di superficii all aperto carrabili e pedonali

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "di superficii all aperto carrabili e pedonali"

Transcript

1 Protezionee antigelo di superficii all aperto carrabili e pedonali 12

2 Sistema scaldante autorego olante per superfici esterne Il sistema scaldante autoregolante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne (strade, rampe, viadotti, scalinate, accessi per disabili ecc.) che, durante il periodo invernale, può costituire fonte di pericolo per l utenza. I cavi scaldanti autoregolanti possono essere installati nel cemento, sotto le mattonelle autobloccanti, porfido o altri materiali di copertura con sabbia e cemento. I cavi possono essere installati su rampe in costruzione, fissandolo sulla rete elettrosaldata prima del getto finale in cemento, oppure su rampe già terminate, fresando la superficie che successivamente verrà riempita con cemento plastico, o semplicemente posandolo sulla superficie della rampa e gettando un ulterioree strato di cemento che lo ricomprerà. Installazione su rampe di accesso garage, strade, accessi disabili, vialetti, balconi, terrazzi cortili e piazzali La posa del cavo scaldante viene generalmente effettuata su rete elettrosaldata normalmente utilizzata in edilizia secondo gli schemi di posa di seguito riportati. Il fissaggio avviene con normali fascette in nylon avendo cura di tenerlo in verticale, estendendolo longitu udinalmente al manto stradale. Nel caso di tracciamento di rampe o strade, al fine di ottenere un maggior risparmio energetico, si consiglia la protezione dei soli passiruota ed in questo caso il numero di passate di cavo può variare in funzione del tipo di traffico che corre lungo la superficie: -Traffico leggero (automobili, furgoni, pedoni ecc.): 3 4 passate di cavo per ogni passoruota -Traffico pesante (autocarri, TIR, ecc.): 4 6 passate di cavo per ogni passoruota LT28-J LT210-J LT28-J LT210-J SUPERFICI SOGGETTEE A CLIMI TEMPERATI Distanza tra una passata di cavo scaldante e l altra in funzione del tipo di copertura Cemento Porfido Autobloccanti Asfalto 150mm 100mm 100mm 100mm 200mm 150mm 150mm 150mm SUPERFICI SOGGETTE A CLIMI RIGIDI Distanza tra una passata di cavo scaldante e l altra in funzione del tipo di copertura Cemento Porfido Autobloccanti Asfalto 100mm 50mm 50mm 50mm 150mm 100mm 100mm 100mm Determinare la lunghezza di cavo scaldante necessario Q = ( L X N ) +10/15% Dove: Q = Quantità di cavo scaldante necessario (mt) L = Lunghezza della rampa (mt) N = Numero di passate 10% = aumento della quantità necessaria nel caso di rampe rettilinee 15% = aumento della quantità necessaria nel caso di rampe con curve Note: Il numero di passate dipende dal tipo di tracciamento richiesto. Nel caso dei soli passiruota si considerano 3-4 passate per ogni passoruota nel caso di traffico leggero e 6-8 passate nel caso di traffico pesante. Nel caso dell intera superficie, invece, si ricava dalla seguente formula: N = Larghezza rampa (mm) Distanza tra le passate (come da tabella ed espressa in mm) Note: La larghezza della rampa deve essere calcolata escludendo 500mm a sinistra e 500mm a destra che rappresentano la zona limitrofa ai muri contenitivi e non soggetti al passaggio delle auto. 13

3 Particolare di installazione Rampa ad unico senso di marcia con protezione dei soli passiruota 50mm E' sempre consigliato l'impiego di appositi additivi per migliorare la conducibilità termica del calcestruzzo Cemento Come da tabella Note: I terminali non alimentati devono sempre essere riportati all'interno della cassetta di derivazione Cavo scaldante 150cm Magrone Alla cassetta di derivazione Note: Nel caso in cui la superficie da proteggere fosse rivestita in porfido o altre pietre decorative, è sempre consigliabile l impiego di materiale termoriflettente da porre sotto al cavo al fine di velocizzare le tempistiche di propagazione del calore (ad es. Materassino termoriflettente cod. 10/15000 mod. Triso-Sols composto da 13 strati isolanti di spessore complessivo 7mm completamente idrorepellente) Superamento giunti termici Nel caso in cui fossero presenti dei giunti termici lungo la superficie da scaldare è consigliabile eseguire una mappa con la loro esatta ubicazione. Il prossimità degli stessi, il cavo andrà inserito all interno di apposito tubo corrugato di lunghezza 30cm circa, sigillato alle estremità con silicone e riempito con sabbia e terra. C orru gato C avo scaldante Posa con asfalto Il cavo scaldante non è adatto ad essere installato direttamente nell asfalto. Al fine di proteggerlo dalle elevate temperature bisogna coprirlo con almeno 3-4cm di calcestruzzo e l asfalto dovrà essere posato ad una temperatura massima di 160 C. 14

4 Particolare di installazione Tracciamento di gradini La posa del cavo scaldante viene generalmente effettuata su rete elettrosaldata normalmente utilizzata in edilizia secondo gli schemi di posa precedentemente riportati. Il fissaggio avviene con normali fascette in nylon avendo cura di tenerlo in verticale, mantenendo una distanza tra una passata e l altra come indicato nella tabella di seguito riportata. SUPERFICI SOGGETTEE A CLIMI TEMPERATI Distanza tra una passata di cavo scaldante e l altra in funzione del tipo di copertura Cemento Porfido Autobloccanti Gres LT28-J LT210-J 150mm 200mm 100mm 100mm 150mm 150mm 150mm 150mm SUPERFICI SOGGETTE A CLIMI RIGIDI Distanza tra una passata di cavo scaldante e l altra in funzione del tipo di copertura Cemento Porfido Autobloccanti Gres LT28-J LT210-J 100mm 150mm 50mm 50mm 100mm 100mm 100mm 100mm Determinare il numero di passate di cavo scaldante necessario Numero di passate = Profondità gradino (mm) Distanza tra una passata e l altra di cavo scaldante (mm) Determinare la lunghezza di cavo scaldante necessario Q = [(NrX L) + (NrX 0,2) + H] X N Dove: Q = Quantità di cavo scaldante necessario (mt) L = Lunghezza gradino (mt) Nr = Numero di passate H = Altezza del gradino N = Numero di gradini da proteggere 1) Rivestimento 2) Colla di fissaggio 3) Cavo scaldante 4) Struttura portante 15

