Corso di Laurea Triennale in

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Corso di Laurea Triennale in"

Transcript

1 UNIVERSITA DELLA CALABRIA Facoltà di Economia Corso di Laurea Triennale in Discipline Economiche e Sociali per la cooperazione, lo Sviluppo e la Pace Classe di laurea n.35 Scienze Sociali per la Cooperazione, lo Sviluppo e la Pace Manifesto degli Studi Anno Accademico 2007/2008 Obiettivi formativi del Corso di studio Il Corso di Studio in Discipline Economiche e Sociali, Classe di laurea n.35.- Scienze sociali per la cooperazione, lo sviluppo e la pace, si pone l'obiettivo di formare un profilo culturale e professionale basato sulla conoscenza dei processi di mondializzazione dell economia; delle dinamiche interculturali e di genere; delle componenti storiche culturali economiche sociali e istituzionali dello sviluppo anche a livello locale; dei processi di mutamento ambientale e di sviluppo sostenibile. Il Corso di Studio mira a caratterizzare questo profilo attraverso le seguenti conoscenze ed abilità: - Conoscenze nell area delle discipline dello sviluppo e del mutamento sociale. - Conoscenza delle politiche di pari opportunità.

2 - Utilizzo efficace, in forma scritta e orale, della lingua inglese e di un altra lingua dell Unione Europea, oltre all italiano, nell ambito specifico di competenza e per lo scambio di informazioni generali. - Utilizzo efficace degli strumenti per la comunicazione e la gestione delle informazioni; - Capacità relazionali per svolgere attività di gruppo, per operare con alto grado di autonomia e per inserirsi attivamente negli ambienti di lavoro. La formazione offerta dal Corso di Laurea si propone di fornire le conoscenze e le competenze necessarie per operare efficacemente nell'ambito delle seguenti aree: - Pubblica amministrazione, con funzioni di operatore di programmazione e gestione di programmi di sviluppo economico e sociale; - Terzo settore, con funzioni di operatore di promozione e gestione di interventi nel campo della cooperazione sociale e culturale; - Organizzazioni internazionali, con funzioni di operatore di gestione, analisi e valutazione di programmi di cooperazione internazionale; - Istituzioni educative, con funzioni di formatore economico-sociale e di "mediatore culturale". La partecipazione al Corso richiede una preparazione di base che riguarda: - corretta capacità di espressione scritta nella lingua italiana; - conoscenze della storia moderna e contemporanea; - conoscenze della geografia politica ed economica mondiale. Al fine di rendere agevole il percorso formativo, in vista dell'ammissione al primo anno si provvederà all'accertamento delle eventuali carenze dello studente. Iscrizioni Il numero massimo di studenti iscritti al corso di Laurea in DES per l anno accademico non può eccedere le 100 unità. La graduatoria verrà stabilita considerando il voto di diploma in base ai seguenti criteri: 1. Sono ammessi in via prioritaria tutti gli studenti che abbiano indicato DES come unica scelta; 2. successivamente verranno inseriti in graduatoria gli studenti che abbiano indicato DES come prima scelta (avendo cioè espresso anche una seconda scelta);

3 3. gli studenti che, avendo indicato altro corso come prima scelta, ma optano per DES come seconda scelta, saranno iscritti per una quota pari al 30% di coloro che hanno effettuato una scelta unica. Non saranno in ogni caso accolte iscrizioni dopo l inizio dei corsi. Quadro generale delle attività formative del Corso di studio Il nuovo anno accademico comporta come i precedenti una riarticolazione dei carichi didattici, di studio e degli insegnamenti, il cui numero complessivo è ridotto rispetto al passato. Verrà data maggiore importanza allo studio individuale ed alle esercitazioni che accompagnano le lezioni frontali. A ciascun insegnamento verranno attribuiti 6 crediti. Nella successiva tab.2 è riportato il quadro delle attività formative in conformità con l ordinamento nazionale e il numero di crediti previsto per ogni ambito disciplinare dall'ordinamento del corso di Discipline Economiche e Sociali. Come si noterà il totale dei crediti necessari al completamento del corso ammonta a 180 cfu. L anno accademico è suddiviso in quattro periodi didattici. Per il primo anno di corso il percorso didattico è comune a tutti gli studenti e sono impartiti insegnamenti di base negli ambiti scientifico-disciplinari dell economia, del diritto, della sociologia, dell informatica e delle lingue. Per il secondo e per il terzo anno vi sono insegnamenti comuni e non; inoltre, gli studenti potranno scegliere uno specifico percorso che prevede a sua volta insegnamenti obbligatori ed insegnamenti opzionali. I percorsi formativi sono i seguenti: a) percorso relativo alle scienze sociali per lo sviluppo territoriale e per l'ambiente (sviluppo locale); b) percorso relativo alle scienze sociali per la cooperazione allo sviluppo. Frequenza La frequenza ai corsi è obbligatoria. Ciascun docente stabilirà le modalità di accertamento della frequenza, cui gli studenti sono tenuti a conformarsi. Propedeuticità Sono stabilite le seguenti propedeuticità: Bisogna sostenere l esame d Inglese 1 prima dell esame d Inglese 2, Bisogna sostenere l esame d Inglese 2 prima dell esame di Lingua Inglese (avanzato); Bisogna sostenere l esame d Introduzione all' Informatica e Laboratorio Informatico di base prima dell esame di Sistemi Informativi.

4 Bisogna sostenere l esame di Storia Economica 1 prima dell esame di Storia Economica 2. Bisogna sostenere l esame di Introduzione all analisi economica prima dell esame di Macroeconomia. Bisogna sostenere l esame di Elementi fondamentali di analisi sociologica prima di Rapporti sociali capitalistici. Studenti con impegno pieno o non a tempo pieno negli studi universitari e studenti fuori corso All'atto dell'iscrizione al primo anno di corso lo studente dovrà optare per l'impegno pieno o per l'impegno parziale negli studi universitari. Lo studente a tempo pieno completa regolarmente il corso nella durata normale di tre anni. Lo studente a tempo parziale completa regolarmente il corso nella durata normale di sei anni. Viene considerato fuori corso lo studente lo studente che al termine della durata normale degli studi non abbia conseguito il titolo. A conclusione di ogni anno di corso lo studente può modificare il suo impegno, sempreché ricorrano le condizioni relative ai passaggi di corso, dandone comunicazione prima dell'inizio del nuovo anno di corso. Passaggi da un anno di corso al successivo E ammesso regolarmente al secondo anno di corso lo studente che al termine delle sessioni d'esame del primo anno abbia acquisito almeno 48 crediti. E' ammesso regolarmente al terzo anno lo studente che abbia acquisito almeno 96 crediti. Lo studente che non possegga i requisiti per l iscrizione all'anno successivo viene considerato "non regolarmente in corso"; può, tuttavia, frequentare i corsi dell'anno successivo e sostenere gli esami. Modalità dei passaggi al corso di laurea in Discipline Economiche e Sociali e trasferimenti da altri Atenei Sono ammessi i trasferimenti e i passaggi al Corso di laurea in Discipline Economiche e Sociali scienze sociali per la cooperazione, lo sviluppo e la pace agli studenti precedentemente iscritti ad un altro Corso di laurea triennale dell Università della Calabria, ovvero ad un Corso di laurea triennale di altra Università, che siano in possesso di un numero di crediti pari ad almeno 20 cfu, computati tenendo conto degli ambiti disciplinari relativi alle attività formative di base e caratterizzanti e delle lingua straniere e informatica del corso di laurea della classe 35, fermo restando per ogni ambito il requisito minimo stabilito dall ordinamento della classe 35.

