VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione ordinaria Seduta Pubblica di I^ convocazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione ordinaria Seduta Pubblica di I^ convocazione"

Transcript

1 COPIA Delibera N. 65 COMUNE DI MIRANO Provincia di Venezia Servizio Segreteria SEGR./alm VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione ordinaria Seduta Pubblica di I^ convocazione OGGETTO: O.D.G. SUL GIOCO D AZZARDO L anno duemilatredici addì ventisei del mese di settembre alle ore nella Sala dell Auditorium "Madre Teresa di Calcutta" Barchesse di Villa Errera, su convocazione della Presidente del Consiglio avvenuta a mezzo avvisi scritti, debitamente notificati, si è riunito il Consiglio Comunale. Eseguito l appello risultano: N Cognome e nome Presente Assente N Cognome e nome Presente Assente 1. PAVANELLO MARIA ROSA X 2. BOVO DORA X 3. PETROLITO GABRIELE X 4. BRANDOLINO ERICA X 5. POLITI TOMMASO X 6. COLETTO MASSIMO X 7. ROSTEGHIN FIORENZO X 8. CONTI LUISA X 9. CIBIN RENATA X 10. BOLDRIN GIOVANNI X 11. BABATO GIORGIO X 12. PASQUALETTO MARTINA X 13. MARCHIORI MARCO X 14. MILAN ANTONIO X 15. BALLEELLO MARINA X 16. DALLA COSTA LUCIO X 17. SACCON GIAMPIETRO X Partecipa alla seduta il Signor LONGO SILVANO, Segretario Generale del Comune. La Signora CIBIN RENATA nella sua qualità di PRESIDENTE assume la presidenza e, constatato legale il numero degli intervenuti, dichiara aperta la seduta. La Presidente chiede al Consiglio di deliberare sull oggetto sopra indicato. Deliberazione del Consiglio Comunale N. 65 del 26/09/2013 1

2 I Consiglieri Petrolito Gabriele e Dalla Costa Lucio sono assenti giustificati. Assistono alla seduta gli assessori: Vianello Federico, Salviato Giuseppe, Tomaello Annamaria e Zara Cristian. Scrutatori: Bovo Dora, Rosteghin Fiorenzo, Balleello Marina. - trascrizione integrale interventi - ^^^^^^^^^ La Presidente del Consiglio Comunale Renata Cibin: legge l O.d.G. relativo MANIFESTO DEI SINDACI PER LA LEGALITA CONTRO IL GIOCO D AZZARDO - allegato sub a). La cons. Marina Balleello: premetto che io sono tra i firmatari di quell ordine del giorno, quindi non c è problema sui contenuti, però, mentre lei ci accingeva a darne lettura, abbiamo fatto una riflessone comune della serie che questi ordini del giorno, sembra sempre, che trattino dei massimi sistemi, ma poi magari sarebbe anche giusto calarli nella realtà, nella pratica della nostra vita politica ed amministrativa per cui, se tutti sono d accordo, pensiamo, chiediamo, se si può integrare con un ulteriore impegno per l amministrazione comunale di includere nelle convenzioni per la concessione in uso di aree o strutture pubbliche il divieto di installazione di slot machine e di macchine per il gioco d azzardo. La cons. Luisa Conti: io ho cercato di approfondire un attimo questa questione del gioco d azzardo perché abbiamo aderito come Centro di Servizio Volontariato alla Campagna mettiamoci in gioco che è la campagna che lega l ANCI ed è uno dei problemi, uno dei punti più forti è questo. Questi ordini del Giorno e sono molto d accordo che non deve rimanere un O.d.G. chiuso qua dentro, ma da questo Consiglio Comunale, se possibile, devono scaturire delle azioni molto forti e importanti per sensibilizzare anche la gente perché siamo veramente di fronte ad una patologia che ha dei costi sociali e morali altissimi, però uno dei primi punti sollevati dall ANCI e mi sembra che sia anche questo, è quello di sostenere, avanzare proposte di regolamentazione di fronte al diffondersi ormai senza limiti del gioco d'azzardo e nell incontro che è stato fatto, nel Coordinamento Regionale, era emerso che alcune amministrazioni, alcuni comuni che sostenendo da parte del Sindaco in diritto alla salute e, quindi, il compito del Sindaco che difende la salute dei cittadini, che aveva vietato l apertura di alcune sale giochi, c è stato poi una risposta da parte... Allora io sono assolutamente d accordo di mettere in atto tutte le strategie che aiutino le Amministrazioni Comunali e la nostra Sindaca ad impedire il diffondersi ulteriore di queste macchinette, su questo sono d accordo e finisco qui. Faremo qualcosa, secondo me, importante, abbiamo preso spunto dall O.d.G. che era nato dalla proposta di Saccon che poi è diventata una proposta della Commissione, del Consiglio, quindi è giusto, secondo me, dare un seguito anche operativo. La Presidente del Consiglio Comunale Renata Cibin: cons. Balleello la prego di continuare il suo intervento e di concluderlo così capiamo bene. La cons. Marina Balleello: ringrazio per l integrazione, ma non era nella direzione di porre un divieto generale che contrasta con le norme della liberalizzazione, cioè, ci deve essere, come dicevo prima, un impegno dell Amministrazione a disincentivare nelle proprie strutture pubbliche, aree, spazi coperti, a disincentivare, l installazione di slot machine o di macchine per il gioco d azzardo e voglio fermarmi qui. La Sindaca ha capito, abbiamo capito tutti questo, allora per il futuro io credo che, se tutti sono d accordo, proporrei un azione nella nostra realtà. Un azione forte perché è inutile dire votiamo l O.d.G., anzi, votiamo si, ma facciamo anche qualcosa di concreto, ovvero impegniamo l amministrazione comunale a includere nelle convenzioni per la concessione Deliberazione del Consiglio Comunale N. 65 del 26/09/2013 2

