RETI TELEMATICHE Lucidi delle Lezioni Capitolo II

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RETI TELEMATICHE Lucidi delle Lezioni Capitolo II"

Transcript

1 Prof. Giuseppe F. Rossi Homepage: UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PAVIA Facoltà di Ingegneria A.A. 2011/12 - I Semestre - Sede PV RETI TELEMATICHE Lucidi delle Lezioni Capitolo II Struttura del capitolo (Nota importante) IL PRESENTE CAPITOLO HA SOLO L'OBIETTIVO DI RICHIAMARE PER SOMMI CAPI ALCUNI CONCETTI FONDAMENTALI RIGUARDANTI LE RETI UTILIZZANTI ARCHITETTURA DI COMUNICAZIONE TCP/IP TALI CONCETTI COSTITUISCONO UN PREREQUISITO PER AFFRONTARE I TEMI TRATTATI NELL'INSEGNAMENTO DI RETI TELEMATICHE PER COLMARE EVENTUALI LACUNE SI CONSIGLIA IL LETTORE DI CONSULTARE IL MATERIALE DIDATTICO UTILIZZATO PRESSO I CORSI DI LAUREA DI 1 LIVELLO NELL'INSEGNAMENTO DI RETI DI CALCOLATORI Capitolo II 1-2/28 Copyright Ing. Giuseppe F. Rossi,

2 Architettura TCP/IP Le componenti fondamentali Collocazione architetturale dei principali protocolli: la corrispondenza TCP/IP-OSI è possibile solo a livello 3 e (parzialmente) a livello 4 Application Services Applicazioni TCP/IP Presentation Services Session TCP UDP Transport IP (+ protocolli di servizio) work Livelli 1 e 2 (es. Ethernet, Token Ring,... ) TCP/IP Stack Data Link Control Physical OSI Reference Model Architettura TCP/IP Il modello classico di rete La struttura classica di una rete TCP/IP prevede una dorsale (backbone) intermedia con commutazione dei pacchetti a livello IP (3 ) Router IP (Gateway IP, nel vecchio linguaggio): nodi intermedi di commutazione Non utilizzano i livelli al di sopra del 3 Host IP: nodi finali (mittenti/destinatari) Utilizzano tutti i livelli architetturali Appl. TCP/UDP IP Liv 1 e 2 Router IP IP Router IP IP Router IP IP Router IP IP Appl. TCP/UDP IP Liv 1 e 2 Host IP Capitolo II 3-4/28 Copyright Ing. Giuseppe F. Rossi,

3 Il protocollo IP Esistono 2 diverse versioni di Internet Protocol (di fatto sono protocolli tra loro diversi, aventi in comune alcune caratteristiche di base), le quali pertanto determinano 2 diverse architetture di comunicazione TCP/IP Internet Protocol version 4 (IPv4) E' la versione utilizzata da Internet fin dai primi anni '80 IPv4 viene descritto in RFC791 (J. Postel) - Settembre 1981 Internet Protocol version 6 (IPv6), inizialmente noto anche come IPng (IP next generation) Protocollo formalizzato nel corso di una serie di studi iniziati nei primi anni '90 in sede IETF (Internet Engineering Task Force), sostituirà progressivamente a IPv4 IPv6 viene descritto in RFC2460 (S. Deering, R. Hinden) - Dicembre 1998 Il presente capitolo richiamerà solo i concetti di base di IPv4, mentre in altri capitoli del Corso si tratterà nel dettaglio IPv6 Le caratteristiche di base del protocollo IPv4 IPv4 appartiene alla famiglia dei protocolli di tipo non confermato Caratteristiche di IPv4 con riferimento alle funzioni svolte da un livello architetturale Incapsulamento: SI (IPv4 incapsula le PDU provenienti dai livelli superiori) Frammentazione: SI Consegna in sequenza: NO Controllo di flusso: NO Controllo degli errori: sostanzialmente NO; l'unico controllo presente riguarda l'integrità della sola header di IPv4 (vedasi più avanti) Multiplazione dei protocolli (di livello superiore): SI Modalità di trasferimento delle PDU tra le entità comunicanti: connectionless (le PDU-IP prendono il nome di datagram) Capitolo II 5-6/28 Copyright Ing. Giuseppe F. Rossi,

4 Il datagram IPv4 Struttura della PDU-DATI del protocollo IPv4 (datagram IPv4), rappresentata su righe di 32 bit a partire dall'alto a sinistra Version H_length Type Of Service Total Length Identification Flags Fragment Offset Header IPv4 Time-To-Live Protocol Header Checksum Source IP ess Destination IP ess IP Option (campi opzionali) Payload Il datagram IPv4 Significato dei campi del pacchetto IPv4 Campo Lung. (in bit) Descrizione Version 4 Versione corrente del protocollo IP, cioé 4 HLength 4 Lunghezza totale della header IPv4 misurata in parole di 32 bit Type Of Service 8 Campo spesso ignorato nelle varie implementazioni di IPv4; al suo interno presenta una struttura particolare che verrà analizzata nella prossima slide. Di recente é stato ridefinito nell'ambito delle tecniche per il raggiungimento di livelli di Quality-of-Service su reti IP (approccio Diff_Serv) Total Length 16 Lunghezza totale in byte del datagram IPv4, compresa la header Identification 16 Campo per la gestione della frammentazione; i fragment originati dallo stesso datagram devono avere lo stesso valore di Identification Flags 3 Campi per la gestione della frammentazione Fragment Offset 13 Campo per la gestione della frammentazione. Esprime il posizionamento (in multipli di 8 byte) della parte DATI del fragment rispetto alla parte DATI del datagram originale Time To Live 8 Protocol 8 Header Checksum 16 Esprime (in secondi) il tempo per il quale un datagram può permanere nella rete. Su ogni nodo intermedio viene decrementato di almeno 1 e, se raggiunge il valore zero, il datagram deve essere scartato Identifica l'ulp il cui messaggio é trasportato nella parte DATI (per esempio TCP=6; UDP=17;... ) Complemento a 1 della somma in complemento a 1 della header IP vista come sequenza di parole di 16 bit Capitolo II 7-8/28 Copyright Ing. Giuseppe F. Rossi,

5 Il datagram IPv4 Significato dei campi del pacchetto IPv4 (cont.) Campo Lung. (in bit) Descrizione Source IP ess 32 Indirizzo IP del mittente Dest. IP ess 32 Indirizzo IP del destinatario finale (salvo nel caso in cui é presente la "Source Route Option") IP Options var Estensioni opzionali alla header IPv4 Payload var Messaggio del protocollo di livello superiore Struttura del campo "Type Of Service" (TOS) Struttura del campo "Flag" Precedence D T R C 0 0 DF M Unused (deve essere '0') Minimize cost Maximize reliability Maximize throughput Minimize delay Indica l'importanza del datagram More Fragment Don't Fragment Reserved (deve essere '0') Gli indirizzi IPv4 sono di lunghezza fissa pari a 32 bit (4 byte) e sono espressi con notazione "dotted decimal" (si esprime il valore decimale di ogni byte) IPv4 definisce 3 tipi di indirizzi Unicast Multicast Broadcast Schemi di indirizzamento Schema iniziale: su base classe (classfull) Schema introdotto alla fine del '93: non su base classe (classless) Capitolo II 9-10/28 Copyright Ing. Giuseppe F. Rossi,