5 Esami Il superamento delle prove di esame relative ad un modulo comporterà l'acquisizione di 6 crediti e l attribuzione di un voto espresso in trentesimi. La prova di accertamento del profitto (esame) può essere in forma scritta, in forma orale e in forma scritta e orale. Il superamento della prova di accertamento del profitto in una di tali forme può essere requisito per l ammissione alle restanti parti della prova di accertamento del profitto. La valutazione potrà essere espressa anche a seguito di prove di accertamento intermedie ed in itinere, E possibile utilizzare modalità di accertamento del profitto a risposta multipla, anche informatizzate, soltanto come forma concorrente di accertamento, nonché come forma di ammissione alle restanti parti della prova di accertamento del profitto. Gli insegnamenti liberi o opzionali se previsti al terzo anno di corso possono essere anticipati dallo studente a partire dal secondo anno di corso, previo parere del Consiglio di corso di laurea. Tutorato Il Consiglio di Corso di Studio adotta un Regolamento di tutorato, volto a seguire e consigliare lo studente durante tutto il corso di studi (il testo del regolamento è consultabile presso il sito Internet del Corso). Sono istituite le figure del tutor di insegnamento, per specifica disciplina in particolare del primo anno, e del tutor di corso di studio, un docente che seguirà ed orienterà lo studente lungo l intero percorso formativo. Il tutorato si avvale di un sistema di comunicazione e monitoraggio informatico. Ad ogni studente è attribuita pertanto una password di accesso al sistema ed un proprio indirizzo . Lo studente ha l obbligo di attenersi alle disposizioni del regolamento, ovvero in primo luogo di presentarsi al tutor assegnato. Tirocini Sulla base delle disponibilità sono attivati tirocini formativi. Possono accedere al tirocinio gli studenti iscritti almeno al secondo anno di corso che abbiano superato insegnamenti congruenti con il tirocinio. Il tirocinio si svolge sotto la guida di un docente titolare di insegnamento e la frequenza deve essere certificata dal soggetto ospitante e dal docente stesso. Lo svolgimento del tirocinio non comporta l acquisizioni di cfu, e non sostituisce la prova finale. Prova finale per il conseguimento della Laurea

6 La prova finale è costituita dalla discussione orale di un elaborato scritto, che verrà valutato in trentesimi, e con essa si conseguono 6 crediti formativi. La commissione, dispone di un massimo di 5 punti da attribuire alla prova finale in sede di seduta di laurea. L argomento della prova finale deve essere concordata con un docente del corso e, una volta scelto l'argomento, deve essere comunicata al Consiglio di Corso. Il voto di laurea è espresso in centodecimi con l'attribuzione eventuale della lode, ed è costituito dalla media ponderata delle votazioni espresse in trentesimi riportate negli esami di profitto e nella prova finale sulla base di complessivi 180 crediti. Al fine di stimolare e premiare la regolarità del conseguimento della laurea, per gli studenti a tempo pieno, che abbiano regolarmente compiuto gli studi entro i tre anni e rientrano nella 5 sessione prova finale, ovvero per gli studenti a tempo parziale, che abbiano regolarmente compiuto gli studi entro il sesto anno, il voto finale di laurea è incrementato da 6 a 10 punti rispetto alla media sino al raggiungimento del punteggio massimo di 110/110 e lode. Allo studente che, invece, completi gli studi entro i tre anni e rientra nella 6 sessione prova finale è attribuito un incremento da 3 a 5 punti rispetto alla media sino al raggiungimento del punteggio massimo di 110/110 e lode. (vedi tab.1) Tabella 1. Schema di attribuzione dell incremento ( bonus ) nel punteggio finale di laurea. Media/30 Media/110 Bonus MAX 10 p.ti (entro 5 sessione prova finale) Media/ 110+ Bonus Bonus MAX 5 p.ti (entro 6 sessione prova finale) Media/110 + Bonus (18:x=30:10) (18:x=30:5) 18 66,0 6 72,0 3 69, ,7= 70 6,3 76,3=76 3,16 73,16= ,3=73 6,6 79,6=80 3,3 76,3= ,0 7 84,0 3,5 80,5= ,7=81 7,3 88,3=88 3,6 84,6= ,3=84 7,6 91,6=92 3,83 87,83= ,6= ,0 4 93,0

7 25 91,7=92 8,3 100,3=1 4,16 96,16= ,3=95 8,6 103,6=1 4,3 99,3= , ,0 4,5 103,5= ,7 9,3 110 e 4,6 107,3=107 lode ,3 9, ,8 110 lode lode , lode lode Nota alla tab.1. VOTO = ROUND(MEDIA*11/3)+BONUS SE VOTO > 111 ALLORA IL VOTO SARA = 110 E LODE ALTRIMENTI 110 VOTO 111 ALLORA IL VOTO SARA = 110 SE VOTO < 110 ALLORA IL VOTO SARA = VOTO ROUND = FUNZIONE DI ARROTONDAMENTO

8 Tabella 2. Quadro generale delle attività formative, per ambiti e settori scientifico-disciplinari con relativi cfu (crediti formativi universitari) Attività formative di base CFU Settori scientifico disciplinari Attività formative di base Discipline giuridicopolitiche Discipline storicoantropologiche Istituzioni di economia e politica economica Totale Attività formative di base IUS/09 : ISTITUZIONI DI DIRITTO PUBBLICO SPS/04 : SCIENZA POLITICA M-STO/04 : STORIA CONTEMPORANEA SECS-P/12 : STORIA ECONOMICA SPS/08 : SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI SECS-P/01 : ECONOMIA POLITICA SECS-P/02 : POLITICA ECONOMICA SECS-P/03 : SCIENZA DELLE FINANZE SECS-P/06 : ECONOMIA APPLICATA 48 Per 'Attività formative di base è previsto un numero minimo di crediti pari a 22 Attività formative caratterizzanti Cooperazione e sviluppo Attività formative caratterizzanti Discipline antropologiche Geografia e organizzazione del territorio CFU Settori scientifico disciplinari IUS/13 : DIRITTO INTERNAZIONALE SECS-P/01 : ECONOMIA POLITICA SECS-P/02 : POLITICA ECONOMICA SECS-P/06 : ECONOMIA APPLICATA SECS-S/03 : STATISTICA ECONOMICA SECS-S/04 : DEMOGRAFIA SECS-S/05 : STATISTICA SOCIALE ICAR/20 : TECNICA E PIANIFICAZIONE URBANISTICA

9 Sociologia e sistemi sociali e politici 18 M-GGR/02 : GEOGRAFIA ECONOMICO- POLITICA SPS/07 : SOCIOLOGIA GENERALE SPS/08 : SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI SPS/09 : SOCIOLOGIA DEI PROCESSI ECONOMICI E DEL LAVORO SPS/10 : SOCIOLOGIA DELL'AMBIENTE E DEL TERRITORIO SPS/11 : SOCIOLOGIA DEI FENOMENI POLITICI Totale Attività 66 Per 'Attività caratterizzanti' è previsto un numero caratterizzanti minimo di crediti pari a 50 Attività affini o CFU Settori scientifico disciplinari integrative Discipline 6 giuridiche IUS/09 : ISTITUZIONI DI DIRITTO PUBBLICO IUS/10 : DIRITTO AMMINISTRATIVO Attività affini o integrative Informatica 12 INF/01 : INFORMATICA Istituzioni per lo sviluppo 6 ING-INF/05 : SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI IUS/14 : DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEA SPS/04 : SCIENZA POLITICA Totale Attività affini o 24 Per 'Attività affini o integrative' è previsto un integrative numero minimo di crediti pari a 18 Crediti di sede aggregati CFU Settori scientifico disciplinari 6 L-LIN/12 : LINGUA E TRADUZIONE - LINGUA INGLESE Totale Crediti di sede 6 aggregati Altre attività formative CFU Tipologie Altre attività formative A scelta dello studente Per la prova finale e per la conoscenza della lingua straniera 12 Insegnamenti non compresi fra le attività di base e caratterizzanti 6 Prova finale 6 Lingua straniera 12 Ulteriori conoscenze linguistiche

