ARCHIVIO STORICO FONDO GNECCHI RUSCONE GAVAZZI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ARCHIVIO STORICO FONDO GNECCHI RUSCONE GAVAZZI"

Transcript

1 COMUNI DI VERDERIO INFERIORE E VERDERIO SUPERIORE PROVINCIA DI LECCO ARCHIVIO STORICO FONDO GNECCHI RUSCONE GAVAZZI REGOLAMENTO PER LA CONSULTAZIONE DEI DOCUMENTI PRESSO LA BIBLIOTECA INTERCOMUNALE (Approvato con Deliberazione di Giunta comunale di Verderio Inferiore n. del..)

2 TITOLO I - PRINCIPI GENERALI 1. Le Amministrazioni Comunali di Verderio Inferiore e Verderio Superiore individuano nell Archivio Storico un istituto culturale preposto alla trasmissione della memoria storica, idoneo a concorrere all attuazione del diritto di tutti i Cittadini all informazione, nonché allo sviluppo della ricerca, dell'istruzione e della conoscenza. TITOLO II - NATURA, CONDIZIONE GIURIDICA, SEDE E FINALITA DELL ARCHIVIO STORICO 1. In attuazione dell art. 40 del D. Lgs. 29 ottobre 1999, n. 490 Testo Unico delle disposizioni legislative in materia di beni culturali e ambientali, a norma dell art. 1 della legge n. 352, è istituito l Archivio Storico Fondo Gnecchi Ruscone Gavazzi dei Comuni di Verderio Inferiore e Verderio Superiore, con sede presso la Biblioteca intercomunale, a Verderio Inferiore (LC) in via dei Tre Re n L Archivio oggetto del presente Regolamento è soggetto al regime di demanio pubblico ai sensi degli artt. 54 e 55 del D. Lgs. 29 ottobre 1999, n. 490 Testo Unico delle disposizioni legislative in materia di beni culturali e ambientali, a norma dell art. 1 della legge n L istituzione dell Archivio Storico persegue come finalità: a) la conservazione e l ordinamento dei propri archivi come garanzia della memoria storica della comunità locale; b) la consultazione, da parte dei Cittadini che ne facciano richiesta, di tutti i documenti, su qualsiasi supporto, da esso conservati e il rilascio di copia con le modalità di cui al TITOLO VI; c) la promozione di attività didattiche e di ricerca storica, nonché di valorizzazione dei patrimoni documentari, pubblici e privati, che costituiscono significativa fonte per la storia del territorio comunale; d) la tutela e l acquisizione dei documenti o degli archivi che risultino di interesse per la conoscenza e lo studio della storia locale. TITOLO III SERVIZIO DI CONSULTAZIONE 1. I documenti sono liberamente consultabili ad eccezione di quelli dichiarati di carattere riservato e quelli contenenti dati sensibili (D. Lgs Codice in materia di protezione dei dati personali e D. Lgs n. 42 Codice dei beni culturali e del paesaggio, ai sensi dell articolo 10 della legge n. 137 ). Si può richiedere, con apposite procedure, l autorizzazione alla consultazione di tali atti per motivi di studio. 2. La consultazione dei documenti dell Archivio Storico avviene presso la sala di lettura della Biblioteca intercomunale di Verderio Inferiore e Verderio Superiore, durante l orario di apertura al pubblico della medesima. 3. La richiesta di documenti per la consultazione deve essere effettuata mediante appositi moduli, disponibili presso gli uffici comunali e presso i locali della Biblioteca intercomunale e deve essere presentata con un proprio documento di identità (carta di identità, passaporto o patente) al Responsabile dell Archivio Storico. Tale domanda sarà inoltrata alla Soprintendenza Archivistica per la Lombardia per le necessarie autorizzazioni. Ovviamente, l utente può operare in autonomia la richiesta di accesso alla documentazione seguendo l iter previsto dalla normativa vigente. Ogni volta che l utente accede alla consultazione deve firmare un apposito registro di presenza in cui sarà annotata anche la segnatura delle buste consultate. 4. Si può consultare una sola busta alla volta, per un massimo di n. 2 buste al giorno e non possono essere evase le richieste di pezzi già in consultazione. La distribuzione dei documenti avviene di norma nell orario di apertura al pubblico della Biblioteca intercomunale, compatibilmente con le esigenze di servizio della medesima, e

3 cessa mezz ora prima della chiusura. 5. Il personale addetto, prima di consegnare il materiale all utente, deve: a) verificare lo stato di consultazione dei documenti per accertare che la consultazione possa avvenire senza danno; b) verificare se nella busta vi siano documenti di pregio, segnalarli all utente e successivamente verificare che non siano stati asportati o spostati; c) notificare all utente le norme di comportamento da osservare, che saranno comunque affisse nella sala di consultazione. TITOLO IV OBBLIGHI E DINIEGHI PER L UTENTE 1. E assolutamente vietato all utente: a) introdurre in sala studio borse, cartelle, cartellette, quaderni, contenitori e custodie di qualsiasi genere, che dovranno invece essere collocati negli appositi spazi esterni con indumenti e altri effetti personali; b) introdurre in sala studio penne, pennarelli, materiali coloranti, cibi, bevande e qualsiasi genere di oggetti e sostanze atte a danneggiare i documenti; c) scompaginare l ordine dei documenti e dei fascicoli, in qualsiasi stato si trovino; d) sottolineare anche a matita o scrivere sul materiale consultato; e) alterare, piegare e danneggiare in qualsiasi modo i supporti dei documenti; f) staccare fogli da filze, registri, mazzi, ecc.; g) eseguire calchi e lucidi dei documenti; h) danneggiare o rimuovere contenitori, sigilli, nastri e legature di qualsiasi genere; i) inserire fra i documenti segnalibri diversi da quelli forniti dal personale in sala per segnalare temporaneamente i documenti da riprodurre in copia fotostatica o fotografica; j) effettuare riproduzioni dei documenti senza la preventiva autorizzazione del Responsabile dell Archivio; k) utilizzare qualsiasi tipo di scanner portatili; l) arrecare disturbo in sala studio; m) usare i telefoni cellulari per fare o ricevere telefonate; n) consultare o riprodurre documenti di cartelle richieste da altri utenti. 2. Gli utenti dovranno: a) segnalare al personale addetto eventuali problemi di ordinamento riscontrati nelle cartelle; b) comunicare tempestivamente al personale addetto il riscontro di eventuali lacune di documenti segnalati negli inventari o in altri corredi; c) rimuovere i segnalibri inseriti fra i documenti per segnalare i documenti da riprodurre in copia fotostatica o fotografica una volta effettuata la riproduzione. 3. Il personale in servizio può effettuare dei controlli sull osservanza delle norme da parte degli utenti. TITOLO V - RESTITUZIONE E DEPOSITO DEL MATERIALE DOCUMENTARIO 1. Ogni utente può trattenere in deposito per successive consultazioni un massimo di quattro pezzi per un massimo di trenta giorni dalla data della richiesta. E' possibile trattenere il materiale in deposito per altri quindici giorni compilando nuovamente la scheda di richiesta con scritto ben chiaro rinnovo. I pezzi che si intendono trattenere in deposito vanno collocati nell armadio di deposito. A consultazione conclusa i pezzi devono essere consegnati al Responsabile. 2. Alla fine della consultazione il materiale documentario deve essere riconsegnato al personale addetto nello stesso stato in cui è stato preso in consegna dall utente. Il personale ha l obbligo di verificare l integrità del materiale e la corrispondenza con lo stato di conservazione iniziale. 3. Il materiale in deposito non può essere dato in consultazione ad altro utente.

