Internet Protocol Versione 4: indirizzamento e routing. Aspetti di indirizzamento, forwarding e routing del protocollo IPv4

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Internet Protocol Versione 4: indirizzamento e routing. Aspetti di indirizzamento, forwarding e routing del protocollo IPv4"

Transcript

1 Internet Protocol Versione 4: indirizzamento e routing Aspetti di indirizzamento, forwarding e routing del protocollo IPv4 1

2 Architettura di base delle reti IP Idee di base: Rete Reti distinte ed indipendenti Le reti sono interconnesse tra di loro attraverso un sistema di interconnessione Entità astratta, i cui membri sono in grado di scambiarsi messaggi IP direttamente senza passare attraverso alcun sistema di interconnessione Esempio: una LAN Sistema di interconnessione 2

3 Sistema di interconnessione (1) Reti interconnesse direttamente attraverso link diretti Richiede che le reti (quindi un qualunque apparato su di essa) siano in grado di interconnettersi nativamente Reti interconnesse attraverso apparati intermedi Richiede l ingegnerizzazione di un opportuno apparato in grado di procedere all interconnessione Deve essere in grado di capire come sono fatte le due reti originali Modello adottato dal TCP/IP TCP/IP 3

4 Sistema di interconnessione (2) Router Entità che interconnette reti TCP/IP No router interconnessi direttamente No reti interconnesse direttamente Necessario per permettere il recapito dei dati verso destinazioni remote La vista da parte dell utente La sua rete, il suo router, una nuvola che contiene tutti gli altri hosts Anche un eventuale collegamento puntopunto è una rete IP 4

5 Modello di smistamento del traffico Modello completamente magliato Complessità esponenziale Modello gerarchico Scalabile ma critico dal punto di vista della gestione (affidabilità e ridondanza del backbone, permessi,...) Rete di transito Modello peer Traffico di interconnessione nei domini intermedi Modello scelto da Internet 5

6 Architettura amministrativa Anarchia Ogni rete può essere interconnessa ad Internet purchè un altra rete lo permetta ($$$, ad esempio) Di fatto non è possibile impedire ad una rete di connettersi ad Internet Organizzazioni super-partes Limitate al minimo indispensabile Necessarie per alcuni aspetti critici Assegnazione degli indirizzi Assegnazione dei nomi Organismi per l evoluzione della rete 6

7 Architettura di indirizzamento 7 Rete Host Entità astratta I membri di una rete devono essere in grado di parlarsi direttamente Non fa alcuna assunzione di come questo avvenga Identificata con un range indirizzi , ,... Identificato con un numero univoco all interno della rete 101, 102,... Comunicazione tra due entità IP Tra membri della stessa rete: diretta Tra membri di reti diverse: attraverso il router 6 reti distinte di

8 Assegnazione degli indirizzi IP Assegnati alle interfacce Ogni interfaccia ha almeno un indirizzo (sia nel caso di host che nel caso di router) Formalmente errato dire dammi l indirizzo IP del router Identifica una connessione alla rete Non sono ammesse interfacce con lo stesso indirizzo Macchine multihomed: hanno interfacce su più reti, quindi il NetID deve cambiare 8

9 Struttura degli indirizzi IP Struttura gerarchica a due livelli Parte network (MSBs) Parte host (LSBs) Esempio: network host Ampiezza della parte network Può essere variabile, a seconda degli indirizzi Analogamente al prefisso telefonico, che può essere a 2, 3 o 4 cifre Il modo per determinarne la dimensione verrà presentato in seguito 9

10 Router e instradamento (1) 10 Router Oggetto che ha il compito dell instradamento del traffico verso la destinazione finale Modello di indirizzamento con gerarchia a due livelli Network, Host Manca un ulteriore livello di aggregazione Es. prefisso nazionale Informazioni contenute in un router In un modello peer, ogni router conosce come raggiungere tutte le altre reti presenti sulla rete TCP/IP Ogni router deve mantenere un informazione distinta che associa ad ogni rete la relativa posizione Lookup in base ad un identificativo di rete Identificativo di host : approccio non scalabile Approccio non scalabile Verranno definiti successivamente dei meccanismi per limitare questo problema

11 Router e instradamento (2) Net_1 Net_2 Net_3 Net_4 Net_5 Tabella di Routing ================== Net_1 Net_2 Net_3 Net_4 Net_5 Net_6 Net_6 11

12 Tipi di reti IP Punto-punto Interfacce possono essere unnumbered Linee dedicate o dial-up Non standard Multiaccesso con possibilità di broadcast Host possono comunicare direttamente senza passare per router intermedi Possibilità di broadcast (e di ARP) LAN Multiaccesso senza possibilità di broadcast Host possono comunicare direttamente senza passare per router intermedi Non c è possibilità di broadcast (e quindi niente ARP) Mapping (ad esempio manuale) tra indirizzi IP e strutture di livello 2 Reti a pacchetto commutate 12

13 Limiti del modello di indirizzamento IP Scalabilità del routing Host mobili Quando un host attiva una connessione di rete su una diversa rete TCP/IP deve cambiare l indirizzo Critico nelle soluzioni per le quali l identificativo dovrebbe essere fisso (es. telefonia su IP) Hosts con interfacce multiple Un host può non essere raggiunbile perchè il pacchetto è diretto all interfaccia momentaneamente fuori uso Soluzione proprietaria da parte di alcuni costruttori (es. interfaccia lookpack dei router Cisco) ping B2 ping B1 A B1 B2 B 13

14 Indirizzamento classful Classe A 0 Network Host 2 7 reti, 2 24 host per rete Indirizzi Classe B 10 Network Host 2 14 reti, 2 16 host per rete Indirizzi Classe C 110 Network Host 2 21 reti, 2 8 host per rete Indirizzi Classe D 1110 Multicast Address 0 Indirizzi Classe E 1111 Reserved Indirizzi

15 Indirizzi particolari Indirizzi riservati in ogni rete Directed broadcast, network address Rete di classe C: max 254 host Network Host Valido come Valido come Descrizione sorgente destinazione NetID SI NO Network address NetID NO SI Directed broadcast for net NO SI Limited broadcast (local net) SI NO This host on this net 127 Anything (often 1) SI SI Loopback 15

16 Indirizzi particolari: il loopback Spazio di indirizzamento /8 Testing Utilizzo di applicativi client/server sulla stessa macchina Altri utilizzi da parte dello stack TCP/IP Invio di pacchetti a sé stessi, anche utilizzando un altro indirizzo diverso dal loopbak Gestione del broadcast su una rete ad esempio 10baseT 16

17 Limiti dell indirizzamento classful (1) Esempio Obiettivo: rete aziendale composta di 13 sezioni distinte, una per dipartimento Vincolo: almeno 300 computer per dipartimento Quanti indirizzi è necessario acquistare? 13 Classi C: Max 256 hosts Non sono sufficienti 1 Classe B: Max 64k hosts Sufficiente, ma unica rete 13 Classi B: Max 64k hosts Sufficiente, ma spreco 17

18 Limiti dell indirizzamento classful (2) Spreco di indirizzi ( esaurimento) Grossi blocchi vuoti Non esistono misure intermedie tra le classi A, B, C Se ho host? Se ho un link punto-punto? Ingestibilità Secondo il modello IP classico tutti gli host di una classe (ad esempio una classe A) sono raggiungibili direttamente (fanno parte di una stessa LAN ) 18