3 in uso di aree o strutture pubbliche, quindi proprietà nostra, il divieto di installazione di slot machine e di macchine per il gioco d azzardo perché ci esporremo veramente al ridicolo se non fossimo primi noi che abbiamo strutture che diamo in concessione, che abbiamo aree che diamo in concessione a compiere la prima azione in questa direzione. Non si vorrebbe mai che un domani qualcuno ci dicesse: avete votato l O.d.G. dell ANCI Nazionale? Però andate a guardare a casa vostra. Ho concluso, chiedo alla Presidente, se vuole, di aprire agli interventi, in ogni caso di porre in votazione la proposta di emendamento con l inserimento nel dispositivo finale di questo ultimo punto, grazie. La Sindaca Maria Rosa Pavanello: oltre l emendamento direi comunque di aggiungere convenzioni future perché le convenzioni in essere non si possono variare e io metterei comunque una virgoletta alla fine fatti salvi gli obblighi di legge La cons. Marina Balleello: ma le convenzioni verranno prese in mano dal nostro dirigente quando vigilerà sulla legittimità dell atto, un atto politico non ha gli obblighi di legge mi perdoni, gli obblighi di legge saranno citati nelle convenzioni future. Il cons. Giovanni Boldrin: legge l allegata nota (all. sub b). Il cons. Giampietro Saccon: volevo dire che questa sera finalmente arriva, approda, in Consiglio Comunale un Ordine del Giorno che era stato stimolato da una mia interrogazione e che ho immediatamente sottoscritto nel momento in cui la Commissione l aveva licenziato nel testo attuale e poi questa sera parlando con gli amici consiglieri di minoranza avevamo ulteriormente, all ultimo minuto, così pensato a questa ultima integrazione, probabilmente il documento è ancora molto riduttivo nel senso che di cose se ne possono inserire tante ancora, ma al di là di quello che si scrive sulla carta, il senso sia proprio quello che si coglie questa sera, incominciamo con gesti concreti e soprattutto far sentire la voce dal basso, perché mi da questa sensazione. Io mi sono documentato in passato e poi anche in questi giorni leggevo un po di docomentazione, basta aprire internet e di documentazione ce né tantissima. Mi fa piacere che questa sera si porti avanti un discorso che a vertici alti, a Roma, la Lega Nord e in alcuni frangenti con il Movimento 5 Stelle sembrano siano stati gli unici a credere in un progetto di rivisitazione di tutta la normativa che riguarda questa materia. Sciorinare numeri in questo momento di cosa significa ludopatia ecc. penso che sia inutile perché stiamo parlando di un qualcosa similabile a quelle che sono le problematiche legate al mondo della droga. E stata da poco riconosciuta come malattia per cui con i centri SERT che intervengono, nascono questa associazioni, però dà la sensazione che sia nata per la prima volta e, questo mi fa piacere, che dal territorio, trasversalmente, tutti Comuni, tutte le Amministrazioni, indipendentemente dal colore, comprendono il problema forse perché magari sono quelli che lo vivono in prima persona, vedendo sul territorio le persone, vedendo le situazioni segnalate dai servizi sociali, vedendo tutta una serie di situazioni che però purtroppo quando arriviamo al di là del Po, in senso verticistico, ossia che andiamo nei palazzi alti, i ragionamenti muoiono completamente a fronte di migliaia di altri interessi. Interessi che sono forse troppo grossi per noi da sconfiggere e pensiamo solo, giustamente diceva il cons. Boldrin, l importanza di quella mozione che è stata proposta dai senatori della Lega e che, inaspettatamente, è passata, il Governo è stato battuto. Una cosa buona, nel senso che, iniziamo a dare qualche segnale, per un anno blocchiamo tutte le nuove concessioni. E' passata perché, probabilmente, più di qualcuno ci credeva in questa cosa, comprendeva il problema, poi rivestiti i panni del politico o della corrente del gruppo, del partito politico, improvvisamente tutti, basta vedere il senatore Casson che immediatamente dopo dice ritratta tutto, è avvenuto in un momento di grande confusione in aula, in pratica si è trattato di un errore di votazione non solo questo, passa questo provvedimento che è un provvedimento interlocutorio, il MEF disperato, il MEF dice: E un atto illegittimo del governo, attualmente il gioco d azzardo porta circa 6 miliardi di euro nelle Deliberazione del Consiglio Comunale N. 65 del 26/09/2013 3

4 casse e allora erano già con il pallottoliere che facevano i conti di questo provvedimento cosa comportava, addirittura dicevano, attenzione perché questo aprirà un contenzioso con più di 200 operatori i quali hanno già in corso la pratica per l apertura di nuove sale gioco; poi dicono: attenzione che ci sarà uno spostamento verso il gioco illegale non controllato. Basta aprire il sito del monopolio di Stato che dovrebbe essere governativo, istituzionale, è la miglior pubblicità di tutti i sistemi di gioco che ci sono adesso, per cui rendiamoci conto... Addirittura Confindustria, apriti cielo, dice: apprendiamo con sconcerto e grande preoccupazione che oggi il Senato ha approvato una mozione presentata dalla Lega Nord che impegna il Governo a varare una moratoria di 12 mesi, dobbiamo invitare il Governo a sospendere immediatamente questo provvedimento perché nel settore lavorano oltre duecento mila persone che vedranno a rischio il loro posto di lavoro. Per cui ognuno ha le sue ragioni, magari qualcuno è anche vera da difendere, rendiamoci conto che il gioco d azzardo, come è concepito adesso è una delle maggiori entrate per il nostro Governo, per cui effettivamente, per chi è lì a governare effettivamente sarà dura, molto dura raccogliere le istanze che provengono dai cittadini che invece vivono il dramma di avere in famiglia persone che purtroppo sono state colpite da queste attività, per cui, ben venga, secondo me e vi ringrazio anche dell accoglimento della nostra integrazione che abbiamo voluto portare e volevo chiudere come aveva aperto all inizio con la mia interrogazione invitando le Commissioni e chi di competenza perchè questa sera vorremmo non fosse un atto conclusivo di un iter burocratico di un interrogazione trasformata in un ordine di giorno e questa sera ci siamo tutti lavati la coscienza. Invece questa sera inizia l impegno quello vero e proprio come Amministrazione di dare dei segnali forti in qualunque situazione per far capire che l amministrazione, per quello che può fare, controlla questi fenomeni per cercare di evitarli. La Presidente del Consiglio Comunale Renata Cibin: terminata la discussione, prima di mettere in votazione questo emendamento, suggerisco di aggiungere alla parola pubbliche anche quella comunali, quelle che non dipendono dal Comune. Rileggo la proposta di emendamento che verrà messo all ultimo punto dell o.d.g.: impegna l Amministrazione Comunale ad includere nelle future convenzioni per la concessione in uso di aree o strutture pubbliche il divieto di installazione si slot-machine e macchine per il gioco d azzardo. Messo in votazione l emendamento lo stesso viene approvato all unanimità CON VOTI favorevoli 15, espressi per alzata di mano dai n. 15 componenti il Consiglio Comunale, presenti e votanti. Messo in votazione l o.d.g. comprensivo dell emendamento, lo stesso viene approvato all unanimità CON VOTI favorevoli 15, espressi per alzata di mano dai n. 15 componenti il Consiglio Comunale, presenti e votanti. IL CONSIGLIO COMUNALE CON VOTI favorevoli unanimi, espressi per alzata di mano dai n. 15 componenti il Consiglio Comunale, presenti e votanti D E L I B E R A 1) DI APPROVARE l'o.d.g.: MANIFESTO DEI SINDACI PER LA LEGALITA CONTRO IL GIOCO D AZZARDO con l emendamento letto ed inserito all ultimo punto, nel testo qui sotto riportato: Deliberazione del Consiglio Comunale N. 65 del 26/09/2013 4

