C O M U N E D I A L L U M I E R E

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "C O M U N E D I A L L U M I E R E"

Transcript

1 C O M U N E D I A L L U M I E R E Il presente verbale viene così sottoscritto IL PRESIDENTE IL VICE SEGRETARIO f.to Battilocchio Augusto f.to dott. Angelo Regnani ATTESTATO DI PUBBLICAZIONE Il sottoscritto Funzionario attesta che, giusta relazione del Messo comunale, copia della presente deliberazione è stata affissa all Albo pretorio on-line del Comune sul sito per rimanervi 15 giorni consecutivi. Dalla residenza municipale, lì IL FUNZIONARIO TECNICO Arch. Enrico Novello E copia conforme all originale. lì E S I T O C O N T R O L L O La presente deliberazione è divenuta esecutiva: per decorrenza dei termini di cui all art 134, comma 3 del D. Lgs , n. 267 in data La presente deliberazione è divenuta esecutiva ai sensi del D. Lgs. 18/8/2000, n. 267, il giorno perché dichiarata immediatamente eseguibile (art. 134, comma 4 ). F.to IL FUNZIONARIO RESPONSABILE DEL SETTORE PROVINCIA DI ROMA COPIA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE ATTO n. 34 Del Regolamento comunale per i servizi funebri e del cimitero comunale. Approvazione L anno duemiladodici, questo giorno ventotto del mese di settembre alle ore 18,00 nella sala delle adunanze si è riunito il Consiglio Comunale, convocato con avvisi spediti nei modi e termini di legge, in sessione straordinaria. Risultano presenti e assenti i seguenti Consiglieri: CONSIGLIERI PRESENTI ASSENTI BATTILOCCHIO AUGUSTO - Sindaco X ANNIBALI DANIELE X CECCARELI MARIO X SUPERCHI ANGELO X VOLPI GABRIELE X VERNACE PIETRO X VITTORI DOMENICO X MORBIDELLI ROBERTA X Partecipa alla seduta il Vice Segretario Dott. Angelo Regnani Il Presidente Augusto Battilocchio in qualità di Sindaco dichiara aperta la seduta per aver constatato il numero legale degli intervenuti, invita i Consiglieri Comunali a discutere in seduta pubblica sull argomento in oggetto, previa nomina degli scrutatori nelle persone dei Signori:.

2 IL CONSIGLIO Sentita la Relazione del Sindaco; Accertato che l ufficio proponente il deliberato, per mero errore materiale ha riportato un oggetto errato e che il punto all ordine del Giorno del presente Consiglio cada rettificato con il seguente: Regolamento comunale per i servizi funebri e del cimitero comunale. Approvazione PREMESSO CHE: - Il Comune di Allumiere è dotato di regolamento per i servizi funebri e del cimitero approvato con deliberazione consiliare n. 98 del ; - La mutata situazione del cimitero comunale a seguito dell esecuzione dei lavori di ampliamento ha reso necessario ed opportuno predisporre un nuovo regolamento anche al fine di definire le modalità di concessione delle aree per le realizzande cappelle, ossari e cinerari e per i campi di inumazione; VISTO il regolamento cimiteriale predisposto dall ufficio tecnico comunale composto da n. 21 articoli ed sottoposto all attenzione della Commissione Assetto ed Uso del Territorio nella seduta del ; VISTI: - l art. 344 del T.U.L.S.S , n. 1265; - il Regolamento di Polizia Mortuaria approvato con D.P.R , n. 285; Visti i pareri richiesti dall'art. 49 comma 1 del D.Lgs , n. 267; ; Visto il parere di conformità espresso dal Segretario comunale ai sensi dell art. 97 comma 2 D. Lgs , n. 267; DELIBERA Di approvare il regolamento comunale per i servizi funebri e del cimitero comunale che consta di n. 21 articoli e che allegato al presente deliberato ne forma parte integrante e sostanziale: Di dare atto che il presente regolamento annulla e revoca il precedente approvato con deliberazione consiliare n. 98 del ; Il presente deliberato viene approvato con voti unanimi

3 REGOLAMENTO DEI SERVIZI CIMITERIALI approvato con delibera del Consiglio Comunale n. del... Comune di Allumiere regolamento cimiteriale Pag. 1 di 13

4 indice PARTE I - DISPOSIZIONI GENERALI art 1 Oggetto del regolamento... pag 3 art 2 Custodia... pag 3 art 3 Responsabilità... pag 3 PARTE II - DISCIPLINA DELLE ATTIVITA' CIMITERIALI, CONCESSIONI art 4 Attività cimiteriale... pag 4 art 5 Ammissione... pag 4 art 6 Tipologia dei sepolcri... pag 5 art 7 Concessioni... pag 5 art 8 Ammissione nei sepolcri dati in concessione... pag 6 art 9 Durata delle concessioni e costi... pag 6 art 10 Revoca delle concessioni... pag 7 art 11 Regolarizzazione delle vecchie concessioni... pag 8 art 12 Scadenza delle concessioni... pag 8 art 13 Rinuncia del concessionario... pag 9 PARTE III - DISCIPLINA DELL'USO DEGLI SPAZI CIMITERIALI art 14 Personale addetto... pag 9 art 15 Orari di visita... pag 9 art 16 Divieti... pag 9 PARTE IV - DISCIPLINA DELLE COSTRUZIONI E DELLE MANUTENZIONI DELLE OPERE CIMITERIALI art 17 Opere e lavori, manutenzione delle opere in concessione.. pag 10 art 18 Autorizzazione alle opere... pag 11 art 19 Ornamenti e arredi per campi d'inumazione e loculi... pag 11 art 20 Dimensione dei sepolcri di famiglia... pag 12 art 21 Materiali di rivestimento e finitura... pag 13 Comune di Allumiere regolamento cimiteriale Pag. 2 di 13

5 art.1 - Oggetto del regolamento PARTE I DISPOSIZIONI GENERALI Il presente regolamento è redatto ai sensi del DPR 10 agosto 1990, n. 285 e del Regio decreto 27 luglio 1934, n e riguarda: la disciplina dell'uso e del funzionamento degli spazi e delle attività cimiteriali; la concessione a privati delle aree, dei manufatti di sepoltura e delle altre opere cimiteriali connesse; la disciplina della costruzione e della manutenzione dei sepolcri e delle altre opere cimiteriali. art.2 - Custodia La custodia e la pulizia del cimitero comunale potrà essere svolta: direttamente dal Comune di Allumiere con proprio personale; attraverso affidamento in appalto a cooperative o società di servizi; La custodia potrà essere svolta anche in modo non continuativo rispetto agli orari quotidiani di apertura. art.3 - Responsabilità Il Comune di Allumiere provvede all'eliminazione di ogni condizione di pericolo in relazione agli spazi cimiteriali comuni e attraverso ordinanze del Sindaco per quel che attiene condizioni di degrado, pericolo o precarie condizioni igienico sanitarie che derivino da cattiva gestione delle tombe affidate in concessione. E' ad esclusiva responsabilità degli utilizzatori, ai quali spetta anche accertarne preventivamente la reale consistenza ai fini dell'uso, l'utilizzazione di scale e di ogni altro mezzo di salita, anche se messo a disposizione dall'amministrazione. Comune di Allumiere regolamento cimiteriale Pag. 3 di 13