19 Subnetting: una prima soluzione Host Subnetting Subnet mask Partizionamento della rete originale Subnet mask Bit a 1 in corrispondenza dei campi network e subnetwork Bit a 0 in corrispondenza del campo host Gli 1 possono anche essere non contigui, anche se questo è fortemente sconsigliato Una coppia (indirizzo, subnet mask) individua una sottorete (address range) , ,... Network (classe B) Subnet Classi C virtuali 19

20 VLSM Subnetting R 256 hosts VLSM R 512 hosts 256 hosts 512 hosts Rete (classe B) 256 hosts Rete (classe B) 256 hosts 256 hosts 256 hosts 256 hosts 512 hosts Routing interno: tutti i routers conoscono la netmask, che è uguale per tutti Routing esterno: i router non conoscono il partizionamento, quindi annunciano la rete secondo la netmask naturale 20 Routing interno: è necessario conoscere la netmask (la dimensione della rete ) delle altre subnet, altrimenti il routing non funziona E necessaria la subnet mask nel pacchetto di routing Routing esterno: uguale al caso precedente

21 Indirizzamento classless Subnetting: i problemi Esaurimento della classe B Impossibilità di ottenere reti con una dimensione intermedia rispetto alle classi previste (A, B, C) Difficile da capire Host, subnet, network Indirizzamento classless Idea: rendere la divisione tra network e host flessibile Classi: vengono completamente abolite Indirizzo 0 n 31 Network Host Netmask

22 Netmask: valori Netmask e Prefix Length: sostanzialmente la stessa cosa Prefix Length: più compatto, più intuitivo Valori leciti in ognuno dei bytes Prefix Length che compongono la netmask: (ultimo byte) (256) / (128) / (64) / (32) / (16) / (8) / (4) / (2) / (1) /32 non usabili nell ultimo byte della netmask

23 Esercizio: determinazione della netmask Esercizio Sia data una rete con 10 host: si determini il prefix length (e la netmask) necessaria per gestire questa rete. Soluzione 12 indirizzi richiesti (10 + directed broadcast + network) Rete /28 (16 indirizzi), netmask Host Netmask Network Host 23

24 Esercizio: determinazione della netmask Esercizio Siano date le reti con il numero di host indicato in figura. Si determini, per ognuna di esse, il prefix length e la netmask da utilizzare. Numero Indirizzi Indirizzi Prefix Netmask Host necessari richiesti Length / / / /

25 Esercizio: minimizzazione degli indirizzi Esercizio Sia data una rete con 6 host e un router. Si cerchi di organizzare la rete in modo da impegnare un numero di indirizzi più limitato possibile Soluzione 9 indirizzi richiesti (6 + directed broadcast + network + router) 16 indirizzi allocati, prefix length /28) Crezione di due reti: Rete A: 5 host (+ router) /29 Rete B: 1 host (+ router) /30 12 indirizzi allocati Internet 2 indirizzi Internet 6 Host 5 Host 1 Host 25

26 Esercizio: partizionamento di una rete Esercizio Riorganizzare una unica rete /16 in 16 reti distinte, utilizzando lo stesso blocco di indirizzamento Soluzione Rete /16 64k hosts 16 reti 2 12 host/rete Netmask: venti 1, dodici FF FF F Prefix length / (16-31) (1) 0.2 (2) (4094) (61441) (61442) (65534) 26

27 Address Range Identifica un insieme di indirizzi IP che condividono un certo prefisso Non è necessariamente sinonimo di una rete IP Utilizzato nel routing (classless) e nella gestione dell indirizzamento Address Range /24 Address Range /25 Rete /25 Rete /25 27 Address Range /25

28 Assegnazione degli address range... ovvero assegnazione del prefisso di rete ad ogni rete IP Ogni rete IP deve essere gestita da un blocco di indirizzi IP contigui (o address range) Due vincoli da soddisfare Gli address range di ogni rete devono essere validi Il primo indirizzo dell address range deve coincidere con l indirizzo di rete; l ultimo con l indirizzo di broadcast) (inoltre) Gli address range non devono essere sovrapposti Due metodi per la determinazione dell address range corretto Formale: richiede una certa praticità del calcolo binario Informale: meno elegante, ma più intuitivo 28

29 Metodo formale Utilizzi della definizione formale di indirizzo IP Spazio di indirizzamento di una rete: il prefisso di rete è costante per tutti gli host appartenenti alla rete stessa Utilizzo del sistema binario Esempio: rete /30 Indirizzo Netmask Definizione dell indirizzo di rete: Scrittura della parte network desiderata Controllo che nella parte host esistano solo cifre 0 Traduzione in decimale del tutto (per la leggibilità) 29

30 Metodo informale (1) Metodo della ricerca delle regolarità Esempio: rete /30 Rete /30 4 indirizzi Allocazione (partendo dall inizio dello spazio di indirizzamento di IP): , , ,... Regolarità: l ndirizzo iniziale è multiplo di 4 Esempio: indirizzi di reti /30 validi nel blocco / , , ,... Indirizzi IP

31 Metodo informale (2) Attenzione alle reti con prefix length Indirizzi IP < 24 Esempio: reti con prefix length /23 Indirizzi di rete validi: , , ,

32 Esempi di spazi di indirizzamento 256 indir. 8 bit (/24) 0 (0x00) indir. 6 bit (/25) 128 (0x80) indirizzi 6 bit (/26) 192 (0xC0) indirizzi 5 bit (/27) 224 (0xE0) indirizzi 4 bit (/28) 240 (0xF0) indirizzi 3 bit (/29) 248 (0xF8) indirizzi 2 bit (/30) 252 (0xFC) Legenda: Numero indirizzi a disposizione Bit a 0 nella netmask e Prefix Length Ultimo byte della netmask (dec/hex) Ultimo byte della netmask (bin) Un indirizzo IP può essere indirizzo di rete, broadcast oppure assegnabile ad un host a seconda della rete a cui appartiene

33 Esercizio: Individuazione degli Address Range Esercizio Siano dati i seguenti indirizzi IP e i relativi Prefix Length. Si determini, per ognuno di essi, se l indirizzo IP è un indirizzo di rete, broadcast, oppure è assegnabile ad un host, e si indichi l address range a cui appartiene. Indirizzo IP Prefix Length Tipo indirizzo Address range /27 Host /28 Network /29 Network /30 Broadcast /24 Host /25 Host /25 Broadcast /23 Host /24 Network

34 Note riepilogative sugli Address Range Dimensione degli Address Range Può essere pari solamente a 2 n Posizione degli Address Range Un address range /30 non è semplicemente un blocco da 4 indirizzi Ricordarsi che gli address range sono collocati in ben precise posizioni / / SI NO 34

35 Partizionamento degli Address Range (1) Necessario in fase di gestione dell indirizzamento Spesso l utente ha una struttura di rete complessa (es. molte reti IP) L amministratore di rete normalmente assegna all utente un unico address range L utente deve ricavare, all interno dell address range assegnato, gli indirizzi di rete per gestire la sua topologia Address Range /24 Rete A 100 hosts Rete B 20 hosts 35

