SETTORE SERVIZI PER IL LAVORO DI GROSSETO E LIVORNO. Pubblicità/Pubblicazione: Atto non riservato /Pubblicazione sul sito internet dell Agenzia

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SETTORE SERVIZI PER IL LAVORO DI GROSSETO E LIVORNO. Pubblicità/Pubblicazione: Atto non riservato /Pubblicazione sul sito internet dell Agenzia"

Transcript

1 SETTORE SERVIZI PER IL LAVORO DI GROSSETO E LIVORNO Dirigente: Laura Pippi Decreto n. 126 del Responsabile del Procedimento: Laura Pippi Pubblicità/Pubblicazione: Atto non riservato /Pubblicazione sul sito internet dell Agenzia Ordinario [ X ] Immediatamente eseguibile [ ] Allegati n.: 1 Oggetto: Legge n. 68/99. Fondo regionale per l occupazione dei disabili Avviso pubblico per la concessione di contributi alle imprese e/datori di lavoro privati: Approvazione graduatoria domande al 31/10/2018, ammissione ed impegno contabile. MOVIMENTI CONTABILI Voce di bilancio/iniziativa Tipo movimento Importo B14 Oneri diversi di gestione SPESA ,20

2 IL DIRIGENTE VISTA la legge regionale n. 28 del 08/06/2018 Agenzia regionale toscana per l impiego (ARTI). Modifiche alla L.R. n. 32/2002. Disposizioni in materia di riordino del mercato del lavoro ; RICHIAMATA la delibera G.R. Toscana n. 604 dell 08/06/2018, recante Costituzione dell Agenzia regionale toscana per l impiego (ARTI) ; RICHIAMATO il decreto n. 2/2018 del Direttore dell Agenzia regionale toscana per l impiego (ARTI), con il quale è definito, ai sensi dell art. 32, co. 2 della L.R. n. 28/2018, l assetto organizzativo provvisorio dell Agenzia e attribuito alla sottoscritta l incarico di responsabilità della struttura dirigenziale Settore Servizi per il Lavoro di Grosseto e Livorno ; Visto il decreto del Direttore dell'agenzia Regionale Toscana per l'impiego (ARTI) n. 117 del 18/12/2018 avente ad oggetto Assetto organizzativo provvisorio Agenzia Regionale Toscana per l Impiego conferma incarichi dirigenziali ; VISTO il co. 1 dell art. 21 quater della L.R. n. 32/2002, come modificato dall art. 5 della citata L.R. n. 28/2018, che individua le funzioni che, a far data dal 28/06/2018, vengono ricondotte nella competenza della suddetta Agenzia, tra le quali è ricompresa quella di cui al presente provvedimento; RICHIAMATO il decreto dirigenziale della Regione Toscana n del 19/12/2017, come modificato con successivo decreto n del 06/03/2018, adottato dal dirigente del Settore Servizi per il Lavoro di Grosseto e Livorno della Direzione Lavoro della Regione Toscana, con il quale è approvato per il predetto Settore l Avviso pubblico per la concessione di contributi alle imprese e/o ai datori di lavoro privati a valere sul Fondo regionale per l occupazione dei disabili; VISTO il decreto regionale n del 12/07/2018, recante Subentro dell Agenzia regionale toscana per l impiego (ARTI) nei procedimenti, nelle attività in corso e nei rapporti generati da Avvisi Pubblici ai sensi dell art. 24, comma 2 e 4 della L.R. n. 28/2018 e relativo impegno per garantire la copertura finanziaria, con il quale è disposto il subentro dell Agenzia regionale toscana per l impiego (ARTI) nella gestione dell Avviso approvato con il suddetto decreto n del 19/12/2017 e, quindi, nei procedimenti, nelle attività e nei rapporti dal medesimo generati; VISTO l Avviso pubblico approvato con il precitato decreto dirigenziale n del 19/12/2017, di seguito chiamato semplicemente Avviso pubblico; RICHIAMATO l art. 10 dell Avviso in cui è disposto che, alle scadenze programmate, le domande di contributo sono sottoposte a valutazione da parte di apposita Commissione nominata dal dirigente del Settore e ritenute ammissibili secondo i criteri indicati nella griglia ivi stabilita, al fine di redigere la graduatoria secondo i criteri di valutazione riportati nella relativa griglia; DATO ATTO che tale Commissione, nominata con decreto dirigenziale n. 5396/2018 del Settore Servizi per il Lavoro di Grosseto e Livorno della Regione Toscana - Direzione Lavoro, ha proceduto all istruttoria di ammissibilità e valutazione delle domande presentate alla scadenza del 31/10/2018, come da verbale acquisito agli atti;

