DECRETO N Del 04/12/2015

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DECRETO N Del 04/12/2015"

Transcript

1 DECRETO N Del 04/12/2015 Identificativo Atto n. 68 DIREZIONE GENERALE REDDITO DI AUTONOMIA E INCLUSIONE SOCIALE Oggetto ASSEGNAZIONE ED EROGAZIONE ALLE A.S.L. DELLE RISORSE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE DI CUI AL FONDO NAZIONALE PER LE NON AUTOSUFFICIENZE ANNO 2015 IN ESECUZIONE DELLA D.G.R. 30 OTTOBRE 2015, N. X/4249. L'atto si compone di pagine di cui pagine di allegati parte integrante

2 IL DIRETTORE GENERALE DIREZIONE GENERALE REDDITO DI AUTONOMIA E INCLUSIONE SOCIALE RICHIAMATE le seguenti leggi regionali: l.r. 6 dicembre 1999, n. 23 Politiche regionali per la famiglia che all art. 4, comma 12, prevede il sostegno e la valorizzazione dell assistenza a domicilio in tutti i settori di intervento sociale e sanitario, come metodologia e come intervento specifico alternativo all istituzionalizzazione; l.r. 5 gennaio 2000, n. 1 Riordino del sistema delle autonomie in Lombardia: Attuazione del d.lgs. 31 marzo 1998, n. 112 ; l.r. 12 marzo 2008, n. 3 Governo della rete degli interventi e dei servizi alla persona in ambito sociale e sociosanitario, e successive modificazioni con l.r. n. 2/2012, in particolare: la l.r. 30 dicembre 2009, n. 33 Testo unico delle leggi regionali in materia di sanità ; la l.r. 11 agosto 2015, n. 23 Evoluzione del sistema sociosanitario lombardo: modifiche al Titolo I e al Titolo II della Legge regionale 30 dicembre 2009, n. 33; RICHIAMATI inoltre i seguenti provvedimenti assunti nell attuale X Legislatura: DCR 9 luglio 2013, n. 78 Programma regionale di sviluppo della X Legislatura (PRS) che richiama la necessità di una rinnovata attenzione alle modalità di sostegno alla famiglia, al suo ruolo sociale e ai diversi bisogni dei suoi componenti, soprattutto in presenza di particolari situazioni di disabilità che impegnano le famiglie in modo considerevole sia dal punto di vista delle cure sia da quello economico; DGR 14 maggio 2013, n. 116 Determinazioni in ordine all istituzione del fondo regionale a sostegno della famiglia e dei suoi componenti fragili: atto d indirizzo che prevede di tutelare il benessere di tutti i componenti della famiglia, agevolando e sostenendo armoniose relazioni familiari, pur in presenza di problematiche complesse derivanti da fragilità, ed individua, tra i destinatari prioritari degli interventi, persone con gravi e gravissime disabilità e persone anziane fragili e non autosufficienti, in condizione di dipendenza, totale o parziale, dall accudente per le funzioni vitali e primarie; VISTO: l art. 1 della legge n. 296/2006, e in particolare il comma 1264 che istituisce un fondo determinato Fondo per le non autosufficienze e il comma 1265 che dispone che gli atti e i provvedimenti concernenti l utilizzo del fondo per le non autosufficienze sono adottati dal Ministro della solidarietà sociale, di concerto con il Ministro della salute, con il Ministro delle politiche per la famiglia e con il Ministro dell economia e delle finanze, previa intesa in sede di Conferenza unificata di cui all art. 8 del Decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281; il Decreto interministeriale del 14 maggio 2015 Ripartizione delle risorse finanziarie affluenti al Fondo per le non autosufficienze, per l'anno 2015", pubblicato sulla G.U. n. 178 del 3 agosto 2015, con il quale le complessive risorse, pari ad euro 390 milioni, sono 1

3 state attribuite alle Regioni, di cui alla Lombardia la quota di euro ,00 per le finalità di cui all art. 2, del medesimo decreto, nel rispetto dei modelli organizzativi regionali, per la realizzazione di prestazioni, interventi e servizi assistenziali nell ambito dell offerta integrata di servizi sociosanitari in favore di persone non autosufficienti, individuando le aree prioritarie di intervento; la definizione di disabilità gravissima e il connesso utilizzo delle risorse del Fondo per le non autosufficienze; CONSIDERATO che il citato Decreto interministeriale stabilisce: - all art. 3 che le Regioni destinino una quota non inferiore al 40% delle risorse assegnate per interventi a favore di persone in condizione di disabilità gravissima, così definite: persone in condizione di dipendenza vitale che necessitano a domicilio di assistenza continuativa e monitoraggio di carattere sociosanitario nelle 24 ore, per bisogni complessi derivanti dalle gravi condizioni psicofisiche, con la compromissione delle funzioni respiratorie, nutrizionali, dello stato di coscienza, privi di autonomia motoria e/o comunque bisognosi di assistenza vigile da parte di terza persona per garantirne l'integrità psico-fisica ; - all art. 5 che le Regioni adottino un piano per l attuazione degli interventi di cui al comma 1 dell art. 2 e che il Ministero del lavoro e delle Politiche Sociali procederà all erogazione delle risorse spettanti a ciascuna regione una volta valutata la coerenza del predetto piano con le finalità di cui all art. 2; VISTA la d.g.r. 30 ottobre 2015, n Programma operativo regionale a favore di persone in dipendenza vitale e in condizione di non autosufficienza e grave disabilità di cui al Fondo Nazionale per le Non Autosufficienze anno 2015., con la quale: è stato approvato il Piano attuativo Regione Lombardia Fondo Nazionale per le Non Autosufficienze 2015, di cui all Allegato A, con la destinazione di euro ,00 agli interventi a favore di gravissime disabilità di competenza delle A.S.L. (B1) e euro ,00 agli interventi di competenza degli Ambiti territoriali (B2); è stata approvato il Programma operativo regionale F.N.A relativo alle misure (B1 e B2), di cui all Allegato B, fino all esaurimento delle risorse complessivamente assegnate a Regione Lombardia; è stata confermata l integrazione delle risorse FNA 2015 destinate all erogazione del Buono alle persone in dipendenza vitale Misura B1- con le risorse già individuate ai sensi della DGR n. 2655/2014, erogate alle Aziende Sanitarie Locali con Decreto n /2014, di provenienza dal Fondo socio sanitario a sostegno della famiglia e dei suoi componenti fragili costituito con la citata DGR n. 116/2013, per sostenere le persone in dipendenza vitale con i voucher indicati nel citato Allegato B, Misura B1; sono stati definiti i criteri di riparto delle risorse disponibili come segue: Misura B1 per le persone con disabilità gravissime euro ,00: ripartizione delle risorse alle ASL sulla base del numero di persone rilevate nei primi tre trimestri 2015 con il flusso informativo dedicato trasmesso dalle ASL alla Regione, tenendo conto di eventuali residui delle assegnazioni dei precedenti fondi FNA, nonché delle risorse utilizzate dalle ASL, già disponibili nei loro bilanci, per garantire 2

4 continuità dei progetti sino all utilizzo delle risorse del F.N.A. 2015; Misura B2 per le persone con disabilità grave e per anziani non autosufficienti euro ,00: ripartizione delle risorse agli Ambiti Territoriali sulla base dei seguenti criteri: 60% in relazione alla popolazione, residente nell ambito, con età pari o superiore a 75 anni; 40% in relazione ai criteri usati per il riparto del Fondo Nazionale per le Politiche Sociali (FNPS); PRECISATO che il voucher di importo fino a 360 euro, definito con DGR n. 4249/2015 per il monitoraggio delle condizioni di salute delle persone in dipendenza vitale, è erogabile, ad esito della valutazione multidimensionale, a chi non sia già in carico al servizio ADI e non abbia garantito diversamente tale monitoraggio; RILEVATO che la citata d.g.r. n. 4249/2015 stabilisce inoltre: di prevedere l erogazione delle risorse FNA 2015 agli Ambiti territoriali/comuni tramite le ASL, secondo le seguenti modalità: 80% della quota assegnata, previa verifica dell effettivo utilizzo del 100% delle risorse di cui alla DGR n. 740/2013 e del 70% di quelle assegnate con la DGR n. 2883/2014, a seguito della definizione del Piano operativo di programmazione degli interventi e delle risorse; 20% della quota assegnata a seguito dell adempimento del debito informativo nei confronti della Regione; di monitorare l utilizzo, da parte degli Ambiti territoriali, delle risorse del Fondo Nazionale per le Non Autosufficienze secondo le modalità già adottate con Circolare regionale n. 2/2015; CONSIDERATO che la citata d.g.r. n. 4249/2015 ha stabilito inoltre che il riparto delle risorse alle A.S.L. sarà effettuato con successivo provvedimento della Direzione Generale Reddito di Autonomia e Inclusione Sociale in applicazione dei criteri di cui al precedente punto; VISTO il decreto n del 4 dicembre 2015 Accertamento di somme derivanti da assegnazioni statali per complessivi euro ,00 sugli esercizi 2015 e 2016 e da restituzione di contributi da privati per complessivi euro ,10. con il quale sono state accertate, tra le altre, le assegnazioni statali per l attuazione del F.N.A per euro ,00 sul capitolo di entrata , rendendo disponibili le risorse per i successivi adempimenti; ACCERTATO che le risorse assegnate dallo stato pari a euro ,00 sono state interamente erogate alla regione in data 4 novembre 2015 e sono disponibili sul capitolo del bilancio regionale per l'esercizio 2015; RILEVATI dal flusso di rendicontazione della misura B1 ex d.g.r. 2942/2014 del terzo trimestre 2015 trasmesso dalle A.S.L. entro il 20 novembre 2015 (scadenza di invio del flusso del 3 3

