INFORMAZIONI PERSONALI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INFORMAZIONI PERSONALI"

Transcript

1 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Sofia Tavella Indirizzo Telefono Nazionalità Data di nascita Specializzazione in Psicologia clinica CIPSPSIA Centro Italiano di Psicoterapia Psicoanalitica per l Infanzia e l Adolescenza di Bologna (2008). Iscritta all Ordine professionale degli psicologi della Regione Lazio, dal Iscritta alla Società Italiana di Psicologia dello Sport (SIPSIS), Roma. ESPERIENZE PROFESSIONALI in corso Consulente del Ministero delle Politiche giovanili e dell attività sportiva Consulente dell Istituto di Medicina e Scienza dello sport del Coni di Roma Psicologa della nazionale di tennis tavolo FITET (Federazione Italiana di Tennis Tavolo) in corso INSEGNAMENTI IN CORSI DI LAUREA DELLA I FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI LA SAPIENZA DI ROMA Coordinatrice del corso integrato in Scienze umane e Psicopedagogiche, e del Corso di laurea specialistica in Scienze delle professioni sanitarie, tecniche e assistenziali Organizzazione, promozione, gestione e tutela della salute delle attività sportive nel Master annuale di I livello presso la I Facoltà di Medicina e Chirurgia della Sapienza Università di Roma, nel Centro di ricerca per la sperimentazione clinica Coordinatrice del corso integrato in Scienze della formazione nel Corso di laurea specialistica in Ostetricia e Infermieristica Corso di Psicologia generale (semestrale) nel Corso di laurea in Scienze delle Professioni sanitarie e Tecniche diagnostiche Corso di Psicologia generale nel Corso di Laurea specialistica in Medicina Aeronautica

2 Corso di Psicologia generale (semestrale) nel Corso di laurea specialistica delle Professioni sanitarie Corso di Psicologia generale (semestrale) nel Corso di laurea in Scienze delle Professioni sanitarie e Tecniche diagnostiche Corso di Didattica e Pedagogia speciale (semestrale) nel Corso di laurea in Scienze delle Professioni Sanitarie e Tecniche diagnostiche Corso di Comunicazione terapeutica (semestrale) nella Scuola per Assistenti sanitari Corso di Comunicazione terapeutica (semestrale) nella Scuola per Infermieri Corso di Psicologia dell educazione e dello sviluppo (semestrale) nel Corso di Laurea Specialistica in Scienze Ostetriche e Infermieristiche Corso di Psicologia clinica (semestrale) nella Scuola per Infermieri Corso di Bioetica (semestrale) nella Scuola per Infermieri in corso INSEGNAMENTI IN CORSI DI LAUREA DELLA FACOLTÀ DI SCIENZE MOTORIE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI CARLO BO DI URBINO Corso integrato di Psicologia delle attività motorie e sportive Corso di Psicologia dell apprendimento nello sport Corso di Psicologia dell handicap e della riabilitazione Corso di Psicologia dello sport Corso di Psicologia delle identità religiose Corso di Psicologia Clinica in corso INSEGNAMENTI IN CORSI DI SPECIALIZZAZIONE E MASTER docenza al Master in Rieducazione funzionale e management del paziente traumatizzato, presso la Facoltà di Scienze Motorie dell Università degli Studi Carlo Bo di Urbino docenza al Master in Management dello Sport, presso la Libera Università degli Studi S. Pio V di Roma docenza al Master in Farmaco-Tossicologia delle sostanze d abuso, dell alcolismo e delle patologie correlate, presso la Facoltà di Farmacia dell Università degli Studi della Calabria sede di Cosenza lezioni di Psicologia della comunicazione, presso la Facoltà di Teologia

3 dell Università Pontificia Salesiana di Roma docenza al Master in Rieducazione funzionale e neuromotoria, presso la Facoltà di Scienze Motorie dell Università degli Studi Carlo Bo di Urbino docenza di Psicopatologia dell adolescenza nella Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Psicoanalitica per l infanzia e per l adolescenza (C.i.Ps.Ps.i.a.) di Bologna ISTRUZIONE E FORMAZIONE Maturità classica, presso il Liceo classico M. Morelli di Vibo Valentia Laurea in Psicologia, nella FACOLTÀ DI SCIENZE DELL EDUCAZIONE dell Università Pontificia Salesiana (UPS) di Roma, con una tesi in psicologia dello sport, dal titolo: Identità e conflitti di identità degli atleti durante e dopo la carriera agonistica. Nello stesso anno la tesi ha ricevuto il Premio di Laurea Stefano Benetton per la sua originalità e per l attualità dell argomento trattato. In forma pressoché integrale è consultabile nel sito Dottorato di ricerca in Scienze dell Educazione, con specializzazione in Psicologia, presso l Università Pontificia Salesiana di Roma (2006), con una ricerca dal titolo: Il doping nello sport. Storia, caratteristiche, metodi, implicazioni medico-psicopedagogiche, rischi e misure preventive. La ricerca è pubblicata integralmente presso l Editografica Cipspsia, di Bologna. Master biennale di psicologia dello sport, presso la Scuola dello sport del CONI di Ragusa Master di II livello in Mediazione sportiva: promuovere e gestire network, mediare conflitti, presso l Università Cattolica del S. Cuore di Milano Master triennale in criminologia clinica presso For.Com. Formazione per la Comunicazione [Consorzio Interuniversitario, c/o Università La Sapienza ] Tirocinio post lauream ( ) nel settore dell orientamento scolastico e professionale (I parte, presso il Dipartimento di Psicologia dell UPS di Roma); e nel settore della Psicologia dello sport (II parte, presso il Dipartimento di Psicologia dello sport del CONI di Roma) Tirocinio di specializzazione nel reparto di pediatria oncologica del Policlinico Umberto I di Roma PUBBLICAZIONI 1. TAVELLA S. Lombardo C. Devoto A. Russo P. Pirritano M. Violani C. (edd.), Pratica sportiva e fattori di rischio per i disturbi dell alimentazione. Dipartimento di Psicologia della Sapienza Dipartimento di Psicologia (Istituto Scienze dello Sport) CONI, Roma 2001.