4 4. Il materiale archivistico è escluso dal prestito. Fa eccezione il prestito temporaneo per mostre, che può essere concesso, nel quadro della valorizzazione e del godimento pubblico dei beni culturali, alle istituzioni che ne facciano richiesta, previa acquisizione da parte dell Amministrazione comunale dell autorizzazione della Soprintendenza Archivistica per la Lombardia ai sensi dell art. 102 del D. Lgs. 29 ottobre 1999, n. 490 Testo Unico delle disposizioni legislative in materia di beni culturali e ambientali, a norma dell art. 1 della legge n TITOLO VI - RIPRODUZIONE DEI DOCUMENTI 1. L utente può chiedere il servizio di foto riproduzione. Sono esclusi dalla fotocopiatura i seguenti documenti: a) le mappe e il materiale rilegato o cucito; b) documenti infilzati o rilegati; c) pergamene; d) bolli, sigilli e materiale simile; e) documenti danneggiati o di difficile maneggiabilità (cartografia di grande formato, lucidi, supporti fragili, ecc.). 2. Il servizio di fotocopiatura è a pagamento secondo le modalità ed i costi già applicati presso il Comune ove risiede l'archivio. L Archivio fornisce su richiesta fotocopie nei formati A4 e A3. L utente che intende ottenere copie inserisce preventivamente, in sala di lettura, gli appositi segni di carta nei documenti interessati, senza alterarne l ordine nel contenitore. Gli utenti, debitamente autorizzati e previa compilazione dell apposita domanda, possono riprodurre i documenti con proprie macchine fotografiche o tramite fotografi da loro incaricati. La richiesta di autorizzazione deve indicare l elenco dei documenti da riprodurre con le relative segnature. Chi effettua le riproduzioni con mezzi propri è tenuto a evitare interventi atti a danneggiare gli originali e a scompaginare l ordine interno delle unità di conservazione (busta, cartella, fascicolo o registro). 3. La pubblicazione delle riproduzioni da parte degli utenti è soggetta a specifica autorizzazione da parte degli uffici competenti dell Amministrazione comunale. Gli utenti sono tenuti a consegnare copia degli elaborati e delle pubblicazioni inerenti documenti tratti dall Archivio Storico. TITOLO VII INVENTARIO E ACQUISIZIONI 1. L Archivio è dotato di inventario realizzato su supporto cartaceo e su supporto digitale. Il supporto cartaceo può essere consultato rivolgendosi al Responsabile dell Archivio. Il supporto digitale può essere consultato sul sito internet delle Amministrazioni comunali di Verderio Inferiore e Verderio Superiore. 2. Presso l'archivio Storico comunale Fondo Gnecchi - Ruscone Gavazzi, saranno depositate le future acquisizioni di materiale documentario dei Comuni di Verderio Inferiore e Verderio Superiore, provenienti sia da Enti Pubblici soppressi, sia da raccolte di privati a qualsiasi titolo pervenute, vale a dire per acquisto o per donazione, per deposito o comodato. TITOLO VIII SANZIONI E DISPOSIZIONI FINALI 1. L uso improprio del servizio e la violazione delle norme incluse nel presente Regolamento possono comportare l interdizione temporanea o definitiva dalla consultazione dei documenti conservati nell Archivio Storico. 2. Il Responsabile può eseguire controlli secondo le evenienze, a campione o sistematici, all entrata o all uscita dell Archivio, su bagagli e persone. 3. Il Responsabile si riserva, per il miglior funzionamento dell Ufficio, la possibilità di derogare

5 dalle presenti norme. 4. A chiunque trasgredisca le norme del presente Regolamento, potrà essere interdetta temporaneamente o definitivamente la consultazione dei documenti dell'archivio Storico, con contestuale comunicazione al Soprintendente archivistico e al Soprintendente ai beni librari e documentari, fatte salve le ulteriori azioni di difesa degli interessi delle Amministrazioni Comunali. 5. Per quanto non previsto dal presente Regolamento, si fa riferimento alle leggi in vigore che disciplinano la materia riguardante gli archivi storici e la loro consultazione.

Per una migliore conservazione del patrimonio documentario, considerato dalla legge bene demaniale, si chiede l attiva collaborazione degli utenti.

Per una migliore conservazione del patrimonio documentario, considerato dalla legge bene demaniale, si chiede l attiva collaborazione degli utenti. Regolamento Regolamento della sala di studio e della sala mediateca Per una migliore conservazione del patrimonio documentario, considerato dalla legge bene demaniale, si chiede l attiva collaborazione

Dettagli

COMUNE DI SANTA TERESA GALLURA PROVINCIA DI OLBIA-TEMPIO SETTORE CULTURA ISTRUZIONE SPORT

COMUNE DI SANTA TERESA GALLURA PROVINCIA DI OLBIA-TEMPIO SETTORE CULTURA ISTRUZIONE SPORT COMUNE DI SANTA TERESA GALLURA PROVINCIA DI OLBIA-TEMPIO SETTORE CULTURA ISTRUZIONE SPORT REGOLAMENTO DI GESTIONE E FUNZIONAMENTO ARCHIVIO STORICO COMUNALE - Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale

Dettagli

Comune di Albinea REGOLAMENTO DELL ARCHIVIO STORICO COMUNALE. Approvato con deliberazione del C.C. del 03/06/2013 TITOLO 1. Principi fondamentali

Comune di Albinea REGOLAMENTO DELL ARCHIVIO STORICO COMUNALE. Approvato con deliberazione del C.C. del 03/06/2013 TITOLO 1. Principi fondamentali Comune di Albinea REGOLAMENTO DELL ARCHIVIO STORICO COMUNALE Approvato con deliberazione del C.C. del 03/06/2013 TITOLO 1 Principi fondamentali Articolo 1 Generalità L Amministrazione comunale di Albinea

Dettagli

DISPOSIZIONI PER LA CONSULTAZIONE E RIPRODUZIONE DEI FONDI LIBRARI ANTICHI E SPECIALI, ARCHIVISTICI E DOCUMENTARI

DISPOSIZIONI PER LA CONSULTAZIONE E RIPRODUZIONE DEI FONDI LIBRARI ANTICHI E SPECIALI, ARCHIVISTICI E DOCUMENTARI DISPOSIZIONI PER LA CONSULTAZIONE E RIPRODUZIONE DEI FONDI LIBRARI ANTICHI E SPECIALI, ARCHIVISTICI E DOCUMENTARI 1. AMBITO DI APPLICAZIONE Le presenti disposizioni si applicano alla consultazione e riproduzione