6 PARTE II DISCIPLINA DELLE ATTIVITA' CIMITERIALI, CONCESSIONI art.4 - Attività cimiteriale Ogni attività inerente i trasporti e la gestione delle salme deve essere eseguita in conformità agli articoli da 1 a 53 del Regolamento di Polizia Mortuaria di cui il DPR 10 agosto 1990, n. 285 e delle specifiche autorizzazioni rilasciate a tale riguardo dal Comune di Allumiere. All'interno del cimitero nessuna attività può essere svolta in mancanza della persona incaricata della custodia e della sorveglianza. art.5 - Ammissione Quando non è richiesta altra destinazione, nel cimitero sono ricevute e seppellite, senza distinzione di origine, di cittadinanza e di religione: a. le salme delle persone ovunque decedute che avevano nel Comune, al momento della morte, la propria residenza; b. le salme dei nati nel comune di Allumiere, ovunque avvenga il decesso; c. le salme delle persone morte nel territorio comunale qualunque ne fosse in vita la residenza; d. Indipendentemente dalla residenza e dal luogo del decesso, sono parimenti ricevute le salme delle persone concessionarie, o comunque aventi diritto su sepoltura privata, individuale o di famiglia; e. I nati morti ed i prodotti del concepimento di cui all articolo 7 del D.P.R. n.285/1990 f. I resti mortali e le ceneri delle persone sopraelencate. Casi specifici non ricompresi nell'elenco potranno essere autorizzati con provvedimento del dirigente dei servizi anagrafici sentito il Sindaco. Comune di Allumiere regolamento cimiteriale Pag. 4 di 13

7 art.6 - Tipologia dei sepolcri Le tipologie di sepoltura del cimitero comunale sono: a. inumazioni; b. tumulazioni in loculi; c. tumulazioni in tombe di famiglia a terra; d. tumulazioni in cappelle gentilizie; e. conservazione resti in ossario; f. conservazione ceneri in cinerario; art.7 - Concessioni Le concessioni sono onerose e sono stipulate con atto pubblico. L'Amministrazione stabilisce, per ogni manufatto cimiteriale da concedere, il relativo costo. Le concessioni relative alle inumazioni private, ai loculi ed alle tombe di famiglia a terra sono date dal Comune di Allumiere Ufficio Contratti secondo le disponibilità e con i seguenti criteri: a. ad avvenuto decesso della persona su richiesta dei famigliari; b. a persona in vita che abbia compiuto il 60 anno di età secondo le seguenti condizioni: per i loculi (sono concedibili loculi affiancati in numero massimo di due solo a coniugi o conviventi) qualora ne siano disponibili almeno ulteriori 10; per le tombe di famiglia disposte a terra qualora ne siano disponibili almeno ulteriori 5; Le richieste di persone in vita, qualora eccedenti il numero delle tipologie di sepolcri disponibili, sono ordinate in base all'età. Le aree edificabili per le cappelle gentilizie sono concesse a privati, enti o comunità anche di diversa religione o anche a più famiglie. Comune di Allumiere regolamento cimiteriale Pag. 5 di 13

8 Il contratto può stabilire la divisione dei posti all'interno di una tomba di famiglia ed eventuali rinunce personali o per i propri congiunti. Le concessioni non possono essere stipulate con società o altri soggetti che possano da questa trarre lucro. Il trasferimento delle concessioni è vietato. Il mancato pagamento dei canoni di concessione da luogo all'applicazione degli interessi moratori secondo la normativa vigente. art.8 - Ammissione nei sepolcri dati in concessione All'interno dei sepolcri dati in concessione ed in ordine di decesso è ammessa la sepoltura di: a. il concessionario ed i membri della sua famiglia; b. i discendenti in linea retta del concessionario; c. previa autorizzazione del Responsabile del servizio cimiteriale, di persone legate alla famiglia del concessionario da particolari vincoli di amicizia o gratitudine; d. dei resti di altri aventi diritto, a norma del presente regolamento o secondo l atto di concessione, ovunque deceduti e sepolti; e. Dei membri della Comunità o Ente aventi diritto ai sensi del presente regolamento, la cui appartenenza all'ente o Comunità concessionaria sia provata da atti certi ed inequivocabili; art.9 - Durata delle concessioni e costi. La durata delle concessioni è stabilita come segue: a. per le inumazioni 10 anni; b. per i loculi e le tombe a terra 30 anni; c. per le cappelle gentilizie 99 anni; d. per gli ossari ed i cinerari 50 anni; Il rinnovo delle concessioni è sempre consentito alla scadenza e per pari periodo, ferme restando diverse decisioni che in merito l'amministrazione comunale potrà prendere in relazione alle diverse esigenze che potranno manifestarsi. Comune di Allumiere regolamento cimiteriale Pag. 6 di 13

9 I costi delle concessioni sono stabiliti per ogni tipologia con delibera della Giunta comunale. art.10 - Revoca delle concessioni Nei casi di ampliamento, ristrutturazione o nuova distribuzione del cimitero, l Amministrazione comunale potrà ritornare in possesso di qualsiasi area o manufatto concesso in uso, revocando la concessione alle seguenti condizioni: a. concessione a titolo gratuito e per il tempo ancora spettante dall'originale concessione (o secondo gli anni indicati dal presente regolamento secondo le diverse tipologie nel caso di concessioni perpetue o non aventi indicazione temporale) di una equivalente sepoltura nell'ambito cimiteriale; b. pagamento delle spese di finitura ed allestimento del nuovo sepolcro; c. pagamento delle spese di esumazione o estumulazione e di trasporto dei resti; L'avvio del procedimento di revoca e ricollocazione dovrà essere notificato nelle forme di legge al titolare della concessione o al parente o discendente più prossimo in linea retta, dando anche notizia della data prevista per la traslazione. Specifico avviso dovrà essere posto presso gli ingressi del cimitero ed all'albo pretorio almeno 30 giorni prima dell'inizio delle opere. Pubblicati gli avvisi di cui sopra ed eseguite le notifiche, la traslazione e le altre operazioni connesse potranno avvenire anche in assenza del concessionario o dei di lui parenti e discendenti. La medesima procedura di revoca potrà essere attuata nel caso di tombe che presentino condizioni di abbandono o degrado. Nel caso che precede, gli avvisi detti ai commi precedenti dovranno contenere una diffida ad adempiere al ripristino dei manufatti, in un tempo congruo, ma non superiore ai 60 giorni. Scaduto tale termine senza che alcuno abbia adempiuto l'amministrazione dichiarerà la revoca della concessione e disporrà il trasferimento dei resti, nel rispetto del regolamento di Polizia mortuaria e secondo i casi, o al campo d'inumazione, o all'ossario. Il sepolcro reso disponibile potrà essere demolito, o sarà oggetto di una nuova concessione. Comune di Allumiere regolamento cimiteriale Pag. 7 di 13

10 art.11 - Regolarizzazione delle vecchie concessioni Tutte le concessioni esistenti prive di contratto e dell'indicazione temporale di durata dovranno essere adeguate alle norme del presente regolamento entro un anno dalla data di adozione. A tal fine gli uffici redigeranno un elenco in base al quale, previa notifica al discendente più prossimo in linea retta del defunto o del concessionario o al concessionario stesso se vivente, e previo avviso da esporre all'albo e presso il cimitero comunale per almeno 60 giorni, provvederanno alla rettifica delle concessioni secondo le forme stabilite dal presente regolamento. Accertata l'avvenuta notifica o nei casi nei quali la notifica non sia possibile e comunque trascorsi i termini di pubblicazione degli avvisi di cui sopra, l'amministrazione procederà in forma autonoma alla rettifica delle concessioni assegnando i nuovi termini di scadenza. art.12 - Scadenza delle concessioni Le concessioni sono rinnovabili alla scadenza per uguale periodo su istanza di parte del concessionario o dei suoi discendenti in linea retta. Il Comune di Allumiere mediante avvisi affissi presso il cimitero comunale per almeno 60 giorni, e previa notifica al discendente più prossimo del concessionario se rintracciabile, darà comunicazione delle esumazioni o delle estumulazioni che saranno effettuate per intervenuta decadenza della concessione, provvedendo alla ricollocazione dei resti secondo i casi, nel campo di inumazione o nell'ossario. Le spese di esumazione, estumulazione e ricollocazione sono poste a carico dei discendenti in linea retta più prossimi del defunto se rintracciabili. I manufatti resi disponibili potranno essere oggetto di nuova concessione. Gli oggetti eventualmente contenuti nella sepoltura o a corredo, se non è possibile la loro ricollocazione coi resti, sono catalogati in uno specifico elenco, con l'indicazione del defunto cui appartenevano. I discendenti in linea retta potranno entrarne in possesso anche successivamente, previa autorizzazione dell'amministrazione comunale. Se non reclamati entro un anno gli oggetti passeranno in proprietà del Comune, che li potrà utilizzare all'interno del cimitero o alienarli con asta pubblica. I ricavi dell'asta sono destinati ad un fondo per la manutenzione ed il miglioramento delle Comune di Allumiere regolamento cimiteriale Pag. 8 di 13

