Testi de Il Giullare e altre storie

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Testi de Il Giullare e altre storie"

Transcript

1 Testi de Il Giullare e altre storie Il Giullare / 2. Il Nano di corte / 3. Il Viandante / 4. Il Castello / 5. Il Condannato / 6. Il Boia / 7. Il Re / 8. La Strega di Portobello / 9. Oltre in cancello / 10. Il Paese / 11. Io dico basta (bonus track)

2 IL GIULLARE C'era un giullare in paese viveva di risa di gente chiedeva quel poco, quel niente aveva assai poche pretese. Viveva annusando la notte beveva sognando castelli rischiava fra sassi e coltelli mostrava trofei d'ossa rotte. Io posso dirvi soltanto che il cielo era nero e pulito e quant'era vero quel pianto negli occhi dell'uomo impaurito. E c'era una palla di vetro splendeva decisa e sicura e quant'era scuro l'argento e com'era rossa la luna. "Sul trono c'è un uomo cattivo che uccide chi piange di fame che ha appeso mio nonno a un ulivo" era questo che urlava il giullare. "E voi che mi state a guardare mentre muoio col boia vicino io vi chiedo di potermi scusare ma di fronte al Re non mi inchino". E la gente cominciò ad urlare a occupare le strade e i giardini liberarono in fretta il giullare e scapparono urlando: "assassini!". Ci son giorni in cui tutto è perduto e la sola speranza è la vita al Giullare bastò un minuto per capire che non era finita.

3 IL NANO DI CORTE Stanotte il nano ti offre da bere, se resti a ascoltarlo, se resti a sedere. Di giorno al castello fa quel che conviene. Di notte è piu alto se ha in mano un bicchiere. Ti dice che è stanco, che ride col pianto. Ha la faccia di chi vende la sua sfortuna al re che gli sputa e ride la sua statura, ma la notte non piange, "com'è alta la luna.." RE: "Dite al nano di usare il vestito" Ride il Re, divertito. "Quel pezzo di uomo fa schifo, non mi arriva all'ombelico" NANO: "Mio sovrano la guardo dal basso, com'è bello, com'è alto.. ma si segga, oggi è giorno di festa, poggi i suoi piedi sulla mia testa" Se mia madre sapesse la vita che faccio, un paese che ride quasi fossi un pagliaccio. Mamma, cullami ancora e nascondimi al Re, è lui l'uomo cattivo che ferì anche te. E l'amore l'ho avuto perché da bimbo ci riesci non ci pensi al futuro non ci credi che cresci. E l'amore ho perduto in un cespuglio di more, fra le spine è caduto e ha graffiato il mio cuore.

4 RE: "Dov'è il nano? è già tardi e non c'è!" Urla il Re, grida il Re. "Cavaliere, lo vada a cercare! corra forte, me lo deve trovare" CAVALIERE: "Al castello lo riporterò, oh mio Re, è così che farò" E nel borgo ora c'è un cavaliere in cerca di un nano che non sanno vedere Il paese non sa il nano dov'è, fra le mura del borgo il nano non c'è Il cavaliere domanda dovunque lui vada e promette a chi mente di puntare la spada Ma il paese non parla quando dovrebbe parlare E si diverte alle spalle di chi non vuole ascoltare Come quel cavaliere che ormai stanco e impaurito sa che senza quel nano lui sarà ben punito. Fuori le mura c'è un cavaliere che piange stanco e solo accarezza il ruscello si sciacqua le lacrime e trema la paura di tornare al castello "Morirò condannato dal cielo Forse il nano almeno è morto sereno O forse non è mai esistito" Triste, ferito.. il nano è partito.

5 IL VIANDANTE "Adesso sapete che dietro ogni muro montagna, foresta c'è un posto sicuro.." "Adesso sapete che dietro ogni muro montagna, foresta c'è un posto sicuro.." "..e allora da oggi comincerete a cantare parole bagnate dall'acqua del mare" Così disse il vecchio asciugandosi gli occhi riempendo il suo secchio di sogni interrotti Così mi insegnò e da oggi mi siedo e ascolto se vedo la pace e il vigneto. Ci vuole coraggio per lasciare il presente a restare seduti non ci vuole niente Ho rotto il silenzio dopo averlo colpito ho scelto di amarmi e sono partito Dentro le tasche non resta piu niente Sopra le spalle risate di gente Negli occhi il ricordo di amori lontani ma ieri è già oggi e oggi è domani

6 Di castelli ne ho visti ma resto qua giù coi piedi per terra col naso all'insù E che questo vi serva a capire l'errore di chi sta fermo e osserva il suo viaggio nel cuore Stupido è chi resta chi resta a guardare con le braccia sulla testa aspettando da mangiare E voi continuate a spaccarvi la schiena a dovere che io mi allaccio le scarpe e mi offro da bere Nessuno mi afferra sono uno sparviero che si annoia per terra e così sceglie il cielo E ora fate spazio è arrivato il viandante porgete una sedia una delle tante lui conosce le strade lui colora le piante adesso è vicino domani è distante ha lanciato la freccia l'ha seguita all'istante e sorride perché non ha sudditi e non ha Re.

7 IL CASTELLO Soltanto in pochi puntano il dito per indicarlo dal borgo impaurito per non scordare che dalla montagna il Re controlla e punisce chi sbaglia I rami neri sono zampe di ragno che si avviluppano e lasciano il segno disegno di una ragnatela infinita che succhia, dai muri, la vita "Io lo farò, stanotte sul tardi sfiderò la nebbia in faccia ai codardi e se gli altri non vogliono e anche tu hai paura andremo soli.. io e la luna" "Io non ti lascio da solo e lo sai quel che già vedo tu lo vedrai non sarà il buio a serrarmi la strada sarò il tuo scudo, sarai la mia spada." Allora andiamo! Se non proviamo Non lo sapremo, non capiremo quello che siamo "Allora andiamo apri le mani impugna il tuo sogno che da domani profumerà di libertà" Viola è la notte, bianca è la nebbia sottile, in silenzio si infila fra gli speroni a picco sul mare si mischia col vento che asciuga il sale Il Re ha ordinato e si è vendicato su quei contadini che non hanno pagato stanotte un fuoco si scorge lontano e brucian le case, brucia il campo di grano "Io non ci sto e lo urlo piu forte io non sto fermo davanti alla morte amico, se stringi i pugni e osi perderanno i tanti, vinceranno i pochi" "Quest'epoca amara va avanti e persiste qui quel che non vedi, non esiste Ma quanto sangue non si vede ma c'è versato nel calice bevuto dal Re"

