I mariti delle altre - Guia Soncini

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I mariti delle altre - Guia Soncini"

Transcript

1

2 5 Se un giorno dovessero chiedermi che cos è il matrimonio, racconterei la storia di quel politico che, insospettabilmente, aveva una certa passione per le donne. Racconterei la storia che raccontava un attrice un po fanée con la quale lui si era fissato, probabilmente solo perché non era mai riuscito a concludere, e si sa che dalle elementari alla pensione il non ottenimento del giocattolo è sempre il più potente afrodisiaco. Racconterei di quell estate in cui la famiglia di lui è al mare e lei finalmente cede al suo ennesimo invito. Lui la invita nella casa coniugale: non è certo il caso di farsi vedere in giro per Roma. Mangiano degli affettati in cucina per poi rapidamente passare a fare ciò che sono lì per fare. Lui a un certo punto si alza dal letto, ed è un momento sfasato, non quello in cui uno dei due si alza per tagliar corto il post-coito, ancora non hanno finito, si alza senza una ragione apparente, lei è una donna con un certo uso di mondo ma quell alzarsi è sufficientemente strano da chiedere «Dove vai?». Lui risponde: «A rimettere in frigo il prosciutto, altrimenti si rovina». Non erano solo le ricette che contrappuntavano l Affari di cuore di Nora Ephron: tutte le storie di felicità domestica a rischio passano per la cucina. Se non è un affettato, è un elettrodomestico. La separazione del maschio è un libro del È definibile in molti modi. È il romanzo di uno scrittore al quale qualunque psicanalista direbbe che sta cercando di farsi cacciare di casa, tanto è impalpabile la dissimulazione dell autobiografismo e tanto è agghiacciante la descrizione della catena di montaggio di tradimenti che arredano un matrimonio apparentemente sereno. È l opera pornografica ma piena di punti e virgola di un autore stilisticamente rispettabile anche nei suoi eccessi ormonali. È, soprattutto, la versione sociologica della sindrome dell arto fantasma. Quando uscì Paura di volare io prendevo il biberon, ma temo che le dinamiche delle discussioni che generava non fossero dissimili: perlopiù, tra quelli (quelle?)

3 che si davano un tono definendolo piuttosto realista, e quelli (quelle?) che non dissimulavano il proprio trasecolare. Ora come allora, il ruolo «Ma è proprio così?!» dà più soddisfazione: atteggiarsi a gente di mondo non è mai raccomandabile, volendo capire qualcosa del mondo. Il protagonista descritto da Francesco Piccolo è un montatore cinematografico, è sposato, ha una figlia ma questi sono tutti dettagli marginali. Per vocazione, egli tradisce. Devo precisare che questa è una mia interpretazione: altrettanto plausibile sarebbe sostenere che la sua vocazione non sia tradire bensì fare sesso. Il protagonista fa sesso continuamente e un po con tutte. Una collega, una passante, la moglie di un amico, la migliore amica della moglie, la madre della moglie (stavo per scrivere la sorella della moglie, poi mi sono accorta che stavo sovrapponendo la trama del romanzo alla vita di un tizio che frequentavo: tutti gli accoppiamenti in cattività si somigliano, ma su questo elemento torniamo dopo). C è una quantità di sesso, in La separazione del maschio, da far sembrare Erica Jong una povera dilettante, lei e le sue centinaia di romanzi sulla scopata senza cerniera e le di essa emanazioni e conseguenze. Sul fatto che quel tizio lì sia un maniaco (o: uno molto dedito a un hobby), le lettrici sono tutte d accordo, qualunque mestiere facciano e qualunque vocazione abbiano. È sui dettagli, che ci si divide. Quelli che per mestiere scrivono io, cioè quelli che raccontano la realtà raccontando di sé, non intendono praticamente mai io. È un io diluito, un io compresso, un io distorto da lenti necessariamente narcisiste. Una volta, ai tempi di Caro Diario, chiesero a Nanni Moretti dell autobiografismo e dell improvvisazione, e lui disse una cosa tipo «Uno non è spontaneo a casa sua, figuriamoci se è spontaneo davanti alla macchina da presa». La separazione del maschio è scritto in prima persona. È scritto da un maschio che ha deciso d intitolarlo enfatizzando quella cosa lì: siamo maschi, siamo fatti così. Voi sarete pure dolcemente complicate come in quella canzone da premestruo di Fiorella Mannoia, ma noi siamo traditori per natura, non abbiamo mai smesso di esserlo, anche se colti, anche se di sinistra, anche (soprattutto) se di quegli uomini che hanno il vezzo di dirsi femministi. Noi ci accoppiamo senza ragione, è nella biologia, l istinto a perpetuare la specie e tutte quelle puttanate, siamo pieni di buone scuse ad alto tasso di scientificità. Avrete non dico letto ma almeno visto il film da Le relazioni pericolose, care