6 Lo schema classfull Lo spazio di indirizzamento IPv4 è suddiviso in 5 insiemi di dimensioni diverse (agli archi dell'albero qui sotto riportato sono stati associati i prefissi binari che identificano i 5 insiemi) Spazio IPv4 0* 1* Indirizzi di classe A (2 31 ) 10* 11* Indirizzi di classe B (2 30 ) 110* 111* C D B E A Indirizzi di classe C (2 29 ) Spazio di indirizzamento IPv4 (2 32 ) 1110* Indirizzi di classe D (2 28 ) 1111* Indirizzi di classe E (2 28 ) Lo schema classfull I 5 insiemi (A, B, C, D, E) che identificano le classi sono tra loro disgiunti Ognuno degli insiemi A, B, C (spazio unicast) si suddivide in una serie di sottoinsiemi Ciascun sottoinsieme è identificato da un _ I sottoinsiemi sono tra loro disgiunti I sottoinsiemi sono di ugual cardinalità I _ appartenenti ad una data classe sono identificati da prefissi costituiti dallo stesso numero di bit Classe A Prefisso "0*" (Bin) di 8 bit 2 7 _ 2 24 indirizzi per ogni _ Classe B Prefisso "10*" (Bin) di 16 bit 2 14 _ 2 16 indirizzi per ogni _ Classe C Prefisso "110*" (Bin) di 24 bit 2 21 _ 2 8 indirizzi per ogni _ Capitolo II 11-12/28 Copyright Ing. Giuseppe F. Rossi,

7 Lo schema classfull (senza subnetting) Rappresentazione grafica dello spazio di indirizzamento IPv4 unicast (senza subnetting): esso costituisce uno schema d'indirizzamento gerarchico a 2 livelli Rappresentazione grafica dello spazio di indirizzamento di una classe unicast (A, B, o C) Rappresentazione grafica dello spazio di indirizzamento di un _ di classe A, B, o C Lo schema classfull Rappresentazione grafica dello spazio di indirizzamento IPv4 multicast Group Group Group Group Group Group Group Group Group Group Group Group Group Group Group Group Rappresentazione grafica dello spazio di indirizzamento della classe D multicast Capitolo II 13-14/28 Copyright Ing. Giuseppe F. Rossi,

8 Lo schema classfull Considerazioni sullo schema classfull Lo spazio di indirizzamento IPv4 unicast identificato da un _ può essere suddiviso in diversi sottoinsiemi (subnet), i quali, a loro volta, possono essere ri-suddivisi in sotto-sottoinsiemi (subnet di subnet), e così via Un simile schema di indirizzamento è caratterizzato dalle seguenti gerarchie Il livello gerarchico massimo è identificato dal _ (non esiste alcuna possibilità di definire delle gerarchie all'interno del campo _) Una strutturazione a più livelli gerarchici può essere definita solo all'interno del campo Host_ attraverso una serie di operazioni di subnetting Lo schema classfull (con subnetting) Rappresentazione grafica dello spazio di indirizzamento IPv4 unicast (con subnetting): esso costituisce uno schema d'indirizzamento gerarchico a più di 2 livelli Subnet Subnet Subnet Subnet Rappresentazione grafica dello spazio di indirizzamento di un _ di classe A, B, o C Rappresentazione grafica dello spazio di indirizzamento di una subnet di un _ di classe A, B, o C Capitolo II 15-16/28 Copyright Ing. Giuseppe F. Rossi,

9 Lo schema classless Lo schema classless Introduzione del concetto di prefisso IP (IP-prefix) Il nuovo schema permette di introdurre gerarchie d'indirizzamento anche all'interno del "vecchio" campo _ ottenendo così un'aggregazione di più _ (supernetting) in un'unica regola Il vecchio schema su base classe non é altro che un caso particolare del nuovo schema a prefissi Questo schema prende il nome di classless addressing scheme (impropriamente viene anche chiamato CIDR - Classless InterDomain Routing) Le caratteristiche del protocollo UDP UDP è un protocollo non confermato Caratteristiche di UDP (con riferimento alle funzioni svolte da un livello architetturale) Encapsulation: SI (UDP incapsula le PDU provenienti dai livelli superiori) Segmentation/Fragmentation: NO Ordered delivery: NO Flow control: NO Error control: sostanzialmente NO; l'unico controllo (opzionale) presente riguarda l'integrità della PDU (vedasi più avanti) Protocol multiplexing: SI Connection control: UDP è di tipo connectionless (le PDU si chiamano datagram UDP) Capitolo II 17-18/28 Copyright Ing. Giuseppe F. Rossi,

10 Le caratteristiche del protocollo UDP Il formato del datagram UDP (PDU-DATI di UDP) UDP header Source Port Message Length Destination Port Checksum Payload Le caratteristiche del protocollo UDP Il significato dei campi della header UDP Campo Lung. (in bit) Descrizione Source Port 16 Port_Number locale associato al processo che invia dati Destination Port 16 Port_Number sul quale il processo remoto sta aspettando i dati Message Length 16 Lunghezza totale in byte del datagram UDP compresa la header Checksum 16 Campo di controllo (opzionale) dell'intero datagram (se non usato vale 0) Payload Var Messaggio trasportato (del livello superiore) Capitolo II 19-20/28 Copyright Ing. Giuseppe F. Rossi,

11 Le caratteristiche del protocollo UDP Algoritmo di calcolo del campo Checksum Complemento a 1 della somma in complemento a 1 su 16 bit (lo stesso algoritmo usato per l'header_checksum di IPv4) del messaggio costruito concatenando UDP pseudo-header UDP header UDP payload La pseudo-header UDP non viene trasmessa e contiene al suo interno gli indirizzi IPv4 di mittente e destinatario: questo costituisce una netta violazione del principio di indipendenza tra livelli, in quanto introduce una interdipendenza tra i livelli 3 e 4 Pseudo-Header UDP Header UDP Payload Le caratteristiche del protocollo TCP TCP è un protocollo confermato Caratteristiche di TCP (con riferimento alle funzioni svolte da un livello architetturale) Encapsulation: SI (TCP incapsula le PDU provenienti dalle applicazioni a livello superiore) Segmentation/Fragmentation: NO Ordered delivery: SI Flow control: SI Error control: SI Protocol multiplexing: SI Connection control: TCP è di tipo connection-oriented (le PDU-TCP si chiamano segment TCP, mentre la sessione comunicativa si chiama connection TCP) Capitolo II 21-22/28 Copyright Ing. Giuseppe F. Rossi,