8 Allora andiamo! Se non proviamo Non lo sapremo, non capiremo quello che siamo "Allora andiamo apri le mani impugna il tuo sogno che da domani profumerà di libertà" Allora andiamo! Se non proviamo Non lo sapremo, non capiremo quello che siamo "Allora andiamo apri le mani impugna il tuo sogno che da domani profumerà di libertà"

9 IL CONDANNATO Guardo fuori e penso solo a te piove forte come piace a me rubai per sfamare nostro figlio e sai che al Re non chiederò perdono mai. Sento ancora il profumo di quei giorni spesi a sognare orti e frutta, ti ricordi? una casa e tanti cani anche se io amo i gatti perché si cambia per restare soddisfatti Ma ora che.. io sono qui a contare gli ultimi attimi piangi amore, piangi forte tra la folla che, contenta, grida: "a morte!" Questo freddo, sarà il tempo o la paura? forte il vento soffia la neve sulla pianura io che da bimbo correvo col mio aquilone ora sto fermo a guardare il cielo da una prigione Ecco i passi di chi mi condurrà dal boia mistero di uomo che taglia la sua noia enigma di vita che decide chi è cattivo e risparmia chi è già morto dentro ma sembra vivo Ma ora che.. io sono qui a contare gli ultimi attimi piangi amore, piangi forte tra la folla che, contenta, grida: "a morte!" E' solo un po di vita che non è piu la mia l'ho persa, è finita, è scivolata via..

10 IL BOIA Nero, nero, nero come il cappuccio come il pensiero scuro, scuro, scuro taglio la vita in un colpo sicuro Ma anche io una vita l'avevo ed era importante nel giardino segreto del Re davo vita alle piante prima che mi trovasse sul prato ad amar la regina e da allora sono costretto alla ghigliottina Nero, nero, nero come il cappuccio come il pensiero scuro, scuro, scuro taglio la vita in un colpo sicuro Ad ogni condanna mi scoppia nel cuore una guerra Raccolgo il sangue e, da giardiniere, lo dono alla terra e la notte non riesco a dormire e sogno le grida del condannato che piange e mi guarda.. la folla divertita Basta, io vado via via da qui e da quel castello cara vita mia non puoi giocare quest'eterno duello Nero, nero, nero come il cappuccio come il pensiero scuro, scuro, scuro taglio la vita in un colpo sicuro Quando, sconfitto, mi arrendo alla vita e il sudore mi bagna ritrovo la pace tra i faggi e i cerri della montagna Poi torno al paese e negli specchi cerco e non scorgo quella mia faccia che nemmeno ricordo Ed è tutto nero, nero, nero come il cappuccio come il pensiero E' scuro, scuro, scuro taglio la vita in un colpo sicuro Che buffa cosa, io che di facce ne ho viste tante dalla puttana, al contadino, al cartomante Per questo corro tutta la notte a graffiare i muri per pugnalare i ricordi e gettarli negli angoli scuri

11 Basta, io vado via via da qui e da quel castello cara vita mia non puoi giocare quest'eterno duello Basta, io vado via via da qui e da quel castello cara vita mia non puoi giocare quest'eterno duello Nero, nero, nero come il cappuccio come il pensiero scuro, scuro, scuro taglio la vita in un colpo sicuro Nero, nero, nero come il cappuccio come il pensiero scuro, scuro, scuro taglio la vita in un colpo sicuro Nero, nero, nero come il cappuccio come il pensiero scuro, scuro, scuro taglio la vita in un colpo sicuro

12 IL RE Io cancellerò le mattine mi soffierò il naso mi sporcherò la bocca di terra e mi amerò. Ubbidirò alla notte assassinerò il freddo aspetterò che qualcuno mi odi o gridi,pianga.. perché: "Il Re è cattivo" Frantumerò la luna in piccoli spicchi di luce vibrante nell'acqua sarà il mio sasso a lasciarla ferita sarà la morte dell'onda a ridarle la vita Starò fermo sulle pietre del gioco in equilibrio alla luce del fuoco sul filo arancione di un soffio di gioia sarò io, con lo scettro, a indicarvi la noia Insulterò ogni tasto, ogni corda, ogni nota finché non sarò io, soltanto io, a decidere il suo suono non piangerò, questo no. Resterò....a pensarmi ancora un po' Poi me ne andrò ad aspettare le mattine e le cancellerò finché accetterò il mio essere ridicolo, pesante anche un Re non si sente sempre importante Comprerò un sorriso che non è il tuo dimenticato da labbra sporche d'oro consumato da notti che piu non mi chiedi cambierò qualche sedia per restare in piedi E ve ne andrete via scapperete via... Ma quando, stremati, cadrete e mi implorerete pietà guardandomi dal basso, in me vedrete la vostra unica chance Chiederete di voler uscire ma uscita non sarà e come la regina mi insegnò: mi scanserò.

13 LA STREGA DI PORTOBELLO Dio del bosco, del fiume e dei serpenti Dio della terra nera e di tutte le correnti Dio di tutti i pesci e della schiuma del mare insegnami a insegnare Dio dei pipistrelli, del viola dentro il cielo Dio del mare aperto che abbraccia il mondo intero Dio dell'acqua fresca, fuori dalle sorgenti Dio dei delinquenti Sono la strega di Portobello!..di Portobello. Dio del sangue secco mischiato alla vernice versato sopra il legno che è questa cicatrice del prezzo che ho pagato per essere migliore di un mondo traditore E il merito piu grande non è mai di chi soffre ma di chi riceve senza sentirsi in debito la notte e tutto ciò che abbiamo, un giorno sarà dato a chi amiamo o a chi abbiamo odiato Sono la strega di Portobello!..di Portobello.