4 2. TAVELLA S., Identità e conflitti nella carriera agonistica, in Movimento [Rivista della Società Italiana di Psicologia dello sport] 17/2 (2001) TAVELLA S., Musicoterapia e disabili, in Rivista Liturgica 90/1 (2003) TAVELLA S. (ed.), Quando l esperienza di alcuni diventa aiuto per molti. Comunità e Istituzioni che offrono proposte per un educazione dei disabili [Dossier], in Rivista Liturgica 90/1 (2003) (in partic ). 5. TAVELLA S. (ed.), Il Signore degli Anelli. Incontro con il campione olimpionico di ginnastica artistica Iuri Chechi [Intervista], in Juvenilia 34/1-2 (2003) TAVELLA S., Indagine sulle motivazioni degli alleducatori, in Juvenilia 34/3 (2003) TAVELLA S. (ed.), Alberto Angelini: quando la pallanuoto diventa una vita [Intervista], in Juvenilia 34/3 (2003) TAVELLA S. et ALII, Pratica sportiva e fattori di rischio per i disturbi dell alimentazione, in AIP ASSOCIAZIONE ITALIANA DI PSICOLOGIA, IV Convegno Nazionale Sezione di Psicologia Clinica. Bellaria- Rimini settembre 2002, Ed. Nautilus, Bologna 2003, pp TAVELLA S., Due Azzurri del nuoto di ieri e di oggi: Stefano Battistelli e Lorenzo Vismara. Due campioni in divisa azzurra, in Juvenilia 34/4-5 (2003) TAVELLA S. et ALII, Pratica sportiva e fattori di rischio per i disturbi dell alimentazione, in Movimento 18/3 (2003) TAVELLA S., Mezzo secolo in volo. Intervista a Sara Simeoni, in Juvenilia 34/9-10 (2003) TAVELLA S., Indagine sulle motivazioni degli istruttori di attività sportive, in Orientamenti Pedagogici 51/1 (2004) TAVELLA S., Coordinamento, cura redazionale e Indice dei nomi, in M. SODI G. LA TORRE (edd.), Pietà popolare e liturgia. Teologia, spiritualità, catechesi, cultura = Monumenta Studia Instrumenta Liturgica 35, Libreria Editrice Vaticana, Città del Vaticano 2004, pp. XXVIII (in particolare le pp ). 14. TAVELLA S., Doping e Valori, in Orientamenti Pedagogici 51/6 (2005) TAVELLA S. V. Ferrero A. Pietrini R. Di Stefano - M. Marchetti, Quando lo sport mette in gioco la famiglia. Progetto sperimentale di implementazione di un metodo di sostegno alla genitorialità e al valore della famiglia attraverso pratiche ludiche-motorie-sportive. Guida metodologica, Centro Sportivo Italiano, Roma 2006, pp TAVELLA S. V. Ferrero A. Pietrini R. Di Stefano M. Marchetti, Quando lo sport mette in gioco la famiglia. Progetto sperimentale di implementazione di un metodo di sostegno alla genitorialità e al valore della

5 famiglia attraverso pratiche ludiche-motorie-sportive, vol. I: Io gioco, tu giochi, noi... la famiglia! Attività per genitori e figli tra 0-5 anni, Centro Sportivo Italiano, Roma 2006, pp TAVELLA S. V. Ferrero A. Pietrini, Quando lo sport mette in gioco la famiglia. Progetto sperimentale di implementazione di un metodo di sostegno alla genitorialità e al valore della famiglia attraverso pratiche ludichemotorie-sportive, vol. II: Cresciamo insieme. Attività per genitori e figli tra 6-10 anni, Centro Sportivo Italiano, Roma 2006, pp TAVELLA S., Il doping nello sport. Storia, caratteristiche, metodi, implicazioni medico-psico-pedagogiche, rischi e misure preventive. Estratto della tesi di dottorato = Università Pontificia Salesiana, Roma 2006, pp TAVELLA S., No Doping. Indagine e prevenzione del doping. Presentazione di G. PETRUCCI, Ed. Progetto SportIncontro [s.a., Roma 2007], pp TAVELLA S., Giganti con i piedi nell argilla. Il doping nello sport. Introduzione di G. CROCETTI, Editografica Cipspsia, Bologna 2007, pp TAVELLA S. (ed.), Perché tu vali anche senza. Percorsi di educazione alla salute e di prevenzione primaria in ambito socio-sportivo. Il progetto Drug-stop è stato finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, Edd. SCS-CNOS [Servizi Civili e Sociali] PGS [Polisportive Giovanili Salesiane], Roma 2007, pp. 167; In particolare: Introduzione, p. 9; Le ragioni del doping in età evolutiva, pp ; La formazione dell operatore della salute nella prospettiva psico-educativa, pp TAVELLA S., Corpi allo specchio: abilità e dis-abilità del body builder adolescente, in Camillianum 7/21 (2007) TAVELLA S. G. CROCETTI (edd.), Nel dolore la vita. Tra problemi, sfide e soluzioni. Atti del II Simposio Cristo socio dell uomo sofferente. Troina (Enna). La Cittadella dell Oasi aprile 2007, Città Aperta Edizioni, Troina 2008, pp Nel volume S. TAVELLA ha collaborato all Introduzione, con M. Sodi, A. Raspanti e G. Crocetti (cf pp. 7-17), e insieme a G. Crocetti per la conclusione: Tra problemi e soluzioni la sfida di una sofferenza a misura di persona (cf pp ); e in particolare con lo studio: Corpo abile e dis-abile in adolescenza (cf pp ). 24. TAVELLA S. ( V. Salierno), Body building. Atleti in lotta con il corpo. Doping, sport e dismorfofobia muscolare. Presentazione di Vincenzo ROMANO SPICA, Edizioni Quattro Venti, Urbino 2008, pp TAVELLA S. P. BELLOTTI (edd.), No Doping. Una teoria del movimento e dello sport, Edizioni La Meridiana, Roma 2008, pp TAVELLA et Alii, Comparison of Baseline Neuropsychological Testing in Amateur Versus Professional Boxers, in The Physician and Sportsmedicine 36/1 (2008) TAVELLA S., Corpi allo specchio. Abilità e dis-abilità del body builder adolescente, in Educazione fisica e sport nella scuola 61/213 (2008) TAVELLA S. G. CROCETTI (edd.), Intimità e solitudine della coppia-

