DELIBERA N. 88 del 24 marzo 2015 Automobile Club Verona Richiesta di patrocinio e contributo per l iniziativa dal titolo Aspettando la Mille Miglia

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DELIBERA N. 88 del 24 marzo 2015 Automobile Club Verona Richiesta di patrocinio e contributo per l iniziativa dal titolo Aspettando la Mille Miglia"

Transcript

1 DELIBERA N. 88 del 24 marzo 2015 Automobile Club Verona Richiesta di patrocinio e contributo per l iniziativa dal titolo Aspettando la Mille Miglia (8-9 maggio 2015). La Giunta, - vista la richiesta di contributo e patrocinio presentata in data 05/03/2015, prot. n. 7350, dall Automobile Club Verona, avente ad oggetto la realizzazione dell iniziativa dal titolo Aspettando la Mille Miglia, in programma a Verona, Piazza Brà, nei giorni 8 e 9 maggio 2015; - preso atto che l iniziativa è nata nel 2008 con l intento di creare una serata evento in occasione del passaggio della carovana composta da modelli d auto d epoca partecipanti alla rievocazione della storica Mille Miglia, allestendo un apposita area VIP con affaccio su Piazza Brà per permettere agli ospiti di ammirare da vicino le gloriose vetture; - considerato che il soggetto proponente individua, quale beneficiario dell eventuale contributo camerale, ACI GEST s.r.l., società interamente partecipata dall Automobile Club Verona, in quanto organismo delegato all organizzazione materiale della manifestazione; - preso atto che, per l anno 2015, causa la concomitanza con l evento Expo, la città di Verona non sarà annoverata tra le tappe della gloriosa carovana della rievocazione storica della Mille Miglia che partirà da Brescia il 14/05/2015; - preso atto, altresì, che la manifestazione Aspettando la Mille Miglia si svilupperà nell arco di due giornate: 1) il giorno 8 maggio 2015, un centinaio di vetture iscritte alla celebre gara attraverseranno le principali strade e piazze della città con arrivo in Brà e sfileranno su un palco appositamente allestito; 2) il giorno 9 maggio 2015, si terrà una gara di regolarità storica che attraverserà diverse località della provincia per poi arrivare all interno della Fiera di Verona; - preso atto che dalla scheda di valutazione allegata alla richiesta di contributo e patrocinio risulta che l iniziativa: ha rilievo a livello mondiale; è inserita in due delle quattro aree prioritarie d intervento della Camera di Commercio e, specificatamente, nell area denominata miglioramento produttività delle aziende e nell area denominata commercializzazione all interno e all estero ; risulta inserita in un programma di sviluppo pluriennale;

2 prevede la collaborazione con il Comune di Verona; è aperta alla generalità dei soggetti interessati, quali commercianti, concessionari auto, produttori enogastronomici; potrà presentare delle buone ricadute economiche sul territorio; verrà pubblicizzata sui media locali (TeleArena, L Arena) e sui media nazionali (quotidiani, riviste sportive); - considerato che la manifestazione in oggetto ha già fruito di precedenti agevolazioni camerali (nel 2013 è stato assegnato un contributo di 8.000,00 con provvedimento n. 105 del 15/04/2013 e nel 2014 è stato assegnato un contributo di 5.000,00 con provvedimento n. 76 del 14/03/2014); - visto il piano finanziario dell iniziativa, dal quale risultano spese complessive pari a ,00 IVA esclusa, a fronte di entrate preventivate pari ad 6.000,00 con un disavanzo quindi di ,00; - considerato, tuttavia, che le spese ammissibili ai sensi del Regolamento camerale relativo ai criteri e alle modalità per la concessione di contributi, sovvenzioni, sussidi ed ausili finanziari e per l'attribuzione di vantaggi economici in conformità dell'art.12 della legge 7 agosto 1990, n. 241, risultano pari a ,00 IVA esclusa; - vista la richiesta di contributo formulata dal proponente e quantificata in ,00; - tenuto conto che l iniziativa valorizzerà l immagine di Verona e provincia e potrà, altresì, incrementare le attività economiche del territorio stante la presenza di visitatori e turisti attirati dall evento; - ritenuta la proposta in linea con le finalità di promozione del territorio perseguite dall Ente camerale; - tenuto conto che ACI GEST s.r.l. risulta essere il braccio operativo di un ente pubblico non economico e che, pertanto, non necessita l'applicazione della normativa comunitaria laddove richiede l'adozione di procedure trasparenti e non discriminatorie nella concessione degli aiuti pubblici; - visti i pareri, acquisiti agli atti, espressi sulla proposta di deliberazione ai sensi dell art. 33, comma 3, del vigente Regolamento sull organizzazione degli uffici e dei servizi, nello specifico: il parere favorevole di merito e fattibilità del Responsabile Ufficio Servizi Finanziari - Contributi e del Dirigente dell Area Affari Economici; il parere finanziario contabile favorevole del Responsabile del Servizio Ragioneria;

3 il parere favorevole del Segretario Generale, in ordine alla conformità del provvedimento alle disposizioni normative, statutarie e regolamentari vigenti; - visto il Regolamento camerale relativo ai criteri e alle modalità per la concessione di contributi, sovvenzioni, sussidi ed ausili finanziari e per l'attribuzione di vantaggi economici in conformità dell'art.12 della legge 7 agosto 1990, n. 241, approvato dal Consiglio Camerale con provvedimento n. 9 del 5 febbraio 1999 e modificato dal Consiglio con provvedimento n. 2 del 6 marzo 2015; - visti gli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell Unione europea; - visto il Regolamento (UE) N. 1407/2013 della Commissione del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell Unione europea agli aiuti de minimis, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale dell Unione europea in data ; - ritenuto di dover sottoporre la presente richiesta di contributo alla dichiarazione de minimis di cui al menzionato Regolamento N. 1407/2013; - vista la deliberazione del consiglio camerale n. 15 del 18/12/2014, di approvazione del preventivo annuale 2015; - visto l art. 13, comma 1, del D.P.R. 254/2005, con il quale si affida la gestione del budget direzionale ai dirigenti, nell ambito delle competenze previste dal regolamento interno sull organizzazione degli uffici e dei servizi; - visto l art. 13, comma 2, del D.P.R. 254/2005, che prevede che l effettivo utilizzo del budget direzionale sia disposto con provvedimento dirigenziale; - vista la propria deliberazione n. 337 del 18/12/2014, di approvazione del budget direzionale 2015; - visto l art. 13, comma 3, del D.P.R. 254/2005, che prevede, in riferimento agli interventi economici di promozione non espressamente definiti in sede di relazione al preventivo, che l utilizzo del budget direzionale sia disposto dal dirigente, previa autorizzazione della Giunta; - visto il Regolamento della Giunta Camerale approvato con propria deliberazione n. 127 del 3 maggio 2012; - visto lo Statuto camerale approvato con deliberazione di Consiglio n. 24 del 5 dicembre 2011; - visto l art. 26, comma 3, del d.lgs. 14 marzo 2013, n. 33, il quale stabilisce che per le concessioni di vantaggi economici ex art. 12 Legge 7 agosto 1990, n. 241, la pubblicazione dei dati ad esse relativi costituisce condizione legale di efficacia del titolo legittimante delle