10 Altre (art.10, comma1, lettera f) Totale Altre attività formative Abilità informatiche e relazionali Tirocini Altro 36 Per 'Altre attività formative' è previsto un numero minimo di crediti pari a 28 Totale generale 180 CFU

11 Tabella 3. piano di studio studenti immatricolati I ANNO cfu settore Insegnamenti crediti SPS/07 Elementi fondamentali di analisi sociologica 6 SPS/07 Lo sviluppo dei rapporti sociali capitalistici 6 M-STO/04 Storia contemporanea (dalla seconda rivoluzione 6 industriale al tardo novecento) ING- Introduzione all informatica e laboratorio 6 INF/05 informatico di base ING- Sistemi informativi 6 INF/05 SECS-P/01 Introduzione all analisi economica 6 SECS-P/01 Macroeconomia 6 IUS/09 Ordinamento costituzionale Stato 6 IUS/09 Stato, Costituzione e garanzie individuali 6 L-LIN/12 Lingua inglese1 6 Tot Primo Anno 60 cfu II ANNO cfu settore Insegnamenti crediti SECS-P/12 Storia economica 1 6 SECS-P/12 Storia economica 2 6 SECS-P/01 Politiche economiche 6 SPS/09 La globalizzazione del modo di produzione 6 capitalistico SECS-S/03 Indicatori ed analisi statistica dei fenomeni 6 economici SECS-S/05 Metodologie statistiche per le scienze sociali 6 L-LIN/04 Lingua francese 6 L-LIN/12 Lingua inglese 2 6 Insegnamenti obbligatori di percorso Sviluppo locale SECS-P/02 Economia dello sviluppo1 6

12 IUS/10 Sviluppo locale e funzione amministrativa 6 Cooperazione SECS-P/02 Cooperazione allo sviluppo 6 IUS/14 UE e carta dei diritti 6 Tot Secondo Anno 60 cfu III ANNO cfu settore Insegnamenti crediti SPS/04 Terzo settore 6 M-GGR/02 Economia società e geopolitica in una prospettiva 6 di lungo periodo ICAR/20 Questioni urbanistiche 6 SECS-S/04 Demografia 6 L-LIN/12 Lingua inglese (avanzato) 6 Insegnamenti obbligatori di percorso Sviluppo locale SECS.P/06 Economia regionale 6 IUS/14 Approccio normativo per lo sviluppo locale 6 Cooperazione SECS-P/06 Economia migrazioni 6 IUS/10 Strumenti normativi per l immigrazione 6 Insegnamenti liberi Prova finale 6 cfu Tot Terzo Anno 60 cfu

13 Tabella 4. piano di studio studenti immatricolati I ANNO cfu settore Insegnamenti crediti SPS/07 Elementi fondamentali di analisi sociologica 6 SPS/07 Lo sviluppo dei rapporti sociali capitalistici 6 M-STO/04 Storia contemporanea (dalla seconda rivoluzione 6 industriale al tardo novecento) ING- Introduzione all informatica e laboratorio 6 INF/05 informatico di base ING- Sistemi informativi 6 INF/05 SECS-P/01 Introduzione all analisi economica 6 SECS-P/01 Macroeconomia 6 IUS/09 Ordinamento costituzionale Stato 6 IUS/09 Stato, Costituzione e garanzie individuali 6 L-LIN/12 Lingua inglese1 6 Tot Primo Anno 60 cfu II ANNO cfu settore Insegnamenti crediti SECS-P/12 Storia economica 1 6 SECS-P/12 Storia economica 2 6 SECS-P/01 Politiche economiche 6 SPS/09 La globalizzazione del modo di produzione 6 capitalistico SECS-S/03 Indicatori ed analisi statistica dei fenomeni 6 economici SECS-S/05 Metodologie statistiche per le scienze sociali 6 L-LIN/04 Lingua francese 6 L-LIN/12 Lingua inglese 2 6 Insegnamenti obbligatori di percorso Sviluppo locale SECS-P/02 Economia dello sviluppo1 6

14 IUS/10 Sviluppo locale e funzione amministrativa 6 Cooperazione SECS-P/02 Cooperazione allo sviluppo 6 IUS/14 UE e carta dei diritti 6 Tot Secondo Anno 60 cfu III ANNO cfu settore Insegnamenti crediti SPS/04 Terzo settore 6 M-GGR/02 Economia società e geopolitica in una prospettiva 6 di lungo periodo ICAR/20 Questioni urbanistiche 6 SECS-S/04 Demografia 6 L-LIN/12 Lingua inglese (avanzato) 6 Insegnamenti obbligatori di percorso Sviluppo locale SECS.P/06 Economia regionale 6 IUS/14 Approccio normativo per lo sviluppo locale 6 Cooperazione SECS-P/06 Economia migrazioni 6 IUS/10 Strumenti normativi per l immigrazione 6 Insegnamenti liberi Prova finale 6 cfu Tot Terzo Anno 60 cfu

15 Tabella 5. piano di studio studenti immatricolati I ANNO cfu settore insegnamenti crediti SPS/07 Elementi fondamentali di analisi sociologica 6 SPS/07 Lo sviluppo dei rapporti sociali capitalistici 6 M-STO/04 Storia contemporanea (dalla seconda rivoluzione 6 industriale al tardo novecento) ING- Introduzione all informatica e laboratorio 6 INF/05 informatico di base ING- Sistemi informativi 6 INF/05 SECS-P/01 Introduzione all analisi economica 6 SECS-P/01 Macroeconomia 6 IUS/09 Ordinamento costituzionale Stato 6 IUS/09 Stato, Costituzione e garanzie individuali 6 L-LIN/12 Lingua inglese1 6 Tot Primo Anno 60 cfu II ANNO cfu settore insegnamenti crediti SECS-P/12 Storia economica 1 6 SECS-P/12 Storia economica 2 6 SECS-P/01 Politiche economiche 6 SPS/09 La globalizzazione del modo di produzione 6 capitalistico SECS-S/03 Indicatori ed analisi statistica dei fenomeni 6 economici SECS-S/05 Metodologie statistiche per le scienze sociali 6 L-LIN/04 Lingua francese 6 L-LIN/12 Lingua inglese 2 6 Insegnamenti obbligatori di percorso Sviluppo locale SECS-P/02 Economia dello sviluppo1 6

16 IUS/10 Sviluppo locale e funzione amministrativa 6 Cooperazione SECS-P/02 Cooperazione allo sviluppo 6 IUS/14 UE e carta dei diritti 6 Tot Secondo Anno 60 cfu III ANNO cfu settore insegnamenti crediti SPS/04 Terzo settore 6 M-GGR/02 Economia società e geopolitica in una prospettiva 6 di lungo periodo ICAR/20 Questioni urbanistiche 6 SECS-S/04 Demografia 6 L-LIN/12 Lingua inglese (avanzato) 6 Insegnamenti obbligatori di percorso Sviluppo locale SECS.P/06 Economia regionale 6 IUS/14 Approccio normativo per lo sviluppo locale 6 Cooperazione SECS-P/06 Economia migrazioni 6 IUS/10 Strumenti normativi per l immigrazione 6 Insegnamenti liberi Prova finale 6 cfu Tot Terzo Anno 60 cfu