6 famiglia nella cultura del clamore, Città Aperta Edizioni, Troina (En) 2009, pp TAVELLA S., Giganti coi piedi nell argilla. Il doping nello sport, Pendragon, Bologna TAVELLA S., Ruolo dell ansia nel parlare-agire in pubblico, in Rivista Liturgica 98/1 (2011) TAVELLA S., Psicologia delle identità religiose, Micrograf, Torino TAVELLA S., Il confine tra doping e dipendenza: un modello interpretativo, in Educazione fisica e sport nella scuola 61/229 (2011) TAVELLA S., Il complesso rapporto tra personalità e abuso di droghe. Fattori psicoemotivi e sostanze stimolanti, droghe psichedeliche e nuove droghe, in Educazione fisica e sport nella scuola 61/230 (2011) TAVELLA S., Giovani e salute: la mente dello sport, in Il giornale Italiano di Psicologia dello sport (GIPS), 12 (2011) TAVELLA S., Casi clinici, in G. CROCETTI, Conoscere l adolescenza. Il fumetto come strumento per la diagnosi e la terapia, Armando, Roma 2011, pp TAVELLA S., Diversamente sani. Etica del dolore e della vita, IF-Press, Roma TAVELLA S. R.F. GEBRI G. CROCETTI, L accudimento psicologico in ambito sanitario. Manuale teorico-pratico dell operatore di salute, in stampa con Armando, Roma TAVELLA S., Perché Icaro voli. Psicologia dello sport, Libreria Universitaria, Padova TAVELLA S., Psicologia dell handicap e della riabilitazione nello sport, Armando, Roma TAVELLA S., presentazione e cura editoriale a G. CROCETTI, Parole e poesie di un uomo non di un poeta, in stampa con Albatros, Roma TAVELLA S. R.F. GERBI G. CROCETTI (edd.), Parabole metafore e simboli del dolore e della sofferenza. Manuale di psiconcologia tra malessere e benessere la persona al centro, in stampa con Borla, Roma TESI MODERATE 1 Aspetti clinici e psicologici del paziente con acufene: protocollo di autogestione dello stress attraverso un approccio con metodiche sofrologiche (B. Morgia Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università La Sapienza di Roma, 2006). 2 Processi motivazionali e prestazione sportiva nei giovani praticanti il tiro a segno agonistico (T. Palombara Facoltà di Scienze Motorie dell Università di Urbino, 2006). 3 GUARDA Michela, iscritta nel corso di laurea in scienze infermieristiche della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell università di Roma La Sapienza

7 sede di Latina, dal titolo : Formazione ed evoluzione del ruolo del coordinatore infermieristico. Da ausiliario a Professionista: il processo evolutivo (Latina, ). 4 Gli aspetti motivazionali del doping nel body building (V. Salierno Facoltà di Scienze Motorie dell Università di Urbino, 2007). 5 La relazione di aiuto con i bambini cardiopatici (A. Gach - Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università La Sapienza di Roma, 2007). 6 La sindrome del burnout nell operatore sportivo di strutture socioassistenziali e per l attività motoria sportiva (C. Piccinno Facoltà di Scienze Motorie dell Università di Urbino, 2008). 7 La relazione di aiuto con il paziente odontoiatrico (R. Cefalo Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università La Sapienza di Roma, 2008). 8 Genialità e sregolatezza nel ruolo del fantasista del calcio (P. Guadalupi Facoltà di Scienze Motorie dell Università di Urbino, 2008). 9 Un cuore in forma: emozioni, ansia e stress in bambini sottoposti ad intervento di Fontan (A. Pietrogrande - Facoltà di Scienze Motorie dell Università di Urbino, 2008). 10 L importanza di segnali relazionali, posturali e psicologici per l avviamento allo sport (M. Evarchi - Facoltà di Scienze Motorie dell Università di Urbino, 2008). 11 Gli aspetti psicologici dell attività motoria in carcere (D. Bareggi Facoltà di Scienze motorie Corso di laurea specialistica dell attività motoria preventiva adattata, Università di Urbino, 2008). 12 Il ruolo del dirigente infermieristico nella mediazione dei conflitti e nella promozione della qualità della vita (M. Guarda I Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di laurea specialistica in scienze infermieristiche e ostetriche Università La Sapienza sede di Latina, 2008). 13 Overtraining, biofeedback e markers psicologici: Uno studio in un gruppo di atleti di sport da contatto dell esercito italiano (A. Carravetta - Facoltà di Scienze Motorie Corso di laurea specialistica in scienze e tecniche dell attività motoria preventiva adattata - Università di Urbino, 2008). 14 L arbitro: la figura mediatica del futuro (G. Battiato Facoltà di scienze motorie Corso di laurea specialistica in scienze e tecniche dell apprendimento nello sport Università di Urbino, 2009). 15 Corpo, cibo ed emozioni in un gruppo di ginnaste bambini e adolescenti della provincia di Ancona (A. Saraghi - Corso di laurea specialistica in scienze e tecniche dell'attività sportiva adattata, Università di Urbino, 2009). 16 Il ruolo della mente e del corpo nell apnea (F. Guido - Corso di laurea specialistica in scienze e tecniche dell attività motoria della Facoltà di Scienze Motorie, Università di Urbino, 2009).

8 17 Burnout fenomeno sociale e culturale: indagine conoscitiva tra gli operatori sanitari della Tuscia (F. Stroppa - Corso di laurea in scienze e tecniche diagnostiche della I Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università di Roma La Sapienza sede di Roma, 2009). 18 Psicopatologia del Management: quale stile di leader chip e di mediazione nei conflitti? (A. Lovaglio - Corso di laurea in scienze e tecniche diagnostiche della I Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università di Roma La Sapienza sede di Roma, 2009). 19 Eutanasia: realtà del XXI secolo (A.C. Macrì - Corso di laurea in scienze infermieristiche della I Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università di Roma La Sapienza sede di Frosinone, 2009). 20 La famiglia incompleta: la coppia infertile (A. Maura - Corso di laurea in scienze infermieristiche della I Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università di Roma La Sapienza sede di Frosinone, 2009). 21 Il disagio psicologico dell infermiere soccorritore nelle maxi emergenze (DE PALMA Valentina, iscritta al terzo anno del corso di laurea in Scienze infermieristiche della I Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università La Sapienza di Roma sede di Pomezia, Frosinone, 2009). 22 Uno studio sulle metodologie d insegnamento sportivo nell età evolutiva (V. Mazza - Corso di laurea specialistica in scienze e tecniche dell attività motoria preventiva adattata, della Facoltà di Scienze Motorie dell Università degli studi Carlo Bo di Urbino, 2009). 23 Corpo e trauma: la riabilitazione post-ictus (S. Antonazzo Corso di laurea specialistica in scienze e tecniche dell attività motoria preventiva adattata della Facoltà di Scienze Motorie dell Università degli studi Carlo Bo di Urbino, 2009). 24 Il calciatore adolescente con epifisiolisi: la gestione psicologica del trauma (M. Clerici - Corso di laurea specialistica in scienze e tecniche dell attività motoria preventiva adattata della Facoltà di Scienze Motorie dell Università degli studi Carlo Bo di Urbino, 2010). 25 Indagine motivazionale sull igienista dentale (A. Giori - Corso di laurea in scienze e tecniche assistenziali della I Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università di Roma La Sapienza sede di Roma, 2010). 26 Il ruolo dell aggressività negli atleti adolescenti di tre discipline sportive: calcio, boxe e pallavolo (L. Renda - Corso di laurea specialistica in scienze e tecniche dell attività motoria preventiva adattata, della Facoltà di Scienze Motorie dell Università degli studi Carlo Bo di Urbino, 2010). 27 Il valore del gioco nello sport. Un progetto per promuovere la salute nella scuola (C. De Simone - Corso di laurea specialistica in scienze e tecniche dell attività motoria preventiva adattata, della Facoltà di Scienze Motorie dell Università degli studi Carlo Bo di Urbino, 2010). 28 L attività motoria adattata su patologie invalidanti (P. Tulelli - Corso di laurea specialistica in scienze e tecniche dell attività motoria

