ACCORDO QUADRO SOFTWARE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ACCORDO QUADRO SOFTWARE"

Transcript

1 ACCORDO QUADRO SOFTWARE Concluso tra : Ragione sociale Indirizzo C.fiscale/P.IVA denominata qui di seguito : VENDITORE e GRENKELOCAZIONE S.r.l. Via Montefeltro, Milano C.Fiscale/P.IVA denominata qui di seguito GRENKE Il VENDITORE e Grenke, di seguito congiuntamente le Parti PREMESSO CHE : - Il VENDITORE è una società avente come attività principale la produzione e/o la comercializzazione di software gestionali, di seguito il Materiale ; - Grenkelocazione S.r.l. è la filiale italiana del gruppo europeo GRENKELEASING AG e svolge attività di locazione di beni mobili non iscritti in pubblici registri, per cui, per l esercizio e la diffusione della propria attività, è interessata alla stipula di accordi quadro con i fornitori di beni e servizi (Materiale) diretti a disciplinare le modalità di vendita del Materiale da concedere in locazione e l impegno del venditore al suo riacquisto a fine contratto di locazione; - l acquisto di detto Materiale dal VENDITORE da parte di GRENKE è finalizzato all esclusivo scopo della sua concessione in locazione a terzi; - Il VENDITORE, anche al fine di incentivare la propria attività commerciale, si è dichiarato interessato a mettere in relazione di affari la propria clientela, costituita da società di persone e di capitali, liberi professionisti, ditte individuali ed enti pubblici, con GRENKE e, quindi, alla stipula del presente accordo quadro; - GRENKE inserirà il VENDITORE in un proprio archivio quale partner commerciale assegnandogli uno specifico numero di riferimento, trasmettendogli periodicamente, per posta, fax o , tutte le informazioni relative ai propri servizi ed alle condizioni da proporre alla clientela. 1

2 Tutto ciò premesso, si conviene e si stipula quanto segue: PARTE PRIMA DISPOSIZIONI GENERALI 1. PREMESSE ED ALLEGATI Le Premesse, l allegato A) Informativa sulla Privacy e Dichiarazione di conenso, l all.b) Tabelle di riacquisto, l all.c) Modulo di proroga contrattuale, l all D) Proroga contrattuale:tabella dei compensi e le tabelle aggiornate periodicamente con le condizioni di locazione di Grenke e scaricabili dal sito appositamente dedicato, formano parte integrante e sostanziale dell Accordo quadro. 2. OGGETTO DELL ACCORDO Il presente Accordo quadro ha per oggetto le modalità di segnalazione dei potenziali clienti e di vendita del Materiale dal VENDITORE a GRENKE al fine di concederlo loro in locazione. Pertanto, il presente Accordo quadro ha anche valore e funzione di contratto normativo diretto a disciplinare ora per allora la vendita dal VENDITORE a GRENKE del Materiale che GRENKE concederà in locazione ai clienti segnalati dal VENDITORE. Il VENDITORE segnalerà la potenziale clientela interessata a ricevere il materiale in locazione da GRENKE in assoluta libertà, neutralità ed indipendenza, poiché per espressa volontà delle parti il presente Accordo quadro non è diretto a far sorgere alcun obbligo a promuovere l attività di GRENKE, né tanto meno a porre in essere un vincolo di esclusiva, essendo assolutamente libere le parti di concludere relazioni contrattuali con altri soggetti aventi uno scopo simile. Per vendita del Materiale si intende la cessione a Grenke, da parte del Venditore, della licenza d uso del software prodotto da questi o da terze parti e dei relativi applicativi e servizi, dietro versamento del corrispettivo concordato. 3. VALIDITA, DURATA E PROROGA TACITA Il presente Accordo annulla e sostituisce ogni altro accordo quadro eventualmente stipulato in precedenza dalle parti ed ha validità a partire dalla data della sua sottoscrizione e sino al termine dell anno solare in cui è stato sottoscritto. Alla scadenza, l Accordo si intenderà tacitamente rinnovato per il periodo di un anno, salvo disdetta esplicita di una delle Parti (a mezzo lettera raccomandata con avviso di ricevimento) da esercitarsi entro e non oltre tre mesi dalla scadenza. 4. ACQUISIZIONE DELLE PROPOSTE DI LOCAZIONE Sulla base del presente accordo il VENDITORE ha facoltà di proporre alla clientela, che ha interesse all acquisizione del Materiale dallo stesso commercializzato, la possibilità di riceverlo in locazione da parte di GRENKE, senza, però, che da ciò scaturisca un preciso obbligo a contrarre per GRENKE, né tanto meno un rapporto di stabile collaborazione, di dipendenza o di rappresentanza della GRENKE medesima, conservando il VENDITORE, per tutta la durata dell accordo stesso, la sua integrale neutralità ed indipendenza, essendo 2

3 completamente libero di mettere o meno GRENKE in relazione di affari con la propria clientela, effettiva o potenziale. A tal fine il VENDITORE effettuerà, anche nell interesse di GRENKE, quanto necessario per la valutazione della clientela, raccogliendo direttamente le richieste di questa esclusivamente attraverso la sottoscrizione dell apposito modello, predisposto da GRENKE, di Proposta di contratto di locazione di beni mobili, che provvederà a compilare in ogni sua parte ed a far sottoscrivere al potenziale cliente solo dopo avere attentamente seguito quanto disposto nel successivo Art. 5 ed applicato le condizioni economiche di volta in volta praticate da GRENKE, comunicate attraverso l aggiornamento periodico delle Tabelle. 5. MODALITA DI SEGNALAZIONE DELLE PROPOSTE DI CONTRATTO Il VENDITORE proporrà alla potenziale clientela, che li richiedesse, preventivi di massima non vincolanti per nessuno, elaborati sulla base delle condizioni economiche e dei costi di volta in volta comunicati da GRENKE mediante l invio delle Tabelle aggiornate, datate e firmate dal proprio responsabile. Pertanto, è assolutamente vietato al VENDITORE una qualsiasi autonomia nella fissazione delle condizioni economiche, dei prezzi e costi della locazione da proporre alla potenziale clientela, la concessione di dilazioni o di sospensioni dei pagamenti di qualsiasi natura ed importo, nonché la messa in relazione di affari su modelli di proposte di contratto difformi, anche parzialmente, da quello fornito da GRENKE ovvero la acquisizione di proposte di locazione aventi ad oggetto Materiale non venduto o non commercializzato direttamente. Prima di raccogliere le proposte di locazione dalla potenziale clientela, mediante la sottoscrizione della proposta irrevocabile di contratto di GRENKE, il VENDITORE dovrà fornire al cliente la necessaria informativa sul trattamento dei dati personali da parte di GRENKE, mediante la consegna dell apposito documento (All.A), ed acquisire, nei casi in cui questo è necessario, il consenso scritto per tale trattamento mediante sottoscrizione da parte del cliente dell apposito modello fornitogli da GRENKE e scaricabile, unitamente all Informativa, dal suo sito internet. Solo dopo aver ottemperato agli adempimenti di Informativa e Consenso previsti in materia di trattamento dei dati personali il VENDITORE potrà compilare la Proposta di contratto di locazione di beni mobili, facendola sottoscrivere al potenziale cliente, ed acquisire da questi i dati anagrafici e la documentazione completa che, unitamente alla Proposta di contratto sottoscritta dal cliente ed alla propria offerta scritta di vendita del Materiale richiesto (nel quale dovrà indicare il prezzo di vendita, i tempi e le modalità di consegna), invierà a GRENKE al fine di fargli svolgere la necessaria istruttoria e la verifica sulla meritevolezza del cliente e sulla validità dell operazione. Solo a seguito dell esito positivo della valutazione del potenziale cliente GRENKE comunicherà per iscritto al VENDITORE la propria accettazione, che potrà avvenire anche per fatti concludenti, ai sensi dell art c.c., mediante la formalizzazione della compravendita del Materiale richiesto in locazione da parte di GRENKE e, quindi, attraverso la sua consegna al cliente al quale il VENDITORE farà sottoscrivere l apposito verbale di consegna. 3

