CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO"

Transcript

1 ALLEGATO 3 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ART.1 : OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto l attività di raccolta, trasporto e smaltimento/conferimento dei rifiuti radioattivi ex- Controlsonic, contenuti nel deposito n.2 sito nel comune di Tortona via Antica Piazza d Armi n.5, nonché eventuali attività di bonifica e risanamento necessarie affinché i locali del suddetto deposito possano essere rilasciati per altri impieghi senza alcun vincolo radiologico. Le attività di cui sopra dovranno svolgersi in conformità al D.L.vo 17 marzo 1995 n. 230 e successive modificazioni ed integrazioni nonché ad altre disposizioni e prescrizioni eventualmente emanate dagli Enti Locali (Comune di Tortona, Provincia di Alessandria, Regione Piemonte) e di controllo (ARPA Piemonte). I rifiuti radioattivi sono attualmente confezionati in appositi fusti (per un totale di 2159) che, in linea di principio, sono già idonei al trasporto e il cui contenuto è specificato nella seguente tabella: TABELLA 1 Quantità fusti di differenti tipologie presenti nel deposito Categoria Stato fisico Volume Quantità I Liquidi II Liquidi II Liquidi II Solidi Numero totale fusti 2159 Durante l attività di movimentazione e trasporto potrebbe però essere necessario il riconfezionamento dei fusti che, a seguito di controlli disposti o effettuati da ARPA Piemonte, venissero giudicati non sicuri e idonei; è quindi da prevedersi la possibilità di procedere a sostituzione dei fusti deteriorati. Terminate le operazioni di trasporto dei fusti, potranno essere necessarie eventuali ulteriori attività di bonifica del deposito (ad esempio: rimozione di contaminazione determinatasi a seguito di sversamenti avvenuti durante le operazioni o dovuta ad eventi pregressi). Tutte le attività operative oggetto di questo appalto si svolgeranno sotto la vigilanza e la supervisione tecnica di ARPA Piemonte che assicurerà contestualmente che tali operazioni avvengano nel rispetto dell ambiente e delle norme radioprotezionistiche per i lavoratori e la popolazione.

2 ART.2 : AMMONTARE DELL APPALTO Le attività oggetto del presente appalto vengono eseguite a seguito di finanziamenti che la Regione Piemonte ha reso disponibili al Comune di Tortona che indice l appalto. Il costo dell intero intervento di allontanamento e smaltimento, è stimabile complessivamente in ,14 IVA compresa. Tale valore è stato dedotto sulla base dell elenco dei prezzi unitari (Allegato 4) e dal computo metrico estimativo (Allegato 5). ATTIVITA Euro A MISURA di raccolta, trasporto e smaltimento Smaltimento solidi II categoria ,00 Smaltimento liquidi II categoria ,00 Smaltimento liquidi I categoria ,00 A CORPO di messa in sicurezza ,00 Sommano ,00 oneri per la sicurezza (ved. DUVRI) ,58 IMPORTO a BASE d ASTA (esclusa IVA 10%) ,58 (di cui Euro ,58 per oneri di sicurezza non soggetti a ribasso) ART.3 : MODALITA DI ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO Le attività in argomento devono essere espletate nel rispetto della normativa vigente. In particolare, la Società aggiudicataria dovrà produrre un piano operativo di intervento in cui verranno descritte in dettaglio tutte le operazioni previste e il relativo cronoprogramma. Tale piano andrà inviato all Amministrazione Comunale di Tortona e ad ARPA Piemonte Dipartimento Tematico Radiazioni. L Amministrazione Comunale e ARPA Piemonte potranno richiedere modifiche o integrazioni al piano presentato. In assenza di rilievi e richieste di modifiche da parte del Comune e/o di ARPA Piemonte il piano operativo si intende approvato e diventa esecutivo trascorsi 15 giorni dal ricevimento del piano stesso da parte dei suddetti Enti. Il piano dovrà rispettare le seguenti modalità. I rifiuti dovranno essere prelevati dalla società aggiudicataria con proprio personale nel luogo indicato nel precedente ART.1. Quando i rifiuti saranno pronti per il ritiro, il personale dell ARPA Piemonte potrà effettuare sui fusti le misure di contaminazione superficiale e fornire la certificazione radiologica relativa ai colli. La raccolta dei fusti dovrà avvenire in sicurezza garantendo che non vi siano spargimenti di contaminazione, in caso di contaminazione dovuta a qualunque causa la Società aggiudicataria dovrà adottare qualsiasi misura per garantire la decontaminazione del sito e l allontanamento dal sito dei materiali contaminati. All atto del ritiro la Società aggiudicataria dovrà produrre certificazione liberatoria per tutti i fusti ritirati, nonché bolla di accompagnamento che attesti l avvenuto ricevimento dei fusti. La certificazione e le bolle saranno vistate in tre copie dal Responsabile della struttura, o da suo delegato, che ne tratterrà un originale per gli atti. Una copia della certificazione liberatoria e della bolla di ritiro dovrà essere consegnata, a cura della Società aggiudicataria e nello stesso giorno, all Amministrazione Comunale. Una seconda copia della certificazione liberatoria e della bolla di ritiro dovrà essere consegnata, a cura della Società e nello stesso giorno all ARPA. Nel caso che la Società aggiudicataria non sia autorizzata alla gestione finale dei rifiuti, successivamente ad ogni ritiro dovrà consegnare attestato di ricezione e presa in carico di ciascun fusto da parte della Società autorizzata di riferimento. Il trasporto dei fusti è a carico della Società aggiudicataria, la quale provvederà con

3 personale e automezzi propri, legalmente autorizzati, ad avviare i fusti a centri autorizzati di trattamento/smaltimento. Tutte le operazioni di messa in sicurezza da parte della Società aggiudicataria dovranno avvenire con proprio personale nel luogo indicato nel precedente ART.1. In tutte le operazioni, soprattutto quelle a rischio, la Società aggiudicataria dovrà fornire gli accorgimenti e i mezzi per evitare lo spargimento della contaminazione e in caso di contaminazione dovrà adottare qualsiasi misura per garantire la decontaminazione del sito e l allontanamento dal sito dei materiali contaminati. Nelle operazioni verranno rispettate le norme di radioprotezione secondo quanto richiesto dal D.L.vo 17 marzo 1995 n. 230 e successive modificazioni ed integrazioni. In particolare dovrà essere prodotta da parte dell esperto qualificato una valutazione radioprotezionistica in caso di incidente. Al termine delle operazioni l ARPA Piemonte verificherà l assenza di contaminazione residua al fine del rilascio del sito senza alcun vincolo radiologico. L Amministrazione si riserva la facoltà di richiedere interventi aggiuntivi, senza ulteriore aggravio di spesa. La Società aggiudicataria deve nominare un Direttore Tecnico dei Lavori, a cui affidare la direzione delle attività nel suo complesso. Il Direttore Tecnico dei Lavori sarà il referente responsabile nei confronti dell Amministrazione Comunale e, per quanto di competenza, di ARPA Piemonte. ART.4: TEMPO UTILE La cadenza delle operazioni dovrà avvenire in un tempo complessivo di 60 giorni naturali consecutivi decorrenti dalla data di aggiudicazione dell appalto. ART.5 : PERSONALE A CARICO DELL AGGIUDICATARIO DISPOSIZIONI IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO La Società aggiudicataria dovrà provvedere all organizzazione ed alla esecuzione effettiva del servizio, compresi i trasporti, con attrezzature e personale idoneo ed adeguato numericamente alla necessità, rispondendo dell idoneità di tutto il personale addetto al servizio e dei materiali adoperati. Detto personale, per efficienza e civile comportamento, dovrà essere di gradimento dell Amministrazione, la quale si riserva il diritto di ottenere la sostituzione dal posto di lavoro di qualunque addetto al servizio. La Società aggiudicataria entro trenta giorni dall inizio delle attività deve attuare quanto previsto dalle norme derivanti dalle vigenti leggi e decreti relativi alla prevenzione degli infortuni sul lavoro (D.Lgs 81 del 9 Aprile 2008 e successive modificazioni, Legge 123 del 3 Agosto 2007), nonché dalle norme di radioprotezione dei lavoratori previste dal Capo VIII del D. Lgs. 230/95. In particolare, essa dovrà, entro 20 giorni dall inizio del servizio, redigere il Documento di Valutazione dei Rischi in conformità al D.Lgs 81/2008, nonché il Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenza in conformità alla legge 123/2007; tali documenti dovranno essere messi a disposizione degli incaricati della Stazione appaltante che ne facciano richiesta. La Società aggiudicataria deve inoltre attuare l'osservanza delle norme derivanti dalle vigenti leggi e decreti relative all'igiene del lavoro, alle assicurazioni contro gli infortuni sul lavoro ed ogni altra disposizione in vigore o che potrà intervenire in corso di esercizio per