4 concessioni ed attribuzioni di importo complessivo superiore a mille euro nel corso dell anno solare; - considerato che l erogazione dei contributi camerali è subordinata al rispetto delle disposizioni di cui all articolo 4, comma 6, del D.L. 95 del 6 luglio 2012 ( Disposizioni urgenti per la revisione della spesa pubblica con invarianza dei servizi ai cittadini ), convertito nella legge n. 135 del 7 agosto 2012; - visto il D. Lgs. 30 marzo 2001 n. 165 e successive modificazioni e integrazioni; - vista la legge 29 dicembre 1993 n. 580 successive modificazioni e integrazioni; - a voti unanimi, espressi ed accertati nei modi di legge, DELIBERA a) di concedere, per le motivazioni enunciate nelle premesse, ad ACI GEST s.r.l., con socio unico l Automobile Club Verona, il patrocinio dell Ente camerale ed un contributo nel limite massimo del 50% delle spese ammissibili e comunque non superiore a 6.950,00 per l organizzazione dell iniziativa dal titolo Aspettando la Mille Miglia, in programma a Verona, Piazza Brà, nei giorni 8 e 9 maggio 2015; b) di autorizzare il pagamento del contributo di cui al punto a) esclusivamente dopo la presentazione, da parte del beneficiario ed entro 90 giorni dalla conclusione dell iniziativa, della seguente documentazione conformemente a quanto disposto dal Regolamento camerale per la concessione di contributi in conformità dell art. 12 della legge 7 agosto 1990, n. 241: a) relazione sullo svolgimento dell iniziativa b) rendiconto analitico delle entrate realizzate o previste e delle spese sostenute c) dichiarazione sostitutiva di atto notorio in cui siano elencate le fatture e gli altri documenti di spesa con tutti i dati per la loro individuazione con allegate le fotocopie degli atti suddetti; c) di subordinare l erogazione del suddetto contributo all opportuna pubblicizzazione, da parte del beneficiario dello stesso, sia del logo che dell intervento finanziario della Camera di Commercio; d) di subordinare, inoltre, l erogazione del contributo di cui al punto a) alla verifica del rispetto delle disposizioni contenute nell articolo 4, comma 6, del D.L. 95 del 6 luglio 2012 convertito nella legge n. 135 del 7 agosto 2012; e) di sottoporre il contributo concesso con la presente deliberazione alla regola del "de minimis ; f) di subordinare l'erogazione del contributo di cui al punto a) alla presentazione, da parte del beneficiario e/o delle imprese che indirettamente fruiranno dell aiuto camerale, della

5 dichiarazione sostitutiva relativa alla regola del "de minimis", attestante il rispetto del limite di ,00 di aiuti pubblici percepiti dal beneficiario stesso nel corso dei tre esercizi precedenti, comprensivi anche del presente contributo; g) di dare atto che l onere di cui al punto a) graverà sulla voce Interventi economici della Funzione D Studio, formazione, informazione e promozione economica Obiettivo B Interventi per la commercializzazione del preventivo annuale 2015; h) di autorizzare, pertanto, il dirigente responsabile del CDR 4 area Affari economici ad utilizzare la somma di cui al punto a), nel conto , centro di costo BA02, prodotto del budget direzionale 2015; i) di subordinare, altresì, l efficacia della presente deliberazione alla pubblicazione, dei dati relativi alla concessione di cui al punto a), ai sensi di quanto stabilito dall art. 26, comma 3, del D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33. Il Presidente (Dott. Giuseppe Riello) Il Segretario Generale (Dott. Cesare Veneri)

DELIBERAZIONE DI GIUNTA N. 39 DEL 12/03/2013

DELIBERAZIONE DI GIUNTA N. 39 DEL 12/03/2013 DELIBERAZIONE DI GIUNTA N. 39 DEL 12/03/2013 OGGETTO: COMUNE DI LECCE. INIZIATIVA DENOMINATA: "INTERNATIONAL WORKSHOP EUROPEAN OPPORTUNITIES LOOKING AT OUR TERRITORY: LECCE SMART COMMUNITY- RICHIESTA DI

Dettagli

DELIBERA N. 13 del 16 gennaio 2015 VeronaMercato SpA Richiesta di contributo per la realizzazione dell iniziativa Fruit Logistica 2015 (04 06

DELIBERA N. 13 del 16 gennaio 2015 VeronaMercato SpA Richiesta di contributo per la realizzazione dell iniziativa Fruit Logistica 2015 (04 06 DELIBERA N. 13 del 16 gennaio 2015 VeronaMercato SpA Richiesta di contributo per la realizzazione dell iniziativa Fruit Logistica 2015 (04 06 febbraio 2015): autorizzazione utilizzo risorse. La Giunta,

Dettagli

AUTOMOBILE CLUB ASCOLI PICENO - FERMO

AUTOMOBILE CLUB ASCOLI PICENO - FERMO AUTOMOBILE CLUB ASCOLI PICENO - FERMO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ED ALTRE EROGAZIONI ECONOMICHE A FAVORE DI SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI - ART. 12 DELLA LEGGE 241/90 E S.M.I. Adottato

Dettagli

Allegato 1 alla D.C. n. 15 del 22 dicembre 2008 REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI, SOVVENZIONI, SUSSIDI ED AUSILI FINANZIARI

Allegato 1 alla D.C. n. 15 del 22 dicembre 2008 REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI, SOVVENZIONI, SUSSIDI ED AUSILI FINANZIARI Allegato 1 alla D.C. n. 15 del 22 dicembre 2008 REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI, SOVVENZIONI, SUSSIDI ED AUSILI FINANZIARI TITOLO I CRITERI GENERALI ART. 1 PRINCIPI 1. Il presente regolamento

Dettagli

COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA

COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA REGOLAMENTO PER LA EROGAZIONE DI CONTRIBUTI, SOVVENZIONI ED ALTRE AGEVOLAZIONI ART. 1 FINALITA 1. Con il presente Regolamento la Comunità della Valle di Cembra, nell esercizio

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI CULTURALI, RICREATIVE E SOCIALI. ART. 1 I Principi

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI CULTURALI, RICREATIVE E SOCIALI. ART. 1 I Principi REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI CULTURALI, RICREATIVE E SOCIALI ART. 1 I Principi L Amministrazione Comunale di Tempio Pausania può concedere contributi finanziari al fine

Dettagli

Art. 1 (Finalità e ambito di applicazione)

Art. 1 (Finalità e ambito di applicazione) REGOLAMENTO di ESECUZIONE dell articolo 8, comma 72, della legge regionale 18 gennaio 2006, n. 2, (legge finanziaria 2006), riguardante i criteri e le modalità di presentazione delle domande, di erogazione

Dettagli

Regolamento per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi e ausili finanziari

Regolamento per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi e ausili finanziari COMUNE DI MONTECATINI VAL DI CECINA (Provincia di Pisa) Regolamento per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi e ausili finanziari (Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. del..,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI AD ENTI PUBBLICI E SOGGETTI PRIVATI (art. 7 L.R. 31 LUGLIO 1993 n.

