I mariti delle altre - Guia Soncini

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I mariti delle altre - Guia Soncini"

Transcript

1

2 5 Se un giorno dovessero chiedermi che cos è il matrimonio, racconterei la storia di quel politico che, insospettabilmente, aveva una certa passione per le donne. Racconterei la storia che raccontava un attrice un po fanée con la quale lui si era fissato, probabilmente solo perché non era mai riuscito a concludere, e si sa che dalle elementari alla pensione il non ottenimento del giocattolo è sempre il più potente afrodisiaco. Racconterei di quell estate in cui la famiglia di lui è al mare e lei finalmente cede al suo ennesimo invito. Lui la invita nella casa coniugale: non è certo il caso di farsi vedere in giro per Roma. Mangiano degli affettati in cucina per poi rapidamente passare a fare ciò che sono lì per fare. Lui a un certo punto si alza dal letto, ed è un momento sfasato, non quello in cui uno dei due si alza per tagliar corto il post-coito, ancora non hanno finito, si alza senza una ragione apparente, lei è una donna con un certo uso di mondo ma quell alzarsi è sufficientemente strano da chiedere «Dove vai?». Lui risponde: «A rimettere in frigo il prosciutto, altrimenti si rovina». Non erano solo le ricette che contrappuntavano l Affari di cuore di Nora Ephron: tutte le storie di felicità domestica a rischio passano per la cucina. Se non è un affettato, è un elettrodomestico. La separazione del maschio è un libro del È definibile in molti modi. È il romanzo di uno scrittore al quale qualunque psicanalista direbbe che sta cercando di farsi cacciare di casa, tanto è impalpabile la dissimulazione dell autobiografismo e tanto è agghiacciante la descrizione della catena di montaggio di tradimenti che arredano un matrimonio apparentemente sereno. È l opera pornografica ma piena di punti e virgola di un autore stilisticamente rispettabile anche nei suoi eccessi ormonali. È, soprattutto, la versione sociologica della sindrome dell arto fantasma. Quando uscì Paura di volare io prendevo il biberon, ma temo che le dinamiche delle discussioni che generava non fossero dissimili: perlopiù, tra quelli (quelle?)

3 che si davano un tono definendolo piuttosto realista, e quelli (quelle?) che non dissimulavano il proprio trasecolare. Ora come allora, il ruolo «Ma è proprio così?!» dà più soddisfazione: atteggiarsi a gente di mondo non è mai raccomandabile, volendo capire qualcosa del mondo. Il protagonista descritto da Francesco Piccolo è un montatore cinematografico, è sposato, ha una figlia ma questi sono tutti dettagli marginali. Per vocazione, egli tradisce. Devo precisare che questa è una mia interpretazione: altrettanto plausibile sarebbe sostenere che la sua vocazione non sia tradire bensì fare sesso. Il protagonista fa sesso continuamente e un po con tutte. Una collega, una passante, la moglie di un amico, la migliore amica della moglie, la madre della moglie (stavo per scrivere la sorella della moglie, poi mi sono accorta che stavo sovrapponendo la trama del romanzo alla vita di un tizio che frequentavo: tutti gli accoppiamenti in cattività si somigliano, ma su questo elemento torniamo dopo). C è una quantità di sesso, in La separazione del maschio, da far sembrare Erica Jong una povera dilettante, lei e le sue centinaia di romanzi sulla scopata senza cerniera e le di essa emanazioni e conseguenze. Sul fatto che quel tizio lì sia un maniaco (o: uno molto dedito a un hobby), le lettrici sono tutte d accordo, qualunque mestiere facciano e qualunque vocazione abbiano. È sui dettagli, che ci si divide. Quelli che per mestiere scrivono io, cioè quelli che raccontano la realtà raccontando di sé, non intendono praticamente mai io. È un io diluito, un io compresso, un io distorto da lenti necessariamente narcisiste. Una volta, ai tempi di Caro Diario, chiesero a Nanni Moretti dell autobiografismo e dell improvvisazione, e lui disse una cosa tipo «Uno non è spontaneo a casa sua, figuriamoci se è spontaneo davanti alla macchina da presa». La separazione del maschio è scritto in prima persona. È scritto da un maschio che ha deciso d intitolarlo enfatizzando quella cosa lì: siamo maschi, siamo fatti così. Voi sarete pure dolcemente complicate come in quella canzone da premestruo di Fiorella Mannoia, ma noi siamo traditori per natura, non abbiamo mai smesso di esserlo, anche se colti, anche se di sinistra, anche (soprattutto) se di quegli uomini che hanno il vezzo di dirsi femministi. Noi ci accoppiamo senza ragione, è nella biologia, l istinto a perpetuare la specie e tutte quelle puttanate, siamo pieni di buone scuse ad alto tasso di scientificità. Avrete non dico letto ma almeno visto il film da Le relazioni pericolose, care

