REGOLAMENTO TORNEO PROVINCIALE CSI 2016/17

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REGOLAMENTO TORNEO PROVINCIALE CSI 2016/17"

Transcript

1

2 REGOLAMENTO TORNEO PROVINCIALE CSI 2016/17 Art. 1: Norme generali e svolgimento torneo 1.1_Organizzazione del torneo: Il Comitato Provinciale e Regionale CSI Calabria organizzano, per la stagione sportiva 2016/2017 la fase provinciale del Campionato Nazionale CSI riservata alla categoria Open Maschile di Calcio a 5 (per atleti che hanno compiuto il 14 anno di età). Il torneo prevede, nella fase provinciale l utilizzo, in distinta di soli 2 tesserati FIGC con la presenza di al massimo 1 tesserato FIGC in campo secondo le modalità di seguito indicate. Il numero massimo di giocatori per ciascuna squadra è di 16 che andranno indicati entro e non oltre la prima partita del campionato. Oltre tale data non potranno essere integrati ulteriori nominativi. Per poter prendere parte alla prima gara, in programma martedì 17 gennaio 2017, i nominativi dei giocatori dovranno essere inviati, unitamente ad una fotocopia di un documento d'identità, entro e non oltre Sabato 14 gennaio. 1.2_Obblighi dei partecipanti: Gli atleti per poter partecipare al torneo devono essere in possesso della tessera CSI- 2016/2017, aver compiuto il quindicesimo anno di età entro la data del , ed essere in regola con quanto previsto dalle vigenti norme legislative in materia di Tutela Sanitaria. 1.3_Formula del torneo. Sarà formato un unico girone, composto da sette squadre, con gare di andata e ritorno. Per determinare la classifica finale verranno assegnati: tre punti per la vittoria; un punto per il pareggio; zero punti per la sconfitta. Sono fatti salvi i casi previsti da ritardi e incontri decisi a tavolino. In caso di parità fra più squadre al termine della fase regolare, per determinare la squadra vincente del campionato si terrà conto delle classifiche avulse così determinate: Classifica negli scontri diretti Differenza reti negli scontri diretti Differenza reti totali Maggior numero di goal segnati totali Sorteggio Alla fase Regionale prenderanno parte: La squadra vincitrice il campionato La squadra vincitrice la CoppAmatori competizione alla quale parteciperanno, alla fine del torneo, le prime tre squadre classificate e la vincitrice la Coppa Disciplina (o la quarta classificata in caso che la vincitrice la Coppa Disciplina si piazzi in una delle prime tre posizioni al termine del campionato). Nel caso in cui la vincitrice la CoppAmatori sia la vincitrice del campionato si qualificherà per le finali regionali la seconda finalista della CoppAmatori. 1.4_Durata gara: è costituita da due tempi di 30 minuti (incluso recupero) con un intervallo di 5 minuti. 1.3_Limite giocatori in distinta per ogni gara e dei tesserati FIGC. Le squadre devono essere composte da 5 atleti + un massimo di 7 riserve. Tutti i calciatori di riserva, per poter essere utilizzati, dovranno essere inseriti nella distinta presentata all Arbitro 20 minuti prima dell inizio della gara e identificati prima dell inizio della stessa e devono obbligatoriamente sostare in panchina. Le liste di partecipazione ad ogni partita (distinta di gioco) saranno fornite dall'organizzazione. Il numero di giocatori tesserati presenti in distinta è di massimo 2. Il numero di giocatori tesserati presenti in campo è di massimo 1 che potrà pertanto essere sostituito da giocatore non tesserato o dall altro giocatore tesserato presente in 1

3 campo. I giocatori tesserati saranno riconoscibili, oltre che dall apposita casella presente nella distinta di gara, dall indossare una fascia di ugual colore al braccio. Nel caso in cui i suddetti giocatori non abbiano la fascia al braccio l arbitro, secondo indicazioni del responsabile della squadra di appartenenza, provvederà ad eliminare dalla distinta uno dei due giocatori tesserati. Se durante la gara si verificherà la presenza di entrambi i giocatori tesserati in campo l arbitro fermerà il gioco ed ammonirà entrambi i giocatori presenti sul rettangolo di gioco. 1.4_Limiti di giocatori in campo. Una squadra può disputare o può proseguire la gara se ha in campo almeno un numero minimo di 3 giocatori (compreso il portiere) altrimenti la gara sarà considerata sospesa e persa a tavolino per _Abbigliamento gara: I calciatori di ogni squadra dovranno avere magliette tutte dello stesso colore (tranne il portiere) e i giocatori in distinta dovranno indossare oltre alla divisa di gioco una casacca che si toglieranno e consegneranno al proprio compagno al momento della sostituzione. 1.6_Pallone di gara: Per le gare in programma si giocherà con palloni regolamentari (n. 4) a rimbalzo controllato. Alle squadre partecipanti l organizzazione consegnerà n.2 palloni da utilizzare esclusivamente durante lo svolgimento delle gare ufficiali. 1.7_Persone ammesse nel rettangolo di gioco: Potranno essere presenti sul rettangolo di gioco durante lo svolgimento della gara oltre ai 12 giocatori partecipanti, un numero massimo di due dirigenti. Giocatori e Dirigenti e per poter prendere parte alle gare devono essere obbligatoriamente provvisti di tessera CSI Non si accettano per nessun motivo atleti sprovvisti di tessera. Alla tessera deve essere abbinato un documento valido per l identificazione rilasciato all uopo dalle autorità istituzionali competenti. Pertanto per partecipare alle gare è necessario possedere sia la tessera CSI che un documento di identificazione. In caso la tessera CSI sia provvista di foto, vidimata e plastificata non è necessario (ai fini della gara) il documento di riconoscimento. Per le gare interne il responsabile del servizio pubblico sarà il Responsabile della squadra ospitante indicato nel foglio DATI SOCIETA. 1.8_Ritardi. Se il ritardo supera i 15 minuti l arbitro non darà inizio alla partita e il responsabile di campo assegnerà la vittoria alla squadra presente. Alla squadra che non si è presentata verrà inflitto un punto di penalizzazione in classifica. 1.9_Incontri decisi a tavolino. La squadra che non si presenterà ad un incontro del girone o che non raggiungerà il limite minimo di giocatori subirà la sconfitta a tavolino. Se la cosa si ripete per più di due volte la squadra sarà esclusa dal torneo. Alla squadra assente verrà assegnata la sconfitta a tavolino con il risultato di 3 a 0. In caso di assenza reciproca ad entrambe sarà inflitta la sconfitta a tavolino per 3 a 0 e in quest ultimo caso i 3 punti non saranno assegnati. Ai fini delle classifiche parziali si calcolerà il 3 a 0 a tavolino che verrà aggiunto al totale. Solo se l'esclusione della squadra in questione avviene prima della fine del girone di andata verranno annullate tutte le gare dalla stessa disputata e pertanto cancellati tutti i punti ottenuti dalle altre squadre che la hanno affrontata. 1.10_Arbitri. Le partite saranno dirette da un unico arbitro designato dagli organizzatori; le sue decisioni in campo sono ovviamente insindacabili. 1.11_Individuazione del capitano. Ogni squadra eleggerà il suo capitano che sarà l unico a poter conferire con il direttore di gara per ciò che concerne le distinte, e le eventuali contestazioni sui falli di gioco. In caso contrario scatterà l ammonizione o eventuale espulsione. 1.12_Campi di gioco: I campi di gioco dove si svolgerà il torneo sono indicati nel foglio DATI SOCIETA come comunicato da ciascuna squadra partecipante al torneo. Il campo di svolgimento delle gare dovrà naturalmente essere omologato e rispettare le condizioni di sicurezza previste dal CSI. Il programma di dettaglio delle gare è indicato nel calendario del torneo. 1.13_Modifiche calendario.. Eventuali richieste di rinvio, anticipo o spostamento di orario non saranno prese in considerazione tranne che in casi eccezionali con documentata motivazione presentata all'organizzazione almeno 5 giorni prima della gara in questione e con accettazione delle modifiche da parte della squadra avversaria. 1.14_Risultati, classifiche e decisioni del giudice sportivo: Tutti i risultati, le classifiche, le decisioni del Giudice Sportivo e le eventuali informazioni aggiuntive saranno a disposizione della squadre partecipanti sul sito nella sezione dedicata al Torneo VIBO LEAGUE A 2016/17 - CSI. 2