17 OFFERTA FORMATIVA 2007/2008 I ANNO settore insegnamenti crediti SPS/07 Elementi fondamentali di analisi sociologica 6 SPS/07 Lo sviluppo dei rapporti sociali capitalistici 6 M-STO/04 Storia contemporanea (dalla seconda rivoluzione 6 industriale al tardo novecento) ING- Introduzione all informatica e laboratorio 6 INF/05 informatico di base ING- Sistemi informativi 6 INF/05 SECS-P/01 Introduzione all analisi economica 6 SECS-P/01 Macroeconomia 6 IUS/09 Ordinamento costituzionale Stato 6 IUS/09 Stato, Costituzione e garanzie individuali 6 L-LIN/12 Lingua inglese1 6 OFFERTA FORMATIVA 2007/2008 II ANNO settore insegnamenti crediti SECS-P/12 Storia economica 1 6 SECS-P/12 Storia economica 2 6 SECS-P/01 Politiche economiche 6 SPS/09 La globalizzazione del modo di produzione 6 capitalistico SECS-S/03 Indicatori ed analisi statistica dei fenomeni 6 economici SECS-S/05 Metodologie statistiche per le scienze sociali 6 L-LIN/04 Lingua francese 6 L-LIN/12 Lingua inglese 2 6 Insegnamenti obbligatori di percorso Sviluppo locale

18 SECS-P/02 Economia dello sviluppo1 6 IUS/10 Sviluppo locale e funzione amministrativa 6 Cooperazione SECS-P/02 Cooperazione allo sviluppo 6 IUS/14 UE e carta dei diritti 6 OFFERTA FORMATIVA 2007/2008 III ANNO settore insegnamenti crediti SPS/04 Terzo settore 6 M-GGR/02 Economia società e geopolitica in una prospettiva 6 di lungo periodo ICAR/20 Questioni urbanistiche 6 SECS-S/04 Demografia 6 L-LIN/12 Lingua inglese (avanzato) 6 Insegnamenti obbligatori di percorso Sviluppo locale SECS.P/06 Economia regionale 6 IUS/14 Approccio normativo per lo sviluppo locale 6 Cooperazione SECS-P/06 Economia migrazioni 6 IUS/10 Strumenti normativi per l immigrazione 6 Insegnamenti liberi : La costruzione di genere (pari opportunità) Metodi di progettazione Governo locale Immigrazione e mutamento nella società italiana

19 programmazione didattica 2007/2008 TRIENNALE I ANNO 2007/2008 settore Insegnamenti crediti SPS/07 Elementi fondamentali di analisi sociologica 6 SPS/07 Lo sviluppo dei rapporti sociali capitalistici 6 M-STO/04 Storia contemporanea (dalla seconda rivoluzione 6 industriale al tardo novecento) ING- Introduzione all informatica e laboratorio 6 INF/05 informatico di base ING- Sistemi informativi 6 INF/05 SECS-P/01 Introduzione all analisi economica 6 SECS-P/01 Macroeconomia 6 IUS/09 Ordinamento costituzionale Stato 6 IUS/09 Stato, Costituzione e garanzie individuali 6 L-LIN/12 Lingua inglese1 6 II ANNO settore Insegnamenti crediti SECS-P/12 Storia economica 1 6 SECS-P/12 Storia economica 2 6 SECS-P/01 Politiche economiche 6 SPS/09 La globalizzazione del modo di produzione 6 capitalistico SECS-S/03 Indicatori ed analisi statistica dei fenomeni 6 economici SECS-S/05 Metodologie statistiche per le scienze sociali 6 L-LIN/04 Lingua francese 6 L-LIN/12 Lingua inglese 2 6

20 Insegnamenti obbligatori di percorso Sviluppo locale SECS-P/02 Economia dello sviluppo1 6 IUS/10 Sviluppo locale e funzione amministrativa 6 Cooperazione SECS-P/02 Cooperazione allo sviluppo 6 IUS/14 UE e carta dei diritti 6 III ANNO settore insegnamenti crediti SPS/04 Terzo settore 6 M-GGR/02 Economia società e geopolitica in una prospettiva 6 di lungo periodo ICAR/20 Questioni urbanistiche 6 SECS-S/04 Demografia 6 L-LIN/12 Lingua inglese (avanzato) 6 Insegnamenti obbligatori di percorso Sviluppo locale SECS.P/06 Economia regionale 6 IUS/14 Approccio normativo per lo sviluppo locale 6 Cooperazione SECS-P/06 Economia migrazioni 6 IUS/10 Strumenti normativi per l immigrazione 6 Insegnamenti liberi: pari opportunità Metodi di progettazione Governo locale

Corso di Laurea Specialistica in

Corso di Laurea Specialistica in UNIVERSITA DELLA CALABRIA Facoltà di Economia Corso di Laurea Specialistica in Discipline Economiche e Sociali per lo sviluppo e la cooperazione Classe di laurea specialistica n.88/s Scienze per la Cooperazione

Dettagli

Corso di Laurea in. Classe di laurea 55/S Progettazione e gestione dei sistemi turistici. Manifesto degli studi Anno Accademico 2007/2008

Corso di Laurea in. Classe di laurea 55/S Progettazione e gestione dei sistemi turistici. Manifesto degli studi Anno Accademico 2007/2008 Corso di Laurea in VALORIZZAZIONE DEI SISTEMI TURISTICO-CULTURALI Classe di laurea 55/S Progettazione e gestione dei sistemi turistici Manifesto degli studi Anno Accademico 2007/2008 OBIETTIVI FORMATIVI

Dettagli

Corso di Laurea Interfacoltà Lettere e Filosofia ed Economia in

Corso di Laurea Interfacoltà Lettere e Filosofia ed Economia in Corso di Laurea Interfacoltà Lettere e Filosofia ed Economia in SCIENZE TURISTICHE Classe di laurea n.39 - Scienze del Turismo Manifesto degli studi A.A. 2007-2008 Ordinamento didattico OBIETTIVI FORMATIVI

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO Art. 1 Premesse e finalità 1. Il Corso di laurea magistrale in Scienze Storiche afferisce alla Classe delle lauree magistrali LM-84 in Scienze

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE DEL LAVORO

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE DEL LAVORO REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE DEL LAVORO 1. Il presente Regolamento specifica gli aspetti organizzativi del corso di laurea specialistica in Scienze del lavoro (classe delle

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA E FINANZA INTERNAZIONALE

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA E FINANZA INTERNAZIONALE REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA E FINANZA INTERNAZIONALE 1. Il presente Regolamento specifica gli aspetti organizzativi del corso di laurea specialistica in Economia e finanza

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA AZIENDALE XVII Scienze dell economia e della gestione aziendale Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento disciplina l articolazione

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA E COMMERCIO XXVIII Scienze economiche Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento disciplina l articolazione dei contenuti e le modalità

Dettagli

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Storia e Civiltà europee (classe LM-84) a.a. 2010/2011

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Storia e Civiltà europee (classe LM-84) a.a. 2010/2011 Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Storia e Civiltà europee (classe LM-84) a.a. 2010/2011 ART. 1 Finalità 1. Il presente Regolamento disciplina il Corso di Laurea Magistrale in Storia

Dettagli

SEZIONE SECONDA FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE ART. 1

SEZIONE SECONDA FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE ART. 1 SEZIONE SECONDA FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE ART. 1 Alla Facoltà di Scienze politiche afferiscono i seguenti corsi di laurea triennali: a) corso di laurea in Scienze politiche e delle relazioni internazionali

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN CONSULENZA PEDAGOGICA E RICERCA EDUCATIVA TITOLO PRIMO DISPOSIZIONI GENERALI E COMUNI

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN CONSULENZA PEDAGOGICA E RICERCA EDUCATIVA TITOLO PRIMO DISPOSIZIONI GENERALI E COMUNI REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN CONSULENZA PEDAGOGICA E RICERCA EDUCATIVA TITOLO PRIMO DISPOSIZIONI GENERALI E COMUNI Art. 1 Denominazione - Classe di appartenenza Titolo 1.