5 Cavo scaldante autoregolante LT28-J serie R Potenza a 0 C nel cemento (nominali) Potenza a 0 C nel cemento (stimati a regime) Zona climatica d installazione Minima temperatura d installazione Massima temperatura di sopportazione Massima lunghezza alimentabile (interruttore 25A - 30mA - tipo C) Isolamento Guaina esterna Sezione dei conduttori Calza metallica di messa a terra e protezione LT28-J 01/ W/mt 230Va.c. 38W/mt 230Va.c. Clima temperato (temp. min. -7 C) -40 C +85 C per max 1000ore 65mt Poliolefina Fluoropolimero 2 X 1.22mmq Rame stagnato Cavo scaldante autoregolante LT210-J serie R Potenza a 0 C nel cemento (nominali) Potenza a 0 C nel cemento (stimati a regime) Zona climatica d installazione Minima temperatura d installazione Massima temperatura di sopportazione Massima lunghezza alimentabile (interruttore 25A - 30mA - tipo C) Isolamento Guaina esterna Sezione dei conduttori Calza metallica di messa a terra e protezione LT210-J 01/ W/mt 230Va.c. 55W/mt 230Va.c. Clima rigido (temp. min. < -7 C) -40 C +85 C per max 1000ore 55mt Poliolefina Fluoropolimero 2 X 1,22mmq Rame stagnato Impianto elettrico - In accordo alle normative locali - Tenere in considerazione la sezione del cavo elettrico d alimentazione e la caduta di tensione massima ammessa - Tenere in considerazione che nei momenti di inserimento del riscaldamento, la caduta di tensione può essere maggiore - Differenziale (FI): 30mA: prevederne uno per ogni 500mt di cavo scaldante 16

6 Accessori Modello Descrizione Kit di connessione e derivazione serie semi rapida IP66 e IP68 Codice ordinazione UC/ALIMENTAZIONE UC/Y TWISTO B-E Kit di connessione tra cavo scaldante e alimentazione 230Va.c. 06/10400 Kit di connessione a Y tra 2 cavi scaldanti e alimentazione 230Va.c. 06/10800 Terminale 02/10200 Kit di terminazione/giunzione serie standardd TA1 Kit lato alimentazione a caldo con pressacavo stagno per ingresso in cassetta 04/10000 TF1 Terminale a caldo per chiusura circuito 04/20000 KTAF1 Kit a freddo lato alimentazione e terminale con pressacavo stagno per ingresso in cassetta 04/40000 PRC/16/1 GDR1 Pressacavo stagno M20 06/60000 Kit di giunzione a caldo (sotto traccia) tra due cavi scaldanti 04/70300 Cassette di giunzione/derivazione CPMM/L Cassetta in ABS a pereti lisce completa di morsetti. IP56 06/10600 CPLL Cassetta in lega leggera completa di piastra di fondo, guida DIN e morsetti. IP66 06/10100 Controllo della temperatura/umidità SDD-1 CR-1 CR-2 SC-2 Centralina di regolazione digitale con display 08/10000 Centralina di regolazione digitale senza display 08/60100 Centralina di regolazione analogica senza display 08/60500 Sensore di temperatura ed umidità 08/20200 Controllo della temperatura (in alternativa a centraline e sensore SC-2) AT150 Termostato a capillare di tipo elettromeccanico IP65 con range di regolazione a mezzo manopola C 05/

7 Sistema di controllo automatico dell impianto Secondo delle statistiche ricavate negli anni, la necessità di un intervento del sistema di prevenzione della formazione del ghiaccio è pari a circa 1500ore l anno mentre la necessità di un sistema di prevenzione del manto nevoso è pari a sole circa 150/200ore l anno. E quindi conveniente installare un sistema di rilevamento circuiti scaldanti solo quando necessario della temperatura e dell umidità in modo da inserire i Sensore carrabile SC-2 Studiato e costruito per misurare l umidità e la temperatura e di conseguenza segnalare la presenza di neve o ghiaccio sul fondo stradale o di qualsiasi superficie all aperto. La misura dell umidità si ottiene misurando la conducibilità superficiale del sensore; di conseguenza, per poter rilevare la presenza di neve, che è un materiale isolante, si deve prima sciogliere la stessa con un opportuna resistenza inserita nel sensore. Questa resistenza è alimentata a 24Vc.c. direttamente dalla centralina. Centralina digitale con display SDD-1 Centrale di ultima generazione che presenta diverse caratteristiche innovative: -Lettura della temperatura al suolo -Funzione risparmio energetico con la quale i circuiti scaldanti vengonoo attivati alternativamente in modo da dimezzare la potenza impegnata -Controlloo separato di due sensori SC-2 -Collegamento diretto fino a 3 carichi - Possibilità di operare in modo AUTOMATICO o MANUALE - Possibilità di calibrare a valori desiderati di temperatura e umidità -Selezione del tempo di ritardo fino a 999minuti - Possibilità di effettuare la diagnostica Centralina digitale senza display CR-1 Questa unità, opportunamente collegata all apposito sensore SC-2, rileva il grado di umidità e la temperatura e di conseguenza la presenza di neve o ghiaccio sulla superficie che si desidera proteggere e comanda l inserimento dei circuiti scaldanti solo ed esclusivamente se questi valori rilevati non corrispondono a quelli impostati e quindi c è il reale pericolo di presenza di ghiaccio o di accumulo di neve. Questo sistema consente, inoltre, un reale e notevole risparmio di energia, un più accurato controllo dell impianto ed una vita più lunga dei circuiti scaldanti. L unità, infine, è di semplice installazione e collegamento. Centralina digitale senza display CR-2 In alternativa ai modelli digitali nasce una nuova centralina, compatta, intuitiva ed economica. CR-2, connessa alla sonda carrabile SC-2, regola autonomamente il sistema scaldante in base alle condizioni di umidità e temperatura rilevate. L utente può sempre decidere il valore di temperatura a cui far partire l impianto oppure escludere la sonda per il funzionamento manuale del sistema. 18

8 Sensore carrabile SC-2 Funzione Dimensioni Grado di protezione Rilevamento umidità e temperatura al suolo H 32mm Diametro 60mm IP68 Temperatura ambiente C Cavo di collegamento 6 X 1,5mmq di lunghezza 10mt Massima distanza sensore/centralina 150mt Codice di ordinazione 08/20200 Centralina SDD-1 Tensione d alimentazione 230Va.c. +/-10% - 50/60Hz Trasformatore incorporato 24Vc.c. 6VA Uscita Grado di protezione N. 03 relè liberi da tensione di portata 16A - 230Va.c. IP20 Dimensioni 90x157x91mm Differenziale ON/OFF 0,4 C Range di regolazione della temperatura 0 +5 C Temperatura di intervento consigliata 4 C Consumo 3VA Temperatura ambiente C Contatto di abilitazione 1 NA Transistor per comando SCR 2 x 24Vc.c. Fusibile di protezione centralina 1x100mA Codice di ordinazione 08/10000 Centralina CR-1 Tensione d alimentazione 230Va.c. +/-10% - 50/60Hz Uscita Grado di protezione N. 01 relè libero da tensione di portata 16A - 230Va.c. IP20 Dimensioni 71x71,5x110mm Differenziale ON/OFF 0,4 C Range di regolazione della temperatura C Temperatura di intervento consigliata 4 C Transistor per comando SCR 2 x 24Vc.c. Temperatura ambiente C Codice di ordinazione 08/60100 Centralina CR-2 Tensione d alimentazione 230Va.c. +/-10% - 50/60Hz Uscita Grado di protezione N. 01 relè libero da tensione di portata 16A - 230Va.c. IP20 Dimensioni 62,5x91x62mm Temperatura ambiente C Codice di ordinazione 08/

di tetti, grondaie e pluviali

di tetti, grondaie e pluviali Protezionee antigelo di tetti, grondaie e pluviali 29 Sistema scaldante autoregolan nte per tetti, grondaie e pluviali Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione del ghiaccio nelle gronde

