Presidente Onorario: Prof. Bruno Boles Carenini XXXVI RIUNIONE. PINEROLO (Torino) Centro Congressi Teatro Sociale Piazza Vittorio Veneto 24

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Presidente Onorario: Prof. Bruno Boles Carenini XXXVI RIUNIONE. PINEROLO (Torino) Centro Congressi Teatro Sociale Piazza Vittorio Veneto 24"

Transcript

1 Presidente Onorario: Prof. Bruno Boles Carenini XXXVI RIUNIONE Teatro Sociale - Pinerolo PINEROLO (Torino) Centro Congressi Teatro Sociale Piazza Vittorio Veneto SETTEMBRE - 1 OTTOBRE 2011 ECM N 7 Crediti Assegnati PROGRAMMA

2 SOCIETÁ OFTALMOLOGICA NORD OCCIDENTALE (S.O.N.O.) Presidente: Prof. LUIGI BAUCHIERO Segretario: Dott. UGO MURIALDO Consiglieri: Prof. LUIGI BAUCHIERO Prof. BEATRICE BROGLIATTI Dott. GUIDO CARAMELLO Prof. FEDERICO M. GRIGNOLO Dott. CARLO MOSCI Prof. PIETRO ROSSI Prof. FRANCO SEBASTIANI Prof. CARLO E. TRAVERSO Prof. FILIPPO VITALE BROVARONE Revisori dei Conti: Dott. GIOVANNI ANSELMETTI Dott. LUIGI BORGIA Dott. UGO MURIALDO Supplenti: Prof. MICHELE IESTER Dott. GIOVANNI SELIS 2

3 VENERDI' 30 SETTEMBRE Seduta Amministrativa I convocazione Iscrizione Apertura lavori congressuali Comunicazioni libere Comunicazioni libere Comunicazioni libere Intervento preordinato: Farmaci generici in oftalmologia: una opportunità?! Break - discussione poster CORSO: GLAUCOMA: FATTORI DI RISCHIO EXTRA OCULARI CORSO: PROBLEMI DI TRAUMATOLOGIA IN OCULISTICA. SEGMENTO POSTERIORE Intervento preordinato: Presidi oculari e tematiche applicative Break - discussione poster Comunicazioni libere Comunicazioni libere Comunicazioni libere Assemblea e Seduta Amministrativa II convocazione Cena Sociale SABATO 1 OTTOBRE Comunicazioni libere Sessione video 1 a parte Sessione video 2 a parte Relazione: CHERATOPROTESI Break - discussione poster CORSO: LA MIOPIA Chiusura Convegno 3

4 VENERDI 30 SETTEMBRE Seduta Amministrativa I convocazione Iscrizione Apertura lavori congressuali Saluto del Commissario ASL TO3 Ing. Giorgio Rabino Comunicazioni libere: Moderatori: S. Amasio, F. Anselmino U. Murialdo 1 Cambiamenti nelle indicazioni e tecniche di trapianto corneale nel periodo U. de Sanctis, E. Chierchia, E. Mastrosimone, F. M. Grignolo (Clinica Oculistica di Torino) 2 Incollare in oftalmologia E. Ferraris, R. Torchio, M. Ferraris (Ospedale di Novara) 3 La sindrome di Down e l'occhio A. Zanini, E. Trabbia, C. Palumbo (Ospedale di Aosta) 4 Concordanza e ripetibilità nelle misurazioni dello spessore corneale centrale utilizzando Cirrus HD-OCT e pachimetria ad ultrasuoni. F. De Feo, C. Ghini, G. Patrone, C. Siniscalchi, G. Selis (Ospedale di Albenga) 5 La chirurgia dello pterigio: revisione della nostra casistica degli ultimi 10 anni C. Zampaglione, E. Tempo, L. Belli, U. Mignone, L. Bauchiero (Ospedale di Ivrea) 6 50C- Mitomicina C per haze e regressione post PRK: esperienza personale R. Rosa, M. Papadia, R. Scotto, C. E. Traverso, P. Rossi, A. Macrì (Clinica Oculistica e Ospedale S. Martino di Genova) 7 Reperti ottenuti con microscopia confocale laser in vivo e OCT del segmento anteriore in pazienti con epitelizzazione dell'interfaccia del lembo post-lasik R. Rosa, M. Papadia, R. Scotto, A. Bagnis, A. Macrì, C. E. Traverso (Ospedale San Martino e Clinica Oculistica di Genova) 4

5 Comunicazioni libere: Moderatori: L. Chiadò Piat, M. Fioretto, R. Rossi 8 Utilizzo di EPRP nella Graft Versus Host Desease: nostra esperienza M. R. Astori, L. Mazzucco, D. Dolcino (Ospedale di Alessandria) 9 Cheratoplastica a fungo - Associazione tra trapianto perforante e lamellare G. Del Monte, R. Gallo, M. Leto, A.S. Vaiano, G. Caramello (Ospedale di Cuneo) 10 Risultati della DSAEK ad 1 anno nei primi 100 casi U. de Sanctis, F. Damiani, E. Chiecchia, E. Mastrosimone, C. Alovisi, F. M. Grignolo (Clinica Oculistica di Torino) 11 DSAEK: Follow-up a 30 mesi M. G. Leto, R. Gallo, P. Indemini, G. Caramello (Ospedale di Cuneo) 12 DSAEK: casi complicati G. L. Biletta, S. D'Amelio (Ospedale Oftalmico di Torino) 13 La cheratoplastica lamellare profonda: una tecnica ancora in evoluzione U. Mignone, C. Zampaglione, L. Belli, G. A. Demarie, L. Bauchiero (Ospedale di Ivrea) 14 Analisi OCT in cheratoconi sottoposti a Cross-linking transepiteliale e standard P. Choleva, V. Aragno, U. de Sanctis, M. Catalano, D. Turco, F. M. Grignolo (Clinica Oculistica di Torino) 15 Riproducibilità e ripetibilità della tomografia corneale con telecamera rotante Scheimpflug in occhi con cheratocono V. Aragno, M. Catalano, U. de Sanctis, P. Choleva, F. M. Grignolo (Clinica Oculistica di Torino) 5