4 Eventuali informazioni e annotazioni più importanti, saranno comunicate dall'organizzazione utilizzando i contatti forniti dalle squadre partecipanti al momento dell'iscrizione e presenti sul foglio DATI SOCIETA 1.15_Accettazioni regolamento e calendario. Ogni partecipante al torneo, accetterà incondizionatamente le suddette condizioni e il presente regolamento. In caso di abbandono del torneo non verrà rimborsato nulla. Art. 2: Regolamento tecnico (Si fa riferimento al Regolamento di Gioco FIGC) 2.1_Calcio d inizio Il calcio d'inizio è un modo di iniziare o di riprendere il giuoco: all'inizio della gara dopo la segnatura di una rete dopo l'intervallo di metà gara Una rete può essere segnata direttamente su calcio d'inizio. La procedura per il calcio d'inizio è la seguente: tutti i calciatori devono trovarsi nelle rispettive metà del rettangolo di giuoco i calciatori della squadra che non batte il calcio d'inizio devono posizionarsi ad una distanza di almeno m. 3 dal pallone fino a quando questo non sia in giuoco il pallone deve essere fermo al suolo nel punto centrale del rettangolo di giuoco l'arbitro emette il fischio che autorizza il calcio d'inizio il pallone è in giuoco quando viene calciato e si muove in avanti il calciatore che batte il calcio d'inizio non può toccare nuovamente il pallone prima che lo abbia toccato un altro calciatore quando una squadra segna una rete, il calcio d'inizio spetta all'altra squadra Se il calciatore che ha battuto il calcio d'inizio giuoca una seconda volta il pallone prima che questo sia stato toccato o giuocato da un altro calciatore dovrà essere accordato un calcio di punizione indiretto a favore della squadra avversaria, dal punto in cui è stata commessa l'infrazione. Per qualsiasi altra infrazione commessa nel battere il calcio d'inizio, quest'ultimo deve essere ripetuto. 2.2_Falli laterali e calci d angolo. Vengono battuti da dietro o sulla linea con i piedi (entro 5 secondi) verso l interno del campo. Se la palla viene rimessa in gioco dopo 5 secondi l arbitro assegnerà la rimessa alla squadra avversaria. In caso in cui la palla non venga calciata verso l interno del terreno di gioco farà ripetere la rimessa. Il calciatore che effettua la rimessa dalla linea laterale non può giuocare il pallone una seconda volta prima che sia toccato o giocato da un altro calciatore. La palla che tocca il tetto della struttura genera una rimessa laterale. La distanza dal pallone (cinque metri) deve essere sempre concessa anche se non viene chiesta espressamente. Se un giocatore continua a non concedere la distanza dovrà essere ammonito dall arbitro; in caso contrario i provvedimenti potranno essere presi dal responsabile di campo al termine della partita. 2.3_Falli. Non è consentito il gioco da terra. La scivolata è considerata fallo se l'arbitro la considera pericolosa. Se il portiere effettua un fallo da ultimo uomo evitando una chiara occasione da rete, sarà a discrezione dell arbitro se ammonirlo o espellerlo. In caso di espulsione del portiere, si dovrà provvedere alla sua immediata sostituzione. 3

5 2.4_Calcio di punizione. E sempre diretto, tranne che nel gioco pericoloso. Se la squadra che ha subito il fallo chiede la distanza (cinque metri) bisogna attendere il fischio dell arbitro. Altrimenti può essere direttamente battuto entro 4 secondi. Superato tale tempo l'arbitro decreterà l'inversione dell'esecuzione del calcio di punizione. 2.5_Sostituzioni. Le sostituzioni dovranno avvenire nel seguente modo: esce prima il giocatore che si trova in campo e poi entra quello seduto in panca. La sostituzione può avvenire in qualsiasi momento e dall'apposita area sostituzioni posta vicino le panchine e delimitata da due linee verticali alla linea laterale. Non c è limite alle sostituzioni. 2.6_Calcio di rigore. In caso di fallo in area verrà assegnato alla squadra che ha subito il fallo un calcio di rigore. Al momento del tiro il giocatore che calcia dovrà essere chiaramente identificato dall arbitro e dagli altri giocatori. A seguito di un calcio di rigore, l azione riprende regolarmente. Se la palla, dopo essere stata respinta dai pali, ritorna in campo, può essere giocata da qualsiasi giocatore in campo e quindi anche dal giocatore che ha calciato. Tutti i calciatori, tranne l'incaricato del tiro, devono posizionarsi al di fuori dell'area di rigore. Il calciatore che batte il calcio di rigore deve calciare in avanti il pallone. 2.7_Tiro libero. Ad ogni fallo commesso l'arbitro annoterà l'infrazione. Al raggiungimento del sesto fallo l'arbitro assegnerà alla squadra avversaria un tiro libero da battersi o dal punto in cui è stato commesso il fallo o dal dischetto dei dieci metri. Il numero totale di falli commessi si azzererà alla fine della prima frazione di gioco. Al momento del tiro il giocatore che calcia dovrà essere chiaramente identificato dall arbitro e dagli altri giocatori. Tutti i calciatori, tranne l'incaricato del tiro, devono posizionarsi dietro la linea di battuta del tiro libero. 2.8_Espulsione. Ci sarà quando il giocatore verrà espulso direttamente o per somma di ammonizioni. Il giocatore espulso non può più riprendere il gioco e deve lasciare il campo; la squadra giocherà in inferiorità numerica per due minuti. Se la squadra avversaria segna una rete entro tale lasso di tempo, si ripristinerà subito la parità numerica con un altro elemento della squadra che ha subito la sanzione. Trascorsi i due minuti la squadra che ha subito l'espulsione potrà fare entrare in campo un nuovo giocatore ripristinando la parità numerica. 2.9_Segnature. Il goal vale da tutte le posizioni, tranne che direttamente dal fallo laterale. Anche il portiere potrà realizzare una rete, o su azione di gioco o direttamente su calcio di rinvio purché, in quest'ultimo caso, ciò avvenga solo ed esclusivamente con la palla che viene colpita con i piedi. 2.10_Calcio di rinvio. Il pallone è da considerarsi in gioco quando avrà oltrepassato uno dei lati delimitanti l area di rigore verso l interno del terreno di gioco. In caso contrario l arbitro farà ripetere il calcio di rinvio. Non è valida una rete segnata dal portiere direttamente su rimessa con le mani, ma questi può segnare con i piedi;. 2.11_Portiere. Il portiere non può ricevere con le mani un retro passaggio, in nessun caso,ma solo con un colpo di testa o di petto. Non può tenere la palla in mano per più di quattro secondi altrimenti verrà assegnato un calcio di punizione indiretto dal limite dell area di rigore per palla trattenuta. Può lanciare la stessa oltre la meta campo con le mani. Se il portiere riceve un retro passaggio e la prende con le mani sarà fischiato un calcio di punizione indiretto al limite dell area. Il portiere, su una stessa azione di gioco, potrà ricevere solo una volta un retropassaggio da un proprio compagno di squadra, un nuovo retropassaggio sarà consentito se un avversario, prima dello stesso, toccherà il pallone o se riprende una nuova azione di gioco. 4