4 signore dolcemente complicate, no? Ecco, siamo Valmont: «Trascende ogni mio controllo». Che, traslato dalla prosa del Settecento, significa: non sappiamo tenerci i pantaloni abbottonati. La moglie del protagonista di La separazione del maschio non si accorge di niente. Se se ne accorgesse, probabilmente non farebbe differenza, come non l ha plausibilmente fatta il sospetto autobiografismo per la moglie dell autore. Ma non perché alla biologia non si comanda e gli uomini sono fatti così e valmontismi assortiti. Perché non ci si lascia per i tradimenti: ci si lascia perché hai comprato solo tre limoni. È la principale lezione che ci lascia la carriera cinematografica di Jennifer Aniston, reginetta delle tradite hollywoodiane su cui avremo fin troppo modo di tornare, e in generale ben più nota per le copertine da cornuta che per il corpus dell opera cinematografica, di cui nessuna di noi ricorda nulla. Tranne i tre limoni. Sarà che quel film racconta di un lui e una lei che si stanno lasciando, e lottano per il controllo territoriale nell appartamento che nessuno dei due potrà permettersi da separato (anche sul tema della tana toccherà tornare: la casa è un collante matrimoniale ben più forte dei figli). Fatto sta che le famiglie dei due vengono a cena, lei vuole fare un centrotavola, chiede a lui di portare a casa i limoni, lui si ferma a comprarli, e ne compra tre. Non ci si lascia per i tradimenti: ci si lascia per i limoni numericamente insufficienti per un centrotavola, il prosciutto dimenticato fuori dal frigo, e soprattutto per le ambizioni non compatibili. Ci si lascia perché (è di nuovo Macramé) «l amore dura quel che deve durare», ma non ci si lascia per delle innocue corna in Italia, dove il divorzio continua a essere un eccezione alla quale ricorrere in casi quali le smanie di paternità tardiva del coetaneo di una moglie in menopausa, o il reperimento sul mercato di un articolo più vantaggiosamente matrimoniabile. Non cacciano di casa i mariti le mogli dei commercialisti, figuriamoci se lo fanno le mogli di coloro che riescono a trasformare gli ormoni in diritti d autore. Poverette noi, che abbiamo passato anni a scervellarci sui cellulari. A dividerci in quelle che li controllavano sempre, appena potevano, a ogni occasione, doccia, barba, narcolessia post-coito, macchina da caricare e quelle che non volevano sapere niente (in genere c erano rimaste sotto una volta, ed

5 erano diventate così razionali da dirsi che, se scoprivano cose orrende, poi toccava lasciarsi e insomma trovarne un altro, la crisi del mercato, sai che fatica). Anni a scegliere se iscriverci alla mozione di quelle che, se lui abbandona il cellulare, è perché sta tentando di farsi scoprire, perché vuole che io sappia e lo costringa a piantare l altra, o di quelle che se lui lo lascia lì incustodito si merita di essere mollato, ché va bene tradirmi ma almeno devi fare lo sforzo di occultare benissimo le prove. E poveretti loro, che in questa fase evolutiva che prevede l emulazione credono di dover capire cosa fare dei nostri cellulari, e non sanno che la serenità coniugale passa per un altro elettrodomestico. Il cui acquisto è già dichiarazione d appartenenza a un sottinsieme ben preciso. Ogni volta che si parla di quel libro con qualcuno che l abbia letto, viene fuori quell attrezzo. Ogni volta, contrapponendosi all inevitabile interlocutore che affetta uso di mondo e non si lascia impressionare, qualcuno sgrana gli occhi a proposito della crudezza di quel romanzo, e ogni volta, immancabilmente, quel qualcuno cita l aspirabriciole. Immagino ci siano facili interpretazioni psicanalitiche per il fatto che, nell immaginazione di chi ha letto La separazione del maschio, l uso dell aspirabriciole per togliere qualunque pelo, capello, brandello di Dna altrui dal talamo coniugale abbia lasciato un segno maggiore dello scoparsi la suocera (chissà se anche a casa di Elaine la ragazza del Laureato, la figlia di Mrs Robinson c è un attrezzo per aspirare le briciole). Io poi mi chiedo se davvero faccia tutta quella differenza. In un certo senso, mi pare l unico dettaglio narrativamente debole. Una moglie così distratta da non accorgersi che le lenzuola in cui dorme hanno l odore di un altra noterebbe un capello non esattamente della sua tinta? Ma è ovvio che posso permettermi di cavillare solo perché ho sempre abitato in case prive di aspirabriciole. Anche dopo il Quando gli uomini hanno iniziato a guardare con sospetto le mogli che compravano aspirabriciole. Persino se il libro lei non l aveva neanche sentito nominare; pure se da ben prima che venisse scritto si lamentava che il marito scrollasse la tovaglia in balcone. Mentre scrivo queste pagine Francesco Piccolo tiene da circa un anno una rubrica sul mensile GQ. Ne è protagonista una figura consolatoria per i lettori di quella rivista a target maschile.