6 VENERDI 30 SETTEMBRE Comunicazioni libere: Moderatori: A. Alberti, P. Capris, M. Martorina 16 Studio su i nuovi farmaci analoghi delle prostaglandine (Bimatoprost 0,1% e Tafluprost 15mcg/ml) e la motilità e la posizione delle palpebre nell'ambito di un follow-up di 6 mesi. M. Altieri, E. Ferrari (Ospedale di Imperia) 17 Accordo tra le classificazioni cliniche e le analisi statistiche nella valutazione del peggioramento del campo visivo dei pazienti glaucomatosi. C. Valente, M. Iester, C. E. Traverso (Clinica Oculistica di Genova) 18 Imaging del segmento anteriore mediante RTVue 100 in occhi sani e glaucomatosi P. Lanzafame, F. Damiani, A. G. Actis, T. Rolle (Clinica Oculistica di Torino) 19 Valutazione dell'influenza dell'errore refrattivo sull'analisi dello strato delle fibre nervose retiniche e della regione maculare mediante FD-OCT per la diagnosi precoce di glaucoma C. Briamonte, T. Rolle (Clinica Oculistica di Torino) 20 Ex Press P 200 versus Ex Press R 50 nel glaucoma neovascolare A. Clemente, M. Coffano, E. Ferraris (Ospedale di Novara) Intervento preordinato: Farmaci generici in oftalmologia: una opportunità?! con la collaborazione della ditta Alfa Intes Relatore: B. Brogliatti break - discussione poster Moderatori: F.M. Grignolo, L. Borgia, P 1 Facoemulsificazione, valutazione dell'ampiezza del tunnel corneale dopo l'impianto della IOL P.E. Prosio, M. Quadri, M. Schenone, M. Cuffaro Russo, F. Biondi, A. Abdollahi (Ospedale di Asti) P2 Facoemulsificazione microassiale torsionale (mics di 2 mm vs 2,2 mm) Valutazione dei parametri intraoperatori P. E. Prosio, M. Quadri, M. Schenone, M. Cuffaro Russo, F. Biondi, A. Abdollahi (Ospedale di Asti) P3 Drusen della papilla ottica: un caso clinico G. L. Minazzi, A. Palumbo, L. Cagnazzo, R. Di Pietro (Ospedale di Pinerolo) 6

7 VENERDI 30 SETTEMBRE 2011 P4 P5 P6 Variazione stagionale della pressione oculare A. Zanini, C. Palumbo, G. Valsania, M. De Tommaso, M. Martorina (Ospedale di Aosta) Neoformazione corneo-congiuntivale G. L. Biletta, L. Tonini, S. D'Amelio (Ospedale Oftalmico di Torino) Corioretinite sclopetaria: Case report U. Lorenzi, M. Dal Vecchio, P. Cannizzo, F. M. Grignolo (Clinica Oculistica di Torino) CORSO: GLAUCOMA: FATTORI DI RISCHIO EXTRA OCULARI Coordinatori: B. Brogliatti - F. M. Grignolo M. Iester Introduzione - M. Iester Genetica - E. De Gioia Immunologia - A. Fea - P. Cannizzo Malattie dismetaboliche - M. Franzone Pressione sistemica - M. Iester - C. Valente Vasospasmo - T. Rolle Conclusione - B. Brogliatti - F.M. Grignolo M. Iester CORSO: PROBLEMI DI TRAUMATOLOGIA IN OCULISTICA. SEGMENTO POSTERIORE Coordinatori: F. Sebastiani - L. Bauchiero Traumi oculari a bulbo chiuso diretti e indiretti - M. Dal Vecchio - F. Miranti Traumi oculari a bulbo aperto senza ritenzione di corpi estranei C. Panico - F. Faraldi Traumi oculari a bulbo aperto con ritenzione di corpi estranei - S. Zenoni Endoftalmite post-traumatica: terapia medica - M. Fioretto Endoftalmite post-traumatica: terapia chirurgica D. Dolcino La resa: enucleazione ed eviscerazione F. Sebastiani - L. Bauchiero Discussione 7

8 VENERDI 30 SETTEMBRE Intervento preordinato: Presidi oculari e tematiche applicative con la collaborazione della ditta Iris relatori: F. B. Lanza, I. Avena break - discussione poster Moderatori F.M. Grignolo, L. Borgia, P7 Ruolo del lifting del sopracciglio nel ringiovanimento palpebrale superiore. C. Graziani (Ospedale Oftalmico di Torino) P8 Test da carico con fluoresceina per il riconoscimento della sede ed estensione di congiuntivalizzazione corneale in seguito a deficit limbare parziale o totale. F. Solignani, S. Barabino, C. Valente, A. Mastromarino, E. Fodor, M. Rolando, C. E. Traverso (Clinica Oculistica di Genova e Università di Budapest) P9 La vernal cherato-congiuntivite: terapia generale e locale. Esperienza di un centro terziario di riferimento. A. Mastromarino, S. Autuori, P. Allegri, S. Peri, L. Callegarini, C. Buzzanca (Ospedali di Rapallo, Lavagna Sestri Levante (GE) P10 Glaucoma neovascolare secondario a necrosi retinica acuta (ARN) da virus varicella zoster trattato con bevacizumab intracamerulare E. Biancardi, I. Cattani, A. Gallo, D. Ermini, Z. Jovanovic, G. Trisciuzzi (Ospedale di Mondovì) P11 Glaucoma da misdirezione dell'umor acqueo: a case report A. Sardi, D. Dolcino (Ospedale di Alessandria) P12 Misurazione dell'ampiezza delle pulsazioni oculari con tonometro dinamico a profilo (Pascal) in pazienti normali e con glaucoma primario ad angolo aperto D. Musetti, M. Iester, C.E. Traverso (Clinica Oculistica di Genova) 8