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI AD ENTI PUBBLICI E SOGGETTI PRIVATI (art. 7 L.R. 31 LUGLIO 1993 n. REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI AD ENTI PUBBLICI E SOGGETTI PRIVATI (art. 7 L.R. 31 LUGLIO 1993 n. 13) APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 08 DI DATA

Dettagli

Determinazione del Segretario Generale

Determinazione del Segretario Generale del 12.02.2013-1 OGGETTO: AFFIDAMENTO ALLA DET NORSKE VERITAS ITALIA S.R.L. DEL SERVIZIO TRIENNALE DI CERTIFICAZIONE DEL SISTEMA DI GESTIONE AZIENDALE DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI TREVISO E DELLA SUA SEDE

Dettagli

OGGETTO: SVOLGIMENTO DEL CARNEVALE DI PIANORO 2015 A CURA DELLA PROLOCO PIANORO (15 FEBBRAIO 2015)/ PATROCINIO ONEROSO

OGGETTO: SVOLGIMENTO DEL CARNEVALE DI PIANORO 2015 A CURA DELLA PROLOCO PIANORO (15 FEBBRAIO 2015)/ PATROCINIO ONEROSO Città metropolitana di Bologna COPIA n. 1 del 7.01.2015 OGGETTO: SVOLGIMENTO DEL CARNEVALE DI PIANORO 2015 A CURA DELLA PROLOCO PIANORO (15 FEBBRAIO 2015)/ PATROCINIO ONEROSO Il giorno 7 gennaio 2015 alle

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E ALTRI BENEFICI ECONOMICI A ENTI, ASSOCIAZIONI ED ORGANISMI VARI

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E ALTRI BENEFICI ECONOMICI A ENTI, ASSOCIAZIONI ED ORGANISMI VARI COMUNE DI ZERO BRANCO PROVINCIA DI TREVISO REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E ALTRI BENEFICI ECONOMICI A ENTI, ASSOCIAZIONI ED ORGANISMI VARI Approvato con deliberazione consiliare

Dettagli

DELIBERA N. 186 del 29 giugno 2016 Consorzio di Tutela Olio Garda dop Richiesta di contributo e patrocinio per la realizzazione dell iniziativa dal

DELIBERA N. 186 del 29 giugno 2016 Consorzio di Tutela Olio Garda dop Richiesta di contributo e patrocinio per la realizzazione dell iniziativa dal DELIBERA N. 186 del 29 giugno 2016 Consorzio di Tutela Olio Garda dop Richiesta di contributo e patrocinio per la realizzazione dell iniziativa dal titolo Warda Garda Festival dell olio del Garda nel suo

Dettagli

Proposta di deliberazione

Proposta di deliberazione PG I0062062_2014 PG I0062062_2014 PG I0062062_2014 AREA: Affari Istituzionali DIREZIONE: Assistenza agli Organi SERVIZIO: Consiglio, Giunta, Consigli di circoscrizione e comunicazione U. O.: Consigli

Dettagli

REGIONE PIEMONTE BU33 14/08/2014

REGIONE PIEMONTE BU33 14/08/2014 REGIONE PIEMONTE BU33 14/08/2014 Codice DB1512 D.D. 5 agosto 2014, n. 531 Legge regionale 22 dicembre 2008, n. 34, articolo 42, comma 6. Affidamento a Finpiemonte S.p.A. delle funzioni e delle attivita'

Dettagli

COMUNE DI BORGIO VEREZZI. Provincia di SAVONA REGOLAMENTO

COMUNE DI BORGIO VEREZZI. Provincia di SAVONA REGOLAMENTO Allegato A alla deliberazione C.C. n. 39 del 27.07.2015 COMUNE DI BORGIO VEREZZI Provincia di SAVONA REGOLAMENTO CRITERI PER L ATTRIBUZIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI E VANTAGGI ECONOMICI A PERSONE ED

Dettagli

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres.

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. LR 12/2006, articolo 6, commi da 82 a 89. Regolamento concernente i criteri

Dettagli

REGOLAMENTO CONTRIBUTI A FAVORE DELLE IMPRESE UMBRE PER LA PARTECIPAZIONE A FIERE IN ITALIA E ALL'ESTERO

REGOLAMENTO CONTRIBUTI A FAVORE DELLE IMPRESE UMBRE PER LA PARTECIPAZIONE A FIERE IN ITALIA E ALL'ESTERO REGOLAMENTO CONTRIBUTI A FAVORE DELLE IMPRESE UMBRE PER LA PARTECIPAZIONE A FIERE IN ITALIA E ALL'ESTERO ANNO 2015 1 Articolo 1 - Finalità Il Centro Estero Umbria, al fine di agevolare l internazionalizzazione

Dettagli

COMUNE DI LAZZATE Provincia di Milano

COMUNE DI LAZZATE Provincia di Milano COMUNE DI LAZZATE Provincia di Milano Regolamento Comunale per la promozione e la valorizzazione delle Libere Forme Associative Adottato con deliberazione del Consiglio Comunale n 24 del 27.06.2007 1/5

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E ALTRI BENEFICI ECONOMICI AD ENTI PUBBLICI, ASSOCIAZIONI OD ORGANISMI PUBBLICI O PRIVATI

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E ALTRI BENEFICI ECONOMICI AD ENTI PUBBLICI, ASSOCIAZIONI OD ORGANISMI PUBBLICI O PRIVATI COMUNE DI QUARTU SANT ELENA QUARTU SANT ALENI Provincia di Cagliari REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E ALTRI BENEFICI ECONOMICI AD ENTI PUBBLICI, ASSOCIAZIONI OD ORGANISMI PUBBLICI O PRIVATI

Dettagli

Regolamento dei criteri per la concessione di contributi

Regolamento dei criteri per la concessione di contributi Regolamento dei criteri per la concessione di contributi Determinazione dei criteri e delle modalità per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e l'attribuzione di vantaggi

Dettagli

COMUNE DI DECIMOMANNU

COMUNE DI DECIMOMANNU COMUNE DI DECIMOMANNU SETTORE : Settore I Responsabile: Porceddu Sabrina DETERMINAZIONE N. 182 in data 06/03/2015 OGGETTO: LEGGE 162/98 - LIQUIDAZIONE RIMBORSI SPESE MESE DI GENNAIO 2015 IN FAVORE DI N.