9 preventiva adattata, della Facoltà di Scienze Motorie dell Università degli studi Carlo Bo di Urbino, 2010). 29 Il colore del movimento: la musica e il ritmo al servizio della educazione estetica in età evolutiva (E. Montesi - Corso di laurea specialistica in scienze e tecniche dell attività motoria preventiva adattata, della Facoltà di Scienze Motorie dell Università degli studi Carlo Bo di Urbino, 2010). 30 Risposte motorie e fattori psichici in ambiente microgravitario. Depressione e disturbi motori (R. Boris Canino - Corso di laurea specialistica in scienze e tecniche dell attività motoria preventiva adattata, della Facoltà di Scienze Motorie dell Università degli studi Carlo Bo di Urbino, 2010). 31 Doping e disagio alimentare in età evolutiva: il ruolo dello sport nella promozione del benessere (M. Tiano - Corso di laurea specialistica in scienze e tecniche dell attività motoria preventiva adattata, della Facoltà di Scienze Motorie dell Università degli studi Carlo Bo di Urbino, 2010). 32 L approccio al piccolo paziente in fase terminale. Etica e deontologia professionale dell infermiere (C. Ruggiero, Corso di laurea in Infermieristica della Facoltà di Medicina e Farmacia della Sapienza, Università di Roma, 2011). 33 Dalla patologia alla normalità: il difficile percorso di separazione dal paziente oncologico in fase terminale alla fine di un trattamento di radioterapia e l intervento di mediazione del TSRM (F. Pichinelli, Corso di Laurea Specialistica in Scienze e Tecniche assistenziali della Facoltà di Medicina e Odontoiatria della Sapienza, Università di Roma 2011). 34 La valenza pedagogica dell attività fisica nell invalidità del bambino (A. Simone Corso di Laurea Magistrale in Scienze Motorie per la prevenzione e la salute [LM-67] della Facoltà di Scienze Motorie dell Università degli studi Carlo Bo di Urbino, 2012).

10 APPARTENENZA A COMITATI SCIENTIFICI Membro del Comitato Scientifico del Convegno presso Hotel Sereno Soggiorno Salesiano Vico Equense (NA) via Pacognano, 34 per giovani e professionisti che lavorano con i giovani dal titolo: Giovani e tempo. Il tempo psicologico, il tempo educativo, il tempo sportivo, il tempo spirituale e il tempo della solidarietà ( giugno 2012). Membro del Comitato Scientifico del Seminario presso Policlinico Umberto I di Roma per psicologi, infermieri e operatori sanitari dal titolo: Il vissuto della famiglia nell incontro con la malattia: prezioso alleato o terzo incomodo (Roma 13 marzo 2012). Membro del Comitato Scientifico del Convegno presso Policlinico Umberto I di Roma per psicologi, infermieri e operatori sanitari dal titolo: Il dilemma tra il curare e il guarire: il rapporto tra malattia cronica e riabilitazione (Roma 14 maggio 2012). Membro del Comitato scientifico con Presentazione e Conclusioni del Simposio per psicologi, educatori e operatori sanitari, presso l Istituto Salesiano S. Cuore : Nudità costumata e scostumata. Il corpo tra arte e cultura (Roma, 11 aprile 2011); e del Convegno per gli stessi destinatari presso la Sapienza Università di Roma La multidimensionalità del corpo nella pratica clinica-sanitaria (13 giugno 2011). Membro del Comitato scientifico del Convegno presso Hotel Sereno Soggiorno Salesiano Vico Equense (NA) via Pacognano, 34 sul tema: Educazione: psicologia, etica ed estetica. Quando educare è un piacere, con Presentazioni e Conclusioni, e con la relazione: Etica ed estetica del corpo nello sport (13-15 maggio 2011). Membro del Comitato scientifico di cinque Simposi tenuti presso il Policlinico Umberto I Sapienza Università di Roma, sul tema: Oltre la competenza. L operatore sanitario e i presidi di cura delle patologie organiche gravi nelle età della vita (15 febbraio, 15 marzo, 12 aprile, 17 maggio, 14 giugno 2010). Membro del Comitato scientifico del Convegno presso Hotel Sereno Soggiorno Salesiano Vico Equense (NA) via Pacognano, 34 sul tema: Famiglia, chiesa e sport di fronte all emergenza educativa tra i giovani: quale sfida per i contesti di crescita e per gli educatori? (25-27 giugno 2010), con due relazioni su: Preadolescenza: il bambino caduto dalle fiabe. Come affrontare la disillusione genitoriale? (sessione: La famiglia entra in campo: come educare? ) e La mente nel campo giochi evolutivo (sessione: Lo sport entra in campo contro l emergenza educativa ). Membro del Comitato scientifico e relazioni dei cinque Simposi tenuti presso il Policlinico Umberto I Sapienza Università di Roma, sul tema: Parabole, metafore e simboli in oncologia. Tra malessere e benessere la persona al centro (23 febbraio; 23 marzo; 20 aprile; 18 maggio 2009); e La persona malata: un peso o una risorsa? Tra scienza, deontologia e valori culturali (8 giugno 2009). Membro del Comitato scientifico del Convegno: Il senso del non senso. Malattia, sofferenza e morte del bambino, Policlinico Umberto I Sapienza Università di Roma, 19 maggio 2008.

