MASTER IN DIRITTO ECONOMIA E TECNOLOGIE INFORMATICHE BANDO IX EDIZIONE ANNO ACCADEMICO 2009/10

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MASTER IN DIRITTO ECONOMIA E TECNOLOGIE INFORMATICHE BANDO IX EDIZIONE ANNO ACCADEMICO 2009/10"

Transcript

1 MASTER IN DIRITTO ECONOMIA E TECNOLOGIE INFORMATICHE BANDO IX EDIZIONE ANNO ACCADEMICO 2009/10 L Università degli Studi di Camerino promuove un Master universitario in Diritto, economia e tecnologie informatiche. Titolo di studio rilasciato Master Universitario di I Livello (D.M. 22 ottobre 2004, n. 270, art. 3, comma 9) Sbocchi occupazionali Il corso intende formare figure pienamente utilizzabili nel mondo del lavoro e fornire loro abilità e competenze per un proficuo utilizzo delle tecnologie informatiche al fine di operare negli uffici sia pubblici sia privati sia come liberi professionisti. La comunicazione elettronica può avere i più svariati contenuti e finalità (redigere un contratto, attingere ad un servizio pubblico, ottenere informazioni o immettere informazioni ecc.): questo Master intende formare specialisti che sappiano coniugare le conoscenze tecniche in materia di comunicazione elettronica con le regole giuridiche ed economiche del mercato in cui gli stessi andranno ad operare. Il Corso fornisce le abilità e le competenze necessarie per utilizzare proficuamente le tecnologie informatiche al fine di operare nella Pubblica Amministrazione, negli uffici legali, sia pubblici che privati, nonché nelle imprese o come liberi professionisti. In stretta connessione con l attività didattica e al fine di formare figure professionali pienamente utilizzabili nel mondo del lavoro, il Master promuove l attivazione di stage, organizza convegni di studi, seminari, conferenze, discussioni. Struttura e organizzazione Il corso si svolge presso la struttura della Scuola di Specializzazione in Diritto Civile, sita in Camerino, Largo Pierbenedetti, n. 4. I corsisti hanno a disposizione un aula didattica dotata di collegamento Internet, schermo e videoproiettore e di un aula informatica. Ogni postazione è munita di computer, schermo, collegamento ad Internet e accesso a banche dati off line e on line dedicate alle discipline oggetto del corso (settore giuridico, economico e informatico). Gli iscritti hanno, altresì, a disposizione una fornita biblioteca con specifica sezione dedicata alle materie oggetto del corso: nella biblioteca sono fruibili riviste e sono consultabili libri italiani e stranieri. Il Master è dotato di una segreteria organizzativa che cura i rapporti con i docenti e con i corsisti nonché di un apposito sito WEB il quale consente di fornire informazioni utili sullo svolgimento del corso.

2 A supporto del Master opera anche un apposito ufficio dell Area Gestione dei processi formativi dell Ateneo, l ufficio Post Lauream che presta servizi di coordinamento e vigilanza su tutte le fasi del corso (elaborazione del bando, espletamento della prova di ammissione, controllo e verifica della regolarità delle iscrizioni, rilascio di certificati, verifica della frequenza, rilascio del titolo finale, rapporti con l Ente Regionale del Diritto allo Studio e altri enti). Per un adeguato svolgimento delle attività di stage il corso è supportato dall ufficio Stage e placement dell Ateneo. Piano didattico del Master e articolazione del percorso formativo Il corso ha durata annuale e prevede il superamento di un esame finale consistente nella discussione di una dissertazione scritta su una o più materie del corso. Ciò comporterà il rilascio del titolo di Master Universitario in Diritto economia e tecnologie informatiche e il conseguimento di 60 crediti formativi universitari. L iscrizione al master è incompatibile con l iscrizione a corsi di laurea e ad altri corsi universitari post laurea. Per ogni modulo didattico è prevista una didattica tradizionale in sede a cui viene affiancata una didattica on line, accompagnata da un tutorato on line. Questo anche in previsione della particolare materia oggetto del Master che impone l utilizzazione degli strumenti informatici e forme sperimentali di didattica fondate sull uso delle più moderne tecnologie. Il corso si articola in 10 moduli (già sopra descritti) da 5 crediti ciascuno, per il cui conseguimento è necessario il superamento di un esame di profitto. Per l elaborazione della tesi finale e per le attività di stage collegate all elaborazione della tesi sono previsti complessivi 10 crediti. Si incentiva al massimo l espletamento di attività di stage (minimo 200 ore) collegando il contenuto della tesi finale al progetto di stage intrapreso. Ogni modulo prevede 20 ore di lezione frontale e 20 ore di lezione a distanza, per un totale di 400 ore. Per quello che riguarda la formazione in aula, si avrà la possibilità di fruire giornalmente di un aula informatica dotata di collegamenti alle principali banche dati e riviste telematiche inerenti le tematiche trattate durante il coso del master. Con riferimento alla formazione a distanza, si consente l accesso, mediante password, attraverso strutture informatiche ad una piattaforma digitale in grado di supportare il corsista nella didattica e nel reperire materiale didattico aggiornato in tempo reale, che potrà essere di supporto per approfondire le lezioni frontali e per poter preparare gli esami e la stesura della tesi finale, ovviamente attiva 24 ore su 24. E altresì previsto un incontro propedeutico di orientamento della durata di 10 ore. La frequenza dei corsi è obbligatoria e comunque non può essere inferiore al 50% dell attività di didattica frontale del Master. Le lezioni frontali dei 10 moduli si svolgeranno il venerdì (10-13; 15-19) e il sabato (9-12), tranne il modulo Orientamento che si terrà il venerdì (11-13; 15-17). Il corso inizierà il 26 marzo 2010 e terminerà entro il 30 ottobre Seguiranno la discussione della tesi ed il rilascio del titolo di Master. Destinatari e procedure di ammissione dei partecipanti Possono accedere al Corso 15 persone che siano in possesso di una laurea triennale di tipo giuridico o economico. Sono altresì ammessi laureati quinquennali o laureati quadriennali (ante-riforma universitaria) che abbiano conseguito una laurea di tipo giuridico o economico. Previa valutazione del percorso di studi, potranno essere prese in considerazione domande di ammissione da parte di laureati in discipline del settore informatico. Le iscrizioni saranno possibili a partire dal prossimo 1 novembre 2009.

