PER LA FORMAZIONE DELLE CLASSI La formazione delle classi e l assegnazione delle risorse di organico deve essere coerente: - con gli interventi

Dettagli

GUIDA ALLE ISCRIZIONI ALLE SCUOLE DELL INFANZIA COMUNALI ANNO SCOLASTICO 2015-2016 ISCRIZIONI

GUIDA ALLE ISCRIZIONI ALLE SCUOLE DELL INFANZIA COMUNALI ANNO SCOLASTICO 2015-2016 ISCRIZIONI 1 All. 2) GUIDA ALLE ISCRIZIONI ALLE SCUOLE DELL INFANZIA COMUNALI ANNO SCOLASTICO 2015-2016 La Scuola Comunale dell Infanzia assume e valorizza le differenze individuali dei bambini nell ambito del processo

Dettagli

LAZIODISU. BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER LA COPERTURA DI N. 4 POSTI DI OPERATORE INFORMATICO, cat. B3.

LAZIODISU. BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER LA COPERTURA DI N. 4 POSTI DI OPERATORE INFORMATICO, cat. B3. LAZIODISU BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER LA COPERTURA DI N. 4 POSTI DI OPERATORE INFORMATICO, cat. B3. Visti: il D.Lgs. 30 marzo 2001, n. 165; il D.P.R. 9 maggio 1994 n. 487; il D.P.R

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007)

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA 1 (annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI PER L INCLUSIONE NELLE GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI III FASCIA (ivi compreso

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Ripartizione Relazioni Studenti I L R E T T O R E

Ripartizione Relazioni Studenti I L R E T T O R E Ripartizione Relazioni Studenti I L R E T T O R E VISTA la legge 9 maggio 1989. n. 168; VISTO il D.P.R. del 3 maggio 1957 n. 686, Norme di esecuzione del T.U. delle disposizioni sullo statuto degli impiegati

Dettagli

Come si diventa insegnanti

Come si diventa insegnanti Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto Ufficio Scolastico Provinciale di Padova Area della comunicazione e web Come si diventa insegnanti Il reclutamento del personale

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLEGATO A PARTE RISERVATA ALL UFFICIO AL DIRIGENTE DATA Direzione Risorse Umane e Organizzazione UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TRENTO PROT. N Via Verdi, 6-38100 TRENTO SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E PROVE

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI Senato Accademico 27 Aprile 2010 Consiglio di Amministrazione 18 Maggio 2010 Decreto Rettorale Rep. n. 811/2010 Prot. n 13531 del 29 Giugno 2010 Ufficio Competente Ufficio Agevolazioni allo studio e disabilità

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca IL DIRETTORE GENERALE VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n. 3, con il quale è stato approvato il testo unico delle disposizioni concernenti lo Statuto degli impiegati civili

Dettagli

ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA

ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA Bando di concorso per l ammissione al Master universitario di I livello in International Management - MIEX Sede di Bologna codice: 8367 Anno Accademico 2014-2015 Scadenza bando: 14 luglio 2014 ore 13,00

Dettagli

Prot. 604 SCADENZA 10 giugno 2011

Prot. 604 SCADENZA 10 giugno 2011 Prot. 604 SCADENZA 10 giugno 2011 Unione dei Comuni dell Anglona e della Bassa Valle del Coghinas Bulzi - Chiaramonti Erula Laerru Martis Nulvi - Perfugas S.M. Coghinas Sedini - Tergu - Valledoria - Viddalba

Dettagli

REGOLAMENTO CARRIERA UNIVERSITARIA DEGLI STUDENTI

REGOLAMENTO CARRIERA UNIVERSITARIA DEGLI STUDENTI REGOLAMENTO CARRIERA UNIVERSITARIA DEGLI STUDENTI Art. 1 Ambito di applicazione 1. Il presente Regolamento contiene le norme organizzative, amministrative e disciplinari alla cui osservanza sono tenuti

Dettagli

REGOLAMENTO IMMATRICOLAZIONI, ISCRIZIONI, TASSE E CONTRIBUTI PER STUDENTI DI CORSI DI LAUREA, DI LAUREA MAGISTRALE, DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO

REGOLAMENTO IMMATRICOLAZIONI, ISCRIZIONI, TASSE E CONTRIBUTI PER STUDENTI DI CORSI DI LAUREA, DI LAUREA MAGISTRALE, DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO REGOLAMENTO IMMATRICOLAZIONI, ISCRIZIONI, TASSE E CONTRIBUTI PER STUDENTI DI CORSI DI LAUREA, DI LAUREA MAGISTRALE, DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO E CORSI SINGOLI INDICE TITOLO I - IMMATRICOLAZIONI,