5 MANIFESTO DEI SINDACI PER LA LEGALITA CONTRO IL GIOCO D AZZARDO IL CONSIGLIO COMUNALE DI MIRANO PREMESSO CHE IL GIOCO D AZZARDO LEGALE IN ITALIA RAPPRESENTA: miliardi di fatturato, il 4% del PIL nazionale e la 3^ industria italiana; - 8 miliardi di tasse; - Il 12% della spesa delle famiglie italiane; - Il 15% del mercato europeo del gioco d azzardo e il 4,4% del mercato mondiale; slot machine; locali e agenzie autorizzate; - 15 milioni di giocatori abituali; - 3 milioni a rischio patologico con circa giocatori patologtici (stima OMS); miliardi l anno necessari per curare i dipendenti dal gioco patologico; CONSIDERATO CHE - Questi sono i numeri del gioco d azzardo, incentivato dalla legge, che sta distruggendo le persone, le famiglie, le comuinità; - Il gioco d azzardo sottrae ore di lavoro, alla vita effettiva, al tempo libero, e produce sofferenza psicologica, di relazione, educatyiva, materiale, di aspettativa, di futuro; - Altera i presupposti morali e sociali degli italiani, sostituendo con l azzardo i valori fondati sul lavoro, sulal fatica o sui talenti; - Sono a rischio la serenità, i legami e la sicurezza di tante famniglie e delle nsotre Comunità; - Spesso intorno ai luoghi del giocp d azzardo si organizza la microcriminalità dei furti, degli scippi e dell usura, ma anche la criminalità organizzata; - Il gioco d azzardo lecito è materia statale, e i Sindaci non hanno alcun potere regolativo, ispettivo e autorizzativo; Condividendo il Manifesto dei Sindaci per la legalità contro il gioco d azzardo promosso da Lega autonomie e Terre di Mezzo. Già sottoscritto da numerosi Comuni Italiani; IMPEGNA L AMMINISTRAZIONE COMUNALE A DARE L ADESIONE AL MANIFESTO ED A: - Favorire l organizzazione in RETE dei Comuni consapevoli che insieme si è più forti e si può contrastare la diffusione del gioco d azzardo; - Favorire RETI SOVRATERRITORIALI con le ASL per monitorare, prevenire, contrastare ilgioco d azzardo e curare i giocatori patologici: - Favorire occasioni di FORMAZIONE degli amministratorii, degli operatori, degli esercenti e dei cittadini, consapevoli del ruolo insostituibile della cultura per conoscere e comprendere la portata e le conseguenze del gioco d azzardo, costruire nuovi atteggiamenti e nuove mentalità, recuperare i valori fondanti delle nostre società basati sul lavoro, sull impegno e sui talenti; - UTILIZZARE GLI STRUMENTI DISPONIBILI per esercitare tutte le attività possibili di contrasto al gioco d azzardo; - ESPRIMERE il disaccordo con il disposto del D.L. 102/13 che prevede un ariduzione da 2,5 miliardi di Euro a soli 600 milioni, dovuiti da alcune società di slot-machine, per il danno erariale di cui alla Sentenza della Corte dei Conti del 17 febbraio 2012; - IMPEGNARE l Amministrazione Comunale ad includere nelle future convenzioni per la concessione in uso di aree o strutture pubbliche il divieto di installazione di slot-machine e macchine per il gioco d azzardo. ^^^^^^^^^^^^^^^ Deliberazione del Consiglio Comunale N. 65 del 26/09/2013 5

6 la seduta consiliare termina alle ore Deliberazione del Consiglio Comunale N. 65 del 26/09/2013 6

7 Del che si è redatto il presente verbale che, previa lettura, viene approvato e sottoscritto. LA PRESIDENTE F.to CIBIN RENATA IL SEGRETARIO GENERALE F.to LONGO SILVANO PUBBLICAZIONE Copia della presente deliberazione è stata affissa oggi all ALBO PRETORIO per la prescritta PUBBLICAZIONE di GG. 15, a mente dell art comma del D. L.vo , n. 267, e registrata al reg. Pubbl. N Lì, 11 ottobre 2013 IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO F.to LAZZARINI VALERIA La presente deliberazione, pubblicata all Albo pretorio del Comune come sopra, è divenuta esecutiva il giorno 21 ottobre 2013 ai sensi del 3 comma dell art. 134 del D. L.vo , n Lì, 22 ottobre 2013 IL SEGRETARIO GENERALE Deliberazione del Consiglio Comunale N. 65 del 26/09/2013 7

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione ordinaria Seduta Pubblica di I^ convocazione

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione ordinaria Seduta Pubblica di I^ convocazione COPIA Delibera N. 63 COMUNE DI MIRANO Provincia di Venezia Servizio Segreteria SERV.FIN./S.G./alm VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione ordinaria Seduta Pubblica di I^ convocazione OGGETTO:

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Comune di Lazise Provincia di Verona n. 223 Registro deliberazioni del 19-12-2013 C O P I A VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE O G G E T T O ADESIONE AL MANIFESTO DEI SINDACI PER LA LEGALITÀ

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA Delibera N. 39 COMUNE DI MIRANO Provincia di Venezia Servizio Segreteria PATRIMONIO/edb VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Individuazione dell Auditorium "M. Teresa di Calcutta"

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI VALLE DEL SOSIO

UNIONE DEI COMUNI VALLE DEL SOSIO UNIONE DEI COMUNI VALLE DEL SOSIO Provincia di Palermo ********** VERBALE DI DELIBERAZIONE DELL ASSEMBLEA N. 07 DEL 26/04/2011 PRESA ATTO SURROGA DEL CONSIGLIERE DIMISSIONARIO VETRANO OGGETTO: VINCENZO,

Dettagli

Deliberazione del Consiglio Comunale - COPIA. Delibera N. 41 in data 26.09.2013. Sessione SEDUTA ORDINARIA di prima convocazione

Deliberazione del Consiglio Comunale - COPIA. Delibera N. 41 in data 26.09.2013. Sessione SEDUTA ORDINARIA di prima convocazione Deliberazione del Consiglio Comunale - COPIA Delibera N. 41 in data 26.09.2013 Sessione SEDUTA ORDINARIA di prima convocazione ADESIONE AL MANIFESTO DEI SINDACI PER LA LEGALITA CONTRO IL GIOCO D AZZARDO.

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO

COMUNE DI ROSSANO VENETO COPIA WEB Deliberazione N. 42 In data 25.09.2014 Prot. N. 14229 OGGETTO: COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale Sessione ordinaria

Dettagli

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO

COMUNE DI FARRA DI SOLIGO COMUNE DI FARRA DI SOLIGO PROVINCIA DI TREVISO COPIA Deliberazione n. 70 del 11-05-2015 Comunicata ai capigruppo consiliari il 26-05-2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Oggetto: Manifesto

Dettagli

COMUNE DI PIOMBINO DESE PROVINCIA DI PADOVA

COMUNE DI PIOMBINO DESE PROVINCIA DI PADOVA C O P I A COMUNE DI PIOMBINO DESE PROVINCIA DI PADOVA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 18 Sessione ordinaria seduta pubblica di 1^ convocazione Verbale letto, approvato e sottoscritto

Dettagli

N. 39/2014 Seduta del 08.04.2014

N. 39/2014 Seduta del 08.04.2014 DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 39/2014 Seduta del 08.04.2014 OGGETTO ORDINE DEL GIORNO A SOSTEGNO DELLA PROPOSTA DI LEGGE REGIONALE N.397 AVENTE IN OGGETTO NORME PER CONTRASTARE E PREVENIRE LA

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 44 Seduta del 28 settembre 2006 IL CONSIGLIO COMUNALE VISTI i verbali delle sedute del 12.06.06 (deliberazioni n. 23, 24, 25, 26, 27), del 4.07.2006 (deliberazioni

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una modifica dell ordine del giorno? (Voci confuse). Io direi che per logica

Dettagli

DELIBERAZIONE COPIA DEL CONSIGLIO COMUNALE

DELIBERAZIONE COPIA DEL CONSIGLIO COMUNALE COMUNE DI BORGETTO Provincia di Palermo DELIBERAZIONE COPIA DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N 3 Del 26 Gennaio 2015 L anno Duemilaquindici il giorno Ventisei del mese di Gennaio alle ore 10:00, nella

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

Delib. n. 190-9.12.2013 N. 115043 P.G.