4 la tutela materiale dei lavoratori. Tutto il personale dovrà essere regolarmente assunto, secondo la vigente normativa e a carico dell aggiudicatario, pertanto nessun vincolo o rapporto potrà sorgere nei confronti dell Amministrazione. Per il personale, del presente articolo, l aggiudicatario ha il dovere di corrispondere le retribuzioni, tutti gli oneri previdenziali, assicurativi ed assistenziali e di provvedere ad ogni contratto di categoria vigente, restando esclusa ogni e qualsiasi responsabilità da parte dell Amministrazione. La società si impegna a documentare quanto sopra allorché l Amministrazione lo richieda. La Società si obbliga ad attuare, nei confronti dei propri dipendenti, occupati nelle prestazioni oggetto del presente appalto, condizioni normative e retributive non inferiori a quelle risultanti dai contratti collettivi di lavoro, applicabili alla data del presente atto, alla categoria e alla località in cui si svolgono i lavori, nonché condizioni risultanti da successive modifiche ed integrazioni e in genere ad ogni altro contratto collettivo, successivamente stipulato per la categoria applicabile nella località. La Società si obbliga, inoltre, a continuare ad applicare i su indicati contratti collettivi anche dopo la loro scadenza e fino alla loro sostituzione. Tutto il personale dovrà essere qualificato per incarichi specifici e opportunamente informato dei rischi, dovrà essere dotato di apposite uniformi, con regolare contrassegno distintivo nominativo da indossare durante il servizio e dovrà essere irreprensibile dal punto di vista igienico e del vestiario. Tutto il personale in servizio dovrà essere munito di tesserino sanitario, secondo le vigenti disposizioni. Tale libretto dovrà essere regolarmente aggiornato e tenuto a disposizione per eventuali controlli, sia da parte delle Autorità sanitarie che da parte dell Amministrazione appaltante. ART.6 : ONERI E OBBLIGHI A CARICO DELL AGGIUDICATARIO Oltre agli oneri del presente capitolato, saranno a carico dell aggiudicatario i seguenti oneri e obblighi: Tutte le spese inerenti e conseguenti alla partecipazione, all espletamento della gara e alla stipula del contratto; La guida delle diverse procedure operative previste per l espletamento dei servizi in oggetto dell appalto da presentare contestualmente al piano delle misure di sicurezza; L informazione tempestiva all Amministrazione della necessità di adeguare il servizio ad eventuali sopraggiunte disposizioni di legge; Il rispetto delle indicazioni date dall Amministrazione; Il rispetto dei tempi previsti dal progetto anche in caso di chiusura e/o fermata temporanea dell impianto di stoccaggio e/o trattamento (manipolazione) indicato all atto dell offerta, provvedendo a propria cura e spese, senza oneri aggiuntivi, trasferimento ad altro impianto autorizzato. La rimozione, contestualmente alla cessazione del servizio, di eventuali rifiuti radioattivi secondari e rifiuti speciali o assimilabili agli urbani che si produrranno nel corso dell intervento e dei materiali, mezzi d opera e impianti di sua proprietà. ART.7 : CONTROLLO DA PARTE DELL AMMINISTRAZIONE L aggiudicatario assume piena responsabilità della conduzione di tutte le operazioni comprese nel servizio. La verifica ed il controllo sull'attività amministrativa oggetto d'appalto verranno esercitate

5 dall'amministrazione Comunale. La verifica ed il controllo sull'attività tecnica oggetto d'appalto verranno esercitate dall'arpa. L Amministrazione si riserva l insindacabile facoltà di impartire eventuali disposizioni ritenute opportune per il buon andamento dei lavori. Ai sensi dell art.26 D.Lvo n. 81/2008, l Amministrazione fornisce alla società aggiudicataria, alla notifica dell aggiudicazione, le informazioni sui rischi specifici esistenti nell ambiente di lavoro dove la stessa è chiamata ad operare e sulle misure di prevenzione e di emergenza adottate in relazione alla propria attività. Prima dell inizio del servizio, la Società aggiudicataria dovrà effettuare con L Amministrazione Comunale di Tortona e con l ARPA apposita riunione di coordinamento delle proprie attività connesse alla bonifica e messa in sicurezza del sito in oggetto. Nel corso di tale riunione. Il verbale della riunione costituirà parte integrante del contratto. ART.8 : AMMISSIBILITA Le condizioni di ammissibilità all appalto, ivi comprese le modalità di presentazione dell offerta sono stabilite al successivo ART.9. ART.9 : OFFERTE E MODALITA DI AGGIUDICAZIONE La gara sarà espletata mediante procedura meglio esplicitata nell apposito bando di gara, ai sensi della vigente normativa. Entro il termine stabilito nel bando di gara, i concorrenti interessati dovranno far pervenire, pena esclusione, un plico controfirmato sui lembi di chiusura e debitamente sigillato, al seguente indirizzo : COMUNE DI TORTONA. Resta espressamente stabilito che ai fini del termini di cui sopra, farà fede esclusivamente il timbro di ricezione apposto sul predetto plico dall apposito ufficio protocollo di questa Amministrazione. All esterno del plico, oltre al nominativo del mittente, dovrà essere riportata la dicitura : SMALTIMENTO RIFIUTI RADIOATTIVI EX CONTROLSONIC Tale plico dovrà contenere due buste separate, anch esse controfirmate sui lembi di chiusura e debitamente sigillate, una contenente la dichiarazione di cui al successivo punto A, l altra contenente l offerta redatta secondo quanto stabilito al successivo punto B. A) Dichiarazione sostitutiva resa dal rappresentante legale ai sensi degli art. 46 e 47 del DPR 445/2000 ( con allegata fotocopia del documento d identità o firma autenticata dal dichiarante) con la quale il medesimo, assumendone la piena responsabilità, con riferimento all oggetto della gara dichiara:

6 Di essere in possesso delle autorizzazioni previste dalla normativa vigente ed afferente il servizio in oggetto, aventi validità temporale che copra il periodo di operatività del contratto che si andrà a stipulare, con particolare riguardo a: - Autorizzazione all attività di raccolta di rifiuti radioattivi ex art.31 D.lgs 230/95 e successive modifiche e integrazioni; - Nulla Osta per il deposito e lo smaltimento di rifiuti radioattivi ex art. 33 D.Lgs.230/95 e successive modifiche e integrazioni; - Nulla osta all impiego di sorgenti di radiazioni ex art. 27 D.Lgs.230/95 e successive modifiche e integrazioni; - Autorizzazione al trasporto su strada di sostanze radioattive, ai sensi dell art.5 della Legge n.1860 del 31/12/62; Qualora la società partecipante sia in possesso solo dell autorizzazione per la raccolta e il trasporto dei rifiuti in argomento, la stessa dovrà dichiarare di essere in possesso di contratto di cessione dei rifiuti radioattivi ritirati a qualificata struttura, abilitata allo stoccaggio e alla gestione di detti rifiuti, indicando gli estremi delle relative autorizzazioni. In tal caso la società aggiudicataria dovrà provvedere al ritiro dei rifiuti radioattivi, negli appositi contenitori, ed al trasporto presso la struttura abilitata allo stoccaggio e al trattamento finale dei rifiuti, che dovrà rilasciare ogni volta regolare attestato di avvenuto ricevimento e trattamento di ciascun contenitore. Che l impresa (o le imprese riunite) risulta iscritta alla C.C.I.A.A. per il settore oggetto del presente appalto (specificando i dati dell iscrizione); Il fatturato globale dell impresa che deve essere, a pena di esclusione, almeno pari all importo a base d asta del servizio in oggetto e l importo relativo ai servizi identici a quello oggetto della presente gara, che deve essere, a pena di esclusione, almeno pari a ,00 Euro/anno, realizzati negli ultimi tre esercizi. L elenco dei principali servizi prestati negli ultimi tre anni con l indicazione degli importi, delle date e dei destinatari, pubblici o privati, dei servizi stessi; se trattasi di servizi prestati a favore di amministrazioni o enti pubblici, essi sono provati da certificati rilasciati e vistati dalle amministrazioni o dagli e enti medesimi ; se trattasi di servizi prestati a privati, l effettuazione effettiva della prestazione è dichiarata da questi o, in mancanza, dallo stesso concorrente (art.42, comma 1 lettera a D.lgs.163/06); Di essersi recato nei luoghi in oggetto del servizio, di aver preso coscienza di tutte le circostanze generali e particolari che possano aver influito sulla determinazione dell offerta, di aver preso coscienza, altresì, delle condizioni contrattuali che possano influire sullo svolgimento del servizio e di aver giudicato i prezzi offerti, nel loro complesso, remunerativi e tali da consentire l offerta che starà per fare. Il concorrente dovrà inoltre, esplicitamente dichiarare di avere accuratamente valutato tutte le clausole comprese nel presente capitolato d appalto relative alle condizioni per la determinazione del corrispettivo; Che il titolare, il rappresentante legale, il direttore o i direttori tecnici della Società, non abbiano riportato condanne penali, o in caso affermativo indichino le condanne riportate;

