Ingresso di cittadini extracomunitari ai fini di ricerca scientifica per periodi superiori ai tre mesi

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ingresso di cittadini extracomunitari ai fini di ricerca scientifica per periodi superiori ai tre mesi"

Transcript

1 Ingresso di cittadini extracomunitari ai fini di ricerca scientifica per periodi superiori ai tre mesi Redatto dall Ufficio Ricerca Scientifica e Relazioni Internazionali (aggiornato al 29/02/2012) (art.27 ter del D.Lgs. n. 286/1998, introdotto dal D.Lgs. n. 17/2008) L art.27 ter del D.Lgs. n. 286/1998, introdotto dal D.Lgs. n. 17/2008, prevede una procedura particolare per l ingresso di cittadini extracomunitari, per periodi superiori ai tre mesi, ai fini di ricerca scientifica. La procedura riguarda l ingresso di stranieri in possesso di un titolo di studio superiore selezionati dall Ateneo per svolgere attività di ricerca regolata da un contratto di lavoro autonomo o da borse di addestramento alla ricerca (borsisti, visiting professor, assegnisti di ricerca ). Una volta avvenuta la selezione può essere avviata la procedura di ingresso, che dovrà essere curata dal Dipartimento interessato in collaborazione con l Ufficio Ricerca Scientifica e Relazioni Internazionali. Solo dopo il completamento delle pratiche in Italia, il ricercatore straniero potrà prendere contatti con la rappresentanza consolare presso lo stato di provenienza per il ritiro del visto di ingresso. Dal momento dell avvio della procedura di ingresso bisogna tener conto di circa 2-3 mesi prima dell effettiva entrata in Italia del ricercatore. Iter da seguire per l ingresso di borsisti (titolari di borse di addestramento alla ricerca) e visiting professor A. Il ricercatore e l Università stipulano una convenzione di accoglienza con cui il ricercatore si impegna a realizzare il progetto di ricerca concordato e l Università ad accogliere il ricercatore. Al Dipartimento interessato compete l invio all Ufficio Ricerca Scientifica e Relazioni Internazionali della documentazione necessaria alla stipula della convenzione, a firma del Rettore. Nella convenzione vengono inseriti i seguenti dati: dati anagrafici del ricercatore; titolo di studio del ricercatore; delibera/provvedimento di approvazione del programma di ricerca della struttura presso cui verrà svolta l attività; titolo e durata del progetto di ricerca; tipo di contratto di lavoro; compenso lordo mensile (non comprensivo degli oneri a carico ente) versato al ricercatore. L importo, come previsto dalla normativa, deve essere pari ad almeno il doppio dell'assegno sociale (per l anno 2012 pari a 429/mese). Nell ambito della convenzione l Università si impegna inoltre a sostenere: le spese per il viaggio di ritorno;

2 le spese relative alla stipula di una polizza assicurativa per malattia per il ricercatore ed i suoi familiari ovvero la loro iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale 1. Si precisa che le spese per il viaggio di ritorno e le spese assicurative sono a carico della struttura ospitante, quindi è necessario che il Dipartimento interessato, prima della stipula della convenzione, fornisca una dichiarazione di impegno 2. B. La domanda di nulla osta per ricerca scientifica, che potrà essere predisposta solo dopo la firma da ambo le parti della convenzione di accoglienza 3, va inoltrata allo Sportello unico per l'immigrazione presso la prefettura-ufficio territoriale del Governo competente per il luogo ove si svolge il programma di ricerca. Spetta al datore di lavoro (Direttore di Dipartimento = firmatario del contratto) l invio della richiesta di nulla osta che deve essere effettuato attraverso il servizio di inoltro telematico realizzato dal Ministero dell Interno e raggiungibile al seguente link Per la compilazione del modello è necessario disporre delle seguenti informazioni: dati anagrafici del firmatario del contratto (Direttore di Dipartimento); dati indicati sul passaporto del ricercatore straniero; stato civile del ricercatore; titolo di studio del ricercatore straniero; indirizzo del domicilio in Italia del ricercatore straniero; eventuale Codice Fiscale assegnato al ricercatore straniero in caso di precedenti incarichi in Italia; rappresentanza consolare italiana presso cui il ricercatore ritirerà il visto. Occorre inoltre disporre di una marca da bollo da 14,62 (il cui numero identificativo e la data del pagamento vanno indicati nell apposita sezione del modulo on-line). C. Lo Sportello unico per l immigrazione, convoca il datore di lavoro, o un suo delegato, per il rilascio del nulla osta per ricerca scientifica. Contestualmente, lo Sportello unico deve acquisire dalla Questura il parere sulla insussistenza di motivi ostativi all'ingresso dello straniero nel territorio nazionale. I documenti da presentare al momento della convocazione sono i seguenti: copia carta di identità del legale rappresentante; copia dell attestato di iscrizione dell Università all'elenco degli istituti autorizzati ad ospitare cittadini extracomunitari per svolgere attività di ricerca; copia autentica della convenzione di accoglienza; la marca da bollo i cui estremi sono stati indicati sul modulo on-line; copia del passaporto (comprese le pagine bianche); certificato del titolo di studio (tradotto in lingua italiana e legalizzato presso l autorità consolare italiana presente nel paese d origine) e curriculum vitae firmato del ricercatore straniero; 1 Per l iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale si vedano indicazioni riportate nella sezione Informazioni Utili. 2 Si veda file allegato copertura_spese.doc. 3 Il ricercatore può inviare la propria copia firmata della Convenzione in originale via posta oppure inviare un fax, indirizzato all Ufficio Scientifica e Relazioni Internazionali, al n. 0161/211358, allegando copia del passaporto.

3 lettera di convocazione dello Sportello Unico. Lo Sportello rilascia quindi il nulla osta: una copia è consegnata al datore di lavoro e una copia telematica viene inviata alla rappresentanza consolare all estero indicata nella domanda on-line. D. Il ricercatore prende contatti con la rappresentanza consolare presso lo stato di provenienza per il ritiro del visto di ingresso. Entro 8 giorni lavorativi dall ingresso in Italia, il ricercatore deve presentarsi allo Sportello unico (nei giorni stabiliti dai singoli Sportelli), per il ritiro del codice fiscale e del modulo 209 di richiesta di rilascio del permesso di soggiorno. Dovrà portare con sé i seguenti documenti: passaporto con visto (originale e due copie del passaporto completo); marca da bollo di 14,62; originale + copia del bollettino di pagamento (a nome del ricercatore) per il permesso di soggiorno elettronico PSE di 27,50 intestato a Ministero dell Economia e delle Finanze c/c n causale: importo per il rilascio del permesso di soggiorno elettronico. Il bollettino è reperibile presso gli uffici postali. Il modulo 209 di richiesta di rilascio del permesso di soggiorno e i documenti (originali o copia) indicati dallo Sportello unico devono essere consegnati presso gli uffici postali con Sportello Amico4 (attraverso l apposito kit in busta aperta) per l invio alla Questura del luogo dove lo straniero soggiorna in Italia. L operazione di spedizione prevede un costo di 30,00. Con Decreto del Ministero dell Economia e delle Finanze del 6 ottobre 2011, è stato introdotto un contributo per il rilascio del permesso di soggiorno, così determinato: euro 80,00 per i permessi di soggiorno di durata superiore a tre mesi e inferiore o pari a un anno; euro 100,00 per i permessi di soggiorno di durata superiore a un anno e inferiore o pari a due anni; euro 200,00 per il rilascio del permesso di soggiorno Ce per soggiornanti di lungo periodo e per i richiedenti il permesso di soggiorno ai sensi dell'art. 27, comma 1, lett. a), del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286 e successive modificazioni e integrazioni. Iter da seguire per l ingresso di assegnisti di ricerca e ricercatori a tempo determinato A. Il ricercatore e l Università stipulano una convenzione di accoglienza con cui il ricercatore si impegna a realizzare il progetto di ricerca concordato e l Università ad accogliere il ricercatore. Nell ambito della convenzione l Università si impegna inoltre a sostenere: le spese per il viaggio di ritorno; le spese relative alla stipula di una polizza assicurativa per malattia per il ricercatore ed i suoi familiari ovvero all'obbligo per l'istituto di provvedere alla loro iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale 5. Si precisa che le spese per il viaggio di ritorno e le spese assicurative sono a carico dell Ateneo. 4 Gli uffici postali abilitati al servizio Sportello amico sono rintracciabili al link 5 Per l iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale si vedano indicazioni riportate nella sezione Informazioni Utili