Dettagli

Psicologia sociale e delle organizzazioni

Psicologia sociale e delle organizzazioni Psicologia sociale e delle organizzazioni Università Università degli Studi di FIRENZE Classe 58/S - Classe delle lauree specialistiche in psicologia Nome del corso Psicologia sociale e delle organizzazioni

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA E MANAGEMENT DELLE IMPRESE DI SERVIZI XVII Scienze dell economia e della gestione aziendale Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento

Dettagli

Definizione delle conoscenze richieste per l accesso p. 4. Quadro generale delle attività formative p. 5. Struttura didattica e sistemi di valutazione

Definizione delle conoscenze richieste per l accesso p. 4. Quadro generale delle attività formative p. 5. Struttura didattica e sistemi di valutazione Sommario Caratteri e finalità del corso Obiettivi formativi p. 3 Definizione delle conoscenze richieste per l accesso p. 4 Ambiti professionali tipici p. 4 Prospettive formative successive p. 4 Quadro

Dettagli

CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN Scienze politiche, sociali ed internazionali (classe 15) REGOLAMENTO 2008-2009

CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN Scienze politiche, sociali ed internazionali (classe 15) REGOLAMENTO 2008-2009 CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN Scienze politiche, sociali ed internazionali (classe 15) REGOLAMENTO 2008-200 (studenti immatricolati nell a. a. 2008/0) Obiettivi formativi qualificanti Il laureato in Scienze

Dettagli

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA (Approvato con delibera del C.d.F. del 07.05.03, modificato con delibera del CdF del 8.10.03, del 12.05.04, del 01.06.2005, 21.12.2005) Regolamento

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA CLASSE DELLE LAUREE IN SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI (CLASSE DELLE LAUREE L-36 e L 16)

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA CLASSE DELLE LAUREE IN SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI (CLASSE DELLE LAUREE L-36 e L 16) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA CLASSE DELLE LAUREE IN SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI (CLASSE DELLE LAUREE L-36 e L 16) CORSO DI LAUREA INTERCLASSE SCIENZE POLITICHE E RELAZIONI INTERNAZIONALI

Dettagli

Requisiti curriculari, loro accertamento e verifica dell'adeguatezza della personale preparazione

Requisiti curriculari, loro accertamento e verifica dell'adeguatezza della personale preparazione Scuola di Lettere e Beni culturali LAUREA MAGISTRALE IN GEOGRAFIA E PROCESSI TERRITORIALI CLASSE LM- 80 REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA - Art. 1 Requisiti per l'accesso al corso

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE COORTE 2014/2015

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE COORTE 2014/2015 DIPARTIMENTO DI MATEMATICA, INFORMATICA ED ECONOMIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE COORTE 2014/2015 TITOLO I Disposizioni Generali Art.1 Finalità del Regolamento e ambito

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA IN MATEMATICA PER LA FINANZA E L ASSICURAZIONE

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA IN MATEMATICA PER LA FINANZA E L ASSICURAZIONE REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA IN MATEMATICA PER LA FINANZA E L ASSICURAZIONE Art. 1 - Denominazione e classe di appartenenza E` istituito presso l'università degli Studi di Torino il Corso di Laurea

Dettagli

Regolamento didattico del Corso di Laurea specialistica in PSICOLOGIA SPERIMENTALE (Classe di laurea 58/S Psicologia)

Regolamento didattico del Corso di Laurea specialistica in PSICOLOGIA SPERIMENTALE (Classe di laurea 58/S Psicologia) 1 Regolamento didattico del Corso di Laurea specialistica in PSICOLOGIA SPERIMENTALE (Classe di laurea 58/S Psicologia) Art 1. Denominazione È istituito presso l Università di Firenze il Corso di Laurea

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE CLASSE DELLE LAUREE IN SERVIZIO SOCIALE L-39 Ai sensi del D.M. 270/2004 (Social Service) A.A. 2014/2015 TITOLO

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI STUDIO: Culture e tecniche del costume e della moda FACOLTÀ: Lettere e Filosofia CLASSE: 23 Art. 1 Coerenza tra crediti delle attività formative e obiettivi formativi programmati

Dettagli

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA ANTROPOLOGIA CULTURALE ED ETNOLOGIA. 274 Università degli Studi di Napoli Federico II. Facoltà di Sociologia 273

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA ANTROPOLOGIA CULTURALE ED ETNOLOGIA. 274 Università degli Studi di Napoli Federico II. Facoltà di Sociologia 273 Facoltà di Sociologia 273 274 Università degli Studi di Napoli Federico II CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN 10.1 Ordinamento Didattico e Articolazione del corso di laurea Il Corso di Laurea Specialistica

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI CONSULENTE DEL LAVORO ED ESPERTO DI RELAZIONI INDUSTRIALI

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI CONSULENTE DEL LAVORO ED ESPERTO DI RELAZIONI INDUSTRIALI CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI CONSULENTE DEL LAVORO ED ESPERTO DI RELAZIONI INDUSTRIALI (Modificato con delibere del CdF e CdS del 22.01.03, del 07.05.2003, del 8.10.2003; del 25.02.2004;

Dettagli

Corso di Laurea Specialistica in. Classe di laurea specialistica n. 91/S Statistica Economica, Finanziaria e Attuariale. Manifesto degli Studi

Corso di Laurea Specialistica in. Classe di laurea specialistica n. 91/S Statistica Economica, Finanziaria e Attuariale. Manifesto degli Studi UNIVERSITA DELLA CALABRIA Facoltà di Economia Corso di Laurea Specialistica in Statistica e Informatica per l Economia e la Finanza Classe di laurea specialistica n. 91/S Statistica Economica, Finanziaria

Dettagli

Art. 4 Ordinamento didattico Art. 5 Quadro degli insegnamenti e delle attività formative Art. 6 Piano degli studi annuale

Art. 4 Ordinamento didattico Art. 5 Quadro degli insegnamenti e delle attività formative Art. 6 Piano degli studi annuale UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TRIESTE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICA, D IMPRESA E PUBBLICITÀ LM 59 Art. 1 Finalità 1. Il presente regolamento didattico

Dettagli

produzione, dei servizi e delle professioni (art. 11 comma 4 DM509 del 3/11/99) sono state consultate in data 15/01/2001

produzione, dei servizi e delle professioni (art. 11 comma 4 DM509 del 3/11/99) sono state consultate in data 15/01/2001 Allegato 9) Università degli Studi di BERGAMO Scheda informativa Università Classe Nome del corso Università degli Studi di BERGAMO Data del DM di approvazione del ordinamento 13/02/2004 didattico Data

Dettagli

13/S - Classe delle lauree specialistiche in editoria, comunicazione multimediale e giornalismo

13/S - Classe delle lauree specialistiche in editoria, comunicazione multimediale e giornalismo Allegato 19) Università degli Studi di BERGAMO Scheda informativa Università Classe Nome del corso Università degli Studi di BERGAMO 13/S - Classe delle lauree specialistiche in editoria, comunicazione

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE GIURIDICHE SCIENZE GIURIDICHE

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE GIURIDICHE SCIENZE GIURIDICHE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE GIURIDICHE SCIENZE GIURIDICHE (Approvato con delibera del CdS e CdF del 03.05.06 e modificato con delibera del CdS del 07.03.07 e del CdF del 04.04.07) Regolamento didattico

Dettagli

UNIVERSITY OF SIENA FACULTY OF POLITICAL SCIENCES ADVANCED PROGRAMME IN EUROPEAN STUDIES ACADEMIC REGULATIONS

UNIVERSITY OF SIENA FACULTY OF POLITICAL SCIENCES ADVANCED PROGRAMME IN EUROPEAN STUDIES ACADEMIC REGULATIONS UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SIENA FACOLTA DI SCIENZE POLITICHE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN STUDI EUROPEI (Classe LM-90 Studi Europei) UNIVERSITY OF SIENA FACULTY OF POLITICAL