Delib. n. 190-9.12.2013 N. 115043 P.G. Delib. n. 190-9.12.2013 N. 115043 P.G. OGGETTO: Mozione presentata dai gruppi consiliari PD- Partito Democratico Del Bono Sindaco, Civica per Del Bono Sindaco, Al Lavoro con Brescia, Brescia per Passione,

Dettagli

CITTÀ DI ISPICA Provincia di Ragusa

CITTÀ DI ISPICA Provincia di Ragusa Letto, confermato e sottoscritto IL SEGRETARIO GENERALE IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO F.TO: B. BUSCEMA F.TO: G. QUARRELLA CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE La presente deliberazione verrà affissa all albo Pretorio

Dettagli

C O M U N E D I C E R V I G N A N O D E L F R I U L I PROVINCIA DI UDINE

C O M U N E D I C E R V I G N A N O D E L F R I U L I PROVINCIA DI UDINE C O M U N E D I C E R V I G N A N O D E L F R I U L I PROVINCIA DI UDINE Verbale di deliberazione della GIUNTA COMUNALE Registro delibere di Giunta Comunale COPIA N. 4 OGGETTO: Adesione Progetto Unicef

Dettagli

(Durante la discussione entra in aula l assessore Tentorio ed esce il consigliere Personeni; sono presenti n. 34 consiglieri).

(Durante la discussione entra in aula l assessore Tentorio ed esce il consigliere Personeni; sono presenti n. 34 consiglieri). Il Presidente propone la trattazione dell ordine del giorno urgente presentato dal gruppo consiliare Lega Nord Lega Lombarda avente per oggetto: Accesso al contributo regionale per l installazione di pannelli

Dettagli

COMUNE DI DUE CARRARE PROVINCIA DI PADOVA

COMUNE DI DUE CARRARE PROVINCIA DI PADOVA COMUNE DI DUE CARRARE PROVINCIA DI PADOVA ORIGINALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 1 Verbale letto, approvato e Sottoscritto IL PRESIDENTE Vason Sergio IL SEGRETARIO COMUNALE Sessione

Dettagli

Comune di San Giorgio di Mantova

Comune di San Giorgio di Mantova Comune di San Giorgio di Mantova P i azz a dell a Repu bbl ica, 8. T e l 037 6 2731 11 F ax 037 6 2731 54 p. e. c. c o m u n e. s an g io r g i o di m an t o v a@p e c. r e g ione.lombardia. it C. F. 800

Dettagli

COMUNE DI VILLARICCA PROVINCIA DI NAPOLI

COMUNE DI VILLARICCA PROVINCIA DI NAPOLI COMUNE DI VILLARICCA PROVINCIA DI NAPOLI ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 39 DEL 25.06.2014 OGGETTO: Ordine del Giorno contro le discriminazioni in tema di RC auto. L Anno Duemilaquattordici

Dettagli

DEL CONSIGLIO COMUNALE

DEL CONSIGLIO COMUNALE COPIA COMUNE DI MONTECATINI VAL DI CECINA PROVINCIA DI PISA DELIBERAZIONE N. 72 in data: 09.08.2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: TRIBUTO COMUNALE SUI RIFIUTI E SERVIZI (TARES).

Dettagli

CITTA DI MORBEGNO Provincia di Sondrio

CITTA DI MORBEGNO Provincia di Sondrio CITTA DI MORBEGNO Provincia di Sondrio Deliberazione numero: 85 In data: 30/04/2015 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ADESIONE AL PROGRAMMA DONARE GLI ORGANI:UNA SCELTA IN COMUNE L'anno duemilaquindici

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA. MISSIONE IN LOMBARDIA 8 febbraio 2011 PRESIDENZA PROVVISORIA DEL SENATORE GENNARO CORONELLA. La seduta inizia alle 18.06.

BOZZA NON CORRETTA. MISSIONE IN LOMBARDIA 8 febbraio 2011 PRESIDENZA PROVVISORIA DEL SENATORE GENNARO CORONELLA. La seduta inizia alle 18.06. 1/5 MISSIONE IN LOMBARDIA 8 febbraio 2011 PRESIDENZA PROVVISORIA DEL SENATORE GENNARO CORONELLA La seduta inizia alle 18.06. PRESIDENTE. Buonasera. Ringrazio il presidente di Confindustria della provincia

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA Delibera N. 184 COMUNE DI MIRANO Provincia di Venezia Servizio Segreteria SVILUPPO ORGANIZZATIVO/edb VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: DELIBERA DI INDIRIZZO PER LA SCELTA DI

Dettagli

COMUNE DI CAMPAGNOLA EMILIA PROVINCIA DI REGGIO NELL EMILIA

COMUNE DI CAMPAGNOLA EMILIA PROVINCIA DI REGGIO NELL EMILIA DELIBERAZIONE N. 17 profilo 993 OGGETTO: CONSIGLIO COMUNALE Adesione al Protocollo d'intesa ANCI Sezione Regione Emilia Romagna. - Agenzia delle Entrate Direzione Regionale dell'emilia Romagna per contrasto

Dettagli

DEL CONSIGLIO COMUNALE

DEL CONSIGLIO COMUNALE COPIA COMUNE DI MONTECATINI VAL DI CECINA PROVINCIA DI PISA -------------- DELIBERAZIONE N. 71 in data: 27.11.2008 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: COMUNICAZIONI DEL SINDACO L anno

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA Delibera N. 99 COMUNE DI MIRANO Provincia di Venezia Servizio Segreteria PUBBLICA ISTRUZIONE/edb VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Presa d atto del contratto di cessione crediti

Dettagli

N. 10/2013 Seduta del 20.11.2013

N. 10/2013 Seduta del 20.11.2013 VERBALE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 10/2013 Seduta del 20.11.2013 L anno 2013 addì 20 del mese di novembre alle ore 20.10 nella Residenza Municipale, previa convocazione con avvisi scritti, tempestivamente