9 VENERDI 30 SETTEMBRE Comunicazioni libere: Moderatori:F. Vitale Brovarone, S. D'Amelio, R. Bordin 21 Metastasi uveali: esperienza degli ultimi 10 anni C. Mosci, F. B. Lanza, F. Nasciuti (Ospedali Galliera di Genova) 22 La terapia intravitreale nelle uveiti: nostra esperienza. A. Mastromarino, U. Murialdo, P. Allegri (Ospedale di Rapallo) 23 Uveiti e sclerosi multipla A. Mastromarino, S. Autuori, P. Allegri (Ospedale di Rapallo) 24 Emangiomi uveali trattai con radioterapia a fascio di protoni F.B. Lanza, C. Mosci, F. Nasciuti (Ospedali Galliera di Genova) Comunicazioni libere: Moderatori: V. Belloli, E. Ferrari, F. Raveggi 25 Localizzazione retinica come unica manifestazione clinica di sifilide primaria E. Biancardi, I. Cattani, A. Gallo, D. Ermini, Z. Jovanovic, G. Trisciuzzi (Ospedale di Mondovì) 26 Aspetti elettrofisiologici e microperimetrici pre e post vitrectomia in sindrome dell'interfaccia A. Coggiola, A. Sardi, M. Sferra, D. Dolcino, (Ospedale di Alessandria) 27 ROP Hybrid Form: diagnosi fluorangiografica ed indicazioni terapeutiche U. Lorenzi, G. Anselmetti (Ospedale M. Vittoria di Torino) 28 OCT dopo chirurgia retinica episclerale: ns. esperienza R. Corsi, G. Gallarate (Ospedale di Savigliano) 29 Individuazione mediate OCT degli strati retinici coinvolti nella riduzione dello spessore in diverse affezioni della retina L. Borgia, M. Iester (Is. Pre. Oftalmica e Clinica Oculistica di Genova) 9

10 VENERDI 30 SETTEMBRE Comunicazioni libere: Moderatori: F. Miranti, C. Panico 30 Razionale nel trattamento oftalmologico e sistemico del paziente con trombosi venosa retinica C. Ciurlo, C. Musso, U. Murialdo (Ospedale di Lavagna) 31 Occlusioni venose retiniche: revisione eziopatogenetica e proposta di un protocollo di valutazione ematologica C. Musso, P. Allegri, D.Tanca, C. Ciurlo, U. Murialdo (Ospedale di Lavagna) 32 Cromovitrectomia: è possibile una standardizzazione? D. Dolcino, A.Coggiola, M. Volpi (Ospedale di Alessandria) 33 Trattamento della maculopatia attinica con iniezione endovitreale di bevacizumab F. Nasciuti, C. Mosci, F. B. Lanza (Ospedali Galliera di Genova) 34 Impianti intravitreali di desametasone in casi di edema maculare refrettario: risultati preliminari. F. Allavena, M. Nicolò, C. E. Traverso (Clinica Oculistica di Genova) Assemblea e Seduta Amministrativa II convocazione Cena sociale 10

11 SABATO 1 OTTOBRE Comunicazioni libere: Moderatori: E. Biancardi, V. Germinetti, P.E. Prosio 35 Dislessia e oftalmologia: stato dell'arte A.Vagge, C.Burtolo, A.Parisio, C.E.Traverso (Clinica Oculistica di Genova) 36 Lipofilling e blefaroplastica inferiore nel trattamento delle borse palpebrali. C. Graziani (Ospedale Oftalmico di Torino) 37 Ruolo del lifting mediofacciale nella riabilitazione statica della palpebra inferiore in pazienti affetti da paralisi cronica del nervo facciale C. Graziani (Ospedale Oftalmico di Torino) 38 Dacriocistorinostomia per via endoscopica assistita da transilluminatore endocanalicolare. A. Palumbo, L. Cagnazzo, G.L Minazzi, R. Di Pietro, M. Magnano, P. Mola, G. Machetta, R. Mistretta (Ospedale di Pinerolo) 39 Protesi di Song: com'è andata a finire? G. Vadalà, E. Tempo, L. Bauchiero (Ospedale di Ivrea) 40 Floppy eyelid syndrome e apnee notturne M. Ferraris, E. Ferraris, A. Clemente (Ospedale di Novara) Sessione Video: Moderatori: G. Gallarate, B. Oldani V1 V2 V3 V4 Epitelioma palpebrale: tecnica ricostruttiva mediante lembo tarso-congiuntivale E. Rapetti, A. Coggiola, D. Dolcino (Ospedale di Alessandria) Cheratoplstica profonda lamellare anteriore in esiti di ferita corneale perforante con neovascolarizzazione superficiale e profonda U. Mignone, C. Zampaglione, L. Belli, E. Tempo, L. Bauchiero (Ospedale di Ivrea) Inglobamento traumatico di ciglio palpebrale in sede lentale L. Belli, U. Mignone, C. Zampaglione, L. Bauchiero (Ospedale di Ivrea) Free Cap con perforazione in Lasik - Gestione ed esiti a distanza G. A. Demarie, C. Zampaglione, L. Belli, U. Mignone, L. Bauchiero (Ospedale di Ivrea) 11

12 SABATO 1 OTTOBRE 2011 V5 V6 Dalk meccanizzata con Cone-Collapse - recente tecnica chirurgica nel cheratocono P. Indemini, F. Campana, F. Molfino, R. Perno, E. Pirozzi, G. Caramello (Ospedale di Cuneo) Up to date sulla DSAEK, tecnica UT G. Caramello, P. Indemini, M. Leto, A.Vaiano (Ospedale di Cuneo) V7 D.S.A.E.K.: una nuova tecnica senza suture. C. Panico, R. Protti, E. Savio (Ospedale Oftalmico di Torino) Sessione Video: Moderatori: C. Mosci, F. Neri, G. Selis V8 V9 Gestione chirurgica della cataratta congenita G. Caramello, M. Leto (Ospedale di Cuneo) Intubazioni bicanalicolari con Stent autostable G. Vadalà, L. Bauchiero (Ospedale di Ivrea) V10 Estrazione di corpo estraneo endovitreaele senza vitrectomia M. Dal Vecchio, A. M. Fea, U. Lorenzi, L. Bertaina, F. M. Grignolo (Clinica Oculistica di Torino) V11 Esiti di trauma penetrante: vitrectomia con cheratoprotesi temporanea di Eckardt e PK R. Orsi, G. L. Biletta, S. D'Amelio (Ospedale Oftalmico di Torino) V12 Chirurgia della ROP. Limiti fisiopatologici G. Anselmetti (Ospedale M. Vittoria Torino) V13 25 plus nuovo limite nella chirurgia vitreo retinica G. Anselmetti (Ospedale M. Vittoria Torino) V14 Resoconto missione oculistica in Madagascar E. Gremmo, C. Passeggi, G. Sanfelici, M. Gazzola, P. Rolfo (Ospedale Oftalmico di Torino) 12