11 opere cimiteriali. art.13 - Rinuncia del concessionario Nel caso di rinuncia il Comune di Allumiere rimborserà esclusivamente una quota parte dell'importo della concessione proporzionale al periodo ancora non goduto. Le eventuali spese di traslazione e di ogni altro adempimento connesso o derivante dalla rinuncia sono a carico del concessionario. art.14 - Personale addetto PARTE III DISCIPLINA DELL'USO DEGLI SPAZI CIMITERIALI Il personale addetto al cimitero è tenuto a mantenere un comportamento decoroso e ad adottare esclusivamente il vestiario fornito dall'amministrazione. E' suo compito la vigilanza sulle opere in corso presso il cimitero comunale e la verifica dell'integrità degli strumenti e delle attrezzature comunali che dovrà allontanare o accantonare impedendo l'uso a terzi qualora ne rilevi condizioni di degrado. art.15 - Orari di visita L'amministrazione comunale stabilisce, secondo due diversi periodi, estivo ed invernale, gli orari di apertura e l'eventuale giorno di chiusura del cimitero. I visitatori sono ammessi fino a 15 minuti prima dell'orario di chiusura. In determinati periodi dell'anno tali orari potranno essere adattati ad esigenze temporanee legate a particolari ricorrenze o manifestazioni. Esigenze particolari possono dar luogo ad autorizzazioni specifiche di accesso anche al di fuori degli orari e del giorno di chiusura stabilito. Tali autorizzazioni sono rilasciate dal Responsabile del servizio cimiteriale. art.16 - Divieti L'accesso al cimitero comunale è vietato a: a. Ai minori di anni 12 non accompagnati da persone adulte; Comune di Allumiere regolamento cimiteriale Pag. 9 di 13

12 b. Alle persone vestite in modo indecoroso o in condizioni di ubriachezza; c. A tutti coloro che abbiano un comportamento non consono alle esigenze di raccoglimento e silenzio che il luogo esige; d. Agli animali; e. Ai mezzi meccanici; Nel cimitero comunale è inoltre vietato: a. Fumare ed elemosinare; b. Asportare fiori e suppellettili dalle tombe altrui; c. Depositare rifiuti al di fuori dei raccoglitori; d. Assistere alle esumazioni o estumulazioni di resti non appartenenti alla propria famiglia. PARTE IV DISCIPLINA DELLE COSTRUZIONI E DELLE MANUTENZIONI DELLE OPERE CIMITERIALI art.17 - Opere e lavori, manutenzione delle opere in concessione Tutte le opere debbono essere mantenute in modo decoroso durante l'intera durata della concessione. In mancanza di un'attenta manutenzione il Comune di Allumiere provvederà ai sensi dell'articolo 10 del presente regolamento. Le opere di nuova costruzione di sepolcri su aree date in concessione possono essere eseguite da qualsiasi impresa purché questa abbia stipulato una polizza fidejussoria a favore del Comune di Allumiere con massimale non inferiore a euro. La polizza sarà svincolata al termine dei lavori dietro parere dell'ufficio tecnico comunale. L'esecuzione di lavori di qualsiasi tipo all'interno del cimitero comunale è subordinato alla presenza del personale addetto alla custodia e devono essere eseguiti nel rispetto delle norme regolamentari e secondo le prescrizioni date nei casi specifici dagli uffici competenti. Comune di Allumiere regolamento cimiteriale Pag. 10 di 13

13 L'accesso dei mezzi d'opera e la preparazione di malte o impasti di qualsiasi tipo nell'ambito cimiteriale non è consentita a meno di condizioni particolari che dovranno essere specificatamente autorizzate dietro presentazione di cauzione o polizza fidejussoria il cui valore sarà determinato in base agli spazi necessari o ai percorsi da seguire all'interno del cimitero. In alternativa le imprese possono dotarsi, in forma continuativa, della polizza fidejussoria detta al comma 3 del presente articolo. art.18 - Autorizzazioni alle opere Tutte le opere da eseguire all'interno del cimitero comunale devono essere abilitate secondo le procedure edilizie vigenti e connesse alla fattispecie dell'intervento da eseguire. Sono esenti da procedure abilitative i seguenti interventi: a. sola tamponatura dei loculi già realizzati dall'amministrazione comunale nel rispetto dei materiali indicati dal presente regolamento; b. manutenzione ordinaria di sepolcri nei termini di validità della concessione; art.19 - ornamenti e arredi Portafiori, portafotografie ed ogni ornamento di qualsiasi sepoltura debbono essere realizzati con materiali propri e duraturi. Gli ornamenti e gli arredi debbono essere mantenuti costantemente in buono stato dal concessionario. Qualora il concessionario o i suoi discendenti non vi provvedano in modo tempestivo, il personale di custodia e gli addetti alla pulizia rimuoveranno le piante ed i fiori degradati o secchi. Le inumazioni non possono avere ornamenti né delimitazioni tracciate sul terreno che potrà essere solo parzialmente coperto con ghiaia di travertino. L'inumazione potrà essere individuata da un cippo o da una croce, in pietra o ferro o legno, infissa nel terreno e che abbia dimensioni non maggiori di: 40 centimetri di larghezza 70 centimetri di altezza 20 centimetri di profondità Comune di Allumiere regolamento cimiteriale Pag. 11 di 13

14 Sul cippo o sulla croce dovrà apporsi una targhetta con il nominativo del defunto, la sua data di nascita e di morte. I loculi sono tamponati con materiale di rifinitura lapideo avente le caratteristiche dette al presente regolamento. Gli arredi funebri non possono sporgere oltre 15 centimetri dalla faccia esterna del rivestimento e non possono essere montati sulle fasce di rivestimento laterale poste tra un loculo e l'altro. art.20 - dimensione dei sepolcri di famiglia I sepolcri di famiglia sono distinti in due fattispecie: tombe a terra e cappelle gentilizie. Le tombe a terra sono già configurate nel loro ingombro massimo ed hanno capacità massima di tre sepolture. I concessionari o loro discendenti dovranno eseguire a loro cura e spese i piani intermedi di chiusura ed il piano di copertura, utilizzando tavelloni con sovrapposto massetto armato di spessore minimo 4 centimetri. Le parti esterne ed il piano di copertura dovranno essere rivestiti con materiali lapidei secondo le indicazioni del presente regolamento senza modificare l'altezza del sepolcro o gli ingombri planimetrici che dovranno essere mantenuti uniformi gli uni con gli altri. Su ogni singola tomba è consentita la realizzazione di un monumento funebre, realizzato anch'esso utilizzando i materiali indicati, che, qualsiasi foggia abbia, dovrà essere contenuto nelle seguenti dimensioni massime: 75 centimetri di larghezza 50 centimetri di profondità 110 centimetri di altezza Le cappelle gentilizie sono date in concessione con la fondazione già realizzata. Il progetto di edificazione della cappella gentilizia dovrà essere presentato all'amministrazione comunale entro 4 mesi dalla data di stipula della concessione. Le cappelle sono dimensionate per 10 sepolture e dovranno avere le seguenti misure d'ingombro lordo: 330 centimetri di larghezza Comune di Allumiere regolamento cimiteriale Pag. 12 di 13