6 C è questa caratteristica che raccontano gli amputati: si continua a sentire l arto mancante. Pare che sembri di avercelo ancora. Che si sia convinti di poterlo usare, di esser forti delle sue funzioni. Piccolo chiama il protagonista della sua rubrica Il Maschio, e gli fa fare le cose che, in una civiltà ormai estinta, faceva l arto fantasma, dal tradire al non ricordarsi il nome di una con cui ha fatto sesso al non voler fermarsi a dormire. Le cose che in questo secolo fanno i nuovi scapoli, cioè le donne. Lucio Dalla l aveva capito venticinque anni fa, ma d altra parte essere un genio vuol dire anche fotografare una realtà che non esisterà per decenni ancora. Noi mortali ci abbiamo messo un passaggio di secolo, a capire quanto fosse esatto quel maschio del 1977 che dolente rinfacciava «Ti hanno visto bere a una fontana che non ero io». E non ce ne siamo mica ancora fatti tutti una ragione, di quell amputazione di ruolo. Ogni volta che leggo quella rubrica, ogni volta che vedo quella maiuscola su Maschio, penso con immensa tenerezza e ammirazione alla bravura di certe mogli, che sono riuscite a convincere i mariti che nulla sia cambiato. Vedere l uomo moderno che tenta d illudersi d essere ancora Il Maschio quello che è lui che tradisce, è lui che aspira le briciole, è lui che conduce doppie vite, quello che gli anni Cinquanta non sono mai finiti e l Italia di Ugo Tognazzi lo esige a tavola a Natale vedere quello spettacolo struggente è come guardare la fragile psiche del padre di Rossella O Hara che non si capacita del crollo di una civiltà, che preferisce illudersi d essere ancora proprietario di una florida piantagione con molti schiavi felicemente devoti. Certo che ci crede, e certo che questa sua convinzione va rispettata: prendereste in giro uno con un moncherino?

7 7 Conosco un solo uomo che abbia lasciato la moglie per un altra. Conosco un solo uomo che abbia lasciato la moglie per un altra avendo con quest altra una relazione la cui durata si misurava, al momento dell abbandono del tetto coniugale, in quarti d ora. Conosco un solo uomo che abbia lasciato la moglie per un altra che era poco più di un estranea e l abbia fatto quando a casa, oltre alla moglie, c era un bambino abbastanza piccolo da essere ancora allattato. Conosco una sola coppia che si sia separata per fatti di corna. O almeno: usando le corna come pretesto principale. Lei era una ragazza di paese, genere «o mi sposi o non ti seguo al nord». Lui era un professionista in trasferta temporanea che, tutto sommato, non trovava così balzana l idea di provare pure il matrimonio. Per allegria, di tutte le ragioni sbagliate. Lei poi era rimasta incinta, e quindi al nord stava in casa. Stava sempre in casa. Stava talmente sempre in casa che, la sera in cui usciva con un amica, il marito la chiamava quattordici volte in due ore perché il bambino piangeva, e cosa se ne fa un uomo di un bambino che piange. Non erano gli anni Cinquanta. E lei non era mia madre. Era il ventunesimo secolo, quello in cui lei aveva la regina delle scuse: la depressione post-parto. Lascerebbe mai, un uomo civile del terzo millennio, una donna che si alterna tra piangere e allattare? Può mai, uno ben più vicino ai cinquanta che ai trenta, innamorarsi con la stessa svagatezza con cui s è sposato? Quando Sergio Cofferati s innamorò (o almeno mise su una nuova famiglia con un esemplare di femmina più giovane del precedente), nel 2005, il più lucido pensatore che l Italia abbia avuto negli ultimi decenni, Edmondo Berselli, diede un intervista in cui commentava l eventuale cotta cofferatiana, e quella ancora più eventuale di Gianfranco Fini, su una cui leggenda di flirt con Stefania

8 Prestigiacomo le cronache pettegole sispendevano con lo zelo della stampa d un Paese privo e di Grimaldi e di Windsor. Quell intervista sta ancora attaccata sul mio frigo, ma non c è bisogno che mi alzi e vada a prenderla per ricopiarvela, giacché ne so a memoria i passaggi più rilevanti. Quello in cui Berselli dice che è un problema di crollo delle ideologie, questo per cui un signore stagionato con un posto di responsabilità scambia una qualsiasi copula per roba per la quale andarsene di casa: «Non credendo più in niente, non crede neanche nel clima monogamico». Quello in cui ribalta la scemissima convinzione protestante che il problema sia il sesso clandestino, e non il sentimento palese: «Sono per le amanti nascoste, non per i fidanzatini di Peynet». Soprattutto, quello in cui conclude che scopare sì, ma innamorarsi, santiddio, come si fa a fidarsi di un politico che s innamora, di un sessantenne che si prende la cotta: «Innamorarsi è segno di debolezza e di fragilità culturale». Era il ventunesimo secolo, dunque, e il tizio che conoscevo, e la sua fragilissima fragilità, e le sue pesanti catene d oro incontrarono su Facebook (dove altro?) l anima gemella sia detto senza alcuna ironia. Lui e l Altra erano proprio anime gemelle, adulti capaci di dire senza mettersi a ridere «Tu non capisci, noi siamo due spiriti liberi» a una che piangeva e allattava, allattava e piangeva. La constatazione non troppo amichevole di spiritoliberevolezza avvenne allorché la moglie con l appoggio di talune amiche e la riprovazione di altre, secondo uno schema di gioco imprevedibile nella sua prevedibilità, ma su questo torniamo tra un po lo mise davanti a evidenze con cui voi e io rinfacceremmo a un tredicenne di non aver fatto i compiti. Ti ho visto che hai sempre la chat aperta. Chi è questa che hai tra le preferite di Facebook e io non l ho mai sentita nominare. Lui non vedeva l ora di confessare. Le amiche più spicce di lei dicevano (in sua assenza): perché lei nell ultimo anno è stata una coperta bagnata. Le amiche meno spicce dicevano che era Melania Rea. Melania Rea era il caso di cronaca nera di quell estate e, a ogni parente che passava in qualche contenitore televisivo a testimoniare le smanie del marito (accusato di averla uccisa) e la lagnosità di lei nella vita matrimoniale, le amiche