36 Rete A (/25) Rete B (/30) Inutilizzato 36 Partizionamento degli Address Range (2) Address Range / NOTA: l indirizzo di rete è valido sia per una rete /30, per /25, per /24 e altre NOTA: l indirizzo è indirizzo di rete per una /30, indirizzo host se incluso in una /25 (ad esempio /25) In generale non è possibile determinare se un indirizzo è di rete o di host senza la conoscenza della netmask NOTA: è preferibile compattare i blocchi inutilizzati per evitare sprechi (possibilmente al fondo) Rete B (/30) Inutilizzato Rete A (/25)

37 Address Range e sprechi di indirizzi Address Range /24 Rete /27 Inutilizzato Rete / Attenzione: non è un Address Range! Non è possibile utilizzare questo spazio per gestire una rete /26 Rete /

38 Spazio di indirizzamento sovrapposto L host sarà sulla rete 1 oppure sulla 3? Rete 3: /30 Range sovrapposti, anche se non esistono indirizzi duplicati Rete 1: /26 Rete 2: /25 Hosts: Hosts:

39 Definizione del piano di indirizzamento IP Si compone dei seguenti passi: 1. Lista delle reti IP 2. Numero di indirizzi necessari 3. Numero di indirizzi allocati Necessario per determinare le esigenze totali in termini di numero di indirizzi necessari a definire il piano di indirizzamento 4. Verifica dell ampiezza (o richiesta di assegnazione) dell address range assegnato 5. Determinazione della netmask/prefix length 6. Assegnazione degli address range ad ogni rete 7. Assegnazione degli indirizzi agli host Dati di partenza Topologia di rete, numero di host in ogni rete Blocco di indirizzamento da utilizzare Non sempre è un dato del problema; in alcuni casi deve essere richiesto in base alle esigenze di rete (punto 3) 39

40 Indirizzamento IP: esempio 1. Lista delle reti IP 2. Numero di indirizzi necessari 3. Numero di indirizzi allocati 4. Validità del blocco di indirizzamento 5. Netmask / Prefix Length 6. Address Range 7. Indirizzi Hosts Spazio di indirizzamento min: 196 indirizzi Address range prescelto: /24 OK Rete /30 Rete IP 3 Indirizzi necessari: 4 Indirizzi allocati: 4 NM (PL): (/30) Rete /26 Rete /25 Rete IP 1 Rete IP Indirizzi necessari: Indirizzi necessari: 103 Indirizzi allocati: 64 Indirizzi allocati: 128 NM (PL): (/26) NM (PL): (/25) 40 LAN 1, 40 end-system LAN 2, 100 end-system

41 Assegnazione degli indirizzi Parte Network ISP (Internet Service Provider) IANA (Internet Assigned Number Authority) ARIN (American Registry for Internet Numbers, più l Africa) LACNIC (Latin American and Caribbean Internet Address Registry) RIPE (Réseau IP Européens) APNIC (Asia-Pacific Network Information Center) Parte Host Configurazione manuale Configurazione dinamica DHCP [RFC 2131] Estensione di BOOTP [RFC 1542] L host richiede un indirizzo al server DHCP Usato nel caso di LAN Altri metodi (es. PPP) nel caso di interfacce punto-punto Configurazione automatica (blocco /16) 41

42 Indirizzi privati (1) Rete pubblica From: To: Rete privata From: To: In presenza di un indirizzo duplicato non è possibile determinare quale macchina sarà il legittimo destinatario del pacchetto 42

43 Indirizzi privati (2) Si risolve il problema della duplicazione degli indirizzi Non sono annunciati su Internet, quindi quegli host non sono raggiungibili direttamente Possono essere raggiungibili tramite un server proxy, NAT, etc. Indirizzi di autoconfigurazione (plug and play) Blocco da 2 24 elementi Blocco da 2 20 elementi Blocco da 2 16 elementi Blocco da 2 16 elementi 43

44 Esercizi di Indirizzamento 44

45 Assegnazione di indirizzi IP (1) Netmask: Netmask: LAN / / / / / / / /29 LAN / / / / / / / /29 45

46 Assegnazione di indirizzi IP (2) Due reti: /29 e /30, da allocare in un blocco /24 Soluzione / /30 spazi di indirizzamento contigui Blocco da allocare: /24 Rete /29 Rete / / /30 46

47 Assegnazione di indirizzi IP (3) Rete A (punto-punto), B (62 end-system), C (27) Soluzione Indirizzi richiesti: Indirizzi da allocare: = 164 Prefix Length: /30, /25, /27 Indirizzi /30, /25, /27 Attenzione all assegnamento non contiguo! Rete A: canale punto-punto /30 Rete B: 62 ES Rete C: 27 ES / /27 47

48 Assegnazione di indirizzi non contigui Rete A (punto-punto), B (70 end-system), C (62) Soluzione Indirizzi richiesti: Indirizzi da allocare: = 260 Con partizionamento di C: ( ) = 232 Prefix Length: /30, /25, (/27 + /28) Indirizzi /30, /25, ( / /27) Rete A: canale punto-punto /30 Rete B: 70 ES Rete C: 62 ES / / /27 48

49 Ricerca degli errori di progettazione Si determinino gli errori di progettazione contenuti nella rete seguente, considerando che tutti i dispositivi dovrebbero appartenere alla stessa rete IP Soluzione Netmask troppo piccola Indirizzo di R1 Indirizzo di R2 R1 R / / / / / / /29 49

Progetto di una rete IP Addressing

Progetto di una rete IP Addressing Progetto di una rete IP Addressing Mario Baldi Flavio Marinone Fulvio Risso AddressingIP - 1 Copyright: si veda nota a pag. 2 Nota di Copyright Questo insieme di trasparenze (detto nel seguito slides)

Dettagli

Gli indirizzi dell Internet Protocol. IP Address

Gli indirizzi dell Internet Protocol. IP Address Gli indirizzi dell Internet Protocol IP Address Il protocollo IP Prevalente è ormai diventato nell implementazione di reti di computer la tecnologia sintetizzata nei protocolli TCP- Ip IP è un protocollo

Dettagli

Laurea in INFORMATICA

Laurea in INFORMATICA Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2013/2014 Capitolo 4 Indirizzi del Protocollo IP fausto.marcantoni@unicam.it Agenda Indirizzamento, gerarchia, classificazione degli indirizzi

Dettagli

Internet e protocollo TCP/IP

Internet e protocollo TCP/IP Internet e protocollo TCP/IP Internet Nata dalla fusione di reti di agenzie governative americane (ARPANET) e reti di università E una rete di reti, di scala planetaria, pubblica, a commutazione di pacchetto

Dettagli

Indirizzi IP. Lo strato IP dell architettura TCP/IP fornisce principalmente le funzioni indirizzamento instradamento

Indirizzi IP. Lo strato IP dell architettura TCP/IP fornisce principalmente le funzioni indirizzamento instradamento Indirizzi IP Lo strato IP dell architettura TCP/IP fornisce principalmente le funzioni indirizzamento instradamento Lo schema di indirizzamento IP svolge più o meno la stessa funzione svolta dall indirizzo

Dettagli

L'indirizzo IP. Prof.ssa Sara Michelangeli

L'indirizzo IP. Prof.ssa Sara Michelangeli Prof.ssa Sara Michelangeli L'indirizzo IP La possibilità di trasmettere dati nella rete è data dalla capacità di indentificare ogni singolo host grazie all'indirizzo IP che gli è stato assegnato. L'indirizzo

Dettagli

Indirizzamento IP e classi di indirizzi. Le classi di indirizzi IP sono un modo per caratterizzare lo spazio di indirizzamento IPv4.