Dettagli

Scuola di Lettere e Beni culturali

Scuola di Lettere e Beni culturali Scuola di Lettere e Beni culturali Titolo: SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE Testo: LAUREA IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE - CLASSE L- 20 REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA Art. 1 Requisiti

Dettagli

FACOLTÀ DI ECONOMIA (SEDE DI PIACENZA) ART. 1

FACOLTÀ DI ECONOMIA (SEDE DI PIACENZA) ART. 1 SEZIONE UNDICESIMA FACOLTÀ DI ECONOMIA (SEDE DI PIACENZA) ART. 1 Alla Facoltà di Economia (sede di Piacenza) afferiscono i seguenti corsi di laurea triennali: a) corso di laurea in Economia aziendale b)

Dettagli

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Filosofiche e della Comunicazione (classe LM-78) a.a. 2010/2011

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Filosofiche e della Comunicazione (classe LM-78) a.a. 2010/2011 Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Filosofiche e della Comunicazione (classe LM-78) a.a. 2010/2011 ART. 1 Finalità 1. Il presente Regolamento disciplina il Corso di Laurea

Dettagli

UNIVERSITY OF SIENA FACULTY OF POLITICAL SCIENCES ACADEMIC REGULATIONS PROGRAMME IN ADMINISTRATION STUDIES

UNIVERSITY OF SIENA FACULTY OF POLITICAL SCIENCES ACADEMIC REGULATIONS PROGRAMME IN ADMINISTRATION STUDIES UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELL AMMINISTRAZIONE (Classe L-16 Scienze dell amministrazione e dell organizzazione) UNIVERSITY

Dettagli

Corso di laurea triennale in LINGUE E MEDIAZIONE LINGUISTICO-CULTURALE Classe L-12 / Classe delle lauree in Mediazione Linguistica

Corso di laurea triennale in LINGUE E MEDIAZIONE LINGUISTICO-CULTURALE Classe L-12 / Classe delle lauree in Mediazione Linguistica Dipartimento di Lingue Letterature e Culture Straniere Corso di laurea triennale in LINGUE E MEDIAZIONE LINGUISTICO-CULTURALE Classe L-12 / Classe delle lauree in Mediazione Linguistica Corso di laurea

Dettagli

Scuola di Lettere e Beni culturali

Scuola di Lettere e Beni culturali Scuola di Lettere e Beni culturali Titolo: DAMS - DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO Testo: LAUREA IN DAMS Discipline delle arti, della musica e dello spettacolo CLASSE L- 3 REGOLAMENTO

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA -

REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA - Scuola di Lettere e Beni culturali LAUREA MAGISTRALE IN CINEMA, TELEVISIONE E PRODUZIONE MULTIMEDIALE CLASSE LM-65 REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA - Art. 1 Requisiti per l'accesso

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN PROGRAMMAZIONE E GESTIONE DEI SERVIZI EDUCATIVI E FORMATIVI (classe n.

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN PROGRAMMAZIONE E GESTIONE DEI SERVIZI EDUCATIVI E FORMATIVI (classe n. 1 REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN PROGRAMMAZIONE E GESTIONE DEI SERVIZI EDUCATIVI E FORMATIVI (classe n. 56/S) Art. 1 - Denominazione del Corso di Studio (CdS) e classe di appartenenza

Dettagli

Facoltà di Lettere e Filosofia Regolamento didattico del corso di laurea in Scienze dell educazione e della formazione (L19)

Facoltà di Lettere e Filosofia Regolamento didattico del corso di laurea in Scienze dell educazione e della formazione (L19) Facoltà di Lettere e Filosofia Regolamento didattico del corso di laurea in Scienze dell educazione e della formazione (L19) Articolo 1 Definizioni e finalità Il presente regolamento disciplina, nel rispetto

Dettagli

Regolamento Corso di Laurea Magistrale in ECONOMIA E GESTIONE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI. (Classe LM-63, Scienze delle pubbliche amministrazioni)

Regolamento Corso di Laurea Magistrale in ECONOMIA E GESTIONE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI. (Classe LM-63, Scienze delle pubbliche amministrazioni) Regolamento Corso di Laurea Magistrale in ECONOMIA E GESTIONE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI (Classe LM-63, Scienze delle pubbliche amministrazioni) Art. 1 Istituzione La Facoltà di Economia istituisce

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO di LAUREA in Economia aziendale

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO di LAUREA in Economia aziendale REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO di LAUREA in Economia aziendale L -18 Scienze dell economia e della gestione aziendale COORTE 2015-2016 approvato dal Senato Accademico nella seduta del 27 ottobre 2015 1. DATI

Dettagli

UFFICIO MODIFICHE DI STATUTO REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO IL RETTORE D E C R E T A

UFFICIO MODIFICHE DI STATUTO REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO IL RETTORE D E C R E T A UFFICIO MODIFICHE DI STATUTO REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO IL RETTORE Vista la legge 9 maggio 1989, n. 168 Istituzione del Ministero dell Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica; Vista la

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE Emanato con Decreto del Presidente del Consiglio dell Università n. 04 del 12.0.2009 (decorrenza a.a. 2009/2010) STR 1 Art. 1 Definizione e

Dettagli

Pos. AG Decreto n. 449 IL RETTORE

Pos. AG Decreto n. 449 IL RETTORE Pos. AG Decreto n. 449 IL RETTORE Vista la legge 9.5.89, n. 168; Vista la legge 19.11.90, n. 341; Vista la legge 15.5.97, n. 127; il D.P.R. 27.1.98, n. 25; il D.M. 3.11.99, n. 509 recante norme concernenti

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Psicologia. LAUREA MAGISTRALE IN Psicologia delle organizzazioni e dei comportamenti di consumo

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Psicologia. LAUREA MAGISTRALE IN Psicologia delle organizzazioni e dei comportamenti di consumo UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Psicologia LAUREA MAGISTRALE IN Psicologia delle organizzazioni e dei comportamenti di consumo REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di laurea di II livello in: MANAGEMENT. Classe delle lauree specialistiche 84/S Scienze economico-aziendali

Regolamento Didattico del Corso di laurea di II livello in: MANAGEMENT. Classe delle lauree specialistiche 84/S Scienze economico-aziendali Regolamento Didattico del Corso di laurea di II livello in: MANAGEMENT Classe delle lauree specialistiche 84/S Scienze economico-aziendali ART. 1 Istituzione del corso di laurea in Management (MGT) Presso

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE REGOLAMENTO DIDATTICO Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione D. R. 87 2 Maggio 200 Classe delle lauree n. 1 TITOLO I STRUTTURA DIDATTICA DEL CORSO DI LAUREA Art. 1 - DENOMINAZIONE 1 - È istituito

Dettagli

Regolamento didattico del corso di laurea triennale in Giurista dell Impresa e dell Amministrazione. Parte generale

Regolamento didattico del corso di laurea triennale in Giurista dell Impresa e dell Amministrazione. Parte generale Regolamento didattico del corso di laurea triennale in Giurista dell Impresa e dell Amministrazione Capo I. Disposizioni generali Parte generale Art. 1. Ambito di competenza 1. Il presente Regolamento

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI AGRARIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI AGRARIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI AGRARIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN Scienze e Tecnologie Agrarie e degli Alimenti (interclasse L-25 - Scienze e Tecnologie Agrarie

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Psicologia Facoltà di Scienze matematiche fisiche e naturali LAUREA MAGISTRALE IN Teoria e tecnologia della comunicazione REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN TEORIA, TECNICHE E GESTIONE DELLE ARTI E DELLO SPETTACOLO

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN TEORIA, TECNICHE E GESTIONE DELLE ARTI E DELLO SPETTACOLO REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN TEORIA, TECNICHE E GESTIONE DELLE ARTI E DELLO SPETTACOLO TITOLO PRIMO DISPOSIZIONI GENERALI E COMUNI Art. 1 Denominazione - Classe di appartenenza

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI BIOSCIENZE E BIOTECNOLOGIE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI BIOSCIENZE E BIOTECNOLOGIE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI BIOSCIENZE E BIOTECNOLOGIE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE (CLASSE L-2 BIOTECNOLOGIE) Art. 1 Premesse e finalità 1.