4 B. La domanda di nulla osta per ricerca scientifica, che potrà essere predisposta solo dopo la firma da ambo le parti della convenzione di accoglienza 6, va inoltrata allo Sportello unico per l'immigrazione presso la prefettura-ufficio territoriale del Governo competente per il luogo ove si svolge il programma di ricerca. Spetta al Rettore (firmatario del contratto) l invio della richiesta di nulla osta attraverso il servizio di inoltro telematico del Ministero dell Interno (link Per la compilazione del modello è necessario disporre delle seguenti informazioni: dati anagrafici del firmatario del contratto; dati indicati sul passaporto del ricercatore straniero; stato civile del ricercatore; titolo di studio del ricercatore straniero; indirizzo del domicilio in Italia del ricercatore straniero; eventuale Codice Fiscale assegnato al ricercatore straniero in caso di precedenti incarichi in Italia; rappresentanza consolare italiana presso cui il ricercatore ritirerà il visto. Occorre inoltre disporre di una marca da bollo da 14,62 (il cui numero identificativo e la data del pagamento vanno indicati nell apposita sezione del modulo on-line). C. Lo Sportello unico per l immigrazione, convoca il datore di lavoro, o un suo delegato, per il rilascio del nulla osta per ricerca scientifica. Contestualmente, lo Sportello unico deve acquisire dalla Questura il parere sulla insussistenza di motivi ostativi all'ingresso dello straniero nel territorio nazionale. I documenti da presentare al momento della convocazione sono i seguenti: copia carta di identità del legale rappresentante; copia dell attestato di iscrizione dell Università all'elenco degli istituti autorizzati ad ospitare cittadini extracomunitari per svolgere attività di ricerca; copia autentica della convenzione di accoglienza; la marca da bollo i cui estremi sono stati indicati sul modulo on-line; copia del passaporto (comprese le pagine bianche); certificato del titolo di studio (tradotto in lingua italiana e legalizzato presso l autorità consolare italiana presente nel paese d origine) e curriculum vitae firmato del ricercatore straniero; lettera di convocazione dello Sportello Unico. Lo Sportello rilascia quindi il nulla osta: una copia è consegnata al datore di lavoro e una copia telematica viene inviata alla rappresentanza consolare all estero indicata nella domanda on-line. D. Il ricercatore prende contatti con la rappresentanza consolare presso lo stato di provenienza per il ritiro del visto di ingresso. Entro 8 giorni lavorativi dall ingresso in Italia, il ricercatore deve presentarsi allo Sportello unico (nei giorni stabiliti dai singoli Sportelli, per il ritiro del codice fiscale e del modulo 209 di richiesta di rilascio del permesso di soggiorno. Dovrà portare con sé i seguenti documenti: 6 Il ricercatore può inviare la propria copia firmata della Convenzione in originale via posta oppure inviare un fax, indirizzato all Ufficio Scientifica e Relazioni Internazionali, al n. 0161/211358, allegando copia del passaporto.

5 passaporto con visto (originale e due copie del passaporto completo); marca da bollo di 14,62; originale + copia del bollettino di pagamento (a nome del ricercatore) per il permesso di soggiorno elettronico PSE di 27,50 intestato a Ministero dell Economia e delle Finanze c/c n causale: importo per il rilascio del permesso di soggiorno elettronico. Il bollettino è reperibile presso gli uffici postali. Il modulo 209 di richiesta di rilascio del permesso di soggiorno e i documenti (originali o copia) indicati dallo Sportello unico devono essere consegnati presso gli uffici postali con Sportello Amico7 (attraverso l apposito kit in busta aperta) per l invio alla Questura del luogo dove lo straniero soggiorna in Italia. L operazione di spedizione prevede un costo di 30,00. Con Decreto del Ministero dell Economia e delle Finanze del 6 ottobre 2011, è stato introdotto un contributo per il rilascio del permesso di soggiorno, così determinato: euro 80,00 per i permessi di soggiorno di durata superiore a tre mesi e inferiore o pari a un anno; euro 100,00 per i permessi di soggiorno di durata superiore a un anno e inferiore o pari a due anni; euro 200,00 per il rilascio del permesso di soggiorno Ce per soggiornanti di lungo periodo e per i richiedenti il permesso di soggiorno ai sensi dell'art. 27, comma 1, lett. a), del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286 e successive modificazioni e integrazioni. E. Conclusa la procedura il ricercatore è tenuto ad inviare all Ufficio Ricerca Scientifica e Relazioni Internazionali copia del permesso di soggiorno e copia del tesserino sanitario o dell assicurazione sanitaria sottoscritta. F. In caso di proroga del programma di ricerca, il permesso di soggiorno è rinnovato, per una durata pari alla proroga, previo rinnovo della convenzione di accoglienza. Per la procedura si prega di rivolgersi all Ufficio Ricerca Scientifica e Relazioni Internazionali. 7 Gli uffici postali abilitati al servizio Sportello amico sono rintracciabili al link