5 trimestre) il numero dei beneficiari in carico nonché i dati relativi agli utilizzi delle risorse del F.N.A. 2014, degli eventuali residui del F.N.A e delle anticipazioni a carico di risorse già disponibili nei bilanci delle A.S.L., dati necessari per procedere al riparto e assegnazione delle risorse alle A.S.L. per la misura B1, come previsto dalla d.g.r. 4249/2015; RILEVATI inoltre dal sito ISTAT i dati relativi alla popolazione residente pari o superiore a 75 anni di età e dal riparto del F.N.P.S le percentuali delle assegnazioni di ciascun ambito, dati necessari per procedere al riparto e assegnazione delle risorse agli Ambiti territoriali per la misura B2, come previsto dalla d.g.r. 4249/2015; STABILITO pertanto di ripartire e assegnare sulla base dei criteri stabiliti dalla d.g.r. n. 4249/2015: alle A.S.L. la somma di euro ,00 relativa alle risorse del F.N.A per la misura B1 negli importi contenuti nell allegato 1, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento agli Ambiti territoriali, tramite le A.S.L., la somma di euro ,00 relativa alle risorse del F.N.A per la misura B2, negli importi contenuti nell allegato 2, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento; RITENUTO pertanto di procedere all impegno e contestuale liquidazione a favore delle A.S.L. della somma complessiva di euro ,00 a valere sul capitolo del bilancio regionale per l'esercizio 2015, così come specificato nell allegato 1 e nell allegato 2, entrambi parte integrante e sostanziale del presente provvedimento; RITENUTO di stabilire che, per la corretta rilevazione nella propria contabilità delle disposizioni contenute nel presente provvedimento, le Aziende, ciascuna per l importo di competenza, devono: appostare il finanziamento a carico del F.N.A di competenza delle A.S.L., indicato in colonna E nell allegato 1, sul bilancio aziendale - gestione SOCIALE - tra i ricavi alla voce "Fondo nazionale per le non autosufficienze - risorse A.S.L." (voce di nuova istituzione) in A.1.B) Contributi c/esercizio da enti pubblici (extra fondo); appostare il finanziamento a carico del F.N.A di competenza degli Ambiti territoriali, indicato in colonna A nell allegato 2, tabella 2, sul bilancio aziendale - gestione SOCIALE - tra i ricavi alla voce " Fondo nazionale per le non autosufficienze - risorse per ambiti distrettuali" in A.1.B) Contributi c/esercizio da enti pubblici (extra fondo); STABILITO che, in attuazione della l.r. n. 23/2015 a seguito della costituzione delle nuove aggregazioni territoriali (ATS e ASST) l ATS dell Insubria, derivante dall aggregazione dell A.S.L. di Varese e dell A.S.L. di Como ad esclusione del distretto del Medio Alto Lario che confluisce nell ATS della Montagna con l A.S.L. di Sondrio e l A.S.L. della Vallecamonica-Sebino, dovrà provvedere a quantificare le risorse della misura B1, secondo gli stessi criteri stabiliti dalla d.g.r. 4249/2015, da trasferire all ATS della Montagna attraverso accordo tra le parti, da comunicare alla Direzione Generale Reddito di 4

6 Autonomia e Inclusione Sociale; VERIFICATO che la disciplina di settore riferita alla spesa oggetto del presente provvedimento non prevede la verifica della regolarità contributiva del beneficiario; VERIFICATO che la spesa oggetto del presente atto non rientra nell'ambito di applicazione dell'art. 3 della L. 136/2010 (tracciabilità dei flussi finanziari)"; DATO ATTO che il presente provvedimento è adottato nei termine di legge (30 giorni) dalla data di versamento delle risorse del F.N.A alla Regione del ; VISTA la l.r. n. 34/78 e il Regolamento regionale di contabilità n. 1/01 e loro successive modifiche ed integrazioni nonché la legge di approvazione del bilancio regionale per l anno in corso; VISTA la l.r. 7 luglio 2008, n. 20 Testo unico in materia di organizzazione e personale, nonché i provvedimenti organizzativi della X legislatura; VISTA la d.g.r. 27 ottobre 2015, n XIV Provvedimento organizzativo 2015 con la quale è stata costituita la Direzione Reddito di Autonomia e Inclusione Sociale ed è stato conferito al dott. Giovanni Daverio l incarico di Direttore generale della Direzione Generale Reddito di Autonomia e Inclusione Sociale; DECRETA 1. di ripartire e assegnare sulla base dei criteri stabiliti dalla d.g.r. n. 4249/2015: alle A.S.L. la somma di euro ,00 relativa alle risorse del F.N.A per la misura B1 negli importi contenuti nell allegato 1, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento agli Ambiti territoriali, tramite le A.S.L., la somma di euro ,00 relativa alle risorse del F.N.A per la misura B2, negli importi contenuti nell allegato 2, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento; 2. di assumere impegni a favore dei beneficiari indicati nella tabella seguente con imputazione ai capitoli e agli esercizi ivi indicati, attestando la relativa esigibilità della obbligazione nei relativi esercizi di imputazione: Beneficiario/Ruolo Codice Capitolo Anno 2015 A.S.L. PER QUOTA F.N.A MISURA B1 A.S.L. PER QUOTA F.N.A MISURA B2 AMBITI Anno 2016 Anno ,00 0,00 0, ,00 0,00 0,00 5

7 3. di liquidare: Beneficiario/Ruolo Codice Capitolo Impegno Imp.Perente Da liquidare A.S.L. PER QUOTA F.N.A MISURA B1 A.S.L. PER QUOTA F.N.A MISURA B2 AMBITI / 0 / , / 0 / ,00 Cod.Ben. Ruolo Denominazione Cod.Fiscale Partita IVA Indirizzo A.S.L. PER QUOTA F.N.A MISURA B A.S.L. PER QUOTA F.N.A MISURA B2 AMBITI 4. di stabilire che, per la corretta rilevazione nella propria contabilità delle disposizioni contenute nel presente provvedimento, le Aziende, ciascuna per l importo di competenza, devono: appostare il finanziamento a carico del F.N.A di competenza delle A.S.L., indicato in colonna E nell allegato 1, sul bilancio aziendale - gestione SOCIALE - tra i ricavi alla voce "Fondo nazionale per le non autosufficienze - risorse A.S.L." (voce di nuova istituzione) in A.1.B) Contributi c/esercizio da enti pubblici (extra fondo); appostare il finanziamento a carico del F.N.A di competenza degli Ambiti territoriali, indicato in colonna A nell allegato 2, tabella 2, sul bilancio aziendale - gestione SOCIALE - tra i ricavi alla voce " Fondo nazionale per le non autosufficienze - risorse per ambiti distrettuali" in A.1.B) Contributi c/esercizio da enti pubblici (extra fondo); 5. di stabilire che, in attuazione della l.r. n. 23/2015 a seguito della costituzione delle nuove aggregazioni territoriali (ATS e ASST) l ATS dell Insubria, derivante dall aggregazione dell A.S.L. di Varese e dell A.S.L. di Como ad esclusione del distretto del Medio Alto Lario che confluisce nell ATS della Montagna con l A.S.L. di Sondrio e l A.S.L. della Vallecamonica-Sebino, dovrà provvedere a quantificare le risorse della misura B1, secondo gli stessi criteri stabiliti dalla d.g.r. 4249/2015, da trasferire all ATS della Montagna attraverso accordo tra le parti, da comunicare alla Direzione Generale Reddito di Autonomia e Inclusione Sociale; 6. di precisare che il voucher di importo fino a 360 euro, definito con DGR n. 4249/2015 per il monitoraggio delle condizioni di salute delle persone in dipendenza vitale, è erogabile, ad esito della valutazione multidimensionale, a chi 6

8 non sia già in carico al servizio ADI e non abbia garantito diversamente tale monitoraggio; 7. di attestare che la spesa oggetto del presente provvedimento rientra nell ambito di applicazione degli artt. 26 e 27 del D.Lgs. n. 33/2013; 8. di trasmettere il presente provvedimento alle A.S.L.. Il Direttore Generale Giovanni Daverio Atto firmato digitalmente ai sensi delle vigenti disposizioni di legge 7