Dettagli

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI Approvato con deliberazione G.C. n. 45 del 27/11/2008 esecutiva il 10/01/2009 Depositato in Segreteria Generale con avviso

Dettagli

COMUNE DI SERRAVALLE PISTOIESE Provincia di Pistoia REGOLAMENTO DELL ARCHIVIO DEL COMUNE DI SERRAVALLE PISTOIESE

COMUNE DI SERRAVALLE PISTOIESE Provincia di Pistoia REGOLAMENTO DELL ARCHIVIO DEL COMUNE DI SERRAVALLE PISTOIESE COMUNE DI SERRAVALLE PISTOIESE Provincia di Pistoia REGOLAMENTO DELL ARCHIVIO DEL COMUNE DI SERRAVALLE PISTOIESE approvato con Deliberazione C. C. n 56 del 29-10-2013 Articolo 1. Impianto del Regolamento

Dettagli

DISCIPLINA DEL SERVIZIO DI ARCHIVIO STORICO E DI DEPOSITO

DISCIPLINA DEL SERVIZIO DI ARCHIVIO STORICO E DI DEPOSITO DISCIPLINA DEL SERVIZIO DI ARCHIVIO STORICO E DI DEPOSITO INDICE Capo I Principi generali Art. 1 Oggetto della disciplina Art. 2 Finalità del servizio Art. 3 Attribuzioni del servizio Art. 4 Articolazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO D ARCHIVIO E DI ACCESSO ALLA CONSULTAZIONE

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO D ARCHIVIO E DI ACCESSO ALLA CONSULTAZIONE COMUNE DI FIORENZUOLA D ARDA PROVINCIA DI PIACENZA Settore Segreteria e Affari Generali REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO D ARCHIVIO E DI ACCESSO ALLA CONSULTAZIONE Approvato con deliberazione C.C.

Dettagli

Regolamento Archivio Biblioteca Quadriennale di Roma

Regolamento Archivio Biblioteca Quadriennale di Roma Regolamento Archivio Biblioteca Quadriennale di Roma 1. Ambiti e finalità 2. Condizioni di accesso 3. Servizi per il pubblico 4. Fondi archivistici 4.1 Consultazione 4.2 Riproduzione e pubblicazione di

Dettagli

PROCEDURA PER L ACCESSO, LA CONSULTAZIONE E LA RIPRODUZIONE DI COPIE DI DOCUMENTAZIONE STORICA

PROCEDURA PER L ACCESSO, LA CONSULTAZIONE E LA RIPRODUZIONE DI COPIE DI DOCUMENTAZIONE STORICA PROCEDURA PER L ACCESSO, LA CONSULTAZIONE E LA RIPRODUZIONE DI COPIE DI DOCUMENTAZIONE STORICA 0 Indice: 1. Scopo e campo di applicazione 2. Descrizione delle attività 3. Allegati 4. Riferimenti normativi/deliberazioni

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA DEL SEMINARIO VESCOVILE DI SAN MINIATO

CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA DEL SEMINARIO VESCOVILE DI SAN MINIATO BIBLIOTECA DEL SEMINARIO VESCOVILE DIOCESI DI SAN MINIATO CARTA DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA DEL SEMINARIO VESCOVILE DI SAN MINIATO ORARIO DI APERTURA La Biblioteca del Seminario Vescovile di San Miniato

Dettagli

REGOLAMENTO DELL ARCHIVIO STORICO

REGOLAMENTO DELL ARCHIVIO STORICO REGOLAMENTO DELL ARCHIVIO STORICO STAZIONE ZOOLOGICA ANTON DOHRN DI NAPOLI (Approvato con delibera del Consiglio di Amministrazione N. 9 del 10/06/2011) Indice TITOLO I: PRINCIPI GENERALI...3 Capo I OGGETTO

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA SALA DI STUDIO 1

REGOLAMENTO DELLA SALA DI STUDIO 1 REGOLAMENTO DELLA SALA DI STUDIO 1 1. Modalità di accesso in Sala di studio La Sala di studio è aperta agli studiosi che svolgono ricerche sulla documentazione conservata dalla Fondazione Isabella Scelsi.

Dettagli

REGOLAMENTO DELL ARCHIVIO STORICO COMUNALE

REGOLAMENTO DELL ARCHIVIO STORICO COMUNALE Comune di Castenaso Servizi Culturali Archivio storico REGOLAMENTO DELL ARCHIVIO STORICO COMUNALE (Approvato con delibera consiliare n. 4 del 30 gennaio 2008) Archivio storico Casa Bondi Via XXI ottobre

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONSULTAZIONE DEGLI ARCHIVI

REGOLAMENTO PER LA CONSULTAZIONE DEGLI ARCHIVI REGOLAMENTO PER LA CONSULTAZIONE DEGLI ARCHIVI Capo I Condizioni di consultabilità dei documenti Articolo 1 La consultazione degli archivi di APICE è subordinata alla compilazione da parte dello studioso

Dettagli

Settore Sviluppo e Cultura REGOLAMENTO DELL ARCHIVIO STORICO COMUNALE

Settore Sviluppo e Cultura REGOLAMENTO DELL ARCHIVIO STORICO COMUNALE Settore Sviluppo e Cultura REGOLAMENTO DELL ARCHIVIO STORICO COMUNALE Allegato alla Deliberazione C.C. n. 26 del 28-07-2014 INDICE PREMESSA DESCRIZIONE DELL ARCHIVIO... 3 TITOLO I PRINCIPI FONDAMENTALI...

Dettagli

REGOLAMENTO NORME RELATIVE AL FUNZIONAMENTO, ALLA CONSULTAZIONE ED AL PRESTITO DELLE PUBBLICAZIONI

REGOLAMENTO NORME RELATIVE AL FUNZIONAMENTO, ALLA CONSULTAZIONE ED AL PRESTITO DELLE PUBBLICAZIONI REGOLAMENTO NORME RELATIVE AL FUNZIONAMENTO, ALLA CONSULTAZIONE ED AL PRESTITO DELLE PUBBLICAZIONI Art. 1 Finalità La Biblioteca del Ministero dello Sviluppo Economico-Commercio Internazionale, denominata

Dettagli

Regolamento del Sistema Bibliotecario dell Università. I. DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1

Regolamento del Sistema Bibliotecario dell Università. I. DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 Regolamento del Sistema Bibliotecario dell Università I. DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 1. Il Sistema bibliotecario dell Università è costituito dalle biblioteche presenti nelle sedi dell ateneo, ed è strumento