15 260 centimetri di profondità 475 centimetri di altezza misurata alla gronda o all'estradosso della copertura. art.21 - Materiali di rivestimento e finitura I sepolcri singoli e collettivi dovranno essere realizzati con materiali tali da conformarsi alla solennità dei luoghi ed alle caratteristiche del territorio, escludendo materiali esotici o non rintracciabili nella tradizione costruttiva e coloristica locale. Sono preferibili marmi dai toni caldi che siano evocativi del colore delle terre di Allumiere. Per le cappelle gentilizie è anche ammessa l'intonacatura. L'uso degli infissi in alluminio o ferro per le cappelle gentilizie è consentito purché sia mantenuta un'adeguata ventilazione e purché in coloriture sobrie. Comune di Allumiere regolamento cimiteriale Pag. 13 di 13

16

Allegato A alla delibera del c.c. n. 56 del 29/11/2012

Allegato A alla delibera del c.c. n. 56 del 29/11/2012 Allegato A alla delibera del c.c. n. 56 del 29/11/2012 INDICE Art. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO Art. 2 DISPOSIZIONI GENERALI Art. 3 DURATA DELLE CONCESSIONI Art. 4 MODALITÀ DI ASSEGNAZIONE Art. 5 DIRITTO

Dettagli

COMUNE DI CUASSO AL MONTE REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA

COMUNE DI CUASSO AL MONTE REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA COMUNE DI CUASSO AL MONTE Provincia di Varese REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA Approvato con delibera del Consiglio comunale n. in data 1 TITOLO I DISPOSIZIONI DI CARATTERE GENERALE Art. 1 Oggetto

Dettagli

Comune di Sinalunga (Prov. di Siena) REGOLAMENTO COMUNALE CIMITERI

Comune di Sinalunga (Prov. di Siena) REGOLAMENTO COMUNALE CIMITERI Comune di Sinalunga (Prov. di Siena) REGOLAMENTO COMUNALE CIMITERI 1 S O M M A R I O Art. Descrizione Art. Descrizione 1 2 3 CAPO I NORME GENERALI Oggetto del Regolamento Norme applicabili alle concessioni

Dettagli

COMUNE DI SANSEPOLCRO

COMUNE DI SANSEPOLCRO COMUNE DI SANSEPOLCRO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI LOCULI CIMITERIALI (Approvazione originaria Deliberazione del Consiglio Comunale n 76 del 30/05/2000) (Testo coordinato con le modifiche approvate

Dettagli

COMUNE DI PLOAGHE Provincia di Sassari

COMUNE DI PLOAGHE Provincia di Sassari CONCESSIONE LOCULI CIMITERIALI.doc - 1 - COMUNE DI PLOAGHE Provincia di Sassari REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI LOCULI CIMITERIALI 1. Approvato con deliberazione del C.C. n 36 del 17.04.2003;

Dettagli

Delibera CC 68 del 30-09-1996 Modifica ed Integrazione di alcuni articoli del Regolamento di Polizia Mortuaria

Delibera CC 68 del 30-09-1996 Modifica ed Integrazione di alcuni articoli del Regolamento di Polizia Mortuaria Delibera CC 68 del 30-09-1996 Modifica ed Integrazione di alcuni articoli del Regolamento di Polizia Mortuaria CAPO IV TRASPORTO DEI CADAVERI ART. 24 1. Il trasporto di un cadavere, di resti mortali o

Dettagli

COMUNE DI CAPALBIO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO PER LE CONCESSIONI CIMITERIALI ART. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO

COMUNE DI CAPALBIO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO PER LE CONCESSIONI CIMITERIALI ART. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO COMUNE DI CAPALBIO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO PER LE CONCESSIONI CIMITERIALI ART. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO 1. Il presente regolamento disciplina le concessioni di aree e manufatti destinati alle

Dettagli

REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA

REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA Approvato con deliberazione di C.C. n.10 del 29.02.2000 Modificato con deliberazione di C.C. n. 11 del 29.05.2012 Integrato e modificato con deliberazione di C.C. n. 9

Dettagli

COMUNE DI MONTECALVO IN FOGLIA (PU)

COMUNE DI MONTECALVO IN FOGLIA (PU) COMUNE DI MONTECALVO IN FOGLIA (PU) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DEI LOCULI CIMITERIALI CAPO I NORME GENERALI ART.1 Oggetto del regolamento 1-Il presente regolamento disciplina la concessione

Dettagli

COMUNE DI OFFLAGA ORIGINALE PROVINCIA DI BRESCIA

COMUNE DI OFFLAGA ORIGINALE PROVINCIA DI BRESCIA COMUNE DI OFFLAGA ORIGINALE PROVINCIA DI BRESCIA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Numero 3 Del 25-02-2014 Oggetto: APPROVAZIONE SECONDA MODIFICA DEL REGOLAMENTO DEI SERVIZI FUNERARI, NECROSCOPICI,

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZAZIONE DI LOCULI E TOMBE NEI CIMITERI COMUNALI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZAZIONE DI LOCULI E TOMBE NEI CIMITERI COMUNALI REGOLAMENTO PER L UTILIZZAZIONE DI LOCULI E TOMBE NEI CIMITERI COMUNALI Approvato con Delibera C.C. n 59 del 28/11/2008 modificato con Delibera C.C. n 45 del 11/09/2012 e modificato con Delibera C.C. n

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LE CONCESSIONI CIMITERIALI

REGOLAMENTO COMUNALE PER LE CONCESSIONI CIMITERIALI REGOLAMENTO COMUNALE PER LE CONCESSIONI CIMITERIALI Approvato con deliberazione del C.C. n. 18 del 08.04.2014 INDICE Art. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO Art. 2 DISPOSIZIONI GENERALI Art. 3 DURATA DELLE CONCESSIONI

Dettagli

COMUNE DI SAN MARTINO IN RI O Provincia di Reggio Emilia

COMUNE DI SAN MARTINO IN RI O Provincia di Reggio Emilia COMUNE DI SAN MARTINO IN RI O Provincia di Reggio Emilia REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA Approvato con delibera consiliare n.19 del 10.3.92 - Modificato con delibere consiliari nn.44 del 28.6.93, 77 del

Dettagli

Comune di Castiglione Tinella Provincia di Cuneo

Comune di Castiglione Tinella Provincia di Cuneo Comune di Castiglione Tinella Provincia di Cuneo REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE IN USO DEI LOCULI CIMITERIALI E DELLE CELLETTE OSSARIO. CAPO I - NORME GENERALI Art. 1 - Oggetto del regolamento.

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE CONCESSIONI CIMITERIALI

REGOLAMENTO PER LE CONCESSIONI CIMITERIALI COMUNE DI SAN PIETRO IN GUARANO (Prov. di COSENZA) IV SETTORE - SERVIZI CIMITERIALI Largo Municipio n 1 87047 San Pietro in Guarano (CS) Tel./Fax 0984.4725.24/44 E-mail: servizicimiteriali@comune.sanpietroinguarano.cs.it

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE C O M U N E D I SOMMA VESUVIANA Provincia di Napoli REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI LOCULI CIMITERIALI APPROVATO DAL CONSIGLIO COMUNALE IL 27/11/2008 CON DELIBERA N. 33 S O M M A R I O Art.

Dettagli

Comune di Monte San Vito Provincia di Ancona

Comune di Monte San Vito Provincia di Ancona REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI AREE CIMITERIALI PER LA REALIZZAZIONE DI TOMBE DI FAMIGLIA Approvato con Delibera C.C. n. del REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI AREE CIMITERIALI PER LA REALIZZAZIONE DI

Dettagli

CITTA' DI CASTROVILLARI

CITTA' DI CASTROVILLARI CITTA' DI CASTROVILLARI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI AREE PER LA COSTRUZIONE DI EDICOLE PRIVATE NEL CIMITERO DI CASTROVILLARI. Approvato con deliberazione di Consiglio comunale n.8 del 23 Marzo 2007

Dettagli

Comune di Soazza REGOLAMENTO SUL CIMITERO

Comune di Soazza REGOLAMENTO SUL CIMITERO Comune di Soazza Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO SUL CIMITERO Legge comunale sulla costruzione di abitazioni a scopo sociale Pagina 1 di 12 Indice I. GENERALITÀ... 4 SORVEGLIANZA E AMMINISTRAZIONE...

