Romanzo dei Tre Regni Il Romanzo dei Tre Regni I briganti Viaggio in Occidente Il sogno della camera rossa

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Romanzo dei Tre Regni Il Romanzo dei Tre Regni I briganti Viaggio in Occidente Il sogno della camera rossa"

Transcript

1 Il Romanzo dei Tre Regni, è un'opera scritta da Luo Guanzhong nel XIV secolo e narra della storia del popolo cinese alla fine della Dinastia Han, che aveva governato per quattro secoli, e della successiva divisione in tre regni, intorno al secondo secolo d.c. E' una delle opere che fa parte dei quattro grandi romanzi classici della cultura cinese 1 : Il Romanzo dei Tre Regni di Luo Guanzhong, circa; I briganti, noto anche come I ribelli di Liang Shan, Storia in riva all'acqua, Storia della palude, Sul bordo dell'acqua, di Shi Nai'an e Luo Guanzhong, 1368; Viaggio in Occidente, noto anche come Il re scimmia, Scimmiotto, di Wu Cheng'en, ; Il sogno della camera rossa, di Cao Xueqin, L'opera è suddivisa in 120 capitoli, con un migliaio di personaggi, per lo più di ispirazione storica. E' una delle opere più lette sia nella Cina imperiale che in quella moderna. In Asia, i bambini leggono il libro come fanno con le favole, mentre i politici lo utilizzano per le loro strategie, gli studiosi per acquisire saggezza, i genitori per avere delle linee guida, tutti come forma di intrattenimento. Un detto coreano recita: Puoi discutere della vita dopo aver letto il Romanzo dei Tre Regni. E il più famoso commentatore cinese, Mao Zonggang, che visse nel 17 secolo all'inizio della dinastia Qing ( ), ha scelto Sette Splendidi Libri, ponendo il Romanzo dei Tre Regni al primo posto. Il motivo di questa scelta, così come del successo dell'opera è dovuta a due motivi principali: Per prima cosa, la lotta per il dominio dell'impero nel periodo dei Tre Regni è la più entusiasmante di tutte. Mai il mondo aveva visto così tanti talenti comparire nella stessa era; gran parte di loro sono figure importanti che hanno lasciato dei segni permanenti in diversi campi come quello militare, politico, letterario, morale, e quello della cultura popolare; i loro nomi vengono menzionati in molte testimonianze storiche. In secondo luogo, l'autore del libro è uno dei romanzieri più talentuosi che la Cina abbia mai visto. Scrivere un romanzo con un tema principale è molto più difficile che scrivere degli annali. Negli annali ogni argomento è trattato separatamente; ma nel Romanzo dei Tre Regni, sistemare un enorme numero di dettagli in una narrazione continua, rendendola allo stesso tempo consistente ed accattivante, è il più grande successo dell'autore. Secondo la tradizione, Luo Guanzhong è l'autore dell'edizione moderna del libro. Nato all'inizio del 14 secolo, era uno studioso all'epoca della Dinastia Ming ( ), ma non assunse l'incarico. Egli viaggiò invece lungo il paese con il titolo di Uomo di Tutti i Laghi e i Mari. Circa trecento anni dopo Luo Guanzhong, Mao Zonggang pubblicò l'opera originale e rese popolare la nuova edizione. Ma l'origine del libro può essere rintracciata all'epoca della Dinastia Jin ( d.c.). Si riteneva che Chen Shou fosse stato il primo a scrivere le Cronache dei Tre Regni. Egli era un ufficiale della corte di Shu-Han, e in seguito lavorò per Jin come storico dopo la sottomissione di Shu-Han. La prima edizione aveva 61 capitoli (26 storie di Wei, 15 storie di Shu, e 20 storie di Wu). Un secolo dopo Chen Shou, l'imperatore Wen della dinastia Liu-Song commissionò a Pei Songzhi la pubblicazione del lavoro. Pei Songzhi raccolse un gran numero di resoconti e fatti storici e li aggiunse al libro, e questa nuova edizione di 65 capitoli divenne una diffusa fonte storica riguardo il periodo dei Tre Regni. Il libro subì vari cambiamenti e variazioni, finché Luo Guanzhong lo combinò con molte fonti e riscrisse il capolavoro che diede vita all'edizione di Mao, che ci è stata tramandata fino ad oggi. 1 Ci sarebbe un quinto romanzo da annoverare tra i classici della letteratura cinese: La prugna nel vaso d'oro ma è stato bandito a causa dei contenuti espliciti riguardo al sesso.