4 signore dolcemente complicate, no? Ecco, siamo Valmont: «Trascende ogni mio controllo». Che, traslato dalla prosa del Settecento, significa: non sappiamo tenerci i pantaloni abbottonati. La moglie del protagonista di La separazione del maschio non si accorge di niente. Se se ne accorgesse, probabilmente non farebbe differenza, come non l ha plausibilmente fatta il sospetto autobiografismo per la moglie dell autore. Ma non perché alla biologia non si comanda e gli uomini sono fatti così e valmontismi assortiti. Perché non ci si lascia per i tradimenti: ci si lascia perché hai comprato solo tre limoni. È la principale lezione che ci lascia la carriera cinematografica di Jennifer Aniston, reginetta delle tradite hollywoodiane su cui avremo fin troppo modo di tornare, e in generale ben più nota per le copertine da cornuta che per il corpus dell opera cinematografica, di cui nessuna di noi ricorda nulla. Tranne i tre limoni. Sarà che quel film racconta di un lui e una lei che si stanno lasciando, e lottano per il controllo territoriale nell appartamento che nessuno dei due potrà permettersi da separato (anche sul tema della tana toccherà tornare: la casa è un collante matrimoniale ben più forte dei figli). Fatto sta che le famiglie dei due vengono a cena, lei vuole fare un centrotavola, chiede a lui di portare a casa i limoni, lui si ferma a comprarli, e ne compra tre. Non ci si lascia per i tradimenti: ci si lascia per i limoni numericamente insufficienti per un centrotavola, il prosciutto dimenticato fuori dal frigo, e soprattutto per le ambizioni non compatibili. Ci si lascia perché (è di nuovo Macramé) «l amore dura quel che deve durare», ma non ci si lascia per delle innocue corna in Italia, dove il divorzio continua a essere un eccezione alla quale ricorrere in casi quali le smanie di paternità tardiva del coetaneo di una moglie in menopausa, o il reperimento sul mercato di un articolo più vantaggiosamente matrimoniabile. Non cacciano di casa i mariti le mogli dei commercialisti, figuriamoci se lo fanno le mogli di coloro che riescono a trasformare gli ormoni in diritti d autore. Poverette noi, che abbiamo passato anni a scervellarci sui cellulari. A dividerci in quelle che li controllavano sempre, appena potevano, a ogni occasione, doccia, barba, narcolessia post-coito, macchina da caricare e quelle che non volevano sapere niente (in genere c erano rimaste sotto una volta, ed