Indirizzamento IP e classi di indirizzi. Le classi di indirizzi IP sono un modo per caratterizzare lo spazio di indirizzamento IPv4. Indirizzamento IP e classi di indirizzi Le classi di indirizzi IP sono un modo per caratterizzare lo spazio di indirizzamento IPv4. Gli Indirizzi IP Un indirizzo IP (dall'inglese Internet Protocol address)

Dettagli

Esercizi di indirizzamento IP

Esercizi di indirizzamento IP Politecnico di Torino Esercizi di indirizzamento IP Fulvio Risso 5 novembre 2010 Indice I. Metodologia 4 1. Piani di indirizzamento classless 5 1.0. Individuazione delle reti IP.............................

Dettagli

Forme di indirizzamento

Forme di indirizzamento Anno Accademico 2013-2014 CdS in INFORMATICA e COMUNICAZIONE DIGITALE Lucidi del corso di Reti di Calcolatori e Comunicazione Digitale Modulo 3 - TCP/IP: Lo strato di rete (parte II) Prof. Sebastiano Pizzutilo

Dettagli

158.110.1.3 158.110.1.2 SWITCH. 100 Mb/s (UTP cat. 5E) 158.110.1.1 158.110.3.3 158.110.3.2. 10 Mb/s SWITCH. (UTP cat. 5E) 100 Mb/s. (UTP cat.

158.110.1.3 158.110.1.2 SWITCH. 100 Mb/s (UTP cat. 5E) 158.110.1.1 158.110.3.3 158.110.3.2. 10 Mb/s SWITCH. (UTP cat. 5E) 100 Mb/s. (UTP cat. Università degli Studi di Udine Insegnamento: Reti di Calcolatori I Docente: Pier Luca Montessoro DOMANDE DI RIEPILOGO SU: - Livello network 1. Si deve suddividere la rete 173.19.0.0 in 510 subnet. Qual

Dettagli

COMPLESSO SCOLASTICO INTERNAZIONALE GIOVANNI PAOLO II. Pianificazione di reti IP (subnetting)

COMPLESSO SCOLASTICO INTERNAZIONALE GIOVANNI PAOLO II. Pianificazione di reti IP (subnetting) Pianificazione di reti IP (subnetting) Avendo una rete complessa possiamo dividerla in sottoreti logiche, collegandole con dei router. Questa operazione di segmentazione prende il nome di subnetting, ed

Dettagli

Architettura degli Elaboratori 2

Architettura degli Elaboratori 2 Architettura degli Elaboratori 2 Esercitazioni.4 : Pianificazione indirizzi IP indirizzamento classful subnetting subnetting a lunghezza variabile supernetting (CIDR) Indirizzi pubblici e privati, NAT

Dettagli

Protocollo IP e collegati

Protocollo IP e collegati Protocollo IP e collegati Argomenti trattati: formato del pacchetto IP; servizi del protocollo IP; formato degli indirizzi; instradamento dei datagrammi; classi di indirizzi A, B, C, D; indirizzi speciali,

Dettagli

Tutte le subnet di una stessa rete tipicamente usano la stessa subnet mask, facilitando così il compito del gestore. Tuttavia questa strategia, pur

Tutte le subnet di una stessa rete tipicamente usano la stessa subnet mask, facilitando così il compito del gestore. Tuttavia questa strategia, pur Corso di SISTEMI TELEMATICI a.a. 2011-2012 2012 Livello rete: Indirizzamento, maschere di sottorete e CIDR VLSM Tutte le subnet di una stessa rete tipicamente usano la stessa subnet mask, facilitando così

Dettagli

Reti standard. Si trattano i modelli di rete su cui è basata Internet

Reti standard. Si trattano i modelli di rete su cui è basata Internet Reti standard Si trattano i modelli di rete su cui è basata Internet Rete globale Internet è una rete globale di calcolatori Le connessioni fisiche (link) sono fatte in vari modi: Connessioni elettriche

Dettagli

Reti di Calcolatori 18-06-2013

Reti di Calcolatori 18-06-2013 1. Applicazioni di rete [3 pts] Si descrivano, relativamente al sistema DNS: Compito di Reti di Calcolatori 18-06-2013 a) i motivi per i quali viene usato; b) l architettura generale; c) le modalità di

Dettagli

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless La configurazione degli indirizzi IP Configurazione statica, con DHCP, e stateless 1 Parametri essenziali per una stazione IP Parametri obbligatori Indirizzo IP Netmask Parametri formalmente non obbligatori,

Dettagli

Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Corso di Reti di Calcolatori (a.a. 2010/11)

Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Corso di Reti di Calcolatori (a.a. 2010/11) Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Corso di Reti di Calcolatori (a.a. 2010/11) Roberto Canonico (roberto.canonico@unina.it) Giorgio Ventre (giorgio.ventre@unina.it) Il protocollo IP Frammentazione

Dettagli

Indirizzamento, Routing e Forwarding per reti IP. Andrea Detti rev. 01

Indirizzamento, Routing e Forwarding per reti IP. Andrea Detti rev. 01 Indirizzamento, Routing e Forwarding per reti IP Andrea Detti rev. 01 Schema di indirizzamento Un indirizzo IP (IP Address) identifica un host se un host è connesso a più di una rete (multi-homed) avrà

Dettagli

GLI INDIRIZZI DELL INTERNET PROTOCOL (IP ADDRESS) 2. Fondamenti sugli indirizzi dell Internet Protocol 2. Struttura di un indirizzo IP 2

GLI INDIRIZZI DELL INTERNET PROTOCOL (IP ADDRESS) 2. Fondamenti sugli indirizzi dell Internet Protocol 2. Struttura di un indirizzo IP 2 GLI INDIRIZZI DELL INTERNET PROTOCOL (IP ADDRESS) 2 Fondamenti sugli indirizzi dell Internet Protocol 2 Struttura di un indirizzo IP 2 Le classi degli indirizzi IP 3 Indirizzi di Classe A 3 Indirizzi di

Dettagli

Reti di calcolatori. Lezione del 10 giugno 2004

Reti di calcolatori. Lezione del 10 giugno 2004 Reti di calcolatori Lezione del 10 giugno 2004 Internetworking I livelli 1 fisico e 2 data link si occupano della connessione di due host direttamente connessi su di una rete omogenea Non è possibile estendere

Dettagli

VISITA IL SITO http://www.the-skulls.com PER ALTRO MATERIALE E GUIDE

VISITA IL SITO http://www.the-skulls.com PER ALTRO MATERIALE E GUIDE COPYRIGHT SEGO LICENSE Questo documento viene fornito così come è: se pensate che faccia schifo problemi vostri, nessuno vi obbliga a leggerlo. Se pensate che sia qualcosa di positivo e/o avete suggerimenti