Dettagli

e t cn c ola l r a io i servi v c i e c.i. t

e t cn c ola l r a io i servi v c i e c.i. t Protezionee antigelo di tubazioni 4 Sistema scaldante autoregolant te per condotte esposte al gelo Scopo della tracciatura elettrica è quello di evitare che le tubazioni di acqua, olio combustibile e qualsiasi

Dettagli

SISTEMA SNOWMELT - Protezione dal gelo e neve

SISTEMA SNOWMELT - Protezione dal gelo e neve SISTEMA SNOWMELT - Protezione dal gelo e neve di gronde e pluviali La formazione di neve e ghiaccio nelle gronde e negli attacchi dei pluviali impedisce il regolare deflusso dell acqua prodotta dallo scioglimento

Dettagli

(W) easyramp4300 Easy Ramp 4/ ,6 4. easyramp7300 Easy Ramp 7/ ,6 7. easyramp13300 Easy Ramp 13/ ,6 13

(W) easyramp4300 Easy Ramp 4/ ,6 4. easyramp7300 Easy Ramp 7/ ,6 7. easyramp13300 Easy Ramp 13/ ,6 13 1 Raytech Easy Ramp è costituito da un cavo scaldante a potenza costante assemblato con un nastro a formare un tappetino scaldante facilmente e rapidamente stendibile sulle superfici da proteggere. Easy

Dettagli

MAT SYSTEM 0,5 e 0,9 V. 230

MAT SYSTEM 0,5 e 0,9 V. 230 MAT SYSTEM 0,5 e 0,9 V. 230 PREVENZIONE DELLA FORMAZIONE DEL GHIACCIO E DELLA NEVE, TRAMITE SISTEMA A TAPPETO CON CAVO SCALDANTE, A POTENZA COSTANTE, PER ESTERNI MAT SYSTEM è la soluzione ideale per la

Dettagli

Guida al progetto ( ) MOLTECO S.r.l. Orio Al Serio (Bg) Tel Fax Mantenimento in temperatura di serbatoi

Guida al progetto ( ) MOLTECO S.r.l. Orio Al Serio (Bg) Tel Fax Mantenimento in temperatura di serbatoi Guida al progetto A Mantenimento in temperatura di tubazioni C Mantenimento in temperatura di serbatoi Per la protezione antigelo o il mantenimento in temperatura di tubazioni la potenza elettrica da fornire

Dettagli

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la Sistema scaldante resistivo per la protezione antighiaccio ed antineve di superfici esterne Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne

Dettagli

Sistema SNOWMAT SISTEMA SNOWMAT PROTEZIONE DA GELO E NEVE DI RAMPE E PIAZZALI

Sistema SNOWMAT SISTEMA SNOWMAT PROTEZIONE DA GELO E NEVE DI RAMPE E PIAZZALI Sistema SNOWMAT SISTEMA SNOWMAT PROTEZIONE DA GELO E NEVE DI RAMPE E PIAZZALI Il sistema SNOWMAT è la soluzione ideale per risolvere il problema dovuto alla formazione di ghiaccio ed all accumulo di neve

Dettagli

Temperatura di mantenimento. Temperatura ambiente minima. Potenza. Modello cavo

Temperatura di mantenimento. Temperatura ambiente minima. Potenza. Modello cavo Sistema scaldante autoregolante per acqua calda sanitaria Gli impianti tradizionali di acqua calda centralizzata sono costituiti da una tubazione di mandata, una di ritorno (ricircolo) e un gruppo pompa

Dettagli

KIT ANTIGELO cavo scaldante a potenza costante contro il gelo, con termostato e spina Schuko ~10 W/m.

KIT ANTIGELO cavo scaldante a potenza costante contro il gelo, con termostato e spina Schuko ~10 W/m. K10C..KIT KIT ANTIGELO cavo scaldante a potenza costante contro il gelo, con termostato e spina Schuko ~10 W/m. Il KIT ANTIGELO è costituito da un cavo scaldante a potenza costante da 10 W/m completo di

Dettagli

ISTRUZIONI per le TERMINAZIONI dei CAVI SCALDANTI AUTOREGOLANTI

ISTRUZIONI per le TERMINAZIONI dei CAVI SCALDANTI AUTOREGOLANTI ISTRUZIONI per le TERMINAZIONI dei CAVI SCALDANTI AUTOREGOLANTI I cavi scaldanti autoregolanti, a matrice semiconduttiva, possono essere tagliati a misura, giuntati e terminati direttamente in cantiere

Dettagli

Sofisticata nel progetto, semplice nell utilizzo!

Sofisticata nel progetto, semplice nell utilizzo! Catalogo 2016 V-01 Estratto Genius Automazione Cavi Scaldanti 2016 2016 2016 2016 2016 Cavi scaldanti - Riscaldatori alogeni - Termoriscaldatori - Barriere d aria - Aspirapolvere centralizzato - Scalda

Dettagli

3. Applicazione antigelo su tetti e grondaie

3. Applicazione antigelo su tetti e grondaie 3. Applicazione antigelo su tetti e grondaie Il sistema di protezione con cavi scaldanti permette di evitare: La formazione di ghiaccio e neve sui tetti Il danneggiamento dovuto alla formazione di ghiaccio

Dettagli

ISTRUZIONI PER LE ESECUZIONI DELLE TERMINAZIONI DEI CAVI SCALDANTI AUTOREGOLANTI ESECUZIONE CON GUAINE TERMORESTRINGENTI

ISTRUZIONI PER LE ESECUZIONI DELLE TERMINAZIONI DEI CAVI SCALDANTI AUTOREGOLANTI ESECUZIONE CON GUAINE TERMORESTRINGENTI ISTRUZIONI PER LE ESECUZIONI DELLE TERMINAZIONI DEI CAVI SCALDANTI AUTOREGOLANTI I cavi scaldanti autoregolanti, a matrice semiconduttiva, possono essere tagliati a misura, giuntati e terminati in cantiere

Dettagli

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE E LA MANUTENZIONE DEL SISTEMA SNOWMAT

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE E LA MANUTENZIONE DEL SISTEMA SNOWMAT ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE E LA MANUTENZIONE DEL SISTEMA SNOWMAT I tappeti SNOWMAT forniti dalla TEMAR sono normalmente realizzati su misura per ogni cliente, pertanto sono sempre eguali o leggermente

Dettagli

Mantenimento in temperatura di tubazioni (alternativa agli impianti di ricircolo)

Mantenimento in temperatura di tubazioni (alternativa agli impianti di ricircolo) Mantenimento in temperatura di tubazioni (alternativa agli impianti di ricircolo) I cavi scaldanti possono essere utilizzati in alternativa agli impianti di ricircolo per il mantenimento in temperatura

Dettagli

4. Applicazione antigelo su rampe, scale e superfici esterne

4. Applicazione antigelo su rampe, scale e superfici esterne 4. Applicazione antigelo su rampe, scale e superfici esterne Il sistema con cavi scaldanti permette lo sgombero del ghiaccio e della neve dalle rampe. Tipicamente il sistema viene applicato al solo passaggio