3 Poiché per la presente edizione del Master è stato chiesto finanziamento all Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM), le modalità di ammissione al corso, il numero minimo e massimo di partecipanti al corso nonché le regole relative alla frequenza del corso e all espletamento di attività di stage obbligatori potranno subire variazioni a seguito dell eventuale attribuzione del finanziamento e, pertanto, saranno stabilite soltanto dopo la comunicazione dell esito della domanda di finanziamento e comunque prima del 1 novembre In caso di finanziamento potranno essere previste borse di studio per la frequenza del corso. Quota di iscrizione La quota di iscrizione è di 1.808,00 per l intero corso e di 516,00 per singolo modulo; è previsto il versamento di metà della quota al momento dell iscrizione, pari a 904,00 euro (entro e non oltre il 10 marzo 2010), con saldo entro il 30 giugno 2010, sul conto della Banca delle Marche, cod. IBAN: IT20 L , intestato all Università degli Studi di Camerino; oppure sul conto corrente postale n Nella causale deve essere riportato il titolo del master; Prestiti d onore Si segnala che quanti lo desiderano possono accedere per il pagamento della quota di iscrizione ad un prestito d onore rilasciato dall Università di Camerino. Per informazioni e per il disbrigo della pratica di finanziamento rivolgersi a Silvana Pupilli tel. 0737/ Apertura iscrizioni Le iscrizioni sono aperte dal 1 novembre 2009 al 10 marzo Le domande di iscrizione dovranno essere inviate a: Magnifico Rettore - Università degli Studi di Camerino, Piazza Cavour, n. 19/F Camerino (MC), compilando l apposito modulo riportato in fondo al presente bando (scaricabile dal sito). del corso e obiettivi formativi Il Corso si apre con un incontro propedeutico di orientamento diretto ad guidare il corsista verso tipologie lavorative consone alle proprie capacità, aspirazioni ed esigenze. Successivamente il corso prevede lo svolgimento di 10 moduli didattici aventi i seguenti obiettivi formativi e contenuti: 1. Modulo di Tecnologie informatiche: Far acquisire al corsista anche se formato su materie giuridiche o economiche competenze di base sulle tecnologie informatiche che dovrà applicare e che costituiscono anche oggetto di interventi normativi. Conoscere il funzionamento dei dispositivi fisici delle reti dei pacchetti della trasmissione, instradamento commutazione e stratificazione dei protocolli - comprendere il funzionamento delle inter-reti acquisire nozioni generali sul protocollo tcp/ip - conoscere il problema dell affidabilità del trasporto - apprendere la struttura ed i modelli delle applicazioni elencate - conoscere le differenze tra web statici e web dinamici - introdurre le problematiche e l importanza della sicurezza. Mezzi di trasmissione, comunicazione locale e a lunga distanza, topologia e cablaggio delle reti locali, pacchetti ed indirizzi di rete, collegamenti digitali a lunga distanza, proprietà delle reti e protocolli, concetti ed architettura, indirizzi IP, servizi di trasporto, modello client-server, posta

4 elettronica e collegamenti a lunga distanza, pagine web, navigazione, tecnologie cgi e java, sicurezza informatica 2. Modulo di Informatica giuridica Far acquisire conoscenze di base in ordine alle principali tipologie di ricerca on-line e off-line su banche dati. Costruzione di banche dati e di sistemi di formalizzazione delle norme giuridiche. Abilità nella consultazione delle principali banche dati giuridiche. Le generazioni dei sistemi informativi- i principi base della ricerca automatica documentaria - tecniche di espansione e restrizione efficienza di un sistema informativo: indici. La formalizzazione del linguaggio giuridico. 3. Modulo di Cultura digitale Far acquisire conoscenze specialistiche dell'ambiente digitale nel quale il giurista deve operare. Conoscenza del mondo digitale - analisi dell impatto delle tecnologie sul sistema sociale - analisi e conseguenze della comunicazione digitalizzata - linguaggio, comportamento e modus operandi della e nella net - analisi di vecchie e proposte per nuove regole giuridiche da applicare alla realtà digitale. Studio ed analisi dell ambiente web rapporto con il mondo giuridico definizione ed identificazione dei diritti digitali Studio ed analisi delle problematiche della rete (concetti di anonimato in rete diritto di link - netstrike - copydown freesoftware - gpl nocopyright ed altri ) Analisi della normativa comunitaria e internazionale in materia di tutela del diritto di autore in ambiente digitale 4. Modulo di Commercio elettronico (profili giuridici) Far acquisire al corsista competenze giuridiche sui fenomeni collegati alle transazioni on line. Conoscere il fenomeno del commercio elettronico. Politiche della concorrenza e mercato telematico. Le modalità e gli aspetti giuridici delle transazioni on line; applicazione tutela del consumatore; conoscenza delle responsabilità connesse all uso della rete; conoscenza delle principali fonti normative comunitarie ed internazionali. La responsabilità del provider - la tutela del consumatore tecniche di redazione contrattuale individuazione della legge applicabile analisi casistica trading on line direttiva comunitaria sul commercio elettronico e politiche della concorrenza nell U.E. - raccomandazioni wto regole uniformi internazionale sul commercio elettronico Convenzione internazionale sui contratti elettronici 5. Modulo di E-government Far acquisire una conoscenza specialistica del sistema di governo del paese fondato sulle nuove tecnologie.

5 Studiare l e-government e gli interventi governativi per lo sviluppo delle applicazioni informatiche e telematiche nelle amministrazioni pubbliche. Utilizzo della firma digitale, del protocollo informatico, formazione atti della p.a., e-procurement. E-government è lo studio dei rapporti e delle applicazioni informatiche e telematiche nell ambito dell attività delle amministrazioni pubbliche, con particolare riferimento all esercizio del diritto d accesso, alla formazione degli atti della pubblica amministrazione, alla firma digitale, al protocollo informatico, alla modalità di archiviazione, alla rete unitaria della pubblica amministrazione (rupa), nonché all attività contrattuale della p.a. sia che abbia ad oggetto apparati informatici, sia che di questi faccia uso per la sua formazione. 6. Modulo di Domain name Far acquisire conoscenze nel campo della normativa in materia di diritto d'autore segni distintivi, marchi, ecc, vincolante per gli operatori di internet. Conoscenza delle potenzialità di tipo commerciale legate all utilizzo di internet Conoscenza delle principali problematiche tecnico-giuridiche connesse all utilizzo del domain name nel rapporto con i tradizionali segni distintivi. Domain names: aspetti tecnici; l importanza della sua registrazione l impresa tra mercato reale e mercato virtuale. I domain names e i tradizionali segni distintivi. Il cybersquatting. Illeciti concorrenziali e tutela del dominio: la registration authority italiana. Le regole di naming. Assegnazione dei domain names. La risoluzione delle controversie. Analisi casistica della giurisprudenza italiana, comunitaria e internazionale. I regolamenti comunitari sul dominio.eu. 7. Modulo di Computer crimes Far acquisire al corsista competenze e conoscenze in materia di profili penalistici dell'uso della rete e della documentazione informatica. Conoscere i contenuti e la disciplina del fenomeno dei computer crimes. Riconoscere gli illeciti informatici e telematici Individuazione delle principali fonte normative internazionali e comunitarie. La disciplina si propone di fornire un quadro sintetico delle forme di criminalità informatica ed una panoramica generale sulle problematiche penalistiche sollevate dalla diffusione di comportamenti illeciti in campo informatico e telematico, ed ha in particolare ad oggetto le principali fattispecie del diritto penale dell informatica introdotte nella legislazione italiana anche a seguito di accordi internazionali. 8. Modulo di Documento informatico Far acquisire conoscenze tecnico giuridiche sugli aspetti collegati all'utilizzo del documento informatico in ambiente pubblico e privato. Conoscere il fenomeno del documento digitale, il suo utilizzo in ambiente pubblico e privato. Saper applicare la normativa a tutela della privacy nelle principali tipologie di banche dati Conoscere l utilizzazione della firma digitale e del documento informatico a fini probatori e processuali.