6 Art. 3: Disciplina sportiva 3.1_Esclusione dal torneo: Visto lo scopo ludico del torneo non sono ammessi comportamenti violenti verso avversari, direttori di gara e organizzatori. Tale comportamento da parte di uno dei tesserati delle squadre partecipanti verrà punito con l'esclusione dal torneo. In caso di comportamento violento da parte di più tesserati l'organizzazione potrà prendere la decisione di escludere dal torneo l'intera squadra di cui i tesserati fanno parte. 3.2_Determinazione della Classifica disciplina. Poiché, sempre in considerazione del fatto che si tratta di un torneo amatoriale, la squadra vincitrice la Coppa Disciplina prenderà parte alla Final Four di CoppAmatori dalla quale scaturirà la seconda squadra partecipante alle Finali Regionali. Di seguito si riportano le regole che porteranno alla determinazione della classifica disciplina: Per determinare la classifica della Coppa disciplina, sono applicati - per le sanzioni sotto elencate - i punteggi a margine riportati conseguiti durante tutta la manifestazione: Punti assegnati a carico dei Tesserati che subiscono infrazioni: Ad ogni ammonizione ricevuta verrà assegnato 1 punto In caso di espulsione per doppia ammonizione verranno assegnati 2 punti In caso di espulsione diretta verranno assegnati 3 punti 3.3_Determinazione della squadra vincente la Coppa disciplina. Risulterà vincitrice la Coppa Disciplina: La squadra che a fine torneo avrà totalizzato il minor numero di punti dovuto alle infrazioni commesse. Nel caso in cui la Coppa Disciplina venga vinta da una delle squadre che si piazzeranno nelle prime tre posizioni al termine del campionato, la squadra che parteciperà alle Final Four di CoppAmatori sarà la squadra quarta classificata In caso di parità tra due o più squadre nella classifica disciplina risulterà vincente la squadra meglio piazzata nella classifica del torneo (comprensivo di eventuale classifica avulsa) 3.4_Determinazione e assegnazione giornate di squalifica. Le squalifiche di tesserati che commetteranno infrazioni saranno così determinate: Al raggiungimento del numero di 4 ammonizioni scatterà automaticamente una giornata di squalifica. Successivamente al raggiungimento del numero di 3 ammonizioni scatterà una nuova giornata di squalifica e così di seguito. L'espulsione per somma di ammonizioni comporterà una giornata di squalifica L'espulsione diretta comporterà una squalifica decisa dal Giudice Sportivo sulla base di ciò che viene riportato nel referto arbitrale. 3.5_Comunicazioni decisioni disciplinari. Tutte le informazioni disciplinari della giornata e complessive del torneo, saranno pubblicate sul sito internet nell'apposita sezione. 3.6_RICORSI. Eventuali ricorsi avverso l omologazione delle gare su posizione irregolare di tesserati dovranno: Essere preannunciati per iscritto all Arbitro entro 15 minuti dal termine della gara cui si riferiscono e comunicata alla società avversaria; il reclamo dovrà essere accompagnato da una tassa di 25,00 (da consegnare al Direttore di Gara). Tale tassa verrà trattenuta dall'organizzazione in caso di rigetto del reclamo per mancata esecuzione dei fatti. Gli organizzatori dovranno dare esito al reclamo entro 5 giorni. Non sono ammessi ricorsi se non dettagliatamente motivati con documentazione attestante l irregolarità e privi di tassa. 5

7 6

1 TORNEO GIALLOBLU CALCIO a 5

1 TORNEO GIALLOBLU CALCIO a 5 G.S. MEZZANA A.S.D. Via dell Agio, 59 - Tel/Fax 0574 596829 e-mail mezzanags@libero.it 59100 MEZZANA PRATO Partita IVA 00337990972 Codice Fiscale 84033820485 1 TORNEO GIALLOBLU CALCIO a 5 Il Torneo GIALLOBLU

Dettagli

Durante il torneo non sarà tollerato in alcun modo un comportamento aggressivo, volgare o che sia in

Durante il torneo non sarà tollerato in alcun modo un comportamento aggressivo, volgare o che sia in REGOLAMENTO TORNEO DI CALCETTO DI SOLIDARIETA un calcio all indifferenza. 4 giugno 28 GIUGNO 2015 Il torneo di calcetto DI SOLIDARIETA nasce a puro scopo di solidarietà. Ogni sera sarà possibile cenare

Dettagli

A.I.A. Sezione di Brescia REGOLAMENTO DEL TORNEO DI CALCETTO SEZIONALE Anno: 2016

A.I.A. Sezione di Brescia REGOLAMENTO DEL TORNEO DI CALCETTO SEZIONALE Anno: 2016 A.I.A. Sezione di Brescia REGOLAMENTO DEL TORNEO DI CALCETTO SEZIONALE Anno: 2016 Importanti novità per quanto riguarda il regolamento organizzativo sono state introdotte agli articoli 14-15-16. REGOLAMENTO

Dettagli

Le squadre devono essere formate ciascuna da 7 calciatori, tra i quali un portiere.

Le squadre devono essere formate ciascuna da 7 calciatori, tra i quali un portiere. REGOLAMENTO EURO CHAMPIONS LEAGUE 1. NUMERO DEI CALCIATORI Le squadre devono essere formate ciascuna da 7 calciatori, tra i quali un portiere. La gara non può iniziare o proseguire se una squadra si trova

Dettagli

REGOLAMENTO 1 TORNEO CALCETTO U.N.I.T.A.L.S.I WE ARE ONE..LOVE

REGOLAMENTO 1 TORNEO CALCETTO U.N.I.T.A.L.S.I WE ARE ONE..LOVE REGOLAMENTO 1 TORNEO CALCETTO U.N.I.T.A.L.S.I WE ARE ONE..LOVE Il torneo di calcetto UNITALSI nasce a puro scopo ludico e per promuovere la solidarietà. Durante il torneo non sarà tollerato in alcun modo

Dettagli

REGOLAMENTO CAMPIONATO SAN SIRO CUP 2013/2014

REGOLAMENTO CAMPIONATO SAN SIRO CUP 2013/2014 REGOLAMENTO CAMPIONATO SAN SIRO CUP 2013/2014 Tutte le partite saranno arbitrate, il tempo di ogni partita è di 40 minuti (2 tempi da 20 minuti) In distinta si possono indicare fino a 12 giocatori e una

Dettagli

8 TROFEO ALBERGO AL PONTE della VITTORIA di Calcio indoor per Veterani

8 TROFEO ALBERGO AL PONTE della VITTORIA di Calcio indoor per Veterani 8 TROFEO ALBERGO AL PONTE della VITTORIA di Calcio indoor per Veterani R E G O L A M E N T O Svolgimento del torneo - Al torneo partecipano 8 squadre. La fase preliminare prevede due gironi all italiana

Dettagli

REGOLA 14 - FALLI CUMULATIVI

REGOLA 14 - FALLI CUMULATIVI REGOLA 14 - FALLI CUMULATIVI 1) Falli cumulativi a) Sono quelli puniti con un calcio di punizione diretto ed elencati nella Regola 12, p.to 1 dalla lettera (a) alla lettera (l). b) I primi cinque falli

Dettagli

Winter Cup 2014/15 - Regolamento

Winter Cup 2014/15 - Regolamento Winter Cup 2014/15 - Regolamento G.S. Mercury e U.S. Audace Academy In collaborazione con A.I.C.S. Presentano il Torneo Giovanile di Calcio a 7 WINTER CUP S.S. 2014 2015 Parma (PR) Strada Cavagnari Campo

Dettagli

La rimessa dalla linea laterale è un modo di riprendere il giuoco. Una rete non può essere segnata direttamente su rimessa dalla linea laterale.