Dettagli

REGIONE MOLISE DIREZIONE GENERALE DELLA GIUNTA DIREZIONE AREA TERZA

REGIONE MOLISE DIREZIONE GENERALE DELLA GIUNTA DIREZIONE AREA TERZA REGIONE MOLISE DIREZIONE GENERALE DELLA GIUNTA DIREZIONE AREA TERZA SERVIZIO (cod. 3P.00) SERVIZIO COMPETITIVITA' DEI SISTEMI PRODUTTIVI E SVILUPPO DELLE ATTIVITA' INDUSTRIALI ED ESTRATTIVE DETERMINAZIONE

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE PROMOZIONE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Agricoltura I L FUNZIONARIO DELEGATO

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE PROMOZIONE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Agricoltura I L FUNZIONARIO DELEGATO REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone SETTORE PROMOZIONE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Agricoltura Proposta nr. 31 del 07/08/2014 - Determinazione nr. 2039 del 07/08/2014 OGGETTO: Concessione di contributi

Dettagli

CITTA DI SANTENA Provincia di Torino

CITTA DI SANTENA Provincia di Torino CITTA DI SANTENA Provincia di Torino VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE SEDUTA IN DATA 9/10/2012 N. 133 OGGETTO : Erogazione di un contributo economico ordinario per l anno 2012 all Associazione

Dettagli

OGGETTO: UNINDUSTRIA TREVISO SERVIZI & FORMAZIONE - PROGETTO "SCADENZARIO SICUREZZA" ANNO 2013: RICHIESTA DI CONTRIBUTO

OGGETTO: UNINDUSTRIA TREVISO SERVIZI & FORMAZIONE - PROGETTO SCADENZARIO SICUREZZA ANNO 2013: RICHIESTA DI CONTRIBUTO Riunione di Giunta del 21.06.2013-1 OGGETTO: UNINDUSTRIA TREVISO SERVIZI & FORMAZIONE - PROGETTO "SCADENZARIO SICUREZZA" ANNO 2013: RICHIESTA DI CONTRIBUTO Nell'anno duemilatredici addì 21 del mese di

Dettagli

REGOLAMENTO CONTRIBUTI

REGOLAMENTO CONTRIBUTI REGOLAMENTO CONTRIBUTI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI - CONTRIBUTI E L ATTRIBUZIONE DI VANTAGGI ECONOMICI A SOGGETTI PUBBLICI E SINGOLI SOGGETTI LEGITTIMATI PER ATTIVITA E MANIFESTAZIONI

Dettagli

Comune di Cattolica Provincia di Rimini

Comune di Cattolica Provincia di Rimini Comune di Cattolica Provincia di Rimini DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 869 DEL 11/11/2014 QUOTA PARI AL CINQUE PER MILLE IRPEF - ANNO DI IMPOSTA 2011 ESERCIZIO FINANZIARIO 2012 - DESTINATO AI COMUNI PER

Dettagli

COMUNE DI DECIMOMANNU

COMUNE DI DECIMOMANNU COMUNE DI DECIMOMANNU SETTORE : Settore I Responsabile: Garau Donatella DETERMINAZIONE N. 304 in data 01/04/2015 OGGETTO: BONUS FAMILIA ANNO 2013 - LIQUIDAZIONE DEL SALDO DEL CONTRIBUTO A FAVORE DI 1 BENEFICIARIO

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 20 febbraio

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 20 febbraio 9458 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 20 febbraio 2015, n. 229 PO FESR 2007 2013. Asse I Linea di Intervento: 6.1 Azione 6.1.1 Avviso D.D. n. 590 del 26.11.2008, pubblicato sul BURP n. 191 del 10.12.2008.

Dettagli

Comune di San Sperate

Comune di San Sperate Comune di San Sperate Provincia di Cagliari web: www.sansperate.net e-mail: protocollo@pec.comune.sansperate.ca.it Proposta N.1126 del 03/10/2013 DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE SETTORE FINANZA E CONTABILITA

Dettagli

ALLEGATO B PREMESSO CHE

ALLEGATO B PREMESSO CHE 1 ALLEGATO B SCHEMA DI CONVENZIONE PER REGOLARE I RAPPORTI TRA I CONFIDI/ALTRI FONDI DI GARANZIA E IL GESTORE DEL FONDO DI GARANZIA REGIONALE PO FESR BASILICATA 2007-2013 PREMESSO CHE La Legge Regionale

Dettagli

Riferimenti normativi

Riferimenti normativi DIRIGENTE d.ssa Maria Lucia Pilutti DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE N. 875 DEL 28.08.2014 OGGETTO: DPREG. 073/Pres. DEL 22/04/2014 : CONCESSIONE DEI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO DI VEICOLI ECOLOGICI FINALIZZATO

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE A3 - LAVORI PUBBLICI, INFRASTRUTTURE, PATRIMONIO --- SERVIZIO SPORT Determinazione dirigenziale Registro Generale N. 245 del 29/03/2014 Registro del Settore N. 67 del 27/03/2014 Oggetto: Contributo

Dettagli

COMUNE DI MELZO. (Provincia di Milano) SETTORE PIANO DI ZONA SOCIALE DETERMINAZIONE NUMERO 43 DEL 30/09/2014

COMUNE DI MELZO. (Provincia di Milano) SETTORE PIANO DI ZONA SOCIALE DETERMINAZIONE NUMERO 43 DEL 30/09/2014 COMUNE DI MELZO (Provincia di Milano) SETTORE PIANO DI ZONA SOCIALE DETERMINAZIONE NUMERO 43 DEL 30/09/2014 OGGETTO: CIG Z4210FD0FD - DGR 740/2013 INDIZIONE BANDO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI

Dettagli

Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 7 - Venerdì 14 febbraio 2014

Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 7 - Venerdì 14 febbraio 2014 11 D.g.r. 7 febbraio 2014 - n. X/1339 Incentivi per la riqualificazione degli ostelli della gioventù di proprietà di enti pubblici attraverso l adeguamento al regolamento regionale n. 2/2011 recante Definizione

Dettagli

CITTA DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani

CITTA DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani CITTA DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani Siciliana ia Regionale di Trapani REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI SPORTIVI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 del 02 febbraio

Dettagli

DECRETO N. 5032 Del 17/06/2015

DECRETO N. 5032 Del 17/06/2015 DECRETO N. 5032 Del 17/06/2015 Identificativo Atto n. 589 DIREZIONE GENERALE ATTIVITA' PRODUTTIVE, RICERCA E INNOVAZIONE Oggetto POR FESR 2007-2013. PROROGA DEL TERMINE PER LA CHIUSURA DELLO SPORTELLO

Dettagli

A.T.A.M. S.p.A. Loc. Case Nuove di Ceciliano n. 49/5 52100 AREZZO. Regolamento per la concessione di patrocini, sponsorizzazioni ed agevolazioni

A.T.A.M. S.p.A. Loc. Case Nuove di Ceciliano n. 49/5 52100 AREZZO. Regolamento per la concessione di patrocini, sponsorizzazioni ed agevolazioni A.T.A.M. S.p.A. Loc. Case Nuove di Ceciliano n. 49/5 52100 AREZZO Regolamento per la concessione di patrocini, sponsorizzazioni ed agevolazioni Approvato dal Consiglio di Amministrazione di ATAM S.p.A.