13 SABATO 1 OTTOBRE Relazione: CHERATOPROTESI Relatore: C.E. Traverso break - discussione poster Moderatori: F.M. Grignolo, L. Borgia, P13 IOL toriche nella correzione simultanea di cataratta ed astigmatismo corneale U. Mignone, G. Vadalà, C. Zampaglione, L. Belli, L. Bauchiero (Ospedale di Ivrea) P14 Combo Therapy con terapia fotodinamica e intravitreale di anti-vegf per RAP E. Pirozzi, R. Gallo, F. Molfino R. Perno, G. Caramello (Ospelale di Cuneo) P15 Deficit funzionale glaucomatoso ed idoneità alla guida G. L. Minazzi, A. Palumbo, L. Cagnazzo, R. Di Pietro, S. Amasio (Ospedale di Pinerolo) P16 Osteoma della coroide localizzato al polo posteriore: descrizione di 2 casi clinici consecutivi C. Mosci, F. B. Lanza, F. Nasciuti (Ospedali Galliera di Genova) P17 Studio OCT del flap corneale dopo Sub-Bowman Keratomileusis con femtolaser U. de Sanctis (Clinica Oculistica di Torino) P18 Proposta di una nuova classificazione FAG grafica della ROP. G. Anselmetti (Ospedale M. Vittoria Torino) 13

14 SABATO 1 OTTOBRE CORSO: LA MIOPIA Coordinatori: G. Anselmetti G. Caramello - P. Rossi Eziopatogenesi, epidemiologia ed evoluzione della miopia lieve ed elevata/degenerativa D. Dolcino Patologia vitreo retinica della periferia degnerazioni vitreo retiniche, prevenzione del distacco nel fachico, pseudofachico Chirurgia ab interno o externo del DR? G. Anselmetti Patologia vitreo retinica maculare maculo schisi, distacco con foro posteriore o maculare Indicazioni al trattamento P. Rossi La neovascolarizzazione sottoretinca maculare E. Pirozzi Correzione della miopia: ottica laser con lenti fachiche e faco refrattiva G. Caramello La biometria nell'occhio miope e dopo chirurgia refrattiva P. Faletti Il glaucoma nel miope elevato F.M. Grignolo - T. Rolle Discussione Chiusura Convegno 14

15 INFORMAZIONI GENERALI SEDE Teatro Sociale - Pinerolo, Piazza Vittorio Veneto, 24 ISCRIZIONI La partecipazione è gratuita per i Soci in regola amministrativamente. Per i non Soci la quota di iscrizione è di euro 120 (IVA inclusa). Verranno comunque ammessi soltanto i colleghi che avranno fatto pervenire la scheda d'iscrizione allegata entro il 20 settembre Comunicazioni: Per ogni comunicazione è concesso un tempo massimo di 5 minuti. Non è possibile usare il proprio portatile, pertanto si invitano i Relatori a consegnare il File su CD/Pen-drive contenente il proprio lavoro all'apposito centro di raccolta 1 ora prima dell'inizio sessione. La sala sarà dotata di due postazioni onde evitare i tempi morti. Il Relatore è pregato di essere pronto alla propria postazione prima che il Relatore precedente abbia terminato. Poster Le dimensioni dei poster dovranno essere comprese fra cm.70 (larghezza) e cm.120 (altezza) I poster dovranno essere esposti a partire il venerdì 30 SETTEMBRE alle ore E' richiesta la presenza degli AA. per la discussione durante l'apposita seduta. Video Per ogni Video è concesso un tempo massimo di 5 minuti Possono svolgere comunicazioni o presentare poster e Video solo i Soci in regola con la quota sociale. ECM Educazione Continua in Medicina Il congresso è stato accredito solo per i medici Oculisti. Crediti assegnati: N 7. Gli attestati verranno inviati per posta dopo la loro valutazione. ATTESTATO DI FREQUENZA Sarà rilasciato solo ai partecipanti in regola amministrativamente. ACCOMPAGNATORI E' prevista l'apertura straordinaria, venerdì 30 settembre alle ore 10, del Museo Storico dell'arma di Cavalleria di Pinerolo. Prenotazioni: CENA SOCIALE Tutti alla cena sociale che avrà luogo venerdì 30 SETTEMBRE alle ore

16 s.o.n.o. società oftalmologica nord occidentale PRESIDENZA Prof. Luigi Bauchiero Primario Divisione Oculistica Ospedale Civile di Ivrea SEGRETERIA Dott. Ugo Murialdo Primario Divisione Oculistica Ospedale di Lavagna ORGANIZZATORE LOCALE Dott. Stefano Amasio Primario Divisione Oculistica Ospedale di Pinerolo SEGRETERIA S.O.N.O. C/o Clinica Oculistica Universitaria Via Juvarra TORINO Tel. 338/ (Sig.ra Malvina) SEGRETERIA ORGANIZZATIVA e PROVIDER ECM Via Marchesi, 26D PARMA Tel. 0521/ FAX 0521/

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012 AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012 OGGETTO: Approvazione atti di gara Aggiudicazione

Dettagli

LA CHIRURGIA CORNEALE LAMELLARE AUTOMATIZZATA

LA CHIRURGIA CORNEALE LAMELLARE AUTOMATIZZATA LA CHIRURGIA CORNEALE LAMELLARE AUTOMATIZZATA COMPAGNIA ITALIANA OFTALMOLOGICA Piazzale Lunardi, 13/A 43100 Parma Tel. +39 0521 483123 Fax +39 0521 483472 info@cioitalia.com ALTK Automated Lamellar Therapeutic

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA FOGLIO INFORMATIVO PER IL PAZIENTE L angiografia retinica serve a studiare le malattie della retina; localizzare la

Dettagli

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova Genova 31 gennaio 2014 CORSO RESIDENZIALE nuovi paradigmi per una terapia personalizzata nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto CON IL PATROCINIO DI Obiettivi Il trattamento del

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio.