5 erano diventate così razionali da dirsi che, se scoprivano cose orrende, poi toccava lasciarsi e insomma trovarne un altro, la crisi del mercato, sai che fatica). Anni a scegliere se iscriverci alla mozione di quelle che, se lui abbandona il cellulare, è perché sta tentando di farsi scoprire, perché vuole che io sappia e lo costringa a piantare l altra, o di quelle che se lui lo lascia lì incustodito si merita di essere mollato, ché va bene tradirmi ma almeno devi fare lo sforzo di occultare benissimo le prove. E poveretti loro, che in questa fase evolutiva che prevede l emulazione credono di dover capire cosa fare dei nostri cellulari, e non sanno che la serenità coniugale passa per un altro elettrodomestico. Il cui acquisto è già dichiarazione d appartenenza a un sottinsieme ben preciso. Ogni volta che si parla di quel libro con qualcuno che l abbia letto, viene fuori quell attrezzo. Ogni volta, contrapponendosi all inevitabile interlocutore che affetta uso di mondo e non si lascia impressionare, qualcuno sgrana gli occhi a proposito della crudezza di quel romanzo, e ogni volta, immancabilmente, quel qualcuno cita l aspirabriciole. Immagino ci siano facili interpretazioni psicanalitiche per il fatto che, nell immaginazione di chi ha letto La separazione del maschio, l uso dell aspirabriciole per togliere qualunque pelo, capello, brandello di Dna altrui dal talamo coniugale abbia lasciato un segno maggiore dello scoparsi la suocera (chissà se anche a casa di Elaine la ragazza del Laureato, la figlia di Mrs Robinson c è un attrezzo per aspirare le briciole). Io poi mi chiedo se davvero faccia tutta quella differenza. In un certo senso, mi pare l unico dettaglio narrativamente debole. Una moglie così distratta da non accorgersi che le lenzuola in cui dorme hanno l odore di un altra noterebbe un capello non esattamente della sua tinta? Ma è ovvio che posso permettermi di cavillare solo perché ho sempre abitato in case prive di aspirabriciole. Anche dopo il Quando gli uomini hanno iniziato a guardare con sospetto le mogli che compravano aspirabriciole. Persino se il libro lei non l aveva neanche sentito nominare; pure se da ben prima che venisse scritto si lamentava che il marito scrollasse la tovaglia in balcone. Mentre scrivo queste pagine Francesco Piccolo tiene da circa un anno una rubrica sul mensile GQ. Ne è protagonista una figura consolatoria per i lettori di quella rivista a target maschile.

6 C è questa caratteristica che raccontano gli amputati: si continua a sentire l arto mancante. Pare che sembri di avercelo ancora. Che si sia convinti di poterlo usare, di esser forti delle sue funzioni. Piccolo chiama il protagonista della sua rubrica Il Maschio, e gli fa fare le cose che, in una civiltà ormai estinta, faceva l arto fantasma, dal tradire al non ricordarsi il nome di una con cui ha fatto sesso al non voler fermarsi a dormire. Le cose che in questo secolo fanno i nuovi scapoli, cioè le donne. Lucio Dalla l aveva capito venticinque anni fa, ma d altra parte essere un genio vuol dire anche fotografare una realtà che non esisterà per decenni ancora. Noi mortali ci abbiamo messo un passaggio di secolo, a capire quanto fosse esatto quel maschio del 1977 che dolente rinfacciava «Ti hanno visto bere a una fontana che non ero io». E non ce ne siamo mica ancora fatti tutti una ragione, di quell amputazione di ruolo. Ogni volta che leggo quella rubrica, ogni volta che vedo quella maiuscola su Maschio, penso con immensa tenerezza e ammirazione alla bravura di certe mogli, che sono riuscite a convincere i mariti che nulla sia cambiato. Vedere l uomo moderno che tenta d illudersi d essere ancora Il Maschio quello che è lui che tradisce, è lui che aspira le briciole, è lui che conduce doppie vite, quello che gli anni Cinquanta non sono mai finiti e l Italia di Ugo Tognazzi lo esige a tavola a Natale vedere quello spettacolo struggente è come guardare la fragile psiche del padre di Rossella O Hara che non si capacita del crollo di una civiltà, che preferisce illudersi d essere ancora proprietario di una florida piantagione con molti schiavi felicemente devoti. Certo che ci crede, e certo che questa sua convinzione va rispettata: prendereste in giro uno con un moncherino?