11 Membro del Comitato scientifico del III Simposio: Intimità e solitudine della coppia-famiglia nella cultura del clamore, Troina (EN) aprile 2008, con una relazione su La famiglia, i figli e le diversità nella quotidianità esperienziale: la coppia accusata. Membro del Comitato scientifico del Convegno: La guarigione tra scienza e sentimenti dell Unità Operativa Complessa di Oncologia Pediatrica del Policlinico Umberto I, Università La Sapienza di Roma, Roma 8 ottobre Membro del Comitato scientifico del Convegno: Psicologia dello sport. Contributi scientifici e deontologia professionale, Roma 22 giugno 2007, organizzato dal Consilium Conferentiarum Episcoporum Europae (CCEE), in collaborazione con il Ministero della Università e della Ricerca, e dalla Conferenza dei Rettori delle Università Italiane, presso lo IUSM, in occasione dell Incontro Europeo dei Docenti Universitari (Roma, giugno 2007). Membro del Comitato scientifico del II Simposio: Nel dolore la vita. Tra problemi e soluzioni nei diversi contesti di vita, Troina (EN) aprile 2007, con una relazione su Il corpo abile e il corpo dis-abile in adolescenza. Membro del Comitato scientifico del Corso di Psiconcologia e Psicopatologia in Oncologia e nelle Patologie organiche gravi, Roma 2007 (Prof. G. Crocetti). Membro del Comitato scientifico di formazione nazionale del Centro Sportivo Italiano, Roma (dal 2005). Membro del Comitato scientifico del Master Manager dello Sport della Libera Università degli Studi S. Pio V di Roma (dal 2006).

12 PARTECIPAZIONE A CONGRESSI, CONVEGNI E SEMINARI - Partecipazione come relatrice al Convegno della Pontificia Università Lateranense e dell Ufficio Liturgico Nazionale della Cei sul tema: Umbra mortis vitae aurora. Prospettive per la riflessione e la prassi alla luce della seconda edizione italiana del rito delle esequie con la relazione: Dramma e privazione nella prospettiva del vivente: come educare alla morte (23-25 ottobre 2012) Partecipazione come relatrice al Convegno della delegazione Pontificia per il santuario della Santa casa di Loreto sul tema: Riconciliazione e Direzione spirituale. Luoghi privilegiati di educazione della coscienza e di permanente evangelizzazione con la relazione: Il ministero dell ascolto al servizio della comunicazione liturgica e della relaizone tra sacerdote e credente nelle diverse età della vita (Loreto- sala Pasquale Macchi presso il palazzo apostolico di Loreto, gennaio 2013); - Convegno presso Hotel Sereno Soggiorno Salesiano Vico Equense (NA) via Pacognano, 34 sul tema: Educazione: psicologia, etica ed estetica. Quando educare è un piacere, con Presentazioni e Conclusioni, e con la relazione: Etica ed estetica del corpo nello sport (13-15 maggio 2011) - come moderatrice Simposio Nudità costumata e scostumata il corpo tra arte e cultura (Ist. Salesiano Sacro Cuore, via Marsala, 42, Roma 11 aprile 2011) -Partecipazione come relatrice al Convegno presso Hotel Sereno Soggiorno Salesiano Vico Equense (NA) via Pacognano, 34 sul tema: Famiglia, chiesa, scuola e sport di fronte all emergenza educativa tra i giovani: quale sfida per i contesti di crescita e per gli educatori? (25-27 giugno 2010) con due relazioni dal titolo: Preadolescenza: il bambino caduto dalle fiabe. Come affrontare la disillusione genitoriale? (sessione: La famiglia entra in campo: come educare? ) e La mente nel campo giochi evolutivo (sessione: Lo sport entra in campo contro l emergenza educativa ) - Conferenza Europea su Salute e benessere dei giovani con una relazione dal titolo: Corpi allo specchio: le patologie dell immagine di sé in adolescenza (Luiss Libera Università Internazionale degli Studi locali Guido Carli Roma, viale Romania, giungo 2010) - Corri verso la salute. Attività motoria e diabete. Anche i bambini possono avere il diabete III Giornata Nazionale del diabete mellito nel bambino, con una relazione sul tema: Diabete e attività fisica: aspetti psicologici e motivazionali (SIEDP - Società Italiana di Endocrinologia e Diabetologia Pediatrica in collaborazione con Istituto di Medicina e Scienza dello Sport A. Venerando, CONI Comitato Regionale Lazio, 2 ottobre 2010) Psicologia dello sport e dell esercizio tra prestazione e benessere, con una relazione sul tema: Giovani e salute: la mente dello sport (XVIII Congresso Nazionale AIPS Associazione italiana di psicologia dello sport Università degli studi G. D Annunzio, Chieti- Pescara, ottobre 2010), Le declinazioni della paternità. Pensabilità e ricerca del padre nella società contemporanea e nella psicoterapia psicoanalitica, con una

13 relazione sul tema: Il trattamento degli assunti paterni nelle patologie organiche gravi (C.i.Ps.Ps.i.a. Centro Italiano di Psicoterapia Psicoanalitica per l Infanzia e l Adolescenza, maggio 2010) La rete di cure palliative nel territorio di Latina, con una relazione sul tema: Conversazioni difficili tra medico e paziente alla fine della vita: un nuovo insegnamento in medicina (Sala Conferenze Palacultura, Latina maggio 2010) Psicologia e psicopatologia del bambino malato di cancro (Dipartimento di Scienze odontostomatologiche del Policlinico Umberto I di Roma Università Sapienza, Roma 23 febbraio 2009) Psicologia e psicopatologia dell adolescente malato di cancro (Dipartimento di Scienze odontostomatologiche del Policlinico Umberto I di Roma Università Sapienza, Roma, 23 marzo 2009) Psicologia e psicopatologia della malattia e della morte in età anziana (Dipartimento di Scienze odontostomatologiche del Policlinico Umberto I di Roma Università Sapienza, Roma, 18 maggio 2009) - Il senso del non senso. Malattia, sofferenza e morte del bambino, con una relazione sul tema: Il linguaggio della malattia nella piattaforma on-line (Policlinico Umberto I - Sapienza Università di Roma, 19 maggio 2008) XVII Congresso Nazionale dell Associazione Italiana Psicologia dello Sport, con una relazione sul tema: Corpi allo specchio: doping, dismorfofobia e disagio alimentare in età adolescenziale (Senigallia [Ancona] maggio 2008); XII European Congress of Sport Psychology Sport and Exercise Psychology Bridges between disciplines and cultures (4-9 september Halkidiki, Greece) Attualità del doping (dicembre 2007 Napoli/Ischia) - Psicoterapia infantile: una professione nel gioco (Bologna, 14 maggio 2005). Il bambino caduto dalle favole. Teoria della clinica e prassi psicoterapeutica del preadolescente (Convegno Internazionale, Bologna, Marzo 2005). Emergenza educativa nella società complessa. Il ruolo strategico della scuola (Convegno Nazionale, Roma, febbraio 2005). La strategia di riduzione del danno delle tossicodipendenze come intervento terapeutico (Roma, 20 gennaio 2005). Comunicazione efficace in ambito sanitario (Roma, ottobre 2004). Prima e Doping. Campagna dei giovani e per i giovani sulla prevenzione contro la cultura dei giovani (Roma, 31 marzo 2004). La dimensione strategica dell apprendimento di metacompetenze per il Lifelong Learning (Roma, 24 marzo 2004).