14 OLTRE IL CANCELLO Se apri il cancello scopri fontane e scherzi di luci sull'erba bagnata il Re ci si sdraia a toccar le puttane Principi azzurri per la regina affamata Tanti principi azzurri.. e la regina è bagnata. Ma se entra un povero, sai cosa vede? vallate e distese di terre in collina e mai piu un Re che ruba e non chiede la frutta, gli ortaggi e la figlia carina che rapisce ogni volta per una sveltina "Puoi strofinare i fichi d'india sul viso di un prigioniero e contargli le grida e saltargli sui denti contento e deciso per lui sarà sangue per te sarà vita per lui sarà morte, per te gioia infinita.." "..Qui sei il benvenuto e ti offro il mio vino colore del sangue che ci ha fatto fratelli ti regalo lo scettro se mi aiuti a trovare quel porco schifoso che è riuscito a scappare ora il popolo adora quel maledetto giullare." "Mio fratello ti aiuto ma dammi dei soldi poi mi serve un cavallo e tanto mangiare troverò quel furfante che anche a me ha colpito procurandomi in faccia lo sfregio che ha inciso e ora son condannato a mascherarmi il viso" "Ti ringrazio del gesto e della bontà ecco i soldi, il cavallo e cibo a volontà torna presto!" sentì dire, ma lui non era il fratello tolse la maschera e il giullare corse via....oltre il cancello.

15 IL PAESE C'è un forte profumo d'arancio nell'aria di questo mattino e il sole asciuga le foglie bagnate dal pianto di un contadino Falene che aspettano il buio per essere ancora sedotte da odori e colori che sprigionerà piu tardi la bella di notte E tutto comincia a svegliarsi il fiore inizia ad aprirsi coraggio venite api golose di polline e calici d'acqua volate e pungete chi ruba il miele dal vostro alveare e mi raccomando mettetevi in fila per rassicurare la vostra regina. Mettete, mettete, mettetevi in fila E rassicurate la vostra regina. Ma ogni terra ha la sua gramigna così difficile da strappare come il pinolo dentro la pigna come ogni cielo ha il suo temporale Il paese racconta leggende ma non c'è nessuno che gli risponda e chi tradisce la legge del Re sarà gettato nella gola profonda. Ma tu non pensare, lavora e vedrai che sulla gogna non finirai non ti impicciare, fatica ed avrai vita pulita e priva di guai. Ma cos'è quella folla? quella coda di serpente Profumi di spezie rumori di gente Il re si diverte a vederci suonare il mercato è aperto si può (si deve)..rubare Stravaccarsi sul proprio trono significa prendere a calci chi casca tanto non ti sporchi le mani se le hai tenute sempre in tasca

16 Allora ecco che il paese dice di si al proprio sire e crede alle balle che gli racconta perché è piu bello restare a dormire Ma non si può restare a guardare mentre condannano un altro giullare fischiano e ridono al nano di corte macchiando di sangue la sorte torturano streghe e viandanti non nascondetevi, fatevi avanti! Ma si.. bendatevi pure per non guardare chi uccide la scure E fatevi ancora coccolare da favole false di un gioco feudale. Ma ogni imperatore vive perché se ha fame puo mangiare dormire, sguazzare, grugnire proprio come un degno maiale E tu stai zitto non chiedere cosa succede distruggi il vero, proteggi il finto qui dorme chi sogna, tace chi vede. Ma tu non pensare, lavora e vedrai che sulla gogna non finirai non ti impicciare, fatica ed avrai vita pulita e priva di guai. Fatevi avanti giullari, viandanti non restate lontani raggiungeteci, nani Ancora piu avanti sotto a chi tocca questo enorme castello diventerà rocca! Tu non pensare, lavora e vedrai che sulla gogna non finirai non ti impicciare, fatica ed avrai vita pulita e priva di guai. Ma tu non pensare, lavora e vedrai che sulla gogna non finirai non ti impicciare, fatica ed avrai vita pulita e priva di guai.

17 IO DICO BASTA Avete tolto la musica, avete tagliato l erba, resta solo chi mastica la vostra politica di merda. C avete tolto il coraggio e lo spirito per camminare, resta solo il miraggio di un gatto in mezzo al mare. Avete bloccato il respiro alla gente come noi, resta solo la pioggia che batte sui vostri eroi. Ma a tutto quel che resta.. io dico: basta Avete tolto il brusio e tutto quel che era suo, resta quel che è mio, resta quel che è tuo. Avete tolto i colori e la voglia di piangere ancora, restano solo i fiori ma anche loro andranno alla malora. Avete rimosso l indignazione e trasformata in un ghigno, resta chi vive tutta la vita come fosse un eterno sbadiglio. Ma a tutto quel che resta.. io dico: basta Avete spazzato via la terra rubando le nostre armoniche, vi resta in tasca una guerra in cambio di bombe atomiche. Avete strappato gli alberi e piantato cartelli stradali, avete ucciso stranieri: gridano nel fango come maiali.

18 Avete ridotto la dignità ad un cumulo di macerie, con il culo sui vostri sofà e gli schiavi nelle miniere. Ma a tutto quel che resta.. io dico: basta Avete mangiato mortadella e brindato alla faccia nostra, candidando quella piu bella e giocando alla solita giostra. Avete succhiato dai buchi, cancellato i ricordi dagli occhi. Signori, siate i benvenuti nel regno dei balocchi. Avete chiuso, dimenticato disintegrato l informazione. La vostra censura c avete insegnato e noi vi spegniamo la televisione. E a tutto quel che resta.. diciamo: basta Avete stuprato città vomitando inceneritori, resta chi non sa di pagare i propri tumori. Avete scondinzolato sculettando e gridando: "vittoria" Tutti i fogli avete strappato cancellando la memoria. Venite un momento a guardare, noi siamo la gente che chiamate: "pazza" Avete ignorato chi vuole cambiare e mo vi beccate tutta la piazza! E a tutto quel che resta.. diciamo: basta!