Dettagli

COMUNE DI REANA DEL ROJALE PROVINCIA DI UDINE

COMUNE DI REANA DEL ROJALE PROVINCIA DI UDINE COMUNE DI REANA DEL ROJALE PROVINCIA DI UDINE Copia conforme ANNO 2010 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 00043 del Reg. Delibere OGGETTO: MOZIONE PRESENTATA DAI CONSIGLIERI "FUARCE ROJAL

Dettagli

COMUNE DI BERTIOLO Provincia di Udine

COMUNE DI BERTIOLO Provincia di Udine COMUNE DI BERTIOLO Provincia di Udine Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale COPIA Numero 37 Oggetto: L.R. 14/02 - ART. 7. APPROVAZIONE INTEGRAZIONE AL PROGRAMMA TRIENNALE 2013-2015 E ALL'ELENCO

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SETTORE ECONOMICO-FINANZIARIO

IL RESPONSABILE DEL SETTORE ECONOMICO-FINANZIARIO COMUNE DI CAPUA PROVINCIA DI CASERTA Medaglia d Oro al Valor Civile di deliberazione del Numero Data O g g e t t o 58 19.11.2010 Programma di rinegoziazione dei prestiti concessi dalla Cassa Depositi e

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza Ordinaria di 1^ convocazione-seduta Pubblica

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza Ordinaria di 1^ convocazione-seduta Pubblica ORIGINALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza Ordinaria di 1^ convocazione-seduta Pubblica DELIBERA 31 DEL 29/09/2014 RICOGNIZIONE STATO DI ATTUAZIONE DEI PROGRAMMI E VERIFICA DEGLI EQUILIBRI

Dettagli

PUNTO 2 ALL ORDINE DEL GIORNO: Gianfranco Bartoloni per l esposizione del punto. tantissimi anni quali sono catastalmente i confini

PUNTO 2 ALL ORDINE DEL GIORNO: Gianfranco Bartoloni per l esposizione del punto. tantissimi anni quali sono catastalmente i confini Prego Assessore. Gianfranco Bartoloni per l esposizione del punto. PRESIDENTE: Passo la parola all Assessore DI CIAMPINO - APPARTENENZA TRA IL COMUNE DI MARINO E IL COMUNE - PIANO DI VARIAZIONE AMBITO

Dettagli

COMUNE DI PRATO SESIA Provincia di Novara

COMUNE DI PRATO SESIA Provincia di Novara COMUNE DI PRATO SESIA Provincia di Novara DELIBERAZIONE N. 18 ORIGINALE COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: Circolare n. 1278 in data 21 settembre 2010 della Cassa Depositi e

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA Delibera N. 76 COMUNE DI MIRANO Provincia di Venezia Servizio Segreteria INTERVENTI SOCIALI/edb VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Utilizzo economie di spesa per la manutenzione

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA Delibera N. 54 COMUNE DI MIRANO Provincia di Venezia Servizio Segreteria ATTIVITA CULTURALI/edb VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Adesione del Comune di Mirano a "Bimbimbici

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL SUBCOMMISSARIO PREFETTIZIO

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL SUBCOMMISSARIO PREFETTIZIO COPIA Delibera N. 38 del 11/10/2011 COMUNE DI MIRANO Provincia di Venezia Servizio Segreteria PUBBLICA ISTRUZIONE/edb VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL SUBCOMMISSARIO PREFETTIZIO (ASSUNTA CON I POTERI DELLA

Dettagli

Comune di Trevi nel Lazio (Provincia di Frosinone) Piazza I Maggio 1944 n. 1, tel. 0775/527001 fax 527097, C. F. - P.

Comune di Trevi nel Lazio (Provincia di Frosinone) Piazza I Maggio 1944 n. 1, tel. 0775/527001 fax 527097, C. F. - P. Comune di Trevi nel Lazio (Provincia di Frosinone) Piazza I Maggio 1944 n. 1, tel. 0775/527001 fax 527097, C. F. - P. IVA 00300630605 VERBALE DI ZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Copia n. 34 del 21.10.08 ---===ooooooo===---

Dettagli

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 OGGETTO: ADESIONE AL PROGETTO METANO PROMOSSO DAL COMUNE DI TORINO E PREORDINATO A LIMITARE GLI EFFETTI INQUINANTI SULL AMBIENTE DEI TRADIZIONALI GAS DI SCARICO.

Dettagli

COMUNE DI MONTE PORZIO CATONE Provincia di Roma

COMUNE DI MONTE PORZIO CATONE Provincia di Roma COMUNE DI MONTE PORZIO CATONE Provincia di Roma ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Delibera N. 23 del 9 settembre 2014 OGGETTO: REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL'IMPOSTA UNICA COMUNALE

Dettagli

COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti

COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L C O N S I G L I O C O M U N A L E N. 61 DATA 30.11.2013 OGGETTO: Conferimento di riconoscimento al Cav. Uff. Panfilo

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

Ordine del Giorno. Comune di Agrigento. Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013

Ordine del Giorno. Comune di Agrigento. Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013 Comune di Agrigento Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013 Ordine del Giorno 1. Designazione scrutatori; 2. Relazione previsionale e programmatica 2013 2015. Bilancio di Previsione 2013. Bilancio

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Comunicazione Prefettura ex art. 135 D.Lgs. 267/2000 COPIA WEB Deliberazione N. 40 in data 10/04/2015 Prot. N. 5800 COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione

Dettagli

ATTESTATO DI PUBBLICAZIONE. La presente deliberazione è stata affissa all'albo comunale in data odierna e vi rimarrà per quindici

ATTESTATO DI PUBBLICAZIONE. La presente deliberazione è stata affissa all'albo comunale in data odierna e vi rimarrà per quindici Letto, confermato e sottoscritto Il Sindaco f.to dr.ssa Elisabetta Pian Il Segretario Comunale f.to dr.ssa Ivana Bianchi Copia conforme all'originale ad uso amministrativo. Addì, 5 luglio 2013 dr.ssa Francesca

Dettagli

ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE COMUNE DI GRISOLIA PROVINCIA DI COSENZA ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 16 del Reg Data 29-07-2015 OGGETTO: Addizionale Comunale all Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche istituita

Dettagli

C O M U N E D I C E R V I G N A N O D E L F R I U L I PROVINCIA DI UDINE

C O M U N E D I C E R V I G N A N O D E L F R I U L I PROVINCIA DI UDINE C O M U N E D I C E R V I G N A N O D E L F R I U L I PROVINCIA DI UDINE Verbale di deliberazione della GIUNTA COMUNALE Registro delibere di Giunta Comunale COPIA N. 48 OGGETTO: Approvazione Protocollo

Dettagli

COPIA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE NUM. 27 DEL 06-09-2014 APPROVAZIONE REGOLAMENTO TASSA SERVIZI INDIVISIBILI (TASI)

COPIA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE NUM. 27 DEL 06-09-2014 APPROVAZIONE REGOLAMENTO TASSA SERVIZI INDIVISIBILI (TASI) COMUNE di MONTE CERIGNONE Provincia di Pesaro e Urbino Piazza Clementina, 10 61010 Monte Cerignone (PU) P.I. 00895400414 C.F. 82002090411 tel. 0541/978522 - fax 978501 - e-mail comune.moncerignone@provincia.ps.it