2 1. Origine del popolo (Antichità) Gli abitanti della Cina sono noti al mondo come cinesi. Si autodefiniscono il popolo di Han. Dato che Han è il nome di una dinastia, esso non indica con esattezza l'origine del popolo. Sono state avanzate molte teorie, basate più che altro su miti religiosi, circa l'origine dei primi abitanti della Cina; ma per poter verificare la loro correttezza occorrono ulteriori scoperte scientifiche. Tutti i resoconti, comunque, concordano che il bacino del Fiume Giallo fosse la culla della cultura cinese, e che i loro antenati fossero un popolo nomade che, cinque o seimila anni fa, è migrato dall'asia nordoccidentale e infine si sia stanziato nella parte centrosettentrionale del territorio ora noto come Cina. Hanno imparato presto come arare il terreno e produrre grano. Col passare del tempo, gli abitanti si sono suddivisi in tribù governate da capi. Frequenti erano le lotte con gli aborigeni e tra le differenti tribù. Come conseguenza di questi scontri, gli abitanti originari vennero respinti in ogni direzione, e al capo più potente venne riconosciuto comando. Sulla durata complessiva di questo stato di cose la storia tace. Ciò che sappiamo su questo periodo si basa in gran parte sulla legge dell'evoluzione, comune a tutti i popoli. 2. Era mitologica ( a.c.) 2.1. L'Età dei Tre Sovrani Divini Ad ottenere il primo rango tra i capi è Fuxi, o Domatore di Animali. Egli insegnò ai suoi sudditi come cacciare gli animali e pescare con le reti e allevare animali domestici per ottenere cibo. Egli è anche l'inventore del sistema di scrittura che, con i miglioramenti e le modifiche delle epoche successive, è stato tramandato a noi nella forma dei moderni caratteri cinesi. Prima di Fuxi, viveva in epoca prestorica un sovrano, chiamato Sui Jen, Creatore del Fuoco. Come implica il nome, si riteneva che fosse l'uomo che per la prima volta portò il fuoco dal cielo e lo impiegò nella preparazione del cibo. Prima della sua venuta il popolo viveva come bestie selvatiche e mangiava cibo crudo. Circa 1300 anni dopo Fuxi, il trono venne preso da Shennong, o Dio dell'agricoltura, il quale insegnò al popolo l'arte dell'agricoltura e l'uso di erbe come medicinali. I tre suddetti sovrani vengono comunemente citati dagli storici come i Tre Sovrano Divini. 2.2 Il Sovrano Giallo I successori di Shennong furono tutti sovrani di abilità inferiore, e inadatti a fermare le invasioni delle tribù selvagge, il cui soggiogamento venne lasciato a Huang Di, o Imperatore Giallo. Egli era un guerriero oltre che uno statista. Divenne immortale grazie alla famosa battaglia di Zhuo Lu, in cui usò una bussola per localizzare il capo nemico e sconfiggerlo. Il capo nemico era tra quelli rimasti uccisi in battaglia, e si ritiene che questa vittoria abbia preparato la via per uno stanziamento cinese permanente nel Regno Centrale. Dopo la conquista degli aborigeni, Huang Di venne posto sul trono. Egli prese il suo titolo dal colore della terra, ritenendo di essere arrivato al potere in virtù di essa. Il suo regno si espanse a nord e ad ovest fino al deserto, ad est fino all'oceano, e a sud verso il Grande Fiume (Yangtze). Era il più vasto impero noto in Cina all'epoca. Il suo governo durò 100 anni, un secolo di progresso e illuminazione. E' credenza comune che egli sia stato l'inventore di barche, carri, archi, frecce, strumenti musicali di bambù, monete di rame,

3 calendari, e sistemi di misurazione delle distanze e dei pesi, e altro ancora. I suoi scrittori inventarono sei sistemi di scrittura, costruirono un Mappamondo Celeste, e registrarono i movimenti delle stelle. Sua moglie insegnò al popolo come allevare bachi da seta e come tesserla, ed era considerata la dea dell'industria della seta. Huang Di, suo nipote, il suo pronipote, Yao, e Shun vengono comunemente indicati come i Cinque Sovrani Yao e Shun ( a.c.) Yao: Gli storici cinesi in genere considerano l'ascesa di Yao come l'alba della storia autentica. Il primo atto ufficiale di Yao fu di dare al proprio popolo un calendario più esatto di quello precedentemente esistente. Questo sistema venne tramandato a tutte le epoche successive. Chiunque aveva accesso alla corte per offrire un suggerimento o una critica. Non veniva presa alcuna decisione senza il consiglio e il consenso dei capi dei signori feudali; e, come risultato, la sua amministrazione fu un grande successo. La prosperità della nazione, tuttavia, venne temporaneamente turbata da un'alluvione lungo tredici anni che iniziò nel sessantacinquesimo anno del regno di Yao. Fu un terribile disastro, e Yao fu molto addolorato per le sofferenze del suo popolo. Con qualche esitazione, il grande compito di ridurre il livello dell'acqua venne assegnato a Gun, che fallì, e per questo fallimento e altri crimini, venne messo a morte da Shun, genero di di Yao e co-sovrano. Per strano che possa sembrare, Yu, figlio di Gun, venne raccomandato al trono da Shun. Yu impiegò otto anni per finire il lavoro. Invece di costruire alte dighe come aveva fatto suo padre, egli aumentò la profondità dei letti dei fiumi esistenti e creò tanti canali quanti erano necessari per trasportare le acque al mare. Per il suo grande successo di ingegneria, egli divenne presto l'idolo della nazione. Saremmo diventati pesci se non fosse stato per Yu è un detto che ci è pervenuto da quei giorni Shun: Yao governò per 100 anni. Dal settantatreesimo anno del suo regno, tuttavia, Shun fu effettivamente a capo del governo e agì come reggente. Yao morì all'età di 117 anni; e, poiché non era contento della condotta di suo figlio, lasciò il trono a Shun. Dopo la morte di Yao, Shun rifiutò di prendere il trono che gli era stato lasciato. Evidentemente voleva dare al figlio di Yao un'opportunità di succedere al suo illustre padre. L'opinione pubblica, tuttavia, era così fortemente a favore di Shun che, alla fine dei tre anni di lutto, egli assume con riluttanza il titolo reale. Come abbiamo detto, Shun era il genero di Yao. È naturale pensare che occorra essere un principe, o un alto ufficiale, per poter diventare il genero di un sovrano. Shun non era nessuno dei due. Non era che un contadino, la cui vita precedente era tutt'altro che felice. Secondo la tradizione, sua madre morì quando era giovane, e suo padre si risposò ed ebbe altri figli. Alla sua matrigna non è mai piaciuto; e, sotto la sua influenza, il padre, che era cieco, e i suoi fratellastri cominciarono ad odiarlo. Shun non si lamentò mai, e alla fine la sua devozione superò ogni pregiudizio. La sua fama si diffuse in lungo e in largo e raggiunse presto l'orecchio di Yao, che cominciava a sentire il peso del governo. Poiché Shun venne raccomandato al sovrano dai signori feudali come l'uomo più adatto ad essere successore, Yao gli diede entrambe le sue figlie in matrimonio. Così all'età di 30 anni, Shun fu costretto ad abbandonare la vita da contadino per condividere le responsabilità di governare un impero. Le abilità amministrative di Shun presto giustificarono la fiducia riposta in lui da Yao. Egli richiamò dalla loro vita privata molte persone capaci perché prendessero parte all'amministrazione del governo, e non esitò un istante a punire coloro che erano indegni della sua fiducia. Tra i primi, Yu il Grande era il suo primo ministro. Shun fu l'autore del sistema secondo il quale a tutti i ministri direttamente responsabili verso il trono veniva richiesto di rendere un accurato resoconto della loro