4 L accettazione della proposta di locazione da parte di GRENKE diverrà inefficace e priva di ogni effetto nel caso in cui la consegna del Materiale oggetto della singola locazione non sarà effettuata entro 45 giorni dalla data di ciascuna accettazione. Nei rapporti con la potenziale clientela il VENDITORE, se richiesto, deve sempre fornire ogni informazione utile su GRENKE e sulla presente convenzione. 6. USO E PROPRIETA DEI MARCHI COMMERCIALI I marchi ed i loghi del VENDITORE sono di proprietà esclusiva del VENDITORE. I marchi ed i loghi GRENKELOCAZIONE ed ogni altro segno distintivo utilizzato da GRENKE per l offerta e promozione dei propri servizi di locazione sono di proprietà esclusiva di GRENKE. Esclusivamente per le finalità di cui al presente Accordo, il VENDITORE autorizza fin d ora GRENKE ad utilizzare i marchi del VENDITORE, con particolare riferimento alla riproduzione di tali marchi su qualsiasi documento e/o supporto funzionale o comunque collegato all erogazione ed alla promozione delle soluzioni di locazione offerte ai clienti del VENDITORE. GRENKE autorizza il VENDITORE ad utilizzare il proprio logo, secondo le linee guida istituzionali comunicate da GRENKE e previa sua autorizzazione, all'interno della propria comunicazione istituzionale (siti internet, comunicati stampa, ecc.). Ogni utilizzazione dei marchi di cui il VENDITORE e GRENKE sono titolari per finalità non espressamente previste dall Accordo dovrà essere previamente autorizzata per iscritto. 7. RISERVATEZZA E PROTEZIONE DEI DATI Per "Informazioni Riservate" di una delle Parti si intendono esplicitamente tutte quelle su cui detta Parte abbia apposto l indicazione scritta "Riservato", "Confidenziale" o altra espressione equivalente. Un elenco delle Informazioni Riservate che ciascuna Parte fornirà all altra potrà formare oggetto di apposito documento scambiato tra le Parti. Saranno, inoltre, considerate Informazioni Riservate, le informazioni e i dati relativi ad elenchi dei clienti, alla pianificazione ed operazioni commerciali, ad attività contabili, amministrative, finanziarie. Non sono considerate Informazioni Riservate, tutte quelle che: a) siano di dominio pubblico o già note alla Parte ricevente al momento in cui vengono comunicate; b) divengano di dominio pubblico successivamente alla loro comunicazione per causa che non costituisce inadempimento delle previsioni contenute nel presente Accordo; c) siano rese note da un terzo, sempre che la Parte ricevente non sia a conoscenza né abbia motivo di ritenere che tale terzo sia vincolato da un obbligo di segretezza avente ad oggetto tali informazioni; d) siano già in possesso della Parte ricevente anteriormente alla sottoscrizione dell Accordo. In ogni caso, ciascuna Parte potrà rendere note Informazioni Riservate dell altra Parte nel caso in cui ciò sia espressamente richiesto dalla legge o da pubbliche autorità nell esercizio delle loro funzioni. In tale caso la Parte coinvolta ne darà pronta comunicazione all altra ed agirà per tutelare, per quanto possibile, la riservatezza delle informazioni. 4

5 8. NOMINA A RESPONSABILE DEL TRATTAMENTO Fermo restando l obbligo del VENDITORE, prima della sottoscrizione di ciascuna proposta di contratto da parte della potenziale clientela, di effettuare un adeguata informativa, anche attraverso la consegna dell apposito modello, e di acquisire il consenso scritto nei casi in cui è necessario, relativi al trattamento dei dati personali da parte di GRENKE, utilizzando la modulistica all uopo fornitagli ovvero messagli a disposizione attraverso il sito internet; e fermo restando l espresso divieto per il VENDITORE di effettuare un trattamento autonomo dei dati personali della potenziale clientela senza il previo rispetto degli adempimenti di legge, GRENKE nomina il VENDITORE responsabile del trattamento, ai sensi dell art. 29 del decreto legislativo n. 196/2003, relativamente alla fase della raccolta dei dati personali della potenziale clientela, del loro invio a GRENKE medesima e di quant altro necessario per dare esecuzione alla relazione di affari eventualmente posta in essere per il suo tramite. In quanto Responsabile del trattamento il VENDITORE nell ambito del trattamento di cui al precedente comma nomina per iscritto le persone fisiche di cui si avvale quali incaricati del relativo trattamento ai sensi dell art. 30 del citato decreto legislativo n. 196/2003. Resta inteso che tutti i dati ottenuti dal VENDITORE in esecuzione del presente accordo dalla potenziale clientela che intende locare il Materiale devono considerarsi alla stregua delle Informazioni riservate. Il VENDITORE dovrà pertanto garantire che i dati suddetti vengano custoditi e trattati in maniera tale da non consentirne la distruzione, la consultazione e/o diffusione e/o comunicazione a terzi, ovvero il loro accesso indesiderato. PARTE SECONDA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 9. CONDIZIONI E LIMITI DELLA VENDITA Fatta eccezione per le licenze d uso del software, degli applicativi e dei servizi correlati, GRENKE acquisterà dal VENDITORE unicamente materiale nuovo e non utilizzato all esclusivo scopo di concederlo in locazione al Cliente. Poiché il materiale oggetto della locazione sarà utilizzato dal conduttore per alcuni anni, è essenziale, per GRENKE, che, alla data della consegna, il materiale corrisponda all ultima versione del modello. Pertanto, in caso di materiale di occasione (questa tipologia comprende anche il materiale che è stato oggetto di una revisione generale) o di materiale costituito da un modello di fine di serie Il VENDITORE si impegna a farne espressa menzione a GRENKE nell ambito dell offerta scritta di vendita. In virtù del nesso causale tra acquisto e locazione, il Materiale sarà acquistato da GRENKE solamente a fronte delle corrispondenti proposte di locazione che di volta in volta risulteranno accettate. Pertanto, entro e non oltre 15 giorni dalla data di installazione del software (data di consegna), Il VENDITORE dovrà comunicare per iscritto a GRENKE, per ciascuna proposta di contratto di locazione, di cui dovrà indicare il numero e la data di sottoscrizione del cliente, l avvenuta installazione del software che ne forma oggetto, inviando la relativa fattura di vendita. 5