7 Che nessuno dei soggetti individuati all art.2 del D.P.R. n.252 del 03/06/98, i corrispettivi coniugi, figli e persone conviventi siano incorsi in uno dei provvedimenti di prevenzione e/o sospensione indicati nell art.10 della Legge n. 575 del 31/05/65 e successive modificazioni e/o integrazioni; Che la società non si trovi in alcuna delle condizioni di cui all art.38 del D.Lgs. 12/04/2006, n.163; Che la società è iscritta all INAIL o all INPS e di essere in regola con la relativa retribuzione; Di essere in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili; Che la Società, essendo aggiudicataria di pubblici appalti, non è mai incorsa nell omissione della stipula del contratto definitivo nel termine stabilito; Che la Società non cederà in tutto o in parte il servizio. Eventuale dichiarazione di costituzione di un raggruppamento temporaneo d impresa. La suddetta dichiarazione dovrà essere accompagnata da copia fotostatica di valido documento di riconoscimento del firmatario. L Amministrazione si riserva di verificare la veridicità delle dichiarazioni rese, ove necessario con apposite documentazioni. Le dichiarazioni mendaci e l uso di atti falsi saranno perseguite ai sensi delle norme del codice penale e di quelle vigenti in materia. In luogo delle su indicate dichiarazioni possono essere esibiti gli omologhi certificati. B) OFFERTA L offerta dovrà essere sottoscritta dal legale rappresentante o da persona all uopo abilitata, con indicazione dei dati anagrafici. L offerta, in competente bollo, contenuta in busta chiusa, controfirmata sui lembi, dovrà riportare separatamente la percentuale di ribasso rispetto ai valori indicati all art.2 del presente Capitolato ed esprimere quindi l importo complessivo dell offerta Tale costo dovrà essere comprensivo di tutti gli oneri relativi all assistenza tecnicoburocratica per l approntamento della documentazione necessaria al ritiro dei fusti, al trasporto e allo smaltimento presso idonea struttura all uopo abilitata, nonché di qualsiasi altro onore derivante dall esecuzione del servizio secondo le modalità indicate nel presente Capitolato speciale d appalto. Il concorrente potrà essere svincolato dall offerta presentata, qualora decorrano 180 giorni dalla presentazione della stessa. L aggiudicazione sarà disposta dall Amministrazione, che si riserva, comunque la facoltà: - Di aggiudicare il servizio anche in presenza di una sola offerta;

8 - Di non aggiudicare il servizio in presenza di offerte non convenienti. N.B. La lingua ufficiale è quella italiana per cui tutti i certificati, dichiarazioni, documenti che saranno inviati alla stazione appaltante dovranno essere redatti in lingua italiana ovvero tradotti mediante traduzione giurata a pena di esclusione della gara. Art.10 POLI DI CONFERIMENTO e/o SMALTIMENTO L Impresa partecipante alla gara, pena l esclusione dalla stessa, dovrà fornire l elenco dei poli di conferimento e/o smaltimento di cui intende avvalersi nel corso dell esecuzione dei lavori. Per tali canali dichiarati dovrà essere fornito il titolo di proprietà o comprovarne la disponibilità, con l indicazione delle caratteristiche tecniche degli stessi e delle potenzialità, con particolare riguardo alla capacità di ritirare i quantitativi di rifiuti di progetto nel periodo di esecuzione dell appalto. Art. 11: DISCORDANZE TRA IL PRESENTE CAPITOLATO SPECIALE ED I DOCUMENTI DI GARA Nella eventualità che si riscontrino discordanze tra le prescrizioni contenute nel presente Capitolato Speciale e quelle riportate dai documenti di gara (bando di gara) prevarranno queste ultime. ART.12 : CAUZIONI La Società dovrà presentare, a corredo dell'offerta, pena l'inammissibilità dell'offerta medesima, una cauzione provvisoria pari al 2% del prezzo a base d'asta, a mente e con le modalità di cui all'art.75 comma 1 D.Lgs.163/2006; l'offerta dovrà inoltre essere corredata, a pena di esclusione, dall'impegno di un fideiussore a rilasciare la garanzia fideiussoria per l'esecuzione del contratto, qualora l'offerente risultasse aggiudicatario. La Società, oltre alle spese inerenti e conseguenti alla stipula del contratto, dovrà inoltre, a garanzia degli obblighi assunti, costituire la cauzione definitiva nella misura del 10% dell importo di aggiudicazione. L entrata in vigore del contratto è subordinata alla consegna all Amministrazione Comunale della cauzione definitiva pari al 10% del prezzo di aggiudicazione, da effettuare mediante: contanti o titoli di Stato con versamento c/o una Tesoreria Provinciale dello Stato, fidejussione bancaria o polizza assicurativa rilasciata da Compagnia di Assicurazione debitamente autorizzata. Resta salvo per la l Amministrazione appaltante l esperimento di ogni altra azione nel caso in cui la cauzione risultasse insufficiente. La Società aggiudicataria è obbligata a reintegrare la cauzione di cui l Amministrazione appaltante avesse dovuto avvalersi, in tutto o in parte durante l esecuzione del contratto. La cauzione sarà incamerata ai fini della rifusione di eventuali danni già contestati. La cauzione resterà vincolata fino al completo soddisfacimento degli obblighi contrattuali anche dopo la scadenza del contratto. Lo svincolo verrà autorizzato con apposito atto formale.

9 ART.13: COPERTURA ASSICURATIVA Nell esecuzione del servizio la Società dovrà adottare di propria iniziativa tutte quelle cautele che valgono a prevenire la possibilità di danni alle persone e/o cose. Pertanto, incombe esclusivamente sulla Società, in modo assoluto ed esplicito, ogni e qualunque responsabilità che possa insorgere nel corso ed in conseguenza del servizio per eventuali danni arrecati alle persone ed ai beni. A tale riguardo, la Società deve risultare titolare di apposita polizza assicurativa R.C.T., a copertura di eventuali danni a persone, animali o cose, con un massimale di ,00 per singolo sinistro. Detta polizza, rilasciata da primaria Compagnia, dovrà coprire tutta la durata dell affidamento e, di tutte le eventuali variazioni contrattuali alla stessa collegate, la Società dovrà dare tempestiva comunicazione all Amministrazione. Copia della polizza dovrà essere fornita prima della data di inizio del servizio. Rimane ferma l intera responsabilità della Società aggiudicataria per gli eventuali danni eccedenti il massimale sopra indicato. Art. 14: STIPULA DEL CONTRATTO La stipula del Contratto è subordinata alla consegna dei documenti di legge e alla prestazione della garanzia fideiussoria, di cui all'art. 12 del presente Capitolato ed alla presentazione della polizza assicurativa di cui all art.13. Tutte le spese, tasse e imposte inerenti al contratto saranno a carico della Società aggiudicataria. Art. 15: CONSEGNA LAVORI E DATA DI ULTIMAZIONE DEI LAVORI Stante l opportunità di avviare quanto prima le operazioni di cui al presente appalto, la data di consegna lavori potrà essere anticipata rispetto alla data di firma del contratto. Pertanto, entro 30 giorni dalla comunicazione dell'aggiudicazione dell'appalto, l'impresa appaltatrice, su invito della Stazione Appaltante, è tenuta all'inizio dell'esecuzione degli interventi oggetto del presente appalto anche in pendenza della stipula del contratto di gestione, previa regolare consegna delle aree di cantiere. ART.16 : INADEMPIMENTI - PENALI In particolare, previa contestazione per iscritto all aggiudicatario, l Amministrazione comunale, in caso di ritardo nell esecuzione del servizio, nei termini di cui all art. 4 del presente capitolato, applicherà una penale per ogni giorno di ritardo, pari allo 0,1 % dell importo contrattuale, sino ad un massimo del 10% del valore dell'appalto riferito ai lavori, per ogni giorno naturale successivo e consecutivo, salvo casi di forza maggiore, nell intesa che ritardi maggiori a quanto sopra previsto, previa diffida ad eseguire, potranno comportare la risoluzione del contratto. L importo delle penali sarà trattenuto all atto della liquidazione delle fatture, oppure rivalendosi sulla cauzione definitiva, il cui ammontare dovrà essere immediatamente reintegrato entro 5 giorni dalla data di comunicazione della richiesta di integrazione. Nel caso di mancata effettuazione del servizio l Amministrazione potrà procedere in danno, addebitando all aggiudicatario inadempiente la corresponsione degli eventuali danni subiti in conseguenza del disservizio, da quantificarsi nei modi e nei termini previsti dalla normativa vigente.

10 ART.17 : DIVIETO CESSIONE APPALTO E CREDITI E vietato alla Società aggiudicataria cedere, sotto qualsiasi titolo, in tutto o in parte il servizio ad altra Società. Nel caso di contravvenzione al divieto, la cessione si intenderà come nulla e non avrà alcun effetto nei rapporti con l Amministrazione che riterrà senz altro risolto il contratto medesimo, con diritto dell indennizzo di ogni eventuale danno. E inoltre, esclusa la cedibilità dei crediti, ai sensi di quanto previsto dal II comma dell art.1260 del Cod. Civ. ART. 18 : RISOLUZIONE E fatta salva la facoltà dell amministrazione di procedere alla risoluzione del contratto ai sensi dell art Cod. Civ., a tutto rischio e danno dell assuntrice con riserva, altresì, di risarcimento dei danni cagionati, qualora il servizio non venga effettuato secondo quanto pattuito e la ditta, diffidata per iscritto alla puntuale esecuzione dello stesso, non provveda, entro il termine di quindici giorni dalla relativa comunicazione (anche via fax), a sanare le inadempienze contrattuali. Dopo la terza diffida, formulata con apposite separate note, concernenti inadempienze, anche di natura diversa, si provvederà alla risoluzione del contratto, ai sensi dell art Cod. Civ. Parimenti, l amministrazione procederà alla risoluzione ex art Cod. Civ. del contratto al verificarsi dei seguenti casi: - cessione del contratto - inosservanza degli obblighi concernenti il personale (ex art. 5 del presente capitolato) - revoca delle autorizzazioni rilasciate dalle Autorità Centrali e Locali, per lo svolgimento del servizio in argomento. Per qualsiasi ragione si addivenisse, per le motivazioni di cui sopra, alla risoluzione del contratto, la Società, oltre ad incorrere nella immediata perdita del deposito cauzionale a titolo di penale, sarà tenuta al completo risarcimento di tutti i danni diretti e indiretti ed al rimborso delle maggiori spese alle quali L Amministrazione dovrà comunque andare incontro per il rimanente periodo contrattuale. ART. 19- FALLIMENTO DELL IMPRESA AGGIUDICATARIA O MORTE DEL TITOLARE In caso di fallimento dell Impresa aggiudicataria, l appalto s intenderà senz altro revocato e l Amministrazione provvederà a termini di legge. In caso di morte del titolare di impresa individuale, sarà facoltà dell Amministrazione comunale scegliere, nei confronti degli eredi e degli aventi causa, tra la continuazione del contratto o il recesso. ART RIFUSIONE DANNI E SPESE L impresa aggiudicataria dovrà rifondere alla stazione appaltante le sanzioni a questa comminate da organi esterni di vigilanza per i servizi in appalto. Per ottenere il rimborso delle spese e la rifusione dei danni, l Amministrazione comunale potrà eseguire trattenute sui crediti dell impresa assuntrice o sul deposito cauzionale, che dovrà essere reintegrato