Dettagli

Comune di Sassari Deliberazione del Commissario Straordinario Assunta con i poteri del Consiglio Comunale

Comune di Sassari Deliberazione del Commissario Straordinario Assunta con i poteri del Consiglio Comunale N. del Reg. 2 Comune di Sassari Deliberazione del Commissario Straordinario Assunta con i poteri del Consiglio Comunale OGGETTO MODIFICHE AL REGOLAMENTO DEI SERVIZI CIMITERIALI E DI POLIZIA MORTUARIA -

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI SEPOLTURE E CONCESSIONI CIMITERIALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI SEPOLTURE E CONCESSIONI CIMITERIALI COMUNE DI CHIANCIANO TERME PROVINCIA DI SIENA REGOLAMENTO IN MATERIA DI SEPOLTURE E CONCESSIONI CIMITERIALI COMUNE DI CHIANCIANO TERME PROVINCIA DI SIENA APPROVAZIONE Delibera Consiglio Comunale n. 70

Dettagli

D I O S C O E D I F R E G G I O

D I O S C O E D I F R E G G I O R E G O L A M E N T O D E I C I M I T E R I C O M U N A L I D I O S C O E D I F R E G G I O MUNICIPIO DI OSCO 2 TITOLO I - ORGANIZZAZIONE Art. 1 Definizione, proprietà e amministrazione I cimiteri di Osco

Dettagli

PIANO CIMITERIALE NORMATIVA TECNICA DI ATTUAZIONE

PIANO CIMITERIALE NORMATIVA TECNICA DI ATTUAZIONE COMUNE DI PEREGO Provincia di Lecco PIANO CIMITERIALE NORMATIVA TECNICA DI ATTUAZIONE Contenuti del Piano Cimiteriale Comunale Il Piano Cimiteriale Comunale è redatto ai sensi dell art. 6 del Regolamento

Dettagli

Regolamento e tariffe del cimitero comunale

Regolamento e tariffe del cimitero comunale Comune di Mendrisio Quartiere di Arzo Regolamento e tariffe del cimitero comunale I. SORVEGLIANZA DEL CIMITERO Art. 1 Sono di competenza del Municipio la sorveglianza e la manutenzione del cimitero. Art.

Dettagli

COMUNE DI FABRO (Prov. di Terni) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI LOCULI CIMITERIALI

COMUNE DI FABRO (Prov. di Terni) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI LOCULI CIMITERIALI COMUNE DI FABRO (Prov. di Terni) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI LOCULI CIMITERIALI Approvato con deliberazione di C.C. n.75 del 17.11.2000 Modificato l art. 7 con deliberazione di C.C. n. 61

Dettagli

REGOLAMENTO SUL CIMITERO

REGOLAMENTO SUL CIMITERO Comune di Cauco Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO SUL CIMITERO Regolamento sul cimitero Pagina 1 di 12 Indice CAPITOLO 1... 4 GENERALITÀ SORVEGLIANZA E AMMINISTRAZIONE... 4 Art. 1 Base legale...4 Art. 2

Dettagli

Regolamento comunale dei cimiteri

Regolamento comunale dei cimiteri Regolamento comunale 1 TITOLO I AMMINISTRAZIONE Art. 1 Amministrazione I cimiteri di Aurigeno, Coglio, Giumaglio, Lodano, Maggia, Moghegno e Someo sono amministrati dal Municipio, riservate le competenze

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE per la concessione di aree e loculi cimiteriali

REGOLAMENTO COMUNALE per la concessione di aree e loculi cimiteriali REGOLAMENTO COMUNALE per la concessione di aree e loculi cimiteriali Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 18 del 22/05/2010 CAPO I - NORME GENERALI Art. 1 - Oggetto del regolamento. Il presente

Dettagli

LA GIUNTA COMUNALE. Visto l articolo 48 del T.U.E.L. - approvato con Decreto Legislativo in data 18.08.2000 n. 267; D E L I B E R A

LA GIUNTA COMUNALE. Visto l articolo 48 del T.U.E.L. - approvato con Decreto Legislativo in data 18.08.2000 n. 267; D E L I B E R A LA GIUNTA COMUNALE Vista la proposta di deliberazione avanzata dall'ufficio Servizi cimiteriali relativa al seguente oggetto: SERVIZI CIMITERIALI. MODIFICA SCHEMI SCRITTURE PRIVATE PER CONCESSIONI LOCULI

Dettagli

Regolamento. dei. contratti. cimiteriali

Regolamento. dei. contratti. cimiteriali COMUNE DI POIRINO Provincia di Torino Regolamento dei contratti cimiteriali Allegato A) alla Deliberazione del Consiglio comunale n. 34 in data 27.11.2002. 1 CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 - Tumulazioni

Dettagli

Comune di Castaneda REGOLAMENTO SUL CIMITERO

Comune di Castaneda REGOLAMENTO SUL CIMITERO Comune di Castaneda Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO SUL CIMITERO Regolamento sul cimitero Pagina 1 di 11 Indice I GENERALITÀ... 4 SORVEGLIANZA E AMMINISTRAZIONE... 4 Art. 1 Base legale... 4 Art. 2 Autorità

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE GESTIONE CIMITERO

REGOLAMENTO COMUNALE GESTIONE CIMITERO Comune di Sambuci Provincia di Roma REGOLAMENTO COMUNALE GESTIONE CIMITERO S O M M A R I O Cat. IV - N. 854300.a Grafiche E. GASPARI Morciano di R. Art. DESCRIZIONE Art. DESCRIZIONE 1 2 3 4 5 CAPO I -

Dettagli

REGOLAMENTO SUL CIMITERO

REGOLAMENTO SUL CIMITERO Comune di Braggio Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO SUL CIMITERO Regolamento sul cimitero Pagina 1 di 12 Indice CAPITOLO 1... 4 GENERALITÀ... 4 SORVEGLIANZA E AMMINISTRAZIONE... 4 Art. 1 Base legale...

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI LOCULI CIMITERIALI

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI LOCULI CIMITERIALI REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI LOCULI CIMITERIALI Adottato con Delibera di Consiglio Comunale N 60 del 30 luglio 2008 Articolo 1 Oggetto del Regolamento Il presente Regolamento disciplina i

Dettagli

Regolamento del Cimitero comunale

Regolamento del Cimitero comunale Regolamento del Cimitero comunale Indice Titolo I Amministrazione e sorveglianza 1 Art. 1 Generalità 1 Art. 2 Suddivisione 1 Art. 3 Pianta del Cimitero 1 Art. 4 Custodeaffossatore 1 Titolo II Inumazioni

Dettagli

38 CON DELIBERAZINE CONSILIARE N. 37/08.07.2009 SONO STATE APPROVATE LE SEGUENTI MODIFICHE AL REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA, APPROVATO CON DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N. 100 IN DATA

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE Comune di BUCINE Provincia di Arezzo REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI LOCULI CIMITERIALI S O M M A R I O Art. DESCRIZIONE Art. DESCRIZIONE 1 2 3 4 5 6 CAPO I - NORME GENERALI Oggetto del regolamento

Dettagli

Allegato. Comune di Campogalliano

Allegato. Comune di Campogalliano Allegato Comune di Campogalliano REGOLAMENTO COMUNALE RELATIVO ALLA CREMAZIONE, AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI. Approvato con delibera di C.