9 Direzione Generale Reddito di Autonomia e Inclusione Sociale ALLEGATO 1 ASSEGNAZIONE ED EROGAZIONE DELLE RISORSE DEL F.N.A D.G.R. 4249/2015 N. ASL Beneficiari Misura B1 ex d.g.r. 2655/14 in carico al 3 trim % beneficiari sul totale Riparto teorico su utenti in carico (euro 1000 x 12 x n. utenti) Riparto teorico al netto dei residui F.N.A e 2013 Riparto teorico su utenti in carico al netto dei residui F.N.A e 2013 compresa anticipazione su F.S.R. Riparto avanzo su % beneficiari sul totale Totale Assegnazione F.N.A Misura B1 Totale disponibilità per misura B1 (Assegnazione F.N.A residui F.N.A e 2013) TOTALE RISORSE DA IMPEGNARE E LIQUIDARE (CAP RUOLO 46892) a A B C D E (C+D) F G = E 301 BERGAMO 209 9,18% BRESCIA ,67% COMO 131 5,75% CREMONA 96 4,22% LECCO 105 4,61% LODI 68 2,99% MANTOVA 69 3,03% MILANO ,59% MILANO ,19% MILANO ,25% MONZA E BRIANZA 165 7,25% PAVIA 127 5,58% SONDRIO 58 2,55% VARESE 126 5,53% VALLECAMONICA-SEBINO 37 1,62% TOTALE 100,00% Assegnazione d.g.r. 4249/

10 Direzione Generale Reddito di Autonomia e Inclusione Sociale ALLEGATO 2 Tabella ,00 Cod. ASL RIPARTIZIONE PER AMBITO DISTRETTUALE delle RISORSE del FONDO NAZIONALE per le NON AUTOSUFFICIENZE ANNO MISURA B2 ASL AMBITO DISTRETTUALE % Ass. FNPS 2014 % pop. >= 75 anni % riparto (60% su pop. >= 75anni -40% su ass. FNPS 2014) Totale riparto per ambiti FNA ASL DI BERGAMO DISTRETTO ALTO SEBINO 0,33 0,32 0, , ASL DI BERGAMO DISTRETTO DI ALBINO 1,06 0,95 0, , ASL DI BERGAMO DISTRETTO DI BERGAMO 1,51 1,78 1, , ASL DI BERGAMO DISTRETTO DI DALMINE 1,46 1,07 1, , ASL DI BERGAMO DISTRETTO DI GRUMELLO 0,49 0,33 0, , ASL DI BERGAMO DISTRETTO DI ROMANO DI LOMBARDIA 0,85 0,60 0, , ASL DI BERGAMO DISTRETTO DI SERIATE 0,78 0,53 0, , ASL DI BERGAMO DISTRETTO DI TREVIGLIO 1,11 0,93 1, , ASL DI BERGAMO DISTRETTO ISOLA BERGAMASCA 1,34 1,01 1, , ASL DI BERGAMO DISTRETTO MONTE BRONZONE - BASSO SEBINO 0,33 0,25 0, , ASL DI BERGAMO DISTRETTO VALLE BREMBANA 0,46 0,47 0, , ASL DI BERGAMO DISTRETTO VALLE CAVALLINA 0,56 0,41 0, , ASL DI BERGAMO DISTRETTO VALLE IMAGNA E VILLA D'ALME' 0,55 0,45 0, , ASL DI BERGAMO DISTRETTO VALLE SERIANA SUPERIORE E VALLE DI SCALVE 0,47 0,43 0, , ASL DI BRESCIA DISTRETTO BASSA BRESCIANA CENTRALE 1,18 1,04 1, , ASL DI BRESCIA DISTRETTO BASSA BRESCIANA OCCIDENTALE 0,58 0,47 0, , ASL DI BRESCIA DISTRETTO BASSA BRESCIANA ORIENTALE 0,67 0,49 0, , ASL DI BRESCIA DISTRETTO BRESCIA EST 0,98 0,79 0, , ASL DI BRESCIA DISTRETTO BRESCIA OVEST 1,01 0,71 0, , ASL DI BRESCIA DISTRETTO DI BRESCIA 1,97 2,42 2, , ASL DI BRESCIA DISTRETTO DI GARDA -SALO' 1,24 1,24 1, , ASL DI BRESCIA DISTRETTO MONTE ORFANO 0,60 0,48 0, , ASL DI BRESCIA DISTRETTO OGLIO OVEST 0,96 0,69 0, , ASL DI BRESCIA DISTRETTO SEBINO 0,56 0,46 0, , ASL DI BRESCIA DISTRETTO VALLE SABBIA 0,77 0,72 0, , ASL DI BRESCIA DISTRETTO VALLE TROMPIA 1,15 1,04 1, , ASL DI COMO DISTRETTO DI CAMPIONE D'ITALIA 0,02 0,03 0, , ASL DI COMO DISTRETTO DI CANTU' 0,76 0,70 0, , ASL DI COMO DISTRETTO DI COMO 1,45 1,73 1, , ASL DI COMO DISTRETTO DI DONGO 0,18 0,22 0, , ASL DI COMO DISTRETTO DI ERBA 0,73 0,68 0, , ASL DI COMO DISTRETTO DI MARIANO COMENSE 0,58 0,50 0, , ASL DI COMO DISTRETTO DI MENAGGIO 0,38 0,42 0, , ASL DI COMO DISTRETTO DI OLGIATE COMASCO 0,91 0,79 0, , ASL DI COMO DISTRETTO LOMAZZO - FINO MORNASCO 1,03 0,86 0, , ASL DI CREMONA DISTRETTO DI CASALMAGGIORE 0,40 0,49 0, , ASL DI CREMONA DISTRETTO DI CREMA 1,65 1,53 1, , ASL DI CREMONA DISTRETTO DI CREMONA 1,63 1,96 1, , ASL DI LECCO DISTRETTO DI BELLANO 0,57 0,56 0, , ASL DI LECCO DISTRETTO DI LECCO 1,68 1,74 1, , ASL DI LECCO DISTRETTO DI MERATE 1,22 1,11 1, , ASL DI LODI DISTRETTO DI CASALPUSTERLENGO-LODI-SANT'ANGELO LODIGIANO 2,37 2,20 2, , ASL DI MANTOVA DISTRETTO DI ASOLA 0,47 0,44 0, , ASL DI MANTOVA DISTRETTO DI GUIDIZZOLO 0,65 0,59 0, , ASL DI MANTOVA DISTRETTO DI MANTOVA 1,57 1,79 1, , ASL DI MANTOVA DISTRETTO DI OSTIGLIA 0,46 0,61 0, , ASL DI MANTOVA DISTRETTO DI SUZZARA 0,54 0,60 0, , ASL DI MANTOVA DISTRETTO DI VIADANA 0,49 0,56 0, , ASL DI MILANO DISTRETTO COMUNE DI MILANO 12,85 16,41 14, ,00 Pagina 1

11 Direzione Generale Reddito di Autonomia e Inclusione Sociale ALLEGATO 2 Tabella ,00 Cod. ASL RIPARTIZIONE PER AMBITO DISTRETTUALE delle RISORSE del FONDO NAZIONALE per le NON AUTOSUFFICIENZE ANNO MISURA B2 ASL AMBITO DISTRETTUALE % Ass. FNPS 2014 % pop. >= 75 anni % riparto (60% su pop. >= 75anni -40% su ass. FNPS 2014) Totale riparto per ambiti FNA ASL DI MILANO DISTRETTO DI CINISELLO BALSAMO 1,39 1,52 1, , ASL DI MILANO DISTRETTO DI SESTO SAN GIOVANNI 1,25 1,39 1, , ASL DI MILANO 1 DISTRETTO DI ABBIATEGRASSO 0,81 0,70 0, , ASL DI MILANO 1 DISTRETTO DI CASTANO PRIMO 0,71 0,68 0, , ASL DI MILANO 1 DISTRETTO DI CORSICO 1,19 1,03 1, , ASL DI MILANO 1 DISTRETTO DI GARBAGNATE MILANESE 1,92 1,76 1, , ASL DI MILANO 1 DISTRETTO DI LEGNANO 1,88 1,86 1, , ASL DI MILANO 1 DISTRETTO DI MAGENTA 1,28 1,13 1, , ASL DI MILANO 1 DISTRETTO DI RHO 1,71 1,57 1, , ASL DI MILANO 2 DISTRETTO BINASCO - AREA 6 0,50 0,34 0, , ASL DI MILANO 2 DISTRETTO CERNUSCO SUL NAVIGLIO - AREA 4 1,17 1,01 1, , ASL DI MILANO 2 DISTRETTO DI SAN GIULIANO MILANESE - AREA 2 1,09 1,01 1, , ASL DI MILANO 2 DISTRETTO DI TREZZO SULL'ADDA 0,42 0,32 0, , ASL DI MILANO 2 DISTRETTO MELZO - AREA 5 0,84 0,72 0, , ASL DI MILANO 2 DISTRETTO PAULLO - AREA 1 0,56 0,40 0, , ASL DI MILANO 2 DISTRETTO PIOLTELLO - AREA 3 0,92 0,77 0, , ASL DI MILANO 2 DISTRETTO ROZZANO - AREA 7 0,72 0,62 0, , ASL DI MONZA E BRIANZA DISTRETTO DI CARATE BRIANZA 1,54 1,43 1, , ASL DI MONZA E BRIANZA DISTRETTO DI DESIO 1,91 1,72 1, , ASL DI MONZA E BRIANZA DISTRETTO DI MONZA 1,71 1,88 1, , ASL DI MONZA E BRIANZA DISTRETTO DI SEREGNO 1,68 1,56 1, , ASL DI MONZA E BRIANZA DISTRETTO DI VIMERCATE 1,82 1,60 1, , ASL DI PAVIA DISTRETTO DI BRONI 0,41 0,57 0, , ASL DI PAVIA DISTRETTO DI CASTEGGIO 0,35 0,47 0, , ASL DI PAVIA DISTRETTO DI CERTOSA 0,75 0,51 0, , ASL DI PAVIA DISTRETTO DI CORTE OLONA 0,46 0,46 0, , ASL DI PAVIA DISTRETTO DI GARLASCO 0,57 0,71 0, , ASL DI PAVIA DISTRETTO DI MORTARA 0,43 0,53 0, , ASL DI PAVIA DISTRETTO DI PAVIA 1,02 1,27 1, , ASL DI PAVIA DISTRETTO DI VIGEVANO 0,82 0,92 0, , ASL DI PAVIA DISTRETTO DI VOGHERA 0,67 0,95 0, , ASL DI SONDRIO DISTRETTO DI BORMIO 0,26 0,21 0, , ASL DI SONDRIO DISTRETTO DI CHIAVENNA 0,26 0,23 0, , ASL DI SONDRIO DISTRETTO DI MORBEGNO 0,50 0,45 0, , ASL DI SONDRIO DISTRETTO DI SONDRIO 0,58 0,66 0, , ASL DI SONDRIO DISTRETTO DI TIRANO 0,30 0,34 0, , ASL DI VARESE DISTRETTO DI ARCISATE 0,51 0,48 0, , ASL DI VARESE DISTRETTO DI AZZATE 0,53 0,49 0, , ASL DI VARESE DISTRETTO DI BUSTO ARSIZIO 0,81 0,92 0, , ASL DI VARESE DISTRETTO DI CASTELLANZA 0,66 0,64 0, , ASL DI VARESE DISTRETTO DI GALLARATE 1,24 1,23 1, , ASL DI VARESE DISTRETTO DI LAVENO CITTIGLIO 0,73 0,76 0, , ASL DI VARESE DISTRETTO DI LUINO 0,56 0,56 0, , ASL DI VARESE DISTRETTO DI SARONNO 0,96 0,92 0, , ASL DI VARESE DISTRETTO DI SESTO CALENDE 0,51 0,54 0, , ASL DI VARESE DISTRETTO DI SOMMA LOMBARDO 0,71 0,67 0, , ASL DI VARESE DISTRETTO DI TRADATE 0,56 0,56 0, , ASL DI VARESE DISTRETTO DI VARESE 1,15 1,37 1, , ASL DI VALLECAMONICA-SEBINO DISTRETTO VALLECAMONICA 1,08 0,95 1, ,00 TOTALE 100,00 100,00 100, ,00 Pagina 2