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, SUSSIDI ED AUSILI FINANZIARI, NONCHÉ PER L ATTRIBUZIONE DI VANTAGGI ECONOMICI DI QUALUNQUE

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, SUSSIDI ED AUSILI FINANZIARI, NONCHÉ PER L ATTRIBUZIONE DI VANTAGGI ECONOMICI DI QUALUNQUE REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, SUSSIDI ED AUSILI FINANZIARI, NONCHÉ PER L ATTRIBUZIONE DI VANTAGGI ECONOMICI DI QUALUNQUE GENERE A FAVORE DI SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI Approvato

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO DI VENEZIA ROVIGO DELTA LAGUNARE BANDO BENI STRUMENTALI 2015

CAMERA DI COMMERCIO DI VENEZIA ROVIGO DELTA LAGUNARE BANDO BENI STRUMENTALI 2015 CAMERA DI COMMERCIO DI VENEZIA ROVIGO DELTA LAGUNARE BANDO BENI STRUMENTALI 2015 BUDGET Le risorse finanziarie ammontano complessivamente ad euro 500.000. BENEFICIARI Possono presentare domanda per l accesso

Dettagli

COMUNE DI NUVOLERA PROVINCIA DI BRESCIA

COMUNE DI NUVOLERA PROVINCIA DI BRESCIA COMUNE DI NUVOLERA PROVINCIA DI BRESCIA Codice ente Protocollo n. 10370 0 DELIBERAZIONE N. 47 Soggetta invio capigruppo COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Concessione del patrocinio

Dettagli

COMUNE DI DECIMOMANNU

COMUNE DI DECIMOMANNU COMUNE DI DECIMOMANNU SETTORE : Settore V Responsabile: Fontana Alessandro DETERMINAZIONE N. 1251 in data 11/12/2014 OGGETTO: INTERVENTO URGENTE PER LA SALVAGUARDIA DEL TERRITORIO DALLA PRESENZA DI DISCARICHE

Dettagli

TESTO EMENDATO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER INIZIATIVE DI COOPERAZIONE DECENTRATA DI CUI ALL ART. 272 DEL DLGS N. 267 DEL 2000.

TESTO EMENDATO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER INIZIATIVE DI COOPERAZIONE DECENTRATA DI CUI ALL ART. 272 DEL DLGS N. 267 DEL 2000. TESTO EMENDATO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER INIZIATIVE DI COOPERAZIONE DECENTRATA DI CUI ALL ART. 272 DEL DLGS N. 267 DEL 2000. Art. 1 Principi generali -------------------------------

Dettagli

l estensione all imprenditoria giovanile del Fondo di garanzia già costituito a favore dell imprenditoria

l estensione all imprenditoria giovanile del Fondo di garanzia già costituito a favore dell imprenditoria interventi inseriti nell Accordo di Programma Quadro Potenziamento delle infrastrutture dei Patti Territoriali - Delibera CIPE n. 20/2004 (acc. n. 101249 e acc. n. 101250). La presente deliberazione sarà

Dettagli

C O M U N E D I M I R A Provincia di Venezia

C O M U N E D I M I R A Provincia di Venezia ORIGINALE C O M U N E D I M I R A Provincia di Venezia Risorse umane, Formative, Informative e Culturali\\Informatica DETERMINAZIONE DI IMPEGNO N 287 Del 08/02/2013 Oggetto: Attivazione servizio ADSL Scuola

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE PROMOZIONE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Agricoltura

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE PROMOZIONE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Agricoltura REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone SETTORE PROMOZIONE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Agricoltura Proposta nr. 27 del 26/06/2014 - Determinazione nr. 1613 del 26/06/2014 OGGETTO: LR 6/2010, art.13 -

Dettagli

OGGETTO: Contributi ad Associazioni culturali varie. Impegno di spesa di Euro 3.900,00. CIG: Esente IL DIRIGENTE DEL SETTORE DECENTRAMENTO

OGGETTO: Contributi ad Associazioni culturali varie. Impegno di spesa di Euro 3.900,00. CIG: Esente IL DIRIGENTE DEL SETTORE DECENTRAMENTO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE P.G. n. 5615 DEL 04.12.2013 Al Servizio Protocollo Informatico Archivio Sede OGGETTO: Contributi ad Associazioni culturali varie. Impegno di spesa di Euro 3.900,00. CIG: Esente

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE OPERANTI IN PROVINCIA DI TERAMO PER LA CERTIFICAZIONE DI QUALITA AZIENDALE ANNO 2014

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE OPERANTI IN PROVINCIA DI TERAMO PER LA CERTIFICAZIONE DI QUALITA AZIENDALE ANNO 2014 BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE OPERANTI IN PROVINCIA DI TERAMO PER LA CERTIFICAZIONE DI QUALITA AZIENDALE ANNO 2014 (Approvato dalla Giunta camerale con Delibera n. 19 del 30/01/2014

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA TENUTA DELL ALBO COMUNALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO;

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA TENUTA DELL ALBO COMUNALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO; REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA TENUTA DELL ALBO COMUNALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO; Approvato con deliberazione di G.M. n. 57 del 24/03/2003 REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA TENUTA DELL

Dettagli

PROVINCIA DI MATERA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E DEL PATROCINIO A SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI

PROVINCIA DI MATERA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E DEL PATROCINIO A SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI PROVINCIA DI MATERA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E DEL PATROCINIO A SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI Approvato con deliberazione del Consiglio Provinciale n. 2 del 13 gennaio 2012 1 INDICE Art.