La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio. Che cos è la Degenerazione Maculare correlata all Età (DME)? La degenerazione maculare correlata all età (DME) è una malattia della retina, nel fondo dell occhio. Essa porta a una limitazione o alla perdita

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

Testata. Data Aprile 2015. Sezione La stanza dell esperto

Testata. Data Aprile 2015. Sezione La stanza dell esperto Testata Data Aprile 2015 Sezione La stanza dell esperto EQUA di Camilla Morabito S.R.L. Via del Babuino, 79 00187 Roma T [+39] 06 3236254 F [+39] 06 32110090 www.equa.it - info@equa.it Partita Iva e Codice

Dettagli

INTERVENTO DI RICOSTRUZIONE DELLA CUFFIA DEI ROTATORI DELLA SPALLA E TRATTAMENTO DEL CONFLITTO SOTTOACROMIALE

INTERVENTO DI RICOSTRUZIONE DELLA CUFFIA DEI ROTATORI DELLA SPALLA E TRATTAMENTO DEL CONFLITTO SOTTOACROMIALE INTERVENTO DI RICOSTRUZIONE DELLA CUFFIA DEI ROTATORI DELLA SPALLA E TRATTAMENTO DEL CONFLITTO SOTTOACROMIALE Acromioplastica a cielo aperto Lesione della cuffia dei rotatori Sutura della cuffia dei rotatori

Dettagli

Corsi p e r O d o n t o i a t r i

Corsi p e r O d o n t o i a t r i corsi accreditati ECM Corsi p e r O d o n t o i a t r i 2015 20 marzo Approccio Razionale alla Terapia Implantare dalla pianificazione del caso alla realizzazione protesica 22 maggio Rialzo del Pavimento

Dettagli

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale.

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale. Progetto di audit clinico. Migliorare la gestione del paziente con BPCO in. Razionale. Numerose esperienze hanno dimostrato che la gestione del paziente con BPCO è subottimale. La diagnosi spesso non è

Dettagli

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Oculistica Direttore: Prof. Paolo Perri ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI Gentile Signora/e, questo opuscolo

Dettagli

LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE. Tortona 6 ottobre 2012 dott. A.

LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE. Tortona 6 ottobre 2012 dott. A. LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE Tortona 6 ottobre 2012 dott. A. Marra PROGETTO OBIETTIVO MATERNO INFANTILE ( POMI) DM 24 APRILE 2000 TRE

Dettagli

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile INFORMAZIONI PERSONALI Nome Attilio Vercelloni Data di nascita 28/01/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico ASL DI VERCELLI Staff - S.C. Neuropsichiatria

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

ESENZIONE 048:LE PRINCIPALI CRITICITA PER LA SUA APPLICAZIONE

ESENZIONE 048:LE PRINCIPALI CRITICITA PER LA SUA APPLICAZIONE ESENZIONE 048:LE PRINCIPALI CRITICITA PER LA SUA APPLICAZIONE Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema I CAS DELLE AZIENDE OSPEDALIERE DOTT. A. CAPALDI I.R.C.C.s Candiolo Regione

Dettagli

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari Sistema Regionale ECM Pagina 1 di 7 1 Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari 1. Presentazione: L evento, destinato alle figure professionali di Tecnici

Dettagli

DRG e SDO. Prof. Mistretta

DRG e SDO. Prof. Mistretta DRG e SDO Prof. Mistretta Il sistema è stato creato dal Prof. Fetter dell'università Yale ed introdotto dalla Medicare nel 1983; oggi è diffuso anche in Italia. Il sistema DRG viene applicato a tutte le

Dettagli

DIFETTI VISIVI NEI BAMBINI AFFETTI DALLA SINDROME DOWN

DIFETTI VISIVI NEI BAMBINI AFFETTI DALLA SINDROME DOWN DIFETTI VISIVI NEI BAMBINI AFFETTI DALLA SINDROME DOWN DADDY FADEL OPTOMETRISTA Nel 1866 John Langdon Down ha descritto per la prima volta la sindrome che porta il suo nome. Nel 1959 Lejeune et al. hanno

Dettagli

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA Codice Descrizione DRG 006 Decompressione tunnel carpale Allegato 6 A 008 INTERVENTI SU NERVI PERIFERICI E CRANICI E ALTRI

Dettagli

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Congresso Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Nel corso degli ultimi anni lo studio degli aspetti nutrizionali, dei

Dettagli

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA Particolare dell incisione chirurgica Componenti di protesi d anca 2 Immagine di atrosi dell anca Sostituzione mediante artroprotesi La protesizzazione dell anca (PTA)

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica Evento Formativo Residenziale PREVENZIONE ONCOLOGICA IN MEDICINA GENERALE Savona Aulla Magna,, Pallazziina Viigiiolla,,

Dettagli

Campus Universitario di Savona Via Magliotto, 2 Savona 3-4 Dicembre 2011

Campus Universitario di Savona Via Magliotto, 2 Savona 3-4 Dicembre 2011 PROGRAMMA DEL CORSO: L'OCCHIO VEDE CIO' CHE L'OCCHIO CONOSCE: DAL NORMALE AL PATOLOGICO NELL'APPARATO LOCOMOTORE - APPLICAZIONE CLINICA DELLA DIAGNOSTICA PER IMMAGINI DOCENTE : Dott. Nicola Gandolfo RESPONSABILE

Dettagli

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO Generalità (per informazioni specifiche sui singoli corsi (date, sedi,) consultare il sito del provider

Dettagli

Prelievo e Trapianto di Cornee

Prelievo e Trapianto di Cornee Prelievo e Trapianto di Cornee Protocollo operativo Edizione giugno 2014 http://www.piemonte.airt.it/documenti/protocolli.html Regione Piemonte e Valle d Aosta Centro Regionale Trapianti Coordinamento

Dettagli

INCONTR-AIOSS 2015 COMPETENZE E ETICA BEST PRACTICE VS. 15-17 Ottobre 2015 AIOSS. Hotel Serena Majestic Montesilvano Lido (PE)