6 La vendita del Materiale dal VENDITORE a GRENKE si perfezionerà, anche al fine del trasferimento della proprietà, solo nel momento in cui GRENKE avrà avuto notizia dell avvenuta installazione del software (consegna), e, quindi, per espressa pattuizione tra le parti, solo nel momento in cui GRENKE avrà ricevuto l originale del verbale di consegna debitamente sottoscritto per consegna ed accettazione del Materiale dal cliente-conduttore e dal VENDITORE o da un suo incaricato. In caso di insolvenza da parte del conduttore, e previa segnalazione da parte di GRENKE, il VENDITORE si impegna a sospendere qualsiasi aggiornamento o manutenzione delle licenze di software. 10. OBBLIGHI DEL VENDITORE E GARANZIE Per ogni proposta di locazione accettata da GRENKE, il VENDITORE si obbliga: - a comunicare al Cliente l effettiva data di installazione del software (consegna del Materiale) con preavviso di almeno 8 giorni; - a consegnare, unitamente al Materiale, la documentazione di accompagnamento (quale ad esempio: manuali di istruzioni per l uso, ecc.) necessaria per il funzionamento ed il corretto uso di esso; - a concordare con il Cliente le modalità tecniche di installazione; - a provvedere, al momento della consegna, al collaudo del Materiale ed a sottoscrivere, direttamente o mediante propri incaricati, ed a far sottoscrivere al Cliente l apposito verbale di consegna sul modulo predisposto da GRENKE, scaricabile dal suo sito internet. Il VENDITORE garantisce che il Materiale venduto a GRENKE è privo di vizi e/o difetti, è conforme alla normativa vigente, e non lede interessi di terzi per brevetti e simili. Poiché tutte le condizioni di fornitura sono state concordate e pattuite direttamente tra il cliente ed il VENDITORE, quest ultimo riconosce ed accetta, rimossa sin da ora ogni e qualsiasi eccezione, che tutte le azioni spettanti a GRENKE nella sua veste di acquirente competono direttamente anche al Cliente, di cui pertanto riconosce la piena ed incondizionata legittimazione ad agire nei propri confronti, riconoscendo, inoltre, che il termine per la denuncia dei vizi di cui all art c.c. viene prorogato nei confronti di GRENKE e del cliente a 30 giorni da quello della scoperta. Nel caso di un azione di restituzione o di riduzione del prezzo, il VENDITORE verserà direttamente l importo dovuto a GRENKE. Il VENDITORE si impegna ad avvertire immediatamente GRENKE nel caso in cui il conduttore dovesse esercitare i diritti di garanzia sopra indicati. Parimenti, il VENDITORE si impegna a inviare a GRENKE immediatamente e per iscritto le sue osservazioni concernenti le richieste del conduttore. 11. INADEMPIMENTO DEL VENDITORE Il VENDITORE sarà responsabile delle conseguenze derivanti dalla mancata osservanza di quanto previsto nella presente Parte dell accordo e, in particolare, riconosce a GRENKE il diritto di annullare o revocare, senza necessità di costituzione in mora e di espressa contestazione, l acquisto del Materiale relativo a ciascuna proposta di locazione che, pur se perfezionata, comunque, non ha visto il corretto e puntuale rispetto ed applicazione delle disposizioni che precedono. 6

7 In questi casi il VENDITORE sarà tenuto a restituire immediatamente a GRENKE gli eventuali acconti o corrispettivi eventualmente ricevuti per ciascuna proposta di contratto per la quale si è verificato il suo inadempimento, e riconosce il diritto del Cliente a essere indennizzato dell eventuale danno derivante dal suo comportamento. 12. CONTESTAZIONI IN SEDE DI CONSEGNA E VIZI DEL MATERIALE Qualora il Cliente dovesse rifiutare la consegna del Materiale in quanto affetto da vizi e il VENDITORE non condividesse i motivi addotti, la controversia sarà tempestivamente portata a conoscenza di GRENKE entro e non oltre 48 ore dal suo verificarsi. Nel caso in cui venga accertata l esistenza di vizi, se il vizio è tale da impedire il godimento del Materiale, il contratto di vendita non si perfeziona e la proposta di locazione non produce alcun effetto, per cui GRENKE surrogherà il Cliente nei suoi diritti verso il VENDITORE, avverso il quale potrà agire per l eventuale risarcimento dei danni; se, invece, i vizi riducono solo parzialmente il godimento del Materiale e il VENDITORE ed il Cliente, sulla base di quanto stabilito dall arbitratore, hanno concordato la riduzione del suo valore, il prezzo di acquisto si riduce nell importo concordato e la proposta di locazione diviene efficace limitatamente alla porzione di Materiale che verrà goduta dal Cliente; pertanto, il VENDITORE comunicherà, non appena avrà ricevuto il verbale di consegna sottoscritto per accettazione dal Cliente, il nuovo importo del canone ridotto in proporzione della riduzione del prezzo di acquisto, fermo restando il diritto del Cliente di agire esclusivamente verso il VENDITORE per il risarcimento dei danni subiti. In tutti questi casi, il VENDITORE sarà tenuto a restituire a GRENKE, ovvero a compensare con eventuali suoi crediti, quanto da questa indebitamente ricevuto sia a titolo di anticipo o corrispettivo a fronte dell acquisto del Materiale risultato viziato ovvero a restituirgli la parte di prezzo pagata in eccesso. Analogamente il VENDITORE, fermo restando quanto previsto riguardo al riacquisto del Materiale, e nel 2 comma del presente articolo, circa l impegno di rimettere la decisione ad un terzo arbitratore, è tenuto ad indennizzare GRENKE, restituendogli quanto indebitamente percepito a titolo di anticipo o di prezzo e limitatamente alla parte in esubero, qualora i vizi del Materiale dovessero risultare dopo la sua consegna ed il contratto di locazione si dovesse risolvere per impossibilità del godimento del Materiale ovvero ne dovesse scaturire la riduzione del suo godimento e, quindi, del relativo canone, oltre a risarcire gli eventuali danni al Cliente. Il VENDITORE, inoltre, manleva GRENKE da qualsiasi responsabilità per qualunque pretesa sul Materiale avanzata da terzi, anche se dovesse solo comportare la mancata conclusione del contratto di locazione ovvero la sua successiva risoluzione per impossibilità sopravvenuta. 13. PREZZO DEL MATERIALE - MODALITA DI PAGAMENTO Il pagamento da parte di GRENKE del prezzo di acquisto del Materiale sarà eseguito entro 7 giorni dal ricevimento della fattura di vendita e di tutta la documentazione utile al perfezionamento del contratto di locazione (verbale di consegna debitamente sottoscritto dal Cliente, oltre a quanto necessario per la formalizzazione del contratto). Le parti potranno concordare pagamenti diversi da quelli sopra indicati mediante apposite comunicazioni scritte. 7