Dettagli

Regione Umbria Giunta Regionale

Regione Umbria Giunta Regionale Regione Umbria Giunta Regionale DIREZIONE REGIONALE PROGRAMMAZIONE, INNOVAZIONE E COMPETITIVITA' DELL'UMBRIA Servizio Politiche della casa e riqualificazione urbana DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 5527

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE A3 - LAVORI PUBBLICI, INFRASTRUTTURE, PATRIMONIO --- SERVIZIO SPORT Determinazione dirigenziale Registro Generale N. 175 del 23/03/2015 Registro del Settore N. 52 del 16/03/2015 Oggetto: Contributo

Dettagli

Consiglio Regionale DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE

Consiglio Regionale DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE N 122 OGGETTO: L.R. 30.11.1973, n. 43 Programma delle manifestazioni ed eventi organizzati direttamente dal Consiglio regionale per l anno 2013 Evento denominato Cinquantennale

Dettagli

PROVINCIA di CATANZARO

PROVINCIA di CATANZARO PROVINCIA di CATANZARO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI, SOVVENZIONI, SUSSIDI E SERVIZIO CIVICO. Il presente regolamento disciplina i criteri per l erogazione di sussidi economici

Dettagli

Comune di Cattolica Provincia di Rimini

Comune di Cattolica Provincia di Rimini Comune di Cattolica Provincia di Rimini ADEMPIMENTI CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE (art 124 D.Lgs 267/2000 ss.mm.) La presente determinazione dirigenziale è stata pubblicata in data odierna all'albo pretorio

Dettagli

DISPOSIZIONE DIRIGENZIALE N. 48 DEL 24/06/2013

DISPOSIZIONE DIRIGENZIALE N. 48 DEL 24/06/2013 Città di Eraclea Provincia di Venezia AREA VIGILANZA Corpo di Polizia Locale DISPOSIZIONE DIRIGENZIALE N. 48 DEL 24/06/2013 OGGETTO: LIQUIDAZIONE FATTURE DELLA DITTA OPEN SOFTWARE SRL DI MIRANO N. 1582-1583

Dettagli

Comune di Vallarsa REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI AD ENTI ED ASSOCIAZIONI

Comune di Vallarsa REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI AD ENTI ED ASSOCIAZIONI Comune di Vallarsa REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI AD ENTI ED ASSOCIAZIONI Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 34 del 3/8/2005 modificato con delibera del Consiglio

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE IL DIRETTORE GENERALE VISTO l'articolo 3 del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, convertito, con modificazioni, dalla

Dettagli

Determina Cultura - Sport/0000004 del 14/01/2015

Determina Cultura - Sport/0000004 del 14/01/2015 Comune di Novara Determina Cultura - Sport/0000004 del 14/01/2015 Area / Servizio Servizio Cultura Biblioteche e Sport (14.UdO) Proposta Istruttoria Unità Servizio Cultura Biblioteche e Sport (14.UdO)

Dettagli

COMUNE DI SUELLI. Settore Amministrativo SETTORE : Frau Andreina. Responsabile: 266 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 51 NUMERAZIONE GENERALE N.

COMUNE DI SUELLI. Settore Amministrativo SETTORE : Frau Andreina. Responsabile: 266 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 51 NUMERAZIONE GENERALE N. COMUNE DI SUELLI SETTORE : Responsabile: Settore Amministrativo Frau Andreina NUMERAZIONE GENERALE N. 266 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 51 in data 07/05/2014 OGGETTO: Avvio del procedimento per la formazione

Dettagli

AUTOIMPIEGO: decreto legislativo n. 185/2000 Titolo II MICROIMPRESA

AUTOIMPIEGO: decreto legislativo n. 185/2000 Titolo II MICROIMPRESA AUTOIMPIEGO: decreto legislativo n. 185/2000 Titolo II MICROIMPRESA La Microimpresa è una misura prevista dal Titolo II del Decreto 185/2000 pensata per chi vuole creare una piccola impresa nel settore

Dettagli

Bando per il sostegno alla brevettazione europea ed internazionale da parte di PMI della provincia di Mantova

Bando per il sostegno alla brevettazione europea ed internazionale da parte di PMI della provincia di Mantova Provincia di Mantova Bando per il sostegno alla brevettazione europea ed internazionale da parte di PMI della provincia di Mantova ART.1 FINALITA La Provincia di Mantova e la Camera di Commercio di Mantova

Dettagli

Servizio Piccole filiere e supporto tecnico - organizzativo alle produzioni agricole ********* DETERMINAZIONE

Servizio Piccole filiere e supporto tecnico - organizzativo alle produzioni agricole ********* DETERMINAZIONE PROVINCIA DI PIACENZA Servizio Piccole filiere e supporto tecnico - organizzativo alle produzioni agricole ********* DETERMINAZIONE Proposta n. SRFILIER 86/2014 Determ. n. 58 del 17/01/2014 Oggetto: PROGETTO

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE PROMOZIONE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Turismo - Politiche Europee

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE PROMOZIONE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Turismo - Politiche Europee I L D I R I G E N T E PREMESSO: - che ai sensi del vigente Statuto, la Provincia esercita uno specifico ruolo di promozione del patrimonio culturale, storico e artistico della propria comunità, di valorizzazione

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE BAT (Andria Barletta Bisceglie Canosa Margherita di S. - Minervino S. Ferdinando di P. - Spinazzola Trani - Trinitapoli) 70031 A N D

Dettagli

Avviso n. 3/ 2008 Sostegno alla presentazione dei piani formativi sul Conto Formazione delle imprese aderenti di dimensioni minori

Avviso n. 3/ 2008 Sostegno alla presentazione dei piani formativi sul Conto Formazione delle imprese aderenti di dimensioni minori Avviso n. 3/ 2008 Sostegno alla presentazione dei piani formativi sul Conto Formazione delle imprese aderenti di dimensioni minori Avviso n. 3/2008 1 1 Finalità Il Fondo paritetico interprofessionale Fondimpresa

Dettagli

Determina Dirigenziale n 501 del 11/12/2014. Settore: UFFICIO SCUOLA Servizio: UFFICIO SCUOLA. Responsabile: MICHELE VALORI

Determina Dirigenziale n 501 del 11/12/2014. Settore: UFFICIO SCUOLA Servizio: UFFICIO SCUOLA. Responsabile: MICHELE VALORI COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D ARNO Via Francesco Guicciardini n 61-56020 - Montopoli in Val d'arno (PI) - ( 0571/44.98.11) Determina Dirigenziale n 501 del 11/12/2014 Settore: UFFICIO SCUOLA Servizio: UFFICIO

Dettagli

Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 00231/019 Servizio Vigilanza, Sicurezza, SFEP e Servizi Sociali

Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 00231/019 Servizio Vigilanza, Sicurezza, SFEP e Servizi Sociali Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 00231/019 Servizio Vigilanza, Sicurezza, SFEP e Servizi Sociali CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 8 approvata