Dettagli

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d);

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO il Regolamento delle attività culturali, sociali e ricreative degli studenti, emanato con decreto rettorale

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA Comune di Lecco Prot. n. 50286 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI PER LA EVENTUALE COPERTURA RA A TEMPO INDETERMINATO DI UN POSTO DI FUNZIONARIO DA INQUADRARE NEL PROFILO AMMINISTRATIVO, O

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master di

Dettagli

Mod. A. Domanda di partecipazione alla selezione, per titoli ed esami, per l individuazione di educatori museali

Mod. A. Domanda di partecipazione alla selezione, per titoli ed esami, per l individuazione di educatori museali Mod. A Al Museo Castello del Buonconsiglio monumenti e collezioni provinciali Via B. Clesio, 5 38122 - TRENTO Esente da bollo ai sensi del D.P.R. 642/1972 Punto 11 Tab. All. B Domanda di partecipazione

Dettagli

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99)

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99) Mod. 6322/triennale Marca da bollo da 16.00 euro Domanda di laurea Valida per la prova finale dei corsi di studio di primo livello Questo modulo va consegnato alla Segreteria amministrativa del Corso a

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

RECAPITO a mezzo raccomandata/telegramma (se diverso dalla residenza, indicare qui sotto):

RECAPITO a mezzo raccomandata/telegramma (se diverso dalla residenza, indicare qui sotto): Prot. n. di data Riservato all Ufficio Al Direttore Generale dell'università degli Studi di Trieste Ripartizione Reclutamento e Formazione Piazzale Europa, 1-34127 Trieste Il/la sottoscritto/a chiede di

Dettagli

D.R. n. 15 del 26.01.2015

D.R. n. 15 del 26.01.2015 IL RETTORE Vista la legge 30 dicembre 2010, n. 240 Norme in materia di organizzazione delle Università, di personale accademico e reclutamento, nonché delega al Governo per incentivare la qualità e l efficienza

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA, LA MOBILITA, I COMPITI DIDATTICI, IL CONFERIMENTO

REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA, LA MOBILITA, I COMPITI DIDATTICI, IL CONFERIMENTO REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA, LA MOBILITA, I COMPITI DIDATTICI, IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO E DI DIDATTICA INTEGRATIVA, IL RILASCIO DI AUTORIZZAZIONI PER ATTIVITA ESTERNE DEI PROFESSORI

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI OPERATORE TECNICO - CAT B PER I

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI OPERATORE TECNICO - CAT B PER I AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN PAOLO MILANO - Via A. Di Rudinì, 8 U.O. Amministrazione risorse umane/pd BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI OPERATORE TECNICO - CAT B PER

Dettagli

AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo 2014/2015

AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo 2014/2015 U.O.S.D. FORMAZIONE EDUCAZIONE E PROMOZIONE DELLA SALUTE Scadenza 15 DICEMBRE 2014 AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo

Dettagli

I L R E T T O R E. VISTA la legge 19 novembre 1990, n. 341 recante riforma degli ordinamenti universitari;

I L R E T T O R E. VISTA la legge 19 novembre 1990, n. 341 recante riforma degli ordinamenti universitari; Ripartizione Relazioni Studenti VISTA la legge 9 maggio 1989, n. 168; I L R E T T O R E VISTO il D. P. R. del 3 maggio 1957 n. 686, Norme di esecuzione del T.U. delle disposizioni sullo statuto degli impiegati

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Istituto Superiore di Studi Musicali "P. Mascagni" - Livorno Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Via Galilei

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 30 luglio 2009, n. 189

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 30 luglio 2009, n. 189 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 30 luglio 2009, n. 189 Regolamento concernente il riconoscimento dei titoli di studio accademici, a norma dell'articolo 5 della legge 11 luglio 2002, n. 148. (09G0197)

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO PROCEDURE TERMINI E TASSE (Modificato con D.R. n.1508 del 31/07/2013) INDICE PARTE I NORME GENERALI Art. 1 Art. 2 Ambito di applicazione Definizioni PARTE

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

Classi di concorso (D.M. 39/98) e abilitazioni

Classi di concorso (D.M. 39/98) e abilitazioni Classi di concorso (D.M. 39/98) e abilitazioni Classi di concorso tabella A 1/A Aerotecnica e costruzioni aeronautiche 2/A Anatomia, fisiopatologia oculare e laboratorio di misure oftalmiche 3/A Arte del

Dettagli