8 GRENKE potrà sospendere il pagamento qualora al momento della consegna vengano espresse riserve e/o eccezioni sullo stato e funzionalità del Materiale. Nel caso in cui il calcolo dei canoni del Contratto di locazione, effettuato utilizzando le Tabelle in vigore, porti ad un valore di acquisizione inferiore a quello effettivamente fatturato dal VENDITORE, tale nuovo valore sarà considerato come il prezzo di acquisto che GRENKE pagherà. PARTE TERZA - RIACQUISTO DEL MATERIALE 14. IMPEGNO AL RIACQUISTO DEL MATERIALE Il VENDITORE si obbliga nei confronti di GRENKE a riacquistare, al termine di ciascun contratto di locazione, il Materiale vendutogli e concesso per il suo tramite in locazione da GRENKE. L impegno al riacquisto sorge allo scadere previsto del contratto di locazione, fatto salvo quanto previsto al punto 14 delle condizioni generali del contratto di locazione di beni mobili (richiesta di proroga della locazione da parte del conduttore). Il VENDITORE si impegna a pagare a GRENKE il prezzo di riacquisto pattuito e stabilito dalle tabelle di riacquisto (All.B), sulla base della sua semplice richiesta scritta, da inviarsi a mezzo telefax entro 10 giorni dalla data di cessazione della locazione. Anche in deroga all art c.c., l impegno di riacquisto del VENDITORE del Materiale venduto a GRENKE e per il suo tramite da questi locato a terzi, resta valido ed efficace anche nel caso in cui venisse dichiarata l invalidità o l inefficacia del singolo contratto di locazione ed indipendentemente da qualsiasi garanzia personale o reale già esistente, contestuale o successiva prestata a favore di GRENKE a fronte del medesimo contratto di locazione. 15. PAGAMENTO DEL PREZZO DI RIACQUISTO Il prezzo di riacquisto verrà corrisposto dal VENDITORE per ciascun Materiale in unica soluzione mediante bonifico bancario sul conto corrente indicato da GRENKE, ovvero mediante compensazione o assegno circolare nel luogo e con le modalità indicate da GRENKE, entro e non oltre 15 giorni dal ricevimento della comunicazione di cui al precedente Art. 14, fermo restando che in caso di ritardo nel pagamento saranno dovuti gli interessi di mora nella misura stabilita per legge. 16. RITIRO DEL MATERIALE E SUO SMALTIMENTO Il VENDITORE si impegna a ritirare il Materiale direttamente presso i rispettivi clienticonduttori ed a corrispondere il prezzo di riacquisto a GRENKE, secondo le modalità ed i termini di cui al precedente articolo, senza nulla eccepire circa lo stato del Materiale o la impossibilità o difficoltà del suo recupero. Eventuali difficoltà, ritardi o impossibilità di ritirare il Materiale presso il cliente o terzi non potranno in nessun caso incidere sulla esecuzione del presente patto di riacquisto o sul pagamento del relativo prezzo, né potranno costituire eccezioni opponibili a GRENKE. 8

9 17. PROROGA CONSENSUALE In alternativa all opzione di acquisto, al termine di ciascun contratto, il venditore potrà proporre al conduttore la sottoscrizione del modulo di proroga del contratto di locazione All.C). In questo caso il venditore avrà diritto a percepire i compensi previsti dalla tabella di cui all allegato D), fermo restando il suo impegno al riacquisto del materiale locato alle condizioni previste nell allegato B. PARTE QUARTA DISPOSIZIONI FINALI 18. CLAUSOLA RISOLUTIVA ESPRESSA Ai sensi dell art c.c. GRENKE ha facoltà di risolvere di diritto il presente accordo quadro senza bisogno della preventiva costituzione in mora mediante il semplice invio, a mezzo lettera raccomandata a.r., della dichiarazione di volersi avvalere della presente clausola, quando il VENDITORE risulti inadempiente anche ad uno solo dei seguenti obblighi considerati essenziali, anche se relativi ad un solo contratto di locazione o ad una singola fornitura di Materiale: - Art. 5: modalità di segnalazione delle proposte di contratto; - Art. 8: riservatezza dei dati, obblighi di informativa e consenso e violazione dell incarico di responsabile del trattamento; - Art. 10: obblighi del VENDITORE e garanzie; - Art. 15: pagamento del prezzo di riacquisto. GRENKE ha parimenti facoltà di avvalersi della presenta clausola qualora il VENDITORE non fornisca la documentazione e le informazioni richieste o venga protestato o assoggettato a procedimenti esecutivi o cautelari. In caso di risoluzione del presente accordo GRENKE ha diritto di chiedere il risarcimento dei danni subiti e il VENDITORE dovrà immediatamente cessare l utilizzo del nome e del materiale di GRENKE e restituire tutta la documentazione, il materiale e la strumentazione all uopo ricevuti. GRENKE è autorizzata a non procedere al pagamento di quanto ancora dovuto al VENDITORE per qualsiasi titolo sino a che non avvenga la restituzione del suddetto materiale. Solo dopo la restituzione di quanto precede da parte del VENDITORE verranno effettuati i pagamenti dovuti, che potranno, altresì, essere compensati con quanto dovuto a GRENKE per risarcimento danni. Nonostante l intervenuta risoluzione di diritto dell accordo, GRENKE ha facoltà di non liberare il VENDITORE dall obbligo di eseguire il suo impegno al riacquisto. 19. EFFICACIA DELL ACCORDO E DIVIETO DI CESSIONE Nel caso in cui una o più clausole non essenziali dell Accordo dovessero essere dichiarate nulle o inefficaci dalla competente autorità giurisdizionale, l Accordo continuerà, per le restanti clausole, ad essere efficace tra le Parti che si attiveranno al fine di colmare le lacune prodottesi. Qualsiasi comunicazione al pubblico o pubblicità che comprenda la citazione o, comunque, l indicazione del rapporto costituito tra le Parti in relazione all Accordo potrà 9