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

IL SOGNO di GIUSEPPE Canzoni

IL SOGNO di GIUSEPPE Canzoni IL SOGNO di GIUSEPPE Canzoni CANZONE: QUESTO VESTITO BELLISSIMO Giacobbe: Ecco, figlio qui per te una cosa certo che ti coprirà, ti scalderà, e poi sarà un pensiero mio per te. Ti farà pensare a me, al

Dettagli

PADRE MAESTRO E AMICO

PADRE MAESTRO E AMICO PADRE MAESTRO E AMICO Padre, di molte genti padre, il nostro grido ascolta: è il canto della vita. Quella perenne giovinezza che tu portavi in cuore, perché non doni a noi? Padre, maestro ed amico noi

Dettagli

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

VENERDì 5 GIUGNO 2009 ALLE ORE 17 - PRESSO LA SCUOLA DELL INFANZIA

VENERDì 5 GIUGNO 2009 ALLE ORE 17 - PRESSO LA SCUOLA DELL INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO E. TOTI - Scuola statale dell Infanzia di Musile di Piave - A.S..2008-09 VENERDì 5 GIUGNO 2009 ALLE ORE 17 - PRESSO LA SCUOLA DELL INFANZIA Siete invitati alla nostra festa che si

Dettagli

BELLA LUNA (Marco Calliari / Marco Calliari, Lysandre Champagne, Carlos Araya, Luzio Altobelli, Alexis Dumais)

BELLA LUNA (Marco Calliari / Marco Calliari, Lysandre Champagne, Carlos Araya, Luzio Altobelli, Alexis Dumais) BELLA LUNA (Marco Calliari / Marco Calliari, Lysandre Champagne, Carlos Araya, Luzio Altobelli, Alexis Dumais) Quando la notte scende giu devo mi fidare Mi fidare su sta luce se ci sei E se ci sei tu in

Dettagli

Sono Nato Per Essere Veloce

Sono Nato Per Essere Veloce 01 - Nato Per Essere Veloce roppo veloce sta correndo la mia vita troppo veloce scorre via la musica musica selvaggia? furiosa adrenalina frenetico sussulto, incontrollabile rumore Sono Nato Per Essere

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19 01 - Voglio Di Piu' Era li', era li', era li' e piangeva ma che cazzo hai non c'e' piu',non c'e' piu',non c'e' piu' e' andato se ne e' andato via da qui Non c'e' niente che io possa fare puoi pensarmi,

Dettagli

RIASSUNTO DELLO SPETTACOLO

RIASSUNTO DELLO SPETTACOLO Voci Narrazione di Claudio Milani Con Claudio Milani Testo Francesca Marchegiano Illustrazioni e Scene Elisabetta Viganò, Armando Milani Musiche e canzoni Sulutumana, Andrea Bernasconi Cantante lirica

Dettagli

(da La miniera, Fazi, 1997)

(da La miniera, Fazi, 1997) Che bello che questo tempo è come tutti gli altri tempi, che io scrivo poesie come sempre sono state scritte, che questa gatta davanti a me si sta lavando e scorre il suo tempo, nonostante sia sola, quasi

Dettagli

Gaia. Il viaggio continua

Gaia. Il viaggio continua Gaia Il viaggio continua Laura Virgini GAIA Il viaggio continua Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Laura Virgini Tutti i diritti riservati A Te che Hai reso possibile l impossibile. A Te

Dettagli

Si precisa che i testi con accordi sono da intendersi esclusivamente a uso di studio, di ricerca e di divulgazione delle opere di Francesco De

Si precisa che i testi con accordi sono da intendersi esclusivamente a uso di studio, di ricerca e di divulgazione delle opere di Francesco De Alice non lo sa (1973) www.iltitanic.com - pag. 1 ,4,,4, Alice guarda i gatti e i gatti guardano nel sole ALICE RE RE4 RE mentre il mondo sta girando senza fretta. Irene al quarto piano è lì tranquilla,

Dettagli

UN VIAGGIO NEL PAESE DELLE EMOZIONI. adesso che abbiamo la strada ferrata in mezza giornata si viene e

UN VIAGGIO NEL PAESE DELLE EMOZIONI. adesso che abbiamo la strada ferrata in mezza giornata si viene e UN VIAGGIO NEL PAESE DELLE EMOZIONI adesso che abbiamo la strada ferrata in mezza giornata si viene e si va Il paese della RABBIA 1. Dove si sente la rabbia 2. Io mi arrabbio quando 3. Cosa mi aiuta 4.

Dettagli

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2 Volto che sfugge, nebbia di idee, 9 tu sei solo una grossa bugia! SIb7+ Ti dicono tutti che hai dei talenti, LA9 in fondo ci speri che così sia! RITORNO ALLA CAVA RAP Questo è il mio mondo, qui sono il

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

AUGURI MAMME! FESTA DELLA MAMMA 2011 CLASSE 4C DE FILIPPO. La mia mamma

AUGURI MAMME! FESTA DELLA MAMMA 2011 CLASSE 4C DE FILIPPO. La mia mamma AUGURI MAMME! FESTA DELLA MAMMA 2011 CLASSE 4C DE FILIPPO La mia mamma La mia mamma con la giacca in mano, sempre pronta a portarmi ovunque sia, con gli occhioni color terra. Io la guardo e penso a tante

Dettagli

L'orologio. di Nello Filippetti

L'orologio. di Nello Filippetti L'orologio di Nello Filippetti E il bimbo sognava l orologio che camminava giorno e notte, il cuore di smalto fiorito che nel fiore della vita la mamma dette al babbo in segno di lei, perché traducesse

Dettagli

Giovani poeti crescono.