12 Direzione Generale Reddito di Autonomia e Inclusione Sociale ALLEGATO 2 Tabella 2 RIPARTIZIONE PER AMBITO DISTRETTUALE delle RISORSE del FONDO NAZIONALE per le NON AUTOSUFFICIENZE ANNO MISURA B2 RIEPILOGO PER A.S.L. N. ASL Totale riparto AMBITI DISTRETTUALI F.N.A RISORSE F.N.A AMBITI DA IMPEGNARE E LIQUIDARE (cap ruolo 46894) A B = A 301 BERGAMO , , BRESCIA , , COMO , , CREMONA , , LECCO , , LODI , , MANTOVA , , MILANO , , MILANO , , MILANO , , MONZA E BRIANZA , , PAVIA , , SONDRIO , , VARESE , , VALLECAMONICA-SEBINO , ,00 TOTALE , ,00 Pagina 3

DIREZIONE FAMIGLIA, CONCILIAZIONE, INTEGRAZIONE E SOLIDARIETA' SOCIALE ALLEGATO A Tabella 1

DIREZIONE FAMIGLIA, CONCILIAZIONE, INTEGRAZIONE E SOLIDARIETA' SOCIALE ALLEGATO A Tabella 1 RIPARTIZIONE PER DELLE RISORSE DEL FONDO NAZIONALE PER LA FAMIGLIA ANNO 2010 E DELLE RISORSE DELLE INTESE FAMIGLIA ANNO 2007 E riparto riparto Famiglia 301 DI BERGAMO DISTRETTO ALTO SEBINO 0,32 21.550,00

Dettagli

10 Bollettino Ufficiale

10 Bollettino Ufficiale 10 Bollettino Ufficiale D.g.r. 19 dicembre 2014 - n. X/2939 Determinazioni in merito al fondo nazionale per le politiche sociali anno 2014 LA GIUNTA REGIONALE Visto l articolo 2 dello «Statuto d Autonomia

Dettagli

Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n Martedì 20 giugno 2017

Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n Martedì 20 giugno 2017 Bollettino Ufficiale 31 D.g.r. 14 giugno 2017 - n. X/6715 Determinazione in ordine all utilizzo delle risorse relative al sostegno delle famiglie e dei relativi componenti, con particolare attenzione alla

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 2939 Seduta del 19/12/2014

DELIBERAZIONE N X / 2939 Seduta del 19/12/2014 DELIBERAZIONE N X / 2939 Seduta del 19/12/2014 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI MARIA CRISTINA CANTU' CRISTINA

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 326 Seduta del 27/06/2013

DELIBERAZIONE N X / 326 Seduta del 27/06/2013 DELIBERAZIONE N X / 326 Seduta del 27/06/2013 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 4532 Seduta del 10/12/2015

DELIBERAZIONE N X / 4532 Seduta del 10/12/2015 DELIBERAZIONE N X / 4532 Seduta del 10/12/2015 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali FABRIZIO SALA Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI FRANCESCA BRIANZA CRISTINA

Dettagli

14 Bollettino Ufficiale

14 Bollettino Ufficiale 14 Bollettino Ufficiale D.g.r. 12 dicembre 2014 - n. X/2883 Programma operativo regionale in materia di gravi disabilità e non autosufficienza di cui al fondo nazionale per le non autosufficienze anno

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 5939 Seduta del 05/12/2016

DELIBERAZIONE N X / 5939 Seduta del 05/12/2016 DELIBERAZIONE N X / 5939 Seduta del 05/12/2016 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali FABRIZIO SALA Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI FRANCESCA BRIANZA CRISTINA

Dettagli

Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n Giovedì 03 agosto 2017

Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n Giovedì 03 agosto 2017 92 D.g.r. 31 luglio 2017 - n. X/6974 Determinazioni in merito alla ripartizione delle risorse del fondo sociale regionale 2017 LA GIUNTA REGIONALE Visto l articolo 2 dello «Statuto d Autonomia della Lombardia»,

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 5515 Seduta del 02/08/2016

DELIBERAZIONE N X / 5515 Seduta del 02/08/2016 DELIBERAZIONE N X / 5515 Seduta del 02/08/2016 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali FABRIZIO SALA Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI FRANCESCA BRIANZA CRISTINA

Dettagli

DECRETO N Del 06/11/2017

DECRETO N Del 06/11/2017 DECRETO N. 13682 Del 06/11/2017 Identificativo Atto n. 241 DIREZIONE GENERALE REDDITO DI AUTONOMIA E INCLUSIONE SOCIALE Oggetto L.R. 23/99 - INTERVENTI A FAVORE DELLE PERSONE DISABILI O DELLE LORO FAMIGLIE

Dettagli

Le risorse disponibili per le politiche sociali risultano pertanto pari a euro.

Le risorse disponibili per le politiche sociali risultano pertanto pari a euro. Milano, 25 novembre 2013 Prot. 312 Ai Segretari Responsabili Welfare politiche sociali-sanitarie-assistenziali UST Cisl della Lombardia Ai Segretari Responsabili Welfare politiche sociali-sanitarie-assistenziali

Dettagli

Le assenze dei dipendenti pubblici

Le assenze dei dipendenti pubblici Le assenze dei dipendenti pubblici Maggio 2010 Regione LOMBARDIA Le variazioni dei giorni di assenza * () (1/7) COMUNE DI SEDRIANO -74,6 0,1 COMUNE DI BOLLATE -73,0 0,3 COMUNE DI SANT'ANGELO LODIGIANO

Dettagli

DECRETO N Del 09/03/2017 DIREZIONE GENERALE INFRASTRUTTURE E MOBILITA'

DECRETO N Del 09/03/2017 DIREZIONE GENERALE INFRASTRUTTURE E MOBILITA' DECRETO N. 2551 Del 09/03/2017 Identificativo Atto n. 7 DIREZIONE GENERALE INFRASTRUTTURE E MOBILITA' Oggetto MODIFICA DELLE ATTRIBUZIONI DELLE RISORSE AGGIUNTIVE ALLE AGENZIE PER IL TRASPORTO PUBBLICO

Dettagli

DECRETO N Del 18/05/2015

DECRETO N Del 18/05/2015 DECRETO N. 4009 Del 18/05/2015 Identificativo Atto n. 480 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO Oggetto APPROVAZIONE DEL PROGRAMMA ATTUATIVO DOTE COMUNE 2015 PRESENTATO DA ANCI LOMBARDIA,

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 6974 Seduta del 31/07/2017

DELIBERAZIONE N X / 6974 Seduta del 31/07/2017 DELIBERAZIONE N X / 6974 Seduta del 31/07/2017 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali FABRIZIO SALA Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI FRANCESCA BRIANZA CRISTINA

Dettagli

DECRETO N Del 22/05/2017

DECRETO N Del 22/05/2017 DECRETO N. 5936 Del 22/05/2017 Identificativo Atto n. 169 DIREZIONE GENERALE WELFARE Oggetto RETTIFICA DELL IMPEGNO DI SPESA ASSUNTO PER L'INTERVENTO DI ADEGUAMENTO ALLA NORMATIVA ANTINCENDIO DEL P.O.