10 avvenire solo previo accordo scritto tra le Parti circa le modalità ed il contenuto di tale pubblicità o comunicazione al pubblico. E assolutamente vietato alle Parti cedere il presente Accordo, nonché i diritti ed obblighi derivanti dallo stesso, senzal consenso scritto dell altra parte. 20. FORO COMPETENTE Per qualsiasi controversia relativa all applicazione, esecuzione ed interpretazione dell Accordo è convenuta la competenza esclusiva del Foro di Milano, con esclusione di ogni deroga per ragioni di connessione, riunione o continenza di cause. Milano, Il venditore timbro e firma Grenkelocazione S.r.l. timbro e firma Ai sensi e per gli effetti degli artt e 1342 c.c., il VENDITORE dichiara di approvare espressamente e specificamente le seguenti clausole dell Accordo quadro: 3. Proroga tacita; 5. Limitata efficacia temporale dell accettazione delle proposte da parte di GRENKE; 11. Inadempimento del VENDITORE; 12. Contestazioni in sede di consegna e vizi del Materiale; 16. Ritiro del materiale; 18. Clausola risolutiva espressa; 20. Foro competente. Milano, Il venditore timbro e firma 10

11 All.A INFORMATIVA ( ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. 196/2003 ) Gentile Cliente, per poter valutare e dare eventualmente seguito alla Sua proposta di Locazione è necessario per la Nostra Società utilizzare alcuni dati che La riguardano e che Lei stesso ci fornisce direttamente o per il tramite del Venditore dei beni che ha chiesto di concederle in locazione. Pertanto, di seguito Le forniamo ogni notizia utile relativa al Nostro trattamento dei suoi dati. 1. Finalità del trattamento Il trattamento dei Suoi dati personali è diretto al conseguimento delle seguenti finalità: a. per esigenze preliminari alla stipula del contratto di locazione e per dare esecuzione allo stesso o alle vicende che ne possono scaturire (ad esempio: acquisizione di informazioni preliminari alla conclusione del contratto, esecuzione di misure precontrattuali espressamente richieste; compilazione di anagrafiche, tenuta della contabilità, gestione amministrativa, fatturazione, gestione del credito; gestione di sistemi di pagamento o incasso, recupero del credito o dei beni, contenimento dei rischi, stipula di polizze assicurative, ecc., ovvero trasmissione dei dati ai fornitori per la consegna dei beni e alle banche per il pagamento dei canoni); b. per adempiere a qualunque obbligo previsto da leggi, regolamenti o dalla normativa Comunitaria (ad esempio: adempimenti in materia contabili e fiscale). Per conseguire tali finalità ci rivolgiamo ad alcuni soggetti privati titolari del trattamento di dati personali registrati in specifici sistemi di informazioni creditizie o di sistemi di informazioni provenienti da pubblici registri, utilizzando anche metodologie automatizzate di credit scoring. I soggetti ai quali ci rivolgiamo per la fornitura di tali dati sono: CRIF S.p.A. Via Manin, Bologna tel CERVED Business Information S.p.A. - Via G.B. Morgagni, 30/h Roma. 2. Modalità di trattamento I dati personali sono trattati in modo lecito e secondo correttezza, mediante l utilizzo di strumenti cartacei o elettronici o comunque automatizzati e idonei a garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati stessi da parte di persone espressamente incaricate all assolvimento di tali compiti, costantemente identificate, opportunamente istruite e rese edotte dei vincoli ed obblighi imposti dalla normativa vigente. Il trattamento viene effettuato nel pieno rispetto ed applicazione delle misure di sicurezza previste dalla vigente normativa di riferimento, atte a garantire la riservatezza dei dati trattati e, in particolare, ad evitare in qualsiasi momento l indebito accesso da parte di soggetti terzi o di personale non autorizzato ovvero la loro perdita o distruzione accidentale. I dati sono conservati presso la Sede della nostra Società per il tempo prescritto dalle norme vigenti, incluse quelle in materia contabile e fiscale. 3. Conferimento dei dati Il conferimento dei dati personali è facoltativo, l eventuale rifiuto di fornire i dati personali potrebbe comportare l impossibilità di valutare la proposta di locazione e, quindi, l impossibilità di concludere e dare esecuzione al contratto richiesto. 4. Categorie di soggetti cui possono essere comunicati i dati Per l'esercizio della propria attività nonché per l'esecuzione di oneri ed obblighi strettamente correlati alla medesima ovvero ai contratti stipulati con la clientela, i dati personali oggetto del trattamento di cui è Titolare la nostra Società vengono comunicati ad altri soggetti il cui intervento è strettamente funzionale all'incarico affidato, non comportando, quindi, un autonomo trattamento; pertanto, i dati personali possono essere conosciuti dal personale incaricato, preposto al loro trattamento, delle seguenti categorie di soggetti: fornitori di beni e servizi, imprese di assicurazione, società di revisione, imprese di recupero crediti, avvocati, ragionieri e commercialisti, banche con le quali la nostra Società intrattiene rapporti per l esecuzione delle disposizioni di addebito (RID) e per le disposizioni di bonifico.l'elenco completo e dettagliato di tali soggetti o categorie di soggetti è disponibile sul Nostro sito internet www. grenke.it ovvero presso ogni locale della Società aperto al pubblico, nel quale è altresì indicato, se nominato, l eventuale responsabile di ogni singolo trattamento. Trasferimento dei dati all estero Nei limiti strettamente necessari all esecuzione del contratto con la nostra Società i dati personali potranno essere comunicati alle altre società, con sede nell Unione Europea, del gruppo GRENKE ed alla casa madre con sede in Germania, per finalità di tipo amministrativo/contabile, di valutazione preventiva delle proposte di locazione, di gestione dei sistemi di pagamento. 5. Diritto di accesso ai dati personali Ai sensi dell art. 7 del D.Lgs. 196/2003 il Cliente ha il diritto di ottenere la conferma dell esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e di conoscere il contenuto degli stessi e del trattamento praticato; ha inoltre il diritto di ottenere: l aggiornamento, la rettificazione o l integrazione dei dati; la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l attestazione che siano state eseguite le operazioni richieste; infine, ha il diritto di opporsi, in tutto o in parte, al trattamento dei dati personali che lo riguardano: per motivi legittimi o a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.titolare e responsabile del trattamentotitolare del trattamento dei dati personali è la GrenkeLocazione S.r.l. con sede in Milano, Via Monrefeltro, 4. Il Responsabile per il riscontro del diritto di accesso dei Clienti è il Sig. Stefano Galli. 11

12 DICHIARAZIONE DI CONSENSO ( art. 13 D.Lgs. 196/2003 ) Cognome e Nome (Ragione sociale) dell interessato... Indirizzo dell interessato... Spett.le Grenkelocazione S.r.l. avendo preso visione dell informativa sulla privacy art. 13 D.Lgs. 196/2003 ed in relazione ai punti in essa contenuti: DO /DIAMO IL CONSENSO [ ] NEGO/NEGHIAMO IL CONSENSO [ ] (barrare la casella) al trattamento dei miei/nostri dati personali. Luogo e data... Timbro e firma per esteso... 12