Giovani poeti crescono. Giovani poeti crescono. L amicizia Passa un aereo Passa un treno Ma cosa si portano sul loro sentiero? E un qualcosa di luminoso Sarà la notte che fugge via o forse solo la vita mia?. Ora ho capito che

Dettagli

Wretched - Libero Di Vevere, Libero Di Morire. Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 03:35

Wretched - Libero Di Vevere, Libero Di Morire. Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 03:35 01 - Come Un Cappio Un cappio alla mia gola le loro restrizioni un cappio alla mia gola le croci e le divise un cappio che si stringe, un cappio che mi uccide un cappio che io devo distruggere e spezzare

Dettagli

Roberta Santi AZ200. poesie

Roberta Santi AZ200. poesie AZ200 Roberta Santi AZ200 poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Roberta Santi Tutti i diritti riservati T amo senza sapere come, né quando né da dove, t amo direttamente, senza problemi né orgoglio:

Dettagli

Lia Levi. La portinaia Apollonia. orecchio acerbo DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI

Lia Levi. La portinaia Apollonia. orecchio acerbo DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI Lia Levi La portinaia Apollonia DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI orecchio acerbo Premio Andersen 2005 Miglior libro 6/9 anni Super Premio Andersen Libro dell Anno 2005 Lia Levi La portinaia Apollonia DISEGNI

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

LA BALLERINA. Chiara Boscolo IIIA

LA BALLERINA. Chiara Boscolo IIIA Sulle ali del tempo, sorvolo il vento. Viaggio per conoscere i luoghi del mondo. Il sentiero è la scia dell arcobaleno. Nei miei ricordi il verde della foresta, il giallo del sole, l azzurro ed il blu

Dettagli

1 Premio sez. Poesia. C era una volta.

1 Premio sez. Poesia. C era una volta. 1 Premio sez. Poesia C era una volta. C era una volta una bimba adorabile ben educata e un sorriso invidiabile. Nulla le mancava, tutto poteva, una vita da sogno conduceva. C era una volta un bimbo adorabile

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

LE NOSTRE CANZONI DI NATALE

LE NOSTRE CANZONI DI NATALE CANZONE: LE NOSTRE CANZONI DI NATALE VIENI BAMBINO TRA I BAMBINI Quando la notte è buia E buio è anche il giorno, non credi che il domani potrà mai fare ritorno. Quando la notte è fredda C è il gelo nel

Dettagli

Poesie, filastrocche e favole per bambini

Poesie, filastrocche e favole per bambini Poesie, filastrocche e favole per bambini Jacky Espinosa de Cadelago Poesie, filastrocche e favole per bambini Ai miei grandi tesori; Elio, Eugenia ed Alejandro, coloro che ogni giorno mi fanno crescere

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le Indice Introduzione 7 Miagolina si presenta 11 Quella volta che Miagolina è caduta nel buco della vasca 24 Quando è nato Spigolo 44 Miagolina e le parole storte 56 Spigolo va all asilo 75 Miagolina si

Dettagli

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Scarica questo libretto Ascolta le canzoni in MP3 http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Canti con accordi 1 Lo spirito e la sposa z do

Dettagli

MORENDO. Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C.

MORENDO. Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C. Scuola primaria E. Fermi di Bogliasco anno scolastico 2014/2015 1 MORENDO Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C.) 2 IL

Dettagli

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale PROGETTO MUSICA e TEATRO La storia del Natale Il Progetto Musica e Teatro per l anno scolastico 2014/2015 è nato dalla decisione di tutti gli insegnanti del plesso di voler proseguire nel potenziamento

Dettagli

ANGELA RAINONE POESIE

ANGELA RAINONE POESIE 1 ANGELA RAINONE POESIE EDIZIONE GAZZETTA DIE MORRESI EMIGRATI Famiglia Rainone Angela Lugano Svizzera 2 3 PREFAZIONE Tra i giovani che hanno sporadicamente inviato delle poesie per pubblicarle sulla Gazzetta

Dettagli

BEATO L UOMO. Camminiamo sulla strada. me l'hai detto, son sicuro, non potrai scordarti di me.

BEATO L UOMO. Camminiamo sulla strada. me l'hai detto, son sicuro, non potrai scordarti di me. BEATO L UOMO Beato l'uomo che retto procede e non entra a consiglio con gli empi e non va per la via dei peccatori, nel convegno dei tristi non siede. Nella legge del Signore ha risposto la sua gioia;

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

Viveva nell azzurra acqua del mare e giocava a dondolarsi con tutti i suoi. Acqua acqua acqua. io con te posso giocare. io con te voglio volare,

Viveva nell azzurra acqua del mare e giocava a dondolarsi con tutti i suoi. Acqua acqua acqua. io con te posso giocare. io con te voglio volare, Viveva nell azzurra acqua del mare e giocava a dondolarsi con tutti i suoi fratellini e tutte le sue sorelline. Acqua acqua acqua io con te posso giocare io con te voglio volare, per danzare con le onde

Dettagli

Lei ama vero? Certo che ama, si vede. Si vede come è seduta, come affronta questa serata. Lei ama ama!

Lei ama vero? Certo che ama, si vede. Si vede come è seduta, come affronta questa serata. Lei ama ama! Lei ama vero? Certo che ama, si vede. Si vede come è seduta, come affronta questa serata. Lei ama ama! Si vede subito quando una donna ama. E più disponibile ad accettare uno come me. L amore vero, di

Dettagli

A cura della redazione del sito www.testoeaccordi.it Pag. 1

A cura della redazione del sito www.testoeaccordi.it Pag. 1 INDICE 1 Va bene va bene cosi... 2 2 Colpa d Alfredo... 3 3 Deviazioni... 4 4 Fegato fegato spappolato... 5 5 Vita spericolata... 7 6 Ogni volta... 8 7 Albachiara... 9 8 Bollicine... 10 9 Siamo solo noi...