12 Le caratteristiche del protocollo TCP La modalità di trasferimento del TCP A finestra scorrevole di messaggi (sliding window) secondo uno schema di ritrasmissione ARQ di tipo ibrido (tra il Go-Back-n e il Selective-Repeat) L'entità destinataria in generale accetta PDU fuori sequenza (schema Selective-Repeat) che comunque non vengono consegnate al livello superiore fin tanto che la sequenza non è completa, in quanto tutti i protocolli di tipo ARQ 'da specifica' devono comunque sempre garantire l'ordered delivery) Nel caso di errore l'entità TCP mittente ritrasmette tutte le PDU presenti in Wtrasm a partire dalla PDU in errore, cioè la prima della finestra (schema Go-Back-n) Attualmente molte implementazioni di TCP (es. TCP con SACK) permettono la ritrasmissione di sole PDU (presunte) in errore, per cui in quei casi il protocollo TCP adotta un puro schema ARQ Selective-Repeat (quindi Wtrasm >1 e Wrec >1) Le caratteristiche del protocollo TCP Il valore Wtrasm della finestra di trasmissione Per ogni connection TCP attiva (una connection TCP fornisce un servizio di trasferimento duplex) si hanno due Wtrasm, una per ciascun senso, i cui valori sono dinamicamente variabili Wtrasm = min (Wrec, Wcong) Wrec (receiver window) Valore esplicitamente comunicato dall'entità ricevente sulla base del proprio stato di congestione Wcong (congestion window) Valore autoimposto dall'entità mittente attraverso una serie di algoritmi (slow-start, congestion avoidance,... ) sulla base dell'osservazione di alcuni eventi associati a stato di congestione della rete intermedia Capitolo II 23-24/28 Copyright Ing. Giuseppe F. Rossi,

13 Le caratteristiche del protocollo TCP Il segment TCP presenta una header minima di 20 byte Source Port Destination Port Sequence Number TCP header Acknowledgement Number H_lnth Reserved Code Bits Window Checksum Urgent Pointer TCP Option Padding Payload URG ACK PSH RST SYN FIN Le caratteristiche del protocollo TCP Il significato dei campi della header TCP Campo Lung. (in bit) Descrizione Source Port 16 Port_Number locale associato al processo che invia dati Destination Port 16 Port_Number sul quale il processo remoto sta aspettando i dati Sequence Number 32 Numero di sequenza del primo byte della parte dati ACK Number 32 Numero di sequenza del primo byte della parte dati del segment atteso HLength 4 Lunghezza della header TCP (in parole da 32 bit) Code Bits 6 Significato del segment (URG, ACK, PSH, RST, SYN, FIN) Window 16 Numero di byte che il destinatario é disposto a ricevere (Wrec) Checksum 16 Campo di controllo su tutto il segment TCP (header + dati) Urgent Pointer 16 Usato per trasmissioni di dati "out-of-band" Payload Var Byte trasportati (del livello superiore) Capitolo II 25-26/28 Copyright Ing. Giuseppe F. Rossi,

14 Le caratteristiche del protocollo TCP Algoritmo di calcolo del campo Checksum Complemento a 1 della somma in complemento a 1 su 16 bit della struttura costruita concatenando (lo stesso algoritmo usato per l'header_checksum di IPv4) TCP pseudo-header TCP header TCP data Come nel caso UDP la pseudo-header TCP non viene trasmessa e contiene gli indirizzi IPv4 di mittente e destinatario (violazione del principio architetturale dell'indipendenza dei livelli) Pseudo-Header TCP Header TCP Payload Il livello applicativo nella architettura TCP/IP I processi applicativi sono le sorgenti e le destinazioni dei traffici trasportati attraverso i protocolli di comunicazione sottostanti Detti processi interagiscono con lo stack TCP/IP attraverso la socket interface La multiplazione dei traffici applicativi utilizzanti lo stesso protocollo di trasporto è permessa attraverso il concetto di port (identificato da un port number) La scelta tra il protocollo TCP e il protocollo UDP dipende dal tipo di applicazione Capitolo II 27-28/28 Copyright Ing. Giuseppe F. Rossi,

RETI INTERNET MULTIMEDIALI Lucidi delle Lezioni - Capitolo II

RETI INTERNET MULTIMEDIALI Lucidi delle Lezioni - Capitolo II Prof. Giuseppe F. Rossi E-mail: giuseppe.rossi@unipv.it UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BERGAMO A.A. 2016/17 - II Semestre RETI INTERNET MULTIMEDIALI Lucidi delle Lezioni - Capitolo II Capitolo II 1/36 Copyright

Dettagli

Reti di Calcolatori in Tecnologia IP

Reti di Calcolatori in Tecnologia IP Reti di Calcolatori in Tecnologia IP Il Livello Transport e TCP Dott. Marco Bianchi 04/12/2001 1 Agenda Introduzione Indirizzamento Protocolli di livello transport Attivazione e rilascio di una connessione

Dettagli

4 - Il livello di trasporto

4 - Il livello di trasporto Università di Bergamo Dipartimento di Ingegneria Gestionale e dell Informazione 4 - Il livello di trasporto Architetture e Protocolli per Internet Servizio di trasporto il livello di trasporto ha il compito

Dettagli

Il livello Network del TCP/IP. Il protocollo IP (versione 4)

Il livello Network del TCP/IP. Il protocollo IP (versione 4) Il livello Network del TCP/IP. Il protocollo IP (versione 4) L architettura TCP/IP (il cui nome più preciso è ) è formata da diversi componenti, che si posizionano nello stack dei protocolli a partire

Dettagli

Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Corso di Reti di Calcolatori I

Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Corso di Reti di Calcolatori I Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Corso di Reti di Calcolatori I Roberto Canonico (roberto.canonico@unina.it) Giorgio Ventre (giorgio.ventre@unina.it) Il livello rete in Internet Il protocollo

Dettagli

Il protocollo IP (Internet Protocol)

Il protocollo IP (Internet Protocol) Politecnico di Milano Advanced Network Technologies Laboratory Il protocollo IP (Internet Protocol) -Servizi offerti da IP -Formato del pacchetto IP 1 Il servizio di comunicazione offerto da IP Connectionless

Dettagli

Internet Protocol Versione 4: aspetti generali

Internet Protocol Versione 4: aspetti generali Internet Protocol Versione 4: aspetti generali L architettura di base del protocollo IP versione 4 e una panoramica sulle regole fondamentali del mondo TCP/IP 1 Cenni storici Introduzione della tecnologia

Dettagli

TCP: trasmissione Source port [16 bit] - Identifica il numero di porta sull'host mittente associato alla connessione TCP. Destination port [16 bit] - Identifica il numero di porta sull'host destinatario