13 All. B Tabelle di riacquisto per materiale Software Per ogni singolo contratto è previsto un prezzo di riacquisto pari all 1% del valore netto di acquisto del materiale locato. In caso di proroga contrattuale, la percentuale di riacquisto è stabilita nella misura dello 0,5 % del valore netto di acquisto del materiale. 13

14 All.C Richiesta di proroga del contratto di locazione di beni mobili Il/la sottoscritto/a richiede la proroga del contratto di locazione di beni mobili n prevista al punto 14 ultimo capoverso delle condizioni generali di contratto. Il contratto viene prorogato per un periodo minimo di mesi 6 (sei) a partire dalla data prevista di scadenza. Decorso tale termine sarà facoltà del conduttore di richiedere un ulteriore proroga contrattuale della durata minima di un intero periodo di fatturazione (mensile o trimestrale) o di restituire i beni secondo quanto previsto al punto 14 delle condizioni generali di contratto. Anche in caso di proroga, il contratto è regolato dalle condizioni particolari e generali del contratto di locazione di beni mobili originariamente sottoscritte. Luogo e data Il Conduttore Timbro e firma 14

15 ALLEGATO D Proroga contrattuale: Tabella compensi In caso di sottoscrizione da parte del conduttore del modulo di proroga contrattuale, saranno corrisposti al venditore i seguenti compensi: - a partire dal primo trimestre di proroga in poi, e sino alla scadenza concordata del contratto, un importo pari al 50% (cinquanta per cento) del canone di locazione pagato dal conduttore. 15

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI eprice s.r.l. con Socio Unico (di seguito denominata "SITONLINE") con sede legale in Milano, via degli Olivetani 10/12, 20123 - Italia, Codice Fiscale e Partita I.V.A

Dettagli

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE.

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE. CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL PROGRAMMA ONEMINUTESITE 1. PREMESSA L allegato tecnico contenuto nella pagina web relativa al programma ONEMINUTESITE(d ora in avanti: PROGRAMMA, o SERVIZIO O SERVIZI)

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa)

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) 1) Definizioni 1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate Condizioni di Vendita ), i seguenti termini

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO

CONTRATTO DI SERVIZIO Il presente contratto si basa su un accordo quadro stipulato fra l Associazione provinciale delle organizzazioni turistiche dell'alto Adige (LTS), le Associazioni e i Consorzi turistici dell Alto Adige

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET Il presente Accordo è posto in essere tra: Maiora Labs S.r.l. ( Maiora ), in persona del legale rappresentante

Dettagli

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale Tra le parti (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone

Dettagli

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue:

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue: CONTRATTO DI GARANZIA CONDIZIONI GENERALI 1 Sviluppo Artigiano Società Consortile Cooperativa di Garanzia Collettiva Fidi, (d ora in avanti Confidi), con sede in 30175 Marghera Venezia - Via della Pila,

Dettagli

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE ALL ACQUISTO DI DIRITTI DI UTILIZZAZIONE DELLE IMMAGINI DELL ARCHIVIO FOTOGRAFICO ON-LINE DEL SISTEMA MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE Premesso che La Sovrintendenza

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO Mod. NAM FATT-PA Rev.7.0 RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO PREMESSE La presente Richiesta di attivazione del Servizio sottoscritta dal, Operatore Economico

Dettagli

Oggetto: Informativa ai sensi e per gli effetti dell articolo 13 del D. Lgs. n. 196 del 30 giugno 2003 relativo alla protezione dei dati personali

Oggetto: Informativa ai sensi e per gli effetti dell articolo 13 del D. Lgs. n. 196 del 30 giugno 2003 relativo alla protezione dei dati personali DATAMATIC S.p.A DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI Allegato 5 - Informativa Clienti e Fornitori Oggetto: Informativa ai sensi e per gli effetti dell articolo 13 del D. Lgs. n. 196 del 30

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG Premessa TELEPASS S.p.A. Società per Azioni, soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade per l Italia S.p.A., con sede legale in Roma,

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni DOMANDA DI CARTA DELL AZIENDA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di DATI DELL AZIENDA Denominazione

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CAMPO DI APPLICAZIONE 1.1 Le presenti Condizioni Generali di Acquisto ("GPC") si applicano all acquisto di materiali, articoli, prodotti, componenti, software ed i relativi

Dettagli

LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE. Linee guida per la predisposizione e l utilizzo

LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE. Linee guida per la predisposizione e l utilizzo LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE Linee guida per la predisposizione e l utilizzo LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE Linee guida per la predisposizione e l utilizzo La modulistica nella

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

Condizioni generali di BKW Energie SA per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con libero accesso alla rete

Condizioni generali di BKW Energie SA per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con libero accesso alla rete Condizioni generali di BKW Energie SA per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con libero accesso alla rete CG di BKW I per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD Le presenti condizioni generali di acquisto disciplinano il rapporto tra il Fornitore di beni, opere o servizi, descritti nelle pagine del presente Ordine e nella

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

REGOLAMENTO SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

REGOLAMENTO SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI COMUNE DI VIANO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI Approvato con deliberazione di G.C. n. 73 del 28.11.2000 INDICE TITOLO 1 ART. 1 ART. 2 ART. 3 ART. 4 ART. 5 ART.

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI : DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI INFORMAZIONE SULL INTERMEDIARIO INFORMAZIONI SUL FINANZIATORE ISTITUTO BANCARIO DEL

Dettagli

LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2)

LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) Il/La sig./soc. (1) di seguito denominato/a locatore (assistito/a da (2) in persona

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI PER L UTILIZZO DEI MARCHI GEFRAN

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI PER L UTILIZZO DEI MARCHI GEFRAN TERMINI E CONDIZIONI GENERALI PER L UTILIZZO DEI MARCHI GEFRAN Le presenti condizioni generali hanno lo scopo di disciplinare l utilizzo dei Marchi di proprietà della società: Gefran S.p.A. con sede in

Dettagli

AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE

AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA PER ATTIVITA

Dettagli

NUTRIAD ITALIA S.R.L. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

NUTRIAD ITALIA S.R.L. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA NUTRIAD ITALIA S.R.L. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA INTERO CONTRATTO Le presenti Condizioni Generali di vendita ed i termini e le obbligazioni in esse contenute sono le uniche e sole obbligazioni vincolanti

Dettagli

Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura

Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura adottate dall'associazione olandese Grossisti di Prodotti di Floricoltura ( Vereniging van Groothandelaren in Bloemkwekerijproducten

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

Note e informazioni legali

Note e informazioni legali Note e informazioni legali Proprietà del sito; accettazione delle condizioni d uso I presenti termini e condizioni di utilizzo ( Condizioni d uso ) si applicano al sito web di Italiana Audion pubblicato