Dettagli

DECRETO N Del 04/12/2015

DECRETO N Del 04/12/2015 DECRETO N. 11002 Del 04/12/2015 Identificativo Atto n. 49 DIREZIONE GENERALE REDDITO DI AUTONOMIA E INCLUSIONE SOCIALE Oggetto INTEGRAZIONE INFORMATIVA PRIVACY ALLEGATO A ED ASSEGNAZIONE QUOTA BUDGET TERRITORIALE

Dettagli

DIREZIONE GENERALE FAMIGLIA, SOLIDARIETA' SOCIALE E VOLONTARIATO

DIREZIONE GENERALE FAMIGLIA, SOLIDARIETA' SOCIALE E VOLONTARIATO 12006 10/12/2014 Identificativo Atto n. 611 DIREZIONE GENERALE FAMIGLIA, SOLIDARIETA' SOCIALE E VOLONTARIATO CRITERI E MODALITA DI EROGAZIONE DEI CONTRIBUTI ALLE FAMIGLIE DI PERSONE CON DISABILITA O AL

Dettagli

DECRETO N Del 11/12/2015

DECRETO N Del 11/12/2015 DECRETO N. 11226 Del 11/12/2015 Identificativo Atto n. 1065 DIREZIONE GENERALE AMBIENTE, ENERGIA E SVILUPPO SOSTENIBILE Oggetto APPROVAZIONE DELLA GRADUATORIA DEFINITIVA E ASSEGNAZIONE DEL CONTRIBUTO A

Dettagli

DECRETO N Del 23/12/2015 DIREZIONE GENERALE INFRASTRUTTURE E MOBILITA'

DECRETO N Del 23/12/2015 DIREZIONE GENERALE INFRASTRUTTURE E MOBILITA' DECRETO N. 11764 Del 23/12/201 Identificativo Atto n. 28 DIREZIONE GENERALE INFRASTRUTTURE E MOBILITA' Oggetto ASSEGNAZIONE DELLE RISORSE DESTINATE ALLA COPERTURA DEGLI ONERI SOSTENUTI PER IL RINNOVO DEL

Dettagli

SPORTELLI INFORMATIVI MISURE A SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE FRAGILI E DELLE PERSONE AFFETTE DA GIOCO D AZZARDO PATOLOGICO. Sommario

SPORTELLI INFORMATIVI MISURE A SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE FRAGILI E DELLE PERSONE AFFETTE DA GIOCO D AZZARDO PATOLOGICO. Sommario SPORTELLI INFORMATIVI MISURE A SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE FRAGILI E DELLE PERSONE AFFETTE DA GIOCO D AZZARDO PATOLOGICO Sommario ASL BERGAMO... 2 ASL BRESCIA... 3 ASL COMO... 9 ASL CREMONA... 12 ASL LECCO...

Dettagli

30 Bollettino Ufficiale

30 Bollettino Ufficiale 30 Bollettino Ufficiale D.g.r. 22 novembre 2013 - n. X/974 Determinazioni in merito alla ripartizione delle risorse del fondo nazionale per le politiche sociali anno 2013 LA GIUNTA REGIONALE Visto l articolo

Dettagli

PIANO DI MONITORAGGIO SIEROLOGICO DELLE MALATTIE

PIANO DI MONITORAGGIO SIEROLOGICO DELLE MALATTIE PESTIVIRUS - PESTE SUINA CLASSICA (ESCLUSI A.S.L. BERGAMO - DISTR. A 158 27 A.S.L. BERGAMO - DISTR. B 1.526 22 A.S.L. BOLOGNA - DISTR. CASALECCHIO 70 2 A.S.L. BOLOGNA - DISTR. DI BUDRIO 82 1 A.S.L. BOLOGNA

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 974 Seduta del 22/11/2013

DELIBERAZIONE N X / 974 Seduta del 22/11/2013 DELIBERAZIONE N X / 974 Seduta del 22/11/2013 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

ALLEGATO B CRITERI DI RIPARTO E MODALITÀ DI UTILIZZO DELLE RISORSE DEL FONDO SOCIALE REGIONALE

ALLEGATO B CRITERI DI RIPARTO E MODALITÀ DI UTILIZZO DELLE RISORSE DEL FONDO SOCIALE REGIONALE Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia 7 ALLEGATO B CRITERI DI RIPARTO E MODALITÀ DI UTILIZZO DELLE RISORSE DEL FONDO SOCIALE REGIONALE 1. Premessa Come precisato nella d.g.r. n. 8551/2008 relativa

Dettagli

DECRETO N Del 04/08/2017

DECRETO N Del 04/08/2017 DECRETO N. 9751 Del 04/08/2017 Identificativo Atto n. 123 DIREZIONE GENERALE CULTURE, IDENTITA' E AUTONOMIE Oggetto REALIZZAZIONE DI OPERALOMBARDIA E INIZIATIVE DI ALTO VALORE ARTISTICO DA PARTE DEI TEATRI

Dettagli

DECRETO N Del 30/08/2017

DECRETO N Del 30/08/2017 DECRETO N. 10437 Del 30/08/2017 Identificativo Atto n. 139 DIREZIONE GENERALE SPORT E POLITICHE PER I GIOVANI Oggetto APPROVAZIONE BANDO PER L ASSEGNAZIONE DELLA DOTE SPORT 2017, IN ATTUAZIONE DELLA DGR

Dettagli

MALATTIE PIANIFICATE - DIAGNOSI SIEROLOGICA

MALATTIE PIANIFICATE - DIAGNOSI SIEROLOGICA BRUCELLOSI OVI-CAPRINA A.S.L. BERGAMO - DISTR. A 18.939 1 A.S.L. BERGAMO - DISTR. B 5.819 0 A.S.L. BOLOGNA CITTA' - DISTR. SAVENA 49 0 A.S.L. BOLOGNA - DISTR. CASALECCHIO 1.662 0 A.S.L. BOLOGNA - DISTR.

Dettagli

20 Bollettino Ufficiale

20 Bollettino Ufficiale 20 Bollettino Ufficiale D.g.r. 1 agosto 2260 - n. X/2260 Determinazioni in merito al fondo sociale regionale 2014 LA GIUNTA REGIONALE Visto l articolo 2 dello «Statuto d Autonomia della Lombardia», approvato

Dettagli

LA GIUNTA REGIONALE DELIBERAZIONE N. VII/20111 DEL

LA GIUNTA REGIONALE DELIBERAZIONE N. VII/20111 DEL DELIBERAZIONE N. VII/20111 DEL 23.12.2004 Oggetto: Adempimenti per l adeguamento e lo sviluppo dei sistemi informativi, riguardanti la gestione dei dati di supporto ai prelievi e ai trapianti, degli enti

Dettagli

DECRETO N Del 23/11/2016

DECRETO N Del 23/11/2016 DECRETO N. 12134 Del 23/11/2016 Identificativo Atto n. 352 DIREZIONE GENERALE CASA,HOUSING SOCIALE, EXPO 2015 e INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE Oggetto PROGRAMMA DI RECUPERO E RAZIONALIZZAZIONE IMMOBILI

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 2883 Seduta del 12/12/2014

DELIBERAZIONE N X / 2883 Seduta del 12/12/2014 DELIBERAZIONE N X / 2883 Seduta del 12/12/2014 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI MARIA CRISTINA CANTU' CRISTINA

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 597 DEL 28/11/2016

DETERMINAZIONE N. 597 DEL 28/11/2016 Agenzia di Tutela della Salute di Brescia Sede Legale: viale Duca degli Abruzzi, 15 25124 Brescia Tel. 030.38381 Fax 030.3838233 - www.ats-brescia.it - informa@ats-brescia.it Posta certificata: protocollo@pec.ats-brescia.it

Dettagli

LOMBARDIA. ROMANO DI LOMBARDIA SPAZIO ADOLESCENTI VIA CAVAGNARI, 5 cap 24058 0363/919244 BERGAMO

LOMBARDIA. ROMANO DI LOMBARDIA SPAZIO ADOLESCENTI VIA CAVAGNARI, 5 cap 24058 0363/919244 BERGAMO ROMANO DI LOMBARDIA VIA CAVAGNARI, 5 cap 24058 0363/919244 BERGAMO TREVIGLIO VIALE PIAVE, 43/B cap 24047 0363/419602 BERGAMO DESENZANO DEL GARDA VIA GRAMSCI, 2 cap 25015 030/9148733 BRESCIA SALO' VIA FANTONI,

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 6465 Seduta del 10/04/2017

DELIBERAZIONE N X / 6465 Seduta del 10/04/2017 DELIBERAZIONE N X / 6465 Seduta del 10/04/2017 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali FABRIZIO SALA Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI FRANCESCA BRIANZA CRISTINA