INCONTR-AIOSS 2015 COMPETENZE E ETICA BEST PRACTICE VS. 15-17 Ottobre 2015 AIOSS. Hotel Serena Majestic Montesilvano Lido (PE) Brochure Montesilvano 2015 30/07/15 12: Pagina 1 Associazione Italiana Operatori Sanitari di Stomaterapia INCONTR- 2015 Certificazione EN ISO 9001:2008 IQ-0905-12 per formazione ed aggiornamento COMPETENZE

Dettagli

64 CONGRESSO NAZIONALE SICPRE

64 CONGRESSO NAZIONALE SICPRE 64 CONGRESSO NAZIONALE SICPRE Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica MILANO (16) 17-19 Settembre 2015 PROSPETTO SPONSOR INFORMAZIONI GENERALI: Presidente: Prof. Riccardo Mazzola,

Dettagli

Parc Hotel Villa Immacolata

Parc Hotel Villa Immacolata SEMINARIO di presentazione del corso: USO EFFICIENTE DELLE RISORSE ENERGETICHE: L AZIENDA E L ENERGY MANAGEMENT Pescara, 13 Marzo 2009 Segreteria organizzativa Centro Congressi Strada Comunale San Silvestro,

Dettagli

11 Congresso Regionale. 2 Congresso Nazionale SIMG LOMBARDIA SIMG AREA PNEUMOLOGICA. Società Italiana di Medicina Generale

11 Congresso Regionale. 2 Congresso Nazionale SIMG LOMBARDIA SIMG AREA PNEUMOLOGICA. Società Italiana di Medicina Generale MONZA BRIANZA, 6-7 Maggio 2011 Devero Hotel Società Italiana di Medicina Generale 1 11 Congresso Regionale PRESIDENTI DEL CONGRESSO Claudio Cricelli e Aurelio Sessa PRESIDENTE ONORARIO Ovidio Brignoli

Dettagli

Milano 2015. RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA.indd 1. Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI. Milano 2015

Milano 2015. RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA.indd 1. Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI. Milano 2015 Giovedì, Giovedì, RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA RIPARLIAMO DI IMPLANTOLOGIA 26 marzo - 16 aprile - 7 maggio 18 giugno - 9 luglio - 24 settembre 8 ottobre - 19 novembre Relatori Dr. Alessandro Ceccherini,

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011 Gruppo di Studio di Ecografia Pediatrica Società Italiana di Pediatria Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica ECOPED 2011 PISTOIA 27-30 Giugno 2011 PROGRAMMA DOCENTI E TUTORS Giuseppe Atti Carlo

Dettagli

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE Studio prospettico, non interventistico, di coorte, sul rischio di tromboembolismo venoso (TEV) in pazienti sottoposti a un nuovo trattamento chemioterapico per

Dettagli

GESTIONE DELLE PROBLEMATICHE CHIRURGICHE DEL NEONATO: UPDATE COMUNICATO STAMPA

GESTIONE DELLE PROBLEMATICHE CHIRURGICHE DEL NEONATO: UPDATE COMUNICATO STAMPA GESTIONE DELLE PROBLEMATICHE CHIRURGICHE DEL NEONATO: UPDATE COMUNICATO STAMPA Si terrà a Catania dal 30 Maggio all 1 Giugno 2013 un importante evento a livello nazionale che tratterà la tematica del neonato

Dettagli

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 27/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO II Fascia AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA

Dettagli

INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE

INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE CORREZIONE DELL ALLUCE VALGO 5 METATARSO VARO CON OSTEOTOMIA PERCUTANEA DISTALE Intervento Si ottiene eseguendo una osteotomia (taglio) del primo metatarso o del 5 metatarso

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

scaricato da www.sunhope.it

scaricato da www.sunhope.it SECONDA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI I CLINICA NEUROLOGICA Direttore:Prof. R. Cotrufo Fisiopatologia dei disordini della sensibilità, con particolare riguardo al dolore neuropatico 2009 Organizzazione

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

3,5 CREDITI. Provider ECM Medical Service n ID. 176 Ig. Dentali

3,5 CREDITI. Provider ECM Medical Service n ID. 176 Ig. Dentali 3,5 CREDITI ACCREDITAMENTO E.C.M. Provider ECM Medical Service n ID. 176 Ig. Dentali PRESENTAZIONE Cari Colleghi, Cari Amici, La Società Italiana di Scienze dell Igiene Orale, nata 5 anni fa, è arrivata

Dettagli

Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c.

Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c. Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c. Data e Sede: 1-2 dicembre 2010 - Roma Evento ECM N N. rif. ECM 10033589 crediti 9 Programma e

Dettagli

STATUTO DELLA S.I.A.

STATUTO DELLA S.I.A. STATUTO DELLA S.I.A. Art. 1 È costituita a tempo indeterminato una Associazione sotto la denominazione Società Italiana di Agopuntura S.I.A. Art. 2 La Società Italiana di Agopuntura ha lo scopo di dare

Dettagli

- MZ GROUP - Standard di prodotto e servizio fornito

- MZ GROUP - Standard di prodotto e servizio fornito Pagina 1 di 13 - MZ GROUP - Standard di prodotto e servizio fornito SOMMARIO MZ GROUP pag. 3 MZ CONGRESSI S.RL. pag. 4 PIANIFICAZIONE 1. Scelta della sede congressuale pag. 5 2. Gestione pratica ECM (Educazione

Dettagli

Dipartimento Immagini Strutture Complesse e Semplici Dipartimentali

Dipartimento Immagini Strutture Complesse e Semplici Dipartimentali Dipartimento Immagini Strutture Complesse e Semplici Dipartimentali S.C. Fisica Sanitaria S.C. Medicina Nucleare Pietra Ligure S.C. Neuroradiologia Diagnostica ed Interventistica S.C. Radiologia Diagnostica

Dettagli

LA VALUTAZIONE NEUROPSICOLOGICA COME MISURA CHIAVE PER LA DIAGNOSI PRECOCE DEL DNC LIEVE: L ESPERIENZA DELLA REGIONE PIEMONTE

LA VALUTAZIONE NEUROPSICOLOGICA COME MISURA CHIAVE PER LA DIAGNOSI PRECOCE DEL DNC LIEVE: L ESPERIENZA DELLA REGIONE PIEMONTE VIII Convegno IL CONTRIBUTO DELLE UNITA VALUTAZIONE ALZHEIMER NELL ASSISTENZA DEI PAZIENTI CON DEMENZA LA VALUTAZIONE NEUROPSICOLOGICA COME MISURA CHIAVE PER LA DIAGNOSI PRECOCE DEL DNC LIEVE: L ESPERIENZA