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in., alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in., alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in, alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito da in persona di ), e, nato a, il, residente in, alla

Dettagli

I contratti di gestione delle strutture alberghiere

I contratti di gestione delle strutture alberghiere 12/06/2013 il Contratti tipici: Contratti atipici: contratto di locazione di bene immobile contratto di affitto di azienda (alberghiera) contratto di gestione di azienda. alberghiera (c.d. contratto di

Dettagli

Policy per fornitori

Policy per fornitori Policy per fornitori Con riferimento alla Decisione 32/2008 del Presidente dell EUI e in particolare degli articoli 4, 5 e 6 il fornitore è tenuto alla sottoscrizione della Dichiarazione dell impegno del

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI Art. 1 - Oggetto del Regolamento Il presente documento regolamenta l esercizio del diritto di accesso ai documenti amministrativi in conformità a quanto

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 approvate dal Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. l 11 novembre 2010 e in

Dettagli

MODULO DI DESIGNAZIONE/REVOCA DEI BENEFICIARI

MODULO DI DESIGNAZIONE/REVOCA DEI BENEFICIARI MODULO DI DESIGNAZIONE/REVOCA DEI BENEFICIARI (Da inviare ad Arca SGR S.p.A. in originale, per posta, unitamente a copia dei documenti di identità dell Iscritto e dei beneficiari) Spett.le ARCA SGR S.p.A.

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO Informazioni Societarie Fondazione Prada Largo Isarco 2 20139 Milano, Italia P.IVA e codice fiscale 08963760965 telefono +39.02.56662611 fax +39.02.56662601 email: amministrazione@fondazioneprada.org TERMINI

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

Accordo d Uso (settembre 2014)

Accordo d Uso (settembre 2014) Accordo d Uso (settembre 2014) Il seguente Accordo d uso, di seguito Accordo, disciplina l utilizzo del Servizio on line 4GUEST, di seguito Servizio, che prevede, la creazione di Viaggi, Itinerari, Percorsi,

Dettagli

4) In ogni caso, a prescindere dal rimedio scelto la vittima dell altrui inadempimento potrà comunque agire per il risarcimento dei danni subiti.

4) In ogni caso, a prescindere dal rimedio scelto la vittima dell altrui inadempimento potrà comunque agire per il risarcimento dei danni subiti. LA RISOLUZIONE. PREMESSA Sappiamo che un contratto valido può non produrre effetto, o per ragioni che sussistono sin dal momento in cui lo stesso viene concluso (ad es. la condizione sospensiva), o per

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA Comune di Lecco Prot. n. 50286 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI PER LA EVENTUALE COPERTURA RA A TEMPO INDETERMINATO DI UN POSTO DI FUNZIONARIO DA INQUADRARE NEL PROFILO AMMINISTRATIVO, O

Dettagli

WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. Identità e contatti del finanziatore/ intermediario del credito Finanziatore Indirizzo Telefono Email Fax Sito web Creditis Servizi Finanziari

Dettagli

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO RISOLUZIONE N. 42/E Direzione Centrale Normativa Roma, 27 aprile 2012 OGGETTO: Interpello (art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212) - Chiarimenti in merito alla qualificazione giuridica delle operazioni

Dettagli

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015)

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015) Procedura relativa alla gestione delle adesioni contrattuali e delle contribuzioni contrattuali a Prevedi ex art. 97 del CCNL edili-industria del 1 luglio 2014 e ex art. 92 del CCNL edili-artigianato del

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA Approvato il 3 agosto 2011 Indice Disposizioni generali Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Requisiti, obbligatorietà e modalità di iscrizione Art. 3 Casi particolari di prosecuzione

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011)

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) Art. 1 Fonti 1. Il presente regolamento, adottato in attuazione dello Statuto, disciplina

Dettagli

Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello Stato

Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello Stato Direzione Affari Legali e Societari LEGALEONLINE Documento Normativa di Gruppo Documenti correlati: Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello

Dettagli

Condizioni Generali di Contratto per la vendita e fornitura di prodotti e servizi Lauterbach S.r.l.

Condizioni Generali di Contratto per la vendita e fornitura di prodotti e servizi Lauterbach S.r.l. General Terms and Conditions of Condizioni Generali di Contratto per la vendita e fornitura di prodotti e servizi Lauterbach S.r.l. Articolo I: Disposizioni Generali 1. I rapporti legali tra il Fornitore

Dettagli

15067 NOVI LIGURE AL. Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143 321556 e-mail: srtspa@srtspa.it

15067 NOVI LIGURE AL. Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143 321556 e-mail: srtspa@srtspa.it Allegato 4) Regolamento... li... ALLA SRT - SOCIETA PUBBLICA PER IL RECUPERO ED IL TRATTAMENTO DEI RIFIUTI S.p.A. Strada Vecchia per Boscomarengo s.n. 15067 NOVI LIGURE AL Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143

Dettagli

L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti:

L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti: Benvenuto su RLI WEB L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti: richieste di registrazione dei contratti di locazione di beni immobili e affitto fondi rustici;

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI 1) NOZIONE DI PACCHETTO TURISTICO La nozione di pacchetto turistico è la seguente: i pacchetti turistici hanno ad oggetto i viaggi, le

Dettagli

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002)

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) Legge federale sul credito al consumo (LCC) 221.214.1 del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 97 e 122 della Costituzione federale

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE

DOMANDA DI ISCRIZIONE 1 DATI ESPOSITORE Si prega di compilare in carattere stampatello. Rimini Fiera SpA non potrà essere ritenuta responsabile per errori dovuti a caratteri illeggibili. SETTORE MERCEOLOGICO (INDICARE MASSIMO

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939.

L'associarsi di due o più professionisti in un' Associazione Professionale è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. ASSOCIAZIONE TRA PROFESSIONISTI L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. Con tale associazione,non

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI SCUOLA SECONDARIA STATALE DI PRIMO GRADO IGNAZIO VIAN Via Stampini 25-10148 TORINO - Tel 011/2266565 Fax 011/2261406 Succursale: via Destefanis 20 10148 TORINO Tel/Fax 011-2260982 E-mail: TOMM073006@istruzione.it

Dettagli

LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP.

LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP. Seminario IF COMMISSIONE INGEGNERIA FORENSE LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP. Milano, 9 giugno 2011 1 Riserve: generalità Riserva come preannuncio di disaccordo (=firma con riserva) Riserva come domanda

Dettagli

Domanda di partecipazione alla Fiera:

Domanda di partecipazione alla Fiera: Domanda di partecipazione alla Fiera: ARTI & MESTIERI EXPO -Roma, Fiera di Roma, 12 15 dicembre 2013 MODULO DA RESTITUIRE DEBITAMENTE COMPILATO ENTRO E NON OLTRE L 11 NOVEMBRE 2013 a: FIERA ROMA SRL SEGRETERIA

Dettagli

Il Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto Prot. n. 442/C10a del 03/02/2015 Regolamento per la Disciplina degli incarichi agli Esperti Esterni approvato con delibera n.7 del 9 ottobre 2013- verbale n.2 Visti gli artt.8 e 9 del DPR n275 del 8/3/99

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.)