Dettagli

SMALTIMENTO GHIACCIO E NEVE. Cavo scaldante CW MANUALE D INSTALLAZIONE CAVI SCALDANTI

SMALTIMENTO GHIACCIO E NEVE. Cavo scaldante CW MANUALE D INSTALLAZIONE CAVI SCALDANTI SMALTIMENTO GHIACCIO E NEVE Cavo scaldante CW MANUALE D INSTALLAZIONE CAVI SCALDANTI 1 - INTRODUZIONE Vi ringraziamo per aver scelto i prodotti e le soluzioni da noi trattate. I sistemi di smaltimento

Dettagli

SISTEMA ANTIGELO PER TUBAZIONI CON CAVO SCALDANTE AUTOREGOLANTE Il mantenimento a temperatura di un processo è richiesto nel caso di fluidi che, con l

SISTEMA ANTIGELO PER TUBAZIONI CON CAVO SCALDANTE AUTOREGOLANTE Il mantenimento a temperatura di un processo è richiesto nel caso di fluidi che, con l CAVI SCALDANTI AUTOREGOLANTI Il cavo scaldante autoregolante ha il suo cuore composto da una matrice a base di grafite. Le molecole di grafite, all atto della costruzione, tendono a collegarsi fra loro

Dettagli

SOLUZIONI PER ESTERNO

SOLUZIONI PER ESTERNO SOLUZIONI PER ESTERNO ADAMELLO - Serpentine riscaldanti per aree esterne, rampe e scale TROBIO - Cavi riscaldanti antigelo per tubazioni PRESENZA - Cavi riscaldanti per tetti e grondaie ADAMELLO Serpentine

Dettagli

RAYSTAT-ECo-10 Rilevamento ambientale Unità di controllo antigelo a risparmio energetico

RAYSTAT-ECo-10 Rilevamento ambientale Unità di controllo antigelo a risparmio energetico RAYSTAT-ECo-10 Rilevamento ambientale Unità di controllo antigelo a risparmio energetico Dati generali Area d impiego Non classificata, esterni Temperatura ambiente di da -20 C a +40 C funzionamento Tensione

Dettagli

Cavi scaldanti autoregolanti per serbatoi

Cavi scaldanti autoregolanti per serbatoi Cavi scaldanti autoregolanti per serbatoi Descrizione Cavi scaldanti autoregolanti per applicazioni antigelo e per il mantenimento di temperature di processo fino a +65 C, adatti all esposizione a soluzioni

Dettagli

ANALISI PREZZO AGGIUNTO

ANALISI PREZZO AGGIUNTO APE1 MILANO - GENNAIO 29 Fornitura e posa in opera di Contattore di potenza tetrapolare, tensione massima di esercizio 44 V, alimentazione bobina 23 V - 5 Hz, predisposto per l'inserzione di contatti ausiliari:

Dettagli

BTV. La famiglia di cavi scaldanti autoregolanti a circuito parallelo BTV viene usata per la protezione antigelo di tubazioni e recipienti.

BTV. La famiglia di cavi scaldanti autoregolanti a circuito parallelo BTV viene usata per la protezione antigelo di tubazioni e recipienti. BTV Tracciamento elettrico per la protezione antigelo di tubazioni non lavate con vapore. Struttura del cavo scaldante La famiglia di cavi scaldanti autoregolanti a circuito parallelo BTV viene usata per

Dettagli

Inseritre prina coeptrina

Inseritre prina coeptrina Inseritre prina coeptrina INDICE 1 - SCOPO... 3 2 - NORME DI RIFERIMENTO... 3 3 ASSUNZIONI... 3 4 - DATI NOMINALI DI IMPIANTO... 3 5 - CARATTERISTICHE DEL CAVO DI MEDIA TENSIONE... 4 6 - DIMENSIONAMENTO

Dettagli

Regolatore ambiente. per riscaldamento e raffreddamento

Regolatore ambiente. per riscaldamento e raffreddamento 3 042 RCU20 Regolatore ambiente per riscaldamento e raffreddamento RCU20 Segnale di comando modulante PI Segnale di comando per riscaldamento o raffreddamento a tre punti Regimi di funzionamento: comfort

Dettagli

Applicazioni: Vantaggi: Certificazioni:

Applicazioni: Vantaggi: Certificazioni: Cavi scaldanti autoregol lanti a circuito parallelo Principio di funzionamento: I cavi scaldanti autoregolanti sono costituiti da due conduttori inseriti all interno di una matrice semiconduttiva composta

Dettagli

cavi scaldanti Come funziona il cavo scaldante autoregolante? Vantaggi della tecnologia autoregolante e del circuito parallelo

cavi scaldanti Come funziona il cavo scaldante autoregolante? Vantaggi della tecnologia autoregolante e del circuito parallelo 1 Sfruttando un particolare principio fisico, i cavi scaldanti autoregolanti consentono di mantenere sgelati o in temperatura tubazioni, sili e serbatoi, impianti antincendio, gradinate, rampe, marciapiedi

Dettagli

CIDITEC s.r.l. WHN / EHN. cortina d aria.

CIDITEC s.r.l. WHN / EHN. cortina d aria. CIDITEC s.r.l. WHN / EHN cortina d aria DISPONIBILITÀ www.vtsgroup.it ro tim M E DIATA OTTIMO P REZZO www.vtsgroup.it cortina d aria Cortina d aria che protegge contro le infiltrazioni d aria incontrollate

Dettagli

Tecnolario Service S.r.l.

Tecnolario Service S.r.l. SDD-1 Per una regolazione economica di impianti per lo smaltimento di ghiaccio e neve in rampe, parcheggi nonché in canali e gronde di discesa. La formazione di ghiaccio e neve si verificano grazie ad

Dettagli

Moduli di contabilizzazione del calore

Moduli di contabilizzazione del calore M O D U L I S AT E L L I T E MODULI SATELLITE Moduli di contabilizzazione del calore Il modulo satellite è una cassetta per impianti a zona utilizzata per contabilizzare il riscaldamento e/o raffrescamento

Dettagli

INDICAZIONI TECNICHE TERMOCOPPIE

INDICAZIONI TECNICHE TERMOCOPPIE INDICAZIONI TECNICHE TERMOCOPPIE 1. Principio di funzionamento 2. Metodi di misura con le termocoppie 3. Costruzione delle Termocoppie 4. Termocoppie ad isolamento tradizionale 5. Termocoppie ad isolamento

Dettagli

Sistema di regolazione a punto fisso

Sistema di regolazione a punto fisso Sistema di regolazione a punto fisso Scheda tecnica per 4 PF05 Edizione 1213 Dimensioni in mm 4 PF05 Versione diritta per collegamento a lato del collettore. Ulteriori versioni possono essere create direttamente

Dettagli

Descrizione: Principio di funzionamento: Applicazioni: CAVI SCALDANTI AD ISOLAMENTO MINERALE MI CABLE. Rivestimento in Alloy 825. Elementi scaldanti