4 amministrazione e dei loro dipartimenti ogni tre anni. In seguito egli stabilì una regola secondo cui il principe feudale dovesse fare rapporto di persona alla corte reale ogni anno e che il signore o re dovesse fare un giro d'ispezione ogni cinque anni. Shun governò come imperatore per 47 anni e gli successe Yu il Grande. Yao e Shun vengono considerati come i sovrani ideali in Cina. Gran parte della loro impareggiabile popolarità è indubbiamente dovuta agli elogi di Confucio e dei suoi studenti, che hanno conferito loro ogni virtù nota agli uomini. Vengono venerati non per le gesta compiute, ma per le vite irreprensibili che hanno condotto. Sono modelli come uomini e sovrani, e la loro epoca è generalmente accettata come l'età dell'oro della storia cinese. Non può essere concesso più grande onore a un imperatore cinese che paragonarlo a Yao e Shun. 3. La Dinastia Xia ( a.c.) 3.1. Yu il Grande: Seguendo l'esempio di Yao, Shun fece di Yu il suo co-sovrano nel ventitreesimo anno del suo regno. Yu pertanto era effettivamente al potere quando Shun morì; ma ansioso di dare a suo figlio una possibilità, egli tentò di ritirarsi. Tuttavia, il suo grande successo nel restaurare le terre allagate e i suoi successivi servigi verso lo stato, avevano da tempo eclissato l'aspirante erede. Quando il popolo dovette decidere tra uno statista esperto e uno che non aveva altre rivendicazioni al trono se non quelle basate sulla sua nascita, la loro preferenza andò naturalmente al primo. Così, dopo il periodo di lutto, Yu venne eletto al trono. Egli spostò la capitale ad Anyi, e adottò il nome del suo precedente principato, Xia, come nome della dinastia che da allora fondò. Per mostrare la sua gratitudine, egli nominò i figli di Shun e Yao signori feudali dei territori chiamati Tang e Yu, rispettivamente. Yu, da sovrano, desiderava mantenersi in stretto contatto con il suo popolo, e fece appendere all'entrata della sua corte cinque strumenti: un tamburo, un gong, un bianqing 2, una campana, e un sonaglio. Il tamburo era per annunciare l'arrivo di un visitatore che desiderasse discutere con lui di qualunque virtù dovesse ornare un monarca. Suonando il gong, colui che disapprovava la condotta del re poteva essere ammesso ad udienza. Se qualcuno aveva notizie importanti, o sofferenze personali da comunicare, non doveva far altro che colpire il bianqing, o suonare la campana, a seconda della causa, in modo da ottenere l'ammissione; mentre il re era sempre pronto ad ascoltare qualunque ricorso riguardo le sentenze pronunciate dai suoi giudici ogniqualvolta sentiva suonare il sonaglio. Questi strumenti tenevano il re così tanto occupato che, come gli storici ci informano, egli tardava sempre al suo pasto di mezzodì. La scoperta di spiriti inebrianti risale ai tempi di Yu; ma Yi Di, lo scopritore, venne licenziato dal pubblico servizio dal sovrano, il quale disse alla presenza dei ministri: Verrà il giorno in cui il liquore costerà il regno a qualcuno. Come monumento alla sua grandezza, Yu, nel quarto anno del suo regno, fece forgiare nove treppiedi di metallo, e incise su ciascuno di essi descrizioni delle Nove Regioni. Questi emblemi di regalità vennero in seguito posizionati nel tempio ancestrale di Yu. Poiché Yu aveva novantatré anni quando salì al trono, egli non governò a lungo prima che la morte ponesse fine alla sua illustre carriera durata ottant'anni. La Dinastia Xia è degna di nota per il fatto che dopo Yu il trono cessò di essere elettivo e divenne ereditario. Tuttavia non si può attribuire a Yu alcun motivo egoistico. Gao Yu, al quale avrebbe volentieri ceduto il trono, era morto. Poiché il suo unico figlio, Ji, aveva ereditato gran parte delle sue virtù regali, era naturale che il popolo, che aveva molto da dire sulla questione, insistesse, come fece, che Ji ereditasse il trono. Quello di Ji fu un regno di prosperità e pace. 2 Antico strumento cinese a percussione: consiste in due o tre file di pietre piatte a forma di L appese a due pali orizzontali.