7 7 Conosco un solo uomo che abbia lasciato la moglie per un altra. Conosco un solo uomo che abbia lasciato la moglie per un altra avendo con quest altra una relazione la cui durata si misurava, al momento dell abbandono del tetto coniugale, in quarti d ora. Conosco un solo uomo che abbia lasciato la moglie per un altra che era poco più di un estranea e l abbia fatto quando a casa, oltre alla moglie, c era un bambino abbastanza piccolo da essere ancora allattato. Conosco una sola coppia che si sia separata per fatti di corna. O almeno: usando le corna come pretesto principale. Lei era una ragazza di paese, genere «o mi sposi o non ti seguo al nord». Lui era un professionista in trasferta temporanea che, tutto sommato, non trovava così balzana l idea di provare pure il matrimonio. Per allegria, di tutte le ragioni sbagliate. Lei poi era rimasta incinta, e quindi al nord stava in casa. Stava sempre in casa. Stava talmente sempre in casa che, la sera in cui usciva con un amica, il marito la chiamava quattordici volte in due ore perché il bambino piangeva, e cosa se ne fa un uomo di un bambino che piange. Non erano gli anni Cinquanta. E lei non era mia madre. Era il ventunesimo secolo, quello in cui lei aveva la regina delle scuse: la depressione post-parto. Lascerebbe mai, un uomo civile del terzo millennio, una donna che si alterna tra piangere e allattare? Può mai, uno ben più vicino ai cinquanta che ai trenta, innamorarsi con la stessa svagatezza con cui s è sposato? Quando Sergio Cofferati s innamorò (o almeno mise su una nuova famiglia con un esemplare di femmina più giovane del precedente), nel 2005, il più lucido pensatore che l Italia abbia avuto negli ultimi decenni, Edmondo Berselli, diede un intervista in cui commentava l eventuale cotta cofferatiana, e quella ancora più eventuale di Gianfranco Fini, su una cui leggenda di flirt con Stefania

8 Prestigiacomo le cronache pettegole sispendevano con lo zelo della stampa d un Paese privo e di Grimaldi e di Windsor. Quell intervista sta ancora attaccata sul mio frigo, ma non c è bisogno che mi alzi e vada a prenderla per ricopiarvela, giacché ne so a memoria i passaggi più rilevanti. Quello in cui Berselli dice che è un problema di crollo delle ideologie, questo per cui un signore stagionato con un posto di responsabilità scambia una qualsiasi copula per roba per la quale andarsene di casa: «Non credendo più in niente, non crede neanche nel clima monogamico». Quello in cui ribalta la scemissima convinzione protestante che il problema sia il sesso clandestino, e non il sentimento palese: «Sono per le amanti nascoste, non per i fidanzatini di Peynet». Soprattutto, quello in cui conclude che scopare sì, ma innamorarsi, santiddio, come si fa a fidarsi di un politico che s innamora, di un sessantenne che si prende la cotta: «Innamorarsi è segno di debolezza e di fragilità culturale». Era il ventunesimo secolo, dunque, e il tizio che conoscevo, e la sua fragilissima fragilità, e le sue pesanti catene d oro incontrarono su Facebook (dove altro?) l anima gemella sia detto senza alcuna ironia. Lui e l Altra erano proprio anime gemelle, adulti capaci di dire senza mettersi a ridere «Tu non capisci, noi siamo due spiriti liberi» a una che piangeva e allattava, allattava e piangeva. La constatazione non troppo amichevole di spiritoliberevolezza avvenne allorché la moglie con l appoggio di talune amiche e la riprovazione di altre, secondo uno schema di gioco imprevedibile nella sua prevedibilità, ma su questo torniamo tra un po lo mise davanti a evidenze con cui voi e io rinfacceremmo a un tredicenne di non aver fatto i compiti. Ti ho visto che hai sempre la chat aperta. Chi è questa che hai tra le preferite di Facebook e io non l ho mai sentita nominare. Lui non vedeva l ora di confessare. Le amiche più spicce di lei dicevano (in sua assenza): perché lei nell ultimo anno è stata una coperta bagnata. Le amiche meno spicce dicevano che era Melania Rea. Melania Rea era il caso di cronaca nera di quell estate e, a ogni parente che passava in qualche contenitore televisivo a testimoniare le smanie del marito (accusato di averla uccisa) e la lagnosità di lei nella vita matrimoniale, le amiche