Dettagli

Capitolo 4: Gli indirizzi dell Internet Protocol (IP address)

Capitolo 4: Gli indirizzi dell Internet Protocol (IP address) Capitolo 4: Gli indirizzi dell Internet Protocol (IP address) 4.1 Fondamenti sugli indirizzi dell Internet Protocol Gli indirizzi IP identificano in modo univoco ciascun host su una internet TCP/IP. Un

Dettagli

Reti di Calcolatori. Il software

Reti di Calcolatori. Il software Reti di Calcolatori Il software Lo Stack Protocollare Application: supporta le applicazioni che usano la rete; Transport: trasferimento dati tra host; Network: instradamento (routing) di datagram dalla

Dettagli

Internet, così come ogni altra rete di calcolatori possiamo vederla suddivisa nei seguenti componenti:

Internet, così come ogni altra rete di calcolatori possiamo vederla suddivisa nei seguenti componenti: Pagina 1 di 8 Struttura di Internet ed il livello rete Indice Struttura delle reti Estremità della rete Il nucleo della rete Reti a commutazione di pacchetto e reti a commutazione di circuito Funzionalità

Dettagli

SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it)

SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it) SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it) In una rete TCP/IP, se un computer (A) deve inoltrare una richiesta ad un altro computer (B) attraverso la rete locale, lo dovrà

Dettagli

network subnet host Classe A poche reti di dimensioni molto grandi 127

network subnet host Classe A poche reti di dimensioni molto grandi 127 INDIRIZZAMENTO IP Gli indirizzi IP, che devono essere univoci sulla rete, sono lunghi 32 bit (quattro byte) e sono tradizionalmente visualizzati scrivendo i valori decimali di ciascun byte separati dal

Dettagli

ASSEGNAZIONE INDIRIZZI IP

ASSEGNAZIONE INDIRIZZI IP Autore: Classe: Michele NASO QUINTA INFORMATICA (5IA) Anno scolastico: 2004/2005 Scuola: Itis Euganeo ASSEGNAZIONE INDIRIZZI IP Il documento vuole dare una metodologia per assegnare in modo corretto gli

Dettagli

Identità sulla rete protocolli di trasmissione (TCP-IP) L architettura del sistema. Dal livello A al livello B

Identità sulla rete protocolli di trasmissione (TCP-IP) L architettura del sistema. Dal livello A al livello B Identità sulla rete protocolli di trasmissione (TCP-IP) L architettura del sistema contenuto della comunicazione sistema per la gestione della comunicazione sottosistema C sottosistema B sottosistema A

Dettagli

INDIRIZZI IP ARCHITETTURA GENERALE DEGLI INDIRIZZI IP FORME DI INDIRIZZI IP CINQUE FORME DI INDIRIZZI IP

INDIRIZZI IP ARCHITETTURA GENERALE DEGLI INDIRIZZI IP FORME DI INDIRIZZI IP CINQUE FORME DI INDIRIZZI IP INDIRIZZI IP ARCHITETTURA GENERALE DEGLI INDIRIZZI IP Un indirizzo IP è composto da 32 bit. Generalmente, per convenienza, è presentato in decimale: 4 ottetti (bytes) separati da un punto. Ogni rete fisica

Dettagli

Internet. Introduzione alle comunicazioni tra computer

Internet. Introduzione alle comunicazioni tra computer Internet Introduzione alle comunicazioni tra computer Attenzione! Quella che segue è un introduzione estremamente generica che ha il solo scopo di dare un idea sommaria di alcuni concetti alla base di

Dettagli

Cos è. Protocollo TCP/IP e indirizzi IP. Cos è. Cos è

Cos è. Protocollo TCP/IP e indirizzi IP. Cos è. Cos è Protocollo TCP/IP e indirizzi IP Il protocollo TCP/IP è alla base dei sistemi di trasmissione dati impiegati sulle reti locali e su Internet. Nato nel Gennaio 1983 negli Stati Uniti come sistema di comunicazione

Dettagli

Linux User Group Cremona CORSO RETI

Linux User Group Cremona CORSO RETI Linux User Group Cremona CORSO RETI Cos'è una rete informatica Una rete di calcolatori, in informatica e telecomunicazioni, è un sistema o un particolare tipo di rete di telecomunicazioni che permette

Dettagli

Modulo 9 Insieme di protocolli TCP/IP e indirizzi IP

Modulo 9 Insieme di protocolli TCP/IP e indirizzi IP Modulo 9 Insieme di protocolli TCP/IP e indirizzi IP 9.1 Introduzione a TCP/IP 9.1.1 Storia e futuro di TCP/IP Il ministero della difesa americana (DoD) creò il modello TCP/IP perché voleva una rete che

Dettagli

IPv4 Internet Protocol Versione 4

IPv4 Internet Protocol Versione 4 IPv4 Internet Protocol Versione 4 Silvano GAI sgai[at]cisco.com Mario BALDI http://staff.polito.it/mario.baldi Fulvio RISSO fulvio.risso[at]polito.it IPv4-1 Copyright: si veda nota a pag. 2 Nota di Copyright

Dettagli

TCP/IP. Principali caratteristiche

TCP/IP. Principali caratteristiche TCP/IP Principali caratteristiche 1 TCP/IP Caratteristiche del modello TCP/IP Struttura generale della rete Internet IL MONDO INTERNET Reti nazionali e internazionali ROUTER Rete Azienade ROUTER ROUTER

Dettagli

Introduzione al TCP/IP Indirizzi IP Subnet Mask Frame IP Meccanismi di comunicazione tra reti diverse Classi di indirizzi IP Indirizzi IP privati e

Introduzione al TCP/IP Indirizzi IP Subnet Mask Frame IP Meccanismi di comunicazione tra reti diverse Classi di indirizzi IP Indirizzi IP privati e TCP/IP Sommario Introduzione al TCP/IP Indirizzi IP Subnet Mask Frame IP Meccanismi di comunicazione tra reti diverse Classi di indirizzi IP Indirizzi IP privati e pubblici Introduzione al TCP/IP TCP/IP

Dettagli

Telecomunicazioni II - Prof. Marco Listanti - A.A. 2007/2008. Esercitazione 7

Telecomunicazioni II - Prof. Marco Listanti - A.A. 2007/2008. Esercitazione 7 Esercitazione 7 Indirizzamento in reti IP Esercizio 1 Si identifichi la classe a cui appartengono i seguenti indirizzi IP, dopo averli convertiti in notazione binaria 11100101 01011110 01101110 00110011

Dettagli

Interconnessione di reti

Interconnessione di reti Interconnessione di reti Collegamenti tra reti eterogenee Instradamento (routing) e inoltro (forwarding) IPv4 - indirizzi IP e MAC - sottoreti IPv6 - evoluzione di Internet DNS - Domain Name System Conclusioni

Dettagli

VLSM - Variable Length Subnet Masks E-4: VLSM, Supernetting, NAT/PAT, Firewall

VLSM - Variable Length Subnet Masks E-4: VLSM, Supernetting, NAT/PAT, Firewall VLSM - Variable Length Subnet Masks E-4: VLSM, Supernetting, NAT/PAT, Firewall A. Memo 1987, esce l RFC 1009, che specifica come una sottorete può utilizzare più Subnet Mask ammette lunghezze diverse dell