6 Informazioni utili Per l iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale si prega di fare riferimento alle regole previste dalla Regione Piemonte e riportate al seguente link sul sito nella sezione Dedicato a Straniero (in particolare assistenza degli stranieri temporaneamente presenti e assistenza agli stranieri regolarmente presenti ). Le modalità di rilascio della residenza temporanea o permanente vanno verificate presso gli sportelli URP del Comune interessato. L Ambasciata italiana presso lo stato estero di residenza del ricercatore potrebbe richiedere documentazione aggiuntiva (oltre al modello FR inviato telematicamente dallo Sportello unico) per il rilascio del visto di ingresso. Per l ingresso di ricercatori con familiari al seguito, visto l iter più lungo e complesso, prima dell avvio della procedura si prega di contattare l Ufficio Ricerca Scientifica e Relazioni Internazionali. Ingresso di ricercatori extracomunitari in transito da altri stati europei Nel rispetto degli accordi internazionali ed europei cui l'italia aderisce, lo straniero ammesso come ricercatore in uno Stato appartenente all'unione europea può fare ingresso in Italia senza necessità del visto per proseguire la ricerca già iniziata nell'altro Stato. Per soggiorni fino a tre mesi non è richiesto il permesso di soggiorno ed il nulla osta è sostituito da una comunicazione allo Sportello unico della prefettura-ufficio territoriale del Governo della provincia in cui è svolta l'attività di ricerca da parte dello straniero, entro otto giorni dall'ingresso. La comunicazione è corredata da copia autentica della convenzione di accoglienza stipulata nell'altro Stato, che preveda un periodo di ricerca in Italia e la disponibilità di risorse, nonché una polizza di assicurazione sanitaria valida per il periodo di permanenza sul territorio nazionale, unitamente ad una dichiarazione dell'istituto presso cui si svolge l'attività. Per periodi superiori a tre mesi, il soggiorno è subordinato alla stipula della convenzione di accoglienza.

INGRESSO IN ITALIA DI RICERCATORI NON COMUNITARI

INGRESSO IN ITALIA DI RICERCATORI NON COMUNITARI INGRESSO IN ITALIA DI RICERCATORI NON COMUNITARI Dal 1 Luglio scorso è attiva la procedura informatizzata per la presentazione delle domande relative all ingresso per ricerca scientifica, ai sensi dell

Dettagli

Linee Guida per la richiesta del visto per ricerca scientifica

Linee Guida per la richiesta del visto per ricerca scientifica Linee Guida per la richiesta del visto per ricerca scientifica Il ricercatore di cittadinanza extra-ue deve inviare via e-mail al dipartimento ospitante copia del passaporto e del certificato del titolo

Dettagli

Linee Guida per la richiesta del visto per ricerca scientifica

Linee Guida per la richiesta del visto per ricerca scientifica Linee Guida per la richiesta del visto per ricerca scientifica Il direttore del Dipartimento ospitante invia al Rettore una Richiesta di delega (si allega modello) per la stipula della Convenzione di accoglienza

Dettagli

PERMESSO DI SOGGIORNO CE PER SOGGIORNANTI DI LUNGO PERIODO

PERMESSO DI SOGGIORNO CE PER SOGGIORNANTI DI LUNGO PERIODO PERMESSO DI SOGGIORNO CE PER SOGGIORNANTI DI LUNGO PERIODO Il cittadino extracomunitario in possesso dei requisiti di seguito riportati, può richiedere, per sé e per i propri familiari, il 'permesso di

Dettagli

SOGGETTI CHE POSSONO INOLTRARE LA RICHIESTA DI RICONGIUNGIMENTO

SOGGETTI CHE POSSONO INOLTRARE LA RICHIESTA DI RICONGIUNGIMENTO RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE L ingresso per ricongiungimento familiare è possibile previo rilascio del visto per ricongiungimento familiare che consente l ingresso in Italia, ai fini di un soggiorno di lunga

Dettagli

C) ASILO POLITICO(PROTEZIONE INTERNAZIONALE

C) ASILO POLITICO(PROTEZIONE INTERNAZIONALE DOCUMENTI PER IL RINNOVO/AGGIORNAMENTO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO ELETTRONICO TRAMITE PROCEDURA CON KIT POSTALE da allegare in fotocopia nella busta con cui si spedisce il kit postale ed esibire in originale

Dettagli

Informazioni generali

Informazioni generali Modulo VA : Domanda di verifica della sussistenza di una quota per lavoro subordinato ai sensi degli artt. 14 comma 6 e 39 comma 9 del DPR. n. 394/99 e successive modifiche ed integrazioni Informazioni

Dettagli

il / / scadenza il / /

il / / scadenza il / / Richiesta nominativa di nulla osta per familiare al seguito ai sensi dell art. 29 del D.Lg.vo n.286/98 come modificato dalla legge n.189/02 e art. 6 D.P.R. 394/99 e successive modifiche ed integrazioni

Dettagli

DICHIARAZIONE DI RESIDENZA. Il Sottoscritto/la Sottoscritta

DICHIARAZIONE DI RESIDENZA. Il Sottoscritto/la Sottoscritta DICHIARAZIONE DI RESIDENZA Dichiarazione di residenza con provenienza da altro comune. Indicare il comune di provenienza Dichiarazione di residenza con provenienza dall'estero. Indicare lo Stato estero

Dettagli

RILASCIO E IL RINNOVO DEI PERMESSI DI SOGGIORNO

RILASCIO E IL RINNOVO DEI PERMESSI DI SOGGIORNO COME CHIEDERE IL RILASCIO E IL RINNOVO DEI PERMESSI DI SOGGIORNO Presso gli uffici della Questura, si possono richiedere solo nove tipologie di permesso specifiche. Inoltre, le domande di richiesta e rinnovo

Dettagli

IL DECRETO FLUSSI, L INGRESSO PER LAVORO. a cura di Gianluca Cassuto

IL DECRETO FLUSSI, L INGRESSO PER LAVORO. a cura di Gianluca Cassuto IL DECRETO FLUSSI, L INGRESSO PER LAVORO COS È IL DECRETO FLUSSI? Il decreto flussi è la legge che ogni anno stabilisce: Il numero di cittadini stranieri che possono venire in Italia a lavorare (PROVENENDO

Dettagli

Il permesso di soggiorno per motivi familiari viene rilasciato, nel caso di soggiorno di durata superiore a tre mesi:

Il permesso di soggiorno per motivi familiari viene rilasciato, nel caso di soggiorno di durata superiore a tre mesi: PERMESSO DI SOGGIORNO PER MOTIVI FAMILIARI Il permesso di soggiorno per motivi familiari viene rilasciato, nel caso di soggiorno di durata superiore a tre mesi: allo straniero in possesso del visto per

Dettagli

DOCUMENTI PER IL RINNOVO/AGGIORNAMENTO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO IN FORMATO ELETTRONICO TRAMITE PROCEDURA CON KIT POSTALE

DOCUMENTI PER IL RINNOVO/AGGIORNAMENTO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO IN FORMATO ELETTRONICO TRAMITE PROCEDURA CON KIT POSTALE DOCUMENTI PER IL RINNOVO/AGGIORNAMENTO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO IN FORMATO ELETTRONICO TRAMITE PROCEDURA CON KIT POSTALE da allegare in fotocopia nella busta con cui si spedisce il kit postale ed esibire

Dettagli

PERMESSO DI SOGGIORNO CE PER SOGGIORNANTI DI LUNGO PERIODO

PERMESSO DI SOGGIORNO CE PER SOGGIORNANTI DI LUNGO PERIODO PERMESSO DI SOGGIORNO CE PER SOGGIORNANTI DI LUNGO PERIODO Puoi richiedere il Permesso di Soggiorno per Soggiornanti di Lungo Periodo (S.L.P), già Carta di Soggiorno, per te e per i tuoi familiari, se:

Dettagli

RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE - SCHEDA

RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE - SCHEDA RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE - SCHEDA L ingresso per ricongiungimento familiare è possibile previo rilascio del visto per ricongiungimento familiare che consente l ingresso in Italia, ai fini di un soggiorno

Dettagli

DOCUMENTI NECESSARI PER LA CONVERSIONE DEL PERMESSO DI SOGGIORNO

DOCUMENTI NECESSARI PER LA CONVERSIONE DEL PERMESSO DI SOGGIORNO DOCUMENTI NECESSARI PER LA CONVERSIONE DEL PERMESSO DI SOGGIORNO da allegare in fotocopia nella busta con cui si spedisce il kit postale ed esibire in originale il giorno della convocazione presso l Ufficio

Dettagli

DIREZIONE SPORT E PREPARAZIONE OLIMPICA Roma, 19.6.2006 Pt. 2024 A TUTTE LE FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI LORO SEDI

DIREZIONE SPORT E PREPARAZIONE OLIMPICA Roma, 19.6.2006 Pt. 2024 A TUTTE LE FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI LORO SEDI DIREZIONE SPORT E PREPARAZIONE OLIMPICA Roma, 19.6.2006 Pt. 2024 A TUTTE LE FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI LORO SEDI OGGETTO: nuovo regolamento di attuazione del testo unico delle disposizioni in materia

Dettagli

Corso Immigrazione Operatori Sindacali. La legislazione

Corso Immigrazione Operatori Sindacali. La legislazione Corso Immigrazione Operatori Sindacali La legislazione Ingresso in Italia Ingresso per brevi periodi Ingresso per soggiorno di lunga durata. Ingresso per Ricongiungimento familiare Ingresso per breve durata

Dettagli

Allegato Mod. T (compilare in stampatello) il / / scadenza il / /

Allegato Mod. T (compilare in stampatello) il / / scadenza il / / Richiesta nominativa di nulla osta per Allo Sportello Unico per familiare al seguito ai sensi l Immigrazione dell art. 29 del D.LG.VO n.286/98 di come modificato dalla legge n.189/02 sigla provincia (1)

Dettagli

GUIDA PER LO STUDENTE ERASMUS OUTGOING a.a. 2012/2013

GUIDA PER LO STUDENTE ERASMUS OUTGOING a.a. 2012/2013 GUIDA PER LO STUDENTE ERASMUS OUTGOING a.a. 2012/2013 DOPO LA SELEZIONE Al termine delle procedure di selezione, le graduatorie degli studenti, sia vincitori che idonei, verranno pubblicate sul portale

Dettagli

DOCUMENTI OCCORRENTI PER L ISCRIZIONE IN ANAGRAFE DEI CITTADINI DELL UNIONE EUROPEA:

DOCUMENTI OCCORRENTI PER L ISCRIZIONE IN ANAGRAFE DEI CITTADINI DELL UNIONE EUROPEA: CITTA di Provincia di Torino Ufficio Anagrafe IVREA DOCUMENTI OCCORRENTI PER L ISCRIZIONE IN ANAGRAFE DEI CITTADINI DELL UNIONE EUROPEA: L iscrizione in anagrafe dei cittadini U.E. è obbligatoria per periodi

Dettagli

ORARI DI APERTURA DAL 05.01.2015

ORARI DI APERTURA DAL 05.01.2015 ORARI DI APERTURA DAL 05.01.2015 MATTINO: Dal Lunedì al Venerdì dalle 10.30 alle 12.30 POMERIGGIO: Lunedì Giovedì Venerdì dalle 15.00 alle 16.15 Martedì dalle 15.00 alle 18.00 Sabato dalle 09.30 alle 12.00

Dettagli

IMMATRICOLAZIONE STUDENTI STRANIERI

IMMATRICOLAZIONE STUDENTI STRANIERI IMMATRICOLAZIONE STUDENTI STRANIERI Le procedure di iscrizione alle Università italiane da parte degli studenti in possesso di un titolo di studio straniero, sono differenti in base alla cittadinanza ed

Dettagli

ATTENZIONE. Allo Sportello Unico per l Immigrazione competente

ATTENZIONE. Allo Sportello Unico per l Immigrazione competente Domanda di verifica della sussistenza di una quota per lavoro autonomo e di certificazione attestante il possesso di requisiti per lavoro autonomo ai sensi dell'art. 39, comma 9, del DPR. n. 39499 e successive

Dettagli

CHECK LIST / GUIDA PER BORSISTI IN USCITA PER PROGETTI INTERNAZIONALI

CHECK LIST / GUIDA PER BORSISTI IN USCITA PER PROGETTI INTERNAZIONALI CHECK LIST / GUIDA PER BORSISTI IN USCITA PER PROGETTI INTERNAZIONALI La presente guida sottolinea gli steps che gli studenti/dottorandi assegnatari di borsa di studio all estero nell ambito di progetti

Dettagli

Presentare domanda di prima assunzione dei lavoratori stranieri: la procedura presso lo Sportello unico e i moduli

Presentare domanda di prima assunzione dei lavoratori stranieri: la procedura presso lo Sportello unico e i moduli Presentare domanda di prima assunzione dei lavoratori stranieri: la procedura presso lo Sportello unico e i moduli Per assumere lavoratori non comunitari residenti all estero si deve presentare domanda

Dettagli

Immatricolazioni degli studenti stranieri e comunitari presso:

Immatricolazioni degli studenti stranieri e comunitari presso: Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca scientifica e tecnologica Direzione Generale per lo studente e il diritto allo studio Prot. 658 Roma, 21

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA GESTIONE DEI FINANZIAMENTI RELATIVI AL PROGRAMMA MARCO POLO. 1. Adempimenti per il pagamento dell anticipo ai beneficiari

ISTRUZIONI PER LA GESTIONE DEI FINANZIAMENTI RELATIVI AL PROGRAMMA MARCO POLO. 1. Adempimenti per il pagamento dell anticipo ai beneficiari ISTRUZIONI PER LA GESTIONE DEI FINANZIAMENTI RELATIVI AL PROGRAMMA MARCO POLO 1. Adempimenti per il pagamento dell anticipo ai beneficiari Entro la data stabilita dal dipartimento per deliberare sulle

Dettagli

Dichiarazione di residenza con provenienza da altro comune... Indicare il comune di provenienza

Dichiarazione di residenza con provenienza da altro comune... Indicare il comune di provenienza Dichiarazione di residenza con provenienza da altro comune.... Indicare il comune di provenienza Dichiarazione di residenza con provenienza dall estero.... Indicare lo Stato estero di provenienza Dichiarazione

Dettagli

IL PERMESSO DI SOGGIORNO. a cura di Gianluca Cassuto

IL PERMESSO DI SOGGIORNO. a cura di Gianluca Cassuto IL PERMESSO DI SOGGIORNO CHE COSA È IL PERMESSO DI SOGGIORNO È l autorizzazione a soggiornare in Italia Viene rilasciato dalla Questura (Ministero dell Interno) Si differenziano in base alla durata tra

Dettagli

Dichiarazione di residenza con provenienza da altro comune. Indicare il comune di provenienza:

Dichiarazione di residenza con provenienza da altro comune. Indicare il comune di provenienza: DICHIARAZIONE DI RESIDENZA Dichiarazione di residenza con provenienza da altro comune. Indicare il comune di provenienza: Dichiarazione di residenza con provenienza dall estero. Indicare lo Stato estero

Dettagli

Ho intenzione di invitare una persona Cubana in Italia, cosa devo fare?