La rimessa dalla linea laterale è un modo di riprendere il giuoco. Una rete non può essere segnata direttamente su rimessa dalla linea laterale. REGOLA 16 - RIMESSA DALLA LINEA LATERALE La rimessa dalla linea laterale è un modo di riprendere il giuoco. Una rete non può essere segnata direttamente su rimessa dalla linea laterale. 1) La rimessa laterale

Dettagli

(NORME TECNICHE DI GIOCO)

(NORME TECNICHE DI GIOCO) (NORME TECNICHE DI GIOCO) CALCIO A 5 PGS 2016/2017 CATEGORIA LIBERI 1. Tempi di gioco Le partite si svolgeranno in due tempi di 20 minuti ciascuno, con un intervallo tra il primo ed il secondo tempo di

Dettagli

IV MEMORIAL ALESSIO CAPRARO CALCIO A CINQUE

IV MEMORIAL ALESSIO CAPRARO CALCIO A CINQUE ASSOCIAZIONE TURISTICA PRO LOCO CITTAREALE (RIETI) IV MEMORIAL ALESSIO CAPRARO CALCIO A CINQUE REGOLAMENTO Tipo torneo: Calcio a 5 Numero di Squadre: 10 (massimo 16 - minimo 8 squadre) (in caso di un numero

Dettagli

REGOLAMENTO TECNICO M.S.P. ITALIA CALCIO A 7

REGOLAMENTO TECNICO M.S.P. ITALIA CALCIO A 7 REGOLAMENTO TECNICO M.S.P. ITALIA CALCIO A 7 Il presente Regolamento e stato rivisto e corretto in data 3 Ottobre 2013 1 PREMESSA Il gioco del calcio a 7 non e codificato da alcun regolamento ufficiale

Dettagli

3 EDIZIONE GIRONI CATEGORIA

3 EDIZIONE GIRONI CATEGORIA 3 EDIZIONE GIRONI CATEGORIA 2006 2007 SABATO 4 GIUGNO SERRMAZZONI CARPI F.C. A.C. CARPI SERRAMAZZONI CARPI F.C. SERRAMAZZONI DOMENICA 5 GIUGNO 17,40 PREMIAZIONE PER TUTTI REGOLAMENTO 2006-2007 ART. 1 ORGANIZZAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO MANIFESTAZIONE EUROPEI HENDERSON

REGOLAMENTO MANIFESTAZIONE EUROPEI HENDERSON REGOLAMENTO MANIFESTAZIONE EUROPEI HENDERSON Giugno 2016 revisione.1 1 PRESENTAZIONE: Il Torneo EUROPEI un torneo di calcio a cinque organizzato dall Associazione la Mela Verde in collaborazione con la

Dettagli

MEMORIAL RENATO FAITELLA

MEMORIAL RENATO FAITELLA MEMORIAL RENATO FAITELLA ART. 1 ORGANIZZAZIONE L A.S.D S.G.S Spes Artiglio indice ed organizza un torneo a carattere regionale denominato MEMORIAL RENATO FAITELLA che si disputerà dal 28 dicembre 2015

Dettagli

3 EDIZIONE GIRONI CATEGORIA

3 EDIZIONE GIRONI CATEGORIA 3 EDIZIONE GIRONI CATEGORIA 2009 2010 GIOVEDI' 2 GIUGNO PAUSA PRANZO VENERDI' 3 GIUGNO 21,00 PREMIAZIONE PER TUTTI REGOLAMENTO 2009-2010 ART. 1 ORGANIZZAZIONE LA SOCIETÀ A.C.D. CASTELVETRO IN COLLABORAZIONE

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N 1 del 4 Aprile 2012

COMUNICATO UFFICIALE N 1 del 4 Aprile 2012 - 1 - COMUNICATO UFFICIALE N 1 del 4 Aprile 2012 TORNEO REGIONALE LAZIO CALCIO A 5 MASCHILE (stagione sportiva 2011/12) REGOLAMENTO 1. SQUADRE PARTECIPANTI ED ORGANICO DELLA MANIFESTAZIONE Il Fssi organizza

Dettagli

Regolamento Torneo Calcio a 5 25 anniversario istituzione Sezione di Albano Laziale.

Regolamento Torneo Calcio a 5 25 anniversario istituzione Sezione di Albano Laziale. Regolamento Torneo Calcio a 5 25 anniversario istituzione Sezione di Albano Laziale. Art. 1 DETTAGLI DELLA MANIFESTAZIONE 1.1 La Sezione AIA di Albano Laziale, organizza il torneo di calcio a 5 per il

Dettagli

REGOLAMENTO CAT. ALLIEVI

REGOLAMENTO CAT. ALLIEVI REGOLAMENTO CAT. ALLIEVI ART. 1 ORGANIZZAZIONE LA SOCIETÀ A.C.FIORANO SRL INDICE ED ORGANIZZA UN TORNEO A CARATTERE INTERNAZIONALE DENOMINATO 26 MEMORIAL CLAUDIO SASSI IN COLLABORAZIONE CON: ASSOCIAZIONE

Dettagli

Regolamento Basket 3vs3

Regolamento Basket 3vs3 INFORMAZIONI GENERALI 1. All attività sportiva possono partecipare atleti di entrambi i sessi e di età maggiore di 15 anni. Per i partecipanti minorenni è necessario che il legale tutore sottoscriva il

Dettagli

2 TORNEO DI CALCIO A 5-25 Maggio al 07 Giugno REGOLAMENTO TECNICO

2 TORNEO DI CALCIO A 5-25 Maggio al 07 Giugno REGOLAMENTO TECNICO QUOTA ISCRIZIONE: 200 1a SQ. CLASSIFICATA: 700 in B.A.+ trofeo 2a SQ. CLASSIFICATA: 400 in B.A. + trofeo Ogni squadra avrà diritto un minimo di 3 partite. a 3a SQ. CLASSIFICATA: 100 in B.A. + trofeo Max

Dettagli

- REGOLAMENTO DI GIOCO Platypus Carnival Cup

- REGOLAMENTO DI GIOCO Platypus Carnival Cup - REGOLAMENTO DI GIOCO Platypus - ARTICOLO 1 Classificazione 1. Il torneo si articola in : a. Prima fase a gironi all italiana (gare di sola andata) b. Fase Finale ad eliminazione diretta ARTICOLO 2 Compilazione

Dettagli

REGOLAMENTO DEL 1 TORNEO GIOVANILE DI CALCIO UMBRIA JUNIOR CUP. Organizzato dalla

REGOLAMENTO DEL 1 TORNEO GIOVANILE DI CALCIO UMBRIA JUNIOR CUP. Organizzato dalla REGOLAMENTO DEL 1 TORNEO GIOVANILE DI CALCIO UMBRIA JUNIOR CUP Organizzato dalla Svolgimento 25 aprile 2016 presso lo Stadio Comunale Flavio Mariotti di Santa Sabina - Perugia Stagione Sportiva 2015/2016

Dettagli

GRUPPO A raduno squadre ore 08.30

GRUPPO A raduno squadre ore 08.30 GRUPPO A raduno squadre ore 08.30 (gare da 40 ciascuna due tempi da 20 ) SCHIAVONEA (erba sint.) 11/06/2016 9.00 1-0 SCHIAVONEA (erba sint.) 11/06/2016 10.30 2-0 SCHIAVONEA (erba sint.) 11/06/2016 12.00

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Internazionale Calcio femminile

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Internazionale Calcio femminile FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico Regolamenti per Tornei a carattere Internazionale Calcio femminile Stagione Sportiva 2017/2018 (da redigere su carta intestata della Società

Dettagli

39 TORNEO CITTA DI BASSANO 9 COPPA CITTA DI ROSA Torneo per Categoria Giovanissimi

39 TORNEO CITTA DI BASSANO 9 COPPA CITTA DI ROSA Torneo per Categoria Giovanissimi C.O.N.I. F.I.G.C. D E L E G AZ I O N E D I S T R E T T U AL E D I B AS S AN O D E L G R AP P A STADIO MERCANTE PORTA 63 36061 BASSANO DEL GRAPPA (VI) TEL.: 0424 34727 - FAX: 0424 30352 Indirizzo Internet:

Dettagli

SETTORE GIOVANILE UISP Reggio Calabria

SETTORE GIOVANILE UISP Reggio Calabria SETTORE GIOVANILE UISP Reggio Calabria STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 ART. 1 SVOLGIMENTO CAMPIONATI I Campionati del Settore Giovanile UISP si articoleranno in gironi con gare di Andata e Ritorno. NORME DÌ

Dettagli

Settore Tecnico A.I.A.