5 3.2. Jie e Mei Xi: Dopo oltre quattordici re, giungiamo ai giorni del noto Jie, il diciassettesimo e ultimo re di Xia. Jie era un uomo dalla forza straordinaria, ma non era uno statista. Egli conquistò molte tribù che si erano rifiutate di sottomettersi alla sua autorità; ma le sue conquiste militari lo resero arrogante, testardo, e crudele, ed egli divenne stravagante e immorale. Egli rifiutava il consiglio dei saggi, e spendeva il suo tempo con donne di malaffare, la più nota delle quali era Mei Xi. Mei Xi era bella ma perfida. Era stata data a Jie come riscatto da un nobile che il re aveva umiliato. E' credenza comune che sia stata in gran parte responsabile del crollo della Dinastia Xia. Secondo la tradizione, vi era un lago pieno di liquore nel palazzo di Jie. Ad un dato segnale, tremila persone saltarono in questo lago e bevvero come bestie, poiché la condotta ubriaca di tali festanti era il principale divertimento del re e della sua concubina reale. Per compiacerla, venne costruito un palazzo sotterraneo ad un costo immenso. Qui Jie godeva di ogni sorta di vizio giorno e notte mentre gli affari di stato venivano completamente trascurati. Dovettero fare ricorso anche una tassazione extra, in modo da fornire mezzi per venire incontro alle grandi spese di Jie; ma questa cosa alienò a tal punto i cuori del popolo che ebbe inizio una ribellione guidata da un nobile virtuoso di nome Tang. La resistenza opposta era poca, e Jie, dopo aver condotto una vita per lo più sregolata per cinquantatré anni, morì in esilio. 4. La Dinastia Shang ( a.c.) 4.1. Tang, il Fondatore della Dinastia: Tang, il quale si diceva fosse disceso dal ministro dell'educazione in carica sotto Shun, fu il fondatore della Dinastia Shang, che prese il nome dal principato affidatogli per i suoi servigi. La capitale venne spostata a Bo per questa nuova famiglia di sovrani. La battaglia di Ming Diao, che si concluse col rovesciamento di Jie, diede a Tang il titolo di Vittorioso. Infatti, la sua rivoluzione fu la prima ad avere successo secondo la storia cinese registrata. E' dichiarato che egli dopo non fu mai più felice, poiché temeva che l'aver preso le armi contro Jie, il suo sovrano, potesse essere considerato nelle epoche successive come una forma di usurpazione. Uno dei suoi ministri tentò, con un abile discorso, di convincerlo che ciò che aveva fatto era in stretto accordo con il volere del Cielo, poiché Jie aveva peccato contro il Cielo e gli uomini. Questa visione viene pienamente condivisa dagli studenti confuciani, i quali non solo esonerano Tang, ma lo annoverano tra i sovrani dell'antichità degni di lode. Una spaventosa siccità ebbe inizio nel secondo anno del regno di Tang e durò sette anni. La sofferenza tra la popolazione andava oltre ogni possibile descrizione. Venne coniata moneta e distribuita gratuitamente tra i poveri, ma questo placò a stento la situazione. Avendo esaurito tutti i mezzi in suo possesso, Tang alla fine si appellò a Dio recandosi presso un boschetto di more e offrendo lì le sue preghiere. Egli confessò i suoi peccati e offrì la propria vita a beneficio del popolo. Non distruggere il mio popolo, egli disse, a causa dei miei peccati! La risposta alla sua preghiera fu una pioggia copiosa. Tang era così contento del risultato del suo appello al Cielo, che compose un inno al quale diede il titolo di Bosco di More Tai Jia: Poiché il figlio di Tang era morto prima di lui, Tai Jia, suo nipote, salì al trono dopo la sua morte. Questo sovrano era debole e venne presto condotto fuori strada da cattivi ministri. Fortunatamente per lui e per la dinastia, Yi Yin, che aveva posto la corona sulla testa di Tang, era vicino. Diverse volte egli protestò con il giovane sovrano richiamando l'attenzione sulle buone qualità che distinguevano Tang e sulle cause del crollo della Dinastia Xia. A tutto questo Tai Jia era sordo. Yi Yin, il quale preferiva commettere un'irregolarità piuttosto che vedere un impero cadere a pezzi per le follie di Tai Jia, decise di prendere delle misure forti. Tai Jia venne detronizzato e costretto a

6 vivere vicino alla tomba di Tang, mentre Yi Yin assunse l'esercizio delle funzioni reali in qualità di reggente. Questa azione senza precedenti da parte di Yi Yin ebbe un effetto in gran parte salutare, poiché il cambio di ambiente produsse una completa trasformazione su Tai Jia, il quale ritornò al termine dei tre anni a Bo, come un uomo completamente pentito e un sovrano competente. Yi Yin fu contento di restituirgli tutti i poteri reali. Fu quest'atto di Yi Yin, più che i suoi servigi nel costruire un impero, a renderlo immortale. Se avesse fatto bene a detronizzare temporaneamente il re fu una questione aperta, finché un verdetto finale non venne offerto da Mencio, il quale riteneva che il fine giustificasse ampiamente i mezzi. Questo evento storico attesta a che punto arrivasse il potere esercitato da un primo ministro a quei tempi Wu Ding: Wu Ding, il ventesimo sovrano, è famoso per due cose: il modo in cui ottenne i servigi di un abile ministro e la spedizione che condusse contro i Tartari. Secondo la tradizione, Wu Ding non pronunciò una sola parola durante il periodo di lutto, ma diede il permesso al suo primo ministro di gestire le questioni di stato per lui. Quando il periodo di lutto ebbe termine, il primo ministro si dimise per ragioni di età. Trovare il successore per un uomo così brillante non era un compito facile. Wu Ding, pertanto, si appellò a Dio, e un uomo si rivelò a lui in sogno. Egli fece un disegno dell'uomo del suo sogno e ordinò che venisse effettuata una ricerca. Alla fine trovarono un muratore che corrispondeva alla descrizione data e che venne introdotto immediatamente al cospetto di Wu Ding. Il re era molto compiaciuto delle parole del muratore e lo nominò Primo Ministro all'istante. Quest'uomo era Fu Yue. Gli storici moderni ritengono che Wu Ding conoscesse bene Fu Yue, e che il sogno fosse solo un pretesto da parte del re che non desiderava innalzare un muratore ad un incarico così importante come quello di primo ministro senza una scusa migliore della conoscenza che aveva dell'uomo. Fu Yue, comunque, dimostrò di essere l'uomo giusto per la situazione; poiché, sotto la sua guida, il paese prosperò all'interno e venne rispettato all'esterno. Nel 1293 a.c. vi fu una spedizione contro le Terre dei Demoni, come erano noti i Tartari all'epoca. Questa guerra durò tre anni, e si concluse con una temporanea nuova linfa vitale per la Dinastia Shang. I nobili si ammassarono di nuovo alla corte di Wu Ding con tributi. Sfortunatamente i successori di Wu Ding non furono in grado di fermare l'ascesa al potere di uno stato occidentale che stava raggiungendo il suo culmine Re Zhou e Daji: La Dinastia Shang terminò con un tiranno, il ventiquattresimo re, Re Zhou. Egli era un uomo talentuoso, ma senza alcun principio. Di carattere, somigliava molto a Jie, l'ultimo sovrano della casata Xia. Come lui, Re Zhou venne aiutato in gran parte nella pratica del vizio da una donna. Il suo nome era Daji. Quando udì della sua bellezza, egli condusse un'armata ad attaccare suo padre, un nobile di Su, e lo costrinse ad cederla come concubina per il sovrano. Re Zhou presto divenne uno schiavo inerme che condivideva il suo malvagio volere. Ella evidentemente non trovava attraente l'idea di un palazzo sotterraneo. Per soddisfare la sua vanità, Re Zhou costruì la Torre del Cervo, la più grande struttura nota a quel tempo. L'opera venne completata in sette anni e costò un incredibile somma di denaro. Sfortunatamente, questa grande opera d'architettura perì insieme a lui, il quale la diede alle fiamme e bruciò se stesso all'interno, quando non vide più alcuna speranza per la sua salvezza. Re Zhou, che era persino peggio di Jie, permise a Daji di interferire con la gestione del suo governo, poiché ella era la gallina che annuncia l'alba del giorno. Per sigillare le labbra dei timorosi, ella condannò a morte tutti coloro che osavano protestare con il re facendoli arrampicare su un pilastro di rame incandescente. Persino lo zio del re perse la vita. Diserzione e ribellione erano all'ordine del giorno. Ottocento nobili si unirono alla bandiera di Chou Fa, il cui esercito contava solo tremila uomini. Re Zhou non era il tipo da cedere il regno senza