14 Formazione su Promozione versus Promozione nel contesto dell Educazione della Scuola dell obbligo (Roma 27 febbraio 2003). Formazione in Psicologia dello sport, con Crediti ECM (Napoli 2003). Orientamenti trattamentali degli autori di reato sessuale connesso alla pedofilia (Roma, 10 ottobre 2002). Commissione per la vigilanza e il controllo sul doping e per la tutela della salute nelle attività sportive del Ministero della Salute (Roma, 31 gennaio 2002). Operatori specializzati nella riabilitazione equestre (Auriga - Onlus, Roma, aprile 2000). Monitoraggio di farmaci e droghe d abuso. Il doping nello sport (ASL, San Camillo - Forlanini, Roma 9-10 maggio 2000). Teppisti per noia? La nuova violenza delle baby gang (Roma, 13 maggio 2000). Operatori d infanzia (Ciao Bimbi Équipe, Roma, giugno 2000). Attività equestre per disabili: conoscere, capire, sperimentare (AIA- Sport, Bologna, ottobre 1999). L Oriente che non tramonta. Futuro e destino delle correnti religiose orientali in Italia (Roma, 21 maggio 1999). Ma tu ti metti in gioco? Sport, educazione e valori (Roma, 13 maggio 1999). Frammenti di innocenza. Abusi sessuali all infanzia: dare senso a un esistenza violata (Roma, 20 marzo 1999). Omeopatia e logoterapia. Via col senso (Roma, 13 marzo 1999). Psicosomatica e salute (Dipartimento di salute mentale - ASL, Roma -, e Unità funzionale intermodulare di psicosomatica dell Ospedale S. Spirito di Roma, 12 marzo 1999). Osservazione del bambino secondo l approccio dinamico maturativo alla teoria dell attaccamento (Roma, febbraio 1999). In principio è la relazione. Viktor E. Frankl: quale eredità? (Roma, 12 dicembre 1998). L approccio cognitivo al trattamento delle psicosi e dei disturbi di personalità (Roma, 15 aprile 1997). Giovani, vuoto esistenziale e ricerca di senso: la sfida della logoterapia (Roma, 19 aprile 1997). ULTERIORI ESPERIENZE PROFESSIONALI 1 Membro dell équipe del Prof. GUIDO CROCETTI, direttore dell Unità di Psiconcologia e delle patologie organiche gravi (UPOG) del Policlinico Umberto I di Roma dal 2005.

15 2 Tutor dei tirocinanti di psicologia e delle scuole di specializzazione che afferiscono all unità di psicologia oncologica e delle patologie organiche gravi (UPOG) per espletare il loro percorso formativo e di tirocinio all interno dei reparti del Policlinico Umberto I di Roma dal Responsabile e supervisore scientifico del progetto Al Servizio dei Bambini dal 2007 ad oggi dell associazione Alma Salus onlus in collaborazione con l unità di psicologia oncologica e delle patologie organiche gravi c/o Clinica Pediatrica del Policlinico Umberto I di Roma. 4 Membro dell équipe di ricerca del progetto del CONI: Le funzioni cognitive nel pugilato, realizzato in collaborazione con la Federazione Pugilistica Italiana c/o Centro di Medicina dello Sport di Villa Stuart (Roma, ). 5 Docente di Psicologia viaria nel Progetto di Formazione: Autorevolezza del Vigile e il destino della dignità professionale e personale nel rapporto con l utente, presso la Scuola di Formazione Regionale del Corpo dei Vigili Urbani di Roma (Roma, 2007). 6 CONI Convegno Internazionale degli Allenatori di pattinaggio a rotelle. Relazione sul tema: L arte di motivare allenando (Roma Palazzo dei Congressi, 16 febbraio 2007). 7 Supervisore scientifico del Progetto Drug-Stop promosso dalle Associazioni SCS-CNOS-PGS e finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali (Roma, ). 8 Responsabile del Progetto No Doping (promosso all interno del Progetto Sport-Incontro) finanziato dalla Regione Lazio e realizzato nelle Scuole Medie e Superiori di Civitavecchia (2004). 9 Negli anni ha collaborato nel settore dell Orientamento scolastico e professionale presso il CENPIS (Roma). Educatrice presso Scuole e Istituti Superiori della città di Genzano (Roma, e ). 10 Docente di Psicologia dello sport ai corsi nazionali di formazione per allenatori di II livello della PGS (Polisportiva Giovanile Salesiana riconosciuta dal CONI, ). Docente di Psicologia dello sport al corso nazionale di formazione per allenatori e animatori del CSI Centro Sportivo Italiano (Trevi 2004). Collaboratrice al corso di Psicologia dello sport del Master in Management dello sport presso l Università degli studi di Teramo ( ). 11 Docente di Religione presso l Istituto S.A.M. Gianelli di Roma ( , e ). Nell anno scolastico ha tenuto un corso di aggiornamento per gli insegnanti dell Istituto S.A.M. Gianelli di Roma. 12 Negli anni è stata collaboratrice nel settore Scuola e minivolley della FIPAV [Federazione Italiana Pallavolo], (Roma). Negli anni è stata collaboratrice del Centro sociale dell Associazione Il volo che ospita pazienti psichiatrici (Roma).

16 Negli anni è stata consulente per minori presso il Centro Sociale Don Bosco di Napoli. Negli anni è stata Operatrice della riabilitazione equestre presso il Maneggio dell Associazione Auriga (Roma). Negli anni è stata Assistente all infanzia presso Ciao Bimbi équipe (Roma). Negli anni è stata animatrice di gruppi di ragazzi e giovani presso Centri giovanili (Vibo Valentia e Roma). Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 "Codice in materia di protezione dei dati personali.