9 della tizia che conoscevo sospiravano chetutto sommato, a ben pensarci, non era andata poi tanto male, alla loro amica: era viva. (Il ridimensionamento delle aspettative è un meccanismo diffuso nelle vicende di accoppiamenti adulti: per parecchio tempo, dopo che il tizio che conoscevo se ne fu andato di casa, la moglie abbandonata, di fronte a ogni racconto di altrui disastro di coppia, sospirava «Almeno non se n è andato, non sai quanto sei fortunata», o «A me ogni uomo che non ti pianta sola con un bambino da un giorno all altro sembra un ottimo marito», o altre variazioni sulla teoria della relatività.) Quando raccontava da quali indizi aveva intuìto, come l aveva interrogato, quanto rapidamente s era sentita dire che sì, effettivamente si era innamorato, e come poi l aveva visto andar via di casa nel giro di due settimane; quando faceva la cronaca d un paio di corna annunciate, la moglie abbandonata riscontrava nelle donne due tipi di reazioni: quelle che «dovevi far finta di niente», e quelle che «hai fatto benissimo, figuriamoci se una può tenersi uno che la tradisce». L intero campione statistico delle seguaci del farfintadinientismo era del tutto incapace di attenersi a questa linea nella propria vita. Erano quelle di cui si diceva poco fa, donne che controllavano telefoni mentre il marito era sotto la doccia e che benedicevano la diffusione dell iphone, con il suo menu di sms uguali per tutti che abbrevia le ricerche: mica come prima, che una rischiava di non riuscire a controllare ogni mittente sospetta nel tempo di uno shampoo senza balsamo. Le seguaci dell indagine a tutto campo, invece, non ne avevano mai fatta una, di indagine, neanche svogliata. Nessuna di loro. Erano, tutte, praticanti del «preferisco non sapere», del «se sai poi non puoi tornare indietro», dell occhio che non vede, del cuore che non duole. Con la stessa tenacia con cui erano, per chiunque altra, teoriche dell indaga-e-punisci. Credo che la morale sia che nessuna impara dai propri errori ma tutte siamo docenti in quella disciplina di base che è il «fai il contrario di me, ti troverai bene». È passato un anno, nel momento in cui scrivo questa pagina, dall unico caso a me noto di padre di creatura ancora gattonante che abbia abbandonato la prole per una biondina di passaggio. Tutte le transitorietà sono apparentemente consolidate. Lui e la biondina sono ancora uniti da un certo gusto per la bigiotteria pacchiana

10 e per le definizioni da Smemoranda sì, insomma: sono ancora spiriti liberi. La ormai ex moglie non ha ancora smesso di allattare. Dall estate 2005, invece, sono passati quasi otto anni. Cofferati sta ancora con la donna con cui faceva il fidanzatino di Peynet. Fini se n è poi andato davvero di casa, ma non per quella Stefania: per un Elisabetta con cui ha avuto dei bambini nuovi e delle vacanze alle Maldive e la vita che mio padre tanto avrebbe voluto. A modo suo, ha compiuto un impresa eroica. Ha lasciato la moglie da presidente di partito, essendo cresciuto in un Paese in cui non le lasciavano neppure i cinematografari.

E Penelope si arrabbiò

E Penelope si arrabbiò Carla Signoris E Penelope si arrabbiò Rizzoli Proprietà letteraria riservata 2014 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-07262-5 Prima edizione: maggio 2014 Seconda edizione: maggio 2014 E Penelope si

Dettagli

Vincenzo Cerami* * Scrittore. Intervento non rivisto dall autore.