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) COSTITUZIONE DELLA SOCIETA INVALIDITA DELLA SOCIETA L ORDINAMENTO PATRIMONIALE Mastrangelo dott. Laura NOZIONE (ART. 2291 C.C) Nella società in

Dettagli

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Nozione Finalità Ambito soggettivo di applicazione Legenda Contenuto Precisazioni Riferimenti normativi Ambito oggettivo di applicazione Forma Durata Trattamento economico

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli

DUAL RC professionale

DUAL RC professionale P.I. LINE - tailor made DUAL RC professionale Proposta di assicurazione per la Responsabilità Civile Professionale di Commercialisti, Tributaristi, Avvocati Consulenti del Lavoro, Società di Servizi (EDP)

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA Repertorio Unione Terre di Pianura n. 7 del 30/04/2010 CONVENZIONE TRA I COMUNI DI BARICELLA, BUDRIO, GRANAROLO DELL EMILIA, MINERBIO E L UNIONE DI COMUNI TERRE DI PIANURA PER IL CONFERIMENTO DELLE FUNZIONI

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE e CANCELLAZIONE 1/2005 maggio 2005 www.an.camcom.it 1 PREMESSA... 3 SOCIETÀ DI CAPITALI... 3 DELIBERA DI SCIOGLIMENTO E NOMINA DEL LIQUIDATORE... 3 SCIOGLIMENTO

Dettagli

PRIVACY POLICY MARE Premessa Principi base della privacy policy di Mare Informativa ai sensi dell art. 13, d. lgs 196/2003

PRIVACY POLICY MARE Premessa Principi base della privacy policy di Mare Informativa ai sensi dell art. 13, d. lgs 196/2003 PRIVACY POLICY MARE Premessa Mare Srl I.S. (nel seguito, anche: Mare oppure la società ) è particolarmente attenta e sensibile alla tutela della riservatezza e dei diritti fondamentali delle persone e

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria)

FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria) FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Alto Adige Società cooperativa per azioni Via

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

genzia ntrate RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESSIVI Contratti di locazione e affitto di immobili

genzia ntrate RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESSIVI Contratti di locazione e affitto di immobili genzia ntrate MOD. RLI RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESVI Contratti di locazione e affitto di immobili (art. 11 del D.P.R. 26 aprile 1986 n.131) Informativa sul trattamento dei dati personali

Dettagli

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE COSA CAMBIA CON LA RIFORMA PREVISTA NEL D.LGS DI ATTUAZIONE DELLA LEGGE DELEGA 15/2009. L OBBLIGO DI AFFISSIONE DEL CODICE DISCIPLINARE La pubblicazione sul sito istituzionale

Dettagli

di seguito verrà utilizzato il termine ENTE per Certification International UK (Ltd) e SEDE LOCALE per Divulgazione e Accreditamento DeA S.r.l.

di seguito verrà utilizzato il termine ENTE per Certification International UK (Ltd) e SEDE LOCALE per Divulgazione e Accreditamento DeA S.r.l. Certification International (UK) Limited [CI UK] è un Organismo di Certificazione accreditato UKAS che fornisce i propri servizi di certificazione attraverso una rete di uffici di rappresentanza in tutto

Dettagli

Il Credito. in parole semplici. La SCELTA e i COSTI. I DIRITTI del cliente. I CONTATTI utili. Il credito ai consumatori dalla A alla Z

Il Credito. in parole semplici. La SCELTA e i COSTI. I DIRITTI del cliente. I CONTATTI utili. Il credito ai consumatori dalla A alla Z LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il Credito ai consumatori in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il credito ai consumatori dalla A alla Z ISSN 2384-8871 (stampa) ISSN

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE

CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE tra FLO-CERT GMBH E RAGIONE SOCIALE DEL CLIENTE PARTI (1) FLO-CERT GmbH, società legalmente costituita e registrata a Bonn, Germania con il numero 12937, con sede legale in

Dettagli

Sezione A1) da compilare in caso di società, ente anche pubblico, fondazione, trust:

Sezione A1) da compilare in caso di società, ente anche pubblico, fondazione, trust: DICHIARAZIONE AI SENSI E PER GLI EFFETTI DEL D. LGS. N. 231 DEL 21 NOVEMBRE 2007 IN TEMA DI ANTIRICICLAGGIO MODULO DI IDENTIFICAZIONE E DI ADEGUATA VERIFICA DELLA CLIENTELA (AI SENSI DEGLI ARTT. 18 E 19

Dettagli

Gentile Cliente, Gradita è l occasione per porgere distinti saluti. TELECOM ITALIA Servizio Clienti Business

Gentile Cliente, Gradita è l occasione per porgere distinti saluti. TELECOM ITALIA Servizio Clienti Business Gentile Cliente, al fine di dare seguito alla Sua richiesta di variazione di categoria di contratto di abbonamento telefonico (di seguito Declassazione ), La invitiamo ad individuare tra i due casi sottoindicati

Dettagli

Programma di Compliance Antitrust. Allegato B al Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. LGS. 231/2001

Programma di Compliance Antitrust. Allegato B al Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. LGS. 231/2001 Programma di Compliance Antitrust Allegato B al Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. LGS. 231/2001 Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 19 febbraio 2015 Rev 0 del 19 febbraio

Dettagli

Arkema France Condizioni generali di vendita

Arkema France Condizioni generali di vendita Arkema France Condizioni generali di vendita Ai fini delle presenti Condizioni Generali di Vendita (di seguito CGV ), il termine Venditore indica Arkema France, Acquirente indica la persona a cui il Venditore

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (Approvato con delibera del Consiglio in data 12 gennaio

Dettagli

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003)

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003) Sezione della logistica Repubblica e Cantone Ticino Via del Carmagnola 7 Dipartimento delle finanze e dell'economia 6501 Bellinzona Divisione delle risorse Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO Comune di Cabras Provincia di Oristano Comuni de Crabas Provìncia de Aristanis Ufficio Tecnico S e r v i z i o l l. p p. - U r b a n i s t i c a - P a t r i m o n i o REGOLAMENTO PER LA VENDITA DA PARTE

Dettagli

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG)

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI LOCOROTONDO Cassa Rurale ed Artigiana - Società Cooperativa Piazza Marconi, 28-70010 Locorotondo (BA) Tel.: 0804351311 - Fax:

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL'ABITAZIONE TRA:

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL'ABITAZIONE TRA: CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL'ABITAZIONE TRA: il Sig. nato a il residente a, codice fiscale, di seguito denominato parte locatrice E: il Sig. nato a il residente a, codice

Dettagli