Ho intenzione di invitare una persona Cubana in Italia, cosa devo fare? Ho intenzione di invitare una persona Cubana in Italia, cosa devo fare? Innanzitutto la persona cubana deve procurarsi il passaporto, successivamente deve prenotare l' appuntamento presso L' Ambasciata

Dettagli

Dichiarazione di residenza con provenienza dall'estero. Indicare lo Stato estero di provenienza

Dichiarazione di residenza con provenienza dall'estero. Indicare lo Stato estero di provenienza Dichiarazione di residenza con provenienza dall'estero. Indicare lo Stato estero di provenienza IL SOTTOSCRITTO 1) Cognome* Consapevole delle responsabilità penali per le dichiarazioni mendaci ai sensi

Dettagli

Guida sintetica per gli operatori Sei UGL e Patronato ENAS Il Permesso di soggiorno e la Carta di soggiorno

Guida sintetica per gli operatori Sei UGL e Patronato ENAS Il Permesso di soggiorno e la Carta di soggiorno Guida sintetica per gli operatori Sei UGL e Patronato ENAS Il Permesso di soggiorno e la Carta di soggiorno Gli utenti a cui possiamo fornire assistenza, tramite il sito internet www.portaleimmigrazione.it,

Dettagli

Dichiarazione di residenza con provenienza da altro comune. Indicare il comune di provenienza

Dichiarazione di residenza con provenienza da altro comune. Indicare il comune di provenienza DICHIARAZIONE DI RESIDENZA Dichiarazione di residenza con provenienza da altro comune. Indicare il comune di provenienza Dichiarazione di residenza con provenienza dall estero. Indicare lo Stato estero

Dettagli

Modulo VA : Art. 22 Lavoro subordinato. Informazioni generali

Modulo VA : Art. 22 Lavoro subordinato. Informazioni generali Modulo VA : Art. 22 Lavoro subordinato Informazioni generali Il Ministero dell'interno, Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione, ha realizzato il servizio di inoltro Telematico delle domande

Dettagli

le parti concordano e stipulano quanto segue

le parti concordano e stipulano quanto segue Logo Prefettura Logo Ufficio Scolastico Regionale BOZZA PROTOCOLLO DI INTESA tra Il Prefetto di.. nella persona del dott.. e il Direttore dell Ufficio Scolastico Regionale di.,. nella persona del dott....,

Dettagli

Istruzioni di compilazione

Istruzioni di compilazione Modulo Z : Domanda di verifica della sussistenza di una quota per lavoro autonomo e di certificazione attestante il possesso di requisiti per lavoro autonomo ai sensi dell'art. 26 T.U. Immigrazione e art.

Dettagli

Dichiarazione di residenza con provenienza da altro comune. Indicare il comune di provenienza

Dichiarazione di residenza con provenienza da altro comune. Indicare il comune di provenienza ALLEGATO 1 DICHIARAZIONE DI RESIDENZA Dichiarazione di residenza con provenienza da altro comune. Indicare il comune di provenienza Dichiarazione di residenza con provenienza dall estero. Indicare lo Stato

Dettagli

GIORNATA DI MOBILITÀ INTERNAZIONALE

GIORNATA DI MOBILITÀ INTERNAZIONALE GIORNATA DI MOBILITÀ INTERNAZIONALE Trento, 17 ottobre 2012 Francesca Briani Cristina Masciangelo Ufficio LLP Erasmus Daniela Tosi Ufficio Doppia Laurea e Progetti Internazionali Come organizzare il periodo

Dettagli

TITOLO II ACCESSO AI FONDI PER LA MOBILITA

TITOLO II ACCESSO AI FONDI PER LA MOBILITA REGOLAMENTO D ATENEO PER LA STIPULA DEGLI ACCORDI INTERNAZIONALI E L ACCESSO AI FONDI PER LA MOBILITA Art. 1 Oggetto 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di stipula degli accordi internazionali

Dettagli

COMUNE DI VALLEDORIA Provincia di Sassari

COMUNE DI VALLEDORIA Provincia di Sassari COMUNE DI VALLEDORIA Provincia di Sassari Area Servizi Generali ATTIVITÀ E PROCEDIMENTI TIPOLOGIA DI PROCEDIMENTI Denominazione e descrizione del procedimento Regolarita del soggiorno per cittadini comunitari

Dettagli

Guida operativa per la compilazione dell Atto d Impegno e per la richiesta di erogazione a titolo di anticipazione

Guida operativa per la compilazione dell Atto d Impegno e per la richiesta di erogazione a titolo di anticipazione SETTORE E FILIERA DELLA CERAMICA IDENTITA, INNOVAZIONE, AMBIENTE (in attuazione della DGR n. 611/2008) Guida operativa per la compilazione dell Atto d Impegno e per la richiesta di erogazione a titolo

Dettagli

http://www.poliziadistato.it/pds/ps/immigrazione/carta_soggiorno_cittadini_ue.htm Sito Polizia di Stato

http://www.poliziadistato.it/pds/ps/immigrazione/carta_soggiorno_cittadini_ue.htm Sito Polizia di Stato DIRITTO DI INGRESSO E SOGGIORNO DEI CITTADINI DELL'UNIONE E LORO FAMILIARI - RICHIESTA DI ISCRIZIONE ANAGRAFICA ED ATTESTAZIONE DI SOGGIORNO PERMANENTE http://www.comune.gonzaga.mn.it http://www.poliziadistato.it/pds/ps/immigrazione/carta_soggiorno_cittadini_ue.htm

Dettagli

Approfondimento: l assistenza sanitaria

Approfondimento: l assistenza sanitaria Approfondimento: l assistenza sanitaria 1) L'assistenza sanitaria per i cittadini extracomunitari I cittadini stranieri extracomunitari che soggiornano in Italia possono usufruire dell assistenza sanitaria

Dettagli

Richiesta nominativa di nulla osta per ricongiungimento familiare (art. 29,D.Lgs.286/98) (art.6 DPR.n.394/99 e succ.mod.)