9 della tizia che conoscevo sospiravano chetutto sommato, a ben pensarci, non era andata poi tanto male, alla loro amica: era viva. (Il ridimensionamento delle aspettative è un meccanismo diffuso nelle vicende di accoppiamenti adulti: per parecchio tempo, dopo che il tizio che conoscevo se ne fu andato di casa, la moglie abbandonata, di fronte a ogni racconto di altrui disastro di coppia, sospirava «Almeno non se n è andato, non sai quanto sei fortunata», o «A me ogni uomo che non ti pianta sola con un bambino da un giorno all altro sembra un ottimo marito», o altre variazioni sulla teoria della relatività.) Quando raccontava da quali indizi aveva intuìto, come l aveva interrogato, quanto rapidamente s era sentita dire che sì, effettivamente si era innamorato, e come poi l aveva visto andar via di casa nel giro di due settimane; quando faceva la cronaca d un paio di corna annunciate, la moglie abbandonata riscontrava nelle donne due tipi di reazioni: quelle che «dovevi far finta di niente», e quelle che «hai fatto benissimo, figuriamoci se una può tenersi uno che la tradisce». L intero campione statistico delle seguaci del farfintadinientismo era del tutto incapace di attenersi a questa linea nella propria vita. Erano quelle di cui si diceva poco fa, donne che controllavano telefoni mentre il marito era sotto la doccia e che benedicevano la diffusione dell iphone, con il suo menu di sms uguali per tutti che abbrevia le ricerche: mica come prima, che una rischiava di non riuscire a controllare ogni mittente sospetta nel tempo di uno shampoo senza balsamo. Le seguaci dell indagine a tutto campo, invece, non ne avevano mai fatta una, di indagine, neanche svogliata. Nessuna di loro. Erano, tutte, praticanti del «preferisco non sapere», del «se sai poi non puoi tornare indietro», dell occhio che non vede, del cuore che non duole. Con la stessa tenacia con cui erano, per chiunque altra, teoriche dell indaga-e-punisci. Credo che la morale sia che nessuna impara dai propri errori ma tutte siamo docenti in quella disciplina di base che è il «fai il contrario di me, ti troverai bene». È passato un anno, nel momento in cui scrivo questa pagina, dall unico caso a me noto di padre di creatura ancora gattonante che abbia abbandonato la prole per una biondina di passaggio. Tutte le transitorietà sono apparentemente consolidate. Lui e la biondina sono ancora uniti da un certo gusto per la bigiotteria pacchiana

10 e per le definizioni da Smemoranda sì, insomma: sono ancora spiriti liberi. La ormai ex moglie non ha ancora smesso di allattare. Dall estate 2005, invece, sono passati quasi otto anni. Cofferati sta ancora con la donna con cui faceva il fidanzatino di Peynet. Fini se n è poi andato davvero di casa, ma non per quella Stefania: per un Elisabetta con cui ha avuto dei bambini nuovi e delle vacanze alle Maldive e la vita che mio padre tanto avrebbe voluto. A modo suo, ha compiuto un impresa eroica. Ha lasciato la moglie da presidente di partito, essendo cresciuto in un Paese in cui non le lasciavano neppure i cinematografari.

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA?

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? dott.ssa Anna Campiotti Marazza (appunti non rivisti dall autrice; sottotitoli aggiunti dal redattore) L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? primo incontro del ciclo Il rischio di educare organizzato

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

1 Decidi come finisce la frase.

1 Decidi come finisce la frase. No mamma no A1/A2 anno di produzione: 1993 durata: 18 genere: commedia regia: Cecilia Calvi sceneggiatura: Cecilia Calvi fotografia: Franco Lecca montaggio: Valentina Migliaccio interpreti: Isa Barsizza,

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Un amore che desidera. (di Giacomo Mambriani, 44 anni, Parma)

Un amore che desidera. (di Giacomo Mambriani, 44 anni, Parma) Un amore che desidera (di Giacomo Mambriani, 44 anni, Parma) Lei: A che cosa stai pensando? Io: Lei: Oh, dico a te Io: Eh? Lei: A che cosa stai pensando? Io: Mmmh a niente Lei: Ah a niente Io: Sì, a niente

Dettagli

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle.

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle. Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su Nello sperduto villaggio di Tabula, alcuni abitanti sono affetti da licantropia. Ogni notte diventano lupi mannari e, per placare i loro istinti,

Dettagli

SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ

SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ Cognome Nome: Data: P a g i n a 2 MODALITA DI CONDUZIONE DELL INTERVISTA La rilevazione delle attività dichiarate dall intervistato/a in merito alla professione dell assistente

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA.