Dettagli

VERBALE DI DETERMINAZIONE

VERBALE DI DETERMINAZIONE Comune di Marnate Provincia di Varese VERBALE DI DETERMINAZIONE DEL SERVIZIO SOCIO ASSISTENZIALE N. 122/ASS GC74/2013 del 19 DICEMBRE 2013 OGGETTO: IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO RICHIAMATA la delibera della

Dettagli

CITTÀ DI MONCALIERI SETTORE SVILUPPO LOCALE E PROMOZIONE DELLA CITTA LAVORO SERVIZIO ELABORAZIONE DATI DETERMINAZIONE

CITTÀ DI MONCALIERI SETTORE SVILUPPO LOCALE E PROMOZIONE DELLA CITTA LAVORO SERVIZIO ELABORAZIONE DATI DETERMINAZIONE CITTÀ DI MONCALIERI SETTORE SVILUPPO LOCALE E PROMOZIONE DELLA CITTA LAVORO SERVIZIO ELABORAZIONE DATI DETERMINAZIONE DS11 n. 0 Del Fascicolo OGGETTO: AFFIDAMENTO IN ECONOMIA TRAMITE COTTIMO FIDUCIARIO

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 146 DEL 12.05.2015

DETERMINAZIONE N. 146 DEL 12.05.2015 DETERMINAZIONE N. 146 DEL 12.05.2015 OGGETTO: Servizio di assistenza impianto telefonico Affidamento servizio a seguito di procedura R.D.O. tramite M.E.P.A. alla Ditta IPM Service di Oristano. IL SEGRETARIO

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE G2 - COMUNICAZIONE --- COMUNICAZIONE Determinazione dirigenziale Registro Generale N. 612 del 02/09/2014 Registro del Settore N. 6 del 01/09/2014 Oggetto: Impegno di spesa per l'inserzione delle

Dettagli

MODULISTICA. Attivo Patrimoniale

MODULISTICA. Attivo Patrimoniale MODULISTICA DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DEGLI INVESTIMENTI E DELL INNOVAZIONE DELLE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI COSENZA- EDIZIONE 2015 ALLA CAMERA DI COMMERCIO DI COSENZA Il/la sottoscritto/a

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 167 /2015

DELIBERAZIONE N. 167 /2015 Comune di Tione di Trento Provincia di Trento DELIBERAZIONE N. 167 /2015 DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Ecofiera di Montagna 2015. Collaborazione del Consorzio per il Turismo Giudicarie Centrali di Tione

Dettagli

Art. 1 (Finalità) Art. 2 (2) (Soggetti beneficiari)

Art. 1 (Finalità) Art. 2 (2) (Soggetti beneficiari) L.R. 01 Settembre 1999, n. 19 Istituzione del prestito d'onore (1) Art. 1 (Finalità) 1. La presente legge disciplina la concessione di finanziamenti a favore di soggetti inoccupati e disoccupati per la

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Nr. GENERALE 1210 SETTORE Settore Affari Generali e Innovazione NR. SETTORIALE 262 DEL 27/10/2015

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Nr. GENERALE 1210 SETTORE Settore Affari Generali e Innovazione NR. SETTORIALE 262 DEL 27/10/2015 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Originale Nr. GENERALE 1210 SETTORE Settore Affari Generali e Innovazione NR. SETTORIALE 262 DEL 27/10/2015 OGGETTO: AUTORIZZAZIONE DIRIGENTE COMPETENTE IN MATERIA DI PERSONALE

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Nr. GENERALE 789 SETTORE Settore Affari Generali - U.A. Comando Polizia Municipale NR. SETTORIALE 31 DEL 29/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Nr. GENERALE 789 SETTORE Settore Affari Generali - U.A. Comando Polizia Municipale NR. SETTORIALE 31 DEL 29/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Originale Nr. GENERALE 789 SETTORE Settore Affari Generali - U.A. Comando Polizia Municipale NR. SETTORIALE 31 DEL 29/07/2014 OGGETTO: CONTRATTO DI LEASING STIPULATO CON LA

Dettagli

REGIONE PIEMONTE BU50 11/12/2014

REGIONE PIEMONTE BU50 11/12/2014 REGIONE PIEMONTE BU50 11/12/2014 Codice DB0606 D.D. 2 ottobre 2014, n. 132 D.G.R. n. 7-7274 del 24/03/2014. Partecipazione della Regione Piemonte al Salone Internazionale del Gusto di Torino. Affidamenti

Dettagli

Determina Servizi Sociali/0000003 del 13/01/2015

Determina Servizi Sociali/0000003 del 13/01/2015 Comune di Novara Determina Servizi Sociali/0000003 del 13/01/2015 Area / Servizio Servizi Sociali Educativi (23.UdO) Proposta Istruttoria Unità Servizi Sociali Educativi (23.UdO) Proponente A.M. Nuovo

Dettagli

PROVINCIA DI IMPERIA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI

PROVINCIA DI IMPERIA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI Approvato dal Consiglio Provinciale con deliberazione n. 117 del 10.12.2002 Modificato con delibera di Consiglio Provinciale n. 19 del 1.4.2004 1 REGOLAMENTO

Dettagli

COMUNE DI GRADO AREA SERVIZI AFFARI GENERALI SERVIZIO AMMINISTRATIVO

COMUNE DI GRADO AREA SERVIZI AFFARI GENERALI SERVIZIO AMMINISTRATIVO COMUNE DI GRADO PROVINCIA DI GORIZIA Piazza Biagio Marin, 4 - cap 34073 Codice Fiscale e Partita IVA 00064240310 tel. 0431 898248 - fax 0431 85212 E-MAIL: servizi.amministrativi@comunegrado.it AREA SERVIZI

Dettagli

Comune di Sinnai Provincia di Cagliari

Comune di Sinnai Provincia di Cagliari Comune di Sinnai Provincia di Cagliari REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE DI NUOVA FORMAZIONE L.R. 24 dicembre 1998, n. 37, Art. 19 1 Art. 1 Oggetto del Regolamento Principi 1) Il

Dettagli

Proposta di Deliberazione della Giunta Regionale. Area Politiche per lo Sviluppo, il Lavoro e l Innovazione. Servizio Competitività

Proposta di Deliberazione della Giunta Regionale. Area Politiche per lo Sviluppo, il Lavoro e l Innovazione. Servizio Competitività R E G I O N E P U G L I A Proposta di Deliberazione della Giunta Regionale Area Politiche per lo Sviluppo, il Lavoro e l Innovazione Servizio Competitività CODICE CIFRA: CMP/DEL/2014/ OGGETTO: PO FESR

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE SERVIZI SOCIALI --- AREA ADULTI HANDICAP Determinazione dirigenziale Registro Generale N. 854 del 28/11/2014 Registro del Settore N. 294 del 28/11/2014 Oggetto: Progetto Home care Premium - Rendicontazione