Dettagli

COMUNE DI S. GIUSTINA IN COLLE PROVINCIA DI PADOVA

COMUNE DI S. GIUSTINA IN COLLE PROVINCIA DI PADOVA COPIA Deliberazione nr. 15 Prot. nr. COMUNE DI S. GIUSTINA IN COLLE PROVINCIA DI PADOVA Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale Adunanza Ordinaria di 1ª convocazione - seduta Pubblica Oggetto:

Dettagli

Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale

Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale COMUNE DI MEZZAGO Provincia di Monza e della Brianza ---------------------- COPIA Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale Sessione straordinaria Seduta di prima convocazione NR. 2 DEL 14-03-2013

Dettagli

COMUNE DI VALEGGIO SUL MINCIO

COMUNE DI VALEGGIO SUL MINCIO C O P I A DELIBERAZIONE N. 45 DEL 02/08/2013 Deliberazione del Consiglio Comunale OGGETTO: REGOLAMENTO PER IL PRESTITO A DOMICILIO DELL'EBOOK READER (EBR) PRESSO LA BIBLIOTECA COMUNALE. L anno 2013 addì

Dettagli

pubblicitario on-line sul sito del Comune di Santa Lucia del

pubblicitario on-line sul sito del Comune di Santa Lucia del PRESIDENTE: Passiamo adesso al terzo punto all'ordine del Giorno, avente ad oggetto: " Approvazione Regolamento sponsorizzazione per la disciplina e la gestione dello spazio pubblicitario on-line sul sito

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA Delibera N. 27 COMUNE DI MIRANO Provincia di Venezia Servizio Segreteria PROGETTAZIONE/edb VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Atto di indirizzo in merito ai lavori di "INSTALLAZIONE

Dettagli

COMUNE DI MONTEFALCONE NEL SANNIO Provincia di Campobasso DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI MONTEFALCONE NEL SANNIO Provincia di Campobasso DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MONTEFALCONE NEL SANNIO Provincia di Campobasso COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 26 Del 24-04-15 Oggetto: ADESIONE AL PROGETTO "FABBRICA DEL CITTADINO" E L'APERTURA DI UNA PAGINA

Dettagli

COMUNE DI PADOVA QUARTIERE N. 4 SUD-EST DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO CIRCOSCRIZIONALE N. 4 SUD-EST

COMUNE DI PADOVA QUARTIERE N. 4 SUD-EST DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO CIRCOSCRIZIONALE N. 4 SUD-EST COMUNE DI PADOVA QUARTIERE N. 4 SUD-EST DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO CIRCOSCRIZIONALE N. 4 SUD-EST N. 13 di Reg. Originale (quartiere) Seduta del 26.03.2012 N. di Reg.Speciale (Uff.coord.) OGGETTO: Mozione:

Dettagli

COMUNE DI LATERINA (Provincia di Arezzo)

COMUNE DI LATERINA (Provincia di Arezzo) COMUNE DI LATERINA (Provincia di Arezzo) Deliberazione del Consiglio Comunale Deliberazione n. 26 del Registro in data 02-04-2014 COPIA OGGETTO: Addizionale Comunale all'irpef (Imposta sul reddito delle

Dettagli

Deliberazione di Consiglio Comunale

Deliberazione di Consiglio Comunale Copia Numero Data CITTA DI BELGIOIOSO Provincia di Pavia 24 30/05/2015 Deliberazione di Consiglio Comunale Oggetto: RINEGOZIAZIONE DEI PRESTITI CONCESSI DALLA CASSA DEPOSITI E PRESTITI SOCIETÀ PER AZIONI,

Dettagli

UNIONE COMUNI DELLA VALLE DEL TORBIDO

UNIONE COMUNI DELLA VALLE DEL TORBIDO UNIONE COMUNI DELLA VALLE DEL TORBIDO PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO UNIONE ORIGINALE COPIA SEDUTA : Pubblica Non Pubblica N. 18 SESSIONE : Ordinaria Straordinaria Urgente Data

Dettagli

DELIBERAZIONE ORIGINALE DEL CONSIGLIO COMUNALE

DELIBERAZIONE ORIGINALE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE ORIGINALE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. del Reg. : 66/08 OGGETTO: ACQUISTO DELL IMMOBILE EX SCUOLA ELEMENTARE DI TAVERNA DI MONTE COLOMBO DALL AGENZIA DEL DEMANIO CONSEGUENTE CESSAZIONE DEL CONTENZIOSO

Dettagli

PROTOCOLLO D'INTESA SULL ADOZIONE DEL CODICE ETICO PER LA PREVENZIONE ALLA LUDOPATIA

PROTOCOLLO D'INTESA SULL ADOZIONE DEL CODICE ETICO PER LA PREVENZIONE ALLA LUDOPATIA PROTOCOLLO D'INTESA SULL ADOZIONE DEL CODICE ETICO PER LA PREVENZIONE ALLA LUDOPATIA Tra Risorsa Sociale Gera d Adda in rappresentanza dei 18 Comuni dell Ambito di Treviglio ASL della provincia di Bergamo

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE COMUNE DI CALOLZIOCORTE Provincia di Lecco Codice Ente 10046 N.65 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Registro Deliberazioni OGGETTO: CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA DEI CIMITERI

Dettagli

C O MUNE DI PANTELLERIA Provincia di Trapani

C O MUNE DI PANTELLERIA Provincia di Trapani C O MUNE DI PANTELLERIA Provincia di Trapani COPIA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 21 del Reg. DATA: 22.02.2012 OGGETTO: Situazione Trasporti Marittimi Integrativi a carico della Regione Siciliana.

Dettagli

N. 54/2013 Seduta del 20.11.2013

N. 54/2013 Seduta del 20.11.2013 DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 54/2013 Seduta del 20.11.2013 OGGETTO GARANZIA SUSSIDIARIA PER L ASSUNZIONE DI MUTUO DA PARTE DELL UNIONE DEI COMUNI DEL MEDIO BRENTA PER LA REALIZZAZIONE DELLA

Dettagli

C O M U N E D I M O N T E V A G O PROVINCIA DI AGRIGENTO

C O M U N E D I M O N T E V A G O PROVINCIA DI AGRIGENTO Città Termale C O M U N E D I M O N T E V A G O PROVINCIA DI AGRIGENTO Originale di Deliberazione del Consiglio Comunale N 79 del Registro Delibere Data 06.11.2009 OGGETTO: Parco Eolico ed energie alternative.