Vincenzo Cerami* * Scrittore. Intervento non rivisto dall autore. Vincenzo Cerami* Sono venuto a questo confronto senza preparare nulla. Sentendo gli interventi di chi mi ha preceduto sono tornato con la mente agli anni dell università. Stavo ripensando a Roma. Gli operai

Dettagli

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER Idea Una ragazza è innamorata della sua istruttrice, ma è spaventata da questo sentimento, non avendo mai provato nulla per una

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

Matrimonio e bambini per la coppia omosessuale

Matrimonio e bambini per la coppia omosessuale Matrimonio e bambini per la coppia omosessuale Oscar Davila Toro MATRIMONIO E BAMBINI PER LA COPPIA OMOSESSUALE www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Oscar Davila Toro Tutti i diritti riservati Dedicato

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

IL MIO CARO AMICO ROBERTO

IL MIO CARO AMICO ROBERTO IL MIO CARO AMICO ROBERTO Roberto è un mio caro amico, lo conosco da circa 16 anni, è un ragazzo sempre allegro, vive la vita alla giornata e anche ora che ha 25 anni il suo carattere non tende a cambiare,

Dettagli

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti Tabelle relative ai pazienti con depressione maggiore e ai loro familiari adulti e minori che hanno partecipato allo studio e sono stati rivalutati a sei mesi - dati preliminari a conclusione dello studio

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

Come Creare un Guadagno Extra nel 2013

Come Creare un Guadagno Extra nel 2013 Come Creare un Guadagno Extra nel 2013 Tempo di lettura: 5 minuti Marco Zamboni 1 Chi sono e cos è questo Report Mi presento, mi chiamo Marco Zamboni e sono un imprenditore di Verona, nel mio lavoro principale

Dettagli

La cenerentola di casa

La cenerentola di casa La cenerentola di casa Audrina Assamoi LA CENERENTOLA DI CASA CABLAN romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Audrina Assamoi Tutti i diritti riservati Questa storia è dedicata a tutti quelli che

Dettagli

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali)

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Al mare, verso gli undici anni, avevo fatto amicizia con un bagnino. Una cosa innocentissima, ma mia madre mi chiedeva

Dettagli

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione -

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - PROVA DI ITALIANO DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - Molti anni fa vivevo con la mia famiglia in un paese di montagna. Mio padre faceva il medico, ma guadagnava poco perché i suoi malati erano poveri

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

TESTO SCRITTO DI INGRESSO

TESTO SCRITTO DI INGRESSO TESTO SCRITTO DI INGRESSO COGNOME NOME INDIRIZZO NAZIONALITA TEL. ABITAZIONE/ CELLULARE PROFESSIONE DATA RISERVATO ALLA SCUOLA LIVELLO NOTE TOTALE DOMANDE 70 TOTALE ERRORI Test Livello B1 B2 (intermedio

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 Zeta 1 1 2 NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 2010 by Bonfirraro Editore Viale Ritrovato, 5-94012 Barrafranca - Enna Tel. 0934.464646-0934.519716

Dettagli

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE FAVOLA LA STORIA DI ERRORE C era una volta una bella famiglia che abitava in una bella città e viveva in una bella casa. Avevano tre figli, tutti belli, avevano belle auto e un bel giardino, ben curato,

Dettagli

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1)

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Cos è il virtu@le? Un giorno entrai di fretta e molto affamato in un ristorante. Scelsi un tavolo lontano da tutti,

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 14 Incontrare degli amici A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 Incontrare degli amici DIALOGO PRINCIPALE B- Ciao. A- Ehi, ciao, è tanto

Dettagli

CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati).

CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati). CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati). HEY! SONO QUI! (Ovvero come cerco l attenzione). Farsi notare su internet può essere il tuo modo di esprimerti. Essere apprezzati dagli altri è così

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

AmiciziA, Amore, sesso: parliamone Adesso

AmiciziA, Amore, sesso: parliamone Adesso Anna Contardi e Monica Berarducci Aipd Associazione italiana persone down AmiciziA, Amore, sesso: parliamone Adesso imparare A conoscere se stessi, Gli AlTri, le proprie emozioni collana Laboratori per

Dettagli

Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno. 5 marzo 2002

Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno. 5 marzo 2002 . Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno 5 marzo 2002 Ho comunicato ai bambini che avremo

Dettagli

IL RITMO ROVINOSO CHE PORTA ALLA FOLLIA

IL RITMO ROVINOSO CHE PORTA ALLA FOLLIA Associazione culturale per la promozione del Teatro Musicale contemporaneo P.Iva 04677120265 via Aldo Moro 6, 31055 Quinto di Treviso - Tv IL RITMO ROVINOSO CHE PORTA ALLA FOLLIA TERZA VERSIONE autore:

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 12 AL NEGOZIO A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 AL NEGOZIO DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno. A- Posso aiutarla? B- Ma,

Dettagli

Come Lavorare in Rugbystories.it

Come Lavorare in Rugbystories.it Come Lavorare in Rugbystories.it Una guida per i nuovi arrivati IL PUNTO DI PARTENZA PER I NUOVI ARRIVATI E UN PUNTO DI RITORNO PER CHI NON RICORDA DA DOVE E ARRIVATO. 1 Come Lavorare in Rugbystories.it

Dettagli

Scopri il piano di Dio: Pace e vita

Scopri il piano di Dio: Pace e vita Scopri il piano di : Pace e vita E intenzione di avere per noi una vita felice qui e adesso. Perché la maggior parte delle persone non conosce questa vita vera? ama la gente e ama te! Vuole che tu sperimenti