3 DATO ATTO che, alla suddetta scadenza del 31/10/2018, risultano pervenute n. 22 domande di contributo, tutte ritenute ammissibili, come riportato nell allegato A), parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, per un importo complessivo di Euro ,00; TENUTO CONTO che, ai sensi dell art. 11 del citato Avviso, per ogni scadenza a conclusione delle fasi di ammissibilità e valutazione di cui al precedente art. 9 a cura degli uffici competenti, il Settore Servizi per il Lavoro di Grosseto e Livorno elabora ed approva con decreto dirigenziale la graduatoria delle domande di contributo procedendo al finanziamento delle domande secondo l ordine di graduatoria, sino ad esaurimento delle risorse disponibili ; RITENUTO, pertanto, sulla base di quanto sopra, di dover procedere all approvazione della graduatoria delle domande presentate con riferimento alla scadenza del 31/10/2018, come da allegato A), parte integrante e sostanziale del presente provvedimento; VISTO il decreto n. 12 del 27/07/2018 del direttore dell Agenzia regionale toscana per l impiego (ARTI), come modificato con successivo decreto n. 25 del 30/08/2018, con il quale viene adottato il Bilancio Preventivo ed Economico e la Relazione dell Organo di amministrazione per l anno 2018; VISTO l ordine di servizio n. 7 del 17/09/2018, del direttore dell Agenzia regionale toscana per l impiego (ARTI), recante Attribuzione ai Dirigenti dell Agenzia regionale Toscana per l impiego (ARTI) delle responsabilità di gestione delle voci del bilancio di previsione 2018 ; PRESO ATTO che il suddetto ordine di servizio attribuisce alla sottoscritta, quale dirigente del Settore Servizi per il Lavoro di Grosseto e Livorno, il budget finanziario di Euro ,70, con specifico riferimento alla gestione dell Avviso pubblico in argomento; PRESO ATTO che ad oggi risultano disponibili risorse pari a complessivi Euro ,20 a valere sul budget finanziario di cui all ordine di servizio n. 7/2018; DATO ATTO, pertanto, che le domande ritenute ammissibili ed inserite utilmente nella graduatoria di cui all allegato A), risultano integralmente finanziabili, ad eccezione della domanda collocata in ultima posizione (VIVARELLI AUTO SRL, punti 5) che, a fronte di un progetto ammissibile per Euro 9,000,00 può essere finanziata per l importo parziale di Euro 7,818,20 pari alle residue risorse disponibili, quindi previa riduzione di Euro 1.181,80; DATO ATTO che laddove, in sede di rendicontazione, risultino disponibili da economie ulteriori risorse l importo di cui sopra verrà integrato per la quota di finanziamento oggi ridotta, come detto pari ad Euro 1.181,80; VISTO il Regolamento (CE) n del 18/12/2013, relativo all applicazione degli artt. 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell Unione europea agli aiuti d importanza minore (de minimis); VISTO il Regolamento (UE) n. 651/2014 della Commissione del 17/06/2014, che dichiara alcune categorie di aiuti compatibili con il mercato interno in applicazione degli artt. 107 e 108 del trattato;