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N. 19 del 11-05-2011

VERBALE DI DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N. 19 del 11-05-2011 COMUNE DI PONTE SAN NICOLÒ PROVINCIA DI PADOVA COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N. 19 del 11-05-2011 Sessione Ordinaria - Seduta Pubblica di Prima Convocazione Oggetto: SURROGA DEL

Dettagli

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per Verbale di Consiglio del 25 gennaio 2012 INTERPELLANZA DEI CONSIGLIERI PERNIGOTTI E OLIVERI IN MERITO AGLI STRUMENTI DA ADOTTARE PER COMUNICARE CON I PAESI EMERGENTI ED ECONOMICAMENTE FORTI COME LA CINA

Dettagli

Comune di San Giuliano Milanese

Comune di San Giuliano Milanese Comune di San Giuliano Milanese Codice Ente 11083 C.C. N. 58 del 28.09.2007 COPIA Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale OGGETTO: MOZIONE RELATIVA ALLA SICUREZZA DELL'ARREDO URBANO CITTADINO CON

Dettagli

COMUNE DI SAN COSTANTINO CALABRO (Provincia di Vibo Valentia) ************* COPIA

COMUNE DI SAN COSTANTINO CALABRO (Provincia di Vibo Valentia) ************* COPIA COMUNE DI SAN COSTANTINO CALABRO (Provincia di Vibo Valentia) ************* COPIA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 14 del Reg. OGGETTO: Imposta MUnicipale propria (IMU) Conferma aliquote per l anno

Dettagli

COMUNE DI PARABITA CONSIGLIO COMUNALE DEL 9 MAGGIO 2011. PUNTO 2 O.D.G. aggiuntivo

COMUNE DI PARABITA CONSIGLIO COMUNALE DEL 9 MAGGIO 2011. PUNTO 2 O.D.G. aggiuntivo COMUNE DI PARABITA CONSIGLIO COMUNALE DEL 9 MAGGIO 2011 PUNTO 2 O.D.G. aggiuntivo Sistemazione attrezzature sportive all interno dell area di proprietà comunale in Via Gorizia. Modifica deliberazione C.C.

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - 1 copia - VERBALE DI ADUNANZA DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Straordinaria Seduta Pubblica N. 1 Del 10.03.2009 OGGETTO: PROROGA GESTIONE IN FORMA ASSOCIATA DEL

Dettagli

COMUNE DI CERNUSCO LOMBARDONE PROVINCIA DI LECCO

COMUNE DI CERNUSCO LOMBARDONE PROVINCIA DI LECCO COMUNE DI CERNUSCO LOMBARDONE PROVINCIA DI LECCO N. 96 DEL 04/08/2009 Codice Comune 10522 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE CON DOMICILIO LEGALE PRESSO LO STUDIO DELL AVV. PAOLO * * * * *

Dettagli

COMUNE DI SALUGGIA ************************ VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 85 *********************************

COMUNE DI SALUGGIA ************************ VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 85 ********************************* COMUNE DI SALUGGIA ************************ VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 85 ********************************* OGGETTO: Saluggia Social Card Determinazioni per la concessione dei prestiti

Dettagli

COMUNE DI CARPIGNANO SESIA (PROVINCIA DI NOVARA)

COMUNE DI CARPIGNANO SESIA (PROVINCIA DI NOVARA) COMUNE DI CARPIGNANO SESIA (PROVINCIA DI NOVARA) [ ] ORIGINALE [ ] COPIA VERBALE DELIBERAZIONE CONSIGLIO COMUNALE N. 17 DEL 29-06-2010 OGGETTO: MOZIONE PRESENTATA DALLE MINORANZE CONSILIARI PER IL L anno

Dettagli

C O M U N E D I C A S T E N A S O Provincia di Bologna VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

C O M U N E D I C A S T E N A S O Provincia di Bologna VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE C O M U N E D I C A S T E N A S O Provincia di Bologna VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ATTO n. 45 del 25/03/2010 OGGETTO: ADESIONE PROTOCOLLO INTESA ANCI ER AGENZIA ENTRATE ER PER CONTRASTO

Dettagli

COMUNE DI CAMPAGNANO DI ROMA

COMUNE DI CAMPAGNANO DI ROMA COMUNE DI CAMPAGNANO DI ROMA PROVINCIA DI ROMA Tel. 06-9015601 Fax. 06-9041991 Piazza C. Leonelli n 15 C.A.P. 00063 www.comunecampagnano.it DELIBERAZIONE ORIGINALE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 46 del Reg.

Dettagli

LA GIUNTA COMUNALE. Che tale contratto deve essere stipulato in forma scritta;

LA GIUNTA COMUNALE. Che tale contratto deve essere stipulato in forma scritta; OGGETTO: Assunzione mutuo di euro 216.851,00 con la Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. Roma per il finanziamento dei lavori di "Allargamento e sistemazione viabilità urbana in Via Vanucla". LA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. Sessione Ordinaria - Seduta Pubblica di Prima Convocazione O G G E T T O

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. Sessione Ordinaria - Seduta Pubblica di Prima Convocazione O G G E T T O C O P I A Comune di Bovolenta Provincia di Padova Deliberazione n. 3 in data 09-02-2012 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Ordinaria - Seduta Pubblica di Prima Convocazione O G G

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 6 all O.d.G.: Interpellanza, a. firma dei Consiglieri comunali di minoranza, su seggi elettorali a

Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 6 all O.d.G.: Interpellanza, a. firma dei Consiglieri comunali di minoranza, su seggi elettorali a 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 6 all O.d.G.: Interpellanza, a firma dei Consiglieri comunali di minoranza, su seggi elettorali a Buja. Prego. Cons. FASIOLO Rudi (senza microfono) Un altra interrogazione

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia di Olbia - Tempio

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia di Olbia - Tempio COPIA COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia di Olbia - Tempio VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Numero 5 Del 09-02-10 Oggetto: APPROVAZIONE INTEGRAZIONE DELL'ART. 42 DEL "REGO= LAMENTO DI POLIZIA

Dettagli

C O M U N E D I S E L A R G I U S P R O V I N C I A D I C A G L I A R I

C O M U N E D I S E L A R G I U S P R O V I N C I A D I C A G L I A R I P R O V I N C I A D I C A G L I A R I Consiglio Comunale del 28 Settembre 2012 VERBALE DI SEDUTA RESOCONTO INTEGRALE ( t r a s m e s s o a i C a p i g r u p p o C o n s i l i a r i i n d a t a 1 0 o t

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. Atto n. 32 del 27/09/2012

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. Atto n. 32 del 27/09/2012 Codice Ente 1030860170 COPIA ALBO ON LINE COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA PROVINCIA DI VARESE Via Bernardino Luini n. 6; C.A.P. 21030; TEL.: 0332 575103 -FAX: 0332576443 E-MAIL: combrissago@comune.brissago-valtravaglia.va.it

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE n. 6 0

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE n. 6 0 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE n. 6 0 OGGETTO: Rinegoziazione mutui. L anno 2014 ( Duemilaquattordici ) il giorno 26 ( ventisei ) del mese di novembre alle ore 18.00 nel Comune di Pula

Dettagli

COMUNE DI CASALGRANDE. Provincia di Reggio Emilia N 24 DEL 31/03/2015

COMUNE DI CASALGRANDE. Provincia di Reggio Emilia N 24 DEL 31/03/2015 Reg. Pubbl. N. 80 COMUNE DI CASALGRANDE Provincia di Reggio Emilia ESTRATTO DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE COPIA N 24 DEL 31/03/2015 OGGETTO: PIANO OPERATIVO DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SOCIETA'