Dettagli

IL PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE PER IL FONDO NAZIONALE PER LE NON AUTOSUFFICIENZE Milano, 30 Ottobre 2014

IL PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE PER IL FONDO NAZIONALE PER LE NON AUTOSUFFICIENZE Milano, 30 Ottobre 2014 IL PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE PER IL FONDO NAZIONALE PER LE NON AUTOSUFFICIENZE 2014 Milano, 30 Ottobre 2014 DECRETO INTERMINISTERIALE 7 MAGGIO 2014 RIPARTIZIONE RISORSE FNA 2014 Totale risorse FNA

Dettagli

DECRETO N Del 13/06/2017

DECRETO N Del 13/06/2017 DECRETO N. 6968 Del 13/06/2017 Identificativo Atto n. 208 DIREZIONE GENERALE SICUREZZA, PROTEZIONE CIVILE E IMMIGRAZIONE Oggetto IMPEGNO DELLA SOMMA DI 50.000,00 A FAVORE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI

Dettagli

PIANO DI MONITORAGGIO SIEROLOGICO DELLE MALATTIE

PIANO DI MONITORAGGIO SIEROLOGICO DELLE MALATTIE A.S.L. ADRIA 10 0 A.S.L.ASOLO 10 0 A.S.L.AVEZZANO\SULMONA 10 0 A.S.L.BASSA FRIULANA 10 0 A.S.L. BERGAMO - DISTR. A 2.244 1 A.S.L. BERGAMO - DISTR. B 2.950 26 A.S.L. BOLOGNA - DISTR. CASALECCHIO 320 0 A.S.L.

Dettagli

A relazione dell'assessore Ferrari:

A relazione dell'assessore Ferrari: REGIONE PIEMONTE BU48 03/12/2015 Deliberazione della Giunta Regionale 9 novembre 2015, n. 20-2387 Fondo nazionale per le non autosufficienze per l'anno 2015. Assegnazione risorse a sostegno della domiciliarita'

Dettagli

DECRETO N Del 22/06/2017

DECRETO N Del 22/06/2017 DECRETO N. 7461 Del 22/06/2017 Identificativo Atto n. 5361 PRESIDENZA Oggetto ASSUNZIONE IMPEGNO DI SPESA DELLA SOMMA DI EURO 25.500,00 A FAVORE DI PIU VALLI TV S.P.A. SRL SUL CAPITOLO DI SPESA 1.11.104.11993,

Dettagli

A relazione dell'assessore Cavallera:

A relazione dell'assessore Cavallera: REGIONE PIEMONTE BU44 31/10/2013 Deliberazione della Giunta Regionale 7 ottobre 2013, n. 7-6453 Fondo nazionale per le non autosufficienze anno 2013. Assegnazione risorse a sostegno della domicilarita'

Dettagli

DECRETO N. 642 Del 25/01/2017

DECRETO N. 642 Del 25/01/2017 DECRETO N. 642 Del 25/01/2017 Identificativo Atto n. 421 PRESIDENZA Oggetto PROGRAMMA OPERATIVO DI COOPERAZIONE TRANSFRONTALIERA ITALIA-SVIZZERA 2007-2013. IMPEGNO E LIQUIDAZIONE DELLA QUOTA NAZIONALE

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 2260 Seduta del 01/08/2014

DELIBERAZIONE N X / 2260 Seduta del 01/08/2014 DELIBERAZIONE N X / 2260 Seduta del 01/08/2014 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

ASL BERGAMO NUMERO VERDE

ASL BERGAMO NUMERO VERDE Recapiti Telefonici e Indirizzi ASL per informazioni relative a voucher e interventi di assistenza per malati di Alzheimer o con patologie degenerative, disabili gravi, anziani non autosufficienti, giocatori

Dettagli

DECRETO N. 216 Del 18/01/2016

DECRETO N. 216 Del 18/01/2016 DECRETO N. 216 Del 18/01/2016 Identificativo Atto n. 105 PRESIDENZA Oggetto ASSUNZIONE DEGLI IMPEGNI DI SPESA PER GLI ESERCIZI 2017-2018 A FAVORE DEL COLLEGIO DEI REVISORI DI CUI ALL ART. 2, COMMA 11,

Dettagli

DECRETO N Del 17/03/2017

DECRETO N Del 17/03/2017 DECRETO N. 2972 Del 17/03/2017 Identificativo Atto n. 104 DIREZIONE GENERALE SICUREZZA, PROTEZIONE CIVILE E IMMIGRAZIONE Oggetto INTERVENTI AMMESSI A FINANZIAMENTO AI SENSI DELL ART. 3, COMMA 2, DEL REGOLAMENTO

Dettagli

DECRETO N Del 30/06/2017 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO

DECRETO N Del 30/06/2017 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO DECRETO N. 7930 Del 30/06/2017 Identificativo Atto n. 413 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO Oggetto P.O.R. F.S.E. 2014-2020 APPROVAZIONE DEGLI ESITI DELLA VALUTAZIONE DEI PROGETTI INTERAZIENDALI

Dettagli

SEDE ISPETTORATO MICOLOGICO INDIRIZZO TELEFONO ORARI DI APERTURA PERIODO DI APERTURA / 500/561/579 via G. Mazzini n.

SEDE ISPETTORATO MICOLOGICO INDIRIZZO TELEFONO ORARI DI APERTURA PERIODO DI APERTURA / 500/561/579 via G. Mazzini n. BERGAMO BERGAMO - Ufficio Sanità Pubblica via B. Palazzo n. 130 TRESCORE BALNEARIO - Ufficio Sanità Pubblica PIARIO c/o Palazzina CSE (ex guardia medica) 035 2270499/ 500/561/579 via G. Mazzini n. 13 035

Dettagli

DECRETO N Del 05/06/2017

DECRETO N Del 05/06/2017 DECRETO N. 6581 Del 05/06/2017 Identificativo Atto n. 147 DIREZIONE GENERALE WELFARE Oggetto ASST MELEGNANO E DELLA MARTESANA. APPROVAZIONE PROGETTO PER L UTILIZZO DELLE QUOTE RESIDUE DI FINANZIAMENTI

Dettagli

Richiamati: Dato atto Preso atto Considerato

Richiamati: Dato atto Preso atto Considerato Richiamati: - la legge regionale 24 maggio 2006 n. 12 (Promozione del sistema integrato di servizi sociali e sociosanitari) che all articolo 47 istituisce il Fondo per la Non Autosufficienza; - la deliberazione

Dettagli

DECRETO N Del 22/03/2017

DECRETO N Del 22/03/2017 DECRETO N. 3155 Del 22/03/2017 Identificativo Atto n. 115 DIREZIONE GENERALE SICUREZZA, PROTEZIONE CIVILE E IMMIGRAZIONE Oggetto INTERVENTI AMMESSI A FINANZIAMENTO AI SENSI DELL ART. 3, COMMA 2, DEL REGOLAMENTO

Dettagli

PIANO OPERATIVO DI ATTUAZIONE DELLA MISURA B2 A FAVORE DI PERSONE CONM DISABILITA GRAVE E PER ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI DGR 5940/2016

PIANO OPERATIVO DI ATTUAZIONE DELLA MISURA B2 A FAVORE DI PERSONE CONM DISABILITA GRAVE E PER ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI DGR 5940/2016 PIANO OPERATIVO DI ATTUAZIONE DELLA MISURA B2 A FAVORE DI PERSONE CONM DISABILITA GRAVE E PER ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI DGR 5940/2016 FONDO PER LE NON AUTOSUFFICIENZE 2016 PERIODO APRILE 2017 MARZO 2018

Dettagli

MILANO - MARTEDÌ, 2 MARZO Sommario. Deliberazione Giunta regionale 10 febbraio n. 8/11255

MILANO - MARTEDÌ, 2 MARZO Sommario. Deliberazione Giunta regionale 10 febbraio n. 8/11255 REPUBBLICA ITALIANA BOLLETTINO UFFICIALE MILANO - MARTEDÌ, 2 MARZO 2010 2º SUPPLEMENTO STRAORDINARIO Sommario Anno XL - N. 51 - Poste Italiane - Spedizione in abb. postale - 45% - art. 2, comma 20/b -

Dettagli

DECRETO N Del 05/10/2017

DECRETO N Del 05/10/2017 DECRETO N. 12047 Del 05/10/2017 Identificativo Atto n. 609 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO Oggetto APPROVAZIONE AI SENSI DELLA D.G.R. N. X/6426 DEL 03/04/2017 DELLE MODALITA DI ATTUAZIONE

Dettagli

DECRETO N Del 04/04/2017

DECRETO N Del 04/04/2017 DECRETO N. 3759 Del 04/04/2017 Identificativo Atto n. 140 DIREZIONE GENERALE SICUREZZA, PROTEZIONE CIVILE E IMMIGRAZIONE Oggetto INTERVENTI AMMESSI A FINANZIAMENTO AI SENSI DELL ART. 3, COMMA 2, DEL REGOLAMENTO

Dettagli

DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO

DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO 9936 27/10/2014 Identificativo Atto n. 1029 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO APPROVAZIONE ELENCO CORSI DI PRIMA E SECONDA ANNUALITÀ IEFP A.F. 2014/2015 E PRESA ATTO ASSEGNAZIONE DOTI.