11 entro cinque giorni dalla data di ricezione della richiesta di reintegrazione. ART CALUSOLA SOLVE ET REPETE L impresa aggiudicataria non può opporre, ex art Cod. Civ., eccezioni al fine di evitare o ritardare le prestazioni dovute e disciplinate dal presente capitolato. Art CERTIFICATO DI REGOLARE ESECUZIONE -PROROGHE -SOSPENSIONE E RIPRESA DEI LAVORI La certificazione di assenza di vincoli radiologici sarà emessa, a cura dell ARPA Piemonte, entro il termine di 30 giorni dal verbale di ultimazione dei lavori, e comunque solo dopo la presentazione della documentazione attestante l'avvenuto smaltimento dei rifiuti. Qualora ai sensi dell'art. 24 del Capitolato Generale si procedesse alla sospensione dei lavori, si redigeranno appositi verbali a norma dell'art. 133 del Regolamento. L'aggiudicatario, qualora per cause ad esso imputabili non sia in grado di ultimare i lavori nel termine fissato, può chiedere con apposita domanda motivate proroghe, che se riconosciute giustificate sono concesse dall'appaltante purché le domande pervengano prima della scadenza del termine anzidetto. ART.23 : FATTURAZIONE E PAGAMENTO Il pagamento del corrispettivo maturato dall'aggiudicatario, detratte le eventuali penali in cui la Società fosse incorsa, avverrà per stati d'avanzamento lavori, mediante emissione di certificati di pagamento ogni volta che le attività eseguite, contabilizzate e al netto del ribasso d'asta, raggiungano un importo non inferiore a Euro , previa acquisizione di attestazione sulla conformità e regolarità tecnica delle prestazioni effettuate, rilasciata previo nulla osta dell'arpa. L'Ammontare complessivo degli acconti corrisposti dalla Stazione appaltante ai sensi e per gli effetti di cui al comma precedente non potrà in ogni caso superare il 90% dell'intero ammontare della prestazione.. La stazione appaltante provvede alla liquidazione dei certificati di pagamento previa verifica, mediante acquisizione del DURC, della permanenza della regolarità contributiva ed assicurativa dell'impresa appaltatrice e degli eventuali subappaltatori. Il termine per il pagamento predetto resta pertanto subordinato al tempo necessario per l'acquisizione del DURC e comunque decorre dalla data di presentazione di regolare fattura contabile, ed avverrà mediante emissione di apposito mandato presso la Tesoreria Comunale. Essendo la prestazione in oggetto finanziata con fondi regionali il sudetto termine di pagamento non tiene conto dei giorni intercorrenti tra la spedizione della domanda di erogazione delle somme alla Regione Piemonte e la ricezione del relativo mandato di pagamento. Il saldo delle spettanze avverrà, inoltre, previa acquisizione della certificazione di assenza di vincoli radiologici redatta dall ARPA Piemonte, entro e non oltre 30 (trenta) giorni dalla data di ricezione della relativa fattura al protocollo generale dell Amministrazione Appaltante. ART.24 : REVISIONE DEL PREZZO Non è ammessa revisione dell importo contrattuale, che si intende fisso ed invariabile.

12 ART.25 : OSSERVANZA DI LEGGI E REGOLAMENTI La Società, oltre alle norme del presente capitolato, si intende obbligata all osservanza del D.Lgs. n. 230 del 17 marzo 1995 e successive modificazioni e integrazioni, nonché di tutte le altre disposizioni e prescrizioni, anche più restrittive, applicabili all appalto in oggetto, emanante ai sensi di legge delle competenti autorità governative regionali, provinciali e comunali che danno giurisdizione sui luoghi in cui debbono svolgersi i servizi, restando contrattualmente convenuto che anche se tali norme o disposizioni dovessero arrecare oneri o limitazioni nello sviluppo dei lavori, la Società non potrà rivendicare diritto alcuno o ragione verso la parte contraente. ART.26 : FORO COMPETENTE Per ogni controversia inerente all appalto è esclusivamente competente il foro di Tortona.

Comune di Diano Marina Provincia di Imperia

Comune di Diano Marina Provincia di Imperia Comune di Diano Marina Provincia di Imperia II SETTORE SERVIZI AL CITTADINO - Ufficio Servizi Sociali DISCIPLINARE DI GARA Art. 1 Modalità d offerta e documentazione. Ogni Ditta, Cooperativa o Associazione

Dettagli

PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A

PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A DISCIPLINARE PROVINCIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO PER LA COPERTURA RCT/RCO E RC PATRIMONIALE AMMINISTRATORI DELLA PROVINCIA DELL AQUUILA LOTTO UNICO ART.

Dettagli

Disciplinare di gara. Il plico contenente la domanda di partecipazione unitamente alle offerte, pena l esclusione dalla

Disciplinare di gara. Il plico contenente la domanda di partecipazione unitamente alle offerte, pena l esclusione dalla PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI LAVAGGIO E SISTEMAZIONE DELLA VETRERIA E DEI MATERIALI DI LABORATORIO, PULIZIA DELLA STRUMENTAZIONE E DELLE SUPPELLETTILI DI LABORATORIO DELL AGENZIA

Dettagli

Comune di Castel Maggiore Provincia di Bologna

Comune di Castel Maggiore Provincia di Bologna Comune di Castel Maggiore Provincia di Bologna AVVISO DI GARA AD ASTA PUBBLICA Questa Amministrazione indice per il giorno 28/11/2005 alle ore 9,30, presso la Sala delle riunioni 1 piano del Municipio,

Dettagli

PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A

PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A PROVINCIA DELL AQUILA ALLEGATO A DISCIPLINARE PROVINCIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO RIGUARDANTE GLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DELL AMMINISTRAZIONE PER LA COPERTURA DEL RISCHIO RC AUTO, INCENDIO,

Dettagli

COMUNE DI PIETRAPERZIA

COMUNE DI PIETRAPERZIA COMUNE DI PIETRAPERZIA PROVINCI DI ENNA BANDO DI GARA OGGETTO: Affidamento del servizio Assistenza domiciliare anziani nel Comune di Pietraperzia in esecuzione della Delibera di Giunta Comunale n. 105

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI ALCUNI SERVIZI BIBLIOTECARI PRESSO LA BIBLIOTECA COMUNALE UBERTO POZZOLI DI LECCO. PERIODO

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI ALCUNI SERVIZI BIBLIOTECARI PRESSO LA BIBLIOTECA COMUNALE UBERTO POZZOLI DI LECCO. PERIODO COMUNE DI LECCO BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI ALCUNI SERVIZI BIBLIOTECARI PRESSO LA BIBLIOTECA COMUNALE UBERTO POZZOLI DI LECCO. PERIODO 1.7.2015 31.12.2017 1. ENTE APPALTANTE Comune

Dettagli

CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4

CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 20092 Cinisello Balsamo (MI) Tel.02/660231 Fax 02/66011464 www.comune.cinisello-balsamo.mi.it E indetta con Determinazione Dirigenziale n.246 del 06/03/2007

Dettagli

Responsabile del Procedimento: VIOLA Maria Grazia Tel: 011/442.6800 MECC. N. 2004 08226/005 N. CRON. 2.351 DEL 11.10.2004 CAPITOLATO SPECIALE

Responsabile del Procedimento: VIOLA Maria Grazia Tel: 011/442.6800 MECC. N. 2004 08226/005 N. CRON. 2.351 DEL 11.10.2004 CAPITOLATO SPECIALE CITTA DI TORINO DIREZIONE ECONOMATO E ARCHIVI SETTORE ACQUISTO DI SERVIZI Ufficio Appalti Pulizie Responsabile del Procedimento: VIOLA Maria Grazia Tel: 011/442.6800 MECC. N. 2004 08226/005 N. CRON. 2.351

Dettagli

COMUNE DI BELLIZZI AREA AA.GG. UFFICIO SEGRETERIA GENERALE COMUNE DI BELLIZZI PROV. SALERNO

COMUNE DI BELLIZZI AREA AA.GG. UFFICIO SEGRETERIA GENERALE COMUNE DI BELLIZZI PROV. SALERNO COMUNE DI BELLIZZI PROV. SALERNO Allegato B OGGETTO: servizio sostitutivo di mensa mediante buoni pasto. CAPITOLATO SPECIALE. INDICE: Art. 1: OGGETTO Art. 2: IMPORTO DEL SERVIZIO Art. 3 : DURATA DELL APPALTO

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. n.7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

COMUNE DI CINISELLO BALSAMO. Piazza Confalonieri,3. 20092 Cinisello Balsamo. Provincia di Milano SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO. Ufficio Urbanistica