Settore Tecnico A.I.A. Settore Tecnico A.I.A. Corso Arbitro di Calcio Stagione Sportiva 2008/09 Associazione Italiana Arbitri: Corso Arbitro di Calcio Lezione n. 9 9.1.. Regola 13 Calci di punizione 9.2. Regola 14 Il calcio

Dettagli

2 Torneo di calcio a/5 CITTA' DI ALIA. Regolamento

2 Torneo di calcio a/5 CITTA' DI ALIA. Regolamento 2 Torneo di calcio a/5 CITTA' DI ALIA Torneo di calcio A/5 organizzato dall'u.s.d. Pro Alia, dall'u.s.d. Alia e dal Comune di Alia presso la struttura di via Acqualunga. Regolamento RESPONSABILITA E REGOLE

Dettagli

regolamenti tornei sportivi

regolamenti tornei sportivi regolamenti tornei sportivi Tornei Giornata dello Sport La Giornata dello sport prevede lo svolgimento dei seguenti tornei/gare: Gara podistica VermezZelo Run agonistica 10km Gara podistica VermezZelo

Dettagli

Emendamenti alle Regole del Gioco

Emendamenti alle Regole del Gioco Da circolare n. 1 - F.I.G,C. Calcio a 5 Emendamenti alle Regole del Gioco REGOLA 1 IL RETTANGOLO DI GIOCO. L area di rigore. Due linee immaginarie di m. 6 sono tracciate a partire dall esterno dei pali

Dettagli

Campionato Nazionale Juniores

Campionato Nazionale Juniores Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti DIPARTIMENTO INTERREGIONALE Piazzale Flaminio, 9-00196 ROMA (RM) TEL. (06)328221 FAX: (06)32822717 SITO INTERNET: http://www.lnd.it/ Stagione

Dettagli

REGOLAMENTO UFFICIALE

REGOLAMENTO UFFICIALE REGOLAMENTO UFFICIALE ART. 1- Durata del torneo. Il torneo avrà inizio il giorno giovedi 02 GIUGNO 2016 e terminerà il giorno domenica 05 GIUGNO 2016. L Organizzazione si riserva il diritto, per esigenze

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N. 62/TB 16 GENNAIO 2017

COMUNICATO UFFICIALE N. 62/TB 16 GENNAIO 2017 COMUNICATO UFFICIALE N. 62/TB 16 GENNAIO 2017 62/177 C A M P I O N A T O N A Z I O N A L E " D. B E R R E T T I " FASE FINALE In riferimento al Regolamento di cui al Com. Uff. n. 109/L del 10.9.2016 si

Dettagli

9^ SUPERCOPPA del calcio giovanile torinese Memorial Vladimiro Caminiti

9^ SUPERCOPPA del calcio giovanile torinese Memorial Vladimiro Caminiti Regolamento generale della manifestazione La Società in collaborazione con l A.S.D. Memorial Caminiti indice ed organizza il torneo a carattere provinciale denominato: 9^ SUPERCOPPA del calcio giovanile

Dettagli

REGOLAMENTO CATEGORIA PROPAGANDA

REGOLAMENTO CATEGORIA PROPAGANDA POLISPORTIVE ASSOCIAZIONE NAZIONALE DI PROMOZIONE SPORTIVA GIOVANILI SALESIANE Sede nazionale. Via Nomentana 175-00161 ROMA Tel. 06/4462179 - Fax 06/491310 PARTE GENERALE REGOLAMENTO CATEGORIA PROPAGANDA

Dettagli

REGOLA 3) IL NUMERO DEI CALCIATORI

REGOLA 3) IL NUMERO DEI CALCIATORI Calcio a 11 REGOLA 3) IL NUMERO DEI CALCIATORI Situazione 1) Un calciatore di riserva inizia la gara al posto di un titolare designato e l'arbitro non viene informato di questo cambiamento Dinamica dell'azione

Dettagli

STRUTTURAZIONE CAMPIONATO CALCIO A 5 BRESCIA - STAGIONE 2016/2017

STRUTTURAZIONE CAMPIONATO CALCIO A 5 BRESCIA - STAGIONE 2016/2017 STRUTTURAZIONE CAMPIONATO CALCIO A 5 BRESCIA - STAGIONE 2016/2017 Le squadre sono state inserite in due gironi contrassegnati in A composto da 12 squadre e B composto da 9 squadre. Il relativo calendario

Dettagli

GAZZETTA CUP Fase nazionale - Un apposito regolamento verrà redatto per la Finale Nazionale.

GAZZETTA CUP Fase nazionale - Un apposito regolamento verrà redatto per la Finale Nazionale. GAZZETTA CUP 2015 Art. 1 - Tipologia, disciplina e categorie d età La GAZZETTA CUP categoria Young è un torneo di calcio a 7. Il torneo è rivolto a squadre di atleti nati dal 01.01.2003 al 31.12.2004.

Dettagli

PROGRAMMA 3^ EDIZIONE FINALI PROVINCIALI UNISPORTS

PROGRAMMA 3^ EDIZIONE FINALI PROVINCIALI UNISPORTS DATA DI STAMPA: 02/07/2013 IL PRESENTE CALENDARIO SOSTITUISCE TUTTI QUELLI EMESSI IN DATA PRECEDENTE PROGRAMMA 3^ EDIZIONE FINALI PROVINCIALI UNISPORTS CALCIO A 5/7 MASCHILE E FEMMINILE FIRENZE, 9-10 LUGLIO

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Regionale Provinciale e Locale

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Regionale Provinciale e Locale FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico Regolamenti per Tornei a carattere Regionale Provinciale e Locale Stagione Sportiva 2016/2017 (da redigere su carta intestata della Società

Dettagli

PER TUTTI I RAGAZZI E LE RAGAZZE CHE FREQUENTANO LA CLASSE TERZA DELLA SSPG DI LEVICO TERME

PER TUTTI I RAGAZZI E LE RAGAZZE CHE FREQUENTANO LA CLASSE TERZA DELLA SSPG DI LEVICO TERME PER TUTTI I RAGAZZI E LE RAGAZZE CHE FREQUENTANO LA CLASSE TERZA DELLA SSPG DI LEVICO TERME VENERDI 28 MAGGIO 2010 ISCRIVITI CON LA SQUADRA DELLA TUA CLASSE ENTRO VENERDI 21 MAGGIO PRESSO SPAZIO GIOVANI

Dettagli

Manifestazione Sei bravo a Scuola di Calcio a 5 Categoria Pulcini 1994/1995/1996

Manifestazione Sei bravo a Scuola di Calcio a 5 Categoria Pulcini 1994/1995/1996 REGOLAMENTO E MODALITÀ ORGANIZZATIVE FASE PROVINCIALE Art.1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 Art. 6 Art. 7 Art. 8 Art. 9 La Manifestazione è riservata alle strutture di base della FIGC e prevede la partecipazione

Dettagli

L ASD POLISPORTIVA SAMMARITANA e ACSI Indice ed Organizza il Campionato calcio a cinque 2015/2016

L ASD POLISPORTIVA SAMMARITANA e ACSI Indice ed Organizza il Campionato calcio a cinque 2015/2016 L ASD POLISPORTIVA SAMMARITANA e ACSI Indice ed Organizza il Campionato calcio a cinque 2015/2016 Per non tesserati, Maggiorenni Link sito web http://stadiodellosportsmcv.jimdo.com/campionato-acsi/ Inizio

Dettagli

TORNEO CALCIO A 5 FOOTBALL IN THE SUN RICCIONE 2010

TORNEO CALCIO A 5 FOOTBALL IN THE SUN RICCIONE 2010 TORNEO CALCIO A 5 FOOTBALL IN THE SUN RICCIONE 2010 PARTE GENERALE Art 1 - L adesione per ogni singola squadra al Torneo, comporta accordi economici con il Comune di Riccione, Hotel ed Impianti Sportivi;

Dettagli

Art. 1 - Tipologia, disciplina e categorie d età

Art. 1 - Tipologia, disciplina e categorie d età REGOLAMENTO FASI ORATORIALI 2016-2017 2 Art. 1 - Tipologia, disciplina e categorie d età La Junior TIM Cup 2017 Il Calcio negli Oratori è un torneo di calcio a 7 rivolto a squadre di ragazzi e ragazze

Dettagli

Su calcio di rinvio, il pallone calciato con poca forza si ferma prima di uscire dall area di rigore. L arbitro ne ordinerà la ripetizione VERO FALSO