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE CONCESSIONI DI AREE PER TOMBE DI FAMIGLIA

REGOLAMENTO PER LE CONCESSIONI DI AREE PER TOMBE DI FAMIGLIA COMUNE DI BUDDUSO Provincia di Olbia Tempio REGOLAMENTO PER LE CONCESSIONI DI AREE PER TOMBE DI FAMIGLIA nuovo cimitero Gesù Risorto TESTO COORDINATO - approvato con Deliberazione Consiliare n. 6 del 31.01.2013;

Dettagli

Regolamento comunale Cimitero

Regolamento comunale Cimitero C o m u n e di Canobbio Regolamento comunale Cimitero Regolamento comunale Cimitero Pagina di Regolamento Comunale Cimitero Indice Capitolo I Principi Generali Scopo Beni comunali Autorità competente 4

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CIMITERO COMUNALE DI MONTE CARASSO EDIZIONE 09.92 REG.CIM

REGOLAMENTO DEL CIMITERO COMUNALE DI MONTE CARASSO EDIZIONE 09.92 REG.CIM REGOLAMENTO DEL CIMITERO COMUNALE DI MONTE CARASSO EDIZIONE 09.92 REG.CIM IL CONSIGLIO COMUNALE DI MONTE CARASSO visti gli art. 12, 35 e 157 LOC d e c r e t a: CAPITOLO I Amministrazione Art. 1 Proprietà

Dettagli

PIANO REGOLATORE CIMITERIALE

PIANO REGOLATORE CIMITERIALE IL TECNICO ESTENSORE IL SINDACO IL SEGRETARIO COMUNALE IN ALLEGATO ALLA DELIBERA N DEL PIANO REGOLATORE CIMITERIALE Comune di GENIVOLTA Provincia di Cremona Allegato n. : B Titolo : 1 NORME TECNICHE DI

Dettagli

COMUNE DI SPILIMBERGO (Provincia di Pordenone)

COMUNE DI SPILIMBERGO (Provincia di Pordenone) COMUNE DI SPILIMBERGO (Provincia di Pordenone) * * * * * REGOLAMENTO IN MATERIA DI CREMAZIONE, DISPERSIONE E CONSERVAZIONE DELLE CENERI * * * * * ART. 1 AUTORIZZAZIONE ALLA CREMAZIONE DI CADAVERI, DI RESTI

Dettagli

CITTÀ DI MORBEGNO Provincia di Sondrio

CITTÀ DI MORBEGNO Provincia di Sondrio CITTÀ DI MORBEGNO Provincia di Sondrio Deliberazione numero: 39 In data: 06/03/2014 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE VARIAZIONI ALLE TARIFFE CIMITERIALI L'anno duemilaquattordici

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CIMITERO DEL COMUNE DI GRANCIA ==========================

REGOLAMENTO DEL CIMITERO DEL COMUNE DI GRANCIA ========================== REGOLAMENTO DEL CIMITERO DEL COMUNE DI GRANCIA ========================== INDICE 1. Amministrazione e sorveglianza 2. Suddivisione e utilizzazione dell area del cimitero 3. Disposizioni per il campo comune

Dettagli

CITTA DI CALATAFIMI SEGESTA

CITTA DI CALATAFIMI SEGESTA TESTO EMENDATO CITTA DI CALATAFIMI SEGESTA (Lìbero Consorzio di Trapani) REGOLAMENTO COMUNALE PER I SERVIZI CIMITERIALI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 12=_ del MM/ZO^Ì^ Art. 1 DEFINIZIONE

Dettagli

COMUNE DI CADELBOSCO DI SOPRA PROVINCIA DI REGGIO NELL EMILIA

COMUNE DI CADELBOSCO DI SOPRA PROVINCIA DI REGGIO NELL EMILIA COPIA COMUNE DI CADELBOSCO DI SOPRA PROVINCIA DI REGGIO NELL EMILIA DELIBERAZIONE N. 30 DEL 16/04/2009 ESTRATTO DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Oggetto: DETERMINAZIONE DELLE TARIFFE CIMITERIALI,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE CONCESSIONI DI AREE PER TOMBE DI FAMIGLIA

REGOLAMENTO PER LE CONCESSIONI DI AREE PER TOMBE DI FAMIGLIA COMUNE DI SERRA DE' CONTI Provincia di Ancona REGOLAMENTO PER LE CONCESSIONI DI AREE PER TOMBE DI FAMIGLIA TESTO COORDINATO - approvato con Deliberazione consiliare n. 33 del 31/05/2007; - modificato con

Dettagli

REGOLAMENTO SUL CIMITERO

REGOLAMENTO SUL CIMITERO Comune di Selma Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO SUL CIMITERO Regolamento sul cimitero Pagina 1 di 12 Indice I. GENERALITÀ...4 II. SORVEGLIANZA E AMMINISTRAZIONE...4 Art. 1 Base legale...4 Art. 2 Autorità

Dettagli

COMUNE DI PISOGNE PROVINCIA DI BRESCIA. Verbale di deliberazione del. Consiglio Comunale. n. 9

COMUNE DI PISOGNE PROVINCIA DI BRESCIA. Verbale di deliberazione del. Consiglio Comunale. n. 9 COMUNE DI PISOGNE PROVINCIA DI BRESCIA Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale n. 9 OGGETTO: MODIFICA AL REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA APPROVATO CON DELIBERAZIONE CC N.14 DEL 15/5/2008

Dettagli

Comune di Torre de Negri

Comune di Torre de Negri Comune di Torre de Negri G.C. 5 13/02/2012 PROVINCIA DI PAVIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Incarico a Ditta esterna per esumazioni/inumazioni, tumulazioni/ estumulazioni e servizi connessi.

Dettagli

REGOLAMENTO SUL CIMITERO

REGOLAMENTO SUL CIMITERO Comune di Arvigo Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO SUL CIMITERO Regolamento sul cimitero Pagina 1 di 11 Indice CAPITOLO 1... 4 GENERALITÀ... 4 SORVEGLIANZA E AMMINISTRAZIONE... 4 Art. 1 Base legale... 4

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CIMITERO DI NOVAGGIO

REGOLAMENTO DEL CIMITERO DI NOVAGGIO REGOLAMENTO DEL CIMITERO DI NOVAGGIO SORVEGLIANZA DEL CIMITERO Art. 1 Sono di competenza del Municipio la sorveglianza e la manutenzione del Cimitero. Art. 2 Il Municipio, a tale scopo, nomina la Commissione

Dettagli

C O M U N E DI CREMENAGA PROVINCIA DI VARESE

C O M U N E DI CREMENAGA PROVINCIA DI VARESE 1 Disciplina generale per la concessione di aree e loculi cimiteriali C O M U N E DI CREMENAGA PROVINCIA DI VARESE DISCIPLINA GENERALE PER LA CONCESSIONE DI AREE E LOCULI CIMITERIALI APPROVATO CON DELIBERAZIONE

Dettagli

COMUNE DI AVEGNO GORDEVIO

COMUNE DI AVEGNO GORDEVIO COMUNE DI AVEGNO GORDEVIO REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA Il presente Regolamento è stato approvato dal Municipio nella seduta del 22 settembre 2009 con ris. 697/09. Il presente Regolamento è

Dettagli

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO REGOLAMENTO COMUNALE RELATIVO ALLA CREMAZIONE, AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI. Approvato con deliberazione del

Dettagli

Regolamento del cimitero del Comune di Lumino

Regolamento del cimitero del Comune di Lumino Regolamento del cimitero del Comune di Lumino Comune di Lumino Regolamento del cimitero del Comune di Lumino 2 CAPITOLO I: Organizzazione del cimitero Art. 1 Autorità competente Art. 2 Registrazione Art.

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE CIMITERO (del 2 giugno l997)

REGOLAMENTO COMUNALE CIMITERO (del 2 giugno l997) REGOLAMENTO COMUNALE CIMITERO (del 2 giugno l997) TITOLO I Principi generali Scopo Art.1 Il presente regolamento disciplina l utilizzazione degli spazi di proprietà del Comune adibiti all inumazione dei

Dettagli

COMUNE DI MOLITERNO PROVINCIA DI POTENZA

COMUNE DI MOLITERNO PROVINCIA DI POTENZA COMUNE DI MOLITERNO PROVINCIA DI POTENZA Piazza V.Veneto,1-85047 Moliterno (PZ) Tel. 0975/668511 - Fax 0975/668537 sito WEB: http://www.comune.moliterno.pz.it REGOLAMENTO CIMITERIALE (ai sensi del D.P.R.