6 Dalla Riforma Bassanini al testo unico sul documento amministrativo L attuazione della Direttiva comunitaria sulla firma elettronica- Codice dell amministrazione digitale - Gerarchia delle fonti italiane e comunitarie in materia di privacy Analisi dei provvedimenti dell autorità garante italiana Analisi casistica 9. Modulo di Commercio elettronico (profili economici) Far acquisire al corsista competenze e conoscenze in materia di new economy e di strategie operative di impresa. E-commerce e profili economici. Introdurre gli allievi alla c.d. new economy. Fornire basi necessarie per poter affrontare problemi di gestione dell innovazione e del commercio elettronico. Conoscenze di base di economia e gestione delle nuove tecnologie e di rapporti di collaborazione tra imprese. disciplinari: conoscenze dei flussi materiali e informativi all interno delle imprese in relazione all uso di ICT (tecnologie della comunicazione e dell informazione). Conoscenze e capacità operativa in ambito di organizzazione delle relazioni con i fornitori e delle relazioni con acquirenti (canale distributivo). Metodologie di analisi economico-gestionale di siti aziendali. 10. Modulo di Diritto delle comunicazioni elettroniche Far acquisire conoscenze e competenze specialistiche della normativa in materia di comunicazioni elettroniche. Studio ed analisi del percorso normativo in materia di comunicazione elettronica sia a livello nazionale sia a livello comunitario. Il modulo avrà ad oggetto l analisi del percorso normativo comunitario in materia di liberalizzazione delle infrastrutture e dei servizi di telecomunicazione, la disamina della relativa attuazione nell ordinamento interno, ponendo particolare attenzione tanto agli istituti ad essa sottesi (interconnessione, accesso, autorizzazione generale, licenza individuale, servizio universale) quanto all istituzione dell autorità per le garanzie delle comunicazioni, alle sue competenze e agli atti da essa emanati, nonché lo studio delle reciproche interrelazioni con i poteri ed attività della Commissione Europea e dell Autorità garante della concorrenza e del mercato. Coordinatore del Master Prof.ssa Lucia Ruggeri Ordinario di diritto privato presso la Facoltà di Giurisprudenza dell Università di Camerino Per ogni informazione:

Bando per il Master Universitario di I livello in Diritto economia e tecnologie informatiche

Bando per il Master Universitario di I livello in Diritto economia e tecnologie informatiche Bando per il Master Universitario di I livello in Diritto economia e tecnologie informatiche Anno accademico 2010/2011, IX edizione L Università degli Studi di Camerino, VISTO lo Statuto, emanato con Decreto

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO PER GIURISTA ESPERTO DI DIRITTO MARITTIMO, AERONAUTICO E DEI TRASPORTI (Maritime, Air and Transport Lawyer)

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO PER GIURISTA ESPERTO DI DIRITTO MARITTIMO, AERONAUTICO E DEI TRASPORTI (Maritime, Air and Transport Lawyer) Università degli Studi di Messina CENTRO UNIVERSITARIO di STUDI sui TRASPORTI Ordine degli Avvocati di Messina MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO PER GIURISTA ESPERTO DI DIRITTO MARITTIMO, AERONAUTICO

Dettagli

Master Universitario di I Livello in Tecnologie Internet

Master Universitario di I Livello in Tecnologie Internet Facoltà di Ingegneria Master Universitario di I Livello in Tecnologie Internet www.ing.unipi.it/master.it Regolamento ANNO ACCADEMICO 2011/2012 Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Elettronica,

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO NELLA SCUOLA DELL AUTONOMIA

IL DIRIGENTE SCOLASTICO NELLA SCUOLA DELL AUTONOMIA Master Universitario annuale di II livello in IL DIRIGENTE SCOLASTICO NELLA SCUOLA DELL AUTONOMIA (1.500 ore 60 Crediti Formativi Universitari) Anno Accademico 2014/2015 Art. 1 FINALITA E OBIETTIVI DEL

Dettagli

RUOLO E COMPITI DEL DIRIGENTE NELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE

RUOLO E COMPITI DEL DIRIGENTE NELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE Master Universitario annuale di II livello in RUOLO E COMPITI DEL DIRIGENTE NELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE (1.500 ore 60 Crediti Formativi Universitari) Anno Accademico 2015/2016 Art. 1 FINALITA E OBIETTIVI

Dettagli

Bando per il Master Universitario di I livello in TRANSPORTATION DESIGN PER LA MOBILITA SOSTENIBILE

Bando per il Master Universitario di I livello in TRANSPORTATION DESIGN PER LA MOBILITA SOSTENIBILE Bando per il Master Universitario di I livello in TRANSPORTATION DESIGN PER LA MOBILITA SOSTENIBILE Anno accademico 11/ L Università degli Studi di Camerino, VISTO lo Statuto, emanato con Decreto Rettorale

Dettagli

NUOVI ORIZZONTI FORMATIVI PER LA SCUOLA CONTEMPORANEA

NUOVI ORIZZONTI FORMATIVI PER LA SCUOLA CONTEMPORANEA Master Universitario annuale di I livello in NUOVI ORIZZONTI FORMATIVI PER LA SCUOLA CONTEMPORANEA (1.500 ore 60 Crediti Formativi Universitari) Anno Accademico 2014/2015 Art. 1 FINALITA E OBIETTIVI DEL

Dettagli

FUNZIONARIO GIUDIZIARIO E AMMINISTRATIVO ANNO ACCADEMICO 2009/2010

FUNZIONARIO GIUDIZIARIO E AMMINISTRATIVO ANNO ACCADEMICO 2009/2010 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA Corso di Laurea telematico in: FUNZIONARIO GIUDIZIARIO E AMMINISTRATIVO ANNO ACCADEMICO 2009/2010 Depliant informativo FACOLTA' DI GIURISPRUDENZA

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI GIUSTINO FORTUNATO TELEMATICA

UNIVERSITA DEGLI STUDI GIUSTINO FORTUNATO TELEMATICA UNIVERSITA DEGLI STUDI GIUSTINO FORTUNATO TELEMATICA Master Universitario annuale di I livello in convenzione con l IPSEF Srl Ente accreditato al MIUR per la formazione al personale della scuola in STRATEGIE

Dettagli

NUOVI ORIZZONTI PER L INSEGNAMENTO

NUOVI ORIZZONTI PER L INSEGNAMENTO Corso annuale di Perfezionamento e di Aggiornamento Professionale (Legge 19/11/1990 n. 341 art. 6, co. 2, lett. C ) in NUOVI ORIZZONTI PER L INSEGNAMENTO (500 ore 20 Crediti Formativi Universitari) Anno

Dettagli

MASTER di I Livello. Diritto delle nuove tecnologie ed informatica giuridica - Il processo civile telematico PCT

MASTER di I Livello. Diritto delle nuove tecnologie ed informatica giuridica - Il processo civile telematico PCT MASTER di I Livello Diritto delle nuove tecnologie ed informatica giuridica - Il processo civile telematico PCT 1ª EDIZIONE 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2014/2015 MA351 Pagina 1/8 Titolo Diritto delle