COMUNE DI CINISELLO BALSAMO. Piazza Confalonieri,3. 20092 Cinisello Balsamo. Provincia di Milano SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO. Ufficio Urbanistica COMUNE DI CINISELLO BALSAMO Piazza Confalonieri,3 20092 Cinisello Balsamo Provincia di Milano SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO Ufficio Urbanistica BANDO DI GARA A PUBBLICO INCANTO Per l affidamento del

Dettagli

N. Rep... SCHEMA DI CONTRATTO

N. Rep... SCHEMA DI CONTRATTO SCHEMA DI CONTRATTO N. Rep.... LAVORI PER LA NUOVA PAVIMENTAZIONE IN CALCESTRUZZO STAMPATO COME ESISTENTE NEL CORTILE INTERNO DELLA SEDE DI PIAZZA CARDINAL FERRARI DELL AZIENDA OSPEDALIERA ISTITUTO ORTOPEDICO

Dettagli

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI STABILI SEDE DEGLI UFFICI DEL CONSIGLIO REGIONALE IN TRIESTE LOTTO UNICO PERIODO TRE ANNI Articolo 1 PROCEDURA DI GARA L aggiudicazione

Dettagli

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE ALL. A AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125 COMMI 10 E 11 DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL SERVIZIO DI PULIZIA E FACCHINAGGIO PER LA SEDE DELLA SOGESID S.P.A. DI ROMA E PER LA FORESTERIA MODALITÀ DI PRESENTAZIONE

Dettagli

COMUNE DI CORLETO PERTICARA Provincia di Potenza Settore: Affari Generali Prot. nr. 6829 BANDO DI GARA

COMUNE DI CORLETO PERTICARA Provincia di Potenza Settore: Affari Generali Prot. nr. 6829 BANDO DI GARA COMUNE DI CORLETO PERTICARA Provincia di Potenza Settore: Affari Generali Prot. nr. 6829 BANDO DI GARA Per l appalto del Servizio di Vigilanza notturna ai beni di proprietà o in uso all amministrazione

Dettagli

ASTA PUBBLICA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI NOLEGGIO DI PERSONAL COMPUTER E ACCESSORI CON INCLUSO IL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA E MANUTENZIONE.

ASTA PUBBLICA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI NOLEGGIO DI PERSONAL COMPUTER E ACCESSORI CON INCLUSO IL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA E MANUTENZIONE. ASTA PUBBLICA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI NOLEGGIO DI PERSONAL COMPUTER E ACCESSORI CON INCLUSO IL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA E MANUTENZIONE. 1. ENTE APPALTANTE: AMAP S.p.A. Via Volturno, 2 90138

Dettagli

CAPITOLATO CONTRATTUALE

CAPITOLATO CONTRATTUALE COMUNE DI PRATO CAPITOLATO CONTRATTUALE SERVIZIO DI NOLEGGIO CON MANUTENZIONE DI MACCHINE FOTOCOPIATRICI PER GLI UFFICI COMUNALI Area Risorse Finanziarie Servizio Patrimonio Amministrativo Via Del Ceppo

Dettagli

COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A

COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A Oggetto: Affidamento in LOCAZIONE degli spazi pubblicitari esistenti su pensiline

Dettagli

Prot. n.3479/a14 Nuoro 17.09.2015

Prot. n.3479/a14 Nuoro 17.09.2015 Liceo Ginnasio Statale "G. Asproni" - Nuoro Via Dante n. 42- tel. 0784/35043 Fax 0784/30283 C.F. 80004810919 nupc01006@istruzione.it www.liceoginnasioasproni.it Prot. n.3479/a14 Nuoro 17.09.2015 Alle ditte

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO. Il servizio avrà decorrenza dalla data di affidamento e dovrà concludersi il 31.5.2010.

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO. Il servizio avrà decorrenza dalla data di affidamento e dovrà concludersi il 31.5.2010. AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO PER LA REALIZZAZIONE DI CORSI DI SOSTEGNO LINGUISTICO FINALIZZATI ALL INSERIMENTO E L INTEGRAZIONE INTERCULTURALE DEI MINORI STRANIERI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Il servizio

Dettagli

CONTRATTO D APPALTO. Tra l Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente e la Società., sede in ( ), per

CONTRATTO D APPALTO. Tra l Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente e la Società., sede in ( ), per CONTRATTO D APPALTO Tra l Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente e la Società, sede in ( ), per l affidamento del servizio di ritiro trasporto e smaltimento rifiuti speciali non pericolosi e

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE E PER LA GESTIONE DEI SERVIZI CONNESSI

DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE E PER LA GESTIONE DEI SERVIZI CONNESSI DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE E PER LA GESTIONE DEI SERVIZI CONNESSI 1. ENTE APPALTANTE: COMUNE DI CASTEL DI SANGRO (AQ) C.so Vittorio Emanuele, 10 tel.0864/82421

Dettagli

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO REPUBBLICA ITALIANA L anno duemila. il giorno. del mese di. nella sede della stazione appaltante sita.., alla via.. n..., avanti a me dott, autorizzato a ricevere atti e contratti

Dettagli

PROVINCIA DI FIRENZE

PROVINCIA DI FIRENZE Repertorio n. Fasc. n. /2008 PROVINCIA DI FIRENZE Contratto di appalto per l esecuzione dei lavori di CIG: REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilatredici (2013) addí () del mese di, in Firenze, in una sala

Dettagli

COMUNE DI SELARGIUS Provincia di Cagliari

COMUNE DI SELARGIUS Provincia di Cagliari Prot. Del Spett.le Ditta OGGETTO: Invito a procedura negoziata per l affidamento del servizio di pulizia dei locali comunali. - Codice CIG: 60666749C0. Il Comune di Selargius deve procedere all affidamento

Dettagli

COMUNE DI CASTEL SANT ELIA (Provincia di Viterbo)

COMUNE DI CASTEL SANT ELIA (Provincia di Viterbo) COMUNE DI CASTEL SANT ELIA (Provincia di Viterbo) SCHEMA Concessione in esclusiva, dell uso di spazi pubblicitari su elementi di arredo urbano e segnaletica direzionale privata e pubblica nel territorio

Dettagli

Catanzaro, 10 aprile 2015 Spett.le. Mail. Raccomandata A.R.

Catanzaro, 10 aprile 2015 Spett.le. Mail. Raccomandata A.R. Catanzaro, 10 aprile 2015 Spett.le Mail Raccomandata A.R. OGGETTO: Invito per l'affidamento dei servizi di noleggio di n. 8 Stampanti Multifunzione SCANNER/COPIA/STAMPA - Procedimento in economia a mezzo

Dettagli

6 Settore Appalti e Contratti BANDO DI GARA

6 Settore Appalti e Contratti BANDO DI GARA 6 Settore Appalti e Contratti BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA STIPULA DI POLIZZA BIENNALE ASSICURATIVA RC AUTO LIBRO MATRICOLA PER GLI AUTOVEICOLI COMUNALI E GARANZIE ACCESSORIE G.I.G. n. 4380166354.

Dettagli

SPETT. COMPAGNIA ASSICURAZIONE. Raccomandata a.r. uno

SPETT. COMPAGNIA ASSICURAZIONE. Raccomandata a.r. uno SETTORE AMMINISTRATIVO UFFICIO CONTRATTI Tel. 090 225512 SPETT. COMPAGNIA ASSICURAZIONE Raccomandata a.r. uno OGGETTO:Invito a procedura di cottimo fiduciario per affidamento del servizio di copertura

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA BANDO DI GARA

ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA BANDO DI GARA ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA BANDO DI GARA APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA, SMALTIMENTO RIFIUTI SPECIALI, DISINFESTAZIONE/DERATTIZZAZIONE E GIARDINAGGIO

Dettagli

PROVINCIA DELL AQUILA

PROVINCIA DELL AQUILA PROVINCIA DELL AQUILA BANDO PROVINCIA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO RIGUARDANTE GLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA DELL AMMINISTRAZIONE PER LA COPERTURA DEL RISCHIO RC AUTO,

Dettagli

BANDO DI GARA. 4. Criterio di aggiudicazione: Criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa (art. 83 D.Lgs. 163/2006)

BANDO DI GARA. 4. Criterio di aggiudicazione: Criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa (art. 83 D.Lgs. 163/2006) BANDO DI GARA 1. Amministrazione appaltante: Comune di Lanciano Avvocatura Comunale Servizio Appalti Forniture e Servizi P.zza Plebiscito, 1 66034 Lanciano telefono 0872/707602-707227 Fax 0872/717573 sito

Dettagli

COMUNE DI BARLASSINA BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39

COMUNE DI BARLASSINA BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39 COMUNE DI BARLASSINA Prot. 13057 (PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA) BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39 1. ENTE LOCATORE Comune di Barlassina

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO

DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO ART. 1 - OGGETTO DEL SERVIZIO Napoli Sociale S.p.A. di seguito più semplicemente Azienda, ha indetto gara, a mezzo procedura aperta ai sensi del D.lgs.

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI N. 3 AUTOMEZZI DI SERVIZIO E CONTESTUALE RITIRO DI N. 4 VETTURE USATE DISCIPLINARE DI GARA

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI N. 3 AUTOMEZZI DI SERVIZIO E CONTESTUALE RITIRO DI N. 4 VETTURE USATE DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI N. 3 AUTOMEZZI DI SERVIZIO E CONTESTUALE RITIRO DI N. 4 VETTURE USATE DISCIPLINARE DI GARA I N D I C E Art. 1 Premessa Art. 2 Condizioni di ammissione alla gara Art.