Dettagli

IP Internet Protocol

IP Internet Protocol IP Internet Protocol Vittorio Maniezzo Università di Bologna Vittorio Maniezzo Università di Bologna 13 IP - 1/20 IP IP è un protocollo a datagrammi In spedizione: Riceve i dati dal livello trasporto e

Dettagli

TCP/IP. Principali caratteristiche

TCP/IP. Principali caratteristiche TCP/IP Principali caratteristiche 1 TCP/IP Caratteristiche del modello TCP/IP Struttura generale della rete Internet IL MONDO INTERNET Reti nazionali e internazionali ROUTER Rete Azienade ROUTER ROUTER

Dettagli

Transmission Control Protocol

Transmission Control Protocol Transmission Control Protocol Franco Callegati Franco Callegati IC3N 2000 N. 1 Transmission Control Protocol - RFC 793 Protocollo di tipo connection-oriented Ha lo scopo di realizzare una comunicazione

Dettagli

TCP/IP un introduzione

TCP/IP un introduzione TCP/IP un introduzione Introduzione Il successo di Internet (rate di crescita annuo > 200 %) e dovuto all uso di protocolli standard aperti (IETF) TCP/IP (Transmission Control Protocol/Internet Protocol)

Dettagli

Livello Trasporto. Liv. Applic. Liv. Transport. Transport Entity. Liv. Network. Trasporto

Livello Trasporto. Liv. Applic. Liv. Transport. Transport Entity. Liv. Network. Trasporto Livello Trasporto Fornire un trasporto affidabile ed efficace dall'host di origine a quello di destinazione, indipendentemente dalla rete utilizzata Gestisce una conversazione diretta fra sorgente e destinazione

Dettagli

Protocolli di Comunicazione

Protocolli di Comunicazione Protocolli di Comunicazione La rete Internet si è sviluppata al di fuori dal modello ISO-OSI e presenta una struttura solo parzialmente aderente al modello OSI. L'architettura di rete Internet Protocol

Dettagli

Tappe evolutive della rete Internet

Tappe evolutive della rete Internet UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ANCONA FACOLTA DI INGEGNERIA Dipartimento di Elettronica e Automatica Internet della nuova generazione: protocolli e prestazioni Laureando: ANDREA CAPRIOTTI Relatore: Ing. E.GAMBI

Dettagli

Problemi legati alla sicurezza e soluzioni

Problemi legati alla sicurezza e soluzioni Corso DOMOTICA ED EDIFICI INTELLIGENTI UNIVERSITA DI URBINO Docente: Ing. Luca Romanelli Mail: romanelli@baxsrl.com Accesso remoto ad impianti domotici Problemi legati alla sicurezza e soluzioni Domotica

Dettagli

UDP. Livello di Trasporto. Demultiplexing dei Messaggi. Esempio di Demultiplexing

UDP. Livello di Trasporto. Demultiplexing dei Messaggi. Esempio di Demultiplexing a.a. 2002/03 Livello di Trasporto UDP Descrive la comunicazione tra due dispositivi Fornisce un meccanismo per il trasferimento di dati tra sistemi terminali (end user) Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it

Dettagli

Livello Trasporto Protocolli TCP e UDP

Livello Trasporto Protocolli TCP e UDP Livello Trasporto Protocolli TCP e UDP Davide Quaglia Reti di Calcolatori - Liv Trasporto TCP/UDP 1 Motivazioni Su un host vengono eseguiti diversi processi che usano la rete Problemi Distinguere le coppie

Dettagli

I protocolli UDP e TCP

I protocolli UDP e TCP I protocolli UDP e TCP A.A. 2005/2006 Walter Cerroni Il livello di trasporto in Internet APP. APP. TCP UDP IP collegamento logico tra diversi processi applicativi collegamento logico tra diversi host IP

Dettagli

Architetture di router IP

Architetture di router IP Torino, novembre 2004 Reti e sistemi telematici Architetture di router IP Gruppo Reti TLC giancarlo.pirani@telecomitalia.it http://www.telematica.polito.it/ GIANCARLO PIRANI TELECOM ITALIA LAB ROUTER IP

Dettagli

IL LIVELLO RETE IN INTERNET Protocollo IP

IL LIVELLO RETE IN INTERNET Protocollo IP Reti di Calcolatori IL LIVELLO RETE IN INTERNET Protocollo IP D. Talia RETI DI CALCOLATORI - UNICAL 4-1 Il Protocollo IP IPv4 Datagram IP: formato Indirizzi IP: formato Protocolli di controllo IP mobile

Dettagli

IP (Internet Protocol) sta al livello 2 della scala Tcp/Ip o al livello 3 della scala ISO/OSI. Un indirizzo IP identifica in modo logico (non fisico

IP (Internet Protocol) sta al livello 2 della scala Tcp/Ip o al livello 3 della scala ISO/OSI. Un indirizzo IP identifica in modo logico (non fisico IP e subnetting Ip IP (Internet Protocol) sta al livello 2 della scala Tcp/Ip o al livello 3 della scala ISO/OSI. Un indirizzo IP identifica in modo logico (non fisico come nel caso del MAC Address) una

Dettagli

L architettura di TCP/IP

L architettura di TCP/IP L architettura di TCP/IP Mentre non esiste un accordo unanime su come descrivere il modello a strati di TCP/IP, è generalmente accettato il fatto che sia descritto da un numero di livelli inferiore ai

Dettagli

Reti di Calcolatori. Il software

Reti di Calcolatori. Il software Reti di Calcolatori Il software Lo Stack Protocollare Application: supporta le applicazioni che usano la rete; Transport: trasferimento dati tra host; Network: instradamento (routing) di datagram dalla

Dettagli

Tempo svolgimento della prova: 2ore

Tempo svolgimento della prova: 2ore sempio della prova scritta di Internet Per chi non ha superato la prova N Sull indirizzamento IP vedere anche il file sercizi Indirizzamento IP Uso degli appunti NON consentito Tempo svolgimento della

Dettagli

Gli indirizzi dell Internet Protocol. IP Address

Gli indirizzi dell Internet Protocol. IP Address Gli indirizzi dell Internet Protocol IP Address Il protocollo IP Prevalente è ormai diventato nell implementazione di reti di computer la tecnologia sintetizzata nei protocolli TCP- Ip IP è un protocollo

Dettagli

ICMP OSI. Internet Protocol Suite. Telnet FTP SMTP SNMP TCP e UDP NFS. Application XDR. Presentation. Session RPC. Transport.