Su calcio di rinvio, il pallone calciato con poca forza si ferma prima di uscire dall area di rigore. L arbitro ne ordinerà la ripetizione VERO FALSO Su calcio di rinvio, il pallone calciato con poca forza si ferma prima di uscire dall area di rigore. L arbitro ne ordinerà la ripetizione Un calciatore esegue un calcio di rinvio verso il proprio portiere

Dettagli

3 TORNEO INAIL DI CALCIO a 5 Per Disabili Fisici ed Ipovedenti

3 TORNEO INAIL DI CALCIO a 5 Per Disabili Fisici ed Ipovedenti 2 3 TORNEO INAIL DI CALCIO a 5 Per Disabili Fisici ed Ipovedenti 1 2 ESTRATTO DEL REGOLAMENTO CALCIO A 5 3 Torneo INAIL 3a EDIZIONE FORMULA DI SVOLGIMENTO 2 GIRONI ALL ITALIANA GIRONE A VENEZIA CALCIO

Dettagli

ORATORIO DI CARATE BRIANZA

ORATORIO DI CARATE BRIANZA 1/5 ORATORIO DI CARATE BRIANZA TORNEO DI CALCIO A 7 PER RAGAZZI AMATORIALE NON AGONISTICO 1 2/5 R E G O L A M E N T O Il torneo di calcio serale si svolgerà sul campo dell Agorà, Oratorio di Carate Brianza

Dettagli

REGOLAMENTO TORNEO DI CALCIO A 5/6

REGOLAMENTO TORNEO DI CALCIO A 5/6 Via Morelli e Silvati Presso Centro Samantha della Porta 83100 Avellino Tel/Fax 0825 25373 cell 346/8479070 C.F. 92021710642 Part. IVA 02127550644 E-mail avellino@uisp.it REGOLAMENTO TORNEO DI CALCIO A

Dettagli

CAMPIONATO PALLAVOLO STAGIONE 2016/2017

CAMPIONATO PALLAVOLO STAGIONE 2016/2017 MINIVOLLEY-UNDER 8 (PALLA RILANCIATA): RAGGRUPPAMENTO 1 Età: possono partecipare bambini e bambine nati negli anni 2009/2010. Non sono ammessi i nati in anni differenti da quelli di riferimento Attività:

Dettagli

PROGETTO TROFEO CONI 2016

PROGETTO TROFEO CONI 2016 FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO PROGETTO TROFEO CONI 2016 Regolamento Calcio I. REGOLE GENERALI ARTICOLO 1 Il Trofeo CONI per il CALCIO è organizzato da FIGC - SETTORE

Dettagli

DURATA DELLA GARA DISCIPLINARE

DURATA DELLA GARA DISCIPLINARE DURATA DELLA GARA L arbitro, prima del fischio d inizio, segnerà le presenze e le assenze dei giocatori in lista sul referto gara; La partita avrà una durata complessiva di 50 minuti (25 minuti per tempo)

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N 57 DEL 19 MAGGIO 2006

COMUNICATO UFFICIALE N 57 DEL 19 MAGGIO 2006 C.U. n. 57 - pag. 1 COMUNICATO UFFICIALE N 57 DEL 19 MAGGIO 2006 1 COPPA CARNIA 2005/2006 1.1) 2^ TURNO - COMPOSIZIONE GIRONI Le squadre qualificate dal 1^ turno, e già suddivise in fasce (vedi C.U. n.

Dettagli

TORNEO CALCIO A 5 FOOTBALL IN THE SUN RIMINI 2012

TORNEO CALCIO A 5 FOOTBALL IN THE SUN RIMINI 2012 TORNEO CALCIO A 5 FOOTBALL IN THE SUN RIMINI 2012 PARTE GENERALE Art 1 - L adesione per ogni singola squadra al Torneo, comporta accordi economici con il Comune di Rimini, Hotel ed Impianti Sportivi; pertanto

Dettagli

REGOLAMENTO TORNEO 1^ SQUADRA

REGOLAMENTO TORNEO 1^ SQUADRA 16/17 REGOLAMENTO TORNEO 1^ SQUADRA (indicare la categoria delle squadre partecipanti) ART. 1 : ORGANIZZAZIONE La Società : Matr.FIGC: Sede c.a.p. via Telef. Fax email Dirig.Resp. Sig. telef. Cell. indice

Dettagli

SettoreTecnicoA.I.A. Corso Arbitro di Calcio. Stagione Sportiva 2008/09

SettoreTecnicoA.I.A. Corso Arbitro di Calcio. Stagione Sportiva 2008/09 SettoreTecnicoA.I.A. Corso Arbitro di Calcio Stagione Sportiva 2008/09 Associazione Italiana Arbitri: Corso Arbitro di Calcio Lezione n. 10 10.1. Regola 15 La rimessa dalla linea laterale 10.2. Regola

Dettagli

FEDERAZIONE CALCIO A5

FEDERAZIONE CALCIO A5 Stagione sportiva 2011/2012 FEDERAZIONE CALCIO A5 Regolamento Ufficiale FEDERAZIONE CALCIO A5 REGOLAMENTO Art. 1 MODALITA D ISCRIZIONE L Iscrizione è GRATUITA. Una squadra sarà considerata iscritta al

Dettagli

14 CALCIO DI RIGORE. Il Regolamento del giuoco del calcio

14 CALCIO DI RIGORE. Il Regolamento del giuoco del calcio REGOLA 14 CALCIO DI RIGORE Il Regolamento del giuoco del calcio Un calcio di rigore è assegnato contro la squadra che commette, nella propria area di rigore e con il pallone in giuoco, uno dei dieci falli

Dettagli

20 MEMORIAL DANILO VALLERINI

20 MEMORIAL DANILO VALLERINI Torneo VALLERINI n 2 Sono aperte le iscrizioni al 20 Torneo Danilo Vallerini riservato a tutte le categorie giovanili organizzate dalla Lega Calcio Uisp. IL TERMINE DELLE ISCRIZIONI SARA MARTEDI 13 NOVEMBRE.

Dettagli

Non è necessario essere Campioni per divertirsi giocando a pallavolo

Non è necessario essere Campioni per divertirsi giocando a pallavolo Associazione Culturale Sportiva Dilettantistica Manofuori Societa affiliata alla Fipav e al PGS Manofuori Cup Non è necessario essere Campioni per divertirsi giocando a pallavolo L Associazione Culturale

Dettagli

Stagione Sportiva 2014/2015 Comunicato Ufficiale n. 22 del 25 Novembre 2015

Stagione Sportiva 2014/2015 Comunicato Ufficiale n. 22 del 25 Novembre 2015 Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti DELEGAZIONE PROVINCIALE SALERNO via San Leonardo, 120 Loc. Migliaro 84131 Salerno Tel. (089) 332951 - Fax (089) 331556 Sito: www.figc-sa.it

Dettagli

REGOLAMENTO DI GIOCO CALCIO A 5

REGOLAMENTO DI GIOCO CALCIO A 5 REGOLAMENTO DI GIOCO CALCIO A 5 Emendamenti alle Regole del Gioco REGOLA 1 IL PALLONE Sostituzione di un pallone difettoso Se il pallone scoppia o diviene difettoso nel corso della gara, la gara deve essere

Dettagli

PROGRAMMA CATEGORIA MINI

PROGRAMMA CATEGORIA MINI POLISPORTIVE ASSOCIAZIONE NAZIONALE DI PROMOZIONE SPORTIVA GIOVANILI SALESIANE Sede nazionale. Via Nomentana 175-00161 ROMA Tel. 06/4462179 - Fax 06/491310 1) LA FORMULA DELL ATTIVITA. PROGRAMMA CATEGORIA

Dettagli

SettoreTecnicoA.I.A. Corso Arbitro di Calcio. Stagione Sportiva 2008/09

SettoreTecnicoA.I.A. Corso Arbitro di Calcio. Stagione Sportiva 2008/09 SettoreTecnicoA.I.A. Corso Arbitro di Calcio Stagione Sportiva 2008/09 Associazione Italiana Arbitri: Corso Arbitro di Calcio Lezione n. 6 6.1. Regola 7 La durata della gara 6.2. Regola 8 L inizio e la