Dettagli

CAPITOLATO PER LA REALIZZAZIONE DEL SERVIZIO DI RISTORO MEDIANTE FORNITURA, INSTALLAZIONE E GESTIONE DI DISTRIBUTORI AUTOMATICI DI ALIMENTI E BEVANDE.

CAPITOLATO PER LA REALIZZAZIONE DEL SERVIZIO DI RISTORO MEDIANTE FORNITURA, INSTALLAZIONE E GESTIONE DI DISTRIBUTORI AUTOMATICI DI ALIMENTI E BEVANDE. Avviso Pubblico P.G. n.: 372941/2015 CAPITOLATO PER LA REALIZZAZIONE DEL SERVIZIO DI RISTORO MEDIANTE FORNITURA, INSTALLAZIONE E GESTIONE DI DISTRIBUTORI AUTOMATICI DI ALIMENTI E BEVANDE. 1) OGGETTO: realizzazione

Dettagli

Settore Amministrativo. U.O. Provveditorato Economato. Capitolato speciale di appalto per:

Settore Amministrativo. U.O. Provveditorato Economato. Capitolato speciale di appalto per: Settore Amministrativo U.O. Provveditorato Economato Capitolato speciale di appalto per: affidamento del servizio di brokeraggio assicurativo in favore di ARPA Lombardia, per la durata di 36 (trentasei)

Dettagli

Azienda Ospedaliera Brotzu. Servizio Provveditorato Ospedale di rilievo nazionale e alta. Piazzale Ricchi 1, 09134 Cagliari

Azienda Ospedaliera Brotzu. Servizio Provveditorato Ospedale di rilievo nazionale e alta. Piazzale Ricchi 1, 09134 Cagliari Dipartimento Amministrativo Capitolato Speciale d appalto Procedura Aperta per la fornitura di G.P.L. da riscaldamento con comodato d uso gratuito del serbatoio, per i corpi separati dell Azienda Ospedaliera

Dettagli

Settore 4 (CENTRO ELABORAZIONE DATI-RICOSTRUZIONE E PROTEZIONE CIVILE-DIREZIONE N.U.E DISCARICA-ECOLOGIA E AMBIENTE)

Settore 4 (CENTRO ELABORAZIONE DATI-RICOSTRUZIONE E PROTEZIONE CIVILE-DIREZIONE N.U.E DISCARICA-ECOLOGIA E AMBIENTE) UNO DEI 100 COMUNI DELLA PICCOLA GRANDE ITALIA Settore 4 (CENTRO ELABORAZIONE DATI-RICOSTRUZIONE E PROTEZIONE CIVILE-DIREZIONE N.U.E DISCARICA-ECOLOGIA E AMBIENTE) 0835 587327 Fax 0835 581208 Capitolato

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Prot. n. 000961/2015 Tolentino, li 11/03/2015 BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA a) Stazione appaltante: COSMARI Srl - Località Piane di Chienti - 62029 Tolentino (MC) - tel. 0733/203504 - fax 0733/204014

Dettagli

FORNITURA MATERIALE ELETTRICO

FORNITURA MATERIALE ELETTRICO S.C. TECNICO PROGETTI INTEGRATI A ALLEGATO 1) FORNITURA MATERIALE ELETTRICO REDATTO DALL ASSISTENTE TECNICO SORANZO LORIS VISTO: IL DIRETTORE S.C. TECNICO PROGETTI INTEGRATI A Arch. Antonietta PASTORE

Dettagli

COMUNE DI AGRIGENTO. la nostra civiltà contro il pizzo e l usura. Settore III - Servizi Socio-assistenziali CAPITOLATO D ONERI

COMUNE DI AGRIGENTO. la nostra civiltà contro il pizzo e l usura. Settore III - Servizi Socio-assistenziali CAPITOLATO D ONERI COMUNE DI AGRIGENTO Settore III - Servizi Socio-assistenziali la nostra civiltà contro il pizzo e l usura CAPITOLATO D ONERI Relativo all affidamento del servizio di assistenza igienico-personale ai soggetti

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI COPERTURA ASSICURATIVA DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DELL AQUILA PER UN TRIENNIO

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI COPERTURA ASSICURATIVA DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DELL AQUILA PER UN TRIENNIO DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI COPERTURA ASSICURATIVA DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DELL AQUILA PER UN TRIENNIO 1.OGGETTO Oggetto della presente gara è l affidamento del servizio

Dettagli

SCHEMA LETTERA INVITO PER COTTIMO FIDUCIARIO AI SENSI DELL ART. 125 del D.lgs. 163/2006 e ss.mm.ii.

SCHEMA LETTERA INVITO PER COTTIMO FIDUCIARIO AI SENSI DELL ART. 125 del D.lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. SCHEMA LETTERA INVITO PER COTTIMO FIDUCIARIO AI SENSI DELL ART. 125 del D.lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. COMUNE DI MONTECASTRILLI Viale della Resistenza,8 05026 Montecastrilli ( TR ) - Tel. 0744/94791 - Fax.

Dettagli

BANDO DI GARA Settore gara: Speciale Fornitura di energia elettrica per l Anno 2014 CIG: 526545139F

BANDO DI GARA Settore gara: Speciale Fornitura di energia elettrica per l Anno 2014 CIG: 526545139F BANDO DI GARA Settore gara: Speciale Fornitura di energia elettrica per l Anno 2014 CIG: 526545139F 1.) Stazione Appaltante: Acoset S.p.A. Viale Mario Rapisardi, 164 95123 Catania Tel: 095360133 FAX:095/356032;

Dettagli

EPAP ENTE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA PLURICATEGORIALE. COD. FISC. 97149120582 VIA DEL TRITONE 169 00187 ROMA - Tel. 06/6964530 - fax 06/6964555

EPAP ENTE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA PLURICATEGORIALE. COD. FISC. 97149120582 VIA DEL TRITONE 169 00187 ROMA - Tel. 06/6964530 - fax 06/6964555 EPAP ENTE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA PLURICATEGORIALE COD. FISC. 97149120582 VIA DEL TRITONE 169 00187 ROMA - Tel. 06/6964530 - fax 06/6964555 Ufficio Economato e Logistica BANDO DI GARA mediante procedura

Dettagli

COMUNE DI OSASCO PROVINCIA DI TORINO. Tel. 0121.541180 Fax. 0121.541548 e-mail: osasco@ihnet.it

COMUNE DI OSASCO PROVINCIA DI TORINO. Tel. 0121.541180 Fax. 0121.541548 e-mail: osasco@ihnet.it COMUNE DI OSASCO PROVINCIA DI TORINO Tel. 0121.541180 Fax. 0121.541548 e-mail: osasco@ihnet.it PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO DEL COMUNE DI OSASCO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CITTA DI BARLETTA Città della disfida Medaglia d oro al valor militare ed al merito civile CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO FORNITURA DI MATERIALE DI CONSUMO PER LE APPARECCHIATURE INFORMATICHE IN DOTAZIONE

Dettagli

R E G I O N E S I C I L I A N A COMUNE DI BUCCHERI Provincia di Siracusa

R E G I O N E S I C I L I A N A COMUNE DI BUCCHERI Provincia di Siracusa R E G I O N E S I C I L I A N A COMUNE DI BUCCHERI Provincia di Siracusa CAPITOLATO D ONERI FORNITURA MATERIALI A PIE D OPERA, TRASPORTI e NOLI OGGETTO : Cantiere di lavoro n. 1001467/SR-18 (Circolare

Dettagli

3. PROCEDURA DI GARA: Procedura negoziata mediante cottimo fiduciario ex art. 125, ottavo comma e art. 204 quarto comma del D.Lgs 163/2006 e s.m.i.

3. PROCEDURA DI GARA: Procedura negoziata mediante cottimo fiduciario ex art. 125, ottavo comma e art. 204 quarto comma del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. ALLEGATO 1) LETTERA D INVITO Oggetto: PROCEDURA NEGOZIATA DA ESPLETARSI MEDIANTE COTTIMO FIDUCIARIO PER ADEGUAMENTI NELLA SISTEMAZIONE SUPERFICIALE DEL SITO ATTI A MIGLIORARE LA FRUIBILITÀ PRESSO I GIARDINI

Dettagli

Amministrazione Aggiudicatrice Oggetto dell appalto : Esclusa Condizioni partecipazione

Amministrazione Aggiudicatrice Oggetto dell appalto : Esclusa Condizioni partecipazione DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA PER LE SCUOLE PRIMARIE DI PRIMO GRADO SITE NEL COMUNE DI BORZONASCA PER GLI ANNI SCOLASTICI 2010/2011, 2011/2012 E 2012/2013 Amministrazione

Dettagli

COMUNE DI CARVICO (Provincia di Bergamo)

COMUNE DI CARVICO (Provincia di Bergamo) COMUNE DI CARVICO (Provincia di Bergamo) BANDO DI PUBBLICO INCANTO PER APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA EDUCATIVA SCOLASTICA. PERIODO: SETTEMBRE 2009 / GIUGNO 2011 (COD. CIG 0336180083) ART. 1 ENTE AGGIUDICATORE

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE.

PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE. PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE. Articolo 1 OGGETTO DELLA FORNITURA Le prestazioni richieste al soggetto appaltatore

Dettagli

COTTIMO FIDUCIARIO PER TRASLOCO BIBLIOTECA, CENTRO MULTIMEDIALE AL CENTRO ILPERTINI INDETTO CON DETERMINAZIONE 1.597/2011 - CIG 3638406B9A

COTTIMO FIDUCIARIO PER TRASLOCO BIBLIOTECA, CENTRO MULTIMEDIALE AL CENTRO ILPERTINI INDETTO CON DETERMINAZIONE 1.597/2011 - CIG 3638406B9A COTTIMO FIDUCIARIO PER TRASLOCO BIBLIOTECA, CENTRO MULTIMEDIALE AL CENTRO ILPERTINI INDETTO CON DETERMINAZIONE 1.597/2011 - CIG 3638406B9A DITTA: 3. CORTESI REQUISITI GIURIDICO-AMMINISTRATIVI - BUSTA A

Dettagli

COMUNE DI MUGNANO DI NAPOLI

COMUNE DI MUGNANO DI NAPOLI COMUNE DI MUGNANO DI NAPOLI Provincia di Napoli Ufficio Tecnico Area Urbanistica Ambiente BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SMALTIMENTO E SELEZIONE DEI RIFIUTI PROVENIENTI DA RACCOLTA DIFFERENZIATA:

Dettagli

CAPITOLATO DI SERVIZIO

CAPITOLATO DI SERVIZIO COMUNE DI MONZA UFFICIO ECONOMATO CAPITOLATO DI SERVIZIO CAPITOLATO PER AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASLOCO DEGLI ARCHIVI DEL TRIBUNALE Art. 1 - Oggetto del capitolato Costituisce oggetto del presente

Dettagli

Raccordo Autostradale Valle d Aosta S.p.A. DISCIPLINARE DI GARA Modalità di presentazione e criteri di ammissibilità delle offerte

Raccordo Autostradale Valle d Aosta S.p.A. DISCIPLINARE DI GARA Modalità di presentazione e criteri di ammissibilità delle offerte Raccordo Autostradale Valle d Aosta S.p.A. Luogo: Regione Autonoma Valle d Aosta. Esecuzione servizio invernale di caricamento e spargimento dei cloruri e di sgombero neve da effettuarsi sull Autostrada

Dettagli

ASSICURAZIONE DELLA. Servizio Sanitario REGIONE SARDEGNA

ASSICURAZIONE DELLA. Servizio Sanitario REGIONE SARDEGNA DISCI PLINARE AMMINISTRATIVO ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILI TÀ CIVI LE VERSO TERZI E VERSO I P RESTATORI DI LAVORO Timbro e Firma: 1 INDICE Art. 1 Oggetto pag. 3 Art. 2 Requisiti di partecipazione pag.

Dettagli

IL DIRIGENTE AREA AMMINISTRATIVA. In esecuzione della deliberazione del Consiglio Comunale n. 27 del 30.07.2014 e della successiva

IL DIRIGENTE AREA AMMINISTRATIVA. In esecuzione della deliberazione del Consiglio Comunale n. 27 del 30.07.2014 e della successiva PROT. N. 0008810 BANDO D ASTA PUBBLICA PER ALIENAZIONE DI AREE EDIFICABILI DI PROPRIETA COMUNALE, UBICATE IN CORREGGIO, VIA DOSSETTI, DISTINTE NEL N.C.T. AL FG. 37 MAPPALI 299 E 342. IL DIRIGENTE AREA

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE PROGRAMMAZIONE FINANZIARIA E TRIBUTI Tel.081 8853222 Fax 081 8858336 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE PROGRAMMAZIONE FINANZIARIA E TRIBUTI Tel.081 8853222 Fax 081 8858336 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE PROGRAMMAZIONE FINANZIARIA E TRIBUTI Tel.081 8853222 Fax 081 8858336 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso

Dettagli

Città di Casorate Primo

Città di Casorate Primo Prot. n. 1937 Casorate Primo lì, 16/02/2010 All. > A: LETTERA D INVITO OGGETTO: Procedura negoziata senza pubblicazione di bando ai sensi dell art. 57 c. 6 del D.Lgs 12.4.2006 n. 163 e s.m.i. per

Dettagli

www.comune.napoli.it. Punto di contatto ove è disponibile il C.S.A. e presso il

www.comune.napoli.it. Punto di contatto ove è disponibile il C.S.A. e presso il COMUNE DI NAPOLI BANDI DI GARA CIG. 3503984B0F - I.1) Direzione Centrale III - Servizio Autoparco Veicoli Commerciali Via Pavia n. 138, cap. 80143 Napoli -Tel. 0817956280 Fax 0817956289 - Indirizzo internet

Dettagli

Comune di MISANO DI GERA D ADDA Provincia di Bergamo Regione Lombardia

Comune di MISANO DI GERA D ADDA Provincia di Bergamo Regione Lombardia BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA = PREZZO PIU BASSO DETERMINATO MEDIANTE MASSIMO RIBASSO SULL IMPORTO DEI LAVORI APPALTO CON CORRISPETTIVO A CORPO = LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA IMPIANTI

Dettagli

COMUNE DI CISTERNA DI LATINA

COMUNE DI CISTERNA DI LATINA COMUNE DI CISTERNA DI LATINA ALLEGATO B DISCIPLINARE SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO PER IL PERSONALE DIPENDENTE INDICE ART. 1 Oggetto del servizio / durata

Dettagli

AMT AMT AMT AMT AMT AMT FACSIMILE FACSIMILE

AMT AMT AMT AMT AMT AMT FACSIMILE FACSIMILE AZIENDA MUNICIPALE TRASPORTI CATANIA BANDO DI GARA Cod. Cig. 0445044DE9 Art.1 - Ente appaltante Azienda Municipale Trasporti Catania - Via S. Euplio, 168-95124 Catania Tel. 095/7519111, Fax 095/509570

Dettagli

Azienda Policlinico Umberto I Roma Area funzionale di Coordinamento Patrimonio, Servizi e Forniture Bando di gara a procedura aperta Asta pubblica

Azienda Policlinico Umberto I Roma Area funzionale di Coordinamento Patrimonio, Servizi e Forniture Bando di gara a procedura aperta Asta pubblica Azienda Policlinico Umberto I Roma Area funzionale di Coordinamento Patrimonio, Servizi e Forniture Bando di gara a procedura aperta Asta pubblica Amministrazione aggiudicatrice: Azienda Policlinico Umberto

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 67 DEL 19 DICEMBRE 2005

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 67 DEL 19 DICEMBRE 2005 REGIONE CAMPANIA - Settore Provveditorato ed Economato - Via P. Metastasio, 25 80125 Napoli - Bando di gara proceduraper l affidamento per un biennio del servizio di stampa e distribuzione dei cedolini

Dettagli

REGIONE DEL VENETO ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO I.R.C.C.S.

REGIONE DEL VENETO ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO I.R.C.C.S. REGIONE DEL VENETO ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO I.R.C.C.S. Servizio per la fornitura di prestazioni di radioterapia su pazienti in trattamento presso l Istituto Oncologico Veneto. * * * * * * CIG N.1136442D97

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI ---------------------- ART. 1 Oggetto del servizo

CAPITOLATO D ONERI ---------------------- ART. 1 Oggetto del servizo ALL. A PROCEDURA DI AFFIDAMENTO IN ECONOMIA, MEDIANTE COTTIMO FIDUCIARIO, DEL SERVIZIO DI PULIZIA ORDINARIA DEI LOCALI DELLA SEDE DEL GABINETTO G.P. VIEUSSEUX, SITI IN PALAZZO STROZZI, PALAZZO CORSINI

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA POLICLINICO UMBERTO I SERVIZIO DI INTERPRETARIATO TELEFONICO PER LE COMUNICAZIONI IN URGENZA/EMERGENZA

AZIENDA OSPEDALIERA POLICLINICO UMBERTO I SERVIZIO DI INTERPRETARIATO TELEFONICO PER LE COMUNICAZIONI IN URGENZA/EMERGENZA AZIENDA OSPEDALIERA POLICLINICO UMBERTO I SERVIZIO DI INTERPRETARIATO TELEFONICO PER LE COMUNICAZIONI IN URGENZA/EMERGENZA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ACQUISTO IN ECONOMIA Indice Il Direttore Sanitario

Dettagli

Azienda Ospedaliera Universitaria Seconda Università degli Studi di Napoli Via Costantinopoli, n. 104 80138 - NAPOLI BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA

Azienda Ospedaliera Universitaria Seconda Università degli Studi di Napoli Via Costantinopoli, n. 104 80138 - NAPOLI BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA Azienda Ospedaliera Universitaria Seconda Università degli Studi di Napoli Via Costantinopoli, n. 104 80138 - NAPOLI BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA 1. ENTE APPALTANTE: - Azienda Ospedaliera Universitaria

Dettagli

Comune di Galatina. Provincia di Lecce *********** GESTIONE DEL SERVIZIO DI AFFISSIONE MANIFESTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI GALATINA E FRAZIONI

Comune di Galatina. Provincia di Lecce *********** GESTIONE DEL SERVIZIO DI AFFISSIONE MANIFESTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI GALATINA E FRAZIONI GESTIONE DEL SERVIZIO DI AFFISSIONE MANIFESTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI GALATINA E FRAZIONI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO Oggetto dell Appalto è il Servizio di affissione

Dettagli

COMUNE DI FONTE NUOVA Provincia di Roma CIG: 5944625BBA

COMUNE DI FONTE NUOVA Provincia di Roma CIG: 5944625BBA COMUNE DI FONTE NUOVA Provincia di Roma AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE, INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE DEL SISTEMA SIM.FO CIG: 5944625BBA SIM.FO (Sistema Informativo Multicanale per il Comune

Dettagli

COMUNE DI ACCADIA. (Provincia di Foggia)

COMUNE DI ACCADIA. (Provincia di Foggia) COMUNE DI ACCADIA (Provincia di Foggia) PROGETTO PER LA DOTAZIONE DI IMPIANTO DI VODEOSORVEGLIANZA E FORNITURE ARREDI PER GLI IMMOBILI DI PROPRIETA' COMUNALE DENOMINATI "CASONE PADULI" E "CASONE DIFESA".