Dettagli

REGOLAMENTO DELL ARCHIVIO STORICO COMUNALE

REGOLAMENTO DELL ARCHIVIO STORICO COMUNALE REGOLAMENTO COMUNALE n. 34 REGOLAMENTO DELL ARCHIVIO STORICO COMUNALE Allegato B alla deliberazione del Consiglio Comunale nr 33 del 6 maggio 2002. 1. GENERALITA' Art. 1 Il presente regolamento disciplina

Dettagli

BOZZA DI REGOLAMENTO DELL ARCHIVIO

BOZZA DI REGOLAMENTO DELL ARCHIVIO BOZZA DI REGOLAMENTO DELL ARCHIVIO ACCESSO E ORARI Art. 1 L Archivio Pareyson è aperto al pubblico, con accesso gratuito, su appuntamento. All Archivio sono ammessi i membri del Centro Studi Filosofico-religiosi

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA DEL TERESIANUM

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA DEL TERESIANUM REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA DEL TERESIANUM 1. UTENTI E MODALITÀ DI ACCESSO La Biblioteca del Teresianum è aperta a: utenti istituzionali: professori e studenti della Facoltà e dell Istituto; utenti esterni:

Dettagli

REGOLAMENTO BIBLIOTECA

REGOLAMENTO BIBLIOTECA REGOLAMENTO BIBLIOTECA di INGEGNERIA Art. 1) Art.2) Art. 3) Art. 4) Art. 5) Art. 6) Art. 7) Art. 8) La Biblioteca di Ingegneria mette a disposizione dell utenza un organica raccolta di periodici, libri

Dettagli

Regolamento della Biblioteca del Liceo Ginnasio E.Q.Visconti

Regolamento della Biblioteca del Liceo Ginnasio E.Q.Visconti Regolamento della Biblioteca del Liceo Ginnasio E.Q.Visconti PREMESSA Il presente regolamento, approvato dal C. d I in data 18 Settembre 2014, ha carattere transitorio, valido fino al completamento dei

Dettagli

Regolamento dell Archivio Storico. Titolo I ISTITUZIONE E GESTIONE. Art. 1 Istituzione

Regolamento dell Archivio Storico. Titolo I ISTITUZIONE E GESTIONE. Art. 1 Istituzione Regolamento dell Archivio Storico Titolo I ISTITUZIONE E GESTIONE Art. 1 Istituzione In qualità di comodataria a seguito della convenzione stipulata nel 2010 con UniCredit S.p.A. e dei contratti di comodato

Dettagli

Testi regolamentari dell istituzione G. Minguzzi

Testi regolamentari dell istituzione G. Minguzzi Testi regolamentari dell istituzione G. Minguzzi REGOLAMENTO DEL SERVIZIO BIBLIOTECARIO INTEGRATO DELLE BIBLIOTECHE C. GENTILI DELL ISTITUTO DI PSICHIATRIA, P. OTTONELLO DELL UNIVERSITÀ DI BOLOGNA E G.

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DELL ARCHIVIO STORICO

LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DELL ARCHIVIO STORICO LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DELL ARCHIVIO STORICO Approvate con Deliberazione di G.C. n. 155 del 24/11/2006 DEFINIZIONE 1. L'archivio storico del comune di Castel Goffredo, istituito con deliberazione

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA SALA DI STUDIO

REGOLAMENTO DELLA SALA DI STUDIO Piazzale degli Archivi, 27-00144 Roma Internet: www.acs.beniculturali.it- E mail: acs@beniculturali.it - Fax: 06/5413620 Telefoni: Centralino: 06/545481 Sala studio: 06/54548480 Direttore della Sala studio:

Dettagli

Il Segretario generale

Il Segretario generale Il Segretario generale Visto il Regolamento per l organizzazione ed il funzionamento degli uffici amministrativi e degli altri uffici con compiti strumentali e di supporto alle attribuzioni della Corte

Dettagli

BIBLIOTECA DI SCIENZE DELL ANTICHITÀ

BIBLIOTECA DI SCIENZE DELL ANTICHITÀ BIBLIOTECA DI SCIENZE DELL ANTICHITÀ Regolamento 1. Orario di apertura e modalità di consultazione. 1.1 La Biblioteca del Dipartimento di Scienze storiche, archeologiche, antropologiche dell'antichità,

Dettagli

REGOLAMENTO DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA DI SCIENZE DELLA STORIA E DELLA DOCUMENTAZIONE STORICA SALE DI LETTURA

REGOLAMENTO DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA DI SCIENZE DELLA STORIA E DELLA DOCUMENTAZIONE STORICA SALE DI LETTURA REGOLAMENTO DEI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA DI SCIENZE DELLA STORIA E DELLA DOCUMENTAZIONE STORICA SALE DI LETTURA La Biblioteca è dotata di due sale per lo studio e la consultazione per complessivi 100 posti.

Dettagli

REGOLAMENTO BIBLIOTECA COMUNALE

REGOLAMENTO BIBLIOTECA COMUNALE COMUNE DI LENTIAI PROVINCIA DI BELLUNO REGOLAMENTO BIBLIOTECA COMUNALE Approvato con delibera C. C. n. 11 del 1995 Modificato con delibera C.C. n. 172 del 23.12.2002 e successiva delibera C.C n. 30 del

Dettagli

Biblioteca S. Marco Ospedale S.S. Giovanni e Paolo - Venezia REGOLAMENTO. Visita della Biblioteca

Biblioteca S. Marco Ospedale S.S. Giovanni e Paolo - Venezia REGOLAMENTO. Visita della Biblioteca Biblioteca S. Marco Ospedale S.S. Giovanni e Paolo - Venezia REGOLAMENTO La Biblioteca S. Marco presso l Ospedale S.S. Giovanni e Paolo di Venezia è una biblioteca medico-scientifica aperta al pubblico.

Dettagli

Biblioteca di Area Scientifica Carta dei Servizi

Biblioteca di Area Scientifica Carta dei Servizi Biblioteca di Area Scientifica Carta dei Servizi NORME GENERALI La carta dei servizi definisce tutti i servizi che la Biblioteca si impegna ad erogare, le loro modalità d uso, le forme di controllo e le

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE PER L ARCHIVIO ULSS Allegato alla deliberazione del Direttore Generale n. 636 del 14.12.2010

REGOLAMENTO GENERALE PER L ARCHIVIO ULSS Allegato alla deliberazione del Direttore Generale n. 636 del 14.12.2010 REGOLAMENTO GENERALE PER L ARCHIVIO ULSS Allegato alla deliberazione del Direttore Generale n. 636 del 14.12.2010 Art. 1 FUNZIONE DELL ARCHIVIO 1. Ai sensi del D.L.vo 22 gennaio 2004 n. 42 e dl DPR 28

Dettagli

BIBLIOTECA DIOCESANA DI TRICARICO

BIBLIOTECA DIOCESANA DI TRICARICO BIBLIOTECA DIOCESANA DI TRICARICO REGOLAMENTO NATURA, FINALITÀ E TIPOLOGIA Art. 1 La Biblioteca diocesana di Tricarico racchiude manoscritti, stampati o elaborati con altro mezzo finalizzato alla trasmissione