Richiesta nominativa di nulla osta per ricongiungimento familiare (art. 29,D.Lgs.286/98) (art.6 DPR.n.394/99 e succ.mod.) Richiesta nominativa di nulla osta per ricongiungimento familiare (art. 29,D.Lgs.286/98) (art.6 DPR.n.394/99 e succ.mod.) Familiari per i quali può essere richiesto il ricongiungimento: 1. Coniuge non

Dettagli

Redazione a cura della Commissione Comunicazione del CPO di Napoli

Redazione a cura della Commissione Comunicazione del CPO di Napoli Redazione a cura della Commissione Comunicazione del CPO di Napoli 83/2014 Giugno/6/2014 (*) Napoli 11 Giugno 2014 L Agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 57 del 30 maggio 2014, ha fornito importanti

Dettagli

FAQ STUDENTI CINESI PROGETTO MARCO POLO A.A. 2015-2016

FAQ STUDENTI CINESI PROGETTO MARCO POLO A.A. 2015-2016 FAQ STUDENTI CINESI PROGETTO MARCO POLO A.A. 2015-2016 1) Sono uno studente cinese interessato a studiare presso l Università degli Studi di Bergamo nell ambito del Progetto Marco Polo anno accademico

Dettagli

DICHIARAZIONE DI RESIDENZA

DICHIARAZIONE DI RESIDENZA Allegato 1 DICHIARAZIONE DI RESIDENZA ALL UFFICIALE D ANAGRAFE DEL COMUNE DI ISERA q DICHIARAZIONE DI RESIDENZA CON PROVENIENZA DA ALTRO COMUNE. Indicare il Comune di provenienza: q DICHIARAZIONE DI RESIDENZA

Dettagli

AL RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE

AL RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE GUIDA AL RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE progetto cofinanziato da progetto cofinanziato da UNIONE UNIONE EUROPEA EUROPEA Progetto a cura di Roberta Valetti e Manuela Spadaro Prefettura di Torino Prefettura

Dettagli

I permessi di soggiorno

I permessi di soggiorno Corso accogliere per integrare I permessi di soggiorno Normativa di riferimento dlgs 25 luglio 1998, n. 286 e successive modificazioni D.P.R. 179/2011 Principali tipologie di permessi di soggiorno nella

Dettagli

SEMPLIFICA UNIVERSITÀ III"

SEMPLIFICA UNIVERSITÀ III II. Le procedure per la concessione del visto e del permesso di soggiorno in Italia per i ricercator SEMPLIFICA UNIVERSITÀ III A proposito di internazionalizzazione: UN FAST TRACK PER UN «VISTO DI RICERCA»!

Dettagli

da esibire in fotocopia in aggiunta agli originali il giorno della convocazione presso l Ufficio Immigrazione della Questura

da esibire in fotocopia in aggiunta agli originali il giorno della convocazione presso l Ufficio Immigrazione della Questura DOCUMENTI PER IL RILASCIO/RINNOVO DEI PERMESSI DI SOGGIORNO IN FORMATO CARTACEO O ELETTRONICO LA CUI ISTANZA VA PRESENTATA PRESSO LA QUESTURA DI TREVISO UFFICIO IMMIGRAZIONE da esibire in fotocopia in

Dettagli

5. PROCEDURE. PEC innovazione-ricerca@cert.regione.piemonte.it

5. PROCEDURE. PEC innovazione-ricerca@cert.regione.piemonte.it 5. PROCEDURE Le gestione del bando, che comprende le attività di ricezione e istruttoria delle domande, concessione e revoca delle agevolazioni, controllo degli interventi realizzati, è affidata alla Direzione

Dettagli

ISCRIZIONE ANAGRAFICA DEI CITTADINI COMUNITARI

ISCRIZIONE ANAGRAFICA DEI CITTADINI COMUNITARI ISCRIZIONE ANAGRAFICA DEI CITTADINI COMUNITARI INFORMAZIONI PER RICHIESTA DI RESIDENZA E RILASCIO ATTESTAZIONI (aggiornamento: marzo 2009) 1. ISCRIZIONE DI CITTADINO COMUNITARIO (dall'estero dopo l'11/04/2007)

Dettagli

Richiesta nominativa di nulla osta per. ricongiungimento familiare ai sensi. dell art. 29 del D.LG.VO n.286/98

Richiesta nominativa di nulla osta per. ricongiungimento familiare ai sensi. dell art. 29 del D.LG.VO n.286/98 Richiesta nominativa di nulla osta per Allo Sportello Unico per ricongiungimento familiare ai sensi l Immigrazione dell art. 29 del D.LG.VO n.286/98 di come modificato dalla legge n.189/02 sigla provincia

Dettagli

Divisione Didattica e Studenti

Divisione Didattica e Studenti Divisione Didattica e Studenti Settore Servizi agli Studenti e Progetti per la Didattica U.O. Erasmus e Studenti Stranieri VADEMECUM PER LO STUDENTE IN MOBILITA' Rinunce Se lo studente vuole rinunciare

Dettagli

Informazioni generali

Informazioni generali Modulo Z2 : Domanda di certificazione attestante il possesso di requisiti per lavoro autonomo ai sensi dell'art. 26 T.U. Immigrazione e dell'art. 39, comma 9, del D.P.R. n. 394/99 e successive modifiche

Dettagli

Informazioni generali

Informazioni generali Modulo T : Richiesta nominativa di nulla osta ai sensi dell'art. 29 del D.Lgs. n.286/98 e art. 6 DPR. n. 394/99 e successive modifiche ed integrazioni per familiari al seguito per cittadini non presenti

Dettagli

Bando per il sostegno alla realizzazione di congressi, convegni e seminari di approfondimento scientifico CONTENUTI:

Bando per il sostegno alla realizzazione di congressi, convegni e seminari di approfondimento scientifico CONTENUTI: Bando per il sostegno alla realizzazione di congressi, convegni e seminari di approfondimento scientifico CONTENUTI: 1. NORMATIVA DEL BANDO 2. MODULO DI DOMANDA 3. SCHEDA INFORMATIVA ENTE RICHIEDENTE 4.

Dettagli

DIPARTIMENTO DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE MODERNE IL DIRETTORE

DIPARTIMENTO DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE MODERNE IL DIRETTORE IL DIRETTORE CONSIDERATA la necessità di definire un Regolamento per le richieste di contributi per pubblicazioni scientifiche e riviste; CONSIDERATO che i richiedenti possono indicare nella domanda una

Dettagli

Prefettura-Ufficio territoriale del Governo di Cremona

Prefettura-Ufficio territoriale del Governo di Cremona Prot. nr. 463/12B-10A/A1 lì, 13 febbraio 2006 DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI AI SIGG. SINDACI DEI COMUNI DELLA PROVINCIA DELLA CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA AGRICOLTURA E ARTIGIANATO DI AL SIG. QUESTORE

Dettagli

- - - 22 Straniero si rivolge a Ente Riconosciuto (lista) Ente riconosciuto compila la domanda telematicamente Ministero acquisisce la pratica telematicamente Domanda viene stampata e consegnata

Dettagli

Informazioni generali

Informazioni generali Modulo GN : Richiesta nominativa di nulla osta per ricongiungimento del genitore naturale non presente sul territorio nazionale al figlio minore, gia' regolarmente soggiornante in Italia con l altro genitore,

Dettagli

------------------------------------------------------------- LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

------------------------------------------------------------- LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA DELIBERAZIONE DI GIUNTA 16/2006 Prot. n. (LVR/06/545) ------------------------------------------------------------- Visti: LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA - il D.Lgs. 25 luglio 1998 n. 286, come

Dettagli

Predisposizione e Presentazione della domanda di Emersione dal Lavoro Irregolare per lavoratori stranieri anno 2012

Predisposizione e Presentazione della domanda di Emersione dal Lavoro Irregolare per lavoratori stranieri anno 2012 Predisposizione e Presentazione della domanda di Emersione dal Lavoro Irregolare per lavoratori stranieri anno 2012 La normativa di riferimento Decreto Legislativo 16 luglio 2012, n. 109 Attuazione della