7 lottare. Fu radunata un'immensa armata e l'ultima resistenza venne effettuata a Mu Yie. I soldati reali si rifiutarono di combattere e il risultato fu la morte di Re Zhou e la fine della Dinastia Shang. 5. La Dinastia Zhou ( a.c.) 5.1. Introduzione La Dinastia Zhou segna l'inizio di una nuova epoca nella storia cinese. Con essa ha inizio la storia autentica. In essa vanno cercate le origini e i principi della civilizzazione cinese. La Dinastia Zhou fu per la Cina ciò che la Grecia fu per l'europa; poiché la maggior parte dei costumi, delle leggi, e delle istituzioni che vediamo oggi ci sono tramandate da questo periodo. La sua storia assomiglia a quella dell'europa del diciassettesimo e diciottesimo secolo. L'ascesa e la nascita delle filosofie in questo periodo hanno contribuito a rendere il nome di Zhou particolarmente memorabile. Per amore di convenienza, questa lunga dinastia può essere divisa in tre periodi: il primo, Zhou Occidentali, abbraccia l'ascesa della dinastia fino allo spostamento della capitale ad est; il secondo, l'età del Feudalesimo, o Periodo di Primavere e Autunni; e il terzo, l'età dei Sette Stati, o Periodo degli Stati Combattenti Zhou Occidentali ( a.c.) 5.2.a. Storia iniziale: Il fondatore della Dinastia Zhou, Wu Wang, il Re Militare, era di distinta ascendenza, poiché discendente di Ji, il Ministro dell'agricoltura sotto Shun. Uno di questi discendenti di Ji introdusse l'arte dell'agricoltura tra le tribù selvagge della parte occidentale dell'impero e costruì una città a Bin. Qui la sua famiglia continuò a vivere in pace per cento anni. Nel 1236 a.c., tormentati dalle costanti incursioni dei barbari, migrarono in direzione est verso Ji, e diedero a questo nuovo stanziamento il nome di Zhou. Grazie al lavoro di un certo numero di persone valide, questa piccola cittadina divenne il centro della civilizzazione. La sua crescita fu molto rapida. Al tempo di Wen Wang, o il Re Studioso, padre del fondatore della dinastia, era una città di importanza maggiore rispetto alla capitale dell'impero, poiché era la capitale di due terzi dell'impero. I frutti del suo governo benevolente vennero colti alla fine dal figlio, Wu Wang, o Re Militare. 5.2.b. Wu Wang: Dopo essere asceso al trono, vacante dopo la morte di Re Zhou, tra le acclamazioni dei nobili che si erano alleati con lui, Wu Wang si impegnò ad organizzare un governo pacifico. Il suo primo atto fu di mettere in libertà gli infelici che erano stati imprigionati da Re Zhou non per loro colpa. Tra loro vi era uno di nome Qi Zi, che era lo zio di Re Zhou, e un uomo di grande cultura. Egli spiegò le regole del governo, e poi scappò in Corea, dove venne eletto sovrano. Evidentemente non aveva desiderio di diventare un ufficiale sotto la dinastia appena stabilitasi. Per ordine del re, Daji, che aveva causato la morte di così tanti uomini e donne innocenti, pagò la punizione con la sua vita. Le immense scorte di grano che erano state immagazzinate da Re Zhou e i tesori che aveva accumulato vennero distribuiti ai poveri; i soldati vennero congedati; i cavalli e i buoi vennero dati ai contadini per scopi agricoli; vennero stanziate scuole; e costruite case per gli anziani. Venne fondata una nuova città a Hao, che da allora divenne la capitale dell'impero. Wu Wang morì all'età di novantatré anni, dopo aver governato come sovrano per sette anni. 5.2.c. Duca di Zhou: Dei numerosi grandi uomini che avevano arricchito la corte di Wu Wang, al Duca di Zhou, suo fratello minore, va il primo posto. Fu lui a completare ciò che era rimasto incompiuto da Wu Wang, poiché la morte di quest'ultimo lasciò sul trono un ragazzo di tredici anni,