ICMP OSI. Internet Protocol Suite. Telnet FTP SMTP SNMP TCP e UDP NFS. Application XDR. Presentation. Session RPC. Transport. ICMP Application Presentation Session Transport Telnet FTP SMTP SNMP TCP e UDP NFS XDR RPC Network Data Link Physical OSI ICMP ARP e RARP IP Non Specificati Protocolli di routing Internet Protocol Suite

Dettagli

FONDAMENTI DI RETI E TELECOMUNICAZIONE

FONDAMENTI DI RETI E TELECOMUNICAZIONE Prof. Giuseppe F. Rossi E-mail: giuseppe.rossi@unipv.it UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BERGAMO A.A. 2014/15 - II Semestre FONDAMENTI DI RETI E TELECOMUNICAZIONE Lucidi delle Lezioni - Capitolo IX Struttura

Dettagli

SUITE PROTOCOLLI TCP/IP ( I protocolli di Internet )

SUITE PROTOCOLLI TCP/IP ( I protocolli di Internet ) PARTE 2 SUITE PROTOCOLLI TCP/IP ( I protocolli di Internet ) Parte 2 Modulo 1: Stack TCP/IP TCP/IP Protocol Stack (standard de facto) Basato su 5 livelli invece che sui 7 dello stack ISO/OSI Application

Dettagli

Il modello TCP/IP. Sommario

Il modello TCP/IP. Sommario Il modello TCP/IP Il protocollo IP Mario Cannataro Sommario Introduzione al modello TCP/IP Richiami al modello ISO/OSI Struttura del modello TCP/IP Il protocollo IP Indirizzi IP Concetto di sottorete Struttura

Dettagli

Tecnologie di Sviluppo per il Web

Tecnologie di Sviluppo per il Web Tecnologie di Sviluppo per il Web Introduzione alle Reti di Calcolatori versione 1.0 del 11/03/2003 G. Mecca mecca@unibas.it Università della Basilicata Reti >> Sommario Sommario dei Concetti Elab. Client-Server

Dettagli

Anno Accademico 2012-2013. Corso di Reti di Calcolatori e Comunicazione Digitale. Modulo 3 : TCP/IP Lo strato di rete.

Anno Accademico 2012-2013. Corso di Reti di Calcolatori e Comunicazione Digitale. Modulo 3 : TCP/IP Lo strato di rete. CdS in INFORMATICA e COMUNICAZIONE DIGITALE Anno Accademico 2012-2013 Corso di Reti di Calcolatori e Comunicazione Digitale Modulo 3 : TCP/IP Lo strato di rete Prof. Sebastiano Pizzutilo Dipartimento di

Dettagli

Politecnico di Bari. Facoltà di Ingegneria Elettronica. Corso di Reti di Telecomunicazioni

Politecnico di Bari. Facoltà di Ingegneria Elettronica. Corso di Reti di Telecomunicazioni Politecnico di Bari Facoltà di Ingegneria Elettronica Corso di Reti di Telecomunicazioni Internet Protocol versione 4 Generalità sulle reti IP... 2 Lo header IP versione 4... 3 Concetti generali sugli

Dettagli

PARTE 1 richiami. SUITE PROTOCOLLI TCP/IP ( I protocolli di Internet )

PARTE 1 richiami. SUITE PROTOCOLLI TCP/IP ( I protocolli di Internet ) PARTE 1 richiami SUITE PROTOCOLLI TCP/IP ( I protocolli di Internet ) Parte 1 Modulo 1: Stack TCP/IP TCP/IP Protocol Stack (standard de facto) Basato su 5 livelli invece che sui 7 dello stack ISO/OSI Application

Dettagli

IL LIVELLO TRASPORTO Protocolli TCP e UDP

IL LIVELLO TRASPORTO Protocolli TCP e UDP Reti di Calcolatori ed Internet IL LIVELLO TRASPORTO Protocolli TCP e UDP 5-1 Il Livello Trasporto I servizi del livello Trasporto Le primitive di Trasporto Indirizzamento Protocolli di Trasporto Livello

Dettagli

Protocollo TCP/IP & Indirizzamento IP

Protocollo TCP/IP & Indirizzamento IP Protocollo TCP/IP & Indirizzamento IP L architettura TCP/IP: Nasce per richiesta del Dipartimento della Difesa degli USA che intendeva poter creare una rete in grado di funzionare in qualsiasi tipo di

Dettagli

Architetture di router IP

Architetture di router IP Torino, settembre 2003 Reti e sistemi telematici - 2 Architetture di router IP Gruppo Reti TLC giancarlo.pirani@telecomitalia.it http://www.telematica.polito.it/ GIANCARLO PIRANI TELECOM ITALIA LAB ROUTER

Dettagli

Reti standard. Si trattano i modelli di rete su cui è basata Internet

Reti standard. Si trattano i modelli di rete su cui è basata Internet Reti standard Si trattano i modelli di rete su cui è basata Internet Rete globale Internet è una rete globale di calcolatori Le connessioni fisiche (link) sono fatte in vari modi: Connessioni elettriche

Dettagli

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni. Reti di calcolatori 2 a lezione a.a. 2009/2010 Francesco Fontanella

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni. Reti di calcolatori 2 a lezione a.a. 2009/2010 Francesco Fontanella Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Reti di calcolatori 2 a lezione a.a. 2009/2010 Francesco Fontanella Una definizione di Rete Una moderna rete di calcolatori può essere definita come:

Dettagli

Livello Network e Livello Transport nel TCP/IP. IP Livello Network

Livello Network e Livello Transport nel TCP/IP. IP Livello Network Livello Network e Livello Transport nel TCP/IP Introduzione TCP/IP Il protocollo TCP/IP (Transmission Control Protocol / Internet Protocol) era stato sviluppato in origine per il Ministero della Difesa

Dettagli

Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Corso di Reti di Calcolatori (a.a. 2010/11)

Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Corso di Reti di Calcolatori (a.a. 2010/11) Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Corso di Reti di Calcolatori (a.a. 2010/11) Roberto Canonico (roberto.canonico@unina.it) Giorgio Ventre (giorgio.ventre@unina.it) Il protocollo IP Frammentazione

Dettagli

Introduzione (parte III)

Introduzione (parte III) Introduzione (parte III) Argomenti della lezione Ripasso degli argomenti del primo corso: il livello di trasporto, il meccanismo di controllo delle congestioni e le applicazioni Il livello di trasporto

Dettagli

Internet e protocollo TCP/IP

Internet e protocollo TCP/IP Internet e protocollo TCP/IP Internet Nata dalla fusione di reti di agenzie governative americane (ARPANET) e reti di università E una rete di reti, di scala planetaria, pubblica, a commutazione di pacchetto

Dettagli

Prova in itinere - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Mercoledì 23 Maggio 2007, ore 15.00

Prova in itinere - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Mercoledì 23 Maggio 2007, ore 15.00 Prova in itinere - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Mercoledì 23 Maggio 2007, ore 15.00 NB: alcune domande hanno risposta multipla: si richiede di identificare TUTTE le risposte corrette. Cognome:

Dettagli

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30 Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30 NB: alcune domande hanno risposta multipla: si richiede di identificare TUTTE le risposte corrette.