Dettagli

Modalità di ingresso e soggiorno in Italia per attività di docenza e ricerca di cittadini non comunitari LINEE GUIDA

Modalità di ingresso e soggiorno in Italia per attività di docenza e ricerca di cittadini non comunitari LINEE GUIDA Modalità di ingresso e soggiorno in Italia per attività di docenza e ricerca di cittadini non comunitari LINEE GUIDA INDICE 1. INTRODUZIONE pag. 5 2. DOCENZA pag. 7 Lavoro Subordinato pag. 7 2.1 Richiesta

Dettagli

Regolamento e Procedure di immatricolazione e di iscrizione per l A.A. 2014-15

Regolamento e Procedure di immatricolazione e di iscrizione per l A.A. 2014-15 Regolamento e Procedure di immatricolazione e di iscrizione per l A.A. 2014-15 Informazioni generali Tutti gli studenti sono tenuti ad effettuare i pagamenti delle tasse e dei contributi accademici dovuti,

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA. tra

PROTOCOLLO DI INTESA. tra Prefettura di Torino Ufficio Territoriale del Governo PROTOCOLLO DI INTESA Il Prefetto di Torino nella persona del Dott. Alberto Di Pace tra e il Dirigente dell Ufficio di Ambito Territoriale per la provincia

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE FAMIGLIE

AVVISO PUBBLICO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE FAMIGLIE Allegato 1 AVVISO PUBBLICO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE FAMIGLIE Ai sensi dell'accordo Quadro tra il Comune di Todi e l'ipab La Consolazione ETAB per la realizzazione di attività nell'ambito del

Dettagli

P.A.S.S. - Porta di Accesso ai Servizi Sociali

P.A.S.S. - Porta di Accesso ai Servizi Sociali Documenti richiesti per il RINNOVO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO PER LAVORO SUBORDINATO Fotocopia dell ultimo CUD (oppure 730 o Mod. Unico) e delle ultime due busta paga; Per chi è stato assunto prima del

Dettagli

COMUNE DI CARGEGHE Provincia di Sassari

COMUNE DI CARGEGHE Provincia di Sassari COMUNE DI CARGEGHE Provincia di Sassari VIA BRIGATA SASSARI N^ 1-07030 CARGEGHE Tel. 079 3440112 Fax 079 345001 UFFICIO TECNICO REGOLAMENTO PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI IDONEITA DELL ALLOGGIO (Allegato

Dettagli

Livello A2. Unità 2. Alle poste. Chiavi. Lavoriamo sulla comprensione. 1. Leggi il testo e rispondi e indica se l affermazione è vera o falsa.

Livello A2. Unità 2. Alle poste. Chiavi. Lavoriamo sulla comprensione. 1. Leggi il testo e rispondi e indica se l affermazione è vera o falsa. Livello A2 Unità 2 Alle poste Chiavi Lavoriamo sulla comprensione 1. Leggi il testo e rispondi e indica se l affermazione è vera o falsa. Vero 1. Si può richiedere la Carta di Soggiorno in Questura. X

Dettagli

e delle Politiche Sociali

e delle Politiche Sociali Prot. Ministero dell Interno Roma, data del protocollo Ai Sigg.ri Prefetti LORO SEDI Sig. Commissario del Governo per la Provincia Autonoma di TRENTO Sig. Commissario del Governo per la Provincia Autonoma

Dettagli

ALLEGATO ALLA DELIBERA N. 1898 DEL 17 OTTOBRE 2014

ALLEGATO ALLA DELIBERA N. 1898 DEL 17 OTTOBRE 2014 Attenzione: la copertina del decreto presidenziale va stampata su carta intestata della presidenza, che ha già il cartiglio ALLEGATO ALLA DELIBERA N. 1898 DEL 17 OTTOBRE 2014 Regolamento per la disciplina

Dettagli

ACCORDO ENEL.SI PRESTITEMPO (DEUTSCHE BANK) PER IL FINANZIAMENTO DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI E SOLARI TERMICI

ACCORDO ENEL.SI PRESTITEMPO (DEUTSCHE BANK) PER IL FINANZIAMENTO DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI E SOLARI TERMICI CARATTERISTICHE DEL FINANZIAMENTO BENI FINANZIATI Impianti solari fotovoltaici. Impianti solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria e riscaldamento. IMPORTI FINANZIABILI Minimo 200 Euro

Dettagli

Comune. di Borgo a Mozzano GUIDA ALLA PRESENTAZIONE ON LINE DI PRATICHE SUAP [2013]

Comune. di Borgo a Mozzano GUIDA ALLA PRESENTAZIONE ON LINE DI PRATICHE SUAP [2013] Comune di Borgo a Mozzano GUIDA ALLA PRESENTAZIONE ON LINE DI PRATICHE SUAP [2013] - 1 - PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE È PREVISTO L OBBLIGO DI PRESENTAZIONE DI TUTTE LE PRATICHE E LORO INTEGRAZIONE ESCLUSIVAMENTE

Dettagli

MINISTERO DELL'INTERNO

MINISTERO DELL'INTERNO MINISTERO DELL'INTERNO DECRETO 4 giugno 2010 Modalita' di svolgimento del test di conoscenza della lingua italiana, previsto dall'articolo 9 del decreto legisaltivo 25 luglio 1998, n. 286, introdotto dall'articolo

Dettagli

P.A.S.S. - Porta di Accesso ai Servizi Sociali

P.A.S.S. - Porta di Accesso ai Servizi Sociali Documenti richiesti per il RINNOVO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO PER LAVORO SUBORDINATO Fotocopia dell ultimo CUD e delle ultime due busta paga; Per chi è stato assunto prima del 15/11/2011: fotocopia del

Dettagli

Lo studente può, invece, richiedere la sola borsa di studio senza il servizio abitativo.

Lo studente può, invece, richiedere la sola borsa di studio senza il servizio abitativo. INFORMAZIONI PER STUDENTI EXTRA-UE PRIMI ANNI DEI CORSI DI LAUREA, LAUREA MAGISTRALE, LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO, CHE HANNO OTTENUTO IL VISTO DI INGRESSO PER ISCRIZIONE NELL A.A. 2014/15 ALL UNIVERSITA

Dettagli

CO PRAT. DEL Allegato 1

CO PRAT. DEL Allegato 1 CO PRAT. DEL Allegato 1 All Ufficiale d Anagrafe del Comune di SAN MARTINO SICCOMARIO DICHIARAZIONE DI RESIDENZA Dichiarazione di residenza con provenienza da altro Comune. Indicare il Comune di provenienza

Dettagli

Istruzioni di compilazione

Istruzioni di compilazione Modulo LS2 : Domanda di verifica della sussistenza di una quota per lavoro autonomo e di certificazione attestante il possesso di requisiti per lavoro autonomo ai sensi degli articoli 26 e 9 T.U. Immigrazione

Dettagli

DICHIARAZIONE DI RESIDENZA

DICHIARAZIONE DI RESIDENZA Allegato 1 All Ufficiale d Anagrafe del Comune di ZIANO PIACENTINO DICHIARAZIONE DI RESIDENZA Dichiarazione di residenza con provenienza da altro Comune. Indicare il Comune di provenienza Dichiarazione

Dettagli

*ERASMUS PLUS. Mobilità per studio

*ERASMUS PLUS. Mobilità per studio *ERASMUS PLUS Mobilità per studio *I tuoi contatti UNIMOL Per gli aspetti organizzativi e amministrativi contatta il Settore Relazioni Internazionali Al 5^ piano del II Edificio Polifunzionale di Via F.