Dettagli

Intranet. Indirizzamento. Indirizzi Privati. Livello di Applicazione in Internet 9. Intranet ed interconnessione con Internet

Intranet. Indirizzamento. Indirizzi Privati. Livello di Applicazione in Internet 9. Intranet ed interconnessione con Internet Intranet Livello di Applicazione in Internet 9. Intranet ed interconnessione con Internet Il nome Intranet indica semplicemente una rete aziendale (quindi privata) che utilizza la tecnologia di Internet

Dettagli

Gestione degli indirizzi

Gestione degli indirizzi Politecnico di Milano Facoltà di Ingegneria dell Informazione Gestione degli indirizzi -Address Resolution Protocol (ARP) -Reverse Address Resolution Protocol (RARP) -Dynamic Host Configuration Protocol

Dettagli

Sistemi e Servizi di TLC. Lezione N. 1

Sistemi e Servizi di TLC. Lezione N. 1 Sistemi e Servizi di TLC Lezione N. 1 L organizzazione e l amministrazione della rete Internet Il modello ISO-OSI 29 Settembre 2005 (2h) 1 L organizzazione e l amministrazione di Internet 2 Internet oggi:

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Esercizi Reti di TLC A Parte II. Indirizzamento IP. Esercizio 9.1. Esercizio 9.2. Luca Veltri

Esercizi Reti di TLC A Parte II. Indirizzamento IP. Esercizio 9.1. Esercizio 9.2. Luca Veltri Esercizi Reti di TLC A Parte II Indirizzamento IP Luca Veltri (mail.to: luca.veltri veltri@unipr.it) Corso di Reti di Telecomunicazione,, a.a. 2011/2012 http://www.tlc tlc.unipr.it/.it/veltri Esercizio

Dettagli

4. Indirizzi Internet

4. Indirizzi Internet 4.1. Introduzione 4. Indirizzi Internet L'indirizzamento è una funzionalità essenziale di qualunque sistema di comunicazione, tanto più per un sistema che vuole essere universale, cioè in rado di connettere

Dettagli

Indirizzamento IP (v4)

Indirizzamento IP (v4) (v4)! Indirizzo unico di 32 bit per ciascuna interfaccia presente nella rete " Un host puo avere interfacce multiple " Alcuni indirizzi possono essere assegnati piu volte --> VPN, NAT (piu avanti)! Interfaccia

Dettagli

Calcolatrice IP Online

Calcolatrice IP Online Calcolatrice IP Online Tutti i principali parametri di rete in un click 1 Calcolatrice IP La calcolatrice IP permette calcoli di rete utilizzandone alcuni parametri: classe di rete, indirizzo IP, subnet

Dettagli

KNX/IP Router GW 90707. Manuale Tecnico

KNX/IP Router GW 90707. Manuale Tecnico KNX/IP Router GW 90707 Manuale Tecnico Sommario 1 Introduzione... 3 2 Applicazione... 4 3 Menù Impostazioni generali... 6 3.1 Parametri... 6 4 Menù Configurazione IP 1... 8 4.1 Parametri... 8 5 Menù Configurazione

Dettagli

PIANO DI STUDIO DELLA DISCIPLINA DISCIPLINA: Sistemi e Reti a.s. 2013/2014

PIANO DI STUDIO DELLA DISCIPLINA DISCIPLINA: Sistemi e Reti a.s. 2013/2014 Modulo redatto da RGQ UDA UDA n. 1 Introduzione alle Reti Ore:10 settembre - ottobre PIANO DI STUDIO DELLA DISCIPLINA DISCIPLINA: Sistemi e Reti a.s. 2013/2014 PIANO DELLE UDA 4^ ANNO - SETTORE Informatica

Dettagli

Livello di Rete. Gaia Maselli maselli@di.uniroma1.it

Livello di Rete. Gaia Maselli maselli@di.uniroma1.it Livello di Rete Gaia Maselli maselli@di.uniroma1.it Queste slide sono un adattamento delle slide fornite dal libro di testo e pertanto protette da copyright. All material copyright 1996-2007 J.F Kurose

Dettagli

Protocolli di Comunicazione

Protocolli di Comunicazione Protocolli di Comunicazione La rete Internet si è sviluppata al di fuori dal modello ISO-OSI e presenta una struttura solo parzialmente aderente al modello OSI. L'architettura di rete Internet Protocol

Dettagli

Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Corso di Reti di Calcolatori a.a. 2009/10

Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Corso di Reti di Calcolatori a.a. 2009/10 Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Corso di Reti di Calcolatori a.a. 2009/10 Roberto Canonico (roberto.canonico@unina.it) Antonio Pescapè (pescape@unina.it) ICMP ARP RARP DHCP - NAT ICMP (Internet

Dettagli

Architetture di router IP

Architetture di router IP Torino, novembre 2004 Reti e sistemi telematici Architetture di router IP Gruppo Reti TLC giancarlo.pirani@telecomitalia.it http://www.telematica.polito.it/ GIANCARLO PIRANI TELECOM ITALIA LAB ROUTER IP

Dettagli

Configurazione Rete in LINUX

Configurazione Rete in LINUX Configurazione Rete in LINUX Laboratorio di Reti Ing. Telematica - Università Kore Enna A.A. 2008/2009 Ing. A. Leonardi TCP/IP Il trasferimento dati con il protocollo TCP/IP si basa fondamentalmente su

Dettagli

Introduzione alla rete Internet

Introduzione alla rete Internet Introduzione alla rete Internet AA 2004-2005 Reti e Sistemi Telematici 1 Internet: nomenclatura Host: calcolatore collegato a Internet ogni host può essere client e/o server a livello applicazione Router:

Dettagli

Livello di Rete. Prof. Filippo Lanubile. Obiettivo

Livello di Rete. Prof. Filippo Lanubile. Obiettivo Livello di Rete Circuiti virtuali e datagram La funzione di instradamento Costruzione della tabella di routing Algoritmi di routing adattivi: distance vector routing e link-state routing Routing gerarchico

Dettagli

Reti di elaboratori. Reti di elaboratori. Reti di elaboratori INFORMATICA PER LE DISCIPLINE UMANISTICHE 2 (13042)

Reti di elaboratori. Reti di elaboratori. Reti di elaboratori INFORMATICA PER LE DISCIPLINE UMANISTICHE 2 (13042) Reti di elaboratori Rete di calcolatori: insieme di dispositivi interconnessi Modello distribuito INFORMATICA PER LE DISCIPLINE UMANISTICHE 2 (13042) Funzioni delle reti: comunicazione condivisione di

Dettagli

La classificazione delle reti

La classificazione delle reti La classificazione delle reti Introduzione Con il termine rete si intende un sistema che permette la condivisione di informazioni e risorse (sia hardware che software) tra diversi calcolatori. Il sistema

Dettagli

Informazioni Generali (1/2)

Informazioni Generali (1/2) Prima Esercitazione Informazioni Generali (1/2) Ricevimento su appuntamento (tramite e-mail). E-mail d.deguglielmo@iet.unipi.it specificare come oggetto Reti Informatiche 2 Informazioni Generali (2/2)