8 e la responsabilità di governare ricadde sul duca, che era il reggente. Come statista e legislatore, il Duca di Zhou scrisse un classico noto come I Riti di Zhou, che è un monumento permanente della sua grandezza; da generale, egli schiacciò un'ostinata ribellione capeggiata da Wu Geng, figlio di Re Zhou, e aiutata da altri zii del giovane re, che Wu Wang aveva assegnato a posizioni di grande responsabilità; e come filosofo, le epoche si sono pronunciate su di lui definendolo secondo solo a Confucio. Il nome di quest'uomo è strettamente associato alle principali istituzioni della Dinastia Zhou. 5.2.d. Divisioni dell'impero: Il sistema feudale era senza dubbio una conseguenza del governo tribale delle prime epoche. Esisteva durante le Dinastie Xia e Shang, ma il Duca di Zhou lo perfezionò tramite l'introduzione di cinque ordini di nobiltà, ossia duchi, marchesi, conti, visconti, e baroni. Un duca o un marchese veniva incaricato di governare su un territorio di 160 chilometri quadrati; un conte, su 110 chilometri quadrati; e un visconte o un barone, su 80 chilometri quadrati. Questi erano classificati come stati di prima, seconda e terza classe rispettivamente. Gli stati, la cui area era inferiore agli 80 chilometri quadrati, non avevano rappresentazione diretta alla corte dell'imperatore ed erano obbligati a inviare i loro tributi ad uno stato di prima classe confinante. Vi erano nove regioni nell'impero. Con l'eccezione del territorio riservato come dominio dell'imperatore, ciascuna regione conteneva 30 stati di prima classe, 60 di seconda classe, e 120 di terza classe, o un totale di 210 stati feudali. Il dominio dell'imperatore era diviso tra i ministri esecutivi della sua corte e includeva nove stati di prima classe, ventuno di seconda classe, e sessantatré di terza classe. All'inizio della Dinastia Zhou, il numero totale di stati feudali era Le successive guerre civili tra questi stati infine ne ridussero il numero a sette. La Dinastia Zhou raccolse molti benefici dalla muraglia di stati feudali attorno alla Casa dell'imperatore, eretta dal Duca di Zhou. Furono le armate di questi stati a salvarla dagli orrori dell'invasione barbarica; e, quando il suo potere fu sprofondato, fu la gelosia tra essi a prolungare la sua esistenza. 5.2.e. Governo: Delle istituzioni politiche delle due precedenti dinastie, conosciamo molto poco. I più alti ufficiali degli imperatori della Dinastia Zhou erano il Grande Tutore, il Grande Istruttore, e il Grande Guardiano, con un assistente per ciascuno. I loro incarichi erano puramente didattici. L'amministrazione del governo era affidata ad un gabinetto consistente nei capi dei seguenti sei dipartimenti: il Ministro Celestiale o Ministro degli Interni, il Ministro della Terra o Ministro del Tesoro, il Ministro Primaverile o Ministro dei Riti e della Religione, il Ministro Estivo o Ministro della Guerra, il Ministro Autunnale o Ministro della Giurisprudenza, il Ministro Invernale o Ministro dei Lavori Pubblici. Ciascun ministro del gabinetto aveva un corpo di sessanta ufficiali subordinati sotto di lui. Il numero totale degli ufficiali esecutivi, pertanto, era 360, corrispondente al numero dei corpi celesti allora conosciuti. All'esterno del dominio dell'imperatore, venivano nominati i capi feudali. Erano di gradi differenti, e il numero degli stati soggetti alla loro supervisione variava da cinque, per uno del grado più basso, a 210 per uno del grado più alto, o Signore di una Regione. 5.2.f. Tassazione: Subito dopo la riduzione del livello delle acque da parte di Yu il Grande, venne inaugurato un sistema di tassazione, noto come Sistema Tributario. La Dinastia Shang introdusse un altro sistema familiare chiamato Sistema dei Sussidi. Ciascun uomo capace e un gruppo di famiglie riceveva terra dal governo ed era tenuto a pagare come tassa una parte della produzione dello stesso. Il sistema adottato dalla Dinastia Zhou era una combinazione dei due, il sistema tributario per le città più affollate e il sistema dei sussidi per i distretti remoti. Il popolo di Zhou era tassato anche in base al lavoro, il periodo di tempo per il quale un uomo doveva lavorare per il governo variava a seconda della condizione del raccolto di quell'anno.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

NEL 1600. Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra dei Trent'anni. combattuta dal 1618 al 1648

NEL 1600. Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra dei Trent'anni. combattuta dal 1618 al 1648 NEL 1600 1. c'erano Stati che avevano perso importanza = SPAGNA ITALIA- GERMANIA 2. altri che stavano acquisendo importanza = OLANDA INGHILTERRA FRANCIA Ma la prima metà del '600 fu dominata dalla guerra

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

L ALFABETO DELLA LEGALITA

L ALFABETO DELLA LEGALITA L alfabeto, che sta alla base dell acquisizione di ogni lingua, diventa, in questo nostro giornalino, il punto di partenza per la conoscenza di quei valori fondamentali che è indispensabile interiorizzare

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

La terra di Punt. Per saperne di più. Ricostruire la storia

La terra di Punt. Per saperne di più. Ricostruire la storia Ricostruire la storia La terra di Punt Tuthmosi II ebbe, come tutti gli altri faraoni, molte mogli, ma la sua preferita era Hatshepsut, da cui però ebbe soltanto figlie femmine. Alla morte di Tuthmosi

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Il Giovane Ricco - Luca 18:18-27

Il Giovane Ricco - Luca 18:18-27 Il Giovane Ricco - Luca 18:18-27 filemame: 42-18-18.evang.odt 3636 parole di Marco defelice, RO, mercoledì, 6 giugno, 2007 -- cmd -- La Bibbia è la Parola di Dio. È più attuale di quanto lo sia il giornale

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

N on discuterò qui l idea di Patria in sé. Non mi piacciono queste

N on discuterò qui l idea di Patria in sé. Non mi piacciono queste L obbedienza non è più una virtù di Lorenzo Milani lavorare per la pace leggere scrivere TESTO INFORMATIVO- ESPOSITIVO livello di difficoltà Lorenzo Milani (Firenze, 1923-1967) Sacerdote ed educatore,

Dettagli

e degno di ogni lode, tremendo sugli dei. Do Sol La Tutti gli dei delle nazioni sono un niente e vanità,

e degno di ogni lode, tremendo sugli dei. Do Sol La Tutti gli dei delle nazioni sono un niente e vanità, CANTATE AL SIGNORE (Sal 96) Fa Cantate al Signore un canto nuovo, cantate al Signore da tutta la terra. Fa Benedite il suo nome perché è buono, annunziate ogni giorno la sua salvezza. Si- Narrate la sua

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo Il 10 dicembre 1948, l'assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò e proclamò la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, il cui testo completo è stampato nelle pagine seguenti. Dopo questa solenne

Dettagli

Liceo Don Lorenzo Milani Romano di Lombardia

Liceo Don Lorenzo Milani Romano di Lombardia Lo Stato Cos è lo Stato Definizione ed elementi Organizzazione politica Lo Stato è un ente, un organizzazione che si forma quando un popolo che vive entro un territorio determinato, si sottopone all autorità

Dettagli

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO Annuncio della Pasqua (forma orientale) EIS TO AGHION PASCHA COMUNITÀ MONASTICA DI BOSE, Preghiera dei Giorni, pp.268-270 È la Pasqua la Pasqua del Signore, gridò lo

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 PREAMBOLO Considerato che il riconoscimento della dignità inerente a tutti i membri della famiglia umana, e dei loro diritti, uguali ed inalienabili,

Dettagli

"In ogni cosa rendete grazie, perché questa è la volontà di Dio in Cristo Gesù verso di voi" (I Tessalonicesi 5:18)

In ogni cosa rendete grazie, perché questa è la volontà di Dio in Cristo Gesù verso di voi (I Tessalonicesi 5:18) "In ogni cosa rendete grazie, perché questa è la volontà di Dio in Cristo Gesù verso di voi" (I Tessalonicesi 5:18) Rendere grazie a Dio, sempre, in ogni circostanza, in qualsiasi momento, in qualunque

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

Favole per bambini grandi.