Dettagli

PROGETTAZIONE WEB PER LA COMUNICAZIONE D IMPRESA ATTIVATO AI SENSI DELL ART. 3 D.M. 509/99

PROGETTAZIONE WEB PER LA COMUNICAZIONE D IMPRESA ATTIVATO AI SENSI DELL ART. 3 D.M. 509/99 ANNO ACCADEMICO 2009 2010 M A S T E R di I livello in PROGETTAZIONE WEB PER LA COMUNICAZIONE D IMPRESA ATTIVATO AI SENSI DELL ART. 3 D.M. 509/99 in convenzione con il Consorzio BAICR SISTEMA CULTURA I

Dettagli

DIRITTO DELL'AMBIENTE E DEL TERRITORIO LIVELLO I - EDIZIONE XVIII A.A. 2015-2016

DIRITTO DELL'AMBIENTE E DEL TERRITORIO LIVELLO I - EDIZIONE XVIII A.A. 2015-2016 DIRITTO DELL'AMBIENTE E DEL TERRITORIO LIVELLO I - EDIZIONE XVIII A.A. 2015-2016 Presentazione li Master intende iniziare con l'introduzione alle nozioni di fondo in materia di diritto costituzionale e

Dettagli

MASTER J - Laboratorio di Opportunità formativa ed occupazionale Accreditato e convenzionato INPS - ex gestione Inpdap

MASTER J - Laboratorio di Opportunità formativa ed occupazionale Accreditato e convenzionato INPS - ex gestione Inpdap GESTIONE EX INPDAP MASTER J - Laboratorio di Opportunità formativa ed occupazionale Accreditato e convenzionato INPS - ex gestione Inpdap DIPARTIMENTO DI ECONOMIA BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO

Dettagli

Mediazione Linguistica per l impresa

Mediazione Linguistica per l impresa Scuola Superiore per Mediatori Linguistici Perugia Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT FACOLTÀ DI INTERPRETARIATO E TRADUZIONE e la Scuola Superiore per mediatori Linguistici di Perugia

Dettagli

L UNIVERSITA DEGLI STUDI GIUSTINO FORTUNATO TELEMATICA

L UNIVERSITA DEGLI STUDI GIUSTINO FORTUNATO TELEMATICA L UNIVERSITA DEGLI STUDI GIUSTINO FORTUNATO TELEMATICA in CONVENZIONE CON L IPSEF SRL Ente accreditato al MIUR per la formazione al personale della scuola istituisce ed attiva il Corso di Perfezionamento

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2012-2013 (Regolamento didattico 2011)

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2012-2013 (Regolamento didattico 2011) Università degli Studi di Perugia Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Informatica CLASSE L-31 (Lauree in Scienze e Tecnologie Informatiche) Manifesto degli Studi A.A. 2012-2013

Dettagli

CORSO DI PREPARAZIONE AI CONCORSI PER LA CARRIERA DIPLOMATICA E PER LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI

CORSO DI PREPARAZIONE AI CONCORSI PER LA CARRIERA DIPLOMATICA E PER LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT FACOLTA DI SCIENZE POLITICHE BANDO DI AMMISSIONE AL CORSO DI PREPARAZIONE AI CONCORSI PER LA CARRIERA DIPLOMATICA E PER LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016 (Regolamento didattico 2014)

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016 (Regolamento didattico 2014) Università degli Studi di Perugia Dipartimento di Matematica e Informatica Corso di Laurea in Informatica CLASSE L-31 (Lauree in Scienze e Tecnologie Informatiche) Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016

Dettagli

MA351 - Diritto delle nuove tecnologie ed informatica giuridica - Il processo civile telematico PCT

MA351 - Diritto delle nuove tecnologie ed informatica giuridica - Il processo civile telematico PCT MASTER di I Livello MA351 - Diritto delle nuove tecnologie ed informatica giuridica - Il processo civile telematico PCT I EDIZIONE 1500 ore - 60 CFU Anno Accademico 2014/2015 MA351 www.unipegaso.it Titolo

Dettagli

SIOI Società Italiana per l Organizzazione Internazionale

SIOI Società Italiana per l Organizzazione Internazionale Università degli Studi di Camerino SIOI Società Italiana per l Organizzazione Internazionale Università degli Studi di Roma Tor Vergata MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO in COOPERAZIONE GIUDIZIARIA INTERNAZIONALE

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE SCUOLA DI PREPARAZIONE PER L'ABILITAZIONE ALLA PROFESSIONE DI AVVOCATO

CORSO DI FORMAZIONE SCUOLA DI PREPARAZIONE PER L'ABILITAZIONE ALLA PROFESSIONE DI AVVOCATO CORSO DI FORMAZIONE SCUOLA DI PREPARAZIONE PER L'ABILITAZIONE ALLA PROFESSIONE DI AVVOCATO 1ª EDIZIONE 300 ore 12 CFU Anno Accademico 2014/2015 FORM102 Pagina 1/6 Titolo SCUOLA DI PREPARAZIONE PER L'ABILITAZIONE

Dettagli

Master Universitario Annuale di II livello in PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E AMBIENTALE X^ edizione (scadenza iscrizioni 18.11.13)

Master Universitario Annuale di II livello in PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E AMBIENTALE X^ edizione (scadenza iscrizioni 18.11.13) DICATECh Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale, del Territorio, Edile e di Chimica Politecnico di Bari Master Universitario Annuale di II livello in PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E AMBIENTALE X^

Dettagli

FUNZIONARIO GIUDIZIARIO E AMMINISTRATIVO ANNO ACCADEMICO 2010/2011

FUNZIONARIO GIUDIZIARIO E AMMINISTRATIVO ANNO ACCADEMICO 2010/2011 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA Corso di Laurea telematico in: FUNZIONARIO GIUDIZIARIO E AMMINISTRATIVO ANNO ACCADEMICO 2010/2011 Depliant informativo FACOLTA' DI GIURISPRUDENZA

Dettagli

CORSO DI PERFEZIONAMENTO ED AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE

CORSO DI PERFEZIONAMENTO ED AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE CORSO DI PERFEZIONAMENTO ED AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN Dalle fonti del diritto romano all applicazione delle nuove tecnologie al diritto contemporaneo sostanziale e processuale terza edizione A.A.

Dettagli

Tutela della Proprietà Intellettuale: Il Diritto D Autore nell Era della Tecnologia Telematica (1500 h 60 CFU)

Tutela della Proprietà Intellettuale: Il Diritto D Autore nell Era della Tecnologia Telematica (1500 h 60 CFU) Con il Patrocinio Master di I livello in Tutela della Proprietà Intellettuale: Il Diritto D Autore nell Era della Tecnologia Telematica (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art.