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN PUBBLICITA, EDITORIA E CREATIVITA D IMPRESA (Classe LM-19 Informazione e sistemi editoriali e Classe LM-59 Scienze della comunicazione

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea specialistica in Classe Facoltà MARKETING E COMUNICAZIONE 84/S Classe delle lauree specialistiche in Scienze economico-aziendali Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA Corso di laurea triennale interfacoltà in MEDIAZIONE LINGUISTICA E CULTURALE Lettere e Filosofia Corso di laurea

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze del Turismo Sede del corso: Como

Corso di Laurea in Scienze del Turismo Sede del corso: Como hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà di Giurisprudenza - Como Corso di Laurea in Scienze del Turismo Sede del corso: Como MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 200/2009 Presentazione del

Dettagli

FACOLTA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE

FACOLTA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE FACOLTA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE Classe 11 REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN LINGUE E LETTERATURE EUROMEDITERRANEE La laurea triennale in LINGUE E LETTERATURE EUROMEDITERRANEE

Dettagli

SCUOLA DI LINGUE E LETTERATURE, TRADUZIONE E INTERPRETAZIONE 8059 - MEDIAZIONE LINGUISTICA INTERCULTURALE (L)

SCUOLA DI LINGUE E LETTERATURE, TRADUZIONE E INTERPRETAZIONE 8059 - MEDIAZIONE LINGUISTICA INTERCULTURALE (L) SEDE DI FORLI - Corso: Ordinamento: SCUOLA DI LINGUE E LETTERATURE, TRADUZIONE E INTERPRETAZIONE 8059 - MEDIAZIONE LINGUISTICA INTERCULTURALE (L) DM270 MEDIAZIONE LINGUISTICA INTERCULTURALE Scuola di Lingue

Dettagli

Facoltà: LETTERE E FILOSOFIA Corso: 0966 - CINEMA, TELEVISIONE E PRODUZIONE MULTIMEDIALE (LM) Ordinamento: DM270

Facoltà: LETTERE E FILOSOFIA Corso: 0966 - CINEMA, TELEVISIONE E PRODUZIONE MULTIMEDIALE (LM) Ordinamento: DM270 Page 1 of 5 Facoltà: LETTERE E FILOSOFIA Corso: 0966 - CINEMA, TELEVISIONE E PRODUZIONE MULTIMEDIALE (LM) Ordinamento: DM270 Titolo: CINEMA, TELEVISIONE E PRODUZIONE MULTIMEDIALE Testo: LAUREA MAGISTRALE

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Chimiche

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Chimiche Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Chimiche Articolo 1 - Denominazione del Corso e Classe di appartenenza È istituito presso l Università degli Studi della Basilicata il Corso

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA (Approvato con delibera del CdF del 03.05.06 e modificato con delibere del CdF del 07.03.07, del 12.03.08 e del 08.04.08) Regolamento didattico

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI 0BII I FACOLTA DI ECONOMIA 1BREGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA E COMMERCIO (Classe L33, D.M. 270/2004) 2BArt. 1 Finalità Il presente Regolamento didattico

Dettagli

Regolamento didattico di corso di studio (laurea di I livello)

Regolamento didattico di corso di studio (laurea di I livello) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE (già Istituto Universitario Navale) Regolamento didattico di corso di studio (laurea di I livello) corso di laurea in Risorse turistiche e beni culturali (Adeguamento

Dettagli

Regolamento Corso di Laurea Magistrale in

Regolamento Corso di Laurea Magistrale in Regolamento Corso di Laurea Magistrale in AMMINISTRAZIONE, ECONOMIA E FINANZA. (Classe LM-77, Scienze Economico Aziendali) Art. 1 Attivazione Il Dipartimento di Ingegneria Industriale e dell Informazione

Dettagli

SEZIONE NONA FACOLTÀ DI SCIENZE BANCARIE, FINANZIARIE E ASSICURATIVE ART. 1

SEZIONE NONA FACOLTÀ DI SCIENZE BANCARIE, FINANZIARIE E ASSICURATIVE ART. 1 SEZIONE NONA FACOLTÀ DI SCIENZE BANCARIE, FINANZIARIE E ASSICURATIVE ART. 1 Alla Facoltà di Scienze bancarie, finanziarie e assicurative afferiscono i seguenti corsi di laurea di specialistica: a) corso

Dettagli

L'obbligo formativo aggiuntivo assegnato si intende superato con il superamento dell'esame di Matematica generale.

L'obbligo formativo aggiuntivo assegnato si intende superato con il superamento dell'esame di Matematica generale. SCUOLA DI ECONOMIA, MANAGEMENT E STATISTICA Regolamento di MANAGEMENT E MARKETING - Parte normativa- Art. 1 Requisiti per l'accesso al corso Requisiti di accesso Per essere ammessi al corso di laurea è

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea specialistica in Classe Facoltà ECONOMIA E LEGISLAZIONE D IMPRESA 84/S Classe delle lauree specialistiche in Scienze economico-aziendali Economia Art. 1. Finalità Il presente

Dettagli

Regolamento didattico di corso di studio (laurea di I livello)

Regolamento didattico di corso di studio (laurea di I livello) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE (già Istituto Universitario Navale) Regolamento didattico di corso di studio (laurea di I livello) corso di laurea in Economia Aziendale (Adeguamento di corso

Dettagli

73/S - Classe delle lauree specialistiche in scienze dello spettacolo e della produzione multimediale

73/S - Classe delle lauree specialistiche in scienze dello spettacolo e della produzione multimediale Scheda informativa Università Classe Nome del corso Universita' degli Studi di BERGAMO 73/S - Classe delle lauree specialistiche in scienze dello spettacolo e della produzione Data del DM di approvazione

Dettagli

8841 - FASHION CULTURE AND MANAGEMENT / CULTURA E Corso: MANAGEMENT DELLA MODA (LM) Ordinamento: DM270

8841 - FASHION CULTURE AND MANAGEMENT / CULTURA E Corso: MANAGEMENT DELLA MODA (LM) Ordinamento: DM270 Pagina 1 di 6 Facoltà: LETTERE E FILOSOFIA 8841 - FASHION CULTURE AND MANAGEMENT / CULTURA E Corso: MANAGEMENT DELLA MODA (LM) Ordinamento: DM270 Titolo: FASHION CULTURE AND MANAGEMENT / CULTURA E MANAGEMENT

Dettagli

Scuola di Lettere e Beni culturali

Scuola di Lettere e Beni culturali Scuola di Lettere e Beni culturali LAUREA IN CULTURE E TECNICHE DELLA MODA CLASSE L- 3 REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA Art. 1 Requisiti per l'accesso al corso Requisiti di accesso

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Università degli Studi di Cagliari Regolamento Didattico del Corso di Studi in Ingegneria Elettrica, A.A. 2007/08 CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Art. 1. Articolazione del Corso di Laurea in Ingegneria

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN MARKETING E ORGANIZZAZIONE D IMPRESA (CLASSE L-18 Scienze dell economia e della gestione aziendale) Art. 1 Premesse e finalità 1. Il presente Regolamento disciplina

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE DELLE RELAZIONI INTERPERSONALI E DELLE ORGANIZZAZIONI SOCIALI

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE DELLE RELAZIONI INTERPERSONALI E DELLE ORGANIZZAZIONI SOCIALI 1 REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE DELLE RELAZIONI INTERPERSONALI E DELLE ORGANIZZAZIONI SOCIALI TITOLO PRIMO DISPOSIZIONI GENERALI E COMUNI Art. 1 Denominazione