Dettagli

DECRETO N Del 18/07/2017

DECRETO N Del 18/07/2017 DECRETO N. 8764 Del 18/07/2017 Identificativo Atto n. 448 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO Oggetto APPROVAZIONE DELL AVVISO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI AI COMUNI A SUPPORTO

Dettagli

DIREZIONE GENERALE AMBIENTE, ENERGIA E SVILUPPO SOSTENIBILE

DIREZIONE GENERALE AMBIENTE, ENERGIA E SVILUPPO SOSTENIBILE 6964 23/07/2013 Identificativo Atto n. 647 DIREZIONE GENERALE AMBIENTE, ENERGIA E SVILUPPO SOSTENIBILE IMPEGNO E CONTESTUALE LIQUIDAZIONE DI EURO 5.782,59, AL COMUNE DI BRONI (PV) PER GLI INTERVENTI DI

Dettagli

DECRETO N Del 27/12/2016

DECRETO N Del 27/12/2016 DECRETO N. 13934 Del 27/12/2016 Identificativo Atto n. 257 DIREZIONE GENERALE SPORT E POLITICHE PER I GIOVANI Oggetto DETERMINAZIONI IN MERITO AL BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DI COMITATI/DELEGAZIONI

Dettagli

Agenzia del Trasporto Pubblico Locale del bacino della Città Metropolitana di Milano, Monza e Brianza, Lodi e Pavia

Agenzia del Trasporto Pubblico Locale del bacino della Città Metropolitana di Milano, Monza e Brianza, Lodi e Pavia Determinazione n. 5/2017 OGGETTO: Risorse base per i servizi di Trasporto Pubblico Locale per l anno 2017 ai sensi della D.G.R x/6313 del 6 marzo 2017 accertamento e liquidazione delle quote relative al

Dettagli

IL DIRETTORE REGIONALE

IL DIRETTORE REGIONALE OGGETTO: Riparto al Comune di Roma ed ai comuni ed enti capofila dei distretti socio-sanitari del Lazio delle risorse del fondo regionale per la non autosufficienza - Art.4 della L.R. 23 novembre 2006,

Dettagli

AMBITO DISTRETTUALE DI ARCISATE

AMBITO DISTRETTUALE DI ARCISATE PIANO PER LE NON AUTOSUFFICIENZE ANNO 2013 Premessa La Regione Lombardia con la DGR116/2013 determinazioni in ordine all istituzione del fondo regionale a sostegno della famiglie e dei suoi componenti

Dettagli

Copia tratta dal sito Ufficiale della G.U.R.S Copia non valida per la commercializzazione

Copia tratta dal sito Ufficiale della G.U.R.S Copia non valida per la commercializzazione 66 10-11-2017 - GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 49 ASSESSORATO DELLA FAMIGLIA, DELLE POLITICHE SOCIALI E DEL LAVORO DECRETO 16 ottobre 2017. Assegnazione ai distretti socio-sanitari

Dettagli

il D. Lgs. 30 dicembre 1992, n. 502 e successive modificazioni e integrazioni;

il D. Lgs. 30 dicembre 1992, n. 502 e successive modificazioni e integrazioni; Oggetto DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLA MISURA INNOVATIVA A SOSTEGNO DELLA FAMIGLIA PER I CARICHI DI CURA ACCESSORI DELLA PERSONA RICOVERATA IN UNITÀ D OFFERTA RESIDENZIALI PER ANZIANI VISTI: il D. Lgs.

Dettagli

CITTA DI ROCCADASPIDE Medaglia di Bronzo al Merito Civile

CITTA DI ROCCADASPIDE Medaglia di Bronzo al Merito Civile CITTA DI ROCCADASPIDE Medaglia di Bronzo al Merito Civile (PROVINCIA di SALERNO) N. 457 R. G. del 03/06/2015 N. 30 Registro del Settore del 03/06/2015 DETERMINAZIONE PZ PIANO DI ZONA - AMBITO S07 OGGETTO:

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 4981 Seduta del 30/03/2016

DELIBERAZIONE N X / 4981 Seduta del 30/03/2016 DELIBERAZIONE N X / 4981 Seduta del 30/03/2016 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali FABRIZIO SALA Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI FRANCESCA BRIANZA CRISTINA

Dettagli

Agenzia del Trasporto Pubblico Locale del Bacino della Città Metropolitana di Milano, Monza e Brianza, Lodi e Pavia

Agenzia del Trasporto Pubblico Locale del Bacino della Città Metropolitana di Milano, Monza e Brianza, Lodi e Pavia Determinazione n. 15/2017 OGGETTO: Risorse base per i servizi di Trasporto Pubblico Locale per l anno 2017 ai sensi della D.G.R X/6313 del 6 marzo 2017 accertamento, impegno e liquidazione delle quote

Dettagli

A relazione dell'assessore Ferrari:

A relazione dell'assessore Ferrari: REGIONE PIEMONTE BU52 29/12/2016 Deliberazione della Giunta Regionale 28 novembre 2016, n. 25-4271 Fondo nazionale per le non autosufficienze per l'anno 2016. Assegnazione risorse a sostegno della domiciliarita'

Dettagli

DECRETO N. 412 Del 26/01/2016

DECRETO N. 412 Del 26/01/2016 DECRETO N. 412 Del 26/01/2016 Identificativo Atto n. 61 DIREZIONE GENERALE SVILUPPO ECONOMICO Oggetto APPROVAZIONE DEL BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI AD ASPIRANTI FRANCHISEE PER L'APERTURA DI ATTIVITA'

Dettagli

Ruolo e funzione del Distretto ATS di Bergamo

Ruolo e funzione del Distretto ATS di Bergamo Ruolo e funzione del Distretto ATS di Bergamo Bergamo, 15 febbraio 2017 Dott.ssa MARA AZZI Direttore Generale ATS Bergamo Articolazione territoriale ATS: i Distretti L Agenzia di Tutela della Salute si

Dettagli

DECRETO N Del 23/05/2017

DECRETO N Del 23/05/2017 DECRETO N. 5952 Del 23/05/2017 Identificativo Atto n. 139 DIREZIONE GENERALE INFRASTRUTTURE E MOBILITA' Oggetto PIANI DI RIPARTO REGIONALI FINALIZZATI AL RINNOVO DEL PARCO AUTOBUS ADIBITO A SERVIZI DI

Dettagli

Determinazione del dirigente Numero 1139 del 15/10/2014

Determinazione del dirigente Numero 1139 del 15/10/2014 Oggetto: (09) Trasferimento contributi regionali alluniversità della Terza Età di Città di Castello e al Comitato Di Gestione Del Centro Sociale Madonna Del Latte accertamento e impegno anno 2014. Servizio

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 4134 Seduta del 08/10/2015

DELIBERAZIONE N X / 4134 Seduta del 08/10/2015 DELIBERAZIONE N X / 4134 Seduta del 08/10/2015 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI CRISTINA CAPPELLINI GIOVANNI

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 116 DEL 15/3/2016

DETERMINAZIONE N. 116 DEL 15/3/2016 Agenzia di Tutela della Salute di Brescia Sede Legale: viale Duca degli Abruzzi, 15 25124 Brescia Tel. 030.38381 Fax 030.3838233 - www.ats-brescia.it - informa@ats-brescia.it Posta certificata: protocollo@pec.ats-brescia.it

Dettagli

Regione Umbria. Giunta Regionale DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N SEDUTA DEL 21/11/2016

Regione Umbria. Giunta Regionale DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N SEDUTA DEL 21/11/2016 Regione Umbria Giunta Regionale DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 1334 SEDUTA DEL 21/11/2016 OGGETTO: DGR N. 444 del 26/04/2016 Programma attuativo del D.P.C.M. 7 agosto 2015, recante riparto di

Dettagli

DECRETO N Del 27/10/2016

DECRETO N Del 27/10/2016 DECRETO N. 10797 Del 27/10/2016 Identificativo Atto n. 756 DIREZIONE GENERALE SVILUPPO ECONOMICO Oggetto IMPEGNO DI SPESA DI EURO 150.000,00 A FAVORE DELLA FONDAZIONE IL VITTORIALE DEGLI ITALIANI CON SEDE

Dettagli

DECRETO N. 589 Del 02/02/2016

DECRETO N. 589 Del 02/02/2016 DECRETO N. 589 Del 02/02/2016 Identificativo Atto n. 47 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO Oggetto APPROVAZIONE DELL ELENCO DEI BENEFICIARI DELLA DOTE SCUOLA PER LA COMPONENTE BUONO SCUOLA

Dettagli

Regione Umbria. Giunta Regionale DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N SEDUTA DEL 03/11/2016

Regione Umbria. Giunta Regionale DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N SEDUTA DEL 03/11/2016 Regione Umbria Giunta Regionale DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 1248 SEDUTA DEL 03/11/2016 OGGETTO: Attuazione DPCM 30 agosto 2016 Riparto del contributo di 70 milioni di euro per l'anno 2016 a

Dettagli

Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n Mercoledì 15 marzo 2017

Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n Mercoledì 15 marzo 2017 Bollettino Ufficiale 921 Comunicato regionale 6 marzo 2017 - n. 40 D.g.r. 31 maggio 2010, n. 84 - Pubblicazione dell Elenco regionale dei Centri di Aiuto alla Vita (CAV) alla data del 31 dicembre 2016