Dettagli

Determinare la grandezza della sottorete

Determinare la grandezza della sottorete Determinare la grandezza della sottorete Ogni rete IP possiede due indirizzi non assegnabili direttamente agli host l indirizzo della rete a cui appartiene e l'indirizzo di broadcast. Quando si creano

Dettagli

IP (Internet Protocol) sta al livello 2 della scala Tcp/Ip o al livello 3 della scala ISO/OSI. Un indirizzo IP identifica in modo logico (non fisico

IP (Internet Protocol) sta al livello 2 della scala Tcp/Ip o al livello 3 della scala ISO/OSI. Un indirizzo IP identifica in modo logico (non fisico IP e subnetting Ip IP (Internet Protocol) sta al livello 2 della scala Tcp/Ip o al livello 3 della scala ISO/OSI. Un indirizzo IP identifica in modo logico (non fisico come nel caso del MAC Address) una

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

DA SA Type Data (IP, ARP, etc.) Padding FCS 6 6 2 0-1500 0-46 4

DA SA Type Data (IP, ARP, etc.) Padding FCS 6 6 2 0-1500 0-46 4 Esercizio Data la rete in figura, si assuma che i terminali T1-T12 e T13-T24 siano connessi tramite collegamenti di tipo UTP a due switch Fast Ethernet. Si assuma che le tabelle ARP di tutti i dispositivi

Dettagli

Le reti di calcolatori

Le reti di calcolatori Le reti di calcolatori 1 La storia Computer grandi e costosi Gli utenti potevano accerdervi tramite telescriventi per i telex o i telegrammi usando le normali linee telefoniche Successivamente le macchine

Dettagli

Il modello TCP/IP. Sommario

Il modello TCP/IP. Sommario Il modello TCP/IP Il protocollo IP Mario Cannataro Sommario Introduzione al modello TCP/IP Richiami al modello ISO/OSI Struttura del modello TCP/IP Il protocollo IP Indirizzi IP Concetto di sottorete Struttura

Dettagli

ARP e instradamento IP

ARP e instradamento IP ARP e instradamento IP A.A. 2003/2004 Walter Cerroni Relazione Indirizzi Fisici Indirizzi IP Software di basso livello nasconde gli indirizzi fisici e consente ai livelli superiori di lavorare solo con

Dettagli

Gestione degli indirizzi

Gestione degli indirizzi Politecnico di Milano Advanced Network Technologies Laboratory Gestione degli indirizzi - Address Resolution Protocol (ARP) - Reverse Address Resolution Protocol (RARP) - Dynamic Host Configuration Protocol

Dettagli

Protocollo TCP/IP & Indirizzamento IP

Protocollo TCP/IP & Indirizzamento IP Protocollo TCP/IP & Indirizzamento IP L architettura TCP/IP: Nasce per richiesta del Dipartimento della Difesa degli USA che intendeva poter creare una rete in grado di funzionare in qualsiasi tipo di

Dettagli

Reti, Protocolli e Indirizzi. DIMENSIONE della RETE. Arpanet e Internetworking. Topologia a Stella

Reti, Protocolli e Indirizzi. DIMENSIONE della RETE. Arpanet e Internetworking. Topologia a Stella Premessa breve Reti, Protocolli e Indirizzi Lo sviluppo delle telecomunicazioni ha avuto due fattori determinanti : L esistenza di una rete esistente (quella telefonica) La disponibilita di HW e SW adeguati

Dettagli

Reti di Telecomunicazioni Mobile IP Mobile IP Internet Internet Protocol header IPv4 router host indirizzi IP, DNS URL indirizzo di rete

Reti di Telecomunicazioni Mobile IP Mobile IP Internet Internet Protocol header IPv4 router host indirizzi IP, DNS URL indirizzo di rete IP Analizziamo con sufficiente dettaglio il sistema denominato IP, usato per consentire a due computer mobili di spostarsi liberamente in altre reti pur mantenendo lo stesso indirizzo IP. In particolare,

Dettagli

indirizzi IP particolari Problemi del classful addressing

indirizzi IP particolari Problemi del classful addressing Architettura degli Elaboratori 2 Esercitazioni.4 : Pianificazione indirizzi IP indirizzamento classful subnetting subnetting a lunghezza variabile supernetting (CIDR) Indirizzi pubblici e privati, NAT

Dettagli

Classe bit: 0 1 2 3 4 8 16 24 31. 0 net id host id. 1 0 net id host id. 1 1 0 net id host id. 1 1 1 0 multicast address

Classe bit: 0 1 2 3 4 8 16 24 31. 0 net id host id. 1 0 net id host id. 1 1 0 net id host id. 1 1 1 0 multicast address CAPITOLO 11. INDIRIZZI E DOMAIN NAME SYSTEM 76 Classe bit: 0 1 2 3 4 8 16 24 31 A B C D E 0 net id host id 1 0 net id host id 1 1 0 net id host id 1 1 1 0 multicast address 1 1 1 1 0 riservato per usi

Dettagli

Introduzione alla rete Internet

Introduzione alla rete Internet Introduzione alla rete Internet Gruppo Reti TLC nome.cognome@polito.it http://www.telematica.polito.it/ INTRODUZIONE ALLE RETI TELEMATICHE - 1 Copyright Quest opera è protetta dalla licenza Creative Commons

Dettagli

IL LIVELLO RETE IN INTERNET Protocollo IP

IL LIVELLO RETE IN INTERNET Protocollo IP Reti di Calcolatori IL LIVELLO RETE IN INTERNET Protocollo IP D. Talia RETI DI CALCOLATORI - UNICAL 4-1 Il Protocollo IP IPv4 Datagram IP: formato Indirizzi IP: formato Protocolli di controllo IP mobile

Dettagli

Introduzione alla rete Internet

Introduzione alla rete Internet Introduzione alla rete Internet Gruppo Reti TLC nome.cognome@polito.it http://www.telematica.polito.it/ INTRODUZIONE A INTERNET - 1 Internet: nomenclatura Host: calcolatore collegato a Internet ogni host

Dettagli

Concetti fondamentali. Indirizzamento. Multicast su LAN. Multicast su Internet. RTP/RTCP su multicast IP. Ostacoli all'utilizzo del multicast

Concetti fondamentali. Indirizzamento. Multicast su LAN. Multicast su Internet. RTP/RTCP su multicast IP. Ostacoli all'utilizzo del multicast Migliore uso della banda alla sorgente Unicast Multicast 4 Concetti fondamentali Indirizzamento Unicast Multicast su LAN Multicast su Internet Host Migliore uso della banda alla sorgente Router Protocolli

Dettagli

Reti di Calcolatori. Lezione 2

Reti di Calcolatori. Lezione 2 Reti di Calcolatori Lezione 2 Una definizione di Rete Una moderna rete di calcolatori può essere definita come: UN INSIEME INTERCONNESSO DI CALCOLATORI AUTONOMI Tipi di Rete Le reti vengono classificate

Dettagli

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP BOOTP e DHCP a.a. 2002/03 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/~auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica 1 Inizializzazione degli Host Un

Dettagli

DOMOTICA ED EDIFICI INTELLIGENTI UNIVERSITA DI URBINO

DOMOTICA ED EDIFICI INTELLIGENTI UNIVERSITA DI URBINO Corso DOMOTICA ED EDIFICI INTELLIGENTI UNIVERSITA DI URBINO Docente: Ing. Luca Romanelli Mail: romanelli@baxsrl.com Networking Tipi di reti, gli standard e gli enti Protocollo IP Protocolli TCP, UDP 1

Dettagli

Le reti linguaggio comune chiamato protocollo.