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO DIPARTIMENTO DI ECONOMIA, MANAGEMENT E DIRITTO DELL IMPRESA CORSO DI LAUREA IN PROGETTAZIONE E MANAGEMENT DEI SISTEMI TURISTICI E CULTURALI REGOLAMENTO DIDATTICO

Dettagli

Regolamento didattico di corso di studio (laurea di I livello)

Regolamento didattico di corso di studio (laurea di I livello) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE (già Istituto Universitario Navale) Regolamento didattico di corso di studio (laurea di I livello) corso di laurea in Logistica e trasporti (Adeguamento di corso

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLTA di SCIENZE DELLA FORMAZIONE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLTA di SCIENZE DELLA FORMAZIONE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLTA di SCIENZE DELLA FORMAZIONE ORDINAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN: FORMAZIONE DI OPERATORI TURISTICI Classe L15 Art. 1 - Premesse 1. Il corso

Dettagli

FACOLTÀ DI PSICOLOGIA ART. 1

FACOLTÀ DI PSICOLOGIA ART. 1 SEZIONE DODICESIMA FACOLTÀ DI PSICOLOGIA ART. 1 Alla Facoltà di Psicologia afferiscono i seguenti corsi di laurea triennali: a) corso di laurea in Scienze e tecniche psicologiche Laurea in Scienze e tecniche

Dettagli

ORDINAMENTO AI SENSI DEL D.M. 509/99

ORDINAMENTO AI SENSI DEL D.M. 509/99 CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN CULTURE DIGITALI E DELLA COMUNICAZIONE CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN CULTURE DIGITALI E DELLA COMUNICAZIONE ORDINAMENTO AI SENSI DEL D.M. 509/99 Il corso di laurea (CdL) in

Dettagli

FACOLTÀ DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE

FACOLTÀ DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE FACOLTÀ DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE sede via San Giorgio, 094 Cagliari sito web: www.unica.it/lingue e-mail: presling@unica.it Segreteria di Presidenza tel. 070 75204 fax 070 848510 segreteria studenti

Dettagli

Facoltà: ECONOMIA - SEDE DI RIMINI Corso: 8847 - ECONOMIA DEL TURISMO (L) Ordinamento: DM270 Titolo: ECONOMIA DEL TURISMO Testo: SCUOLA DI ECONOMIA, MANAGEMENT E STATISTICA Sede Di Rimini Corso di Laurea

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO DIPARTIMENTO DI ECONOMIA, MANAGEMENT E DIRITTO DELL IMPRESA MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2016-2017 REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE

Dettagli

Regolamento di SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE (in progressiva attivazione dall'a.a. 2013/14)

Regolamento di SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE (in progressiva attivazione dall'a.a. 2013/14) Regolamento di SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE (in progressiva attivazione dall'a.a. 2013/14) INDICE Premessa Art. 1: Requisiti per l'accesso al corso Art. 2: Regole di mobilità fra i curricula del Corso

Dettagli

TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO

TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN STRATEGIE DI COMUNICAZIONE Art. 1 Premesse e finalità TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO 1. Il Corso di laurea magistrale in STRATEGIE DI

Dettagli

Scuola di Lingue e Letterature, Traduzione e Interpretazione

Scuola di Lingue e Letterature, Traduzione e Interpretazione Scuola di Lingue e Letterature, Traduzione e Interpretazione Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in LINGUA E CULTURA ITALIANE PER STRANIERI - (Classe: LM-39) Art. 1 - Requisiti per l'accesso

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze del Turismo Sede del corso: Como

Corso di Laurea in Scienze del Turismo Sede del corso: Como hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà di Giurisprudenza - Como Corso di Laurea in Scienze del Turismo Sede del corso: Como MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2009/20 Presentazione del

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI ECONOMIA MARCO BIAGI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI ECONOMIA MARCO BIAGI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI ECONOMIA MARCO BIAGI REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN ANALISI, CONSULENZA E GESTIONE FINANZIARIA (INTERCLASSE LM-16 FINANZA

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN FINANZA E METODI QUANTITATIVI PER L ECONOMIA CLASSI DELLE LAUREE MAGISTRALI LM-1 e LM-83 AI SENSI DEL D.M. 270/2004 (FIN) (Sede

Dettagli

FACOLTÀ DI SOCIOLOGIA

FACOLTÀ DI SOCIOLOGIA www.uniurb.it Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Via Saffi, 2 61029 Urbino Tel. (0722) 3051 FACOLTÀ DI SOCIOLOGIA CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA in ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DELLE POLITICHE E DEI

Dettagli

Regolamento didattico del Corso di Laurea di Amministrazione ed Economia delle Imprese Classe 17 b (Scienze dell'economia e della gestione aziendale)

Regolamento didattico del Corso di Laurea di Amministrazione ed Economia delle Imprese Classe 17 b (Scienze dell'economia e della gestione aziendale) Regolamento didattico del Corso di Laurea di Amministrazione ed Economia delle Imprese Classe 17 b (Scienze dell'economia e della gestione aziendale) Approvato dal Consiglio di Corso di Laurea nelle sedute

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA IN Marketing, comunicazione aziendale e mercati internazionali

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA IN Marketing, comunicazione aziendale e mercati internazionali UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Economia LAUREA IN Marketing, comunicazione aziendale e mercati internazionali REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE Corso di

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE, SCIENZE UMANE E DELLA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE, SCIENZE UMANE E DELLA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE, SCIENZE UMANE E DELLA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN Scienze per la formazione

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA IN MANAGEMENT PUBBLICO (MAP) (Classe L-16) immatricolati fino al 2013/2014

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA IN MANAGEMENT PUBBLICO (MAP) (Classe L-16) immatricolati fino al 2013/2014 UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA IN MANAGEMENT PUBBLICO (MAP) (Classe L-16) immatricolati fino al 2013/2014 GENERALITA' Classe di laurea di appartenenza: L-16

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SOCIOLOGIA E POLITICHE SOCIALI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SOCIOLOGIA E POLITICHE SOCIALI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SOCIOLOGIA E POLITICHE SOCIALI CLASSE DELLE LAUREE MAGISTRALI IN SERVIZIO SOCIALE E POLITICHE SOCIALI (LM-87) Ai

Dettagli

Facoltà di Lettere e Filosofia Regolamento didattico del Corso di laurea magistrale in Scienze della formazione e dell e-learning (LM 93)

Facoltà di Lettere e Filosofia Regolamento didattico del Corso di laurea magistrale in Scienze della formazione e dell e-learning (LM 93) Facoltà di Lettere e Filosofia Regolamento didattico del Corso di laurea magistrale in Scienze della formazione e dell e-learning (LM 93) Articolo 1 Definizioni e finalità Il presente regolamento, nel

Dettagli

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA ART. 1

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA ART. 1 SEZIONE PRIMA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA ART. 1 Alla Facoltà di Giurisprudenza afferiscono i seguenti corsi di laurea specialistica: a) corso di laurea specialistica in Giurisprudenza b) corso di laurea

Dettagli

ANNO ACCADEMICO 2007/2008 CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN FISICA

ANNO ACCADEMICO 2007/2008 CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN FISICA ANNO ACCADEMICO 2007/2008 CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN FISICA Manifesto degli Studi Il Corso di Studi per il conseguimento della Laurea triennale in Fisica richiede l acquisizione di 180 crediti formativi

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN LINGUE E CULTURE EUROPEE (CLASSE L-12 Mediazione linguistica) Art. 1 Premesse

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA IN Economia delle banche, delle assicurazioni e degli intermediari finanziari

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA IN Economia delle banche, delle assicurazioni e degli intermediari finanziari UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Economia LAUREA IN Economia delle banche, delle assicurazioni e degli intermediari finanziari REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE

Dettagli