Descrizione: Principio di funzionamento: Applicazioni: CAVI SCALDANTI AD ISOLAMENTO MINERALE MI CABLE. Rivestimento in Alloy 825. Elementi scaldanti Rivestimento in Alloy 825 Elementi scaldanti Isolamento in ossido di Magnesio Descrizione: Il cavo ad isolamento minerale è un cavo rivestito esternamente con una guaina in Alloy 825 che utilizza dei conduttori

Dettagli

CUP: G34E

CUP: G34E CUP: G34E16000770007 CARATTERISTICHE GENERALI DELL IMPIANTO: L impianto avrà origine nel quadro di consegna ENEL presente nel pi azzale principale e presenta cavi in rame elettrolitico isolati entro tubazioni

Dettagli

ABBEVERATOIO TERMOSORGENTE

ABBEVERATOIO TERMOSORGENTE ABBEVERATOIO TERMOSORGENTE -25 C 1300640 1300630 40 cm Tappo per la pulizia ed uscita dell acquaa altezza approssimativa 0,8-2 mt Base in cemento: h.20 cm. Tubo diam.20-30 cm Ascensione energia geotermica

Dettagli

cavi scaldanti Come funziona il cavo scaldante autoregolante? Vantaggi della tecnologia autoregolante e del circuito parallelo

cavi scaldanti Come funziona il cavo scaldante autoregolante? Vantaggi della tecnologia autoregolante e del circuito parallelo 1 Sfruttando un particolare principio fisico, i cavi scaldanti autoregolanti consentono di mantenere sgelati o in temperatura tubazioni, sili e serbatoi, impianti antincendio, gradinate, rampe, marciapiedi

Dettagli

MISURE D INGOMBRO - COLLEGAMENTI IDRAULICI

MISURE D INGOMBRO - COLLEGAMENTI IDRAULICI Brava ONE OF ErP è la caldaia a bassa temperatura di ultima generazione per il riscaldamento e la produzione sanitaria dalle dimensioni estremamente compatte. Il controllo retroattivo della combustione

Dettagli

NR2 TERMICI È REL 1 1

NR2 TERMICI È REL 1 1 NR2 1 RELÈ TERMICI CARATTERISTICHE GENERALI Frequenza: 50/60 Hz AC; Tensione: fino ai 690Vac; Taratura: 0.1A ~ 630A; Temperatura di funzionamento: -25 C ~ +80 C; Altitudine max: 2000m; Normativa standard:

Dettagli

INDICE 1. INTERVENTI IN PROGETTO IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA... 1

INDICE 1. INTERVENTI IN PROGETTO IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA... 1 INDICE 1. INTERVENTI IN PROGETTO... 1 2. IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA... 1 2.1. GENERALITÀ... 1 2.2. ALIMENTAZIONE, SISTEMA DI DISTRIBUZIONE E PROTEZIONI... 1 2.3. CONDUTTURE E CIRCUITI... 2 2.4.

Dettagli

Termostato con display per visualizzazione temperatura bollitore Scatola relè scambio a tre contatti. Funzione. Gamma prodotti

Termostato con display per visualizzazione temperatura bollitore Scatola relè scambio a tre contatti. Funzione. Gamma prodotti www.caleffi.com Termostato con display per visualizzazione temperatura bollitore Scatola relè scambio a tre contatti Funzione 28134 cod. 265001 cod. F29525 Il termostato cod. 265001 consente la gestione

Dettagli

RELÈ TERMICI serie NR2

RELÈ TERMICI serie NR2 61 serie NR2 RELÈ TERMICI serie NR2 CARATTERISTICHE GENERALI Frequenza: 50/60 Hz AC; Tensione: fino ai 690Vac; Taratura: 0.1A ~ 93A; Normativa standard: IEC/EN 60947-4-1. Netherlands TABELLA DATI TECNICI

Dettagli

REGOLATORE REG DIGIT 0. Schema elettrico REG DIGIT 0

REGOLATORE REG DIGIT 0. Schema elettrico REG DIGIT 0 REGOLATORE REG DIGIT 0 Schema elettrico REG DIGIT 0 86 87 Selezione della versione del regolatore REG DIGIT 0 88 Funzioni principali delle versioni del regolatore REG DIGIT 0 NB: Misc. Inv = Miscelazione

Dettagli

Caratteristiche del prodotto

Caratteristiche del prodotto Caratteristiche del prodotto Caratteristiche tecniche e tipi di montaggio di SUNNY STRING MONITOR SSM Monitoraggio compatto di generatori FV Sunny String Monitor SSM è progettato appositamente per il monitoraggio

Dettagli

Bollitore monoserpentino IDRA MS 150

Bollitore monoserpentino IDRA MS 150 bollitore ad accumulo verticale in acciaio vetrificato scambiatore di calore monoserpentino ideale per impianti solari durata ed igienicità garantita della vetrificazione elevate prestazioni in produzione

Dettagli

TL-W5MD1*1 TL-W 5MD2*1

TL-W5MD1*1 TL-W 5MD2*1 Sensori di prossimità induttivi piatti Superficie di rilevamento laterale e frontale. IP67. Modelli in c.c. a e a fili. Modelli disponibili Modelli in c.c. a fili Aspetto Distanza di rilevamento n schermato

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO Comune di PALERMO Provincia Palermo Oggetto : Stazione appaltante : LAVORI RELATIVI ALL'INSTALLAZIONE DI NUOVI CONDIZIONATORI TIPO MONOSPLIT, PRESSO VARIE SEDI AZIENDALI AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI

Dettagli

Per la posa nel calcestruzzo e asfalto. Per la posa nel calcestruzzo o malta collante

Per la posa nel calcestruzzo e asfalto. Per la posa nel calcestruzzo o malta collante Indice Cavi termici bipolari «BRLH» pag. 3.2 Per la posa nel calcestruzzo e asfalto Riscaldamento per scale esterne «TS» & «NSP-TS» pag. 3.3 Per la posa nel calcestruzzo o malta collante Serpentine di

Dettagli

Khema Srl IL FUTURO È ELETTRICO - Aggiornamento Novità - riscaldamento elettrico elettrogamma cavi scaldanti

Khema Srl IL FUTURO È ELETTRICO - Aggiornamento Novità -
riscaldamento elettrico
elettrogamma cavi scaldanti IL FUTURO È ELETTRICO Aggiornamento Novembre 2017 Cavi scaldanti per uso interno FGGF - ADSV Cavi scaldanti a pavimento 5W/mt Cavi Scaldanti BIPOLARI resistivi pre-cablati Ø~3.4-4.2 mm completi di terminazione

Dettagli

A03-A04 Livellostati elettronici a sonde per liquidi conduttivi

A03-A04 Livellostati elettronici a sonde per liquidi conduttivi A03-A04 Livellostati elettronici a sonde per liquidi conduttivi Livellostati elettronici di controllo e regolazione a sonde resistive per liquidi elettricamente conduttivi. Adatti per il comando della

Dettagli

Termostato ambiente. Per impianti di riscaldamento o raffreddamento. Termostato ambiente con selettore manuale per Riscaldamento o raffreddamento