Dettagli

In partnership con. Master di II livello In

In partnership con. Master di II livello In In partnership con Master di II livello In "Governance e Management nella Pubblica Amministrazione" (1500 h 60 cfu) Anno Accademico 2015/2016 I edizione II sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli

Dettagli

Art. 3 PROGRAMMA DEL CORSO Il Corso è suddiviso in cinque moduli secondo il seguente prospetto per un totale di 1.500 ore:

Art. 3 PROGRAMMA DEL CORSO Il Corso è suddiviso in cinque moduli secondo il seguente prospetto per un totale di 1.500 ore: Corso annuale di Perfezionamento e di Aggiornamento Professionale (Legge 19/11/1990 n. 341 art. 6, co. 2, lett. C ) in METODOLOGIE PER LA DIDATTICA DELLA LINGUA INGLESE (1.500 ore 60 Crediti Formativi

Dettagli

VIII edizione, a.a. 2015-2016 BANDO DI AMMISSIONE

VIII edizione, a.a. 2015-2016 BANDO DI AMMISSIONE Dipartimento di Lettere Lingue Arti. Italianistica e culture comparate Dipartimento di Lingue e culture moderne Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica ICoN Italian Culture on the Net MASTER

Dettagli

Master di I livello In ECONOMIA E REGOLAMENTAZIONE DEGLI INTERMEDIARI E DEI MERCATI FINANZIARI. (1500 h 60 CFU)

Master di I livello In ECONOMIA E REGOLAMENTAZIONE DEGLI INTERMEDIARI E DEI MERCATI FINANZIARI. (1500 h 60 CFU) Master di I livello In ECONOMIA E REGOLAMENTAZIONE DEGLI INTERMEDIARI E DEI MERCATI FINANZIARI (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2015/2016 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi

Dettagli

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA (Approvato con delibera del C.d.F. del 07.05.03, modificato con delibera del CdF del 8.10.03, del 12.05.04, del 01.06.2005, 21.12.2005) Regolamento

Dettagli

STRATEGIE EDUCATIVE PER L INSEGNAMENTO

STRATEGIE EDUCATIVE PER L INSEGNAMENTO UNIVERSITA DEGLI STUDI GIUSTINO FORTUNATO TELEMATICA Corso annuale di Perfezionamento e di Aggiornamento Professionale (Lg 19/11/1990 n. 341 art. 6, co. 2, lett. C ) in convenzione con l IPSEF Srl Ente

Dettagli

BANDO MASTER DI II LIVELLO IN GESTIONE ETICA DELLE RISORSE UMANE. PHILOSOPHICAL COUNSELING E JOB PERFORMANCE PREMESSA

BANDO MASTER DI II LIVELLO IN GESTIONE ETICA DELLE RISORSE UMANE. PHILOSOPHICAL COUNSELING E JOB PERFORMANCE PREMESSA Dipartimento Civiltà antiche e moderne Polo Annunziata - Messina BANDO MASTER DI II LIVELLO IN GESTIONE ETICA DELLE RISORSE UMANE. PHILOSOPHICAL COUNSELING E JOB PERFORMANCE PREMESSA Viste le deliberazioni

Dettagli

ALLEGATO A al DR n. 1082 del 3.08.2007

ALLEGATO A al DR n. 1082 del 3.08.2007 ALLEGATO A al DR n. 1082 del 3.08.2007 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DEL MOLISE FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN MANAGEMENT INFERMIERISTICO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO

Dettagli

IL RETTORE. lo Statuto dell Università degli Studi di Milano-Bicocca, emanato con Decreto Rettorale n. 6243 del 11 giugno 2003 e successive modifiche;

IL RETTORE. lo Statuto dell Università degli Studi di Milano-Bicocca, emanato con Decreto Rettorale n. 6243 del 11 giugno 2003 e successive modifiche; IL RETTORE VISTA il D.P.R. n. 162 del 10 marzo 1982, relativo al Riordinamento delle scuole dirette a fini speciali, delle scuole di specializzazione e dei corsi di perfezionamento, con particolare riferimento

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO BIENNALE DI SECONDO LIVELLO IN CRIMINOLOGIA FORENSE MA.CRI.F.

REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO BIENNALE DI SECONDO LIVELLO IN CRIMINOLOGIA FORENSE MA.CRI.F. REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO BIENNALE DI SECONDO LIVELLO IN CRIMINOLOGIA FORENSE MA.CRI.F. Art. 1 - Istituzione del Master in Criminologia Forense MA.CRI.F. E istituito presso l Università Carlo

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI SCIENZE STORICHE, FILOSOFICHE-SOCIALI, DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN INDICIZZAZIONE DI DOCUMENTI CARTACEI,

Dettagli

Ente di formazione dei mediatori dell Università degli Studi di Camerino (n. 38 Elenco Ministero Giustizia) UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAMERINO

Ente di formazione dei mediatori dell Università degli Studi di Camerino (n. 38 Elenco Ministero Giustizia) UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAMERINO Ente di formazione dei mediatori dell Università degli Studi di Camerino (n. 38 Elenco Ministero Giustizia) UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAMERINO CORSO PER MEDIATORI Destinatari: Professionisti, neolaureati

Dettagli

Master Universitario annuale di I livello in

Master Universitario annuale di I livello in Master Universitario annuale di I livello in EDUCATORE MUSICALE PROFESSIONALE: Esperto in didattica musicale per la scuola primaria e secondaria di primo grado II EDIZIONE (1.500 ore 60 Crediti Formativi

Dettagli

III EDIZIONE MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN SICUREZZA INFORMATICA E DIGITAL FORENSICS ANNO ACCADEMICO 2012/2013 BANDO DI AMMISSIONE

III EDIZIONE MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN SICUREZZA INFORMATICA E DIGITAL FORENSICS ANNO ACCADEMICO 2012/2013 BANDO DI AMMISSIONE Gestione ex Inpdap III EDIZIONE MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN SICUREZZA INFORMATICA E DIGITAL FORENSICS ANNO ACCADEMICO 2012/2013 MASTER ACCREDITATO PRESSO L INPS GESTIONE EX INPDAP QUALE MASTER

Dettagli

Master in innovazione di Reti e Servizi nel Settore ICT. Dai il via al tuo futuro

Master in innovazione di Reti e Servizi nel Settore ICT. Dai il via al tuo futuro Master in innovazione di Reti e Servizi nel Settore ICT Dai il via al tuo futuro ACCENDI NUOVE OPPORTUNITÀ Il tuo futuro parte adesso. Perché il mondo delle telecomunicazioni è il futuro. E Telecom Italia

Dettagli

UNIVERSITA PER STRANIERI DANTE ALIGHIERI REGGIO CALABRIA ASSOCIAZIONE CARPE DIEM

UNIVERSITA PER STRANIERI DANTE ALIGHIERI REGGIO CALABRIA ASSOCIAZIONE CARPE DIEM UNIVERSITÀ PER STRANIERI Dante Alighieri REGGIO CALABRIA UNIVERSITA PER STRANIERI DANTE ALIGHIERI REGGIO CALABRIA ASSOCIAZIONE CARPE DIEM Master universitario di I livello in ESPERTO DELLA COMUNICAZIONE

Dettagli

UNIVERSITA' TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA. In convenzione con SPM 2004 S.r.l. Master Universitario di I livello

UNIVERSITA' TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA. In convenzione con SPM 2004 S.r.l. Master Universitario di I livello D.R. n 90/2012 Prot. n 208/2012 UNIVERSITA' TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA In convenzione con SPM 2004 S.r.l. Formazione Master Universitario di I livello In MANAGEMENT, MARKETING, INNOVAZIONE E DIREZIONE

Dettagli

Bando per il Corso di Perfezionamento in Politiche europee per la valorizzazione del territorio. Conoscere per accedere ai Fondi Europei

Bando per il Corso di Perfezionamento in Politiche europee per la valorizzazione del territorio. Conoscere per accedere ai Fondi Europei Bando per il Corso di Perfezionamento in Politiche europee per la valorizzazione del territorio. Conoscere per accedere ai Fondi Europei In collaborazione con Consulta per il Lavoro e la Valorizzazione