Favole per bambini grandi. Favole per bambini grandi. d. & d' Davide Del Vecchio Daria Gatti Questa opera e distribuita sotto licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale 2.5 Italia http://creativecommons.org/licenses/by-nc/2.5/it/

Dettagli

Painting by Miranda Gray

Painting by Miranda Gray Guarire le antenate Painting by Miranda Gray Questa è una meditazione facoltativa da fare specificamente dopo la benedizione del grembo del 19 ottobre. Se quel giorno avete le mestruazioni questa meditazione

Dettagli

Ho vivamente apprezzato la tua recente

Ho vivamente apprezzato la tua recente 35 Le illusioni e i desideri sono illuminazione Ho vivamente apprezzato la tua recente visita e la tua costante preoccupazione per le numerose persecuzioni che mi sono capitate. Poiché ho subìto queste

Dettagli

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Ogni essere umano uomo, donna, bambino, bambina è immagine di Dio; quindi ogni essere umano è una persona

Dettagli

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore Parrocchia Santa Maria delle Grazie Squinzano 1) Camminiamo incontro al Signore 2) Se oggi la sua voce Rit, Camminiamo incontro al Signore Camminiamo con gioia Egli viene non tarderà Egli viene ci salverà.

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit.

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit. OTTOBRE: Giornata del Carisma Introduzione TEMA: Fede e missione La mia intenzione è solamente questa: che [le suore] mi aiutino a salvare anime. (Corrispondenza, p. 7) Questa lapidaria intenzione, che

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

Gli ebrei nel medioevo. L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia

Gli ebrei nel medioevo. L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia Gli ebrei nel medioevo L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia I rapporti tra ebrei e cristiani Gli ebrei entrarono nel turbine della storia, dopo la dissoluzione del loro stato, con

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

EZIO si fermò un attimo, confuso e disorientato. Dov era? Che posto era mai questo? Mentre si riprendeva, vide suo zio Mario staccarsi dal gruppo

EZIO si fermò un attimo, confuso e disorientato. Dov era? Che posto era mai questo? Mentre si riprendeva, vide suo zio Mario staccarsi dal gruppo 1 EZIO si fermò un attimo, confuso e disorientato. Dov era? Che posto era mai questo? Mentre si riprendeva, vide suo zio Mario staccarsi dal gruppo degli Assassini, avvicinarsi a lui e stringergli il braccio.

Dettagli

La mobilità sociale tra Stato e mercato

La mobilità sociale tra Stato e mercato La mobilità sociale tra Stato e mercato di Carlo Lottieri, Università di Siena Nella cultura contemporanea si tende a guardare alla mobilità sociale intesa quale possibilità di ascendere da una posizione

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

Le origini della società moderna in Occidente

Le origini della società moderna in Occidente Le origini della società moderna in Occidente 1 Tra il XVI e il XIX secolo le società occidentali sono oggetto di un processo di trasformazione, che investe la sfera: - economica - politica - giuridica

Dettagli

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7 NOSTROSIGNORE Is45,1 7 Sal146(145) At2,29 36 Gv21,5 7 Tra gli elementi costitutivi dell'esistenza umana, la dipendenza dell'uomo daun'autoritàè unfattoincontrovertibile. L'aggettivosostantivatokyriossignifica:

Dettagli

La Guardia Imperiale in Star Quest

La Guardia Imperiale in Star Quest La Guardia Imperiale in Star Quest Gli squadroni della Guardia Imperiale sono composti da 10 soldati ed hanno questa composizione: 1 Sergente armato di pistola laser e spada catena: Combattimento a distanza

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Epidemiologia & Salute pubblica

Epidemiologia & Salute pubblica Epidemiologia & Salute pubblica a cura del Medico cantonale vol. VI nr. 3 La medicina non è una scienza esatta Con questo slogan il Dipartimento delle opere sociali è entrato nelle case dei ticinesi. L

Dettagli

Svolgimento del gioco. Un gioco di Matthias Cramer per 2-5 persone dai 10 anni

Svolgimento del gioco. Un gioco di Matthias Cramer per 2-5 persone dai 10 anni Un gioco di Matthias Cramer per 2-5 persone dai 10 anni Anno 1413 Il nuovo re d'inghilterra, Enrico V di Lancaster persegue gli ambiziosi progetti di unificare l'inghilterra e di conquistare la corona

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE Introduzione Il quindici e il sedici ottobre siamo andati in viaggio d'istruzione a Rovereto con la 3 C. Rovereto è una città a sud di Trento ricco di molte attrazioni

Dettagli

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio 1 Oleggio, 25/12/2009 NATALE DEL SIGNORE Letture: Isaia 9, 1-6 Salmo 96 Tito 2, 11-14 Vangelo: Luca 2, 1-14 Cantori dell Amore Natività- Dipinto del Ghirlandaio Ci mettiamo alla Presenza del Signore, in

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO?

IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO? IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO? La maggior parte di noi non si pone neppure la domanda. In Italia, quella di fare testamento è una pratica poco utilizzata. Spesso ci rifiutiamo per paura, per incertezza

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

1. una fede da far crescere nei vostri figli

1. una fede da far crescere nei vostri figli Chiediamo il Battesimo di nostro figlio 3.a tappa: dopo il Battesimo 1. una fede da far crescere nei vostri figli Parrocchia di S. Ambrogio - Via G. Di Vittorio, 23 - Mignanego (GE) Come far crescere

Dettagli

Novena del lavoro. 4a San Josemaría Escrivá

Novena del lavoro. 4a San Josemaría Escrivá Novena del lavoro 4a San Josemaría Escrivá Preghiera a San Josemaría San Josemaría Escrivá Fondatore dell'opus Dei PREGHIERA Oh Dio, che per mediazione di Maria Santissima concedesti a San Josemaría, sacerdote,

Dettagli

Domenica, 15 novembre 2009. Dov'è il tuo zelo

Domenica, 15 novembre 2009. Dov'è il tuo zelo Domenica, 15 novembre 2009 Dov'è il tuo zelo Apocalisse 3:14-22- All'angelo della chiesa di Laodicea scrivi: queste cose dice l'amen, il testimone fedele e veritiero, il principio della creazione di Dio:

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

Il Regno dato a gente che ne produca i frutti (Mt 21,43)

Il Regno dato a gente che ne produca i frutti (Mt 21,43) Parrocchia S. M. Kolbe Viale Aguggiari 140 - Varese Il Regno dato a gente che ne produca i frutti (Mt 21,43) 1. PREGHIAMO INSIEME Salmo 80 (79) 1 Al maestro del coro. Su «Il giglio della testimonianza».

Dettagli

Presentazione Prologo all edizione francese

Presentazione Prologo all edizione francese INDICE Presentazione Prologo all edizione francese IX XVIII PARTE PRIMA CAPITOLO I Finché portiamo noi stessi, non portiamo nulla che possa valere 3 CAPITOLO II Non dobbiamo turbarci di fronte ai nostri

Dettagli

Una notte incredibile

Una notte incredibile Una notte incredibile di Franz Hohler nina aveva dieci anni, perciò anche mezzo addormentata riusciva ad arrivare in bagno dalla sua camera. La porta della sua camera era generalmente accostata e la lampada

Dettagli

Il Test dei Tre Filtri di Socrate da meditare e applicare. È Natale ogni volta che... di Madre Teresa di Calcutta

Il Test dei Tre Filtri di Socrate da meditare e applicare. È Natale ogni volta che... di Madre Teresa di Calcutta Il Test dei Tre Filtri di Socrate da meditare e applicare Nell antica Grecia, Socrate era stimato avere una somma conoscenza. Un giorno, un conoscente incontrò il grande filosofo e disse: "Socrate, sapete

Dettagli

Guai a me se non predicassi il Vangelo

Guai a me se non predicassi il Vangelo Guai a me se non predicassi il Vangelo (1 Cor 9,16) Io dunque corro 1 Cor 9,26 La missione del catechista come passione per il Vangelo Viaggio Esperienza L esperienza di Paolo è stata accompagnata da un

Dettagli

Il rosario è composto da quattro corone. A ognuna di queste sono relazionati 5 misteri della vita terrena di Cristo:

Il rosario è composto da quattro corone. A ognuna di queste sono relazionati 5 misteri della vita terrena di Cristo: universale viva in ogni popolo. Ogni giorno, da soli, in famiglia o in comunità, insieme con Maria, la Madre di Dio e dell umanità, percorriamo i continenti per seminarvi la preghiera e il sacrificio,

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI VALENTINO DOMINI L attacco iniziale, prima azione di affrancamento della coppia controgiocante, è un privilegio e una responsabilità: molti contratti vengono battuti o realizzati proprio in rapporto a

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

by marktgerecht.jm.ohg strategische markenführung www.marktgerecht.com ADIOS VENTILOS! Perché si sono estinte le valvole. www.schiel.

by marktgerecht.jm.ohg strategische markenführung www.marktgerecht.com ADIOS VENTILOS! Perché si sono estinte le valvole. www.schiel. www.schiel.biz by marktgerecht.jm.ohg strategische markenführung www.marktgerecht.com ADIOS VENTILOS! Perché si sono estinte le valvole. Adios Ventilos! o Perché si sono estinte le valvole. Editore: Schiel

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen Modo di recitare il Santo Rosario Segno della Croce Credo Si annuncia il primo Mistero del giorno Padre Nostro Dieci Ave Maria Gloria Si continua fino a completare i 5 misteri del giorno Preghiera finale

Dettagli

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Ci sono momenti nella storia in cui i popoli sono chiamati a compiere scelte decisive. Per noi europei, l inizio del XXI secolo rappresenta uno di

Dettagli

LO SPORT NELL ANTICA CINA

LO SPORT NELL ANTICA CINA LO SPORT NELL ANTICA CINA Per parlare di sport nella Cina, bisogna fare un passo indietro nel tempo. L'attività sportiva maggiormente popolare nell'antica Cina era la ginnastica. Da quest ultima può essere

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

IL CONCETTO DI GOVERNO

IL CONCETTO DI GOVERNO IL CONCETTO DI GOVERNO La maggior parte degli italiani tende ad eguagliare la parola governo con le istituzioni pubbliche o con le persone impiegate dallo Stato, oppure ad associarla a concetti politici.

Dettagli

LA STREGA ROVESCIAFAVOLE

LA STREGA ROVESCIAFAVOLE LA STREGA ROVESCIAFAVOLE RITA SABATINI Cari bambini avete mai sentito parlare della strega Rovesciafavole? Vi posso assicurare che è una strega davvero terribile, la più brutta e malvagia di tutte le streghe

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

UN NUOVO ASSETTO DELLE APERTURE A LIVELLO 2

UN NUOVO ASSETTO DELLE APERTURE A LIVELLO 2 Lezione 14 LE APERTURE A LIVELLO 2 UN NUOVO ASSETTO DELLE APERTURE A LIVELLO 2 Tutto parte da una considerazione statistica: 4 aperture (da a ) per descrivere mani di 21+ Punti rappresenta uno spreco in

Dettagli

SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE

SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE Assemblea Nazionale Missio Giovani Roma, 10 aprile 2011 SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE 1. STORIE DI UOMINI L immagine da cui partiamo è esplicitamente riferita all esperienza di Paolo: 15 Ma quando

Dettagli