Dettagli

REGOLAMENTO QUADRO DEI SERVIZI

REGOLAMENTO QUADRO DEI SERVIZI UNIVERSITA' DEGLI STUDI - L'AQUILA Sistema Bibliotecario di Ateneo REGOLAMENTO QUADRO DEI SERVIZI Approvato dal Consiglio per il Sistema Bibliotecario di Ateneo in data 12 dicembre 2005 REGOLAMENTO QUADRO

Dettagli

COMUNE DI PONZANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO

COMUNE DI PONZANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI PONZANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO BIBLIOTECA COMUNALE REGOLAMENTO (Approvato con deliberazione del C.C. n. 18 del 24.02.1987) Y:\Biblioteca\Regolamento Biblioteca.doc TITOLO I - ORGANIZZAZIONE

Dettagli

CITTÀ DI MURO LECCESE ********** REGOLAMENTO GENERALE PER L'ARCHIVIO COMUNALE

CITTÀ DI MURO LECCESE ********** REGOLAMENTO GENERALE PER L'ARCHIVIO COMUNALE CITTÀ DI MURO LECCESE ********** REGOLAMENTO GENERALE PER L'ARCHIVIO COMUNALE TITOLO I Principi fondamentali Art. 1 - FUNZIONE DELL ARCHIVIO 1. Ai sensi del D.P.R. 28/12/2000 n. 445 Testo unico delle disposizioni

Dettagli

CITTA' DI CARPI CARTA DEI SERVIZI DELL ARCHIVIO STORICO COMUNALE PREMESSA PRINCIPI

CITTA' DI CARPI CARTA DEI SERVIZI DELL ARCHIVIO STORICO COMUNALE PREMESSA PRINCIPI CITTA' DI CARPI CARTA DEI SERVIZI DELL ARCHIVIO STORICO COMUNALE PREMESSA La Carta dei servizi risponde all esigenza di fissare principi e regole nel rapporto tra le amministrazioni che erogano servizi

Dettagli

SCHEMA DI REGOLAMENTO PER LA BIBLIOTECA COMUNALE

SCHEMA DI REGOLAMENTO PER LA BIBLIOTECA COMUNALE SCHEMA DI REGOLAMENTO PER LA BIBLIOTECA COMUNALE ART. 1 - COMPITI E SERVIZI DELLA BIBLIOTECA 1. La Biblioteca comunale di Gignod è un istituzione culturale aperta al pubblico e costituisce unità di servizio

Dettagli

Art. 1 Principi generali e finalità del Polo Culturale Mattia Preti

Art. 1 Principi generali e finalità del Polo Culturale Mattia Preti REGOLAMENTO Art. 1 Principi generali e finalità del Polo Culturale Mattia Preti Il Polo Culturale del Consiglio regionale, al fine di agevolare il diritto alla conoscenza dei cittadini e di contribuire

Dettagli

COMUNE DI BRESCELLO REGOLAMENTO GENERALE PER GLI ARCHIVI COMUNALI

COMUNE DI BRESCELLO REGOLAMENTO GENERALE PER GLI ARCHIVI COMUNALI COMUNE DI BRESCELLO REGOLAMENTO GENERALE PER GLI ARCHIVI COMUNALI Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 67 del 29.12.2005 In vigore dal 26.02.2006 TITOLO I Principi fondamentali Art. 1 FUNZIONE

Dettagli

Comando Generale dell Arma dei Carabinieri

Comando Generale dell Arma dei Carabinieri Comando Generale dell Arma dei Carabinieri Musseeo Storri icco NORME PER L ACCESSO ALLA SALA CONSULTAZIONE PRESSO IL MUSEO STORICO DELL ARMA DEI CARABINIERI MODALITÀ DI ACCESSO 1. Il Museo Storico dell

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE PER GLI ARCHIVI DELLA COMUNITA MONTANA DELL APPENNINO REGGIANO

REGOLAMENTO GENERALE PER GLI ARCHIVI DELLA COMUNITA MONTANA DELL APPENNINO REGGIANO REGOLAMENTO GENERALE PER GLI ARCHIVI DELLA COMUNITA MONTANA DELL APPENNINO REGGIANO approvato con deliberazione consiliare in data 1 febbraio 2006 n. 10 Indice TITOLO I - Principi fondamentali 3 Art. 1

Dettagli

1 COSTITUZIONE E FINALITÀ

1 COSTITUZIONE E FINALITÀ REGOLAMENTO LIBRI@AK Articolo 1 COSTITUZIONE E FINALITÀ Il Sistema LIBRI@AK è istituito ai sensi dell art. 5 dello Statuto. La biblioteca ha la finalità di organizzare e sviluppare in modo coordinato i

Dettagli

Regolamento per il punto prestito della biblioteca dell Unione appartenente al Sistema Bibliotecario Lodigiano

Regolamento per il punto prestito della biblioteca dell Unione appartenente al Sistema Bibliotecario Lodigiano Regolamento per il punto prestito della biblioteca dell Unione appartenente al Sistema Bibliotecario Lodigiano PREMESSA La Biblioteca pubblica dell Unione di Comuni "Oltre Adda Lodigiano", con sede in

Dettagli

REGOLAMENTO BIBLIOTECA ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI BRESCIA SANTAGIULIA FOPPA GROUP

REGOLAMENTO BIBLIOTECA ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI BRESCIA SANTAGIULIA FOPPA GROUP REGOLAMENTO BIBLIOTECA ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI BRESCIA SANTAGIULIA FOPPA GROUP Approvato dall Amministratore Delegato e dal Consiglio Accademico in data 22 luglio 2009 Aggiornato in data 30 novembre

Dettagli

REGIONE LAZIO REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA GIURIDICA DELLA GIUNTA REGIONALE

REGIONE LAZIO REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA GIURIDICA DELLA GIUNTA REGIONALE DIREZIONE REGIONALE CULTURA E POLITICHE GIOVANILI AREA STUDI E DOCUMENTAZIONE BIBLIOTECA GIURIDICA Allegato A REGIONE LAZIO REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA GIURIDICA DELLA GIUNTA REGIONALE I N D I C E Articolo

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CIVICA U. POZZOLI E DEL SISTEMA BIBLIOTECARIO URBANO. Art. 1 Finalità

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CIVICA U. POZZOLI E DEL SISTEMA BIBLIOTECARIO URBANO. Art. 1 Finalità REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CIVICA U. POZZOLI E DEL SISTEMA BIBLIOTECARIO URBANO Art. 1 Finalità Il Comune di Lecco favorisce la crescita culturale, civile e sociale dei cittadini, tutela e valorizza