Dettagli

REGOLAMENTO CAMPIONATO ITALIANO A.S.P.M.I. DI CALCIO A 5

REGOLAMENTO CAMPIONATO ITALIANO A.S.P.M.I. DI CALCIO A 5 REGOLAMENTO CAMPIONATO ITALIANO A.S.P.M.I. DI CALCIO A 5 Art. 1 Al Campionato Italiano di calcio a 5 possono partecipare i Gruppi Sportivi della Polizia Municipale Italiana che risultino regolarmente affiliati

Dettagli

Inizio torneo LUNEDI 28 LUGLIO. Termine ultimo delle iscrizioni MERCOLEDI 23 LUGLIO

Inizio torneo LUNEDI 28 LUGLIO. Termine ultimo delle iscrizioni MERCOLEDI 23 LUGLIO L ASSOCIAZIONE AMICI PER LA CAPPELLA ORGANIZZA TORNEO DI CALCETTO AMATORIALE 1 MEMORIAL FIORENZO DI BIASE Inizio torneo LUNEDI 28 LUGLIO Termine ultimo delle iscrizioni MERCOLEDI 23 LUGLIO Componenti per

Dettagli

REGOLAMENTO FEDERAZIONE CALCIO A5

REGOLAMENTO FEDERAZIONE CALCIO A5 REGOLAMENTO FEDERAZIONE CALCIO A5 Art. 1 - MODALITA D ISCRIZIONE L Iscrizione è GRATUITA. Una squadra sarà considerata iscritta al torneo, solo ed esclusivamente dopo aver consegnato il DEPOSITO CAUZIONALE

Dettagli

Federazione Sport Sordi Italia

Federazione Sport Sordi Italia COMUNICATO UFFICIALE n. 65 del 23 dicembre 2014 CAMPIONATO CALCIO A 5 Over 35 (Stagione Sportiva 2014/2015) FORMULA Il presente Comunicato Ufficiale modifica ed integra il C.U. n.53 dell 8/10/2014. 1.

Dettagli

riservata alla Categoria PULCINI ( ) per le società con Scuola Calcio

riservata alla Categoria PULCINI ( ) per le società con Scuola Calcio C.O.N.I. F.I.G.C. DELEGAZIONE DISTRETTUALE BASSO PIAVE SAN DONA - PORTOGRUARO Via E. Vanoni, 11/4 30027 San Donà di Piave (VE) Tel. 0421 53620 - Fax 0421 331205 E - mail : sandona@figc.it Progetto Tecnico

Dettagli

REGOLAMENTO PREMESSA: per partecipare alla manifestazione le squadre partecipanti dovranno accettare improrogabilmente il presente regolamento.

REGOLAMENTO PREMESSA: per partecipare alla manifestazione le squadre partecipanti dovranno accettare improrogabilmente il presente regolamento. REGOLAMENTO PREMESSA: per partecipare alla manifestazione le squadre partecipanti dovranno accettare improrogabilmente il presente regolamento. La manifestazione oggetto del presente regolamento avrà inizio

Dettagli

REGOLAMENTO DEL TORNEO

REGOLAMENTO DEL TORNEO REGOLAMENTO DEL TORNEO Art. 1 Partecipazione al Torneo PAG. 2 Art. 2 Modalità Iscrizioni 2 Art. 3 Composizione Squadre 2 Art. 4 Luogo e Periodo di Svolgimento 2 Art. 5 Servizi e convenzioni 2 Art. 6 Formula

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE D. BERRETTI

CAMPIONATO NAZIONALE D. BERRETTI COMUNICATO UFFICIALE N. 65/TB DEL 21 DICEMBRE 2015 DEL 1 FEBBRAI LEGA ITALIANA CALCIO PROFESSIONISTICO 65/161 CAMPIONATO NAZIONALE D. BERRETTI FASE FINALE In riferimento al Regolamento di cui al Com. Uff.

Dettagli

A. Bortoletto CAMPIONATO NAZIONALE LIBERTAS CALCIO A CINQUE. CHATILLON - 07/09 Giugno 2013 CENTRO REGIONALE SPORTIVO LIBERTAS VALLE D AOSTA

A. Bortoletto CAMPIONATO NAZIONALE LIBERTAS CALCIO A CINQUE. CHATILLON - 07/09 Giugno 2013 CENTRO REGIONALE SPORTIVO LIBERTAS VALLE D AOSTA CAMPIONATO NAZIONALE LIBERTAS CALCIO A CINQUE CHATILLON - 07/09 Giugno 2013 Organizzato da: CENTRO REGIONALE SPORTIVO LIBERTAS VALLE D AOSTA Palazzetto dello Sport A. Bortoletto di Chatlon IL CENTRO REGIONALE

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE GIOVANISSIMI PROFESSIONISTI COMUNICATO UFFICIALE N 14 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA Massimo Giacomin i

CAMPIONATO NAZIONALE GIOVANISSIMI PROFESSIONISTI COMUNICATO UFFICIALE N 14 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA Massimo Giacomin i CAMPIONATO NAZIONALE GIOVANISSIMI PROFESSIONISTI COMUNICATO UFFICIALE N 14 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 Massimo Giacomin i CAMPIONATO NAZIONALE GIOVANISSIMI PROFESSIONISTI STAGIONE SPORTIVA

Dettagli

PROCEDURE PER DETERMINARE LA VINCENTE DI UNA GARA O DI UNA GARA CON ANDATA E RITONO

PROCEDURE PER DETERMINARE LA VINCENTE DI UNA GARA O DI UNA GARA CON ANDATA E RITONO Stagione Sportiva 2013/2014 I tiri di rigore Associazione Italiana Cultura Sport Settore Tecnico Area Formazione Calcio a 5 PROCEDURE PER DETERMINARE LA VINCENTE DI UNA GARA O DI UNA GARA CON ANDATA E

Dettagli

REGOLAMENTO TORNEO DI CALCIO A 5/6

REGOLAMENTO TORNEO DI CALCIO A 5/6 Via Morelli e Silvati Presso Centro Samantha della Porta 83100 Avellino Tel/Fax 0825 25373 cell 346/8479070 C.F. 92021710642 Part. IVA 02127550644 E-mail avellino@uisp.it REGOLAMENTO TORNEO DI CALCIO A

Dettagli

REGOLAMENTO TECNICO CALCIO A 7

REGOLAMENTO TECNICO CALCIO A 7 REGOLAMENTO TECNICO CALCIO A 7 Regola 1: Il terreno di gioco pag. 2 Regola 2: Il pallone pag. 3 Regola 3: Gli atleti pag. 3 Regola 4: L equipaggiamento degli atleti pag. 3 Regola 5: Il fuorigioco pag.

Dettagli

SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO ROMA VIA PO, 36

SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO ROMA VIA PO, 36 SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO 00198 ROMA VIA PO, 36 Stagione Sportiva 2015 2016 COMUNICATO UFFICIALE N 21 S.G.S. del 13 aprile 2016 MANIFESTAZIONI A CARATTERE NAZIONALE Sentiti i componenti del Consiglio

Dettagli

Il fair play o buon senso (nel caso dell'arbitro) norma e regola fondamentale nel nostro campionato.