Dettagli

Bando per il Corso di aggiornamento/formazione per insegnanti della Sezione di Chimica

Bando per il Corso di aggiornamento/formazione per insegnanti della Sezione di Chimica Bando per il Corso di aggiornamento/formazione per insegnanti della Sezione di Chimica Anno accademico 2015/2016 L Università degli Studi di Camerino, VISTO lo Statuto di Ateneo, emanato con decreto rettorale

Dettagli

IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO

IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO Disposto N. 84/ APO IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO - Vista la delibera del Consiglio della Facoltà di Giurisprudenza n. 932 del 18.2.2009 con la quale si proponevano i master da attivare, per l anno accademico

Dettagli

Benevento, 26 settembre 2013 IL RETTORE F.to Prof. Augusto Fantozzi

Benevento, 26 settembre 2013 IL RETTORE F.to Prof. Augusto Fantozzi DECRETORETTORALEn.25/13 ILRETTORE VISTI gliartt.16e17deldpr162/82; VISTO l'art.6dellalegge341/90; VISTO lostatutodell Università; VISTO ilregolamentodidatticodiateneo; VISTO ilregolamentoperl'istituzioneedilfunzionamentodeimaster

Dettagli

Il Dipartimento offre due Corsi di laurea, orientati sia alle professioni forensi sia -più generalmente- agli impieghi pubblici e

Il Dipartimento offre due Corsi di laurea, orientati sia alle professioni forensi sia -più generalmente- agli impieghi pubblici e Generalità Il Dipartimento di Giurisprudenza dell Università degli Studi di Brescia ha sede in due Palazzi storici del centro della città: - Palazzo Calini ai Fiumi (via San Faustino 41, di fronte alla

Dettagli

Università degli Studi di Palermo

Università degli Studi di Palermo Università degli Studi di Palermo Università degli Studi di Palermo Titolo III Classe 5 Fascicolo n. 67801 Del 06/10/2010 UOR U.O.A.Master CC RPA L.Mortelliti Decreto n 3260-2010 Il Rettore Visto l'art.

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI MANAGEMENT E DIRITTO MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA E GESTIONE DELLA COMUNICAZIONE E DEI MEDIA ECONOMICS, COMMUNICATION AND MEDIA

Dettagli

Bando per il Master Universitario di 2 livello in e-health

Bando per il Master Universitario di 2 livello in e-health Bando per il Master Universitario di 2 livello in e-health L Università degli Studi di Camerino (UNICAM), Anno accademico 2010/2011 VISTO lo Statuto, emanato con Decreto Rettorale n. 148 del 25 febbraio

Dettagli

BANDO MASTER DI II LIVELLO IN GESTIONE ETICA DELLE RISORSE UMANE. PHILOSOPHICAL COUNSELING E JOB PERFORMANCE REQUISITI DI AMMISSIONE

BANDO MASTER DI II LIVELLO IN GESTIONE ETICA DELLE RISORSE UMANE. PHILOSOPHICAL COUNSELING E JOB PERFORMANCE REQUISITI DI AMMISSIONE BANDO MASTER DI II LIVELLO IN GESTIONE ETICA DELLE RISORSE UMANE. PHILOSOPHICAL COUNSELING E JOB PERFORMANCE REQUISITI DI AMMISSIONE Il Master, aperto a tutti i laureati delle discipline umanistiche, è

Dettagli

Master universitario di I livello in

Master universitario di I livello in Master universitario di I livello in INTEGRAZIONE SCOLASTICA E STRATEGIE DIDATTICHE PER IL SOSTEGNO NELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO. (Corso afferente al Tirocinio Formativo Attivo per

Dettagli

I NUOVI AMBIENTI DI APPRENDIMENTO (MA03)

I NUOVI AMBIENTI DI APPRENDIMENTO (MA03) I NUOVI AMBIENTI DI APPRENDIMENTO (MA03) MASTER ANNUALE DI I LIVELLO 1500 h 60CFU a.a. 2012-2013 Struttura proponente Centro Servizi Territoriali IRSAF/Università Telematica UNITELMA SAPIENZA in cooperazione

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO IN SCIENZE AMMINISTRATIVE

MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO IN SCIENZE AMMINISTRATIVE Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Scienze Politiche Facoltà di Economia Facoltà di Giurisprudenza Bando di concorso per l ammissione al MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO IN SCIENZE

Dettagli

Bando di concorso per l ammissione al Master Universitario di II livello Inpdap Certificated. Master in Energia, Territorio e Ambiente META

Bando di concorso per l ammissione al Master Universitario di II livello Inpdap Certificated. Master in Energia, Territorio e Ambiente META POLITECNICO DI BARI Bando di concorso per l ammissione al Master Universitario di II livello Inpdap Certificated Master in Energia, Territorio e Ambiente META Il Politecnico di Bari e Master Team srl,

Dettagli

in partnership didattica con

in partnership didattica con in partnership didattica con Master di I livello Diritto bancario e finanziario e normativa anti usura in (1500 h 0 CFU) Anno Accademico 2013/2014 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università

Dettagli

IL TECNICO DIRIGENTE DEL NUOVO ENTE LOCALE

IL TECNICO DIRIGENTE DEL NUOVO ENTE LOCALE FACOLTA DI INGEGNERIA BANDO PER L AMMISSIONE AL MASTER DI II LIVELLO IL TECNICO DIRIGENTE DEL NUOVO ENTE LOCALE Anno Accademico 2007 2008 Codice Corso di Studio da inserire nel bollettino di immatricolazione:

Dettagli

Rep. N. 349 Prot. 25846/III/07 Del 29/06/2015

Rep. N. 349 Prot. 25846/III/07 Del 29/06/2015 Rep. N. 349 Prot. 25846/III/07 Del 29/06/2015 IL RETTORE VISTO il D.P.R. 162 del 10.03.1982; VISTO la L. 341 del 19.11.1990; VISTO lo Statuto dell Università degli Studi di Bergamo; VISTO il Regolamento

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA Tor Vergata

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA Tor Vergata UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA Tor Vergata MASTER DI I LIVELLO IN INDICIZZAZIONE DI DOCUMENTI CARTACEI, MULTIMEDIALI ED ELETTRONICI IN AMBIENTE DIGITALE realizzato dalla Facoltà di LETTERE E FILOSOFIA

Dettagli

Master Diritto e Ingegneria delle Imprese Aereo Spaziali D.I.A.S. Master Universitario di primo livello

Master Diritto e Ingegneria delle Imprese Aereo Spaziali D.I.A.S. Master Universitario di primo livello Università degli Studi di Roma "La Sapienza" Facoltà di Economia Sede di Latina Master Diritto e Ingegneria delle Imprese Aereo Spaziali D.I.A.S. Master Universitario di primo livello REGOLAMENTO Anno

Dettagli

DIRITTO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE LIVELLO I - EDIZIONE XIV A.A. 2016-2017

DIRITTO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE LIVELLO I - EDIZIONE XIV A.A. 2016-2017 DIRITTO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE LIVELLO I - EDIZIONE XIV A.A. 2016-2017 Presentazione Il Master si propone la formazione di esperti in diritto del lavoro, con competenze di carattere giuridico,

Dettagli

FACOLTA DI SCIENZE POLITICHE. CONCORSO DI AMMISSIONE AL VII MASTER di II LIVELLO in TUTELA INTERNAZIONALE DEI DIRITTI UMANI A.A.