Dettagli

CITTÀ DI DOMODOSSOLA Provincia del Verbano Cusio Ossola

CITTÀ DI DOMODOSSOLA Provincia del Verbano Cusio Ossola Copia VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.20 Oggetto:Approvazione Programma triennale per la trasparenza e l'integrità 2015-2017 L anno duemilaquindici addì trenta del mese di gennaio alle

Dettagli

Iniziativa in ambito Carovana della Legalità che si conclude il 19 alla Casa del Jazz con Camusso

Iniziativa in ambito Carovana della Legalità che si conclude il 19 alla Casa del Jazz con Camusso APPUNTI RELAZIONE METTIAMO IN GIOCO LA LEGALITA NEL TERRITORIO Segretario Gervasio Capogrossi Roma 17 febbraio 2015 Ringraziamento agli invitati Iniziativa in ambito Carovana della Legalità che si conclude

Dettagli

I.S.P. Istituto Stenodattilo Professional, società a responsabilità limitata Via G. Galilei, 206 - Giulianova Teramo

I.S.P. Istituto Stenodattilo Professional, società a responsabilità limitata Via G. Galilei, 206 - Giulianova Teramo CONSIGLIO COMUNALE DEL 01 OTTOBRE 2015 APERTURA LAVORI APERTURA LAVORI QUINDI COSI PROSEGUE: Buona sera a tutti. Signor Segretario, Iniziamo facendo l appello nominale, per favore. Sono presenti n 11 Consiglieri:

Dettagli

COMUNE DI PRATOLA SERRA Provincia di Avellino

COMUNE DI PRATOLA SERRA Provincia di Avellino COMUNE DI PRATOLA SERRA Provincia di Avellino VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE COPIA Numero 4 Del 09-02-2015 Oggetto: Associazione culturale "Serrae Cantores"- Determinazioni. L'anno duemilaquindici

Dettagli

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza COPIA COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza N. 36 del Reg. Delib. N. 4843 di Prot. Verbale letto approvato e sottoscritto IL PRESIDENTE f.to Valeria Antecini f.to Maddalena Sorrentino N. 286 REP. REFERTO

Dettagli

COMUNE DI BORGHETTO SANTO SPIRITO (Provincia di Savona)

COMUNE DI BORGHETTO SANTO SPIRITO (Provincia di Savona) Per copia conforme all originale Borghetto S.Spirito, lì 10 Feb. 2014 COMUNE DI BORGHETTO SANTO SPIRITO (Provincia di Savona) N 19 Reg. delib. 05/02/2014 Verbale di deliberazione della GIUNTA COMUNALE

Dettagli

COMUNE DI CACCAMO Provincia Regionale di Palermo

COMUNE DI CACCAMO Provincia Regionale di Palermo COMUNE DI CACCAMO Provincia Regionale di Palermo Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale COPIA N. 17 del 04-04-2013 OGGETTO: Surroga consigliere comunale dimissionario Antonino Galbo, convalida

Dettagli

COMUNE DI ASOLO Provincia di Treviso DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

COMUNE DI ASOLO Provincia di Treviso DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 11 Reg. Del. COMUNE DI ASOLO Provincia di Treviso DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione ordinaria seduta pubblica in prima convocazione del giorno 25/05/2006 OGGETTO: D.L. n. 444 del 27.10.1995,

Dettagli

COMUNE DI BLUFI (Provincia di Palermo)

COMUNE DI BLUFI (Provincia di Palermo) IMMEDIATA ESECUZIONE COMUNE DI BLUFI (Provincia di Palermo) COPIA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: N. 25 del 10/09/2014 ESAME E DETERMINAZIONE ALIQUOTE COMPONENTE TASI TRIBUTO SERVIZI INDIVISIBILI

Dettagli

CITTÀ DI ISPICA Provincia di Ragusa

CITTÀ DI ISPICA Provincia di Ragusa Letto, confermato e sottoscritto IL SEGRETARIO GENERALE IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO F.TO: B. BUSCEMA F.TO: G. QUARRELLA CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE La presente deliberazione verrà affissa all albo Pretorio

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N 7 DEL 03/04/2009 Originale VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA L'anno duemilanove, addì tre del mese di aprile

Dettagli

COMUNE DI CARTOCETO (Provincia di Pesaro e Urbino)

COMUNE DI CARTOCETO (Provincia di Pesaro e Urbino) COMUNE DI CARTOCETO (Provincia di Pesaro e Urbino) COPIA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE NUM. 37 DEL 09-09-2014 Oggetto: NOMINA DEI RAPPRESENTANTI DEL COMUNE DI CARTOCETO NEL CONSIGLIO DELL' UNIONE

Dettagli

COMUNE DI SENNA COMASCO Provincia di Como

COMUNE DI SENNA COMASCO Provincia di Como COMUNE DI SENNA COMASCO Provincia di Como DELIBERAZIONE ORIGINALE DEL CONSIGLIO COMUNALE Codice Ente n. 10669 DELIBERAZIONE NUMERO 23 DEL 27-11-13 PROT. N. Oggetto: ADDIZIONALE COMUNALE ALL'I.R.P.E.F.

Dettagli

l emendamento, l art.21 del Regolamento di Polizia mortuaria: il Comune fornisce gratuitamente la cassa di cui l art.20.1.1 e 1.5.1.

l emendamento, l art.21 del Regolamento di Polizia mortuaria: il Comune fornisce gratuitamente la cassa di cui l art.20.1.1 e 1.5.1. CONSIGLIO COMUNALE DEL 29.11.2012 Interventi dei Sigg. consiglieri Regolamento di polizia mortuaria. Modifiche ed integrazioni. Approvazione nuovo testo coordinato con le modifiche. Passiamo al sesto punto:

Dettagli

Presidente Ringrazio il consigliere Beretta. Ha chiesto la parola la consigliera Cercelletta, ne ha facoltà.

Presidente Ringrazio il consigliere Beretta. Ha chiesto la parola la consigliera Cercelletta, ne ha facoltà. CONSIGLIO COMUNALE DEL 16.12.2013 Interventi dei Sigg.ri Consiglieri Sistema Bibliotecario dell Area Metropolitana di Torino, Area Ovest (SBAM Ovest) Approvazione della bozza di convenzione e della bozza

Dettagli

Comune di San Giuliano Milanese Codice Ente 11083

Comune di San Giuliano Milanese Codice Ente 11083 Codice Ente 11083 C.C. N. 16 del 15/3/07 COPIA Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale OGGETTO: IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI APPLICAZIONE ALIQUOTE ANNO 2007 L anno duemilasette il giorno 15

Dettagli

COMUNE DI PIURO. Provincia di Sondrio DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE

COMUNE DI PIURO. Provincia di Sondrio DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE COPIA COMUNE DI PIURO Provincia di Sondrio N 79 registro delibere DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE OGGETTO: Erogazione di contributi in conto capitale alle parrocchie di Piuro. Atto di indirizzo.

Dettagli