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI Lucidi delle Lezioni Capitolo VIII

RETI DI CALCOLATORI Lucidi delle Lezioni Capitolo VIII Prof. Giuseppe F. Rossi E-mail: giuseppe.rossi@unipv.it Homepage: http://www.unipv.it/retical/home.html UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PAVIA A.A. 2011/12 - II Semestre RETI DI CALCOLATORI Lucidi delle Lezioni

Dettagli

L architettura di rete TCP/IP. www.vincenzocalabro.it 1

L architettura di rete TCP/IP. www.vincenzocalabro.it 1 L architettura di rete TCP/IP 1 Cenni Storici Nella prima metà degli anni 70 la DARPA dimostra interesse e finanzia l Università di Stanford e la BBN (Bolt, Beraken e Newman) per realizzare una rete: a

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BERGAMO

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BERGAMO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BERGAMO Dipartimento di Ingegneria A.A. 2013/14 FONDAMENTI DI RETI E TELECOMUNICAZIONE Appello del 01/07/14 Esame FRT 6 CFU (cod. 22033) Esame FRT 9 CFU (cod. 21024) Esercizi

Dettagli

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Lunedì 7 Febbraio 2005, ore 15.00

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Lunedì 7 Febbraio 2005, ore 15.00 Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Lunedì 7 Febbraio 2005, ore 15.00 NB: alcune domande hanno risposta multipla: si richiede di identificare TUTTE le risposte corrette. Cognome: Nome:

Dettagli

IL LIVELLO TRASPORTO Protocolli TCP e UDP

IL LIVELLO TRASPORTO Protocolli TCP e UDP Reti di Calcolatori IL LIVELLO TRASPORTO Protocolli TCP e UDP D. Talia RETI DI CALCOLATORI - UNICAL 5-1 Il Livello Trasporto I servizi del livello Trasporto Le primitive di Trasporto Indirizzamento Protocolli

Dettagli

Forme di indirizzamento

Forme di indirizzamento Anno Accademico 2013-2014 CdS in INFORMATICA e COMUNICAZIONE DIGITALE Lucidi del corso di Reti di Calcolatori e Comunicazione Digitale Modulo 3 - TCP/IP: Lo strato di rete (parte II) Prof. Sebastiano Pizzutilo

Dettagli

RETI TELEMATICHE Lucidi delle Lezioni Capitolo III

RETI TELEMATICHE Lucidi delle Lezioni Capitolo III Prof. Giuseppe F. Rossi E-mail: giuseppe.rossi@unipv.it Homepage: http://www.unipv.it/retical/home.html UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PAVIA Facoltà di Ingegneria A.A. 2011/12 - I Semestre - Sede PV RETI TELEMATICHE

Dettagli

Il livello trasporto Protocolli TCP e UDP

Il livello trasporto Protocolli TCP e UDP Il livello trasporto Protocolli TCP e UDP Standard: OSi vs TCP/IP Application Presentation Session NFS XDR RPC Telnet, FTP SMTP, HTTP SNMP, DNS RTP,... Protocolli per la comunicazione tra applicativi:

Dettagli

Reti di comunicazione

Reti di comunicazione Reti di comunicazione Maurizio Aiello Consiglio Nazionale delle Ricerche Istituto di Elettronica e di Ingegneria dell Informazione e delle Telecomunicazioni Comunicazione via rete Per effettuare qualsiasi

Dettagli

Standard: OSi vs TCP/IP. Il livello di trasporto. TCP e UDP. TCP: Transmission Control Protocol. TCP: funzionalità

Standard: OSi vs TCP/IP. Il livello di trasporto. TCP e UDP. TCP: Transmission Control Protocol. TCP: funzionalità Standard: OSi vs TCP/IP Application Presentation Session NFS XDR RPC Telnet, FTP SMTP, HTTP SNMP, DNS RTP,... Protocolli per la comunicazione tra applicativi: le raisons d etre della rete Transport TCP

Dettagli

CORSO DI RETI SSIS. Lezione n.3 9 novembre 2005 Laura Ricci

CORSO DI RETI SSIS. Lezione n.3 9 novembre 2005 Laura Ricci CORSO DI RETI SSIS Lezione n.3 9 novembre 2005 Laura Ricci IL LIVELLO TRASPORTO realizza un supporto per la comunicazione logica tra processi distribuiti comunicazione logica = astrazione che consente

Dettagli

Sicurezza nelle reti IP

Sicurezza nelle reti IP icurezza nelle reti IP L architettura IPsec IPsec Proposta IETF per fare sicurezza al livello IP (livello 3) Compatibile con IPv4 e IPV6 (RFC-2401) Permette di Creare VPN su reti pubbliche Fare sicurezza

Dettagli

Parte II: Reti di calcolatori Lezione 16

Parte II: Reti di calcolatori Lezione 16 Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14 Pietro Frasca Parte II: Reti di calcolatori Lezione 16 Giovedì 24-04-2014 1 Traduzione degli

Dettagli

IPv4 Internet Protocol Versione 4

IPv4 Internet Protocol Versione 4 IPv4 Internet Protocol Versione 4 Silvano GAI sgai[at]cisco.com Mario BALDI http://staff.polito.it/mario.baldi Fulvio RISSO fulvio.risso[at]polito.it IPv4-1 Copyright: si veda nota a pag. 2 Nota di Copyright

Dettagli

Reti di Calcolatori. Master "Bio Info" Reti e Basi di Dati Lezione 4

Reti di Calcolatori. Master Bio Info Reti e Basi di Dati Lezione 4 Reti di Calcolatori Sommario Software di rete Livello Trasporto (TCP) Livello Rete (IP, Routing, ICMP) Livello di Collegamento (Data-Link) Software di rete Livello Rete (IP, Routing, ICMP) Se i protocolli

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo

Università degli Studi di Bergamo Università degli Studi di Bergamo Facoltà di Ingegneria Prof. Filippini 2!!!!!!! 3!!!!!!!!!! 4!!!!!! 5!!!!!!!!!!! 6!!!!!!!! 7!!! 8 Prefix (binary) Usage Fraction 0000 0000 Reserved for IPv4 addresses 1/256

Dettagli

Uso di UDP per client-server UDP. Porte e multiplexing. TCP e UDP. Connessione TCP (o messaggio UDP) Caratteristiche delle porte TCP e UDP

Uso di UDP per client-server UDP. Porte e multiplexing. TCP e UDP. Connessione TCP (o messaggio UDP) Caratteristiche delle porte TCP e UDP CP e UDP: il livello trasporto dell'architettura CP/IP Antonio Lioy < lioy@polito.it > 7 6 5 4 3 network OSI vs. CP/IP packet process (DNS, HP, SMP, ) (CP, UDP) network (IP) Politecnico di orino Dip. Automatica