Termostato ambiente. Per impianti di riscaldamento o raffreddamento. Termostato ambiente con selettore manuale per Riscaldamento o raffreddamento 3 564 Termostato ambiente RAA41 Per impianti di riscaldamento o raffreddamento Termostato ambiente con selettore manuale per Riscaldamento o raffreddamento Segnale di comando On/Off Portata contatti 24

Dettagli

Riscaldatore Pluviometro

Riscaldatore Pluviometro Riscaldatore Pluviometro MANUALE DI INSTALLAZIONE BIT LINE www.bitline.it Il riscaldatore per pluviometro puo essere utilizzato per preservare il meccanismo basculante del pluviometro dal gelo o per sciogliere

Dettagli

Cavi riscaldanti MODELLO Z.105

Cavi riscaldanti MODELLO Z.105 ... Soluzioni infinite... Cavi riscaldanti MODELLO Z.105 Modello Z.105 Cavi riscaldanti Dati tecnici Caratteristiche generali La ZRE srl offre un ampia gamma di cavi riscaldanti nel settore industriale

Dettagli

INDICE. 1. Caratteristiche tecniche 4

INDICE. 1. Caratteristiche tecniche 4 INDICE 1. Caratteristiche tecniche 4 1.1 Modulo KITPTTECH 4 1.1.1 Funzionalità 4 1.1.2 Dati tecnici 4 1.1.3 Ingressi e uscite 5 1.1.4 Consumi 5 1.1.5 Condizioni di esercizio 5 2. Installazione 6 2.1 Fissaggio

Dettagli

SERIE 90C CENTRALINE CLIMATICHE E DI REGOLAZIONE CENTRALINA CLIMATICA

SERIE 90C CENTRALINE CLIMATICHE E DI REGOLAZIONE CENTRALINA CLIMATICA La centralina ESBE serie 90C è un'unità di controllo con funzione di regolazione completa. Può essere montata facilmente su una valvola a vie ESBE per prestazioni di regolazione eccellenti oppure su una

Dettagli

Cella di ferma lievitazione e lievitazione automatica programmata

Cella di ferma lievitazione e lievitazione automatica programmata Cella di ferma lievitazione e lievitazione automatica programmata mm. Attenzione: le BFC vengono consegnate senza carrelli. Pan μ, BFC Evaporatore Lato dx Lato sx Comando OPTICOM Sonda igrometrica Elettronica

Dettagli

A A. Pag. Solar Kit GVM C 24-1 AI, GVM C 24-1 EI 70

A A. Pag. Solar Kit GVM C 24-1 AI, GVM C 24-1 EI 70 A A XL Caldaie a condensazione Caldaie murali a gas, a condensazione, camera stagna a tiraggio forzato, per installazioni ad incasso con comando remoto di serie, abbinabili a impianti solari termici. Caldaie

Dettagli

Modulo per circuito solare STS 50

Modulo per circuito solare STS 50 Solare Termico Sistemi Modulo per circuito solare STS 50 Descrizione Il modulo solare STS 50 serve al collegamento di un impianto di collettori solari fino a 50 m² a un accumulo. Con scambiatori di calore

Dettagli

Termostato ambiente. Per impianti di riscaldamento o raffreddamento. Segnale di comando On/Off Portata contatti V AC.

Termostato ambiente. Per impianti di riscaldamento o raffreddamento. Segnale di comando On/Off Portata contatti V AC. 3 562 Termostato ambiente RAA21.. Per impianti di riscaldamento o raffreddamento Segnale di comando On/Off Portata contatti 24 250 V AC Impiego Il termostato ambiente RAA21 è utilizzato negli impianti

Dettagli

Caratteristiche Fari per Piscina 2008

Caratteristiche Fari per Piscina 2008 Caratteristiche Fari per Piscina 2008 FARO SUBLIGHT FARI SUBACQUEI AD INCANDESCENZA - 12 V - 300 WATT I fari "SUBLIGHT" rappresentano la soluzione ideale per arricchire una piscina con effetti di illuminazione

Dettagli

CALDAIE MURALI PER RISCALDAMENTO E PRODUZIONE ISTANTANEA DI ACQUA CALDA SANITARI

CALDAIE MURALI PER RISCALDAMENTO E PRODUZIONE ISTANTANEA DI ACQUA CALDA SANITARI CALDAIE MURALI PER RISCALDAMENTO E PRODUZIONE ISTANTANEA DI ACQUA CALDA SANITARI MODELLI CON SCAMBIATORE BITERMICO 20 BTJ 20 BTS MODELLI CON SCAMBIATORE A PIASTRE 20 J 24 J 20 S 24 S EDIZIONE DICEMBRE

Dettagli

Accessori per il regolatore ambiente STRA

Accessori per il regolatore ambiente STRA Accessori per il regolatore ambiente STRA Sensore di temperatura esterno STRZ-5-b Dati tecnici del sensore ambiente: STRZ-5- da a 5 C PT, DIN classe B IP Dati tecnici del sensore esterno: STRZ-5-2 da -

Dettagli

RISPARMIARE MISURARE PER. Ripartitori di calore Caloric Q5 Lettura dei consumi via Radio a concentratori dati AMR

RISPARMIARE MISURARE PER. Ripartitori di calore Caloric Q5 Lettura dei consumi via Radio a concentratori dati AMR MISURARE PER RISPARMIARE Ripartitori di calore Caloric Q5 Lettura dei consumi via Radio a concentratori dati AMR Concentratori radio WTT16 Lettura dei consumi via Radio a concentratori dati AMR Edizione

Dettagli

Termostati ambiente per ventilconvettori (fan-coil), 3 velocità + automatico

Termostati ambiente per ventilconvettori (fan-coil), 3 velocità + automatico CH130ARR-CH130ARFR Termostati ambiente per ventilconvettori (fan-coil), 3 velocità + automatico L apparecchio CH130A è un termostato per fan coil a 2 o 4 tubi che, composto in KIT, consente di regolare

Dettagli

CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA

CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA Settore Assetto e Tutela del Territorio Oggetto: Sistemazione e restauro dei Giardini del Poio e realizzazione della nuova struttura di collegamento tra il Palazzo

Dettagli

BARRIERE A LAMA D'ARIA. Peso Riscaldamento installazione [m] max med min XLFB10S Altezza massima * Portata aria [m³/h]

BARRIERE A LAMA D'ARIA. Peso Riscaldamento installazione [m] max med min XLFB10S Altezza massima * Portata aria [m³/h] GENERALITA' CARATTERISTICHE Generalità La barriera d aria permette l efficace separazione di due ambienti adiacenti con differenti condizioni climatiche, tipicamente: interno ed esterno di ambienti del

Dettagli

BOILER in POMPA DI CALORE produzione acqua calda sanitaria

BOILER in POMPA DI CALORE produzione acqua calda sanitaria Boiler Pensili EW80PG - EW120PG Boiler a Pavimento EW201GS - EW301GS BOILER in POMPA DI CALORE produzione acqua calda sanitaria POMPA DI CALORE AD ALTA EFFICIENZA A PAVIMENTO Design che consente il funzionamento

Dettagli

COMPUTO METRICO. Presa di corrente bipolare per tensione esercizio 250 V ad alveoli schermati. serie componibile 2P+T 10 16 A tipo UNEL