Dettagli

COMUNE DI ACQUALAGNA PROVINCIA DI PESARO E URBINO

COMUNE DI ACQUALAGNA PROVINCIA DI PESARO E URBINO COMUNE DI ACQUALAGNA PROVINCIA DI PESARO E URBINO REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELL ANTIQUARIUM PITINUM MERGENS Approvato con Delibera 1 Art.1 Costituzione dell Antiquarium Pitinum Mergens e sue finalità

Dettagli

COMUNE DI CASTELLO CABIAGLIO

COMUNE DI CASTELLO CABIAGLIO COMUNE DI CASTELLO CABIAGLIO (PROVINCIA DI VARESE) REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI CASTELLO CABIAGLIO Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 4 del 31/03/2015 Art. 1 Compiti e servizi

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DEI MUSEI STORICI DELL INAF

LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DEI MUSEI STORICI DELL INAF DIPARTIMENTO STRUTTURE SERVIZIO MUSEI LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DEI MUSEI STORICI DELL INAF Ai sensi del D.L. 138/2003 Riordino dell'istituto Nazionale di Astrofisica (art. 3, comma 1, lettera i) e del

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ARCHIVIO COMUNALE

REGOLAMENTO PER L ARCHIVIO COMUNALE COMUNE DI CARUGATE Provincia di Milano REGOLAMENTO PER L ARCHIVIO COMUNALE Approvato con deliberazione di G.C. n. 288 del 27.12.2007 1 INDICE TITOLO I PRINCIPI FONDAMENTALI art. 1 Definizioni, Funzioni

Dettagli

Comune di Centallo REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO D IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA

Comune di Centallo REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO D IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA Comune di Centallo REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO D IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA APPROVATO CON DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N. 33 DEL 26.07.2006 1 Comune di Centallo REGOLAMENTO PER

Dettagli

ALLEGATO L: REGOLAMENTO BIBLIOTECA SCOLASTICA

ALLEGATO L: REGOLAMENTO BIBLIOTECA SCOLASTICA ALLEGATO L: REGOLAMENTO BIBLIOTECA SCOLASTICA La biblioteca scolastica fornisce informazioni e idee fondamentali alla piena realizzazione di ciascun individuo nell'attuale società dell'informazione e conoscenza.

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA DI ATENEO

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA DI ATENEO Emanato con Decreto Rettorale n. 15, prot. n. 2214/A3 del 09 marzo 2012 REGOLAMENTO PER L ACCESSO AI SERVIZI DELLA BIBLIOTECA DI ATENEO INDICE Art. 1 - Servizio biblioteca Art. 2 Orari del Servizio Biblioteca

Dettagli

COMUNE DI CREVALCORE (PROVINCIA DI BOLOGNA) REGOLAMENTO DELLA SEZIONE SEPARATA D'ARCHIVIO STORICO DEL COMUNE DI CREVALCORE

COMUNE DI CREVALCORE (PROVINCIA DI BOLOGNA) REGOLAMENTO DELLA SEZIONE SEPARATA D'ARCHIVIO STORICO DEL COMUNE DI CREVALCORE COMUNE DI CREVALCORE (PROVINCIA DI BOLOGNA) REGOLAMENTO DELLA SEZIONE SEPARATA D'ARCHIVIO STORICO DEL COMUNE DI CREVALCORE Approvato con delib. C.C. n. 48 del 12.5.98 TITOLO I Principi fondamentali 1.

Dettagli

REGOLAMENTO BIBLIOTECA AZIENDALE Deliberazione n. 268 del 05.05.2011

REGOLAMENTO BIBLIOTECA AZIENDALE Deliberazione n. 268 del 05.05.2011 REGOLAMENTO BIBLIOTECA AZIENDALE Deliberazione n. 268 del 05.05.2011 Articolo 1 Carattere e finalità La Biblioteca si propone prioritariamente di fornire strumenti utili alla ricerca, all aggiornamento

Dettagli

COMUNE DI NONE Provincia di Torino

COMUNE DI NONE Provincia di Torino COMUNE DI NONE Provincia di Torino REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO D IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA 1 INDICE Articolo 1 Articolo 2 Articolo 3 Articolo 4 Articolo 5 Articolo 6 Articolo 7 Articolo

Dettagli

ORDINE degli AVVOCATI di MILANO. Regolamento della Biblioteca Avv. Giorgio AMBROSOLI

ORDINE degli AVVOCATI di MILANO. Regolamento della Biblioteca Avv. Giorgio AMBROSOLI ORDINE degli AVVOCATI di MILANO Regolamento della Biblioteca Avv. Giorgio AMBROSOLI Approvato dal Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Milano in data 15 ottobre 2009 DISPOSIZIONI GENERALI L accesso

Dettagli

Modalità ACCESSO. L accesso alla Biblioteca è consentito, di norma:

Modalità ACCESSO. L accesso alla Biblioteca è consentito, di norma: ACCESSO L accesso alla Biblioteca è consentito, di norma: a docenti, studenti e personale tecnico-amministrativo dell Università di Tor Vergata a studenti iscritti alla Facoltà di Economia dell'università

Dettagli

PROVINCIA DI CAGLIARI

PROVINCIA DI CAGLIARI COMUNE DI PULA PROVINCIA DI CAGLIARI REGOLAMENTO DELL ARCHIVIO COMUNALE DI DEPOSITO Approvato con la Deliberazione della Giunta Comunale n. 13 del 3/02/2012 Page 1 SOMMARIO CAPO I - SCOPI E ARTICOLAZIONE

Dettagli

Guida ai servizi della Biblioteca Ricerca Consultazione Riproduzione Altri servizi

Guida ai servizi della Biblioteca Ricerca Consultazione Riproduzione Altri servizi Guida ai servizi della Biblioteca Ricerca Consultazione Riproduzione Altri servizi Biblioteca del Senato Giovanni Spadolini Ricerca materiale bibliografico Dal 2007 la Biblioteca fa parte - insieme a quella

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CIVICA

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CIVICA REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CIVICA ( deliberato dal Consiglio Comunale il 23 giugno 1954 con atto n.109, approvato dalla G.P.A. in seduta del 09.09.1954 con decisione n.1532 bis; modificato con deliberazione

Dettagli

Biblioteca Civica Regolamento del Servizio

Biblioteca Civica Regolamento del Servizio COMUNE DI LOMBARDORE Provincia di Torino Biblioteca Civica Regolamento del Servizio I ORARIO DI APERTURA AL PUBBLICO I. 1 - mercoledì 15.00-18.00 / Sabato 9.00-12.00 I. 2 Si prevede una chiusura del servizio

Dettagli

R E G I O N E A U T O N O M A V A L L E D A O S T A

R E G I O N E A U T O N O M A V A L L E D A O S T A C OMUNE DI SAINT-MARCEL R E G I O N E A U T O N O M A V A L L E D A O S T A REGOLAMENTO DI BIBLIOTECA Adottato con delibera di Consiglio Comunale n. 17 in data 16.05.2002. Pubblicato all Albo Pretorio