Dettagli

LA PERLA IL TESORO PREZIOSO

LA PERLA IL TESORO PREZIOSO LA PERLA E IL TESORO PREZIOSO In quel tempo, Gesù disse alla folla: Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto in un campo; un uomo lo trova e lo nasconde di nuovo, poi va, pieno di gioia, vende

Dettagli

Collana: Libri per bambini

Collana: Libri per bambini La Madonna a Medjugorje appare SHALOM Collana: Libri per bambini Testi e illustrazioni: Editrice Shalom Editrice Shalom 25.06.2014 33 o Anniversario delle apparizioni a Medjugorje ISBN 9788884043498 Per

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo Intervista a Rosita Marchese, Rappresentante Legale dell asilo il Giardino di Madre Teresa di Palermo, un associazione di promozione sociale. L asilo offre una serie di servizi che rappresentano una risorsa

Dettagli

L economia: i mercati e lo Stato

L economia: i mercati e lo Stato Economia: una lezione per le scuole elementari * L economia: i mercati e lo Stato * L autore ringrazia le cavie, gli alunni della classe V B delle scuole Don Milanidi Bologna e le insegnati 1 Un breve

Dettagli

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19 01 - Voglio Di Piu' Era li', era li', era li' e piangeva ma che cazzo hai non c'e' piu',non c'e' piu',non c'e' piu' e' andato se ne e' andato via da qui Non c'e' niente che io possa fare puoi pensarmi,

Dettagli

Come Creare un Guadagno Extra nel 2013

Come Creare un Guadagno Extra nel 2013 Come Creare un Guadagno Extra nel 2013 Tempo di lettura: 5 minuti Marco Zamboni 1 Chi sono e cos è questo Report Mi presento, mi chiamo Marco Zamboni e sono un imprenditore di Verona, nel mio lavoro principale

Dettagli

Lasciatevi incantare

Lasciatevi incantare Lasciatevi incantare Rita Pecorari LASCIATEVI INCANTARE favole www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Rita Pecorari Tutti i diritti riservati Tanto tempo fa, io ero ancora una bambina, c era una persona

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini:

1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini: Pag. 1 1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini: Pag. 2 Adesso guarda il video della canzone e verifica le tue risposte. 2. Prova a rispondere alle domande adesso: Dove si sono incontrati? Perché

Dettagli

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano:

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano: Imparare a "guardare" le immagini, andando al di là delle impressioni estetiche, consente non solo di conoscere chi eravamo, ma anche di operare riflessioni e confronti con la vita attuale. Abitua inoltre

Dettagli

UN LIBRO CHE ANNUNCIA.. LA GIOIA DEL NATALE ... VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA. Parole chiave. Novembre-dicembre

UN LIBRO CHE ANNUNCIA.. LA GIOIA DEL NATALE ... VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA. Parole chiave. Novembre-dicembre UN LIBRO Novembre-dicembre CHE ANNUNCIA..... LA GIOIA DEL NATALE VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA Parole chiave SEGNI E SIMBOLI DELLA FESTA DI NATALE nella borsina ci sono due scatole che contengono

Dettagli

So quello che voglio! Compro quello che voglio!

So quello che voglio! Compro quello che voglio! So quello che voglio! Compro quello che voglio! Le persone con disturbi dell apprendimento hanno la capacità di scegliere i loro servizi di assistenza. Questo libricino è scritto in modo che sia facile

Dettagli

Claudio Bencivenga IL PINGUINO

Claudio Bencivenga IL PINGUINO Claudio Bencivenga IL PINGUINO 1 by Claudio Bencivenga tutti i diritti riservati 2 a mia Madre che mi raccontò la storia del pignuino Nino a Barbara che mi aiuta sempre in tutto 3 4 1. IL PINGUINO C era

Dettagli

PREMESSA. L idea è che a studiare si impara. E nessuno lo insegna. Non si insegna a scuola e non si può imparare da soli, nemmeno con grande fatica.

PREMESSA. L idea è che a studiare si impara. E nessuno lo insegna. Non si insegna a scuola e non si può imparare da soli, nemmeno con grande fatica. PREMESSA I libri e i corsi di 123imparoastudiare nascono da un esperienza e un idea. L esperienza è quella di decenni di insegnamento, al liceo e all università, miei e dei miei collaboratori. Esperienza

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

- 1 reference coded [1,02% Coverage]

<Documents\bo_min_2_M_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,02% Coverage] - 1 reference coded [1,02% Coverage] Reference 1-1,02% Coverage Sì, adesso puoi fare i filmati, quindi alla fine se non hai niente da fare passi anche un ora al cellulare

Dettagli

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Traccia: Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Per la preghiera: vedi in allegato. Sviluppo dell

Dettagli

IL GIRO DEL MONDO IN 6 GIORNI

IL GIRO DEL MONDO IN 6 GIORNI IL GIRO DEL MONDO IN 6 GIORNI - - diario di bordo - classi seconde 27 febbraio 2012 La ciurma della danza Oggi è il primo giorno della settimana interculturale e chissà cosa sta facendo il gruppo del ballo;