COMPUTO METRICO. Presa di corrente bipolare per tensione esercizio 250 V ad alveoli schermati. serie componibile 2P+T 10 16 A tipo UNEL COMPUTO METRICO NUM. ORD. INDICAZIONE DEI LAVORI E DELLE SOMMINISTRAZIONI QUANTITA' 1 1-1 QUADRI ELETTRICI Quadro da parete e da incasso con portello trasparente, equipaggiato con guida DIN 35, in resina,

Dettagli

COLIBRÌ SMART C-CR-CA

COLIBRÌ SMART C-CR-CA Caldaie murali a gas SERIE COLIBRÌ SMART C-CR-CA SERIE COLIBRÌ SMART C-CR-CA CARATTERISTICHE PRINCIPALI Possibilità di regolazione della temperatura mediante potenziometro. Dispositivo sicurezza evacuazione

Dettagli

Modulo EEV Modulo di comando per valvole d'espansione elettroniche

Modulo EEV Modulo di comando per valvole d'espansione elettroniche Vista anteriore Caratteristiche Nessuna parametrizzazione necessaria 1 canale di commutazione digitale e 1 uscita tensione di alimentazione analogica 1 ingresso per una sonda termica e 1 ingresso per un

Dettagli

IMPIANTO ELETTRICO ED AFFINI

IMPIANTO ELETTRICO ED AFFINI 1 IMPIANTO DI TERRA Dispersore a croce in acciaio zincato a caldo a norme CEI 11-8, CEI 64-8, CEI 81-1, sezione 50x50x5 mm, con bandiera a 3 fori diam. 3 mm, nelle lunghezze: 1,01 1.5 m n. 4 27,00 108,00

Dettagli

Applicazione. Termostati omologati per regolare la temperatura negli impianti di riscaldamento, ventilazione e climatizzazione.

Applicazione. Termostati omologati per regolare la temperatura negli impianti di riscaldamento, ventilazione e climatizzazione. Termostati Termostati di sicurezza (STW) Tipo 5343 Termoregolatori (TR) Tipo 5344 Limitatori di sicurezza (STB) Tipo 5345 Termostati doppi TR/STB Tipo 5347, TR/STW Tipo 5348 e STW/STB Tipo 5349 Applicazione

Dettagli

Aggiornamento Catalogo SENTRON 02/2012 1

Aggiornamento Catalogo SENTRON 02/2012 1 1 Introduzione 2 Trasformatori per campanello Caratteristiche generali Il tipico impiego dei trasformatori per campanello è l alimentazione, per brevi periodi, di dispositivi come campanelli, ronzatori,

Dettagli

Rivelatori di fughe gas per abitazioni conformi alla norma UNI-CIG 70028

Rivelatori di fughe gas per abitazioni conformi alla norma UNI-CIG 70028 s 7 680.3 INTELLIGAS Rivelatori di fughe gas per abitazioni conformi alla norma UNI-CIG 70028 LYA15 Rivelatori di fughe di gas ad una soglia a microprocessore per ambienti domestici, elemento sensibile

Dettagli

KALINOX Bollitore verticale in acciaio INOX

KALINOX Bollitore verticale in acciaio INOX KALINOX Bollitore verticale in acciaio INOX - Bollitore verticale in acciaio INOX AISI 316 L - Varie possibilità di inserimento di scambiatori di calore - Adatto per caldaie convenzionali e specialmente

Dettagli

I sistemi di controllo e regolazione Chaffoteaux sono stati sviluppati per consentire il risparmio energetico e garantire un maggiore comfort

I sistemi di controllo e regolazione Chaffoteaux sono stati sviluppati per consentire il risparmio energetico e garantire un maggiore comfort 254 Guida I sistemi di controllo e regolazione Chaffoteaux sono stati sviluppati per consentire il risparmio energetico e garantire un maggiore comfort nell'ambiente. Expert Control è compatibile con il

Dettagli

CASSETTA PER TRASFORMATORI DI ACCENSIONE

CASSETTA PER TRASFORMATORI DI ACCENSIONE CASSETTA PER TRASFORMATORI DI ACCENSIONE SERIE ESA TRAFO CARATTERISTICHE GENERALI Materiale cassetta: vetro poliestere termoindurente BMC Materiale supporto ESA TRAFO per accoppiamento: acciaio FE37 Temperatura

Dettagli

Termostato ambiente. Siemens Building Technologies HVAC Products. Per impianti di riscaldamento o raffreddamento

Termostato ambiente. Siemens Building Technologies HVAC Products. Per impianti di riscaldamento o raffreddamento 3 003 ermostato ambiente RAA30... Per impianti di riscaldamento o raffreddamento ermostato ambiente con selettore / Segnale di comando On/Off Portata contatti 24 250 V AC Impiego Il termostato ambiente

Dettagli

OpaliaFast. Scaldabagni a gas. Opalia F

OpaliaFast. Scaldabagni a gas. Opalia F OpaliaFast Opalia Scaldabagni a gas OpaliaFast Opalia C Opalia F OpaliaFast stagna FAST aquaspeed display Scaldabagni a gas istantanei con microaccumulo L intera gamma Opalia si caratterizza per gli elevati

Dettagli

Beretta presenta Ciao Green, importante novità nel segmento delle caldaie murali a condensazione.

Beretta presenta Ciao Green, importante novità nel segmento delle caldaie murali a condensazione. Ciao Green Beretta presenta Ciao Green, importante novità nel segmento delle caldaie murali a condensazione. Scambiatore condensante in alluminio Rendimento HHHH secondo Direttiva Europea CEE 92/42 Classe

Dettagli

Componenti per la termoregolazione

Componenti per la termoregolazione Divisione Idrotermica Componenti per la termoregolazione Sistemi componenti Idrotermici Gruppo 3 Ingresso comando telefonico Ingresso comando telefonico 3 V - 2 x 1,5 V AA alkaline Display: LCD 2 2/3

Dettagli

Progetto impianto illuminazione a led RELAZIONE TECNICA

Progetto impianto illuminazione a led RELAZIONE TECNICA Teatini Per.Ind.Elisa - Via Lazio 21 06060 Castiglione del Lago (PG) Cell 3402875281 281 tel 0759680066 email elisateatini@alice.it Progetto impianto illuminazione a led RELAZIONE TECNICA ubicazione :

Dettagli

Siemens S.p.A Apparecchi di controllo SENTRON. Aggiornamento Catalogo SENTRON 02/2012

Siemens S.p.A Apparecchi di controllo SENTRON. Aggiornamento Catalogo SENTRON 02/2012 Siemens S.p.A. 2012 Apparecchi di controllo SENTRON 1 Caratteristiche generali L accensione contemporanea di più elettrodomestici e il conseguente sovraccarico di potenza, possono causare il distacco del

Dettagli

Camar Elettronica s.r.l. Via Mulini Esterna n CARPI (Modena) ITALY. 2 Temperature Pt100 - Collegamento 3 fili