Dettagli

BIBLIOTECA SCOLASTICA

BIBLIOTECA SCOLASTICA BIBLIOTECA SCOLASTICA REGOLAMENTO Art. 1 - Principi generali La Biblioteca Centro di Documentazione dell'i.i.s. "E. De Nicola", è un servizio culturale mediante il quale la Scuola persegue la promozione

Dettagli

REGOLAMENTO BIBLIOTECA COMUNALE. Monchio delle Corti

REGOLAMENTO BIBLIOTECA COMUNALE. Monchio delle Corti REGOLAMENTO BIBLIOTECA COMUNALE di Monchio delle Corti Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 48 del 13.10.2001 ART. 1 FINALITA Il Comune di Monchio delle Corti istituisce la Biblioteca Comunale

Dettagli

Biblioteca del Castello del Buonconsiglio. Monumenti e collezioni Provinciali Carta dei Servizi

Biblioteca del Castello del Buonconsiglio. Monumenti e collezioni Provinciali Carta dei Servizi Biblioteca del Castello del Buonconsiglio. Monumenti e collezioni Provinciali Carta dei Servizi PREMESSA La Biblioteca del museo del Castello del Buonconsiglio. Monumenti e collezioni Provinciali si configura

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Del Servizio Bibliotecario Integrato,

CARTA DEI SERVIZI. Del Servizio Bibliotecario Integrato, CARTA DEI SERVIZI Del Servizio Bibliotecario Integrato, Attuale orario: apertura dal martedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00, e il martedì e il giovedì dalle 14.00 alle 17.00, chiusa il lunedì I principi

Dettagli

BIBLIOTECA DELL AREA LETTERARIA STORICA FILOSOFICA. http://lettere.biblio.uniroma2.it/ REGOLAMENTO

BIBLIOTECA DELL AREA LETTERARIA STORICA FILOSOFICA. http://lettere.biblio.uniroma2.it/ REGOLAMENTO BIBLIOTECA DELL AREA LETTERARIA STORICA FILOSOFICA http://lettere.biblio.uniroma2.it/ REGOLAMENTO 1) L accesso alla Biblioteca è consentito all intera comunità universitaria secondo le seguenti modalità:

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE. 1. Il presente regolamento disciplina il funzionamento della Biblioteca comunale di Allein

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE. 1. Il presente regolamento disciplina il funzionamento della Biblioteca comunale di Allein REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE CAPO I DISPOSIZIONI PRELIMINARI ARTICOLO 1 (Finalità). 1. Il presente regolamento disciplina il funzionamento della Biblioteca comunale di Allein

Dettagli

CITTA DI SAN DONATO MILANESE

CITTA DI SAN DONATO MILANESE CITTA DI SAN DONATO MILANESE PROVINCIA DI MILANO REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO DELL IMPIANTO DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL TERRITORIO Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 22 del

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SISTEMA BIBLIOTECARIO URBANO

REGOLAMENTO DEL SISTEMA BIBLIOTECARIO URBANO 44 REGOLAMENTO DEL SISTEMA BIBLIOTECARIO URBANO ADOTTATO DAL CONSIGLIO COMUNALE CON DELIBERAZIONE N. 16/45374 NELLA SEDUTA DEL 03.02.1994, MODIFICATO CON DELIBERAZIONE N. 1/I67997 DEL 14/01/2003 E N. 166/I0064555

Dettagli

BIBLIOTECA ABBE HENRY

BIBLIOTECA ABBE HENRY COMUNE DI VALPELLINE REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA COMMUNE DE VALPELLINE RÉGION AUTONOME DE LA VALLÉE D AOSTE BIBLIOTECA ABBE HENRY REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE 1 CAPO I

Dettagli

SECONDA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI BIBLIOTECA FACOLTA DI INGEGNERIA REGOLAMENTO INTERNO. Titolo I Funzioni, strutture e personale

SECONDA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI BIBLIOTECA FACOLTA DI INGEGNERIA REGOLAMENTO INTERNO. Titolo I Funzioni, strutture e personale SECONDA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI BIBLIOTECA FACOLTA DI INGEGNERIA REGOLAMENTO INTERNO Titolo I Funzioni, strutture e personale Art. 1 Finalità del regolamento Il presente regolamento disciplina

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CANTONALE DI BELLINZONA (Approvato con Ris. n. 173 Decs del 16.9.2015) TITOLO I Generalità

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CANTONALE DI BELLINZONA (Approvato con Ris. n. 173 Decs del 16.9.2015) TITOLO I Generalità REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CANTONALE DI BELLINZONA (Approvato con Ris. n. 173 Decs del 19.2015) TITOLO I Generalità Art. Art. In ottemperanza all art. 11 della Legge delle biblioteche dell 11 marzo 1991

Dettagli

UNGHERIA, 86 74013 GINOSA TA TEL.099/8290470 FAX

UNGHERIA, 86 74013 GINOSA TA TEL.099/8290470 FAX ISTITUTO COMPRENSIVO GIOVANNI CALÓ V.le M. UNGHERIA, 86 74013 GINOSA TA TEL.099/8290470 FAX 099/8200471 E-mail comprensivocalo@libero.it TAIC82600L@istruzione.it Sito web. www.scuolacalo.it REGOLAMENTO

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE PER L ARCHIVIO PROVINCIALE

REGOLAMENTO GENERALE PER L ARCHIVIO PROVINCIALE Provincia dell Ogliastra REGOLAMENTO GENERALE PER L ARCHIVIO PROVINCIALE Allegato alla Delibera di Consiglio n. 35 del 25.11.09 TITOLO I Principi fondamentali Art. 1 FUNZIONE DELL ARCHIVIO Ai sensi del

Dettagli

ORDINANZA MUNICIPALE SULL'ARCHIVIO DELLA CITTÀ DI LOCARNO

ORDINANZA MUNICIPALE SULL'ARCHIVIO DELLA CITTÀ DI LOCARNO ORDINANZA MUNICIPALE SULL'ARCHIVIO DELLA CITTÀ DI LOCARNO CAPITOLO 1 GENERALITA' Art. 1 L'Archivio della Città di Locarno conserva precipuamente: a) L'Archivio Comunale di Locarno. b) Gli archivi consegnati

Dettagli

PIANO DI CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI

PIANO DI CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI PIANO DI CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI Documento n. 8 - Allegato al manuale di gestione PIANO DI CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI 1. Composizione del piano Il piano di conservazione oltre che dai seguenti articoli

Dettagli

REGOLAMENTO DEL LABORATORIO MULTIMEDIALE

REGOLAMENTO DEL LABORATORIO MULTIMEDIALE allegato n. 2 LICEO SCIENTIFICO STATALE Galileo Galilei Liceo Scientifico, Liceo Linguistico, Liceo delle Scienze Sociali, Liceo Socio-Pedagogico Trav. Galileo Galilei - 81034, Mondragone (CE) Tel. 0823

Dettagli

REGOLAMENTO Sala Prove Musicali sonika. del COMUNE DI GUIGLIA (Provincia di Modena)

REGOLAMENTO Sala Prove Musicali sonika. del COMUNE DI GUIGLIA (Provincia di Modena) REGOLAMENTO Sala Prove Musicali sonika del COMUNE DI GUIGLIA (Provincia di Modena) Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n 23 del 28/06/2007 ART. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO E istituita la

Dettagli

COMUNE DI RENATE Provincia di Monza e Brianza

COMUNE DI RENATE Provincia di Monza e Brianza REGOLAMENTO COMUNALE PER L INSTALLAZIONE E LA TENUTA DEGLI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA Approvato dal Consiglio Comunale con delibera n. 50 del 25/11/2009 versione 3 03/11/2009 REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE

Dettagli

BENVENUTI IN BIBLIOTECA!