Le reti linguaggio comune chiamato protocollo. As 2015-2016 Le reti Una rete è una serie di dispositivi informatici (principalmente computer, ma anche stampanti, apparecchiature diagnostiche, router,...) collegati fisicamente tra di loro. Tali dispositivi,

Dettagli

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni. Reti di calcolatori 3 a lezione a.a. 2009/2010 Francesco Fontanella

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni. Reti di calcolatori 3 a lezione a.a. 2009/2010 Francesco Fontanella Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Reti di calcolatori 3 a lezione Francesco Fontanella Il pacchetto IP Il preambolo (header) IP è fatto in questo modo: Gli Indirizzi IP Ogni host e router

Dettagli

IP versione 6 Mobilità nelle reti IP

IP versione 6 Mobilità nelle reti IP IP versione 6 Mobilità nelle reti IP Contenuti del corso La progettazione delle reti Il routing nelle reti IP Il collegamento agli Internet Service Provider e problematiche di sicurezza Analisi di traffico

Dettagli

Indirizzamento privato e NAT

Indirizzamento privato e NAT Indirizzamento privato e NAT Contenuti del corso La progettazione delle reti Il routing nelle reti IP Il collegamento agli Internet Service Provider e problematiche di sicurezza Analisi di traffico e dei

Dettagli

Testo Esame di Stato 2003-2004 YABC ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE. CORSO SPERIMENTALE PROGETTO «ABACUS» Indirizzo: INFORMATICA

Testo Esame di Stato 2003-2004 YABC ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE. CORSO SPERIMENTALE PROGETTO «ABACUS» Indirizzo: INFORMATICA A.S. 2003-2004 Testo Esame di Stato 2003-2004 YABC ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE CORSO SPERIMENTALE PROGETTO «ABACUS» Indirizzo: INFORMATICA Tema di: SISTEMI DI ELABORAZIONE E TRASMISSIONE

Dettagli

Indirizzo IP. Come si distinguono? Indirizzo IP : 192. 168. 220. 134. Network address : 192. 168. 220. 0 Host address: : 134

Indirizzo IP. Come si distinguono? Indirizzo IP : 192. 168. 220. 134. Network address : 192. 168. 220. 0 Host address: : 134 Subnet mask Indirizzo IP Come si distinguono? Indirizzo IP : 192. 168. 220. 134 Network address : 192. 168. 220. 0 Host address: : 134 Subnet Mask La Subnet Mask viene implementata per limitare il traffico

Dettagli

Architetture di router IP

Architetture di router IP Torino, settembre 2003 Reti e sistemi telematici - 2 Architetture di router IP Gruppo Reti TLC giancarlo.pirani@telecomitalia.it http://www.telematica.polito.it/ GIANCARLO PIRANI TELECOM ITALIA LAB ROUTER

Dettagli

Esercizi Reti di TLC Parte II LAN. Esercizio 5.2. Esercizio 5.1. Luca Veltri

Esercizi Reti di TLC Parte II LAN. Esercizio 5.2. Esercizio 5.1. Luca Veltri UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Esercizi Reti di TLC Parte II LAN Luca Veltri (mail.to: luca.veltri@unipr.it) Corso di Reti di Telecomunicazione, a.a. 2013/2014

Dettagli

PROF. Filippo CAPUANI TCP/IP

PROF. Filippo CAPUANI TCP/IP PROF. Filippo CAPUANI TCP/IP Sommario Introduzione al TCP/IP Indirizzi IP Subnet Mask Frame IP Meccanismi di comunicazione tra reti diverse Classi di indirizzi IP Indirizzi IP privati e pubblici Introduzione

Dettagli

IP Mobility. Host mobili

IP Mobility. Host mobili IP Mobility Reti II IP Mobility -1 Host mobili! Dispositivi wireless o wired mobili! Connessione alla rete attraverso: " Wireless LAN " Reti cellulari " Reti Satellitari " LAN " Etc.! Una rete di riferimento

Dettagli

Reti basate sulla stack di protocolli TCP/IP

Reti basate sulla stack di protocolli TCP/IP Reti basate sulla stack di protocolli TCP/IP Classe V sez. E ITC Pacioli Catanzaro lido 1 Stack TCP/IP Modello TCP/IP e modello OSI Il livello internet corrisponde al livello rete del modello OSI, il suo

Dettagli

Principi fondamentali

Principi fondamentali Principi fondamentali Elementi di base Definizione di rete di calcolatori Tipologia di connessioni Architettura di rete Prestazioni di una rete di calcolatori Conclusioni 1 1 Bit e Byte BIT = BInary digit

Dettagli

Indirizzi IP. Indirizzi IP

Indirizzi IP. Indirizzi IP Indirizzi IP Vittorio Maniezzo Università di Bologna Vittorio Maniezzo Università di Bologna 12 IPaddr - 1/17 Indirizzi IP Un aspetto fondamentale delle reti virtuali è l'utilizzo di un formato di indirizzo

Dettagli

Maschere di sottorete a lunghezza variabile

Maschere di sottorete a lunghezza variabile Sottoreti Il CIDR (Classless Inter-Domain Routing) è un nuovo schema di indirizzamento introdotto nel 1993 per sostituire lo schema classful secondo il quale tutti gli indirizzi IP appartengono ad una

Dettagli

Reti di Calcolatori:

Reti di Calcolatori: Reti di Calcolatori: Internet, Intranet e Mobile Computing a.a. 2007/2008 http://www.di.uniba.it/~lisi/courses/reti/reti0708.htm dott.ssa Francesca A. Lisi lisi@di.uniba.it Orario di ricevimento: mercoledì

Dettagli

YABC - ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE

YABC - ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE www.mauriziocozzetto.it/docs/sistemiabacus%20soluzionetema20032004proposta2.doc - Testo Esame di Stato 2003-2004 YABC - ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE CORSO SPERIMENTALE - PROGETTO "ABACUS"

Dettagli

Indirizzamento IP. Politecnico di Milano Facoltà di Ingegneria dell Informazione

Indirizzamento IP. Politecnico di Milano Facoltà di Ingegneria dell Informazione Politecnico di Milano Facoltà di Ingegneria dell Informazione Indirizzamento IP -Indirizzamento classful -Subnetting e Supernetting -Indirizzamento classless Reti TCP/IP Reti a pacchetto (datagram) Mediante

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 8 -

Informatica per la comunicazione - lezione 8 - Informatica per la comunicazione - lezione 8 - I multipli 1 KB (kilo) = 1000 B 1 MB (mega) = 1 mln B 1 GB (giga) = 1 mld B 1 TB (tera) = 1000 mld B Codifica binaria dei numeri Numerazione con base 10:

Dettagli

La nascita di Internet

La nascita di Internet La nascita di Nel 1969 la DARPA (Defence Advanced Research Project Agency) studia e realizza la prima rete per la comunicazione tra computer (ARPAnet) fra 3 università americane ed 1 istituto di ricerca.

Dettagli