Camar Elettronica s.r.l. Via Mulini Esterna n CARPI (Modena) ITALY. 2 Temperature Pt100 - Collegamento 3 fili CM88-2R Microprocessore con 2 ingressi a Pt100 Il CM88-2R è uno strumento a microprocessore multicanale che accetta al suo ingresso 2 sonde a Pt100. La logica di funzionamento dello strumento è personalizzabile

Dettagli

CH130ARR-CH130ARFR. Termostati ambiente per ventilconvettori (fan-coil), 3 velocità + automatico

CH130ARR-CH130ARFR. Termostati ambiente per ventilconvettori (fan-coil), 3 velocità + automatico CH130ARR-CH130ARFR CH130ARR-CH130ARFR Termostati ambiente per ventilconvettori (fan-coil), 3 velocità + automatico L apparecchio CH130A è un termostato per fan coil a 2 o 4 tubi che, composto in KIT, consente

Dettagli

VIVERE IN UN CLIMA IDEALE ATTUATORI ELETTROTERMICI ON/OFF GUIDA. Installazione

VIVERE IN UN CLIMA IDEALE ATTUATORI ELETTROTERMICI ON/OFF GUIDA. Installazione VIVERE IN UN CLIMA IDEALE ATTUATORI ELETTROTERMICI ON/OFF Installazione GUIDA GUIDA ATTUATORI ELETTROTERMICI ON/OFF pag. 3 4 6 7 INDICE 1 Attuatori elettrotermici on/off 1.1 Descrizione 1.2 Utilizzo 2

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art Nuova versione

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art Nuova versione CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - Nuova versione MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art.9612 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

Sonde di temperatura ambiente

Sonde di temperatura ambiente 1 749 1749P01 QAA20..1 Symaro Sonde di temperatura ambiente QAA20..1.. Sonde attive per la misura della temperatura ambiente Tensione di alimentazione 24 V AC o 13.5 35 V DC Segnale d uscita 0...10 V DC

Dettagli

Apparecchiature di regolazione automatica per impianti di climatizzazione

Apparecchiature di regolazione automatica per impianti di climatizzazione Apparecchiature di regolazione automatica per impianti di climatizzazione A Division of Watts Water Technologies Inc. La regolazione automatica, una scelta di benessere Gli impianti che vengono installati

Dettagli

PESA A PONTE MODULARE DUETTO Interrata / Sopraelevata

PESA A PONTE MODULARE DUETTO Interrata / Sopraelevata PESA A PONTE MODULARE DUETTO Interrata / Sopraelevata Stadera a ponte per impieghi stradali, utilizzabile in versione INTERRATA oppure SOPRAELEVATA. Questa bilancia per veicoli stradali a piu assali è

Dettagli

TERMORIELLO M 50/60. 50/60 Consumo K Contatti V~A 250~6(2) 250~6 Temperatura ambiente ammessa funzionamento

TERMORIELLO M 50/60. 50/60 Consumo K Contatti V~A 250~6(2) 250~6 Temperatura ambiente ammessa funzionamento TERMOSTATI AMBIENTE 5.2.1.03 TERMORIEO meccanico elettronico per fan coil con commutazione E/I e comando valvola meccanico con selettore funzione meccanico per fan coil con selettore funzione e velocità

Dettagli

E2K-L. Sensore di livello per liquidi. Esempi applicativi. Modelli disponibili

E2K-L. Sensore di livello per liquidi. Esempi applicativi. Modelli disponibili Sensore di livello per liquidi l Installazione su tubi. Effettua il rilevamento utilizzando la capacità elettrostatica e non viene influenzato dal colore del tubo o del liquido. Disponibile in modelli

Dettagli

OPERE PER L INCREMENTO DELL EFFICIENZA DEL SISTEMA DI DERIVAZIONE IRRIGUA IN DESTRA SESIA PER LE ROGGE COMUNALE E MARCHIONALE DI GATTINARA

OPERE PER L INCREMENTO DELL EFFICIENZA DEL SISTEMA DI DERIVAZIONE IRRIGUA IN DESTRA SESIA PER LE ROGGE COMUNALE E MARCHIONALE DI GATTINARA CONSORZIO DI BONIFICA DELLA BARAGGIA BIELLESE E VERCELLESE Vercelli OPERE PER L INCREMENTO DELL EFFICIENZA DEL SISTEMA DI DERIVAZIONE IRRIGUA IN DESTRA SESIA PER LE ROGGE COMUNALE E MARCHIONALE DI GATTINARA

Dettagli

D INGOMBRO - COLLEGAMENTI IDRAULICI

D INGOMBRO - COLLEGAMENTI IDRAULICI Riduzione dei consumi energetici Assenza di pilota permanente, con conseguente risparmio di gas. Efficienza dei bruciatori di nuova generazione con resa finale superiore al 90%. MISURE D INGOMBRO - COLLEGAMENTI

Dettagli

Caldaie murali a gas compatte, a condensazione, camera stagna a tiraggio forzato, abbinabili a impianti solari termici.

Caldaie murali a gas compatte, a condensazione, camera stagna a tiraggio forzato, abbinabili a impianti solari termici. Caldaie murali a gas compatte, a condensazione, camera stagna a tiraggio forzato, abbinabili a impianti solari termici. La classe di efficienza energetica indica il valore di efficienza energetica dei

Dettagli

FORNETTI PER PROVE DI TRAZIONE A CALDO

FORNETTI PER PROVE DI TRAZIONE A CALDO FORNETTI PER PROVE DI TRAZIONE A CALDO N Datasheet: B12-0-01 Modelli: VARI Descrizione dei prodotti Strumentazione per prove di trazione a caldo CODICE ABSCLT004 Strumentazione composta da: - Forno per

Dettagli

Bollitore monoserpentino IDRA MS 150

Bollitore monoserpentino IDRA MS 150 Bollitore monoserpentino IDRA MS 150 bollitore ad accumulo verticale in acciaio vetrificato scambiatore di calore a mono serpentino ideale per impianti solari durata ed igienicità garantita della vetrificazione

Dettagli

Componenti ed accessori regolazione BUS

Componenti ed accessori regolazione BUS Componenti ed accessori regolazione BUS Sonda PT 1000 di temperatura mandata con pozzetto Sonda ad immersione completa di pozzetto, lunghezza del bulbo 8,5 cm e attacco filettato 1/2 M, per la rilevazione

Dettagli

Tutte le linee elettriche, realizzate con cavi unipolari, verranno posate all interno di apposite tubazioni in PVC incassate nella muratura.

Tutte le linee elettriche, realizzate con cavi unipolari, verranno posate all interno di apposite tubazioni in PVC incassate nella muratura. PREMESSA La presente relazione tecnica è relativa alla realizzazione degli impianti elettrici a servizio di una sala polifunzionale denominata ex lavatoio e di un locale destinato ad attività socio-ricreative,

Dettagli

IL CLIMA IDEALE PER OGNI AMBIENTE

IL CLIMA IDEALE PER OGNI AMBIENTE IL CLIMA IDEALE PER OGNI AMBIENTE Non sempre un sistema di termoregolazione classico, gestito con singoli termostati o cronotermostati, è funzionale alla gestione del clima in casa. Ci sono circostanze

Dettagli