Dettagli

RETI INTERNET MULTIMEDIALI

RETI INTERNET MULTIMEDIALI RETI INTERNET MULTIMEDIALI Introduzione a Internet Il documento è adattato da materiale cortesemente messo a disposizione dal Prof. Stefano Paris e dal Prof. Vittorio Trecordi 1 INTERNET Traffico Internet

Dettagli

Reti di Telecomunicazioni LB Introduzione al corso

Reti di Telecomunicazioni LB Introduzione al corso Reti di Telecomunicazioni LB Introduzione al corso A.A. 2005/2006 Walter Cerroni Il corso Seguito di Reti di Telecomunicazioni LA Approfondimento sui protocolli di Internet TCP/IP, protocolli di routing,

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI Lucidi delle Lezioni Capitolo XIII

RETI DI CALCOLATORI Lucidi delle Lezioni Capitolo XIII Prof. Giuseppe F. Rossi E-mail: giuseppe.rossi@unipv.it Homepage: http://www.unipv.it/retical/home.html UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PAVIA A.A. 2008/09 - II Semestre RETI DI CALCOLATORI Lucidi delle Lezioni

Dettagli

Livello trasporto in Internet

Livello trasporto in Internet Livello trasporto in Internet Livello trasporto in Internet Due protocolli di trasporto alternativi: TCP e UDP Modelli di servizio diversi TCP orientato alla connessione, affidabile, controllo di flusso

Dettagli

Architettura TCP/IP: indirizzamento e routing

Architettura TCP/IP: indirizzamento e routing Architettura TCP/IP: indirizzamento e routing Manlio Astolfi Servizio Reti e Telecomunicazioni m.astolfi@src.cnr.it STORIA 1964: proposta di una rete resistente agli attacchi Le caratteristiche dovevano

Dettagli

Modulo 9 Insieme di protocolli TCP/IP e indirizzi IP

Modulo 9 Insieme di protocolli TCP/IP e indirizzi IP Modulo 9 Insieme di protocolli TCP/IP e indirizzi IP 9.1 Introduzione a TCP/IP 9.1.1 Storia e futuro di TCP/IP Il ministero della difesa americana (DoD) creò il modello TCP/IP perché voleva una rete che

Dettagli

Il firewall Packet filtering statico in architetture avanzate

Il firewall Packet filtering statico in architetture avanzate protezione delle reti Il firewall Packet filtering statico in architetture avanzate FABIO GARZIA DOCENTE ESPERTO DI SECURITY UN FIREWALL PERIMETRALE È IL PUNTO CENTRALE DI DIFESA NEL PERIMETRO DI UNA RETE

Dettagli

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 14 Settembre 2005, ore 9.00

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 14 Settembre 2005, ore 9.00 Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 14 Settembre 2005, ore 9.00 Alcune domande hanno risposta multipla: si richiede di identificare tutte le risposte corrette.

Dettagli

Concetti fondamentali delle reti

Concetti fondamentali delle reti Concetti fondamentali delle reti Damiano Carra, Davide Quaglia Anno Accademico 2014/2015 Università degli Studi di Verona Dipartimento di Informatica Stack OSI......e Stack TCP/ 7 - Applicazione Applicaz.:

Dettagli

Il livello di Trasporto del TCP/IP

Il livello di Trasporto del TCP/IP Il livello di Trasporto del TCP/IP Il compito del livello transport (livello 4) è di fornire un trasporto efficace dall'host di origine a quello di destinazione, indipendentemente dalla rete utilizzata.

Dettagli

Identità sulla rete protocolli di trasmissione (TCP-IP) L architettura del sistema. Dal livello A al livello B

Identità sulla rete protocolli di trasmissione (TCP-IP) L architettura del sistema. Dal livello A al livello B Identità sulla rete protocolli di trasmissione (TCP-IP) L architettura del sistema contenuto della comunicazione sistema per la gestione della comunicazione sottosistema C sottosistema B sottosistema A

Dettagli

Internet Control Message Protocol ICMP. Struttura di un Messaggio ICMP. Segnalazione degli Errori

Internet Control Message Protocol ICMP. Struttura di un Messaggio ICMP. Segnalazione degli Errori I semestre 03/04 Internet Control Message Protocol ICMP Comunica messaggi di errore o altre situazioni che richiedono intervento Errore di indirizzo o di istradamento Congestione in un router Richiesta

Dettagli

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Reti di Calcolatori Claudio Marrocco Componenti delle reti Una qualunque forma di comunicazione avviene: a livello hardware tramite un mezzo fisico che

Dettagli

ICMP. Internet Control Message Protocol. Silvano GAI. sgai[at]cisco.com. Mario BALDI. mario.baldi[at]polito.it http://staff.polito.it/mario.

ICMP. Internet Control Message Protocol. Silvano GAI. sgai[at]cisco.com. Mario BALDI. mario.baldi[at]polito.it http://staff.polito.it/mario. ICMP Internet Control Message Protocol Silvano GAI sgai[at]cisco.com Mario BALDI mario.baldi[at]polito.it http://staff.polito.it/mario.baldi Fulvio RISSO fulvio.risso[at]polito.it ICMP - 1 Copyright: si

Dettagli

Indirizzi IP. Lo strato IP dell architettura TCP/IP fornisce principalmente le funzioni indirizzamento instradamento

Indirizzi IP. Lo strato IP dell architettura TCP/IP fornisce principalmente le funzioni indirizzamento instradamento Indirizzi IP Lo strato IP dell architettura TCP/IP fornisce principalmente le funzioni indirizzamento instradamento Lo schema di indirizzamento IP svolge più o meno la stessa funzione svolta dall indirizzo

Dettagli

PROF. Filippo CAPUANI TCP/IP

PROF. Filippo CAPUANI TCP/IP PROF. Filippo CAPUANI TCP/IP Sommario Introduzione al TCP/IP Indirizzi IP Subnet Mask Frame IP Meccanismi di comunicazione tra reti diverse Classi di indirizzi IP Indirizzi IP privati e pubblici Introduzione

Dettagli

Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Corso di Reti di Calcolatori I

Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Corso di Reti di Calcolatori I Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Corso di Reti di Calcolatori I Roberto Canonico (roberto.canonico@unina.it) Giorgio Ventre (giorgio.ventre@unina.it) OSPF I lucidi presentati al corso sono uno

Dettagli

DOMOTICA ED EDIFICI INTELLIGENTI UNIVERSITA DI URBINO

DOMOTICA ED EDIFICI INTELLIGENTI UNIVERSITA DI URBINO Corso DOMOTICA ED EDIFICI INTELLIGENTI UNIVERSITA DI URBINO Docente: Ing. Luca Romanelli Mail: romanelli@baxsrl.com Networking Tipi di reti, gli standard e gli enti Protocollo IP Protocolli TCP, UDP 1