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. Avere il sospetto o essere a conoscenza che una donna che conosciamo è vittima di violenza da parte del compagno/marito/amante/fidanzato (violenza intrafamiliare)

Dettagli

Furto con scasso: cosa potevo fare che non ho fatto? Furto con destrezza: si possono evitare? Cosa fare per non trovarsi beffati?

Furto con scasso: cosa potevo fare che non ho fatto? Furto con destrezza: si possono evitare? Cosa fare per non trovarsi beffati? ESPERTI RIFERME SERRATURE ITALIA - 20090 FIZZONASCO (MI) - V.LE UMBRIA 2 TEL. 02/90724526 FAX 02/90725558 E-mail: info@ersi.it Web Site: www.ersi.it Furto con scasso: cosa potevo fare che non ho fatto?

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD CHIARA DE CANDIA chiaradecandia@libero.it 1 IL CONCETTO DI SE È la rappresentazione delle proprie caratteristiche e capacità in relazione

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Adamo conobbe Eva, sua moglie, la quale concepì e partorì Caino, e disse: «Ho acquistato un uomo con l'aiuto del SIGNO-

Adamo conobbe Eva, sua moglie, la quale concepì e partorì Caino, e disse: «Ho acquistato un uomo con l'aiuto del SIGNO- DOV'È TUO FRATELLO? Adamo conobbe Eva, sua moglie, la quale concepì e partorì Caino, e disse: «Ho acquistato un uomo con l'aiuto del SIGNO- RE». Poi partorì ancora Abele, fratello di lui. Abele fu pastore

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

LUPI DIETRO GLI ALBERI

LUPI DIETRO GLI ALBERI dai 7 anni LUPI DIETRO GLI ALBERI Roberta Grazzani Illustrazioni di Franca Trabacchi Serie Azzurra n 133 Pagine: 176 Codice: 978-88-566-2952-1 Anno di pubblicazione: 2014 L Autrice Scrittrice milanese

Dettagli

1 - Sulla preghiera apostolica

1 - Sulla preghiera apostolica 1 - Sulla preghiera apostolica Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Do una piccola istruzione di metodo sulla preghiera apostolica. Adesso faccio qualche premessa sulla preghiera apostolica,

Dettagli

Alcol: ma quanto ce n'è in quello che bevo?

Alcol: ma quanto ce n'è in quello che bevo? www.iss.it/stra ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ DIPARTIMENTO AMBIENTE E CONNESSA PREVENZIONE PRIMARIA REPARTO AMBIENTE E TRAUMI OSSERVATORIO NAZIONALE AMBIENTE E TRAUMI (ONAT) Franco Taggi Alcol: ma quanto

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

Dall italiano alla logica proposizionale

Dall italiano alla logica proposizionale Rappresentare l italiano in LP Dall italiano alla logica proposizionale Sandro Zucchi 2009-10 In questa lezione, vediamo come fare uso del linguaggio LP per rappresentare frasi dell italiano. Questo ci

Dettagli

CI SEI CI FAI STRUMENTI in DO

CI SEI CI FAI STRUMENTI in DO & 4.. &.# # & # & & % & () # & 7 #. ##.# #.. Canto # 1 &. & Sol # STRUMENTI in DO # #. ##. Proprietà per tutti i paesi Edizioni musicali MONTEFELTRO Via Mazzini 48 Montecchio (PU) Tel. 071 490767 Copyright

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse)

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) I PRONOMI PERSONALI PRONOMI PERSONALI SOGGETTO Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) Ella, esso, essa sono forme antiquate. Esso,

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? Fondazione Comunità Solidale

approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? Fondazione Comunità Solidale Fondazione Comunità Solidale approfondimento e informazione CHI È LA PERSONA SENZA DIMORA OGGI i clochard esistono ancora? chi è la persona senza dimora povertà assoluta e povertà relativa Di cosa parleremo:

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Dal lato della strada

Dal lato della strada Dal lato della strada Quando ero piccolo, e andavo a scuola insieme a mio fratello, mia madre mi diceva di tenerlo per mano, e questo mi sembrava giusto e anche responsabile. Quello che non capivo è perché

Dettagli

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri:

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri: Introduzione Sono ormai sempre più frequenti i furti negli appartamenti, nelle case e negli uffici. Il senso di insicurezza della popolazione è comprensibile. Con questo opuscolo si vuole mostrare che

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

Piermario Lucchini. L importante è che sia... sveglio!