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.212

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.212 O r i g i n a l e SOGGETTA a comunicazione prefettura. NON SOGGETTA a comunicazione prefettura. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.212 OGGETTO: APPROVAZIONE BANDO PUBBLICO PER L'ATTRIBUZIONE

Dettagli

DETERMINAZIONE. Settore Progettazione Direzione Lavori e Manutenzione 630 23/04/2013

DETERMINAZIONE. Settore Progettazione Direzione Lavori e Manutenzione 630 23/04/2013 DETERMINAZIONE Settore Progettazione Direzione Lavori e Manutenzione DIRETTORE NUMERO CARLETTI arch. RUGGERO 38 NUMERO DI Prot. preced. Registro Protocollo Data dell'atto 630 23/04/2013 Oggetto : Aggiudicazione

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE COMUNICAZIONE --- COMUNICAZIONE Determinazione dirigenziale Registro Generale N. 214 del 25/03/2015 Registro del Settore N. 2 del 19/03/2015 Oggetto: Servizio di informatizzazione e distribuzione

Dettagli

REGIONE PIEMONTE BU12 26/03/2015

REGIONE PIEMONTE BU12 26/03/2015 REGIONE PIEMONTE BU12 26/03/2015 Codice DB1815 D.D. 5 dicembre 2014, n. 607 Realizzazione di azioni di promozione, comunicazione e web-marketing. Affidamento alla societa' in house Sviluppo Piemonte Turismo

Dettagli

Allegato A al D.D.G. n 4186 /2014

Allegato A al D.D.G. n 4186 /2014 Allegato A al D.D.G. n 4186 /2014 REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA ASSESSORATO REGIONALE DELL'AGRICOLTURA, DELLO SVILUPPO RURALE E DELLA PESCA MEDITERRANEA - DIPARTIMENTO REGIONALE DELL'AGRICOLTURA

Dettagli

COMUNE DI INVERIGO PROVINCIA DI COMO DELIBERAZIONE DELLA G I U N T A C O M U N A L E

COMUNE DI INVERIGO PROVINCIA DI COMO DELIBERAZIONE DELLA G I U N T A C O M U N A L E PROVINCIA DI COMO DELIBERAZIONE DELLA G I U N T A C O M U N A L E COPIA N 19 del Registro delle Deliberazioni OGGETTO: EROGAZIONE CONTRIBUTO ECONOMICO STRAORDINARIO PER COMPARTECIPAZIONE SPESE LAVORI ADEGUAMENTO

Dettagli

BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO DELLA PROTEZIONE CIVILE DI BRESCIA

BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO DELLA PROTEZIONE CIVILE DI BRESCIA COMUNE DI BRESCIA SETTORE SICUREZZA URBANA E PROTEZIONE CIVILE BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO DELLA PROTEZIONE CIVILE DI BRESCIA TERMINE DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE:

Dettagli

Comune di Torre del Greco (Provincia di Napoli) REGOLAMENTO COMUNALE. Albo delle Associazioni. Rapporti con le Associazioni

Comune di Torre del Greco (Provincia di Napoli) REGOLAMENTO COMUNALE. Albo delle Associazioni. Rapporti con le Associazioni Comune di Torre del Greco (Provincia di Napoli) Settore Servizi Sociali e Cultura REGOLAMENTO COMUNALE PER l ISTITUZIONE DELL Albo delle Associazioni E PER I Rapporti con le Associazioni Approvato con

Dettagli

Regolamento per la concessione di contributi a enti e associazioni

Regolamento per la concessione di contributi a enti e associazioni Regolamento per la concessione di contributi a enti e associazioni approvato con atto consiliare n. 50 del 27/06/2002 REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A ENTI E ASSOCIAZIONI Capo I - DISCIPLINA

Dettagli

beneficiario per cui si ritiene che la somma posta in liquidazione con il presente provvedimento costituisce credito certo, esigibile e liquidabile

beneficiario per cui si ritiene che la somma posta in liquidazione con il presente provvedimento costituisce credito certo, esigibile e liquidabile 8605 beneficiario per cui si ritiene che la somma posta in liquidazione con il presente provvedimento costituisce credito certo, esigibile e liquidabile DETERMINA 1. di approvare, ai sensi dell art. 8

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI PATROCINI, AGEVOLAZIONI ECONOMICHE E CONTRIBUTI FINANZIARI

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI PATROCINI, AGEVOLAZIONI ECONOMICHE E CONTRIBUTI FINANZIARI C I T T A D I F E R M O Via Mazzini, 4 63900 Fermo Tel. 0734.2841 Fax 0734.224170 Codice fiscale e partita iva 00334990447 - Sito web: www.comune.fermo.it REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI PATROCINI,

Dettagli

COMUNE DI DECIMOMANNU

COMUNE DI DECIMOMANNU COMUNE DI DECIMOMANNU SETTORE : Settore V Responsabile: Fontana Alessandro DETERMINAZIONE N. 810 in data 27/08/2015 OGGETTO: IMPEGNO DI SPESA E LIQUIDAZIONE DELLE FATTURE N. 0000006978 DEL 17.06.2015 -

Dettagli

Decreto N 2100 del 15 Maggio 2012. Pubblicità/Pubblicazione: Atto soggetto a pubblicazione integrale (PBURT/BD)

Decreto N 2100 del 15 Maggio 2012. Pubblicità/Pubblicazione: Atto soggetto a pubblicazione integrale (PBURT/BD) REGIONE TOSCANA-GIUNTA REGIONALE DIREZIONE GENERALE COMPETITIVITA' DEL SISTEMA REGIONALE E SVILUPPO DELLE COMPETENZE AREA DI COORDINAMENTO SVILUPPO RURALE SETTORE PROGRAMMAZIONE AGRICOLA - FORESTALE. Il

Dettagli

C O M U N E D I I G L E S I A S

C O M U N E D I I G L E S I A S C O M U N E D I I G L E S I A S Provincia Carbonia - Iglesias D E T E R M I N A Z I O N E D I R I G E N Z I A L E Numero 3322 del 29/12/2015 - Settore - Tecnico - Manutentivo Oggetto ORIGINALE Lavori di

Dettagli

Bollettino Ufficiale n. 9/I-II del 26/02/2013 / Amtsblatt Nr. 9/I-II vom 26/02/2013 166

Bollettino Ufficiale n. 9/I-II del 26/02/2013 / Amtsblatt Nr. 9/I-II vom 26/02/2013 166 Bollettino Ufficiale n. 9/I-II del 26/02/2013 / Amtsblatt Nr. 9/I-II vom 26/02/2013 166 83251 Deliberazioni - Parte 1 - Anno 2013 Provincia Autonoma di Trento DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE del

Dettagli