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile INFORMAZIONI PERSONALI Nome Attilio Vercelloni Data di nascita 28/01/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico ASL DI VERCELLI Staff - S.C. Neuropsichiatria

Dettagli

Psicopatologia della DI, QdC, QdV

Psicopatologia della DI, QdC, QdV La psicopatologia nella disabilità intellettiva Dr. Luigi Croce psichiatra, docente all Università Cattolica di Brescia Ravenna 09/03/2012 Luigi Croce Università Cattolica Brescia croce.luigi@tin.it Disabilità,

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C. laformazione che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.M Premessa Di recente i disturbi specifici dell

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INTRODUZIONE L Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia e l Ufficio Scolastico Regionale, firmatari di un Protocollo d Intesa stipulato

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI PREMESSO CHE Nel 2001 è stata adottata in Italia la prima Carta dei diritti dei bambini in ospedale. Tale Carta era già ispirata alle norme

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura Dip.to di Continuità Assistenziale - U.O.C. di Geriatria Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura 1^ ed. 6 maggio 2014 Centro Servizi alla Persona Fondazione Zanetti di Oppeano

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni )

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni ) ORARIO LEZIONI 2 semestre - Anno accademico 2014/2015 2 semestre 1 ANNO GIORNI ORE LUNEDÌ Teologia morale fondamentale Teologia morale fondamentale Psicologia dello sviluppo I Psicologia dello sviluppo

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

p e r i l c u r r i c u l u m

p e r i l c u r r i c u l u m F o r m a t o e u r o p e o p e r i l c u r r i c u l u m v i t a e Informazioni personali Nome Indirizzo Ferraina Caterina Rosaria Località Feudotto compl. AZUR Vibo Valentia Telefono 0963.94428 328/2888930

Dettagli

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia Indice Presentazione dell edizione originale Presentazione dell edizione italiana Prefazione Ringraziamenti Panoramica sulla diffusione del Metodo INTERMED La griglia INTERMED pediatrica per la valutazione

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE La sottoscritta Nannini Emanuela nata ad Arezzo il 20.08.1965, consapevole della decadenza dai benefici di cui all art. 75 del DPR 445/2000 e dalle norme penali

Dettagli

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 27/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO II Fascia AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA

Dettagli

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014 Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE v. 1.6 16 giugno 2014 Indice Indice...2 1. Introduzione...3 1.1 Il debito informativo del Co.Ge.A.P.S....3 1.2 Il debito informativo regionale...3

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

Scuola secondaria di primo grado: Educazione fisica

Scuola secondaria di primo grado: Educazione fisica Ufficio XVI - Ambito territoriale per la provincia di Reggio Emilia Ufficio Educazione Fisica e Sportiva Scuola secondaria di primo grado: Educazione fisica Prof. CRONISTORIA DELLA DISCIPLINA DAL 1979

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Patto europeo per la salute mentale e il benessere CONFERENZA DI ALTO LIVELLO DELL UE INSIEME PER LA SALUTE MENTALE E IL BENESSERE Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Slovensko predsedstvo EU 2008 Slovenian Presidency

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE

EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE 1. CARTA D IDENTITÀ...2 2. CHE COSA FA...4 3. DOVE LAVORA...5 4. CONDIZIONI DI LAVORO...6 5. COMPETENZE...7 CHE COSA DEVE ESSERE IN GRADO DI FARE...7 CONOSCENZE...10

Dettagli

attività motorie per i senior euro 22,00

attività motorie per i senior euro 22,00 Le attività motorie Chi è il senior? Quali elementi di specificità deve contenere la programmazione delle attività motorie destinate a questa tipologia di utenti? Quali sono le capacità motorie che necessitano

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato

Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato F.I.M.P. Federazione Italiana Medici Pediatri Regione Veneto Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato Il Codice

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

CONTRATTO FORMATIVO DI TIROCINIO Studenti II anno A.A. 2013-2014

CONTRATTO FORMATIVO DI TIROCINIO Studenti II anno A.A. 2013-2014 Università Politecnica delle Marche Corso di Laurea in Infermieristica Ancona CONTRATTO FORMATIVO DI TIROCINIO Studenti II anno A.A. 2013-2014 U.O. : BLOCCO OPERATORIO I.N.R.C.A. Studente Guida di Tirocinio:

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

INCONTR-AIOSS 2015 COMPETENZE E ETICA BEST PRACTICE VS. 15-17 Ottobre 2015 AIOSS. Hotel Serena Majestic Montesilvano Lido (PE)

INCONTR-AIOSS 2015 COMPETENZE E ETICA BEST PRACTICE VS. 15-17 Ottobre 2015 AIOSS. Hotel Serena Majestic Montesilvano Lido (PE) Brochure Montesilvano 2015 30/07/15 12: Pagina 1 Associazione Italiana Operatori Sanitari di Stomaterapia INCONTR- 2015 Certificazione EN ISO 9001:2008 IQ-0905-12 per formazione ed aggiornamento COMPETENZE

Dettagli

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus Carta dei Servizi Famiglie Anziani Infanzia Indice di revisione n. 1 del 1/3/2014 3 INDICE CHI SIAMO IDENTITA E VALORI 4 5 COSA FACCIAMO

Dettagli

UNITA DI PSICOLOGIA CLINICA RIABILITATIVA CENTRO DIURNO Responsabile Dr Caterina Iocca. PROGETTO CENTRO DIURNO - PRESIDIO DI GIRIFALCO

UNITA DI PSICOLOGIA CLINICA RIABILITATIVA CENTRO DIURNO Responsabile Dr Caterina Iocca. PROGETTO CENTRO DIURNO - PRESIDIO DI GIRIFALCO UNITA DI PSICOLOGIA CLINICA RIABILITATIVA CENTRO DIURNO Responsabile Dr Caterina Iocca. PROGETTO CENTRO DIURNO - PRESIDIO DI GIRIFALCO PREMESSA Nelle finalità del progetto riabilitativo complessivo dell

Dettagli

In questo servizio si svolgeranno le seguenti attività:

In questo servizio si svolgeranno le seguenti attività: Insieme si può Arcigay Pistoia La Fenice dopo le varie attività svolte sul territorio pistoiese e zone limitrofe, ha valutato l opportunità di realizzare un progetto con la collaborazione di personale

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001 (rep.atti n. 1358 del 20 dicembre 2001) CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 20 dicembre 2001 OGGETTO: Accordo tra il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano, sugli

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

IRCCS ASSOCIAZIONE OASI MARIA SS TROINA

IRCCS ASSOCIAZIONE OASI MARIA SS TROINA UFFICIO FORMAZIONE E ECM IRCCS ASSOCIAZIONE OASI MARIA SS TROINA Mod. -0701-08 a Rev. 02 Del 10/07/2011 LA COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA: STRATEGIE E STRUMENTI LOW ED HIGH TECH PER LA COMUNICAZIONE,

Dettagli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Gustav Klimt, 1905) CONSULTORIO FAMILIARE RIETI Responsabile: Dr. Attilio Mozzetti ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Immagini tratte dal web e utilizzate per finalità istituzionali)

Dettagli

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E Assistenza sanitaria e sociale a domicilio Servizio medico specialistico: Cardiologi, Chirurghi, Dermatologi Ematologi, Nefrologi, Neurologi Pneumologi, Ortopedici,

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

CHE COS E L EUTANASIA?