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI CERTIFICAZIONE UNI CEI EN ISO/IEC 1702 Corso 1 Livello In collaborazione con l Ordine degli Ingengeri della Provincia di Rimini Associazione CONGENIA Procedure per la valutazione

Dettagli

Oggetto SEZIONE O «ONDE. Muscoli. ciliare. Cornea. Retina. Nervo ottico. Umore acqueo. A Figura 1. Gli elementi fondamentali dell'occhio

Oggetto SEZIONE O «ONDE. Muscoli. ciliare. Cornea. Retina. Nervo ottico. Umore acqueo. A Figura 1. Gli elementi fondamentali dell'occhio SEZIONE O «ONDE Cornea Umore acqueo Muscolo ciliare Retina Nervo ottico A Figura 1. Gli elementi fondamentali dell'occhio umano. La luce entra nell'occhio attraverso la cornea e il cristallino. Viene fecalizzata

Dettagli

Cardioaritmologia nel Lazio

Cardioaritmologia nel Lazio Cardioaritmologia nel Lazio Regione Lazio Roma, 27-28 marzo 2015 Ergife Palace Hotel PROGRAMMA AVANZATO Con il Patrocinio di ANCE Cardiologia Italiana del Territorio Sezione Regionale Lazio Coordinatori:

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente Medico AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI

Dettagli

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia Pag. 1 di 6 Rev Data Redatto e elaborato Approvato Firma 0 04/03/2011 Coord.Infermieristico M.Renovi Dirigente Medico Resp. Dr. A. Stefanelli Direttore U.O.C. Medicina Generale Dott.ssa P. Lambelet Direttore

Dettagli

Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015

Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015 Ble Consulting srl id. 363 BISFOSFONATI E VITAMINA D: RAZIONALI D'USO - 119072 Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015 Dr. Gandolini Giorgio Medici chirurghi 8,8 crediti

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

Il Presidente: GNUDI. Il Segretario: SINISCALCHI

Il Presidente: GNUDI. Il Segretario: SINISCALCHI intermedi di lavorazione del plasma, eccedenti i fabbisogni nazionali, al Þ ne di prevenirne la scadenza per mancato utilizzo, anche con recupero dei costi di produzione. 8. Per l attuazione di quanto

Dettagli

LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L EGIDA DEL TRIBUNALE

LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L EGIDA DEL TRIBUNALE CONVEGNO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA Dipartimento di Economia e Management ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI FERRARA IPSOA LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L

Dettagli

AO FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO. Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale - Milano. Occhi e Urgenze

AO FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO. Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale - Milano. Occhi e Urgenze AO FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale - Milano Occhi e Urgenze Copyright 2010 I.N.C. Innovation-News-Communication s.r.l. ISBN... Editore I.N.C. Innovation-News-Communication

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

ORARIO 14 DICEMBRE 2014-12 DICEMBRE 2015 (*) ELENCO TRENI CON ORIGINE O DESTINAZIONE ESTERNA ALLA REGIONE PIEMONTE TRATTA PERCORRIBILE. Ora P. Ora A.

ORARIO 14 DICEMBRE 2014-12 DICEMBRE 2015 (*) ELENCO TRENI CON ORIGINE O DESTINAZIONE ESTERNA ALLA REGIONE PIEMONTE TRATTA PERCORRIBILE. Ora P. Ora A. ORARIO 14 DICEMBRE 2014-12 DICEMBRE 2015 (*) ELENCO TRENI CON ORIGINE O DESTINAZIONE ESTERNA ALLA REGIONE PIEMONTE TRATTA PERCORRIBILE Treno Direttrice Origine P. Destinazione A. Partenza Arrivo P. A.

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE 2013 GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE IDENTIFICAZIONE DI PAZIENTI AD ALTO RISCHIO DI CARDIOTOSSICITA RADIOINDOTTA (RIHD) A cura di: Monica Anselmino (coordinatrice) Alessandro Bonzano Mario

Dettagli

Riabilitazione totale mediante protesi fissa mediante impianti inclinati a 35 evitando la zona atrofica postpost foraminale. (Acocella A.

Riabilitazione totale mediante protesi fissa mediante impianti inclinati a 35 evitando la zona atrofica postpost foraminale. (Acocella A. Alessandro Acocella comunque ci sono solo studi con un follow-up follow up non ancora elevato e comunque i casi vanno accuratamente selezionati evitando parafunzioni e ricordando che gli impianti corti

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

CARDIOPATIA CRONICA. edizione 1 DELLA ISCHEMICA. STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare. corso di aggiornamento GESTIONE

CARDIOPATIA CRONICA. edizione 1 DELLA ISCHEMICA. STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare. corso di aggiornamento GESTIONE corso di aggiornamento GESTIONE DELLA CARDIOPATIA ISCHEMICA CRONICA STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare Direttore scientifico: 18 aprile 2015 Sala Rosangelo Mazzarino (CL) edizione 1 PROGRAMMA

Dettagli

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT 9.00-11.00 I SESSIONE L essenziale di... in Anestesia Presidente: A. De Monte Udine Moderatori: F.E. Agrò Roma, Y. Leykin Pordenone 9.00 La gestione delle

Dettagli

ORGANIZZAZIONE SANITARIA E CERTIFICAZIONI MEDICHE D'IDONEITÀ P E R IL CONSEGUIMENTO DELLE LICENZE E DEGLI ATTESTATI AERONAUTICI

ORGANIZZAZIONE SANITARIA E CERTIFICAZIONI MEDICHE D'IDONEITÀ P E R IL CONSEGUIMENTO DELLE LICENZE E DEGLI ATTESTATI AERONAUTICI ORGANIZZAZIONE SANITARIA E CERTIFICAZIONI MEDICHE D'IDONEITÀ P E R IL CONSEGUIMENTO DELLE LICENZE E DEGLI ATTESTATI AERONAUTICI Edizione n. 2 del 24 febbraio 2014 Edizione 2 Pagina 26 di 43 SEZIONE V CERTIFICAZIONI