Dettagli

Direzione Servizi Sociali /019 Area Servizi Sociali Servizio Prevenzione alle Fragilità Sociali Ufficio Assistenza Economica

Direzione Servizi Sociali /019 Area Servizi Sociali Servizio Prevenzione alle Fragilità Sociali Ufficio Assistenza Economica Direzione Servizi Sociali 2017 02449/019 Area Servizi Sociali Servizio Prevenzione alle Fragilità Sociali Ufficio Assistenza Economica CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 142 approvata

Dettagli

Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n Mercoledì 15 marzo 2017

Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n Mercoledì 15 marzo 2017 Bollettino Ufficiale 921 Serie Ordinaria n. 11 - Mercoledì 15 marzo 2017 Comunicato regionale 6 marzo 2017 - n. 40 D.g.r. 31 maggio 2010, n. 84 - Pubblicazione dell Elenco regionale dei Centri di Aiuto

Dettagli

SEDE ISPETTORATO MICOLOGICO INDIRIZZO TELEFONO ORARI DI APERTURA

SEDE ISPETTORATO MICOLOGICO INDIRIZZO TELEFONO ORARI DI APERTURA ASL DI RIFERIMENTO BERGAMO SEDE ISPETTORATO MICOLOGICO INDIRIZZO TELEFONO ORARI DI APERTURA BERGAMO - Ufficio Sanità Pubblica via B. Palazzo n. 130 035 2270 499/ 561/579/829 Lunedì h. 9:00-12:00 e 14:30-16:30

Dettagli

DECRETO N Del 22/09/2016

DECRETO N Del 22/09/2016 DECRETO N. 9227 Del 22/09/2016 Identificativo Atto n. 322 DIREZIONE GENERALE SICUREZZA, PROTEZIONE CIVILE E IMMIGRAZIONE Oggetto ORDINANZA C.D.P.C. 3 MARZO 2015, N. 226, ART. 10, COMMA 4 - LIQUIDAZIONE

Dettagli

DECRETO N Del 17/06/2016

DECRETO N Del 17/06/2016 DECRETO N. 5706 Del 17/06/2016 Identificativo Atto n. 129 DIREZIONE GENERALE SPORT E POLITICHE PER I GIOVANI Oggetto APPROVAZIONE DEL BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DEI COMITATI/DELEGAZIONI

Dettagli

Ripartizione del Fondo nazionale per le politiche sociali - anno 2011.

Ripartizione del Fondo nazionale per le politiche sociali - anno 2011. MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI DECRETO 17 giugno 2011 Ripartizione del Fondo nazionale per le politiche sociali - anno 2011. IL MINISTRO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI di concerto

Dettagli

Elenco SERT COD_ISTAT_C OMUNE_UBIC AZIONE COD_STRUTT URA DENOM_STR UTTURA INDIRIZZO_U BICAZIONE COMUNE_UBI CAZIONE COD_ASL

Elenco SERT COD_ISTAT_C OMUNE_UBIC AZIONE COD_STRUTT URA DENOM_STR UTTURA INDIRIZZO_U BICAZIONE COMUNE_UBI CAZIONE COD_ASL COD_ASL COD_STRUTT URA DENOM_STR UTTURA INDIRIZZO_U BICAZIONE COD_ISTAT_C OMUNE_UBIC AZIONE 302 302008103 NOA GARDA VIA UMBERTO I 017170 Salò COMUNE_UBI CAZIONE 305 305004501 SERT MERATE VIA S. MARIA DI

Dettagli

Città di Seregno DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE N. 455 DEL AREA POLITICHE EDUCATIVE E SOCIALI

Città di Seregno DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE N. 455 DEL AREA POLITICHE EDUCATIVE E SOCIALI Città di Seregno DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE N. 455 DEL 07-08-2015 OGGETTO: EROGAZIONE BUONI SOCIALI A SOSTEGNO DEGLI ONERI PER IL TRASPORTO DEI MINORI DISABILI FREQUENTANTI L ISTITUTO LA NOSTRA FAMIGLIA

Dettagli

DIREZIONE SOCIALE. DGR 856 del 25/10/2013 in attuazione alla DGR X/116 del 14/05/2013

DIREZIONE SOCIALE. DGR 856 del 25/10/2013 in attuazione alla DGR X/116 del 14/05/2013 DIREZIONE SOCIALE DGR 856 del 25/10/2013 in attuazione alla DGR X/116 del 14/05/2013 Premessa Vista la normativa della Regione Lombardia: DGR X/116 del 14/05/2013: Determinazione in ordine all istituzione

Dettagli

DECRETO N Del 26/05/2017

DECRETO N Del 26/05/2017 DECRETO N. 6171 Del 26/05/2017 Identificativo Atto n. 324 DIREZIONE GENERALE SVILUPPO ECONOMICO Oggetto IMPEGNO DI SPESA DI EURO 50.000,00 A FAVORE DELLA FONDAZIONE IL VITTORIALE DEGLI ITALIANI CON SEDE

Dettagli

Regione Siciliana Assessorato dell'istruzione e della formazione professionale Dipartimento dell'istruzione e della formazione professionale

Regione Siciliana Assessorato dell'istruzione e della formazione professionale Dipartimento dell'istruzione e della formazione professionale Il Dirigente Generale Servizio I Programmazione per gli interventi in materia di formazione professionale Oggetto: impegno della somma di euro 3.217.009,61 per l erogazione del saldo, sul capitolo di spesa

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE nella persona della Dott.ssa Paola Lattuada

IL DIRETTORE GENERALE nella persona della Dott.ssa Paola Lattuada AGENZIA DI TUTELA DELLA SALUTE DELL INSUBRIA DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n. 202 del 13.04.2017 (Tit. di class. 01/06/03) Oggetto: AFFIDAMENTO TRIENNALE DEL SERVIZIO DI CATTURA E TRASPORTO DI CANI

Dettagli

DECRETO N Del 24/03/2017

DECRETO N Del 24/03/2017 DECRETO N. 3299 Del 24/03/2017 Identificativo Atto n. 202 DIREZIONE GENERALE SVILUPPO ECONOMICO Oggetto REVOCA DEL DECRETO N. 2451 DEL 8 MARZO 2017 AVENTE AD OGGETTO APPROVAZIONE DEL BANDO "FINANZA & E-COMMERCE"

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 14 DEL 20/1/2016

DETERMINAZIONE N. 14 DEL 20/1/2016 Agenzia di Tutela della Salute di Brescia Sede Legale: viale Duca degli Abruzzi, 15 25124 Brescia l. 030.38381 Fax 030.3838233 - www.ats-brescia.it - informa@ats-brescia.it Posta certificata: protocollo@pec.ats-brescia.it

Dettagli

DECRETO N Del 17/02/2017

DECRETO N Del 17/02/2017 DECRETO N. 1655 Del 17/02/2017 Identificativo Atto n. 55 DIREZIONE GENERALE SICUREZZA, PROTEZIONE CIVILE E IMMIGRAZIONE Oggetto ORDINANZA CAPO DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE 28/11/2014, N. 208 PRIMI

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 131 del

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 131 del 54109 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 26 ottobre 2016, n. 1663 Variazione al Bilancio di previsione 2016, ed al Bilancio Pluriennale 2016-2018, Documento tecnico di accompagnamento e al Bilancio gestionale

Dettagli

Bando morosita' incolpevole anno 2016 Riparto risorse assegnate ai Comuni scadenza

Bando morosita' incolpevole anno 2016 Riparto risorse assegnate ai Comuni scadenza Bando morosita' incolpevole anno 2016 Riparto risorse assegnate ai Comuni scadenza 31.12.2017 Comune Prov. IMPORTO TOTALE ASSEGNATO MUNE DI ABBIATEGRASSO MUNE DI AGRATE BRIANZA MUNE DI ALME' MUNE DI ARRE

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI MONTANI ALTA VAL D ARDA Provincia di Piacenza SERVIZIO SOCIALE TERRITORIALE DELL UNIONE

UNIONE DEI COMUNI MONTANI ALTA VAL D ARDA Provincia di Piacenza SERVIZIO SOCIALE TERRITORIALE DELL UNIONE UNIONE DEI COMUNI MONTANI ALTA VAL D ARDA Provincia di Piacenza.. SERVIZIO SOCIALE TERRITORIALE DELL UNIONE DETERMINAZIONE N. 6 DEL 26.01.2016 Oggetto: SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ACCREDITATO A

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 29 DELIBERAZIONE 10 luglio 2017, n. 753

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 29 DELIBERAZIONE 10 luglio 2017, n. 753 152 19.7.2017 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 29 DELIBERAZIONE 10 luglio 2017, n. 753 Legge 112/2016 - approvazione del Programma attuativo di cui al comma 2 dell art. 6 del DM 23 novembre

Dettagli

DECRETO N. 354 Del 25/01/2016

DECRETO N. 354 Del 25/01/2016 DECRETO N. 354 Del 25/01/2016 Identificativo Atto n. 20 DIREZIONE GENERALE CULTURE, IDENTITA' E AUTONOMIE Oggetto RIDETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO ASSEGNATO ALLA SOCIETÀ OPERAIA DI MUTUO SOCCORSO DI VOGHERA

Dettagli