Dettagli

COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o

COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o Via IV Novembre, 12 C.A.P. 12083 - Tel.0174/244481-2 - Fax.0174/244730 e-mail: comune@comune.frabosa-sottana.cn.it PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO di call//contact center telefonico in outsourcing.

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO di call//contact center telefonico in outsourcing. Comune di Rimini Settore Contratti, Servizi Generali e Attività Economiche P.zza Cavour n. 27-47900 Rimini tel. 0541 704239 fax 0541 704230 www.comune.rimini.it c.f.-p.iva 00304260409 C DISCIPLINARE DI

Dettagli

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA OGGETTO DELLA FORNITURA Il presente appalto è relativo alla fornitura, consegna e installazione di attrezzature cardiovascolari, isotoniche e altro

Dettagli

SCHEMA DI LETTERA DI INVITO

SCHEMA DI LETTERA DI INVITO COMUNE DI PECETTO TORINESE (Provincia di Torino) UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI, MANUTENZIONI E AMBIENTE Via Umberto I, 3 10020 Pecetto Torinese (TO) Tel. 0118609218/9 Fax 0118609073 e-mail: tecnico@comune.pecetto.to.it

Dettagli

I.N.P.D.A.P. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA

I.N.P.D.A.P. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA I.N.P.D.A.P. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA PROCEDURA APERTA FINALIZZATA ALLʹAFFIDAMENTO DEL SERVIZIO PROFESSIONALE DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZIO DI RECUPERO E/O SMALTIMENTO RIFIUTI INGOMBRANTI, RUP ED ALTRI RIFIUTI SPECIALI, DERIVANTI DA RACCOLTA DIFFERENZIATA NEL COMUNE DI CARDITO PER LA DURATA DI ANNI 1. CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER LOCAZIONE DI UN IMMOBILE AD USO COMMERCIALE DI PROPRIETA COMUNALE POSTO IN PIAZZA CAVOUR PIANO TERRA

BANDO PUBBLICO PER LOCAZIONE DI UN IMMOBILE AD USO COMMERCIALE DI PROPRIETA COMUNALE POSTO IN PIAZZA CAVOUR PIANO TERRA BANDO PUBBLICO PER LOCAZIONE DI UN IMMOBILE AD USO COMMERCIALE DI PROPRIETA COMUNALE POSTO IN PIAZZA CAVOUR PIANO TERRA L Amministrazione Comunale di Levanto intende concedere in locazione una unità immobiliare

Dettagli

Roma, 26 marzo 2014. Spett. Momo-Line s.r.l. Via Circumvallazione Esterna n.12 80025 Casandrino (NA) pec: momoline@pec.it

Roma, 26 marzo 2014. Spett. Momo-Line s.r.l. Via Circumvallazione Esterna n.12 80025 Casandrino (NA) pec: momoline@pec.it Roma, 26 marzo 2014 Protocollo: 35609/RU Spett. Rif.: Allegati: 1 Momo-Line s.r.l. Via Circumvallazione Esterna n.12 80025 Casandrino (NA) pec: momoline@pec.it Oggetto: Procedura negoziata mediante cottimo

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (PERIODO 01.01.2011/31.12.2015) IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (PERIODO 01.01.2011/31.12.2015) IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO COMUNE DI PEDIVIGLIANO (CS) Piazza F.T. Sarsale, 4 C.A.P. 87050 (Tel. 0984-966105 Fax 0984-986049) Codice Fiscale: 80003330786 Partita Iva: 00405550781 Internet: www.comune.pedivigliano.cs.it/ BANDO DI

Dettagli

POLO UNIVERSITARIO DELLA PROVINCIA DI AGRIGENTO SETTORE AFFARI GENERALI AVVISO DI INFORMAZIONE GARA A PROCEDURA NEGOZIATA MEDIANTE COTTIMO FIDUCIARIO

POLO UNIVERSITARIO DELLA PROVINCIA DI AGRIGENTO SETTORE AFFARI GENERALI AVVISO DI INFORMAZIONE GARA A PROCEDURA NEGOZIATA MEDIANTE COTTIMO FIDUCIARIO POLO UNIVERSITARIO DELLA PROVINCIA DI AGRIGENTO SETTORE AFFARI GENERALI AVVISO DI INFORMAZIONE GARA A PROCEDURA NEGOZIATA MEDIANTE COTTIMO FIDUCIARIO Ai fini della partecipazione da parte delle ditte interessate,

Dettagli

FRIULI VENEZIA GIULIA STRADE S.p.A.

FRIULI VENEZIA GIULIA STRADE S.p.A. FRIULI VENEZIA GIULIA STRADE S.p.A. Reg/to il al n. Sede di Trieste Individuazione Aree Critiche (IAC), Piano Interventi di Contenimento ed Abbattimento del Rumore (PICAR), Mappatura Acustica (MA) e Piani

Dettagli

Capitolato Amministrativo

Capitolato Amministrativo ALLEGATO C Capitolato Amministrativo Relativo al bando di gara per l affidamento del Servizio di realizzazione, personalizzazione, erogazione, monitoraggio e rendicontazione dei voucher sociali del valore

Dettagli

IPAB DI VICENZA AVVISO PUBBLICO

IPAB DI VICENZA AVVISO PUBBLICO IPAB DI VICENZA AVVISO PUBBLICO ai sensi dell art. 20 del D.Lgs.163/2006 per l'affidamento del servizio di sorveglianza sanitaria e di medico competente ai sensi del D.Lgs.81/2008 e s.m.i. CIG: Z9B03E8BA7

Dettagli

Capitolato Speciale di Appalto relativo all affidamento del servizio di Brokeraggio assicurativo del Comune di San Giustino

Capitolato Speciale di Appalto relativo all affidamento del servizio di Brokeraggio assicurativo del Comune di San Giustino Capitolato Speciale di Appalto relativo all affidamento del servizio di Brokeraggio assicurativo del Comune di San Giustino ART.1 - OGGETTO DELL APPALTO E CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO Il Comune di San

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. periodo dal 01/03/2016 al 31/12/2018

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. periodo dal 01/03/2016 al 31/12/2018 SEUS SICILIA EMERGENZA-URGENZA SANITARIA SCpA Sede Legale: Via Villagrazia, 46 Edificio B - 90124 Palermo Registro delle Imprese di Palermo Codice Fiscale e Partita Iva. 05871320825 CAPITOLATO D APPALTO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO

CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO CIG 50773444D0 OGGETTO DELL'INCARICO L affidamento ha per oggetto lo svolgimento del servizio di brokeraggio assicurativo professionale,

Dettagli

AVVISO PUBBLICO CUP C83D15001140005 CIG 63626511B5 1) OGGETTO DELL APPALTO

AVVISO PUBBLICO CUP C83D15001140005 CIG 63626511B5 1) OGGETTO DELL APPALTO AVVISO PUBBLICO UNIONCAMERE LAZIO: AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA IN ECONOMIA A MEZZO DI COTTIMO FIDUCIARIO PER L AFFIDAMENTO IN ECONOMIA DEL SERVIZIO STUDIO, ANALISI, MONITORAGGIO, ASSISTENZA TECNICA, COMUNICAZIONE

Dettagli

Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012

Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012 Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012 INDICE Art. 1 - Ambito di applicazione e principi generali Art. 2 - Decorrenza e durata del

Dettagli

ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DI MESSINA

ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DI MESSINA ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DI MESSINA BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA SERVIZIO COPERTURA ASSICURATIVA IMMOBILI IACP CIG 5639276F68 SEZIONE I. AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE 1. Ente appaltante:

Dettagli

Provincia dell Aquila

Provincia dell Aquila Provincia dell Aquila B A N D O DI GARA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO PER LA COPERTURA DEL RISCHIO RCT RCO L Amministrazione Provinciale dell Aquila Via S. Agostino

Dettagli

COMUNE DI GENZANO DI ROMA

COMUNE DI GENZANO DI ROMA Lì, Spett.le OGGETTO: invito a formulare offerta per l affidamento ex art. 125 comma 11,del D.Lgs. 163/2006 del SERVIZIO DI GESTIONE DEI SINISTRI DERIVANTI DA RESPONSABILITÀ CIVILE E VERSO PRESTATORI D

Dettagli

ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI BANDO DI GARA

ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI BANDO DI GARA ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI BANDO DI GARA L Ente-Parco Regionale Migliarino San Rossore Massaciuccoli intende esperire pubblica gara a norma dell art. 6 lett. a) del d.lgs

Dettagli

Città di Fossano Dipartimento Finanze

Città di Fossano Dipartimento Finanze Città di Fossano Dipartimento Finanze DISCIPLINARE DI GARA CIG 08385823C1 STAZIONE APPALTANTE: Comune di Fossano, Via Roma 91-12045 Fossano (CN) nella persona del Dirigente del dipartimento Finanze, Dott.

Dettagli

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTAL ALLEGATO 4 CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO PER ANNI 3 DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO

Dettagli