Piermario Lucchini. L importante è che sia... sveglio! Piermario Lucchini L importante è che sia... sveglio! Libri Este 2009 Edizioni E.S.T.E. S.r.l Via A. Vassallo, 31 20125 Milano www.este.it info@este.it Prima edizione: novembre 2009 Copertina di Laura

Dettagli

La donna che si baciava con i lupi

La donna che si baciava con i lupi guido catalano La donna che si baciava con i lupi 2010 LeBolleBlu Edizioni 2014 Miraggi Edizioni www.miraggiedizioni.it Progetto grafico Miraggi Il disegno sulla copertina è di Gipi Finito di stampare

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

Favole per bambini grandi.

Favole per bambini grandi. Favole per bambini grandi. d. & d' Davide Del Vecchio Daria Gatti Questa opera e distribuita sotto licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale 2.5 Italia http://creativecommons.org/licenses/by-nc/2.5/it/

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Il desiderio di essere come tutti

Il desiderio di essere come tutti Francesco Piccolo Il desiderio di essere come tutti Einaudi INT_00_I-IV_Piccolo_Desiderio.indd 3 30/08/13 11.44 Sono nato in un giorno di inizio estate del 1973, a nove anni. Fino a quel momento la mia

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Test per portatori sani

Test per portatori sani 16 Test per portatori sani Tutti i nomi originali in questo opuscolo sono stati cambiati per proteggere l'identità degli intervistati. Queste informazioni sono state elaborate dal Genetic Interest Group.

Dettagli

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo unità 1 1 Leggi il testo Frisch Frisch era un abitudinario, come lo sono del resto quasi tutte le persone della sua età. Ogni mattina nei tre giorni che passava alla villa si alzava puntualmente alle sette

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

1. In generale, direbbe che la sua salute è: (Indichi un numero) Eccellente... 1 Molto buona... 2 Buona..3 Passabile... 4 Scadente...

1. In generale, direbbe che la sua salute è: (Indichi un numero) Eccellente... 1 Molto buona... 2 Buona..3 Passabile... 4 Scadente... ISTRUZIONI: Il questionario intende valutare cosa lei pensa della sua salute. Le informazioni raccolte permetteranno di essere aggiornati su come si sente e su come riesce a svolgere le sue attività' consuete.

Dettagli

BIANCOENERO EDIZIONI

BIANCOENERO EDIZIONI RACCONTAMI BIANCOENERO EDIZIONI Titolo originale: The Strange Case of Dr. Jekyll and Mr. Hyde, 1886 Ringraziamo Giulio Scarpati che ha prestato la sua voce per questo progetto. Consulenza scientifica al

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Story of Hann. I racconti della serie incubo

Story of Hann. I racconti della serie incubo Story of Hann I racconti della serie incubo Ogni riferimento a fatti realmente accaduti o luoghi e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Robert Donovan Carro STORY OF HANN I

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Alberto Bartoli Presidente Corso di Studi Ingegneria Informatica Coordinatore Dottorato di Ricerca Ingegneria dell Informazione

Alberto Bartoli Presidente Corso di Studi Ingegneria Informatica Coordinatore Dottorato di Ricerca Ingegneria dell Informazione Alberto Bartoli Presidente Corso di Studi Ingegneria Informatica Coordinatore Dottorato di Ricerca Ingegneria dell Informazione Dipartimento di Elettrotecnica, Elettronica, Informatica Università di Trieste

Dettagli

Opuscolo per i bambini

Opuscolo per i bambini I bambini hanno dei diritti. E tu, conosci i tuoi diritti? Opuscolo per i bambini Ref. N. Just/2010/DAP3/AG/1059-30-CE-0396518/00-42. Con approvazione e supporto finanziario del Programma della Unione

Dettagli