FACOLTA DI SCIENZE POLITICHE. CONCORSO DI AMMISSIONE AL VII MASTER di II LIVELLO in TUTELA INTERNAZIONALE DEI DIRITTI UMANI A.A. FACOLTA DI SCIENZE POLITICHE CONCORSO DI AMMISSIONE AL VII MASTER di II LIVELLO in TUTELA INTERNAZIONALE DEI DIRITTI UMANI A.A. 2008/2009 Codice corso di studio: 04526 Art. 1 (Campo tematico) La Facoltà

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO: IL SISTEMA MONTAGNA UNIVERSITÀ TELEMATICA TEL.M.A. E UNCEM (UNIONE NAZIONALE COMUNI COMUNITA ENTI MONTANI)

MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO: IL SISTEMA MONTAGNA UNIVERSITÀ TELEMATICA TEL.M.A. E UNCEM (UNIONE NAZIONALE COMUNI COMUNITA ENTI MONTANI) MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO: IL SISTEMA MONTAGNA UNIVERSITÀ TELEMATICA TEL.M.A. E UNCEM (UNIONE NAZIONALE COMUNI COMUNITA ENTI MONTANI) L università telematica TEL.MA (www.unitelma.it) L università

Dettagli

Bando per il Master Universitario di II livello in PAESAGGI DELLE AREE INTERNE Sviluppo locale e gestione sostenibile dei servizi

Bando per il Master Universitario di II livello in PAESAGGI DELLE AREE INTERNE Sviluppo locale e gestione sostenibile dei servizi Bando per il Master Universitario di II livello in PAESAGGI DELLE AREE INTERNE Sviluppo locale e gestione sostenibile dei servizi Anno accademico 2015/2016 L Università degli Studi di Camerino, VISTO lo

Dettagli

Bando per il Master Universitario di II livello in TECNOLOGIE WEB PER LA COMUNICAZIONE E IL MARKETING TURISTICO

Bando per il Master Universitario di II livello in TECNOLOGIE WEB PER LA COMUNICAZIONE E IL MARKETING TURISTICO Bando per il Master Universitario di II livello in TECNOLOGIE WEB PER LA COMUNICAZIONE E IL MARKETING TURISTICO Anno accademico 11/ L Università degli Studi di Camerino, VISTO lo Statuto, emanato con Decreto

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI Aldo Moro

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI Aldo Moro UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI Aldo Moro FACOLTA DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN INFORMATCA E COMUNICAZIONE DIGITALE Art. 1 Finalità (art.2 c.6 art.15

Dettagli

PROGETTAZIONE E GESTIONE DI SISTEMI DI RETE (IV

PROGETTAZIONE E GESTIONE DI SISTEMI DI RETE (IV PROGETTAZIONE E GESTIONE DI SISTEMI DI RETE (IV edizione) Livello I CFU 60 Direttore del corso Franco Fummi, Ordinario di di Elaborazione dell Informazione presso l Università degli Studi di Verona; Comitato

Dettagli

LA PROFESSIONALITA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO

LA PROFESSIONALITA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO Libera Università degli Studi per l Innovazione e le Organizzazioni D.R. n. 724/2012 Anno Accademico 2012/2013 BANDO DI AMMISSIONE MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO (D.M. n. 509 del 3 novembre 1999 e

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2010/2011 MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO (1500 ore 60 CFU) (D.M. n 509 del 03/11/1999 e D.M. n 270 del 22/10/2004) in La valutazione e la programmazione scolastica: il processo di insegnamento-apprendimento

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE GIURIDICHE E DELL ORGANIZZAZIONE

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE GIURIDICHE E DELL ORGANIZZAZIONE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE GIURIDICHE E DELL ORGANIZZAZIONE FACOLTA DI SCIENZE POLITICHE DELLA LIBERA UNIVERSITA DEGLI STUDI PER L INNOVAZIONE E LE ORGANIZZAZIONI (LUSPIO) ROMA

Dettagli

INTEGRAZIONE SCOLASTICA E STRATEGIE DIDATTICHE PER IL SOSTEGNO NELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO.

INTEGRAZIONE SCOLASTICA E STRATEGIE DIDATTICHE PER IL SOSTEGNO NELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO. Master universitario di I livello in INTEGRAZIONE SCOLASTICA E STRATEGIE DIDATTICHE PER IL SOSTEGNO NELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO. (Corso afferente al Tirocinio Formativo Attivo per

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO

MASTER UNIVERSITARIO FACOLTÀ DI ECONOMIA Anno Accademico 2011/2012 MASTER UNIVERSITARIO di II livello in ASSISTENTE ALLA PIANIFICAZIONE STRATEGICA Attivato ai sensi del D.M. 509/99 e D.M. 270/2004 Iª EDIZIONE OBIETTIVI E FINALITÁ

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI STUDIO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI STUDIO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI STUDIO in Scienze e Tecniche Psicologiche dei Processi Mentali CLASSE L 24, ai SENSI DEL D.M. 270/2004 A.A. 2014-2015 TITOLO I - SCIENZE

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI "MAGNA GRÆCIA" DI CATANZARO MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO IN DIRITTO DEL LAVORO (IUS07)

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI MAGNA GRÆCIA DI CATANZARO MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO IN DIRITTO DEL LAVORO (IUS07) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI "MAGNA GRÆCIA" DI CATANZARO MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO IN DIRITTO DEL LAVORO (IUS07) L Università degli Studi "Magna Græcia" di Catanzaro ha attivato per l anno accademico

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL AQUILA Amministrazione centrale Settore master

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL AQUILA Amministrazione centrale Settore master UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL AQUILA Amministrazione centrale Settore master Rep. n. 733-2014 Prot. n.24108 del 5.08.2014 Allegati / Anno2014 tit.iii cl. 5 fasc.11 DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE

Dettagli

FORMAZIONE, GESTIONE E CONSERVAZIONE DI ARCHIVI DIGITALI IN AMBITO PUBBLICO E PRIVATO Anno Accademico 2007/2008-2 edizione

FORMAZIONE, GESTIONE E CONSERVAZIONE DI ARCHIVI DIGITALI IN AMBITO PUBBLICO E PRIVATO Anno Accademico 2007/2008-2 edizione Università degli Studi di Macerata MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN FORMAZIONE, GESTIONE E CONSERVAZIONE DI ARCHIVI DIGITALI IN AMBITO PUBBLICO E PRIVATO Anno Accademico 2007/2008-2 edizione BANDO

Dettagli

Pos. AG Decreto n. 449 IL RETTORE

Pos. AG Decreto n. 449 IL RETTORE Pos. AG Decreto n. 449 IL RETTORE Vista la legge 9.5.89, n. 168; Vista la legge 19.11.90, n. 341; Vista la legge 15.5.97, n. 127; il D.P.R. 27.1.98, n. 25; il D.M. 3.11.99, n. 509 recante norme concernenti

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Master europeo in Storia dell Architettura