Dettagli

BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA Beati voi, beati voi, beati voi, beati voi. BEATI VOI

BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA Beati voi, beati voi, beati voi, beati voi. BEATI VOI BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA MI FA#-7 Se sarete poveri nel cuore, beati voi: LA6 MI sarà vostro il Regno di Dio Padre. MI FA#-7 Se sarete voi che piangerete, beati voi, LA6 MI perché

Dettagli

Comunità Pastorale Maria Regina della Famiglia. Festa del Perdono. CELEBRAZIONE della PRIMA CONFESSIONE. 21 novembre 2015

Comunità Pastorale Maria Regina della Famiglia. Festa del Perdono. CELEBRAZIONE della PRIMA CONFESSIONE. 21 novembre 2015 Comunità Pastorale Maria Regina della Famiglia Festa del Perdono CELEBRAZIONE della PRIMA CONFESSIONE 21 novembre 2015 Parrocchia di Madonna in campagna e Santi Nazaro e Celso di Arnate in Gallarate (VA)

Dettagli

Candela bianca. Silvia Angeli

Candela bianca. Silvia Angeli Candela bianca È successo ancora. Il buio della stanza mi chiama alla realtà. Abbandono riluttante le coperte calde, rifugio sicuro e accendo una candela bianca, con la sua fiamma dorata. È successo di

Dettagli

le #piccolecose che amo di te

le #piccolecose che amo di te Cleo Toms le #piccolecose che amo di te Romanzo Proprietà letteraria riservata 2016 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-08605-9 Prima edizione: febbraio 2016 Illustrazioni: Damiano Groppi Questo libro

Dettagli

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Attimi d amore Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Distesa davanti alla collina Occhi verdi come il prato distesa e non pensi a nulla. Ricordo

Dettagli

Unità III Gli animali

Unità III Gli animali Unità III Gli animali Contenuti - Fattoria - Zoo - Numeri Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Roberto racconta L Orsoroberto si presenta e racconta ai bambini un poco di sé. L Orsoroberto ama mangiare il miele,

Dettagli

Gesù bambino scrive ai bambini

Gesù bambino scrive ai bambini Gesù bambino scrive ai bambini Leonardo Boff scrive a Gesù Bambino sul materialismo del Natale Il materialismo di Babbo Natale e la spiritualità di Gesù Bambino Un bel giorno, il Figlio di Dio volle sapere

Dettagli

FIABE CINESI E TIBETANE

FIABE CINESI E TIBETANE http://web.tiscali.it FIABE CINESI E L'uccello a nove teste La pantera I geni dei fiori TIBETANE Le montagne innevate e l'uccello della felicità. L'UCCELLO A NOVE TESTE C'erano una volta un re e una regina

Dettagli

SALVIAMO LA TERRA INQUINAMENTO AMBIENTALE. Scuola dell Infanzia Paritaria San Giuseppe - Portegrandi a.s. 2013

SALVIAMO LA TERRA INQUINAMENTO AMBIENTALE. Scuola dell Infanzia Paritaria San Giuseppe - Portegrandi a.s. 2013 Scuola dell Infanzia Paritaria San Giuseppe - Portegrandi a.s. 2013 Insegnanti : Sartorel Vania e Serena Costantini Con la collaborazione audio e video di alcuni genitori SALVIAMO LA TERRA CORO : la terra

Dettagli

Nonno Toni sentì un urlo di rabbia

Nonno Toni sentì un urlo di rabbia Operazione Oh no! Nonno Toni sentì un urlo di rabbia provenire dalla cameretta di Tino. Salì le scale di corsa, spalancò la porta e si imbatté in un bambino con gli occhi pieni di lacrime. Tino aveva in

Dettagli

La donna e l uva. Fotografie e versi di. Ico Gasparri 2005-2006

La donna e l uva. Fotografie e versi di. Ico Gasparri 2005-2006 La donna e l uva Fotografie e versi di Ico Gasparri 2005-2006 (1) A02232 corri corri corri e soffri e salta sul cuore della terra e quando sarai felice salta e ridi e porta con te i figli tuoi a ridere

Dettagli

Lo Spirito sospinse Gesù nel deserto e nel deserto rimase quaranta giorni tentato da Satana. (Mc 1,12-13)

Lo Spirito sospinse Gesù nel deserto e nel deserto rimase quaranta giorni tentato da Satana. (Mc 1,12-13) Il deserto di Tamanrasset in Algeria Lo Spirito sospinse Gesù nel deserto e nel deserto rimase quaranta giorni tentato da Satana. (Mc 1,12-13) «Rabbì è bello per noi essere qui. Facciamo tre capanne».

Dettagli

IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro ***

IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro *** IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro *** Dormi. Lo ricordavo bene il tuo sonno: fragile e immobile di notte, inquieto e sfuggente al mattino. Ho messo su il disco

Dettagli

Ti voglio bene, mamma

Ti voglio bene, mamma F E S T A della... Ti voglio bene, mamma! Dettato Ti voglio bene mamma, quando mi sveglio e vedo il tuo viso che mi sorride. Ti voglio bene mamma, quando pranziamo insieme e poi mi aiuti a fare i compiti.

Dettagli

Federico Platania Il primo sangue Copyright 2008 Via Col di Lana, 23 Ravenna Tel. 0544 401290 - fax 0544 1390153 www.fernandel.it fernandel@fernandel.it ISBN: 978-88-87433-89-0 Copertina di Riccardo Grandi

Dettagli

SPETTACOLO DI NATALE 2014

SPETTACOLO DI NATALE 2014 Sabato 20 Dicembre 2014 SPETTACOLO DI NATALE 2014 TUTTO IL MONDO FESTEGGIA IL NATALE Carissime famiglie, mamme, papà, fratelli, sorelle, nonni, zii Benvenuti a tutti! Eccoci anche quest anno alle porte

Dettagli

Marco Marcuzzi. Pensieri IL SAMARITAN ONLUS

Marco Marcuzzi. Pensieri IL SAMARITAN ONLUS Marco Marcuzzi Pensieri IL SAMARITAN ONLUS PREFAZIONE Questi pensieri sono il frutto dell esperienza di vita e dell intuizione di un amico che ancora oggi coltiva con cura, pazienza e amore la sua anima.