Dettagli

Capitolo I. Definizione - gestione

Capitolo I. Definizione - gestione Capitolo I Definizione - gestione Art. 1 Definizione Il cimitero del Comune di Riva San Vitale sorge sul mappale 1766 RFD di proprietà comunale. E luogo destinato ad ospitare salme, ceneri o resti di salme

Dettagli

REGOLAMENTO per l affidamento familiare delle ceneri delle salme e dei resti mortali. Indice

REGOLAMENTO per l affidamento familiare delle ceneri delle salme e dei resti mortali. Indice REGOLAMENTO per l affidamento familiare delle ceneri delle salme e dei resti mortali Art. 1 Ambito di applicazione Indice Art. 2 La cremazione di salme e resti mortali e ossei Art. 3 La cremazione disposta

Dettagli

COMUNE DI MEZZOLOMBARDO IL LAVORO S.C.S. onlus IL SEGRETARIO GENERALE IL PRESIDENTE E LEG. RAPPRESENTANTE

COMUNE DI MEZZOLOMBARDO IL LAVORO S.C.S. onlus IL SEGRETARIO GENERALE IL PRESIDENTE E LEG. RAPPRESENTANTE Esente dall'imposta di bollo ai sensi dell'art. 27 bis del D.P.R.26.10.1972 n. 642 (Onlus). Rep. n. atti privati CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DEI SERVIZI CIMITERIALI CIMITERO COMUNALE DI MEZZOLOMBARDO

Dettagli

Regolamento del cimitero comunale

Regolamento del cimitero comunale Comune di Mendrisio Quartiere di Rancate Regolamento del cimitero comunale I. DISPOSIZIONI GENERALI Ubicazione, definizione Art. 1 Il cimitero di Rancate, di proprietà comunale, è situato sul mappale 414

Dettagli

COMUNE DI CAPO D ORLANDO

COMUNE DI CAPO D ORLANDO COMUNE DI CAPO D ORLANDO REGOLAMENTO DI EDILIZIA CIMITERIALE Approvato con delibera C.C. n. 28 del 30/07/2007 Art. 1 Premesse Il Comune di Capo D Orlando di recente ha provveduto a realizzare le opere

Dettagli

COMUNE DI ALTO MALCANTONE REGOLAMENTO DEI CIMITERI

COMUNE DI ALTO MALCANTONE REGOLAMENTO DEI CIMITERI COMUNE DI ALTO MALCANTONE REGOLAMENTO DEI CIMITERI del 0 ottobre 009 INDICE TITOLO I Disposizioni generali Art. Scopo, proprietà, ubicazioni Art. Autorità competente Art. Competenza Art. 4 Registro delle

Dettagli

REGOLAMENTO. Comune di Follonica. per la concessione dei sepolcri del Cimitero Comunale. Delibera del Consiglio Comunale n. 52 del 28 giugno 2005

REGOLAMENTO. Comune di Follonica. per la concessione dei sepolcri del Cimitero Comunale. Delibera del Consiglio Comunale n. 52 del 28 giugno 2005 Comune di Follonica per la concessione dei sepolcri del Cimitero Comunale Delibera del Consiglio Comunale n. 52 del 28 giugno 2005 REGOLAMENTO SOMMARIO SOMMARIO Articolo 1 Oggetto dell attività 1 Articolo

Dettagli

COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO. COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 84 del 22/12/2011

COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO. COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 84 del 22/12/2011 COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 84 del 22/12/2011 ================================================================= OGGETTO: DETERMINAZIONE TARIFFE

Dettagli

Comune di Prazzo Provincia di Cuneo. Regolamento comunale di polizia mortuaria

Comune di Prazzo Provincia di Cuneo. Regolamento comunale di polizia mortuaria Comune di Prazzo Provincia di Cuneo Regolamento comunale di polizia mortuaria Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 15 del 31/05/2012 1 Il presente Regolamento di polizia mortuaria sostituisce

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE Servizi cimiteriali REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DEL SERVIZIO DI TRASPORTO FUNEBRE Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale nr. 18 del 28 maggio 2005 modificato ed integrato con deliberazione

Dettagli

Comune di Sassari Deliberazione della Giunta

Comune di Sassari Deliberazione della Giunta N. del Reg. 13 Comune di Sassari Deliberazione della Giunta OGGETTO DETERMINAZIONE TARIFFE PER ONERI CIMITERIALI PER L'ANNO 2012 L anno duemiladodici addì diciotto mese di gennaio in questo comune, nella

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI CIMITERIALI

CARTA DEI SERVIZI CIMITERIALI CONSORZIO INTERCOMUNALE PRIULA Comune di Quinto di Treviso CARTA DEI SERVIZI CIMITERIALI La Carta dei servizi è lo strumento che permette agli utenti il controllo sull erogazione dei servizi anche in termini

Dettagli

REGOLAMENTO SUL CIMITERO

REGOLAMENTO SUL CIMITERO Comune di Roveredo Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO SUL CIMITERO Regolamento sul cimitero Pagina 1 di 12 Indice I. GENERALITÀ... 4 SORVEGLIANZA E AMMINISTRAZIONE... 4 Art. 1 Base legale... 4 Art. 2 Autorità

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE. Oggetto e finalità

REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE. Oggetto e finalità REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE Oggetto e finalità Il presente regolamento disciplina la cremazione, l affidamento, la conservazione e la dispersione delle ceneri derivanti dalla cremazione

Dettagli

Comune di Caraglio Regolamento comunale di polizia mortuaria Il Presente regolamento di polizia mortuaria sostituisce integralmente il precedente

Comune di Caraglio Regolamento comunale di polizia mortuaria Il Presente regolamento di polizia mortuaria sostituisce integralmente il precedente Comune di Caraglio Regolamento comunale di polizia mortuaria Il Presente regolamento di polizia mortuaria sostituisce integralmente il precedente regolamento approvato con delibera del Consiglio Comunale

Dettagli

INDICE. M U N I C I P I O di G O R D O L A. Capitolo 1 Organizzazione Art. 1 - Amministrazione sorveglianza e manutenzione

INDICE. M U N I C I P I O di G O R D O L A. Capitolo 1 Organizzazione Art. 1 - Amministrazione sorveglianza e manutenzione INDICE Capitolo 1 Organizzazione Art. 1 - Amministrazione sorveglianza e manutenzione Capitolo 2 Suddivisione e utilizzazione dell area del cimitero Art. 2 - Suddivisione Capitolo 3 Inumazioni Art. 3 -

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AFFARI GENERALI RENDE NOTO. Consiglio Comunale n. 36 del 29.12.2010;

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AFFARI GENERALI RENDE NOTO. Consiglio Comunale n. 36 del 29.12.2010; COMUNE DI PREDORE - P R O V I N C I A D I B E R G A M O - BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI UNA CAPPELLA GENTILIZIA PRESSO IL CIMITERO DI PREDORE IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AFFARI GENERALI VISTO il

Dettagli

Tariffe relative ai servizi cimiteriali a domanda individuale.