Il fair play o buon senso (nel caso dell'arbitro) norma e regola fondamentale nel nostro campionato. Regolamento di gioco: 1. Il rettangolo di gioco 2. Il pallone 3. Il numero dei calciatori 4. L'equipaggiamento dei calciatori 5. La durata della gara 6. L'inizio e la ripresa del gioco 7. Pallone in gioco

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 COMUNICATO UFFICIALE N 12 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA Massimo Giacomin i

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 COMUNICATO UFFICIALE N 12 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA Massimo Giacomin i CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 COMUNICATO UFFICIALE N 12 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA 2015-2016 Massimo Giacomin i CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 STAGIONE SPORTIVA 2015 2016 Articolo 01 FORMULA DEL CAMPIONATO

Dettagli

ISLAND FUN VILLAGE REGOLAMENTO CAMPIONATO 2014/2015

ISLAND FUN VILLAGE REGOLAMENTO CAMPIONATO 2014/2015 ISLAND FUN VILLAGE REGOLAMENTO CAMPIONATO 2014/2015 -TESSERAMENTO GIOCATORI I tesseramenti dei calciatori / dirigenti saranno ammessi fino al 31/12/2012 senza alcuna deroga. I giocatori che non avranno

Dettagli

II TORNEO DI CALCIO DI AGRARIA

II TORNEO DI CALCIO DI AGRARIA agraria Sportello Orientamento, accoglienza e tutorato II TORNEO DI CALCIO DI AGRARIA SONO APERTE LE ISCRIZIONI ISCRIVI LA TUA SQUADRA* INVIANDO UNA MAIL A: orientamento@agr.uniba.it *leggi le modalità

Dettagli

3 Torneo di Calcio a 7 per ragazzi AMATORIALE NON AGONISTICO 5 giugno 27 giugno 2015

3 Torneo di Calcio a 7 per ragazzi AMATORIALE NON AGONISTICO 5 giugno 27 giugno 2015 di Carate - 1/6 3 Torneo di Calcio a 7 per ragazzi AMATORIALE NON AGONISTICO 5 giugno 27 giugno 2015 1 di Carate - 2/6 R E G O L A M E N T O Il torneo di calcio serale si svolgerà sul campo dell Oratorio

Dettagli

COMITATO REGIONALE TOSCANO COMUNICATO UFFICIALE NUMERO 1

COMITATO REGIONALE TOSCANO COMUNICATO UFFICIALE NUMERO 1 COMITATO REGIONALE TOSCANA Via Jacopo Da Diacceto 3/B - Firenze - 50132 Tel. 055/571231 - Fax 055/579918 e.mail: info@aicstoscana.it calcio@aicstoscana.it COMITATO REGIONALE TOSCANO VIA JACOPO DA DIACCETO

Dettagli

TORNEO DI RUGBY COMPOSIZIONE DELLA SQUADRA

TORNEO DI RUGBY COMPOSIZIONE DELLA SQUADRA TORNEO DI RUGBY COMPOSIZIONE DELLA SQUADRA 1. Il Torneo è riservato agli atleti iscritti alle classi 3, 4 e 5 elementari delle scuole delle scuole della Regione Liguria, e delle Province di Alessandria,

Dettagli

Regolamento Torneo di calcio a 5 Valentino Salvatori IV edizione

Regolamento Torneo di calcio a 5 Valentino Salvatori IV edizione Regolamento Torneo di calcio a 5 Valentino Salvatori IV edizione Iscrizione delle Squadre Ogni squadra dovrà compilare il modulo d iscrizione nel quale sarà riportato il nome della squadra, nome e riferimenti

Dettagli

32 torneo regionale di calcio giovanile "TASSI 2014" ESTRATTI DEI REGOLAMENTI CATEGORIE:

32 torneo regionale di calcio giovanile TASSI 2014 ESTRATTI DEI REGOLAMENTI CATEGORIE: 32 torneo regionale di calcio giovanile "TASSI 2014" ESTRATTI DEI REGOLAMENTI CATEGORIE: Giovanissimi Femminile Esordienti 2001 Esordienti A9 2002 Pulcini A7 2003 Pulcini A6 2004 Pulcini A5 2005 Piccoli

Dettagli

REGOLAMENTO Art. 1 COME ISCRIVERSI

REGOLAMENTO Art. 1 COME ISCRIVERSI REGOLAMENTO 2013 Art. 1 COME ISCRIVERSI somma di 200,00. Con il perfezionamento dell iscrizione, le squadre hanno diritto a ricevere 8 maglie in omaggio. Nella formula campioni non c è obbligo di indossare

Dettagli

REGOLAMENTO: Torneo amatoriale di calcio a 5 XXVIII IO CUP

REGOLAMENTO: Torneo amatoriale di calcio a 5 XXVIII IO CUP REGOLAMENTO: Torneo amatoriale di calcio a 5 XXVIII IO CUP Denominazione e caratteristiche del torneo Il ventottesimo IO CUP di calcetto, organizzato dall A.S.D. IO SPORT, è riservato a squadre dilettanti

Dettagli

52 ORE NON STOP. S. LORENZO Di ALBIGNASEGO

52 ORE NON STOP. S. LORENZO Di ALBIGNASEGO REGOLAMENTO TORNEO di "CALCIO A 5 52 ORE NON STOP S. LORENZO Di ALBIGNASEGO 2011 versione completa A) NUMERO DELLE SQUADRE E DEI GIOCATORI 1) Le squadre partecipanti verranno sorteggiate alla presenza

Dettagli

BONDENO CALCIO. Squadre partecipanti

BONDENO CALCIO. Squadre partecipanti Programma del torneo MEMORIAL CERVELLATI A partire dalle ore 8,00 accoglienza al campo per presentazione distinte di gara, consegna Pass per accesso al campo ( 2 accompagnatori per squadra) ecc. Ore 8,50

Dettagli

1. EQUIPAGGIAMENTO DEI CALCIATORI

1. EQUIPAGGIAMENTO DEI CALCIATORI REGOLAMENTO DI GIOCO 1. EQUIPAGGIAMENTO DEI CALCIATORI Obbligo di maglie numerate, in caso di maglie di ugual colore o che l arbitro non possa distinguere, spetta alla squadra prima nominata per la gara

Dettagli

REGOLAMENTO. Centro Sportivo Italiano COMITATO PROVINCIALE DI COSENZA

REGOLAMENTO. Centro Sportivo Italiano COMITATO PROVINCIALE DI COSENZA Il, Comitato di Cosenza, indice e organizza il II Campionato Provinciale di Calcio a 5 categoria under 10 (nati nel 2000/2001/2002) REGOLAMENTO 1. PARTECIPANTI: possono partecipare alla manifestazione

Dettagli

REGOLAMENTO CATEGORIE PULCINI

REGOLAMENTO CATEGORIE PULCINI REGOLAMENTO CATEGORIE PULCINI Norme Generali (estratto delle Norme regolamentari categorie di base del C.U. n. 1 S.G.S, a cui si dovrà fare riferimento per quanto non indicato in merito a norme e regolamenti

Dettagli

Comunicato Ufficiale N. 28

Comunicato Ufficiale N. 28 Stagione Sportiva 2016/2017 Comunicato Ufficiale N. 28 1. Comunicazioni della F.I.G.C. 2. Comunicazioni della L.N.D. 3. Comunicazioni della Divisione Calcio a Cinque ATTIVITA NAZIONALE MASCHILE Con riferimento

Dettagli

PRESENTA: 90 CUP DAL 06 MAGGIO AL 16 GIUGNO CATEGORIA: Esordienti 2000

PRESENTA: 90 CUP DAL 06 MAGGIO AL 16 GIUGNO CATEGORIA: Esordienti 2000 PRESENTA: 90 CUP DAL 06 MAGGIO AL 16 GIUGNO 2013 CATEGORIA: Esordienti 2000 Regolamento Torneo 90 Cup Articolo 1 La società A.S.D. SEMPIONE HALF 1919 indice ed organizza un torneo a carattere regionale

Dettagli

PALLAPUGNO LEGGERA REGOLAMENTO 2016

PALLAPUGNO LEGGERA REGOLAMENTO 2016 IL REGOLAMENTO PALLAPUGNO LEGGERA REGOLAMENTO 2016 NORME TECNICHE Campo Le dimensioni del campo di gioco possono variare secondo le esigenze logistiche degli impianti utilizzati. Le misure possono essere

Dettagli

TORNEO di CALCIO a 5

TORNEO di CALCIO a 5 Diocesi di Acerra Ufficio per la Pastorale dello Sport www.diocesiacerra.it sport e tempo libero TORNEO di CALCIO a 5 Ai Responsabili delle Squadre DISTINTA di PARTECIPAZIONE, QUOTA di PARTECIPAZIONE e

Dettagli