Dettagli

Vasco Rossi Buoni o Cattivi

Vasco Rossi Buoni o Cattivi Vasco Rossi Buoni o Cattivi si può spegnere ogni tanto il pensiero smettere almeno di crederci per davvero e non essere più schiavi per lo meno di un'idea come di un'altra, di un mistero sembra che non

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

Conversazione semi-libera

Conversazione semi-libera Titolo del file: ML05_080212.doc Pseudonimo: DAVID Partecipanti: ML05 DAVID, ML Laurence Data di registrazione: Attività svolte: conversazioni semi-libera; storia per immagini sul pesce; storia per immagini

Dettagli

POESIA DEI BAMBINI. Guarda con stupore, un dono da dio, contando le ore, chiusa nel buio, sola soletta con un berretto, dove pareva scomparsa,

POESIA DEI BAMBINI. Guarda con stupore, un dono da dio, contando le ore, chiusa nel buio, sola soletta con un berretto, dove pareva scomparsa, POESIA DEI BAMBINI Guarda con stupore, un dono da dio, contando le ore, chiusa nel buio, sola soletta con un berretto, dove pareva scomparsa, una bambinetta tanto magra, e soddisfatta, senza una famiglia,

Dettagli

Palomba Chiara 2D. Alice si è ora svegliata

Palomba Chiara 2D. Alice si è ora svegliata ISIS F.S. NITTI Palomba Chiara 2D Alice si è ora svegliata La mia storia ha inizio sei anni fa,quando ho conosciuto quello che pensavo fosse l amore della mia vita. All inizio era tutto perfetto: c era

Dettagli

Luisa Mattia Sibilla nel cappello

Luisa Mattia Sibilla nel cappello Luisa Mattia Sibilla nel cappello Prima edizione settembre 2015 Copyright 2015 biancoenero edizioni srl www.biancoeneroedizioni.com Testo di Luisa Mattia Illustrazioni di Andrea Mongia Font biancoenero

Dettagli

Bù! di e con Claudio Milani

Bù! di e con Claudio Milani Bù! di e con Claudio Milani Testo n Francesca Marchegiano e Claudio Milani Scenografie n Elisabetta Viganò, Paolo Luppino, Armando e Piera Milani Musiche n Debora Chiantella e Andrea Bernasconi Produzione

Dettagli

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I COLORI Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I colori sono tanti almeno cento: marrone come il legno, bianco come la nebbia, rosso come il sangue,

Dettagli

Gli uomini, gli animali, le piante hanno bisogno dell acqua per vivere.

Gli uomini, gli animali, le piante hanno bisogno dell acqua per vivere. 3 scienze L ACQUA Gli uomini, gli animali, le piante hanno bisogno dell acqua per vivere. L acqua si trova nel mare, nel lago, nel fiume. mare lago fiume Gli uomini bevono l acqua potabile. acqua potabile

Dettagli

TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO. COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto.

TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO. COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto. TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto. 1) studente abita a Firenze. 3) Io conosco città italiane.

Dettagli

PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA

PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA Cari figli, la strada sarà breve per colui che verrà con il desiderio di fare un lungo cammino. Sappiate, voi tutti, che il fuoco si diffonderà in varie nazioni,

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

Al mare. Al mare. Al mare

Al mare. Al mare. Al mare domani al mare andrò e tanti bagni io farò Poi la crema spalmerò così la pelle non brucerò e se il sole brucia un po' sotto l'ombrellone io starò Ludovica Belmonte 3^C Oggi ho deciso di viaggiare e andare

Dettagli

INTRODUZIONE. La ragazza

INTRODUZIONE. La ragazza 5 INTRODUZIONE La ragazza Il braccio era vicino al telefono. Forse la ragazza aveva cercato di chiamare qualcuno, ma poi non aveva avuto il tempo di farlo. I lunghi capelli neri scendevano sul viso e coprivano

Dettagli

FIABE GIAPPONESI. La principessa del bambù. La fanciulla del melone. Le due Fortune. Luna e Stella. Le Creature delle fiabe giapponesi.

FIABE GIAPPONESI. La principessa del bambù. La fanciulla del melone. Le due Fortune. Luna e Stella. Le Creature delle fiabe giapponesi. http://web.tiscali.it La principessa del bambù. La fanciulla del melone. Le due Fortune. Luna e Stella. FIABE GIAPPONESI Le Creature delle fiabe giapponesi. LA PRINCIPESSA DEL BAMBÙ. C'erano una volta

Dettagli

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5 Ombra di Lupo Chiaro di Luna Tratto da Lupus in Fabula di Raffaele Sargenti Narrazione e Regia Claudio Milani Adattamento Musicale e Pianoforte Federica Falasconi Soprano Beatrice Palombo Testo Francesca

Dettagli

Concorso Nazionale di poesia città di Foligno. Sezione Ragazzi

Concorso Nazionale di poesia città di Foligno. Sezione Ragazzi Concorso Nazionale di poesia città di Foligno Sezione Ragazzi LA VITA La vita è come un libro illustrato Dal quale spesso rimani affascinato A tal punto che resteresti incollato E vorresti sfogliarla tutta

Dettagli

Canzoncina. Di qui potete vedere Come sia innocuo il bere. Canto di un amata.

Canzoncina. Di qui potete vedere Come sia innocuo il bere. Canto di un amata. Canzoncina I. C era una volta un tizio A diciottanni prese il vizio Di bere, e per questa china Lui andò in rovina. Morì a ottantant anni e il perché È chiaro a me e a te. 2. C era una volta un piccolo,

Dettagli

TOPO FELICE, I GIOCHI E LA FATA

TOPO FELICE, I GIOCHI E LA FATA TOPO FELICE, I GIOCHI E LA FATA (Buio, musica, voce narrante inizia a raccontare) VOCE NARRANTE Questa è la storia di Felice, un topolino che vive in un parco meraviglioso. FELICE IL TOPOLINO VIVE IN QUESTO

Dettagli

Aiutato da due suoi amici della stessa età, Junior e Christian, Benjamin si procurò degli occhiali a raggi x in grado di vedere dentro le case e

Aiutato da due suoi amici della stessa età, Junior e Christian, Benjamin si procurò degli occhiali a raggi x in grado di vedere dentro le case e Natale a Sonabilandia Era la mattina di Natale e a Sonabilandia, un paesino dove tutti sono sempre felici, non c'era buon umore e in giro non si vedeva neanche un sorriso; questo perché in tutte le case