Dettagli

«Io sono la via, la verità e la vita»

«Io sono la via, la verità e la vita» LECTIO DIVINA PER LA V DOMENICA DI PASQUA (ANNO A) Di Emio Cinardo «Io sono la via, la verità e la vita» Gv 14,1-12 Lettura del testo Dal Vangelo secondo Giovanni (14,1-12) In quel tempo, Gesù disse ai

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

LA CASA DIALOGO PRINCIPALE

LA CASA DIALOGO PRINCIPALE LA CASA DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno! B- Buongiorno, signore cosa desidera? A- Cerco un appartamento. B- Da acquistare o in affitto? A- Ah, no, no in affitto. Comprare una casa è troppo impegnativo,

Dettagli

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) PER COMINCIARE: IL TESTO, I TESTI Es, Misto (Verbale/Non verbale) Fumetto Verbale Non verbale (Visivo/Acustico)

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ

Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ Flavia Volta, Sognando la felicità Copyright 2014 Edizioni del Faro Gruppo Editoriale Tangram Srl Via Verdi, 9/A 38122 Trento www.edizionidelfaro.it info@edizionidelfaro.it

Dettagli

ADOZIONE E ADOLESCENZA: LA COSTRUZIONE DELL IDENTITÀ E RICERCA DELLE ORIGINI

ADOZIONE E ADOLESCENZA: LA COSTRUZIONE DELL IDENTITÀ E RICERCA DELLE ORIGINI ADOZIONE E ADOLESCENZA: LA COSTRUZIONE DELL IDENTITÀ E RICERCA DELLE ORIGINI DOTT. CARLOS A. PEREYRA CARDINI - PROF.SSA ALESSANDRA FERMANI PROF.SSA MORENA MUZI PROF. ELIO RODOLFO PARISI UNIVERSITÀ DEGLI

Dettagli

PAROLA ALL HAIR STYLIST Intervista allo specchio

PAROLA ALL HAIR STYLIST Intervista allo specchio Beauty / Moda PAROLA ALL HAIR STYLIST Intervista allo specchio di Elena il 16 giu, 2012 3:00 pm Nessun commento Oggi voglio cambiare qualcosa, il web solletica la mia fantasia, una testa nuova è quello

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

Giornalismo investigativo strumento di verità

Giornalismo investigativo strumento di verità colophon editore delos store Ordinaria Follia a cura di ARIANNA E SELENA MANNELLA Giornalismo investigativo strumento di verità di ARIANNA E SELENA MANNELLA Oggi il problema non è la mancanza di informazione

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ

L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ CAPITOLO XV L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO IL TERZO TENTATIVO SI SOLLEVÒ, SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ NELLA CAMERA. VEDENDO IL LETTO,

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N. 3 LA SCUOLA CORSI DI ITALIANO PER STRANIERI A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa - 2011 DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno, sono

Dettagli

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi, di professione astrofisica, è senza dubbio l autrice fantasy italiana più amata. All

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello B1

Università per Stranieri di Siena Livello B1 Unità 4 Fare la spesa al mercato CHIAVI In questa unità imparerai: a capire testi che danno informazioni e consigli su come fare la spesa al mercato e risparmiare parole relative agli acquisti e ai consumi

Dettagli

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù.

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù. PREFAZIONE Voglio sottolineare che questo libro è stato scritto su dettatura di Gesù Cristo. Come per il libro precedente, desidero con questo scritto arrivare al cuore di tante persone che nella loro

Dettagli

Educazione di genere: impossibile non farla

Educazione di genere: impossibile non farla Educazione di genere: impossibile non farla Inizia prima della nascita Riguarda loro, ma innanzitutto noi Riguarda la soggettività individuale ma anche la struttura sociale E la struttura sociale a sua

Dettagli

OLIVIERO TOSCANI. SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione

OLIVIERO TOSCANI. SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione OLIVIERO TOSCANI SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione D. Quando si nasce e si cresce in una famiglia dove si respira fotografia, diventare fotografo è un atto dovuto o può rappresentare, in ogni

Dettagli

UN AZIENDA E TRE FRATELLI: UN «MECCANISMO» PERFETTO

UN AZIENDA E TRE FRATELLI: UN «MECCANISMO» PERFETTO MC n 68 I protagonisti LUCA SCOLARI UN AZIENDA E TRE FRATELLI: UN «MECCANISMO» PERFETTO di Simona Calvi Insieme a Fabio e Marco è alla guida della società creata dal padre negli anni Cinquanta, specializzata

Dettagli

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE Rappresentazione teatrale degli Alunni dell'ic di San Cipirello Esplorazione della Memoria Alle radici del Primo Maggio A.S. 2014 / 15 Narratore È il primo maggio. Un'anziana

Dettagli

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO La mia vita ad Auschwitz-Birkenau e altri esili a cura di Marcello Pezzetti e Umberto Gentiloni Silveri Il volume è frutto della collaborazione della Provincia di Roma

Dettagli

LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita)

LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita) LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita) Credevo di essere pronta a questa esperienza. Credevo di essere pronta a passare un intero mese dall altra

Dettagli

«Mamma, dopo che il dottore ti ha detto

«Mamma, dopo che il dottore ti ha detto Indice Cominciamo 7 La curiosità di Alice 9 Un po di imbarazzo 25 Innamorarsi 43 Fare l amore 55 Concepimento 71 Gravidanza 83 La nascita 95 Il nostro corpo: le donne 111 Il nostro corpo: gli uomini 127

Dettagli

COME SUPERARE MOMENTI DIFFICILI!