Dettagli

TECN.PROG.SIST.INF. TCP/IP Livello TRASPORTO. 2015 - Roberta Gerboni

TECN.PROG.SIST.INF. TCP/IP Livello TRASPORTO. 2015 - Roberta Gerboni 2015 - Roberta Gerboni Caratteristiche del livello Trasporto Il livello Trasporto si occupa del trasferimento delle informazioni, chiamate segmenti, tra due processi in esecuzione su due computer collegati

Dettagli

Reti di Calcolatori. Lezione 2

Reti di Calcolatori. Lezione 2 Reti di Calcolatori Lezione 2 Una definizione di Rete Una moderna rete di calcolatori può essere definita come: UN INSIEME INTERCONNESSO DI CALCOLATORI AUTONOMI Tipi di Rete Le reti vengono classificate

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15. Pietro Frasca. Parte II Lezione 5

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15. Pietro Frasca. Parte II Lezione 5 Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15 Parte II Lezione 5 Giovedì 19-03-2015 1 Intensità del traffico e perdita dei pacchetti La componente

Dettagli

Architettura Internet

Architettura Internet Marco Listanti Architettura Internet Struttura di Internet (1) Internet è una rete di calcolatori ad estensione mondiale Internet è una rete di reti Internet nasce per svolgere la funzioni di interconnessione

Dettagli

Comunicazione tra Computer. Protocolli. Astrazione di Sottosistema di Comunicazione. Modello di un Sottosistema di Comunicazione

Comunicazione tra Computer. Protocolli. Astrazione di Sottosistema di Comunicazione. Modello di un Sottosistema di Comunicazione I semestre 04/05 Comunicazione tra Computer Protocolli Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica 1

Dettagli

Livello trasporto: TCP / UDP. Vittorio Maniezzo Università di Bologna. Vittorio Maniezzo Università di Bologna 14 TCP/UDP - 1/35.

Livello trasporto: TCP / UDP. Vittorio Maniezzo Università di Bologna. Vittorio Maniezzo Università di Bologna 14 TCP/UDP - 1/35. Livello trasporto: TCP / UDP Vittorio Maniezzo Università di Bologna Vittorio Maniezzo Università di Bologna 14 TCP/UDP - 1/35 TCP e UDP Internet Protocol (IP) fornisce un servizio non affidabile di trasmissione

Dettagli

9. IP: Messaggi di errore e di controllo (ICMP)

9. IP: Messaggi di errore e di controllo (ICMP) 9. IP: Messaggi di errore e di controllo (ICMP) 9.1. Introduzione La quarta funzione fondamentale di un servizio di comunicazione di livello di rete è la segnalazione, alla sorgente, di situazioni di errore

Dettagli

Reti. Reti e interconnessione di reti - Internetwork WAN 1 WAN 1. Router multiprotocollo (gateway) Terminologia

Reti. Reti e interconnessione di reti - Internetwork WAN 1 WAN 1. Router multiprotocollo (gateway) Terminologia Reti Reti e interconnessione di reti - Internetwork WAN WAN Router multiprotocollo (gateway) Terminologia internet - internetwork :interconnessione di più reti generiche Internet - la specifica internetwork,

Dettagli

autonomous system: un insieme di host e router, che appartengono a una o più sottoreti, sotto la stessa autorità amministrativa.

autonomous system: un insieme di host e router, che appartengono a una o più sottoreti, sotto la stessa autorità amministrativa. 10 La rete Internet 10.1 Introduzione 10.1.1 Cos è Internet? La rete Internet è una rete di telecomunicazioni a pacchetto, con topologia a maglia irregolare, che permette l interconnessione a livello mondiale

Dettagli

Il protocollo TCP. Obiettivo. Procedura

Il protocollo TCP. Obiettivo. Procedura Il protocollo TCP Obiettivo In questo esercizio studieremo il funzionamento del protocollo TCP. In particolare analizzeremo la traccia di segmenti TCP scambiati tra il vostro calcolatore ed un server remoto.

Dettagli

Protocollo IP e collegati

Protocollo IP e collegati Protocollo IP e collegati Argomenti trattati: formato del pacchetto IP; servizi del protocollo IP; formato degli indirizzi; instradamento dei datagrammi; classi di indirizzi A, B, C, D; indirizzi speciali,

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

ESERCIZIO NUMERO 1 ESERCIZIO NUM. 2

ESERCIZIO NUMERO 1 ESERCIZIO NUM. 2 ESERCIZIO NUMERO 1 Alcuni errori di segnale possono provocare la sostituzione di interi gruppi di bit di un pacchetto mediante una sequenza di valori 0 oppure una sequenza di valori 1. Supponete che vengano

Dettagli

Livello di Rete. Gaia Maselli maselli@di.uniroma1.it

Livello di Rete. Gaia Maselli maselli@di.uniroma1.it Livello di Rete Gaia Maselli maselli@di.uniroma1.it Queste slide sono un adattamento delle slide fornite dal libro di testo e pertanto protette da copyright. All material copyright 1996-2007 J.F Kurose

Dettagli

Elementi di Reti per Telecomunicazioni

Elementi di Reti per Telecomunicazioni Elementi di Reti per Telecomunicazioni (Parte II) Topologie ed Interfacciamento di Reti Corso di Telecomunicazioni Anno Accademico 2004/2005 Contenuti Introduzione alle reti di TLC. Topologie di Reti per

Dettagli

Livello di Trasporto

Livello di Trasporto Livello di Trasporto Introduzione Problemi e requisiti Livello di trasporto in Internet UDP -UserDatagramProtocol TCP - Transmission Control Protocol Meccanismo di ritrasmissione Controllo del flusso Three-way

Dettagli

Livello di Rete. Prof. Filippo Lanubile. Obiettivo

Livello di Rete. Prof. Filippo Lanubile. Obiettivo Livello di Rete Circuiti virtuali e datagram La funzione di instradamento Costruzione della tabella di routing Algoritmi di routing adattivi: distance vector routing e link-state routing Routing gerarchico

Dettagli

Reti di Telecomunicazione Lezione 8

Reti di Telecomunicazione Lezione 8 Reti di Telecomunicazione Lezione 8 Marco Benini Corso di Laurea in Informatica marco.benini@uninsubria.it Livello di trasporto Programma della lezione relazione tra lo strato di trasporto e lo strato

Dettagli

Livello trasporto in Internet

Livello trasporto in Internet Livello trasporto in Internet Gruppo Reti TLC Nome.cognome@polito.it http://www.telematica.polito.it/ INTRODUZIONE ALLE RETI TELEMATICHE - 1 Copyright Quest opera è protetta dalla licenza Creative Commons

Dettagli

Internet Romeo Giuliano romeo.giuliano@uniroma2.it 1

Internet Romeo Giuliano romeo.giuliano@uniroma2.it 1 Internet Romeo Giuliano romeo.giuliano@uniroma2.it 1 Argomenti Introduzione a Internet ARPANET, NSFNET, Struttura di base di Internet Architettura protocollare di Internet Pila protocollare, Protocollo

Dettagli