Tariffe relative ai servizi cimiteriali a domanda individuale. Comune di Bracciano Tariffe relative ai servizi cimiteriali a domanda individuale. Tariffe relative ai diritti sui servizi a domanda individuale e sulle operazioni da effettuare nei cimiteri comunali;

Dettagli

CRITERI DI ASSEGNAZIONE

CRITERI DI ASSEGNAZIONE Allegato 2) CRITERI DI ASSEGNAZIONE Art. 1 - Oggetto Oggetto dell'assegnazione di cui al presente bando sono nr. 24 tombe di famiglia, ricavate all'interno della Galleria nr. 8 del Cimitero II del Capoluogo

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE CONCESSIONI CIMITERIALI

REGOLAMENTO PER LE CONCESSIONI CIMITERIALI REGOLAMENTO PER LE CONCESSIONI CIMITERIALI T E S T O C O O R D I N A T O Modifiche del Regolamento approvate con atto del C.C. nr. 47 del 29.06.1998 - Ravvisato legittimo dal CO.RE.CO. nella seduta del

Dettagli

Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale

Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale ORIGINALE COMUNE DI ERACLEA Provincia di Venezia Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale Prot. N. DELIBERAZIONE N. 22 DEL 27/09/2006 OGGETTO: APPROVAZIONE MODIFICHE - INTEGRAZIONE AL REGOLAMENTO

Dettagli

Comune di Castelnovo ne Monti

Comune di Castelnovo ne Monti Comune di Castelnovo ne Monti REGOLAMENTO IN MATERIA DI CREMAZIONE, DISPERSIONE E CONSERVAZIONE DELLE CENERI (Delib. C.C. n. 91 del 30/11/2007) ART. 1 - AUTORIZZAZIONE ALLA CREMAZIONE DI CADAVERI, DI RESTI

Dettagli

Allegato 2 Schema di regolamento comunale in materia di cremazione Art. 1 (Autorizzazione alla cremazione) 1. La cremazione di cadavere deve essere

Allegato 2 Schema di regolamento comunale in materia di cremazione Art. 1 (Autorizzazione alla cremazione) 1. La cremazione di cadavere deve essere Allegato 2 Schema di regolamento comunale in materia di cremazione Art. 1 (Autorizzazione alla cremazione) 1. La cremazione di cadavere deve essere autorizzata dal Comune (2) ove è avvenuto il decesso,

Dettagli

COMUNE DI AIRASCA. Provincia di Torino REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE, DISPERSIONE, CONSERVAZIONE E AFFIDAMENTO DELLE CENERI

COMUNE DI AIRASCA. Provincia di Torino REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE, DISPERSIONE, CONSERVAZIONE E AFFIDAMENTO DELLE CENERI COMUNE DI AIRASCA Provincia di Torino REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE, DISPERSIONE, CONSERVAZIONE E AFFIDAMENTO DELLE CENERI Adottato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 49 del 28/11/2008

Dettagli

REGOLAMENTO CIMITERI E FUNERALI DEL COMUNE DI ARBEDO-CASTIONE

REGOLAMENTO CIMITERI E FUNERALI DEL COMUNE DI ARBEDO-CASTIONE REGOLAMENTO CIMITERI E FUNERALI DEL COMUNE DI ARBEDO-CASTIONE I. AMMINISTRAZIONE E SORVEGLIANZA Articolo 1 Autorità competente I cimiteri di Arbedo e Castione sono amministrati dal Municipio. Articolo

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE C O M U N E DI G E N O L A Provincia di Cuneo REGIONE PIEMONTE (Legge Regionale 31 ottobre 2007, n. 20) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI S O

Dettagli

CITTA DI SAN MAURO TORINESE REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI AREE PER SEPOLTURE PRIVATE. Art. 1

CITTA DI SAN MAURO TORINESE REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI AREE PER SEPOLTURE PRIVATE. Art. 1 CITTA DI SAN MAURO TORINESE REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI AREE PER SEPOLTURE PRIVATE Art. 1 La concessione di aree per sepolture private è data in ogni tempo, secondo la disponibilità, previo

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA SEDUTA: PUBBLICA

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA SEDUTA: PUBBLICA Comune di Morciano di Romagna Provincia di Rimini DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA SEDUTA: PUBBLICA NON PUBBLICA N. 164 IN DATA 23/12/2008 O G G E T T O APPROVAZIONE NUOVE TARIFFE DEI SERVIZI

Dettagli

COMUNE DI CADEMARIO REGOLAMENTO DEL CIMITERO COMUNALE. Centro inf.: REG/REGCIM-WP Edizione 23.08.2010 - PAGINA 1

COMUNE DI CADEMARIO REGOLAMENTO DEL CIMITERO COMUNALE. Centro inf.: REG/REGCIM-WP Edizione 23.08.2010 - PAGINA 1 COMUNE DI CADEMARIO REGOLAMENTO DEL CIMITERO COMUNALE Centro inf.: REG/REGCIM-WP Edizione 23.08.2010 - PAGINA 1 I N D I C E CAPITOLO I pagina Definizione e amministrazione Art. 1 - Definizione 5 Art. 2

Dettagli

COMUNE DI TERRASSA PADOVANA Provincia di Padova

COMUNE DI TERRASSA PADOVANA Provincia di Padova COMUNE DI TERRASSA PADOVANA Provincia di Padova VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE - N. 7 /2012 OGGETTO: CIMITERI - INDIRIZZI ART. 4 DEL D. LGS. N. 165 DEL 2001. DETERMINAZIONE TARIFFE SPECIALI.

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE Comune di MOMBELLO MONFERRATO Provincia di ALESSANDRIA REGIONE PIEMONTE (Legge Regionale 31 ottobre 2007, n. 20) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI

Dettagli

COMUNE DI GAETA Provincia di Latina DELIBERAZIONE DI GIUNTA

COMUNE DI GAETA Provincia di Latina DELIBERAZIONE DI GIUNTA COPIA COMUNE DI GAETA Provincia di Latina DELIBERAZIONE DI GIUNTA N 38 dell 08/02/2013 Tariffe Servizi Cimiteriali anno 2013. OGGETTO L anno duemiladodici, addì 08 del mese di febbraio in Gaeta e nella

Dettagli

COMUNE DI TICENGO. P r o v i n c i a d i C r e m o n a. Copia VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI TICENGO. P r o v i n c i a d i C r e m o n a. Copia VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N.14 COMUNE DI TICENGO P r o v i n c i a d i C r e m o n a Adunanza del 16/04/2015 Codice ente: 10807 7 Ticengo Copia VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: TARIFFE CIMITERIALI

Dettagli

COMUNE DI MARANO SUL PANARO PROVINCIA DI MODENA

COMUNE DI MARANO SUL PANARO PROVINCIA DI MODENA REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE, AFFIDAMENTO CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI. APPROVATO CON DELIBERA DI C.C. N. 49 DEL 30.10.2008 Art: 1 Oggetto del Regolamento Il presente Regolamento

Dettagli

COMUNE DI RIPARBELLA

COMUNE DI RIPARBELLA COMUNE DI RIPARBELLA Provincia di Pisa VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE seduta del 2 novembre 2013 Verbale n. 22 OGGETTO : Gestione del Cimitero aggiornamento tariffe per sepolture. COPIA

Dettagli

COMUNE DI VALFLORIANA REGOLAMENTO COMUNALE CIMITERIALE

COMUNE DI VALFLORIANA REGOLAMENTO COMUNALE CIMITERIALE COMUNE DI VALFLORIANA PROVINCIA DI TRENTO REGOLAMENTO COMUNALE CIMITERIALE Approvato con deliberazione consiliare nr. 20 dd. 22.09.2005, integrato con la deliberazione consiliare nr. 3 dd. 08.02.2010 e

Dettagli

COMUNE DI ARGENTA REGOLAMENTO IN MATERIA DI CREMAZIONE, DISPERSIONE E CONSERVAZIONE DELLE CENERI. Approvato con delibera C.C.n.34 del 31.05.

COMUNE DI ARGENTA REGOLAMENTO IN MATERIA DI CREMAZIONE, DISPERSIONE E CONSERVAZIONE DELLE CENERI. Approvato con delibera C.C.n.34 del 31.05. COMUNE DI ARGENTA REGOLAMENTO IN MATERIA DI CREMAZIONE, DISPERSIONE E CONSERVAZIONE DELLE CENERI. Approvato con delibera C.C.n.34 del 31.05.2006 Ripubblicato all'albo pretorio per 15 gg. Consecutivi dal

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA (Provincia di Grosseto) COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA (Provincia di Grosseto) VERBALE delle DELIBERAZIONI della GIUNTA COMUNALE (DELIBERAZIONE N 34 del 13/02/2014) OGGETTO: TARIFFE LOCULI E AREE CIMITERIALI, LAMPADE VOTIVE,

Dettagli