CHE COS E L EUTANASIA? CHE COS E L EUTANASIA? Che cosa si intende per eutanasia? Il termine eutanasia deriva dal greco: eu=buono, e thanatos=morte. Interpretato letteralmente quindi, esso significa: buona morte. Nel significato

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto

Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto Associazione per la Ricerca sulla Depressione C.so G. Marconi 2 10125 Torino Tel. 011-6699584 Sito: www.depressione-ansia.it Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto Nella

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 Repertorio Atti n. 1161 del 22 febbraio 2001 Oggetto: Accordo tra il Ministro della sanità, il Ministro per la solidarietà sociale e le Regioni e Province

Dettagli

L'Associazione Psionlus di Roma, provider formativo Ministero Salute per l'educazione Continua in Medicina (ECM), Ente formativo non profit già

L'Associazione Psionlus di Roma, provider formativo Ministero Salute per l'educazione Continua in Medicina (ECM), Ente formativo non profit già MASTER BIENNALE ECM NEUROSCIENZE PER LA CLINICA ESPERTA DELLE DISABILITA' COGNITIVE ASSOCIAZIONE PSIONLUS ROMA ANNO 2012-2014 L'Associazione Psionlus di Roma, provider formativo Ministero Salute per l'educazione

Dettagli

CURRICULUM VITAE del Prof. ANTONIO DAL MONTE

CURRICULUM VITAE del Prof. ANTONIO DAL MONTE CURRICULUM VITAE del Prof. ANTONIO DAL MONTE Il Prof. Antonio Dal Monte si è laureato in Medicina e Chirurgia a Roma ed ha conseguito la docenza in Fisiologia Umana ed in Medicina dello Sport. E specialista

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

Iscrizione Albo Regione Sardegna n. 259

Iscrizione Albo Regione Sardegna n. 259 CURRICULUM VITAE EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI Nome Cognome Data e luogo di nascita ESPERIENZE LAVORATIVE ANTONELLO CATOGNO 13/06/1974 - Alghero (SS) Indirizzo Via Degli Orti, 68 Cap, Città 07041 Alghero

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: ANNO RICCO MI CI FICCO SETTORE e Area di Intervento: Settore A: Assistenza Aree: A02 Minori voce 5 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO OBIETTIVI GENERALI

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio Scuola aperta 2015 Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio alla scoperta dell Asilo di Follina... l Asilo di Follina: LINEE PEDAGOGICO EDUCATIVE IL PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO. Il curricolo della scuola

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Istituto Comprensivo 1 F. GRAVA CONEGLIANO PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno scolastico 2012/ 2013 A pagina 2 PIANO OFFERTA FORMATIVA PER LA SCUOLA MEDIA A pagina 9 PIANO OFFERTA FORMATIVA PER LA SCUOLA

Dettagli

1) Il bambino in Ospedale

1) Il bambino in Ospedale Dal giorno in cui qualcuno ha avuto il coraggio di entrare in un reparto di terapia terminale con un naso rosso e uno stetoscopio trasformato in telefono, il mondo è diventato un posto migliore. Jacopo

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

«Questo matrimonio s ha da fare»

«Questo matrimonio s ha da fare» «Questo matrimonio s ha da fare» Italiano e matematica nella scuola del terzo millennio Convegno 25 giugno 2015 Teatro di Locarno e Dipartimento formazione e apprendimento Contro i luoghi comuni Simone

Dettagli

Identikit del drogato da lavoro

Identikit del drogato da lavoro INTERVISTA Identikit del drogato da lavoro Chi sono i cosiddetti workaholic? quanto è diffusa questa patologia? Abbiamo cercato di scoprirlo facendo qualche domanda al dottor Cesare Guerreschi, fondatore

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma. Anno 2014

Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma. Anno 2014 Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma BANDO DI CONCORSO CORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORE DI 1 GRADO DI TENNIS ISTRUTTORE DI 1 LIVELLO DI BEACH TENNIS

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: GIARDINO BRANCACCIO ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO SETTORE e Area di Intervento: Educazione e Promozione culturale: 01 Centri di aggregazione (bambini, giovani, anziani):

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

PROGETTO SORRISI IN ATTESA

PROGETTO SORRISI IN ATTESA PROGETTO SORRISI IN ATTESA IL DOTTOR SORRISO e l OSPEDALE BUZZI IN COLLABORAZIONE CON OBM ONLUS - Ospedale dei bambini di Milano CHI È DOTTOR SORRISO 1. La Fondazione La Fondazione Aldo Garavaglia Dottor

Dettagli

Corso ECM di formazione per gli operatori addetti alla gestione del Sistema Informativo sulle Malattie Professionali (Malprof )

Corso ECM di formazione per gli operatori addetti alla gestione del Sistema Informativo sulle Malattie Professionali (Malprof ) Centro nazionale per r la Prevenzione e il Controllo delle Malattie Conferenza dei Presidenti delle Regioni e delle Province Autonome Istituto Superiore per la Prevenzione e la Sicurezza del Lavoro Dipartimento

Dettagli

I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna

I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna Sono 33. Obiettivo: un CpF per ogni distretto sanitario. 10 sono in Romagna Aree di attività dei CpF: Informazione (risorse e servizi per bambini e genitori,

Dettagli

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara PROMECO Progettazione e intervento per la prevenzione Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara Aprile 2006 Premessa Punti di forza, obiettivi raggiunti Elementi su cui

Dettagli

Codice Deontologico degli psicologi italiani

Codice Deontologico degli psicologi italiani Codice Deontologico degli psicologi italiani Testo approvato dal Consiglio Nazionale dell Ordine nell adunanza del 27-28 giugno 1997 Capo I - Principi generali Articolo 1 Le regole del presente Codice

Dettagli

Legge 15 marzo 2010, n. 38. Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. (G.U. 19 marzo 2010, n.

Legge 15 marzo 2010, n. 38. Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. (G.U. 19 marzo 2010, n. Legge 15 marzo 2010, n. 38 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore (G.U. 19 marzo 2010, n. 65) Art. 1. (Finalità) 1. La presente legge tutela il diritto del

Dettagli

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Introduzione I percorsi di Arte Terapia e Pet Therapy, trattati ampiamente negli altri contributi, sono stati oggetto di monitoraggio clinico, allo

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006)

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) Articolo 1 - Ente gestore, denominazione, natura e sede della scuola 1. L Ente Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana, Ente Ecclesiastico

Dettagli

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R.

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. /2007 Sommario PREMESSA COMUNE ALLE SEZIONI A E B...3 SEZIONE A - SERVIZI

Dettagli