Master europeo in Storia dell Architettura Area Servizi per gli studenti e relazioni con il pubblico. Divisione segreterie studenti Master europeo in Storia dell Architettura Bando 2008-2009 Il Rettore visto l art. 3 del D.m. 509/99, ora integrato

Dettagli

IL SEGRETARIO GENERALE CARLO FIORDALISO Firmato

IL SEGRETARIO GENERALE CARLO FIORDALISO Firmato Roma 00199 via di Tor Fiorenza, 35 tel. 06/865081 fax 06/86508235 URL: www.uifpl.it E-mail: segreteria @uilfpl.it Roma, 12 gennaio 2008 SEGRETERIA NAZIONALE ALLE SEGRETERIE REGIONALI UIL FPL Prot. n 76/08/GT/sg

Dettagli

www.legalforma.it T 030.991.03.98 F 030.910.86.16 E formazione@legalforma.it

www.legalforma.it T 030.991.03.98 F 030.910.86.16 E formazione@legalforma.it Percorso di approfondimento a numero chiuso sviluppato in 4 incontri, autonomamente fruibili allestimento a banchi scuola Diritto dell INTERNET e delle NUOVE TECNOLOGIE in ambito CIVILE: questioni giuridiche

Dettagli

Master Universitario di I livello in Didattica e psicopedagogia per i Disturbi Specifici di Apprendimento seconda edizione (A.A.

Master Universitario di I livello in Didattica e psicopedagogia per i Disturbi Specifici di Apprendimento seconda edizione (A.A. Decreto N. 84/2013 Master Universitario di I livello in Didattica e psicopedagogia per i Disturbi Specifici di Apprendimento seconda edizione (A.A. 2012-13) Il Rettore VISTO lo Statuto di autonomia dell

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Regolamento didattico del corso di studio per il conseguimento della laurea in Scienza dei Materiali. Art.1 - Norme generali...1 Art.2 - Obiettivi formativi...2 1. Obiettivi specifici del corso...2 2.

Dettagli

Bando per il Corso di perfezionamento post-universitario in

Bando per il Corso di perfezionamento post-universitario in Bando per il Corso di perfezionamento post-universitario in Tutor on-line Anno accademico 2015/2016 L Università degli Studi di Camerino, in collaborazione con l Università degli studi di Macerata, VISTO

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA. I FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA Anno Accademico 2008-2009

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA. I FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA Anno Accademico 2008-2009 I FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA Anno Accademico 2008-2009 BANDO DEL MASTER DI II LIVELLO IN: PROTEZIONE CIVILE, EMERGENZE ED AIUTI UMANITARI Codice Corso di Studio: n 10687 1. Obiettivi formativi del

Dettagli

Anno Accademico 2015/2016 MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO IN DIRITTO PENALE DI IMPRESA

Anno Accademico 2015/2016 MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO IN DIRITTO PENALE DI IMPRESA Anno Accademico 2015/2016 MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO IN DI IMPRESA DIRETTORE: PROF.SSA PAOLA SEVERINO - - - Visto lo Statuto di autonomia della LUISS Guido Carli, emanato con D.R. n. 7 del

Dettagli

Investiamo per il vostro futuro

Investiamo per il vostro futuro Investiamo per il vostro futuro Bando di attivazione del MASTER DI I LIVELLO in INFORMATICA PER LA COMUNICAZIONE Anno Accademico 2008/2009 E attivato per l anno accademico 2008/2009 il Master di I livello

Dettagli

DECRETO RETTORALE N. 1/14 IL RETTORE. VISTI gli artt. 16 e 17 del DPR 162/82; VISTO l'art. 6 della legge 341/90; VISTO

DECRETO RETTORALE N. 1/14 IL RETTORE. VISTI gli artt. 16 e 17 del DPR 162/82; VISTO l'art. 6 della legge 341/90; VISTO DECRETO RETTORALE N. 1/14 IL RETTORE VISTI gli artt. 16 e 17 del DPR 162/82; VISTO l'art. 6 della legge 341/90; VISTO lo Statuto dell Università; VISTO il Regolamento Didattico di Ateneo; VISTO Regolamento

Dettagli

Regolamento per la disciplina dei servizi a supporto degli studenti con disabilità e con disturbi specifici di apprendimento (DSA).

Regolamento per la disciplina dei servizi a supporto degli studenti con disabilità e con disturbi specifici di apprendimento (DSA). Regolamento per la disciplina dei servizi a supporto degli studenti con disabilità e con disturbi specifici di apprendimento (DSA). Titolo1 NORME GENERALI Art. 1 Principi generali e finalità del servizio

Dettagli

Università degli Studi di Palermo

Università degli Studi di Palermo Liliana Mortelliti Università degli Studi di Palermo Prot.n. 43549 del 25 giugno 2010 Decreto n.2290/2010 del 25 giugno 2010 Il Rettore Visto l art. 3 comma 8 del D.M. n 509 del 03/11/1999 recante norme

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA FACOLTA DI INGEGNERIA BANDO PER L AMMISSIONE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA FACOLTA DI INGEGNERIA BANDO PER L AMMISSIONE FACOLTA DI INGEGNERIA BANDO PER L AMMISSIONE AL MASTER DI II LIVELLO IN ARCHITETTURA, TECNOLOGIA ED ORGANIZZAZIONE DELL OSPEDALE Anno Accademico 2008 2009 Codice Corso di Studio: 10805 Art. 1 Per l anno

Dettagli

UNITA ORGANIZZATIVA COMPLESSA FORMAZIONE POST-LAUREA

UNITA ORGANIZZATIVA COMPLESSA FORMAZIONE POST-LAUREA Università della Calabria - Amministrazione Centrale D.R. n.1866 del 01/10/2014 UNITA ORGANIZZATIVA COMPLESSA FORMAZIONE POST-LAUREA IL RETTORE VISTO il D.R. 23 marzo 2012 n. 562 con il quale è stato emanato

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Università Telematica Leonardo Da Vinci

Università Telematica Leonardo Da Vinci Università Telematica Leonardo Da Vinci In collaborazione con il Sindacato Federazione Lavoratori Pubblici e Pubbliche Funzioni Settore Scuola - Sede Provinciale di Foggia A.A. 2012/2013 Corso di Perfezionamento

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO IN LEGAL ADVISOR AND HUMAN RESOURCES MANAGEMENT

MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO IN LEGAL ADVISOR AND HUMAN RESOURCES MANAGEMENT Anno Accademico 2015/2016 MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO IN LEGAL ADVISOR AND HUMAN RESOURCES MANAGEMENT DIRETTORE: PROF. ROBERTO PESSI - - - Visto lo Statuto di autonomia della LUISS Guido Carli,

Dettagli

IL RETTORE. VISTO l art. 3 del D.M. 509/99, ora integrato e/o modificato dal D.M. 270/04; VISTO l art. 2 del Regolamento Didattico di Ateneo;

IL RETTORE. VISTO l art. 3 del D.M. 509/99, ora integrato e/o modificato dal D.M. 270/04; VISTO l art. 2 del Regolamento Didattico di Ateneo; Area Studenti Divisione Segreterie Studenti Ufficio Post Lauream Repertorio n. 1351/09 Prot 25764del 24/07/2009 IL RETTORE VISTO l art. 3 del D.M. 509/99, ora integrato e/o modificato dal D.M. 270/04;

Dettagli