COME SUPERARE MOMENTI DIFFICILI! COME SUPERARE MOMENTI DIFFICILI! sono un ragazzo di sedici anni trasferito da quasi due anni in Germania e ho avuto la strana idea di esporre un libro sulla vita di ognuno di noi.. A me personalmente non

Dettagli

1. Scrivere ad amici e parenti

1. Scrivere ad amici e parenti 1. Scrivere ad amici e parenti In questo capitolo ci concentreremo sulle lettere per le persone che conosciamo. Normalmente si tratta di lettere i cui argomenti sono piuttosto vari, in quanto i nostri

Dettagli

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì PREGHIERA PER LA NASCITA DI UN FIGLIO. Benedetto sei Tu, Signore, per l'amore infinito che nutri per noi. Benedetto sei Tu, Signore, per la tenerezza di cui ci

Dettagli

IL MINIDIZIONARIO. Tutti i diritti sono riservati.

IL MINIDIZIONARIO. Tutti i diritti sono riservati. IL MINIDIZIONARIO Tutti i diritti sono riservati. CIAO A TUTTI, IL MIO NOME È MARCO E PER LAVORO STO TUTTO IL GIORNO SU INTERNET. TEMPO FA HO AIUTATO MIA NONNA A CONNETTERSI CON SUO FIGLIO IN CANADA E

Dettagli

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

Luisa Mattia Sibilla nel cappello

Luisa Mattia Sibilla nel cappello Luisa Mattia Sibilla nel cappello Prima edizione settembre 2015 Copyright 2015 biancoenero edizioni srl www.biancoeneroedizioni.com Testo di Luisa Mattia Illustrazioni di Andrea Mongia Font biancoenero

Dettagli

LA RETE SIAMO NOI QUESTIONARIO N

LA RETE SIAMO NOI QUESTIONARIO N LA RETE SIAMO NOI QUESTIONARIO N CIAO! Abbiamo bisogno di te. Vogliamo sapere come i ragazzi e le ragazze della tua età usano il cellulare e la rete Internet. Non scrivere il tuo nome. 1. Sei? 1 Un ragazzo

Dettagli

Traduzione di. Claudia Manzolelli

Traduzione di. Claudia Manzolelli Traduzione di Claudia Manzolelli Ai miei genitori, George e Elizabeth Introduzione...1 1. L inizio della fine...9 2. Ritorno all ovile...21 3. Il consulente geriatrico...37 4. Galapagos...43 5. La caduta...51

Dettagli

Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio.

Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio. Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio.com Storia di Milena Lanzetta SE C È UN GIORNO DELLA SETTIMANA CHE FILIPPO

Dettagli

Il venditore di successo deve essere un professionista competente,

Il venditore di successo deve essere un professionista competente, Ariel SIGNORELLI A vete mai ascoltato affermazioni del tipo: sono nato per fare il venditore ; ho una parlantina così sciolta che quasi quasi mi metto a vendere qualcosa ; qualcosa ; è nato per vendere,

Dettagli

http://www.sprachkurse-hochschule.de

http://www.sprachkurse-hochschule.de Lingua: Italiana Livello: A1/A2 1. Buongiorno, sono Sandra, sono di Monaco. (a) Buongiorno, sono Sandra, sono da Monaco. Buongiorno, sono Sandra, sono in Monaco. 2. Mia sorella chiama Kerstin. (a) Mia

Dettagli

Vediamone una alla volta.

Vediamone una alla volta. SESSUALITÀ: SI APRE UN MONDO! Non lasciarti ingannare anche tu. SESSUALITÀ È TUTTA LA PERSONA UMANA. Secondo il modello proposto da Fabio Veglia 1, l esperienza della sessualità umana si organizza intorno

Dettagli

TAVOLA ROTONDA Programmazione della gravidanza e diabete: i diversi punti di vista. PENSO ALLA GRAVIDANZA ed ho il diabete

TAVOLA ROTONDA Programmazione della gravidanza e diabete: i diversi punti di vista. PENSO ALLA GRAVIDANZA ed ho il diabete TAVOLA ROTONDA Programmazione della gravidanza e diabete: i diversi punti di vista PENSO ALLA GRAVIDANZA ed ho il diabete Una cosa sola è certa del mio futuro... VOGLIO avere dei figli! il diabete non

Dettagli

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio L incontro con padre Fabrizio è stato molto importante per capire che noi siamo fortunatissimi rispetto a tante altre persone e l anno prossimo

Dettagli