4 VISTA la delibera G.R. Toscana n. 660 del 17/07/2016, che approva il regime di aiuti all occupazione a seguito del Regolamento (CE) n. 651/2014; VISTO l art. 52 della legge n. 234/2012, che prevede che, al fine di garantire il rispetto dei divieti di cumulo e degli obblighi di trasparenza e di pubblicità previsti dalla normativa europea e nazionale in materia di aiuti di Stato, i soggetti pubblici o privati che concedono ovvero gestiscono i predetti aiuti trasmettono le relative informazioni alla banca dati istituita presso il Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi dell art. 14, co. 2, della legge n. 57/2001, che assume la denominazione di Registro nazionale degli aiuti di Stato e si avvalgono della medesima al fine di espletare le verifiche propedeutiche alla concessione e/o erogazione degli aiuti; VISTO il Decreto Ministeriale n. 115 del 31/05/2017, Regolamento recante la disciplina per il funzionamento del Registro nazionale degli aiuti di Stato, ai sensi dell art. 52, co. 6, della legge 24/12/2012, n. 234 e successive modifiche e integrazioni, che detta le modalità attuative di tale norma ed in particolare l art. 14, co. 4; VISTI gli esiti delle visure di cui agli artt. 13, 14 e 15 del decreto n. 115/2017, comprensive delle visure Deggendorf, acquisite tramite il Registro nazionale aiuti di Stato, di cui ai codici COR attribuiti per l aiuto oggetto delle domande di cui all allegato A), parte integrante e sostanziale del presente atto; VISTA la Legge n. 68/1999, recante Norme per il diritto al lavoro dei disabili e s.m.i.; VISTA la legge regionale n. 32/2002, recante Testo unico della Regione Toscana in materia di educazione, istruzione, orientamento, formazione e lavoro e s.m.i.; VISTO il Regolamento di esecuzione, emanato con Decreto del Presidente della Giunta Regionale, n. 47/R del 2003 e s.m.i.; VERIFICATO che il Bilancio Preventivo 2018 alla voce B.14 Oneri diversi di gestione presenta la necessaria disponibilità; VERIFICATO che sussistono i presupposti per poter procedere all ammissione ai contributi previsti dall Avviso pubblico delle domande di cui alla graduatoria sopra specificata, come da allegato A), parte integrante e sostanziale del presente atto; RITENUTO, di conseguenza, di dover procedere a imputare, a valere sulla voce B. 14 Oneri diversi di gestione del Bilancio Preventivo ed Economico 2018, di cui al decreto ARTI n. 12/2018, la somma complessiva di Euro ,20, da destinare alle ditte di cui al predetto allegato A) e per gli importi a fianco di ciascuna specificati; DATO ATTO che il presente decreto comporta oneri a carico del bilancio dell Agenzia regionale Toscana per l Impiego (ARTI); DATO ATTO altresì che lo stesso, pertanto, rientra tra quelli sottoposti all esame del Collegio dei Revisori, ai sensi dell art. 21 novies, co, 3 della legge regionale 32/2002;

5 DATO ATTO altresì che, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di amministrazione trasparente di cui al D.Lgs. n. 33/2013, il presente provvedimento sarà integralmente pubblicato sul sito istituzionale dell Agenzia regionale Toscana per l impiego; DECRETA 1. di approvare la graduatoria di merito delle domande ammissibili a contributo presentate alla scadenza del 31/10/2018, di cui all allegato A), parte integrante e sostanziale del presente atto; 2. di disporre l ammissione ai contributi previsti dall Avviso pubblico delle domande presenti nella graduatoria di cui al punto 1) che precede, come da allegato A), parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, per gli importi a fianco di ciascuna specificati; 3. di imputare contabilmente, a valere sulla voce B. 14 Oneri diversi di gestione del Bilancio Preventivo ed Economico 2018, che presenta la necessaria disponibilità, di cui al decreto ARTI n. 12/2018, la somma complessiva di Euro ,20, in favore delle ditte di cui all allegato A) e per gli importi a fianco di ciascuna specificati; 4. di provvedere alla liquidazione della suddetta spesa, secondo le modalità indicate dall Avviso Pubblico e previe le verifiche previste dalla normativa vigente; 5. di dare atto che l ultima domanda collocata in graduatoria (VIVARELLI AUTO SRL, punti 5), a fronte di un progetto ammissibile per Euro 9,000,00 può essere finanziata per l importo parziale di Euro 7,818,20 pari alle residue risorse disponibili, quindi previa riduzione di Euro 1.181,80 eventualmente reintegrabile in caso di disponibilità di risorse a valere sull Avviso in oggetto; 6. di pubblicare il presente atto nell apposita sezione presente sul sito istituzionale dell Agenzia regionale toscana per l impiego, ai sensi della normativa vigente in materia di amministrazione trasparente, nonché, come da art. 11 dell Avviso pubblico, sul sito istituzionale della Regione Toscana, alla Sezione Imprese Lavoro e Formazione Incentivi - per sostegno occupazione, e sul B.U.R.T.; 7. di trasmettere il presente decreto al Collegio dei revisori. Avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso nei confronti dell autorità giudiziaria competente nei termini di legge. IL DIRIGENTE LAURA PIPPI La firma, in formato digitale, è stata apposta sull'originale del presente atto ai sensi dell'art. 24 del D.Lgs. 7 marzo 2005, n. 82. Il presente atto è conservato negli archivi informatici di Agenzia regionale toscana per l impiego ai sensi dell'art. 22 del citato decreto. SEGUONO ALLEGATI