Dettagli

La spending review Chi deve pagare l ECM Fibre ottiche retiniche

La spending review Chi deve pagare l ECM Fibre ottiche retiniche Anno III - N. 2 - Maggio/Agosto 2012 rivista quadrimestrale di Oftalmologia La spending review Chi deve pagare l ECM Fibre ottiche retiniche Edema maculare Norme rilascio patente Programma Mectizan s

Dettagli

Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation. Sindrome di Behçet

Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation. Sindrome di Behçet Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Sindrome di Behçet Che cos è? La sindrome di Behçet (BS), o malattia di Behçet, è una vasculite sistemica (infiammazione dei vasi sanguigni) la

Dettagli

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port Cattedra e Divisione di Oncologia Medica Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Il Port Dott. Roberto Sabbatini Dipartimento Misto di Oncologia ed Ematologia Università degli Studi di Modena

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura Dip.to di Continuità Assistenziale - U.O.C. di Geriatria Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura 1^ ed. 6 maggio 2014 Centro Servizi alla Persona Fondazione Zanetti di Oppeano

Dettagli

Iscrizione Albo Regione Sardegna n. 259

Iscrizione Albo Regione Sardegna n. 259 CURRICULUM VITAE EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI Nome Cognome Data e luogo di nascita ESPERIENZE LAVORATIVE ANTONELLO CATOGNO 13/06/1974 - Alghero (SS) Indirizzo Via Degli Orti, 68 Cap, Città 07041 Alghero

Dettagli

OFTALMOLOGIA PEDIATRICA

OFTALMOLOGIA PEDIATRICA OFTALMOLOGIA PEDIATRICA A. De Gregorio, E. Pedrotti, M. Pedrotti L occhio è la nostra finestra sul mondo, la vista è, infatti, la più importante via conoscitiva per la mente e di gran lunga il più evoluto

Dettagli

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014 Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE v. 1.6 16 giugno 2014 Indice Indice...2 1. Introduzione...3 1.1 Il debito informativo del Co.Ge.A.P.S....3 1.2 Il debito informativo regionale...3

Dettagli

.. QUANDO?.. DOVE?... COME?

.. QUANDO?.. DOVE?... COME? S.S.V.D. ASSISTENZA INTEGRATIVA E PROTESCA CHI?.. QUANDO?.. DOVE?... COME? Rag. Coll. Amm. Rita Papagna Dott.ssa Laura Signorotti PRESIDI EROGABILI DAL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE D.M. n.332 del 27 agosto

Dettagli

STATUTO. Art. 1. Art. 2

STATUTO. Art. 1. Art. 2 STATUTO Art. 1 E costituita tra l Università Politecnica delle Marche e l Università degli Studi di Urbino Carlo Bo un associazione denominata UNIADRION. Art. 2 L associazione ha sede in Ancona, presso

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

Elenco provvidenze nuova mutualità

Elenco provvidenze nuova mutualità Elenco provvidenze nuova mutualità Tipologia sussidio Importo erogato Periodicità del sussidio Documentazione da allegare Ricovero 15,00 al giorno (per massimo 20 giorni all anno) Ogni anno Certificato

Dettagli

Un anno di Open AIFA

Un anno di Open AIFA Il dialogo con i pazienti. Bilancio dell Agenzia Un anno di Open AIFA Un anno di Open AIFA. 85 colloqui, 250 persone incontrate, oltre un centinaio tra documenti e dossier presentati e consultati in undici

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

VERBALE N 2/11. In apertura di seduta, previa lettura, viene approvato il verbale n. 1 del 71/02/11.

VERBALE N 2/11. In apertura di seduta, previa lettura, viene approvato il verbale n. 1 del 71/02/11. VERBALE N 2/11 L anno 2011 il giorno 4 del mese di marzo alle ore 12,00 previa osservanza di tutte le formalità prescritte dalle vigenti norme, nella sede del Conservatorio G. Martucci di Salerno si riunisce

Dettagli

SALUTE PER GLI OCCHI PATOLOGIE PIÙ COMUNI, PROTEZIONE, PREVENZIONE.

SALUTE PER GLI OCCHI PATOLOGIE PIÙ COMUNI, PROTEZIONE, PREVENZIONE. SALUTE PER GLI OCCHI PATOLOGIE PIÙ COMUNI, PROTEZIONE, PREVENZIONE. LIBERTÀ DI SAPERE LIBERTÀ DI SCEGLIERE I QUADERNI DELLA SALUTE DI FONDAZIONE VERONESI 20 Fondazione Umberto Veronesi - Piazza Velasca

Dettagli

STUDIO E REALIZZAZIONE DI UN PROGRAMMA DI GESTIONE INTEGRATO DEI COLOMBI DI CITTÀ

STUDIO E REALIZZAZIONE DI UN PROGRAMMA DI GESTIONE INTEGRATO DEI COLOMBI DI CITTÀ Il 6 e 7 novembre 2014 INFFU organizza a Roma il I corso nazionale di Igiene Urbana: STUDIO E REALIZZAZIONE DI UN PROGRAMMA DI GESTIONE INTEGRATO DEI COLOMBI DI CITTÀ Accreditato ECM dall Istituto Zooprofilattico

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

Potenza dello studio e dimensione campionaria. Laurea in Medicina e Chirurgia - Statistica medica 1

Potenza dello studio e dimensione campionaria. Laurea in Medicina e Chirurgia - Statistica medica 1 Potenza dello studio e dimensione campionaria Laurea in Medicina e Chirurgia - Statistica medica 1 Introduzione Nella pianificazione di uno studio clinico randomizzato è fondamentale determinare in modo

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

Si terrà il 29. e 30 giugno. incremento. pediatrica. Diabetico. via Salvatore Puglisi, 15

Si terrà il 29. e 30 giugno. incremento. pediatrica. Diabetico. via Salvatore Puglisi, 15 Si terrà il 29 e 30 giugno 2015, presso la Sala Magna di Palazzo Chiaramonte Steri, il convegno dal titolo La Rete diabetologica pediatrica in Sicilia. Novità Organizzative e assistenziali: le nuove lineee

Dettagli

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C. laformazione che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.M Premessa Di recente i disturbi specifici dell

Dettagli