Dettagli

RECITA MUSICALE DELLA PACE 4 ottobre 2007

RECITA MUSICALE DELLA PACE 4 ottobre 2007 ATTORI: 3B RECITA MUSICALE DELLA PACE 4 ottobre 2007 CANTANTI: 4B Narratrice Valentina Massimo Re sì Re no Orsetto Farfalla Uccellino Cerbiatto Lepre Popolo del paese sì Popolo del paese no Sophie Dana

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

NOI BAMBINI in cammino verso i DIRITTI

NOI BAMBINI in cammino verso i DIRITTI NOI BAMBINI in cammino verso i DIRITTI I bisogni dei bambini e delle bambine sono stati chiamati DIRITTI. Un diritto stabilisce quello che ci è permesso fare e quello che deve fare chi si occupa di noi

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014 CATEGORIA: POESIA BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica Social day 5 aprile 2014 Saluta il pony e l' asinello prendi la forca ed il rastrello corri a lavorare, è ora di guadagnare!!

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Maria Antonietta Bafile URLO D AMORE

Maria Antonietta Bafile URLO D AMORE Urlo d amore Maria Antonietta Bafile URLO D AMORE racconti brevi www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Maria Antonietta Bafile Tutti i diritti riservati A tutti gli innamorati... A tutti gli amori assurdi

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

Lasciatevi incantare

Lasciatevi incantare Lasciatevi incantare Rita Pecorari LASCIATEVI INCANTARE favole www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Rita Pecorari Tutti i diritti riservati Tanto tempo fa, io ero ancora una bambina, c era una persona

Dettagli

Donato Panza LA VOCE DELLA LUNA

Donato Panza LA VOCE DELLA LUNA La voce della luna Donato Panza LA VOCE DELLA LUNA Poesie Con questo libro ci sarebbero tanti da ringraziare, ma mi limito solo a ringraziare tutti coloro che mi vogliono bene, e un ringraziamento speciale

Dettagli

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte!

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte! Titivillus presenta la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. I Diavoletti per tutti i bambini che amano errare e sognare con le storie. Questi racconti arrivano

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

poesie del rispetto Le muse per una città che si vuole bene

poesie del rispetto Le muse per una città che si vuole bene Una parola sola è come muta Pensiamo le parole: una a una, una parola sola è come muta, ombra d assenza, eco di silenzio. Anche quando è nobile, un nome, la parola assoluta di qualcuno, se è sola, si affanna,

Dettagli

Racconto Le bellissime figlie di Mufaro

Racconto Le bellissime figlie di Mufaro www.gentletude.com Impara la Gentilezza 3 COMUNICARE CON EMPATIA (attvità per le scuole primarie) Guida Rapida Obiettivi: Gli allievi saranno in grado di identifica re modalità per comunicare con gentilezza

Dettagli

La rivelazione della Parola di Dio

La rivelazione della Parola di Dio Domenica, 26 settembre 2010 La rivelazione della Parola di Dio Salmo 119:130- La rivelazione delle tue parole illumina; rende intelligenti i semplici. Apro la bocca e sospiro, per il desiderio dei tuoi

Dettagli

ANYWAY - IN NESSUN MODO

ANYWAY - IN NESSUN MODO ANYWAY - IN NESSUN MODO Non voglio sapere che devo morire Non avrò bisogno di sapere che devo provare Non imparerò mai come muovermi a tempo Non riesco a sentirlo in nessun modo Non terrò gli occhi aperti

Dettagli

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi SOGNO intro: FA#4/7 9 SI4 (4v.) SI4 DO#-7 Son bagni d emozioni quando tu FA# sei vicino sei accanto SI4 DO#-7 quando soltanto penso che tu puoi FA# FA#7/4 FA# SI trasformarmi la vita. 7+ SI4 E vestirti

Dettagli

ESERCITAZIONE DI RIEPILOGO

ESERCITAZIONE DI RIEPILOGO ESERCITAZIONE DI RIEPILOGO SOTTOLINEA IN NERO LE VOCI VERBALI AL CONGIUNTIVO E IN ROSSO QUELLE AL CONDIZIONALE Che cosa faresti se vincessi al totocalcio? Sarebbe opportuno che prendessero una decisione

Dettagli

2 lectio di quaresima

2 lectio di quaresima 2 lectio di quaresima 2014 GESU E LA SAMARITANA Sono qui, conosco il tuo cuore, con acqua viva ti disseterò. sono io, oggi cerco te, cuore a cuore ti parlerò. Nessun male più ti colpirà il tuo Dio non

Dettagli

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------------------------------------- pelle su pelle Testo tratto dalle interviste realizzate in occasione della festa del volontariato - Casalecchio di Reno 22 aprile 2013 a cura dell associazione di promozione sociale Gruppo Elettrogeno

Dettagli

Sussidio realizzato dall Azione Cattolica Ragazzi

Sussidio realizzato dall Azione Cattolica Ragazzi 6-8 anni Sussidio realizzato dall Azione Cattolica Ragazzi Diocesi di Ferrara-Comacchio Hanno collaborato: Gabriele Battocchio, Filippo Celeghini, Giulio Iazzetta, Ottavia Persanti, Manuela Pisa, don Enrico

Dettagli

Quando eravamo scimmie

Quando eravamo scimmie Quando eravamo scimmie Zio, è vero che tu insegni antro... non mi ricordo più come si chiama. Antropologia, sì è vero Chiara. Mi spieghi cos è? Che non è mica tanto chiaro. Sedetevi qui, anche tu, Elena.

Dettagli

Gellindo Ghiandedoro e la scopa della signora Fabene Befana

Gellindo Ghiandedoro e la scopa della signora Fabene Befana Gellindo Ghiandedoro e la scopa della signora Fabene Befana I RACCONTI DEL BOSCO DELLE VENTI QUERCE - FIABA DI MAURO NERI - ILLUSTRAZIONI DI FULBER Era proprio destino che quell anno dal cielo cadessero

Dettagli