Dettagli

Decreto Flussi 2014. Le nuove quote di ingresso

Decreto Flussi 2014. Le nuove quote di ingresso MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI MINISTERO DELL'INTERNO MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA Home Chi siamo I Servizi Le Regioni Attualità Normativa Ricerche Home» Attualità»

Dettagli

MARCHIO D IMPRESA NAZIONALE

MARCHIO D IMPRESA NAZIONALE 1 CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA TRAPANI UFFICIO BREVETTI E MARCHI CORSO ITALIA, 26 TRAPANI - III PIANO TEL. 0923 876-264 e-mail: caterina.badalucco@tp.camcom.it E CONSIGLIABILE

Dettagli

DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DEL PERSONALE TECNICO AMMINISTRATIVO

DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DEL PERSONALE TECNICO AMMINISTRATIVO DIVISIONE AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Ufficio Personale Tecnico Amministrativo Via Duomo 6 13100 Vercelli Tel 0161/261539 Fax 0161/213290 Decreto Rettore Repertorio nr. 21 del 28.01.2004 Prot. n. 1913

Dettagli

Unità 2. Alle poste. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena CHIAVI

Unità 2. Alle poste. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena CHIAVI Unità 2 Alle poste CHIAVI Lavoriamo sulla comprensione 1. Leggi il testo e indica se l affermazione è vera o falsa. Vero 1. Si può richiedere la Carta di Soggiorno in Questura. 2. Chi proviene da un Paese

Dettagli

TIROCINIO POST LAUREAM VECCHIO ORDINAMENTO

TIROCINIO POST LAUREAM VECCHIO ORDINAMENTO TIROCINIO POST LAUREAM VECCHIO ORDINAMENTO COMPILAZIONE DEI MODULI DI TIROCINIO La domanda di tirocinio corredata dei seguenti documenti: domanda al Magnifico Rettore in marca da bollo vigente (si dovranno

Dettagli

DETERMINAZIONE. Estensore CAPRARI CARLO. Responsabile del procedimento CARLO CAPRARI. Responsabile dell' Area O. GUGLIELMINO

DETERMINAZIONE. Estensore CAPRARI CARLO. Responsabile del procedimento CARLO CAPRARI. Responsabile dell' Area O. GUGLIELMINO REGIONE LAZIO Direzione Regionale: Area: LAVORO AFFARI GENERALI DETERMINAZIONE N. G07055 del 14/05/2014 Proposta n. 8233 del 08/05/2014 Oggetto: Rettifica dell'allegato 2 "Modello - Progetto formativo"

Dettagli

5. PROCEDURE. 5.1 Presentazione della domanda

5. PROCEDURE. 5.1 Presentazione della domanda 5. PROCEDURE 5.1 Presentazione della domanda Le domande di contributo dovranno essere predisposte e presentate esclusivamente utilizzando gli appositi servizi on-line ad accesso riservato, integrati nel

Dettagli

DICHIARAZIONE DI RESIDENZA

DICHIARAZIONE DI RESIDENZA Allegato 1 DICHIARAZIONE DI RESIDENZA ALL UFFICIALE D ANAGRAFE DEL COMUNE DI POMAROLO DICHIARAZIONE DI RESIDENZA CON PROVENIENZA DA ALTRO COMUNE. Indicare il Comune di provenienza: DICHIARAZIONE DI RESIDENZA

Dettagli

Novità in materia di permessi di soggiorno

Novità in materia di permessi di soggiorno CIRCOLARE A.F. N. 71 del 20 Maggio 2014 Novità in materia di permessi di soggiorno Ai gentili clienti Loro sedi Gentile cliente con la presente intendiamo informarla che è stato pubblicato sulla Gazzetta

Dettagli

BORSE DI STUDIO AVVISI DI GARA. edite a stampa. L ammissione o l esclusione degli aspiranti è disposta dalla Commissione selezionatrice.

BORSE DI STUDIO AVVISI DI GARA. edite a stampa. L ammissione o l esclusione degli aspiranti è disposta dalla Commissione selezionatrice. 13.9.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 37 83 BORSE DI STUDIO AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE N. 1 MASSA E CARRARA Avviso pubblico per il conferimento di n. 1 borsa di studio semestrale

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Prot. n. 867/A39 Brescia, 03/02/2010 IL DIRIGENTE SCOLASTICO VISTA la legge 7 agosto 1990 n.241, e successive modificazioni; VISTO il T.U. delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione

Dettagli

Prefettura di Milano Ufficio territoriale del Governo

Prefettura di Milano Ufficio territoriale del Governo PROTOCOLLO DI INTESA COLLABORAZIONE RIGUARDANTE I PROCEDIMENTI DI NULLA OSTA AL RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE DI COMPETENZA DELLO SPORTELLO UNICO PER L IMMIGRAZIONE TRA - La Prefettura di Milano con sede

Dettagli

L.R. 15/2010, art. 29, c. 1, lett. f) e g) B.U.R. 5/11/2014, n. 45. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 22 ottobre 2014, n. 0206/Pres.

L.R. 15/2010, art. 29, c. 1, lett. f) e g) B.U.R. 5/11/2014, n. 45. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 22 ottobre 2014, n. 0206/Pres. L.R. 15/2010, art. 29, c. 1, lett. f) e g) B.U.R. 5/11/2014, n. 45 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 22 ottobre 2014, n. 0206/Pres. Regolamento per la disciplina della domanda tavolare telematica e

Dettagli

TRIBERTI COLOMBO & ASSOCIATI AVVOCATI COMMERCIALISTI CONSULENTI del LAVORO

TRIBERTI COLOMBO & ASSOCIATI AVVOCATI COMMERCIALISTI CONSULENTI del LAVORO AVVOCATI COMMERCIALISTI CONSULENTI del LAVORO NEWSLETTER LAVORO 05_2011 Certificazione assenza per malattia on-line A seguito di ulteriori specifiche emanate dall INPS relative alla nuova procedura telematica

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 1052 DEL 10/09/2015

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 1052 DEL 10/09/2015 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 1052 DEL 10/09/2015 OGGETTO: Approvazione convenzione con il Dipartimento di Pedagogia,

Dettagli

ATTENZIONE. Allo Sportello Unico per l Immigrazione competente

ATTENZIONE. Allo Sportello Unico per l Immigrazione competente Richiesta nominativa di nulla osta per ricongiungimento familiare ai sensi dell'art. 29 del D.Lgs. n. 286 /98 e art. 6 DPR. n. 394/99 e successive modifiche ed integrazioni per congiunti non presenti sul

Dettagli