BENVENUTI IN BIBLIOTECA! REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE, BENI CULTURALI, INFORMAZIONE, SPETTACOLO E SPORT Direzione generale dei beni culturali, informazione, spettacolo e sport Servizio

Dettagli

Regolamento del Centro Integrato di Informazione e Documentazione Bibliomedia

Regolamento del Centro Integrato di Informazione e Documentazione Bibliomedia Regolamento del Centro Integrato di Informazione e Documentazione Bibliomedia Istituto Statale Sordi Roma 1. Finalità, obiettivi generali e destinatari Il nuovo Centro Integrato di Informazione e Documentazione

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA ISTITUTO SUPERIORE DI STUDI MUSICALI P. MASCAGNI - LIVORNO REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA (approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n.13/28.04.2010) Via G. Galilei, 40 57122 Livorno Tel.

Dettagli

Disciplinare d uso dei Servizi della Biblioteca SMS

Disciplinare d uso dei Servizi della Biblioteca SMS Disciplinare d uso dei Servizi della Biblioteca SMS Orario di apertura al pubblico L'orario di apertura al pubblico è il seguente: dal martedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 19.30; lunedì dalle ore

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA IMT

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA IMT REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA IMT Articolo 1 - Funzioni 1 Articolo 2 - Attività della Biblioteca 1 Articolo 3 - Definizione utenti 2 Articolo 4 - Servizi 2 Articolo 5 - Norme di ammissione 2 Articolo 6

Dettagli

COMUNE DI BUSSERO Provincia di Milano

COMUNE DI BUSSERO Provincia di Milano COMUNE DI BUSSERO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 61 del 30.11.2004 REGOLAMENTO PER

Dettagli

COMUNE DI SANSEPOLCRO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ALBO PRETORIO ON LINE

COMUNE DI SANSEPOLCRO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ALBO PRETORIO ON LINE COMUNE DI SANSEPOLCRO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ALBO PRETORIO ON LINE Approvato con delibera di Giunta Municipale n. 9 del 10.01.2011 INDICE 1. Premessa 2. Accesso al servizio 3. Finalità della

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE Approvato con D.C.C. n.17 del 20.06.2013 INDICE ART. 1- FINALITÀ... ART. 2 SEDE E FUNZIONAMENTO DELLA BIBLIOTECA... ART. 3 - ATTIVITÀ E RESPONSABILITÀ DEI VOLONTARI

Dettagli

PIANO DI CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI

PIANO DI CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI Allegato n. 6 PIANO DI CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI 1. Composizione del piano Il piano di conservazione oltre che dai seguenti articoli è composto anche dal quadro di classificazione (Titolario), dal massimario

Dettagli

SISTEMA BIBLIOTECARIO CERETANO SABATINO REGOLAMENTO DELLE BIBLIOTECHE TITOLO I FINALITA E COMPITI

SISTEMA BIBLIOTECARIO CERETANO SABATINO REGOLAMENTO DELLE BIBLIOTECHE TITOLO I FINALITA E COMPITI SISTEMA BIBLIOTECARIO CERETANO SABATINO REGOLAMENTO DELLE BIBLIOTECHE TITOLO I FINALITA E COMPITI ART. 1 Le Biblioteche del SBCS garantiscono a tutti il diritto di accesso alla cultura e all informazione

Dettagli

ISTITUTO MAGISTRALE STATALE ADELAIDE CAIROLI Liceo Linguistico Liceo delle Scienze Umane Liceo Musicale

ISTITUTO MAGISTRALE STATALE ADELAIDE CAIROLI Liceo Linguistico Liceo delle Scienze Umane Liceo Musicale 1 di 5 GESTIONE BIBLIOTECA (Regolamento Generale) ISTITUTO MAGISTRALE STATALE ELAIDE CAIROLI Liceo Linguistico Liceo delle Scienze Umane Liceo Musicale PAVIA COPIA CONTROLLATA n. Data di revisione Rev.

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento della Biblioteca Provinciale

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento della Biblioteca Provinciale PROVINCIA DI ROMA Regolamento della Biblioteca Provinciale Adottato con delibera del Consiglio Provinciale n. 9 del 17/09/2003 1 TITOLO I FINALITA E FUNZIONI Art. 1 Finalita 1. La Provincia di Roma, ai

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELL AULA INFORMATICA

REGOLAMENTO PER L USO DELL AULA INFORMATICA MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ANTONINO CAPONNETTO Via Socrate, 11 90147 PALERMO 091-533124 Fax 091-6914389 - c.f.: 97164800829 cod. Min.: PAIC847003 email: paic847003@istruzione.it

Dettagli

Regolamento per l utilizzo dei Laboratori di Informatica

Regolamento per l utilizzo dei Laboratori di Informatica ISTITUTO SUPERIORE DI TRESCORE BALNEARIO Lorenzo Lotto Istituto Tecnico Commerciale Istituto Professionale per i servizi Commerciali, Turistici e Sociali Via dell'albarotto - 24069 TRESCORE BALNEARIO (Bg)

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA DEMATERIALIZZAZIONE DEGLI ATTI, DELLE PROCEDURE E DEI PROCEDIMENTI DELL ENTE

LINEE GUIDA PER LA DEMATERIALIZZAZIONE DEGLI ATTI, DELLE PROCEDURE E DEI PROCEDIMENTI DELL ENTE LINEE GUIDA PER LA DEMATERIALIZZAZIONE DEGLI ATTI, DELLE PROCEDURE E DEI PROCEDIMENTI DELL ENTE DEMATERIALIZZAZIONE DEGLI ATTI, DELLE PROCEDURE E DEI PROCEDIMENTI DELL ENTE 1. La dematerializzazione degli

Dettagli

Regolamento dell Archivio storico Emanato con D.R. n. 1175 del 2011

Regolamento dell Archivio storico Emanato con D.R. n. 1175 del 2011 Regolamento dell Archivio storico Emanato con D.R. n. 1175 del 2011 RIPARTIZIONE I AFFARI GENERALI Settore Archivio storico Responsabile Arch. Carla Onesti Regolamento dell Archivio Storico TITOLO I Disposizioni

Dettagli